Vita da camper (parte prima)

14 Set

camper1_271

Poiché sono sempre stato un tipo ribelle e molto drogato, a ventitre anni i miei mi sbatterono fuori di casa. Un giorno come tanti, il solito silenzio dell’ora di pranzo venne interrotto da una manata sul tavolo di marmo da parte di mio padre, che disse: “Questi capperi fanno schifo!” Essendo io poco metodico e molto intuitivo, capii subito che dietro a questo lamentarsi su una cosa da niente era celato ben altro. Anticipando la malparata cercai di comportarmi bene, per non dargli ragioni di attaccarmi. Tuttavia a tavola non si possono fare miracoli, così cercai di fare al meglio le cose più normali. Passavo la saliera a chiunque me la chiedesse, tagliai la fettina da solo e mangiai un bicchiere che avevo sporcato. Tutto questo non impedì che mio padre a fine pasto sbottasse: “A me non mi sta bene che in questa famiglia tu dia l’esempio che non fai niente dalla mattina alla sera”. Io già sapevo quello che sarebbe seguito, tutti i discorsi su quante delusioni gli avevo dato e di come si vergognasse di me come figliolo di fronte ai parenti e agli amici di famiglia. Per risparmiarmi tutto questo, tagliai corto: “Va bene, entro una settimana vado via di casa”. Feci per alzarmi, quando sentii mia mamma dirmi “Parliamone un attimo, resta qua…”, ma io ero già alla quinta telefonata per aprire una casella postale. Visto che non c’erano scadenze obbligate, mio padre mi dette un mese di tempo per trovare una sistemazione. A causa della mia difficoltà a concentrarmi, mi veniva ricordata questa scadenza in un modo ingegnoso ma efficace: ogni mattina, appena sveglio, mio padre mi iniettava una bolla d’aria nelle arteria femorale. Per come sono fatto, mi fu subito chiaro che per me era impossibile trovare un lavoro normale, pagare un affitto e assumermi qualsiasi responsabilità nella vita. Così, inizialmente, decisi di andare a vivere in un furgoncino. L’ideale sarebbe stato andare a vivere in un camper, ma sapendo che costano molto, inizialmente dirottai le mie scelte verso i formidabili furgoni. Oltre ad un abitacolo funzionale avevo bisogno anche di acconce suppellettili. Per questo andai in un negozio di quelli “Tutto a 1000 lire” e comprai, nell’ordine: quattro piatti di plastica, un apribottiglie, un posacenere di seta e tre girasoli di pezza. Essendo questi ultimi del tutto identici l’uno all’altro, mi industriai per trovargli uno nome ciascuno che li distinguesse. Senza farmi troppe elucubrazioni, gli affibbiai i primi tre che mi passarono per la testa: Johnny, Johnny e Michele. A questo punto mancava il più: il furgone. Per prima cosa mi recai da uno sfasciacarrozze amico di mia madre, per chiedere se vendeva qualche furgone distrutto. Lo sfasciacarrozze Luigi Baston Liegi era una specie di grizzly umano, con una salopette di jeans, delle ciabatte della Champ e una fascia per il sudore con scritto “Viva la pizza coi carciofini!”. Gli spiegai quello che cercavo e subito mi disse che aveva una notizia buona e una cattiva. Quella buona è che aveva il furgone che faceva al caso mio, la cattiva è che lo aveva compresso dieci minuti prima. Poco dopo lo vedo uscire dal magazzino, al seguito di un carrello con sopra un cubo di latta. E un paio di pinzette, delle tenaglie e un piede di porco per scartocciarlo, e le chiavi per farlo partire appese ad un portachiavi con la foto di Spadolini. Poi, per non dare noia, mi dice di andare sotto un pergolato vicino al fienile, dove avrei avuto tutto il tempo che volevo per resuscitare il furgone. Lavorai ininterrottamente per cinque giorni e sei notti, incontrando innumerevoli problemi di carattere pratico. Per esempio, avendo paura che le lamiere aprendosi avrebbero squarciato le gomme, guarnivo con del nastro isolante ogni spigolo vivo, via via che li estraevo. Non potevo mai stare tranquillo. Svitavo un fanale e il clacson prendeva a suonare, districavo un tergicristallo e vedevo il cubo accendersi e partire. Come se non bastasse, non facevo in tempo a scoprire dieci centimetri di lamiera che la pioggia incessante li faceva arrugginire. Avevo la febbre a quarantuno e mezzo quando finii il lavoro. A causa della sua nuova genesi, più che un camper sembrava un calzone sgualcito: era trenta centimetri più basso di quello che doveva essere, le cerniere degli sportelli erano tutte scalzate e due ruote su quattro non toccavano terra. Ed erano le ruote davanti! In ogni caso riconobbi il modello: un ottimo 238 della Fiat, macchina ritirata dal mercato perché non c’era verso che s’accendesse. Il camper era di colore bianco gabinetti, rivestito di latta, con rifiniture in eternit e un mandolino al posto del faro anteriore destro. Aveva tre finestre di cui due incrinate e una inclinata. Nel tetto c’era un ampio portabagagli che io sognavo di modificare perché fosse utilizzabile come orto, che si sarebbe nutrito di acqua piovana e concimato direttamente da me. L’ingresso era posto sul retro ed era strettissimo, per fare in modo che potesse passarci una sola persona e quindi scoraggiare gruppi di ladri. L’interno ricordava un immenso cassetto delle posate. Carta da parati decorata a pellicani stanchi, soffitto di compensato e un cucchiaio di legno gigante per mescolare i mobili senza rigarli. La buona notizia era che era dotato di un bagno. Feci per aprirlo ma lo trovai chiuso. Pensavo che la levetta di chiusura fosse calata durante la compressione, ma appena abbassai la maniglia sentii una voce dall’interno: “Occupato!”.

Caramelleamare & Acidshampoo

Advertisements

114 Risposte to “Vita da camper (parte prima)”

  1. giggi settembre 14, 2009 a 1:26 pm #

    non ho parole (certo che ti capitano tutte)! e luigi b.l. resterà sempre nel mio cuore. acid, conosci le avventure del guizzardi?

  2. giggi settembre 14, 2009 a 1:32 pm #

    VI capitano: caram, scusa se ho dubitato di te in passato!

  3. acidshampoo settembre 14, 2009 a 1:34 pm #

    > acid, conosci le avventure del guizzardi?No, anche se sfortunatamente sono stato co-protagonista della sua quattorcisesima avventura: “Il Guizzardi lo mette in culo” 😦

  4. acidshampoo settembre 14, 2009 a 2:34 pm #

    QUI un bel post sul blog “Harry dice…” dedicato a Caravan e di risposta a certe critiche tipo quelle che gli fai te Caramelle (vergogna!).

  5. Pinxor settembre 14, 2009 a 2:41 pm #

    Ottimo e abbondante. Dopo la merenda voglio anche la seconda portata.(lo so Caramelle che potrei nonchè dovrei sdilinquirmi a compiacenza vostra per la gragnuola di formidabili idee che sono state snocciolate, ma sono ancora nel mio periodo ermetico)

  6. fox in the snow settembre 14, 2009 a 3:00 pm #

    Bravi Caramelle e Acid, veramente commovente. Specialmente quando Caramelle fa di tutto per non far arrabbiare il babbo!

  7. Rouge settembre 14, 2009 a 3:19 pm #

    Rimango in fremente attesa della seconda parte

  8. giggi settembre 14, 2009 a 3:46 pm #

    acid, conosci la banda dei sospiri?

  9. acidshampoo settembre 14, 2009 a 3:50 pm #

    Una delle persone MIGLIORI (e lo dico senza ironia) di questa società, Silvio Berlusconi, commemora Mike Bongiorno al suo funerale (QUI).

  10. acidshampoo settembre 14, 2009 a 3:56 pm #

    Giggi, se cerco banda dei sospiri su Google mi esce una canzone di Togni o un libro. Il libro non lo leggo che i libri non li leggo (durano troppo e devo leccare la passera), la canzone al limite. Comunque devi essere meno sibillino e più didascalico con me in questi frangenti, fai conto che abbia 5-6 anni.

  11. acidshampoo settembre 14, 2009 a 4:23 pm #

    Guartate un po’ QUESTA roba.

  12. caramelleamare settembre 14, 2009 a 5:20 pm #

    troppo divertente veramnete questo pezzorileggendolo ho riso di brutto che alla fine mi faceva male anche la tartaruga. e non dico altro.è zeppo di idee da sbillicassi, bravi. che siamo

  13. caramelleamare settembre 14, 2009 a 5:26 pm #

    Guartate un po’ QUESTA roba.che vergogna, ero in imabarazzo per lei

  14. caramelleamare settembre 14, 2009 a 6:32 pm #

    con QUESTO!! punto Federer s’è guadagnato tre match point, dei quali il primo è stato sufficiente per raggiungere le finale degli USOpen 2009 di questa sera.simpatica fra l’altro l’espressione di Djokovic che cmq l’ha presa bene

  15. acidshampoo settembre 14, 2009 a 9:23 pm #

    > con QUESTO!!punto Federer s’è guadagnato tre match point, dei quali il primo èstato sufficiente per raggiungere le finale degli USOpen 2009 di questasera.Un gioco di sciarpa ammirevole. E quando vince gli si legge in faccia quello che pensa: “Sciarpa è simpatia!!!”

  16. acidshampoo settembre 14, 2009 a 9:31 pm #

    QUI figura di merda, suo malgrado, per Milly Carlucci ieri a Miss Italia. Ha consegnato la fascia di Miss ad una ragazza e poco dopo gliel’ha dovuta togliere, perché non era lei la premiata. Immagino se quella ragazza fosse stata la Daiana, ma non ci voglio nemmeno pensare. Vedersi assegnata la corona di “Imperatrice della Passera 2009”, per poi vedersela portare via subito dopo da un’altra donna. La sua delusione, il suo cuoricino che si spezza, due lacrimoni che scendono giù e i suoi pugnetti chiusi. Sarebbe stato come pugnalare al cuore Gesù bambino 😦

  17. acidshampoo settembre 14, 2009 a 9:37 pm #

    I vertici Rai spostano la prima puntata di Ballarò per lasciare spazio allo speciale di Vespa sulla ricostruzione de L’Aquila dopo il terremoto. Uno speciale ovviamente celebrativo per Berlusconi, che deve essere visto da più gente possibile e che ha bisogno di non avere concorrenza su altre reti. Intanto fra dieci giorni inizia Anno Zero e non ci sono ancora i contratti firmati nè spot sulle rete Rai. Ah, intanto, non potendo cancellare il programma Report, gli hanno tolto la copertura legale (cosa mai vista): di eventuali denunce non risponderà la Rai, ma direttamente i suoi dipendenti. QUI lo sfogo di Michele Santoro su questa bella situazioncina.

  18. caramelleamare settembre 14, 2009 a 9:41 pm #

    Immagino se quella ragazza fosse stata la Daiana, ma non ci voglio nemmeno pensare. Vedersi assegnata la corona di “Imperatrice della Passera 2009”, per poi vedersela portare via subito dopo da un’altra donna. La sua delusione, il suo cuoricino che si spezza, due lacrimoni che scendono giù e i suoi pugnetti chiusi. Sarebbe stato come pugnalare al cuore Gesù bambino 😦tutto giusto, ma credo che a lei preferirebbe essere chiamata “Imperatrice dei grilli 2009”. gli suona meglio, senno vai a capire, magri è fraintendibile per chi non la conosce

  19. caramelleamare settembre 14, 2009 a 9:43 pm #

    Intanto fra dieci giorni inizia Anno Zero e non ci sono ancora i contratti firmati nè spot sulle rete Rai. Ah, intanto, non potendo cancellare il programma Report, gli hanno tolto la copertura legale (cosa mai vista): di eventuali denunce non risponderà la Rai, ma direttamente i suoi dipendenti. QUI lo sfogo di Michele Santoro su questa bella situazioncina.io credo che andro via dall’italia molto presto, non la reggo piu sta situazione.chi viene? v’avverto, si cambia continente…

  20. caramelleamare settembre 14, 2009 a 9:46 pm #

    QUI un bel post sul blog “Harry dice…” dedicato a Caravan e di risposta a certe critiche tipo quelle che gli fai te Caramelle (vergogna!).io non gli faccio lec ritiche, a me m’ha semplicemente bacato il cazzo dopo due numeri. e pensare che il primo era il piu bello mai letto.piu o meno faccio la stessa cosa con le ragazze

  21. caramelleamare settembre 14, 2009 a 9:49 pm #

    Bravi Caramelle e Acid, veramente commovente. Specialmente quando Caramelle fa di tutto per non far arrabbiare il babbo!non ti devi commuovere, ti devi piegare in quattro dal ridere e gridare allo scandalo per il fatto che non siamo in mondovisionelo so Caramelle che potrei nonchè dovrei sdilinquirmi a compiacenza vostra per la gragnuola di formidabili idee che sono state snocciolate, ma sono ancora nel mio periodo ermeticocapisco, e ti auguro che anche la tua ragazza attraversi un lungo periodo ermetico cosi capisci quello che vuol dire per noi

  22. caramelleamare settembre 14, 2009 a 9:56 pm #

    E di nuovo fa la pannina. Ma questa volta dal culo :-(((è un errore o proprio produce della squisita panna ? o una pallina ricoperta di pannina?

  23. acidshampoo settembre 14, 2009 a 10:00 pm #

    > tutto giusto, ma credo che a lei preferirebbe essere chiamata “Imperatrice dei grilli 2009”.Cela vedo dopo la premiazione, una volta che se ne sono andati tutti, chelei torna in albergo e si raggomitola tutta sul lettone, fa la pallina,con in mano lo scettro di Miss Passera e la coroncina (decorata con duepiccole mani d’argento che fanno il simbolo della fica), se ne sta lìin silenzio, sguardo triste, mentre abbraccia il cadavere di Nilo (non s’è ancora accorta che l’ha trovato morto). E piange. Piange perché leivoleva essere “Imperatrice di tutti i grilli” e non l’hanno capita,povera :-(E prima di crollare addormentata di nuovo fa la pallina. Ma questa volta dal culo :-(((

  24. acidshampoo settembre 14, 2009 a 10:12 pm #

    > io non gli faccio lec ritiche, a me m’ha semplicemente bacato il cazzodopo due numeri. e pensare che il primo era il piu bello mai letto.piu o meno faccio la stessa cosa con le ragazzeOra stai esagerando! Ti richiamo all’ordine!”La storia di Carrie” è quasi al livello di “Adah”, uno dei capolavori di Berardi per Ken Parker.

  25. giggi settembre 15, 2009 a 12:49 am #

    suvvia acid, digita su gugle *banda avventure lunario*. penso che ti divertiresti. mi frulla un’idea che probabilmente è una cazzata, ma siccome mi vengono di rado, la espongo: col montaggio che c’è adesso, un film racconta 2 volte tanto un film di 30 anni fa. a me quasi tutti i film paiono troppo lunghi. perchè non pensare al mediometraggio (tra i 50 e i 70 minuti)? esistono i mediometraggi? hanno un mercato? si potrebbe farci un festival alternativo?  

  26. chiara settembre 15, 2009 a 8:08 am #

    un post da veri professionisti….mica c’avevo qualche dubbio, eh! ma questo qua è veram un capolavoro di ingegno e ironia. bravi, bravi.solo una cosa: ma il pezzetto sui girasoli di pezza l’avevate per caso già tirato fuori per un altro post?

  27. chiara settembre 15, 2009 a 8:10 am #

    …bravi, bravi.

  28. acidshampoo settembre 15, 2009 a 11:16 am #

    > un post da veri professionisti…Professionisti della passera, soprattutto.> solo una cosa: ma il pezzetto sui girasoli di pezza l’avevate per caso già tirato fuori per un altro post?Probabilmente è venuto fuori live. E’ il classico appetizer sul tema camperistico, c’ha risolto molte serate.P.S. Dopo quell’abominio di Italians qual’è il prossimo film “imperdibile” che mi consiglierai spassionatamente? Natale A Beverly Hills? Ma roba da matti. Io non so quello che ti dice il cervello certe volte…

  29. chiara settembre 15, 2009 a 11:26 am #

    P.S. Dopo quell’abominio di Italians qual’è il prossimo film”imperdibile” che mi consiglierai spassionatamente? Natale A BeverlyHills? Ma roba da matti. Io non so quello che ti dice il cervello certevolte… accidenti Acid! prima di tutto non mi pare di avertelo consigliato così spassionatam, addirittura giudicandolo imperdibile. ti dissi semplicem, con troppa ingenuità forse, che tra i film che dovrebbero fare ridere, a me italians fece giusto quell’effetto..natale a beverly hills…probabilm non mi farebbe ridere; e non mi prendere in giro! com’è triste il mondo: l’onestà ripagata con sarcasmo e derisione, complimenti! 

  30. acidshampoo settembre 15, 2009 a 12:08 pm #

    Chiara, il fatto che fai un’eccezione e quel film sei andata addirittura a rivedertelo per il cazzi tuoi al cinema, non è una cosa da poco. Assumiti un po’ le tue responsabilità. E tanto che ci sei, dimmi una sola cosa che t’abbia divertito di quel film di merda. Un film in due episodi annunciati da due didascalie di una ruffianeria chiama-applausi insopportabile:1) Gli italiani sono quelli che suonano di più al metal detector. (anonimo)E il pubblico già si sganascia e pensa “siamo i meglio, non ce ne frega un cazzo!”.2) La vita è troppo breve per non essere italiani. (t-shirt)E il pubblico sorride pacificato perché s’accorge di essere italiano.Ma poi c’è il film, te paresse poco, c’è sto film di italiani trappoloni puttanieri sdatti piagnoni ma generosissimi.

  31. acidshampoo settembre 15, 2009 a 12:22 pm #

    QUI una morte che farà felice Giggi e placherà (ma per quanto?) la sua sete di sangue di gente famosa.Giggi, mi sto documentando su questo Gianni Celati. Ti farò sapere.

  32. caramelleamare settembre 15, 2009 a 12:53 pm #

    e come al solito, un po in ritardo per fare il simpatico, ecco l’annuncio di caramelleamare:E’ MORTO MIKE BONGIORNO!!!!e giu tutti a ridere…

  33. acidshampoo settembre 15, 2009 a 2:59 pm #

    QUI una bella preview di varie tavole dai primi tre numeri di Greystorm, la miniserie di Antonio Serra in arrivo ad ottobre, più vari studi di personaggi e oggettistica.

  34. giggi settembre 15, 2009 a 3:36 pm #

    acid, guarda che intendo solo le avventure del guizzardi (e al massimo la banda dei sospiri e lunario del paradiso). non venire a protestare poi se occhieggi i libri dopo eh?e l’attore americano no, poverino (non era già morto)? la prima che vorrei veder morire adesso è veronica (per via dell’eredità) 

  35. kreisky settembre 15, 2009 a 4:19 pm #

    Salve ! Scrivo dalla mia nuova città che si chiama Lione, per ora sembra più umana di Parigi. Dichiaro di non aver letto gli ultimi post, tra l’altro questo del Camper mi ispira però adesso no. lo leggerò, magari stasera.La domanda che volevo porre a tutte le partecipanti femminili del forum è la seguente: c’è davvero una differenza tra orgasmo clitorideo e vaginale ?Cioè si riconoscono? sono distinti? hanno qualità proprie? o è tutta una minchiata? Esiste una progressione temporale?Livelli di maturazione diversi?  

  36. giggi settembre 15, 2009 a 5:39 pm #

    Livelli di maturazione diversi? e che, so’ nespole?!

  37. kreisky settembre 15, 2009 a 5:44 pm #

    >Livelli di maturazione diversi? e che, so’ nespole?! d’accordo l’ho detto male, volevo dire rispetto all’età.

  38. andrea settembre 15, 2009 a 9:26 pm #

    eccelso, in particolare il bicchiere sporcato e il concime faidate.

  39. andrea settembre 15, 2009 a 9:33 pm #

    senti acid, l’altra sera volevamo guardare un film con un amico e visto che poco tempo fa ne avevo visto a metà uno(perchè beccato per caso in televisione) che mi aveva colpito particolarmente, ho comprato il dvd. trattasi di Hero con Jet Li che, dal dvd, scopro essere un film promosso e “sponsorizzato” in occidente da Tarantino.a te è piaciuto?

  40. hiss settembre 15, 2009 a 11:55 pm #

    Veramente bravi! Meno male che c’è lo sgargabonzi

  41. acidshampoo settembre 16, 2009 a 3:32 am #

    Andrea, io sono un fanatico di Zhang Yi-Mou, l’unico regista orientale che seguo con grande interesse. Ho amato La Strada Verso Casa e La Storia Di Qiu-Ju su tutti. Hero inaugura la sua trilogia del wuxiapian. Ti dico subito: gli altri due capitoli sono dei capolavori (La Foresta Dei Pugnali Volanti e La Città Proibita), mentre Hero è parecchi gradini sotto. E’ un film che rimane parecchio più in superficie, più epico che lirico, senza nessuna componente melò (che è un po’ il forte di Yi-Mou) e con personaggi molto più bidimensionali rispetto a quelli a cui ci ha abituato il regista cinese. Non è un brutto film, ma lo considero uno dei suoi minori.

  42. acidshampoo settembre 16, 2009 a 3:39 am #

    > c’è davvero una differenza tra orgasmo clitorideo e vaginale ?Una cosa che ho letto sul manuale di Psicopatologia Del Comportamento Sessuale e che dovrebbe rassicurare tutti gli uomini: non è ragionevole che una donna si aspetti di avere un orgasmo vaginale derivato dalla penetrazione. Non c’è niente di anormale sul fatto che una donna raggiunga l’organigramma solo con la stimolazione clitoridea.Inoltre anche il fatto di dividere fra clitorideo e vaginale è improprio. Forse il vaginale nemmeno esiste, ma è solo una dislocazione dell’orgasmo clitorideo. Ci stanno studiando.

  43. acidshampoo settembre 16, 2009 a 4:03 am #

    Un momento toccante da Videocracy. QUI, lo specchiato Lele Mora parla di Berlusconi e Mussolini.

  44. acidshampoo settembre 16, 2009 a 4:24 am #

    > la prima che vorrei veder morire adesso è veronica (per via dell’eredità) Ma guarda che Veronica non possiede niente di suo, solo un piede di porco a pila regalatole da sua zia Woller.

  45. giggi settembre 16, 2009 a 8:29 am #

    vorrai dire *piede di porca*

  46. infrarosa settembre 16, 2009 a 11:34 am #

    io mi ricordo come in un sogno gli ultimi metri in salita nel buio prima di arrivare al camper a margine di una stradina sterrata, una lucina fievole nel bosco, c’era la nebbia e faceva freddo, mi sembra. o mi piace ricordarmelo così. e mi ricordo alessandro che mi fa: “è qui”. non so nemmeno se l’ho sognata, questa scena… aspetto la seconda parte.

  47. acidshampoo settembre 16, 2009 a 12:10 pm #

    Tozzi, cantante il cui talento è inversamente proporzionale alla sua presunzione, dice QUI la sua su X-Factor. Cita pure Cerruti.

  48. acidshampoo settembre 16, 2009 a 12:12 pm #

    > alessandro che mi fa: “è qui”.Messa così, pare il ritrovamento di un cadavere.Oddio per quanto…

  49. acidshampoo settembre 16, 2009 a 12:55 pm #

    Spettacolo! Ieri è successo quello che nessuno sperava! Come sappiamo era stata tolta ogni alternativa seria, sulle altre reti, perché più gente possibile guardasse Berlusconi santificato nello speciale di Porta A Porta sulla ricostruzione del dopo-terremoto. Ed ecco la sorpresa: Porta A Porta è stato battuto, quasi bissato, da una fiction! Leggete QUA.

  50. andrea settembre 16, 2009 a 2:06 pm #

     > Andrea, io sono un fanatico di Zhang Yi-Mou, l’unico regista orientaleche seguo con grande interesse. Ho amato La Strada Verso Casa e LaStoria Di Qiu-Ju su tutti. Hero inaugura la sua trilogia del wuxiapian.Ti dico subito: gli altri due capitoli sono dei capolavori (La ForestaDei Pugnali Volanti e La Città Proibita), mentre Hero è parecchigradini sotto. E’ un film che rimane parecchio più in superficie, piùepico che lirico, senza nessuna componente melò (che è un po’ il fortedi Yi-Mou) e con personaggi molto più bidimensionali rispetto a quellia cui ci ha abituato il regista cinese. Non è un brutto film, ma loconsidero uno dei suoi minori.nei contenuti speciali del dvd Tarantino infatti spiegava che per Yi-Mou Hero è stato il primo film d’azione. mi cercherò gli altri. sono stati tradotti in italiano integralmente?

  51. Daiana settembre 16, 2009 a 2:46 pm #

    con QUESTO!! punto Federer s’è guadagnato tre match point, MERAVIGLIOSO!! 

  52. Daiana settembre 16, 2009 a 2:50 pm #

    Vedersi assegnata la corona di “Imperatrice della Passera 2009”, per poi vedersela portare via subito dopo da un’altra donnaSi ma la Daiana almeno l’italiano lo sa!!! Ma dove l’hanno prese queste analfabete?!

  53. chiara settembre 16, 2009 a 3:02 pm #

    gli altri due capitoli sono dei capolavori (La ForestaDei Pugnali Volanti e La Città Proibita), mentre Hero è parecchigradini sotto.ma Hero è il film dove le scene sono scandite dai colori?scena blu, rossa…?! 

  54. acidshampoo settembre 16, 2009 a 3:25 pm #

    > sono stati tradotti in italiano integralmente? Sì, sono usciti tutti al cinema.

  55. acidshampoo settembre 16, 2009 a 3:27 pm #

    > ma Hero è il film dove le scene sono scandite dai colori?scena blu, rossa…?!Preciso. Fotografia di Christopher Doyle, quello di In The Mood For Love, a questo giro non particolarmente riuscita secondo me (troppo “filtrata”).

  56. acidshampoo settembre 16, 2009 a 3:30 pm #

    > Ma dove l’hanno prese queste analfabete?! Sono tutte quelle che non hanno assunto al Garden.

  57. caramelleamare settembre 16, 2009 a 5:13 pm #

    con QUESTO!! punto Federer s’è guadagnato tre match point,MERAVIGLIOSO!!  menomale, sei l’unica insieme ad acid che ha preso in considerazione questo piccolo capolavoro

  58. giggi settembre 16, 2009 a 7:43 pm #

    essendo capolavoro assoluto, nessuno mancherà il tributo. ratcatcher, film della sezione pallini, mi sembra bello anche se svacca un po’ alla fine.

  59. acidshampoo settembre 16, 2009 a 7:55 pm #

    E’ uscito il nuovo singolo dei Fools Garden, l’orgoglio britannico della germania: “High Time”. Eccola QUA.

  60. acidshampoo settembre 17, 2009 a 2:01 am #

    MA PORCA DI QUELLA PUTTANACCIA DI UN TROIONE!!! M’hanno eliminato da X-Factor il mio gruppo preferito, l’unico che m’ha folgorato in tre edizioni del programma: gli Horrible Porno Stuntmen (sarai contento, Giggi). Cazzo non è giusto, già alla seconda puntata, con la Maionchi che mi salva le Shavanna.Come si fa a non amare un gruppo COSI’? Paiono i Juicy Fruits de Il Fantasma Del Palcoscenico!

  61. acidshampoo settembre 17, 2009 a 2:10 am #

    QUI un horror che promette bene: Paranormal Activity.

  62. acidshampoo settembre 17, 2009 a 2:38 am #

    Porca puttana, notizia bruttissima per i fan di (un certo personaggio di) Desperate Housewives. Comunque questa donna è uno spettacolo, sul set e nella vita. Leggete QUA.Giggi si starà già fregando le mani, ma non l’avrà vinta.

  63. acidshampoo settembre 17, 2009 a 3:24 am #

    Ma che spettacolo di coppia sono QUESTI due? E l’album intero è meraviglioso.

  64. chiara settembre 17, 2009 a 10:37 am #

    Ma che spettacolo di coppia sono QUESTI due? E l’album intero è meraviglioso.quindi hai già l’album di questi due? mi son piaciuti veram tanto, quello che parte subito a cantare poi mi ha un po’ ricordato il cantante dei verve…ma solo un po’. 

  65. chiara settembre 17, 2009 a 10:40 am #

    con QUESTO!! punto Federer s’è guadagnato tre match point,MERAVIGLIOSO!!  menomale, sei l’unica insieme ad acid che ha preso in considerazione questo piccolo capolavoroha rilanciato la palla tra le gambe???…cose mai viste.

  66. giggi settembre 17, 2009 a 10:41 am #

    siete 2 smidollati: einstürzende neugebäude

  67. chiara settembre 17, 2009 a 10:49 am #

    ma Hero è il film dove le scene sono scandite dai colori?scena blu, rossa…?! Preciso.allora quando andai a vederlo al cinema ricordo che mi piacque …meno de “la foresta dei pugnali volanti” ma di più de “la città proibita” (che non vuol essere un film d’azione).di questi film d’azione in stile orientale mi attrae la spettacolarizzazione degli ambienti,  dei colori, la grazia dei movim, i sentimenti  e le emozioni scandite da codici morali assoluti.

  68. acidshampoo settembre 17, 2009 a 10:54 am #

    > quindi hai già l’album di questi due? mi son piaciuti veram tanto,quello che parte subito a cantare poi mi ha un po’ ricordato ilcantante dei verve…ma solo un po’.L’album dei Last Shadow Puppets è The Age Of The Understatement, uscito nel 2008 e in loop da almeno un anno nel mio stereo. Quello a sinistra è Alex Turner, il cantante degli Arctic Monkeys, quello a destra è il cantante dei Rascals. The Last Shadow Puppets (“le ultime ombre cinesi”) sono un side-project, i loro gruppi principali rimangono gli altri, ma spero che quest’album venga presto bissato, oltretutto ha pure venduto bene.

  69. acidshampoo settembre 17, 2009 a 11:09 am #

    > siete 2 smidollati: einstürzende neugebäudeGiggi, da ora in poi di messaggi così incomprensibili non te ne faccio passare uno. Occhio!1) Chi sono i due smidollati?2) Che vogliono dire i due termini in cinese?

  70. kreisky settembre 17, 2009 a 11:37 am #

    >Una cosa che ho letto sul manuale di Psicopatologia Del Comportamento Sessuale e che dovrebbe rassicurare tutti gli uomini:Ciao Acid, grazie della risposta, stavo scrivendo sullo sviluppo delle fanciulle e dei fanciulli quando mi sono trovato a ripetere quello che diceva Freud, in pratica che verso i 12-14 anni le fanciulle attraversano una fase maschile che poi viene più o meno rimossa a vantaggio della più coinvolgente vagina. Insomma la storia che la clitoride è una piccola minchia… Ecco mentre stavo scrivendo ho sentito un’orda di femministe gridarmi agli orecchi: maschilista dimmerda ancora con questo Freud che non ha mai capito un cazzo delle donne! ma che vagina e vagina ! Allora senza pensarci due volte ho postato per vedere se ricevevo numi cioè lumi. Anche se ovviamente io provo solo orgasmi vaginali.Poi ho trovato QUESTO molto interesante che però è in francese.allora ho digitato su google: clitoride vagina orgasmo. I primi 800risultati erano siti porno. Poi ho aggiunto: Freud, ed è andata un pòmeglio.

  71. kreisky settembre 17, 2009 a 11:39 am #

    … ovviamente le utlime quattro righe sono fuori sincrono…Bellissimo Federer!

  72. giggi settembre 17, 2009 a 12:23 pm #

    entschuldigen sie bitte: * einstürzende neubauten*

  73. infrarosa settembre 17, 2009 a 2:14 pm #

    chi sei che conosci gli einstürzende neubauten? (tradotto, edifici nuovi che crollano) è un gruppo tedesco che fa musica-rumore a volte bellissima. e che era il video che per ragioni di copyright non riesco a vedere?

  74. andrea settembre 17, 2009 a 2:16 pm #

    credo che giggi si sia sbagliato a scrivere e intendesse Einstürzende Neubautenil più importante gruppo industrial della storia.se li vuoi visionare, ne possiedo un paio di cd.un dovere enciclopedico.

  75. infrarosa settembre 17, 2009 a 3:09 pm #

    ah si chiama industrial? io i generi musicali non l’ho mai saputi nominare, se uno dice goa o ragga ne so quasi quanto prima. ma a orecchio li distinguo bene tra loro solo che non capisco perché! comunque per gli sdatti come me c’è questo link

  76. andrea settembre 17, 2009 a 3:50 pm #

    di solito con industrial si intende tutta quella musica che abusa di effetti sonori non strumentali.gli einstürzende neubauten hanno comunque un percorso molto complesso.il loro primo album, Kollaps, è composto quasi interamente con suoni d’ambente.

  77. andrea settembre 17, 2009 a 3:52 pm #

    QUESTA è la loro canzone che più mi ha colpito.

  78. caramelleamare settembre 17, 2009 a 8:19 pm #

    QUI un horror che promette bene: Paranormal Activity.e se fosse una cazzata? non m’ha convinto piu di tanto il trailer, secondo me è un po troppo esaltato

  79. caramelleamare settembre 17, 2009 a 9:14 pm #

    Bellissimo Federer!si, ma poi ha perso come un deficiente in finalemi fa d’un incazzare st’omo!!

  80. caramelleamare settembre 17, 2009 a 10:38 pm #

    Porta A Porta è stato battuto, quasi bissato, da una fiction! Leggete QUA.boh si va beh, oddio non è che c’è tanto da gioire se pensi a quale telefilm ha guardato la gente. dal titolo direi che il 95% di quelli che l’hanno guardato sono dalla sua parte e no si pongono nemmeno il dubbio se cambiare opinione o no. sia guardano tranquilli la loro fiction che tanto stai tranquillo che i principi che gli arrivano sono i soliti

  81. kris settembre 17, 2009 a 10:42 pm #

    sento che questa serie del camper (mezzo su strada che insieme ai camion mi ha sempre affascinato) passerà alla storia! bellissima (e familiare) la scena del pranzo (d’accordo col papà di caramelle sui capperi) e mi sono scervellata non poco a pnsare a chi si nascondesse dietro la porta del bagno! ora capisco quando mia mamma mi diceva quanto era importante saper aggiustare le cose nelal vita! i negozi a tutto a 99 centesimi, invece, da un lato mi attirano (anche impegnandoti non gli lascerai mai una cifra esosa) e dall’altra mi incutono timore…mah! io a casa ne ho solo uno di girasole, che ancora non ha un nome, ma è in buona compagnia di carletto dei sofficini. fossi in te ne avrei comprato uno in più e li avrei chiamati come i ramones.

  82. kris settembre 17, 2009 a 10:57 pm #

    E’ uscito il nuovo singolo dei Fools Garden, l’orgoglio britannico della germania: “High Time”. B E L L A! leggo che è un inedito del loro greatest hits, in uscita. anche se dalla tracklist esclusi troppi bei pezzi… d’altronde difficile essere oggettivi nel fare i best of, motivo per cui quelli che girano non sempre, anzi quasi mai, sono ben riusciti.

  83. acidshampoo settembre 17, 2009 a 11:10 pm #

    > B E L L A! leggo che è un inedito del loro greatest hits, in uscita.anche se dalla tracklist esclusi troppi bei pezzi… d’altrondedifficile essere oggettivi nel fare i best of, motivo per cui quelliche girano non sempre, anzi quasi mai, sono ben riusciti.Però gli va dato atto che hanno confezionato il loro “best of” personale, non una semplice raccolta di singoli. Questa cosa la fanno in pochissimi. O sono pochi i produttori che la lasciano fare agli artisti (anche gli Oasis hanno un best of personalissimo, pieno di b-side, anche se è stata una presa di culo l’idea di un doppio cd con solo 18 pezzi in totale). Curioso come in questo dei Fools Garden non ci siano canzoni dal loro primo album, “Once in a blue moon”.

  84. caramelleamare settembre 17, 2009 a 11:24 pm #

    fossi in te ne avrei comprato uno in più e li avrei chiamati come i ramones.qui tocchi un nervo scoperto. era quello che volevo fare, ma amo troppo i ramones e non ho avuto il coraggio di farlo. e se a loro non avesse fatto piacere!?

  85. kris settembre 17, 2009 a 11:27 pm #

    quitocchi un nervo scoperto. era quello che volevo fare, ma amo troppo iramones e non ho avuto il coraggio di farlo. e se a loro non avessefatto piacere!?secondo me a loro sarebbe piaciuta l’idea, anzi, quasi avrebbero apprezzato il gesto e l’omaggio!

  86. kris settembre 17, 2009 a 11:32 pm #

    Però gli va dato atto che hanno confezionato il loro “best of”personale, non una semplice raccolta di singoli. Questa cosa la fannoin pochissimi. O sono pochi i produttori che la lasciano fare agliartisti (anche gli Oasis hanno un best of personalissimo, pieno dib-side, anche se è stata una presa di culo l’idea di un doppio cd consolo 18 pezzi in totale). Curioso come in questo dei Fools Garden nonci siano canzoni dal loro primo album, “Once in a blue moon”.doppio cd con SOLI 18 pezzi è da galera! si, bene trovare produttori illuminati che lasciano un certo margine d’azioen agli artisti (pensoa nche alla semplice scelta dele songs da inserire nell’album, o ancora la questione fondamentale dell’ordien). ma certo accontentare tutti i cuori dei fan diventa impossibile, un pò come la tracklist ai live! 

  87. acidshampoo settembre 18, 2009 a 3:39 am #

    > sento che questa serie del camper (mezzo su strada che insieme ai camion mi ha sempre affascinato) passerà alla storia!Caramelle, quante ne abbiamo sentite di queste tirate d’entusiasmo esagerato, da parte di gente che poi è sparita bellamente dall’oggi al domani? Io ne conto almeno una dozzina.

  88. acidshampoo settembre 18, 2009 a 3:44 am #

    > doppio cd con SOLI 18 pezzi è da galera!Quella fu una bastardata degli Oasis, ammessa dallo stesso Noel. Lui, odiando ferocemente i greatest hits, ha sempre rimandato quello degli Oasis. Dopo il sesto album la Sony s’è imposta dando al gruppo carta bianca circa la tracklist. Visto che il contratto era in scadenza e c’erano stati parecchi attriti fra il gruppo e la Sony, Noel ha pensato di rendere questo doppio greatest hits il meno appetibile possibile. Vedi anche il fatto che, oltretutto, non c’è manco un inedito. Credo poi che se quei 18 pezzi erano 17 stavano in un cd solo.

  89. caramelleamare settembre 18, 2009 a 8:36 am #

    Caramelle, quante ne abbiamo sentite di queste tirate d’entusiasmo esagerato, da parte di gente che poi è sparita bellamente dall’oggi al domani? Io ne conto almeno una dozzina.sisi, vedrai che sarà cosi storica che se quando esce il secondo gli citi dieci frasi del primo, se ne ricorderà vagamente mezza

  90. kris settembre 18, 2009 a 9:08 am #

    Caramelle, quante ne abbiamo sentite di queste tirate d’entusiasmoesagerato, da parte di gente che poi è sparita bellamente dall’oggi aldomani? Io ne conto almeno una dozzina.sisi, vedrai che sarà cosi storica che se quando esce il secondo gli citi dieci frasi del primo, se ne ricorderà vagamente mezza eccoli i modesti feriti nell’orgoglio! io a scanzo d’equivoci l’ho imparata come l’avemaria (su cui ammetto però i mei limiti)…

  91. acidshampoo settembre 18, 2009 a 2:18 pm #

    Kreisky, te che sei Zappiano. Hai provato i 10cc? Molti li considerano gli Zappa inglesi. Sto ascoltando i loro primi album e ti dirò…Sono quelli della bubble-song “I’m Not In Love”.

  92. kris settembre 18, 2009 a 4:35 pm #

    Kreisky, te che sei Zappiano. Hai provato i 10cc? Molti li consideranogli Zappa inglesi. Sto ascoltando i loro primi album e ti dirò…Sono quelli della bubble-song “I’m Not In Love”. cavolo, io questi li ho già sentiti, ma DOVE, DOVE???

  93. caramelleamare settembre 18, 2009 a 8:43 pm #

    io i 10cc me li ricordo per un pregio che avevano, una cosa non da poco, erano in prima pagina nel catalogo stampato male del sing sing, e forse anche in quell altro, quello di quella rivista che ti mandano a casa. acid…quella li dell’altra volta

  94. mato settembre 18, 2009 a 10:53 pm #

    oh, acid, son curioso anch’io di sapere che ne pensi dei 10cc. furono uno dei miei gruppi preferiti quando avevo intorno ai vent’anni, specie i primi due dischi, e comunque finchè rimasero in quattro. credo siano assimilabili a zappa per la follia che li caratterizzava (basta pensare che il nome, se non sbaglio, si riferisce alla misura media di uno schizzo di quella roba bianca che la gente poco educata chiama sborra, che sarebbe di 5cc, loro si presero il doppio come nome), però musicalmente sono molto più ordinati, precisi, melodie a iosa (prova ad ascoltare “wall street shuffle“, poteva essere una canzone dei queen di a night at the opera) e degli arrangiamenti parecchio ricchi, che verso la fine diventarono fin troppo sontuosi. non so, come tipo di musica li ho sempre avvicinati agli electric light orchestra….

  95. mato settembre 18, 2009 a 11:04 pm #

    piccola curiosità pedante… in “i’m not in love”, a metà la canzone si interrompe, e c’è una voce femminile che sussurra “be quiet, big boy don’t cry”, che poi zucchero rubò (citò) bellamente nel suo capolavoro “diamante”, quando a un certo punto, nel finale, una voce femminile sussurra “fai piano, i bimbi grandi non piangono”

  96. chiara settembre 19, 2009 a 12:26 pm #

    “fai piano, i bimbi grandi non piangono”è vero, è vero…quell’album ai tempi mi piaceva molto…e ricordo che arrivai a capire il contenuto di quei sussurri assieme ad una collega scout, durante una scampagnata tra lupetti. 

  97. caramelleamare settembre 19, 2009 a 8:09 pm #

    e ricordo che arrivai a capire il contenuto di quei sussurri assieme ad una collega scout, durante una scampagnata tra lupetti.ma a chi la vuoi raccontare!? piuttosto dicci come è andata veramente…

  98. chiara settembre 20, 2009 a 10:43 am #

    ma a chi la vuoi raccontare!? piuttosto dicci come è andata veramente…vuoi sapere la verità? in realtà fu lei a svelare quelle parole, ecco, sei contento? io ai tempi ero ancora troppo tontolona per accorgermi che quei sussurri stavano dicendo qualcosa, e non erano invece un mero sottofondo insignificante.

  99. chiara settembre 20, 2009 a 6:33 pm #

    pallini, non ci conosciamo perciò capisco cosa puoi aver pensato nel leggermi, la prossima volta però cerca di non attaccarmi così che se no mi chiudo a riccio, succedesse poche volte nella vita di tutti i giornigli uomini che vanno con prostitute… non conosco attenuanti. spesso ne ho parlato anche con acid e te lo può confermare.violenza sulle donne… non mi stanno simpatiche le categorie. c’è chi ne è vittima e chi ne è consenziente. solitam parlo sui casi singoli, quindi donna, bambino, uomo che sia che si ritrovano a subire tremende e violente situaz per colpa di.

  100. chiara settembre 21, 2009 a 9:47 am #

    eccoli i modesti feriti nell’orgoglio! io a scanzo d’equivoci l’hoimparata come l’avemaria (su cui ammetto però i mei limiti)…avemariam’ha fatto venire in mente  un programma radiofonico su radiomaria cheascolto quasi sempre mentre torno da lavoro. i bambini chiamano,risponde una voce femminile handicappata che chiede loro la preghierache voglion recitare. a volte è lampante il plagio che hanno subìto dachi sta loro attornp”voglio dire un avemaria affinchè a miozio vada tutto bene domani”…ma venerdì sera ce n’è stato uno che èstato un grande: quando la voce femminile gli ha chiesto la preghiera,lui innocentem ha detto “voglio dire un santa maria” e lì per lì lavoce femminile non si è più di tanto scomposta. poi il bimbo è partito “santa maria….madre di…” e la voce femminile, scandalizzata e con un tono per niente tranquillizzante “no,no…l’ave  maria si dice per intero…avemaria, piena di grazia…” ma di sottofondo si sentiva che il bambino era confuso, balbettava, non se l’aspettava e non gli tornava…alla fine, mentre la voce femminile andava avanti per conto suo, con voce arrabbiata è esploso “ma io volevo dire santa maria!”…che grande, è stato un grande.

  101. acidshampoo settembre 21, 2009 a 5:52 pm #

    > cavolo, io questi li ho già sentiti, ma DOVE, DOVE??? Per esempio in una scena clou del film “Il giardino delle vergini suicide”.

  102. acidshampoo settembre 21, 2009 a 6:31 pm #

    Mato, grazie mille per il tuo contributo sui 10cc. Purtroppo ancora li conosco veramente poco per poterti dire la mia. Anzi, ti dico che mi ci sono avvicinato per un equivoco. Gente che ti tira fuori una bubblegum-song perfetta eppure per nulla classica come I’m Not In Love, pensavo che non fosse estranea a pezzi di quello stile. Poi dall’ascolto di quegli album t’accorgi che quel pezzo è un po’ (molto più in alto sia chiaro) come la Goldrake di Alessio Caraturo, che dopo quella canzone m’aspettavo stupidamente che sfornasse un album easy ma di classe, con la “nobilitazione” di certe sigle di cartoni della nostra infanzia, e invece ha tirato fuori un disco di tutt’altro stile. In questo senso, I’m Not In Love è stata una bella esca, poi il pasto grosso è molto diverso e parecchio più impegnativo.

  103. mato settembre 21, 2009 a 7:37 pm #

    hai ragione, i’m not in love è abbastanza atipica nel repertorio dei 10cc (musicalmente, chè nel testo li si riconosce subito).tra l’altro ti segnalo una curiosità: c’è un breve pezzo dei daft punk che sembra ripreso pari pari dalla base di “i’m not in love”. non so se sia voluto o meno ma è sorprendentemente simile, soprattutto nelle atmosfere e dei dettagli. la trovi qui

  104. acidshampoo settembre 24, 2009 a 2:56 pm #

    > tra l’altro ti segnalo una curiosità: c’è un breve pezzo dei daft punkche sembra ripreso pari pari dalla base di “i’m not in love”. non so sesia voluto o meno ma è sorprendentemente simile, soprattutto nelleatmosfere e dei dettagli. la trovi quiEffettivamente l’atmosfera elettro-rarefatta è la stessa. Questi Daft Punk li avrei sempre voluti approfondire. Li mettevo sempre in coda agli Air, ma poi non ho approfondito più di tanto neanche gli Air.

  105. caramelleamare settembre 24, 2009 a 5:12 pm #

    Effettivamente l’atmosfera elettro-rarefatta è la stessa. Questi Daft Punk li avrei sempre voluti approfondire. Li mettevo sempre in coda agli Air, ma poi non ho approfondito più di tanto neanche gli Air.se non ricordo male li scaricai su commissione per una certa gaia, ma non li cnonosco nemmeno io, ma non credo che ti convincerebbero piu di tanto

  106. caramelleamare settembre 25, 2009 a 12:12 am #

    ho ascoltato due pezzi….mah, direi che non ci siamo se è tutto li

  107. infrarosa settembre 25, 2009 a 2:28 am #

    in compenso dei daft punk c’è un lunghissimo video manga in tema astronavi e spazio anni 70 per mettere in immagini stronger better etc e le altre, una delle poche cose di importazione che ho comprato negli ultimi tempi

  108. andrea settembre 25, 2009 a 10:14 am #

    i video dei daft punk disegnati da leiji matsumoto erano almeno 4.se on sbaglio i titoli erano: One More Time, Aerodynamic, Digital Love e Harder, Better, faster, Stronger.non mi ricordo se ce n’era anche un quinto dll’album dopo, perchè la storia in realtà non si concludeva.

  109. andrea settembre 25, 2009 a 12:41 pm #

    infrarosa ma tu ti riferivi a questo?ne ho scoperto l’esistenza solo adesso, perchè mi sono messo a fare una ricerchina sui daft punk, e l’ho messo in ordine…grazie della dritta.

  110. infrarosa settembre 25, 2009 a 1:58 pm #

    sì ho proprio quello, i videi in reltà sono degli estratti dal tutti

  111. fox in the snow settembre 29, 2009 a 4:11 pm #

    >”La storia di Carrie” è quasi al livello di “Adah”, uno dei capolavori di Berardi per Ken Parker.Fra l’altro io mi ritrovo che ascolto sia la musica antiquata e aborrita da Carrie, che quella da lei (dagli autori) considerata più moderna e ribelle. Sempre nel mio modo superficiale, ovviamente.

  112. fox in the snow settembre 29, 2009 a 4:14 pm #

    >gli einstürzende neubauten hanno comunque un percorso molto complesso.Io li ho visti in concerto anni fa. Il concerto mi piacque molto, è molto coinvolgente, poi fecero dello spirito sul neonominato Papa Ratzinger, dunque mi stettero anche simpatici. Comprai anche un CD (quello che costava meno :), come spesso faccio ai concerti, ma devo dire che ascoltarli in CD non è la stessa cosa.

  113. acidshampoo settembre 30, 2009 a 3:52 am #

    > Fra l’altro io mi ritrovo che ascolto sia la musica antiquata eaborrita da Carrie, che quella da lei (dagli autori) considerata piùmoderna e ribelle. Sempre nel mio modo superficiale, ovviamente.Allora ti segnalo QUESTO articolo di Medda, che fa un breve ipertesto ad ogni canzone citata nell’album.

  114. SxdEGiYf aprile 16, 2011 a 9:11 am #

    discount auto insurance :[[[ auto insurance 82093

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: