Questa notte passerà

18 Apr

Questa notte passerà. In un modo o nell’altro. Mi siederò qui e l’aspetterò passare. Dalla finestra, le luci arancioni della città che si riposa. Insegne, lampioni, puntini nel buio. C’è silenzio stanotte. Tutti i gatti dormono, gli alberi nel parco, anche gli inquilini dormono e sognano vecchi amici ritrovati, cene di Natale col camino acceso e i progetti di domani. Non li sveglierò, non li farò preoccupare per niente. Le mie braccia sono stanche e il telefono è troppo lontano, come le stelle là fuori, da afferrare come caramelle. Fa freddo. Questo mal di testa passerà, come treni a vapore in mezzo alla campagna. Gli occhi torneranno a vedere bene, le gambe saranno ancora salde, domani. L’importante è avere pazienza e aspettare qui, su questa sedia, che questa notte passi. Se sopporto il dolore, le ore correranno veloci. Quando il fiato mi mancherà, respirerò più spesso. E la stufetta elettrica mi scalderà. Chissà se a quest’ora, da qualche parte, qualcuno è sveglio e mi sta pensando. Magari si chiede come sto. Forse un angelo stanotte scenderà dal cielo apposta per insegnarmi a baciare. Poi mi prenderà per mano e mi aiuterà a volare, mi aspetterà se non ce la faccio, mi sosterrà se cado. E quando sarò stanco e avrò freddo mi porterà con sé sotto le coperte. Ci copriremo fino alla testa e mi abbraccerà forte. Che bello sarebbe. La felicità è un album di ricordi con la carta velina per non sciuparli. E’ una bottiglia di limonata in offerta, un bottone ritrovato, una lampada di plastica con un pierrot che la tiene stretta. Non sono solo, stanotte. Il beccaccino dell’orologio a cucù mi tiene compagnia e si preoccupa per me. Esce ogni mezz’ora per vedere come sto, se ho bisogno di aiuto. Tanto veloce e furbo che non riesco mai a vederlo. Sono così stanco. Ma il letto è troppo lontano, come l’abbraccio di mia mamma quando tornavo dalla colonia. E’ passata una vita da allora. Forse è passata la vita.
Grazie Gesù per tutto quello che mi hai dato. Per questa mansarda in affitto, il caffè lungo e nero, la magnesia e l’orzo solubile, per le torte di compleanno che mi sono regalato e le figurine dei formaggini Susanna da appiccicare al muro per sentirsi meno soli. Grazie per la mobilità che a fine mese diverrà pensione, per i biscotti di riso e il Valium, per le foto di mia mamma da giovane, così bella e felice a Tirana, per quel fiordaliso che hai fatto nascere ieri mattina fra le piastrelle del terrazzo. La testa mi cade, le gambe non le sento più. Ho tanta paura ma anche tanta pazienza. Conterò le stelle e questa lunga notte passerà.

(a Nicola S.)

Annunci

82 Risposte to “Questa notte passerà”

  1. giggi aprile 18, 2010 a 10:43 am #

    possiamo fare qualcosa?

  2. acidshampoo aprile 18, 2010 a 2:05 pm #

    Grazie Giggi, ma io sono l’ultimo problema. Il problema della morte è tutto di chi finisce sotto terra. E se uno muore solo come un cane rognoso, dopo una vita in cui di felicità ne ha rubata pochissima, una vita in cui pochi (forse nessuno) hanno avuto la curiosità di capire davvero chi era, il mondo incredibile e di straziante bellezza che aveva dentro, ma hanno preferito catalogarlo semplicemente come un poveraccio… beh, allora non resta nemmeno la speranza di poterselo ricordare un giorno col sorriso, senza che ti prenda un groppo alla gola e che tu abbia voglia di far scoppiare l’universo intero. Ma rispetto ad una morte così, il dolore e la disperazione di chi resta è una caramella mou. Non conta niente. Non merita nessuna importanza. Il post qua sopra, non so se si capisce, è un immaginario monologo di Nicola nell’ultima notte della sua vita.

  3. acidshampoo aprile 18, 2010 a 9:29 pm #

    QUI un’intervista a Francesco Bianconi. Certo che nelle interviste da un pezzo a questa parte ha assunto un tono che non mi piace. Tipo qua:Eppure tutto il parlare di rock, di innovazione, di scene musicali, sembra definitivamente lontano, passato. È così?Hoaperto una pagina facebook per curiosità e sono arrivato subito a 5000amici, il tetto oltre il quale non è possibile averne altri. Adesso hoquesti 5000 amici ma non parlo con nessuno, non so niente di loro, nonme ne frega niente. Secondo me, tutto questo è anche un po’responsabile della crisi del disco e della musica pop. Il fatto di nonavere più barriere toglie quel mistero bello che c’era tral’ascoltatore e l’artista, quel po’ di mitologia che spingeva la gentead andare a comprare i dischi o appendere i poster in camera.

  4. acidshampoo aprile 18, 2010 a 9:30 pm #

    La Mondadori perde per un pezzo grosso. Leggete QUA.

  5. ??? aprile 18, 2010 a 10:14 pm #

    Sì sì l’ha dichiarato subito dopo l’attacco di Berlusconi (QUI)Saviano fa bene. Facendo così dimostra che quello che dice non sono solo belle parole ma fatti concreti  Non siamo tutti uguali, non tutto funziona secondo la logica del denaro. Non siamo tutti comprabili. Bravo Saviano!

  6. ??? aprile 18, 2010 a 10:21 pm #

    Bravo Acid. Questo  pezzo è molto bello. Intimo e di una tenerezza incontenibile. “Chissà se a quest’ora, da qualche parte, qualcuno è sveglio e mi sta pensando. Magari si chiede come sto.”Ecco, a me questo pensiero fa stringere lo stomaco e mi commuove.  

  7. ??? aprile 18, 2010 a 10:26 pm #

    Il Gino era contento stasera da Fazio e io ho tirato il respiro. Hanno liberato i tre medici  di Emegency arrestati a Kabul ( QUI )

  8. ??? aprile 18, 2010 a 11:09 pm #

    Ho trovato QUI un articolo di Travaglio interessante sui funerali di Vianello

  9. giggi aprile 19, 2010 a 12:17 am #

    47 o 48?

  10. acidshampoo aprile 19, 2010 a 4:16 am #

    QUI un’invenzione musicale di Pat Metheny. Impressionante.

  11. acidshampoo aprile 19, 2010 a 4:23 am #

    > Ho trovato QUI un articolo di Travaglio interessante sui funerali di VianelloStupendo!Luttazzi invece ha scritto:È morto Raimondo Vianello. Tra i suoi sketch in coppia conUgo Tognazzi è celebre quello sul presidente della Repubblica GiovanniGronchi: determinò l’interruzione prematura della fortunatatrasmissione televisiva “Uno due tre”. Tanto tempo fa, quando in Raic’era ancora la censura. Ciao Raimondo, ho sempre cambiato canalequando vedevo Casa Vianello e mi mancherai tantissimo.

  12. giggi aprile 19, 2010 a 10:08 am #

    acid, per chi non potrà essere ai funerali farai una cronaca? 

  13. acidshampoo aprile 19, 2010 a 1:26 pm #

    Giggi, questa te la potevi tranquillamente risparmiare.

  14. acidshampoo aprile 19, 2010 a 4:05 pm #

    QUI la Mondaini difende il cabaret di Baudo e quel tipo che l’accarezzava durante la cerimonia, col sorriso da squalo e gli occhi sempre in cerca di una telecamera.Comunque alla fine, fra tutti, sono riusciti a fammelo stare sulle palle ‘sto Vianello.

  15. ilmarinaio aprile 19, 2010 a 4:48 pm #

    Bel post, si percepisce quanto sia “sentito”.  Che rimane di una persona quando muore?  Dettagli, parole, espressioni, atteggiamenti.  Qualcuno dei rimasti vivi può cercare di metterli in fila e formarne un ritratto, estraniandosi da sé, cercando di abbracciare l’altro punto di vista, il punto di vista che non esiste più.  A me, mi farebbe piacere.

  16. ilmarinaio aprile 19, 2010 a 5:05 pm #

    La Mondadori perde per un pezzo grosso. Leggete QUA.ci starebbe anche, dopo le dichiarazioni (vergognose) di Berlusconi.  invece, per esempio, io non ho mai considerato “compromesso col sistema” o “schizofrenico” un autore di sinistra, o antiberlusconiano che lavori per la Mondadori.  alla fine quello che soprattutto conta è far arrivare il messaggio a più gente possibile. certo, però se tu scrivi contro la camorra e i dirigenti della casa editrice dicono che non se ne dovrebbe neanche parlare, è un altro discorso…

  17. ilmarinaio aprile 19, 2010 a 5:11 pm #

    e quel tipo che l’accarezzava durante la cerimonia, col sorriso da squalo e gli occhi sempre in cerca di una telecamera.per quanto uno nella sua vita possa recitare una parte, ci sono dei sorrisi, delle espressioni facciali, che ti svelano al 100%.  vedi anche il sorriso di Ratzinger, specie quando gli portano regali o quando stringe le mani.  sembra un sedicenne che ha appena fumato una canna e pensa “che figata! che persone buffe!”

  18. acidshampoo aprile 19, 2010 a 8:22 pm #

    QUI intervista e tavole in anteprima a Pasquale Ruju su Cassidy.Lui non mi garba per niente, ma non mi soprenderei se questa miniserie fosse una sorpresa in positivo.

  19. ??? aprile 19, 2010 a 8:22 pm #

    Invece Gino Strada ha la faccia proprio da buono come il paneQUI il video dice di sentirsi screditato

  20. ??? aprile 19, 2010 a 8:23 pm #

    Vabbè mi è venuta male, scusami caramelle.il video in cui dice di sentirsi screditato

  21. Nicola aprile 19, 2010 a 9:23 pm #

    Si capisce benissimo che era un monologo, bellissimo tra l’altro, lo è ancora di più per le poche cose che mi hai raccontato. Mi sono commosso.

  22. Costa aprile 20, 2010 a 12:51 am #

    Bella questa! Mi pare d’aver scritto qualcosa di simile qualche mese fa, quando aspettavo il risultato di un esame…Però non era bella come la tua eh! L’ammetto, senza se e senza ma. Pure senza apostrofo. LAMMETTO!

  23. acidshampoo aprile 20, 2010 a 2:03 am #

    Non ho visto questo film perché qua è uscito al cinema dove ho litigato, ma il trailer (QUI) è quanto di più bello e teso abbia mai visto. Da brividi.

  24. Chi? aprile 20, 2010 a 11:34 am #

    Tutto il mondo è paese. Questo vestito l’ho visto indossare. L’ho indossato per una volta soltanto ma chissà quante altre volte lo dovrò riusare. La notte non si fa passare. Si può anche vivere.

  25. ??? aprile 20, 2010 a 11:55 am #

    QUI gli avvenimenti più importanti della settimana commentati da Gramellini che a me piace tantissimo

  26. acidshampoo aprile 20, 2010 a 4:02 pm #

    Marinaio guarda QUA chi mancherà (probabilmente) nella quarta stagione di Mad Man. No però eh, non possono farmelo…

  27. ilmarinaio aprile 20, 2010 a 8:31 pm #

    Marinaio guarda QUAchi mancherà (probabilmente) nella quarta stagione di Mad Man. No però eh, non possono farmelo…nooo!  ma come, ce l’hanno presentato, hanno sdipanato la sua storia (fino al climax in cui faceva l’imitazione davanti alla moglie allibita) e ora al primo conflitto che incontra getta la spugna e se ne va per sempre?  a questo punto è meglio se va via il bianchino

  28. ??? aprile 20, 2010 a 10:15 pm #

    Il nostro neo eletto consigliere regionale (Lombardia) Bossi jr. rilascia le sue prime imbarazzanti dichiarazioni. Lui non tifa per l’Italia perchè il tricolore identifica un sentimento di cinquantanni fa…Mah?!?QUI Giggi è anche un tuo consigliere eh!!!  

  29. ??? aprile 20, 2010 a 10:16 pm #

    E mi sa Giggi che tu l’hai pure votato…

  30. fox in the snow aprile 20, 2010 a 11:45 pm #

    Secondo me è andata proprio così, quella notte lì. Con la sua ingenuità, che tutto finisse presto. Con la sua discrezione, non chiamare nessuno per non disturbare. Dopo tante porte in faccia, per non subirne un’altra.

  31. mato aprile 20, 2010 a 11:49 pm #

    QUI una recensione al nuovo album dei baustelle che mi trova sostanzialmente d’accordo, non su tutto devo dire (di difetti e di pregi ne vedo altri), ma in generale è la prima recensione che si avvicina a quello che penso… un disco che mi ha parecchio deluso e che ascolto solo quando mi ricordo che dovrei farlo, ma difficilmente riesco a sentire tutto di seguito… amen aveva degli episodi molto deboli, ma quell’infilata di canzoni come colombo, antropophagus, il liberismo, aeroplano, ecc, sono su un livello che qui, in nessuna traccia, viene nemmeno sfiorato… ci vedo tanto mestiere e una fretta (credo per motivi di pressione dell’etichetta) di buttarlo fuori che spiace…

  32. acidshampoo aprile 21, 2010 a 12:44 am #

    Mato, sono in parte d’accordo solo col terzo punto della recensione. A me questo ultimo album continua a piacermi più di Amen. Vero che Amen aveva sei killer-song memorabili su quattordici, ma il resto era o brutto-brutto (le loro quattro canzoni peggiori sono tutte lì) o potabile ma alla lunga veramente pesanti da ascoltare (vedi L., L’Uomo Del Secolo, ma per me pure la sopravvalutata Andarsene Così). I Mistici invece, senza strafare, senza l’obbligo di essere radiofonico, trovo sia un disco che si fruisce con una leggerezza mirabile. E mi chiedo come si possa dire che il loro songwriting è peggiorato. Se si parla di testo, le Rane o Groupies, per dire, sono fra le canzoni più belle che abbiano mai scritto. E qua per fortuna non ci sono testi tremendi come Dark Room, Panico!, La Vita Va o Baudelaire. E’ in Amen che io ho trovato maniera, vera posa, pure poca ispirazione. Se si parla di musica, qua di melodie-killer ci sono forse solo Le Rane,  ma non si sente la mancanza di quell’approccio. Sulla genesi di quest’album, è vero che è stato fatto un po’ di fretta. La Warner vuole un nuovo master ogni anno e mezzo e loro avrebbero aspettato più tempo prima di metteri al lavoro. Ma sono sicuro che, una volta che ci si sono messi, hanno sfornato il disco che volevano.Nelle prime date di questo tour, tra l’altro, suoneranno con un’orchestra di 20 elementi incappucciati tipo setta. C’è chi ha detto che sia il loro miglior live di sempre, evocativo e misterioso. Sono proprio curioso.

  33. fox in the snow aprile 21, 2010 a 11:01 am #

    Per me forse l’ultimo dei Baustelle è il più bello addirittura. Cioè, a La Malavita e Amen sono affezionata perché li ho macinati parecchio, ma questo più lo ascolto più mi piace. Gli altri non li conosco bene. C’è una sola canzone orribile (Follonica), anche se il testo è bello ed evocativo, mentre I mistici dell’occidente, Groupies, Bambolina, Sottoscritto e L’ultima notte felice del mondo sono fra quelle che mi piacciono di più in assoluto dei Baustelle.

  34. acidshampoo aprile 21, 2010 a 12:10 pm #

    Follonica addirittura orribile? Esagerata. Secondo me il nadir dell’album è piuttosto il ritornello de I Mistici Dell’Occidente, musica e parole. Niente di grave, ma proprio lo trovo pacchiano.

  35. rezio aprile 21, 2010 a 12:29 pm #

    su follonica PROPIO non sono d’accordo, è un buon pezzo almeno è uno di quelli che ascolto più volentieri, anche qui c’è una caduta di stile a livello di testo come un pò in tutto l’album come purtroppo mi tocca di constatare, quel scindiamo l’atomo mi fà cadere le braghe..per il resto l’estate enigmistica mi piace tranne la frase i rebus dell esistere, che mi irrita…poi in ordine s francesco; l’ultima notte felice del mondo;le rane…che non riesco propio ad ascoltare è la title track e la canzone della rivoluzioneper dire di cadute di stile ce ne erano anche nei due album precedenti…eccomesono d’accordo con chi sostiene che ne i mistici non ci sono capolavori ma nemmeno pezzi palesemente tirati lì come nei due precedenti..molto molto ben fatta la produzione..credo sia l’album meglio prodotto della discografia dei bau..nonostante questo a mio parere risulta un disco “indolore” ..

  36. acidshampoo aprile 21, 2010 a 12:44 pm #

    La scissione dell’atomo dà anche a me l’idea che sia lì solo perché è un’immagine che il Bianca non ha messo nei dischi precedenti. Ma pure L’Ultima Notte Felice Del Mondo, che mi piace parecchio,mi suona come un collage di “scene tagliate”. Follonica potrebbe essere una canzone da La Moda Del Lento, dove invece L’Estate Enigmistica è da Sussidiario. Però Rezio ti chiedo: quali sono le cadute di stile ne La Malavita?

  37. rezio aprile 21, 2010 a 12:55 pm #

    Però Rezio ti chiedo: quali sono le cadute di stile ne La Malavita?ne la malavita c’è una caduta di stile propio nel pezzo fortissimo dell’album..”solo certi poeti del male mi sanno cantare” macchiano un pochino un testo fantasticopoi faccio sesso con il revolver ciofeca totaleper il resto la traklist de la malavita non è niente male se togliamo quei tre pezzi inutili, forse la struttura delle canzoni risulta troppo lineare e gli arrangiamenti sono di routine

  38. rezio aprile 21, 2010 a 1:11 pm #

    Follonica potrebbe essere una canzone da La Moda Del Lento infatti la moda del lento è un album che ho amato davvero tanto

  39. acidshampoo aprile 21, 2010 a 1:29 pm #

    Rezio, comunque nel contesto della narrazione quella frase è da attribuirsi al corvo Joe, non al Bianconi. Ci sta che Joe se la tiri un po’. Io trovo se mai imbarazzante il narcisismo sfrenato che sfodera in Bouquet, da La Moda Del Lento, dove il Bianconi parla in prima persona e tira bombe pazzesche. Anche ne Il Sottoscritto il protagonista è dichiaratamente lui, ma con ben’altro risultato. “Faccio sesso col revolver” non fa impazzire manco a me, ma segmentato com’è nel cantato di Rachele non me n’accorgo quasi. Per me è più patetico quel “piango”.

  40. acidshampoo aprile 21, 2010 a 4:23 pm #

    QUI una nuova intervista ai Baustelle, dal Mucchio. Di nuovo: l’atteggiamento del Bianca nelle interviste non mi piace per niente. Meglio la musica.

  41. fox in the snow aprile 21, 2010 a 5:18 pm #

    >..”solo certi poeti del male mi sanno cantare”Ho sempre pensato che dicessero “solo certi poeti del male sanno cantare”.

  42. caramelleamare aprile 21, 2010 a 7:09 pm #

    io all’inizio pensavo dicesse solo certi poeti del mare.poi capii. Comunque credo che Amen sara quello che ascoltero meno fra questi primi cinque. In ordine di possibili ascolti: Sussi – Mistici/Moda/Malavita/ – Amen. La moda mi evoca ricordi migliori della malavita, anche se puo essere peggiore come album, pero i sono piu affezionato senza dubbio. Cioè se dovessi scegliere quale album non abbiano mai fatto sicuramente eliminerei prima amen, poi sarei molto indeciso fra Moda, Mistici e Mala se pur per motivi diversi 

  43. ??? aprile 21, 2010 a 7:42 pm #

    Comunque, Giggi, io ti voglio dire che non è per nulla originale  dirmi “Esco una scappata a prendere le sigarette” e poi non farti più vedere. 

  44. acidshampoo aprile 21, 2010 a 8:33 pm #

    Quoto Pallini. Giggi, se ci sei batti un colpo!

  45. acidshampoo aprile 21, 2010 a 8:38 pm #

    > La moda mi evoca ricordi migliori della malavita, anche se puo esserepeggiore come album, pero i sono piu affezionato senza dubbio. Cioè sedovessi scegliere quale album non abbiano mai fatto sicuramenteeliminerei prima amen, poi sarei molto indeciso fra Moda, Mistici eMala se pur per motivi diversi La mia classifica: Sussidiario / Malavita / Mistici / Amen / Moda.La Moda Del Lento, senza gli scarabocchi kraftwerkani di Massara, senza quel sound freddo e quei barocchismi generalizzati, lo metterei in seconda o terza posizione, visto che le melodie e i testi sono tutti bellisimi. Ma le canzoni, aimé, mi suonano tutte male. Eccezion fatta per le uniche “asciutte”: Cin Cin, La Settimana Bianca e Arrivederci.Comunque, alla domande su quale sia ad oggi il loro album preferito, Bianconi e Brasini hanno risposto La Malavita, mentre Rachele ha scelto Amen.

  46. ??? aprile 21, 2010 a 8:44 pm #

    Anche tu “La sindrome del quoto” ???? 

  47. ??? aprile 21, 2010 a 10:10 pm #

    Ma vogliamo farci mancare questo pettegolezzo? Tel chi el Pier Silvio!

  48. ??? aprile 21, 2010 a 10:23 pm #

    E per  farvi capire che bel posticino sia la padania ecco QUI un’altra bella trovata.Fermate la Padania che voglio scendere!

  49. giggi aprile 21, 2010 a 10:26 pm #

    rientro alla grande per omaggiare acid con una primizia: il giro che si diceva degli spietati, già in ragazzo triste e che colpa abbiamo noi, è nel secondo assolo di  http://www.youtube.com/watch?v=pOe9PJrbo0s . quanto a pallini, non ci parlo.

  50. ??? aprile 21, 2010 a 10:51 pm #

    😦

  51. fox in the snow aprile 22, 2010 a 12:25 am #

    >Fermate la Padania che voglio scendere!Pallini, la Padania non esiste. Anzi, come dice Culicchia, “i Padani abitanti della Padania, a Torino [e altrove] non li ha mai visti nessuno.”

  52. acidshampoo aprile 22, 2010 a 1:27 am #

    Uno dei rarissimi blocbuster che ho amato, vedrà un nuovo seguito. Ecco QUA la notizia.

  53. acidshampoo aprile 22, 2010 a 3:53 am #

    QUI una bella notizia per i fan di De André e della PFM.

  54. ??? aprile 22, 2010 a 7:44 am #

    Pallini, la Padania non esisteEh lo so anch’io che non esiste, bisognerebbe convincere i leghisti, la gente tra cui vivo, che crede sia l’Italia a non esistere. Vedi il figlio di Bossi che pensa sia una cosa arcaica e demodè.

  55. ??? aprile 22, 2010 a 7:47 am #

    QUI una bella notizia per i fan di De André e della PFM.Mmmm… non so , non mi convincono le rivisitazioni, quando si ama troppo l’originale ogni cambiamento fa male al cuore.

  56. ilmarinaio aprile 22, 2010 a 8:03 am #

    Tel chi el PierSilvio! anche questo Patrick Bateman nostrano (qui con la vocina impostata su “gentilezza”) sta iniziando ad apparire troppo in tv per i miei gusti.  per fortuna, a differenza del padre, non è per niente narcisista.  ecco qui come usa farsi ritrarre dalla stampa.   E per  farvi capire che bel posticino sia la padania ecco QUIun’altra bella trovata.oltretutto “Bella ciao” non nomina nè “bandiere rosse”, né “soli dell’avvenire”, né “armata rossa”.  non capisco perché debba essere solo una canzone di sinistra.  semplicemente, non la vogliono far cantare perché è una bella canzone.  è una strategia di repressione.  invece, “il Piave” non c’entra proprio un cazzo col 25 Aprile:  la prima guerra mondiale fu una guerra di potenze europee, nella quale i soldati non sceglievano da che parte stare ma erano carne da cannone, c’era il sistema delle decimazioni, etc. fosse per me, comunque, canterei anche “Fischia il vento”:  per chi non la sa è qui.  soprattutto mi piace “del fascista vile e traditor”, come quando vedo scritto, nelle lapidi dei caduti partigiani “vilmente assassinato dai fascisti”.

  57. ilmarinaio aprile 22, 2010 a 8:11 am #

    ah, come ho fatto a non pensarci!  ecco perché la Lega vuole “il Piave”:il Piave mormorò:  non passa lo stranieroquindi per loro alla fine Mussolini va bene perché comunque era bianco e italiano, mica un senegalese dei tanti.  meglio dunque un assassino italiano che qualunque straniero, meglio Olindo e Rosa Romano che Barack Obama, meglio Pacciani che quel lavavetri di Gandhi.  

  58. fox in the snow aprile 22, 2010 a 10:16 am #

    >QUI una bella notizia per i fan di De André e della PFM.Ma non dicono la cosa principale: chi è che canta.>ecco qui come usa farsi ritrarre dalla stampa.Che schifo.>fosse per me, comunque, canterei anche “Fischia il vento”:  per chi non la sa è qui.  soprattutto mi piace “del fascista vile e traditor”, come quando vedo scritto, nelle lapidi dei caduti partigiani “vilmente assassinato dai fascisti”. Sai che l’originale, “Katjusha”, è una canzone dolcissima cantata dal punto di vista di una fidanzata, Katjusha appunto, che aspetta il ritorno del suo amore soldato?

  59. acidshampoo aprile 22, 2010 a 2:46 pm #

    Studio Illegale diventa un film! QUI la notizia. Il regista sarà Michele Alhaique, che è dal suo ruolo in Camera Café che mi colpì per la faccia da attore che però ci scommetto sta già pensando al suo film. Però voglio Duchesne alla sceneggiatura, non facciamo scherzi.

  60. acidshampoo aprile 22, 2010 a 2:51 pm #

    Cioè, da brividi sentire Wonderwall cantata da QUESTA tamarra qua.

  61. acidshampoo aprile 22, 2010 a 2:56 pm #

    Condannato a morte l’ubriaco che aggredì Noel Gallagher durante un concerto a Toronto, rompendogli tre costole. La notizia QUI.

  62. acidshampoo aprile 22, 2010 a 3:13 pm #

    > Ma non dicono la cosa principale: chi è che canta.Come chi è che canta? Il cantante della PFM ovviamente.> Mmmm… non so , non mi convincono le rivisitazioni, quando si ama troppo l’originale ogni cambiamento fa male al cuore.Anche quelli che volevano mandare a morte Galileo la pensavano così.

  63. acidshampoo aprile 22, 2010 a 3:15 pm #

    QUI la versione duetto de L’Ultima Notte Felice Del Mondo. QUI invece quella finita nel disco. Qual’è più bella?

  64. fox in the snow aprile 22, 2010 a 4:21 pm #

    >QUI la versione duetto de L’Ultima Notte Felice Del Mondo. QUI invece quella finita nel disco. Qual’è più bella?Quella cantata solo da Rachele.

  65. ??? aprile 22, 2010 a 5:52 pm #

    Sì, dai state qui a perder tempo su quisquiglie mentre in giro c’è gente che soffre per davvero.  Un minuto di raccoglimento please!QUI

  66. acidshampoo aprile 22, 2010 a 6:10 pm #

    > Sì, dai state qui a perder tempo su quisquiglie mentre in giro c’è gente che soffre per davvero.“Accetto anche inviti ai matrimoni a pagamento”.Pooooovero!!!

  67. ??? aprile 22, 2010 a 6:16 pm #

    Ultima oraGiulio Tremonti lancia la campagna:”Affitta Berlusconi per piangere al tuo funerale”, una grande iniziativa per il risanamento del deficit.Sembra possa fruttare all’erario più del doppio dello scudo fiscale.Le tariffe allo studio sono : 5000 euro per un funerale semplice.E 20.000 euro per la formula vip con Berlusconi che oltre a piangere si getta per terra esi strappa il parrucchino per la disperazione.La banda

  68. mato aprile 22, 2010 a 6:18 pm #

    Però voglio Duchesne alla sceneggiatura, non facciamo scherzi.Acid, pensa che qualche settimana fa mi è stato chiesto, ma era proprio una cosa così, per ridere, se avevo mai pensato a una cosa come una serie, qualcosa del genere. Ho glissato, chè in questo periodo è meglio se non aggiungo cose, soprattutto cose vaghe, ma il pensiero mio è stato che, se mai ci fosse un’occasione del genere, io pretenderei la tua partecipazione, proprio come autore. 

  69. acidshampoo aprile 22, 2010 a 6:38 pm #

    Magari Mato! Sappi che mi tufferei con entuasiamo in un’avventura del genere, seppur dotato della mia competenza in materia che s’assesta fra lo zero e lo zero barrato. Però la motivazione e lo spirito artigiano, se mai ce ne sarà occasione, ce le metterò tutte. Poi magari mi licenzierai dopo due giorni, ma in quel caso sappi che fregherò la cancelleria.

  70. giggi aprile 22, 2010 a 6:55 pm #

    l’ultima notte per me è una canzone da donna: perciò o da sola, o in duetto con belem 

  71. ??? aprile 22, 2010 a 7:07 pm #

    AUGURI a Rita Levi Montalcini che compie 101 anni!!!

  72. ??? aprile 22, 2010 a 7:08 pm #

    Quali caratteristiche deve avere una canzone per essere da donna Giggi?

  73. acidshampoo aprile 22, 2010 a 7:48 pm #

    > Quali caratteristiche deve avere una canzone per essere da donna Giggi? Almeno chi ti legge non sa il tono con cui dici una frase del genere. Magari se lo immagina pure simpatico e tranquillo!

  74. rezio aprile 22, 2010 a 7:54 pm #

    QUI la versione duetto de L’Ultima Notte Felice Del Mondo.devo averla, meglio quella col biancone

  75. daiana aprile 22, 2010 a 8:50 pm #

    Io metto prima Sussidiario, poi la Malavita, poi Amen e dunque la Moda del Lento e i Mistici… Mi piacciono parecchio le rane, groupie e l’ultima notte felice del mondo ma per il resto non mi riesce appassionarmi a niente in particolare anche se di qualcosa mi piace il ritmo.

  76. ??? aprile 22, 2010 a 9:17 pm #

    E’ simpatico e tranquillo. 

  77. giggi aprile 22, 2010 a 9:50 pm #

     gran duetto di lesbiche: rachele e questa qui  www.youtube.com/watch?v=LRqUONe_aAI  (il bianca patetico: giocavo con l’acqua del mare quand’ero bambino tu mi baciavi sul letto disfatto) 

  78. fox in the snow aprile 22, 2010 a 11:39 pm #

    >Magari Mato! Sappi che mi tufferei con entuasiamo in un’avventura del genere, seppur dotato della mia competenza in materia che s’assesta fra lo zero e lo zero barrato. Però la motivazione e lo spirito artigiano, se mai ce ne sarà occasione, ce le metterò tutte. Poi magari mi licenzierai dopo due giorni, ma in quel caso sappi che fregherò la cancelleria.haha ti ci vedo a fregare la cancelleria! Certo che sarei curiosa di vedere come ti verrebbe una sceneggiatura, te che conosci tutti i trucchi, gli effetti, e come toccare i sentimenti degli altri. Secondo me verrebbe fuori una cosa stupenda.

  79. mato aprile 23, 2010 a 12:43 am #

    Secondo me verrebbe fuori una cosa stupenda. penso anch’io…

  80. Gi? aprile 27, 2010 a 1:00 am #

    Ancora non l’avevo letto questo post. Mi ha lasciata spiazziata, bello ma molto diverso. Mi sembra di capire che non è solo un post ma qualcosa di più, nasconde un qualche affetto profondissimo. La cosa assurda è che in qualche riga mi ci sono ritrovata senza capire esattamente il perchè. Insomma io odio l’orzo solubile.

  81. fatuwski maggio 7, 2010 a 2:08 am #

    Meraviglioso.Poesia, evocazioni, i ricordi di tutti,è come amore.Il sesso, magari, per dire, quando è un pò perverso è anche meglioma l’amore, quando è puro cosìè di divino gusto e di divino sapere.Ciao Nicola,chiunque tu fossise vieni ricordato cosìmeriti l’auguriodi un buon viaggio.

  82. sesi giugno 7, 2010 a 9:39 pm #

    Ciao Nicola, purtroppo non ho avuto la fortuna di conoscerti, ma ovunque tu sia ora, sarai con il mio Stefano, ora sara’ Lui a prendersi cura di te, a prenderti per mano, ad ascoltare le tue canzoni, insieme riderete e canterete ed insieme proteggerete lepersone che vi hanno voluto bene, tu Nicola dovrai proteggerne una in modo particolare……….. Vi abbraccio , Ciao Nicola, Ciao Ste un giorno ci incontreremo♥ ♥ ♥ ♥

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: