[REC] Prison Break – Stagione 3

30 Apr

prisonbreak107_262

Quando esce il nuovo numero del mio fumetto preferito, devo leggerlo immediatamente. C’ho fantasticato tutto un mese e adesso è lì che mi aspetta. Cascasse il mondo, non ce la faccio a procrastinare. Stessa cosa vale per certi film e telefilm. Detto questo, ho finito solo ora di vedere la terza stagione di Prison Break, a più di due mesi dalla sua conclusione. Questo la dice lunghissima su quanto l’abbia gradita.
Mi chiedo come la splendida serie di Paul Scheuring possa essere caduta tanto in basso. Solo un anno fa, un crollo del genere era a dir poco insospettabile. Ma non ci vuole molto per capire i motivi. E non c’entrano parole magiche come “ispirazione” o “originalità”, ma solo mere ragioni logistiche. Un paio di anni fa Paul Scheuring lo disse chiaro e tondo, che lui non è per le serie eterne. Aveva pensato Prison Break come una saga che si completasse in due stagioni da ventidue episodi l’una. Tuttavia gli ascolti sicuri, seppur non eccezionali (sui 7 milioni), hanno fatto gola ai produttori che hanno così deciso di rinnovare Prison Break per una terza stagione. Esito: la seconda stagione procedeva certa verso la naturale conclusione degli intrighi, quando la storia si è artificiosamente impennata nelle ultime tre puntate, onde dare ragion d’essere ad una terza annata. Dopo le titubanze iniziali, Paul Scheuring è rimasto a capo del gruppo di sceneggiatori, anticipando che dopo la fuga dal carcere e la caccia all’uomo, la serie si sarebbe ulteriormente rinnovata. “Se la prima stagione era ambientata in una prigione e la seconda in giro per gli Stati Uniti, la terza si giocherà su scala mondiale”. Un’idea ambiziosa e accattivante! Purtroppo un progetto del genere risultava troppo oneroso, così i produttori hanno bocciato il primo copione e richiesto una serie fedele al suo titolo, cioè di nuovo ambientata fra le mura di un carcere. Scheuring ha fatto buon viso a cattivo gioco, rassicurando il pubblico: “Resteremo nel carcere di Sona solo per i primi cinque episodi”. Fatto è che poi sono diventati sette, quindi l’intera stagione, tra l’altro accorciata di ben nove episodi per lo sciopero degli sceneggiatori. La realtà dei fatti è che l’irresistibile trama subisce in questa terza stagione uno stop, si infogna in una ridicola e fintissima prigione con una scenografia da sit-com (il Fox River era un’altra cosa). I personaggi sono in stallo, il bodycount dei protagonisti del tutto sospeso. Inoltre vengono inseriti la bellezza di quattro nuovi protagonisti, dei quali tre sono totalmente inutili e le cui vicende appaiono puramente autoconclusive. Sembra la parabola delle noci di Fra Galdino ne I Promessi Sposi: un inutile ripieno.
Altro inghippo: Sarah Wayne Callies (la dottoressa Sara Tancredi) era incinta e avrebbe partorito proprio all’inizio delle riprese. Queste sono state in un primo tempo spostate di un mese. Quindi si è saputo che la Tancredi sarebbe tornata in pianta stabile dal quarto episodio. Rettifica: la Tancredi tornerà nel settimo e prima sarà sostituita da una sosia inquadrata sempre di spalle o in ombra (le odio queste cose). Poi niente, la Tancredi ha detto che non vuol tornare. E allora è stato tutto un cercare di convincerla ad esserci, seppur non come personaggio regolare. D’altronde la trama prevedeva che fosse stata rapita dalla Compagnia, quindi bastava recitasse in una stanza adeguatamente sgarrupata, la troupe l’avrebbe raggiunta pure nella sua dimora in Canada, avrebbero rispettato i suoi tempi, eddai Tancredi! Niente, non c’è stato verso. L’unica cosa che sono riusciti a strapparle è di registrare la sua voce per un’ultima telefonata a Michael, prima dell’eliminazione del suo personaggio in un imbarazzante anti-climax. Che poi il suo personaggio muore, ma non si sa mica se muore. A Lincoln arriva una scatola con la sua testa tagliata. Quando arrivò, quella testa era la sua di sicuro, senza che venissero instillati dubbi a riguardo. Ora invece ci fanno sapere che Lincoln non ha guardato proprio benissimo se quella nella scatola era la sua testa e che, per tagliarla corta, la Sara Tancredi tornerà in pianta stabile nella quarta stagione. Ussignùr.
Messi così, ci sono solo due modi impossibili per salvare in extremis l’intera serie. Che Scheuring rigirasse le ultime tre puntate della seconda stagione, per concludere la storia come aveva in mente fin da principio e morta lì. Oppure potrebbero farci sapere che questa terza stagione è stata un sogno di Michael Scofield. Ma anche in questo caso: non potevate farci vedere un sogno un po’ più interessante, eccheccazzo?

Annunci

111 Risposte to “[REC] Prison Break – Stagione 3”

  1. acidshampoo aprile 30, 2008 a 3:00 am #

    QUESTO è Saviano alla tv olandese che cerca di spiegare agli olandesiche la camorra non è un problema solo napoletano.

  2. acidshampoo aprile 30, 2008 a 3:00 am #

    Per me è bello oltre ogni aspettativa. QUESTO è il trailer de Il Divo, il film su Andreotti diretto da Paolo Sorrentino e in concorso a Cannes. Da noi uscirà il 30 maggio.

  3. acidshampoo aprile 30, 2008 a 3:10 am #

    QUESTO l’attore che interpreterà il villain nella prossima stagione di Nip/Tuck. Nella fattispecie: un chirurgo plastico prodigio di soli 15 anni. Ryan Murphy è pazzo.

  4. ilmarinaio aprile 30, 2008 a 7:28 am #

    la prima serie mi è piaciuta.. mi dicevate che anche la secondamerita..  ormai anche questa  terza la vedrò, ma magariquando avrò un po’ più tempo.   tanto mi sa che non è unagran perdita.  invece io sono su Rome,a  metà della secondaserie:  molto bella.  mi sono quasi commosso alla morte diBruto (tanto non è uno spolier, qua si sa chi muore e chi no). 

  5. fox in the snow aprile 30, 2008 a 11:49 am #

    Che bel post Acid, fa venire voglia di seguire la serie (almeno le prime due stagioni) anche a chi non la segue. Per quanto riguarda invece il chirurgo quindicenne invece non so, mi sembra una trovata esagerata. Sono pronta a prendermi gli insulti 😉

  6. frank aprile 30, 2008 a 12:25 pm #

    Bisognerebbe essere proprio di bocca tonda per mandare giù la cosa raffazzonata che descrivi, che sembra l’esatto contrario delle prime due stagioni. Già sul famigerato finale di serie (puntate dalla 2×20 in poi) c’è di che lamentarsi per il repentino appiattimento dei personaggi. Allertata da Acidshampoo, mi sono guardata la puntata 2×19 (‘Sweet Caroline’) come se fosse l’effettivo season finale, e così me la sono goduta al meglio. Poi proprio i personaggi a cui mi ero più affezionata ultimamente (T-Bag e Mahone) hanno subito una banalizzazione sconcertante. Sembrano puntate scritte da un portaborse di Scheuring. Stanno alle puntate normali come le canzoni scritte dalla Rachele Bastreghi stanno a quelle scritte da Francesco Bianconi, secondo me.

  7. frank aprile 30, 2008 a 12:28 pm #

    >I personaggi sono in stallo, il bodycount dei protagonisti del tutto sospeso.Che cos’è un bodycount?

  8. acidshampoo aprile 30, 2008 a 12:48 pm #

    > molto bella. mi sono quasi commosso alla morte di Bruto (tanto non è uno spolier, qua si sa chi muore e chi no). Ma quanto non si regge Pullo in quella scena?Arriva da Cicerone, a cavallo, tranquillo, fischettando, lalalà, “Signore, sono qui per amazzarla ma faccia con comodo”, aspetta, serafico, vede le mele, “Posso pijaddumele?”, “Toché!”, “Touché?!”, “Toché!”, “Si mettesse in questa posizione che l’amazzo meglio. Spero di non farle solletico nell’atto…”.In due parole: Dacapaccio Nallo. Ma la Daiana non ha voluto sentire ragioni: “Pullo mi fa tenarume”, “Il tenarume dello zampo?”, “Toché!”.

  9. acidshampoo aprile 30, 2008 a 12:52 pm #

    > Che cos’è un bodycount?Una conto alla rovescia di chi resta vivo fra i protagonisti, stile Dieci Piccoli Indiani. E’ un sottogenere dell’horror, che poi quasi sempre è lo slasher stile Venerdì 13 o Halloween. Ma anche la seconda stagione di Prison Break è un bodycount a tutti gli effetti.

  10. acidshampoo aprile 30, 2008 a 1:04 pm #

    Ecco QUI un nuovo trailer per il quarto capitolo di Indiana Jones, in uscita il 23 maggio. Si vede maluccio perché ripreso al cinema, però ispira assai.

  11. acidshampoo aprile 30, 2008 a 1:12 pm #

    La Winehouse dei pezzenti, coi polpacci a trippa de cuniglio, che canta “La Bambola”! Finalmente l’hanno messa su Youtube!Lupo, guardami QUESTA e dimmi quanto è odiabile.

  12. acidshampoo aprile 30, 2008 a 2:24 pm #

    QUI anteprima, sketchbook e intervista agli autori di Cornelio, la miniserie a fumetti (6 episodi a cadenza bimestrale) che dovrebbe esordire domani nelle edicole.

  13. acidshampoo aprile 30, 2008 a 4:53 pm #

    A distanza di quasi cinque anni, ho i brividi come e più della prima volta che vidi questo film. Quello che non è QUESTA scena.

  14. faustino aprile 30, 2008 a 6:15 pm #

    ciao ragazzi, sono faustino!

  15. Daiana aprile 30, 2008 a 7:13 pm #

    Che poi il suo personaggio muore, ma non sisa mica se muore. A Lincoln arriva una scatola con la sua testatagliata. Quando arrivò, quella testa era la sua di sicuro, senza chevenissero instillati dubbi a riguardo.Che poi guarda a me questa cosa mi fa imbestialire perchè cosciente di un possibile ribaltamento delle intenzioni c’ho guardato proprio bene bene bene bene in quella scena della testa tagliata. E si vede chiaramente senza ombra di dubbio alcuno che quellè è lei e soltanto lei. L’unica spiegazione che mi possono dare è che fosse un calco di cera soio per far paura a Lincoln ma non avrebbe nessun senso nella trama.Cmq si questo post illustra perfettamente il crollo di qualità che ha avuto Prison Break, ho fatto una faticaccia a finire di vedere la terza serie. Quasi quasi spero che con  la quarta facciano una terzabis che ricominci daccapo.

  16. Daiana aprile 30, 2008 a 7:15 pm #

    Per quanto riguarda il nuovo chirurgo quindicenne di nip/tuck la trovo un’idea supergeniale che solo lui poteva realizzare. Non vedo l’ora.

  17. acidshampoo aprile 30, 2008 a 8:44 pm #

    > Che poi guarda a me questa cosa mi fa imbestialire perchè coscientedi un possibile ribaltamento delle intenzioni c’ho guardato propriobene bene bene bene in quella scena della testa tagliata. E si vedechiaramente senza ombra di dubbio alcuno che quellè è lei e soltantolei. L’unica spiegazione che mi possono dare è che fosse un calco dicera soio per far paura a Lincoln ma non avrebbe nessun senso nellatrama.Secondo me la cosa grave è che tutto dipenda dall'”attenzione” con cui Lincoln ha guardato dentro la scatola. Allora l’unico modo sarebbe che sia lui ad essersi convinto che era Sara, ad averlo dato per scontato. E che loro nemmeno volevano che pensasse che era lei. Ce la vedo Susan B.: “No no no calma: noi per intimorirti avevamo decapitato una persona a caso, ci pareva sufficiente. Era per farti vedere cosa potevamo fare a tuo figlio e a Sara. Tu hai dato per scontato che lì dentro ci fosse la testa di Sara? Esageraaaato!!!”.

  18. ilmarinaio aprile 30, 2008 a 9:19 pm #

    > Che cos’è un bodycount?Il Body Countalla lettera è la “conta dei corpi”, come quella al termine diun’operazione di guerra o di una rissa.  c’è anche un gruppo heavymetal con quel nome, composto, cosa unica per un gruppo metal,interamente da neri.  Eccheli qua

  19. caramelleamare aprile 30, 2008 a 10:00 pm #

    Secondo me la cosa grave è che tutto dipenda dall'”attenzione” con cuiLincoln ha guardato dentro la scatola. Allora l’unico modo sarebbe chesia lui ad essersi convinto che era Sara, ad averlo dato per scontato.si, questa cosa è la piu grave perche da alla vicenda un luce veramente ma veramente vicina al ridicolo. ma non nel senso che un po meno di ridicola, è un po piu. sembra l’errore di sceneggiatura di un citto delle medie di stratto: uno che se gioca a scacchi per mangiare un pedone si fa prendere la regina.so benissimo che non è colpa del genio creatore, ma pero il risultato è questo

  20. caramelleamare aprile 30, 2008 a 10:04 pm #

    Messi così, ci sono solo due modi impossibili per salvare in extremis l’intera seriesi cmq meglio una seconda bella che una quarta brutta.no, volevo dire meglio una quarta bella che una quarta brutta…zelig arrivo

  21. acidshampoo maggio 1, 2008 a 2:57 am #

    Frank, roba per te QUI. Finalmente! Trattasi di Falling Down, primo singolo (e relativo video) di Scarlett “i labbri” Johansson. Roba che le Cocorosie gli spicciano casa.Ma soprattutto, aspetto un tuo giudizio sulla performance winehousica di Giusy ne La Bambola (qualche commento sotto).Giudizio mio a Miss Scarlett: è il primo singolo e pare una b-side, a cantare con lo stile da “tossica” sono capaci tutti (ma non sarebbe un problema, se ci fosse personalità dietro). La sorpresa: nel video Scarlett non compare mai! (sì, col cazzo)

  22. Toscana Jones maggio 1, 2008 a 10:57 am #

    frank: > Che cos’è un bodycount?ilmarinaio: > Il Body Countalla lettera è la “conta dei corpi”, come quella al termine diun’operazione di guerra o di una rissa.Conosciuto anche con il nome di “Anghingò 3 cadaveri e un comò”…???

  23. infrarosa maggio 1, 2008 a 12:20 pm #

    magari il baby chirurgo è o un caso tipico indiano che come succede ora nelle università fa il culo a tutti gli anglosassoni e gli prende a merito tutti i posti migliori, oppure uno che ha fatto pratica su vittime del traffico di organi, interessante. l’idea non mi pare scema. e su giusy: io amy winehouse la percepisco un po’ diversa, alla fine i capelli, l’arrangiamento e la (diciamo così) voce sono un po’ simili, ma della winehouse mi colpiscono più altre cose che lì non vedo, sta giusy è comunque da picchiare, sono d’accordissimo!

  24. frank maggio 1, 2008 a 12:24 pm #

    >[…]Ma soprattutto, aspetto un tuo giudizio sulla performance winehousica di Giusy ne La Bambola (qualche commento sotto).Temporeggio consapevolmente, come con le bollette da pagare. 

  25. infrarosa maggio 1, 2008 a 12:26 pm #

    sulla johansson: non mi ha entusiasmato ma non m’ha nemmeno fatto schifo, c’è di peggio, però di attrici cantanti preferisco parecchio juliette lewis, come qui

  26. frank maggio 1, 2008 a 12:43 pm #

    Guardavo l’archivio online delle foto di Richard Avedon, e ho capito a chi somiglia la Daiana: a una versione rimbelloccita della Joan Baez.

  27. infrarosa maggio 1, 2008 a 12:57 pm #

    vero!

  28. acidshampoo maggio 1, 2008 a 1:23 pm #

    > e su giusy: io amy winehouse la percepisco un po’ diversa, alla fine icapelli, l’arrangiamento e la (diciamo così) voce sono un po’ simili,ma della winehouse mi colpiscono più altre cose che lì non vedo, stagiusy è comunque da picchiare, sono d’accordissimo!Ho in massima antipatia il personaggio Amy Winehouse e l’artista non è nelle mie corde, ma che abbia stile glielo riconosco e, in questo caso, non sto parlando male di lei.Ora, trovare opinabile l’una ci provi con tutte le forze a imitare l’altra, è come dire che la merda è bona! E sia chiaro: non ho parlato del risultato, ma delle mere intenzioni. E’ evidente che quella Giusy ha in mente solo di essere il più possibile la replica della Winehouse, nient’altro che quello, e ci prova coi suoi poveri mezzi. La voce vuole essere quella, il vestito pure, i capelli anco. Addirittura c’ha pure il trucco che gli vira i lineamenti verso la Winehouse, perché se la vedi senza trucco ha un viso molto più rotondo e dolce.

  29. Daiana maggio 1, 2008 a 1:26 pm #

    Guardavo l’archivio online delle foto di Richard Avedon, Se lo dite voi… io c’avrei i miei dubbi soprattutto rispetto alla fronte che è decisamente più alta della mia, al naso non abbastanza acquilino e anche il taglio degli occhi mi pare non combaci. Cmq mi vedete meglio dall’esterno di come mi vedo io.

  30. Daiana maggio 1, 2008 a 1:29 pm #

    La johansson non mi è piaciuta molto ma soprattutto perchè mi risulta un pò troppo patetica nella celebrazione di se stessa mentre al lewis io non la posso vedere quando cammina da “fattona” come riesce a lei e poi mandò va con quei calzoni rosa e quella penna in capo!? ma smettila…

  31. acidshampoo maggio 1, 2008 a 1:32 pm #

    > ho capito a chi somiglia la Daiana: a una versione rimbelloccita della Joan Baez.Io ho sempre detto che somiglia all’attrice Lake Bell (QUESTA), la protagonista di Surface.

  32. Daiana maggio 1, 2008 a 1:33 pm #

    Buona festa dei lavoratori a tutti…. e io vado a lavorare

  33. acidshampoo maggio 1, 2008 a 1:39 pm #

    > Buona festa dei lavoratori a tutti…. e io vado a lavorareVa beh dai, dover decidere i trenta impiegati da licenziare alla Unoarre, io non lo chiamerei lavorare. Era quando lavoravi al Garden! E non capisco come questo si concili con certe tuoi stimabili ideali.

  34. infrarosa maggio 1, 2008 a 4:07 pm #

    fai quel lavoro lì della unoaerre ora daiana? e il mi’ bonsai? comunque se ti può consolare sto lavorando anche io oggi… va beh.

  35. caramelleamare maggio 1, 2008 a 4:37 pm #

    e ho capito a chi somiglia la Daiana: a una versione rimbelloccita della Joan Baez.non o mai visto una persona somigliare a cosi tante altre persone come questa qui:la daiana, uno che gli faccio lezione di tennis, gulliermo canas, il fratello di quello che gli faccio lezione e chissà quante altre che no mi vengonin mente ora

  36. caramelleamare maggio 1, 2008 a 8:41 pm #

    VAI! TUTTI GNUDI!!!

  37. acidshampoo maggio 1, 2008 a 9:41 pm #

    Su Raitre, al concerto del primo maggio, fra poco ci saranno i Baustelle.

  38. caramelleamare maggio 1, 2008 a 9:48 pm #

    poco quanto? io non è che ho voglia di tenere il canale di quei frikkettoni sudaticci che stanno li ad annusarsi le ascelle e i peli dei piedi, che pero gli piace rino gaetano per chissà quanti minuti. senno va a finire che m’eccito, vero palazzi?

  39. caramelleamare maggio 1, 2008 a 9:54 pm #

    cmq io ieri ho fatto in tempo a guardare i guadagni di diversa gente prima che s’intasasse il sito delle entrate economiche.per la precisione la dichiarazione dei redditi del bianconi, dei genitori del donati, del checco, e dei genitori della lupo. poi altra gente che non c’entra niente con questo blogciao

  40. caramelleamare maggio 1, 2008 a 9:55 pm #

    la daiana rokkeggia sui subsonica. è qui tutta gasata, che devo fare?

  41. acidshampoo maggio 1, 2008 a 10:00 pm #

    Ecco qual’era la scaletta del concerto del primo maggio:15:00: La Scelta15:15 Marco Conidi e i vincitori della rassegna Primo Maggio Tutto l’Anno: Chiazzetta Nc, Jang Senato e Jolaurlo.16oo Enzo Avitabile e Manu Dibango16:30 Piero Pelù16:45 Giuliano Palma & The Bluebeaters17.00 Linea 7717.12 Enrico Capuano e Bisca Zulu17.30 Après la Classe, Tricarico, Raiz18:30 Sud Sound System18.40 Nuovo video di Bruce Springsteen: “Long walk home”20:00 All Stars Jazz Band di Stefano Di Battista20:20 Caparezza20:35 Jorge Ben21:05 Elio e le Storie Tese21:45 Afterhours22:05 Subsonica22:30 Baustelle e Irene Grandi22:50 Marlene Kuntz23:10 Tiromancino23:30 Max Gazzé23:45 Ascanio Celestini00:00 L’Aura e The Niro

  42. acidshampoo maggio 1, 2008 a 10:15 pm #

    Tra l’altro noto come la sua voce sia sempre più simile a quella di Fabrizio De Andrè. Ora che canta Colombo è impressionante la somiglianza oddio attacca Rachele

  43. Daiana maggio 1, 2008 a 10:15 pm #

    Anch’io non spasimo (più) per Grillo. Le sue battaglie sono troppourlate per i miei gusti. E poi mi confonde anche la modalità che si èscelto di propugnarle: ma i suoi spettacoli che sono? Non sono piùcommedie, sono comizi. […] credo che le suebattaglie siano passate in secondo piano, una scusa per mettersi inmostra. Ame non piace per niente questo modo di attaccare tutto indistintamenteperchè siamo intelligenti e non vogliamo far parte del coro. Questomodo di stufarsi di tutto e poi criticare comodi comodi dalle nostrescrivanie. Secondo me bisogna distinguere bene a che cosa si va acercare il pelo nell’uovo. Fintanto  che si vanno a spulciare questioniampiamente dibattute e che hanno spazio riconosciuto in questa nostraitalia del 2008 va bene, ma criticare il modo che grillo ha di farecontroinformazione e polemica per me è paragonabile a un modo di fareda adolescenti pieni di sè, insoddisfatti e incapaci di avere unideale. Capisco perfettamente che ci sia molto da criticare nei modiche questo personaggio usa per comunicare ma il fatto positivissimo èche lui almeno lo fa, fa controinformazione da 15 anni e suggerisceagli italiani di non prendere tutto per buono quello che viene loropropinato. Ma porca miseria ma quanto schifo sommerso c’è in questopaese?? E noi andiamo a fare le pulci a qualcuno che cerca di farlovenire alla luce solo perchè lo fa urlando? E’ come quelli che midicono “io non sonom andato a votare perchè mi facevano schifo tutti”,si ma c’è differenza fra avere al governo persone mediocri che non ciconvincono e averci i peggiori nemici della democrazia.

  44. acidshampoo maggio 1, 2008 a 10:16 pm #

    > la daiana rokkeggia sui subsonica. è qui tutta gasata, che devo fare?Fagli male come un colpo di pistola, si merita questo ed altro. LIBERI TUTTI LIBERI TUTTI! (possano morì!)ARRIVA IL BIANCAAAAA!!!

  45. Daiana maggio 1, 2008 a 10:37 pm #

    M’ha fatto una pena Bianconi quando La irene grandi lo ha guardato cercando complicita mentre cantava “bruci la città”… poverino non ci sa proprio stare sul palco lui, sembrava emozionatissimo di essere davanti a tutta quella gente. Mi è rimasto bene.

  46. Daiana maggio 1, 2008 a 10:40 pm #

    la daiana rokkeggia sui subsonica.Non gli credere Acid io non so nemmeno chi sono questi sonica

  47. acidshampoo maggio 1, 2008 a 10:41 pm #

    > M’ha fatto una pena Bianconi Non si dice pena ma, in questo caso, tenarume. Anche a me m’è rimasto molto bene il citto. Che poi devi contare che i Baustelle oggi valgono e smuovono di più che Irene Grandi. Sono loro l’evento della serata, senza mezzi termini. Cioè, Amen ha toccato pure la quarta posizione, mica sorbe!Dio come non sopporto Godano dei Marlene Kuntz. Troppo meglio di Afterhours, sempre detto.

  48. Daiana maggio 1, 2008 a 10:44 pm #

    Anch’io l’ascoltavo da piccina quella canzone di Celentano e mi è garbata parecchio piuttosto e anzicheno. Anzi ora me la riascolto. Non ti arrabbiare.

  49. acidshampoo maggio 1, 2008 a 10:47 pm #

    Io conoscevo L’Albero Di Trenta Piani per la versione dei Montefiori Cocktail cantata dai Ridillo. Ci sono almeno un po’ affezionato, ricordi di dieci anni fa, ma il testo è tremendo e puro Celentano-style.

  50. Daiana maggio 1, 2008 a 11:00 pm #

    ma il testo è tremendo e puro Celentano-style.sisi infatti mentre io cantavo come in preda a un karaoke il cincinelli se la rideva per ogni parola che fra l’altro c’hanno tenuto a scriverle sotto. 

  51. acidshampoo maggio 1, 2008 a 11:22 pm #

    > sisi infatti mentre io cantavo come in preda a un karaoke il cincinellise la rideva per ogni parola che fra l’altro c’hanno tenuto a scriverlesotto. Ok, qui c’ha azzeccato. Ma ricordo che Caramelle trovò “bruttino” quel testo bellissimo e commovente che è Tinti di Fabio Concato. Non dico altro.

  52. fox in the snow maggio 2, 2008 a 12:39 am #

    >Caramelle trovò “bruttino” quel testo bellissimo e commovente che è Tinti di Fabio Concato. Anch’io. E anche la musica non è che sia un granché… (aiuto)

  53. acidshampoo maggio 2, 2008 a 12:53 am #

    > Anch’io. E anche la musica non è che sia un granché…Allora ascolta le Cocorosie e, gentilmente, impiccati nel refrain di “Noah’s Ark”.

  54. caramelleamare maggio 2, 2008 a 9:57 am #

    Non gli credere Acid io non so nemmeno chi sono questi sonicacome se questo fosse sufficiente per escludere che tu ci morissi di rock sopra.non li conoscevi , e allora?! ho per caso detto che sono il tuo gruppo preferito da sempre?che fatica quando la gente si giustifica per approssimazione. daiana, sveglia eh! siamo sullo sgargabonzi, mica in un circolo ricreativo!con affetto,caramelleamare

  55. caramelleamare maggio 2, 2008 a 10:05 am #

    Ok, qui c’ha azzeccato. Ma ricordo che Caramelle trovò “bruttino” quel testo bellissimo e commovente che è Tinti di Fabio Concato. Non dico altro Anch’io. E anche la musica non è che sia un granché… (aiuto)fox non hai capito un emerito.acid ha detto sta cosa peffammmi passare male. tanto per lui quanto per me “Tinti” è una dele piu belle canzoni italiane di sempre. con un testo commovente e una musica che lo supporta alla perfezione.prima di sparare a zero a casaccio, ascoltati le tue coccorosso e fatti un esamino di coscienza. se non altro perche hai appena sputato su di un pezzo che ha accompagnato tutta la nostra adolescenza, mia e di acid.

  56. Toscana Jones maggio 2, 2008 a 10:21 am #

    acidshampoo: > Io conoscevo L’Albero Di Trenta Piani per la versione dei Montefiori Cocktail cantata dai Ridillo.Ecco un palato raffinato (musicalmente parlando) che conosce e apprezza i Montefiori… plaudo al dr. Gori e lo inviterò una sera per approfondire l’argomento

  57. Daiana maggio 2, 2008 a 10:37 am #

    con affetto,caramelleamare Mettitelo in culo l’affetto. 

  58. frank maggio 2, 2008 a 11:12 am #

    Come, l’immancabile Bandabardò non ha suonato ieri sera? Apriti cielo.

  59. frank maggio 2, 2008 a 11:21 am #

    >Capisco perfettamente che ci sia molto da criticare nei modi che questo personaggio usa per comunicare ma il fatto positivissimo è che lui almeno lo fa, fa ccontroinformazione da 15 anni e suggerisce agli italiani di non prendere tutto per buono quello che viene loro propinatoCi sta che ti sia sfuggito, Daiana, ma sia io che Pu-ragno (che su questa cosa convergiamo) (siamo già un piccolo clan!) abbiamo messo al primo posto che lo seguiamo con interesse per i contenuti, ma in seconda battuta diffidiamo della sollevazione popolare dai toni faciloni e forcaioli. E io ho ripetuto in più occasioni la mancanza di controinformazione vera, che ricade sulle spalle di “comici” di professione come Luttazzi. Nessuno di noi ha detto “non mi fido perché urla” o “non mi fido perché è ricco”… E avere riserve e fare distinzioni suna cosa (per esempio distinguere il contenuto dall’involucro) invece che abbracciarla a babbo morto mi sembra tutt’altro che ingenuo e infantile.

  60. Daiana maggio 2, 2008 a 11:32 am #

    Ci sta che ti sia sfuggito, Daiana, ma sia io che Pu-ragno (che suquesta cosa convergiamo) (siamo già un piccolo clan!) abbiamo messo alprimo posto che lo seguiamo con interesse per i contenuti,si mi è sfuggito, o cmq non mi è sembrato abbastanza chiaro infatti se leggi la risposta che ho dato a puragno mi spiego meglio. Il mio dissentire si basava solo sul fatto che volevo più chiaro il consenso da parte di chi so che lo segue anche se lo critica in maniera intelligente.

  61. Daiana maggio 2, 2008 a 11:43 am #

    Nessuna pulce, solo che il senso critico bisogna tenerlo sempre alto, anche con chi ci piacie, ci somiglia e ci rappresenta.Sima è bene specificare anche il quanto ci piace, ci somiglia e cirappresenta. Io ho cercato di salvare quello che di buono Grillo faperchè mi è parso di leggere più posizioni a sfavore che altro. Einvece da come hai sempre parlato te immaginavo che capissi benel’importanza di quello che lui fa al di là dei suoi modi. Un contoper me è parlare in modo totalmente critico di Grillo fra noi, magari aquattr’occhi  che non facciamo male a nessuno, e un’altro è discuterecon un Dazieri totalmente in disaccordo con lui e continuare su quellascia ammonendolo per tutt’altro. non so se mi sono spiegata ma ad unlettore esterno arrivava quasi che alla fine eravate tutti controGrillo e litigavate per le offese fatte al marinaio. Ora Io c’hola fissa che tutto ciò che si scrive in rete possa essere sempre un modo per dare messaggi e mi sembrava giusto ribadire che pur contutti i suoi difetti Grillo svolge un lavoro importante e giusto.

  62. Daiana maggio 2, 2008 a 11:43 am #

    E avere riserve e fare distinzioni suna cosa (per esempio distinguereil contenuto dall’involucro) invece che abbracciarla a babbo morto misembra tutt’altro che ingenuo e infantile.cmq io non ho parlato nè di ingenuità nè di infantilismo ma di un atteggiamento un pò adolescenziale, cioè che non si preoccupa delle conseguenze che le loro azioni hanno sul mondo circostante. Sarò patetica ma come ho detto a puragno in un italia senza informazione mi sembrava necessario ribadire il valore del lavoro che lui fa al di là dei suoi difetti umani nel farlo. Ho pensato a un ipotetico lettore che legge quella discussione dal niente e ho avuto l’impressione che non gli sarebbe arrivata  la vostra stima verso il suo lavoro ma piuttosto il dissenso per come lo fa. Non penso per niente che voi non lo apprezziate, penso che non fosse chiaro dalla discussione. Tutto qui.

  63. frank maggio 2, 2008 a 12:05 pm #

    Sì giusto. Anche perché quando una discussione comincia a dilungarsi su diversi post, a chi arriva 2 commenti dopo è facile che sfugga una premessa generale (es. “premesso che Grillo lo seguiamo con attenzione e lo troviamo prezioso…”) a favore di una querelle più sottile, che occupa più spazio nel thread ma meno nella realtà (es. “…non mi piace l’idea del VDay”).

  64. caramelleamare maggio 2, 2008 a 12:19 pm #

    se avete finito con le vostre discussioni da persone intelligenti, riprenderei il discorso di prima, che magari poi chi di dovere non legge, grazie:Ok, qui c’ha azzeccato. Ma ricordo che Caramelle trovò “bruttino” quel testo bellissimo e commovente che è Tinti di Fabio Concato. Non dico altro Anch’io. E anche la musica non è che sia un granché… (aiuto)fox non hai capito un emerito.acid ha detto sta cosa peffammmi passare male. tanto per lui quanto per me “Tinti” è una dele piu belle canzoni italiane di sempre. con un testo commovente e una musica che lo supporta alla perfezione.primadi sparare a zero a casaccio, ascoltati le tue coccorosso e fatti unesamino di coscienza. se non altro perche hai appena sputato su di unpezzo che ha accompagnato tutta la nostra adolescenza, mia e di acid.

  65. frank maggio 2, 2008 a 12:33 pm #

    Ma mi sembrava che Fox avesse capito… sennò perché ha scritto “(aiuto)“?

  66. caramelleamare maggio 2, 2008 a 12:43 pm #

    Ma mi sembrava che Fox avesse capito… sennò perché ha scritto “(aiuto)“?lupo non capisci un cazzo e sei una troia.”aiuto” l’ha scritto prima. o sei cieca?! l’ha scritto perche aveva paura del giudizio di acid, non perche sapeva che era la nostra canzone. fatica fatica fatica

  67. Daiana maggio 2, 2008 a 12:59 pm #

    non perche sapeva che era la nostra canzoneLa nostra canzone?! Ti rcordo che secondo te, NOI non ce l’abbiamo la nostra canzone.

  68. acidshampoo maggio 2, 2008 a 1:34 pm #

    > Ti ricordo che secondo te, NOI non ce l’abbiamo la nostra canzone. Ma infatti parlava della canzone nostra, di me e Caramelle adolescenti. Che poi Tinti è un pezzo del 2001 (dal bellissimo album “Ballando Con Chet Baker”, scaricalo!), avevamo 23 anni. Ma già dieci anni prima, studiando le linee melodiche dell’intero songbook di Fabio Concato fino ad allora, avevamo già previso quella canzone paro paro, stessa musica, testo e arrangiamento.La vostra canzone invece, lo sanno tutti, è la struggente e introspettiva “Macarena”.

  69. caramelleamare maggio 2, 2008 a 2:08 pm #

    La nostra canzone?! Ti rcordo che secondo te, NOI non ce l’abbiamo la nostra canzone.Ma infatti parlava della canzone nostra, di me e Caramelle adolescenti.la daiana aveva capito. era solo gelosa che io e te si, e io e lei no.e cmq una canzone ci s’ha anche noi, daiana, lo sai benissimo è questa qui: questa quiricordo che la mettevo sempre per gasarmi prima di fare l’amore le prime volte quando non mi veniva duro. mi faceva gasare di brutto

  70. acidshampoo maggio 3, 2008 a 8:38 am #

    >e cmq una canzone ci s’ha anche noi, daiana, lo sai benissimo è questa qui: questa quiLa mitica “Dio lépre”! Andava per la maggiore in contemporanea con un’altra canzone che ti piaceva ai tempi. Quella di Whitney Houston che fa “Palazzi-yeh-yeh-yeh-yeh-e yeh-yeh-yeh yeh uazgoinon!” Nel pullman di una gita scolastica, ti sentii dire alla Cenciarelli: “Questa canzone qui o la ami o la odii”. Io pensavo tu la odiassi!

  71. Daiana maggio 3, 2008 a 9:17 am #

    Quella di Whitney Houston che fa “Palazzi-yeh-yeh-yeh-yeh-e yeh-yeh-yeh yeh uazgoinon!”Era dei non blondes se non erro.

  72. Daiana maggio 3, 2008 a 9:19 am #

    Four non blondes, mi era sfuggito il quattro

  73. acidshampoo maggio 3, 2008 a 10:55 am #

    > Era dei non blondes se non erro.C’hai ragione! Mi sono sbagliato, il pezzo che Caramelle disse che si amava o si odiava era quello di Whitney Houston che fa “EH NOOOOO! i-ò! one moment for you-uuuuu”

  74. caramelleamare maggio 3, 2008 a 2:02 pm #

    e poi un altra cosa: fox in the snow ma che cazzo di nick ti sei data?! piu patetico non l’hai trovato?che sarebbe una volpe che si rotola nella neve a gambe aperte da quanto è sexy? che è timida ma felina? ..mah

  75. caramelleamare maggio 3, 2008 a 2:02 pm #

    “EH NOOOOO! i-ò! one moment for you-uuuuu” e quale sarebbe questa?che fa “Palazzi-yeh-yeh-yeh-yeh-e yeh-yeh-yeh yeh uazgoinon!” Nelpullman di una gita scolastica, ti sentii dire alla Cenciarelli:”Questa canzone qui o la ami o la odii”. Io pensavo tu la odiassi!ma se è bellissima! eppoi non m’avevi detto che lo stavo dicebdo allo squalo?e cmq se l’ho detto a lei ho fatto bene, perche di li a qualche anno me la so pomiciata…oddio c’ho il rigurgito 

  76. acidshampoo maggio 3, 2008 a 5:13 pm #

    > e cmq se l’ho detto a lei ho fatto bene, perche di li a qualche anno me la so pomiciata…oddio c’ho il rigurgitoOcchio però, la Cacioli spasimava per farsi leccare la fica dalla Cenciarelli. Sapessi le piazzate da isterica ai tempi che la Cenciarelli (lei sì ottima) usciva con altri amici. Scenate incredibili, una donna priva del senso del ridicolo.Lo sapeva che te nel frattempo te la limonavi duro?

  77. acidshampoo maggio 3, 2008 a 5:17 pm #

    > ma se è bellissima!eppoi non m’avevi detto che lo stavo dicebdo allo squalo?Eh no, con lo squalo ragionavate di “Dio Lépre”. S’era verso i portici, al ritorno da una cena di classe (una delle prime, forse la prima, perché te poi abbandonasti). Lui ti fece: “Certo che questa canzone qui… sì sì… metti che l’ascolti mentre guidi… ti viene di fare piano, tranquillo… non è che ti viene d’andare veloce, no? NOOOOOOOOOOO MIIIIIIICA!!!”E te: “Tì tì”.

  78. fox in the snow maggio 3, 2008 a 6:21 pm #

    >e poi un altra cosa: fox in the snow ma che cazzo di nick ti sei dataE pensa che le alternative erano ancora più patetiche: LadyHawk e Cocorosy. Ma si può? Alla fine ho optato semplicemente per una canzone che mi piace, dei Belle & Sebastian.

  79. frank maggio 3, 2008 a 7:41 pm #

    Io ero sicura che ti chiamassi FOX perché il tuo sogno inconfessabile è essere come la Lupo, IN THE SNOW perché vai matta per la cocaina.

  80. frank maggio 3, 2008 a 7:46 pm #

    >di li a qualche anno me la so pomiciata…oddio c’ho il rigurgitoVa beh, c’è di peggio. Anzi, per quanto fosse in un universo che non è il mio, e per quanto si atteggiasse un po’ da adulta, me la ricordo come una semplice e positiva e anche piuttosto bellina. Risparmiati il rigurgito dài.

  81. fox in the snow maggio 3, 2008 a 8:04 pm #

    >FOX perché il tuo sogno inconfessabile è essere come la LupoPerché, che c’entra fox con la Lupo?

  82. caramelleamare maggio 4, 2008 a 10:35 am #

    “Certo che questa canzone qui… sì sì… metti che l’ascolti mentreguidi… ti viene di fare piano, tranquillo… non è che ti viened’andare veloce, no? NOOOOOOOOOOO MIIIIIIICA!!!”E te: “Tì tì”.ah ecco, avevo mischiato i due racconti, e cosi continuerò a fare da ora in avanti senza speranza di redenzione credo

  83. caramelleamare maggio 4, 2008 a 10:44 am #

    me la ricordo come una semplice e positiva e anche piuttosto bellina. Risparmiati il rigurgito dài.boh forse si, pero io se ci ripenso mi da noia. mi viene in mente un viso lucido, tipo cerato. ma soprattutto situazioni per niente sciolte o piacevoli.  non lo so, sicuramente sarà colpa mia, ma non m’arriva mai niente di positivo da sto ricordo. potessi scegliere preferirei non avecci fatto niente, anche se è bene ricordarlo, c’è stato pochissimo. credo due o tre volte un paio di minuti. perlomeno io mi ricordo cosi

  84. frank maggio 4, 2008 a 2:07 pm #

    >mi viene in mente un viso lucido, tipo cerato.Fondotinta a palate, probabilmente. Così a occhio stai con una che del fondotinta non c’ha voglia né bisogno, per cui sei abituato al meglio e non lo sai. Mi stupisce sempre quanto i maschi non s’accorgano di queste cose lampanti, tipo chi si tinge i capelli, il tipo di trucco agli occhi, chi si fa la lampada o chi si riempie di fondotinta, e invece sono cose che dicono tantissimo di una persona. Le donne si illudono di farlo per i maschi, e invece lo fanno perlopiù per le altre donne, perché ce ne sono pochi di uomini etero che percepiscono attivamente queste cose… O sbaglio?

  85. caramelleamare maggio 4, 2008 a 8:24 pm #

    Mi stupisce sempre quanto i maschi non s’accorgano di queste coselampanti, tipo chi si tinge i capelli, il tipo di trucco agli occhi,chi si fa la lampada o chi si riempie di fondotintaparli dei maschi in generale e quindi compreso me? se si, non so perche mi c’hai incluso visto che il ricordo piu nitido che ho di lei è preciso che c’ha mezzo dito di fondotinta e la pelle che non respira.e cmq sta cosa dell essere truccate o meno mi viene a cercare anche se so distratto. il trucco, specialmente il fondotinta e il rossetto, m’ha sempre creato distanza e vibrazioni negative, ora piu di prima per cui sei abituato al meglio e non lo sai.non lo soo?!! NON L-O S-O-O-O-O?!?!?!!? ma vogliamo scherzare?! se solo si mette un milligrammo di trucco la mando fuori a calci in culo a fare la puttana. io scelgo solo il meglio, e se non lo è ce la faccio diventare a ceffoni.avete capito ragazze del blog?

  86. Daiana maggio 4, 2008 a 9:48 pm #

    Così a occhio stai con una che del fondotinta non c’ha voglia né bisogno,In effetti non mi è mai piaciuto truccarmi tanto, fondamentalmente mi fa sentire in imbarazzo. Cmq fino a un pò di tempo fa mi facevo un rigo nero tutt’intorno all’occhi stile Rachele… Ho smesso di farlo il giorno prima di conoscere il Gori, e tutt’ora continuo, soddisfatta.Le donne si illudono di farlo per i maschi, e invece lo fanno perlopiù per le altre donne In effetti molte volte è così. Da quando ho smesso di truccarmi mi sembra che alcune citte, con le quali c’era una certa rivalità, si sentano meno minacciate da me e mi sorridono di più, mah… e sono state anche le uniche a farmi notare il cambiamento, come se non lo sapessi già.

  87. frank maggio 5, 2008 a 12:27 am #

    >e cmq sta cosa dell essere truccate o meno mi viene a cercare anche seso distratto. Eri piucchealtro un pretesto per riferirmi ad Acidshampoo, che queste cose le coglie meno. E invece dovrebbe farci caso, perché veramente danno indizi sulla mentalità di una persona. E condivido: se non usato con parsimonia, il fondotinta ha un effetto respingente, ti viene a cercare ed è la prima cosa che ti ricorderai di quella persona…>io scelgo solo il meglio, e se non lo è ce la faccio diventarea ceffoni.Eheheh… Hai reso perfettamente l’idea.

  88. acidshampoo maggio 5, 2008 a 2:10 am #

    > Eri piucchealtro un pretesto per riferirmi ad Acidshampoo, che queste cose le coglie meno.Vero. Però sempre in una direzione: mi pare che una sia truccata e invece non lo è, che sia truccata tanto e invece lo è poco. Il contrario non succede mai. Diciamo che sono ipersensibile al trucco (che non mi garba). L’unico trucco che trovo sexy sono i moccichi.

  89. infrarosa maggio 5, 2008 a 8:52 am #

    fox in the snow è una canzone bellissima…

  90. Toscana Jones maggio 5, 2008 a 10:40 pm #

    Daiana: > Mettitelo in culo l’affetto.L’affetto o l’affettato…?? Quanta poesia in questa donna….!!

  91. chiara maggio 6, 2008 a 4:48 pm #

    certo che alla fine prison break non s’è salvata…mi ricordo ancora quando diversi mesi fa si firmò una cosa tipo ” tancredi resta!”. invece io ho finito l’intera terza serie di Nip/tuck, praticam me li son divorati gli ultimi 6 episodi…il Macellaio …arghhh tremendo!_Chiara_

  92. acidshampoo maggio 6, 2008 a 11:05 pm #

    Senza il senso del ridicolo…“E’ stata annunciata una quarta stagione per il telefilm Prison Break.Ci sarà un ritorno del personaggio di Sara Tancredi, poichè l’attriceSarah Wayne Callies ha accettato un nuovo contratto. Poichè nella terzastagione tutto dava a pensare che Sara fosse stata uccisa da Gretchen,nella quarta verrà spiegato, tramite flashbacks, cosa le è veramenteaccaduto. A favore c’è il fatto che la sua morte non è mai stataripresa. Inoltre la “testa” che viene mandata a Lincoln si vede perpochi secondi e potrebbe essere di quasiasi altra donna. Perconcludere, L.J., nella terza stagione, parlando col padre, dice diessere stato presente alla sua morte ma di aver chiusi gli occhi nelmomento della decapitazione.”

  93. acidshampoo maggio 8, 2008 a 2:21 pm #

    > invece io ho finito l’intera terza serie di Nip/tuck, praticam meli son divorati gli ultimi 6 episodi…il Macellaio …arghhh tremendo!Allora voglio sapere tutto: emozioni tue, sorprese o meno, suggestioni assortite.Che il Macellaio fosse chi poi è, te l’aspettavi?Mo’ vediamo di attrezzarci perché tu ti veda la quarta.

  94. Daiana maggio 8, 2008 a 2:35 pm #

    Questa cosa del ritorno della Tancredi e del modo in cui la giustificano fa acqua da tutte le parti. E’ veramente penosa. Ha l’aria di uno zombi che cerca di negare di aver mangiato vivo il suo vicino con tutta la bocca piena di sangue e il suo corpo squartato fra le mani, “non sono stato io”. Mavaffanculo.Speriamo che almeno ne valga la pena! 

  95. frank maggio 8, 2008 a 5:14 pm #

    Veramente, i peggio espedienti alla Dynasty o alla Beautiful. Io lo farei per ripicca di tenere la Tancredi fuori dai giochi. Recupererei la croata e le darei una possibilità con Scofield (contenta lei).Chiara, se non l’hai già letto in qualche vecchio thread, fatti raccontare da Acid come ha scoperto CHI era il Macellaio…

  96. acidshampoo maggio 8, 2008 a 6:42 pm #

    > “non sono stato io”Che poi, va detto, è pure una canzone debole del primo album di Silvestri. Non brutta eh, ma la più debole insieme ad Idiota.

  97. acidshampoo maggio 8, 2008 a 9:03 pm #

    Non hanno veramente il senso del ridicolo. Va beh restare fedeli al titolo della serie, però cheppallle… Ecco cosa ci rivela Michael Ausiello sulla prossima stagione di Prison Break:Question: Any more gossip on Prison Break? — NatashaAusiello: Michael’s headed back to prison next season! Kind of. According to my Prisonsnitch, a huge warehouse has been erected on the Fox backlot that willserve as a sort of “metaphorical prison” for Michael and his merry bandof misfits (Dr. Sara included) next season.

  98. acidshampoo maggio 9, 2008 a 8:40 pm #

    > Chiara, se non l’hai già letto in qualche vecchio thread, fatti raccontare da Acid come ha scoperto CHI era il Macellaio…Dio non mi ci far pensare… CHE NERVI! Tornerebbe bene per un post. Che poi io ero sicuro che il Macellaio fosse Annie.

  99. caramelleamare maggio 10, 2008 a 12:10 pm #

    ma di aver chiusi gli occhi nelmomento della decapitazione.”eh certo, e nel lasso di tempo che intercorre tra quando la sciabola parte e quando arriva al collo hanno slegato la tancredi, tirata via, violentata in centosettanta(citazione), incappuciato un’altra prelevandola dalla stanza accanto e messa legata al posto della tancredi. dev’essere bella la quarta stagione

  100. acidshampoo maggio 10, 2008 a 12:31 pm #

    > eh certo, e nel lasso di tempo che intercorre tra quando la sciabolaparte e quando arriva al collo hanno slegato la tancredi, tirata via, violentata in centosettanta(citazione),incappuciato un’altra prelevandola dalla stanza accanto e messa legataal posto della tancredi. dev’essere bella la quarta stagioneE peggio ancora ora che sappiamo che nalla quarta Scofield tornerà in prigione, in un’altra prigione ancora, la terza, questa volta insiema al fratello e alla Tancredi. MACHEPPALLE!

  101. caramelleamare maggio 11, 2008 a 9:31 am #

    madunnina ancora dentro! magari in isolazione, solo una stanza, senza nessuno per 22 puntate li dentro coi suoi pensieri. che bello!ma l’hai riconosciuta la citazione? lo dico a te perche credo tu sia l’unico qua dentro che la puo riconoscere

  102. frank maggio 11, 2008 a 10:16 am #

    Una serie economicissima, 22 puntate di pensieri di Michael Scofield sbobinati… se ti sentono ti copiano l’idea per la 5nta stagione.

  103. acidshampoo maggio 11, 2008 a 12:18 pm #

    Caramelle, con me sfondi una porta aperta: Che Bella Estate, di MarcoCarena. Tra l’altro ti consiglio la sua ultima uscita, Discountautore,dell’anno passato. Un cd live unplugged dei suoi pezzi classici, piùqualche inedito (e dvd dell’esibizione). A me piace un sacco.

  104. caramelleamare maggio 11, 2008 a 6:02 pm #

    Caramelle, con me sfondi una porta aperta: Che Bella Estate, di MarcoCarena.peraltro, termine caro al cronista gianni clerici, mi pare che carena sia uno dei pochissimi episodi nei quali ci siamo imbattuti entrambi, e scevri del consiglio altrui. o erro? 

  105. acidshampoo maggio 11, 2008 a 6:42 pm #

    > peraltro, termine caro al cronista gianni clerici, mi pare che carenasia uno dei pochissimi episodi nei quali ci siamo imbattuti entrambi, escevri del consiglio altrui. o erro?Eh no, ricordi male! Carena io manco sapevo chi fosse e me lo segnalasti tu, che avevi ascoltato il suo primo album. E si quischionava sul fatto che la tua canzone preferita era Blues Delle Mutande Lunghe, che per me era l’episodio che mi piaceva meno di un album altrimenti perfetto.

  106. frank maggio 11, 2008 a 6:50 pm #

    >scevri del consiglio altrui>lessicalmente sono d’accordo>l’apparente delicatezza lessico-esteticacaramelleamare ultimamente mi scrive forbito, bravo bravo, si vede che ci tiene.

  107. caramelleamare maggio 11, 2008 a 9:55 pm #

    E si quischionava sul fatto che la tua canzone preferita era BluesDelle Mutande Lunghe, che per me era l’episodio che mi piaceva meno diun album altrimenti perfetto.lo dici sul serio o lo dici al contrario? no perche ache in questo caso appena ho visto il titolo ho pensato “mmm questa non mi piace tanto”. e te mi dici che prima mi piaceva.se dici sul serio devo dire che c’ho una particolare capacità a farmi piacere subito cose sulle quali poi mi ricred. non sarebbe la prima voltamanco mi ricordo come fa il testo….

  108. acidshampoo maggio 11, 2008 a 11:50 pm #

    > lo dici sul serio o lo dici al contrario?No no, dico sul serio, era tra l’altro la canzone che mi canticchiasti prima difarmi ascoltare l’album. Una canzone per cui non impazzivi era invece AccessoriAuto. Altro dettaglio che ricordo: tu dell’album avevi la primissima versione.Quando l’acquistai io dietro tuo consiglio, Marco Carena era stato fra igiovani di Sanremo e l’album era stato ristampato con Serenata (che te quindiancora non avevi sentito) in cima alla tracklist e Che Bella Estate passavaquindi alla seconda traccia. Dal Vieri ce l’avevano in tutte e due le versioni.

  109. caramelleamare maggio 14, 2008 a 12:18 am #

    Marco Carena era stato fra igiovani di Sanremo e l’album era stato ristampato con Serenataprobabilmente me lo riregistrai perche io nenmmeno lo so che esiste una versione senza serenata che per me è una delle canzoni principali dell’album, anche se forse un po scontata

  110. caramelleamare maggio 14, 2008 a 12:28 am #

    mi so ricordato che mi piacque cosi tanto quest’album quando lo sentii che durante una settimana bianca coi miei, l’ultima fatta insieme, in seggiovia costringevo la mi mamma a cantare insieme a me. non mi ricordo bene cmq lei doveva dire solo poche parole che servivano a me per andare avanti. come se nel pezzo ci fossero due voci o cmq un ipotetico dialogo

  111. Daiana maggio 14, 2008 a 6:01 pm #

    che tenero….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: