Ipotenuse (28)

18 Ott

fantastorie

HANS & GRETCHEN

Falegname.
C’era una volta un povero falegname che viveva in una capanna sul limitare del bosco. L’uomo era padre di due bambini, il piccolo Hans e la piccola Gretchen. La madre era morta qualche anno prima per una malattia che ancora non s’è capito bene cos’era, ma non voglio fare polemica. L’anno precedente l’uomo si era risposato, ma la nuova moglie non sopportava i due figliastri. Erano tempi grami e un giorno la moglie disse: “Non abbiamo più niente da mangiare! E’ rimasto solo dell’affettato! Porta i due bambini nella foresta ed abbandonali, così avremo quattro bocche da sfamare in meno!” Infatti Hans e Gretchen erano affetti dalla famigerata sindrome di Pugaciov, che li aveva dotati di due piccole bocche ciascuno, al posto degli occhi, e di un grande occhio completamente bianco collocato dove le persone normali hanno la bocca. Oltre a questo avevano, al posto del cervello, il Belgio. Un Belgio in scala minima ovviamente, ma del tutto funzionante. Questa era la sindrome di Pugaciov.
L’uomo, a malincuore, decise di assecondare il desiderio della moglie. Ma Hans, che aveva l’orecchio fino, aveva sentito tutto. Così sgusciò non visto nel tinello per fare un paio di telefonate tattiche. Il giorno dopo il padre accompagnò i due bambini nella foresta, e Hans lo seguì silenziosamente a bordo di una piccola asfaltatrice che aveva noleggiato la sera prima. Giunti in uno spiazzo, il padre si allontanò con la scusa di andare a comprare le sigarette. Passarono prima i minuti, poi le ore, ma l’uomo non faceva ritorno. Gretchen era disperata, ma Hans ritrovò la strada di casa: bastava seguire il sentiero asfaltato!
Qualche giorno dopo, la matrigna ripropose la stessa cosa. Hans udì di nuovo la discussione, ma di certo non poteva più usare il trucco dell’asfalto. Ma raggiunse ancora il tinello per fare un altro paio di telefonate tattiche. Il giorno dopo seguì il padre e, dietro di lui, varie ditte di costruzioni realizzavano case, negozi, parchi e chiese. Così nacque la ridente cittadina di Pennabilli. Di nuovo il padre lasciò i due bambini in una radura, con la scusa dei cerini. Purtroppo questa volta i due piccoli non poterono ritrovare la strada di casa: gli uccellini avevano mangiato tutte le abitazioni!
Hans e Gretchen iniziarono quindi a vagare per la foresta, mentre scendeva la notte. Fino a quando giunsero in una radura, dove era una casa particolare, tutta fatta di irresistibili leccornie. Aveva le pareti di sanguinaccio essiccato, gorgonzola che scendeva dalle grondaie, grosse cozze come tegole, frittate di lumache come finestre, un polmone di bove come porta e un mare di lardo liquefatto che ribolliva dalla fossa biologica. Hans e Gretchen erano affamati e si precipitarono a divorarla. Grazie alle due bocche, mangiavano e bestemmiavano allo stesso tempo. Ma ad un tratto uscì una vecchietta, che disse loro: “Non rimanete fuori, bambini! Entrate, entrate!” E poi ancora: “Entrate!”
Hans e Gretchen non se lo fecero ripetere. La vecchina sembrava gentile, offrì loro un pranzo succulento a base di carpacci e un letto a base di coperte. Ma il mattino dopo rivelò la sua vera natura: in realtà era una strega malata di alzheimer, che aveva già mangiato molti bambini e addirittura bevuto dei feti. Così Hans, col semplice uso di una carrucola, un pompelmo e un flacone di colla vinilica, riuscì a costruire una trappola che, non sto qui a spiegare come, fece sì che la strega finisse chiusa in una gabbia, dove Hans l’avrebbe nutrita a dovere per farla ingrassare, quindi cucinarla e servirla al pepe verde. Intanto Hans mise Gretchen a sbrigare i lavori più umili. Hans scendeva ogni giorno in cantina per controllare lo stato lipidico della strega. Ma questa, che era astuta, aveva tenuto in serbo l’ossicino di un sorcio che aveva mangiato il giorno prima. Si era infatti accorta che Hans non ci vedeva bene a causa del solo occhio, per cui, quando veniva a tastare le sue dita, lei le faceva sentire l’ossicino. La storia andò avanti per alcune settimane, ma un giorno Hans si spazientì: “Vuol dire che grassa o meno ti mangerò lo stesso!” E le intimò: “Hai qualcosa da dire?”. “Entrate!” rispose la strega. Così chiese a Gretchen di accendere il forno. La bambina lo accese ma disse che non riusciva ad arrivare al piatto che era dentro al forno. Hans si sporse nel forno per prendere il piatto e Gretchen lo spinse dentro a tradimento, chiudendo la porta dietro e alzando la temperatura al massimo. Poi Gretchen liberò la strega e prima di andare via recuperarono tutti i tesori che la strega aveva sepolto ma, causa alzheimer, non si ricordava dove. Gretchen e la strega, grazie a tutte quelle ricchezze, non soffrirono più la fame e diventarono una delle coppie di fatto più ricche della città. Gretchen poi, con le due bocche a distanza tattica, riusciva a leccare alla strega vagina e ano all’unisono. E quell’impertinente nasetto all’insù, veniva troppo bene quando c’era da titillare il perineo. “Aaah, il perineo…”, mugolava di piacere la strega. Gli anni passarono e la passione fra le due andò scemando. Un giorno la strega disse a Gretchen: “Ti lascio”. Ma Gretchen non si fece sorprendere e rispose: “Ci siamo lasciati tanto tempo fa”. Le lesbiche fanno discorsi così.

Advertisements

107 Risposte to “Ipotenuse (28)”

  1. acidshampoo ottobre 18, 2009 a 2:24 am #

    QUI anteprima dei prossimi sette numeri di Dampyr, dove esordiranno anche un nuovo sceneggiatore, Claudio Falco, e due disegnatori, l’aretino Marco Santucci e Fabiano Ambu. E guardate un po’ che spettacolo le tavole di Ambu.Peccato solo che delle prossime sette storie solo tre saranno firmate da Mauro Boselli.  

  2. acidshampoo ottobre 18, 2009 a 2:26 am #

    “La mafia non uccide, investe”. QUI una bella intervista a Elio Veltri.

  3. ruphus ottobre 18, 2009 a 2:49 am #

    ottimo ed entusiasmante. davvero

  4. ilmarinaio ottobre 18, 2009 a 7:42 am #

    spettacolare!  nella prima parte s’era tra il mondo di Mark Ryden, Luke Chueh, Legoland e la Germania Federale;  nella seconda tra Rob Zombie e l’Italia della crisi economica attuale

  5. acidshampoo ottobre 18, 2009 a 11:20 am #

    QUI una breve ma bella intervista a Michele Medda su Caravan.Caramelle rassegnati, lo dice chiaramente che della mistery delle nuvole non gliene può fregare di meno. “Per chi apprezza questo genere di giochini c’è Lost”. Tè, ciapa!

  6. giggi ottobre 18, 2009 a 1:59 pm #

    la intimò/le intimò. bellissimo post politically correct (grappa). dopo bocche e occhio, l’orecchio fino non può essere che a serramanico. il top per me, ineffabile:  *“Non rimanete fuori, bambini! Entrate, entrate!” E poi ancora: “Entrate!”Hans e Gretchen non se lo fecero ripetere.*

  7. acidshampoo ottobre 18, 2009 a 2:26 pm #

    E pensa Giggi che quella battuta nemmeno era voluta, me ne sono accorto mentre lo rileggevo.

  8. giggi ottobre 18, 2009 a 2:55 pm #

    eh già, il genio è quello. guarda la russa! http://uniformisgaggero.altervista.org/index.php?pagina=ItalianiInCamiciaNera&numpag=1&subpag=30&numarr=38

  9. acidshampoo ottobre 18, 2009 a 3:13 pm #

    Eh ma QUI c’è anche D’Alema.

  10. lozissou ottobre 18, 2009 a 4:08 pm #

    Il libro per ora imprescindibile del nuovo millennio è “Cafonal”, con fotografie di Umberto Pizzi e didascalie di Roberto D’Agostini. Chi lo conosce o l’ha letto?

  11. ??? ottobre 18, 2009 a 7:03 pm #

    io, ma non ho dichiarazioni da rilasciare a questo proposito. Però credo che a te possa piacere molto.  vengono portate all’attenzione di tutti situazioni imbarazzanti,Che è un po’ come rilevare le meschinità e le bassezze di ogni essere umano.

  12. caramelleamare ottobre 18, 2009 a 7:35 pm #

    “Per chi apprezza questo genere di giochini c’è Lost”. dlla mistery me ne frega poco anche a me, ma nemmeno di quello che racconta che me ne frega granche cmq vorrà dire che guardero qualche puntata di lost

  13. andrea ottobre 18, 2009 a 7:48 pm #

    bello.e dalla prima riga ho capito che finivi a parlare di sesso.complimenti.

  14. andrea ottobre 18, 2009 a 7:51 pm #

    a proposito di caravan, sono passato a quel negozio di fumetti usati a cui ti avevo indirizzato. non so se lo sai, si è spostato in via portabuia. probabilmente in settimana mi trova caravan n° 1.

  15. caramelleamare ottobre 18, 2009 a 9:02 pm #

    e dalla prima riga ho capito che finivi a parlare di sesso.e non sai che fatica ha fatto a non iniziare a parlarne prima !

  16. mato ottobre 18, 2009 a 10:02 pm #

    acid, mi stavo leggendo i commenti arretrati degli ultimi post e ho visto il link ai tuoi trenta film preferiti e m’ha piacevolmente stupito ritrovarci “ricomincio da capo”, che compare anche in una mia possibile classifica, e stranamente non l’avrei detto per quel poco che ti conosco, anzi, avrei pensato potessi schifarlo…(mi chiedo cosa passò nella testa degli italiani che ne fecero il remake)

  17. Pinxor ottobre 18, 2009 a 10:40 pm #

    Post capolavoro.

  18. acidshampoo ottobre 18, 2009 a 11:42 pm #

    Rissa clamorosa (QUI) a Domenica Cinque perché un signore ha detto che gli omosessuali sono un po’ gay.

  19. caramelleamare ottobre 18, 2009 a 11:48 pm #

    cioè bit torrent mi sta scaricando un file a 400 kb/s !!

  20. caramelleamare ottobre 18, 2009 a 11:53 pm #

    Rissa clamorosa (QUI) a Domenica Cinque perché un signore ha detto che gli omosessuali sono un po’ gay.cecchipavone l’avrei preso a scuarciacuoiate in faccia!! ma anche quel cretino accanto al prete traditore

  21. acidshampoo ottobre 18, 2009 a 11:58 pm #

    Mato, effettivamente Ricomincio Da Capo potrebbe essere visto come un film “carino”, categoria che aborro! Ma vuoi per Bill Murray, vuoi per l’atmosfera natalizia (sono un fan anche dei due Mamma Ho Perso L’Aereo), vuoi per una McDowell struggente, a metà degli anni ’90 me ne innamorai (era il film preferito del nostro prof di ginnastica, il Cùseri). Che poi mi commuove sempre la scena del vecchio che Murray non riesce a salvare e lì è la prova del nove: in ogni film della mia vita ci deve essere almeno una scena che mi fa piangere.Il remake italiano è tremendo. Tra l’altro Manfredonia si vantava del fatto che l’aveva girato in estate e l’atmosfera era molto più gioiosa e solare e sbarazzina rispetto all’originale. Roba da matti. Per non parlare di Albanese, il mito di Pallini, persona che detesto (Albanese, non Pallini). C’ha una faccia, uno sguardo da puttaniere che non si racconta.

  22. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 5:02 am #

    > Il libro per ora imprescindibile del nuovo millennio è “Cafonal”, confotografie di Umberto Pizzi e didascalie di Roberto D’Agostini. Chi loconosce o l’ha letto?Io! E m’è piaciuto da matti. Gli scatti che mi sono rimasti dentro sono quelli di Miriam Ponzi, la figlia di Tom. Inquietantissima.

  23. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 5:11 am #

    > a proposito di caravan, sono passato a quel negozio di fumetti usati acui ti avevo indirizzato. non so se lo sai, si è spostato in viaportabuia. probabilmente in settimana mi trova caravan n° 1.Non mi ricordo: ma quel negozio è sempre dov’era prima o s’è spostato?

  24. ??? ottobre 19, 2009 a 6:26 am #

    “Io! E m’è piaciuto da matti”Infatti, come dicevo sotto, ero sicura che ti sarebbe piaciuto tanto.

  25. andrea ottobre 19, 2009 a 8:52 am #

     > Non mi ricordo: ma quel negozio è sempre dov’era prima o s’è spostato?aveva aperto in piazza sant’agostino. adesso è in via portabuia. non so se quando c’eri stato tu si era già trasferito.

  26. ilmarinaio ottobre 19, 2009 a 9:07 am #

    guarda larussa! http://uniformisgaggero.altervista.org/index.php?pagina=ItalianiInCamiciaNera&numpag=1&subpag=30&numarr=38Eh ma QUI c’è anche D’Alema.Pure Berlusconi, QUI.  

  27. chiara ottobre 19, 2009 a 9:13 am #

    bella questa ipotenusa. m’è piaciuta e m’ha messo di buon uomore… 

  28. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 12:54 pm #

    > bella questa ipotenusa. m’è piaciuta e m’ha messo di buon uomore…Sono contento. Anche perché stamattina ho incontrato l’oncologo Bastelli e ha da darti una notiziuccia che…

  29. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 12:55 pm #

    > Pure Berlusconi, QUI. Questa è veramente impressionante! Non è che l’hanno fatta oggi e poi retrodatata?

  30. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 12:58 pm #

    Bonelliani che passate da questa parti: ma allora questo Greystorm l’avete letto o no? Come v’è parso? Occhio che la prima miniserie decente a questo punto uscirà nel 2011 (Shangai, il seguito di Volto Nascosto).

  31. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 1:12 pm #

    Ho visto la 6.01 di Nip/Tuck. Non anticipo niente ma dico solo che… niente, non c’è verso: questa serie ha il potere di far scomparire tutte le altre. Ma anche tutti i fumetti, i dischi, le pizzate coi catechisti e le gite fuori porta. Nip/Tuck è meglio della vita. 

  32. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 1:20 pm #

    Maronna debutta come regista in un film indipendente. QUI il trailer. M’aspettavo lammerda invece pare niente male. Non so, secondo me piacerà alla Fox (sarà che c’è l’attore di Ogni Cosa E’ Illuminata).

  33. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 2:20 pm #

    Il Giornale mo’ ci prova pure con Corrado Augias. Leggete QUA.

  34. l'idiota ottobre 19, 2009 a 2:35 pm #

    Davvero fico questo racconto davvero fico e divertente…lo rileggerò diverse altre volte, una bella sinfonia ieri sera ho visto al cinema bastardi senza gloria…che superiorità l’eleganza delle divise naziste..il meglio la scena di quello con lo stivale di birra

  35. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 4:14 pm #

    > ieri sera ho visto al cinema bastardi senza gloria…che superioritàl’eleganza delle divise naziste..il meglio la scena di quello con lostivale di birraCi scommetto che te Idiota ambiresti a tirar fuori dal giubbotto anche una pipa da parata come quella che si fuma il nazi Hans Landa davanti al contadino francese, nella prima tesissima scena del film.

  36. l'idiota ottobre 19, 2009 a 4:56 pm #

    Per me la prima scena è la piu bella del film, l’ultima la piu brutta. Il personaggio di brad pit letteralmente insopportabile, ogni volta che doveva apri bocca dovevo fa la preparazione psicologica per sopportarlo con quell’atteggiamento da vincente americano da campo del cazzo, insopportabile

  37. l'idiota ottobre 19, 2009 a 5:23 pm #

    no, la pipa comunque non m’è garbata era ridicola e basta.

  38. giggi ottobre 19, 2009 a 5:29 pm #

    la intimò/le intimò. vedo che non mi segui. male!

  39. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 5:49 pm #

    Idiota, sono d’accordo con te. La prima scena è perfetta, tesa dall’inizio alla fine (nonostante la durata), di una perfezione kubrickiana. Poi il film è, capitolo dopo capitolo, sempre meno rigoroso, pure con qualche caduta di stile ogni tanto. Della strage di nazisti alla fine, per dirti, se ne prende atto ma non si sente a pelle, non c’è pathos (compresa l’apparizione di Shosanna sul grande schermo, che poteva essere un momentone). E’ un incendio e una smitragliata. E poi i personaggi: sono i meno memorabili di tutti i film di Tarantino. Eccezion fatta per Hans Landa.

  40. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 5:51 pm #

    Giggi hai ragione ma avevo un incontro al vertice. Ho corretto mo’. Grazie come sempre.

  41. l'idiota ottobre 19, 2009 a 6:01 pm #

    Si infatti dall’inizio è chiaro che è il personaggio piu intelligente e acuto hans landa, poi che alla fine si fa inculare da quei due sempliciotti non c’entra veramente nulla. la fine di hitler che gli spara un coglioncello qualunque in un cinema-che cagata! Invece un’altra cosa che m’ha gasato l’entrata in scena di quello con lo stivale di birra che umilia tutto il tavolino non è male dai! e il su vestito è il piu bello e elegante del film secondo me

  42. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 6:22 pm #

    Sì, in effetti fra i personaggi secondari quello lascia il segno. Ma pure Shosanna e il nazzetto che le va dietro c’avevano i volti giusti ma poi i loro personaggi sono pochissimo approfonditi e quindi poco percepibili. Ecco, il problema del film è che i personaggi sono al servizio della storia (che non è manco la fine del mondo), mentre nel cinema che piace a me è la storia che è subordinata ai personaggi.

  43. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 6:36 pm #

    QUI il nuovo corto di Spike Jonze. Penso che se Amintore Fanfani fosse ancora vivo lo amerebbe alla follia.

  44. l'idiota ottobre 19, 2009 a 6:40 pm #

    Ma secondo te è volontaria la cosa che tutti i personaggi simpatici del film sono nazisti? perchè a me stanno simpatici: hans landa, il biondo che gli sfasciano la testa che dopo le minacce di morte ecc risponde vaffanculo..e il biondo dello stivale di birra..  

  45. fox in the snow ottobre 19, 2009 a 7:24 pm #

    “L’Italia è unita e unanime: il Barbarossa fa cagare!” Qui

  46. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 8:03 pm #

    Secondo me il fatto è che dei nazisti, anche storicamente, si può dire tutto il male del mondo, veramente le peggio cose, ma non che non fossero simpatici!Comunque quello che m’è stato più sui coglioni fra i basterds è Stiglitz. Cazzo, pareva fatto apposta per strizzare l’occhio al pubblico più tamarro, con la sua pompatissima presentazione, col suo essere di poche parole e i suoi silenzi di chi sta per scattare. Ce li vedo: “El meglio de tutti era Stiglitz… perché non gliene frega un cazzo!!! AHAHAHAH!!!”

  47. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 8:10 pm #

    > “L’Italia è unita e unanime: il Barbarossa fa cagare!” QuiLa cosa inquietante è che Martinelli ha collezionato i flop più clamorosi (Vajont a parte) e comunque continua a girare film con dei budget fuori di testa, veramente altissimi (grazie anche alla regolare partecipazione dello stato), che i migliori registi italiani non vedranno mai una volta nella vita.

  48. lozissou ottobre 19, 2009 a 9:01 pm #

    Eh, ma Renzo Martinelli si autoproduce da anni…Esatto, Stiglitz (che poi è un mix di Charles Bronson, Lee Marvin e James Coburn) è così. Ma quale direste che è la storia di Inglorious Basterds?

  49. fox in the snow ottobre 19, 2009 a 9:10 pm #

    Qui cosa ne pensa Travaglio della persecuzione ai danni di Mesiano, il giudice che ha osato condannare la Fininvest.

  50. fox in the snow ottobre 19, 2009 a 10:00 pm #

    Eh, troppo belle le Ipotenuse, non si smentiscono mai. Con risvolti anche da Fight Club, non so più perché. E poi così attuale, con il twist lesbico. Bella, bella!

  51. fox in the snow ottobre 19, 2009 a 10:02 pm #

    Ah, sì. è anche parecchio “Chi giace nella culla della Zia Ruth”. Che ripensandoci è proprio un moderno Ahnsel e Gretel. No Acid?

  52. fox in the snow ottobre 19, 2009 a 10:12 pm #

    >Rissa clamorosa (QUI) a Domenica Cinque perché un signore ha detto che gli omosessuali sono un po’ gay.Oh, ma meno male! Ma finalmente qualcuno l’ha detto! “Orgoglio da deretano”, ma finalment, oh! Questa gente, non parla di persone gay, parla di buchi del culo, è ossessionata dai buchi del culo propri e dei gay, e non vede l’ora di fargli i calcoli in tasca, anzi da un’altra parte. Ma bene, mi fa piacere, perché finalmente si comincia a vedere che quella gente lì ormai si fa i colcoli non solo sui corpi delle donne, sulle loro vagine, e l’aborto, e il velo, e questo, e quest’altro, ma anche finalmente sul corpo dei gay. Era ora che la dicessero per quella che è: un’ossessione per il buco del culo.

  53. fox in the snow ottobre 19, 2009 a 10:25 pm #

    >Non so, secondo me piacerà alla Fox (sarà che c’è l’attore di Ogni Cosa E’ Illuminata).ma che bello! Sì, era in Ogni cosa è illuminata ma è anche il cantante dei Gogl Bordel, che mi semra di sentire nel sottofondo del trailer.

  54. andrea ottobre 19, 2009 a 10:55 pm #

     > Oh, ma meno male! Ma finalmente qualcuno l’ha detto! “Orgoglio daderetano”, ma finalment, oh! Questa gente, non parla di persone gay,parla di buchi del culo, è ossessionata dai buchi del culo propri e deigay, e non vede l’ora di fargli i calcoli in tasca, anzi da un’altraparte. Ma bene, mi fa piacere, perché finalmente si comincia a vedereche quella gente lì ormai si fa i colcoli non solo sui corpi delledonne, sulle loro vagine, e l’aborto, e il velo, e questo, equest’altro, ma anche finalmente sul corpo dei gay. Era ora che ladicessero per quella che è: un’ossessione per il buco del culo.probabilmente hai ragione. ma se tutti i “gay” fossero come quei due tronisti lì in trasmissione, non credo che avrebbero la mia solidarietà o simpatia. non è che se domani scopro che costantino è finocchio, tutt’a un tratto mi resta simpatico.

  55. andrea ottobre 19, 2009 a 10:56 pm #

    e poi, non parliamo di cecchi paone.che personaggio ridicolo, una checca isterica, di nome e di fatto. tutto il credito che poteva avere nei miei confronti lo perse 10 anni fa a quella famosa serata dei telegatti.

  56. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 11:00 pm #

    > Ah, sì. è anche parecchio “Chi giace nella culla della Zia Ruth”. Cheripensandoci è proprio un moderno Ahnsel e Gretel. No Acid?Effettivamente!

  57. fox in the snow ottobre 19, 2009 a 11:04 pm #

    >Comunque quello che m’è stato più sui coglioni fra i basterds èStiglitz. Cazzo, pareva fatto apposta per strizzare l’occhio alpubblico più tamarroInfatti, c’è anche la pagina Facebook per i fan di Hugo Stiglitz.

  58. fox in the snow ottobre 19, 2009 a 11:07 pm #

    >ma se tutti i “gay” fossero come quei due tronisti lì in trasmissione, non credo che avrebbero la mia solidarietà o simpatia. Ma infatti non lo sono. Ma comunque perché? Hai visto tutta la puntata? A me m’ha fatto tenerezza il ragazzo, perché ha detto che è vissuto senza un padre e perché ha qualcuno che lo “tutela” e lo ama per quello che è.

  59. acidshampoo ottobre 19, 2009 a 11:14 pm #

    Ma infatti si potrà pure spaccare il cappello su Paone. Ma in seconda sede, a fine cena, se avanza tempo dopo aver sprecato tutti gli insulti possibili, e magari anche una molotov di vetriolo, per quel coglionazzo omofobo baciacrocefissi che chissà quanti feti s’è spompinato.

  60. acidshampoo ottobre 20, 2009 a 3:39 am #

    Caso calzini di Mesiano: parziale marcia indietro di Brachino ieri a Striscia La Notizia. Il video QUI.

  61. andrea ottobre 20, 2009 a 8:52 am #

    e poi il termine gay mi fa ribrezzo. cioè, che cazzo vuol dire “gaio”? chiunque è omosessuale deve essere gioioso saltellnte e possibilmente vestito di piume di struzzo? cioè, non ci può essere un omosessuale depresso? oppure un omosessuale burbero e ombroso? no, sono tutti gaii. mi sembra un po’ una cazzata no? mi sembra che il definirsi gay per un omosessuale sia un po’ come adeguarsi ai clichè che gli omofobi hanno sugli omosessuali.

  62. fox in the snow ottobre 20, 2009 a 9:11 am #

    Da Wikipedia: “The term gay was originally used, until well into the mid-20thcentury, primarily to refer to feelings of being “carefree”, “happy”,or “bright and showy”; it had also come to acquire some connotations of”immorality” as early as 1637″. Interessante l’accostamento gaiezza-immoralità. Infatti “This was by extension from the primary meaning of “carefree”: implying “uninhibited by moral constraints […] By the mid-20th century, “gay” was well-established as an antonym for”straight” (which had connotations of respectability), and to refer tothe lifestyles of unmarried and/or unattached people.” Quindi più che riprendere lo stereotipo dell’effeminato, è un’estensione della “gaiezza” evidentemente collegata all’essere immuni da convenzioni, a differenze degli “straight”, “retti” o “eterosessuali”. Curioso che “retto” sia anche una parte importante della sessualità gay.

  63. giggi ottobre 20, 2009 a 9:42 am #

    retto o rettale? sono d’accordo di abolire il termine gay.

  64. acidshampoo ottobre 20, 2009 a 11:25 am #

    QUI per i Pixariani come Pinxor.

  65. chiara ottobre 20, 2009 a 3:00 pm #

    Curioso che “retto” sia anche una parte importante della sessualità gay. comunque non riesco a capire….il buco del culo è uguale, donna o maschio, che differenza c’è?chi lo mette in una donna compie quindi la stessa azione, pari pari…e allora? 

  66. chiara ottobre 20, 2009 a 3:03 pm #

    …il buco del culoabbiate pazienza…non so cosa mi sia preso, volevo scrivere: il buco del sedere

  67. acidshampoo ottobre 20, 2009 a 5:55 pm #

    Daiana, sarai contenta ORA.

  68. lozissou ottobre 20, 2009 a 6:28 pm #

    A’ Chiarina, fa poco la politically correct! Buco del culo perché:1) t’è venuto giustamente spontaneo dire così;2) che c’è di male nel dirlo?Sarebbe come correggere testa di cazzo con testa di pene. Non ha mica tanto senso, figuriamoci il sex appeal

  69. acidshampoo ottobre 20, 2009 a 7:51 pm #

    Lozissou, ricordati che è la figlia di un pretino stonacato.

  70. Daiana ottobre 20, 2009 a 8:55 pm #

    Daiana, sarai contenta ORA.Ooooooohhhh … era l’ora!

  71. acidshampoo ottobre 20, 2009 a 9:30 pm #

    > Ooooooohhhh … era l’ora! Era ora un bel cazzo. Daqquinavanti, invece di un album degli Oasis ogni tre anni, vedrai che dovrai sorbirti un’uscita di Liam negli anni pari e di Noel in quelli dispari. Incarta e porta a casa!

  72. andrea ottobre 20, 2009 a 9:53 pm #

    http://iltirreno.gelocal.it/dettaglio/arrestato-ex-assessore-gestiva-un-giro-di-squillo/1752463?edizione=Grossetoacid, io lo sapevo che avevi dei secondi fini per andare al blu notte…

  73. giggi ottobre 20, 2009 a 11:37 pm #

    certo che qui è un bel trojaio

  74. chiara ottobre 21, 2009 a 10:24 am #

    A’ Chiarina, fa poco la politically correct! Buco del culo perché:il fatto è che queste discussioni mi fanno agitare dal nervoso; il disprezzo e la presa di culo verso una persona dal diverso orientam sessuale, o religioso o altro, mi infastidisce e mi confonde. mi confonde…comincio a sentirmi soffocare.quando viene messo in discussione il diritto a vivere serenam la propria identità …tendo ad agitarmi.sarà un mio grave difetto ma costantem vivo la tensione di questa pesantezza e ignoranza: se mai ne avrò bisogno troverò senza problemi il consultorio che  mi darà la pillola del giorno dopo o dovrò fare il “giro delle 7 chiese” (non è molto appropriato), con uno stato d’animo che non sarà proprio idilliaco,  a causa dell’obiezione di coscienza di un operatore o di un altro? la seconda ipotesi è stata vissuta da diverse persone che conosco, e mi fa rabbia.altre questioni come testamento biologico, aborto, fecondaz assistita, coppie di fatto (etero-omo sessuali), adozione dei bambini orfani da parte di  single o coppie omosessuali…… sono questioni delicate sì, ma anche portate avanti sotto un profilo parecchio stereotipizzato e parecchio agressivo che non mi piace per niente.    Lozissou, ricordati che è la figlia di un pretino stonacato.acid… ci siamo capiti, vero?

  75. giggi ottobre 21, 2009 a 11:06 am #

    anche il termine *omofobo* non va bene. più giusto: omogino (come misogino: mica è misofobo)

  76. caramelleamare ottobre 21, 2009 a 11:14 am #

    definendolo “simile al figlioletto di Liz Hurley” in fatto di gusti per l’abbigliamento (“ama indossare solo un fo**uto cardigan, nient’altro”).ma questo che c’ha nel cervello!?

  77. fox in the snow ottobre 21, 2009 a 11:50 am #

    >la seconda ipotesi è stata vissuta da diverse persone che conosco, e mi fa rabbia.Confermo, è una stituazione molto più frequente di quanto non si pensi. E badate che l’obiezione di coscienza non riguarda solo l’aborto o pillole abortive, ci sono medici che non danno neanche la pillola “normale” o quella del giorno dopo, che non è abortiva. Questa gente non dovrebbe fare il medico, soprattutto non il ginecologo/l’ostetrico, dovrebbe fare il prete (senza nulla togliere ai preti).

  78. andrea ottobre 21, 2009 a 1:45 pm #

     > anche il termine *omofobo* non va bene. più giusto: omogino (come misogino: mica è misofobo)non sono d’accordo, c’è una sfumatura differente.il misogino (o misantropo), è colui che disprezza le donne (o il genere umano).l’omofobo è colui che presenta una vera e propria fobia nei confronti dell’omosessualità, da qui infatti il ricadere su certi “tabù” quali la sessualità anale. non per caso infatti la maggior parte degli omofobi sono persone che provano appetiti omosessuali e che li reprimono. è per quello che provano verso di questi paura e non semplicemente disprezzo.

  79. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 2:01 pm #

    > se mai ne avrò bisogno troverò senza problemi il consultorio che  midarà la pillola del giorno dopo o dovrò fare il “giro delle 7 chiese”(non è molto appropriato), con uno stato d’animo che non sarà proprioidilliaco,  a causa dell’obiezione di coscienza di un operatore o di unaltro?Chiara, madonnabenedett’essanta, ma perché mai nella vita dovresti metterti in una situazione che poi ti renda necessaria la pillola del giorno dopo?

  80. andrea ottobre 21, 2009 a 2:03 pm #

     > Confermo, è una stituazione molto più frequente di quanto non si pensi.E badate che l’obiezione di coscienza non riguarda solo l’aborto opillole abortive, ci sono medici che non danno neanche la pillola”normale” o quella del giorno dopo, che non è abortiva. Questa gentenon dovrebbe fare il medico, soprattutto non il ginecologo/l’ostetrico,dovrebbe fare il prete (senza nulla togliere ai preti).ecco, su questo non sono d’accordo.il medico è tenuto, per giuramento, a curare un malato. l’aborto è una cura da cosa? secondo quale principio un medico è tenuto a praticarlo?io, personalmente, sarei un obiettore, nonostante sia ciò che c’è di più lontano da un prete sul pianeta terra. così come non permetterei mai a una qualsiasi mia compagna di abortire(cioè farei tutto ciò che è nelle mie possibilità per dissuaderla dal farlo).è troppo facile ridurre la questione dell’aborto ad una diatriba tra preti e non preti.per me l’abuso che si fa oggi della pratica abortiva è sinonimo, prima di tutto, di mancanza di responsabilità.se sei abbastanza grande per fare sesso, sei anche abbastanza grande per affrontarne le conseguenze.non metto in discussione “l’essere lecito” dell’aborto, ma di sicuro nessuno può sostenere che sia una scelta onorevole. in condizioni standard l’aborto è sempre e comunque uno scaricare le proprie responsabilità, non è mai una “cura”, non risponde a delle necessità cliniche.

  81. giggi ottobre 21, 2009 a 2:14 pm #

    il misofobo è colui che presenta una vera e propria fobia nei confronti dell’eteroessualità, da qui infatti il ricadere su certi “tabù” quali la sessualità vaginale. non per caso infatti la maggior parte dei misofobi sono persone che provano appetiti eterosessuali e che li reprimono. è per quello che provano verso di questi paura e non semplicemente disprezzo. vabbè, e il misogino? 

  82. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 2:18 pm #

    A chi è garbato Microcosmos, Il Popolo Migratore, Genesis e Blu Profondo, non si perdesse QUESTO. Esce venerdì. Però ha tutta l’aria di essere un prodotto ruffiano-patetico come quella merda de La Marcia Dei Pinguini. La voce narrante in italiano sarà quella della Cortellesi, ussignùr…

  83. andrea ottobre 21, 2009 a 2:19 pm #

     > il misofobo è colui che presenta una vera e propria fobia nei confrontidell’eteroessualità, da qui infatti il ricadere su certi “tabù” qualila sessualità vaginale. non per caso infatti la maggior parte deimisofobi sono persone che provano appetiti eterosessuali e che lireprimono. è per quello che provano verso di questi paura e nonsemplicemente disprezzo. vabbè, e il misogino?non so scherzi o no, però fa ride.il misofobo sarebbe, testualmente, colui che disprezza la paura.nella parola misogino, la radice di donna è GIN, dal greco GYNE’, cioè donna. così misantropo è colui che disprezza gli uomini(in senso generico, uomini donne vecchi bambini) da ANTROPOS cioè il corrispettivo greco di HOMO latino.

  84. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 2:23 pm #

    QUESTO il trailer di The House Of The Devil, diretto da tal Ti West, attualmente regista della baldoria di Cabin Fever 2. Pare niente male. Voglio vedere come lo rititoleranno in italiano, visto che La Casa Del Diavolo è stato il pessimo rititolo del Devil’s Rejects di Rob Zombie.

  85. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 2:26 pm #

    > nella parola misogino, la radice di donna è GIN, dal greco GYNE’, cioèdonna. così misantropo è colui che disprezza gli uomini(in sensogenerico, uomini donne vecchi bambini) da ANTROPOS cioè ilcorrispettivo greco di HOMO latino.A me risulta che quello che disprezza gli uomini sia il “licantropo”.

  86. andrea ottobre 21, 2009 a 2:30 pm #

     > A me risulta che quello che disprezza gli uomini sia il “licantropo”.no, il licantropo li adora gli uomini, in particolare crudi, al sangue, con una spruzzata di limone.

  87. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 2:32 pm #

    > ma questo che c’ha nel cervello!? Ma infatti non si capisce com’è che uno così possa aver scritto Pass Me Down The Wine, Born On A Different Cloud, Songbird e I’m Outta Time.

  88. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 2:36 pm #

    QUI grossa anticipazione di qualcosa grosso (ma più appetizzer che spoiler) nella nuova stagione di Desperate Housewives.

  89. andrea ottobre 21, 2009 a 2:45 pm #

    acid ti ho mandato una mail.

  90. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 2:49 pm #

    Per i fan di Caravan: Michele Medda ed Emiliano Mammucari saranno a Lucca Comics per un incontro coi lettori (presumo a Palazzo Ducale) giovedì della prossima settimana alle 17.00.

  91. fox in the snow ottobre 21, 2009 a 2:58 pm #

    >l’aborto è una cura da cosa? secondo quale principio un medico è tenuto a praticarlo?Ma infatti Andrea non a caso ho parlato di pillo anticoncezionale e del giorno dopo, che non sono abortive ma preventive. >per me l’abuso che si fa oggi della pratica abortiva è sinonimo, prima di tutto, di mancanza di responsabilità.Non c’è nessun abuso, infatti da quando l’aborto è legale in Italia il numero degli aboti è diminuito tantissimo. Rimane alto solo fra quelle fasce di popolazione che non si rivolgono ai consultori.

  92. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 5:51 pm #

    >il misofobo sarebbe, testualmente, colui che disprezza la paura.Mica è detto. La misofobia potrebbe essere anche la paura del disprezzo. Cazzo, m’hai dato l’innesco per un’ipotenusa…

  93. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 7:19 pm #

    QUI un coccodrillo preventivo sulla morte di Berlusconi.

  94. ilmarinaio ottobre 21, 2009 a 7:38 pm #

    se sei abbastanza grande per fare sesso, sei anche abbastanza grande per affrontarne le conseguenze.Ok, ma significva che sei anche abbastanza grande da poter scegliere se vuoi una discendenza in quel momento o no.   Io ultimamente propendo per il no, ma mica per questo voglio smettere di fare i miei lavori eh!

  95. ilmarinaio ottobre 21, 2009 a 7:46 pm #

    E’ chiaro poi che abortire non è una scelta da fare a cuor leggero, o un metodo contraccettivo da sostituire ad altri.  Specialmente per una donna, è una cosa molto pesante da fare, e credo che la maggior parte delle volte tutto questo peso si faccia sentire.  Ma secondo me gli esseri umani hanno il diritto più pieno a stabilire loro, responsabilmente, in piena coscienza e libertà, se fare figli o no.  Leverei in questo tutta la responsabilità che in genere si dà a “il Signore”, “il caso”, “Allah”, etc. (come parallelamente sono a favore dell’eutanasia).  Sono io chevorrei  decidere se figliare o se morire in certi casi, non certo lasciare tanto potere su di me a una cosa poco simpatica come “il caso”.

  96. acidshampoo ottobre 21, 2009 a 8:21 pm #

    A me la cosa che mi da più noia dell’aborto sono i cannellini.

  97. giggi ottobre 21, 2009 a 10:58 pm #

    misomo o filomo? questo è il problema!

  98. fox in the snow ottobre 22, 2009 a 3:11 pm #

    Non si sgonfia il caso Mesiano, qui.Ci voleva proprio una cosa clamorosa come questa per attirare l’attenzione sulla professionalità (o mancanza di) da parte dei giornalisti della Mediaset (ma anche della Rai). Il limite fra soft news e hard news, fra gossip e notizia è sempre piu’ labile, e qualcuno dovrebbe ricordare ai giornalisti come fare il proprio lavoro. Interessanti anche le reazioni politiche, che riprendono perfettamente le personalità di chi le ha avute: Brunetta sodalizza ma piange perché quando è toccato a lui (quando?) non ha avuto lo stesso trattamento :(, Calderoli difende il diritto alla privacy di tutti (come se il diritto del Premier di andare a puttane e poi metterle in parlamento sia lo stesso diritto di portare i calzini turchesi), Franceschini ne approfitta per la campagna elettorale. Che schifo. Unico simpatico in questa storia Mesiano stesso, che si rifiuta di fare dichiarazioni (bravo, continua così).

  99. infrarosa ottobre 22, 2009 a 7:07 pm #

    io sapevo che un misofobo ha paura dello sporco! comunque mi sembra una vergogna che sia permesso di obiettare e non vendere la pillola del giorno dopo, ci dovrebbe almeno essere l’obbligo che per tutte le “zone geografiche” ci sia qualcuno, ho un’amica che per averla si è fatta oltre 2oo chilometri con una macchina prestata di notte per un’emergenza! però ammetto che io stessa se fossi dottore non so se avrei il coraggio di praticare un aborto e sentirmi a posto con la coscienza. fermo restando che l’aborto DEVE restare legale e che non mi sognerei di giudicare bene o male chi ha bisogno di ricorrervicisi. da ex incinta specialmente mi viene da pensare che propabilmente ogni donna, se non ha l’impressione di trovarsi in un vicolo cieco e ha speranza o aiuto da terzi in caso di difficoltà, terrebbe un figlio.

  100. fox in the snow ottobre 22, 2009 a 7:36 pm #

    >…non vendere la pillola del giorno dopo, ci dovrebbe almeno esserel’obbligo che per tutte le “zone geografiche” ci sia qualcuno, houn’amica che per averla si è fatta oltre 2oo chilometri con unamacchina prestata di notte per un’emergenza! però ammetto che io stessase fossi dottore non so se avrei il coraggio di praticare un aborto esentirmi a posto con la coscienzaRipeto, non facciamo confusione: la pillola del giorno dopo NON E’ abortiva.

  101. andrea ottobre 22, 2009 a 7:49 pm #

     > Ripeto, non facciamo confusione: la pillola del giorno dopo NON E’ abortiva. faccio un po’ di chiarezza su quanto ho espresso prima.io mi riferivo esclusivamente alle pillole abortive. la pillola del giorno dopo semplicemente previene la fecondazione, cioè è un contraccettivo. pesante per la donna da assumere, ma comunque sia solo un contraccettivo.non credo che l’aborto debba tornare ad essere illegale. nel 2009 fa ridere una proposta del genere.credo comunque fermamente che, in situazioni standard, abortire sia un gesto deprecabile.

  102. fox in the snow ottobre 22, 2009 a 8:05 pm #

    >pesante per la donna da assumere, ma comunque sia solo un contraccettivo.Anche questa informazione in realtà è gonfiata per scoraggiarne l’uso. In realtà normalmente non da nessun fastidio. Non sono più le bombe ormonali di una volta.>credo comunque fermamente che, in situazioni standard, abortire sia un gesto deprecabile. Per quanto io rispetti SEMPRE l’opinione di tutti e penso che TUTTI possano esprimersi su tutto, penso che l’opinione degli uomini su questo argomento valga come la mia in fatto di… bo, chimica, genetica, fisica nucleare, cioè niente. Va bene lo stesso esprimerla, ma per me è aria alla bocca. Voi che non siete capaci di sopportare il dolore e il sacrificio, non vi fareste MAI impiantare un feto su per il culo e portarvelo appresso, crescente, per nove mesi, e farlo uscire da un buco che è come far entrare una noce di cocco in un buco di lavandino. Perché la cosa che i pro-life tralsciano sempre, è che la “portatrice” non è una macchina, è un essere umano che secondo loro deve essere costretta a portare dentro, dentro il proprio corpo, e non accanto o un po’ più in là, una cosa che non vogliono. Senza contare che, anche se il bambino si può anche dare via, rimani mamma per sempre

  103. andrea ottobre 22, 2009 a 8:15 pm #

    Per quanto io rispetti SEMPRE l’opinione di tutti e penso che TUTTIpossano esprimersi su tutto, penso che l’opinione degli uomini suquesto argomento valga come la mia in fatto di… bo, chimica,genetica, fisica nucleare, cioè niente. Va bene lo stesso esprimerla,ma per me è aria alla bocca. Voi che non siete capaci di sopportare ildolore e il sacrificio, non vi fareste MAI impiantare un feto su per ilculo e portarvelo appresso, crescente, per nove mesi, e farlo uscire daun buco che è come far entrare una noce di cocco in un buco dilavandino. Perché la cosa che i pro-life tralsciano sempre, è che la”portatrice” non è una macchina, è un essere umano che secondo lorodeve essere costretta a portare dentro, dentro il proprio corpo, e nonaccanto o un po’ più in là, una cosa che non vogliono. Senza contareche, anche se il bambino si può anche dare via, rimani mamma per sempre e invece secondo, dovrebbe star zitto chi non ha cresciuto un bambino. mi dispiace dirtelo, ma è la natura che ha deciso che io non possa avere uina gravidanza, non è una scelta mia. se non ti va di essere donna la chirurgia odierna ti può accontentare e con l’aiuto di uno psichiatra riesci pure a farti passare operazione e terapia ormonale dalla mutua. poi, beh, sul fatto che gli uomini non sappiano sopportare dolore e sacrificio, non so neanche come risponderti. un commento del genere ha lo stesso valore di “le donne non hanno senso pratico” “le donne non sanno guidare”.quindi, l’unica risposta plausibile èvisto che noi uomini non sopportiamo il dolore, la natura ha ben pensato di affidare alle donne la gravidanza che, essendo tutte troie, riescono facilmente a restare in cinta. dopotutto non ci sono più mezze stagioni, quindi lo stato c’ha da pensare, perchè piove governo ladro.

  104. fox in the snow ottobre 22, 2009 a 11:59 pm #

    Il mio luogo comune sugli uomini è un po’ meno comune dei tuoi. Comunque chi può fare figli sono le donne, quindi sono loro che devono decidere se e come e quando e con chi farli. P.S. Non avere figli non vuol dire non essere una donna.

  105. caramelleamare ottobre 23, 2009 a 11:10 am #

    io sono piu o meno d’accordo con la fox, direi che secondo me fin che non sanno usare bene il gerundio si puo tranquillamente abortire

  106. infrarosa, oggi proprio neuropriva ottobre 25, 2009 a 11:33 pm #

    fox, mai pensato che la pillola del giorno dopo fosse abortiva

  107. fox in the snow ottobre 26, 2009 a 12:11 am #

    Appunto, perciò non c’è proprio niente da obiettare. A parte che a quanto pare si può obiettare a tutto, perché si tratti di giudicare le scelte di una donna, si può obiettare persino a un pube rasato, come scoprimmo tempo fa su questo stesso blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: