Buttarlo in query

16 Gen

masturbation_315

Poiché io sono un tipo che piace molto e che non ha mai avuto bisogno di pagare più di tanto una donna, andavo in giro per le chat, a cercare di fare l’amore. Mi avvicinai a quel mondo con prudenza e insieme propositività: dopo cinque minuti detti della puttana a una bambina di dodici anni. Premetto che io mi trovavo in quella chat in primo luogo per giocare ai tornei di biliardo virtuale, ma se poi mi accorgevo che il campione in carica coltivava un interesse che andava ben oltre la carambola, non lo lasciavo certo cadere nel vuoto. Dopo poche settimane avevo già ben chiaro in mente quali fossero i nickname che lasciavano presagire la possibilità concreta di fare sesso. Tuttavia c’erano molti nomi da donna dietro ai quali però si nascondevano i maschi, che di conseguenza avevano il pene. Una cosa tanto comune quanto orribile era che nella maggior parte dei casi, più le donne erano vecchie, sfatte e brutte, più sceglievano dei nick tipicamente adolescenziali. Me le immaginavo sedute sulla loro cellulite e sul loro ridicolo tanga fucsia fuori dai fuseau, coi bigodini in testa e le mani unte di patatine formaggiose, a sentirsi belle e irresistibili solo perché il primo fallito che passava dalla chat se le sarebbe scopate. Ne avessi trovata una che si dicesse “bruttina” o “normale”. Tutte “bellissime”, anzi peggio: “carine”. Queste di solito o le ignoravo o le trattavo con disprezzo. Nessun corteggiamento, solo una frase: “Mi posso fare una sega mentre cerchi di mandare in buca la 9?” Alcune ci stavano, per lo più uomini con nomi da donna. A me andava benissimo e glielo dicevo anche: “Se sei un uomo non importa, l’importante è che non me ne fai accorgere”. Dopo qualche settimana di gavetta avevo perso ogni timidezza, così che cambiare nick era l’unica scelta. Passai da “Pulcino78” a “Bordanculo69”. Fu allora che mi si aprirono i cuori e le cosce di ogni donna che frequentasse la chat. Richieste di parlare in privato che si moltiplicavano sullo schermo. Massaie, studentesse, spogliarelliste, donne in carriera, bidelli. Mi arrivavano le proposte più svariate. Cinzietta_Frocchiati arrivò a chiedermi se sapevo ballare. Io risposi di sì e la invitai subito in pista. Ballammo sullo schermo coi tastini direzionali, con lo spazio facevo i caschè, con lo shift feci tre o quattro jeteé. Ero come in un sogno, capii in un istante che avevo vissuto inutilmente per vent’anni e che nella mia vita non volevo altro che ballare con Frocchiati. Probabilmente sua mamma accese un phon di troppo e la sua linea cadde. Io questa cosa ancora non sono mai riuscito ad accettarla!
Più prendevo confidenza col mondo delle chat e più mi accorgevo che non ero tanto fatto per il sentimento dell’amore, quanto piuttosto per il sentimento del buttarlo in culo. Quindi, avendo bisogno di emozioni forti, decisi di fare il grande passo: dotarmi di una telecamerina per masturbarmi meglio. Presi i soldi che mia nonna mi aveva dato per comprare un maglione caldo per l’inverno e me ne andai all’Euronics. Chiesi ad un commesso se avevano una telecamerina da masturbazione e lui me ne trovò una. La provai la sera stessa. Prima di andare in onda, dedicai un’ora a rendere il grillo più bello e telegenico possibile. Con il rasoio depilai tutto tranne le palle, che in realtà avrei voluto ancora più pelose. Mi passavo la lametta sulla cappella onde decapitare ogni irregolarità cutanea. La prima che trovai in chat fu Scapricciatiella, una donna di quarantatrè anni al capezzale della madre morente. Le fui di supporto con dei discorsi metafisici ai quali non credevo, come l’esistenza aldilà e la bellezza struggente della metempsicosi, ma riuscii comunque a fare breccia fra le pieghe della sua debolezza. Cinque secondi dopo avevo il grillo spanicciato contro l’obiettivo della telecamera. Lei godeva come una troia e io ero completamente impazzito. Pigiavo il grillo contro l’obiettivo e intanto maledicevo quel vetrino che mi impediva una corretta penetrazione robotica e mi separava dall’orgasmo. Lei in preda all’eccitazione scriveva tutto maiuscolo, non ci potevo credere! Ero talmente infojato che con le palle cercavo di pigiare il backspace per ritardare la mia conclusione. Ma quando leimi dice di essersi appena accorta che sua madre è morta, io esplodo nel più celestiale e croccante degli orgasmi. Lei è in lacrime e io, in preda alle ultime spinte dell’eccitazione, per tirarla su di morale le dico che è una grandissima troia.
Continuiamo a sentirci anche i giorni dopo. Se avevo conosciuto Scapricciatiella per le sue splendide spagnole a ventosa, ben presto mi si rivelarono anche altre sue qualità. Si dimostrava giorno dopo giorno una ragazza non stupida né banale, con cui riuscivo ad esprimere anche concetti diversi dai soliti “sborro” e “oddio ora sborro”. Non l’avevo mai voluta vedere, l’unica cosa che mi interessava era mostrarle le parti migliori della mia personalità: grillo, ma soprattutto palle. Restammo in stretto contatto per molto tempo, senza mai vederci in faccia ma sentendoci almeno otto ore al giorno e parlando di cose che non avrei raccontato nemmeno al mio cartolaio. Pianificammo di sposarci e di avere dei bambini, che avremmo prostituito in modo da ricavare il tanto che basta per condurre una vita onesta e dignitosa. Sapevo che l’avrei amata anche se fosse stata un cesso, uno scaldabagno umano. Finalmente avevo trovato la donna della mia vita, la mia realizzazione, e non me la sarei lasciata scappare per niente al mondo! Dopo mesi di convivenza digitale le chiesi finalmente la foto. Io non ero preoccupato del suo aspetto fisico, visto che per me sarebbe stata bellissima in ogni caso, solo volevo dare una forma alla donna dei miei sogni. Lei mi mandò una foto delle sue ultime vacanze a Follonica, con lei che sorrideva tenera e imbarazzata. Quando la vidi le risposi con un semplice rigo, “pensavo che eri più bellina”, e sparii per sempre fra le tenebre digitali.

Caramelleamare & Acidshampoo

Annunci

80 Risposte to “Buttarlo in query”

  1. Daiana gennaio 16, 2009 a 2:30 am #

    che spettacolo!

  2. lozissou gennaio 16, 2009 a 6:10 am #

    >Lei in preda all’eccitazione scriveva tutto maiuscolo, non ci potevo credere! Applausometro al massimo!

  3. rezio gennaio 16, 2009 a 8:55 am #

    finalmente un post come dio comanda…SBORRRO!

  4. frank gennaio 16, 2009 a 9:44 am #

    Sì sì, ridete ridete… come se fosse tutta fiction… illudetevi se vi fa stare bene.

  5. ? gennaio 16, 2009 a 11:06 am #

    Trovo questo pezzo struggente e malinconico. Ci sono le miserie, le paure e le fragilità degli esseri umani. C’è maestria nel far emergere il lato oscuro, meschino, quello che ognuno di noi vorrebbe nascondere. Presente un pensiero new age? Ecco esattamente il contrario.

  6. acidshampoo gennaio 16, 2009 a 1:03 pm #

    Sasha Baron Coen suscita polemiche: nel suo nuovo film Bruno ci sarebbe un Gesù nero in perizoma. Notizia completa, QUI.

  7. acidshampoo gennaio 16, 2009 a 2:10 pm #

    Già lo segnalò Pinxor ma lo risegnalo io, QUI lo zombie-movie interattivo The Outbreak. Un cortometraggio con diversi snodi in cui sta allo spettatore prendere una decisione. Marinaio dacci un’occhio che secondo me ti garberà.

  8. caramelleamare gennaio 16, 2009 a 6:31 pm #

    si discreto, bravi

  9. acidshampoo gennaio 16, 2009 a 8:06 pm #

    > si discreto, bravi Bravo, ci siamo capiti!Io stanotte sono andato a letto conscio di aver pubblicato uno dei migliori scritti del mediterraneo, sicché mi svegliavo continuamente tentato di leggere i commenti, ma riuscivo a trattenermi, che così me ne leggevo tanti, belli e cicciuti tutti insieme, pieni di citazioni dei momenti più geniali (tutti), che questi capolavori si scrivono per la gloria, per un minimo ritorno. E invece quello che ti leggo sono cose ermetiche ed ermenutiche del tenore di “che spettacolo!” Ammazza che spreco. L’unico che m’ha dato un po’ di soddisfazione fin’ora è pallini.

  10. Nicola gennaio 16, 2009 a 9:01 pm #

    Il Gori me lo aveva anticopato da tempo e non vedevo l’ora del post. Me l’aspettavo diverso, più introspttivo e con più riferimenti sessuali che tanto mi eccitano. Invece la sorpresa: un post buffo col piglio colto e intellettuale adatto per un pubblico preparato a certi ragionamenti. Scapriciatella era un altro personaggio, in quale post è inserito? non mi sovviene.

  11. caramelleamare gennaio 16, 2009 a 10:30 pm #

    sicché mi svegliavo continuamente tentato di leggere i commenti, mariuscivo a trattenermi, che così me ne leggevo tanti, belli e cicciutitutti insieme, pieni di citazioni dei momenti più geniali (tutti)ilproblema è che voi del blog che avete commentato poco o che non avetecommentato, siete tutta gente di merda. tranne pallini che ha scrittoper bene e la daiana che quando ha commentato ancora lo doveva leggerema voleva essere la prima a scrivere quindi ha scritto solo “chespettacolo”tutti gli altri fate schifo, inginocchiatevi frocetti e commentate comesi deve. Leggete il capolavoro schiavi, leggete tutte le parole egodete d’invidia perche voi non siete capaci. E poi giu commentateparecchio, sperticate le lodi, infilatevi un dito nel culo e conl’altro digitate l’esclamativo dopo “siete i miei re”lacrime, lacrime di rabbia contro voi stessi dovreste gettare dagliocchi quando vi rendete conto di quanto siete ridicoli in confronto aun capolavoro come questo post.luglio col bene ti voglio ti schiaccio come un coniglio, dio caro!!

  12. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 1:59 am #

    QUI il litigio fra Santoro e Lucia Annunciata nella puntata di ieri di Anno Zero. Mi piace troppo Santoro in frangenti come questo, a parte il fatto che non le manda a dire (vedi il “dici questo per guadagnarti dei crediti con qualcuno”), notare come non l’ha trattenuta un attimo quando lei se n’è voluta andare.

  13. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 2:35 am #

    QUI il nuovo video di una rediviva Sabrina Salerno, alle prese con una cover di Erase/Rewind dei Cardigans. Lo passano ogni tre per due su MTV.

  14. caramelleamare gennaio 17, 2009 a 9:03 am #

    finalmente è sabato, il giorno in cui la gente non lavora e commenta.m’aspetto che oggi tutti scriveranno veramente tanti commenti e belli corposi.tantissimi! madonna non vedo l’ora che inizino ad arrivare, ora è presto ma gia verso le undici me n’aspetto una marea. non vedo l’ora di leggerli. l’unico problema pero è che c’ho la connessione lenta, non vorrei che non che magari non ce la fa a caricare tutti i messaggi. gori lo sai che; vado giu all’ipercoop a prendere un altro compiuter, lo metto in rete, cosi poi aggiorno una volta uno e una vola quell’altro per vedere se ce la faccio a stare dietro a tutti. Ho gia paura che ora pubblico questo commento e magari è gia vecchio perche mentre sto scrivendo avete pubblicato decine di commenti e il mio non serve piu a niente e non faccio neache in tempo a passare all’ipercoop. scappo gente, ci si becca dopo

  15. rezio gennaio 17, 2009 a 10:39 am #

    l’otimismo di caramelle è contagioso, anche io stò passando un periodo di delirio post festività di questo tipo, se ne accorgono anche quelli che mi stanno vicino, cioè il gatto e la mammasantoro al di là dell’avere torto o ragione ha perso le staffe e ha fatto la figura del cazzo, poteva e doveva rispondere pacatamente

  16. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 12:10 pm #

    Caramelle, cosa cazzo inciti la gente a scrivere commenti cicciuti al post tutti insieme? E’ chiaro che così facendo hanno intasato il server, visto che ore dopo non visualizza nessun nuovo commento. Credo addirittura che il commento dell’ottimo Rezio risulti tagliato dalla parte in cui ci dice quali sono le battute più belle/geniali del post e coccole varie. Ora provo a contattare quelli di Leonardo!> gori lo sai che; vado giu all’ipercoop a prendere un altro compiuterPer la prima volta nella tua vita t’ho visto usare il punto e virgola. Ecco, in trent’anni mai visto usarlo tanto male.

  17. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 12:12 pm #

    Il mio ultimo commento l’ha postato senza problemi, quindi credo che il problema sia risolto.Semaforo verde, gente! E una sola parola: CASINO!!!

  18. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 12:22 pm #

    Oh, segnalo che danno Saxofone lunedì 19 gennaio alle 3.15 su RaiUno. Non ve lo perdete.

  19. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 12:24 pm #

    MA ALLORA C’E’ UN DIO!!!!Leggete QUA.

  20. kreisky gennaio 17, 2009 a 12:35 pm #

    Bravi ! davvero ! secondo me avete raggiunto l’equilibrio tra minchiata gratuita e tenuta della storia. Anche in altri recenti post ho avuto quest’impressione ma qui mi pare il caso di sprecare un bel “sans fautes”, così tanto per fare un pò l’intellettuale alla Vinicio Capossela.Godurioso ! 

  21. Pinxor gennaio 17, 2009 a 1:23 pm #

    e quindi l’apoteosi raggiunta dal transustazionale acquisito a cui si anela seguendo questo succulento post, in cui come ho già spiegato al punto 33 si ambisce a reificare la disgiunzione tra amore/languore, essere/apparenza. Insomma, come direbbe Tomasi di Lampedusa:”ragaffi è una figata”.E con questo concludo.Ehi, ma dove sono finiti tutti gli altri miei post? Io è dalle 7 di stamani che scrivo! Che casino ha fatto sto server???!!!! OOOOH DIOCARO!!!!

  22. Pinxor gennaio 17, 2009 a 1:26 pm #

    >MA ALLORA C’E’ UN DIO!!!!Io ho già ordinato una P38 col silenziatore, per non scatenare putiferi prima della fine dei titoli di coda.

  23. frank gennaio 17, 2009 a 1:27 pm #

    >MA ALLORA C’E’ UN DIO!!!! Leggete QUA.Ma che scena è?! Già questa faccia da nocciolo del protagonista – e pagherei per vedere la foto dei 2 disturbatori. Poi mi pare di vederla, l’escalation di incazzatura e di isterismo, col degno culmine nello sparo di pistola.Più in generale: avete presente in ‘Ally McBeal’ le allucinazioni della protagonista, fuse istericamente con la realtà? Io l’ho sempre trovata un’idea azzeccatissima e realistica. Quante quante volte mi sono concentrata così forte su quello che avrei voluto fare (reagire urlando, dare una coltellata, scappare, schiaffeggiare, o anche cose positive eh) che dal pensarlo al realizzarlo mi sembrava ci fosse solo una membrana sottilissima, proprio impalpabile, più irreale lei del mio impulso… Ecco, se ci fossi stata io in quel cinema me la sarei vissuta così.

  24. frank gennaio 17, 2009 a 1:29 pm #

    Sono cosciente che il mio ultimo commento pare quasi scritto dall’Infrarosa, eh…

  25. caramelleamare gennaio 17, 2009 a 2:53 pm #

    Per la prima volta nella tua vita t’ho visto usare il punto e virgola. Ecco, in trent’anni mai visto usarlo tanto male.gori ma la sai una cosa; quando ho scritto “gori lo sai che;” volevo poi aggiungere che finalmente in vita mia ero riuscito per la prima volta a creare la situazione perfetta per il punto e virgola. poi non l’ho scritto nel commento perche me ne so dimenticato e volevo anche scrivere preciso di chiamare quelli di leonardo perche ci dovevano essere dei problemi col server. poi non l’ho scritto perche sapevo che avrei rubato una battuta al tuo commento successivo  

  26. lozissou gennaio 17, 2009 a 3:24 pm #

    Teddy Raspin stava per fare lo stesso a Caramelleamare a una storica e annosa proiezione di “Tosca”. Invece io, che in tutta la mia vita cinematografica ho di solito redarguito gli altri, sono stato pesantemente redarguito una sola volta: e se preciso avessi incontrato questo qui? Però era “La terza madre” di Dario Argento, sarò pure giustificato?

  27. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 3:29 pm #

    > Bravi ! davvero ! secondo me avete raggiunto l’equilibrio tra minchiatagratuita e tenuta della storia. Anche in altri recenti post ho avutoquest’impressioneHo come il sentore che in tutti questi complimenti ci sia una vaga nota negativa. Sono quei complimenti che uno te li fa e tu lipperlì ci rimani bene e bevi le aranciate per la contentezza, poi ci rimugini dopo cinque minuti e ci rimani sempre bene, ma un po’ meno di prima. Dieci minuti dopo il bene si dimezza. Un quarto d’ora dopo ripiglia un po’: leggermente meglio di cinque minuti prima, ma peggio di dieci minuti prima. Ma venti minuti dopo il crollo.Sbaglio?

  28. kreisky gennaio 17, 2009 a 4:12 pm #

    Ho come il sentore che in tutti questi complimenti ci sia una vaga nota negativa. Sono quei complimenti che uno te li fa e tu lipperlì ci rimani bene e bevi le aranciate per la contentezza, poi ci rimugini dopo cinque minuti e ci rimani sempre bene, ma un po’ meno di prima. Dieci minuti dopo il bene si dimezza. Un quarto d’ora dopo ripiglia un po’: leggermente meglio di cinque minuti prima, ma peggio di dieci minuti prima. Ma venti minuti dopo il crollo.Sbaglio? secondo me sì … e per di più alla grande ! poi ricordati che io faccio parte della sinistra radical scic a cui non piace niente fino in fondo. Epperò questo post mi è piaciuto. In genere le cose che non mi convincono sono quelle troppo surreali o gratuite, in cui, quella che io ho chiamato “minchiata”… mmh dev’essere sta parola che non t’è piaciuta … per “minchiata” intendo “surreale” e può essere gratuita ( e allora non mi dice niente) oppure inserita bene nel tessuto della storia e allora mi piace, proprio come in questo caso. “minchiata” è come “bambina di 12 anni troia”.comunque sì fa schifo 

  29. kreisky gennaio 17, 2009 a 4:14 pm #

    non è colpa mia se le citazioni non vengono in corsivo !!!! boh, quando scrivo sono in corsivo poi appaiono tutt’uno col messaggio…

  30. caramelleamare gennaio 17, 2009 a 7:14 pm #

    non è colpa mia se le citazioni non vengono in corsivo !!!! boh, quandoscrivo sono in corsivo poi appaiono tutt’uno col messaggio…prova ad usare un altro browser  per “minchiata” intendo “surreale” e può essere gratuita ( e allora nonmi dice niente) oppure inserita bene nel tessuto della storia e allorami piace, proprio come in questo caso.allora ti spiego una cosa: quando ti sembra che una michiata,o intuizione geniale, chiamala come vuoi, non c’entri niente devi pensare: “cazzo se ce l’hanno messa vuol dire che un motivo c’è, perche non lo trovo, perche non la capisco, mi devo impegnare di piu.”

  31. caramelleamare gennaio 17, 2009 a 7:26 pm #

    Teddy Raspin stava per fare lo stesso a Caramelleamare a una storica e annosa proiezione di “Tosca”io mi ricordo che pero una volta t’ho fatto ridere parecchio al cinema. s’era all’eden, col gori e non so chi altro, nella saletta.prima che iniziasse il film, anzi a cavallo tra quando spengono le luci e il primo minuto di film, m’alzai e andai dietro le tende verdi che portano al bagno.da li dietro iniziai a fare una telefonata delle mie, a voce altissima, alla mi nonna. lei non rusciva a sentirmi e se non mi sbaglio c’aveva il problema di farsi una puntura quindi io gli spiegavo come doveva fare, e semmai di chiamare quella che abita sotto a lei.quando tornai in sala, il gori lo trovai a tappetino sotto le poltroncine e te c’avevi l’occhiali messi storti perche c’avevi infilato i diti sotto per asciugatti l’occhi.

  32. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 8:03 pm #

    > Teddy Raspin stava per fare lo stesso a Caramelleamare a una storica e annosa proiezione di “Tosca”.Me lo ricordo quella sera, era seduto nell’ultima fila nel gruppo delle prime, cappottino nero, capello fresco di Magic Harry, sorrisetto al dentifricio di Paperino e occhialino da comunione e liberazione. Perché il teatro al cinema va visto così.

  33. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 8:13 pm #

    Mario Monicelli dice la sua sul prequel di Amici Miei, QUA.

  34. acidshampoo gennaio 17, 2009 a 8:57 pm #

    Kreisky, volevo farti una domanda a carattere personale: certo come sarai?!

  35. kreisky gennaio 17, 2009 a 10:43 pm #

    Kreisky, volevo farti una domanda a carattere personale: certo come sarai?!… dimmelo te, dimmelo te ! Che poi stamani dopo averlo letto ho immediatamente inviato una email ai miei amichetti per segnalare il post ! Allora dimme te ! 

  36. caramelleamare gennaio 17, 2009 a 11:54 pm #

    Che poi stamani dopo averlo letto ho immediatamente inviato una emailai miei amichetti per segnalare il post ! Allora dimme te ! quali? quelli che dicevi al mare, gli italiani che vivono in francia?

  37. Daiana gennaio 18, 2009 a 11:35 am #

    volevo anche scrivere preciso di chiamare quelli di leonardo perche cidovevano essere dei problemi col server. poi non l’ho scritto perchesapevo che avrei rubato una battuta al tuo commento successivoObbasta con queste dichiarazioni d’amore!

  38. Daiana gennaio 18, 2009 a 11:53 am #

    E invece quello che ti leggo sono cose ermetiche ed ermenutiche del tenore di “che spettacolo!” Ammazza che spreco. A parte il fatto che l’ho scritto prima ancora di leggere il post solo per simpatia (e qui mi dovresti premiare!), riconosco che questo, dopo averlo letto, post è simile a un vero capolavoro ed è anche un dei meglio scritti da voi perchè si sente che è “rotondo” (vaffanculo^__^) come dici te e equilibratissimo ma io non ho le capacità lessicali e critichi per tessete le lodi che ti aspetti. Insomma per quanto mi impegni non vadopiù in là di “che spettacolo meraviglioso!”

  39. Daiana gennaio 18, 2009 a 11:54 am #

    Ieri poi non ho scritto nessun commento perchè tutto il giorno ho lavorato e la sera sono uscita con i miei amici.

  40. caramelleamare gennaio 18, 2009 a 12:44 pm #

    Ieri poi non ho scritto nessun commento perchè tutto il giorno ho lavorato e la sera sono uscita con i miei amici.fermi, boni, specifiachiamo bene. non con i tuoi amici, con il tuo ex che sta male per te e te ci esci solo come amico e ti fai scarrozzare dagli altri vostri amici. ma lui non è tuo amico, lui è innamorato di te e te ci esci si, ma solo se si comporta da amico

  41. Daiana gennaio 18, 2009 a 1:13 pm #

    ma lui non è tuo amico, lui è innamorato di te e te ci esci si, ma solo se si comporta da amicoChissà che una volta non l’abbia vinta lui!

  42. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 1:57 pm #

    > Chissà che una volta non l’abbia vinta lui! Ma stai zitta che sei una bricia lessa. Ti ci vedo, che se l’ottimo Kreisky ti violentasse, te subito: “MI SENTO VIOLENTATA!” Ma vaffanculo va…

  43. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 2:11 pm #

    > riconosco che questo, dopo averlo letto, post è simile a un vero capolavoro ed è anche un dei meglio scritti da voiE i peggio quali sono, per curiosità?

  44. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 2:18 pm #

    > perchè si sente che è “rotondo” (vaffanculo^__^) come dici teDa quando mi è stato fatto notare che uso molto questo termine, è diventato un termine che odio. Perché se ci penso, a me le cose rotonde mi fanno schifo. Non sopporto le melodie perfette ma lisce al palato, che ti riempiono le orecchie e non ti lasciano niente, che puoi canticchiare da te ed è uguale, così come uscire dal cinema soddisfatto per aver visto una “chicca” di film. Sensazioni insopportabili e fastidiose.Diciamo che mi piacciono le cose fatte da chi ha il senso della rotondità, e il far tendere qualcosa alla rotondità deve essere una parte importante della creazione, ma non il tocco finale. E allora ok, mettiamola così: a me piace il rotondo sì, ma che sia molto ruvido al tatto.

  45. Daiana gennaio 18, 2009 a 2:33 pm #

    E i peggio quali sono, per curiosità?non me li ricordo! Ma sono certa che leggendoli ho avuto la sensazione che fosser meno perfetti di altri!

  46. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 2:48 pm #

    > non me li ricordo! Ma sono certa che leggendoli ho avuto la sensazione che fosser meno perfetti di altri! Ma crepa.

  47. fox in the snow gennaio 18, 2009 a 3:21 pm #

    “Il Divo” premiato 7 volte a Bari qui.

  48. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 3:25 pm #

    Ma come, dico io? Recchioni s’entusiasma ogni tre per due per le peggio puttanate e per motivi da picchiallo, ma mi boccia senza appello il buonissimo Appaloosa (visto ieri), un western con un passo tutto suo come da un po’ non ne vedevo. QUI il suo punto di vista, comunque interessante. E pure il thread che ne segue con gli interventi di Ausonia.Io il film lo consiglio, per me il film migliore di questa stagione per adesso, dopo il capolavoro Burn After Reading. Mo’ voglio procurarmi Pollock.

  49. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 3:30 pm #

    > “Il Divo” premiato 7 volte a Bari qui.Assurdo però come il Silvio Orlando de Il Papà Di Giovanna abbia portato via a Toni Servillo il premio come miglior attore protagonista. Con tutto l’amore che ho per Avati, ma il solitamente notevole Silvio Orlando per me è stato uno dei talloni d’achille del film, visto che recita in una chiave per niente sua e Avati lo fa sussurrare per tutto il film. Anche a Venezia ha portato via il premio a Rourke per The Wrestler…

  50. fox in the snow gennaio 18, 2009 a 3:46 pm #

    >Assurdo però come il Silvio Orlando de Il Papà Di Giovanna abbia portato via a Toni Servillo il premio come miglior attore protagonista.Sì infatti. Troppo bella la sua reazione però a Venezia: sembrava un bambino. Un sacco di “grandi” attori quando ricevono i premi ormai sembra ordinaria amministrazione.

  51. fox in the snow gennaio 18, 2009 a 3:47 pm #

    >Assurdo però come il Silvio Orlando de Il Papà Di Giovanna abbia portato via a Toni Servillo il premio come miglior attore protagonista.Sì infatti. Troppo bella la sua reazione però a Venezia: sembrava un bambino. Un sacco di “grandi” attori quando ricevono i premi ormai sembra ordinaria amministrazione.

  52. frank gennaio 18, 2009 a 5:24 pm #

    >Perché se ci penso, a me le cose rotonde mi fanno schifo.E il culo?

  53. frank gennaio 18, 2009 a 5:32 pm #

    Per chi oggi si fosse perso Toni Servillo intervistato dalla Lucia Annunziata, qui si vede la puntata di ‘in 1/2 ora’ per intero. Il pretesto era Gomorra e gli Oscar, ma poi il discorso ha spaziato volentieri sulla cultura, sulla politica, sui media, e Servillo risulta simpatico e con due palle così. Veramente notevole.

  54. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 5:37 pm #

    Eh ma il culo non è di forma rotonda, ma se mai a forma di asso di cuori rovesciato. Comunque anche lì: meglio ruvidi di bruciature di sigaretta.

  55. caramelleamare gennaio 18, 2009 a 6:09 pm #

    E allora ok, mettiamola così: a me piace il rotondo sì, ma che sia molto ruvido al tatto.tipo QUESTO ?

  56. caramelleamare gennaio 18, 2009 a 6:18 pm #

    E allora ok, mettiamola così: a me piace il rotondo sì, ma che sia molto ruvido al tatto.tipo QUESTO ?

  57. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 6:37 pm #

    > tipo QUESTO ?Come ti ripeto: non ho mai visto niente che rispecchi di più il tuo più intimo e inconfessabile essere. Bisogna trovare il modo di acquistarlo alla sanitaria Sabatelli.

  58. kreisky gennaio 18, 2009 a 7:02 pm #

    quali? quelli che dicevi al mare, gli italiani che vivono in francia?sì sì, son loro.Bellino il pupazzino !

  59. acidshampoo gennaio 18, 2009 a 8:20 pm #

    Roba da matti! Mica l’avevo riconosciuto (QUA)! Il Bufalo della miniserie Romanzo Criminale è uno degli attori di Boris, dove interpreta la parte di uno degli sceneggiatori de Gli Occhi Del Cuore 2. Trasformazione notevole.

  60. fox in the snow gennaio 18, 2009 a 8:54 pm #

    >Per chi oggi si fosse perso Toni Servillo intervistato dalla Lucia Annunziata, quisi vede la puntata di ‘in 1/2 ora’ per intero. Il pretesto era Gomorrae gli Oscar, ma poi il discorso ha spaziato volentieri sulla cultura,sulla politica, sui media, e Servillo risulta simpatico e con due pallecosì. Veramente notevole.Sono s’accordo. Volevo scrivere prima esattamente così ma mi si è cancellato tutto causa computer e allora ho solo scritto che è stato premiato “Il Divo”. Prima di quest’intervista lo trovavo un po’ borioso. Invece c’ha delle idee interessanti da ascoltare. e non mi sembra che sia uno che gliene fraga niente di essere simpatico, tutt’altro. La cosa che mi è piaciuta di più è che ha schivato tutte le domande di politica pura. Per una volta un uomo di spettacolo che non vuole fare il maestro di vita. Bravo! ma che è ‘sta fissa dell’Annunziata per la politica? Chiama tutti per cognome come se fossero in aula.

  61. caramelleamare gennaio 18, 2009 a 10:32 pm #

    sì sì, son loro. allora facci sapere il responso te, che tanto è impossibile che scrivano un commento, gia lo so

  62. caramelleamare gennaio 18, 2009 a 10:36 pm #

    ma che è ‘sta fissa dell’Annunziata per la politica? Chiama tutti per cognome come se fossero in aula. eh si strano, di solito in televisione è tutto un chiamarsi per nome. in qualsiasi tipo di trasmissione. è tutto un massimo che fai, daniela vieni qua, giacomo sei buffo, laura esulta.  se ci penso bene non l’ho mai sentito pronunciare un cognome in televisione in trent’anni

  63. acidshampoo gennaio 19, 2009 a 1:59 am #

    E’ uscito il trailer in italiano del nuovo film di Clint Eastwood, Gran Torino. Eccolo QUI. Non andrò a vederlo al cinema ché di Clint Eastwood non m’è mai piaciuto un film, ma questo sembra bello!

  64. frank gennaio 19, 2009 a 10:00 am #

    Perché questo in particolare ti sembra bello? A me mi dice poco – e il montaggio mi dà sui nervi. Ovviamente quest’impressione è completamente scollegata dal film eh.

  65. acidshampoo gennaio 19, 2009 a 1:15 pm #

    > Perché questo in particolare ti sembra bello? A me mi dice poco – e ilmontaggio mi dà sui nervi. Ovviamente quest’impressione è completamentescollegata dal film eh.Eh ma il montaggio del trailer è un’altra cosa rispetto a quello del film. E poi dimmi quando il trailer di un film americano a medio budget ha un montaggio decente? Ricordo quello di In The Bedroom, che più modaiolo e fastidioso non si poteva, per un film (capolavoro) tutt’altro che mainstream. Tant’è che quando con Caramelle s’andò all’Eden, indecisi se vedere In The Bedroom o Tanguy, feci scegliere a lui. E lui, sicuro come la morte: “Tanguy!”

  66. frank gennaio 19, 2009 a 1:38 pm #

    >>Assurdo però come il Silvio Orlando de Il Papà Di Giovanna abbiaportato via a Toni Servillo il premio come miglior attore protagonista.>Sìinfatti. Troppo bella la sua reazione però a Venezia: sembrava unbambino. Diciamola tutta. Sembrava un bambino sì, ma un bambino un po’ ritardato.

  67. acidshampoo gennaio 19, 2009 a 3:51 pm #

    Altri due ingressi nel team di Dampyr. Presto esordirà Masiero (Dylan Dog) come sceneggiatore, in una storia che avrà i disegni di Oliviero Gramaccioni, già matita di Zagor e Mister No. QUI un paio di sue tavole. A me non è mai dispiciuto, e vi assicuro che su carta renda molto meglio. Ah, l’ingresso di Gramaccioni nella serie questa volta non è stato voluto da Boselli, ma da Sergio Bonelli stesso.

  68. fox in the snow gennaio 19, 2009 a 3:53 pm #

    >eh si strano, di solito in televisione è tutto un chiamarsi per nome. in qualsiasi tipo di trasmissione.Che c’entra, cretino? Di solito ci si chiama per titolo, fra chi non si conosce, specie in tv. Senatore, onorevole, dottor, signor. Un semplice “Signor Servillo” sarebbe stato sufficiente. Te l’immagini l’Annunziata che si rivolge a Carmelo Bene “Ascolti bene, Bene… ora lei mi dice chi ha votato alle ultime elezioni”.

  69. l'idiota gennaio 19, 2009 a 4:49 pm #

    Madonna caramelle, nel punto in cui si parla del pensavo eri piu bellina, la tua crudeltà mentale mi lascia sgomento. Il tuo non essere minimamente toccato dal graffiare la sensibilità altrui mi risulta realmente agghiacciante. Non mi fraintendere mi gasa lo sai, però proprio io non cela farei mai… una crudeltà mentale degna non so di un killer, o di una donna…sei femminile in questo

  70. acidshampoo gennaio 19, 2009 a 5:34 pm #

    Mondaccio boia, “madonna Caramelle” una sega! E’ vero che l’Io narrante è il suo e l’esperienza narrata pure, però questo capolavoro l’abbiamo scritto a quattro manacce schifose. Lui mettendoci l’Io narrante e gli spunti di vita vissuta, io mettendoci ogni trovata divertente, ogni colpo di teatro, ogni pillola di genialità di quelle che ti fanno dire “che genio, Caramelle!”. E INVECE UNA SEGA: “CHE GENIO IL GORI PORCO MONDACCIO!”

  71. acidshampoo gennaio 19, 2009 a 8:03 pm #

    Oh, vi ricordo che “W.”, il biopic su George W. Bush diretto da Oliver Stone e non uscito al cinema in Italia, sarà trasmesso stasera alle 21.10 su La7.

  72. acidshampoo gennaio 19, 2009 a 8:09 pm #

    Finalmente uscito il trailer in italiano di Religulous. Eccolo QUA.

  73. Daiana gennaio 20, 2009 a 1:26 pm #

    Ma si potrà?! Se non smette di piovere io non posso piantare i miei frutti!

  74. acidshampoo gennaio 20, 2009 a 2:21 pm #

    > Ma si potrà?! Se non smette di piovere io non posso piantare i miei frutti!O R A   B A S T A

  75. caramelleamare gennaio 21, 2009 a 12:14 am #

    la tua crudeltà mentale mi lascia sgomento. Il tuo non essereminimamente toccato dal graffiare la sensibilità altrui mi risultarealmente agghiacciantepero aspetta, la realtà dei fatti è che io mi trovo diviso n due in certe situazioni: sono un figlo di puttana che realmente non gliene frega n cazzo se a lei gli muore la madre, ma sono anche un figlio di puttana che non gliene frega un cazzo se a lei gli muore la madre ma sa benissimo che questo è male e non si deve fare. Ecco a questo punto c’è la scelta: cedo all’ essre umano come animale sociale e mi sento in compla con me steso per non essere stato me fino in fondo, o cammino sul filo dell’orrore morale?a volte scelgo la seconda

  76. caramelleamare gennaio 21, 2009 a 12:19 am #

    Mondaccio boia, “madonna Caramelle” una sega! E’ vero che l’Io narrante è il suo e l’esperienza narrata pureva beh, pero di tutte le volte che si riferiscono solo a me parlando di un post scritto a quattro mani, questa è azzeccata. alla fine il piano morale della questione riguarda me

  77. acidshampoo gennaio 21, 2009 a 12:57 am #

    > Ecco a questo punto c’è la scelta: cedo all’ essre umano come animalesociale e mi sento in compla con me steso per non essere stato me finoin fondo, o cammino sul filo dell’orrore morale?Se posso scegliere io per te ti dico: tutto, TUTTO, ma non l’immagine di Caramelleamare che si sente in colpa con se stesso! Ne ho fatto l’abbuffata per anni, te possimo, a colazione, pranzo e cena!

  78. caramelleamare gennaio 21, 2009 a 12:14 pm #

    Se posso scegliere io per te ti dico: tutto, TUTTO, ma non l’immagine di Caramelleamare che si sente in colpa con se stesso! pensa a me che cmq vada andrà male. verso quell’altri o verso me cmq la situazione è balorda. di buono c’è che a fare male a chi sta davanti prima cosa io non sento niente, seconda ci scappano i post. cmq scapricciatella la mia cattiveria se la meritava tutta. anche mentre ero li che godevo ogni tre per due s’allontanava perche la su mamma c’aveva i conati. eccheccazzo, cinque minuti concedimeli. mica un ora, cinque minuti!

  79. caramelleamare gennaio 22, 2009 a 11:20 pm #

    kreisky, me la confermi la storia dell’orso che ti regalorono, o me lo so immaginato io?

  80. caramelleamare gennaio 27, 2009 a 10:15 am #

    kreisky, quando hai tempo vai un zinzinino a fare in culo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: