La donna che non lo sa

2 Nov
Ho conosciuto Pallini tramite il mezzo internet, per la precisione sullo Sgargabonzi, un blog sul gossip. Mi rimase subito bene: una femminista delle peggio, di quella gente che ha scelto una battaglia nella vita tanto per darle, ma soprattutto darsi, un senso. Inizialmente la guardavo con diffidenza e lei pareva uno scientifico complotto per farsi odiare da me. Alternava la recita della donna indignata, poi faceva la mamma saggia, quindi la finta ingenua, passando per la romantica disillusa, nonché per la personcina sensibile e addirittura curiosa, che è la cosa che meno sopporto visto che la vita non ha niente per stupirmi (semmai la scienza!). Tuttavia bastarono pochi mesi perché cambiassi radicalmente idea. Mi resi presto conto di quanto fosse genuino e splendente quel moto perpetuo di curiosità, ma anche la lepida autoironia che stava dietro alle sceneggiate ridicole che si divertiva a piantare regolarmente per un’offesa di troppo. In privato io e il mio amico Gori la chiamavamo scherzosamente “la scassapalle”, ma dio solo lo sa quanto mi piacesse quel suo particolare stile! D’altra parte la sua caratteristica precipua è quella di essere una donna acuta e loquace, che ti racconta tutto, parla di tutto e soprattutto sa ascoltare e più ancora gli piace ascoltare quando qualcuno gli dice che lei sa ascoltare. Ci punzecchiavamo spesso sul blog. Lei sistematicamente la prendeva male e faceva la pallina (una volta, addirittura, dal culo). Poi ogni volta che le davo giustamente della puttana non telefonava a me, ma al suo schiavetto Gori, prendendosela direttamente con lui anche se lo conosceva appena. “Il tuo amico mi ha offeso e sul tuo blog non scrivo più!” era il passaggio obbligato di ogni sua telefonata. Non di meno esordiva spesso con “Uè ciccio, dì al tuo amichetto di chiedermi scusa immediatamente! Te saludi!” e riattaccava. Come se lei non mi potesse scrivere o chiamare. Una bambina. Più di una volta ho assistito a telefonate in cui lei faceva l’isterica per una buona mezz’ora con colpi di teatro studiatissimi e imbarazzanti per una persona adulta. Io me la spassavo alla grande mentre il Gori, completamente nel panico, s’industriava ad azzeccare quelle tre o quattro frasi raffazzonate che la facessero stare buona per un po’. Nonostante questo, raramente avevo incontrato persone tanto vitali e con una voglia di giocare e divertirsi così schietta e concreta.
In quello stesso periodo il Gori mi stava introducendo al magico mondo di Stratego, un gioco da tavolo meraviglioso coniato più di un secolo fa, fatto di poche e semplici regole ma dal potenziale enorme. Col pelato passavamo serate intere ad attaccarci a vicenda, studiando le strategie migliori e testando le disposizioni più bizzarre per i nostri eserciti. Poi una sera delle tante ebbi un’illuminazione: “La mia amica Pallini ne andrebbe matta!”. Lei, brillante come poche, mi avrebbe sorpreso con tattiche di gioco incredibili, fiaccando il mio senso dell’orientamento fino a sfilarmi come un cretino il vessillo da sotto al naso. Ma sia chiaro, per me l’importante era solo giocare e divertirmi con un’amica. Approfittai così di una mia vacanza a Castiglione della Pescaia e la invitai a casa mia per fare del sano sesso e giocare a Stratego, mentre il mio amico Gori avrebbe seguito con interesse i nostri match post-amplesso. Per l’occasione avevo comprato un nuovo Stratego in edizione limitata: pedine rosse e blu in una particolare plastica antiruggine, plancia di gioco in cartone plastificato rinforzato, pure un dado che non serviva a niente ma buttato là come schiaffo morale. Per non avere rogne non lo dissi nemmeno al Gori, che altrimenti avrebbe voluto inaugurare lui il nuovo set di gioco. Quindi, nonostante i suoi impegni e dopo mille telefonate, sms, messaggi privati su Badoo, litigi, richieste di rassicurazioni, cambi di idea fino all’ultimo secondo, Pallini si rese disponibile per venire a trovarci. “Che spettacolo!” pensai. Anche se a dire il vero mi sarei aspettato un atteggiamento più educato nei miei confronti. Sicuramente con un collega di lavoro non si sarebbe mai permessa di mettere in piedi una pantomima del genere per tre giorni di mare, con cambi di idea assurdi, come se io fossi lì ad aspettare lei e basta. Insomma una cafonata in piena regola. E questo un po’ mi amareggiava, perché un conto è la confidenza, tutt’altra cosa è la mancanza di rispetto. Nei giorni prima del suo arrivo, mi fracassò letteralmente i coglioni con le sue tirate da isterica. Una volta arrivò a scrivermi una cosa come “Ciao caramelle, ho deciso di non venire perché trovo inquietante e morboso il tuo modo di rassicurarmi che là starò bene”. Strano, pensai, che una persona che non regge un’offesa da niente poi si permetta di essere così invadente.
Sarebbe rimasta con noi tre giorni e se la prima sera era comprensibilmente stanca per il viaggio (pagato da me, nonostante che non c’ho una lira), la seconda sembrava quella più adatta per una fulmicotonata sfida. Purtroppo quella sera, proprio quella fra tutte le serate normali della sua vita, Pallini aveva deciso senza nessuna motivazione di tenere il muso e fare delle bizze a caso, così, alla moda dello chef, tanto per vedere l’effetto che faceva. Forse non era in vena perché per convincerla a giocare impiegammo un’ora e ventidue minuti e, anche quando si decise a farlo, montò su la maschera di quella che fa le cose per forza, con ogni smorfia ostentata ad arte come a dire: “notatemi!”. Comportamento curioso per una donna simpatica come lei. Il grosso di quel che bisogna sapere per giocare a Stratego sta in quest’unica regola: il numero più grande vince. Solo quattro semplici eccezioni da tenere a mente: l’1 perde con tutti ma è il solo che uccide il 10, il 2 si muove di quante caselle vuole, il 3 disinnesca le bombe, il 4 può fare due mosse.“Capito?!”, chiedo a Pallini, dopo averglielo spiegato un paio di volte.E lei: “Mmh”.
“Ricapitoliamo prima di iniziare… Pallini, cosa fa l’1?”.
“Non lo so”, risponde col morto davanti.
“Te l’ho appena detto, vince col dieci. E il due?”
“Due passi”.
“No, guarda… vabbé, te lo rispiego durante… sei pronta a giocare?”
“A cosa?”

Le premesse non erano il massimo, ma tutti all’inizio abbiamo qualche difficoltà a memorizzare le regole. Si parte, io faccio la prima mossa, lei non la vede perché con la coda dell’occhio segue Chi L’Ha Visto? in televisione. Io non le dico niente e aspetto che faccia la sua mossa per vedere quanto ci mette a capire che tocca a lei.

“Ma tocca a me?!”
“Sì, Pallini”
“Di già?!”
“GIOCA!”
Alla faccia delle premesse così e così, la prima mossa di Pallini è spiazzante e geniale allo stesso tempo: guarda il tabellone, afferra la pedina del suo numero 1 e mi fa “Perché lei è l’unica donna? Pensare che abbiamo combattuto tanto!”, svelandomi così la posizione della sua spia. Mentre il Gori le risponde, io passo in rassegna tutti i capitoli di American Psycho che stavo leggendo in quei giorni, per scegliere quale omicidio le si addiceva di più: inchiodata viva al parquet, in posizione Gesù Cristo, con due sorci idrofobi cuciti in bocca. Non so come mai ma, da quel momento in poi, i segni del suo viso che fino a quel momento mi raccontavano di una persona intelligente e piena di cose da raccontare, si fecero quelli di una persona meno che qualsiasi, che avevano quella conformazione solo per via del DNA e lo stress di una vita noiosa.

“Cara Pallini, ora devi risistemare tutte e 40 le pedine perché mi hai rivelato dove si trova la tua spia, che è una pedina molto, molto importante! Ricordi?”
Lei nemmeno risponde.
“Cosa fa la spia, Pallini, ovvero il numero 1?”
“Non lo so”
“Uccide il 10. E’ l’unica pedina fra tutte le 40 pedine che hai che trita il tuo avversario più pernicioso, il 10. Perde con tutte le altre ma vince col 10!”
“Allora vince anche col 9?”

Guardo il Gori supplicandolo con gli occhi di rispondere lui per me, ma lui sta consultando un catalogo Pretty Green per comprare un parka come Liam. Un Liam goffo e pelato, sai le risate? Quando siamo pronti per ripartire, a mo’ di battuta faccio “Cosa fa l’1?”. Pallini ci pensa e poi chiosa seria ma anche scocciata con me per l’ennesima domanda: “Non lo so”. A quel punto riesco solo a spegnere la televisione, che lei si picca comunque di continuare a fissare. Si parte finalmente! Io, lei, io, lei, io attacco e vinco, ci studiamo, lei attacca e perde, ma siamo ancora all’inizio. Aspetto che il gioco prenda una qualsiasi forma quando, per due volte di fila, Pallini attacca un mio stesso soldato. La seconda volta lo fa addirittura con una pedina di valore più basso rispetto alla prima con cui già aveva perso. Sono nel panico, è chiaro che una persona così è in grado di fare qualsiasi cosa, è un universo insondabile almeno per me. Più pedine perde, peggio gioca, sempre più svogliata e distratta. Va in bagno, mangia, telefona, si alza e balla, fa i gargarismi, piange. E’ chiaro che fa apposta a sbagliare e innervosirmi. Ostenta i suoi errori, li ripete identici per più mosse consecutive. Stordito da tanta sfrontatezza la metto alle strette, voglio la prova del nove, voglio vedere quanto si può essere stronzi nella vita con chi te lo permette e le chiedo: “Il numero 4 fa due mosse. Quante mosse fa il numero 4?” Sembra impossibile ma dalla sua bocca escono le solite tre parole fatali: “Non lo so”. Io stacco il cervello per reprimere il bisogno di offenderla. Ormai gioco come un automa nel più sepolcrale e teso dei silenzi. Siamo in una situazione di stallo, nessuno vuole più giocare, ma nemmeno ce la sentiamo di interrompere quello strazio. Io e il Gori siamo letteralmente terrorizzati da quello che può accadere e avremmo solo una voglia irrefrenabile di liquefarci e sparire. Ma alla quarta volta consecutiva che Pallini fa cadere le sue pedine mentre le sposta, il Gori decide che è troppo anche per la sua proverbiale pazienza. Meglio finirla qua. Lei non ha nemmeno il decoro di opporre resistenza per quel presunto istinto animale che abbiamo che ci spinge a portare a termine un’azione iniziata. O fosse anche solo per educazione.
Da quel momento in poi Pallini ci offre uno spettacolo pietoso di sé, parlando con un tono di voce annoiato, deluso e distaccato, tiene il broncio, rifiuta i grissini. Pensa di farmi sentire in colpa, ma l’unica cosa che vorrei è spararle un taser ad alto voltaggio come la polizia di Miami fa con i pedofili in fuga. Le interessa solo farmi capire che per lei la serata è rovinata e da quella partita in poi la sua vita andrà sempre peggio, e tutto per colpa mia che – maledetto me! – volevo giocare con lei a Stratego.
Con la scusa di un gelato al mango vado in centro da solo a fare due passi e quando rientro, alle 21.45, lei è già andata a letto nella sua stanza. Io faccio tardi guardando le pubblicità porno nelle reti private e quando la mattina mi alzo scopro dal Gori che Pallini è andata via in lacrime con un giorno di anticipo, lasciandomi un biglietto: “Sei una persona orribile”.
Ci ridiamo su e andiamo in spiaggia a goderci il sole e le ragazze.Caramelleamare 

Annunci

217 Risposte to “La donna che non lo sa”

  1. Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 4:52 pm #

    Non mi piace per niente. E non perché la protagonista è Pallini.

    • caramelleamare novembre 2, 2011 a 6:57 pm #

      Peccato, se non ti piaceva perche la protagonista è Pallini magari ti salvavi in calcio d’angolo.

      • Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 8:22 pm #

        Mi salvavo da che? Dal tuo giudizio? Dalla tua opinione? Figuriamoci!

        • caramelleamare novembre 3, 2011 a 10:22 pm #

          Non te la prendere, era solo per dire che mi rimani sempre peggio. (e intanto strizzo un occhio a Ema con questo messaggio).

      • sgargabonzi novembre 2, 2011 a 8:32 pm #

        Caramelle, mi sa che dovrai scrivere un post sulla scrittura di questo post e soprattutto la drammatica fase di post-produzione (tutt’ora in corso). Roba che, a confronto, la partita a Stratego è stata una passeggiata di salute.

        • Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 8:39 pm #

          Infatti! Si vede che anni e anni di esercizio con Stratego non hanno insegnato proprio nulla a Caramelle sulle donne.

        • caramelleamare novembre 3, 2011 a 10:29 pm #

          Bisognerebbe fare la sbobinatura di mail e sms…

    • sgargabonzi novembre 2, 2011 a 8:21 pm #

      Completamente d’accordo. Trovo questo post offensivo, lesivo, di cattivo gusto e scritto a puntino cercando di fare male e di farne il più possibile. Anche Gheddafi avrebbe preferito la garrota rispetto ad uno scritto del genere su di lui.
      Non mi sorprenderei se Pallini non scrivesse più sul blog. Dopo un post così ne ha tutto il diritto. MA STIAMO SCHERZANDO?!?! CIOE’ SIGNORI CI RENDIAMO CONTO DI QUELLO CHE ABBIAMO APPENA LETTO?!?!
      Caramelle, in Cina saresti già nel braccio della morte.

  2. ilmarinaio novembre 2, 2011 a 5:34 pm #

    hanno commesso un inaudito atto di violenza nei confronti di un mito dei nostri giorni. ma come fa un giornalista a perdere le staffe in quel modo?
    http://video.repubblica.it/cronaca/tg5-la-testata-in-diretta-del-giornalista-a-paolini/79784?video

  3. Manila novembre 2, 2011 a 5:49 pm #

    Caramelle, che non ti venga in mente di scrivere ispirandoti a Manila…MAI!!! Altrimenti saranno cazzi…!!!

    • caramelleamare novembre 2, 2011 a 6:58 pm #

      Non è un sito per soli adulti questo.

      • Manila novembre 2, 2011 a 8:24 pm #

        Infatti….mi sembra che qui ci siano parecchi mocciosi in giro…e comunque la tua ironia la rispetto ma, a volte , non la condivido.

        • caramelleamare novembre 2, 2011 a 9:22 pm #

          Rispetti la mia ironia …mmm interessante, grazie.
          E pero, a volte, non la condividi …raffinitassima distinzione, complimenti.
          No perche lipperlì’ mi pareva una cazzata, una frase fatta che tanto va di moda ma non significa una cippa.
          Invece a pensarci bene ci sta, si si, ci sta eccome.

          • Manila novembre 3, 2011 a 12:20 am #

            Grazie per i complimenti…

  4. fox in the snow novembre 2, 2011 a 5:49 pm #

    Che dire? E’ uno dei post più divertenti degli ultimi tempi. Dall’inizio del gioco in poi è tutta una risata. Facili, questa è una Pallini fittizia, non ti devi preoccupare. La Pallini reale mica se la prenderebbe e scriverebbe cose come “Sei una persona orribile”. E neanche si alzerebbe per ballare, farebbe i garagarismi o piangerebbe. Sono sicura che pallini se la sta ridendo 🙂

    • caramelleamare novembre 2, 2011 a 7:08 pm #

      Di piu:
      m’ha supplicato che scrivessi questo racconto appena siamo tornati dal mare. Praticamente ha fatto da supervisore tutto il tempo:
      “E scrivi questo” “e scrivi quest’altro” “ma perche non ci metti di quando ho pianto?” “Ti prego scrivi anche la cosa del biglietto?!” …
      Era galvanizzata piu che se gli regalavano una casa senza mutuo.
      Figurati che se era per me durava la metà.

    • Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 8:09 pm #

      Non mi preoccupo del fatto che Pallini sia così. Semplicemente non mi ha mai fatto ridere una pseudo-ironia che attacca sempre la stessa persona.

      • Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 8:10 pm #

        PS “Temo ritorsioni a livello di complottistica mondiale.” (cit.)

      • Manila novembre 2, 2011 a 8:25 pm #

        D’ accordo con te, Facili….d’ accordo con te.

      • fox in the snow novembre 2, 2011 a 11:45 pm #

        No dai facili ma scherzi? Qua siamo passati tutti sotto alla Garrota del duo Acid-Caramelleamare. Ci sono stati post su infrarosa, sulla lupo, di e su fontinaboy, nomi del passato che tu non ricorderai. Persino Acid stesso è stato garrotato per un periodo sul suo stesso blog, da un hacker esterno che la sola parola rischia di evocare tanto porta sfiga.

  5. Guido novembre 2, 2011 a 7:05 pm #

    Mi attendevo un finale intriso di sangue,sesso,violenza e immoralità. Tuttavia ho apprezzato. Fermo restando che mi vergogno ad aver scritto,e temo ritorsioni a livello di complottistica mondiale. Con sincera e non conveniente stima.

    • caramelleamare novembre 2, 2011 a 7:17 pm #

      Grazie Guido, ma quei finali scontati, con sesso, umiliazioni e dove se non c’è la merda e il culo non va bene, li scrive Acid.
      Infatti la parentesi “(una volta addirittura dal culo)” ce l’ha infilata lui senza dirmelo. Va preso così com’è.
      Io sarò pure Caramelle -un’idea manco a morire- amare, ma lui è Acid -cinque idee per tutta la vita- shampoo.
      Comunque:
      t’assicuro che la violenza psicologica che ho subito in quella partita avrebbe steso una mucca. Ma le persone cono così, sembrano buone e poi appena possono fanno questi versi.
      Ah ma se era per me …ti regalavo pure il finale intriso di sangue.

  6. Pinxor novembre 2, 2011 a 7:10 pm #

    Un post divertente ma discutibile. Credo che Pallini se la possa prendere.
    Forse.
    Gustosi i dialoghi.
    (sarà di nuovo un caso che commento un post di Caramelle e non del Gori? Ma soprattutto, riuscirò a postarlo o andrà di nuovo in cimbanelle il browser?)
    [ringrazio comunque Norberto Drosera]

    • Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 8:05 pm #

      Fox, dici che Pallini se la sta ridendo? A me avrebbe dato fastidio. Attendiamo un suo commento.

      • sgargabonzi novembre 2, 2011 a 8:23 pm #

        Aspetta e spera. Non credo la rivedremo più.

        • Manila novembre 2, 2011 a 8:30 pm #

          Allora pensi che non sia una donna intelligente abbastanza, oppure il racconto “così divertente” è stato scritto per un motivo ben preciso…cioè misurare la reazione di qualcuno??? Comunque trovo che a volte il confine sottilissimo tra ironia dissacrante e rispetto per le persone si spinga un pò oltre…tutto qui. Credo che a qualche “donna” qui ( escudendo Pallini) avrebbe dato fastidio, me compresa.

          • caramelleamare novembre 2, 2011 a 9:05 pm #

            Esatto, infatti la mia è simpatica ironia, la tiritela che ha fatto Pallini per decidere di venire al mare è mancanza di rispetto.
            Io disprezzo chi non sa accettare l’esasperazione dei propri difetti, in questo caso disprezzo quindi Manila e soprattutto Facili Entuisiasmi, verso la quale nutro un sentimento di scocciatura.

            • Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 9:06 pm #

              Sentimento reciproco.

            • Manila novembre 3, 2011 a 12:25 am #

              Perchè non posso scrivere io su qualcuno qui sul blog…e mettere in evidenza, anzi, ESASPERARE i vostri bei difettucci??? Posso…??? Mi sarà concesso…anche se non sono una scrittrice di fama mondiale come voialtri ??? Dai, fatemi provare…giuro che non sarò ottusa come Pallini nel gioco ( Stratego) che ho inventato io quando avevo tre anni…e battevo sempre le mie sorelline di un anno e mezzo.

              • caramelleamare novembre 3, 2011 a 1:00 am #

                T’avanzavano i punti interrogativi e di sospensione, o bisogna prendere sul serio questo messaggio?!

                • Manila novembre 3, 2011 a 11:31 am #

                  Mi avanzano sempre…li uso per sostituire altresì parole volgari e troppo “forti” per voi piccoli ingenui ed innocenti. Non vorrei scandalizzarvi. Ecco tutto. Tu, per contro, scarseggi di accenti.

      • fox in the snow novembre 2, 2011 a 11:50 pm #

        Ma perché ti avrebbe dato fastidio? Io lo trovo di un affettuoso mostruoso. Il ritratto che ne viene fuori è di un personaggio simpatico. Lei, da persona ironica che mi pare di capire che è, di sicuro sotto sotto se la ride. E poi vuoi mettere, la soddisfazione di essere l’oggetto di uno dei post più lunghi della storia di questo blog? Purtroppo se lo facessero su di me non verrebbe così divertente, perché io ho difetti odiosi e cattivi, c’è poco da ridere, non mosse simpatiche e tenere come quelle di questa Pallini di fiction.

        • Facili Entusiasmi novembre 3, 2011 a 12:00 am #

          Boh. Non so. A istinto dico che m’incazzerei a morte! Guarda cosa ho fatto per Pallini!

          • Facili Entusiasmi novembre 3, 2011 a 12:01 am #

            Fox, ne deduco che tu non sei mai stata garrotata dal duo, eh?

            • fox in the snow novembre 3, 2011 a 10:16 am #

              Ma scherzi? Un sacco di volte!

          • caramelleamare novembre 3, 2011 a 12:56 am #

            Gli devi volere un gran bene, tutto questo solo per lei…

        • LukiSkyWalker88 novembre 3, 2011 a 9:04 am #

          Neanche a me il post sembra così fastidioso: il mio coinquilino lo è molto di più, ve l’assicuro! Anzi, l’ho trovato molto meno “cattivo” e politicaly uncorrect di altri post del blog. Mi sbilancerò: a differenza del carattere iporbolico che ha spesso ciò che scrive Acidshampo, osserei dire che questo racconto (a mio sindacabile giudizio) a un che di commedia neorealista.
          Cambiando argomento, tuttora non ho capito due cose: in primis se Manila se l’è presa davvero; in secondo luogo se dietro a Pallini c’è un personaggio vero. In qualità di fan di lunga data di Colombo, ho messo assieme alcuni tasselli che mi hanno fatto dedurre che nel testo siano insiti alcuni elementi autobiografici:
          1) il fatto che sia menzionato “Stratego” (che, come tutti sanno, è il gioco da tavolo preferito dal Gori);
          2) il fatto che il personaggio Gori è al mare col narratore, il quale, qualora si trattasse di una vicenda realmente accaduta, potrebbe essere Caramelleamere medesimo.
          Elementare Watson!

          • LukiSkyWalker88 novembre 3, 2011 a 9:07 am #

            *politically

            • fox in the snow novembre 3, 2011 a 10:59 pm #

              Luki, so che apprezzerai: non solo “politicaLly”, ma anche “Incorrect”.

          • LukiSkyWalker88 novembre 3, 2011 a 9:08 am #

            *oserei

          • sgargabonzi novembre 3, 2011 a 1:30 pm #

            Con tutto il rispetto, caro Luki, ma non credo proprio che in questo post si parli di me. Sbaglio o si parla di un Gori pelato e goffo? Cioè, devo capire che te leggi questi due aggettivi e li associ a me? No, dimmelo tu che devo capire. Comunque ti facevo una persona diversa.

            • LukiSkyWalker88 novembre 3, 2011 a 6:50 pm #

              Scusami, lo so: sono il solito insensibile… 😦 Comunque ti prometto che cambierò e lo farò esclusivamente per te!

              • sgargabonzi novembre 3, 2011 a 7:43 pm #

                Ti voglio più cinico, più risoluto, anche quel filo cattivo che però è quel cattivo che piace. Right?

        • caramelleamare novembre 3, 2011 a 10:36 pm #

          “Di un affettuoso mostruoso” è un po troppo per uno che l’affetto non sa manco dove sta di casa.
          Diaciamo che è divertito, non è scritto alle spalle di nessuno, e se stabilisce un ponte lo fa piu con la protagonista che con il lettore.
          I due termini che lo descrivono meglio sono LEGGERO e RILASSATO.

    • caramelleamare novembre 2, 2011 a 9:09 pm #

      Sti troiai di Mac, passa al Windows!
      Comunque in questo racconto quello che passa peggio è Acid.
      Gli do del pelato ogni tre per due e lo tocco nel suo sogno piu intimo: potersi permettere il parka di Liam.
      E nessuno che lo difende

      • Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 9:10 pm #

        Là fa ridere! 😛

      • Facili Entusiasmi novembre 2, 2011 a 9:34 pm #

        Vabbè, comunque, anche se non sembra, non voglio litigare. Il blog è anche tuo, Caramelle, e sei libero di scrivere quello che vuoi. Può anche darsi che alla stessa Pallini piaccia e così siamo tutti più tranquilli.

        • caramelleamare novembre 3, 2011 a 12:55 am #

          Se qualcosa me ne puo fregare della tua tranquillità, è che tu non ce l’abbia. Non ho nessuna voglia di rassicurarti sull’argomento, ne che tu ti trovi la tua quadratura del cerchio.
          Se Pallini è tranquilla, e lo è al di la delle scene che puo fare, sono affari nostri.
          A me mi basta sapere che te t’incazzeresti per un post del genere. Questo è quello che conta.
          Pallini sa badare a se stessa e non ha bisogno che qualcuno la difenda a casaccio basandosi sulle proprie insicurezze.
          Comunque grazie per avermi rassicurato sul fatto che posso scrivere quello che voglio.

          • Facili Entusiasmi novembre 3, 2011 a 6:38 am #

            Vabbè, tanto sei contento di questo vespaio. Era quello che volevi con la tua ‘trasgressione autorizzata’.

      • fox in the snow novembre 2, 2011 a 11:51 pm #

        Infatti!!

    • caramelleamare novembre 3, 2011 a 1:07 am #

      Anche secondo me i dialoghi sono la parte piu divertente, insieme al finale.

  7. sgargabonzi novembre 2, 2011 a 8:28 pm #

    Spettacolo! Malick ha pare aver risolto la sua stitichezza: http://www.cineblog.it/post/31743/terrence-malick-girera-due-film-nel-2012-lawless-e-knight-of-cups

  8. sgargabonzi novembre 2, 2011 a 8:52 pm #

    Il Iacchetti che non t’aspetti:

    E non finisce qui…

  9. sgargabonzi novembre 2, 2011 a 9:30 pm #

    E’ uscito oggi! Dopo 10 anni sono tornati e non hanno perso smalto!

  10. °°° novembre 3, 2011 a 1:22 am #

    No, non me la rido. Acid mi ha chiesto gentilmente il permesso di pubblicare , ma mi ha letto un altro racconto, tutto simpatia e affetto, gabbandomi bellamente e per un attimo mi sono sentita anche gratificata ( e quanto me la sono risa!). Caramelle mi ha scritto una serie di mail deliranti in cui mi diceva che se ne fregava di tutto, anche di Saddamussein e di Bini Smaghi e che lui scriveva il cazzo che voleva. No, non me la rido e sono proprio il tipo che dice “Sei una persona orribile” , a volte faccio dei balletti e dei gargarismi . Io sono una persona orribile e questo è il racconto che mi merito. (In effetti sono molto lusingata dalla lunghezza, sentiti ringraziamenti)

    Cuoricini a a Facili, a Manila e a Pinxor per la sensibilità.

    • sgargabonzi novembre 3, 2011 a 1:31 am #

      Non so se sei ironica o cosa, ma questo è il racconto che t’ho letto (anzi, che t’ho dovuto leggere, se no non si campava), eccezion fatta per il “fare sesso” e “ogni volta che le davo della puttana”.

      E visto che facevi la tragedia già prima di leggerlo, t’ho pateticamente proposto, contro il giusto volere di Caramelle, di:

      – non pubblicarlo
      – cambiare il nome
      – modificare quello che non ci volevi

      E te, quando hai visto che era possibile che non lo pubblicassimo più, ti sei affrettata a dirci di pubblicarlo! E integrale! E che sia col tuo nome eh! Non c’è problema!

      Ergo, falla finita.

      Certo che come togli il divertimento e la leggerezza te, nessun altro.

      Caramelle, ma come cazzo t’è venuto in mente di scrivere questo post?

      • caramelleamare novembre 3, 2011 a 1:58 am #

        Per non parlare dei messaggi entusiasti che m’ha mandato sul cellulare dopo che gliel’hai letto.
        Lei, che è una tirchia clamorosa!

      • °°° novembre 3, 2011 a 3:32 am #

        E certo non vedevo l’ora di essere messa alla berlina da tutti. Vuoi mettere perdersi l’occasione di essere citata nella Divina Commedia con la possibilità di passare alla storia?
        Il mio intervento era ironico perchè credevo che nel racconto ci fossero ironia e affetto, ma vedo che non è così. Se solo voi potete prendere in giro e fare dell’ironia allora diventa un gioco al massacro che non va più bene.

        • fox in the snow novembre 3, 2011 a 11:15 pm #

          Ma su questo avrei dei dubbi. Se è vero che avevi la possibilità di non farglielo pubblicare e invece alla fine gliel’hai fatto pubblicare, forse non vedevi l’ora di essere “messa alla berlina” come dici tu. Così potevi avere una scusa per prendertela teatralmente, e di soffrirci anche magari.

          • °°° novembre 3, 2011 a 11:17 pm #

            Sì va bene , ora può bastare. Ho capito.

            • fox in the snow novembre 3, 2011 a 11:30 pm #

              Ok.

    • fox in the snow novembre 3, 2011 a 11:12 pm #

      Mi dispiace che te la sei presa. Comunque considera che qua quasi nessuno ti conosce di persona, non c’è il tuo nome di battesimo ecc. Poteva essere un personaggio fittizio. Quindi secondo me non te la sei presa perché è un attacco all’immagine di te che possono avere gli altri, ma perché è un attacco all’immagine che hai di te stessa. Se è così, quello che pensano loro due di te non deve per forza corrispondere a quello che pensi tu di te stessa. Il fatto che abbiano messo “su carta” e pubblicato apertamente questo post ti dimostra la loro voglia di giocare. Poi loro non sopporterebbero neanche un decimo di questo post se si facesse ironia su di loro, ma diciamoci la verità, nessuno di noi sarebbe in grado di scriverne uno così divertente. Ora è toccato a te quindi il fatto che sia divertente passa in secondo piano. ma quante volte abbiamo riso di post che riguardavano altre persone oppure personaggi fittizi? Dai c’è di peggio nella vita che essere la protagonista di un post STUPENDO.

  11. kreisky novembre 3, 2011 a 1:24 am #

    Pallini ti prego batti un colpo ! Stratego è un gioco orribile, preferirei danzare con una gonnellina di banane. Hanno costretto anche a me per ben due volte, infine Acid ha desistito.

    @Acid si dice LO Iachetti

    • caramelleamare novembre 3, 2011 a 1:59 am #

      Manco tun l’avessi mai fatto…

    • sgargabonzi novembre 3, 2011 a 2:05 am #

      Ti confondi con LO pneumatico.

    • °°° novembre 3, 2011 a 8:47 am #

      Kreisky ti dico solo che Respiro di finocchio dà sensazioni paradisiache e chi non l’ha provato non sa che si perde. No , ma poi la pelle che lascia …altro che agenda della Banca Etruria!

      • sgargabonzi novembre 4, 2011 a 1:28 am #

        E non hai provato ancora il servizio Non Dire Sesso. Costa solo 1 euro e consiste in Kreisky che si presta a nettare perinei coi suoi saponi. Ottimo quello alle mandorle, con tanto di mandorla appuntita bastarda che esce fuori giusta giusta per intuzzare nelle zone tattiche. Facili Entusiasmi l’ha provato e guardala: un fiore!

        • Facili Entusiasmi novembre 4, 2011 a 6:29 am #

          Dico Gori e penso: perineo!
          Ma davvero sei Acid -cinque idee per tutta la vita- shampoo! 🙂
          PS Quanto mi piace quell ‘intuzzare’…

  12. Manila novembre 3, 2011 a 11:37 am #

    Ebbene, avevo ragione io….e questo gioco al massacro non mi garba più. Passo e chiudo. Ah, a proposito,come devo firmarmi??? Puttana, troia o zoccola??? Fatemi sapere. Distinti saluti.

  13. Manila novembre 3, 2011 a 11:40 am #

    E poi esser compiacente mi fa davvero schifo. Dunque o scrivo quel cazzo che mi viene, oppure…ecco……………….ora i puntini ci stanno bene, Caramelle.

  14. ruphus novembre 3, 2011 a 12:39 pm #

    bello bello bello!!!

    • caramelleamare novembre 3, 2011 a 10:41 pm #

      Grazie Ruphus, lo scritto prensando a te, a quanto lo avresti apprezzato.

      • Facili Entusiasmi novembre 3, 2011 a 10:42 pm #

        l’ho

        • Manila novembre 4, 2011 a 12:35 pm #

          Ah ah ah …Facili, mi piaci tantissimo quando correggi “IL” Caramelle ed i suoi “orrori” ortografici. Baci.

          • caramelleamare novembre 4, 2011 a 2:35 pm #

            Se sapevo che vi riducevate cosi, c’andavo piu soft.

            • Manila novembre 4, 2011 a 2:46 pm #

              Ah ah ah …Caramelle mi stai facendo divertire moltissimo!!! Infatti me la rido sempre un “sacco” dopo aver commentato e tu replicato. Mi piaci . E molto.

            • Facili Entusiasmi novembre 4, 2011 a 4:42 pm #

              Non mi piace correggere. Di solito correggo, in privato, solo errori di persone alle quali tengo molto. Questo era un mero dispettucolo.

        • caramelleamare novembre 6, 2011 a 12:50 pm #

          E comunque non è un errore, manca parte del messaggio:
          “…lo scritto pensando a te, a quanto lo avresti apprezzato, ha deciso di uscire di getto così dalle mie dita”.

  15. sgargabonzi novembre 3, 2011 a 1:16 pm #

    Qui Pallini da piccola davanti ad un regalo:

    • fox in the snow novembre 3, 2011 a 11:19 pm #

      Secondo me c’è qualcosa di malato in questo video.

  16. sgargabonzi novembre 3, 2011 a 1:34 pm #

    Qui Caramelle e Kreisky in una parodia che fa ridere solo loro. Mah.
    Visto che Caramelle sei mascherato, posso pubblicarla no? O ti da noia che si senta anche solo la voce?

  17. sgargabonzi novembre 3, 2011 a 1:43 pm #

    Un gruppo che può piacere a chi apprezza i Belle & Sebastian.

    • fox in the snow novembre 3, 2011 a 11:21 pm #

      Ma è lo stesso cantante? E’ uguale!

      • caramelleamare novembre 4, 2011 a 2:37 pm #

        Infatti, stessa voce.
        Ma Stuart Murdock è piu cantante provetto e ha controllo ed estensione maggiori, mi pare.

        • Manila novembre 4, 2011 a 2:47 pm #

          Concordo. E non solo per compiacerti.

  18. Andrea Abbarchi novembre 3, 2011 a 2:27 pm #

    a uno può non piacere il proprio riflesso allo specchio?

  19. Andrea Abbarchi novembre 3, 2011 a 2:29 pm #

    come mai nel testo il Gori viene offeso ben due volte e nessuno si indigna? perchè il Gori non ha le tette! ecco perchè! ipocriti!

  20. sgargabonzi novembre 3, 2011 a 4:02 pm #

    Che persona di merda…

  21. sgargabonzi novembre 3, 2011 a 7:29 pm #

    Post spettacolare:

    http://ildeboscio.com/2011/11/03/escort-su-facebook/

    • ema novembre 3, 2011 a 9:51 pm #

      la 1,5,6,7,8,9,10,11,12,13,14 le ho scritte io!

      🙂

      • sgargabonzi novembre 3, 2011 a 9:58 pm #

        C’avrei scommesso. E’ perfetto, porca puttana e riconoscerei il tuo stile fra milioni. Comunque sei una merda a non averlo scritto per questo blogghettino, troione!

        • ema novembre 3, 2011 a 10:11 pm #

          eh ma finchè son liste è facile, scrivere un post di 500 parole invece. l’articolo che dicevi mi piace molto. ih
          un saluto a pallini che seguo sempre con mutata stima

      • fox in the snow novembre 3, 2011 a 11:28 pm #

        Glisso sul punto degli amici meridionali. Dalla 9 alla 13 invece, tutte insieme così, non singolarmente, le ho viste un sacco di volte e in genere appratengono ai profili di persone cretine.

    • caramelleamare novembre 3, 2011 a 11:20 pm #

      Se togli L’iscrizione a Legge e quelle delle foto, credo che becchi l’85% della popolazione maschile e femminile di FB.

  22. sgargabonzi novembre 3, 2011 a 9:33 pm #

    Sarò patetico, ma questa è la più bella storia mai raccontata. Un abbraccio a tutti. 🙂

    http://www.unmondoditaliani.com/giuseppina-ghersi-violentata-e-uccisa-per-un-tema-che-aveva-ricevuto-il-plauso-di-mussolini-una-martire-da-non-dimenticare.htm

    • fox in the snow novembre 3, 2011 a 11:29 pm #

      Siccome non te l’ha cacata nessuno la rimetti eh?

      • sgargabonzi novembre 4, 2011 a 1:24 am #

        Però è troppo bella ‘sta storia, dai. E poi la foto di Giuseppina mogia mogia col volto imbrattato che viene portata a morire. 😦

        • Andrea Abbarchi novembre 4, 2011 a 3:35 pm #

          beh certo, uno stupro su una ragazzina fascista fa ridere, mentre, che ne so, quando parli di Pasolini lo descrivi come un mostro. la coerenza no eh?

          • sgargabonzi novembre 4, 2011 a 3:46 pm #

            Eddai, lo conosci il mio stile. Facevo solo l’impresentabile. Ovvio che è una storia tremenda e che peggio è difficile trovarne.

  23. sgargabonzi novembre 3, 2011 a 9:54 pm #

    Signori, sono usciti due nuovi libri di Paolo Villaggio: “Giudizio Universale” e “La fortezza fra le nuvole”.

    Insieme a “Signore e signori Carlo Delle Piane”, di Carlo Delle Piane, li vorrei come regalo per Natale.

    Che si fa?

  24. fox in the snow novembre 3, 2011 a 10:54 pm #

    Che puntata commovente l’ottava di Shameless…

  25. ilmarinaio novembre 4, 2011 a 11:17 am #

    cari ragazzi, ho deciso: io raddoppio. apro un altro blog, sempre lasciando attivo quello storico. il nuovo blog sarà un blog molto colorato e pieno di foto mie, in costume, al mare:

    http://surfingbird.splinder.com

    • Manila novembre 4, 2011 a 1:10 pm #

      Interessante blog. Ho letto e molto apprezzato. Finalmente si parla di fatti concreti, che in questo nostro Paese dilaniato accadono da anni. Della crisi che, come il fango, ci sta terrorizzando ma ci fa anche pensare in questa egoistica maniera :” Meno male , io mi son salvato stavolta !!! ” Ma il fango arriverà ancora perchè il Bel Paese non ha l’ equilibrio idrogeologico giusto ed il destino avverso ( la crisi) travolgerà TUTTi noi inesorabilmente. Grazie Marinaio. Con la dovuta stima. Manila.

    • fox in the snow novembre 6, 2011 a 10:48 pm #

      Bellissima immagine Marinaio, sul post di ieri. A commento:

  26. ema novembre 4, 2011 a 2:12 pm #

  27. chicca novembre 4, 2011 a 8:03 pm #

    se mi pagate un soggiorno al mare mi presto volentieri ad una maratona di stratego e ad un finale per il racconto intriso di sangue, sesso, violenza e immoralità.

    • sgargabonzi novembre 6, 2011 a 1:50 pm #

      Ciao Chicca e benvenuta da queste parti. Scusa per il ritardo della risposta ma ero a Firenze per il concerto dei Cani. Comunque con me sfondi una porta aperta: soggiorno pagato, mandami contatto in privato e vai alla grande.

      • chicca novembre 7, 2011 a 12:29 pm #

        pensavo di aver risolto la questione vacanze senza uscire i soldi e invece non so come inviarti il contatto in privato 😦

    • Guido novembre 8, 2011 a 4:11 pm #

      Mi rendo disponibile a pagarti un soggiorno,nel senso materiale del termine,munito di divani e altri imprescindibili strumenti. Ma riguardo al mare non posso nulla.

      • chicca novembre 8, 2011 a 11:37 pm #

        boh si… però non ikea.
        comunque per un attimo ho creduto fossi una delle mie coinquiline. loro fanno le designer e mi spacciano da sempre due materassi legati con dello spago per un divano, magari ti invio una foto in allegato alla mail che adesso mi lascerai, visto che non so come contattare le persone in privato e che sgargabonzi non me lo spiega…
        comunque le offerte che ricevo/riceverò dovrebbero essere cumulabili, perchè adesso che ci penso, vorrei: una macchina, una patente, dei vestiti nuovi e un posto sicuro in regione.

        • sgargabonzi novembre 9, 2011 a 2:17 pm #

          Per contattare in privato lo sgargabonzi, scrivi qui: storienere CHIOCCIOLA gmail PUNTO com

          Risponderà il titolare. Se sei un editore, meglio.

          Occhio a questo Guido che non ho la più pallida idea di chi sia.

          • Guido novembre 11, 2011 a 10:02 am #

            Non siate diffidenti nei miei confronti. Sono un innocuo vostro fan ossequioso ormai da anni,nonostante mi manifesti solo ora. Posso citare quasi a memoria post intramontabili come “Il mio amico Gilberto”,posso deliziarmi nel ripercorrere la saga di “Spiral” o semplicemente estasiarmi nel vedere la genialità nel paragone tra Rachele Bastreghi e un procione. E potrei elencare per ore tutte le emozioni che mi regalate ogni giorno. Insomma vi amo! Che poi io sia uno squilibrato,facile all’ira,e con una morale non meno lurida di quella di Paolo Brosio,è tutto un altro discorso,che però non inficia la mia adorazione per questo blog. E ci aggiungo: sti cazzi. Così,per vezzo.

            • sgargabonzi novembre 11, 2011 a 10:17 pm #

              Troppo buono, Guido! Sentirti snocciolare queste citazioni mi ringalluzzisce non poco e indora il mio squallido ego da imperatore di camera mia con diritto divino sui surgelati BoFrost. Grazie veramente per esserti manifestato. Mo’ spero che non torni semplicemente a lurkare ma continui a scrivere e dire la tua, che io qui devo presentarti un po’ di gente, anche del bel figame se interessa.
              Anzi, quasi quasi ti copto per continuare la saga di Spiral, che se aspetto Caramelleamare…

        • Guido novembre 11, 2011 a 9:44 am #

          Un posto sicuro in regione te lo posso dare tranquillamente! Ce l’ho lì da un sacco di tempo inutilizzato. Però devo essere franco,si tratta del Molise. Che come regione,senza offesa per gli squisiti figli di tale terra,è piuttosto agghiacciante.

          • sgargabonzi novembre 11, 2011 a 10:21 pm #

            Non sottovaluterei una regione che ha dato i natali alla città di Isernia, l’unico posto dove sono stato felice.

  28. °°° novembre 6, 2011 a 4:00 pm #

    Tommaso Ausili ha vinto il Sony World Photography Award nella categoria “Vita contemporanea”, con la serie “The Hidden Death” (la morte nascosta), dedicata all’uccisione degli animali nei mattatoi.

    Qui sotto il link per vedere le foto . A questo proposito consiglio la lettura del libro “Se niente importa. Perché mangiamo gli animali? ” di Jonathan Safran Foer.

    http://bfox.wordpress.com/2010/02/12/tommaso-ausili-slaughterhouse-world-press-photo-2010/

    • chicca novembre 6, 2011 a 6:56 pm #

      ah, dici che faccio la fine della vacca nella quarta foto?

    • caramelleamare novembre 6, 2011 a 6:58 pm #

      Ma dai, ancora ci caschi!?
      Si vede benissimo che quelli sono dei montaggi. E’ fisicamente impossibile che ci sia tutto quel sangue.

      • °°° novembre 6, 2011 a 7:10 pm #

        E certo. Sarà tutto più politicamente corretto. E i maiali pare ringrazino pure con un inchino prima di morire.

        Ma no Chicca, che dici? Starai benisssiiiiimo. Vai vai …

    • fox in the snow novembre 6, 2011 a 10:36 pm #

      Oltre ad adorare il film tratto del suo libro autobiografico, “Ogni cosa è illuminata”, a vevo letto degli estratti del libro che citi sulla rivista di SlowFood: io non mangio carne da dieci anni anche per quei motivi lì, e lui scrive veramente bene.

      • Facili Entusiasmi novembre 6, 2011 a 11:59 pm #

        Quelli che non mangiano carne hanno sempre una pelle fantastica. Vero? Tu che mi dici della tua pelle, Fox?

        • Facili Entusiasmi novembre 7, 2011 a 12:04 am #

          Io, per esempio, potrei rinunciare alla carne, ma non al pesce. E allora mi dico ‘tanto vale che me magno pure la carne!’.

          • kreisky novembre 7, 2011 a 1:22 am #

            Facili, c’è poco da dire, la tua è davvero una logica stringente !

            • Facili Entusiasmi novembre 7, 2011 a 1:25 am #

              Ahahahah! Se uno non mangia carne per rispetto agli animali, allora perché i pesci non devono essere tenuti in considerazione?

          • fox in the snow novembre 7, 2011 a 2:36 pm #

            Facili, io ho una pelle orrenda e da quando non mangio carne sono pure ingrassata, ma potrebbe essere una coincidenza. Fra la carne e il pesce non è per niente la stessa cosa. E’ vero che vengono allevati in condizioni a volte terribili anche i pesci, ma c’è un elemento non da poco: che la carne fa male e il pesce fa bene. Per cui, gli animali da carne vengono allevati e macellati spesso in condizioni terribili + la loro carne fa male + le sostanze benefiche si trovano facilmente in altri alimenti. I pesci vengono allevati in condizioni terribili (uccisi come non so) però mangiarli fa bene e le sostenza contenute sono difficilmente sostituibili. Quindi vince il pesce, e io lo mangio.

            • Facili Entusiasmi novembre 7, 2011 a 4:59 pm #

              Pensavo fosse per una questione di rispetto nei confronti della vita animale in genere.

              • Facili Entusiasmi novembre 7, 2011 a 5:15 pm #

                il pesce non fa nemmeno bene come un tempo, se pensi alle concentrazioni di mercurio. Ma cosa sono gli ‘animali da carne’? Cioè da cosa si differenziano?

                • fox in the snow novembre 7, 2011 a 6:33 pm #

                  E’ una questione di rispetto, ma è anche da bilanciare con i bisogni nostri penso. Ho scritto animali da carne per dire quelli soliti di cui mangiamo la carne.

            • kreisky novembre 8, 2011 a 1:06 am #

              Fox ti sei dimentica di dire la cosa fondamentale e cioè che il pesce il cristino lo moltiplica e la carne no !!!
              Caramelle sta cosa non l’ha mai accettata.

              • fox in the snow novembre 8, 2011 a 8:37 pm #

                Che sarebbe il cristino?

            • sgargabonzi novembre 8, 2011 a 3:13 am #

              Per la pelle, mai provato coi saponi Non Dire Gatto e i relativi portasapone in ulivo?

  29. °°° novembre 7, 2011 a 8:18 pm #

    VOGLIO IL MOSTRO DI INTERNET MARKETING! Secondo me è un mostro femminista 🙂

    • sgargabonzi novembre 7, 2011 a 9:49 pm #

      Certo pensavo: avete combattuto tanto…

      • °°° novembre 7, 2011 a 10:54 pm #

        Questo può dirlo solo il mio biografo ufficiale!

  30. sgargabonzi novembre 8, 2011 a 1:11 pm #

    Dopo Mad Men e Breaking Bad, ecco che il canale AMC propone pure la sua serie western. E’ appena uscita la puntata pilota. Questo il trailer.

    Ma, sempre dell’AMC, pure The Killing sembra niente male:

    • fox in the snow novembre 8, 2011 a 9:05 pm #

      Il primo m’attizza, il secondo non ho capito se tutta la serie è su un singolo omicidio.

      • sgargabonzi novembre 9, 2011 a 2:30 pm #

        Il primo m’ispira anche a me, se non fosse per la fotografia orripilante. Ancora devo vedere una bella serie western. Pure l’idolatrata Deadwood non m’ha mai detto molto (e poi è pure rimasta senza un finale). Ma devo vedere Broken Trail.
        Invece di bei film western negli ultimi anni ne sono usciti. Pochi, ma quei pochi tutti belli. Da Seraphim Falls ad Appaloosa, passando per Quel Treno Per Yuma e Terra Di Confine.

        • fox in the snow novembre 9, 2011 a 11:05 pm #

          Come sarebbe? E “La casa nella prateria”? E “La Conquista del West”?

          • sgargabonzi novembre 10, 2011 a 2:39 pm #

            Eh va beh, ma una cosa è una serie d’ambientazione western, un’altra è una serie western. Proprio due mondi diversi. Il western può essere pure moderno. Per dire: Non E’ Un Paese Per Vecchi è un western a tutti gli effetti. Hidalgo ne ha solo l’ambientazione ma non lo è, è un film d’avventura.

  31. Tricuspide novembre 9, 2011 a 12:07 am #

    Post divertente, ma di quel divertimento che tra le righe lascia intendere un’ironia (pure “citrica”!) viziata di simpatia e studio attento dei dettagli e modi della persona ” in oggetto ” (anzi, soggetto). Prodotto ottimo che nasconde chissà quanto tempo (forse mesi,anni?) d punzecchiamenti, tiraemolla argomentativi…uno spaccato d convivenza virtuale e-o reale molto stretta e ben coltivata.
    Complimenti davvero.
    Meraviglia e sorrisi, sono state le reazioni durante la lettura d questo bel post.
    Buonaserata

    • sgargabonzi novembre 9, 2011 a 2:13 pm #

      Ciao Tricuspide e benvenuta. Grazie per i complimenti. Questo post non è scritto da me ma da Caramelleamare, personaggio che però non esisterebbe se non esistessi io, quindi le tue lodi me le incamero come personali.

      Ora la questione è: ti va di continuare a scrivere su questo blog e non essere una rondine come tanti che capitano qua e poi chi s’è visto s’è visto? Potrei diventarti seriamente grato e potrebbe iniziare un’amicizia di quelle che durano tutta la vita, che un giorno ci diremo “ah, quella volta sul blog! Meno male che scrissi!” E io: “Ah quella volta sul blog, meno male che scrivesti!”.

      • fox in the snow novembre 9, 2011 a 11:27 pm #

        Così la gente la spaventi. Comunque ciao, Tricuspide, per maschio o femmina che tu sia.

        • Tricuspide novembre 10, 2011 a 6:28 pm #

          Ok x l’amicizia, quella già c’è!
          Colgo infatti l’occasione x salutare Fox, CaramelleAmare e Pallini !

          • sgargabonzi novembre 10, 2011 a 6:56 pm #

            E il Marinaio, Facili Entusiasmi, Pinxor e Kreisky no? Cafona di merda.

            • caramelleamare novembre 10, 2011 a 7:34 pm #

              Io i saluti da una persona così non li voglio.

            • Tricuspide novembre 10, 2011 a 9:23 pm #

              Facili Entusiasmi nn la conosco, mentre gli altri, x fretta, ammetto la dimenticanza. E comunque, a prescindere, concordo sulla cafoneria, mi auguro d fare più attenzione in avanti.
              Saluti a tutti.

              • sgargabonzi novembre 10, 2011 a 9:27 pm #

                Troia?

              • Facili Entusiasmi novembre 11, 2011 a 5:01 pm #

                Ciao Tricu! Benvenuta! Occhio perché qui abbiamo una politica sui complimenti: ‘non esageriamo, altrimenti Acid si monta la testa!’. Ahahah!

                • sgargabonzi novembre 11, 2011 a 10:29 pm #

                  Acid si monta la testa come un malato terminale a cui fanno i complimenti perché è riuscito a finire il semolino.

                  • Facili Entusiasmi novembre 11, 2011 a 11:03 pm #

                    Vedi che mi fai sempre sentire in colpa? Sigh.

                    • sgargabonzi novembre 12, 2011 a 12:37 am #

                      No, ti invito solo ad essere realista. Qua c’è solo da chiagne.

          • °°° novembre 10, 2011 a 9:29 pm #

            Ciao Tricuspide, un piacere trovarti qui! Visto che post , eh! Non ci crederai ma non vedevo l’ora , anche se quello che ho visto nello specchio non mi è piaciuto, però ho potuto soffrire teatralmente e la cosa mi si confà.
            Stai qui che ti troverai bene. Ti trattano tutti con tanto affetto. Anche quelli che non ti conoscono affatto.

            • caramelleamare novembre 10, 2011 a 10:04 pm #

              Non trovi un po inquietante il tuo modo di dirgli che si troverà bene qui?

              • °°° novembre 10, 2011 a 10:14 pm #

                Ciao Caramelle, mi sei mancato. Senza di te questo blog è vuoto. Resta sempre con noi che ti troverai bene.

  32. Lilli novembre 9, 2011 a 7:07 pm #

    Il post mi è piaciuto molto, è divertente e Pallini è una donna molto interessante! Se organizzate un’altra vacanza come questa.. magari la prossima volta provate con “Risiko” forse è più divertente e Pallini potrebbe farvi il culo seriamente 😉

    • sgargabonzi novembre 9, 2011 a 8:44 pm #

      Risiko è il gioco da tavolo più sopravvalutato della storia. Molto meglio FutuRisiko. Ma meglio di tutti Stratego eh. E ancora meglio Shanghai Devil: parlamene.

      Benarrivata Lilli, mo’ non scomparire pure te. Nell’immensità della Rete, mi sento solo come un cane.

      • Lilli novembre 10, 2011 a 12:21 am #

        Grazie! No tranquillo non scomparirò.. non ti lascerò solo! Su Risiko non sono d’accordo forse perchè ho un’innata fortuna e vinco sempre!!

        • sgargabonzi novembre 10, 2011 a 3:07 am #

          Che ne pensi della Kamchatka?

          E gioco sono all’originale o ti spingi anche a Risiko Più?

          • Lilli novembre 10, 2011 a 10:55 am #

            La Kamchatka la vogliono tutti, per forza! A Risiko più mai giocato ma vorrei provarli tutti

            • sgargabonzi novembre 10, 2011 a 1:37 pm #

              Ok, prossima volta sfida fra me, te e il Centa. Io i Risiko storici ce li ho tutti e tre. Ripeto: Futurisiko è il più bello. Ma Stratego ha un’altra camminata. Per non parlare di Stratego 4…

              • Lilli novembre 10, 2011 a 2:04 pm #

                Ok ci sto! Non sperare di vincere vi faccio il culo a tutti e due! Poi voglio provare anche Stratego

            • Tricuspide novembre 13, 2011 a 9:11 pm #

              …a me piacerebbe provarli.
              Che sia l’unica persona a nn conoscerli, cosi come anche “lupus in fabula” o “il mercante in fiera”?

              • Lilli novembre 14, 2011 a 12:35 pm #

                Ciao Tricuspide! Risiko è fantastico, te lo garantisco! Il mercante in fiera è il classico dei cenoni di Natale, un pò triste…

    • °°° novembre 10, 2011 a 9:33 pm #

      Ciao Lilli , Risiko? C’è un uno? mmm… non so.
      Ma grazie per la fiducia. Siccome, sei una delle poche persone qui che sembrano apprezzarmi , ti chiederei di restare con noi per sempre.

      • Lilli novembre 11, 2011 a 12:40 pm #

        Ciao!! grazie mille!! Come si fa a non apprezzare Pallini, mi piace troppo!! 🙂

        • caramelleamare novembre 11, 2011 a 2:24 pm #

          Basta conoscerla

        • sgargabonzi novembre 11, 2011 a 10:24 pm #

          Che poi voi non lo sapete ma potreste essere parenti perché somigliate un sacco. Ma un giorno vi conoscerete e vi sarà tutto più chiaro.

          • Lilli novembre 12, 2011 a 11:27 am #

            Questa cosa mi piace da matti!

            • °°° novembre 12, 2011 a 11:33 am #

              Lilli , conosciamoci, perdio!!!

  33. sgargabonzi novembre 9, 2011 a 8:55 pm #

    Una tavola della storia di Recchioni (“Chambara”) dalla serie Le Storie. Il Marinaio l’amerà.

    • fox in the snow novembre 9, 2011 a 11:28 pm #

      Ma quello lì ha il culo da fuori?

  34. sgargabonzi novembre 9, 2011 a 9:14 pm #

    Sarai contenta, Pallini:

    • fox in the snow novembre 9, 2011 a 11:32 pm #

      Altro che Hostel. Io però non ci credo.

      • Tricuspide novembre 10, 2011 a 10:07 am #

        Potrebbe essere vero?!… Da quando ho cominciato a vedere il telefilm nip/tuck faccio fatica a distinguere vero o falso…tante sono le situazioni ciniche, nere, inquietanti, che fotografano realtà d sottobosco, o meglio underground.
        X es. Il mercato clandestino d organi che opera pure negli ambienti “bene”, tramite belle donne ( o uomini d charme) che una volta agganciata la vittima, questa vien drogata x essere “operata” sul posto. Brividi!

        • sgargabonzi novembre 10, 2011 a 2:34 pm #

          Comunque, se apprezzi Nip/Tuck e quindi Ryan Murphy, dovresti vedere la sua nuova serie: American Horror Story. La trasmettono anche su Sky e comunque quelli di Italiansubs ne stanno facendo i sottotitoli. Secondo me ti garberebbe e la troveresti inquietante.

          Questo il trailer:

          • Facili Entusiasmi novembre 10, 2011 a 5:24 pm #

            Ah! Quindi era sempre di Ryan Murphy? E non me lo dicevate!

            • sgargabonzi novembre 12, 2011 a 1:13 pm #

              Perché non le segui le cose. E comunque anche Glee è di Ryan Murphy, ma la più bella dopo Nip/Tuck resta la sua prima serie Popular, che però è stata cancellata dopo due stagioni e non ha un finale. Cazzo!

          • Tricuspide novembre 13, 2011 a 9:18 pm #

            … Nn l’ho mai vista, grazie per la segnalazione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: