Kimberly

12 Nov

kimberly_282

KIMBERLY

profilati d’alluminio a elle
in italian means
profilati d’alluminio a elle
the same term
in congolese
means
i love you, kimberly
that in italian means
ti amo, kimberly procchiato
that in congolese means
glass 122 parallasse
so
when you go to a ferrament
to buy profilati d’alluminio a elle
make sure that the receptionist
is not a congolese called kimberly
in congo there are very serious laws
about to declare own love in a ferrament
especially when many customers are waiting
kimberly or not kimberly
Advertisements

83 Risposte to “Kimberly”

  1. fox in the snow novembre 12, 2009 a 12:15 am #

    ahahaha bellissima 🙂 Però qui non ho capito: about to say own love in a ferrament

  2. caramelleamare novembre 12, 2009 a 2:37 am #

    la cosa piu bella pero è la forma a piramide maya

  3. ilmarinaio novembre 12, 2009 a 7:36 am #

    bellissima… mi ricorda un episodio di Tre uomini a zonzo, di Jerome:  uno dei tre, inglesi in vacanza in Germania, va in un negozio a comprare un cuscino da regalare a una sua zia.  esce esterrefatto:  “ma qua son tutti matti!”;  “perchè?” gli chiedono gli amici.  “ho chiesto alla commessa un cuscino, lei è diventata rossa, ha detto che ero un prepotente, che non me lo poteva dare.. alla fine mi si è avvicinata e mi ha baciato”.  si scopre poi che aveva chiesto un “Kuss”, cioè un bacio, invece di un “Kissen”, cioé cuscino.

  4. chiara novembre 12, 2009 a 9:52 am #

    bella Kimberly, anche se ho compreso metà parole.non c’entra nulla,  La Repubblica vende dvd e libro-catalogo del pittore Antonio Ligabue, le sue tele erano protagoniste in una storia di Jan dix o forse mi confondo?

  5. gi? novembre 12, 2009 a 12:19 pm #

    Ecco la scrivessi io una cosa così, anche ciriuscissi, dopo mi sentirei una deficiente e basta. Invece se la scrivitu, se la leggo qui… it changes everything! That in congolese means ilove you guys keep going.

  6. caramelleamare novembre 12, 2009 a 1:52 pm #

    Però qui non ho capito: about to say own love in a ferramentmmmm seondo potrebbe essere interpretata cosi “ci sono un sacco di leggi che hanno da ridire sugli amori in ferramenta”…

  7. acidshampoo novembre 12, 2009 a 2:52 pm #

    Greystorm non viene toccato dalla “maledizione del numero 2”. Dove i secondi albi di Brad Barron, Volto Nascosto e Caravan sono stati una parziale delusione dopo un esordio col botto, questo secondo numero di Greystorm è a dir poco spettacolare e perfetto. Serra è un maestro del sense of wonder ed è da David Murphy che non leggo un fumetto che mi tenga col fiato sospeso a questi livelli, tavola dopo tavola, portandomi a centellinare ogni vignetta. Bravissima anche Simona Denna ai disegni, e il prossimo numero sarà ad opera del grande Bignamini. Il personaggio di Robert Graystorm ha poi un carisma della madonna. Machiavellico, arrogante, ambizioso, teatrale, leale con chi vuole ma per il resto completamente amorale.

  8. acidshampoo novembre 12, 2009 a 2:57 pm #

    > ahahaha bellissima 🙂 Però qui non ho capito: about to say own love in a ferramentIntendevo dire che in Congo ci sono leggi severe sul dichiarare il proprio amore in una ferramenta. Pensavo che nel mio maccaronico fosse comprensibile, ma non l’ha capito Caramelle quindi è ufficiale: non si capisce. Mo’ quel verso lo cambio, perché ho sempre pensato che un autore che non lo capiscono ha sbagliato lui!

  9. acidshampoo novembre 12, 2009 a 2:58 pm #

    Grazie dei complimenti Già e benvenuta da queste parti. Ora però parliamo: chi sei? Chi non sei? Perché scrivi solo ora? Voglio saperne di più.

  10. acidshampoo novembre 12, 2009 a 3:01 pm #

    > La Repubblica vende dvd e libro-catalogo del pittore Antonio Ligabue,le sue tele erano protagoniste in una storia di Jan dix o forse miconfondo?Ti confondi.

  11. acidshampoo novembre 12, 2009 a 3:04 pm #

    > bellissima… mi ricorda un episodio di Tre uomini a zonzo, di JeromeIo ho Tre Uomini In Barca, sempre di Jerome, che non so se venga prima o dopo. Tra l’altro in due volumoni illustrati e ancora cellophanati. Li comprai alla fiera di settembre, anni fa, costavano una miseria e mi rimaneva bene la copertina. Ma merita?

  12. ilmarinaio novembre 12, 2009 a 3:27 pm #

    Tra l’altro in due volumoni illustrati e ancora cellophanati. Licomprai alla fiera di settembre, anni fa, costavano una miseria e mirimaneva bene la copertina. Ma merita?merita!  ci vuole un po’ di pazienza per mandare giù i primi capitoli, introduttivi.  poi ci sono parecchie gag.  umorismo inglese brillante di fine ottocento, niente parolacce, niente sesso, ma molto acuto per certe cose.  alcune delle battute di Groucho in Dylan Dog erano di Jerome. “mi affascina il lavoro.. potrei stare ore a guardare gli altri lavorare”.  per me però è meglio Tre uomini a zonzo, dove i tre vanno in bicicletta nella Foresta Nera: un cult dei miei 14 anni

  13. acidshampoo novembre 12, 2009 a 3:30 pm #

    Stasera inizia la miniserie sul mostro di Firenze (QUI). Visto che la produzione è la stessa, spero che sia bella quanto Romanzo Criminale.

  14. ilmarinaio novembre 12, 2009 a 3:35 pm #

    siccome qui c’è il testo completo di “Tre uomini in barca” in inglese, ho visto i titoletti dei capitoli:  ti consiglio per prova i capitoli, 3, 7, 8 (tanto non c’è sviluppo di trama , sono avventure di 3 che girellano) che ancora me li ricordo

  15. acidshampoo novembre 12, 2009 a 3:48 pm #

    Grazie della segnalazione Marinaio, ma l’inglese lo capisco poco. Comunque Tre Uomini In Barca ce l’ho in doppia copia, ed è l’occasione buona per decellophanarne una e leggermi i capitoli che m’hai segnalato. Se poi hanno anche il bollino “Sclavi approved”, allora alla fiera del mestolo c’avevo visto bene…

  16. caramelleamare novembre 12, 2009 a 4:34 pm #

    ci vuole un po’ di pazienza per mandare giù i primi capitoli,introduttivi.  poi ci sono parecchie gag.  umorismo inglese brillantedi fine ottocento, niente parolacce, niente sesso, ma molto acuto percerte cose.  alcune delle battute di Groucho in Dylan Dog erano di Jerome. “mi affascina il lavoro.. potrei stare ore a guardare gli altri lavorare”. credo che per acid sia perfetto

  17. acidshampoo novembre 12, 2009 a 5:24 pm #

    Marinaio, QUI sulla querelle-Linchetto. Per fortuna c’è anche un antidoto che non prevede l’atto del cacao, ma dice che basta mettere una ciotola di riso ai piedi del letto e il Linchetto la barulla quando tenterà di scoprire i piedi al dormiente. E sull’antidoto classico, qua notifica pure un’altra frase che riporto testualmente “Alla faccia del Linchetto mangio e caco ’sto cacetto”Comunque secondo me si ispira al Linchetto un classico fra i b-movie horror anni ’80, ovvero “Link” (QUESTO).QUI il trailer.

  18. ilmarinaio novembre 12, 2009 a 9:24 pm #

    comunque la creatura più inquietante della Garfagnana è “lo strego”:  quipraticamente, esseri dall’aspetto di luci che volano tra i ramni degli alberi;  e fanno svenire, perdere il senno e poi morire chi li guarda troppo. la Garfagnana è bellissima, anche perché è uno dei posti della Toscana meno conosciuti e meno frequentati dai turisti:  non ci andate.

  19. ilmarinaio novembre 12, 2009 a 9:29 pm #

    altri siti, se cercate le parole “strego garfagnana” su google per esempio, o su wikipedia, danno quella che forse è l’origine del mito dello “strego”:  probabilmente processioni di gente che portava lumini (e dunque non SUGLI alberi, ma FRA gli alberi), seguaci di culti agricoli poi repressi dalla Chiesa. dunque anche le leggende più inquietanti possono nascere dall’odio religioso che trasfigura le cose più semplici.

  20. acidshampoo novembre 12, 2009 a 10:59 pm #

    QUI il trailer de La Prima Linea, il film di Renato De Maria che ha indignato Bondi e a cui hanno ritirato i finanziamenti statali. Pare proprio bello. Esce la prossima settimana.

  21. gi? novembre 13, 2009 a 12:40 am #

    ahah ma che domande! Veramente ho già  scritto una volta, quest’estate credo. Però sono stata scambiata per un lui penso. Ma qui tutti toshanacci siete? Perché se così fosse lo prenderei come l’ennesimo segnale che devo traslocare di horsa. Vorrà  dire che tornerò a rompere ancora. Au revoir!

  22. acidshampoo novembre 13, 2009 a 4:14 am #

    Sì Già, però se metti dei mesi fra un tuo ritorno e l’altro, l’effetto continuity va a ramengo. Quindi ti invito a mettere le tende qui, come minimo. Io ti tratterò bene (ricordami questa frase se mai ti facessi incazzare).Sul fatto di essere toscani c’hai preso per metà. In realtà abitiamo quasi tutti sull’appennino tosco-cubano.

  23. acidshampoo novembre 13, 2009 a 4:21 am #

    QUI un ipertesto fondamentale di Michele Medda sul numero 6 di Caravan, ora in edicola.

  24. chiara novembre 13, 2009 a 3:31 pm #

    QUI un ipertesto fondamentale di Michele Medda sul numero 6 di Caravanho letto Caravan n.6, è bello; i personaggi, le loro storie, sono straordinari, ogni numero che passa mi avvicina sempre più a loro tanto sono autentici.ho letto anche Jan dix e  Greystorm…mi sono piaciuti tutti senza se e senza ma.

  25. ilmarinaio novembre 13, 2009 a 5:20 pm #

    QUI un ipertesto fondamentale di Michele Medda sul numero 6 di Caravan, ora in edicola.tra l’altro un bel numero, che affronta temi mica facili da trattare. le cose scontate sono due:  essere antiamericani quando è di moda, è la cosa giusta da dire, fa macho, o essere supinamente filoamericani, pensare che Los Angeles e New York siano comunque il centro del mondo, e che in fondo anche nel McDonald non cìè niente di male. Medda evita entrambe le cose e ci dà una storia ricca di complessità  etra lìaltro con citazioni belle e insolite nei Bonelli.  come è insolita piacevolmente tutta questa serie    

  26. Daiana novembre 13, 2009 a 8:53 pm #

    Uno dei miei nuovi colleghi si chiama Ruju

  27. caramelleamare novembre 14, 2009 a 1:28 am #

    ho letto Caravan n.6, è bello; i personaggi, le loro storie, sonostraordinari, ogni numero che passa mi avvicina sempre più a loro tantosono autentici.boh, io non lo so, forse perche avete rotto le palle di parlarne bene forse perche mi fa paura, fatto sta che c’è qualcosa che me lo rende stranamente fastidioso. fra non molto credo che, in modo del tutto acritico, odierò sia il fumetto che sto cazzo di autore e brava persona che non è altro.caravan, mi fai schifo!

  28. acidshampoo novembre 14, 2009 a 4:34 am #

    No ma io ti capisco Caramelle. Mentre la narrazione più emozionale di uno Sclavi o di un Berardi sono sempre stato certo che t’avrebbero investito in pieno, secondo me quella di Medda dribbla prima che t’arrivi e ti lascia un po’ con l’amaro in bocca. Tipo che gli albi sembrano meglio rispetto a quello che poi, se tiri le somme, t’hanno lasciato. Ma Medda i suoi limiti, rispetto a Sclavi e Berardi, è indubbio che ce li abbia. Tende più al cliché e emotivamente procede spesso col freno a mano tirato.Però io continuo ad apprezzare parecchio Caravan. Quello di cui sopra non lo ritengo per forza un difetto, ma lo metto nello stile di Medda e il pacchetto globale mi garba, lo achiappo.

  29. acidshampoo novembre 14, 2009 a 4:37 am #

    > Uno dei miei nuovi colleghi si chiama RujuComunque sappi che presto ti libererai di Ruju su Dylan Dog (che già ha parecchio diradato le sue apparizioni). Visto il successo di Demian, la prossima miniserie sarà la sua, quindi potrò avere una testata dove andare a fare danni per conto suo. Invece sembra che, dopo la fine di Jan Dix, Ambrosini e Bacilieri passeranno in pianta stabile a Dylan Dog. Cazzo no, io volevo una nuova testata o il ritorno del buon vecchio Nap.  

  30. acidshampoo novembre 14, 2009 a 4:40 am #

    > Medda evita entrambe le cose e ci dà una storia ricca di complessità  etra lìaltro con citazioni belle e insolite nei Bonelli. M’ha fatto piacere trovare in questo numero L’Unità, Frigidaire, Zanardi e Lupo Alberto… Un’ambientazione italiana e un periodo storico davvero percepibili. Sono andato pure a cercare via San Onofrio su Google Maps (c’è) e Ferdinando Cantoni su Google (non c’è).

  31. acidshampoo novembre 14, 2009 a 4:45 am #

    > ho letto anche Jan dix e  Greystorm…mi sono piaciuti tutti senza se e senza ma. Notare che poi Robert Greystorm è sempre più la controparte fumettistica di Caramelleamare. Ambizioso, perfezionista (anche nei lavori alle finestre, Chiara), senza scrupoli, amorale, cinico, arrogante. Al posto del bastone con l’ingranaggio, Caramelle sfoggia una tuta scorreggiata e un paio di ciabatte Epson avute in regalo con la stampante, ma per il resto: uguale spiaccicato.

  32. acidshampoo novembre 14, 2009 a 4:48 am #

    Parla Liam: QUI.

  33. chiara novembre 14, 2009 a 10:43 am #

    Notare che poi Robert Greystorm è sempre più la contropartefumettistica di Caramelleamare. Ambizioso, perfezionista (anche neilavori alle finestre, Chiara)…non avevo dubbi.  

  34. chiara novembre 14, 2009 a 10:58 am #

    Il personaggio di Robert Graystorm ha poi un carisma della madonna.Machiavellico, arrogante, ambizioso, teatrale, leale con chi vuole maper il resto completamente amorale.proprio un bel personaggio, molto simile a vittorio de cesari come s’era già detto.un personaggio che si vive da protagonista, tutto il resto è puro sottofondo, a parte una o poco più persone che può vivere con profondo legame, rispetto e lealtà; un personaggio che non si contraddice, che trascina e non segue, che vive gli altri e le situazioni senza vie di mezzo, con lucidità e pugno stretto… …è un personaggio per nulla “macchietta” che mi resta parecchio bene, forse perchè esiste tra le pagine di un fumetto e non nella realtà.

  35. caramelleamare novembre 14, 2009 a 3:56 pm #

    Notare che poi Robert Greystorm è sempre più la contropartefumettistica di Caramelleamare. Ambizioso, perfezionista (anche neilavori alle finestre, Chiara), senza scrupoli, amorale, cinico,arrogante.questo mi piace, anche se da un po di tempo mi faccio un po troppi scrupoli su quello che prova chi mi sta davanti e su quello che è giusto. cioè voglio dire: oggi mi farei dei problemi a rubare il borsello di uno che magari trovo morto per la strada, prima era un divertimento

  36. caramelleamare novembre 14, 2009 a 3:58 pm #

    Visto il successo di Demian, la prossima miniserie sarà la sua, quindipotrò avere una testata dove andare a fare danni per conto suo.glielo stavo per dire visto che me l’avevi detto, ma poi mi sembrava di rubarti la notiziaCmq su, in ogni cosa mi viene troppo piu da stimare noel di lia

  37. Daiana novembre 14, 2009 a 6:32 pm #

    Comunque sappi che presto ti libererai di Ruju su Dylan Dog (che già ha parecchio diradato le sue apparizioni).Voglia il signore!!

  38. acidshampoo novembre 14, 2009 a 7:12 pm #

    > Voglia il signore!! Nell’ultimo numero di Dylan Dog, Ruju m’ha contaminato pure l’ingresso nella serie di Alessandro Poli, il copertinista di Demian. Una prova spettacolare per Poli (lo voglio su Dampyr), la solita storia di merda rujana.Invece credo che ti piacerà, e parecchio, la prima storia del gigante (“Il vecchio che legge”), scritta e disegnata da Fabio Celoni. Poi mi dirai.

  39. fox in the snow novembre 14, 2009 a 7:26 pm #

    >QUIil trailer de La Prima Linea, il film di Renato De Maria che haindignato Bondi e a cui hanno ritirato i finanziamenti statali. Pareproprio bello.Io il protagonista, cioè l’autore del romanzo autobiografico da cui è tratto il film, l’ho quasi incrociato. Abbiamo lavorato per la stessa associazione ma lui finiva e io iniziavo. La fama che aveva lasciato era che era un tipo incazzoso.

  40. caramelleamare novembre 14, 2009 a 7:27 pm #

    Voglia il signore!! e nn so se ti sei accorta che in edicola da un paio di settimane c’è il ratman special color achiappare, che s’artrovano male perche la panini fa pena per gli arretrati

  41. acidshampoo novembre 14, 2009 a 7:34 pm #

    > e nn so se ti sei accorta che in edicola da un paio di settimane c’è ilratman special color achiappare, che s’artrovano male perche la paninifa pena per gli arretratiNon solo! C’è Ratman “299+1” che è un capolavoro, un acquisto obbligato!P.S. Caramelle, lo sapevo che non mi dovevo fidare di te. Dove cazzo cambiano le canzoni di Moon Safari nell’edizione speciale?!?! Sono uguali, è lo stesso disco, preciso. Ma non è che per caso hai ascoltato il secondo cd, quello coi remix, e ti pareva il primo? La prossima volta che mi fido di una tua impressione che già mi pare strana, ricordamelo: non mi devo fidare!

  42. fox in the snow novembre 14, 2009 a 7:58 pm #

    pare che Saviano abbia postato un appello sul sito di Repubblica, ma non so se è proprio lui.

  43. chiara novembre 14, 2009 a 8:46 pm #

    in ogni cosa mi viene troppo piu da stimare noel di liam io non li conosco molto bene, oggi però ho visto un’intervista su mtv fatta a liam e diceva che il cd singolo non lo vuole fare perchè a lui piace far parte di una band e perchè il mercato da cantante singolo è più complicato. ribadiva poi il fatto che lui e noel non son mai andati d’accordo, ma che però gli vuol bene, e che ha lanciato un marchio suo di abiti perchè un cantante che non si sa vestire fa un po’ la figura dello scemo…mi pare di aver capito proprio così, stavo cucinando i conchiglioni ripieni e non ero tanto concentrata.

  44. fox in the snow novembre 15, 2009 a 12:26 am #

    Sarà che sono parziale, ma quale altro grande uomo smette un concerto perché non riesce a suonare bene, ripagando il suo pubblico dei soldi che ha speso?

  45. giggi novembre 15, 2009 a 12:54 am #

    non mi era chiaro il componimento, poi in rete ho visto che Kimberly Procchiato è un famoso trans intalo-australiano – pure quello frequenti, dannato d’un acid!

  46. caramelleamare novembre 15, 2009 a 4:55 am #

    Ma non è che per caso hai ascoltato il secondo cd, quello coi remix, e ti pareva il primo?eh mi sa che era il secondo, completamente diverso dall’originalecmq preferisco Premiere Simptome

  47. acidshampoo novembre 15, 2009 a 5:01 am #

    > cmq preferisco Premiere SimptomeMa siamo matti? Preferisci quella raccolta di (pregevoli) demo al primo album, Moon Safari, che invece è un capolavoro? Dove trovi lì canzoni come All I Need, Ca Matin La e You Make It Easy? Che mondo, ormai siamo al relativismo più totale…

  48. acidshampoo novembre 15, 2009 a 5:02 am #

    > Sarà che sono parziale, ma quale altro grande uomo smette un concerto perché non riesce a suonare bene, ripagando il suo pubblico dei soldi che ha speso?Grandissimo Toto Cutugno. Non me l’aspettavo da lui, lo facevo più prezzolato.

  49. acidshampoo novembre 15, 2009 a 5:04 am #

    > mi pare di aver capito proprio così, stavo cucinando i conchiglioni ripieni e non ero tanto concentrata. Sì, lei quando cucina i conchiglioni ripieni è così.

  50. (andrea82) novembre 15, 2009 a 12:43 pm #

    ho letto i primi due di magico vento.

  51. caramelleamare novembre 15, 2009 a 2:45 pm #

    Ma siamo matti? Preferisci quella raccolta di (pregevoli) demo al primo album, Moon Safari, che invece è un capolavoro? si, e oltretutto mi suonano all’opposto. nel senso che mi sembra piu album il scondo del primo dove ci sono pezzi che mi lasciano del tutto indifferente. PS invece lo trovo molto piu coinvolgente e d’atmosfera

  52. caramelleamare novembre 15, 2009 a 2:46 pm #

    ho letto i primi due di magico vento.ti sembrerà strano, ma nel terzo magico vento muore e non si rivede piu per tutta la serie

  53. giggi novembre 15, 2009 a 3:01 pm #

    quelli che dicono rùbrica

  54. acidshampoo novembre 15, 2009 a 4:35 pm #

    > ho letto i primi due di magico vento.Fort Ghost e Artigli! Porca puttana, sono passati dodici anni da quando li lessi io…E ti sono piaciuti? In Artigli esce già fuori la visione molto personale e “pratica” della giustizia che ha Magico Vento. Vedi il fatto che, se non ricordo male, il “villain” non viene ucciso per non compromettere l’equilibrio della tribù. Ma pure il modo in cui giustizia Carmody, il braccio destro di Hogan, nel primo numero non è roba da eroe-bonelli.

  55. acidshampoo novembre 15, 2009 a 4:46 pm #

    > si, e oltretutto mi suonano all’opposto. nel senso che mi sembra piualbum il scondo del primo dove ci sono pezzi che mi lasciano del tuttoindifferente. PS invece lo trovo molto piu coinvolgente e d’atmosferaQuesto commento mi pareva incomprensibile, perché non mi tornava il post scriptum. Invece PS stava per Premiers Symptomes. Ma perché lo chiami “secondo”? Premiers Symptomes non è un secondo album, non fa parte ufficialmente della loro discografia ad oggi composta da cinque dischi (anche se magari su Wikipedia ce l’hanno messo, ma c’hanno messo pure Late Night Tales, che è una compilation di pezzi non loro ma da loro scelti), ma sono demo precedenti a tutto, anche a Moon Safari. L’ultimo pezzo è pure un remix non loro, ma di tale Alex Gopher.Questa scelta mi ricorda quando, alle superiori, la canzone dell’album di Marco Carena che ti piaceva di più quando me ne parlavi era Il Blues Delle Mutande Lunghe. Di dieci canzoni, proprio l’unico pezzo debole! Mica Deandrata, Bongustata o Che Bella Estate. No, Il Blues Delle Mutande Lunghe!

  56. caramelleamare novembre 15, 2009 a 5:15 pm #

    la canzone dell’album di Marco Carena che ti piaceva di più quando me ne parlavi era Il Blues Delle Mutande Lunghe.si ci sta, piu o meno. pero PS non lo metto al primo posto, semplicemente lo preferisco a moon safari. e ormai sono diversi anni che li ascolto quindi stavolta ci sta che anche col tempo non cambi piu idea

  57. Demonia novembre 16, 2009 a 2:53 pm #

    Acid, che c’è al cinema di bello da vedere ora?

  58. caramelleamare novembre 16, 2009 a 3:29 pm #

    niente, al limite l’uomo che fissa le caprecmq non va bene che uno entra qui, non si presenta, e come se fosse a casa sua chiedi le informazioni piu personali

  59. l'idiota novembre 16, 2009 a 7:01 pm #

    ora apro la bottega di artista, cosi generico. Artista . poi la gente puo venire non so a bere un bicchiere di vino a chiacchierare, a fare qualche maialata, insomma tutto quello che è arte..e niente sarà il mi lavoro. Gasa? butta bene? per me è l’unica soluzione..tanto quando uno è un artista è un artista è inutile voler dimostrare chissà cosa..poi per il discorso soldi..bo si vede magari posso fare una determinata tariffa tipo un’ora dall’artista costa un tot..magari si può entrare e trovare un’orgia e vi si può partecipare oppure ci so semplicemente io da solo però si può fa 2 chiacchiere…

  60. acidshampoo novembre 16, 2009 a 7:01 pm #

    Demonia, benvenuta sullo Sgargabonzi. Allora…. venerdì esce La Prima Linea, di Renato De Maria, film sul terrorismo che ha fatto incazzare Bondi (che ha ritirato i finanziamenti statali) e che secondo me merita. Clicca QUI per il trailer. Ma le mie attese sono tutte per il nuovo film dei Coen, A Serious Man (QUESTO il trailer), in uscita il 5 novembre.

  61. l'idiota novembre 16, 2009 a 7:16 pm #

    si possono anche proiettare films e fumare le droghe…

  62. fox in the snow novembre 16, 2009 a 7:19 pm #

    Ma che figata l’idiota, io verrei. Però solo se mi fai lo sconto.

  63. caramelleamare novembre 16, 2009 a 9:01 pm #

    ora apro la bottega di artista, cosi generico. sapere che oltre i trenta c’è ancora chi non ha idea di come sfangalla e si perde in idee che un ragazzino di quindicianni ha supearto da un pezzo, ti fa sentire meno solograzie l’idiotaio pero non c’ho soldi per entrare, ma posso fare il cameriere sguaiato

  64. acidshampoo novembre 16, 2009 a 10:55 pm #

    L’Idiota, sappi che io sarei tutte le sere lì, insieme alla mia ganga di quando vengo al mare. Si riformerebbero così “i fantastici quattro di Castigliòndella” (te li ricordi?), ovvero io, il Colozza, Marione e Pippo. Quante ne abbiamo combinate, madonna ragazzi. Quante volte abbiamo fatto frignare Caramelle (il nonnizato d.o.c.) in quelle mitiche estati…

  65. acidshampoo novembre 16, 2009 a 11:24 pm #

    QUI Liam Gallagher a Radio Deejay che parla di un po’ di cosette. Notare che mossette che fa negli ultimi secondi, quando va via.

  66. caramelleamare novembre 16, 2009 a 11:39 pm #

    Si riformerebbero così “i fantastici quattro di Castigliòndella” (te liricordi?), ovvero io, il Colozza, Marione e Pippo. Quante ne abbiamocombinate, madonna ragazzi. Quante volte abbiamo fatto frignareCaramelle (il nonnizato d.o.c.) in quelle mitiche estati…probabilmente per lo shock delle varie nonnizzazioni che m’avete somministrato, soprattutto il 20 luglio, chissà perche v’eri fissati che quel giorno doveva essere tremendo per me, devo a avere rimosso il ricordo del piu terribile di voi, chi è Marione? mi sfugge

  67. caramelleamare novembre 17, 2009 a 1:12 pm #

    ho guardato la 4.08 di dexter pero ormai è diventato sempre uguale. dopo due stagioni potevano fare festa che era lo stesso. purtroppo ora s’è aggiutno un altro problema: non una bensi due situazioni che sistematicamente non posso vedere e spero sempre che finscano il prima possibile le loro scenette. e sono: la coppia Laguerta – Angel Batista  e Rita.Veramente non si possono guardare, batista in questa puntata l’avrei sgozzato, ma è da un po che mi fa quest’effetto. Rita va beh, non c’è bisogno di commentarla perche è imbarazzante in ogni inquadratura. io non so se esiste un prototipo di donna meno sostenibile di quella. se penso che ci sono donne spettacolari in giro come Betty Draper, mi chiedo come chi scrive certi personaggi non se ne vergogni facendo il paragone.

  68. Daiana novembre 17, 2009 a 6:51 pm #

    cmq non va bene che uno entra qui, non si presenta, e come se fosse a casa sua chiedi le informazioni piu persone soprattutto che usa un nick che potrebbe tranquillamente essere il mio!

  69. Daiana novembre 17, 2009 a 6:54 pm #

    Anche io voglio venire all’artista!!

  70. acidshampoo novembre 17, 2009 a 7:30 pm #

    > Anche io voglio venire all’artista!!Ti dico solo che c’è un gruppo già formato per bukkake che aspetta solo te!

  71. fox in the snow novembre 17, 2009 a 8:03 pm #

    >e soprattutto che usa un nick che potrebbe tranquillamente essere il mio! Anch’io all’inizio l’avevo confuso per “Daiana”.

  72. chiara novembre 18, 2009 a 10:15 am #

    Ma che figata l’idiota, io verrei. Però solo se mi fai lo sconto.mi unisco senza esitazione all’entusiasmo di Fox, ma Idiota dove lo apriresti? e lo gestiresti tutto da solo?

  73. fatuwski novembre 18, 2009 a 1:23 pm #

    Quello che non mi convince è che come apri qualcosa aperto al pubblico che ha a che fare dichiaratamente con l’arte, specie nei titoli, tipo “Il Caffè degli Artisti”, o “La Trattoria Del Pittore”, o “Il Buco Del Culo Del Mondo Del Poeta”, bèh, puoi star certo che verrà frequentato solo da geometri, ragionieri e finanzieri che vogliono cogliere con le mani nel sacco questi “sciamannati drogati che a 30 anni latitano un’identità decente e/o rispettabile”. Probabilmente se lo chiami il Bar dei Carabinieri lo riempi in 3 (tre) giorni di spacciatori e pusher in genere. E, va da sé, a quel punto gli artisti arrivano.Eh se arrivano… di corsa ci vengono !’Sti drogati. Cmq io vengo :p La poesia invece fa schifo.Scherzo, fa schiantare.Ma continuo a preferire i post “normali”. Ciao a tutti e benritrovati.

  74. caramelleamare novembre 18, 2009 a 1:25 pm #

    l’idiota prepara il thè e io faccio il cameriere svogliato, m’è sempre riuscito bene

  75. acidshampoo novembre 18, 2009 a 3:46 pm #

    Ciao Fatuwski carissimo e ben ritrovato a te! Bello rileggere la tua firma da queste parti.Senti, te che conosci il mondo dei barman… una domanda. Quando uno va in un happy hour, paga le 5/6 euro per la bevuta e poi può servirsi del rinfresco, c’ha per caso gli occhi addosso dei barristi che fanno le pulci a quanto pigli da mangiare? Nel senso che se mi servo piattate su piattate del rinfresco, posso ricevere il rimbrotto? No perché in un noto bar del Corso Italia, mi sono pagato il mio bravo happy hour, mi sono preso un po’ di piattate di roba e, alla fine, ho chiesto un bicchiere d’acqua. Ho visto che la cameriera, prima di servirmelo, è andata a parlare col proprietario. Oh, me l’hanno fatto pagare 6 euro, come fosse un nuovo happy hour! ‘Sti stronzi! E’ lo stesso posto che fa pagare 60 centesimi per l’uso del bagno, a meno che non sei cliente.

  76. lozissou novembre 18, 2009 a 4:06 pm #

    La Arezzo bene DE-E-EVE MO-RI-REEEE!

  77. fatuwski novembre 18, 2009 a 4:56 pm #

    …certo anche te se vai in un Bar dove ti fan pagare l’uso del bagno… capisci ‘nzomma che questi non è che brillino per ospitalità o per il puro disinteresse… dipende da dove vai, il Vita Bella ad esempio è un buon posto, ha un bel buffet e nessuno ti fa storie, c’è La Saletta in via Bologna dove addirittura mettevano carne buona tipo tagliata nel buffet e anche il Caffè dei Costanti allestiva una bella coreografia di cibi. Certo, il bon-ton del cliente prevederebbe, magari alla quarta carriolata di libagioni che ti porti al tavolo, compreso il cane pechinese del tavolo accanto, ecco, se a quel punto ordini un’altra cosa da bere non è che ti trattano male perché bevi troppo. Cmq il miglior posto dove andare per l’happy hour, il fine settimana, in pieno centro, con il Mojito e il Long Island Ice Tea migliori di Arezzo, a 4 (e dico quattro !) miseri € è dove lavoro io, dove faccio il barman dal gio alla dom e dove mi occupo personalmente di ingrassare i miei clienti portando con la bevuta (vino, birra, cocktail…) pizza mista calda, patatine fritte e una pasta calda, di solito con pr. cotto, panna e brandy. Ma non ti dico qui dove lavoro sennò venerdì sera mi tocca di subirmi un assalto frontale di orde di barbari. Ai pochi intimi interessati lo posso comunicare col cellulare o a gesti se ci vedete fino a Pescaiola (ora abito lì).Scusate il pudore ma io lavoro pagato ad ore e non a mole di lavoro e tra un pò c’ho 39 anni, cioè: va bene esser gentili ma ad essere coglione ci riesco già benissimo senza dovermi sforzare. In ogni caso mi onoreresti non poco con la tua presenza, anche perché magari mi dici cos’hai pensato a proposito di quella cosa con i testi tuoi.

  78. acidshampoo novembre 18, 2009 a 5:12 pm #

    Il bagno a pagamento è uno stile acquisito almeno un anno dopo il fattaccio del bicchier d’acqua. Anzi, è stato proprio quel particolare a farmi capire che ai tempi non s’erano sbagliati, ma avevano scelto volontariamente di farmi ripagare perché gli avevo consumato qualche crostino di troppo. Altro dettaglio che diceva molto sulla tirchieria dei tipi: i piatti con cui servirsi erano volutamente striminziti, poco più che dei piattini da caffè. Insomma, se vuoi mangiare, 4 viaggi te li dovevi fare tutti. Ma 4 viaggi coi piatti carichi di roba come somari eh, non le solite due tartine e un’olivetta che fanno tanto fino(cchio, dico io!).La Saletta è indubbiamente il mio preferito. Apprezzo soprattutto i primi caldi e la carne. Il Caffè Dei Costanti ha questo esubero di cuscussi, tartine e farri che non gradisco. Io sono all’antica e in quel modo non mi pare di mangiare. Poi se mi dici dove barmànni vengo volentieri per un aperitivo e si fa due chiacchiere.

  79. lozissou novembre 18, 2009 a 5:19 pm #

    >Certo, il bon-ton del cliente prevederebbe, magari alla quarta carriolata di libagioni che ti porti al tavolo, compreso il cane pechinese del tavolo accanto, ecco, se a quel punto ordini un’altra cosa da bere non è che ti trattano male perché bevi troppo.Non per dire, ma di manza dove servi e approvigioni tu ve n’è? No perché è inutile quagliare, diciamocelo sodo.

  80. fatuwski novembre 18, 2009 a 5:25 pm #

    Detto fatto.MSN mms MsM … messaggio sul telefonino in arrivo. (il codice captcha ha rotto il cazzo !è mancante o errato per definizione !)

  81. caramelleamare novembre 18, 2009 a 6:02 pm #

    La Saletta è indubbiamente il mio preferito. Apprezzo soprattutto i primi caldi e la carne.quando ci siamo andati l’altra volta infatti ci so rimasto bene. con 5 euro ho cenato, perche se vuoi li ci ceni tranquillamente. anzi vediamo di tornacci in questi gorni.pero peccato che quella sera meta del banchetto era riempito con roba di pesce.immagino e spero che non sia sempre cosi e che do solito ci sia la stessa quantita di roba ma senza pesce, o con poco pesce.

  82. acidshampoo novembre 18, 2009 a 6:38 pm #

    > quando ci siamo andati l’altra volta infatti ci so rimasto bene. con 5euro ho cenato, perche se vuoi li ci ceni tranquillamente. anzi vediamodi tornacci in questi gorni.pero peccato che quella sera meta del banchetto era riempito con roba di pesce.immagino e spero che non sia sempre cosi e che do solito ci sia la stessa quantita di roba ma senza pesce, o con poco pesce.Ti dico, di solito c’è la carne. Nella fattispecie costoliccio, pancetta e rondelle di salsiccia. Però ho idea che sia un po’ grassa per i tuoi gusti. La volta che sei venuto te pareva davvero la serata del pesce, ma di solito non è così assolutamente. Una cosa buona che fanno è pure il cubetto di polenta con crema, cioccolato e panna e la crepes salata.

  83. caramelleamare novembre 18, 2009 a 6:47 pm #

    La volta che sei venuto te pareva davvero la serata del pesce, ma disolito non è così assolutamente. Una cosa buona che fanno è pure ilcubetto di polenta con crema, cioccolato e panna e la crepes salata.domani sera si va li ho deciso, viemmici perche non ho soldi per pagarmi un accompagnatrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: