[RECE] Jarvis Cocker – Further Complications

30 Apr

further1_263

Non è un bel segno quando il singolo d’apertuna di un album che aspetti già non ti entusiasma. Sia chiaro, “Angela” non è affatto un singolo brutto, quanto piuttosto inspiegabile. Che appeal può avere quella che non pare nemmeno una canzone ma solo un riff di chitarra ripetuto per due minuti e spiccioli? Apprezzerei la scelta coraggiosa se proponesse qualcosa di impopolare ma che valesse la pena, solo che “Angela” non ha niente dell’ammaliante complessità di un singolo d’apertura atipico e strepitoso come fu, nel 1997, “This is hardcore”. Dice: magari è il singolo che non è un granché – succede anche nelle migliori famiglie – però il resto dell’album è un capolavoro. Sarebbe rassicurante, solo che non capita quasi mai. Ma visto che Jarvis Cocker è l’autore di due degli album più significativi dei miei anni ’90, nonché degli anni ’90 in generale, gli si dà fiducia a prescindere. Certo, a questo mio approccio disilluso c’è sottesa una ragione: le nuove canzoni che il dandy di Sheffield ha eseguito durante il tour dell’anno passato non erano esattamente roba epocale. L’unica bomba, a dirla tutta, era “Girls like it too”. Chissà se quelle canzoni finiranno nel nuovo album, ci si chiede. Poi esce la tracklist: quei pezzi ci sono tutti, tranne “Girls like it too”. Questa perdita di speranza è troppo veloce per stargli dietro!
Ma ecco che l’album sbarca in rete, un mese prima della sua uscita ufficiale. E’ lì, tutto da ascoltare. Purtroppo quello che appariva come un singolo insiegabile, diventa ben presto la cartina tornasole di un album inspiegabile. Further Complications è il disco rock di Jarvis Cocker, il più divertito, quello più virile (parola grossa) e asciutto. La cosa non mi fa impazzire. Non perché un gesto del genere sia uno sbaglio in senso assoluto (non lo è), ma perché è difficile valutarlo senza doverlo contestualizzare come il capitolo più recente di una discografia ambiziosa e raffinata. Further Complications ha il problema di suonare terribilmente piccolo, non nel senso di poche pretese bensì di un respiro piuttosto corto. Jarvis Cocker ha pubblicato ruvide demo molto più affascinanti delle canzoni titolari in quest’ultimo lavoro, che paradossalmente suonano proprio come delle demo. Ci troviamo di fronte ad un disco di sguaiate pilloline rock (a partire dalla riuscita title-track in apertura), omogeneo, un filo monotono, dal taglio molto “istant” e dall’opinabile peso specifico. Gradevole, ma niente di più. Per la prima volta, le canzoni faticano davvero ad entrare in testa e non ci viene dato molto in cambio. Non è un male in senso assoluto, forse lo è per un disco del dandy dell’autore di “Babies”, “Disco 2000” e “Help the aged”. Il suo incredibile fiuto per i ritornelli-killer questa volta Jarvis l’ha lasciato del tutto a riposo. Risultano sopra la media i pezzi lenti, come la trascinante “I never said I was deep”, che si aspetta per le prime quattro tracce e si rimpiange per le ultime sei. Non oso immaginare il capolavoro che sarebbe stata con gli arrangiamenti di una decina di anni fa. Purtroppo il disco patisce anche di una produzione abbastanza assente da parte di Steve Albini (non sono nessuno per dirlo, ma è una forte impressione), che decisamente aveva fatto meglio nell’album precedente. Ma a proposito, vi ricordate la canzone “Fat children”? Quel live in studio che suonava così artificioso, debole, con tanto di voce del Jarvis staccata dal resto. Ecco, Furthers Complications suona in gran parte così. Con la fine dei Pulp, la perdita più sensibile è stata quella di Candida Doyle alle tastiere. Da Different Class in poi, gli interventi elettronici erano sempre stati rigorosi, eleganti e “classici”, lontani dall’uso scriteriato dei loro album per la Fire, oggi davvero invecchiati. L’elettronica di Candida Doyle ha vestito perfettamente le ossessioni di Jarvis Cocker e creato afmosfere dense, ambigue e impenetrabili. Questa mancanza si avverte molto nell’equalizzazione orizzontale di Further Complications, con un’unica eccezione in “You’re in my eyes”, canzone che chiude l’album e che spicca per la sua tridimensionalità, nonché per un testo molto intenso.
Ci si chiede se Jarvis Cocker chiami evoluzione quella che ha vissuto dopo l’epocale This Is Hardcore. Dispiace vedere come certi artisti possano, dopo album colossali, ripiegarsi in progetti dalla portata artistica così modesta, specie se si prendono il tempo di tre o quattro anni fra un pugno di canzoni e l’altro (perché alla fine di canzoni si tratta). Non so, forse questo album sono io che non riesco a capirlo. Per dirne una, trovo masochistico che in un disco di canzoni veloci s’inserisca, già come terza traccia, un lungo pezzo strumentale (“Pilchard”) che suona di riempitivo dalle prime tre note e che risulta uno stop vero e proprio. Ma se Jarvis l’ha fatto ci sarà un disegno più grande che non conosco. Insomma, mi devo fidare. E proprio per questa fede, Further Complications non lo inserisco nella lista dei dischi brutti, ma mi viene difficile non considerarla un’occasione davvero mancata.

Annunci

64 Risposte to “[RECE] Jarvis Cocker – Further Complications”

  1. frank aprile 30, 2009 a 9:12 am #

    Non sono una gran conoscitrice di JC, ma la recensione rende benissimo l’idea, per contrasto anche delle vecchie opere. Il video poco m’ha detto… vuoi mettere con lo spettacolare jukebox qui a destra? Ora faccio play.

  2. frank aprile 30, 2009 a 9:21 am #

    Chiaro che per chi sta a Firenze la cosa è più sentita… ma mi sembraun degno contrappunto alla notizia di ieri (nel frattempo dice cheBerlusconi ha ritirato le veline dalle liste, dopo che i suoi adepti hanno passato la giornata a giustificarlo). Donne e politica: a Firenze il Pd candida l’ex schedinaMercoledì 29 aprile 2009, 19:44 | CronacaMentre sulle donne in liste Pdl Berlusconi replica alla moglie: sei stata manipolata, hai creduto ai giornali di sinistra, poiché la moglie del premier aveva criticato le candidature di show-girl che si stanno preparando per le elezioni Europee: Ciarpame senza pudore, tutto in nome del potere, scoppia un caso veline anche a Firenze.”Ben vengano le esperienze giovanili, ma non si puo’ basare la propriavita sul fatto che si e’ belle”. Cosi’ Elisa Sergi, lei, schedina di’Quelli che il calcio’ dal 2001 al 2003, e candidata da Matteo Renzidel Pd in una delle liste Civiche per le comunali a Firenze. “Sono unpo’ abbottonata su questo -dice la Sergi- perche’ ancora non e’ufficiale, ma si’, e’ vero, Renzi mi ha contattata. Lo conosco bene-racconta l’ex schedina- Lui veniva spesso ospite della miatrasmissione ‘Forza Viola’ sull’emittente toscana RTv 38”. La Sergiritiene che le parole di Veronica Lario Berlusconi “siano un po’esagerate”.[…]”Matteo Renzi – si legge in una nota del sen. Achille Totaro (PDL) -decide di candidare una ex ‘Schedina’ di ‘Quelli che il calcio’. Unagoffa imitazione del Presidente Berlusconi? La megalomania dell’Obaminofiorentino è alle stelle. Si crede già una personalità politica di famainternazionale. Viaggi all’estero, bramosia di incontrare Capi diStato, il ridicolo paragone con Barack Obama: tutto fa pensare che sisia montato la testa! E ora anche il desiderio di imitare il Presidentedel Consiglio. Povero Renzino, al motto di ‘vorrei ma non posso’ tentain ogni modo di assurgere alle più alte vette del potere. Ed ecco laschedina. Una schedina già giocata senza troppi risultati! Ma, losappiamo, anche se vorrebbe imitare i grandi della terra resta sempreil Ciriaco de Mita del Valdarno”.

  3. frank aprile 30, 2009 a 9:22 am #

    Eh però quando posto il commento si azzera il jukebox… mi sa che era inevitabile.

  4. frank aprile 30, 2009 a 9:43 am #

    Da Nove.Firenze.it Fra i tanti avvenimenti in programma, quest’anno il Genio Fiorentinorende omaggio a Francesco Nuti con una giornata (23 maggio) dedicataall’attore e regista con alcune iniziative, tra cui la presentazionedel libro “Francesco Nuti: la vera storia di un grande talento”.

  5. acidshampoo aprile 30, 2009 a 1:26 pm #

    QUI il trailer di “Hisss”, il nuovo film della figlia d’arte Jennifer Lynch.

  6. acidshampoo aprile 30, 2009 a 5:54 pm #

    Eh sì, purtroppo quando si apre una pagina il jukebox s’azzera.Problema non del jukebox ma della struttura a pagina unica dei blog diLeonardo.Vabbè, uno apre una pagina secondaria e la musica non si ferma.Speroche a proporre canzoni di gruppi che amo ma di gruppi/artisti che non tutti frequentano, succeda che un tal pezzo prima sconosciuto finisca per entrarenell’orecchio e uno si incuriosisca anche sull’autore.Se succede lo voglio sapere!

  7. kreisky aprile 30, 2009 a 6:04 pm #

    Ciao ! Vi presento il nuovo libro che leggerò. Franck che facciamo, lo leggiamo insieme ? 🙂http://www.lafeltrinelli.it/products/2662070.html 

  8. caramelleamare aprile 30, 2009 a 6:07 pm #

    prima che legga il post senno mi condiziono; ah già, acid, poi l’ho ascoltato quello di jervis cocker, l’ultimo. a me m’è sembrato che qui faccia un passo indietro verso i pulp. specifichere i pulp pre-we love life, ma non lo devo risentire.c’ho preso?

  9. caramelleamare aprile 30, 2009 a 6:16 pm #

    Chissà se quelle canzoni finiranno nelnuovo album, ci si chiede. Poi esce la tracklist: quei pezzi ci sonotutti, tranne “Girls like it too”hahaha Per la prima volta, le canzoni faticano davvero ad entrare in testache fu il mio primo problema coi pulp. colpa miaIo del pezzo strumentale non me so accorto, cmq al di la del giudizio sull’album questa recensione è una recensione veramente con le palle. complimenti.Io secondo me sarebbe buffo se dopo che esce una recensione tua, faccio la stessa io. pero serio, che mi ci impegno. ovviamente sto sui sette/otto righi

  10. caramelleamare aprile 30, 2009 a 6:21 pm #

    sto ascoltando sto angela. pare i relaxed muscle, ma sei sicuro che sia il singolo?al di la di tutto sembra fatto apposta, scegliere sta cacatina come singolo, per andare controcorrente. non ci credo che nell’album non ci sia qualcosa di piu corposokreisky, ma la foto di quel libro è una fica? cmq solo la presentazione per me è stata assai faticosa. spero per te che il libro sia diverso.

  11. acidshampoo aprile 30, 2009 a 6:34 pm #

    > pre-we love life, ma non lo devo risentire.c’ho preso?Indubbiamente è più Pulp-eggiante del suo primo disco solista. I momenti migliori hanno qualcosa delle atmosfere di This Is Hardcore (Leftlovers, You are in my eyes e I never said I was deep) mentre Fuckingsong sembra un’outake del progetto Relaxed Muscle.

  12. acidshampoo aprile 30, 2009 a 6:39 pm #

    > sto ascoltando sto angela. pare i relaxed muscle, ma sei sicuro che sia il singolo?aldi la di tutto sembra fatto apposta, scegliere sta cacatina comesingolo, per andare controcorrente. non ci credo che nell’album non cisia qualcosa di piu corposoNell’album bisogna dire che è più contestualizzata, ma resta roba da poco. Comunque non è nuovo a queste scelte anti-commerciali, basti pensare che il singolo d’apertura dell’album scorso fu la bonus track “Running the world” che nemmeno compariva nella tracklist dell’album (si poteva ascoltare una ventina di minuti dopo l’ultima canzone). Ma pure per We Love Life non scelse Bob Lind, che sarebbe stata un singolone, ma la masochistica The Trees.

  13. acidshampoo aprile 30, 2009 a 6:44 pm #

    > hahaha Eh ma guarda QUA che gioiello di canzone che era questa Girls Like It Too (nelle strofe è un tango, poi diventa una bubblegum-song dei migliori Pulp!). Non credo che esca come b-side di qualche singolo, ma che piuttosto se la tenga buona per qualche colonna sonora.

  14. caramelleamare aprile 30, 2009 a 7:10 pm #

    lo sto riascoltando, non dice un cazzo.si va beh, è piu pulp del suo primo da solista, ma insomma siamo lontani il giusto.l’unica cosa che riesco a sentire sono i relaxed muscle ogni tanto, e un paio di belle canzoni. si la cinque , ma anche la quattro non m’ha fatto schifo.cmq c’ha la voce identica a quello dei pulpora c’è la dieci, ha un inizio stile we love life

  15. caramelleamare aprile 30, 2009 a 7:18 pm #

    Eh ma guarda QUAche gioiello di canzone che era questa Girls Like It Too (nelle strofeè un tango, poi diventa una bubblegum-song dei migliori Pulp!si capisce che è una di quelle che ci piacciono (his’n hers circa), ma si sente veramente male

  16. acidshampoo aprile 30, 2009 a 8:00 pm #

    > lo sto riascoltando, non dice un cazzo.si va beh, è piu pulp del suo primo da solista, ma insomma siamo lontani il giusto.l’unicacosa che riesco a sentire sono i relaxed muscle ogni tanto, e un paiodi belle canzoni. si la cinque , ma anche la quattro non m’ha fattoschifo.cmq c’ha la voce identica a quello dei pulpIl problema per me non è la lontananza/vicinanza con lo stile dei Pulp. Non sto a misurare quello, non è che lo pretenda a tutti i costi. Lo stesso We Love Life ne prendeva le distanze ma era un ottimo album. E’ che qua l’offerta è veramente pochina e quello che riporta a This Is Hardcore è più deleterio che se non ci fosse, perché ci impone il confronto.> ora c’è la dieci, ha un inizio stile we love life “Slush”, due palle che non le racconti.

  17. acidshampoo aprile 30, 2009 a 8:17 pm #

    Facendo il mio punto della situazione, m’accorgo che per gli album cheaspettavo in questa stagione è stata quasi una catastrofe. A conti fatti, gli uniciche hanno confezionato due grandi dischi sono gli Oasis e i Pet ShopBoys. L’album della reunion dei Verve m’hasorpreso in positivo. Già dall’ultimo dei Camera Obscura m’aspettavo dipiù: piacevole, ma parecchio di maniera. Questo di Jarvis Cocker equello di Vinicio Capossela sono diversissimi ma li metto insieme:monotoni, lineari, che ti lasciano poco. Quello di duetti della OrnellaVanoni è prodotto in una maniera vergognosa (pare un karaoke). I Queen+ Paul Rodgers hanno sfornato una pacchianata imbarazzante che aconfronto A Kind Of Magic è un disco di Ludovico Einaudi. Quelli diGrace Jones e di Graham Coxon devo ancora ascoltarli e resto in attesadei nuovi, imminenti, di Dolores O’Riordan, Lightning Seeds, Mika,Strokes e Claudione mio.

  18. Daiana aprile 30, 2009 a 9:09 pm #

    Accipicchia che bella recensione! A leggere quello che c’è scritto direi che questa recensione probabilmente sarà la cosa migliore scaturita da questo povero album.

  19. acidshampoo aprile 30, 2009 a 9:24 pm #

    E’ appena uscito il Giornale Di Sergio Bonelli di Maggio/Giugno. Lo trovate QUI. Tra le altre cose ci sono delle tavole di Caravan e la copertina del primo numero. La veste grafica delle serie pare veramente bella e anche il logo mi garba parecchio.

  20. acidshampoo aprile 30, 2009 a 9:29 pm #

    > Accipicchia che bella recensione! A leggere quello che c’è scrittodirei che questa recensione probabilmente sarà la cosa migliorescaturita da questo povero album.Sono un drago, cazzo.

  21. acidshampoo aprile 30, 2009 a 10:04 pm #

    QUI, un lutto per Lozissou e altri Disneyani.

  22. acidshampoo aprile 30, 2009 a 10:10 pm #

    Naufraga Unità Speciale, il fumetto edito dalla Eura e realizzato in collaborazione con l’arma dei carabinieri. Con il 15, la serie verrà sospesa.Quando una serie Bonelli chiude, Sergio Bonelli firma sempre un editoriale in cui spiega la decisione, si scusa con i lettori e comunque il tono è sempre sommesso e malinconico.Chiude una serie Eura, e nell’editoriale non solo non si fa riferimento alla mancanza di lettori, non solo non si parla di “chiusura”, ma i toni sono a dir poco trionfalistici! Leggete QUA.

  23. caramelleamare aprile 30, 2009 a 10:42 pm #

    Il problema per me non è la lontananza/vicinanza con lo stile dei Pulp.Non sto a misurare quello, non è che lo pretenda a tutti i costi.se è per questo nemmeno io, lo dico solo a titolo statistico “Slush”, due palle che non le racconti.mah, per me suona abbastanza bene. m’è piaciuta piu di altre

  24. caramelleamare aprile 30, 2009 a 10:46 pm #

    I Queen + Paul Rodgers hanno sfornato una pacchianata imbarazzante che aconfronto A Kind Of Magic è un disco di Ludovico Einaudi.la mia mamma c’ha due o tre cd di questo einaudi. so che è un pianista e nient’altro Grace Jones e di Graham Coxon devo ancora ascoltarli e resto in attesadei nuovi, imminenti, di Dolores O’Riordan, Lightning Seeds, Mika,Strokes e Claudione mio.mi accodo nell’attesa dell’uscita degli ultimi tre del tuo elenco. fra i tre, terzo per importanza quello degli strokes, che preciso ho riascoltato il primo pochi giorni fa

  25. caramelleamare aprile 30, 2009 a 10:54 pm #

    E’ appena uscito il Giornale Di Sergio Bonelli di Maggio/Giugno. Lo trovate QUI.Tra le altre cose ci sono delle tavole di Caravan e la copertina delprimo numero. La veste grafica delle serie pare veramente bella e ancheil logo mi garba parecchio.non ne sono un esperto, ma in quelle due tavole di caravan c’ho rivisto dylan dog a sfare Chiude una serie Eura, e nell’editoriale non solo non si fa riferimentoalla mancanza di lettori, non solo non si parla di “chiusura”, ma itoni sono a dir poco trionfalistici! Leggete QUA.imbarazzante. viene da odiarli a pelle

  26. acidshampoo aprile 30, 2009 a 11:11 pm #

    > non ne sono un esperto, ma in quelle due tavole di caravan c’ho rivisto dylan dog a sfare Secondo me è perché il disegnatore Roberto De Angelis ti ricorda Bruno Brindisi. Entrambi vengono dalla scuola salernitana e hanno un tratto parecchio simile.

  27. giggi maggio 1, 2009 a 12:01 am #

    nel video di Girls Like It Too: il cantante è quello dei pulp o è sgarbi? 

  28. acidshampoo maggio 1, 2009 a 12:46 am #

    > nel video di Girls Like It Too: il cantante è quello dei pulp o è sgarbi? Look che ha copiato paro paro anche il Bianconi.

  29. acidshampoo maggio 1, 2009 a 12:58 am #

    Recchioni dedica una bella vignetta a Noemi, QUI.

  30. acidshampoo maggio 1, 2009 a 1:21 am #

    Gli auguri di Gabriella Carlucci QUI. Persona squisita.

  31. acidshampoo maggio 1, 2009 a 1:25 am #

    > Fra i tanti avvenimenti in programma, quest’anno il Genio Fiorentinorende omaggio a Francesco Nuti con una giornata (23 maggio) dedicataall’attore e regista con alcune iniziative, tra cui la presentazionedel libro “Francesco Nuti: la vera storia di un grande talento”.Ne parlavano su Nocturno di quel libro e sembra interessante.Fa un certo ché pensare che nella sua Firenze gli dedicheranno una giornata e lui non potrà parteciparvi, anche perché se potesse ci sarebbero gli avvoltoi a farne incetta…

  32. acidshampoo maggio 1, 2009 a 1:26 am #

    Kreisky, Antonio Moresco è uno scrittore che amo anch’io. Lo hai letto “La pocciata di facciata”? Stupendo.

  33. giggi maggio 1, 2009 a 11:55 am #

    piuttosto ne leggo uno a caso di dianetics

  34. caramelleamare maggio 1, 2009 a 11:58 am #

    Recchioni dedica una bella vignetta a Noemi, QUI.ma questa noemi chi è?

  35. Daiana maggio 1, 2009 a 12:52 pm #

    Naturalmente il link l’ho postato io!

  36. caramelleamare maggio 1, 2009 a 12:52 pm #

    A me mi garbano i video degli animali ma questo è spettacolare!

  37. Daiana maggio 1, 2009 a 12:55 pm #

    Ciao ! Vi presento il nuovo libro che leggerò. Io invece sto leggendo l’ultimo di Milan Kundera! Sono troppo contenta, erano anni che non trovavo qualcosa di suo da leggere.

  38. kreisky maggio 1, 2009 a 3:59 pm #

    Kreisky, Antonio Moresco è uno scrittore che amo anch’io. Lo hai letto “La pocciata di facciata”? Stupendo.>a chi lo dici ! io mi ci so fatto la prima sega della mia vita !

  39. acidshampoo maggio 1, 2009 a 11:11 pm #

    > ma questa noemi chi è? Una persona paciosa, eccola QUA. L’ha linkato il Marinaio nel thread scorso.

  40. caramelleamare maggio 2, 2009 a 9:25 am #

    Una persona paciosa, eccola QUA. L’ha linkato il Marinaio nel thread scorso.un tipo di lineamenti che mi deprimono la giornata

  41. caramelleamare maggio 2, 2009 a 10:04 am #

    so che nessuno lo leggerà perche è veramente lungo, e in dei paragrafi non molto chiaro per chi non è un appassionato, ma QUI vi linko sicuramente una bella analisi controcorrente su federer

  42. ilmarinaio maggio 2, 2009 a 11:01 am #

    A me mi garbano i video degli animali ma questo è spettacolare!veramente! chissà che sognava. Una persona paciosa, eccola QUA. L’ha linkato il Marinaio nel thread scorso.un tipo di lineamenti che mi deprimono la giornata secondo me il centro dell’Orrore in questa persona risiede nel naso:  non so perché ma mi viene voglia di tirarglielo parecchio forte in avanti.

  43. acidshampoo maggio 2, 2009 a 11:11 am #

    > A me mi garbano i video degli animali ma questo è spettacolare!E’ un giochino famoso. Gli hanno indotto un attacco epilettico tramite il collare elettrificato. Sono cani che poi vengono tritati subito dopo, Daiana.

  44. acidshampoo maggio 2, 2009 a 11:28 am #

    > mah, per me suona abbastanza bene. m’è piaciuta piu di altre Ma sì, alla fine non è malvagia. Però è uno di quei pezzi più recitati che cantati, stile Weeds II o Wickerman…Se penso che i pezzi di questo tipo, una dozzina di anni fa, erano Seductive Barry o Feeling Called Love…

  45. Daiana maggio 2, 2009 a 1:46 pm #

    so che nessuno lo leggerà perche è veramente lungo, e in dei paragrafi non molto chiaro per chi non è un appassionato, Io invece l’ho letto ed è stato molto interessante. Cmq io non ce lo vedo Federer come Narcisista secondo me qualcosa non quaglia.

  46. Daiana maggio 2, 2009 a 1:48 pm #

    Sono cani che poi vengono tritati subito dopo, Daiana.Zitto te che ho ancora i rimorsi per quella cosa dell’agnello! …. “Morto!?”

  47. acidshampoo maggio 2, 2009 a 3:00 pm #

    Occhio! E’ uscito in rete in anteprima l’album della reunion dei Lightning Seeds, “Four Winds”. Ho ascoltato le prime tre canzoni e promette bene. A occhio, sembrano essersi staccati dai Pet Shop Boys.

  48. acidshampoo maggio 2, 2009 a 4:16 pm #

    > Zitto te che ho ancora i rimorsi per quella cosa dell’agnello! …. “Morto!?” Ma scherzi, Daiana? Dormi pure fra dieci guanciali. E’ evidente che tutti quegli agnelli erano da lana e da compagnia. Sicuro che moriranno tutti di vecchiaia. Si vede subito che quella donna era piena di ideali. Scommetti che se vai a trovarla fra qualche tempo quell’agnellino è lì che t’aspetta al cancello?

  49. caramelleamare maggio 2, 2009 a 10:07 pm #

    Scommetti che se vai a trovarla fra qualche tempo quell’agnellino è lì che t’aspetta al cancello?appeso

  50. acidshampoo maggio 3, 2009 a 8:43 am #

    QUI il trailer di Giallo, il nuovo film di Dario Argento.La produzione americana si vede tutta. Buon segno, magari gli hanno impedito di fare (troppe) cazzate.

  51. kreisky maggio 3, 2009 a 1:50 pm #

    Brevi: c’è chi divorzia e chi vota Berlsuconi. Per la cronaca la maggioranza degli operai.

  52. kreisky maggio 3, 2009 a 1:53 pm #

    … un pò negato con i link: DIVORZIA e VOTA

  53. ilmarinaio maggio 3, 2009 a 3:04 pm #

    c’è chi divorzia: Veronica Lario:  “non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni “GODOOOO !!! GODOOOOOOOOO !!!!!!!!!!!chi vota Berlsuconi:A un mese dalle elezioni europee Pdl e Lega, insieme, hanno la maggioranza assoluta dei consensi degli italiani (rispettivamente il 40% e il 10,3%), mentre il Pd si ferma al 26,2%. Buoni risultati per il partito di Antonio Di Pietro (Idv) che raggiunge il 9%, mentre l’Udc fa registrare un 6%. Godo un po’ meno

  54. acidshampoo maggio 3, 2009 a 7:41 pm #

    Notizia spettacolare! Però solo ammesso che Berlusconi ci patisca (ne dubito) o comunque si vergogni perché magari la gente poi pensa che non gli dava abbastanza grillo. Secondo me per vendicarsi toglierà la censura al film Tenebre, che quando passa sulle reti Mediaset è sempre epurato dalla scena in cui alla Veronica Lario viene tagliato un braccio (che però potete vedere QUI).E ci sarà da divertirsi sulle chiacchiere su chi poi sarà la prossima first lady. Per me hanno delle chance Gabriella Carlucci, Loredana Lecciso, il pupazzo Five.

  55. acidshampoo maggio 3, 2009 a 7:51 pm #

    QUI Michele Medda presenta i personaggi di Caravan, la sua miniserie il cui primo numero è in uscita il 10 giugno.

  56. ilmarinaio maggio 3, 2009 a 8:56 pm #

    ragazzi, che ggiornata, che ggiornata!!!  se divorzia Fini, Casini, ok, son cose private, sulle quali non metto bocca.  cose che possono avere motivazioni serie, sono rapporti privati, su cui un esterno è meglio se non si esprime, cose che riguardano persone adulte, che hanno una certa complessità… anche se divorzia Calderoli, toh (oggi mi sento generoso).  ma la napoletana di 18 anni!  papi!  lo sputtanamento!  io sono elettrizzato, veramente mi sento rimpienare di amore universale e voglia di vivere.  sarebbe andata meglio solo in un caso:  se lo fotografavano ignudo e con una certa espressione mentre, tecnicamente, stava eiaculando

  57. fox in the snow maggio 4, 2009 a 1:19 pm #

    >cmq solo la presentazione per me è stata assai faticosa. spero per te che il libro sia diverso.Concordo. Come non dire niente in ben due paragradi.

  58. fox in the snow maggio 4, 2009 a 1:52 pm #

    >Gli auguri di Gabriella Carlucci QUI. Persona squisita.Lei, e la Gardini, e altre come loro, hanno inaugurato la moda di passare dalla tele al Parlamento quando si è diventate troppo vecchie per fare la tele. La connotazione attuale è quella di far passare in Parlamento gente, donne, ancora giovani ma troppo deficienti e senza talento per riciclarle ancora in televisione. Da qualche parte bisognerà pure metterle. Si colgono due piccioni con una fava, restituire il debito dei vari pompini e scopate date per ottenere una parte a Rai fiction, e far alzare il conteggio delle donne fra le fila del centrodestra. Peccato che poi non abbiano niente da dire e quando lo fanno sarebbe stato meglio che non l’avessero fatto. C’è da dire però che il parlamento è pieno anche di deficienti maschi che non sono neanche belli, ma che sono lì perché figli di qualcuno o hanno fatto la giusta carriera politica.

  59. fox in the snow maggio 4, 2009 a 2:05 pm #

    >Secondo me per vendicarsi toglierà la censura al film Tenebre, chequando passa sulle reti Mediaset è sempre epurato dalla scena in cuialla Veronica Lario viene tagliato un braccio (che però potete vedere QUI).Cattiva attrice però lei eh?

  60. fox in the snow maggio 4, 2009 a 2:07 pm #

    >sarebbe andata meglio solo in un caso:  se lo fotografavano ignudo econ una certa espressione mentre, tecnicamente, stava eiaculandoImpossibile: ormai non si accontenta più di accalappiare donne solo per la sua posizione e le promesse che può fare brutto e vecchio com’è. Ora si deve rivolgere alle minorenni, segno che qua ci sono seri problemi erettili.

  61. frank maggio 5, 2009 a 10:39 am #

    >E’ evidente che tutti quegli agnelli erano da lana e da compagnia.Sicuro che moriranno tutti di vecchiaia. Si vede subito che quelladonna era piena di ideali. Scommetti che se vai a trovarla fra qualchetempo quell’agnellino è lì che t’aspetta al cancello?Ma infatti io sono tornata lì a controllare. Mi aspettavo come minimo un vasetto di marmellata di giuggiole per affetto, di trovare l’agnello un po’ cresciuto ma sempre tenerissimo, che dormisse in una casetta tutta sua perché è molto amato, una casetta col suo nome sopra, magari “Mosca” in onore di Monia e Francesca. E chissà che altre bellezze. Non m’hanno risposto al campanello.

  62. frank maggio 5, 2009 a 10:42 am #

    >se divorzia Fini, Casini, ok, son cose private, sulle quali non metto bocca.Salvo poi quando si mettono a fare i moralisti sui pacs dico o salgono sul carro del cattolicesimo

  63. frank maggio 5, 2009 a 10:49 am #

    >E ci sarà da divertirsi sulle chiacchiere su chi poi sarà la prossimafirst lady. Per me hanno delle chance Gabriella Carlucci, LoredanaLecciso, il pupazzo Five.Se Five si rimette il vestito da Shirley Temple…Ieri la Carlucci era a esprimere le sue pensate all’Infedele di Lerner, che per dibattere di donne, corpi e politica aveva invitato lei, la Parietti, la Hack (che non si può dire si sia morsa la lingua), e una poetessa libanese sia bella che ganza. E trasmetteva stralci di un bel documentario.

  64. caramelleamare maggio 5, 2009 a 9:10 pm #

    >cmq solo la presentazione per me è stata assai faticosa. spero per te che il libro sia diverso.Concordo. Come non dire niente in ben due paragradi.fiu, che culo! la foxa è d’accordo con me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: