Non tutti sanno che…

8 Set

  • Quando fecero sdraiare Aldo Moro nel bagagliaio, lui in realtà pensava che sarebbero andati tutti alle grotte di Postumia con pranzo al sacco.
  • Un attimo prima di sparare a Moro, il brigatista Prospero Gallinari lo prese a ceffoni perché gli sembrò che il Presidente gli avesse rubato le sigarette. Poi ce le aveva in tasca.
  • Nel posto dove venne segregato e ucciso Moro, hanno aperto una rosticceria che a pranzo fa menù completo a 10 euro caffè compreso. Che stronzi.
  • Mentre Moro scriveva l’ultima lettera all’amata moglie Eleonora, Angelo Izzo leccava la faccia alla Colasanti.
  • Fra i rapitori, la brigatista Adriana Faranda fino alla fine credette che stavano tenendo in ostaggio Giovanni Rana.
  • In una lettera, Moro dette alla moglie della puttana.
  • Non sono ripetibili le madonne che Moro tirò quando gli dissero che l’avrebbero ucciso.
  • “Daresti la vita di tua figlia in cambio della tua?”, gli chiesero. E Moro rispose: “No, mai”.
    “E quella di tua moglie?”. E Moro, senza indugio: “No, mai”.
    “E che, in cambio della tua salvezza, fossero violentate?” E Moro: “Sì”.
  • Come ultima cena Aldo Moro chiese il semolino, la mela cotta e sedici litri di 7Up bollente.
  • L’inquadratura della celebre foto di Moro a mezzobusto col manifesto della BR dietro, in origine era più larga. Fu ritagliata da Repubblica quando si accorsero che il Presidente indossava dei vistosi calzari da elfo.
  • Federica Moro, Miss Italia ’82, ha sempre pensato che Aldo Moro fosse un modo di dire.
  • Pochi sanno che Moro si spense per la sifilide già mentre lo stendevano nel baule.
  • Papa Luciani era lì lì per salvare Aldo Moro quando, sul più bello, uno starnuto.
  • Moro riusciva a toccarsi le orecchie con la punta della lingua e lo fece anche davanti ai rapitori.
  • Quanto soffrì Spadolini per la morte di Moro dio solo lo sa.
  • Curiosità: in Polinesia, Aldo Moro è una maschera tipica di ogni carnevale, amatissima dai bambini e ispiratrice di molte canzoni tradizionali (“Aldo Moro ananahi atu”, “Miniti, miniti Aldo”, “Taote tâpu via Fani”, fra le più famose).
Annunci

19 Risposte to “Non tutti sanno che…”

  1. °°° settembre 8, 2011 a 5:11 pm #

    Ecco, questa è una delle sequenze più geniali ed esilaranti mai lette.

  2. sgargabonzi settembre 9, 2011 a 12:51 am #

    Riavvicinamento per Noel e Liam?
    http://www.rockol.it/news-287854/Noel-Gallagher,-prove-di-avvicinamento-con-Liam

    • fox in the snow settembre 9, 2011 a 5:29 am #

      Tanto è tutta una finta. Se la stanno ridendo alla grande.

  3. sgargabonzi settembre 9, 2011 a 1:27 am #

    L’oscurantismo della RAI colpisce ancora: http://www.tvblog.it/post/27225/la-censura-del-matrimonio-gay-per-mazza-e-una-scelta-editoriale

  4. fox in the snow settembre 9, 2011 a 5:28 am #

    Bellissimo e dissacrante. Le mie preferite sono quelle più assurde e meno potenzialmente offensive per le persone reali. L’ultima è una vetta.

  5. sgargabonzi settembre 9, 2011 a 1:37 pm #

    Allora esiste una giustizia! Cristina Comencini derisa a Venezia dalla critica. E come sempre la sua risposta Pallini-style è che “gli uomini non possono capire certi film”.
    Ma leggete l’articolo perché merita:

    http://www.donna10.it/festival-di-venezia-2011-film-cristina-comencini-derisa-dalla-critica-13492.html

    • °°° settembre 9, 2011 a 6:38 pm #

      A me risulta abbia detto ” La lampadina è bella” E solo a quel punto sia stata derisa dalla critica.

  6. sgargabonzi settembre 9, 2011 a 1:39 pm #

    John Doe chiude di nuovo (col numero 94) e a gennaio partirà la ristampa a colori: http://fumettodautore.com/eventi/etna-comics-2011/2899-scoop-r-john-doe-chiude-col-numero-16-94

  7. Facili Entusiasmi settembre 9, 2011 a 1:58 pm #

    Non riesco a pensare ad altro che ai “sedici litri di 7Up bollente”.

    • sgargabonzi settembre 9, 2011 a 3:05 pm #

      Nemmeno a un bel cazzo sudato?

      • Facili Entusiasmi settembre 9, 2011 a 3:15 pm #

        No, perché sono troppo stanca. Ho la pressione bassa.

  8. °°° settembre 9, 2011 a 7:49 pm #

    http://www.sassarinotizie.com/articolo-6833-_pugni_chiusi__premiato_a_venezia_come_miglior_documentario_italiano.aspx

    “Pugni chiusi” di Fiorella Infascelli ha vinto il premio come miglior documentario nella sezione Controcampo italiano alla Mostra del Cinema di Venezia. Racconta la storia dell’occupazione dell’asinara da parte degli operai della Vinyls.

    • sgargabonzi settembre 10, 2011 a 2:37 am #

      I miei favoriti registi per il concorso ufficiale (alla cieca, senza vedere il film): Lanthimos, Solondz, Polanski, Cronenberg e Gipi.

      Ma te poi Kinodontas (Dogtooth) me l’hai visto?

      • °°° settembre 10, 2011 a 9:33 am #

        Sì vabbè, ma quanto sarai cafone?

  9. Asdrubale Pallini settembre 10, 2011 a 6:44 pm #

    Aldo Moro lo preferivo prima che facesse Drive In, quando girava con la barba finta e gli orecchini di camoscio.
    Poi m’è ulteriormente scaduto dopo quella battuta a Buona Domenica sulle donne arabe, non è mica colpa loro se i niqab sono fatti con la pelle dei bambini tibetani.

    • sgargabonzi settembre 11, 2011 a 10:18 am #

      Ciao Pallini. Veramente erano gli orecchini ad essere finti mentre la barba era di camoscio. E sui niqab non so dirti, ma i kebab sono carne di nano.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Chi è Lo Sgargabonzi? (6 pezzi consigliati e un’intervista) | Bookskywalker - maggio 8, 2014

    […] NON TUTTI SANNO CHE […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: