Lezione di scrittura I: approfondire la descrizione di un ambiente povero

7 Ott

tumblr_l9m8arJVtF1qztiu5o1_500

Baracca
Baraccaccia
Baraccaccia molto brutta
Baraccaccia molto brutta con la polvere
Baraccaccia molto brutta con la polvere buttata per terra
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra da un nano
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra da un nano senza un braccio
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra da un nano senza un braccio per coprire l’unto
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra da un nano senza un braccio per coprire l’unto della pelle di una prostituta che colava
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra da un nano senza un braccio per coprire l’unto della pelle di prostituta albanese che colava
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra da un nano senza un braccio per coprire l’unto della pelle di prostituta albanese che colava rumorosamente
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra da un nano senza un braccio per coprire l’unto della pelle di prostituta albanese che colava rumorosamente a causa di uno strano cancro alla pelle
Baraccaccia molto brutta con la polvere giallognola buttata per terra da un nano senza un braccio per coprire l’unto della pelle di prostituta albanese che colava rumorosamente a causa di uno strano cancro alla pelle molto brutto, giallognolo e napoletano

Annunci

36 Risposte to “Lezione di scrittura I: approfondire la descrizione di un ambiente povero”

  1. caramelleamare ottobre 8, 2014 a 9:57 pm #

    Ciao Straf, così tanto per fare le cose sottovoce al mattino quando delle foto devono ancora finire i nostri ricordi al pianoforte e Lucia sempre pronta per i pensieri, e le parole hanno già cominciato le paure, bella, piano piano.

    • Straf ottobre 10, 2014 a 7:38 pm #

      Ciao caro caramelle, ma tu fra Giovanna Bizzarri da Marzullo e Rita Forte da Rispoli, chi preferisci?
      Così, per conoscerci meglio.

      • caramelleamare ottobre 11, 2014 a 12:23 pm #

        Centomila volte Rita Forte!! Praticamente mi stai confrontando il gotha con la feccia.

        • Straf ottobre 11, 2014 a 4:13 pm #

          Bravo. Sarebbe come fare il paragone fra i post scritti da te e quelli scritti dallo sgarga.

    • sgargabonzi ottobre 13, 2014 a 9:29 pm #

      Lucia è la dottoressa Luisa Laurelli, quella dei sogni. Non ti confondere.

  2. circobazooko ottobre 9, 2014 a 8:38 pm #

    fino alla decima riga sembrava il teaser della nuova stagione di Twin Peaks!

    • caramelleamare ottobre 10, 2014 a 12:09 pm #

      Che hai contro le genti albanesi?

      • circobazooko ottobre 11, 2014 a 8:29 pm #

        niente, è solo che negli USA gli albanesi sono pochini (solo duecentomila, a quanto leggo), e mi sarebbe sembrata inconsueta la presenza di un’albanese ancorché baldracca in una cittadina sperduta come Twin Peaks. Cioè, inconsueta ma non impossibile: ma se si inserisce una prostituta albanese a TP, allora è un dettaglio narrativo che occorre cazzo sviluppare. Visto che il nano senza un braccio sembrava un mishmash dei peggiori stilemi rubati a Lynch, mi è venuto in mente il telefilm e il fatto che pochi giorni fa c’è stato l’annuncio della nuova serie e chissà perché mi ero immaginata che tutto lo scritto sarebbe stato sulla falsariga. Ma poi lo Sgarga all’undicesima riga mi cita la prostituta albanese e allora è evidente che il suo intento è tornare a una greve realtà locale, ai materassi sotto i cavalcavia, ai servizi del TG4, alla fredda cronaca dei nostri bassifondi interiori. Finendo col botto con la summa dello stereotipo della miseria umana made in Italy, quel NAPOLETANO gettato lì a strappare la risataccia finale come in una barzelletta di Berlusconi, perché sia evidente a tutti che la descrizione di quest’ambiente incancrenito è la descrizione dell’Italia stessa, la metafora di una Nazione sempre più povera e senza futuro, marcia da dentro, costretta ad arrancare tra la polvere e i mesti ricordi di quando eravamo zoccole sì ma ancora giovani e bellissime

  3. sgargabonzi ottobre 13, 2014 a 9:29 pm #

    Caramelle, godi: https://www.youtube.com/watch?v=4thCOmIMuVM

    L’album esce a marzo 2015.

  4. Straf ottobre 18, 2014 a 3:34 pm #

    Ciao Caramelle, ma ti pare giusto? Ti pare normale una cosa del genere?
    Farci aspettare così tanto per un tuo nuovo post è da sadismo oasisiano bonelliano giocodatavolesco puro.

    • sgargabonzi ottobre 19, 2014 a 4:44 am #

      Presto leggerete qualcosa di Caramelleamare mooolto più cicciuto di un post.

      • caramelleamare ottobre 19, 2014 a 11:49 am #

        Il necrologio, non vedo l’ora, e lo voglio pomposo.

      • Straf ottobre 19, 2014 a 12:42 pm #

        Vabbè, ma si può avere una cosa e l’altra, sono una lettrice esigente.

      • Falsa in bilancio ottobre 20, 2014 a 11:44 pm #

        Io vorrei vedere il suo cortometraggio, quello del cervo alla finestra o qualcosa del genere.

        • caramelleamare ottobre 21, 2014 a 1:19 am #

          Alt, eccolo qua.
          E pensare che ci sono dei falliti come Pinxor che s’affannano una vita e tirano fuori il niente. Io alla prima:

          https://www.dropbox.com/s/5jqidtko6y47o87/Un%20Cervo%20Alla%20Finestra.mpg?dl=0

          • circobazooko ottobre 21, 2014 a 11:09 pm #

            Bellissimo!!! poi non ci crederai ma “Tom Dooley” me la facevano sempre suonare alle medie col metallofono. E tu dirai: “Ma una mensolina dove appoggiare questi immensi cazzi non ce l’hai, Circo?” …in effetti…

            • caramelleamare ottobre 22, 2014 a 2:12 am #

              In effetti… capisco che hai casa piena di avanzi di scarti di cose avanzate brutte, io però toglierei il bonzo assassino e vedrai che la stanza raddoppia.

              • circobazooko ottobre 23, 2014 a 7:55 pm #

                sei pazzo, in casa mia non si butta niente, sennò che clochard mancata sarei?
                Gori, come siamo organizzati per Lucca?!

        • caramelleamare ottobre 21, 2014 a 4:08 pm #

          Ferma, prima leggi questo: https://sgargabonzi.com/2008/06/26/uncervoallafinestra/

          • Falsa in bilancio ottobre 22, 2014 a 2:05 am #

            Scusa se mi permetto di dirtelo, ma trovo il tuo cortometraggio semplicemente geniale.
            Sei stato in grado di costruire un grattacielo lì dove Kafka aveva appena appena gettato delle fragili fondamenta.

            • caramelleamare ottobre 22, 2014 a 2:20 am #

              Arrivi tardi.

              • Falsa in bilancio ottobre 22, 2014 a 12:23 pm #

                Si ma è un ritardo carino che ogni Donna con la “D” maiuscola dovrebbe potersi permettere. Almeno questo è quello che dice Lory.

    • caramelleamare ottobre 19, 2014 a 11:50 am #

      Vabbeh dai avete gli status dello sgargabonzi, vuoi mettere.

      • Straf ottobre 19, 2014 a 12:41 pm #

        No. Post caramellesco o morte.

        • caramelleamare ottobre 20, 2014 a 11:32 pm #

          In effetti hai ragione, ce ne sono un paio a metà che non concludo.

          • Straf ottobre 21, 2014 a 10:08 pm #

            Ecco, e chi stiamo aspettando???
            Comunque complimenti, sei il mio cineasta preferito subito dopo Lory Del Santo.

            • Falsa in bilancio ottobre 22, 2014 a 2:00 am #

              Probabilmente quando Lory del Santo sogna ad occhi aperti è questo il mondo a cui vorrebbe appartenere,
              La immagino mentre recita questi dialoghi imbarazzanti davanti allo specchio o al mattino, appena sveglia, e poi abbraccia forte forte il cuscino.

              • Straf ottobre 22, 2014 a 12:00 pm #

                Ma secondo me è possibile pure che li reciti nella vita reale. E mi sa che il cuscino è tipo un modello ventenne.
                Come non tenere in considerazione, poi, i suoi preziosi consigli?
                Donne, imparate.

                • Falsa in bilancio ottobre 22, 2014 a 12:29 pm #

                  Mi sto fissando con i peli dell’ ascella di quel tipo che si intravede nel primo fotogramma. Sento il bisogno di leccarli.

            • caramelleamare ottobre 22, 2014 a 2:16 am #

              Quando ho girato quel film avevo in mente la tipica malinconia dei sobborghi campani.

              • Straf ottobre 22, 2014 a 11:56 am #

                Malinconia, desolazione, stiamo lì.

        • caramelleamare ottobre 20, 2014 a 11:33 pm #

          Sono un po’ il M. Colombo della situazione.

  5. caramelleamare ottobre 19, 2014 a 11:48 am #

    Il necrologio, non vedo l’ora, e lo voglio pomposo.

    • Falsa in bilancio ottobre 20, 2014 a 11:54 pm #

      Per questo basta inserirci la parola “blastocisti”.

  6. Falsa in bilancio ottobre 22, 2014 a 12:56 pm #

    Ma nel frattempo c’è chi si dimostra molto più innovativo di te nell’ insegnare a scrivere: http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/22/tema-agli-alunni-chi-uccideresti-prima-tra-mamma-e-papa-sospese-2-maestre/1163797/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: