Quel piccolo regalo

1 Giu

euroconvertitore_278

Ci sono politici che hanno come unico interesse quello di impoverire lo Stato per riempire le proprie tasche, altri che mirano a far approvare leggi che li favoriscano, altri ancora che tramano alleanze coi vertici della malavita organizzata. E si perdonerà se, rispetto ai “grandi progetti” di queste persone, Berlusconi ha avuto anni fa un’idea che risuonerà ingenua e idealista: regalare un piccolo euroconvertitore a tutti gli italiani. Nel periodo di Natale del 2001, l’allora presidente del consiglio Silvio Berlusconi ebbe l’idea di inviare per posta alle famiglie italiane questo pratico strumento, che sarebbe stato d’aiuto agli italiani per fare i conti con la nuova moneta, l’euro, messa in circolazione dal primo gennaio 2002. L’euroconvertitore è essenzialmente una piccola calcolatrice, dove è possibile inserire una cifra in lire ottenendo il corrispettivo in euro, e viceversa. Questo sarebbe stato comodissimo per la massaia che va al supermercato e vuole sapere quanto andrà a spendere, per esempio, per acquistare un kilo di pomodori, un vasetto di marmellata, un detergente, i marzapani, le cervella dei bovi, dieci tonnellate di acqua minerale.
Oltre a questa funzione, l’euroconvertitore offriva anche tutte quelle delle più classiche calcolatrici, compreso il controverso segno “uguale”. Sarebbe stato uno strumento utile tanto alla mamma quanto al bambino, che avrebbe potuto utilizzarlo a scuola durante l’ora di matematica, compatibilmente al volere della maestra. Il modello di euroconvertitore scelto dal premier era simpatico, disimpegnato, dalla curiosa forma rettangolare e di un rilassante colore bluastro, con tanto di sbarazzina bandiera dell’Italia, posizionata saggiamente sulla sinistra per non comprire il display. Invece di essere a benzina come le altre calcolatrici, il premier, da sempre attento al rispetto per l’ambiente, aveva optato per un meccanismo sperimentale a pannelli solari. Nel senso che bastava che il sole picchiasse forte per poter fare anche le moltiplicazioni più avventate. Un’altra qualità di questo strumento è quella di essere estremamente leggero e maneggevole. Si pensi che pesa appena 10 grammi, eppure al suo interno contiene una patata.
Per l’operazione, il premier acquistò gli euroconvertitori al prezzo di costo, attingendo esclusivamente ai propri fondi. Furono inviate 17 milioni di macchinette per un totale di 20 milioni di euro. Non sono bruscolini, se si pensa che oggi giorno il costo di un catetere può arrivare anche ai 30 euro. Vista la spesa considerevole, prima il Ministro degli Interni, poi il Presidente della Repubblica, quindi tutta la Corte Costituzionale, financo addirittura la Consob lo invitarono caldamente a pagare almeno le spese postali con i denari dello Stato. Ma il presidente del consiglio ci tenne assolutamente a fare tutto lui. “Ghe pensi mì!”, rassicurò simpaticamente gli italiani. Era un piccolo regalo di Natale per ogni famiglia, un “premio” dopo un inverno difficile (c’era stata la Finanziaria). Berlusconi così lo intendeva, e pensava che non sarebbe stato giusto comprarlo agli italiani coi loro stessi soldi. Va dato atto che, dove la sinistra si è sempre trincerata dietro tante chiacchiere e pochissimi fatti, Berlusconi, senza nemmeno farla pesare, in quell’occasione pensò di fare un gesto concreto: un piccolo regalino, di tasca sua, a tutti quanti gli italiani senza distinzioni, anche ai mafiosi e ai pedofili (che sicuramente non l’avranno nemmeno apprezzato, buttandolo immediatamente via). Ci sono voci che Berlusconi avrebbe voluto dotare l’euroconvertitore anche di una piccola foderina in plastica per non sciuparlo, ma purtroppo non c’è stato il tempo materiale per confezionare questo accessorio. Al regalo era inoltre allegata una lettera del premier rivolta agli italiani, con poche ma commosse parole, intrise di speranza e ottimismo: “PORCA MADONNA”.
Se mi dicessero di scommettere una gamba se qualcuno mai, in Italia, quell’euroconvertitore se l’è infilato di taglio nel buco del culo, masturbandosi e fantasticando sull’immagine di Berlusconi che forse lo ha imbustato e gliel’ha spedito personalmente, io risponderei di sì. Purtroppo basta comprare un numero di Fermo Posta per accorgersi come l’Italia sia piena di questi froci che si definiscono “slave” e vogliono essere umiliati da gente delle forze dell’ordine, magari militari in licenza, possibilmente in gruppi già formati. E ho come l’idea che Silvio Berlusconi, poiché percepito come un “vincente” (di fatto lo è), potrebbe piacere anche a quelle persone là. Penso che se il nostro premier venisse a sapere come queste persone hanno usato il suo piccolo regalo, rigirandoselo nel culo fino a venire, il suo sorriso si velerebbe di una profonda malinconia.
Advertisements

75 Risposte to “Quel piccolo regalo”

  1. ??? giugno 1, 2009 a 4:15 pm #

    Bellissimo questo post. Nel tuo stile, sobrio e contenuto. Comunque, giuro, che io il convertitore l’ho perso appena l’ho ricevuto e il mio voto va a Spadolini sempre. Ma alla signora Spadolini perchè sto dalla parte delle donne , tranne dalla parte della Santanchè, ma è lei che è dalla parte sbagliata, non io.

  2. acidshampoo giugno 1, 2009 a 5:35 pm #

    Ah perché esisteva anche una signora Spadolini? No perché, ai tempi, si vociferava che Giovanni avesse gli stessi gusti e gli stessi vizi che si dice abbia Pannella.Comunque grazie per i complimenti. E anche questa è fatta. Un altro paio di questi post e il governo di Berlusconi cade.

  3. ??? giugno 1, 2009 a 5:59 pm #

    No , scherzavo. Era per fare la femminista. Ma Spadolini per me era ascetico come tutti i politici della Democrazia Cristiana di quel periodo. Solo guardando il divo mi sono resa conto che non era molto diverso da ora quel mondo , solo che prima nascondevano, avevano un po’ di pudore.

  4. acidshampoo giugno 1, 2009 a 6:19 pm #

    Ma guarda Pallini che Spadolini non era affatto democristiano, ma repubblicano. Anzi, fu il primo presidente del consiglio non democristiano nella storia della repubblica italiana.Te lo ricordi il PRI? Primi ricordi di quando ero piccino, militavano nel partito anche Ugo La Malfa e Jas Gawronski, c’avevo l’album di figurine di Forattini.

  5. ??? giugno 1, 2009 a 6:25 pm #

    Ma lo so che era Repubblicano , mi riferivo ad un contesto politico “dominato” dalla Demoscrazia Cristiana come stile di vita. Io Spadolini l’ho anche conosciuto perchè è venuto a visitare la Villa di Monza.

  6. acidshampoo giugno 1, 2009 a 6:31 pm #

    Da un sondaggio de LeFigaro, Silvio Berlusconi è il leader meno amato in europa. QUI articolo e diagrammi.

  7. acidshampoo giugno 1, 2009 a 6:33 pm #

    > Io Spadolini l’ho anche conosciuto perchè è venuto a visitare la Villa di Monza.E’ vera la voce che sudava wafer?

  8. acidshampoo giugno 1, 2009 a 7:00 pm #

    Momento stupendo e catartico! Il geniale Sacha Baron Coen ieri agli MTV Movie Awards fa saltare i nervi a Eminem, la merda fatta musica. QUI i video.

  9. ??? giugno 1, 2009 a 7:02 pm #

    E’ vera la voce che sudava wafer?Non so… ero troppo piccola per ricordare…;)

  10. acidshampoo giugno 1, 2009 a 8:46 pm #

    E intanto fra Berlusconi e Mentana pare finire tutto a tarrallucci e vino (QUI). Ma io ricordo ben’altre uscite di Berlusconi nel febbraio scorso, qualcosa che suonava tipo “arrivederci e grazie, non abbiamo bisogno di primedonne”.

  11. acidshampoo giugno 2, 2009 a 2:45 am #

    Spettacolare! Ritorna nell’ultima stagione di Nip/Tuck il personaggio collaterale più amato e rimpianto di tutta la serie: QUESTO.

  12. Daiana giugno 2, 2009 a 7:16 pm #

    Bello questo post! Speriamo che lo leggano in tanti e che capiscano. E soprattutto che cambino il loro voto!!

  13. fox in the snow giugno 2, 2009 a 7:49 pm #

    Mi viene in mente una domanda: che il colorino blu e la bandiera italiana fossero una velata pubblicità a Forza Italia? No perché lui tende a ottimizzare in questo modo… >Solo guardando il divo mi sono resa conto che non era molto diverso da ora quel mondo , solo che prima nascondevano, avevano un po’ di pudore. E a me invece vedendo Il Divo mi è venuta quasi nostalgia per quei tempi schifosi che sanno di nazional popolare e massoneria, ma sempre meglio di ora.E io che credevo che Spadolini fosse stato socialista. Bah.

  14. acidshampoo giugno 2, 2009 a 9:55 pm #

    > Bello questo post! Speriamo che lo leggano in tanti e che capiscano. E soprattutto che cambino il loro voto!! Penso che se di post così ce ne fossero una decina in giro per la rete, Berlusconi sarebbe spazzato via come i gialli a Nagasaki.> E io che credevo che Spadolini fosse stato socialista. Bah. Spadolini è stato un po’ il Lozissou della prima repubblica. Valuta te se è un pregio o un difetto.

  15. acidshampoo giugno 2, 2009 a 11:58 pm #

    Siamo al surre(n)ale: Noemi Letizia fa sapere ai giornali di aver appena lasciato il suo fidanzato, già corteggiatore di Uomini & Donne, perché ha fatto il provino per il Grande Fratello. Notizia QUI.

  16. acidshampoo giugno 3, 2009 a 12:06 am #

    Pinxor, purtroppo non era uno a caso quello che ha ristabilito il record di Donkey Kong dopo le riprese per King Of Kong. Questa non ci voleva. Leggi qua:SPOILER: Although the film ends with the information that Steve Wiebecame back and beat Billy Mitchell’s first million-plus score, Mitchellcame back in June of 2007 and reclaimed the high score. With a score of1,050,200 he beat Wiebe by only 1100 points.

  17. Kreisky giugno 3, 2009 a 12:07 am #

    Bel post ! “Surreale” è poco dire, qua non c’è più l’ombra di dibattito politico, anche la onorevole Repubblica alla fine fa il gioco del nano. Siamo precisi nel punto di confluenza tra GF e le magnifiche sorti e progressive.Franck, ti prego, dimmi qualcosa di sinistra.  

  18. acidshampoo giugno 3, 2009 a 12:11 am #

    QUI trailer della seconda stagione di True Blood, in partenza il 14 giugno.

  19. fox in the snow giugno 3, 2009 a 8:25 am #

    >QUI trailer della seconda stagione di True Blood, in partenza il 14 giugno.Evviva!

  20. Pinxor giugno 3, 2009 a 8:56 am #

    >Pinxor, purtroppo non era uno a caso quello che ha ristabilito ilrecord di Donkey Kong dopo le riprese per King Of Kong. Questa non civoleva.L’importante è che nel documentario le cose rimangano come sono. Non credo che verrà girata un’appendice ulteriore alla vicenda. Almeno lo spero.

  21. acidshampoo giugno 3, 2009 a 1:06 pm #

    Avevo sbagliato a linkare il trailer della seconda stagione di True Blood.QUI il trailer artistico stile videoclip rarefatto alla moviola.QUI gli spezzoni veri e propri.

  22. acidshampoo giugno 3, 2009 a 1:22 pm #

    QUI il pittoresco Corona parla del suo nuovo libro e del fumetto che ne verrà tratto. Dice che racconterà la sua esperienza in carcere senza censure, quindi spero non lesini in particolari sulle saponette che gli hanno fatto raccogliere prima che diventasse la vacca svuotacoglioni di tutti.

  23. acidshampoo giugno 3, 2009 a 1:25 pm #

    Ecco QUI chi sarà il giudice che erediterà il posto lasciato dalla Ventura nella prossima edizione di X-Factor. La scelta mi piace.

  24. acidshampoo giugno 3, 2009 a 1:37 pm #

    > Franck, ti prego, dimmi qualcosa di sinistra.  A forza della troppa virtualità del tuo provarci sei riuscito a spaurire la Frank dal blog. Sarai contento ora!

  25. acidshampoo giugno 3, 2009 a 1:39 pm #

    > L’importante è che nel documentario le cose rimangano come sono. Noncredo che verrà girata un’appendice ulteriore alla vicenda. Almeno lospero.Eh ma magari mettono un cartello in extremis, prima dei titoli di cosa, in cui dicono nome e cognome di chi è che ha scippato il podio all’ottimo Wiebe. E non sarebbe bello.

  26. fox in the snow giugno 3, 2009 a 4:36 pm #

    >Ecco QUI chi sarà il giudice che erediterà il posto lasciato dalla Ventura nella prossima edizione di X-Factor. La scelta mi piace.Ah sì, perché? Perché c’è un taglio netto rispetto alla Ventura?

  27. acidshampoo giugno 3, 2009 a 5:24 pm #

    > Ah sì, perché? Perché c’è un taglio netto rispetto alla Ventura? Non tanto per quello. A me la Ventura nel ruolo di giudice non mi dispiaceva, entertainmente parlando, anche se dalle sue scelte e dalle sue chiacchiere m’usciva fuori una persona quasi pessima. Mi piace Claudia Mori perché è una scelta non scontata e come minimo curiosa. Se penso che le altre candidate erano gente tipo Ambra, Mogol, la Clerici o Victoria Cabello. Comunque si vociferava che fra i candidati ci fosse pure Carlo Verdone, e quello sì sarebbe stato un colpaccio.

  28. ilmarinaio giugno 3, 2009 a 8:26 pm #

    QUI il trailer artistico stile videoclip rarefatto alla moviola.QUI gli spezzoni veri e propri.niente, non ho minimamente voglia di vederlo.  questi qua per me si possono succhiare il sangue quanto gli pare, non me ne frega più niente di quello che a questi personaggi può succedere.  eddire che all’inizio la serie mi aveva interessato Momento stupendo e catartico! Il geniale Sacha Baron Coen ieri agli MTVMovie Awards fa saltare i nervi a Eminem, la merda fatta musica. QUI i video.va via come uno di Via Malpighi.. e poi tutto serio, dimenticandosi di far parte anche lui del mondo dello spettacolo, dei suoi video con scuregge e nani (al confronto dei quali Borat è l’Eneide).  eppoi con i gorilla intorno.  A’patetico!   

  29. acidshampoo giugno 3, 2009 a 8:41 pm #

    > va via come uno di Via Malpighi.. e poi tutto serio, dimenticandosi difar parte anche lui del mondo dello spettacolo, dei suoi video conscuregge e nani (al confronto dei quali Borat è l’Eneide).  eppoi con i gorilla intorno.  A’patetico! I gorilla intorno che lo spintonano sono qualcosa, addirittura peggio di Eminem. Quando li ho visti, ho sperato che non fossero la ghenga di Eminem che cercavano di umiliare il nemico, ma che fosse tutto uno sketch. Penseresti che queste cose sono roba degna giusto del Poma o del Faccina, invece via Malpighi esiste anche ad Hollywood.

  30. fox in the snow giugno 3, 2009 a 10:36 pm #

    >QUI il trailer artistico stile videoclip rarefatto alla moviola.QUI gli spezzoni veri e propri.niente,non ho minimamente voglia di vederlo.  Ma sono io l’unica a cui piace ancora True Blood?Momento stupendo e catartico! Il geniale Sacha Baron Coen ieri agli MTVMovie Awards fa saltare i nervi a Eminem, la merda fatta musica.A me non dispiace, Eminem. Con lui mi sento snob al contrario. E’ la mia incursione nel mondo del white trash, dei redneck, del machismo, ecc. ecc.

  31. acidshampoo giugno 3, 2009 a 10:47 pm #

    > A me non dispiace, Eminem. Con lui mi sento snob al contrario. E’ la mia incursione nel mondo del white trash, dei redneck, del machismo, ecc. ecc.Ecco,se questa è una delle tue rare concessioni al trash, potevitranquillamente risparmiartela. E poi, voglio dire: metti le mani nelbidone del trash e tiri fuori qualcosa di comunque modaiolo, griffato eda MTV. Non c’è veramente niente di selvaggio in questa scelta. Colpamia che ti ho sopravvalutata.Eminem piaceva anche a Caramelle, tra l’altro. Ma lui di granchi ne ha presi a bizzeffe.

  32. fox in the snow giugno 3, 2009 a 11:01 pm #

    >tiri fuori qualcosa di comunque modaiolo, griffato e da MTVE’ vero, ma io sono figlia di MTV, anzi di VH1.

  33. giggi giugno 3, 2009 a 11:01 pm #

    acid, finalmente ho capito di chi sei figlio: di attilio vecchiatto (e il tuo vero nome è badalùcc)

  34. acidshampoo giugno 3, 2009 a 11:11 pm #

    > acid, finalmente ho capito di chi sei figlio: di attilio vecchiatto (e il tuo vero nome è badalùcc)Giggi, quando scrivi te mi tocca sempre andare su Google. Mai che me le spieghi! Attilio Vecchiatto è un attore che mi sa che è – con rispetto parlando – morto. Non ha una pagina su Wikipedia. Chi è? Perché io sono lui? E Badalùcc? L’unico Badalùcc che conosco è Michael Badalucco, attore feticcio dei Coen. EGLI.

  35. acidshampoo giugno 3, 2009 a 11:19 pm #

    > E’ vero, ma io sono figlia di MTV, anzi di VH1. Più che figlia di MTV, ti facevo figlia di Telenorba e figli’e ‘ndrocchia.

  36. fox in the snow giugno 3, 2009 a 11:47 pm #

    :)In effetti Telenorba è venuta prima ancora.Ma perché, vogliamo parlare di TeleCapri?

  37. acidshampoo giugno 4, 2009 a 12:03 am #

    QUI sulla salute di Peter Falk.

  38. acidshampoo giugno 4, 2009 a 12:06 am #

    Lo sapevato che ben 11 persone si sono suicidate dopo aver partecipato ad un reality? Va’ che roba QUA.

  39. acidshampoo giugno 4, 2009 a 1:26 am #

    QUI prima scena di Inglorius Basterds, con sottotitoli in italiano.

  40. acidshampoo giugno 4, 2009 a 1:29 am #

    QUI il trailer di Eurocrime, documentario americano sui nostri poliziotteschi. Incredibilmente, senza Tarantino.

  41. giggi giugno 4, 2009 a 2:44 am #

    Bastano trenta serate davantiAll’apparecchio di televisione,E non avrete più alcuna passionePer le cose sottili e dissonanti.Ammirerete sol l’ostentazione,Le becere battute accattivanti,Il culo e le tette debordantiD’una oca stridula da esposizione.E vi parranno davvero esaltantiLe grida più triviali d’un cialtrone,Che voi applaudite tutti in soggezioneMentre vi tratta da idioti ignoranti.Abbrutiti, grama esca dei bisogni,Navigherete in un mare senza sogni.www.zibaldoni.it

  42. acidshampoo giugno 4, 2009 a 3:09 am #

    Giggi, bella citazione e mi trova concorde. Spesso l’audience davanti alla tv si forma allo stesso modo in cui si forma una fila di macchine davanti ad un incidente d’auto col morto.Scommetto anche che questo commento l’hai postato con Google Chrome.

  43. ilmarinaio giugno 4, 2009 a 8:34 am #

    Ma sono io l’unica a cui piace ancora True Blood?guarda, io le prime puntate me le sono godute, poi è andato in picchiata.  le delusioni più cocenti:  quando si è scoperto chi era il cane; la scena col “boss” mafioso, fatta proprio male.  e poi è una serie che non conclude… comunque per me è meglio di Sons of anarchy, che è proprio una serie odiosa

  44. ilmarinaio giugno 4, 2009 a 8:41 am #

    Lo sapevato che ben 11 persone si sono suicidate dopo aver partecipato ad un reality? Va’ che roba QUA.probabilmente anche il fatto di partecipare a un reality è già una scelta estrema.  comunque la gente è matta:  ma come fa uno a aspettarsi qualcosa di buono dal farsi rinchiudere in una casa con una decina di perfetti sconosciuti per tre mesi, una casa dalla quale non puoi uscire, dove le telecamere ti seguono anche mentre cachi, dove ogni battuta storta che ti viene e ogni figuraccia che fai sarà amplificata e trasmessa in mondovisione, dove tutti ti potranno spiare nei tuoi momenti peggiori?  chi sceglie di partecipare a un reality minimo minimo deve condividere due assiomi:1.  i perfetti sconosciuti saranno persone fantastiche2.  la gente non è cattiva, i telespettatori non metterebbero mai nessuno, especialmente me, al pubblico ludibriodue assiomi, naturalmente, sbagliati

  45. frank giugno 4, 2009 a 10:24 am #

    > Franck, ti prego, dimmi qualcosa di sinistra.  Gente! Boicottiamo il governo del Caimano! Ricordate l’euroconvertitore che ognuno di noi ha ricevuto nel 2001 da Silvio Berluskaiser? Rompete il vostro in 2 pezzi e inviatelo in busta chiusa al Campidoglio, “regalandolo” formalmente al Nano. Se tutti noi lo faremo, a fronte di una minima spesa postale personale, manderemo in bancarotta Papi Silvio. Come? E’ semplice: il Dittatore Trapiantato dovrà smaltirli ecologicamente, perciò si ritroverà una valanga di rifiuti elettronici da portare nell’apposita isola di raccolta e molti oneri RAEE da pagare. Oppure li butterà di nascosto nel cassonetto generico, e noi lo denunceremo e lo sputtaneremo al mondo. Tutti gli occhi saranno su di lui, farà una figura di merda, e dovrà pagare una multa di dimensioni europee! Fate girare. Insieme possiamo fare la differenza.

  46. acidshampoo giugno 4, 2009 a 12:55 pm #

    Noemi ha paura. 😦QUI.

  47. acidshampoo giugno 4, 2009 a 1:10 pm #

    > comunque per me è meglio di Sons of anarchy, che è proprio una serie odiosaSons Of Anarchy è insopportabile ed è una serie agli antipodi rispetto a Nip/Tuck, il telefilm americano più morale fra tutti (come giustamente l’ha definito Maurizio Colombo). Dove in Nip/Tuck c’è un filtro scorsesiano, in Sons Of Anarchy c’è il filtro del Faccina. “Si fa quel cazzo ci pare, droga, puttane, omicidi, amarezza. Poi per carità, saremo degli sconfitti, ma ci trombiamo le donne dei non-sconfitti”. Un po’ come Noodles di C’Era Una Volta In America. “Sconfitto” un cazzo, tutti vorrebbero essere come lui, Leone in primis, tutti vorrebbero sodomizzare una snob durante una rapina e sorridere fatti d’oppio guardando in camera. In Nip/Tuck invece c’è solo infelicità, il vortice di scopate non ha niente di appagante, la chirurgia estetica non cura le ferite dell’anima ma se mai le peggiora, l’egoismo e il narcisismo sono le spinte più forti di ogni personaggio e in questo, al contrario di Sons Of Anarchy, non ci vengono raccontate favole.True Blood è una buona serie, ma patisce tre cose: venire dopo Six Feet Under, l’alta percentuale di personaggi insopportabili o privi d’interesse, il target troppo giovane. Poi, per carità, l’argomento vampiri. che tanto va di moda, qua è trattato in una maniera ottima, originale, approfondita e senza griffe. Per quanto riguarda gli accadimenti nella serie: per me il problema non è mai cosa viene raccontato, ma come ce lo raccontano.

  48. acidshampoo giugno 4, 2009 a 1:16 pm #

    > Rompete il vostro in 2 pezzi e inviatelo in busta chiusa al Campidoglio, “regalandolo” formalmente al Nano. C’è gente che sul serio quando gli è arrivato il libro e il contaeuro li ha rimandati indietro per protesta. Io non li capisco per varie ragioni: Berlusconi non se ne accorgerà mai, ma soprattutto ti sei perso un euroconvertitore veramente pratico e un libercolino bellino (commovente la parte su Dell’Utri che inciampa in un sorcio).

  49. acidshampoo giugno 4, 2009 a 1:53 pm #

    Qualcuno ha sfogliato il Giornale Di Sergio Bonelli che è in coda ai numeri di giugno (Dampyr, Julia e Zagor sono già usciti)? Spettacolo! Il primo Maxi-Dampyr in uscita il 28 luglio, poi Greystorm, la mini di Serra, annunciata per ottobre (bello il logo), ma soprattutto la presentazione di Caravan, che promette di ribaltare parecchi canoni Bonelliani. Qua non c’è un protagonista unico, non ci sono “eroi” che salvano la situazione, non ci sono pistole in copertina e già in quella del secondo numero non c’è nessuno fra i personaggi principali della serie (caso unico, credo, alla Bonelli). Una miniserie che, come ha detto Medda, si rifà all’America più sognata che reale, quella del cinema anni ’70, dei sogni di libertà alla Easy Rider. Lo sento che sarà la mini più bella.

  50. kreisky giugno 4, 2009 a 2:34 pm #

    >Bastano trenta serate davantiAll’apparecchio di televisione,E non avrete più alcuna passionePer le cose sottili e dissonanti.Ammirerete sol l’ostentazione,Le becere battute accattivanti,Il culo e le tette debordanti … mi piace il blog di resistenza, se non altro per una questione di gusto.

  51. kreisky giugno 4, 2009 a 2:38 pm #

    >A forza della troppa virtualità del tuo provarci sei riuscito a spaurire la Frank dal blog. Sarai contento ora!ieri sera per colpa di questa frase sono diventato triste, mi son detto ecco sono sempre il solito che non capisce quando è finita. oddio quanto ho pianto !

  52. kreisky giugno 4, 2009 a 2:43 pm #

    >Oppure li butterà di nascosto nel cassonetto generico, e noi lo denunceremo e lo sputtaneremo al mondo. Tutti gli occhi saranno su di lui, farà una figura di merda, e dovrà pagare una multa di dimensioni europee! Franck è un’idea geniale, in confronto le Br erano dei ragazzini.Ve lo immaginate che ridere se davvero fosse condannato per la storia dei voli di stato ? dopo che lui stesso ha dato le foto alla procura ? A quanto pare il lodo Alfano in questo caso non lo copre. E’ talmente accecato dal suo potere che non si è reso conto che quelle foto che aveva fatto sequestrare potevano contenere un suo illecito… lo so è un sogno, ma sarebbe da ridere.

  53. acidshampoo giugno 4, 2009 a 3:34 pm #

    > Ve lo immaginate che ridere se davvero fosse condannato per la storiadei voli di stato ? dopo che lui stesso ha dato le foto alla procura ?A quanto pare il lodo Alfano in questo caso non lo copre.Il Lodo Alfano non copre nemmeno gli omicidi commessi per mezzo di uno squalo.

  54. acidshampoo giugno 4, 2009 a 3:36 pm #

    > ieri sera per colpa di questa frase sono diventato triste, mi son dettoecco sono sempre il solito che non capisce quando è finita. oddioquanto ho pianto !Il problema non è che è finita, ma che non è nemmeno iniziata. Questo perché non hai tirato fuori la tua parte migliore per cuccare: i discorsi sulla frutta.Fanne uno ora. START!(Sentite ragazzi che spettacolo…)

  55. kreisky giugno 4, 2009 a 4:36 pm #

    >Fanne uno ora. START! la frutta è la cosa più sessuale che io abbia mai toccato, è autoerotica, perversa e poi ti ride come un bambino. Prendi una zucchina o uno zucchino e già non si capisce se deve finir nello sfintere di lui o di lei o prepararci invece uno sformatino che allora tutto il succo pulsionale ti entra per la bocca che non c’è niente da fare ci godi e poi alla fine lo ricachi e godi un altra volta. L’opulenta melanzana, tetta della terra, sbucciabile, sezionabile, piena di semini d’amore, generosa, la puoi fare alla griglia, impanata, fritta, e puoi sempre dire “ce la facciamo due melanzanine arrosto?” che lei subito le si accendono gli occhi e ti guarda mentre afferri il legume e lo strizzi e lo palpi e lei già si sogna le tue mani strette sulle sue natiche fresche d’orto.e poi adesso devo andare a lavorare.

  56. fox in the snow giugno 4, 2009 a 7:49 pm #

    Pare che David carradine sia stato trovato morto a Bangkok, qui.

  57. fox in the snow giugno 4, 2009 a 8:07 pm #

    >Giggi, bella citazione e mi trova concorde. Spesso l’audience davantialla tv si forma allo stesso modo in cui si forma una fila di macchinedavanti ad un incidente d’auto col morto.Io invece pensavo una cosa oggi. Vivo in una città piena di persone che non sanno fare altro che parlare dei problemi personali propri e degli altri. Non li senti mai fare un discorso di un qualsiasi altro interesse, che so, macchinine, se non di cucina o di calcio. Non stanchi del continuo vivere problemi insignificanti e riviverli innumerevoli volte raccontandoli, amano guardarli in televisione. Cazzo, mia zia che c’ha la terza media presa alle serali riconosce la Cavalleria Rusticana (è vero) se la sente, e io no. C’entrerà qualcosa la televisione o no?

  58. fox in the snow giugno 4, 2009 a 8:09 pm #

    >Noemi ha paura. :-(Però non si stacca da quella coroncina da deficente. Ma che c’è scritto sulle fasce? “Miss Primapa…”?? Primapapi?

  59. fox in the snow giugno 4, 2009 a 8:12 pm #

    >C’è gente che sul serio quando gli è arrivato il libro e il contaeuro li ha rimandati indietro per protesta.A me non è arrivato né l’uno e né l’altro. Chissà come avrà deciso a chi mandarli e a chi no.

  60. acidshampoo giugno 4, 2009 a 9:19 pm #

    > Pare che David carradine sia stato trovato morto a Bangkok, qui.Porcaputtana, questa è enorme. Morto suicida, poi. Proprio l’altra sera rivedevo Kill Bill Vol. 2 e pensavo quanto gli si leggesse in faccia lo stoicismo di Bill. Mi dispiace veramente. Noto su IMDB che aveva un sacco di film in uscita.P.S. Non c’entra niente, ma rivedremo suo fratello Keith Carradine (che però ho sempre preferito a David) nella quarta stagione di Dexter, dove riprenderà il ruolo del detective Lundy.

  61. acidshampoo giugno 4, 2009 a 9:21 pm #

    > Prendi una zucchina o uno zucchino e già non si capisce se deve finir nello sfintere di lui o di leiSe il lui sei te, in che sfintere finirà si capisce subito.E che mi dici di questi famosi “questi famosi gelsi”?

  62. acidshampoo giugno 4, 2009 a 9:26 pm #

    Cioè… s’è suicidato quest’uomo.

  63. giggi giugno 4, 2009 a 10:28 pm #

    La signora Veronica Bartolini, in arte Lario, era una attricetta, il cui merito artistico maggiore era il giro petto, generosamente esibito nei teatri milanesi di avanspettacolo almeno sino a quando non colpì l’attenzione del Cavaliere. Era, né più né meno, una velina dell’epoca sua, visto che il termine allora non esisteva. In seguito, a quanto si dice, la capacità culturale e di apprendimento della signora, la sua sensibilità, il suo impegno, ne hanno fatto una raffinata lady attenta a moderne discipline di educazione, curatrice di valori condivisibili, dedita in silenzio ad attività culturali di notevole spessore. Ora: come può una persona con quel passato, e con quel cammino, giudicare “ciarpame” la presenza di veline di oggi in liste elettorali? Se ciarpame è per le veline in lista, è ciarpame anche per la signoraBartolini, in arte Lario, la quale rivendica a sé l’apprezzabile catarsi che l’ha trasformata e nello stesso tempo nega, con quel “ciarpame”, che altre donne, come lei, possano dimostrare d’aver ben altro a disposizione che le mere doti fisiche per far carriera. E come si chiamava il film horror in cui veniva sgozzata a petto nudo?

  64. fox in the snow giugno 4, 2009 a 10:55 pm #

    >Ora: come può una persona con quel passato, e con quel cammino,giudicare “ciarpame” la presenza di veline di oggi in liste elettorali?Lei aveva definito ciarpame senza vetrgogna i comportamenti del marito, non il fatto che le veline si candidassero, ma che per farlo dovevano rendere servigi al marito. Può giudicare perché lei è una ex velina che ha sposato Berlusconi, non una che viene messa in un partito in un momento in cui i candidati non vengono scelti dalle persone ma dai partiti, e da lì prendere dalla politica solo il meglio: la vita di lusso, le macchine blu. Cicciolina almeno fu votata. Il fatto è che queste donne senza esperienza e senza cervello messe in ministeri sensibili tipo quello delle pari opportunità, oppure messe a votare cose sensibili tipo il decreto sicurezza, non sono solo delle belle statuine, fanno danno, e questo vale sia a destra che a sinistra. La gente (maschi o femmine) non deve andare in parlamento perché ma perché ha delle idee.

  65. ? giugno 4, 2009 a 11:28 pm #

    Ma poi , io dico,  chi se ne frega di  chi fosse in passato Veronica Lario! Il nostro premier mica è lei!  Fox considerazioni  giustissime le tue!

  66. lozissou giugno 4, 2009 a 11:31 pm #

    Sarò infantile, ma secondo me si smettesse di parlare di e su Berlusconi, già sarebbe qualcosina. Parlarne male o parlarne bene è sempre parlarne, lo insegnava già Zio Paperone, e io gli credo tuttora.

  67. giggi giugno 5, 2009 a 12:56 am #

    ma dico, mica riuscirei a parlare come de mita! il raggionamento è suo, e io l’ho fatto mio. per dire che l’affaire (femminile) si morde la coda (assente). infine: io sono per parlare di tutto, perché da coscia nase coscia

  68. giggi giugno 5, 2009 a 1:07 am #

    e poi, pallini, che italiano è definire i comportamenti del marito “ciarpame senza pudore”? ciarpame[ciar-pà-me]s.m. (pl. -mi)Quantità di roba vecchia, inutile, di poco pregio.

  69. Pinxor giugno 5, 2009 a 1:48 am #

    >Sarò infantile, ma secondo me si smettesse di parlare di e su Berlusconi, già sarebbe qualcosina.Il problema è che Berlusconi non è un concorrente di un reality o Paris Hilton. Quello sta al governo e se vuole costruire una centrale atomica sotto il tuo culo lo fa. Non è che ignorandolo cessa di esistere. Senza un minimo di resistenza quello non ha freni. Serve a poco o nulla anche così, ma almeno quella goccia nell’oceano è meglio di niente. Qua si dissente Silvio, gli scagnozzi prendano nota.

  70. acidshampoo giugno 5, 2009 a 3:34 am #

    > e poi, pallini, che italiano è definire i comportamenti del marito “ciarpame senza pudore”? ciarpame[ciar-pà-me]s.m. (pl. -mi)Quantità di roba vecchia, inutile, di poco pregio.Io avevo capito diversamente. Che quando i due si sono divorziati e hanno diviso i beni, lui le ha lasciato Milano 2 e la Standa, lei invece gli ha lasciato solo dello sciarpame (nel senso di sciarpe e affini), veramente senza pudore.

  71. acidshampoo giugno 5, 2009 a 3:40 am #

    > Il fatto è che queste donne senza esperienza e senza cervello messe inministeri sensibili tipo quello delle pari opportunità, oppure messe avotare cose sensibili tipo il decreto sicurezza, non sono solo dellebelle statuine, fanno danno, e questo vale sia a destra che a sinistra.Ricordo Flavio Vento, anni fa. Visto il crollo di popolarità, provò a buttarsi in politica. Ci provò prima col centro-sinistra, ma non la vollero. Poi ci provò con la Casa Delle Libertà e se la preserò al volo. Da lì, tutto un dire di quanto dall’altra parte erano snob e se la tiravano. Ha pure un blog proprio qui su Leonardo, dove posta delle puttanate vergognose e sgrammaticate e anni fa era primo in classifica fisso. Eccolo QUI.

  72. fox in the snow giugno 5, 2009 a 6:32 pm #

    >Parlarne male o parlarne bene è sempre parlarneMa infatti io per snobismo sarei tentata di non parlare di un sacco di cose. Ma poi è più forte di me.

  73. fox in the snow giugno 5, 2009 a 6:38 pm #

    >Parlarne male o parlarne bene è sempre parlarneGiggi siera capito che non erano parole tue, anche perché sono rimaste leparole evidenziate tipiche delle ricerca cache, infatti la mia rispostanon era rivolta a te ma ho solo preso spunto dalla citazione. Comunqueottima segnalazione, serve sapere che De Mita la pensa così anche suquesta cosa.

  74. frank giugno 8, 2009 a 10:07 am #

    la frutta è la cosa più sessuale che io abbia mai toccato, […] lo palpi e lei già si sogna le tue mani strettesulle sue natiche fresche d’orto.Bellissimo!! Ora sì che riconosco il fratello del tu’fratello, mapiù attivamente ganzo.

  75. dcESVMUFiPb aprile 20, 2011 a 4:08 am #

    viagra on line 1239 levitra and zoloft kwwi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: