Le cose che non esistono

22 Ott

mirror_287

“…et quae res nobis vigilantibus obvia mentis
terrificet morbo adfectis somnoque sepolti,
cernere uti videamur eos audireque coram,
morte obita quorum tellus amplectitur ossa.”

“… e quale cosa, venendoci incontro mentre siamo svegli
e affetti da malattia, oppure sepolti dal sonno, atterrisca
le nostre menti, così che ci sembra di vedere e ascoltare da vicino
i morti, quelli di cui la terra abbraccia le ossa.”

Lucrezio, “De rerum natura”, I, 132-135

Caro Gori, quello che ti spedisco stavolta non è un racconto di fantasia, ma un resoconto fedele di fatti che mi sono accaduti. Anzi, di fatti che mi stanno accadendo. Come sai mi sono trasferito da poco, ho trovato lavoro qua a Grosseto, all’ospedale, e finalmente guadagno un po’ più del solito. Arrivo insomma a mettere insieme uno stipendio decente, quello che basta per pagarmi un affitto in un bilocale ammobiliato, mangiare e pagare le rate della macchina. Il casino per me è lo stare da solo. Non conoscendo nessuno, quando non ho i turni in Geriatria, o una volta smontato dal turno, dopo cena, mi ritrovo qua da solo, sempre da solo con me stesso. Ma non voglio lamentarmi; mi sono lamentato fino a ora di quanto guadagnassi poco, anche rompendovi a tutti un po’ i coglioni, lo so che devo stringere i denti e andare avanti.
Ma, sarà che da casa mia non ero mai uscito, non mi riesce proprio ad abituarmi a vivere da solo. Mangio sofficini, scatolette, formaggi, poco altro. Il mio corpo vive come in un leggero letargo, e così la mia mente, che si smarrisce delle volte in assurde contemplazioni. Libera da impegni con il mondo reale, non avendo niente di meglio da fare, fugge come un animale selvatico verso i luoghi che più la incuriosiscono. E’ inutile richiamarla tanto, è come un cane che non dà retta al padrone, che trova tracce, le segue, si perde. E’ da parecchio tempo che mi succede questa cosa, solo che a casa mia c’era sempre qualcuno che poi arrivava e mi faceva tornare in me. Non te ne avevo mai parlato, ma puoi ben capire la mia voglia di non apparire ridicolo.
L’ultima cosa che la mia mente ha seguito, e che ha stanato, è il seguente pensiero: che cosa proveresti se, in un momento in cui sei da solo a casa tua, girandoti di scatto, tu vedessi dietro di te, nella stanza con te, QUALCOSA CHE PROPRIO NON CI DEVE ESSERE? Qualcosa che si è materializzato in silenzio, o che è arrivato silenziosamente, strisciando da chissà quali regioni… qualcosa che fino a quel momento è rimasto dietro di te nel più perfetto dei silenzi. E che ora, nel momento in cui ti sei voltato, ti incrocia lo sguardo.
Un volto verdastro, orribile, deformato; una figura ingobbita. Oppure magari solo un’ombra, una sfumatura nei colori della stanza, ma che ha la sagoma inequivocabile di una persona. O un mostro enorme e zannuto, peloso, una concentrazione di rabbia animale pura, che finora è restata immobile, in agguato, sadicamente consapevole dello spavento che ti sta causando.
Perché è chiaro, tutti sappiamo che queste cose non succedono nel nostro mondo, non sono possibili. Va bene, ma se noi un giorno, girandoci di scatto, le vedessimo lo stesso?
Perchè è questo quello che mi è successo.
Già un paio di volte.
Inizialmente era solo un riflesso nello specchio. Quando mi spostavom vedevo con la coda dell’occhio muoversi qualcosa negli specchi o nelle vetrate dei mobili della casa. Un ‘ombra, qualcosa che poteva esserci come non esserci. E io avevo deciso che non c’era, che era solo suggestione. Il giorno dopo, nei corridoi dell’ospedale, in mezzo ai colleghi, preso dai ritmi del lavoro, ci ripensavo: mi sentivo uno scemo, mi dicevo che non era niente.
Da quando invece mi è successo per bene non riesco più a dormire. Praticamente sono tre giorni che non dormo per niente. La mia mente non può reggere questa cosa ma io a qualcuno ne devo parlare. L’ipotesi che avevo solo immaginato, l’ipotesi del qualcosa in casa, la stupida ipotesi della cosa che ti guarda: ecco, questo mi è successo e mi è successo per bene, e intendo dire PER BENE.
Gori, ho deciso che non voglio più avere niente a che fare con un mondo che permette che succedano queste cose. Non mi fido più di nessuno, neanche della coppietta di anziani che sta nell’appartamento vicino al mio. Ieri sera mi sentivo così solo… eppure sapevo che non avrei potuto comunicare a nessuno quello che mi era successo. Anzi, erano proprio loro, i miei vicini, a essere colpevoli; loro, con le loro sicurezze, loro che si facevano forza l’uno con l’altro, si parlavano, si aiutavano. Mentre io ero da solo a fronteggiare quella cosa. E perché accettare quest’ingiustizia? Ho trovato dei coltelli molto interessanti, qua in cucina. E’ una casa ammobiliata, c’erano, ce li ho trovati.  Sono stato dei quarti d’ora buoni a guardarli, a girarmeli nelle mani, a specchiarmi gli occhi sulla lama. I primi che ho fatto secchi insomma sono stati quei vecchi. Per una mezza giornata poi mi sono sentito bene. Non avevo più paura di niente. Era stato facile. Mi ero sfogato. Non chiedere di spiegarmi troppo sul perché, è troppo complicato.
Al lavoro, naturalmente, non ci posso tornare. Stanotte esco, non ce la faccio più a stare da solo qua dentro. Mi viene da pensare che se fossi rimasto a casa mia a quest’ora sarei forse la persona più tranquilla sulla faccia della terra. Dormirei leggero come un bambino che ha detto le sue preghiere. Un paio di coltelli me li porto.

Coi migliori saluti, e conservando un bellissimo ricordo delle serate passate con te e con gli altri,

Il marinaio

Advertisements

76 Risposte to “Le cose che non esistono”

  1. fox in the snow ottobre 22, 2009 a 7:47 pm #

    Mi è piaciuto questo racconto Marinaio, mi ha ricordato molto Edgar Allan Poe. Anche lui usava il pretesto di dover spiegare a qualcuno cos’era successo per raccontare l’orrore, in prima persona, e poi lo faceva in maniera meticolosa, quasi scientifica come fai tu. E poi a me mi è successa una cosa del genere: quand’ero piccola mi sono ritrovata un cane nero enorme in casa davanti alla faccia. Mi sono nascosta sotto le coperte e quando sono riemersa non c’era più. Non ho mai saputo se fosse stato vero o un sogno ad occhi aperti. Solo non ho capito una cosa: chi hai fatto fuori, gli occhi?

  2. andrea ottobre 22, 2009 a 8:04 pm #

    Roma – (Adnkronos/Ign) – Il segretario uscente: ”L’ho sceltro perché è un intellettuale ma anche perché è nero elo dico senza ipocrisie. E’ un modo questo per sfidare la destra. Trale battaglie più importanti per il Pd c’è quella di prepararsi adessere una società multietnica”.Marino detta le condizioni: ”I mieicompetitor sciolgano le correnti”. Prodi voterà alle Primarie dagliUsa. anche Condoleeza Rice è nera, magari Franceschini vuole impostare la sua politica sulla linea di Bush. alla fine, le capacità cerebrali sono quelle. cioè, non sono.

  3. fox in the snow ottobre 22, 2009 a 8:12 pm #

    >anche Condoleeza Rice è nera, magari Franceschini vuole impostare la sua politica sulla linea di Bush.Infatti. E poi che cazzata, la destra ha candidato i neri molto prima della sinistra. Quando si tratta di voti non si guarda in faccia a nessuno. >alla fine, le capacità cerebrali sono quelle. cioè, non sono.Questa non l’ho capita.

  4. ilmarinaio ottobre 22, 2009 a 9:43 pm #

    Solo non ho capito una cosa: chi hai fatto fuori, gli occhi?Effettivamente potrei riguardare qualche riga nel finale.  Ma sai com’è, ero emozionato, confessavo di aver ammazzato due vecchi… però hai ragione, qualcosa potrebbe essere messo meglio. La cosa più bella del racconto è la citazione, che non è mia ma di Lucrezio (ma con la mia traduzione eh!) e l’idea, originalissima, ma che una volta scritto il racconto ho trovato essere para para a quella di Polanski in Repulsion .  però mi sono divertito lo stesso a scriverlo, perché l’ho scritto verso mezanotte da solo in un appartamento (questa è vera). 

  5. fox in the snow ottobre 23, 2009 a 12:05 am #

    >però hai ragione, qualcosa potrebbe essere messo meglio. Non era mica una critica, era che davvero non avevo capito. E sì, avevo notato anch’io la bella citazione.

  6. Pinxor ottobre 23, 2009 a 1:17 am #

    Bellissimo post Marinaio. Direi molto Polanskiano.

  7. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 2:31 am #

    Bravo Marinaio. Molto efficace il format a missiva, che rende il lettore quasi un voyeur. Comunque gli specchi sono infidissimi. Io da piccolo ero davanti allo specchio del bagno e vidi riflesso l’attore Edmund Purdom (il Dracula di “Fracchia Contro Dracula”) che passava davanti a me. Solo che davanti a me non passava nessuno!

  8. ilmarinaio ottobre 23, 2009 a 8:24 am #

    c’è anche una leggenda cinese, riportata da Borges mi sembra in “Dizionario degli esseri immaginari”, che dice che le persone e gli animali che vediamo dentro gli specchi sono nostri doppi, dotati di vita autonoma, e che un tempo vivevano tra noi.  ci fu una guerra molto lunga tra noi e “quelli dello specchio”, noi vincemmo e li relegammo là dentro, condannandoli a ripetere i nostri gesti.  ma un giorno quelli usciranno e cercheranno la vendetta sugli abitanti della terra.  il primo a uscire dallo specchio sarà uno spirito che è chiamato in Cina “il pesce”.

  9. lozissou ottobre 23, 2009 a 9:41 am #

    >che passava davanti a me. Solo che davanti a me non passava nessuno! Ma sai, Acid, che sei parecchio togo. Non c’avevo mai fatto caso!(Che emozione quando lessi un “togo” dentro un balloon di Topolino: “allora non è aretino, è italiano”, esclamai! E di recente l’ho sentito altrove, forse in un film o forse in una serie tv. Che togo che ero.)

  10. fox in the snow ottobre 23, 2009 a 11:15 am #

    Che bella la leggenda dei doppi. Togo non sapevo che fosse aretino, pensavo fosse un fossile del paninarismo anni ottanta.

  11. fox in the snow ottobre 23, 2009 a 12:13 pm #

    Ho letto la notizia, non so se l’avete sentita, che il Giornale ha pubblicato lo “scandalo” di un condono arrivato troppo presto a Santoro per una sua villa ad Amalfi. Ora pare che il condono sia regolare, ma Santoro, né nessun altro, dovrebbe costruirsi una casa per poi farsela condonare. Detto questo, me li immagino quelli del Giornale a sfuticchiare tutti i possibili documenti, tutte le possibili carte ecc. su Santoro, e l’unica cosa che riescono a trovare, un misero condono arrivato un po’ velocemente. Bah.

  12. lozissou ottobre 23, 2009 a 12:54 pm #

    Su “togo”, QUI un tentativo di ricerca etimologica che non mi convince, o affascina, per niente. Era meglio se mi dicevano che veniva dai Togo Pavesi, guarda…QUESTO invece è notevole.

  13. fox in the snow ottobre 23, 2009 a 12:57 pm #

    >QUESTO invece è notevole.Carino, ma manco cacato de striscio penso che sia internazionale.

  14. andrea ottobre 23, 2009 a 1:19 pm #

    acid che mi dici di marrazzo indagato e poi ricattato?QUI

  15. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 1:38 pm #

    > E di recente l’ho sentito altrove, forse in un film o forse in una serie tv.Se era una serie tv è di sicuro Camera Cafè, dove “TOGO!” è l’esclamazione tipica di Silvano.

  16. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 2:02 pm #

    > acid che mi dici di marrazzo indagato e poi ricattato? Ti dico che cme presentatore di Mi Manda Raitre mi piaceva da matti, anche più del notevole Antonio Lubrano. Quando andò via Marrazzo fui nel panico, come quando era andato via Lubrano, ma di nuovo ne arrivò uno meglio: Andrea Vianello, un mio eroe. Anche se la Fox dice che “è troppo A-AAAH!”. Mi chiedo cosa ci sia nel video compromettente di Marrazzo. La buttano là così e uno si immagina le peggio cose. Sconsiderati!

  17. andrea ottobre 23, 2009 a 2:09 pm #

    si parla di escort.

  18. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 2:16 pm #

    >Ho letto la notizia, non so se l’avete sentita, che il Giornale ha pubblicato lo “scandalo” di un condono arrivato troppo presto a Santoro per una sua villa ad Amalfi.Quel giornalista di cui mi sfugge il nome, quello biondo, viscido, fighetto, con gli occhiali da vista, insomma quello licenziato da il Giornale nel passaggio da Giordano a Feltri, racontò chiaramente la maniera eticamente perversa in cui il nuovo direttore vive la sua professione, organizzando “casi” a prescindere e poi cercando vecchie cose che possano avvalorarli.Per capire che aria tira da quelle parti, QUESTA la lettera di saluto ai lettori del direttore uscente Mario Giordano.

  19. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 3:39 pm #

    QUI un ricco e interessante speciale su John Doe, dopo la chiusura della serie col numero 77.

  20. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 3:42 pm #

    > c’è anche una leggenda cinese, riportata da Borges mi sembra in “Dizionario degli esseri immaginari”, che dice che le persone e gli animali che vediamo dentro gli specchi sono nostri doppi, dotati di vita autonoma, e che un tempo vivevano tra noi.  ci fu una guerra molto lunga tra noi e “quelli dello specchio”, noi vincemmo e li relegammo là dentro, condannandoli a ripetere i nostri gesti.  ma un giorno quelli usciranno e cercheranno la vendetta sugli abitanti della terra.  il primo a uscire dallo specchio sarà uno spirito che è chiamato in Cina “il pesce”.Mi sto scervellando su dove ho letto questa storia, precisa precisa. O Dylan Dog o L’Insonne o Cornelio o Gordon Link, magari Gea…

  21. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 3:51 pm #

    QUI Inneres Auge, la nuova canzone di Battiato sui festini del Premier. Tra l’altro nota ora che Battiato ha la voce paurosamente simile a Carlo Delle Piane.

  22. caramelleamare ottobre 23, 2009 a 6:00 pm #

    ragazzi ascolate questa. qualcuno la conosce?una delle cose più belle che ho mai sentito, altro che le puttanate della fox

  23. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 7:18 pm #

    Un gruppo da tenere d’occhio sono questi The Bees. QUESTO un video che piacerà al Marinaio.

  24. fox in the snow ottobre 23, 2009 a 7:21 pm #

    A cos ti riferisci in modo particolare?

  25. fox in the snow ottobre 23, 2009 a 7:22 pm #

    Mi riferivo ad Acid quando dice “Per capire che aria tira da quelle parti, QUESTA la lettera di saluto ai lettori del direttore uscente Mario Giordano.”

  26. acidshampoo ottobre 23, 2009 a 7:53 pm #

    Per esempio ad un chiaro riferimento al caso Boffo:Nelle battaglie politiche non ci siamo certo tirati indietro (…)ma quello che fanno le persone dentro la loro camera da letto (sianoessi premier, direttori di giornali, editori, ingegneri, first ladies, avvocati, bodyguard) riteniamo siano solo fatti loro.Esiamo convinti che i lettori del Giornale non apprezzerebbero unabattaglia politica che non riuscisse a fermare la barbarie e sitrasformasse nel gioco dello sputtanamento sulle rispettive alcove.Riporto un commento da un forum:Ecco quindi spiegato l’ arcano del cambio di direttori, al vertice del Giornale.Avendo il padrone ricevuto un netto rifiuto da parte di Giordano a fare sporchi lavori di bassa macelleria giornalistica, lo hasostituito con uno come Feltri, sempre pronto a prestarsi a similisconcezze.Sopratutto se remunerate profumatamente.L’ attacco aBoffo era quindi premeditato e studiato a tavolino dal padrone stesso,il quale ha poi fatto finta di dissociarsi. Chiedendo, con la suaconsueta faccia di tolla, di cessare di tirare in ballo la vita privatadelle persone. IIn una cosa però Giordano ha sbagliato: nel credere che i lettori del Giornale non avrebberoapprezzato di vedere il loro quotidiano trasudare cacca. L’ apprezzanoeccome, e ne vogliono ancora. Sempre di più.

  27. ilmarinaio ottobre 23, 2009 a 9:02 pm #

    Un gruppo da tenere d’occhio sono questi The Bees. QUESTO un video che piacerà al Marinaio.M’è garbato!  Con me si va sul sicuro su due cose:  Dostojevski e le cose così.  

  28. caramelleamare ottobre 24, 2009 a 1:09 am #

    A cos ti riferisci in modo particolare?ai flash

  29. andrea ottobre 24, 2009 a 12:19 pm #

    insomma, Marrazzo viene sgamato con transessuali e cocaina da tre carabinieri che, sudici quanto lui, lo ricattano. e lui ci sta e li paga per bene tre volte con assegni.ma lui non fa schifo vero?

  30. acidshampoo ottobre 24, 2009 a 3:07 pm #

    Andrea, non lo dire nemmanco pere scorza: se la cosa è vera, di Marrazzo ci rimango di merda anche perché m’è sempre rimasto bene. E in caso, certo che fa schifo, come tutti i puttanieri.

  31. acidshampoo ottobre 24, 2009 a 3:10 pm #

    Guardate QUA che epilogo assurdo (ma attualissimo) ha avuto la storia del bambino volato in mongolfiera.

  32. acidshampoo ottobre 24, 2009 a 4:39 pm #

    Buona notizia per i fan di In Treatment: dopo mesi di dubbi e trattative, la HBO ha dato il via libera per una terza stagione, che sarà trasmessa nel corso del 2010. L’

  33. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 2:14 am #

    Godano dei Markene Kuntz risponde QUI alla provocazione di Francesco Bianconi che se ne vuole andare via dall’Italia (ma poi non se ne va perché ha trovato una rosticceria buona).

  34. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 12:22 pm #

    >ma lui non fa schifo vero? Andrea, lo sapevo che facevi un commento del genere. Che cosa vuoi dimostrare? Almeno Marrazzo ha avuto la decenza di autosospendersi. E bada che finora a lui non è stato contestato nessun reato. La prostituzione non è reato, e neanche pagare per un ricatto. Forza.

  35. andrea ottobre 25, 2009 a 12:47 pm #

     > Andrea, lo sapevo che facevi un commento del genere. Che cosa vuoidimostrare? Almeno Marrazzo ha avuto la decenza di autosospendersi. Ebada che finora a lui non è stato contestato nessun reato. Laprostituzione non è reato, e neanche pagare per un ricatto. Forza.l’uso di cocaina è un reato, ma nn è quello il punto. berlusconi fa scandalo, è un depravato, un maniaco, un puttaniere schifoso, marrazzo no. probabilmente marrazzo è un poveraccio che è stato incastrato. anzi, secondo me era lì per regalare delle coperte a quei poveri transessuali. e la decenza di autosospendersi mi sembra sia arrivata un po’ in ritardo, visto che la prima cosa che ha ritenuto decente fare sono stati assegni per i carabinieri. hai uno strano metro della decenza.

  36. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 1:07 pm #

    Oh, ecco Andrea che parte per una delle sue battaglie indificendibili. L’autosospensione è arrivata in ritardo di quanto, ventiquattr’ore? Berlusoni è stato indagato, processato, prescritto ecc. per cose molto più gravi, e non gli è mai neanche minimamente sfiorato di dimettersi. L’onore voi di destra lo sventolate solo quando vi conviene. Non c’è bisogno che ricordo quanto siano incomparabili le situazioni di Marrazzo con quella di Berlusconi, quanto siano infinitamente diversi i loro poteri e la portata delle loro azioni. Se non lo vedi da solo, non sarò certo io a farti cambiare idea, pur portandoti tutte le argomentazioni, e non m’interessa neanche. Ognuno di noi la pensa come la pensa e raramente incontro persone che cambiano idea perché capiscono che sbagliano, perché la maggior parte delle persone non ammette di sbagliare. In tutta la storia di Marrazzo, la cosa secondo me da deplorare è se è vero che ha usato la macchina blu o soldi pubblici per i suoi motivi personali. Trovo che sia anche vergognoso che per ora l’unico alla berlina sia Marazzo, mica i carabinieri che avrebbero abusato del loro potere per ricattare una persona. Ma anche se questo fosse vero, farebbe schifo ANCHE lui, ma Berlusconi non farebbe meno schifo per questo.

  37. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 1:11 pm #

    indifendibili.

  38. ilmarinaio ottobre 25, 2009 a 1:45 pm #

    concordo in pieno con la Fox.  sono da notare due cose:  1.  dopo l’episodio Marrazzo, da sinistra non ci sono stati tentativi di prendere una sua difesa (neanche su blog vari o facebook, per quanto ne so), al contrario di quanto è accaduto con Berlusconi, fino all’assurdo;  2.  Berlusconi è il Premier!  cioè, immaginate un Barack Obama o un Sarkozy impelagato in una storia di sesso a pagamento e/o con minorenni.  non sarebbe proprio la stessa cosa, se fosse impelagato un altro parlamentare americano o francese.  ma poi Andrea, quanto sarà brutto questo discorso “tanto son tutti uguali, tanto son tutti corrotti”.  io le persone che politicamente stimo non le giustificherei mai con gli errori di qualcuno dell’altra parte..

  39. andrea ottobre 25, 2009 a 2:14 pm #

    berlusconi è il premier e marrazzo è il governatore di una regione, non ci vedo una grossa differenza. sono entrambe cariche molto importanti.sui carabinieri, IO, mi sono già espresso nel primo post.marrazzo ha elargito TRE assegni ai carabinieri per comprarsi il loro silenzio, se questa è decenza, io sono pippo baudo.non ho MAI detto che marrazzo sia peggio(o meglio) di berlusconi. ma non mi sono mai esposto neanche su berlusconi. chi invece si è sfegatato in campagne denigratorie verso berlusconi, dovrebbe avere la decenza(sì, proprio la decenza di cui parlavate) di perdere cinque minuti della sua vita per dire quanto marrazzo faccia schifo come berlusconi.oppure vuol dire che delle puttane non gliene frega niente a nessuno e l’unica cosa che conta è trovare pretesti contro berlusconi.

  40. andrea ottobre 25, 2009 a 2:16 pm #

     > io le persone che politicamente stimo non le giustificherei mai con gli errori di qualcuno dell’altra parte..scusa, questa mi era sfuggita.io non stimo berlusconi, nè lo giustifico. trovo molto fastidiosi i bacchettoni e mi fanno proprio schifo invece i bacchettoni a senso unico, quelli che ci sentono molto bene quando gli fa comodo e diventano sordi quando non gli è conveniente. tutto qua.

  41. ilmarinaio ottobre 25, 2009 a 2:34 pm #

    io non stimo berlusconi, nè lo giustifico. trovo molto fastidiosi i bacchettoni e mi fanno proprio schifo invece i bacchettoni a senso unicook, anch’io valuto queste cose nella stessa maniera.  m’era sfuggito il fatto che non ti garbasse Berlusconi;  sai com’è, siamo abituati purtroppo in Italia a una politica iper-polarizzata, schieramenti contrapposti senza valori comuni in mezzo.  e invece i valori comuni bisognerebbe fare di tutti per trovarli, o per costruirli.  però ammetti una cosa:  ti darebbe più noia un ipotetico premier di sinistra (per esempio D’Alema) scoperto mentre va con le minorenni o un (quasi) qualunque Marrazzo?  non ti cambierebbe niente?

  42. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 3:02 pm #

    Fox, oltre a te anche su Nuvole Anomale si sono interrogati sulla copertina del numero scorso di Jan Dix (QUI). A questo punto si può parlare del mistero della vecchia.

  43. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 3:19 pm #

    >chi invece si è sfegatato in campagne denigratorie verso berlusconi,dovrebbe avere la decenza(sì, proprio la decenza di cui parlavate) diperdere cinque minuti della sua vita per dire quanto marrazzo facciaschifo come berlusconi.Mai e poi mai dirò che Marrazzo faccia schifo quanto Berlusconi. PRima di fare schifo come Berlusconi dovrò a aver corrotto un giudicie per scippare una società editoriale, corrotto un testimone per tirarsi fuori da problemi fiscali, essersi tirato fuori da più processi solo grazie alla prescrizione, essersi cambiato le leggi a proprio uso e consumo, aver portato l’Italia ad avere una libertà di stampa inferiore a quella del Botswana, aver preso il potere esclusivamente per motivi personali e non aver fatto mai niente di buono per gli italiani. Se questofa di me una bacchettona sia, non me ne può fregar di meno che te pensi che io sia una bacchettona.

  44. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 3:22 pm #

    Comunque il lato divertente di questa storia è che fra le escort di Berlusconi e di D’alema, e i trans di Elkann, Sircana e ora anche di Marrazzo, tutto il mondo sa ormai quello che sono tanti italiani: una massa di sessualmente repressi. Salvo poi fare le battaglie contro la prostituzione, la discriminazione contro gay e trans, ecc. E questo vale sia per la destra che per la sinistra.

  45. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 3:31 pm #

    QUI Bruno che canta con Sting, Shaggy, Elton John e Bono Vox.

  46. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 3:32 pm #

    Fox, s’è sentito male un tuo nume tutelare (QUI).

  47. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 3:45 pm #

    A proposito di prostitute, un mio cult personale: QUI il Nesi al processo del mostro di Firenze.

  48. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 3:47 pm #

    NOEL AL LAVORO SULLA SUA CARRIERA SOLISTANoel Gallagher non pensa più agli Oasis, questo è quanto ha dichiarato l’ex leader dellaband di Manchester in un’intervista al Daily Mirror. Noel ha confermatodi volersi dedicare totalmente alla sua carriera da solista ora che nonè più occupato dai problemi della band.“Sono concentrato su me stesso e sulla mia musica”, ha raccontato ilmusicista. “Sono felice che sia questo quello che vuole il pubblico.Non sto pensando a nient’altro”.(da Rockol)

  49. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 4:07 pm #

    Ma porca puttana, ma che processo spettacolare è stato? Guardate QUA.

  50. andrea ottobre 25, 2009 a 4:30 pm #

     > però ammetti una cosa:  ti darebbe più noia un ipotetico premier disinistra (per esempio D’Alema) scoperto mentre va con le minorenni o un(quasi) qualunque Marrazzo?  non ti cambierebbe niente?a me non me ne fregherebbe niente di nessuno dei due. l’andare a prostitute, transessuali e non, è un gesto deprecabile di per sè, ma non è certo un’esclusiva dei politici. non mi piace berlusconi, ma sicuramente appoggio questo governo, che ha messo in campo i ministri migliori degli ultimi 20 anni. Zaia, Tremonti e Maroni su tutti gli altri, ma ti devo dire che non nascondo una certa simpatia anche per Brunetta.

  51. andrea ottobre 25, 2009 a 4:35 pm #

    acid, non conoscevi quella scena del Vanni? passò alla storia.a proposito, ma quello che farà il solista è il fratello che piace a te o l’altro?

  52. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 4:37 pm #

    > ma ti devo dire che non nascondo una certa simpatia anche per Brunetta. Sappi che Brunetta è la persona che ha fatto sì che, quest’anno, il piccolo Lozissou fosse disturbato a casa mentre era malato, chiotto-chiotto sotto al trapuntino Bassetti ampiamente scorregiato. L’ispettore mandato da Brunetta s’è infilato sotto la trapunta per scovarlo e l’ha insidiato con domande ambigue, tanto per farlo cadere in contraddizione: “Ma la tosse sento che non ce l’ha, come la mettiamo?” E Lozissou: “Coff… coff…”.

  53. andrea ottobre 25, 2009 a 4:41 pm #

     > Sappi che Brunetta è la persona che ha fatto sì che, quest’anno, ilpiccolo Lozissou fosse disturbato a casa mentre era malato,chiotto-chiotto sotto al trapuntino Bassetti ampiamente scorregiato.L’ispettore mandato da Brunetta s’è infilato sotto la trapunta perscovarlo e l’ha insidiato con domande ambigue, tanto per farlo caderein contraddizione: “Ma la tosse sento che non ce l’ha, come lamettiamo?” E Lozissou: “Coff… coff…”.nella mia condizione di dipendente privato questa scenetta succede OGNI VOLTA che io sono malato. che qualcuno abbia finalmente deciso di dare una regolatina a certe abitudini di una grossa fetta di dipendenti pubblici credo sia una cosa giusta. o no?

  54. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 4:46 pm #

    > acid, non conoscevi quella scena del Vanni? passò alla storia.Ma scherzi? Il processo Pacciani lo so A MEMORIA! Seguii tutte le udienze e tutt’oggi lo ricordo con nostalgia, come una pagina televisiva incredibile e appassionante, dove si agglutinavano commedia e dramma come mai prima d’allora. M’ero talmente appassionato che ai tempi gli volevo bene a tutti, da Pacciani a Vanni, dall’Angiolina a Rontini, da Fioravanti a Perugini. Senza distinzioni eh: vittime, carnefici, mogli, puttane, testimoni reticenti e infami, giudici, difensori, suore e pubblici ministeri.> a proposito, ma quello che farà il solista è il fratello che piace a te o l’altro? A questo punto dovrebbero esordire come solisti entrambi. Io amo Noel, sia chiaro, ed era lui ad essere in forse. Aveva detto di voler entrare come chitarrista in una qualche band e fregarsene di tutto, ma non c’ho mai creduto. Così come non credo che non sentiremo parlare mai più degli Oasis. Certo che se daqquinavanti negli anni pari uscisse un album di Noel e nei dispari uno di Liam non mi lamenterei.Questa la prima canzone di Liam come titolare (non solo come autore, che già s’era cimentato). E’ per il sito della sua linea d’abbigliamento, la Pretty Green. Se il buongiorno si vede dal mattino, non mi pare il massimo. Ma sono paurosamente ottimista.

  55. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 4:48 pm #

    > che io sono malato. che qualcuno abbia finalmente deciso di dare unaregolatina a certe abitudini di una grossa fetta di dipendenti pubblicicredo sia una cosa giusta. o no?Certo che è giusto.Ma ti sembra giusto non fare almeno un’eccezione per Lozissou? Dormiva come un angioletto.

  56. andrea ottobre 25, 2009 a 5:21 pm #

     > Ma ti sembra giusto non fare almeno un’eccezione per Lozissou? Dormiva come un angioletto.in effetti, sì. ha tutta la mia solidarietà.

  57. lozissou ottobre 25, 2009 a 5:34 pm #

    E’ vero, e ho pure dovuto smettere di cureggiare. Per questo, e solo per questo, massima antipatia per il Brunetta. Per il resto, boh… forse un bravo citto.

  58. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 6:04 pm #

    Lozissou, io ricordo solo che quella mattina dormivi come dormono gli angioletti dopo una bella cacata. Io, i tuoi genitori, tuo fratello e svariati vescovi s’era lì in contemplazione da un’ora buona.

  59. lozissou ottobre 25, 2009 a 6:10 pm #

    E non avete fatto niente per ewitare la comparsa di quel demonio fiscale? A saperlo, vi denunciavo per querela.

  60. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 6:50 pm #

    >QUI Bruno che canta con Sting, Shaggy, Elton John e Bono Vox.Hai dimenticato Slash dei Guns ‘n’ Roses.

  61. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 6:53 pm #

    >Fox, s’è sentito male un tuo nume tutelare (QUI).Ahia. Non sono abbastanza informata però da sapere se ci sono dei pregressi… speriamo niente di grave.

  62. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 7:11 pm #

    >Ma porca puttana, ma che processo spettacolare è stato? Guardate QUA.Sì, w il duce appunto, non a caso.

  63. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 7:25 pm #

    > Sì, w il duce appunto, non a caso. Vabbè ma non ti strazia il cuore il povero Vanni?

  64. fox in the snow ottobre 25, 2009 a 7:43 pm #

    >Vabbè ma non ti strazia il cuore il povero Vanni?Lo so che è una domanda provocatoria, ma un po’ sì. Il processo non l’ho seguito proprio, ma mi possono fare pena uno perché sono vecchietti, e due perché non credo che grazie ai loro misfatti hanno fatto chissà che bella vita. Però bene che li abbiano condannati, ovviamente. Poi la pena se ne va quando sento uscite stizzite tipo quella che hai linkato. C’ha parecchio da tirare su la cresta. 

  65. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 7:57 pm #

    > Lo so che è una domanda provocatoria, ma un po’ sì.Non era per niente una domanda provocatoria. Lo stesso Pacciani mi faceva tanto odio quanta pena. Non è forse il nonno che tutti vorremmo avere? Mira QUA.

  66. ilmarinaio ottobre 25, 2009 a 8:18 pm #

    nella mia condizione di dipendente privato questa scenetta succede OGNIVOLTA che io sono malato. che qualcuno abbia finalmente deciso di dareuna regolatina a certe abitudini di una grossa fetta di dipendentipubblici credo sia una cosa giusta. o no?ok, iniziativa lodevole che va contro gli eccessi della burocratizzazione democristiana;  ma ricordiamoci che Brunetta l’ha fatta nel suo particolare stile:  infamando in modo becerone tutta una categoria (dentro al quale ci sono anche persone che lavorano, nonostante tutto), esagerando con le punizioni e le regole, vantando propri meriti lavorativi mai avuti davvero, incazzandosi con tutto e con tutti, e in più con un’espressione facciale molto brutta

  67. lozissou ottobre 25, 2009 a 8:32 pm #

    Diciamola tutta: arrivando a far vergognare la gente di essere malata. “Che faccio, se prendo un giorno magari non sono additato come fancazzista però poi la tosse potrebbe diventare bronchite; se ne prendo due, la bronchite non torna però sono un farabutto da galera”. Andrea, Andrea…

  68. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 9:15 pm #

    Brunetta è stato il perfido troll che spuntava nel mio letto durante ogni assenza strategica ai tempi del liceo. Nel senso che di mattina davano la replica del Costanzo Show e lui era ospite fisso o poco ne manca. Anzi si alternavano, o c’era lui o c’era Dario Vergassola.M’è sempre stato sui coglioni a livello molecolare, ma il massimo del patetismo l’ha raggiunto durante l’intervista della Bignardi a L’Era Glaciale, dove è uscito che più perdente non si puole. Imperdibile dall’inizio alla fine, vi consiglio di vedervela su Youtube. “Sono la Cuccarini dei ministri, il più amato dagli italiani!”. Ma va a mangiare il sapone! Così come quando, per far finta di essere autoironico (ci tiene tantissimo a dare quell’idea, poi è lo è il meno di tutti), indisse un concorso di vignette satiriche su di lui.Ecco cosa scriveva nel sito del suo ministero:Da diverse settimane consultiamo tutti i quotidiani e le riviste inedicola alla ricerca di una qualsiasi vignetta che metta alla berlinail ministro Renato Brunetta e la sua politica di riforma della PubblicaAmministrazione. Invano.Abbiamo così deciso di rivolgerci al Paese persuperare questa anomalia senza precedenti.Al concorso potevano partecipare tutti i cittadini “anchei dipendenti pubblici, beninteso a condizione che la vignetta sia statada loro pensata e disegnata durante le ferie, la pausa pranzo o ipermessi per malattia”.Ricordo che il mondo dei fumettari gli rispose con un sonoro sbadiglio.

  69. acidshampoo ottobre 25, 2009 a 9:19 pm #

    > Hai dimenticato Slash dei Guns ‘n’ Roses. Quello col cappello da matto? Oggi se ti serve un musicista col cilindro: o lui o Capossela o le spoglie di Marlene Dietrich.

  70. acidshampoo ottobre 26, 2009 a 11:31 am #

    QUI il giornalista Filippo Facci, da poco uscito da Il Giornale, racconta il modo di fare giornalismo di Vittorio Feltri.

  71. acidshampoo ottobre 26, 2009 a 11:35 am #

    QUI un membro dello staff degli Oasis racconta gli ultimi momenti di vita del gruppo.

  72. andrea ottobre 26, 2009 a 4:04 pm #

    QUI un video drammatico. piacerà particolarmente a acid e lozissou.

  73. fox in the snow ottobre 26, 2009 a 5:52 pm #

    >QUI un video drammatico. piacerà particolarmente a acid e lozissou.M’intrometto: carino, e poi c’è anche Scott Baio!

  74. acidshampoo ottobre 26, 2009 a 6:36 pm #

    > QUI un video drammatico. piacerà particolarmente a acid e lozissou.Ho apprezzato particolarmente la citazione di Oz. Comunque “Buco sbagliato” non posso che associarlo alle lamentele della famosa “telescrivente col Q” del mio cult personale Vieni Avanti Cretino. Parlo di questa mitica scena, i dieci minuti di film che forse più volte ho visto in vita mia.

  75. l'idiota ottobre 27, 2009 a 5:11 pm #

    Hey marinaio, ma perchè proprio grosseto?

Trackbacks/Pingbacks

  1. Indice dei racconti « il blog del marinaio - giugno 3, 2013

    […] G)  Le cose che non esistono […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: