Biologia testamentaria

1 Mar

eutanasia2_246_01

Dedicato a Grace Kelly.

Se la scelta delle gelatine un tanto all’etto è una questione delicata (meglio i ciuccini alla cocacola o i rollini di regulizia?), il testamento biologico è una questione che oserei definire molto delicata. Di primo acchito questa denominazione, “testamento biologico”, può portare alla mente i più straordinari e incantevoli miracoli dell’uomo, come appunto le “fosse biologiche”. Tuttavia non ha nulla del caliente splendore di queste ultime. Il testamento biologico si basa che la gente vogliono morire. Praticamente ci sono queste persone che lasciano, scritta o registrata, la richiesta di essere uccisi dai loro parenti (per esempio i cognati). Come a dire: “se mi volete bene, se ci tenete a me, se volete che trascorra una vita felice in un ranch nel Montana pieno di fiche e tagliolini all’astice, uccidetemi”. Purtroppo sono individui che vivono questa infausta scissione: vogliono morire, però subito.
Al giorno d’oggi è tutto un mettersi davanti ad una telecamerina, fare proclama del genere (anche per un domani), e caricare il tutto su Youtube. Vedi la gente più diversa, dal bidello al panamense, che dicono che vogliono morire. Non è che vogliono le patatine, i giochi da tavolo o i misirizzi. No, loro vogliono morire! Sono persone in perfetta forma, addirittura qualcuno ha anche la televisione accesa dietro, eppure desiderano solo levarsi dal mondo. E uno si aspetterebbe che lo dicano piangendo e stracciandosi la toga, invece pare una gara a chi lo dice più tranquillo, disinvolto, distaccato, pure sorridente. Questo per ostentare sanità mentale, perché il discorso del testamento biologico ti conta solo se, quando l’hai enunciato, eri “capace di intendere e di volere morire”. Quali persone non sono capaci di intendere? Per esempio gli ubriachi, che possono desiderare sì di morire, ma magari è perché hanno la mente ottenebrata dai fumi dell’alcol e al risveglio dalla sbronza si pentirebbero di essersi fatti uccidere dai cognati. Oppure i muti, che vivono un’esistenza tremenda e disperata, non potendo dire al mondo la cosa più elementare: cosa vogliono. O ancora i pazzi che, lo dice la parola stessa, sono completamente pazzi. Queste persone non possono chiedere di morire, non sta bene. Anzi, di più: queste persone non possono legalmente morire, se non per l’ingurgitamento di funghiglia velenosa (e affini).
E’ comunque la mia umile opinione che il discorso del testamento biologico ha preso un po’ troppo campo. Credo che le persone dovrebbero pensare a cose positive della vita, nonché dedicare più tempo possibile a svolgere il maggior numero di attività pescate fra le più belle concepibili, come stare seduti nelle sedie, ingollare centinaia di ananas, sconvolgere i frati comboniani o spostare tutti i dopobarba nel ripiano sotto. Invece oggi è tutto un morire, e chi non può permetterselo almeno intanto lo prenota. Sono stato testimone di un bambino di quattro anni, Mimmo Antimimmo, che i suoi genitori gli hanno chiesto cosa voleva di regalo da babbo natale. E lui, solo perché i suoi amici dell’asilo ce l’avevano tutti, ha risposto: “morire!”. E i genitori, pur col cuore a pezzi, l’hanno accontentato, dandogli la morte più dolce, dignitosa e indolore: calzoni cavati a tradimento e buttato con un calcio in culo in una fossa di pantegane quando meno se l’aspettava. Poi squartato vivo per mesi da queste pantegane lente e omeopatiche, con una flebo di soluzione salina che lo mantenesse cosciente e intanto suo padre in lacrime gli mandava i baci nelle gote e bestemmiava e gli scaraventava addosso secchiate d’acqua bollente e i panini con la frittata. Ci tengo anche a dire che, personalmente, sono contro la tanto discussa “iniezione letame”. Anche il prof. Veronesi ha fatto notare che le feci purtroppo formano spesso dei grumi (es. carotine non digerite) e tendono a far inceppare la siringa. E se invece passa è peggio ancora! Il grumo fecale farà nocciolo nelle vene e allora sì che sono problemi: in quel caso si può addirittura morire.
Questo scritto, che non pretende di avere alcuna valenza scientifica, è il mio umile contributo alla questione del testamento biologico, con la speranza di fare chiarezza e che le cose cambino.

Advertisements

114 Risposte to “Biologia testamentaria”

  1. andrea marzo 1, 2009 a 3:10 am #

    geniale.direi che centra perfettamente la questione.che ovviamente è: i panini con la frittata vanno mangiati, mica tirati ai moribondi!

  2. acidshampoo marzo 1, 2009 a 5:44 am #

    Ottima news da Mantova Comics. Nel 2009 uscirà il primo Maxi di Dampyr, che avrà cadenza annuale. Un malloppone di tre storie, due delle quali saranno firmate da Cajelli.

  3. Pinxor marzo 1, 2009 a 10:56 am #

    Ottimo che lo Sgarga stia al passo coi tempi e ci spieghi qualcosa di utile ed etico come sconvolgere i frati comboniani. Finalmente qualcosa di lucido ed appropriato sull’argomento. Bisognerebbe che lo Sgargabonzi parlasse anche di cose di cui non si parla mai, cose di cui la televisione ci tiene all’oscuro: gli stupri. Perchè secondo me non ci sono abbastanza stupri e liti sanguinolente familiari in tv. Noi nel nostro piccolo bisognerebbe parlarne di più e fare qualcosa di meglio, in questa italietta. Perchè bisogna rendersi conto che mentre noi stiamo bel belli a cianciare dell’inutile ci sono personcine come Dell’Utri che vanno nei “Circoli del Buongoverno” a leggere i diari segreti di Mussolini che (secondo la Nazione) contengono rivelazioni gustose. Grazie all’impegno di certe persone va avanti l’Italia. Amiamoci e partite (di calcio).

  4. Daiana marzo 1, 2009 a 12:15 pm #

    Come già dissi lo ripetessi: se qualcuno di voi avesse o avrà mai la facoltà di decidere per me non v’azzardate a staccarmi dalle macchine che mi tengono in vita! Meglio respirare senza la “loro” dignità ma respirare Dio bonino che i miracoli non li fa mica solo Gesù eh.

  5. Daiana marzo 1, 2009 a 12:19 pm #

    P.S.: Sto mettendo da parte i soldi apposta per potermi permettere di stare attaccata alle macchine qualora ce ne fosse bisogno.

  6. acidshampoo marzo 1, 2009 a 2:05 pm #

    QUI un articolo notevole che fa tutto un discorso partendo dal personaggio di Arisa a Sanremo.

  7. acidshampoo marzo 1, 2009 a 2:06 pm #

    > P.S.: Sto mettendo da parte i soldi apposta per potermi permettere di stare attaccata alle macchine qualora ce ne fosse bisogno.Cioè tipo Gianni Agnelli, che ha passato tutta la vita attaccato alle macchine? Oppure vuoi farti ibernare come Walt Disney? Tra l’altro nell’ultima puntata di questa stagione di Nip/Tuck si sa che si vedrà Wilber a 18 anni e un laboratorio criogenico. Un’altra puntata futuristica? Ma quest’ultima l’hai poi vista? Hai visto che roba succede? E ora?

  8. Daiana marzo 1, 2009 a 2:23 pm #

    Ma quest’ultima l’hai poi vista? Hai visto che roba succede? E ora?L’ho vista si!! Non ci voglio credere! Non può andare così, non anche in Nip/tuck! Quella per me era un’oasi felice (si fa per dire). E ora bho… aperiamo che se ne cavi le gambe. Io ho già spulciato la prossima puntata ma voglio vederla coi sottotitoli!

  9. acidshampoo marzo 1, 2009 a 3:08 pm #

    Daiana, io ti dico solo che Ryan Murphy, parlando di quello che sarà il finale di tutta la serie, nel 2011, ha detto che “non sarà un lieto fine”. E come poteva essere altrimenti?

  10. kreisky marzo 1, 2009 a 4:19 pm #

    io ho la buona abitudine di morire almeno un paio di volte al mese, così mi ci abituo.provate a dare un’occhiata ai giochini che vende Micheal Jackson:http://www.juliensauctions.com/auctions/2009/michael-jackson/icatalog4.html 

  11. fox in the snow marzo 1, 2009 a 5:23 pm #

    Bel post Acid. Sono d’accordo con te che le persone dovrebbero pensare più a come passare la vita piuttosto che la morte. E lascerei che certe battaglie le facessero chi ha amici o parenti attacati a una macchina. Che poi, quanti sono i casi estremi in cui la differenza fra la vita e la morte la fa una macchina? A quante persone interessa, a parte i malati che lo fanno su Youtube, far sapere a tutti come vogliono morire? Non sono più gli italiani che si toccherebbero le palle e preferirebbero parlare di altro? E’ chiaro che in gioco non c’è davvero il diritto individuale di decidere della propria vita e della propria morte, c’è il diritto della politica di ingerire nella vita dell’individuo e della Chiesa di ingerire nella vita dello stato. Secondo me.

  12. acidshampoo marzo 1, 2009 a 5:35 pm #

    > Bisognerebbe che lo Sgargabonzi parlasse anche di cose di cui non siparla mai, cose di cui la televisione ci tiene all’oscuro: gli stupri.Manco a farlo apposta, ho un post quasi fatto da un po’, devo giusto completarlo.

  13. lozissou marzo 1, 2009 a 5:44 pm #

    Ma questo è un post sull’importanza di Grace Kelly nel cinema di Alfred Hitchcock, vero? Altrimenti non l’ho capito.

  14. acidshampoo marzo 1, 2009 a 5:48 pm #

    QUI prime info sul prossimo film di Paolo Virzì, che si preannuncia parecchio ambizioso.

  15. caramelleamare marzo 1, 2009 a 7:53 pm #

    kreisky noi siamo sempre andati daccordo e ci siamo scambiati un sacco di cose , ma pensavo: te come fratello m’hai mai voluto bene? anche nelle mail che ci si scambia si vede che c’è un bel rapporto e ci si diverte, però a volte una parola d’affetto, un abbraccio non mi farebbe schifo. dieci anni fa l’avrei trovato patetico, ora invece mi piacerebbe (non in tutte le mail, solo quando non è forzato). ma mi ci metto anch’io, che anzi in questo sono molto peggio di te

  16. kreisky marzo 1, 2009 a 8:25 pm #

    >kreisky noi siamo sempre andati daccordo e ci siamo scambiati un sacco di cose , ma pensavo: te come fratello m’hai mai voluto bene?

  17. kreisky marzo 1, 2009 a 8:37 pm #

    >kreisky noi siamo sempre andati daccordo e ci siamo scambiati un sacco di cose , ma pensavo: te come fratello m’hai mai voluto bene?ora, te dimmi se questa è una cosa da dire così, in un blog. Va beh, diciamo che quando ogni tanto dico, adesso mi butto giù dalla finestra, poi penso, ah no non posso. Va bene?Poi è ovvio come fratelli ci si odia anche, perché insomma io me ne stavo in pace che tutto era per me e te sei arrivato e mi fregavi le pastine, anzi quando veniva Elio gli offrivi le mie e trovavi questo giusto e naturale. E anche vero che te magari non c’hai mai avuto le pastine tutte per te.

  18. caramelleamare marzo 1, 2009 a 8:42 pm #

    kreisky c’hai parecchio da chiacchierare delle pastine, che pigliavate sempre quelle che a me mi facevano schifo. se mai ti ringrazio che per merito tuo ho conosciuto i pink floyd, gli ac/dc e capossela, anche se capossela ora l’ho parecchio ridimensionato e degli ac/dc non me n’è mai fregato un cazzo. Ma te allora? se non c’ero io col cazzo che conoscevi il gori, la daiana e le prossime donne che scoperò. ma vedo che è più forte di te, un “ti voglio bene” proprio non ce la fai a dirlo ma lo capisco, se no non potresti essere il mi fratello. ma se ti scappa in futuro non trattenerlo che magari mi sblocco anch’io

  19. kreisky marzo 1, 2009 a 8:50 pm #

    a parte il fatto che te non hai letto attentamente il mio messaggio e quindi ti darei un paio di lacche. Poi sinceramente con la Diana non è che ci posso fare un granché e del Gori è meglio non parlarne: m’ha torturato il primo dell’anno alle 9 di mattina, non gli piace il jazz e non sa usare un cacciavite. Come per caso inserisco qui questo presente che è per tutti e per la FRANC in particolar modo, così smette di lamentarsi che non la penso. Solo che a mezzanotte lo tolgo perché sennò m’arrestano.

  20. caramelleamare marzo 1, 2009 a 10:03 pm #

    Daiana, io ti dico solo che Ryan Murphy, parlando di quello che sarà ilfinale di tutta la serie, nel 2011, ha detto che “non sarà un lietofine”. E come poteva essere altrimenti?e menomale perche senno ci rimanevo mica bene

  21. Daiana marzo 1, 2009 a 10:48 pm #

    Daiana, io ti dico solo che Ryan Murphy, parlando di quello che sarà ilfinale di tutta la serie, nel 2011, ha detto che “non sarà un lietofine”. Vai… ho bell’eccapito. Madonna quanto mi farà piangere sto stronzo di RM.

  22. caramelleamare marzo 1, 2009 a 10:58 pm #

    kreisky che cazzo carichi questi file grossi che con la connessione che ci s’ha quassù s’imputtana tutto? con la daiana ci stiamo lasciando, se per te è trombabile te la passo ma magari ti fa senso. dimmi te

  23. acidshampoo marzo 1, 2009 a 11:03 pm #

    > Vai… ho bell’eccapito. Madonna quanto mi farà piangere sto stronzo di RM. Ah perché te sei predisposta anche per piangere? Da come t’ho conosciuta fino a oggi, mi dava l’idea che tu le ghiandole lacrimali manco ce l’avessi.

  24. acidshampoo marzo 1, 2009 a 11:15 pm #

    > con la daiana ci stiamo lasciando, se per te è trombabile te la passo ma magari ti fa senso. dimmi teLa Daiana è un personaggio veramente curioso. Mi colpì parecchio quando a capodanno, raccontandosi, disse: “ci sono stati anni in cui ogni uomo avrebbe potuto avermi”. Che intendeva dire?

  25. acidshampoo marzo 1, 2009 a 11:37 pm #

    Va’ che roba. Due giornalisti Mediaset difendono Mentana e ora rischiano il licenziamento. La notizia QUI.

  26. giggi marzo 2, 2009 a 1:12 am #

    acid, prima di morire posta il falegname

  27. kreisky marzo 2, 2009 a 1:24 am #

    > con la daiana ci stiamo lasciando, se per te è trombabile te la passo ma magari ti fa senso. dimmi tee il soppalco ?! c’hai pensato bene ? sei sicuro ?comunque il file era per il jazz che a te non ti interessa anche se sono tutte colonne sonore.

  28. acidshampoo marzo 2, 2009 a 1:28 am #

    > acid, prima di morire posta il falegnamee se dopo non ti piace?

  29. acidshampoo marzo 2, 2009 a 1:30 am #

    > comunque il file era per il jazz che a te non ti interessa anche se sono tutte colonne sonore.Allora lo gradirà la tua Frank, che faceva l’entreneuse al jazz club, prima di servire entrecote al dopolavoro ferroviario.

  30. acidshampoo marzo 2, 2009 a 5:33 am #

    Qui l’anteprima di Rourke, la miniserie di Federico Memola in 8 albi da aprile in edicola.

  31. acidshampoo marzo 2, 2009 a 5:35 am #

    Bona.Bona.B O N A.Chi?La Maria De Filippi, com’era l’altra sera ad Amici quando ha svergognato la giuria e c’aveva pure la chiazza di sudore sotto l’ascella. Però bona da matti (detto senza ironia, ma l’avevo già notata al festival).QUI i video del casino.

  32. acidshampoo marzo 2, 2009 a 5:46 am #

    Si farà il sequel di Cloverfield, anzi è già in fase di scrittura. QUI le dichiarazioni di J.J. Abrahms.

  33. acidshampoo marzo 2, 2009 a 5:54 am #

    QUI un estratto dal video di Piangi Roma, la nuova canzone dei Baustelle (con Valeria Golino) scritta per il film “Giulia Non Esce La Sera” di Piccioni.Sbaglio o ricorda un po’ L’Aeroplano?

  34. giggi marzo 2, 2009 a 8:01 am #

    è che volevo farmi fare il vestito di legno

  35. ilmarinaio marzo 2, 2009 a 9:07 am #

    post spettacolare, che affronta in maniera fine e razionale tutta la questione.  ebbene si, mentre io passo il mio tempo ingollando centinaia di ananas ci son questi che vogliono morire.  mah, secondo me va bene l’impegno per certi temi, ma fare proprio un testamento su youtube mi sambra un po’ un’esibizione, una cosa ostentata.  se io facessi un testamento biologico su youtube sarei certo, per esempio, che i miei nemici lo riguarderebbero spesso, o lo proietterebbero a ripetizione durante aperitivi, cene, etc.

  36. ilmarinaio marzo 2, 2009 a 9:08 am #

    Nel 2009 uscirà il primo Maxi di Dampyr, che avrà cadenza annuale. Un malloppone di tre storiebella notizia!due delle quali saranno firmate da Boselli, Boselli.. ora dice Boselli Cajelli.Vabbè.

  37. ilmarinaio marzo 2, 2009 a 9:44 am #

    vedo che è previsto per il 2010 il ramake di Scontro di titani (1981), uno dei miei film cult di quand’ero picino.  Lo dice anche wikipedia.  Il regista dice che lo farà molto diverso da 300.

  38. andrea marzo 2, 2009 a 12:03 pm #

     > vedo che è previsto per il 2010 il ramake di Scontro di titani (1981), uno dei miei film cult di quand’ero picino.  Lo dice anche wikipedia.  Il regista dice che lo farà molto diverso da 300.ma era quello sui miti greci?me lo ricordo vagamente. vidi uno speciale dove avevano spiegato come avevano animato i serpenti sulla testa della medusa.

  39. ilmarinaio marzo 2, 2009 a 12:23 pm #

    è sui miti greci, su Perseo che libera Andromeda dal mostro marino.  Era un mio film cult anche (ma non solo) perché c’erano parecchie beschie:  scorpioni giganti, cavalli che volano, un gufo meccanico prodotto da Atena, un avvoltoio gigante, le tre vecchie strigi senza occhi, che si passano l’occhio di vetro, Cerbero (nel film con sole due teste invece di tre per andare un po’ al risparmio), il villain principale in forma di demone cornuto e caudato, e il Kraken.  E naturalmente la medusa.  Da picino ci avevo anche il libro illustrato, tipo fumetto, tratto dal film.

  40. acidshampoo marzo 2, 2009 a 4:34 pm #

    > Vabbè. Ma di Cajelli non ti sono garbati nemmeno L’Ultima Notte, La Foto Che Urla, Il Giorno Della Fenice e La Porta Degli Incubi? Occhio che nel 2009 lo troverai in ben quattro storie (minimo), due nella serie regolare e due nel maxi. E i prossimi due maestri della notte, un uomo e una donna, saranno ad opera sua (dopo la prova generale con Mohrag).

  41. acidshampoo marzo 2, 2009 a 4:59 pm #

    Ma che spettacolo! Qualcuno conosce il cartone animato, violentissimo e psichedelico, SuperJail? Niente, praticamente parladi questa Super Prigione abbastanza particolare, mandata avanti da TheWarden, una specie di Willy Wonka sadico che sembra quasiriuscire a piacimento di piegare la fabbrica del Tempo e dello Spazio. Esternamente è come un vulcano, dentro invece presenta diversi livelli, quasi gironi infernali, uno più assurdo dell’altro…QUI e QUI due clip.Speriamo che qualche team si decida a sottotitolarlo.

  42. caramelleamare marzo 2, 2009 a 6:42 pm #

    anzi quando veniva Elio gli offrivi le mie e trovavi questo giusto enaturale. E anche vero che te magari non c’hai mai avuto le pastinetutte per te.e non solo, com gli anni mi sono arrogato tantissimi diritti come quello di ripulire il tegamino dove veniva cucinato.Con elio poi ero amicissimo  lo trattavo come uno di famiglia, lamattina prima d’andare a scuola scendevo sempre acasa sua in pigiamaper mangiare la mollica del pane che la su mamma gli toglieva dalpanino.per me era impensabile che venisse butatta via, era la cosa meglio.poi s’andava a scuola insieme nella cinquecento rossaE elio è anche la ragione della distruzione del tuo aeroplanino del cazzo di plastica.non so se ti ricordi?

  43. caramelleamare marzo 2, 2009 a 7:08 pm #

    kreisky, ti dedico questa parodia, dimmi se ti piace. è della canzone “ancora” di de crescenzo. nel caso non ti fare problemi a usarla nelle lezioni che tieni costa, se ti torna comodo E’ notte alta è sono svegliosei sempre tu il mio chiodo fissoinsieme a te ci stavo meglioe più ti penso il pastasfoglioun puttanaio fatto per avertiper un amore che era un frutto a cerniae adesso che ti voglio bene io ti perdoancora ancora ancoraperchè io da quella seranon ho fatto più il coglionesenza tee non me ne frega nientese ho un cognato deficentesenza tebellina no?

  44. infrarosa marzo 2, 2009 a 7:28 pm #

    secondo me il testamento biologico ha parecchio senso se uno ci tiene, ma esibirlo non serve: se a uno interessa davvero basta dare ad alcuni amici o parenti un foglio firmato con tutto scritto, e da lì in poi fregarsene e pensare a vivere tranquilli e basta. anche la daiana alla fine ha indirettamente fatto così dicendo in più posti che vuole essere tenuta in vita. una cosa che mi ha sorpreso è che acid pensava che la daiana non avesse nemmeno le ghiandole lacrimali, io la conosco parecchio meno e quando ha cominciato a scrivere qui non sapevo nemmeno chi era, ma lei scriveva cose emotive con tantissimi puntini… proprio così… quindi l’esistenza delle ghiandole lacrimali mi sembrava palese. e a conoscerla dal vivo ho pensato che nei momenti clou di un film o di una serie gli viene da piangere, e mi sono sentita un fenomeno meno isolato.

  45. acidshampoo marzo 2, 2009 a 8:29 pm #

    Infrarosa, scusa se te lo dico, ma quanto si vede che tu la Daiana la conosci poco. Ma quando l’ho conosciuta faceva anche a me lo stesso effetto, la trovavo sensibile, umana e mi veniva veramente da fidarmi. Posso dire che a distanza di più di due anni, ho tirato un po’ i remi in barca. Quella persona che è capace di commuoversi (ma più ancora di far sapere quanto si è commossa) per una puntata di Nip/Tuck, è la stessa che è stata capace di mangiare la faccia alla Fox nella questione di qualche thread fa, sulla castrazione dei gatti. E’ nato un catfight fra le due, e va bene, si possono avere opinioni differenti e infervorarsi di conseguenza. Poi questa stronzetta, che non è mai stata offesa dalla Fox nel personale, ha avuto la scorrettezza di portare la discussione sul piano personale, giudicando e offendendo la Fox perché sa che tiene la gatta in un appartamento ed è costretta a spostarla in un trasportino durante i suoi viaggi. Ovviamente non gliene frega niente di sapere in che condizioni Fox è costretta a vivere e tutti i problemi di abitare in un appartamento con una coinquilina. Esattamente per questi motivi, per me la Daiana è morta. E mi dispiace per il mio rapporto con Caramelle, che spero (anzi ci conto) che continui nonostante questa cosa.

  46. kreisky marzo 2, 2009 a 9:25 pm #

    >E elio è anche la ragione della distruzione del tuo aeroplanino del cazzo di plastica.non so se ti ricordi?del cazzo, un cazzo, l’avevo vinto alla gara delle tabelline con la maestra supplente che come ti ricorderai abitava al piano di sopra e aveva promesso un premio al primo arrivato. Ora, quando io vinsi, reclamai il premio e lei mi disse, vieni a casa oggi che te lo faccio scegliere. Quando io salii sù, ero felicissimo perché speravo proprio in uno di quegli aeroplanini che avevo già adocchiato non mi ricordo in che occasione. La cosa divertente è che lei non aveva avvertito suo marito che ci rimase malissimo ! Proprio non se lo aspettava, li aveva costruiti tutti lui con colla, adesivi e accessori vari !

  47. kreisky marzo 2, 2009 a 9:28 pm #

    >Infrarosa, scusa se te lo dico, ma quanto si vede che tu la Daiana la conosci poco…adesso basta, devo intervenire: la Daiana è una ragazzina che magari ce ne fossero!

  48. kreisky marzo 2, 2009 a 9:34 pm #

    >E’ notte alta è sono svegliosei sempre tu il mio chiodo fissoinsieme a te ci stavo meglioe più ti penso il pastasfoglioeffettivamente è bellissima, la uso domani, subito alla prima ora.(Acid, vai a controllare, non so, misuragli la pressione, fagli delle domande semplici, imperativi tipo “apri gli occhi, chiudili, dimmi 3” ecc ecc)

  49. caramelleamare marzo 2, 2009 a 10:43 pm #

    e a conoscerla dal vivo ho pensato che nei momenti clou di un film o di una serie gli viene da piangereahahahaha, cala nofri, cala pure. la daiana piange tranquillamente per il “grande fratello” e “amici”Proprio non se lo aspettava, li aveva costruiti tutti lui con colla, adesivi e accessori vari ! si pero facendolo scontrare a tuta forza con la macchina supercompatta che avevo costruito con le lego, si sfracellava tutto come pasta frolla, e la mia manco un pezzettino fuori posto. spettacolare fu quando si fecero scontrare in volo mentre a meta delle scale del palazzo.

  50. Daiana marzo 2, 2009 a 10:55 pm #

    quindi l’esistenza delle ghiandole lacrimali mi sembrava palese.Ti ringrazio per il sostegno Infrarosa. Cmq Acid scherza non la pensa così veramente, dovresti saperlo ormai. Più parla male di una persona in pubblico e più la stima e gli vuole bene. Sulla querelle dei gatti infatti io e la Fox ci siamo ampiamente chiarite in privato, e Acid mi ha sostenuto fino alla fine.

  51. Daiana marzo 2, 2009 a 10:57 pm #

    adesso basta, devo intervenire: la Daiana è una ragazzina che magari ce ne fossero! Grazie Kriesky! Ho proprio bisogno che qualcuno difenda la mia immagine da questi balordi!!

  52. Daiana marzo 2, 2009 a 11:05 pm #

    ahahahaha, cala nofri, cala pure. la daiana piange tranquillamente per il “grande fratello” e “amici”Io molto spesso piango perchè sto in casa con te e mi tocca guardare il grande fratello per passare un pò il tempo, tante sono le cose interessanti che mi dici e che fai. 

  53. fox in the snow marzo 2, 2009 a 11:22 pm #

    Veramente fuori di testa Super jail. Il tipo di cartone che Bart e Lisa non dovrebbero guardare.

  54. fox in the snow marzo 2, 2009 a 11:26 pm #

    E’ notte alta è sono svegliosei sempre tu il mio chiodo fissoinsieme a te ci stavo meglioe più ti penso il pastasfoglioun puttanaio fatto per avertiper un amore che era un frutto a cerniae adesso che ti voglio bene io ti perdoancora ancora ancoraperchè io da quella seranon ho fatto più il coglionesenza tee non me ne frega nientese ho un cognato deficentesenza teCaramelle, non ho parole. Ma sei un genio! M’hai fatto scompisciare!

  55. acidshampoo marzo 3, 2009 a 2:10 am #

    > adesso basta, devo intervenire: la Daiana è una ragazzina che magari ce ne fossero! E’ una merda, una fallita totale. L’unica cosa che sa fare bene è l’amore.

  56. acidshampoo marzo 3, 2009 a 4:13 am #

    Ecco QUI una tavola di prova di Fabiano Ambu, il nuovo acquisto fra i disegnatori di Dampyr (ma già disegnatore di Nemrod, dove non mi era piaciuto per niente).E’ incredibile come chiunque passi alla Bonelli migliori di botto, sarà che la Bonelli chiede un altro livello (e paga anche altre cifre). Lo stile ricorda per certi versi sia Rossi, che Dotti e Cropera.

  57. acidshampoo marzo 3, 2009 a 4:20 am #

    Oasis messi al bando in Cina. Tutti i concerti cancellati e le pre-vendite rimborsate perché hanno suonato a favore del Tibet. La notizia completa QUI.

  58. acidshampoo marzo 3, 2009 a 5:07 am #

    QUI la prima recensione italiana di Watchmen (in uscita questo venerdì).

  59. frank marzo 3, 2009 a 9:11 am #

    >Ma che spettacolo! Qualcuno conosce il cartone animato, violentissimo e psichedelico, SuperJail? QUI e QUI due clip.Non c’ho capito NIENTE! So solo che sembra l’incubo sfrenato di qualcuno parecchio fantasioso e marcio al punto giusto. “Troppo” è una parola che non esiste in campo artistico-espressivo, ma quest’affare ci si avvicina.

  60. frank marzo 3, 2009 a 9:19 am #

    >Ma di Cajelli non ti sono garbati nemmeno L’Ultima Notte, La Foto Che Urla, Il Giorno Della Fenice e La Porta Degli Incubi?Anch’io non sono un’entusiasta di Cajelli (ricordo un Dampyr atrocemente banale ambientato in un aeroporto), ma ricordo ‘Il giorno della fenice’ e ‘La porta degli incubi’ come parecchio belli e suggestivi. Lì ha avuto delle notevoli idee, parecchio efficaci dal punto di vista grafico: i mostri vuoti nel primo (brrr) e i mostri-trota (ma non solo!) nel secondo. Alla fine, comunque vada come minimo fa il suo porco lavoro…

  61. andrea marzo 3, 2009 a 9:22 am #

     > QUI la prima recensione italiana di Watchmen (in uscita questo venerdì).stando a quel che dice la recensione, cioè prendendola per buona, Alan Moore è un altra checca isterica del mondo del fumetto, il che lo sospettavo già…

  62. frank marzo 3, 2009 a 9:25 am #

    >QUI la prima recensione italiana di Watchmen (in uscita questo venerdì).Fa ben sperare, eppure ricordo delle foto di anteprima rileccate e fighette che poco avevano a che fare con uno dei meriti del fumetto (“Non ci sono cavalieri oscuri e tormentati giovanotti schiacciati dallaresponsabilità dei propri poteri, ma uomini e donne non piùgiovanissimi alle prese con un mondo senza valori, senza morale e senzasperanza e una società da rifondare che sembra non nutrire il desideriodi avere bisogno ancora di loro“).Dice anche dell'”evidente utilizzo della graphic novel come storyboard” come un demerito, e invece vorrei vedere! Non avrei azzardato niente di diverso al posto di Snyder. E’ una graphic novel che più cinematografica di così non si può, dal ritmo alla narrazione in capitoli, alla struttura generale e ai flash sulla sotto-storia dei pirati… Madonna a riparlarne mi viene in mente quanto è bello sto libro.

  63. frank marzo 3, 2009 a 9:34 am #

    >stando a quel che dice la recensione, cioè prendendola per buona, AlanMoore è un altra checca isterica del mondo del fumetto, il che losospettavo già…Allora risparmiati i soldi e la fatica di andare a vederlo. Scusa, ma che cazzo vuol dire “un’altra checca isterica del fumetto”? Se in generale ti riferisci alla suscettibilità degli autori nei confronti delle proprie opere, è una cosa frequentissima e trasversale e appartiene a tutti i campi artistici, e anche se antipatica non sempre è una cosa ignobile. Se in un’opera ci metti il cuore e l’anima e la porti a livelli di originalità e contenuti impareggiabili, poi arriva un pirletta qualunque e te la svuota e ci fa un blockbuster, stai zitto in nome dei soldi o rompi i coglioni in nome dell’arte? Vero è che sarebbe meglio avere sempre la modestia di lasciare che la propria opera venga rimaneggiata, salvo poi avere il diritto di commentare il risultato. E che gli autori originali tendono a tirarsela. Ma possibile che tutta la recensione ti ispiri solo un piccoso “checca isterica”?

  64. andrea marzo 3, 2009 a 11:12 am #

    ho scritto “prendendola per buona” che in esteso sarebbe traslitterabile in “ammesso e non concesso”, perchè mi sembra ovvio che prima di tutto mi guarderò il film. > Se in un’opera ci metti il cuore e l’anima e la porti a livelli dioriginalità e contenuti impareggiabili, poi arriva un pirlettaqualunque e te la svuota e ci fa un blockbuster, stai zitto in nome deisoldi o rompi i coglioni in nome dell’arte?alan moore ha dimostrato invece in più di un’occasione che quello che gli interessa sono solo i soldi. non a caso ha modificato la sua linea, addolcendola non poco, per continuare a lavorare per le major del fumetto americano, mentre altri autori hanno scelto di auotprodursi o rivolgersi a etichette indipendenti. questo per dire che tutto questo rancore di alan moore è probabilmente legato ad altro, magari alle royaltees, e i toni stizziti che lui stesso ha usato e che sono riportati, oltre che in questa recensione in diverse riviste specializzate in fumetti, come wizard per esempio, accreditano questa tesi.in realtà, alan moore, a prescindere del risultato non dovrebbe che gioire all’arrivo di un blockbuster  nato da watchmen, che ha portato con sè ristampe del fumetto originale in tutte le salse, oltre che edizioni speciali.è ovvio e necessario che un riadattamento, appunto, riadatti un’opera. sennò per fare il film da un fumetto del genere, ci mettiamo il filmato di uno che sfoglia l’albo originale.ma questi film servono soprattutto agli autori e alle case editrici per pubblicizzare certi prodotti e allargare il proprio bacino di utenza. grazie a un film del genere ci saranno svariate migliaia di persone che al giro per il pianeta leggeranno il fumetto originale di watchmen incuriositi dal film, quindi anche riportandola sul punto di vista artistico, non può che essere contento della nuova portata che la sua opera può avere.

  65. andrea marzo 3, 2009 a 11:13 am #

    esempio:l’ultimo adattamento cinematografico di Io sono Leggenda, il blockbuster con Will Smith per la precisione, a dir poco stravolge il significato originale del libro di Matheson.io però conosco personalmente tre persone che dopo aver visto il film si sono incuriosite e hanno letto il libro originale. si potrebbe lamentare l’autore?da bambino mi innamorai del fim la storia infinita. cercai il libro e lo lessi, trovando poi il film una cacata e il libro un capolavoro. però senza quella cacata di film non avrei mai conosciuto il libro, che è stato tra quelli che ha segnato maggiormente la mia infanzia.cui prodest?

  66. frank marzo 3, 2009 a 11:26 am #

    D’accordissimo, Andrea! Sono cresciuta e gli integralismi da nerd non ce li ho quasi più, quindi concordo: meglio una versione nazional-popolare che tradisce un po’ l’originale ma gli porta linfa e nuovi lettori che rimanere in 4 gatti a raccontarci quanto ci è piaciuto il nostro gioiellino d’elite, che non avrà seguito perché non ha guadagnato un cazzo. Per questo sostengo la libertà di chiunque di fare una propria versione di qualunque cosa, fatta salva la libertà dell’autore e di tutti noialtri di dire la propria sul risultato e così via.

  67. andrea marzo 3, 2009 a 11:38 am #

    semmai scusami che per cercare di essere sempre sintetico, le mie parole sono sempre un po’ troppo libere di interpretazioni…

  68. andrea marzo 3, 2009 a 11:41 am #

    no no.brevitas = bravitasè il mio motto.meglio scrivere una cosa così corta che nessuno la capisce.è molto più nerd.

  69. frank marzo 3, 2009 a 11:42 am #

    Il trucco è scrivere una cosa così lunga e fitta e piena di subordinate che nessuno la legge e nessuna la fraintende né la contesta. E’ il trucco dialettico dello “sciabordire”. Io faccio così.

  70. andrea marzo 3, 2009 a 11:46 am #

    perchè l’ordine degli ultimi due messaggi è stato invertito?

  71. infrarosa marzo 3, 2009 a 3:12 pm #

    a questo punto devo leggere la discussione sui castrogatti, dove la trovo?

  72. acidshampoo marzo 3, 2009 a 3:39 pm #

    > alan moore ha dimostrato invece in più di un’occasione che quello che gli interessa sono solo i soldi.Talmente tanto che s’è impuntato che il suo nome venisse tolto dai titoli del film di Snyder e ha devoluto tutte le milionarie royalties al disegnatore Dave Gibbons.

  73. acidshampoo marzo 3, 2009 a 3:42 pm #

    > perchè l’ordine degli ultimi due messaggi è stato invertito?E’ un problema ricorrente del server di Leonardo. E l’altro giorno, per qualche minuti, i commenti della sera li retrodatava alle ore del pomeriggio.

  74. acidshampoo marzo 3, 2009 a 3:44 pm #

    Infrarosa: il catfight è avvenuto in QUESTO thread.

  75. acidshampoo marzo 3, 2009 a 4:21 pm #

    > (Acid, vai a controllare, non so, misuragli la pressione, fagli delledomande semplici, imperativi tipo “apri gli occhi, chiudili, dimmi 3″ecc ecc)Kreisky, ma non ti viene in mente che forse il tu fratello svina così perché gli manca davvero affetto da parte tua, di condividere un abbraccio, un pic-nic? Solo un cretino non capirebbe che è un modo per attrarre la tua attenzione. Sveglia, Kreisky! E cresci un po’!

  76. acidshampoo marzo 3, 2009 a 4:36 pm #

    Striscia La Notizia ha intervistato il Luca di Povia. QUI il filmato. Che gli fareste alla su donne e al suo pianto straziante nel finale (da 4 minuti e 30 in poi)? Viene da baciagli le gote madonna caraaaaaa!!!Comunque questo Luca assomiglia di faccia a uno Scarponi.

  77. fox in the snow marzo 3, 2009 a 4:54 pm #

    >Infrarosa: il catfight è avvenuto in QUESTO thread.Sì però dopodiché uno deve anche sapere quando una discussione è finita, no?

  78. acidshampoo marzo 3, 2009 a 5:47 pm #

    Sul film di Watchmen sinceramente non so cosa aspettarmi. Snyder l’ho conosciuto nei due film precedenti e, seppur 300 sia un film idiologicamente pessimo, sarebbe sbagliato dire che non ha talento. Quello che m’abbassa il livello delle aspettative per il film sono essenzialmente due cose. La prima è sapere che su questo progetto si è giocato al ribasso, visto che è passato dalle mani di quel Dio che è Darren Aronofsky a quelle di Snyder. La seconda, più importante, è che mi sono frantumato in cento miliardi di scheggie in coglioni con questi film di merda che paiono tutte presentazioni di giochi per le console. Dove della gravità del cinema non c’è più un cazzo, dove i movimenti di macchina sono sostituiti da ghiribizzi al computer. E il computer potrà essere usato come meglio non si può, ma non me ne frega niente, non l’ho mai sopportato, l’ho solo tollerato ma ora proprio ha rotto le palle. Per quello che mi riguarda sono d’accordo con quello che dice Tarantino, che sarebbe per bandire la computer grafica dal cinema.

  79. andrea marzo 3, 2009 a 6:11 pm #

    non saprei acid, magari il problema non è la computer grafica in sè, è l’ab-uso che se ne fa.

  80. frank marzo 3, 2009 a 6:37 pm #

    >secondo me il testamento biologico ha parecchio senso se uno ci tiene,ma esibirlo non serve: se a uno interessa davvero basta dare ad alcuniamici o parenti un foglio firmato con tutto scritto, e da lì in poifregarsene e pensare a vivere tranquilli e basta.Se ti riferisci al testamento su Youtube, credo che l’iniziativa fosse finalizzata a compensare il peso sproporzionato che ha avuto sui media la posizione anti-eutanasia o pro-accanimento-terapeutico, in tante forme e degenerazioni. Quindi è una buona cosa non limitarsi alla discrezione del foglio scritto e affidato. Se poi sottintendi che in molti di questi che hanno affidato le volontà al Tubo c’era una componente sborona… beh come darti torto? Però è un’altra storia.

  81. acidshampoo marzo 3, 2009 a 6:52 pm #

    > non saprei acid, magari il problema non è la computer grafica in sè, è l’ab-uso che se ne fa.Certo, ma quando si parla di film di supereroi o comunque dai 100 milioni di dollari in su, l’uso medio odierno di computer grafica per me è già un abuso della stessa.Poi certo, può essere usata con un senso, come per esempio in Era Mio Padre, dove alcuni scenari reali erano ritoccati al computer per apparire anni ’30. Ma era un uso, come dire, “correttivo”, di cui assolutamente non ci si accorgeva. Per nulla ostentato ma anzi ben nascosto.Senza contare che la computer grafica ha rovinato il cinema horror. Io fin da piccolo ero un fan degli effetti speciali quando erano di lattice e silicone, non a caso il mio sottogenere horror preferito era il “gore”, stile Yuzna, Cronenberg o Henenlotter. Ma è finito tutto quando, per simulare la degenerazione di un corpo, hanno sostituito alle protesi in latex quella cosa orribile e anti-cinematografica che sono le tecniche di morphing (anche il più evoluto).

  82. acidshampoo marzo 3, 2009 a 8:11 pm #

    >secondo me il testamento biologico ha parecchio senso se uno ci tiene,ma esibirlo non serve: se a uno interessa davvero basta dare ad alcuniamici o parenti un foglio firmato con tutto scritto, e da lì in poifregarsene e pensare a vivere tranquilli e basta.Esattamente come i testamentari da Youtube, anche te Infrarosa sei veramenterisolta, disinvolta, tranquilla ed elegante nei confronti del pensierodi crepare.Io invece ne ho talmente paura che se penso, oggi, a me in un futuroridotto a un incosciente vegetale, non me ne può fregare di meno se mi faranno crepare subito o mi terranno in quel modo là. Non me ne strafregaproprio un cazzo. Non so come sarà meglio, so che farà schifo in tuttie due i casi.

  83. andrea marzo 3, 2009 a 10:29 pm #

     > Esattamente come i testamentari da Youtube, anche te Infrarosa sei veramenterisolta, disinvolta, tranquilla ed elegante nei confronti del pensierodi crepare.Io invece ne ho talmente paura che se penso, oggi, a me in un futuroridottoa un incosciente vegetale, non me ne può fregare di meno se mi farannocrepare subito o mi terranno in quel modo là. Non me ne strafregaproprio un cazzo. Non so come sarà meglio, so che farà schifo in tuttie due i casi.in effetti tutta la questione ha un retrogusto necrofiliaco. 

  84. fox in the snow marzo 3, 2009 a 11:27 pm #

    >Striscia La Notizia ha intervistato il Luca di Povia. QUI il filmato.Ed è un caso, ma proprio un caso, che la moglie sembri un uomo.

  85. fox in the snow marzo 4, 2009 a 12:56 am #

    Ho appena finito di rivedere The Million Dollar Hotel. Non capite niente, è il film più bello del mondo.

  86. lozissou marzo 4, 2009 a 1:00 am #

    Ho appena finito di rivedere The Million Dollar Hotel. Non capite niente, è il film più bello del mondo.Come no, e io sono più alto di te.

  87. infrarosa marzo 4, 2009 a 1:35 am #

    la questione ha un retrogusto necrofiliaco, ma infatti… la vita la morte, queste cosette qui…

  88. Pinxor marzo 4, 2009 a 1:56 am #

    >Ho appena finito di rivedere The Million Dollar Hotel. Non capite niente, è il film più bello del mondo. Sì, vabbeh.Castra il gatto.

  89. acidshampoo marzo 4, 2009 a 2:49 am #

    QUI il video di Luca Era Gay, di Povia. Notare il gesto to-to-tonico con le mani quando canta il verso “e adesso sta con lei”.

  90. ilmarinaio marzo 4, 2009 a 9:25 am #

    Sul film di Watchmen sinceramente non so cosa aspettarmi.come già sai, io ho paura di lasciare i supereroi di Watchmen, che hanno senso e originalità proprio per quanto sono umani, fragili, chiaroscurati, anche leggermente inquietanti, e trovarmi nel film dei supereroi cazzuti come sempre, con la battuta pronta, nettamente o buoni o cattivi, gente che gli si rizza sempre, celoduristi, leghisti, Calderoli.

  91. fox in the snow marzo 4, 2009 a 9:35 am #

    Su Million Dollar Hotel, questione di gusti, no?

  92. caramelleamare marzo 4, 2009 a 9:47 am #

    Caramelle, non ho parole. Ma sei un genio! M’hai fatto scompisciare! …possibile

  93. andrea marzo 4, 2009 a 10:03 am #

     > come già sai, io ho paura di lasciare i supereroi di Watchmen,che hanno senso e originalità proprio per quanto sono umani, fragili,chiaroscurati, anche leggermente inquietanti, e trovarmi nel film deisupereroi cazzuti come sempre, con la battuta pronta, nettamente obuoni o cattivi, gente che gli si rizza sempre, celoduristi, leghisti,Calderoli. in effetti dal trailer questo problema traspare. c’è addirittura spettro di seta in pose cazzute.ma spero che sia solo un effetto del montaggio del trailer stesso, come su The Spirit.

  94. caramelleamare marzo 4, 2009 a 10:09 am #

    volevo aggiungere che a me questo post mi è piaicuto moltissimo, che noi si da per scontato tanta qualità. ma c’è gente come deandrè, antonioni, moore, michelangelo detto “il bona”, e tanti altri come verdi, puccini, guccini, mascheri e gli U2 che in una vita intera non hanno cacato manco la metà del genio che c’è in queste righe.scusate lo sfogo

  95. chiara marzo 4, 2009 a 11:21 am #

    scusate lo sfogo…uno sfogo per niente da scusare, l’è proprio così… acid complimenti, davvero. sul caso Englaro ho odiato quella gente, anche comune, che s’era stabilita sotto la clinica coi cartelli “lasciateCI vivere…”; sul giornale di oggi ho letto che il babbo inizia una Civil action per risarcim danni contro calunnie e diffamaz (e vi saranno coinvolti  anche certi livelli alti del clero).Chiara

  96. andrea marzo 4, 2009 a 12:09 pm #

    io sono d’accordissimo con tutti voi per quello che dite rispetto alla speculazione da parte della Chiesa di tutto il caso.ma nondimeno, ci sarebbe da dire molto sulla speculazione messa in atto da altre forze, atee, come i Radicali, che hanno fatta di questa poveretta una bandiera, senza tra l’altro che lei lo avesse chiesto.e alla fine, magari Eluana fosse stata uccisa, altro che eutanasia, l’hanno fatta morire di fame. per quello che mi riguarda, è un gesto atroce quanto l’accanimento terapeutico. un condannato alla pena di morte in america viene trattato con molta più dignità.

  97. acidshampoo marzo 4, 2009 a 2:59 pm #

    QUI un’altra recensione in italiano di Watchmen.Comunque, a leggere le interviste che si trovano in giro, quello che rassicura più sulla bontà del progetto a me arriva, più che dal trailer, dalle parole di Snyder. Sia dal suo atteggiamento di fondo, che non l’ha mai messo contro Alan Moore nonostante gli attacchi di quest’ultimo, quanto per il fatto di sottolineare che ha voluto fare un film totalmente adulto, in cui non ci sono supereroi e dove non viene risparmiato niente dei temi scomodi della graphic novel, compreso l’accenno all’omosessualità o alla bisessualità di certi personaggi. Sono sicuro che quello non sarà il problema del film, ma ne ero certo anche prima delle interviste. Se avessero voluto fare un film di supereroi cazzuti non sarebbero andati a infognarsi nel progetto-Watchman, per cui hanno ogni occhio addosso. Che sia un film adulto fa comodo a tutti, perché il fatto che restino contenti i fan della graphic novel in questo caso è fondamentale, d’altronde saranno anche loro a portare gran parte del pubblico del film al cinema.

  98. acidshampoo marzo 4, 2009 a 3:05 pm #

    > sul giornale di oggi ho letto che il babbo inizia una Civil action perrisarcim danni contro calunnie e diffamaz (e vi saranno coinvolti anche certi livelli alti del clero).Ma poi la cosa ridicola è sapere che dei suoi compaesani, dei vicini di casa, l’hanno denunciato per eutanasia. Cioè sarei curioso di vederla come è avvenuta questa cosa. Ce li vedo lì, davanti alla tv, con la pasta e fagioli e la Peroni gelata, a fare zapping fra il telegiornale e il Grande Fratello, attendendo che dessero la notizia della morte di Eluana. Appena l’hanno data hanno posato la Peroni e preso in tutta fretta moglie e cappotto, poi si sono scapicollati verso la più vicina questura e tutti trafelati e col fiatone hanno detto: “Oddio oddio! Voglio fare una denuncia per eutanasia!”.

  99. Pinxor marzo 4, 2009 a 3:44 pm #

    >e alla fine, magari Eluana fosse stata uccisa, altro che eutanasia,l’hanno fatta morire di fame. per quello che mi riguarda, è un gestoatroce quanto l’accanimento terapeutico.Era meglio la punturina

  100. andrea marzo 4, 2009 a 4:27 pm #

     > Era meglio la punturina sì, decisamente. come minimo, era una decisione netta e pulita. lasciarla morire di fame invece ha un retrogusto di compromesso storico di stampo democristiano. non le abbiamo tolto la vita, le abbiamo soltanto tolto mangiare e bere….

  101. acidshampoo marzo 4, 2009 a 4:31 pm #

    > sì, decisamente. come minimo, era una decisione netta e pulita.lasciarla morire di fame invece ha un retrogusto di compromesso storicodi stampo democristiano. non le abbiamo tolto la vita, le abbiamosoltanto tolto mangiare e bere….Ma l’alternativa quale sarebbe stata? Dargli il pane con lo Spuntì? Non te lo mangia.

  102. andrea marzo 4, 2009 a 4:46 pm #

     > Ma l’alternativa quale sarebbe stata? Dargli il pane con lo Spuntì? Non te lo mangia. un’iniezione letale. che non è dolorosa ed è immediata. non vedo cosa ci sia di pietoso nel far disidratare un corpo.

  103. caramelleamare marzo 4, 2009 a 5:37 pm #

    Io invece ne ho talmente paura che se penso, oggi, a me in un futuroridottoa un incosciente vegetale, non me ne può fregare di meno se mi farannocrepare subito o mi terranno in quel modo là. Non me ne strafregaproprio un cazzo. Non so come sarà meglio, so che farà schifo in tuttie due i casi.toh, che ne sai, magari il cervello da vegetale fa tutte delle cose togheche ti rendono la vita bellissima ma noi non si puo sapere

  104. acidshampoo marzo 4, 2009 a 5:53 pm #

    Io comunque sono contro questa tanto chiacchierata “iniezione letame”. Anche Veronesi ha fatto notare che la merda purtroppo forma dei grumi (es. carotine non digerite) e tende a far inceppare la siringa. E se invece passa è peggio ancora! Il grumo di merda tenderà a fare nocciolo nelle arterie e allora sì che sono problemi, in quel caso si può addirittura morire.

  105. giggi marzo 4, 2009 a 9:47 pm #

    da che mondo è mondo, si stacca tutto e stop

  106. giggi marzo 4, 2009 a 9:54 pm #

    o una peroni in vena e ciao

  107. lozissou marzo 4, 2009 a 10:04 pm #

    >Su Million Dollar Hotel, questione di gusti, no?Sull’altezza questione di prospettive, no?

  108. fox in the snow marzo 5, 2009 a 3:25 pm #

    La Cassazione conferma il carcere per la Marchi, la figlia e il compagno della Marchi.

  109. acidshampoo marzo 5, 2009 a 3:33 pm #

    > La Cassazione conferma il carcere per la Marchi, la figlia e il compagno della Marchi.Sì, ho letto, ma gli hanno dato solo 9 anni e mezzo. Non dimentichiamoci che la Marchi e quelli come lei sono il male assoluto. Con quelli che ha già scontato, fra cinque anni saranno già fuori. Poi mi pare, come al solito, che il capitale che uno ha accumulato in anni col proprio reato venga intaccato solo in parte. Com’è che fra tutti devono restituire solo 2,5 milioni di euro?

  110. caramelleamare marzo 5, 2009 a 10:12 pm #

    Com’è che fra tutti devono restituire solo 2,5 milioni di euro? perche gli altri sono i soldi dei casi nei quali il sale ha funzionato

  111. infrarosa marzo 10, 2009 a 8:17 pm #

    caramelle hai concluso il thread così bene che nessuno ha osato scrivere altro. in realtà scrivo io, ora, dopo alcuni giorni (che quindi non fa testo) soltanto per dire questo.

  112. caramelleamare marzo 15, 2009 a 12:04 pm #

    infrarosa, m’hai fatto venie il vomito con questo commento

  113. kris aprile 4, 2009 a 9:53 am #

    su questo son ocategorica: non credo all’aldilà, il corpo è mio e ci facci oquello che voglio, e non ammetto in alcun modo interferenze da papi idolatrati, stato perbenista, circondario padrepadrone… e con queso non vogli odire che non vedo l’ora di morire!!!

  114. acidshampoo aprile 5, 2009 a 1:43 pm #

    Senza contare che anche il papa scorso ha praticato una sorta di eutanasia. Nel senso che quando stava per morire poteva farsi portare in ospedale e collegare alle macchine, tipo delle Volvo che poi sarebbero partite straginando il suo corpo sull’asfalto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: