Vita da camper (terza parte)

8 Nov

camper4_350

Nella vita anche le situazioni più problematiche, finché te le immagini, sembrano tutte belle sfide da vivere. Quando invece ti ci trovi in mezzo, capisci che sono molto meglio. Quando entrai a far parte del camper, questa lezione mi fu chiarissima. Fin dall’inizio mi trovai a dover affrontare dei problemi di carattere pratico, che superai in gran parte grazie all’entusiasmo per questa nuova vita. Come postazione avevo scelto una collinetta boscosa a pochi kilometri dal centro di Arezzo. La strada era costeggiata da ville di tutti i tipi e poco dopo l’ultima trovava spazio un ottimo cimitero, dotato di fontana esterna con quei praticissimi flaconi del Dixan, che tornano troppo comodi quando hai voglia di una bella sorsata d’acqua. Nei pressi del cimitero trovai uno spiazzo quasi pianeggiante e lì mi fermai. Quel posto sposava una buona esposizione al sole durante l’inverno e un’ottima veduta della città. Poiché quando ti diverti il tempo vola, i primi giorni sembrarono passare in un attimo. Avevo deciso infatti di fare di rendere divertenti le più semplici mansioni per la sopravvivenza. Per esempio, non avendo i soldi per usare la stufa, riscaldavo l’ambiente sfruttando la bollitura dell’acqua per la pasta. Sigillavo porta e finestre in modo da ottenere la vampa di calore. Inizialmente si verificava un piacevole effetto sauna, che non disdegnavo di sfruttare per ricavare del piacere fisico. Infatti mi spogliavo completamente nudo e così espletavo le più normali mansioni, da cucinare a fare puzzle a ballare. A forza di avere a che far col mio essere nudo, inevitabilmente mi ritrovavo eccitato e senza nemmeno accorgermi mi soprendevo a masturbarmi. Purtroppo con lo svanire del vapore, il caldo se ne andava e quella che era una corroborante sauna si trasformava in un triste acquitrinio gelido sul pavimento. In quei momenti l’eccitazione veniva sopraffatta dalla più sepolcrale depressione. Nel silenzio della notte, mi contorcevo nel mio male di vivere, piangevo senza lacrime e avrei voluto solo lasciarmi scivolare nella non-esistenza. Pregavo solamente che non mi scappasse da cacare in quei momenti o il mio già provato equilibrio nervoso sarebbe irrimediabilmente crollato. Tutto avrei voluto tranne che dovermi confrontare con l’inferno di un camper dell’82: il gabinetto. Era uno sgabuzzino di un metro quadro, per un terzo occupato da lavandino e specchio e il resto lasciato libero come vano doccia e water-close. Quello che non m’andava giù, oltre alla merda, era che nelle case normali un vano di quella dimensione sarebbe stato un cassetto, nella mia vita era un posto dove cacare, pisciare, farsi la doccia, la barba e lavarsi i denti. Ad occupare quello spazio c’era un cesso da camper, formato da una tazza dove sedersi e una valigetta sottostante che raccoglieva lo sterco. Per evitare il reflusso dei cattivi odori, si spingeva una leva che tappava il foro. La valigetta era una specie di ventiquattrore marrone, scamosciata, con un tappo da una parte e una catenella collegata ad una manetta per evitare che te la scippassero. Ogni tre cacate circa (quattro se era diarrea) dovevo sfilare la valigetta dalla tazza e andarla a svuotare. Anche se dall’esterno aveva un aspetto elegante e rispettabile, sapevo che dentro c’era qualcosa che non andava e che, quanto ad orrore, l’olocausto era un complimento. A niente serviva il pratico liquidino bluastro scioglimerda, quando usciva fuori una brodaglia avana mista a dei blob viscosi e fischiotti non digeriti. Non che il liquidino non facesse il suo lavoro, solo che io non avevo soldi per cambiarlo abbastanza frequentemente. Per svuotarlo scendevo di pochi passi il pendio adiacente al camper e trattenendo il respiro e bestemmiando interiormente, col braccio teso svuotavo la tanica in un torrente immacolato. Una mattina di primavera passò di lì una ragazza bellissima, un angelo coperto da un vestitino bianco, che mi si avvicinò e dopo essersi presentata con un malizioso sorriso mi chiese incuriosita: “Cosa fai? Butti via la benzina?” Io mi voltai di scatto verso di lei e con un ghigno torvo le gracchiai: “No, è la merda che ho cacato! AHAHAHAH!” La ragazza ammutolì, poi la vidi fare dei passi indietro e scappare velocemente sparendo nella boscaglia. Di lì a poco, per ovviare a questa disagevole situazione, decisi di fare un investimento importante. Acquistai una sedia di plastica al Punto Casa e un martello per sfondarla. In questo modo ne ricavai una poltrona cacabile, dove avrei potuto sedermi ed evacuare in comodità. Infatti, quando ero pieno, mi armavo di giornalini e con la sedia sotto il braccio, penetravo nel bosco. Sistemavo la sedia sopra a dei gruppetti di fiorellini appena sbocciati, in modo che potessero gioire dall’arrivo del mio concime chimico. Cacare in sé era questione di cinque-dieci secondi, l’ora successiva era relax: leggevo i giornalini, telefonavo ai numeri verdi e cantavo a squarciagola le canzoni di De André immaginando di essere a Sanremo. Un giorno ero lì, avevo appena fatto il pezzo grosso e mi allentavo la tensione giocherellando a contrarre il buco del culo per stillare fino all’ultima goccia la diabolica mocciglia finale. Proprio durante un cureggione, mi volto e vedo la ragazza col vestito bianco, che anche quella mattina passava di lì. Non faccio in tempo a dirle “Non andartene ti prego, lasciami spiegare…” che è già scappata in lacrime. In quel momento realizzo di aver raggiunto il fondo del barile della mia esistenza. In un attimo tutto perde di significato e vorrei solamente lasciarmi morire, lì su quella sedia, inerme a tutto e a tutti. Nel gorgo senza ritorno di questo torpore mortifero, mi sorprendo nel vedere un piccolo scogliattolo che è salito sulla mia coscia. Mi fissa con occhi pieni di pena, poi si alza sulle zampe, mi regala una nocciola e scappa.

Caramelleamare & Acidshampoo

Annunci

96 Risposte to “Vita da camper (terza parte)”

  1. (andrea82) novembre 8, 2009 a 3:59 am #

    molto bello questo.complimenti.

  2. Pinxor novembre 8, 2009 a 11:10 am #

    Ci speravo in una terza parte della vita da camperista. Ottimo. Posso sperare anche in una quarta?

  3. caramelleamare novembre 8, 2009 a 1:16 pm #

    si pinxor, in una quarta e anche in una quinta, sesta…. sarà una lunga, lighissima saga, mettiti comodo

  4. caramelleamare novembre 8, 2009 a 1:19 pm #

    è colpa di questa tastiera, pur di vendermela mi hanno pagato….  volevo scrivere “lunghissima”

  5. acidshampoo novembre 8, 2009 a 1:52 pm #

    Oddio ha ricambiato idea (QUA)! Peggio di Caramelle quando deve decidere se pigliare la macchina o andare a piedi. Fermatelo!

  6. fox in the snow novembre 8, 2009 a 2:23 pm #

    Sembra un po’ Into the Wild, con in più la merda. Io mi sento un po’ come la fanciulla in bianco.

  7. acidshampoo novembre 8, 2009 a 2:52 pm #

    > Sembra un po’ Into the Wild, con in più la merda.Anche Ken Parker cagava in una vignetta de “Il respiro e il sogno”, quindi mi pare cosa buona e giusta che se lo sia potuto permettere anche quel povero diavolo di Caramelleamare (buonanima).Dettaglio ad uso e consumo delle sue innumerevoli fan: io una volta ho visto la merda di Caramelle. Non sembra nemmeno merda, pare ragù. Yum!

  8. (andrea82) novembre 8, 2009 a 4:10 pm #

     > Sembra un po’ Into the Wild, con in più la merda. Io mi sento un po’ come la fanciulla in bianco.a me invece ha ricordato laguna blu.

  9. Daiana novembre 8, 2009 a 7:14 pm #

    Bellissima l’immagine dello scoiattolo che ti regala la nocciola!! Stanotte penso che lo sognerò… Mi è piaciuto molto anche questo terzo episodio, crea una certa empatia immaginarti lì. Ma, in questi stupendi racconti, un pò meno merda no?!?! Non ci starebbe male eh.

  10. Daiana novembre 8, 2009 a 7:16 pm #

    Cmq volevo comunicare che io da domani mattina inizio a lavorare da Obi… e con queste premesse: “a Noi quello che ci sta molto a cuore nei nostri dipehndenti è L’attaccamento alla maglia!!”….. AIUTO!!

  11. acidshampoo novembre 8, 2009 a 7:28 pm #

    > e con queste premesse: “a Noi quello che ci sta molto a cuore neinostri dipehndenti è L’attaccamento alla maglia!!”….. AIUTO!!L’attaccamento al gilet, se mai. Ma davvero t’hanno già fatto questo discorso qui? L’attaccamento alla maglia comunque è importante, perché ti qualifica come commessa di OBI in mezzo a tanta gente che invece non lo sono (addirittura Berlusconi!).E aspettati che nello spogliatoio troverai pure lo specchio con la scritta “check your smile”.

  12. acidshampoo novembre 8, 2009 a 7:33 pm #

    QUI nuovo trailer di Avatar. Manco se me pagano…

  13. Daiana novembre 8, 2009 a 7:35 pm #

    L’attaccamento al gilet, se mai.Ahimè…. niente più jilet!! 😦 Cmq si questo discorso me lo hanno fatto prima ancora di assumermi, per testare se ero abbastanza motivata a lavorare per loro! Roba da pazzi!

  14. acidshampoo novembre 8, 2009 a 7:44 pm #

    Momenti pesi. QUI il video di Gabriele Belli, concorrente del GF10, che fa outing d’essere stato una donna.

  15. acidshampoo novembre 8, 2009 a 7:50 pm #

    Rissa a Domenica Cinque. La Santanché ha detto che Maometto era un pedofilo. Il video QUI.

  16. acidshampoo novembre 8, 2009 a 7:54 pm #

    > Cmq si questo discorso me lo hanno fatto prima ancora di assumermi, pertestare se ero abbastanza motivata a lavorare per loro! Roba da pazzi!Ma infatti spero che gliel’hai detto che per te i soldi sono un fattore secondario, ma la tua priorità è sentirti una Obi-girl fatta e finita, di quelle che il barattolo di acqua ragia te lo porgono bene, senza farlo cadere mentre lo prendi. Che non c’è niente di male: io è una vita che sogno di essere uno dei Ringoboys.

  17. fox in the snow novembre 8, 2009 a 8:54 pm #

    >a me invece ha ricordato laguna blu.Davvero? In che senso?

  18. fox in the snow novembre 8, 2009 a 9:00 pm #

    >La Santanché ha detto che Maometto era un pedofilo. Il video QUI.In parte è vero. Ma è vero anche per un sacco di personaggi biblici. Nelle culture mediterranee, e ancora oggi da qualche parte, le donne si potevano sposare dopo le prime mestruazioni e spesso lo facevano con uomini molto più vecchi.

  19. caramelleamare novembre 8, 2009 a 10:48 pm #

    a me invece ha ricordato laguna blu.Davvero? In che senso? si anche a me mi sfugge il motivo, illustracelo

  20. acidshampoo novembre 8, 2009 a 11:50 pm #

    > In parte è vero. Ma è vero anche per un sacco di personaggi biblici.Nelle culture mediterranee, e ancora oggi da qualche parte, le donne sipotevano sposare dopo le prime mestruazioni e spesso lo facevano conuomini molto più vecchi.Lo stesso Pasolini, tanto idolatrato e santificato, ci si dimentica era uno che CHIAVAVA ORRENDAMENTE DEI BAMBINI METTENDOLI A PECORA BAMBINI DI SEI-SETTE ANNI FAI SCHIFO MUORI!!!!Tra l’altro fu fermato a braghe calate nei pressi del porto, insieme a dei ragazzini. Si giustificò dicendo che quell’amplesso non aveva niente di sessuale ma era una sorta di… “rapporto letterario”. ‘A RIDICOLOOOO!!!

  21. chiara novembre 9, 2009 a 12:03 am #

    > In parte è vero. Ma è vero anche per un sacco di personaggi biblici.Nelle culture mediterranee, e ancora oggi da qualche parte, le donne sipotevano sposare dopo le prime mestruazioni e spesso lo facevano conuomini molto più vecchi.infatti la Santanchè è la classica figura ignorante pronta a starnazzare in nome di pseudo-ideali pro-donna assai personali, senza tener conto d usanze, tradizioni e storia di altri popoli.

  22. chiara novembre 9, 2009 a 12:05 am #

    m’è piaciuto il post: l’ambientazione…tutto quanto.

  23. fox in the snow novembre 9, 2009 a 12:09 am #

    >usanze, tradizioni e storia di altri popoliDi questi tre, per me solo la storia conta. Nel senso che la sensibilità verso certi temi si è sviluppata solo col tempo. Le usanze e le tradizini non possono giustificare la violenza. Non che a causa dle momento storico non mi venga da storcere il naso contro profeti (o imperatori) pedofili. Solo che allora era un po’ diverso. I pedofili di ora sanno benissimo che è sbagliato ed anche illegale, c’è anche tutta una serie di studi sugli effetti che questo ha sui bambini che in antichità non avevano, ma se ne fregano lo stesso, e vanno in Paesi dove possono fare quello che gli pare senza essere perseguiti. Io credo che ci sia una differenza.

  24. caramelleamare novembre 9, 2009 a 12:36 am #

    m’è piaciuto il post: l’ambientazione…tutto quanto.il complimento al pezzo come post scriptum ad un altro messaggio te lo puoi tranquillamente mettere nel culo, o simpaticissima chiara amici come prima, ma l’elemosina falla a qualcun’altro

  25. acidshampoo novembre 9, 2009 a 12:51 am #

    QUI gran bella intervista a Daniele Luttazzi, che darebbe Berlusconi come finito. Dice che cadrà a Marzo…

  26. acidshampoo novembre 9, 2009 a 12:53 am #

    QUI le risposte di Berlusconi a 8 delle domande di Repubblica, date attraverso il libro di Vespa…

  27. chiara novembre 9, 2009 a 9:09 am #

    il complimento al pezzo come post scriptum ad un altro messaggio te lopuoi tranquillamente mettere nel culo, o simpaticissima chiara amici come prima, ma l’elemosina falla a qualcun’altrohai perfettam ragione caramelleamare.

  28. caramelleamare novembre 9, 2009 a 9:38 am #

    QUI gran bella intervista a Daniele Luttazzi, che darebbe Berlusconi come finito. Dice che cadrà a Marzo…che spettacolo di uomo! è toccante come è dentro la sua materia e fa venire i brividi rendersi conto che oggi c’è qualcuno che è riuscito a permettersi una vita seguendo certi binari. Uno che parla, che quello che dice lo fa e che non puo sbagliare perche non segue mai un idea, ma ogni scelta è la conseguenza chirurgica dei suoi sentimenti. Per quanto mi riguarda è uno degli esempi piu alti di essere umano

  29. chiara novembre 9, 2009 a 10:00 am #

    Di questi tre, per me solo la storia conta. Nel senso che lasensibilità verso certi temi si è sviluppata solo col tempo. Le usanzee le tradizini non possono giustificare la violenza.sono d’accordo, non intendevo certo dire che usi e costumi di un popolo fungano da giustificazione per certe barbarìe e violenze, es. mgf  (mutilaz genitali femminili), lapidaz…ma che ci sono cose che non si possono decontestualizzare da periodo storico e cultura…la santanchè ha fatto un’affermaz che per me non doveva-poteva fare, è pura arroganza e  insolenza. è come per il discorso del velo, la santanchè non le vede le suore? non lo sa che fino a poco tempo fa sotto al velo c’era una testa rasata? e cos’è questo ?la vecchietta siciliana,e non solo, che porta lo scialle in testa ogni volta che esce di casa, allegram nero se è vedova,  cos’è?la santanchè è una  cafona come tante che vuole solo imporsi e predominare.  

  30. chiara novembre 9, 2009 a 10:22 am #

    QUI gran bella intervista a Daniele Luttazzi, che darebbe Berlusconi come finito. Dice che cadrà a Marzo…bella davvero, tra l’altro non sapevo nulla del suo nuovo libro; la sua analisi sulla narrazione emotiva mi interessa davvero tanto.

  31. Daiana novembre 9, 2009 a 12:11 pm #

    Per quanto mi riguarda è uno degli esempi piu alti di essere umano Concordo in pieno e torno a lavorare-…

  32. (andrea82) novembre 9, 2009 a 1:22 pm #

     > si anche a me mi sfugge il motivo, illustracelo forse per l’atmosfera soft porno mescolata all’ambiente selvaggio. e poi l’immagine della ragazzina che scappa di fronte alla merda mi ricorda a ruoli invertiti la ragazzina che scappa quando ha il menarca su laguna blu.

  33. (andrea82) novembre 9, 2009 a 1:36 pm #

     > ma che ci sono cose che non si possono decontestualizzare da periodostorico e cultura…la santanchè ha fatto un’affermaz che per me nondoveva-poteva fare, è pura arroganza e  insolenza. è come per ildiscorso del velo, la santanchè non le vede le suore? non lo sa chefino a poco tempo fa sotto al velo c’era una testa rasata? e cos’èquesto ?in linea di massima hai ragione, ma però spiegami un po’ perchè a me persona qualsiasi non è permesso girare a volto coperto mentre a una donna col burka sì?se una donna decide di coprirsi la testa con un velo, faccia pure, per me se ne potrebbe andare al giro pure con una minestra di ceci rovesciata in capo, ma il volto coperto è un altro discorso.

  34. caramelleamare novembre 9, 2009 a 2:13 pm #

    forse per l’atmosfera soft porno mescolata all’ambiente selvaggioah ho capito, t’immagni le scene di me nudo nell’umidiccio postvampa… come darti torto!

  35. fox in the snow novembre 9, 2009 a 2:14 pm #

    >la santanchè ha fatto un’affermaz che per me non doveva-poteva fare, è pura arroganza e  insolenza. Guarda, a parte che ovviamente si usano due pesi e due misure, perché se una tale offesa fosse stata fatta a un santo nostro o a Gesu’, non se la sarebbe cavata così facilmente, ma poi è proprio un’affermazione sbagliata dal punto di vista concettuale, perchè non si può tacciare di pedofilia un personaggio storico se ai suoi tempi il concetto di pedofilia non esisteva. >la vecchietta siciliana,e non solo, che porta lo scialle in testa ognivolta che esce di casa, allegram nero se è vedova,  cos’è?Infatti, non è che noi siamo molto meglio di tante altre culture che tacciamo di essere barbare.

  36. fox in the snow novembre 9, 2009 a 2:18 pm #

    >in linea di massima hai ragione, ma però spiegami un po’ perchè a mepersona qualsiasi non è permesso girare a volto coperto mentre a unadonna col burka sì?Ma infatti non può. Perché te quante donne vedi in giro col burqa integrale? In Italia esiste una legge che vieta di coprirsi il volto nei luoghi pubblici, eredità degli anni di piombo, e la legge vale per tutti. E’ piu’ probabile che quelle donne lì se ne restino in casa piuttosto che girare col burqa. Altrettanto non si può dire di chi si copre la faccia con la kefja o con i caschi alle manifestazioni, e anche lì la legge non viene fatta rispettare. 

  37. (andrea82) novembre 9, 2009 a 2:26 pm #

     > Ma infatti non può. Perché te quante donne vedi in giro col burqaintegrale? In Italia esiste una legge che vieta di coprirsi il voltonei luoghi pubblici, eredità degli anni di piombo, e la legge vale pertutti. E’ piu’ probabile che quelle donne lì se ne restino in casapiuttosto che girare col burqa. Altrettanto non si può dire di chi sicopre la faccia con la kefja o con i caschi alle manifestazioni, eanche lì la legge non viene fatta rispettare. ne ho vista una anche ad arezzo di donne col burqa. e capitò tempo fa un casino perchè si rifiutavano di fare la foto per la carta d’identità.alla fine, su questo la legge italiana parla chiaro: massima libertà di culto nel rispetto della legge.per il resto, dei crocefissi in classe non me ne frega niente. forse, sotto sotto, un po’ ci godo che li han fatti togliere, ma mi tocca dare ragione a sgarbi(con grande rammarico tra l’altro) quando dice che gli integralisti atei sono odiosi e bigotti quanto gli integrlisti cattolici.

  38. chiara novembre 9, 2009 a 3:29 pm #

    per il resto, dei crocefissi in classe non me ne frega niente. forse,sotto sotto, un po’ ci godo che li han fatti togliere, ma mi tocca dareragione a sgarbi(con grande rammarico tra l’altro) quando dice che gli integralisti atei sono odiosi e bigotti quanto gli integrlisticattolici.il crocifisso appeso sopra le lavagne  è un messaggio molto chiaro, anche se silenzioso e latente, indica da che parte stà lo Stato. comunque, anche se non credo, m’indigno verso questo tipo di strumentalizzazioni….è la chiesa che si ostina (con ottimi risultati) a permeare all’interno del nostro stato (assente di anticorpi, ok, per la difesa di una struttura laica e indipendente)…la fede dovrebbe essere una questione intima, un rapporto tra l’individuo e Dio; portarsi un santino in tasca o un crocifisso al collo non è sufficiente?    

  39. caramelleamare novembre 9, 2009 a 3:35 pm #

    tacciare, tacciare, TACCCIAAREEE

  40. (andrea82) novembre 9, 2009 a 3:36 pm #

     > la fede dovrebbe essere una questione intima, un rapporto tral’individuo e Dio; portarsi un santino in tasca o un crocifisso alcollo non è sufficiente?mah, secondo i cattolici questa è un’eresia.la religione è la Santa Alleanza di Dio col popolo d’Israele, in seguito estesa da Gesù Cristo a tutta l’umanità.cercare di ritagliarsi addosso una religione è un atteggiamento ipocrita e insensato.il cattolicesimo si fonda su dogmi ben precisi, o li accetti o non li accetti, o sei cattolico o non sei cattolico. tutto il resto son fregnacce.

  41. caramelleamare novembre 9, 2009 a 3:39 pm #

    oddio mi tacciano, mi tacciano da tutte le parti aiuto!!!

  42. acidshampoo novembre 9, 2009 a 3:44 pm #

    ODDIO NOOO!!! HANNO LANCIATO UN BICCHIERE A MORRISSEY (QUI)!!!!Notare che lui, subito, “goodbye”, gira il culo deluso e se ne va. Quando Noel Gallagher fu atterrato da un fan a Toronto (QUI), si ruppe la sua brava costola, si rialzò e il concerto proseguì fino alla fine, senza fare né l’eroe né la vittima. Altra scuola…

  43. acidshampoo novembre 9, 2009 a 3:45 pm #

    GARRONE ANNULLA IL PROGETTO SU CORONA…Da “il Messaggero” – MatteoGarrone non farà più il film su Fabrizio Corona, il mondo del gossip egli infiniti rimandi che dal gossip portano ai gangli vitali dellanostra società più o meno civile. La decisione era nell’aria da tempoma ormai è definitiva.«È una rinuncia dolorosa, resto dell’ideache Corona sia una figura molto interessante da analizzare per capirecosa sta succedendo nel nostro paese, ma è difficile lavorare su unpersonaggio che è già la rappresentazione di se stesso» dice il registadi Gomorra, attento da sempre ai codici attraverso cui passa la nostraimmagine del mondo.Magari ha pesato anche la partecipazione diCorona a Videocracy, il documentario di Erik Gandini, ma Garroneminimizza. «Videocracy si ferma alla facciata, a me interessava scavaredietro le quinte. Il problema è un altro: Corona è già il personaggiodi se stesso, come fai a farlo interpretare a un attore?»

  44. ilmarinaio novembre 9, 2009 a 9:16 pm #

    bel post!  il liquido sciogli-merda tra l’altro è un bene di valore in cui conviene invstire:  non contano le crisi economiche, varrà sempre più di beni immobili e speculazioni finanziarie.  

  45. fox in the snow novembre 9, 2009 a 11:24 pm #

    >gli ntegralisti atei sono odiosi e bigotti quanto gli integrlisti attolici.>ilcrocifisso appeso sopra le lavagne  è un messaggio molto chiaro, anchese silenzioso e latente, indica da che parte stà lo Stato.Sono d’accordo con entrambi.

  46. fox in the snow novembre 9, 2009 a 11:31 pm #

    >la religione è la Santa Alleanza di Dio col popolo d’Israele, in seguito estesa da Gesù Cristo a tutta l’umanità.>cercare di ritagliarsi addosso una religione è un atteggiamento ipocrita e insensato.Però l’Italia non è più uno Stato confessionale, almeno sulla carta. Si dichiara costituzionalmente uno Stato laico e dunque la religione, qualunque essa sia, anche quella di maggioranza, DEVE essere relegata alla sfera privata. E invece, a causa della presenza del Vaticano e del Concilio vaticano II, viviamo in una situazione ibrida dove la laicità è sancita, appunto, sulla carta, mentre il crocefisso, simbolo di morte e sottomissione, campeggia in tutti i luoghi pubblici, non solo nelle scuole.

  47. acidshampoo novembre 9, 2009 a 11:39 pm #

    Marinaio, ti segnalo QUI il nuovo trailer di Tetsuo 3.

  48. acidshampoo novembre 9, 2009 a 11:41 pm #

    QUI la famosa scena tagliata da Bruno con Sacha Baron Cohen al cospetto di LaToya Jackson.

  49. chiara novembre 9, 2009 a 11:55 pm #

    cercare di ritagliarsi addosso una religione è un atteggiamento ipocrita e insensato.ilcattolicesimo si fonda su dogmi ben precisi, o li accetti o non liaccetti, o sei cattolico o non sei cattolico. tutto il resto sonfregnacce.non mi riferivo a una sorta d “relativismo”; è vero che la chiesa cattolica si fonda su dogmi, non poi così precisi, ma questo per me è secondario.”tu”, cattolico, che credi nella Chiesa, ti porterai, se vorrai, appresso un crocefisso o cos’altro…ma perchè il crocefisso in aula o in tribunale o in ospedale…?in questo senso intendevo il concetto di intimità religiosa.diventa perciò solo un’imposizione dettata da una forma di fondamentalismo che porta a voler fondere la sfera privata, dell’individuo, con quella pubblica; inoltre, difendersi contro un integralismo cattolico non significa automaticam essere integralisti atei, significa solo difendersi.  

  50. fox in the snow novembre 10, 2009 a 1:05 am #

    A chi interessasse, qui è possibile scaricare 4 brani dei Pixies gratis (e legalmente 🙂

  51. caramelleamare novembre 10, 2009 a 1:52 am #

    A chi interessasse, qui è possibile scaricare 4 brani dei Pixies gratis (e legalmente 🙂grazie della segnalazione fox, le prime due sono belle in effetti le seconde due meno, specialmente l’ultima.pero volevo sapere una cosa: me lo spieghi perche hai messo il sorriso in fondo alla frase?

  52. acidshampoo novembre 10, 2009 a 3:06 am #

    QUI una notevole idiosincrasia di Diego Cajelli. Cazzo avrei voluto scriverla io, la sottoscrivo in pieno.

  53. fox in the snow novembre 10, 2009 a 8:09 am #

    >pero volevo sapere una cosa: me lo spieghi perche hai messo il sorriso in fondo alla frase?Così.

  54. acidshampoo novembre 10, 2009 a 3:11 pm #

    QUI una pillola di schifo quotidianio. Oggi viene da Giovanardi.Per chi non fosse aggiornato sulla vicenda, QUI intervista alla madre di Stefano Cucchi.

  55. acidshampoo novembre 10, 2009 a 3:15 pm #

    QUI il nuovo video di Jarvis Cocker: Further Complications.

  56. acidshampoo novembre 10, 2009 a 4:06 pm #

    QUI la posizione di Marco Travaglio, inattesa ma parecchio interessante, sull’affissione del crocefisso nelle aule scolastiche.

  57. acidshampoo novembre 10, 2009 a 6:18 pm #

    Ho appena letto il bellissimo numero 6 di Caravan. Qualcun’altro l’ha letto? Segnalo QUI un’intervista a Medda con tavole in anteprima dalle prossime storie.

  58. fox in the snow novembre 10, 2009 a 6:33 pm #

    >QUI una pillola di schifo quotidianio. Oggi viene da Giovanardi.Non a caso è la persona che ha firmato una legge sulla droga vergognosa che commina pene incredibilmente pesanti a chi fa uso di hashish e pene incredibilmente leggere a chi fa uso di cocaina, e che tratta tutti i tossicodipendenti come criminali invece che come malati. Sono d’accordo però sul test volontario ai parlamentari. Non possono essere obbligati, anche perché a me personalmente che uno faccia uso di droga o no non mi dice niente su quella persona. Però costringerei i parlamentari che fanno uso di droga a votare di conseguenza, e cioè a farla finita con l’ipocrisia delle leggi-mazzata contro le droghe. Per quanto riguarda l’intervento del rappresentante di Italia dei Valori, come al solito sono degli esagerati. Molto più umano l’intervento del rappresentante del PD.

  59. giggi novembre 10, 2009 a 7:55 pm #

    secondo me la merda è una delle poche cose belle che ci son rimaste

  60. fox in the snow novembre 10, 2009 a 8:09 pm #

    Come mai le canzoni degli Interpol sono tutte belle ma poche bellissime?

  61. ilmarinaio novembre 10, 2009 a 8:19 pm #

    Marinaio, ti segnalo QUI il nuovo trailer di Tetsuo 3.ti dirò che del 3 ne ho sentito parlare male, però sono curioso.  Gori, io e te (e altri se si aggregano, tipo Andrea, Glauko, Pinxor, che forse gli garberebbe più che a altri, etc., o:  chiunque) bisogna vedere assolutamente il II, che è vedibile come capitolo a parte.  fidati, fidati… sennò si guarda il primo e il secondo di fila…

  62. fox in the snow novembre 10, 2009 a 9:23 pm #

    >QUI la posizione di Marco Travaglio, inattesa ma parecchio interessante, sull’affissione del crocefisso nelle aule scolastiche. Per quello che vale sono d’accordo, con Travaglio però, non con l’autore del post, sul grande esempio, di Gesù essere umano. La discussione non può prescindere però dal fatto il crocefisso si trova già illegalmente lì in un Paese sedicente laico e non confessionale, e anche dal fatto che simboleggia una cultura, quella italiana, dotata di una democrazia approssimativa fatta di una maggioranza egemone invece che di una pluralità di voci, di culture e di religioni, forse non tutte con lo stesso numero di “iscritti”, ma sicuramente tutte con la stessa dignità. Gesù è sicuramente un esempio positivo, ma come lo possono essere altri personaggi della stessa religione cattolica o di altre religioni. Ha il diritto di campeggiare però, nei luoghi pubblici, e gli altri no, non raccontiamoci frottole, semplicemente perché l’Italia non è veramente uno stato laico, e la religione cattolicavale più di tutte le altre e più di tutti quelli che non hanno nessuna religione.

  63. caramelleamare novembre 10, 2009 a 11:24 pm #

    secondo me la merda è una delle poche cose belle che ci son rimastese me lo dicevi prima quella che era nella ventiquattrore marrone col tappo prima che lasciassi il camper la conservavo

  64. Daiana novembre 10, 2009 a 11:57 pm #

    Oh cmq il camper di barbie non è mica male eh… io un pensierino ce lo farei!

  65. giggi novembre 11, 2009 a 1:50 am #

    magna fa merda, merda fa magna.

  66. caramelleamare novembre 11, 2009 a 2:47 am #

    ho letto il numero 51 di napoleone “Il Labirinto” scritto, disegnato e bestemmiato da Bacilieri: allora io volevo dire solo una cosa: carinocioè no, è veramente bellissimo, le prime 46 pagine sono un viaggio nella morte, solitudine, disperazione, normalità alla fine, di un tipo. E’ un crescendo che nelle ultime 13 pagine lascia la narrazione classica di napoleone e ti stordisce con una sequenza incalzante che va dal passato, al presente, al futuro del protagonista fino alla sua morte. passando per episodi chiave ma non per forza epici della vita di tutti.sono tavole fondamentalmente con pochi dialoghi ma incisivi che piu non si puo. sai gia dove andra a parare ma non c’è modo di sottrarsi a quello che vogliono comunicarti.C’è come un equilibrio perfetto tra la velocità delle immagini e i dialoghi che ti fanno soffermare su quelle pagine esattamente il tempo necessario perche ti disturbino, ma non abbastanza perche tu possa definirle e contenerle. si crea cosi un accumulo di suggestioni impossibile da contrastare. Non mi ricordo altre occasioni in cui bacilieri abbia scelto questo codice narrativo. Per una volta ha lasciato cadere lo sguardo da osservatore distante che di solito veicolano le sue storie, e s’è buttato con tutti i piedi in una riuscitissima e toccante storia sclavania. Franz Schulz è il nome del protagonista che nessuno puo dire di non essere stato almeno una volta nella sua vita

  67. acidshampoo novembre 11, 2009 a 3:34 am #

    Secondo me è sclaviana quella “storia nella storia”, che ricorda espedienti analoghi in albi di Dyd come La Quinta Stagione o Dal Profondo (che però era di Castelli), più che la storia in sé. Anche se il senso dell’umorismo (più che la distanza) che contraddistingue lo stile di Bacilieri ha un parente stretto in quello di Sclavi. Solo che Bacilieri ha uno stile grafico così particolare e non sdoganabile, che mi riesce difficile vederci qualcuno come sceneggiatore che non sia lui e solo lui. La freddezza secondo me la tira fuori quando le sue tavole illustrano storie di altri, vedi quelle di Ambrosini, in particolare su Jan Dix. Lì lo stile grottesco/comico/pazienzano di Bacilieri non trova, secondo me, un corrispettivo adeguato nelle sceneggiature. Restano dei grandi albi, ma è nei lavori in assolo che Bacilieri rende veramente al massimo. E pure la storia che ti manca da leggere di Bacilieri, “Crash!”, è una delle vette della serie. Che poi è troppo bello come, tanto a Bacilieri che a Cajelli, piaceva maltrattare il povero Napoleone Di Carlo. Cazzo, spero che dopo la fine di Jan Dix il povero Nap abbia il seguito che più volte Ambrosini ha detto possibile. Fosse pure in speciali annuali toh.Ah, mi risulta che di Magico Vento devi leggere “Alice nel buio”, prima delle tre storie STUPENDE di Renato Queirolo (curatore della serie). Voglio che Bonelli gli affidi una miniserie!

  68. acidshampoo novembre 11, 2009 a 3:37 am #

    > Oh cmq il camper di barbie non è mica male eh… io un pensierino ce lo farei!Io sono un patito di giochi da tavolo e quello si sa. Ma da bambino, l’unico giocattolo-giocattolo che ho desiderato da matti era la casa di Barbie. Sia chiaro: non ero finocchio e delle Barbie non me ne fregava una cippa (mi piacevano le copie cinesi, quelle vuote dentro, con le cosce staccabili e i capelli attaccati solo in mezzo al capo), ma era troppo suggestiva questa casa a tre piani con l’ascensore e le madonne. Niente, non ci fu verso, mi regalarono un surrogato: una pompa di benzina con autolavaggio a tre piani.

  69. acidshampoo novembre 11, 2009 a 3:41 am #

    > Come mai le canzoni degli Interpol sono tutte belle ma poche bellissime?Tipica cosa che contraddistingue i gruppi che ascolto, apprezzo, ma senza chiamare le canzoni col loro titolo. Che poi per me non c’è niente di peggio dell'”apprezzamento” in musica. Posso apprezzare un film, un fumetto, ma se un disco mi muove solo cose in testa, è peggio che se non mi smuove niente. Pinxor non sarà d’accordo, che lui è un apprezzatore provetto.

  70. acidshampoo novembre 11, 2009 a 3:42 am #

    > fidati, fidati… sennò si guarda il primo e il secondo di fila…Sì, preferisco la double-feature, anche per una questione di filologia! Tra l’altro bisogna vedere anche Book Of Blood…

  71. Pinxor novembre 11, 2009 a 12:10 pm #

    >Posso apprezzare un film, un fumetto, ma se un disco mi muove solo cosein testa, è peggio che se non mi smuove niente. Pinxor non saràd’accordo, che lui è un apprezzatore provetto.Non so, invece potrei essere d’accordo. E’ che ultimamente non so quello che cerco dalla musica, ascolto poco e random. Però direi che con la musica non ho approcci troppo cerebrali. Diciamo che non ho standard o ragioni per farmi piacere questo o quel pezzo. Ascolto musica mentre sono in macchina e cerco un mood per il viaggio. E se scrivo cerco musica per una certa atmosfera. Però non direi che il mio approccio alla musica sia di tipo cerebrale, perlomeno non dello stesso approccio col cinema o altre arti. Resto comunque un apprezzatore provetto. E se qualcosa mi si smuove di solito cerco un libro o una rivista e dopo corro al bagno.

  72. chiara novembre 11, 2009 a 1:03 pm #

    Ho appena letto il bellissimo numero 6 di Caravan. Qualcun’altro l’ha letto?penso di comprarlo oggi e di leggerlo domani… ho una voglia!

  73. caramelleamare novembre 11, 2009 a 1:09 pm #

    eh ma allora lo vedi che anche i calciatori hanno un cervello!un portiere di una squadra tedesca s’è ucciso ieri buttandosi sotto a un treno fermol’unica cosa che si sa è che tre anni fa gn’era morta la figliola picina per problemi di cuore…

  74. chiara novembre 11, 2009 a 1:28 pm #

    l’unica cosa che si sa è che tre anni fa gn’era morta la figliola picina per problemi di cuore……già, e che era stato fermo a lungo per via di un’infezione batterica  e che col suo gesto lascia moglie e figlia adottata da qualche mese…ahia.

  75. acidshampoo novembre 11, 2009 a 2:05 pm #

    Cioé Chiara, l’unica cosa che sai dire è “ahia”? Ma che razza di essere cinico sei? E poi, proprio te, di gente che si butta sotto un treno, più precisamente di coppie che si buttano sotto IL TUO TRENO, dovresti saperne qualcosa. Ricordo quando successe che mi telefonasti dal vagone giustamente sconvolta, e poi però quando il treno ripartì e arrivasti a destinazione: “Ora scappo che con questo ritardo m’è presa una fame…”.

  76. caramelleamare novembre 11, 2009 a 2:35 pm #

    “Ora scappo che con questo ritardo m’è presa una fame…”si ma infatti ce la vedo a essere cinica. fa tanto la ragazza per bene, ma dev’essere per compensare il cinismo che sente dentro.a una che risparmia sugli avverbi, che cazzo vuioi che gliene freghi se due disperati gli s’ammazzano sotto l’occhi !?

  77. acidshampoo novembre 11, 2009 a 2:50 pm #

    Pinxor, sappi che Spielberg non farà più l’annunciato remake di un film a te caro (QUI).

  78. acidshampoo novembre 11, 2009 a 2:51 pm #

    Gli attori disabili si schierano contro Glee (QUI). Ma si può?!

  79. chiara novembre 11, 2009 a 3:49 pm #

    Cioé Chiara, l’unica cosa che sai dire è “ahia”? Ma che razza di esserecinico sei? E poi, proprio te, di gente che si butta sotto un treno,più precisamente di coppie che si buttano sotto IL TUO TRENO, dovrestisaperne qualcosa. Ricordo quando successe che mi telefonasti dal vagonegiustamente sconvolta, e poi però quando il treno ripartì e arrivasti adestinazione: “Ora scappo che con questo ritardo m’è presa una fame…”.hey,hey,hey…basta col farmi passar male ad ogni costo, dietro a quell’ “ahia” c’era un gomitolo di emozioni fragili e turbate che volutam per pudicizia ho tenute nascoste.e tu Acid, pensa quanto ti considerai amico caro e eccezionale durante quel fatto, ricorderai che ero fuori controllo, l’ansia e la situazione che si creò per ore non le reggevo … un vero incubo.ancora oggi non mi spiego cos’è che porti un essere umano a una scelta del genere per farla finita, io voto monossido di carbonio.

  80. fox in the snow novembre 11, 2009 a 4:35 pm #

    >un portiere di una squadra tedesca s’è ucciso ieri buttandosi sotto a un treno fermoCome a un treno fermo?

  81. Pinxor novembre 11, 2009 a 5:26 pm #

    >Pinxor, sappi che Spielberg non farà più l’annunciato remake di un film a te caro (QUI).E meno male. Ma che c’azzeccherebbe Will Smith in un film così cupo? M’immagino lo scempio che ne sarebbe potuto uscire fuori (magari con qualche scena stupenda ma con un finale da sradicare la poltroncina per il nervoso)

  82. fox in the snow novembre 11, 2009 a 5:31 pm #

    >>Pinxor, sappi che Spielberg non farà più l’annunciato remake di un film a te caro (QUI).Anche a me è piaciuto Oldboy.

  83. acidshampoo novembre 11, 2009 a 5:34 pm #

    > Come a un treno fermo? Il treno era fermo ma purtroppo era la crosta terrestre che gli si muoveva contro. E’ morto stritolato.

  84. caramelleamare novembre 11, 2009 a 5:58 pm #

    turbate che volutamsi pero ora hai rotto il cazzo con queste abbreviazioni!

  85. acidshampoo novembre 11, 2009 a 6:52 pm #

    Fox, QUESTA può interessarti.

  86. fox in the snow novembre 11, 2009 a 7:00 pm #

    >Fox, QUESTA può interessarti.Mah, il primo singolo non assoluto ma del nuovo album. Ha già fatto un album da solista. E aveva già collborato con Alice Cooper con i Guns.  Ma non mi entusiama.

  87. acidshampoo novembre 11, 2009 a 8:44 pm #

    QUI, Ornella Vanoni presenta il suo nuovo disco: “Più di te”.

  88. rezio novembre 11, 2009 a 9:34 pm #

    Ha già fatto un album da solistano, slash non ha mai fatto album da solista, slbum con il suo nome a quanto pare..dopo i guns ha suonato negli snakepit in due formazioni diverse per due album poi nei velvet revolver….con alice cooper ha inciso in the garden a due voci alice e axl pezzo inserito in use your illusion 2ma che cazzo è successo a fini nell’ultimo quarto d’ora di otto e mezzo..

  89. fox in the snow novembre 11, 2009 a 10:49 pm #

    >no, slash non ha mai fatto album da solista, slbum con il suo nome a quanto pare..dopo i guns ha suonato negli snakepitLo so, c’ho anche un CD, ma mi chiedevo allora che vuol dire da solista? Senza una band? Perché allora manco ora fa un album da solista.

  90. fox in the snow novembre 11, 2009 a 10:50 pm #

    Andate a vedere Marpiccolo che è bellissimo.

  91. fox in the snow novembre 11, 2009 a 11:14 pm #

    Parlando di suicidi sotto al treno… qui.

  92. fox in the snow novembre 11, 2009 a 11:21 pm #

    Acid questo t’interesserà.

  93. chiara novembre 12, 2009 a 10:32 am #

    Andate a vedere Marpiccolo che è bellissimo.l’hai visto quindi?  credo andrò a vederlo, ieri sono andata al cinema per “bastardi senza gloria”…a parte che per la stanchezza mi son addormentata durante la scena nella taverna, m’è piaciuto tanto. tarantino in generale mi piace.

  94. caramelleamare novembre 12, 2009 a 1:54 pm #

    Parlando di suicidi sotto al treno… qui.fox ma che cazzo di puttanate linki(n park) ?

  95. caramelleamare novembre 12, 2009 a 1:57 pm #

    Acid questo t’interesserà.e anche me, perche era la compagnia che sruttava le linee di quando ho trafficato in internet per fregare le persone.c’avrebbero da ridarmi 3000 euro crdo, ma non lo so. cmq gli auguro tutto il male perche da sempre si sa che sono un gruppo anche livello di certi crimini

  96. fox in the snow novembre 14, 2009 a 7:16 pm #

    >l’hai visto quindi?  credo andrò a vederloPenso che potrebbe piacerti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: