Ipotenuse (19)

18 Giu

fantastorie

LA MUCCA VAFFANCULO

Mucca.
Animale di stirpe bovina che hai fatto dell’essere tranquillo il tuo fulcro precipuo e gli uomini ti hanno amato per questo. Ma pochi sanno che in tempi remoti esistette un esemplare che fu tutto un programma: la mucca Vaffanculo. Ella era un bestia unica nel suo genere. Un animale che metteva in crisi l’intero sistema conosciuto come “natura”. Certo, la natura stessa l’aveva creata senza chiederle niente in cambio, ma lei se ne fregava e la confutava con la sua semplice esistenza. Era la mucca Vaffanculo, un oggetto misterioso dinnanzi a cui ogni contadino si toglieva il cappello e si grattava la testa con sguardo interrogativo. Pareva una mucca normale, ma vai a capire. La mucca Vaffanculo poteva essere più cose, ma erano tutte ipotesi e non esisteva una verità univoca. Poteva essere un’esclamazione: “La mucca, vaffanculo!” Ma in questo caso da cosa scaturiva? Forse nasceva dal dialogo fra un pastore e il suo garzone. Quest’ultimo indugiava su quale animale dovesse sgozzare fra la mucca e la gallina. E il pastore spazientito: “La mucca, vaffanculo!” Altrimenti poteva trattarsi di una semplice constatazione. Un giocatore d’azzardo scommetteva a Mercante In Fiera che la carta vincente sarebbe stata la “giapponesina”. Poi l’alzava, la guardava e deluso esclamava: “La mucca, vaffanculo!”.
La mucca Vaffanculo viveva ruminando l’erba e defecando a casaccio addosso agli sterpi. Non s’interrogava sul suo destino, sull’eterno interrogativo che recava seco il suo semplice esistere su questa terra. E intanto passavano i giorni e, a causa della sua presenza, i contadini ridevano sempre meno. Anche nei momenti più disimpegnati, anche quando il radicchio cresceva bene e i figli prendevano bei voti a scuola, c’era sempre un filo di malinconia nell’aria. Ad ogni festa finiva il vino, ogni diletto finiva in pianti. Ciascun contadino faceva buon viso a cattivo gioco, dissimulando normalità, ma ognuno di loro, di notte, si girava nel letto, inquieto e spaventato dall’interrogativo della mucca Vaffanculo. Ella era indecifrabile, e per questo metteva l’uomo davanti ai suoi limiti. La mucca Vaffanculo diventò così un tacito animale sacro. Non se ne parlava, ma nessuno si sognava di proporre di farne bistecche o anche solo di mangiare le sue uova. Così la mucca Vaffanculo invecchiava sul suo prato, ruminando e grattandosi la groppa contro i rododendri.
Passarono gli inverni, e il paesino si chiudeva in una sorta di vicolo cieco evolutivo. A causa dell’influenza negativa di questa belva, attorno al villaggio furono costruite delle alte mura per far sì che nessun forestiero entrasse né che alcun paesano uscisse. Ma la verità di questa scelta terribile rimaneva nascosta, tutti i contadini dicevano sorridenti che quell’isolamento forzoso era stato voluto “perché si sta tanto bene fra di noi”. Presto l’intero paesino si ammantò di nero, si doveva rincasare col tramonto e ci si copriva con grossi e pesanti cappelli di piombo. Col trascorrere dei giorni i contadini cessarono di parlarsi e si evitavano fra di loro, camminando sempre più quatti piegati sotto ai loro cappelli come coleotteri giganti e disperati. L’intera popolazione prese quindi a diventare inappetente, fino a smettere del tutto di mangiare. La ragione di questo? “Perché si sta così bene affamati”. Quando addirittura smisero di bere, qualcuno decise di ribellarsi. Fu il tenace saltimbanco Jolly Fregnone, che prese il coraggio a quattro mani e si recò dalla mucca, ci si avvicinò senza paura e poi, dopo esser salito su uno sgabello, pulì la targa che la bestia aveva al collo. Quella targa rivelò un nome che nessuno si aspettava: “la mucca Vaffanculor”. C’era stato un errore, a volte capita.

Annunci

110 Risposte to “Ipotenuse (19)”

  1. frank giugno 18, 2008 a 7:23 am #

    Bella ipotenusa, stavolta più di atmosfera e sempre visionaria. Bravor!

  2. anfiosso giugno 18, 2008 a 9:41 am #

    ahahahahaha

  3. acidshampoo giugno 18, 2008 a 10:44 am #

    Bellissima locandina (QUI) per il nuovo film dei Coen (in uscita il 12/9 da noi).

  4. frank giugno 18, 2008 a 10:58 am #

    il 12/9, compleanno della Turci e della Canalis e di qualcun altro che ora mi sfugge

  5. acidshampoo giugno 18, 2008 a 11:03 am #

    E’ uscito (QUI) il nuovo video di Elio E Le Storie Tese. La canzone è Ignudi Tra I Nudisti. Mi chiedo perché non abbiano scelto Gargaroz, l’unica bella dell’ultimo album. Comunque il video è pessimo quanto la canzone.

  6. caramelleamare giugno 18, 2008 a 12:06 pm #

    certo che pensavo, come mangiari, quanto saranno boni i contorni?

  7. frank giugno 18, 2008 a 3:02 pm #

    Oggi il Macca mi compie 66 anni!! Accendo ceri sperando in un tour alla mia portata e intanto mi riguardo il video del singolo di un anno fa esatto, Dance Tonight. Adoro questa vecchia sciura pop.

  8. pu-ragno giugno 18, 2008 a 5:36 pm #

    Casini su casini del governo Berlusconi qui.

  9. acidshampoo giugno 18, 2008 a 6:40 pm #

    > Adoro‘ttenzione

  10. pu-ragno giugno 19, 2008 a 1:35 pm #

    Ho appena visto il 4° episodio di Italian Spiderman. Madonna, troppo bello, e poi c’è questa cosa del mistero… Io credo che non sia una produzione completamente italiana, ma la tazzina del 4° episodio mi ha spiazzato. Quelle tazzine che hanno tutti, marroni fuori e bianche dentro, spesse spesse, le meglio per prendere il caffè, quelle sono italiane! E poi voglio sapere che sciampo usa quello che fa le facce sorprese/spaventate.

  11. anfiosso giugno 19, 2008 a 1:35 pm #

    Horpo, che vehemenza!Comunque non immaginavo di trovare un collega proprio qui, mi fa simpatia.

  12. anfiosso giugno 19, 2008 a 1:36 pm #

    Ho visto solo il trailer (veramente sordido), che annuncia ACTIONE – VELOCITA – TERRORE – SUSPENSO – ROMANZA (o – ROMANZA – SUSPENSO -, adesso non ricordo bene) – GOBLIN (?). A un certo punto Italian Spiderman sorseggia caffè, credo, da una tazzona per sbrodascia lunga. Non posso essere sicuro al 100% ma qualche sospetto ce l’ho…

  13. acidshampoo giugno 19, 2008 a 2:13 pm #

    QUI il quinto episodio di Italian Spiderman.

  14. acidshampoo giugno 19, 2008 a 2:14 pm #

    QUI il nuovo trailer per Vicky Cristina Barcellona, il nuovo film di Woody Allen.

  15. ilmarinaio giugno 19, 2008 a 2:42 pm #

    QUI il quinto episodio di Italian Spiderman.giratoa Camaldoli, molto interessante e psichedelico, ma un po’ sotto lealtre puntate.  ma magari è uno snodo importante dellastoria.  chissà che succederà ora al protagonista?

  16. acidshampoo giugno 19, 2008 a 3:30 pm #

    Un paio di articoli molto interessanti per gli aficionado Bonelliani…QUI si parla delle censure Bonelliane nelle ristampe di certe sue serie storiche.QUI vengono analizzate tutte le modifiche nella prima ristampa del primo numero di Tex, rispetto all’uscita originale.

  17. acidshampoo giugno 19, 2008 a 3:37 pm #

    > girato a Camaldoli, molto interessante e psichedelico, ma un po’ sotto lealtre puntate. ma magari è uno snodo importante della storia.  chissà che succederà ora al protagonista?Secondo me il fatto che sia un episodio più di snodo e meno “rotondo” dei precedenti, se pare uno svantaggio per l’episodio in sè, va però a vantaggio del film complessivo. E in effetti, si inizia a sentire lo scheletro di un film vero e proprio e non un collage di episodi collegati fra loro ma con puntuali parabole narrative di 3/5 minuti.

  18. acidshampoo giugno 19, 2008 a 3:51 pm #

    > A un certo punto Italian Spiderman sorseggia caffè, credo, da una tazzona per sbrodascia lunga. Non posso essere sicuro al 100% ma qualche sospetto ce l’ho…Quella a cui ti riferisci (che si vede nel trailer) è la tipica tazza “mug”, americana ma ormai diffusa ovunque. Spettacolare per le robe tipo latte e cacao (cacao solubile Sonny, possibilmente) schiumati con quei contenitori a stantuffo tipo tisaniera. Il fatto che sia alta e stretta, dà la precedenza alla schiuma durante il sorbimento della bevanda.Pu-ragno però si riferiva alla tazza che si vede nel quarto episodio, una di quelle tipicissime tazze marroni fuori e bianche dentro. Comunque, che sia un prodotto italiano o meno, Italian Spiderman è ovviamente pieno di feticci italici degli anni ’60.Anfiosso, ti consiglio di non fermarti al trailer ma di vedere anche gli episodi (escono settimanalmente). Dovrebbero essere una decina (siamo a metà) e alla fine formeranno un mediometraggio. La qualità dell’opera è stratosferica.

  19. acidshampoo giugno 19, 2008 a 4:56 pm #

    QUI una bella intervista su Dampyr al suo autore Mauro Boselli, priva di spoiler, ma con un paio di appetizer intriganti.

  20. frank giugno 19, 2008 a 7:31 pm #

    > Adoro‘ttenzioneLo so, lo sapevo anche durante. Suggeriscimi un verbo per sostituire “adorare”, ché non lo trovo. 

  21. acidshampoo giugno 19, 2008 a 8:01 pm #

    > Lo so, lo sapevo anche durante. Suggeriscimi un verbo per sostituire “adorare”, ché non lo trovo.Direi che un “mi piace parecchio” sarebbe perfetto.

  22. pu-ragno giugno 19, 2008 a 8:09 pm #

    Troppo bello anche Italian spiderman 5. Postato dalla stessa persona, questo. Un collegamento ci dev’essere per forza, visto che si chiama don Alrugo, ma secondo me le somiglianze non finiscono lì. Gran classe anche Don Alrugo, non come Japanese Spiderman o Indian Spiderman.

  23. pu-ragno giugno 19, 2008 a 8:10 pm #

    Japanese Spiderman

  24. ilmarinaio giugno 19, 2008 a 8:44 pm #

    Japanese Spidermanaddiritturauno spiderman con tanto di robottone, con le ragnatele disegnate comelogo.  qui sono stati gli sceneggiatori giapponesi:  “aquesto spiderman manca qualcosa.. e se Godzilla attaccasse Tokyo, comelo fermerebbe?  bisogna fargli un robottone a tema”.  

  25. fox in the snow giugno 19, 2008 a 9:25 pm #

    Quant’è bella la canzone “Daffodil Lament” dei Cranberries?

  26. Daiana giugno 19, 2008 a 10:01 pm #

    Geniale questa ipotenusa secondo me il sistema del blog è andato intilt per la sua genialità…. e poi mi viene da pensare che tutto ciòche è brutto potrebbe sembrare molto meno brutto se letto al contrario.inocsulreb per esempio è molto meno inquietante del suo contrario.

  27. Daiana giugno 19, 2008 a 10:02 pm #

    Gori ti volevo informare che le “etichette delle camicie” l’ho giàfinito da un pò e mi è piaciuto assai. Non è neanche come leggere unlibro sembra più il diario del tuo migliore amico. Ora invece mi sonoimmersa nella lettura di “non è successo niente” e sono presissima.Proprio oggi ho letto degli attacchi di ansia di Lucia e mi sonofischiate le orecchie. Faccio ancora un pò confusione con i nomi deipersonaggi femminili e con il loro ruolo… com’è che si chiama quellache storpia tuti i nomi delle cose e dei verbi che non si regge?

  28. Daiana giugno 19, 2008 a 10:02 pm #

    Poi volevo comunicare a tutti quelli che hanno partecipato alladiscussione sul nome da dare agli animali che alla fine Maya non miconvinceva e allora l’abbiamo fatta fuori…. Ora c’ho un pò di rimorsima sono molto più soddisfatta.

  29. Daiana giugno 19, 2008 a 10:04 pm #

    ho riporato i miei commenti di diqua perchè erano finiti di di là e poi sembra che non scrvo mai niente, ecco

  30. frank giugno 19, 2008 a 10:29 pm #

    >>Suggeriscimi un verbo per sostituire “adorare”, ché non lo trovo.>Direi che un “mi piace parecchio” sarebbe perfetto.C’avevo pensato, ma nel cacofonico “adorare” c’è uno slancio che manca nel “mi piacere”

  31. frank giugno 19, 2008 a 10:32 pm #

    >com’è che si chiama quella che storpia tuti i nomi delle cose e dei verbi che non si regge?Non ricordo nemmeno un nome. Non era la donna delle pulizie? E comunque non è vero che non si regge, dàààààiii

  32. Daiana giugno 19, 2008 a 11:04 pm #

    Diciamo che in questi due libri tutte le donne usano un vocabolario piuttosto colorato e multisfaccettato. Cosa che a me in genere non piace soprattutto in una donna. Cmq la donna delle pulizie è l’addolorata e quella nel suo storpiare le parole non mi infastidisce perchè è terrona e anziana, lei lo fa per ignoranza non per essere stramba o originale. Ma la Vita o la Mara non mi ricordo inventa le parole o addirittura le fonde insieme perchè secondo lei rendono meglio il significato. Soprattutto nelle “etichette delle camicie” dice “madonna come sono stranfugnina” per dire di sè che è maldestra oppure ti dice di “girolare per casa” mentre lei si prepara e al suo fidanzato da dello “scioccolino”. Per piacere…

  33. frank giugno 19, 2008 a 11:25 pm #

    E’ vero, dà un po’ noia specie se associato all’idea di una ragazza che fa la puffosa e di un ragazzo che ci casca. Però a volte è spontaneo ed efficace, vedi “girolare” che rende l’idea di un girare a caso e ricorda “vagolare”, o “multisfaccettato” che è come dire “sfaccettatissimo più più”. Oh, l’intenzione non è coglionatoria, penso davvero che renda l’idea e sia spontaneo, e che nel libro ci sia la fascinazione di Sclavi per questi fenomeni di nascita di parole.

  34. caramelleamare giugno 20, 2008 a 2:55 am #

    e che nel libro ci sia la fascinazione di Sclavi per questi fenomeni di nascita di parole.questo che hai detto, è una cosa molto bella 

  35. acidshampoo giugno 20, 2008 a 3:21 am #

    Oh, il 27 giugno arriva su Italia 1, in seconda serata, quel bell’oggettino che è la terza stagione di Prison Break. Siete avvertiti.

  36. acidshampoo giugno 20, 2008 a 3:22 am #

    Oggi esce al cinema Go Go Tales, il nuovo film di Abel Ferrara, che QUI polemizza con Asia Argento per aver rinnegato il film.

  37. acidshampoo giugno 20, 2008 a 4:28 am #

    Pensavo che il film Fascisti Su Marte fosse solo l’inciampo di un genio, ma ora lo posso dire: Corrado Guzzanti è diventato il comico meno divertente di questo mondo. La sua presenza come guest-star in una serie tv come Boris (già di suo sopravvalutata) è a dir poco imbarazzante e fastidiosa. Già il ruolo che interpreta, “l’attore pazzo”, la dice lunga su quanto ossequio ci sia da parte della produzione nei suoi confronti. Ma lui nella parte è di una presunzione incredibile, come se bastasse la sua firma a rendere memorabile qualcosa. Improvvisa senza copione, fa le facce, fa il matto, cambia voce, gira con la mazza da baseball e rompe qualsiasi cosa incontri. INSOPPORTABILE.Max Tortora, ci resti solo tu.

  38. acidshampoo giugno 20, 2008 a 4:30 am #

    Frank, tu che di Guzzanti sei stata una fan accanita, PER FAVORE vai QUI, pesca un video a caso, e fammi sapere che ne pensi.

  39. acidshampoo giugno 20, 2008 a 6:06 am #

    QUI tutta la verità.

  40. fox in the snow giugno 20, 2008 a 6:20 pm #

    Se n’era parlato: “Siamo tutti Ña per i Bribri e i Bribri sono «gente che vive lungo ifiumi del Costa Rica, non sono molto pittoreschi, non girano seminudi earmati di lancia, portano i jeans, ma hanno una loro lingua e un loroinsieme di tradizioni. E, tradizionalmente, secondo loro esistono duerazze: i Bribri e gli Ña. Bribri vuol dire “uomini” e sono loro. Ña, èfacile intuirlo, sono tutti gli altri e stanno ai Bribri come i barbariai Greci: ña vuol anche dire “cacca”.» Il resto qui.

  41. Daiana giugno 20, 2008 a 6:57 pm #

    Oh, l’intenzione non è coglionatoria, penso davvero che renda l’idea esia spontaneo, e che nel libro ci sia la fascinazione di Sclavi perquesti fenomeni di nascita di parole.Si ma “multisfaccettato” è tutta un’altra cosa rispetto a “scioccolino”, “girolare” e via dicendo…. cmq io non giudico assolutamente il fatto che questo personaggio sia nel libro di sclavi nè la fascinazione che lui può averne. Dico soltanto che se mi immagino una che è davanti a me e mi parla così e penso che non la reggo. Di per sè avrei un’impressione abbastanza negativa di questa persona poi magari mi sbaglio che lei lo fa in un modo che ci sta bene ma fino a prova contraria ….

  42. frank giugno 20, 2008 a 7:16 pm #

    Daianolina moniolina e Frankolina patoccolosa giocolano con le Legottole e leggoricchiano i fumettoccioli pciù pciù — sì, insopportabile, vado a vomitare

  43. fox in the snow giugno 20, 2008 a 8:22 pm #

    Aiuto! Per sbaglio ho premuto un tasto (non so quale) e ora il menu di avvio mi appare verticale a destra dello schermo invece che orizzontale in basso. Ho provato a riavviare ma niente. Qualcuno sa come si rimette a posto?

  44. caramelleamare giugno 20, 2008 a 8:27 pm #

    hahaha, ho trovato in rete una foto del mi zio…. guardate qua che matto

  45. pu-ragno giugno 20, 2008 a 8:28 pm #

    >QUI tutta la verità.Mm ma che simpatico… Che simpatici gli yuppie milanesi, orgogliosi di stare in una sede prestigiosa di Renzo Piano (come se l’avessero scelto loro), che guidano macchine sportive che prediligono il baricentro basso e non distinguono fra la mano destra e la mano sinistra. Evvai, siete vincenti, il mondo è vostro e del Berluscaz!

  46. frank giugno 20, 2008 a 8:42 pm #

    Pu-ragno non accanirti con Acidshampoo. Ti faccio notare che per tutto il filmato Acid si finge milanese al 100% e ribatte sulla nuova e prestigiosa sede progettata da Renzo Piano. Come se si vergognasse di essere aretino e di passare a Milano solo un giorno a settimana. Alla prima visione m’ha dato noia, poi ho avuto pena di questo suo evidente complesso.

  47. frank giugno 20, 2008 a 8:43 pm #

    Fox parli del solo tasto “avvio” o di tutta la barra nel lato inferiore del desktop? In questo caso dovrebbe bastare trascinarla di nuovo dov’era…

  48. acidshampoo giugno 20, 2008 a 8:48 pm #

    Signore e signori, è uscita in pre-air la puntata pilota di True Blood, la nuova miniserie di Alan Ball. La butto là: farà impazzire tanto quelli che amano Six Feet Under e quanto quelli che amano per Dampyr. E se uno ama sia Six Feet Under che Dampyr, eh beh allora…Il gran consiglio di Itasa ha visionato questa prima puntata e, dall’alto del suo scranno, l’ha bocciata. Questa è la miglior premessa perché sia una serie capolavoro.Ecco un’intrigante presentazione:Il poliedrico Alan Edward Bell, sceneggiatore e produttore esecutivo del celebreAmerican Beauty e della serie Tv Six Feet Under, torna a lavoro con unnuovo show televisivo che s’intitolerà True Blood. Tratta daSouthern Vampire, serie di romanzi di Charlaine Harris, True Bloodnarra le vicende di una piccola cittadina della Louisiana dove gliumani e i vampiri vivono insieme grazie a una straordinaria invenzionegiapponese, ovvero il sangue sintetico, che ha permesso alla comunitàdella cittadina di poter convivere senza problemi. Al cast, formato giànelle sue parti principali da Stephen Moyer, che interpreterà ilvampiro Bill Compton, e da Anna Paquin nei panni della cameriera daipoteri paranormali Sookie Stackhouse, si aggiunge Alexander Skarsgard(Revelations) che interpreterà un vampiro vichingo di oltre mille anni.La serie sarà trasmessa dal 7 settembre dal network HBO.Tuttii romanzi di Charlaine Harris sono stati acquistati in esclusiva per latraduzione italiana dalla casa editrice Delos Books (http://www.delosstore.it).Dal 20 marzo è disponibile nelle librerie, e sul sito dellacasa editrice, il secondo volume della saga di romanzi di CharlaineHarris, ovvero Morti viventi.

  49. acidshampoo giugno 20, 2008 a 8:53 pm #

    > Fox parli del solo tasto “avvio” o di tutta la barra nel lato inferioredel desktop? In questo caso dovrebbe bastare trascinarla di nuovodov’era……le parole di bocca.E’ successo anche a me, lipperlì ci immattii, poi bastò trascinarla.

  50. acidshampoo giugno 20, 2008 a 9:01 pm #

    QUI il trailer internazionale di Mirrors, il nuovo film di Alexandre Aja dopo Alta Tensioni e Le Colline Hanno Gli Occhi.

  51. acidshampoo giugno 20, 2008 a 9:16 pm #

    George Takei, il capitano Sulu di Star Trak, si è sposato con un uomo maschile gay e anche lui è gay!!!!!QUI la notizia. Che botta…

  52. fox in the snow giugno 20, 2008 a 9:19 pm #

    >dovrebbe bastare trascinarla di nuovo dov’era…Infatti. Però prima non ha funzionato. Come mai’ E’ bastata la parola magica della Frank-streghetta? >elemento magico e fantastico.Mi sa che lo comprerò, questo Kerry Il Trapper. Ma dove li metterò poi tutti ‘sti fumentti? Oddio, e quando trasloco? Ansia… 

  53. frank giugno 20, 2008 a 9:27 pm #

    Legge di Murphy: la macchina cigola finché non la porti dal meccanico, poi quando la testa lui non fa rumore. Il computer non funziona finché non lo porti dal tecnico. Il rubinetto è bloccato finché non chiami l’idraulico. Etc…

  54. acidshampoo giugno 20, 2008 a 9:32 pm #

    > Mi sa che lo comprerò, questo Kerry Il Trapper. Sincero: non credo tu possa permettertelo. Non esce in edicola a 2.70 come Volto Nascosto. Sono due volumi da libreria e constano di tante pagine e costano nu sacch’e suord. Il fatto è che hanno delle ciapponellature direttamente in copertina, è quello che alza il prezzo.

  55. caramelleamare giugno 20, 2008 a 9:42 pm #

    ..le parole di bocca.E’ successo anche a me, lipperlì ci immattii, poi bastò trascinarla. ma che siete deficienti o cosa? Mi sa che lo comprerò, questo Kerry Il Trapper. Ma dove li metterò poi tutti ‘sti fumentti? Oddio, e quando trasloco? Ansia… ma che cazzo dici cretina?! sono due volumi, che problemi assurdi ti fai? 

  56. fox in the snow giugno 20, 2008 a 9:43 pm #

    >Sincero: non credo tu possa permettertelo16 euro. Ci penso. 

  57. caramelleamare giugno 20, 2008 a 9:43 pm #

    farà impazzire tanto quelli che amano Six Feet Under e quanto quelli che amano per Dampyr. E se uno ama sia Six Feet Under che Dampyr, eh beh allora…io amo sex feet under

  58. fox in the snow giugno 20, 2008 a 9:44 pm #

    >sono due volumiL’ho visto dopo. Pensavo fossero 221 numeri, cretino.  

  59. caramelleamare giugno 21, 2008 a 12:18 am #

    L’ho visto dopo. Pensavo fossero 221 numeri, cretino.non l’hai visto dopo, l’hai capito dopo. altrimenti non avresti nemmeno leto che erano 221 numeri. peccato che ti sei scordata di accendere il cervello e registrare il fatto che compariva in appendice ad un altro fumetto, e che quindi erano poche pagine a storia.e anche se fosse non so te cosa c’hai in mente ma 221 fumetti normali occupano circa due metri lineari. cioè quattro file verticali da 50 centimetri. cioè una scatola di cartone di 37x37x50cm. pensi di farcela a portarla dietro o ti pesa troppo il culo?

  60. fox in the snow giugno 21, 2008 a 12:37 am #

    >altrimenti non avresti nemmeno leto che erano 221 numeri.E invece sì, perché ho letto esattamente della metà di quello che c’era scritto, per la fretta. Quello che m’interessava a basta. E sì, visto che non ho la macchina e l’ultimo trasloco l’ho fatto da sola in pullman, una scatola in più mi pesa. Soddisfatto o vuoi sapere altro?

  61. acidshampoo giugno 21, 2008 a 1:37 am #

    Se qualcuno è sveglio: fra poco Abel Ferrara da Marzullo. Vediamo come giustifica ‘sto ultimo film di merda.Come ogni notte, come di consueto, Sottovoce. Un modo per capire, per capirsi e forse anche per capirci. Percorsi umani e professionali. Quando un giorno, vista l’ora, è appena finito e un nuovo giorno è appena cominciato. Un nuovo giorno per amare, per sognare, per vivere. Buonanotte.

  62. acidshampoo giugno 21, 2008 a 1:45 am #

    > E invece sì, perché ho letto esattamente della metà di quelloche c’era scritto, per la fretta.WOW! “Per la fretta”! Chissà da che vita al massimo ti separava quell’articolo!> Quello che m’interessava a basta.Sì, è risaputo che a te interessa solo la prima metà degli articoli. Ed è un punto di vista che rispetto moltissimo.

  63. acidshampoo giugno 21, 2008 a 2:56 am #

    Che tristezza…Marzullo scorreva in video le foto significative della vita artistica di Abel Ferrara e a un certo punto è arrivato ad una in cui c’era il regista alla macchina da presa. Abel Ferrara, in inglese, ha detto che in quella foto stava girando Il Cattivo Tenente, poi ha citato nervosamente Werner Herzog, che ne sta facendo il remake contro la sua volontà. L’interprete (che s’intuiva essere un tamarro napoletano) che intanto traduceva in italiano, non ha fatto nessuna mensione di questo, probabilmente per non accendere la polemica, che non sia mai che Marzullo si impaurisce. Sono andati avanti in tutta fretta con la foto dopo e Ferrara ha detto seccamente di rimettere quella prima e ha iniziato un’accesa e rabbiosa critica a Herzog, con tanto di “shit” e “fucking”. E la cosa sconvolgente è che l’interprete non ha tradotto una sola parola di quanto abbia detto! Ed è evidente che Ferrara non se ne è accorto (credo che l’interprete lavorasse in differita).

  64. anfiosso giugno 21, 2008 a 9:00 am #

    Quello indiano è Superman, non Spiderman :-PSono arrivato fino a tre, poi non ce la facevo più. Devo ancòra decidere, non me lo capisco granché, il trash deliberato mi lascia perplesso. Strano doppiaggio. (Ma non sono certo un intenditore).

  65. frank giugno 21, 2008 a 9:59 am #

    Tengo d’occhio Youtube e Raiclick per vedere se spunta questa intervista Marzullo-Ferrara. Ma te Acid l’hai già visto ‘Go go tales’?

  66. frank giugno 21, 2008 a 10:03 am #

    >Signore e signori, è uscita in pre-air la puntata pilota di True Blood, […] Ilgran consiglio di Itasa ha visionato questa prima puntata e, dall’altodel suo scranno, l’ha bocciata. Questa è la miglior premessa perché siauna serie capolavoro.L’ho sempre detto che sono dei minchia e che vale la pena che esistano solo per sfruttare il loro lavoro gratis. Io non posso garantire i tempi fulminanti di Itasa però se nessuno si occupa di questa serie la adottiamo noi?

  67. frank giugno 21, 2008 a 10:14 am #

    >QUI il trailer internazionale di Mirrors, il nuovo film di Alexandre Aja dopo Alta Tensioni e Le Colline Hanno Gli Occhi.Non discuto il film, ma quanto mi stanno sul cazzo questi trailer che sono riassunti, come in un compitino. Manca il finale, per il resto scommetto che le scene salienti sono già tutte lì.

  68. frank giugno 21, 2008 a 10:36 am #

    >QUI il quinto episodio di Italian Spiderman.Comincio a scocciarmi degli episodi, il trailer me lo godevo di più. Ma non per difetto, eh, al contrario: spero che alla fine del salmo esca un bel dvd, e vista la portata dell’operazione credo proprio che uscirà, e che questo sia tutto un intelligentissimo lancio. Anche perché tutti quei begli effettoni analogici è un peccato vederli pixelati.

  69. frank giugno 21, 2008 a 10:54 am #

    >Corrado Guzzanti è diventato il comicomeno divertente di questo mondo. La sua presenza come guest-star in unaserie tv come Boris (già di suo sopravvalutata) è a dir pocoimbarazzante e fastidiosa.Sto guardando. “Buona la prima”, eh? Tremendo, solo Garrone può improvvisare regie a soggetto… Il problema è che, come con gli Elii, c’è un pubblico conquistato dalla sua genialità che fu, e che riderebbe a crepapelle a qualunque sua cosa. Ora ne guardo un altro po’…>Già il ruolo che interpreta, “l’attore pazzo”, […] Ma luinella parte è di una presunzione incredibile, come se bastasse la suafirma a rendere memorabile qualcosa. Improvvisa senza copione, fa lefacce, fa il matto, cambia voce, gira con la mazza da baseball e rompequalsiasi cosa incontri.Peggio di Brad Pitt ne ‘L’esercito delle 12 scimmie’, che già era sopra le righe, inverosimile e sgradevole come pochi. Credo proprio che non mi sarebbe piaciuto, anche senza la tua introduzione negativa. E sì che io Guzzanti lo metto fra gli artisti per cui stravedo.>INSOPPORTABILE.Già. Non ti dico chi mi ricorda…>Max Tortora, ci resti solo tu.Zitto, che sennò si sciupa anche lui.

  70. acidshampoo giugno 21, 2008 a 11:04 am #

    > Io non posso garantire i tempi fulminanti di Itasa però se nessuno si occupa di questa serie la adottiamo noi?Seee, per vedere la prima stagione tradotta in… vent’anni? Proposta cassata, a malincuore, per motivi di realismo. Piuttosto, occupati di resuscitare Lo Scaramacai, che da più di due anni qua a destra vedo quelle stesse anteprime e non le reggo più (se il progetto è morto tanto vale toglierlo, no?) e la sedia mi brucia sotto al culo. Cessi moscati, cetrioli in salamoia, quello che vuoi, ma RESUSCITALO. E alla svelta, pure. E via quella faccia.

  71. acidshampoo giugno 21, 2008 a 11:08 am #

    > Ma te Acid l’hai già visto ‘Go go tales’?Sì, ma è veramente brutto, come molti altri film di Ferrara. Asia Argento a parte però, che quando vuole ha una presenza scenica unica. Alla fine Abel Ferrara ha fatto tre film belli e viene ricordato sempre per quelli: Il Cattivo Tenente, Fratelli e Addiction. E chissà come, tutti e tre avevano lo stesso sceneggiatore: Nicholas St. Jones. Sarà mica merito suo?

  72. frank giugno 21, 2008 a 11:09 am #

    >QUI il nuovo trailer per Vicky Cristina Barcelona, il nuovo film di Woody Allen.Ecco un altro trailer con troppo film dentro. Effetto contrastante: spero che la storia dell’artistone provocante (un Bardem veramente fico), finisca male per lui. Ma non male fisicamente: male moralmente. Quando un artista anglofono dà il suo sguardo sui latini, c’è sempre da aspettarsi il peggio dei luoghi comuni (per me la canzone più brutta dei Beatles è senza dubbio ‘Sun king’, in ‘Abbey road’, per esempio), e questo lo intravedo in questo trailer. Bardem sembra una rivisitazione di Picasso, spregiudicato, sessista, seducente, che devastava la psiche delle sue donne.ps. il titolo sembra una canzone dei Red Hot Chili Peppers…

  73. frank giugno 21, 2008 a 11:11 am #

    >RESUSCITALO. E alla svelta, pure. E via quella faccia.No no, magari ci fosse una faccia scocciata da questa parte dello schermo… Ci provo.

  74. pu-ragno giugno 21, 2008 a 11:40 am #

    >è un punto di vista che rispetto moltissimo.Ma cazzo, ma che c’è di male? Volevo capire se m’interessava comprarlo. Una volta capito di sì, che lo leggo a fare il resto? Tanto poi non me lo ricordo, con la memoria che ho. La smettete di criticarmi per ogni cosa?

  75. pu-ragno giugno 21, 2008 a 11:42 am #

    >La smettete di criticarmi per ogni cosa? Scusate ma è facile immedesimarsi. 

  76. pu-ragno giugno 21, 2008 a 11:50 am #

    >Quello indiano è Superman, non Spiderman :-PMa la musica è di Spiderman. 

  77. caramelleamare giugno 21, 2008 a 11:59 am #

    Max Tortora, ci resti solo tu.ma a me el toro me fa penaaa non riesco a faglie maleee, è un limite professionale si lo so ma che voi fà.me li porto tutti a casa me giocheno coi regazziniiii e poi dormono con meeee!! 

  78. caramelleamare giugno 21, 2008 a 12:05 pm #

    Una volta capito di sì, che lo leggo a fare il resto? interessante, se ti interessa non lo leggi. e se invece non ti interessa lo leggi ?

  79. fox in the snow giugno 21, 2008 a 12:35 pm #

    Grazie pu-ragno, ma non ho bisogno di essere difesa. Caramelle, se tu (e Acidshampoo) faceste qualcosa della vostra vita oltre a ciondolare, leggere fumetti e dare fastidio agli altri, sviluppereste una capacità di “lettura veloce” che vi consentirebbe di controllare la posta, leggere il giornale, leggere recensionsioni, ecc., tutto insieme, la prima ora di lavoro o quando la vostra collega esce per un caffè, tenendo aperte mille pagine diverse e saltando da una all’altra, mezze di lavoro e mezze personali.Fare una selezione di quello che t’interessa e non t’interessa, invece di leggere fino in fondo qualsiasi cosa, ti consente di sfogliare molte più cose. Comunque è proprio così: una volta che ho capito che m’interessa leggerlo (il fumetto), che cazzo lo leggo a fare un articolo che parla di quel fumetto? Lo fai se hai tempo da perdere come voi due, oppure se sei un nerd come voi due.

  80. infrarosa giugno 21, 2008 a 1:16 pm #

    questa osservazione di fox mi fa pensare a una cosa: se per caso a tutti venissero dati, mettiamo, 1500 euro al mese, chi continuerebbe a lavorare e chi no e cosa farebbe chi non lavora? questa cosa mi interessa. perché io cerco sempre di lavorare il meno possibile guadagnando il più possibile, cosa non sempre possibile. sicuramente però tanta gente prima o poi, anche avendo sti soldi dal cielo, lavorerebbe comunque perché sennò si annoia. oppure impiegherebbe il proprio tempo libero in cose gratificanti che altre persone invece fanno per lavoro. non lo so. voi che fareste?

  81. infrarosa giugno 21, 2008 a 1:19 pm #

    intendevo che fareste se lo stato vi desse 1500 euro al mese così, solo perché esistete. vacanza? noia? lavorereste perché prima o poi un certo senso del dovere vi dice che non si può/deve stare senza fare niente? avreste una vita regolare? fareste i contadini? sareste autarchici? etc. mi interessano i punti di vista.

  82. fox in the snow giugno 21, 2008 a 1:49 pm #

    >questa osservazione di fox mi fa pensare a una cosa: se per caso atutti venissero dati, mettiamo, 1500 euro al mese, chi continuerebbe alavorare e chi no e cosa farebbe chi non lavora?Personalmente forse non lavorerei. Ma visto che devo lavorare, cerco il più possibile di fare cose che mi piacciono.

  83. frank giugno 21, 2008 a 1:56 pm #

    >Grazie pu-ragno, ma non ho bisogno di essere difesa.Infatti, fatti i cazzi tuoi Pu-ragno.>Caramelle, se tu (e Acidshampoo) faceste qualcosa della vostra vitaoltre a ciondolare[…],sviluppereste una capacità di “lettura veloce” […] Fare una selezione diquello che t’interessa e non t’interessa, invece di leggere fino infondo qualsiasi cosa, ti consente di sfogliare molte più cose.Pensa che spettacolo, io ciondolo come un gatto e sono utile come un pensionato alcolizzato, ma sono bravissima nella lettura veloce. Però non ho la pretesa che equivalga alla lettura lenta: un’occhiata veloce è utile, ma non è vera lettura e non si può applicare a tutto.

  84. fox in the snow giugno 21, 2008 a 1:59 pm #

    Una volta che hai sfogliato velocemente un sacco di cose, fai una scelta di quello che bisogna leggere fino in fondo e, quello, lo leggi.

  85. frank giugno 21, 2008 a 1:59 pm #

    >se per caso a tutti venissero dati, mettiamo, 1500 euro al mese, chicontinuerebbe a lavorare e chi no e cosa farebbe chi non lavora?Io studierei tutta la vita tutte le materie. E lavorerei part-time per acquistare scarpe di lusso da condividere coi bambini dell’aids. Scusate ma per me il sociale è un’urgenza etica.

  86. frank giugno 21, 2008 a 2:09 pm #

    Sull’argomento, cito un ritornello del mitico Vasco: “NA!, nanana nana na naaa… nanana nana na naaa… nanana nana na EEEEH!” [violini]

  87. ilmarinaio giugno 21, 2008 a 2:52 pm #

    >se per caso a tutti venissero dati, mettiamo, 1500 euro al mese, chicontinuerebbe a lavorare e chi no e cosa farebbe chi non lavora?ioprobabilmente farei il surrealista.  mi farei crescere i baffilunghi un metro, un metro e mezzo, dipingerei, tromberei Amanda Lear,scriverei un romanzo horror sulle porcionature del legno, girerei unfilm drammatico sulla realizzazione di un film comico.  studiereifilosofia, storia, tiro con l’arco e equitazione.  forse, apensarci bene, è meglio se continuo a lavorare.  anzi, pensandociun po’ meglio, no.. si fa così, ognuno di questo blog si impegna perdarmi 100 euro al mese.. che mai saranno 100 euro al mese?  fatemisapere chi è d’accordo..

  88. ilmarinaio giugno 21, 2008 a 2:59 pm #

    Quando un artista anglofono dà il suo sguardo sui latini, c’è sempre da aspettarsi il peggio dei luoghi comunimifaceva notare uno che per gli americani, nei film, c’è un filo direttotra antichi romani e mafia.  la scena, ne “Il gladiatore” diRidley Scott (mica chiuschino) in cui l’imperatore uccide il padre, èsimile a quelle nei film di mafia.  nel serial Rome:  vedi il “clan” dell’Aventino capeggiato da Voreno.  nella prima serie dei Soprano,vedi la scena di quando fregano il vecchio rabbino.  il vecchiodice:  “noi siamo ebrei, siamo qui da più di 4000 anni.. e dovesono invece gli antichi romani?  scomparsi”.  Tony Sopranorisponde:  “Gli antichi romani… siamo noi”. e dietro lui sipavoneggiano Silvio Dante e Paulie Gualtieri. 

  89. ilmarinaio giugno 21, 2008 a 3:04 pm #

    “Ho fatto un corso di lettura veloce, ho letto Guerra e pace in una giornata.  Parlava della Russia” – Woody Allen

  90. frank giugno 21, 2008 a 3:06 pm #

    Sun King (J.Lennon, P.McCartney, 1969)Here comes the sun kingHere comes the sun kingEverybody’s laughingEverybody’s happyHere comes the sun kingCuando para mucho mi amore de felice corazón.Mundo paparazzi mi amore chica ferdy parasol.Questo obrigado tanto mucho que canite carousel …Ma vaffanculo.

  91. ilmarinaio giugno 21, 2008 a 6:58 pm #

    Cuando para mucho mi amore de felice corazón.Mundo paparazzi mi amore chica ferdy parasol.Questo obrigado tanto mucho que canite carouselcontinuerei così:Fiesta pizza e fichi dolce vita camorra corrida para ustedTango pacciani pistoleros righeira danny trejo paraflu con calorAndo borracho, ando matando, hipe hipe, viva el Papa! (rumore di spari) 

  92. frank giugno 21, 2008 a 8:16 pm #

    Ahahaha!!E poi io ho una mezza certezza: te sai che la maggior parte delle canzoni se le dividevano a metà, Lennon e il Macca; di solito si riconoscono bene le parti composte da chi, stavolta (accidenti al peggio!) non oso attribuire a nessuno dei due questo pseudo-ritornello maccheronico. Ma basandomi sul talento che ho io a scegliere gli uomini, potrei affermare che è opera del mio amato Macca.

  93. frank giugno 21, 2008 a 8:26 pm #

    *Ma basandomi sul talento che ho io ascegliere gli uominiesclusi i presenti naturalmente 

  94. acidshampoo giugno 21, 2008 a 10:17 pm #

    SPETTACOLO!!!! Uscito anche il preair della puntata pilota di Pretty/Handsome, la nuova serie di Ryan Murphy, su un giornalista sportivo, sposato e con figli, che decide di cambiare graduamente sesso. Anche in questo caso quelli di Itasa non ne sono entusiasti. Ryan Murphy ci rimarrà di merda. Frank scarica. Te che sei poliglotta, sono curioso che tu la veda e mi dica se è all’altezza del genio.

  95. frank giugno 21, 2008 a 11:24 pm #

    Ho già scaricato anche il preair di ‘True Blood’. Ma che è un “preair” esattamente?

  96. Daiana giugno 22, 2008 a 10:23 am #

    Se non dovessi lavorare io probabilmente il mio lavoro al garden io non lo vorrei abbandonare ma lo vorrei fare come, quando e quanto mi pare. E alla fine del mese, a spregio, sarei io a dare loro 200 euro per il disturbo…. tirchi!

  97. acidshampoo giugno 22, 2008 a 11:55 am #

    Frank, per pre-air si intendono quelle puntate pilota di nuove serie televisive che vengono diffuse in rete dalla produzione mesi prima di quando saranno trasmesse in tv, per testare che effetto fanno e se piacciono. Succede sempre più spesso.

  98. caramelleamare giugno 23, 2008 a 9:10 am #

    per testare che effetto fanno e se piacciono. Succede sempre più spesso. lo faccio anche io: quando vedo una bambina che mi piace sessualmente, prima di dirgli ciao, gli mando a casa un bicchierino con dentro alcune sborrate. poi tramite un giro di telefonate anonime riesco a farmi dire se gli sono piaciute o no.

  99. caramelleamare giugno 23, 2008 a 9:16 am #

    se per caso a tutti venissero dati, mettiamo, 1500 euro al mese, chicontinuerebbe a lavorare e chi no e cosa farebbe chi non lavora?a me per non lavorare basterebbe molto ma molto meno.cmq anche questa ipotenusa è bellissima. quando gli omini iniziano a incupirsi si crea un atmosfera veramente inquietante. pare un film

  100. infrarosa luglio 3, 2008 a 9:03 am #

    insomma alla fine proprio una vita diversissima da quella attuale grazie ai 1500 euri agratisse ogni mese non la farebbe nessuno…? io da un po’ di giorni penso alla mia risposta, ancora non ho deciso.

  101. Roy luglio 14, 2008 a 7:36 pm #

    Non tradurre certe parolacce in pubblico (pardon, in tv) significa distinguersi dalla razza di rozzi polemici come te, caro anfiosso. Tu non possiedi neanche un quarto della classe e della cultura della persona che ha gentilmente sostituito un interprete di Sottovoce, che per altro per mestiere fà tutt’altra cosa, molto più interessante. Il punto debole della democrazia è che permette a tanti imbecilli come te di parlare.

  102. ilmarinaio luglio 14, 2008 a 8:18 pm #

    ma chi è questo?  ma di che parla?  non mi riesce a capire

  103. acidshampoo luglio 14, 2008 a 8:40 pm #

    Ciao Roy e benvenuto su questo blog! Il commento a cui ti riferisci non era di Anfiosso ma mio (in questa impostazione dei thread la firma è quella sotto il commento, non quella sopra). > Tunon possiedi neanche un quarto della classe e della cultura dellapersona che ha gentilmente sostituito un interprete di Sottovoce, cheper altro per mestiere fà tutt’altra cosa, molto più interessante. Alla faccia della cultura! Quando Abel Ferrara parlava di The Seventh Seal (Il Settimo Sigillo, di Bergman), il tuo amico l’ha tradotto con “Steven Seagal”. Roba da non crederci! Nei forum di cinema ancora non hanno smesso di ridere. Comunque non capisco perché fingi di riferirti ad un altro, quando è chiaro che l’interprete in questione eri te, discolaccio.> Ilpunto debole della democrazia è che permette a tanti imbecilli come tedi parlare.E alle troie come tua madre di non dare resto.Comunque lieto di averti qui e spero di rileggerti presto. In gamba, campione!

  104. Roy luglio 24, 2008 a 4:04 am #

    Giusto! Anfiosso era signorile…acidshampoo rende bene il concetto della materia del tuo cervello. Mia madre è una santa, bada piuttosto ai b… che la tua fà ai miei cani.Spiacente segaiolo ma non sono io la persona di cui si parla.Terapia consigliata: vattelo a prendere nel c…!E’ la democreazia, caro ricchione!

  105. Roy luglio 24, 2008 a 4:16 am #

    Oh cavolo! Mi è scappato il dito sulla “e” ed è venuto fuori democreazia al posto di democrazia…Ma tanto c’è acidshampoo a ricordare l’errore tra una sega e l’altra.Cercare difetti al di fuori di se stessi è una giusta fuga dall’analizzare i propri… non è che sono troppi?

  106. ilmarinaio luglio 24, 2008 a 7:51 am #

    Roy, sei un personaggio.  E’ da secoli che non si sente uno che dice:  “Tu non possiedi neanche un quarto della classe e della cultura della persona…”, “era signorile”, “Mia madre è una santa”, “Oh cavolo!”.  Ti immagino la mattina che prendi un cornetto e un cappuccino in un bar di Napoli, con la giacca bianca, il panciotto, il bastone, il cappello di paglia e la caramella sull’occhio.  Capisco anche che uno si vergogni a pronunciare le parolacce, ma che vergogna c’è a dire che la mamma di uno fa i biscotti ai cani?  La mia qualche volta li ha fatti…  Comunque sappi che questo blog è di mentalità aperta, ogni orientamento sessuale è pienamente accettato in tutte le sue sfumature. “per altro per mestiere fà tutt’altra cosa, molto più interessante”.  cioè, significa che è camorrista?

  107. acidshampoo luglio 24, 2008 a 12:36 pm #

    Roy, io devo scusarmi con te per quello che ti ho detto. Ti chiedo perdono, non so che mi è preso. Ora sto mangiando dei wafer friabilissimi. Senti: frffrffrrrfrfrfffrrrrfrfrffrffrfffrfrffrffrffrfrfrfrfffrfrfrf…La spugna, Roy. La spugna…

  108. Roy luglio 26, 2008 a 1:45 am #

    Camorrista? Eh quasi… il tipo in questione è un avvocato penalista ed è amico di Abel F. ma non scriverò altro su di lui.Roy non è un uomo e non vive a Napoli… Roy è sua sorella.Piacere di avervi conosciuto, mi congedo.By your leaveRoy

  109. frank luglio 26, 2008 a 9:06 am #

    Roy, peccato che ti sei offesa così velocemente. Ammetti che certe cazzate in quella traduzione erano abbastanza ridicole, e che non la puoi prendere così sul personale visto che tuo fratello, come dici, non lo conosciamo. E comunque GRAZIE di esser venuta a seminare cultura qua.

  110. acidshampoo luglio 26, 2008 a 11:29 am #

    Roy, non congedarti. Ci siamo scornati, ma ora è il momento di una birra insieme. Resta da queste parti e dicci la tua in piena libertade.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: