Io, etero

31 Lug

honda_urban_suv_concept_8

Piccola riflessione che mi permetto di fare a voce alta (o meglio a dita digitanti)
Sabato sera, in una piccola discoteca a Baden (in Svizzera), ho letto sul giornale che ci sarà una serata tutta a tema gay. Io ovviamente ho scelto di non andarci, essendo etero. Oltretutto non capisco perché mai dovrei pormi il problema visto che è a otto ore di viaggio da qui. Non ci lavoro, né sono stato invitato, né tanto meno sono gay. L’ho solo letto sul giornale, quindi non capisco proprio perché debba giustificarmi. E’ come se venissi a sapere che domattina fanno il caffè in un bar a Cleveland: cui prodest? Gli amici romani direbbero: “e sti***zi?” Non è che perché a Cleveland fanno il caffè io debba prendere l’aereo e andarci. A parte che non mi piace il caffè, ma se dovessi andare in ogni posto dove fanno qualcosa, qualunque cosa, allora dovrei moltiplicarmi e andare in ogni parte del mondo, anche dove me ne sbatto bellamente il cazzo di andare. Ok, in questa discoteca fanno una festa gay. Quindi? Qual è il problema? Ogni locale è libero di fare le feste che vuole, nel rispetto di tutti ovviamente (etero e gay). Ti piacciono gli uomini? Perfetto, ci vai. Ti piacciono le donne? Non ci vai. O al massimo ci vai per farti due risate. Non ho assolutamente niente contro i gay. Non ritengo che siano malati, né persone da evitare (a parte alcuni ovvi contesti, vedi camere da letto e palestre). Ma come loro sono orgogliosi della loro identità sessuale, io mi arrogo il diritto di esserlo della mia. A me piacciono le donne e pure tanto e questa cosa non la dico io, ma può essere provata anche da molti amici che mi hanno visto baciare delle ragazze/fidanzate e anche alla grande (ma tranquillissimamente proprio) o hanno sentito che queste ragazze raccontavano di aver avuto un rapporto sessuale con me, anche senza amore, solo per un fatto fisico. Non per vantarmi, ma ho anche fatto cornuti diversi cretini. Per il resto, non credo che per dover dimostrare di non essere gay io debba farmi vedere da tutti fare del sesso con una donna, altrimenti solo gli esibizionisti e gli attori porno sarebbero da considerare etero (se realmente etero, perché se ti fai vedere scopare con un uomo siamo punto e a capo). Personalmente penso che il sesso abbia bisogno di intimità e non certo di ostentazione. Non m’interessa se appaio ingenuo o retrogrado in questo, perché alla fine penso che molti considerino retrogrado anche essere attratto da donne (e solo da donne). Ma se è così me ne sbatto fieramente il cazzo: ok, va bene, sono retrogrado, cui prodest? Quindi per questo motivo non andrò alla festa gay alla discoteca Intarsio di Baden. E vi assicuro che lo dico con una serenità che forse non traspare da questo commento (scritto d’impeto, lo ammetto), ma se minimamente mi conoscete vi dico: fidatevi, sono tranquillo e ora mi scolo pure una bella birra alla faccia di tutti, magari piccola. Hasta luego!

Advertisements

11 Risposte to “Io, etero”

  1. Anacleto luglio 31, 2014 a 3:29 pm #

    Ci ho creduto fino alla birra piccola.

  2. caramelleamare luglio 31, 2014 a 3:58 pm #

    Che SUV mascolino!

    • sgargabonzi luglio 31, 2014 a 4:31 pm #

      Spettacolare:

      • caramelleamare luglio 31, 2014 a 5:20 pm #

        Già visto. La cosa più scioccante è un commento al video che dice che quella è la stanza più disordinata che abbia mia visto.

  3. giovanni luglio 31, 2014 a 4:33 pm #

    Sì, ma non si possono nemmeno perdere gli eventi che contano per questioni di centimetri.

  4. caramelleamare agosto 7, 2014 a 6:06 pm #

    Io sono rimasto esterrefatto dell’aggressività della Straf di persona, siamo ai limiti della prepotenza.

    • straf agosto 7, 2014 a 10:49 pm #

      Limiti che purtroppo non sono riuscita a superare, ma dammi tempo. Tu invece eri tenero e commovente, mentre canticchiavi le canzoni dei Thrills.
      The dark side of Caramelle.

      • caramelleamare agosto 8, 2014 a 10:15 am #

        E intonato, ti sei dimenticata di dire intonato.
        Thrills che poi stanno sui coglioni al 90% delle persone che li ascolta per la prima volta. Non supera, quel 90% di individui sopra citato, lo shock della voce affettata.

        p.s. Visto Gori? Basta un dettaglio e l’equazione torna sempre.

        • Straf agosto 8, 2014 a 3:51 pm #

          “Intonato”, certo. Il 90%? Possibile?
          A me sono piaciuti subito. Un po’ come le tue spiegazioni fatte con mezzi di fortuna.

          • caramelleamare agosto 10, 2014 a 3:53 pm #

            Ghiaccio, ricotta, bicchiere, acqua, pezzi di plastica, guarnizione alla fragola, tovagliolo. C’era tutto come nei meglio tutorial su youtube.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: