[RECE] Prison Break – Stagione 4

26 Mag

prisonbreakseason4_379

La quarta stagione è iniziata con i nostri intenti a recuperare sei memory-card, fondamentali per sputtanare la Compagnia. Pare niente, ma è da lì che ho capito che il demiurgo Paul Scheuring era tornato in forma o come minimo aveva ritrovato la motivazione. Esattamente come non era stato nella terza tremenda stagione. E vorrei vedere, visto fra quali paletti l’avevano costretto a barcamenarsi. Il fatto è che a Scheuring sono sempre piaciuti i conti alla rovescia, i dieci piccoli indiani, il gesto di appendere in giro delle facce minacciose e scarabocchiarci via via una croce sopra. Ed ecco la storia delle sei memorie.
La serie, dicevamo, veniva da una terza stagione funestata dalle peggio disgrazie, come l’abbandono di un importante membro del cast, il dimezzamento delle puntate a causa dello sciopero degli sceneggiatori, ma soprattutto certe imposizioni dei produttori, che volevano – nell’ordine – dimezzare i costi, che Prison Break onorasse il titolo e proponesse il remake della prima stagione, che non fossero fatti fuori quei protagonisti che avevano rinnovato il contratto per due anni. Col senno di poi, queste scelte si sono dimostrate del tutto fallimentari, visto il crollo degli ascolti dello scorso anno che ha reso il rinnovo incerto fino all’ultimo. Sarà anche per questo che le maglie dei produttori per questa quarta sono state molto più larghe. Visto uno squarcio dove infilarsi, Scheuring non ha voluto perdere tempo e s’è così affrettato a resettare la serie. Avevamo lasciato due dei protagonisti nella prigione di Sona, in mezzo ai peggiori casini. Evidentemente gli studi sono stati smantellati e ci viene fatto giusto sapere che – papale papale – c’è stato un incendio e i due sono evasi. Praticamente un’intera stagione sintetizzata in una frase. In compenso la Tancredi è viva! Ma come è possibile, se Lincoln aveva visto la sua testa tagliata? No, Lincoln ci fa sapere che, un po’ per il buio un po’ per la paura, quella testa non se l’è esplorata proprio benissimo. Il personaggio di Whistler, che nella terza serie pareva la chiave di ogni volta, viene fatto fuori senza tanti complimenti già nel finale della prima puntata, rendendo la terza stagione totalmente autoconclusiva (ci lascerà in eredità, solo per un po’, il debole personaggio di Gretchen). Sbrigata questa noiosa burocrazia, la quarta stagione ha avuto inizio. E se non ha ritrovato lo smalto dei vecchi tempi, c’è da dire che sulle prime ha pure convinto. Azzeccati i nuovi comprimari, tanto il roscio imbranato dell’FBI che l’ingombrante, serafico, spaventoso sicario nero. Più insopportabile e di maniera, invece, l’hacker nipponico arrapato (ma sono tutti infoiati così? Vedi anche Vince Mazuka in Dexter). Una soddisfazione è stata poi ritrovare tutta la nostra cricca in un capannone, per una volta uniti e alleati, Bellick e Mahone compresi, a studiare come rendere pan per focaccia alla Compagnia. Qualche scaramuccia sì, d’altronde in tempi non sospetti a Mahone gli prese il ghiribizzo di far fuori il babbo di Michael e Lincoln, ma si capiva che sarebbe finito tutto a pacche sulle spalle e spume offerte. La prima parte della stagione è stata una boccata d’aria rispetto alla stagnante storyline di Sona (Lechero! Qualcuno si ricorda di Lechero? Ossignùr…). Qua i protagonisti corrono, sudano, si nascondono, s’ingegnano coi secondi contati, sincronizzano gli orologi come ai bei tempi, si dividono e si ritrovano come nella caccia all’uomo della seconda inarrivabile annata. Certo, le situazioni tese la serie le ha già snocciolate tutte e, se è difficile eguagliare certe eccellenze, è anche impossibile superarle. In effetti in certi frangenti la serie è parsa andare col freno a mano tirato. Ogni momento thrilling lo è meno di quanto dovrebbe. Non è un problema di scrittura, è solo che Prison Break, perdendo la sua energia cinetica, ha perso anche “rispetto” davanti ai nostri occhi. Ma certe situazioni continuiamo a godercele non poco. Penso per esempio alla splendida nona puntata, in cui Mahone realizza una sospirata vendetta in una maniera che più emotivamente forte sarebbe difficile. Ma pure la scena del sacrificio-redenzione di uno dei nostri. E’ in questi particolari emotivi che vedi che in Prison Break la psicologia dei personaggi è sempre stata più importante di inseguimenti e sparatorie (e vai a trovare priorità del genere in serie simili). In ogni caso, pare che Scheuring si sia accorto che ogni momento teso che la serie offriva aveva un precedente che lo metteva in ombra. Quindi, impossibilitato ad elargire qualità costante, ha pensato bene di offrire sicura quantità. Da lì, una seconda parte di stagione che vede un’accelerazione narrativa fin troppo palpabile. Va a farsi fottere atmosfera (altro aspetto per cui Prison Break ha sempre spiccato rispetto alle altre serie d’azione, vedi anche l’uso della colonna sonora), la credibilità e l’immersione. Troppi aggiornamenti, ribaltoni, rimpasti, doppi e tripli giochi. Talmente tanti colpi di scena da fare quasi calma piatta. Non così tanto da rendere la pietanza sgradevole, sia chiaro, ma di certo la serie ha preso ad andare avanti per inerzia. Troppe le facce coinvolte, e l’ultimo cattivo presentato pare sempre il peggiore, quello definitivo, il vertice della piramide, fino a che lo fanno fuori un minuto dopo. Si è arrivati così a preparare il terreno per un anti-climax clamoroso, dove l’entrata in scena come villain della madre di Michael e Lincoln (!), ci fa l’effetto di un bicchiere d’acqua, a causa anche di un attrice veramente mediocre. Per fortuna, la serie è finita giusto in tempo per non scadere nel ridicolo. Anche perché, nelle ultime puntate, è stato comico vedere Lincoln che, ferito a morte, veniva trasportato qua e là, in ogni scenario, giusto per far andare avanti la trama e tenerlo in scena. Dove la serie torna al livello altissimo delle prime due stagioni è nel finale, realmente splendido, coraggioso, da groppo in gola, che forse surclassa in intensità anche quello di Six Feet Under. In Prison Break, al contrario che in altre serie cancellate all’improvviso, il team di sceneggiatori ha avuto la fortuna di sapere di stare scrivendo la stagione finale. E basta quell’epilogo per ricordarsi che questa serie la puoi criticare quanto vuoi, di difetti ne ha tirati fuori tantissimi, ma ha un’anima molto più ingombrante che tanta ben pettinata concorrenza. Resta il rammarico, profondo, che se la serie fosse finita alla seconda stagione, come nei progetti di Paul Scheuring, ci saremmo portati a casa qualcosa di totale, definitivo, da non parlar d’altro per una vita.

Advertisements

91 Risposte to “[RECE] Prison Break – Stagione 4”

  1. kreisky maggio 26, 2009 a 11:49 am #

    http://www.ilcorpodelledonne.it/documentario/forse un pelino lungo e ridondante ma da guardare…

  2. acidshampoo maggio 26, 2009 a 11:55 am #

    Da che pulpito, Kreisky. Che se si parla di gente che cataloga le donne per “fiche” e “non fiche” te sei in prima linea. I racconti che m’ha fatto Caramalleamare, roba da prima repubblica. A confronto tuo, Angelo Izzo è Leopardi.

  3. kreisky maggio 26, 2009 a 12:16 pm #

    >Da che pulpito, Kreisky. Che se si parla di gente che cataloga le donne per “fiche” e “non fiche” te sei in prima linea.verissimo, ma io non faccio televisione, non scrivo programmi, non sono Presidente del Consiglio… :)Per comodità correggo il link e aggiungo:Il CORPO delle donne e TRAVAGLIO

  4. acidshampoo maggio 26, 2009 a 12:24 pm #

    >  verissimo, ma io non faccio televisione, non scrivo programmi, non sono Presidente del Consiglio… 🙂No, però dai ripetizioni a minorenni e gli rubi le tartarughe di pelouche per portare il rapporto da professionale a personale e vedere se scrocchi un massaggio prostatico.Ver e anche gògnati.

  5. kreisky maggio 26, 2009 a 2:03 pm #

    >No, però dai ripetizioni a minorenni e gli rubi le tartarughe di pelouche per portare il rapporto da professionale a personaleguarda non me lo ricordare, se va bene la vedo altre due volte e poi è finita ! e quel che è peggio devo pure designare un successore. Comunque credo che concluderò con la frase: ti lasio la mia e-mail così quando sarai grande potrai venirmi a trovare in Italia… 

  6. acidshampoo maggio 26, 2009 a 2:07 pm #

    > Comunque credo che concluderò con la frase: ti lasio la mia e-mail cosìquando sarai grande potrai venirmi a trovare in Italia… Questo epilogo è degno di una canzone di Baglioni. Vuole essere un complimento eh.

  7. ilmarinaio maggio 26, 2009 a 5:32 pm #

    Più insopportabile e di maniera, invece, l’hacker nipponico arrapato (ma sono tutti arrapati così? “son tutti ugualiiiiiiii.. son tutti ugualiiiiiiiiiiii…..” io ho visto solo la prima, che è spettacolare, e anche la seconda me la vedrò.  poi ci penserò, ma potrei anche lasciare il tutto. a proposito di serie, quello che lavora con me appassionato di serie TV (ma col quale so di avere i gusti un po’ diversi:  gli piaceva Sons of Anarchy e non Nip/Tuck) mi ha consigliato, dicendomi che sono le migliori:  – 11th hour–  the mentalistthe shield ( che sono 7 serie)- survivorsdi film horror invece dice che i meglio che ha visto ultimamente sono Blindness, Crank (I e II), A l’interieur, Tokyo gore police, Rec, The cottage, The broken, e August Underground’s mordum.  io me li son segnati.  tra l’altro può darsi che sia in ascolto, gli ho lasciato l’indirizzo di questo blog

  8. ilmarinaio maggio 26, 2009 a 5:39 pm #

    a proposito, gli era garbata parecchio quella serie del reality TV interrotto dall’ invasione di zombie

  9. Marra maggio 26, 2009 a 5:44 pm #

    toh…il gori nostalgico torna ai suoi primi amori…che bello!!! certo che potevi aspettare domani a postare la rece, dato che stanotte sono uscite la 23 e la 24 di PB col titolo the final break…..saluti – Marra

  10. acidshampoo maggio 26, 2009 a 6:33 pm #

    Marinaio, i Crank e Crank II che ti ha consigliato non sono due film horror con Jasom Statham, ma due film d’azione veramente ignoranti che però a me, noto cartesiano, mi sono pure piaciuti e m’hanno divertito parecchio (e conta che sono avulso al genere). August Underground è una produzione amatoriale circolata in rete, un finto snuff movie che più realistico e insostenibile non potrebbe essere. A L’Interiour una delle peggiori puttanate horror mai viste, veramente ridicolo, e sì alla coppia di registi gli era stato affidato il remake di Hellraiser poi passato al regista di Martyrs, che te devi vedere. Al cinema esce il 12 giugno, ma te guardatelo in originale coi sottotitoli che è tutta un’altra camminata. Gli altri film non li conosco.Delle serie consigliate dal tuo amico (digli di farsi vivo!), non è niente male come fattura The Shields, ma è d’un reazionario che a confronto Kreisky è Leopardi. Ma questa quinta stagione di Nip/Tuck? Poi sei andato avanti? Chettenepare?

  11. acidshampoo maggio 26, 2009 a 6:41 pm #

    Ueilà Marra, ben trovato! Come butta?In realtà il film di Prison Break (The Final Break) lo consideravo extra-serie. Tra l’altro all’inizio avevano detto che lo pubblicavano esclusivamente su dvd. Scatterà la recensione anche per quello allora. Ma a te questa quarta stagione t’è garbata? E – SPOILER – il nostro T-Bag che me lo fanno tornare in gattabuia? Avrei scommesso che – all’ultimo momento – si immolava per i nostri. E invece Prison Break difficilmente ricalca i cliché che altre serie avrebbero abbracciato volentieri. ‘Sta cosa è troppo apprezzabile e speriamo di ritrovarla anche nella prossima serie di Paul Scheuring (a cui è già al lavoro).

  12. acidshampoo maggio 26, 2009 a 6:57 pm #

    Riflessione esistenziale: con in giro per i bar due capolavori d’introspezione come il Supercialdone e il Cinquestelle al caffè (tutti e due coni della Sammontana), come può la gente filarsi i prodottacci dell’Algida? Mistero della fede.

  13. acidshampoo maggio 26, 2009 a 7:15 pm #

    Magari interessa a Pinxor: QUI il making of di Antichrist.

  14. acidshampoo maggio 26, 2009 a 7:32 pm #

    Billy Ballo, il personaggio del team di Maccio Capatonda, è stato arrestato (sul serio però). Va’ che roba QUI.

  15. acidshampoo maggio 26, 2009 a 7:46 pm #

    QUI Gianfranco Manfredi sulla chiusura di Magico Vento.

  16. giggi maggio 26, 2009 a 8:43 pm #

    acid, perché non posti il book di noemi? 

  17. ilmarinaio maggio 27, 2009 a 6:16 am #

    Billy Ballo, il personaggio del team di Maccio Capatonda, è stato arrestato (sul serio però). Va’ che roba QUI.avevo visto la notizia nel giornale al bar, ma come foto dell’articolo, con didascalia “Billy Ballo” (giuro) ci avevano messo una di Capatonda con parrucchino.  cioé, è da querela!

  18. ilmarinaio maggio 27, 2009 a 6:27 am #

    (digli di farsi vivo!)OK, tra l’altro è un disistimatore e un nemico personale di un certo Luca, ma non di un Luca corrente, di uno Scorso. non è niente male come fattura The Shields, ma è d’un reazionario che a confronto Kreisky è Leopardi. immaginavo… però poi questo citto mi ha detto che Cabal (forse l’horror meno reazionario;  anzi, più brigatista di tutti) è uno dei suoi film preferiti  Ma questa quinta stagione di Nip/Tuck? Poi sei andato avanti? Chettenepare?pian pianino l’ho finita.  m’è garbata parecchio.  senza spoilerare, la storia di Troy e della sua donna m’ha anche commosso. oltretutto, è tutto abbastanza realistico, lui non cambia di carattere, niente acquista mai colori troppo rassicuranti e sdolcinati.  lei si rivela un personaggio spettacolare

  19. caramelleamare maggio 27, 2009 a 12:40 pm #

    la settimana scorsa ho bevuto un cappuccino, ma domani parto per il mare dove vorrei rilassarmi anche a livello del letto. secondo voi ce la faccio ad addormentarmi?

  20. Daiana maggio 27, 2009 a 12:47 pm #

    ti lasio la mia e-mail così quando sarai grande potrai venirmi a trovare in Italia…Marpione…

  21. Daiana maggio 27, 2009 a 12:51 pm #

    come può la gente filarsi i prodottacci dell’Algida? Mistero della fede.Enfatti! Io è una vita che voto, ora e sempre, sammontana! Il barattolino poi è la fine del mondo!

  22. Daiana maggio 27, 2009 a 12:59 pm #

    In effetti il bello di questo finale di prison break è che è riuscito a lasciare un bel ricordo di tutta la serie nel complesso che se ci pensi era davvero insperabile qualche mese fa. Io mi ricordo bene la svogliatezza con cui mi sono avvicinata a questa quarta serie per cui diciamo che Paul non ha fatto poco!!

  23. acidshampoo maggio 27, 2009 a 1:02 pm #

    > la settimana scorsa ho bevuto un cappuccino, ma domani parto per ilmare dove vorrei rilassarmi anche a livello del letto. secondo voi cela faccio ad addormentarmi?Io una volta provavo ad addormentarmi e non ci riuscivo. O che è, o che non è. Poi m’è venuto in mente: AVEVO PRESO I CAPPUCCINI.Ah, la mia predizione s’è rivelata fallimentare: il film finale di Prison Break, visto stanotte, è veramente poca cosa. Peccato.

  24. acidshampoo maggio 27, 2009 a 1:11 pm #

    > Enfatti! Io è una vita che voto, ora e sempre, sammontana! Il barattolino poi è la fine del mondo! C’ho un post in preparazione a riguardo, per fare chiarezza sulle quattro grandi marche del gelato da bar e creare una nuova tendenza di mercato a favore di Sammontana e Sanson.

  25. acidshampoo maggio 27, 2009 a 1:14 pm #

    > pian pianino l’ho finita.  m’è garbata parecchio.  senza spoilerare, lastoria di Troy e della sua donna m’ha anche commosso. oltretutto, ètutto abbastanza realistico, lui non cambia di carattere, nienteacquista mai colori troppo rassicuranti e sdolcinati.  lei si rivela unpersonaggio spettacolareMa lei era già positiva da un pezzo. Pensa a quello che le succede, paraccia, nella quarta stagione e a come reagisce. Lo sguardo di Troy, dopo la telefonata, con cui si chiude la quinta stagione è da annali di Nip/Tuck. Noi sappiamo quello che vuol dire quello sguardo! Pora Liz!

  26. ilmarinaio maggio 27, 2009 a 1:17 pm #

    per fare chiarezza sulle quattro grandi marche del gelato da bar ecreare una nuova tendenza di mercato a favore di Sammontana e Sanson.quello che sapevo io era che la Motta, di proprietà della Nestle’, usava gli OGM.

  27. acidshampoo maggio 27, 2009 a 1:17 pm #

    > acid, perché non posti il book di noemi? Perché fra le cantanti di X-Factor è una fra quelle che mi stava sui coglioni. Anche se il suo singolo “Briciole” (detto anche “Braciole”) non è male. Eccolo QUI.Non sapevo avesse fatto un book.

  28. acidshampoo maggio 27, 2009 a 1:22 pm #

    > quello che sapevo io era che la Motta, di proprietà della Nestle’, usava gli OGM. Il capo della Motta, tale Aliprando Mostacciuoli, a quell’accusa rispose che loro usavano gli OGMIM. Ovvero organismi geneticamente modificati, in meglio.Notare che la Nestlè s’è accaparrata pure l’acqua Vera e tutto il bibitario Vera. Non se fermano mai. Cosa vogliono ancora? I crostini?

  29. ilmarinaio maggio 27, 2009 a 1:25 pm #

    Ma lei era già positiva da un pezzo. Pensa a quello che le succede,paraccia, nella quarta stagione e a come reagisce. Lo sguardo di Troy,dopo la telefonata, con cui si chiude la quinta stagione è da annali diNip/Tuck. Noi sappiamo quello che vuol dire quello sguardo!SPOILERSLiz è veramente una donna eccezionale, che ha sempre saputo tener testa a Troy, un personaggio “completamente umano” nella serie, dal quale non ti aspetti né che cada vittima del crack o entri nel mondo della pornografia, personaggio discreto ma non moralista, però rimaneva più nello sfondo finora rispetto ai due protagonisti (qui invece è Mc Namara che va più sullo sfondo);  allo stesso tempo questo feeling tra lei e Troy c’era, era stato accennato varie volte.  per me è stato veramente emozionante il momento in cui sono a letto insieme per la prima volta.  mi dà l’idea che questa storia non sia per niente una cosa escogitata all’ultimo momento, ma che era nella mente di Ryan Murphy, in attesa.  Madonna, se fosse morto davvero Troy!  

  30. acidshampoo maggio 27, 2009 a 1:32 pm #

    > però rimaneva più nello sfondo finora rispetto ai due protagonisti (qui invece è Mc Namara che va più sullo sfondo)Sulla storyline in questione è vero, però nella stagione in generale il divo è stato Sean. Si sono ribaltati i ruoli, da quando ha partecipato alla fiction medicale ha messo in ombra il fascino di Troy.> mi dà l’idea che questa storia non sia per niente una cosa escogitataall’ultimo momento, ma che era nella mente di Ryan Murphy, in attesa. Madonna, se fosse morto davvero Troy!  Ma infatti non c’ho il minimo dubbio che sia così. Anche quello che sarà fra diciannove puntate il finale della serie Murphy ha detto di averlo avuto in mente fin dall’inizio. E, ovviamente, non sarà un happy ending.E la nuova villain, l’anestesista Theodora, come ti rimane? Arrapevole? Tra l’altro l’attrice per la prossima stagione è impegnata in un altro telefilm e quindi il personaggio sarà interpretato da un’attrice diversa, Rose McGowan (QUI), che te hai già visto in A Prova Di Morte e Planet Terror.

  31. Pinxor maggio 27, 2009 a 2:02 pm #

    >Magari interessa a Pinxor: QUI il making of di Antichrist.Interessa eccome. Grazie per la segnalazione.

  32. acidshampoo maggio 27, 2009 a 7:37 pm #

    QUI ieri Bondi che va fuori di testa contro Franceschini e Mauro. Bellissima la parte in cui dice a Franceschini: “NON MI DIA DEL LEI! NON C’E’ AMICIZIA FRA DI NOI!” E Franceschini: “Mi scusi, eccellenza”.

  33. acidshampoo maggio 27, 2009 a 9:07 pm #

    Il Finantial Times definisce Berlusconi un pericolo per l’Italia (QUI).

  34. acidshampoo maggio 27, 2009 a 9:53 pm #

    QUI una bella anteprima di Caravan, la miniserie di Medda in edicola dal 10 giugno. C’è pure un’intervista a Medda che m’ha a dir poco galvanizzato. Ah, non ci sono spoiler.

  35. caramelleamare maggio 27, 2009 a 9:56 pm #

    QUI Gianfranco Manfredi sulla chiusura di Magico Vento.da un anno a questa parte le soddisfazioni maggiori che mi danno i fumetti osno quando chiudono. 

  36. caramelleamare maggio 27, 2009 a 10:03 pm #

    Ah, la mia predizione s’è rivelata fallimentare: il film finale di Prison Break, visto stanotte, è veramente poca cosa. Peccato.coi sottotitoli?

  37. caramelleamare maggio 27, 2009 a 10:21 pm #

    come può la gente filarsi i prodottacci dell’Algida? Mistero della fede.si pero il calippo al lime a me mi piace, lo fanno bono 

  38. caramelleamare maggio 27, 2009 a 10:24 pm #

    guarda non me lo ricordare, se va bene la vedo altre due volte e poi èfinita ! e quel che è peggio devo pure designare un successore.Comunque credo che concluderò con la frase: ti lasio la mia e-mail cosìquando sarai grande potrai venirmi a trovare in Italia… se eventualmente in quei giorni sei ancora a lione, nell attesa la ospito io

  39. giggi maggio 28, 2009 a 1:07 am #

    acid, intendevo noemi letizia! l’antichrist è un tarlo mi lavora dentro

  40. acidshampoo maggio 28, 2009 a 2:18 am #

    > acid, intendevo noemi letizia! Ma sì, l’avevo capito, era per dare una risposta originale. D’altronde che mi dici “perché non linki il book di Noemi?”. Fai prima a linkarlo te che a chiedermelo. Comunque eccolo QUI. Giggi, benedetto ragazzo! Se Antichrist è un tarla che ti lavora dentro, guarda Vinyan e poi mi dici qual’è meglio.

  41. acidshampoo maggio 28, 2009 a 3:20 am #

    > coi sottotitoli? Sì, erano usciti freschi freschi.

  42. acidshampoo maggio 28, 2009 a 4:24 am #

    Ma che blog spettacolare! QUI un vero psicologo commenta ogni settimana di In Treatment. L’ha fatto con la prima stagione, ora lo sta facendo con la seconda.

  43. acidshampoo maggio 28, 2009 a 4:52 am #

    QUI un live estemporaneo di Lee Mavers ieri mattina. Lo amo.

  44. chiara maggio 28, 2009 a 9:01 am #

     QUIieri Bondi che va fuori di testa contro Franceschini e Mauro.Bellissima la parte in cui dice a Franceschini: “NON MI DIA DEL LEI!NON C’E’ AMICIZIA FRA DI NOI!” E Franceschini: “Mi scusi, eccellenza”….scena tremenda, ridicola, che non fa ridere per niente perchè pare siano in tanti disposti ad ascoltare e condividere un delirio simile.  

  45. frank maggio 28, 2009 a 9:09 am #

    Letto il post, mi sorge spontanea una domanda: secondo te Acid ha senso guardarsi la stagione 4 saltando la 3 a pie’ pari?Ultimamente mi hanno consigliato 2 telefilm (credo miniserie): ‘The Devil’s Whore’ e ‘Messiah’. Ancora li devo visionare, eh. Qualcuno ne sa qualcosa?

  46. frank maggio 28, 2009 a 9:13 am #

    >> acid, intendevo noemi letizia! >Ma sì, l’avevo capito, era per dare una risposta originale.E’ ingenuità sperare che non abbia più risonanza questa vicenda? Che del book della Noemi non ce ne freghi un cazzo? Che si scelga di non abboccare e non linkare le cose che la riguardano? La risposta di Acid era la migliore possibile. Tanto s’è già visto con Corona qual è la piega che prenderà questa faccenda: anche se passando per le fogne, ‘sta citta ha imbroccato la via della notorietà, niente di meno di quello che voleva…

  47. frank maggio 28, 2009 a 9:17 am #

    >da un anno a questa parte le soddisfazioni maggiori che mi danno i fumetti osno quando chiudono.  A me invece m’ha dato una gran soddisfazione l’ultimo Jan Dix. Già a metà albo, sapevo che qualunque piega avesse preso la trama e qualunque fosse stata la soluzione del mistero, sarebbe stata una storia bellissima. E che non c’era loffiaggine possibile con un Ambrosini così ispirato, e in quell’universo così ben delineato… con quei disegni poi. Aggiungiamoci che ero fresca di lettura di una monografia su Rousseau, e ho trovato calzante e sentito quello che hanno detto di lui.Un po’ meno entusiasmo per l’ultimo Dampyr…

  48. giggi maggio 28, 2009 a 9:53 am #

    acid, io intendevo che tu & caramelle faceste noemi (tipo il diario di laura palmer)!

  49. acidshampoo maggio 28, 2009 a 12:59 pm #

    > Un po’ meno entusiasmo per l’ultimo Dampyr… Veramente insignificante, come la maggior parte delle storie di Mignacco, che ricordiamo essere l’inventore di roba come il serial killer che uccideva chi non pagava il biglietto in metropolitana (I sotterranei di Parigi). Comunque questi ultimi mesi di Dampyr non m’hanno fatto impazzire. Per fortuna che a giugno e luglio torna Boselli con una doppia su Bugsy.Bello Jan Dix, e a questo giro caratterizzato bene il protagonista. Sono d’accordissimo col lettore pubblicato in seconda di copertina.Purtroppo la brutta notizia è che, pare confermato, la miniserie finirà col 14. Peccato, perché Ambrosini aveva detto che avrebbe potuto continuare se avesse avuto successo.

  50. acidshampoo maggio 28, 2009 a 1:04 pm #

    > Letto il post, mi sorge spontanea una domanda: secondo te Acid ha senso guardarsi la stagione 4 saltando la 3 a pie’ pari?Secondo me no. Alla fine la terza è bruttarella ma non noiosa. Comunque penso che a te la quarta piacerà meno di quanto sia piaciuta a me, che comunque non m’ha fatto impazzire. Insomma se continui a vedere Prison Break aspettati d’ora in poi una serie piacevole, ma non bella.> Ultimamentemi hanno consigliato 2 telefilm (credo miniserie): ‘The Devil’s Whore’e ‘Messiah’. Ancora li devo visionare, eh. Qualcuno ne sa qualcosa?Ho visto la prima puntata di Messiah e non ricordo niente a parte il titolo, segno che non mi deve essere garbata per niente.

  51. acidshampoo maggio 28, 2009 a 1:06 pm #

    > acid, io intendevo che tu & caramelle faceste noemi (tipo il diario di laura palmer)!Al limite un’intervista possibile. Ma più che Noemi, chi mi ispira di più è il misterioso padre secco.

  52. acidshampoo maggio 28, 2009 a 1:26 pm #

    Hung è la nuova serie dell’autore di The Riches e partirà il 28 giugno prossimo. Ecco QUI di cosa si tratta. Direi che l’HBO vuole avere il proprio Californication.

  53. giggi maggio 28, 2009 a 2:15 pm #

    hai ragione (ricorda dario argento)

  54. fox in the snow maggio 29, 2009 a 12:37 am #

    > QUIieri Bondi che va fuori di testa contro Franceschini e Mauro.Bellissima la parte in cui dice a Franceschini: “NON MI DIA DEL LEI!NON C’E’ AMICIZIA FRA DI NOI!” E Franceschini: “Mi scusi, eccellenza”….scenatremenda, ridicola, che non fa ridere per niente perchè pare siano intanti disposti ad ascoltare e condividere un delirio simile. Dalla reazione di Bondi si capisce che sono proprio alla frutta e gli manca la terra da sotti i piedi e lo sanno, che stanno per cadere, a meno che non s’inventino qualcosa tipo una guerra in Irak. Dunque secondo il suo ragionamento qualcuno non può parlare e qualcun altro non può intervistare chi è stato arrestato per rapina. Allora una ventina di parlamentari non potrebbero parlare in parlamento per altri reati ma alcuni non molto diversi dal furto. Meno male che non sta a Bondi decidere chi può parlare e chi no (ancora). E fa male Franceschini a fare dello spirito, perché potrebbe voler dire che sottovaluta queste cose. Bisogna ammettere però che per incazzarsi così Bondi deve essere mosso da qualcos’altro che puro lecchinismo. Paura di perdere la poltrona? Ma uno furbo come lui probabilmente ha calcolato che facendo così ha guadagnato punti con un sacco di gente.

  55. fox in the snow maggio 29, 2009 a 12:41 am #

    > acid, io intendevo che tu & caramelle faceste noemi (tipo il diario di laura palmer)!Come lo vedete un post su Caramelle-velina? No, ritiro tutto.

  56. chiara maggio 29, 2009 a 12:57 am #

    A me invece m’ha dato una gran soddisfazione l’ultimo Jan Dix.l’ho letto giusto oggi nella saletta d’attesa della lavanderia a gettoni.m’è piaciuto veram tanto, mi ha coinvolta e entusiasmata.Dalla reazione di Bondi si capisce che sono proprio alla frutta e gli manca la terra da sotti i piedi e lo sanno, che stanno per cadere, ameno che non s’inventino qualcosa tipo una guerra in Irak. io invece di questo non ne sono sicura, anzi secondo me sanno di avere in pugno la maggior parte degli italiani, drogati d’ignoranza, moralismo e machismo.se ci fosse un’atmosfera di consapevolezza diffusa a quest’ora sarebbero partite dimissioni e altro…ma l’italietta offre asilo sicuro a queste scabrose realtà.  

  57. kreisky maggio 29, 2009 a 1:08 am #

    >Dalla reazione di Bondi si capisce che sono proprio alla frutta e gli manca la terra da sotti i piedi e lo sanno, che stanno per cadere, a meno che non s’inventino qualcosa tipo una guerra in Irakc’è una dose di violenza in quel Bondi che mi verrebbe voglia di esplodergli la testa tra le mani come un palloncino. E’ proprio vile. Ovviamente si permette di dire “non si vergogni” solo perché una settimana fa Berlusconi ha utilizzato la stessa parola con i giornalisti di Repubblica. A me la faccenda fa schifo un pò in generale e tutto il chiasso che ha fatto. Un pò come il caso Englaro, non so perché in Italia si arriva sempre ad una saturazione e ottusità spaventosa… ma secondo voi è sempre stato così ? che si deve fa’?

  58. acidshampoo maggio 29, 2009 a 2:45 am #

    > ma secondo voi è sempre stato così ? che si deve fa’?Non è stato sempre così. E non sarebbe successo se in Italia ci fosse stato ancora quest’uomo.

  59. acidshampoo maggio 29, 2009 a 2:59 am #

    QUI il resoconto di un sondaggio sulla fedeltà, oggi, di chi ha votato Berlusconi. Se dice il vero, la cosa non è male.

  60. acidshampoo maggio 29, 2009 a 5:11 am #

    C’avete presente Il Cattivo Tenente, capolavoro di Abel Ferrara? QUESTO il trailer del remake, di nientemeno che Werner Herzog. Devo dire che m’aspettavo parecchio meglio, pare un filmaccio americano qualsiasi. Però c’è Nicholas Cage e per me vale la pena a prescindere. Che ve ne pare?

  61. lozissou maggio 29, 2009 a 6:16 am #

    Per me è Herzog a valere a prescindere, ma il trailer non ispira neanche un po’. Che troppi documentari gli abbiano fatto dimenticare come si gira un film di fiction?

  62. fox in the snow maggio 29, 2009 a 7:50 am #

    >se ci fosse un’atmosfera di consapevolezza diffusa a quest’orasarebbero partite dimissioni e altro…ma l’italietta offre asilosicuro a queste scabrose realtà.QUI il resoconto di un sondaggio sulla fedeltà, oggi, di chi ha votato Berlusconi. Se dice il vero, la cosa non è male. Non lo so perché non riesco ad entrare nella psicologia di chi lo vota. Però se penso a mia zia e mio nonno, a cui piace perché si presenta bene, a mio “padre che lo vota perché non c’è nessun altro che rappresenta i suoi valori cattolici” (ho sentito una suora a una fermata del pullman sotto le elezioni che chiamava i propri parenti per dirgli di votare Berlusconi perché “quegli altri sono contro la Chiesa”), e all’altro mio nonno però che pensa che non c’è più religione perché le persone ormai fanno quello che vogliono alla luce del giorno, penso che per questi ultimi due qui abbia passato il segno, ma che i voti si sposteranno magari su Casini. Se AN non si fosse unito a Berlusconi forse passerebbero ad AN. I primi indue invece probabilmente penseranno che è tutta una bugia, visto che “Berlusconi è bello dentro” (parole di mia zia). Non so, per me ha passato il segno da parecchio, ma non so cos’altro ci vuole perché passi il segno anche per questa gente qui. Appena li vedo glielo chiedo, sono curiosa di sapere cosa pensano della storia di Noemi. Per quanto riguarda le dimissioni non credo che sia rilevante, perché ormai si è capito che cose d’onore tipo dare le dimissioni volontariamente per vergogna con questa gente non funziona.

  63. frank maggio 29, 2009 a 8:52 am #

    >se ci fosse un’atmosfera di consapevolezza diffusa a quest’ora sarebbero partite dimissioni e altro…ma l’italietta offre asilo sicuro a queste scabrose realtà.Penso che in Italia assuma un certo aspetto e una certa evidenza, ma che il fenomeno generale sia occidentale. E secondo me è una questione di ignoranza, di amnesie indotte e volontarie, di superficialità coltivata per generazioni. Giusto ieri, sentivo un architetto famoso spiegare con l'”amnesia” della gente il successo imperante di uno stile che crea edifici spettacolari, urlanti, supernuovi ma ignoranti del posto in cui si inseriscono e disinteressati alla comunità a cui si offrono. Bisogna “scordarsi qualcosa”,spengere dei neuroni, scartare il buon senso e accettare grossi compromessi morali per apprezzare quella roba. Ecco, per me pari pari per farsi piacere Berlusconi.

  64. acidshampoo maggio 29, 2009 a 12:50 pm #

    Comunque, ridendo e scherzando, pare che il 72% della gente affiderebbe la sua progenie a Berlusconi (notizia QUA). Io dico: piuttosto a Luigi Chiatti.

  65. acidshampoo maggio 29, 2009 a 12:55 pm #

    Non solo il Financial Times reputa pericoloso Berlusconi per l’Italia. QUI la rassegna stampa estera.

  66. lozissou maggio 29, 2009 a 2:20 pm #

    Ehi ragazzi, una notizia bomba: oggi ho fatto per la prima volta in vita mia una formina compiuta con la merda, ovvero il mio culo ha espettorato di default addirittura una parola reale secondo i dettami dell’analisi logica. Per la precisione, LO, articolo determinativo maschile singolare. Cùl, huh? Tirare lo sciacquone è stato un patire.

  67. acidshampoo maggio 29, 2009 a 2:47 pm #

    Lozissou, quest’ultimo tuo intervento m’ha datto tenerezza e infinito tepore. E mi ha commosso l’idea del tuo culo che mingeva quella L che tu avresti voluto una lettera più complessa ma che alla fine scappava di mano al tuo ano, che si contraeva per riacchiappare il bioccolo in extremis. Una malinconia che nemmeno il miglior Sclavi. Voglia di pulirti il culo col pane.

  68. acidshampoo maggio 29, 2009 a 2:54 pm #

    E’ uscito un libro (con dvd allegato) spettacolare! Ecco la letteratura che piace a me!Questo il trailer del dvd.

  69. acidshampoo maggio 29, 2009 a 2:59 pm #

    QUI intervista a Enzo G. Castellari. Si parla anche del film tv western, più successiva miniserie, che dovrebbe dirigere.

  70. lozissou maggio 29, 2009 a 4:47 pm #

    >Voglia di pulirti il culo col pane.Quale attaccherà meglio, il toscano o quello d’Altamura?

  71. acidshampoo maggio 30, 2009 a 3:06 pm #

    Si farà il quinto capitolo di Alien (QUI). Ridley Scott è coinvolto nel progetto.

  72. acidshampoo maggio 30, 2009 a 9:08 pm #

    QUI il video più patetico della storia.

  73. ilmarinaio maggio 31, 2009 a 7:07 am #

    concordo, brutto l’ultimo Dampyr, Ian Dix capolavoro (oltretutto, mi prend epunti perché è una storia di vendetta).  però in questo Ian Dix c’è un errore, non so se l’avete notato:  la russa a un certo punto dice che la figlia dovrebbe “venire col marito in Italia”… ma lì sono in Olanda!  e non dite che magari la figlia passava dall’Italia e visto che c’era andava in Olanda, che non regge..

  74. acidshampoo maggio 31, 2009 a 1:13 pm #

    Me l’hanno intimorito. Gino chiede scusa a Noemi e a Berlusconi (QUI).

  75. acidshampoo maggio 31, 2009 a 2:49 pm #

    > e non dite che magari la figlia passava dall’Italia e visto che c’era andava in Olanda, che non regge..Vero. Lipperlì m’era sfuggito ma l’ho notato ora. Però secondo meAmbrosini non vuole responsabilità e si giustificherebbe dicendo: “E’ la russache s’è sbagliata, io l’ho solo riportato così com’era!”. E la russa:”E’ mia figlia che s’è sbagliata, io l’ho solo riportato quello chem’ha detto!”. Poi vai a cercare la figlia, che nel fumetto non si vede,e dà la colpa al marito che gliel’ha detto male. Troppo comodo questi russi! Lech Walesa nonera così.

  76. acidshampoo maggio 31, 2009 a 3:02 pm #

    QUI, “Curva delle orfanelle”, nuovo cortometraggio di Pupi Avati.

  77. acidshampoo maggio 31, 2009 a 3:48 pm #

    Ed ecco che continua la manovra per far passare la Lario una troia e Berlusconi uno che crede nella famiglia. QUI l’ultima uscita della Santanché.

  78. ??? maggio 31, 2009 a 5:50 pm #

    E mi pareva che lui avesse troppo la faccia da brav’uomo!E mi pareva che le zoccole son sempre le donne!E mi pareva che mancasse un esempio di solidarietà femminile!Comunque già quando lui ha giurato sui suoi figli io ero più serena. Il nostro Premier non può deluderci.  

  79. ilmarinaio maggio 31, 2009 a 6:14 pm #

    Ed ecco che continua la manovra per far passare la Lario una troia e Berlusconi uno che crede nella famiglia. QUI l’ultima uscita della Santanché.e se anche fosse, se lei avesse un uomo?   mica è un Premier, può fare quello che le pare nella sua vita privata.  e oltretutto tradiva il marito, si, ma mica con un minorenne.  e oltretutto ciò fa di Berlusconi un cornuto, non so se la Santanchè se ne rende conto:  chissà se un Berlusconi cornuto tra gli italiani ha un effetto positivo (gli fa prendere voti) o negativo (glieli fa perdere).  per me, la seconda, specie pensando al suo elettorato.

  80. acidshampoo maggio 31, 2009 a 6:17 pm #

    > E mi pareva che mancasse un esempio di solidarietà femminile!Al di là della solidarietà femminile, vedere che a pigliare le difese dell’uomo-Berlusconi è oltretutto una donna, fa cadere ancora più i coglioni per terra visto quello che lo psiconano rappresenta. E’ vero che i “femministi” sono da pigliare con le molle (vedi Clinton), ma le maschiliste sono da pigliare a calci nella fica.Per il resto che pretendi? Siamo un’Italietta di partitocrazia e consociativismo, di Berlusconi e Previti, di Agnoletto e Biagio Agnes, siamo l’italia del pentapartito, della penna a sfera e del vino sfuso.E mi chiedo: succederebbe tutto questo se ci fosse ancora Spadolini?

  81. acidshampoo maggio 31, 2009 a 11:08 pm #

    QUI, ex del Grande Fratello disposta a raccontare il suo rapporto con Berlusconi.

  82. kreisky maggio 31, 2009 a 11:45 pm #

    >Al di là della solidarietà femminile, vedere che a pigliare le difese dell’uomo-Berlusconi è oltretutto una donna, fa cadere ancora più i coglioni per terra visto quello che lo psiconano rappresenta. E’ vero che i “femministi” sono da pigliare con le molle (vedi Clinton), ma le maschiliste sono da pigliare a calci nella fica.se non mi sbaglio il 52% delle donne in Italia vota Berlusconi, avevo postato un link tempo fa… ma non sono sicurissimo. Avete letto l’articolo della CARFAGNA … chissà quanto cazzo c’ha studiato, poi se l’è fatto correggere, indi l’ha riletto, ha chiamato la sua migliore amica e glielo ha letto a voce alta, poi tremando e “molto sottovoce” l’ha consegnato al Corriere.

  83. ? maggio 31, 2009 a 11:56 pm #

    ex del Grande Fratello disposta a raccontare il suo rapporto con Berlusconi. Aspetta un momento, qui si sta cercando di gettare discredito su Repubblica. Ciò che passa è che Repubblica arriva a voler pagare qualcuno purchè dica qualcosa di male del Premier.Oh mioddio!

  84. acidshampoo giugno 1, 2009 a 12:17 am #

    > Aspetta un momento, qui si sta cercando di gettare discredito suRepubblica. Ciò che passa è che Repubblica arriva a voler pagarequalcuno purchè dica qualcosa di male del Premier.Eh sì, è l’effetto che vorrebbe ottenere Belpietro.Ma Repubblica c’ha tenuto a chiarire: “Il 27 maggio alle ore 12 la signora Roberta Arrigoni, titolaredell’agenzia fotografica Unopress srl, contattava ripetutamente unnostro collega proponendogli un’intervista con Laura Drzewicka,disponibile a raccontare i suoi rapporti con Silvio Berlusconi. L’incontro veniva fissato per l’indomani 28 maggio alle 14.30 pressoil ristorante “La scialuppa” di Napoli. Nel corso dell’incontro, allarichiesta di denaro per rilasciare l’intervista, il collegadell’Espresso precisava che mai sarebbe stata pagata un’intervista. Sel’agenzia avesse proposto fotografie, queste sarebbero state valutateed eventualmente acquistate secondo una normale prassi. Le telefonateintercorse con l’agenzia fotografica e l’incontro del nostro collegacon la signorina Laura Drezwicka sono state registrate.”

  85. fox in the snow giugno 2, 2009 a 7:25 pm #

    >Lipperlì m’era sfuggito ma l’ho notato ora. Però secondo meAmbrosini non vuole responsabilità e si giustificherebbe dicendo: “E’ la russache s’è sbagliata, io l’ho solo riportato così com’era!”. Cazzo, l’avevo notata anch’io ma mi sono stata zitta per paura di sentirmi dire “e secondo te Ambrosini avrebbe sbagliato? Poveraccia”. Vedi cosa fa il terrorismo 🙂

  86. fox in the snow giugno 2, 2009 a 7:37 pm #

    >> E mi pareva che mancasse un esempio di solidarietà femminile!Al di là della solidarietà femminile, vedere che a pigliare le difese dell’uomo-Berlusconi è oltretutto una donna, fa cadere ancora più i coglioni per terra visto quello che lo psiconano rappresenta.Ma stiamo parlando della Santanché, non una donna qualsiasi. Lei non fa testo e chi se ne frega della sua solidarietà. Se fosse solidale con me per qualcosa mi preoccuperei.

  87. acidshampoo giugno 2, 2009 a 9:04 pm #

    > Cazzo, l’avevo notata anch’io ma mi sono stata zitta per paura disentirmi dire “e secondo te Ambrosini avrebbe sbagliato? Poveraccia”.Vedi cosa fa il terrorismo 🙂Il fatto che sai che Ambrosini è lo sceneggiatore di Jan Dix è già qualcosa. Pensavo peggio, cara la mia “troppo bèèèlle le musiche dei Dòòòrs di Apocalipsi Nàààuuuuz”.

  88. fox in the snow giugno 3, 2009 a 8:31 am #

    >troppo bèèèlle le musiche dei Dòòòrs di Apocalipsi NàààuuuuzForse mi confondi con la Daiana. Non ho mai visto Apocalypse Now e pensavo che le musiche fossero di David Bowie.

  89. kris giugno 8, 2009 a 3:19 pm #

    dajeee, tiè, ti pare che anche dai fratelli carcerati si finisca a parlare di lui! bastaaa! comunque grazie per aver pensato a quei poveracci che non hanno il tempo, la connessione, la mania per vedersi la serie in anteprima e je tocca aspettarla sulla cazzo di free tv a ora tarda… fortuna che non ti sei sbottonato! 🙂 “un’anima molto più ingombrante”: notevole, complimenti!

  90. scary clips giugno 19, 2009 a 7:11 pm #

    I love Prison Break.

  91. acidshampoo giugno 19, 2009 a 7:56 pm #

    > dajeee, tiè, ti pare che anche dai fratelli carcerati si finisca aparlare di lui! bastaaa! comunque grazie per aver pensato a queipoveracci che non hanno il tempo, la connessione, la mania per vedersila serie in anteprima e je tocca aspettarla sulla cazzo di free tv aora tarda… fortuna che non ti sei sbottonato! 🙂Piuttosto: a che punto siamo con Rescue Me? E non t’azzardare a perdere tempo con The Riches eh, che me l’hanno segato senza un finale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: