[RECE] Beady Eye – Bring The Light

10 Nov
bringthelight_270

Mentre il più bravo dei Gallagher è ancora lontano dal mettersi di buzzo buono sul suo disco solista, occupato com’è fra pannolini da cambiare e interviste da rilasciare sul Manchester City, il buon Liam ad un anno dallo scioglimento degli Oasis è già belle che in pista col suo nuovo progetto. Sono i Beady Eye, che vedono confermata l’ultima lineup degli Oasis, con l’alcalinico Gem Archer alla chitarra, Andy Bell (ex Ride) che passa dal basso alla chitarra e il batterista Chris Sharrock (ex La’s) che subentra in studio a Zak Starkey ma che già c’era nello scorso tour.
Bring The Light, singolo che anticipa l’album in uscita nel 2011, è un pezzo da albori del rock’n’roll, semplice e diretto, sincopato, alla Jerry Lee Lewis, di quelli col pianoforte usato a mo’ di strumento di percussione e con tanto di coretto di voci femminili. Una canzone da tre minuti e mezzo che paiono la metà, senza particolari ambizioni se non quella di invitare a muovere le gambe. Sgombriamo il capo da ogni illusione: se Bring The Light fosse un pezzo degli Oasis sarebbe una b-side degli ultimi due album. Una canzone alla Eyeball Tickler, per dirne una.
Il risultato complessivo non fa disdoro, anche se forse in questo momento Noel si starà facendo delle grasse risate, contemplando il proverbiale topolino partorito dalla montagna. Bring The Light è una canzone piccolissa, niente per cui strapparsi i capelli e niente di cui vergognarsi, ma è piacevole e ha un bel piglio genuino. Tutto sta vedere che ruolo avrà fra le dodici canzoni che comporranno l’album. Ben venga che sia un divertissement, un intermezzo, una zona di decompressione. E’ il tipico episodio minore che, in un grande album, non abbassa affatto la media ma ti fa piacere ritrovarlo ogni volta a quel punto. Il problema è se dobbiamo considerarla come una delle travi portanti del disco. Voglio dire: il primo singolo degli Oasis fu Supersonic, quello dei Beady Eye è Bring The Light. Messa così, fa venire le vertigini. Ma vediamo il bicchiere mezzo pieno e diciamo che l’atteggiamento è quello giusto, il suono pure, Liam se ne sbatte dei modernismi e tira fuori un pezzo che nel 1957 sarebbe stata una hit. Che poi diciamolo: non c’è nemmeno bisogno di canzoni di pantagruelica stazza – che forse non sono alla portata di Liam ma che ci auguriamo! – per fare un bel disco. L’album dei La’s, per dire, è un disco da annali del rock seppur composto di dodici canzoni minimali, un’opera in cui conta più la cavalcata totale che i singoli momenti decontestualizzati. Certo, è un caso più unico che raro, ma dimostra quanto l’amalgama finale faccia sempre la differenza.
In definitiva c’era sicuramente da aspettarsi di più dal singolo che apre le gesta dei Beady Eye, in fondo Bring The Light fa più simpatia che altro, ma c’è da essere almeno un po’ contenti che ourkid non abbia perso la testa. Baby c’maaaaun!

 

Annunci

45 Risposte to “[RECE] Beady Eye – Bring The Light”

  1. caramelleamare novembre 10, 2010 a 11:34 pm #

    Io sarei per vedere il bicchiere mezzo pieno perche non credo che questo possa essere uno dei pezzi chiave dell’album. E’ da pazzi anhce solo pensarlo, ce l’ha scritto nel dna che è un pezzo minore.Del resto si, niente di che nel bene e nel male, anche se forse qualcosina in piu ci poteva mettere pure se dovesse restare un inframezzo. O ti pare giusta cosi?

  2. caramelleamare novembre 10, 2010 a 11:37 pm #

    ..indubbiamente noel dev’essere soddisfatto per ora e se la ride di sicuro perche è chiaramente una canzone piccola per uno sbruffone come il su fratello.hai scritto “piccolissa” nel post, a meta fra piccolissima e piccola.

  3. fox in the snow novembre 11, 2010 a 12:00 am #

    già bellO che in pista.Davvero sembra una canzone di Jerry Lee Lewis. Ma anche dei Beatles. La voce di Liam non sembra la sua. O sì?

  4. acidshampoo novembre 11, 2010 a 1:10 am #

    > Io sarei per vedere il bicchiere mezzo pieno perche non credo chequesto possa essere uno dei pezzi chiave dell’album. E’ da pazzi anhcesolo pensarlo, ce l’ha scritto nel dna che è un pezzo minore.Il problema è che questo è il pezzo che esce come singolo di lancio. Il singolo che aprì Dig Out Your Soul era Shock Of The Lightning, che a confronto con questo è una sinfonia di Beethoven.> Del resto si, niente di che nel bene e nel male, anche se forsequalcosina in piu ci poteva mettere pure se dovesse restare uninframezzo. O ti pare giusta cosi?Diciamo che è un pezzo rock’n’roll che si fa da sé, ai limiti del retorico, con un’inventiva pari a zero. Però funziona, ha un bell’arrangiamento e suona bene. E comunque questo Liam che si sposta di un decennio all’indietro c’è da stimarlo a priori.> La voce di Liam non sembra la sua. O sì?Sembra un Liam in gran forma, altroché. Una voce meno effettata che nel disco precedente.

  5. acidshampoo novembre 11, 2010 a 1:38 am #

    Ecco QUI da dove Liam ha preso ispirazione per Bring The Light.

  6. acidshampoo novembre 11, 2010 a 2:21 am #

    QUESTO è meglio dell’LSD.

  7. acidshampoo novembre 11, 2010 a 12:55 pm #

    QUI nuova sui Guns’n’Roses.

  8. giggi novembre 11, 2010 a 6:20 pm #

    acid 6 fuori strada: il singolo è un tributo dovuto al rock: NON potevano cominciare altrimenti (cfr. la prima canzone del primo LP dei beatles…)

  9. giggi novembre 11, 2010 a 6:23 pm #

     bring the lightYou get to seeYou bring the loveIt’s ecstacyI see no point in what you’re thinkingI’m going out I’m talking you drinkingI get the car, you’re getting upI’m standing tall, well fu**ing toughIt’s just your way, you hear me wrongI hear you say you’re getting up, getting upBaby hold onBaby come onBaby come onYou’re gettin up, gettin upBaby hold onBaby come onBaby come onYou’re gettin up, gettin upI bring the lightYou get to seeYou bring the loveIt’s ecstacyI see no point in what you’re thinkingI’m going out I’m takin you drinkinI’m coming in, you’re coming outI’m coming up, you’re coming downIt’s just you’re way, you do me wrongI hear you say you’re gettin up, gettin upBaby hold onBaby come outBaby come outYou’re gettin up, gettin upBaby hold onBaby come onBaby come onYou’re gettin up, gettin upBaby come onBaby come onBaby come onBaby come oncome on, come on, come on,  ome on,……Well, baby come on ….come on, come on, come on, come on,……

  10. fox in the snow novembre 11, 2010 a 8:26 pm #

    >QUI nuova sui Guns’n’Roses.Mi sa che è il link sbagliato.

  11. acidshampoo novembre 12, 2010 a 12:58 am #

    QUI link giusto.

  12. acidshampoo novembre 12, 2010 a 1:15 am #

    QUI sul prossimo film di Wes Anderson.QUI il trailer di Jackass 3.

  13. acidshampoo novembre 12, 2010 a 2:09 am #

    > acid 6 fuori strada: il singolo è un tributo dovuto al rock: NONpotevano cominciare altrimenti (cfr. la prima canzone del primo LP deibeatles…)Vabbè, ma i Beatles non omaggiavano nulla, visto che quello era il sound in voga nel periodo o al massimo poco prima. Io non ho niente contro questo tributo, certo un po’ di creatività in più non avrebbe guastato.Comunque si dice che prima dell’album nuovo dovrebbero uscire tre singoli, quindi ci sta che si debba rimandare alla prossima estate.

  14. ??? novembre 12, 2010 a 7:14 am #

    “Va in tivù mostrando la sazietà esistenziale di un arrampicatore arrivato sulla vetta”di Chiambretti

  15. acidshampoo novembre 12, 2010 a 1:37 pm #

    QUESTO il blog di Paul Gallagher, il maggiore dei tre. Deve perdere peso, sicché non fa che inventare nuovi frullati e propone sul blog foto e ricetta. Intanto il Daily Star ha detto che il nuovo album di Noel potrebbe uscire prima dell’estate 2011.

  16. acidshampoo novembre 12, 2010 a 1:40 pm #

    Evvai! A sorpresa, i Girls se ne escono con un nuovo EP: “Broken Dreams Club”. Sei lunghe canzoni per 35 minuti di musica. QUI una perla assoluta. Ma ci saranno anche le spettacolari Substance e Caroline!

  17. caramelleamare novembre 12, 2010 a 4:49 pm #

    Ma ci saranno anche le spettacolari Substance e Caroline!…che se non sbaglio te t’eri convinto che fosse la stessa usata per l’album

  18. Daiana novembre 12, 2010 a 4:58 pm #

    QUI il trailer di Jackass 3.Questa è una di quelle cose che non vedo l’ora di vedere!

  19. acidshampoo novembre 12, 2010 a 5:13 pm #

    Non la stessa, ma una proto-versione. D’altronde la facevano nei concerti degli albori dei Girls, quando ancora Hellhole Ratrace non esisteva. Quando poi l’hanno ritirata fuori recentemente, c’ho sperato che venisse incisa su disco.Porcaputtana, ma che meraviglia è QUESTA? Dopo averla ascoltata male in mille bootleg, dopo avergli scritto pure in privato pregandoli di inciderla, è esattamente la versione che volevo!A questo punto il nuovo oggetto proibito per me diventa QUESTA. Mo’ gli scrivo e gli chiedo se me la fanno. Caro Caramelle, i tuoi HAL ne hanno di strada da fare…

  20. acidshampoo novembre 12, 2010 a 5:16 pm #

    > Questa è una di quelle cose che non vedo l’ora di vedere! Tra l’altro è stato un successo tanto clamoroso quanto inatteso, che ha letteralmente oscurato i due film precedenti. Pensa che è piaciuto pure a chi odia il 3D. Hanno detto che qua c’ha un senso.

  21. acidshampoo novembre 12, 2010 a 6:43 pm #

    QUI Bianconi spiega che i Baustelle non erano indie, macchè: “semplicemente eravamo diversi”.

  22. acidshampoo novembre 12, 2010 a 7:11 pm #

    Imbarazzante.QUI a confronto la copertina del numero 11 di Greystorm e la cover di Velvet Assassin, uscito qualche mese prima.

  23. acidshampoo novembre 12, 2010 a 7:17 pm #

    Quando manca un controllo redazionale…QUESTA una tavola di un fumetto italiano NON Bonelliano. Leggete.

  24. ??? novembre 12, 2010 a 8:32 pm #

    Digitate la vostra data di nascita QUI

  25. acidshampoo novembre 12, 2010 a 9:02 pm #

    QUI i primi 12 minuti di Noi Credevamo, ora al cinema. Pare proprio bello.

  26. acidshampoo novembre 12, 2010 a 9:14 pm #

    > Digitate la vostra data di nascita QUIBella questa!

  27. acidshampoo novembre 13, 2010 a 12:37 am #

    QUI una ragazzina non riesce a cantare una canzone e la piglia male.Caramelle, guardalo, ascòltati dentro e riportami le sensazioni.

  28. aristide1981 novembre 13, 2010 a 12:45 am #

    God save Rocck’n Roll!!!

  29. caramelleamare novembre 13, 2010 a 3:39 am #

    QUI una ragazzina non riesce a cantare una canzone e la piglia male.Caramelle, guardalo, ascòltati dentro e riportami le sensazioni.Ti dico solo che causa uggia sono andato di corsa a farmi la barba senza schiuma.

  30. caramelleamare novembre 13, 2010 a 3:42 am #

    Digitate la vostra data di nascita QUIPirotecnico!

  31. caramelleamare novembre 13, 2010 a 4:03 am #

    QUI Bianconi spiega che i Baustelle non erano indie, macchè: “semplicemente eravamo diversi”.Sono perfettamente d’accordo con lui. Antipatico quanto vuoi, ma sono d’accordocon lui se, nell’ambito di un’intervista, vuole rimarcare che è piu giusto definirlo “diverso” piuttosto che indie”. Ci sono degli album che per dna, quindi non solo per come suonano, non stanno in un genere. Il sussidiario è uno di quelli, anche se di generi ci capisco poco.Acid te l’avevo gia chiesto: ma in quale generi metteresti questi gruppi?Hal, Coral, Girls, Last Shadow Puppets, Cast .. e perche i Magic Kids, Hawley, Super Furry, SeeHorses, Strokes, Thrills… qui mi pare che toccherebbe fare un’infinità di sottocartelle con pochissimi file dentro. Tanto vale lasciare le due categorie principali che racchiudono tutto e festa finita: Il Funky e il Demenziale.

  32. caramelleamare novembre 13, 2010 a 4:07 am #

    Quando manca un controllo redazionale…QUESTA una tavola di un fumetto italiano NON Bonelliano. Leggete.Dov’è la stranezza!? E’ ovvio: è passato il tipo col golf nero che ha spaccato il vetro, si sono distratti a guardarlo e hanno ripetuto la domanda come capita a tutti quando si parla ma si pensa a tutt’altro.

  33. acidshampoo novembre 13, 2010 a 11:57 am #

    Mettiamola così…Hal, Last Shadow Puppets, Cast, SeaHorses sono puro power-pop.Girls, Magic Kids e Thrills sono west coast.I Fleet Foxes sono folk-pop.Gli Oasis e i Charlatans furono madchester rock, poi brit-pop.I Coral e gli Zutons sono rock, ma con mille declinazioni diverse, dal folk al country passando per il blues e il southern rock.I Bees fanno world-pop.I Super Furry Animals sono partiti dal elettro-pop per arrivare al cosidetto crossover.Ian Brown fa synth-pop.Richard Hawley è pop-rock.I Teenage Fanclub sono college-rock.I Verve sono shoegaze.I Travis fanno dream-pop.I Belle & Sebastian, i King Of Convenience e i Camera Obscura fanno twee-pop. I Suede sono neo-glam.I Queen passarono, purtroppo, dall’art-rock all’hard rock.

  34. caramelleamare novembre 13, 2010 a 12:29 pm #

    Tipo la tavola degli elementi. Troppi, troppi sottogeneri, pero ha il suo fascino immaginarli tutti e saperli classificare. Apprezzo lin particolare lo showgaze, è un po l’unica musica possibile oggi

  35. acidshampoo novembre 13, 2010 a 12:56 pm #

    > Apprezzo lin particolare lo showgaze, è un po l’unica musica possibile oggi Ecco, hai scelto proprio l’unico sottogenere che non esiste più, che è strettamente legato ai primissimi anni ’90. Ai tempi aveva un senso, i primi due album dei Verve ascoltati oggi li trovo invecchiatissimi e quasi inascoltabili. Si chiamava shoegaze per il fatto che il chitarrista si guardava le scarpe, ovvero guardava in basso per effettare la chitarra col tipico aggeggino che si pigia coi piedi.

  36. fox in the snow novembre 13, 2010 a 2:40 pm #

    >QUI a confronto la copertina del numero 11 di Greystorm e la cover di Velvet Assassin, uscito qualche mese prima.Non capisco. Che bisogno c’era di copiare? Erano a corto di idee per fare una donna con un’arma in mano? Oppure è un omaggio a qualcosa? >> Questa è una di quelle cose che non vedo l’ora di vedere! >Tra l’altro è stato un successo tanto clamoroso quanto inatteso, che ha letteralmente oscurato i due film precedenti.Rispiegatemi cosa c’è di bello in Jackass?L’indie non dovrebbe essere invece un genere vero e proprio, giusto? Indie da dindipendente, cioè non ancora fagocitato dalle major. Infatti ci sono anche i film indie. Solvo poi continuare a chimarsi indie anche quando si è distribuiti dalla Virgin…

  37. ??? novembre 13, 2010 a 2:57 pm #

    Comunque anche in nip/tuck vengono usati due pesi e due misure nella considerazione dei peccati femminili e maschili. Gli sbagli delle donne vengono giudicati sotto molti aspetti e coinvolgono  diversi aspetti della loro vita.Ad esempio  quando Sean ha tradito Julia nessuno hai mai messo in discussione il fatto che fosse un buon padre o un amico leale. Oppure nella causa di affidamento del figlio di Gina , solo Gina è stata messa in discussione per i suoi comportamenti sessuali, nè Troy nè il padre naturale. O sbaglio?

  38. caramelleamare novembre 13, 2010 a 3:05 pm #

    ovvero guardava in basso per effettare la chitarra col tipico aggeggino che si pigia coi piedi.che spettacolo di genere! è chiaramente il mio.Ecco, hai scelto proprio l’unico sottogenere che non esiste più.Quando uno è scomodo è scomodo, c’è poco da fare.

  39. caramelleamare novembre 13, 2010 a 3:29 pm #

    Rispiegatemi cosa c’è di bello in Jackass?Fotografia e dolly in particolar modo.Comunque anche in nip/tuck vengono usati due pesi e due misure nella considerazione dei peccati femminili e maschili.ma non ti rilassi mai su st’argomento? N/T è la cosa meno maschilista che ci sia. Oltretutto il genio che la parotrisce è un frocio dimmerda morisse! E non è nemmeno femminista eh. E’ pro e contro il genere umano in tutti i sui pregi e difetti. Molti difetti! Imparziale e spietato verso chiunque. Andando sull’ovvio aggiungo che maschi e femmine funzionano diversamente e giustamente vanno analizzati in modo completamente diverso, del tutto diverso, in tutto e per tutto, qualsiasi cosa facciano

  40. ??? novembre 13, 2010 a 3:38 pm #

    Ma Caramelle  fammi un’analisi un po’ più dettagliata. Io ti ho citato due esempi concreti , dammi tu delle risposte affinchè io possa capire. Ah sono assolutamente d’accordo con te sul suo essere lucido e dettagliato nel puntare una  luce spietata sulle  meschinità degli esseri umani in generale.

  41. acidshampoo novembre 13, 2010 a 5:57 pm #

    QUI Alessandro Bottero presenta la miniserie NOX.

  42. caramelleamare novembre 14, 2010 a 2:06 am #

    Ma Caramelle  fammi un’analisi un po’ più dettagliata.Ricordo la situazione abbastanza bene, ma non tanto da rispondere dettagliatamente. Dovrei riguardare quelle puntate, ma ho dei focomelici da accudire e non ho tempo

  43. ??? novembre 14, 2010 a 10:26 am #

    E comunque Caramelle la mia non era una critica al regista, volevo sottolineare come in nip/tuck, come nella vita, fosse messo in luce il fatto che un errore commesso da una donna investisse più aspetti della stessa al contrario dell’uomo che viene giudicato per quell’errore e basta.

  44. acidshampoo novembre 15, 2010 a 3:50 am #

    > Non capisco. Che bisogno c’era di copiare? Erano a corto di idee perfare una donna con un’arma in mano? Oppure è un omaggio a qualcosa?Sarebbe un omaggio se la figura fosse stata ridisegnata. In questo caso è solo un modo pessimo per abbreviare il lavoro. Nei fumetti americani è la regola, tanto che non si contano più i disegnatori che hanno smesso di disegnare e sono passati al ricalco. Non oso immaginare l’incazzatura di Bonelli quando sarà venuto a sapere di questa cosa, evidentemente sfuggita al vaglio redazionale. Non vorrei essere nei panni del povero Gianmauro Cozzi.

  45. giggi novembre 16, 2010 a 10:52 pm #

    acid, x me è un tributo a ll’LP di lennon 1975, rock n’ roll (la voce di liam quasi uguale a quella di john)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: