Little Children

26 Apr

littlechildren1_385


Film come Little Children ti fanno sperare non solo nel cinema americano, ma anche nella capacità di autocritica della società americana- Una piccola comunità suburbana viene sconvolta dal ritorno di un pedofilo, o meglio un uomo che per atti osceni davanti a minore ha scontato due anni di carcere- Nel giardino pubblico del quartiere la comunità, ma anche la società e noi spettatori, siamo combattuti fra la voglia di giustizia (o di giustizialismo), che rimanda ai nostri istinti più profondi di repellenza contro atti che minacciano i bambini ma anche la nostra quiete, e la voglia di andare oltre, di capire, di distinguere, impersonata da Sarah (una bravissima Kate Winslet, nominata all’Oscar)-
Sarah è un’outsider, che guarda con distacco quasi da antropologa, le stranezze delle altre mamme borghesi come lei, e i loro bambini, e i loro mariti, le loro abitudini e le loro chiacchiere-
I bambini d’altronde non sono che un pretesto nel film perché i genitori si possano accanire contro l’altro outsider, Ronnie il pedofilo (un commovente Jackie Earle Haley, anche lui nominato all’Oscar), uomo solitario e disadattato, facile bersaglio di chi invece è integrato e di successo, ma che forse (dal collega gay al vicino travestito) non ha meno segreti di lui- Riesce ad attirare su di sé l’astio di tutti, ed ha la doppia funzione di assorbire il loro stress e di farli sentire migliori di lui-
In Ronnie riscopriamo l’ambivalenza della parola children del titolo: bambini, ma anche figli– Oltre che pedofilo, Ronnie è soprattutto figlio: sua madre è l’unica ad amarlo malgrado tutto, anche se questo in qualche modo gli impedisce di crescere, ed è pronta a difenderlo fino alla fine-
Il tempo della narrazione è breve, eppure capiamo che può essere un giorno qualsiasi di una vita sempre uguale, in una tranquilla comunità suburbana, poco avvezza agli scossoni e agli esami di coscienza- Alcuni personaggi esprimono la voglia di cambiamento, sarà da vedere chi poi avrà il coraggio di cambiare sul serio-
Il file giusto del film, compatibile con i sottotitoli che vi proponiamo QUI, è il dvdrip da 799,99 Mb nominali (838,85 Mb reali)- Per poter visualizzare i sottotitoli, dovete usare lettori quali BsPlayer o VLC
Se vi incuriosisce, ecco qui di seguito il trailer, seppur fuorviante rispetto alla vera anima del film-

Buona visione-

fox in the snow

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial 3.0 License.

Annunci

261 Risposte to “Little Children”

  1. acidshampoo aprile 26, 2008 a 4:10 am #

    Non esagero se dico che questo è uno dei film più belli che ho mai visto. Immersivo, emozionante, da vedere e rivedere. Inspiegabile come non sia stato distribuito in Italia, nonostante le nomination all’Oscar e il cast di tutto rispetto. Fate uno sforzo: procuratevelo, che ne vale la pena e non ve ne pentirete. Che poi Todd Field, il regista del film, è il pianista di Eyes Wide Shut e già questo è un biglietto da visita che mica te lo stampi alla stazione!Grazie infinite a Fox per il lavoraccio ingrato! M’hai reso fruibile un film che, da monoglotta, non avrei potuto vedere altrimenti.

  2. acidshampoo aprile 26, 2008 a 4:13 am #

    Per chi se la fosse persa questa sera, QUI una scena dell’opera teatrale tratta da Gomorra di Saviano.

  3. acidshampoo aprile 26, 2008 a 4:24 am #

    Ma roba da matti. La Eura (John Doe, Detective Dante) farà esordire presto in edicola Unità Speciale, una serie di formato bonelliano nata in collaborazione con l’arma dei Carabinieri. QUI trovate un’anteprima, con tanto di tavole e sketchboard.

  4. ilmarinaio aprile 26, 2008 a 10:25 am #

    Guardate un po’ qua quanta gente c’era al v2 day ieri a Torino… un pochina ce n’era.

  5. frank aprile 26, 2008 a 11:00 am #

    Ho già avuto modo di vedere ‘Little Children’ coi sottotitoli di Fox, che ringrazio anch’io per lo sbattimento e per l’ottimo lavoro. E’ un bellissimo film, riassunto benissimo qua sopra, e i toni sommessi e riflessivi non spiegano come un titolo del genere passi inosservato e non entri nel mercato italiano. Una cosa che mi piace molto è l’affetto con cui tutti i protagonisti vengono osservati anche mentre sbagliano e mentre, giustamente, “esprimono la voglia di cambiamento, ma ci sarà da vedere chi poi avrà il coraggio di cambiare sul serio”. Insomma lo sguardo del regista è lucido e il giudizio è sincero ma non disumano, e soprattutto si basa sull’empatia. Esattamente il contrario delle persone che circondano e isolano i due “outsider”. Devvero bellissimo, e Winslet stupenda.

  6. caramelleamare aprile 26, 2008 a 11:36 am #

    questa cosa che lo sgargabonzi fa i sottotitoli mi piace parecchio, soprattutto perche io non li faccio e ne fruisco. pero attualmente sul mulo non mi rileva la versione da 819.sapete mica se ce n’è anche un’alra che cmq va bene?

  7. caramelleamare aprile 26, 2008 a 11:40 am #

    Non esagero se dico che questo è uno dei film più belli che ho maivisto. Immersivo, emozionante, da vedere e rivedere. Inspiegabile comenon sia stato distribuito in Italia, nonostante le nomination all’Oscare il cast di tutto rispetto.l’immagine che avete scelto per il post è portatrice sana di un atmosfera che promette bene in effettiChe poi Todd Field, il regista del film, è il pianista di Eyes WideShut e già questo è un biglietto da visita che mica te lo stampi allastazione!a meno che tu non sia il guccione…ricordi? 

  8. acidshampoo aprile 26, 2008 a 11:52 am #

    > a meno che tu non sia il guccione…ricordi? E che non me lo ricordo? Biglietto da visita in bicromia con la scritta “IRA – L’Irlanda deve tornare agli irlandesi”, con a fianco un simbolo a casaccio (una mano a pugno col pollice alzato, tipo “ok!”) perché, pora stella, ha dovuto scegliere fra quelli disponibili nel software dell’autogrill (o forse li fece alla Upim).Ovviamente il biglietto da visita non conteneva il suo nome, che se no, parino, aveva paura di andare nei casini.

  9. frank aprile 26, 2008 a 12:12 pm #

    Spero che l’Irlanda in persona lo prenda alla lettera, decida di tornare agli irlandesi, poi si accorga di lui (che si sappia: di irlandese non c’ha NIENTE) e gli dia un calcio in culo.

  10. caramelleamare aprile 26, 2008 a 12:28 pm #

    cliccate qui per vedere un filmino dove ci sono io che, per una scommessa con gli amici del bar, mi scopo una signora malata di alzheimer. guardate ma buffe che sono queste persone quando fanno l’amore

  11. acidshampoo aprile 26, 2008 a 12:36 pm #

    > (che si sappia: di irlandese non c’ha NIENTE)In compenso si vantava di avere (parole sue) “lo sguardo etrusco”.

  12. Daiana aprile 26, 2008 a 12:38 pm #

    il trailer sembra parecchio ma parecchio interessante. Lo guarderò prima possibile, grazie mille a fox per il servizio del tutto aggratisse che ci ha fornito. Questi si che è comunismo! Bravo!

  13. Daiana aprile 26, 2008 a 12:38 pm #

    Guardate un po’ qua quanta gente c’era al v2 day ieri a Torino…Certe cose mi rincuorano almeno un pò, alla facciaccia mia ieri in un giorno di festa sacrosanta ero a lavoro e lo sarò anche il primo maggio, bastardi!

  14. acidshampoo aprile 26, 2008 a 12:44 pm #

    QUI un video che mi ha riscaldato il cuore ed emozionato profondamente. Perdeteci un minuto, ne vale la pena.

  15. caramelleamare aprile 26, 2008 a 12:54 pm #

    ragazzi, sinceri: io secondo voi sono un parino?

  16. Daiana aprile 26, 2008 a 1:03 pm #

    QUI un video che mi ha riscaldato il cuore ed emozionato profondamente.Come si suol dire “dalle  stelle alle stalle. Mi sono venuti i conati di vomito dalla rabbia e ripeto il mio giudizio: una massa di cerebrolesi! Nel senso che l’impressione che danno è proprio quella di aver mangiato un pò troppe pasticche in questa loro giovane vita. La ragazzina poi mmmmm… non mi far dire niente.

  17. acidshampoo aprile 26, 2008 a 1:24 pm #

    Al contrario tuo Daiana, a me questo video ha dato il mood alla mia giornata…SECIDEVESSEREVIOLENZACHEVIOLENZASIA… MACHESIACONTRO… LAPOLIZIA! FRAAAAANA LACURVAFRANA SUQUEIFIGLIDIPUTTANA!IO (io) HO IL CUORE NERO… E TANTA GENTE MI VORREBBE AL CIMITERO… IO (ari-io) HO IL CUORE NERO… E ME NE FREGO E SPUTO IN FACCIA AL MONDOINTERO!E LA CORRENTE E’ ELETTRICA, E LA CORRENTE E’ FORTE, CHI TOCCA UNCAMERATA (ti prego fai che la canzone ora non dica “pericolo dimorte”)… PERICOLO DI MORTE!!!Daiana, t’avverto che io cerco gente che stia in barricata con me: amettere un manifesto, a dare un volantino, O A SCONTRARSI CON LEGUARDIE, O A SCONTRARSI CON I COMPAGNI, O A SCONTRARSI CON I VIGLIACCHI!

  18. ilmarinaio aprile 26, 2008 a 2:04 pm #

    QUI un video che mi ha riscaldato il cuoreMasenti come raglia ‘sto somaro quando canta.  Quando parla e tieneil comizio, invece, mi è sembrato uno dalla De Filippi, imbronciato,presuntuoso, uno che si sente “eroe solitario contro il mondo” e lovuol sottolineare bene bene.  Mi fa un po’ pena pensare che questiragazzi in genere vengono dalle periferie, dai paesini; potrebberoessere anche gente di qua.  Bevono insieme, si sgolano a cantare,sono grassocci, brutti, tamarri.  Anche dietro la nazigroupie,chissà che mondaccio c’è intorno, che famiglia.  Certo, se unonella vita cerca queste appartenenze, vuol lasciare di sé questetracce, vuol dire che viene direttamente dalla preistoria.  Vienedal culto del più forte, dal credere in pieno alla retorica dell’onore,della razza, viene da una totale mancanza di sguardo complesso sullecose.  Ci sono i puri e i vigliacchi, ci sono i politici mangioni,in blocco, e i gruppi di eletti che invece sono perfetti.  Questise si sposano vedranno la moglie come una santa o come una puttana,senza altre alternative.  Un figliolo che gli viene, lo vedrannocome un vigliacco o come un balilla perfetto.  Spero per questicittarelli che dopo 1, 2 anni di frequentazione di Forza Nuova sisveglino e cambino, o che altrimenti muoiano felicemente.

  19. acidshampoo aprile 26, 2008 a 2:09 pm #

    Roba da matti. Sir Anthony Hopkins sarà nelle sale il 9 maggio con Slipstream, uno psichedelico film Lynch-style che l’attore inglese ha scritto, diretto, musicato e interpretato. Dal trailer (QUI) sembra un trashone niente male.

  20. acidshampoo aprile 26, 2008 a 2:16 pm #

    Ci sono due documentari troppo belli di Claudio Lazzaro, che dovete scaricare assolutamente.”Nazirock – Come sdoganare la svastica e i saluti romani””Camicie Verdi – Bruciare il tricolore”

  21. acidshampoo aprile 26, 2008 a 2:26 pm #

    > questa cosa che lo sgargabonzi fa i sottotitoli mi piace parecchio,soprattutto perche io non li faccio e ne fruisco. pero attualmente sulmulo non mi rileva la versione da 819.sapete mica se ce n’è anche un’alra che cmq va bene?Era un errore, ora l’ho corretto. La versione giusta è il dvdrip da 799,99 Mb nominali.

  22. ilmarinaio aprile 26, 2008 a 2:26 pm #

    aggiungo qui un contributo pensato specialmente per il Palazzi…

  23. fox in the snow aprile 26, 2008 a 5:51 pm #

    Ciao, m’inserisco anch’io nel discorso naziskin. se guardate “American History X” si capisce che spesso questa gente non è né cerebrolesa né primitiva (sarebbe troppo facile), e nemmeno viene da qualche famigliaccia. Semplicemente qualche razzista senza scrupoli intercetta un disagio, e se ne approfitta. Però uan domanda, perché sono molto lontana da quei circoli e non me ne intendo: ma non è un controsenso inneggiare alla patria e al tricolore e poi attaccare la polizia? Domanda numero 2: come mai la polizia (e le forze armate) sono piene di fascisti? Domanda numero 3: come mai la polizia e i media considerano sempre i comunisti e gli anarchici come loro nemici numero uno invece dei fascisti?

  24. caramelleamare aprile 26, 2008 a 6:32 pm #

    ma non è un controsenso inneggiare alla patria e al tricolore e poiattaccare la polizia? Domanda numero 2: come mai la polizia (e le forzearmate) sono piene di fascisti?anche io mi so chiesto la stessa cosa: mi pare che c’abbiano le idee poco chiare. dopotutto le forze dell’ordine sono pari pari a loro, pero regolarizzati e col culo parato non si capisce perche ci s’accaniscono cosi.

  25. caramelleamare aprile 26, 2008 a 6:33 pm #

    Era un errore, ora l’ho corretto fai pure con comodo, tanto noi ci s’ha tempo da perdere

  26. ilmarinaio aprile 26, 2008 a 7:00 pm #

    ma non è un controsenso inneggiare alla patria e al tricolore e poi attaccare la polizia?questo sicuramente è una contaminazione che viene dai gruppi delle curve deglistadi (riguardando il video si vede come politica e calcio siano unitia proposito e a sproposito, la polizia è vista come un nemico… e poi sennò come si fa a sentirsi ribelli?)invece, per la risposta al punto tre, vedi il punto due.  le forzearmate italiane, storicamente non hanno avuto dopo la caduta delfascismo forti cambiamenti di ruoli dirigenziali.. aggiungi poi ilfatto che le strutture militari piaccono molto a questa gente qui,perché le strutture mentali sono molto simili alle loro.  da notareinoltre come il corpo più reazionario siano stati storicamente icarabinieri, dai cui vertici arrivò, in Italia, nel 1964, un bel tentativodi colpo di stato di destra (di cui non si sente parlare mai).

  27. fox in the snow aprile 26, 2008 a 7:10 pm #

    Sì S’, me lo ricordavo questo tentativo di colpo di stato. Questo non spiega però che se sono fascisti in testa poi diventano poliziotti o carabinieri, i loro peggiori nemici. Però spiega del perché sui neonazisti i carabinieri chiudono un occhio.

  28. Daiana aprile 26, 2008 a 7:48 pm #

    io sto provando un istinto strano che non conoscevo… vedo le facce e le espressioni di questi due video e li vorrei vedere morti, tutti! Spero che qualsiasi persona di destra all’ascolto su questo blog non si senta offesa perchè io mi riferisco al fanatismo della destra più estremista non al singolo individuo che pensa diversamente da me ma con coscienza.

  29. chiara aprile 26, 2008 a 8:07 pm #

    grazie Fox, anche da parte mia…non ho dubbi sulle ore che c’avrai speso… grazie, e ancora GRAZIE…per esserti prestata a una simile impresa…rinnovo quanto ho già detto alla Frank, commuove tanta premura! ho visto il trailer e pare un film veram molto bello, interessante senz’altro, ma come ha potuto non arrivare in Italia, ci sono pure le nomination agli Oscar…?! mica c’avrà messo lo zampino la Chiesa?…un minimo di dibattito ci sarebbe cmq stato, no?e poi c’è Kate wislet che per me da quando ha fatto “se mi lasci ti cancello” (traduz orribile dal titolo originale, lo so!) è semplicem S-T-R-A-O-R-D-I-N-A-R-I-A, credo di averla addirittura idealizzata come persona, mi piace tanto.cercherò di guardarlo il prima possibile!!!_Chiara_

  30. fox in the snow aprile 26, 2008 a 8:09 pm #

    ma, non mi sembra che sia tanto contro la chiesa ‘sto film. la chiesa non compare proprio… Comunque sbrigatevi a vederlo che voglio sapere cosa ne pensate  (del film)! 

  31. acidshampoo aprile 26, 2008 a 8:12 pm #

    Sto leggendo con interesse le vostre opinioni, che mi sembrano tutte scritte senza dogmi ideologici ma cum grano salis. Penso che però bisogna saper ben discernere quello che è realizzabile e ciò che invece è pura utopia. Credo che possa esistere un mondo senza sopraffazione e brutalità, istinti inevitabilmente connessi con l’essere umano. In definitiva il mio pensiero è: se deve essere violenza, che violenza sia. MA CHE SIA CONTRO LA POLIZIA!!!

  32. chiara aprile 26, 2008 a 8:37 pm #

    bho, Fox ho tirato a caso, appena avrò visto il film avrò le idee un pochino più chiare, spero.cmq non intendevo che il film fosse anti-clericale…volevo solo dire che quando si toccano argomenti spinosi come “pedofilia”, finchè viene portato avanti esclusivam un atteggiam e l’ottica “giustizialista”, va tutto bene, ma quando vengono presentate altre “vie” (o punti di vista, come per es. la Kate Wislet che cerca di conoscere, comprendere, non demonizzare a priori), allora ecco che magari scatta la reazione “scandalo”, e non va a genio a molti…tutto qua. _Chiara_

  33. acidshampoo aprile 26, 2008 a 8:40 pm #

    > ho visto il trailer e pare un film veram molto bello, interessantesenz’altro, ma come ha potuto non arrivare in Italia, ci sono pure lenomination agli Oscar…?! mica c’avrà messo lo zampino la Chiesa?…unminimo di dibattito ci sarebbe cmq stato, no?Ma no, non c’entra niente. Non è arrivato in Italia per un semplice e banale fatto: nessun distributore l’ha comprato. Magari non avrebbe portato soldi facili, magari costava troppo la concessione, forse non ha trovato spazio in un palinsesto già definito, forse se lo sono dimenticato. E’ successa la stessa cosa per tutti i film sottotitolati dalla Frank, ma soprattutto per decine di migliaia di film ogni anno che restano tagliati fuori e non potrebbe essere altrimenti. Ci sta, in questo caso ci sta meno (non è certo un film di Tarkovskij), ma comunque ci sta.

  34. fox in the snow aprile 26, 2008 a 8:44 pm #

    ma, sull’argomento pedofilia la chiesa ‘ha poco da essere giustizialista…

  35. acidshampoo aprile 26, 2008 a 9:03 pm #

    FRAAAAANA, LA CURVA FRANA…

  36. pu-ragno aprile 26, 2008 a 9:17 pm #

    Acid, arripigliati!

  37. acidshampoo aprile 26, 2008 a 9:18 pm #

    Pu-ragno zitto, stasera io (IO!) ho il cuore nero.

  38. Xtiana aprile 27, 2008 a 2:03 am #

    Un post di Sandrone Dazieri sul V-Day. Tanto per restare obiettivi: http://sandronedazieri.nova100.ilsole24ore.com/2008/04/ciccio-ciccio.html

  39. infrarosa aprile 27, 2008 a 2:57 am #

    acid, scherzavo eh!

  40. infrarosa aprile 27, 2008 a 2:59 am #

    fox, bellissima la canzone di belle and sebastian… e sul video nero: ma guarda acid, per farti rabbia non scrivo niente di originale per difendere l’indifendibile e sono d’accordo paroparo con la daiana, anche se anzi dell’istinto di vederli morti mi viene più spontanea un’amarezza che non riesco a fermare, la consapevolezza che certe persone non importa cosa gli dai o che gli racconti o come ci stai insieme, ormai il loro cervello è stato lavato così bene che è completamente impermeabile, qualsiasi cosa ci rimbalza sopra e non viene assorbita. e guarda, non vorrei per forza che fossero le mie di idee, ad essere assorbite. ci riuscisse chiunque altro, mi andrebbe bene. che tristezza…

  41. acidshampoo aprile 27, 2008 a 3:05 am #

    Grazie della segnalazione, Xtiana! Sandrone Dazieri lo conosco solo perché prima faceva il buttafuori in una rosticceria qua vicino. Però ho visto anche il film La Cura Del Gorilla, tratto da un suo libro e da lui sceneggiato. Non spasimo per Grillo, che fuori dai suoi comizi vedrei in difficoltà in un contraddittorio (al contrario di Luttazzi). Ripeto: mi piace, ma non ci spasimo. Però non trovo esattamente obiettivo quel post di Dazieri, non ci vedo la verità rivelata ma solo un diverso senso delle priorità e una serie di compromessi possibili e per lui (suppongo) digeribili, conditi da sarcasmo vaporizzato che trova il tempo che trova. Però Topo Galileo me lo ricordo un gran film.

  42. acidshampoo aprile 27, 2008 a 4:09 am #

    > e sul video nero: ma guarda acid, per farti rabbia non scrivo niente di originale per difendere l’indifendibileEppure come ti ci vedrei bene come groupie di Martin Avaro…

  43. ilmarinaio aprile 27, 2008 a 8:27 am #

    Tanto per restare obiettivi:ma che per restareobbiettivi, a Xtiana!  i peggio punti sono il 4 e il 5. perché, Grillo non può fare il V-day il 25 Aprile?  non mi sembrache abbia mai osannato il fascismo, e il 25 Aprile, come giorno,significa antifascismo.  all’interno dell’antifascismo, chi vuolseguire Grillo lo segue, chi no no.  e poi che vuol dire “ladifesa della memoria in Italia è una lotta perdente, soprattutto perchi, come il vostro capo, ha un sacco di fascisti nelle suefila”.  o che vuol dire?  che Grillo è fascista? addirittura poi lo paragona a Mussolini.  lo sai che, secondo me èsolo che va di moda parlare male di Beppe Grillo;  questo Dazierinon lo conoscevo, ora mi sta proprio sui coglioni

  44. caramelleamare aprile 27, 2008 a 9:20 am #

    Credo che possa esistere un mondo senza sopraffazione e brutalità, istinti inevitabilmente connessi con l’essere umano.per caso manca un “non” ?cioè “credo che NON possa esistere…” ?

  45. caramelleamare aprile 27, 2008 a 9:29 am #

    Pu-ragno zitto, stasera io (IO!) ho il cuore nero.quello che mi fa strano è che questa gente poi magari si rivede nel video. sono li che vorrebbero essere gli spronatori del mondo intero. persone onnipotenti che con una voce profondissima ipnotizzano chiunque e vengono osannati dall’umanitàquesto è nei loro sogni, e poi li vedi che c’hanno delle espressioni normalissime, anzi un po da perdenti, che parlano maluccio e arrancano per sembrare dei leader che non saranno maiappunto dico, ma quando si rivedono cosi, non si si sentono ridicoli? al di la di quello che pensano intendo…mahio per dire ho sempre pensato di essere bravissimo a fare l’amore alla pecorina, poi quando mi sono rivisto ho scoperto di essere ancora meglio di quello che pensavo: quelle si che son soddisfazioni!

  46. frank aprile 27, 2008 a 11:29 am #

    >il corpo più reazionario siano stati storicamente i carabinieri, dai cui vertici arrivò, in Italia, nel 1964, un bel tentativo di colpo di stato di destra (di cui non si sente parlare mai).Sti cazzi!!! Ho appena finito di leggere la pagina che hai linkato, e non conoscevo nemmeno l’esistenza di questa vicenda. E sì che su questi argomenti giro a orecchie abbastanza ritte…

  47. chiara aprile 27, 2008 a 12:17 pm #

    fox…eh lo so che la Chiesa c’avrebbe poco da fare la giustizialista…però cmq la bocca non la tiene mai chiusa; solitam entrante negli affari di un paese a lei “estero” non mi sarei stupita se ipocrisia e retorica avessero determinato il non arrivo di “little children” nelle nostre sale. e invece con molta probabilità è stata una misera questione economica, puro calcolo. e vabbè, comunque l’ho visto, e m’è piaciuto parecchio…ma ne parlo nel prox commento.grazie ancora Fox. P.S. ma qualcuno di voi, il 25 aprile, ha partecipato alla raccolta firme sulla “libertà dell’informazione”…c’erano stand sparsi in tutta Italia, Beppe Grillo si dà un gran da fare… ed è bello, rassicurante più che altro, vedere che c’è la gente che si rende conto, che è stufa marcia di tante porcate. _Chiara_

  48. pu-ragno aprile 27, 2008 a 3:25 pm #

    Anch’io non spasimo (più) per Grillo. Le sue battaglie sono troppo urlate per i miei gusti. E poi mi confonde anche la modalità che si è scelto di propugnarle: ma i suoi spettacoli che sono? Non sono più commedie, sono comizi. Credo che da un po’ di tempo a questa parte, e cioè da quando il Time nel 2005 lo ha definito eroe europeo e il suo blog è diventato fra i più cliccati al mondo, credo che le sue battaglie siano passate in secondo piano, una scusa per mettersi in mostra. I “Grilli parlanti” s’ispirano a lui, vero? Ecco, stesso modo di fare, di bacchettare. E poi gente a lui vicina dicono che è una persona insopportabile, tirchia, aggressiva, ecc. Preferisco chi fa le stesse battaglie ma in modo più pacato e meno narcisistico: Dario Fo e Franca Rame. Rimane comunque il fatto che ha portato alla luce delle questioni che poi hanno avuto (finalmente) un’eco nazionale…

  49. fox in the snow aprile 27, 2008 a 4:27 pm #

    Cercando roba sul White Power nel Punk ho trovato questo. A volte penso che dovremmo mettere in discussione la libertà di parola…E comunque ci vuole coraggio a definire Obama un negro visto che è più bianco di un sacco di italiani, per esempio… 

  50. fox in the snow aprile 27, 2008 a 4:36 pm #

    Invece qui si parla di un video circolato su internet dell’esecuzione di due persone da parte di un gruppo di neonazisti russi. Neonazisti russi? Ma si è mai sentita una cosa più assurda?

  51. fox in the snow aprile 27, 2008 a 4:53 pm #

    Altra roba assurda: skinhead gay.

  52. fox in the snow aprile 27, 2008 a 5:01 pm #

    Oddio ma siamo attorniati da skinhead, nazisti e fascisti e non me n’ero accorta?

  53. frank aprile 27, 2008 a 5:29 pm #

    Anch’io non spasimo (più) per Grillo. Le sue battaglie sono troppourlate per i miei gusti. E poi mi confonde anche la modalità che si èscelto di propugnarle: ma i suoi spettacoli che sono? Non sono piùcommedie, sono comizi. […] credo che le suebattaglie siano passate in secondo piano, una scusa per mettersi inmostra. I “Grilli parlanti” s’ispirano a lui, vero? Ecco, stesso mododi fare, di bacchettare. […] Preferisco chi fa lestesse battaglie ma in modo più pacato e meno narcisistico: Dario Fo eFranca Rame. Rimane comunque il fatto che ha portato alla luce dellequestioni che poi hanno avuto (finalmente) un’eco nazionale…Pu-ragno, sottoscrivo in tutto e per tutto. Temo i forcaioli e i demagoghi, anche quando sono dalla mia parte. Comunque continuo a seguirlo via newsletter…

  54. infrarosa aprile 27, 2008 a 6:52 pm #

    fox, porco cane, come avevo fatto a non capire il tuo vero io? sacicc e kartoffel mit peter und sabine!!!!!!!!!! :-DDDDDDD

  55. fox in the snow aprile 27, 2008 a 7:23 pm #

    Brava, hai capito. Da che te ne sei accorta?

  56. fox in the snow aprile 27, 2008 a 7:30 pm #

    Eine kleine pinzimonie wunder matrimonie krauten und erbeeren und patellen und arsellen fischen Zanzibar und einige krapfen frùer vor schlafen und erwachen mitte walzer und Alka-Seltzer fùr dimenticar

  57. fox in the snow aprile 27, 2008 a 7:31 pm #

    Deutsch mit Peter und SabineLiv sazizzen mit kartoffeln 

  58. fox in the snow aprile 27, 2008 a 7:34 pm #

    Deutsch mit Peter un Sabine.

  59. lozissou aprile 27, 2008 a 7:50 pm #

    Ebbi la fortuna di vedere questo film – un capolavoro o poco ci manca – a una matinée losangelina, l’anno scorso, una delle giornate più belle che io ricordi di quel soggiorno per varie ragioni. Non ultima, questo film, che non fu per niente una sorpresa se non in questo senso: mi aspettavo tantissimo, ho ricevuto più che tantissimo. Scaricatelo ora!

  60. ilmarinaio aprile 27, 2008 a 8:50 pm #

    I “Grilli parlanti” s’ispirano a lui, vero? Ecco, stesso modo di fare, di bacchettare. Vabbè,però a questo punto se puoi fai un esempio.  In quale occasionehai trovato un comportamento del genere?  Io sono andato albanchino, ho firmato, ho visto la gente che raccoglieva le firme e nonmi ha mica bacchettato nessuno..E poi gente a lui vicina dicono che è una persona insopportabile, tirchia, aggressiva, ecc.Questepotrebbero essere facilmente leggende urbane.. ma te, personalmente,conosci qualcuno vicino a Grillo o queste cose ti sono state dettecosì, come notizie certe ma inverificabili?  Capisco che qualcosanel suo atteggiamento può dare noia, ma secondo me come lui ce nevorrebbero almeno un migliaio, in Italia.  E’ chiaro che dà noia,scatena strategie di diffamazione, come dà noia un personaggiodiversissimo da lui, per altro, nel modo di comunicare: Saviano.  Ecco, quando sento tanto parlare male di Grillo miricordo delle critiche che sentivo su Saviano appena uscì il suolibro.. Poi per carità, Grillo può essere criticabilissimo.  Mase, per esempio, Dazieri lo paragona a Mussolini, a che dovrebbeparagonare, mantenendo lo stesso metro di giudizio, gente comeBerlusconi, Calderoli, Dell’Utri,…?  

  61. pu-ragno aprile 27, 2008 a 8:57 pm #

    Inizialmente volevo scrivere chi, ma siccome forse ci lavora ancora non vorrei creargli problemi. Comunque un suo stretto collaboratore, che è l’ex di una mia amica. Non so se è abbastanza di prima mano, comunque non mi sembra strano, quei personaggi lì spesso c’hanno un caratteraccio.Quando dico Grilli parlanti mi riferisco al partito politico, non ai suoi sostenitori ai banchetti delle firme. Il loro portavoce che non mi ricordo come si chiama m’era apparso arrogante, saccente e “bacchettante”. 

  62. ilmarinaio aprile 27, 2008 a 8:59 pm #

    a proposito, guardate quacome mi ha risposto Dazieri in persona a un mio commento sul suoblog.  oggi mi sa che mi sono fatto un nuovo amichetto.  oragli ri-rispondo, in modo più educato di come mi ha risposto lui, tral’altro pigliandosela con mia sorella.  eh certo, è Beppe Grilload essere un urlatore, mica gente come ‘sto Dazieri…

  63. pu-ragno aprile 27, 2008 a 9:03 pm #

     Marinaio, sottoscrivo pienamente la tua risposta e disprezzo altrettanto pienamente la controrisposta di questo qui (che non avevo mai sentito prima).

  64. ilmarinaio aprile 27, 2008 a 9:06 pm #

    Ooohhh ora gli ho risposto e mi sento meglio.  Posso finalmente andare a dare fuoco ai barboni con la coscienza apposto.

  65. Oleandro aprile 27, 2008 a 9:11 pm #

    Aspettami mio Marinaio. Vengo anch’io. Stasera non ho nulla da fare.

  66. ilmarinaio aprile 28, 2008 a 7:16 am #

    sembra che la cosa si sia conclusa, con grande difficoltà da partesua.  ha iniziato facendo il prepotente, ha continuato facendo ilsubdolamente prepotente, ha finito con un tono neutro.  ma micasono stato bravo io a metterlo in difficoltà, è che è andato in crisiparecchio facilmente.  grazie a Acidshampoo e pu-ragno per gliinterventi!Xtiana, se mi vuoi far litigare con qualche altro scrittore posta pure altri link…

  67. pu-ragno aprile 28, 2008 a 9:50 am #

    Marinaio, ma tua sorella lo sa che è stata tirata in ballo da Dazieri? 😉

  68. frank aprile 28, 2008 a 10:17 am #

    Certo che è dura mettere il proprio ego in secondo piano, quando sidiscute. Guarda come la gente passa veloce dall’amor di verità al “quicomando io”… (Mi riferisco alla discussione fra il Marinaio e Dazieri)

  69. pu-ragno aprile 28, 2008 a 10:48 am #

    E non è finita qui, continua… Madonna come mi piace la polemica!

  70. frank aprile 28, 2008 a 11:27 am #

    Beh, ti viene bene… e più che polemica mi sembra confronto di qualità. Ottimo. Tra l’altro, ripeto, condivido le tue riserve su Grillo. Posto che è una grande risorsa, è un bene che esista e che non taccia, mi ispira diffidenza ogni slogan ( che è “fascista di natura”, come diceva Daniele Silvestri) e ogni ammassamento popolare, e ogni cosa ambigua (politica? satira? informazione/controinformazione? è troppo seguìto per non preoccuparsi delle sfumature). Mi spiego: ormai, comunque vada, se Grillo dice “su le mani!” o “tutti a destra” o “tutti giù per terra”, c’è una massa spropositata di persone che obbedisce, alza le mani, va a destra, va per terra. Non escludo che la fiducia sia ben riposta, ma è un meccanismo malato di conferire acriticamente troppo potere a uno solo. Esempio: lo stesso Luttazzi, non certo un osso facile e un remissivo, ha chiuso il proprio blog quando ha preso la deriva populista ampiamente cavalcata da Grillo. E proprio perché, a suo dire, la cosa era spropositata.

  71. pu-ragno aprile 28, 2008 a 11:35 am #

    Che signore. Sì, comunque anche a me gli slogan, anche lo stesso “Vaffanculo”, mi sa di fascista come dice Daniele Silvestri.

  72. acidshampoo aprile 28, 2008 a 1:27 pm #

    Segnalo un thread che merita una lettura: QUESTO. Questo tale LucasCorso verrebbe comodissimo ad aver bisogno nella vita di un pirulino esaltato da coglionare. Di sicuro è uno di quelli che piscia da seduto.

  73. pu-ragno aprile 28, 2008 a 1:54 pm #

    Acid, che schifo di figura che ci fanno questi di Itasa. Spero che non abbiano scalfito di un grammo la tua giornata.

  74. Xtiana aprile 28, 2008 a 2:09 pm #

    Leggo solo ora della questione Dazieri/Marinaio. E mamma mia che casino ho combinato!Mi prendo una pausa e dico la mia:1) Io non mi fido di Grillo. Lo adoro ma non mi fido di lui, come non mi fido di chi ha troppi fan pronti a seguirlo ciecamente (ce li aveva pure Hitler e sappiamo com’è finita). E prima che uno di voi fraintenda: NO, NON VOGLIO PARAGONARE GRILLO A HITLER!2) Io in generale non mi fido di nessuno che viene animato da tante, troppe buone intenzioni. E’ un mio limite, purtroppo. Confesso che diffido persino di Saviano, che ritengo una bravissimo ragazzo, ma non un eroe. Se fosse un eroe, avebbe rifiutato il contratto Mondadori, gruppo editoriale guidato da Marina Berlusconi, figlia di Silvio, leader di Forza Italia, partito numero uno d’Italia, che fa scegliere i suoi candidati da Marcello Dell’Utri, condannato per associazione mafiosa (leggi la sentenza su http://www.marcotravaglio.it/sentenze.htm).Quello che voglio dire è che al mondo non c’è più BiANCO O NERO. Le cose si sono fatte complicate.Oggi siamo tutti prigionieri dello stesso color merda.

  75. acidshampoo aprile 28, 2008 a 2:11 pm #

    > Acid, che schifo di figura che ci fanno questi di Itasa. Spero che non abbiano scalfito di un grammo la tua giornata.Vabbè, niente di nuovo. Basta leggere la goliardia da minorati mentali dei loro thread per accorgersi che ariaccia tira da quelle parti. Chiunque sia in disaccordo con loro, cerchi un confronto o non legga il loro tonante “regolamento” da nerd, diventa in automatico un facinoroso che tentano di nonnizzare coi loro poveri mezzi. Ai tempi pure il pregevole team di Subsfactory, che ci collaborava, li ha mandati a fare in culo con tanto di lettera agli iscritti.

  76. acidshampoo aprile 28, 2008 a 2:20 pm #

    > appunto dico, ma quando si rivedono cosi, non si si sentono ridicoli? Figuriamoci! Tu chiedi troppo! Sono gente che manco sapranno pisciare senza bagnarsi i calzoni.

  77. acidshampoo aprile 28, 2008 a 2:29 pm #

    > ma, non mi sembra che sia tanto contro la chiesa ‘sto film. la chiesa non compare proprio… Ricordati che nella vita tre cose puoi fare: “o te tu va’ in Perù, o tu sposti la chiesa o tu vinci al totocalcio”.Io ho scelto la seconda.

  78. fox in the snow aprile 28, 2008 a 3:54 pm #

    Mi sono svegliata con questo pensiero: che mi sono dimenticata di ringraziare Frank per aver corretto i sottotitoli. Grazie Frank!

  79. frank aprile 28, 2008 a 5:54 pm #

    Macché Fox, è stato un piacere… Apporto meno che minimo.>”o te tu va’ in Perù, o tu sposti la chiesa o tu vinci al totocalcio”Acid, c’è una citazione che non ho riconosciuto?

  80. Daiana aprile 28, 2008 a 5:56 pm #

    Quelli di Itasa sono risultati pessimi anche a me! Quel Lucascorso secondo me ha votato berlusconi! (evvai che ricomincia la polemica!) :)Cmq a me già mi avevano fatto arrabbiare quando non davano notizie del sottotitolaggio di nip/tuck dopo una settimana e lessi che era severamente vietato e punito il fare domande a proposito, ma dico io, che modi sono?!  

  81. Daiana aprile 28, 2008 a 6:03 pm #

    Acid, c’è una citazione che non ho riconosciuto?Madonna che silenzio c’è stasera?

  82. infrarosa aprile 28, 2008 a 6:24 pm #

    fox, ti riconoscerei tra mille…

  83. fox in the snow aprile 28, 2008 a 6:25 pm #

    Who’s that girl?She must be nearly freezingWho’s that girl out thereAll that snow makes it hard so see her

  84. acidshampoo aprile 28, 2008 a 6:59 pm #

    > Madonna che silenzio c’è stasera?Sbagliato! E’ tratta da “Nuti Alla Meta”, un documentario su “Madonna Che Silenzio C’E’ Stasera”.

  85. acidshampoo aprile 28, 2008 a 7:00 pm #

    Un gruppo che merita: gli scozzesi Camera Obscura. Me li ha consigliatiquell’ottimo personaggio che è Roberto Vieri (del Vieri Dischi).Mooolto sullo stile dei Belle & Sebastian (lui ne è un fansfegatato ma criticissimo). Anzi, direi pure che ne sono il negativo(nel senso fotografico). Dove nei B&S il cantante canta più dellacantante, nei Camera Obscura è il contrario. Che poi le cantanti dientrambi i gruppi fanno Campbell di cognome. QUI un loro video.

  86. frank aprile 28, 2008 a 7:01 pm #

    >Di sicuro è uno di quelli che piscia da seduto.Cosa hai contro noi che pisciamo da seduti? 

  87. frank aprile 28, 2008 a 7:06 pm #

    Mica ha sbagliato di tanto la Daiana… Io non ci sarei mai arrivata. Sono pessima con le citazioni, e a distanza di un certo tempo non ricordo NIENTE dei film che ho visto, quasi (QUASI) ai livelli di Caramelleamare. Solo se mi erano piaciuti o meno. Così me li posso riguardare e rigodermeli daccapo, con occhi sempre nuovi.

  88. infrarosa aprile 28, 2008 a 7:08 pm #

    io invece mi scordo spesso i finali dei film

  89. caramelleamare aprile 28, 2008 a 7:10 pm #

    >Di sicuro è uno di quelli che piscia da seduto.Cosa hai contro noi che pisciamo da seduti? frank te hai la fica, ma un uomo che piscia da seduto non si puo pensare Guarda come la gente passa veloce dall’amor di verità al “quicomando io”…lo fa anche il mi babbo.ha iniziato quando dai cinque anni in poi ho iniziato ad avere ragione su qualsiasi proibizione mi venisse inflitta

  90. acidshampoo aprile 28, 2008 a 7:16 pm #

    > Mica ha sbagliato di tanto la Daiana… Io non ci sarei mai arrivata.Ma no, era una battuta, della serie “non dare burocraticamente soddisfazione a tutti i costi”. Il documentario Nuti Alla Meta nemmeno esiste (però m’è venuto un titolo credibile!).Come dire: “Ti spiezzo in due”! E uno dice: “Ah sì, la frase di Ivan Drago in quella scena in Rocky IV”. E io: “Sbagliato! E’ tratta da un documentario su Rocky IV in cui si vede quella scena del film Rocky IV”.L’acuta Frank che toppa su queste cose, naaaaaa…

  91. caramelleamare aprile 28, 2008 a 7:20 pm #

    Segnalo un thread che merita una lettura: QUESTO. Questotale LucasCorso verrebbe comodissimo ad aver bisogno nella vita di unpirulino esaltato da coglionare. Di sicuro è uno di quelli che pisciada seduto.hai fatto bene a segnalarlo qui.ora vado di la e mi aggiorno. cmq c’ha sgamati, ha capito che siamo amici, quindi quello che diciamo non ha piu valore per lucas

  92. caramelleamare aprile 28, 2008 a 7:30 pm #

    io invece mi scordo spesso i finali dei filmche tipa strana che sei 

  93. acidshampoo aprile 28, 2008 a 7:37 pm #

    > io invece mi scordo spesso i finali dei filmMa non i finali in faccia dei ragazzi che “viva la fica”!AAAALT! NON TI INCAZZARE! Era servita su un piatto d’argento e m’è scappata. Faccio autocritica: sono pelato.

  94. acidshampoo aprile 28, 2008 a 7:39 pm #

    > frank te hai la fica, ma un uomo che piscia da seduto non si puo pensareIl Guccione era uno di quelli e se ne vantava pure.

  95. ilmarinaio aprile 28, 2008 a 8:10 pm #

    ultimo atto della Daziereide:  ho appena postato un commentonel blog di Grillo dove focalizzo l’attenzione su quanto successoierisera da Dazieri.ecco il commento:a proposito di oranghi e gorilla, leggete qua sotto nel link come nelsuo blog Sandrone Dazieri, scrittore noir di una certa fama, paragoniBeppe Grillo a Mussolini, nientemeno. e di come mi offende la sorella,lui, il Grande Scrittore, non appena io mi permetto di dissentire.questa gente altro che ordine di giornalisti vorrebbe: vorrebberol’ordine di chi può parlare e di chi no. metto il link alla discussioneperché è secondo me di utilità pubblica, non perchè voglia fare ilprotagonista. e lo metto anche per vendetta, vai.ciao Sandrone! 😛  (segue link)Caro Sandrone, ho seguitoin pieno i tuoi consigli:  ho spostato la discussione su altriblog.  Blog dove nessuno cerca di tapparmi la bocca.  Vai,vai a fare un po’ di breath control, e rilassati.

  96. frank aprile 28, 2008 a 8:27 pm #

    gori controlla il link

  97. lozissou aprile 28, 2008 a 9:21 pm #

    Marinaio, lo scrivo qui perché tanto dal vivo non ci si vuole vedere mai, sennò avrei di molto preferito l’altra opzione. Permettimi di dirti che, secondo me, sei andato un tantino oltre, in una polemica che ho trovato piuttosto infantile e faziosa, alla pari almeno di quell’altra su itasa, dove gli interessi e gli scontri privati sono, chissà come e perché, diventati subito interessi e scontri più collettivi, da clan (sgargabonzi o meno che fosse). So bene di stare per alimentare un fuoco di fila di commenti a cui, già in partenza, non avrò poi voglia di stare dietro, quindi mi limito a una mia modestissima e timida opinione. In ogni caso, però, abbi il coraggio delle tue azioni fino in fondo: posta sul blog di Dazieri ciò che ci hai appena fatto sapere di aver fatto sul blog di Grillo, altrimenti l’infantile e faziosa, non essendo tu un bambino, mi suonerebbe finanche come ridicola.

  98. acidshampoo aprile 28, 2008 a 9:40 pm #

    > alla pari almeno di quell’altra su itasa, dove gli interessi e gliscontri privati sono, chissà come e perché, diventati subito interessie scontri più collettivi, da clan (sgargabonzi o meno che fosse)Lozissou, leggi più attivamente quel forum. Tu non conosci come funzionano le cose lì. Il sistema di quel forum di discussione, popolato dai gestori di Itasa e da tanti loro utenti leccaculo, è fatto apposta per autosuggestionarsi una ragione a prescindere e mettere con le spalle al muro chiunque dica “non sono d’accordo”, tanto sarà comunque in stra-minoranza (di fatto: non potrebbe mai esistere uno scontro fra clan, in queste condizioni e proporzioni). Quando i loro atteggiamenti da guappi e lobotomizzati sbruffoni mostrano la corda (e basta provare a ragionarci per tirar fuori i loro poveri mezzi), costruiscono una infantile cornice attorno alla discussione in corso, in questo caso spostando il thread da dove è nato, ovvero l’istituzionale “Domande e Richieste”, al goliardico “Itasa Stories” (per i loro cervellini: l’arena del pubblico ludibrio).Ora, gente così si merita pan per focaccia (come minimo).

  99. ilmarinaio aprile 28, 2008 a 9:43 pm #

    altrimenti l’infantile e faziosa, non essendo tu un bambino, mi suonerebbe finanche come ridicola. Zissou, ma se io volessi essere infantile e fazioso, che problema sarebbe? non si pole?

  100. frank aprile 28, 2008 a 9:43 pm #

    Hmmm… non lo so, Lozissou. E’ vero, le due discussioni si somigliano molto, e la cosa mi ha inquietato subito. Però mettiamo i puntini sulle I. Io non mi sono mossa da scagnozzo del capo, sono intervenuta naturalmente (tra l’altro ero partita con l’intenzione di non immischiarmi) e l’avrei fatto anche in altre condizioni. E quali sarebbero gli “interessi privati” in ballo, nel caso Grillo e nel caso Little Children?L’effetto clan è un automatismo becero, e squalificare le posizioni altrui come tali è un espediente altrettanto becero. Ma rovesciando la prospettiva ti chiedo: secondo te c’era un modo in cui potevo sostenere le mie posizioni sul sito di Itasa ed evitare l’effetto clan? Mi sa di no. Poi è un po’ troppo facile osservare dall’esterno persone che discutono e trovarlo ridicolo, no? Oh, non è un “fuoco di fila”, è una risposta punto per punto.

  101. frank aprile 28, 2008 a 9:47 pm #

    >> Mica ha sbagliato di tanto la Daiana… Io non ci sarei mai arrivata.>Mano, era una battuta, […] L’acuta Frank che toppa su queste cose, naaaaaa…Non ci sarei arrivata nemmeno fra mille anni. Devo essere rimasta troppo tempo su Itasa. Speriamo che la contaminazione sia reversibile.

  102. lozissou aprile 28, 2008 a 9:53 pm #

    >Ora, gente così si merita pan per focaccia (come minimo).Boh, penso che preferirei ignorarli piuttosto che condividere con loro le stesse cose che critico; e non è, non mi pare almeno, la stessa questione del “a merda rispondo con merda”, a volte pure legittimo.Frank, se mi rileggi bene mi sono chiesto per primo “chissà come e perché”. Non so quindi quali sarebbero gli interessi privati, e anche l’effetto clan è un effetto appunto, sicuramente involontario e indipendente. Di sicuro però, a me che pure vi conosco, ha dato quell’effetto; figuriamoci a perfetti sconosciuti, cosa che infatti è stata subito sospettata.Marinaio, e chi t’ha detto niente? Siilo pure, infantile, fazioso, anche ridicolo se vuoi. Però guarda un po’: rispondi semi-attaccando proprio alle uniche potenziali “offese” di tutto un commento invitante a tutt’altro, esattamente ciò che t’ha fatto uscire dai gangheri nelle risposte di Dazieri. Rimango quantomeno stranito, ri-permettimelo.

  103. lozissou aprile 28, 2008 a 9:58 pm #

    >Lozissou, leggi più attivamente quel forum.Attivo? Passivo? Ho letto e basta. Non era Dostoevskij e penso (in realtà sono sicuro, ma meglio essere modesti) di aver avuto tutti gli elementi per capire il tono della querelle, visto che, fra le altre cose, sei un mio amico e penso di conoscerti anche abbastanza bene. Un po’, però, tu potresti ammorbidire quest’aria da “maestrino” che, in tutti i modi e in tutte le circostanze, la sa sempre lunga, sugli altri, sui terzi conosciuti e su quelli sconosciuti, sugli esseri umani, su come circoscriverli, sulle sfumature, sui grigi, sulle dinamiche interpersonali. A volte ci potrebbe stare di prendere un granchio, di esagerare, di fraintendere, di farsi prendere dalla bile… agli esseri umani, che sono solo esseri umani, che io sappia succede.

  104. caramelleamare aprile 28, 2008 a 10:02 pm #

    Il Guccione era uno di quelli e se ne vantava pure. ritornando al discorso di non so quale post: so abbastanza sicuro che quei biglietti da visita dell’IRA li fece alla stazione d’arezzo. la macchinetta sputa biglietti fu messa al binario un, quello del treno per bibbiena pratovecchio stia. l’unico di tutta la linea a non essere FS bensi LFI. perlomeno credo

  105. acidshampoo aprile 28, 2008 a 10:08 pm #

    > Di sicuro però, a me che pure vi conosco, ha dato quell’effetto;figuriamoci a perfetti sconosciuti, cosa che infatti è stata subitosospettata.Ma conta l’effetto che fanno a me loro? Sono in sessantamila, fra amministratori e leccaculo, a tentare di mettere spalle al muro chiunque abbia da dissentire. Dillo a loro che sono un clan, eccheccazzo! Ma ti sto sui coglioni? Ripeto Lozissou: non ogni piazza è uguale, non ogni gruppo, non ogni confronto. Non puoi arrivare lì, puro e candido, leggere quel thread, sancire la verità definitiva pensando che non ci sia nient’altro da sapere.

  106. caramelleamare aprile 28, 2008 a 10:13 pm #

    Permettimi di dirti che, secondo me, sei andato un tantino oltre, inuna polemica che ho trovato piuttosto infantile e faziosa, alla parialmeno di quell’altra su itasaperche lozissou applichi una formula per tutto e tutti? questo è un ragionamento che te fai da una vita su tutto. ma per una volta visto che si tratta di qualcuno che raramente perde di vista il senso delle cose (per raramente intendo mai) perche non ti viene da chiederti quale è il passaggio che ti sfugge? l’approfondimento che ti manca, qualcosa insomma che ti faccia sentire in difetto e non in controllo della situazione. dove gli interessi e gli scontri privati sono, chissà come e perché,diventati subito interessi e scontri più collettivi, da clancome quando la lupo disse che forse il gori s’era fatto influenzare dalla beceraggine della gente al cinema: ti pare che acidshampoo si faccia prendere la mano da un entusiasmo collettivo?! e se ti riferivi a tutti e non solo a luir: fai un ragionamento attivo sulla questione e capisci che anche se siamo un gruppo, e i gruppi si sa che tendono a strafare e essere faziosi, questa volta siamo pienamente nei ranghiinsomma, ragiona prima d’applicare le formule

  107. frank aprile 28, 2008 a 10:15 pm #

    >[…]l’effetto clan è un effetto appunto, sicuramente involontario eindipendente. Di sicuro però, a me che pure vi conosco, ha datoquell’effetto; figuriamoci a perfetti sconosciuti, cosa che infatti èstata subito sospettata.Eh, ma infatti io ero molto restia a replicare, e come vedi ho tentato di essere più diplomatica e a cresta bassa possibile, soprattutto nel primo intervento. Però ripeto: se la scelta è solo fra dire la propria e tacere perché qualcuno potrebbe fraintendermi per tendenziosa, scelgo di dire la mia, senza prepotenza e interessi.

  108. lozissou aprile 28, 2008 a 10:39 pm #

    >Dillo a loro che sono un clan, eccheccazzo!  Lo direi anche a loro, tranquillo.>Ma ti sto sui coglioni?Pfui! Non so se vale la pena rispondere a questa domanda (spero retorica, anche se – per inciso – questa non è guappo, non è nigga?), ma forse sì. In ogni caso, sì, forse in questo momento (tra il “Ma” e il “coglioni?”) mi stai sui coglioni, né prima né dopo; e ora ne sono certo: perdi il senso delle cose anche tu, a volte. Forse ti parrà impossibile, ma potrebbe succedere.>Non puoi arrivare lì, puro e candido, leggere quel thread, sancire la verità definitiva pensando che non ci sia nient’altro da sapere.Va beh, lasciam perdere che è meglio.>insomma, ragiona prima d’applicare le formule Caramelle, te lo chiedo per cortesia: usami decenza, usami. E, per favore, qua e là, dammi l’illusione che tu sia un essere pensante, con un pensiero giusto-sbagliato che sia ma tuo, tuo solo unico inedito originale brevettato Siae, e che tu non sia soltanto il pesciolino pulisci-schiena dello squalo Acidshampoo, il re dell’oceano. Dì la tua un giorno dopo, due, qualche giorno dopo dalla risposta ufficiale di Acid, sennò io – che sono fatto male e applico subito formule ed equazioni – penso torto.>ti pare che acidshampoo si faccia prendere la mano da un entusiasmo collettivo?! No, oddio, ma che scherzi? Mi pare, dici?! Sia mai. SIA MAI che ho pensato impuro su acidshampoo, su clan, su tutti voi? Giuro che, ogni tanto, mi fate paura, mi inquietate, come se mi trovassi improvvisamente di fronte gente che non conosco, che non ho mai conosciuto; e che, sia detto per queste volte, non mi piace mica tanto.

  109. pu-ragno aprile 28, 2008 a 11:23 pm #

    Lozissou, ma al di là della polemica, non ti sembra che Acidshampoo avesse ragione? Io che lo conosco solo per questo blog non lo percepisco affatto come “professorino” (come dici te). O forse hai dei problemi con lui nella vita fuori di qui? Non penso proprio che abbia chiesto a caramelleamare e alla Frank di difenderlo, e neanche che ne avesse bisogno. Credo che ognuno singolarmente abbia seguito la faccenda e si sia sentito di interventire nell’unico modo possibile. Ma perché devi fare sempre il bastian contrario di professione? E’ la cosa che più ti caratterizza da quando ti leggo. Ti senti più realizzato così? Cioè, fra lo stare zitto e dire una cosa qualunque, tanto per aprire bocca, scegli sempre la seconda. Ma perché, che te ne viene? Esattamente come quando avesti l’indelicatezza di sporcare il thread su un lutto che aveva appena colpito Acidshampoo, tacciando di ipocrisia chiunque gli facesse le condoglianze. Perché?

  110. caramelleamare aprile 28, 2008 a 11:49 pm #

    gori, ho visto l’anteprima del nuovo film di steve buscemi, “interview”. mi sa che a me è piaciuto di più che a te, m’ha ricordato “The big kauna” e comunque lui protagonista fa la differenza. sappi che la tua cara amica Daiana s’è addormentata a metà film perchè “oddio, ma è tutto lento così?”.comunque troppo comode queste anteprime con qualità da dvd, visto che qua alla Cicogna il cinema è fuorimano e costa troppo. ma come mai sono così? una volta erano film ripresi male con la telecamerina.

  111. infrarosa aprile 29, 2008 a 12:02 am #

    i “finali”, gori, come vocabolo tecnico, mi era ancora ignoto, pensaté, propioìo… e anche dei libri, me ne scordo, ora che ci penso, quasi sempre

  112. lozissou aprile 29, 2008 a 12:34 am #

    Ti risolvo un tuo legittimo dubbio: non devo fare il bastian contrario di professione, non me lo prescrive il dottore, non me ne viene niente, neanche in termini di realizzazione personale. Semplicemente, sono una persona con pensieri propri, autonomi, critici, spesso non condivisibili e non condivisi (anzi, praticamente sempre attaccabili e attaccati) ma sinceri e vivi e, soprattutto, miei; e li difendo o, quantomeno, li espongo per come so farlo. Facci caso però: su entrambe le polemiche sono stato zitto per precisa volontà (che conosco me stesso e i miei polli), accennando sottilmente ad altro rispetto alla polemica vera e propria. Nella polemica, come peraltro mi aspettavo, ci siete rientrati voi e un tantino di forza. A maggior ragione, Dazieri non aveva torto: nel campo del virtuale, senza nemmeno conoscersi spesso, non c’è quasi mai vero dialogo, ma prosecuzione della difesa a oltranza dei propri pensieri, dei propri interessi. Legittimare qualcosa e, di contro, non legittimare il resto. E, di nuovo, che palle farsi ogni santissima volta il sangue marcio, che vere palle (mi si scusi il linguaggio nigga).

  113. lozissou aprile 29, 2008 a 12:35 am #

    Pu-ragno, mi piace la tua dialettica critica ma pungente. No, personalmetne non credo che Acidshampoo avesse ragione, non nella misura in cui questa ragione possa essere vista come l’unica e unica soltanto, una ragione al 100%. Ho visto molte sfumature, molte ragioni e molti torti, dichiarati o più sottili e nascosti: in senso assolutamente lato, se proprio dovessi, mi schiererei anzi dalla parte di quelli di itasa, anche se so di conoscerli meno e anche se so che non hanno nemmeno loro tutta la ragione. Così come mi sento più convinto dalla prospettiva di un Dazieri, sia pur forte, che da quella di un marinaio, che pure è mio amico. Ma questo c’entra poi poco con la vita fuori, tanto che frequento, e con piacere, Acidshampoo e il Marinaio e non Dazieri o gli itasa.No, non ho problemi con lui nella vita fuori di qui, non che io sappia almeno. Anche se questa vita qui sul blog non è disgiunta da quella fuori, assolutamente.  

  114. acidshampoo aprile 29, 2008 a 1:34 am #

    > i “finali”, gori, come vocabolo tecnico, mi era ancora ignoto, pensaté, propioìo…Ma solo perché te ormai sei apolide e li conosci come “cumming”.

  115. acidshampoo aprile 29, 2008 a 1:49 am #

    Caramelle, le anteprime diffuse di film come Juno, Walk Hard, No Country For Old Men o Interview, credo che derivino da dvd dati ai giornalisti. Non so però se vengano sottotitolati in italiano da appassionati o da professionisti. Propenderei per la seconda, visto che non ci sono mai dei crediti e che i sottotitoli sono bruciati direttamente sull’immagine e non come file .srt da associare al video.Tra l’altro oggi dovrebbero cadere dal cielo un po’ di nuove anteprime, tra cui un certo film diretto da un indiano trapiantato ad Hollywood che finisce per -hyamalan. Ma non ci credo finché non lo vedo.

  116. frank aprile 29, 2008 a 7:34 am #

    >su entrambe le polemiche sono stato zitto per precisa volontà (checonosco me stesso e i miei polli), accennando sottilmente ad altrorispetto alla polemica vera e propria. Nella polemica, come peraltro miaspettavo, ci siete rientrati voi e un tantino di forza.Occhio, che poi succede come in parlamento: la discussione sul “come” soppianta quella sul “cosa” come se contenuto e contenitore si equivalessero, e non è così. E’ ovvio discutere della legittimità del contenuto della polemica, per spiegare il coinvolgimento nella stessa. Lozissou, io t’ho fatto una domanda non-retorica che ancora aspetta risposta, e la riformulo qui: se ho un’opinione mia, che puta caso coincide con la tua, che sei impegnato su un qualunque forum fuori di qui a difenderla, che devo fare: evitare di intervenire? C’è un modo per cui posso dire la mia senza farti l’effetto clan?

  117. rezio aprile 29, 2008 a 9:45 am #

    non lo doppieranno in italiano?

  118. rezio aprile 29, 2008 a 9:55 am #

    QUI un video che mi ha riscaldato il cuore ed emozionato profondamente sono ovunque, ogni fine settimana mettono il gazebo nella mia città inpiazza o di fronte al municipio, tristezza e soprattutto paura, la madre dei coyoni l’è sempre sempre sempre incinta  

  119. rezio aprile 29, 2008 a 9:57 am #

    QUI un video che mi ha riscaldato il cuore ed emozionato profondamentesono ovunque, ogni fine settimana mettono il gazebo nella mia città inpiazza o di fronte al municipio, tristezza e soprattutto paura, la madre dei coyoni l’è sempre sempre sempre incinta 

  120. lozissou aprile 29, 2008 a 10:29 am #

    Frank, non lo so. Però so una cosa: di sicuro qui l’effetto clan si è dovuto anche al “come” praticamente simile dei diversi interventi, e non dico tanto il tono (anche quello, in parte), quanto alle cose scritte, ai modi di dire, alle parole spese. Tanto che, a loro esterni, pareva di assistere a una triplice schizofrenia della stessa persona – questo non vi ha proprio detto niente?, dico a parte farvi partire subito insulti perché non avevano, i “poveracci”, consultato immediatamente IP, codice fiscale, fedina penale, casellario giudiziario dei vari interventi. Le stesse parole o giri di parole che per chi è del clan appunto sono ormai note e comprensibili, e quindi riconoscibili, ma per tutti i terzi non credo siano così immediate (esplicito i casi più semplici: dal classico “sembra che curiate il cancro” al diffuso “siete meglio di così”, e via dicendo). Quantomeno, sono modi di dire che non dicono ben chiara una posizione, fatto sta che molto di ciò che dicevate era preso in un modo che non tornava con il vostro modo (loro dicevano offese, voi dicevate di no – anche in questo caso mi sento di appoggiare più la loro prospettiva). Neanche avete fatto, nessuno di voi tre, lo sforzo di scrivere in italiano invece di scrivere in “sgargabonzico”. Insomma, t’assicuro che anche per un interno come me pareva d’assistere a una serie di repliche studiate o, se non altro, concertate prima. Almeno questo, a loro, concedeteglielo.

  121. infrarosa aprile 29, 2008 a 11:30 am #

    seguo il dibattito zissou-clan-blogantigrillo, e volevo chiedere, specialmente a zissou, di scrivere a paragrafi o in più concisamente, perché mi accorgo che a volte non seguo quello che scrivi (ma talvolta anche quello che scrivono gli altri) e mi perdo qualche passaggio. ricordatevi dell’utente che vi legge e che gli interessa sapere quello che pensate – la mia è solo una richiesta, liberi di fregarvene.

  122. acidshampoo aprile 29, 2008 a 12:07 pm #

    > non lo doppieranno in italiano?Penso di no, è un film di due anni fa e per adesso non è stato acquistato da nessuna casa italiana. Stessa cosa per gli altri film sottotitolati qui: CQ, Don’t Drink The Water, American Splendor e Storytelling.

  123. lozissou aprile 29, 2008 a 12:33 pm #

    I cosiddetti “screener”: giornalisti, giurati, selezionatori di festival, e via dicendo. Ogni tanto beccano qualcuno. Ma tu come fai a sapere che “oggi dovrebbero cadere nuove anteprime”? Nel senso, come si fa a saperlo, dove lo si legge? Com’era il Gomorra teatrale poi?

  124. acidshampoo aprile 29, 2008 a 12:34 pm #

    > dico a parte farvi partire subitoinsulti perché non avevano, i “poveracci”, consultatoimmediatamente IP, codice fiscale, fedina penale, casellario giudiziario deivari interventiLo dicevo che hai letto e acquisito come pareva a te, un fritto misto completamente acasaccio (tanto non è Dostoevskij, no?). Non è andata affatto così. Tale LucasCorso ha accusato: “E’ sempre la stessa persona, banniamolo ‘stodemente”. Al che la Frank gli ha fatto giustamente notare diguardare gli ip address (visibili a loro amministratori) per vedere che erano tre utenti distinti. Troppo difficile?Rileggi. E scusa se non è Dostoevskij.> (esplicito i casi più semplici: dal classico “sembra che curiateil cancro” al diffuso “siete meglio di così”, e via dicendo).Quelle non sono “parole da clan” ma parole mie, che uso e ho usato (qui e fuori di qui) e troverònella vita almeno un altro paio di volte per usarle. E su internet, di vederegente che scrive il proprio pensierino e pensa di curare il cancro, se netrovano a mazzi. Ti vengono incontro loro.

  125. acidshampoo aprile 29, 2008 a 12:39 pm #

    > In ogni caso, però, abbi il coraggio delle tueazioni fino in fondo: posta sul blog di Dazieri ciò che ci hai appena fattosapere di aver fatto sul blog di Grillo, altrimenti l’infantile e faziosa, nonessendotu un bambino, mi suonerebbe finanche come ridicola.Setu chiedessi a te stesso UN DECIMO della purezza che chiedi agli altri, sarestiin dei bei casini.> No, oddio, ma chescherzi? Mi pare, dici?! Sia mai. SIA MAI che hopensato impuro su acidshampoo,su clan, su tutti voi? Giuro che, ogni tanto, mi fate paura, mi inquietate,come se mi trovassi improvvisamente di fronte gente che non conosco, che non homai conosciuto; e che, sia detto per queste volte, non mi piace micatanto.Ma per caso ti sono venute le mestruazioni?

  126. acidshampoo aprile 29, 2008 a 12:47 pm #

    > I cosiddetti “screener”: giornalisti, giurati, selezionatori di festival, e via dicendo. Ogni tanto beccano qualcuno. Ma tu come fai a sapere che “oggi dovrebbero cadere nuove anteprime”? Nel senso, come si fa a saperlo, dove lo si legge?Non so se esista un sito che monitori queste uscite. Io, complice il fatto che il mulo non mi scarica, mi visiono quello che mi viene prestato. Oggi dovrebbe essere un giorno d’anteprime.

  127. frank aprile 29, 2008 a 1:19 pm #

    >dico a parte farvi partire subito insulti perché non avevano, i”poveracci”, consultato immediatamente IP, codice fiscale, fedinapenale, casellario giudiziario dei vari interventi.No no, io non ho insultato nessuno, e l’IP l’ho tirato in ballo perché “ci” avevano accusato di essere la stessa persona, e tra l’altro con un fare che la dice lunga (“banniamolo sto demente!”, ma te cadresti così in basso? non credo). L’unica cosa lontanamente simile a un insulto partita da me è “siete tremendi!” e “che modi da poveracci e da forcaioli”, dopo che loro, che giocano in casa, ce ne hanno dette di tutti i colori, e dopo aver tentato inutilmente di dialogare.Hai ammesso e premesso che hai scorso velocemente i thread incriminati, perché sapevi già dove si andava a parare. Se tu leggessi con attenzione, vedresti che io ho tenuto un lessico un atteggiamento e delle posizioni consapevolmente molto diverse da quelle di Acidshampoo, proprio perché penso che non si ottenga niente a ripetere in coro la stessa cosa, e perché il mio scopo lì non era la rissa ma il chiarimento. Sèèè…

  128. ilmarinaio aprile 29, 2008 a 1:45 pm #

    per amore della discussione, e invitandoti a leggerequesto commento come sincera sdipanatura di quello che penso, e noncome offesa a te, dico solo: allora sì che sarei infantile eridicolo, se tornassi da Dazieri: “O, Sandrone, te mi hai offesola sorella, ma io per amore di correttezza ti informo che ho parlato diquesta cosa di là… sai, io alla correttezza ci tengo tanto, speciecon chi mi offende i famigliari”. Ognuno ha le sue concezionidiverse di infantilismo e ridicolaggine, ognuno ha le suestrategie. inutile parlare in astratto di quale sia quellagiusta: in genere è la vita reale a fornire una risposta.

  129. ilmarinaio aprile 29, 2008 a 1:45 pm #

    In ogni caso, però, abbi il coraggio delle tueazioni fino in fondo: posta sul blog di Dazieri ciò che ci hai appena fattosapere di aver fatto sul blog di Grillo, altrimenti l’infantile e faziosa, nonessendotu un bambino, mi suonerebbe finanche come ridicola.Vabbé,su questa questione non volevo dire altro, ma vedo che ritorna e neapprofitto. Riassunto: io dico a Dazieri, sul suo blog, cheha fatto un’affermazione qualunquista; lui per questo mi offendela sorella. io rispondo: se non tolleri commenti negativi,rendi privato il tuo blog (come fanno i quindicenni e i segajoli ingenere). lui insiste sulla sorella e fa minacce. ioreplico: sei un padrone di casa inospitale, me ne vado, a casatua non ci verrò più, perché non mi piace. e faccio notare lacosa sul blog di Grillo e qua (mio pieno diritto). ora scappi te,Zissou, in una discussione pubblica, che può leggere anche il nemico,e mi dici che sono infantile, che dovrei fare così e cosà. io tirispondo: ora mi va di fare così. e te, di rimandoribadisci che sono infantile, fazioso e ridicolo. capiamoci benetra noi: le mie strategie comunicative le decido io. te poisei libero di darmi del ridicolo, che non me ne importa micaniente.

  130. lozissou aprile 29, 2008 a 2:10 pm #

    >ora scappi te, Zissou, in una discussione pubblica, che può leggere anche il nemico, Ma pensa te… finora eri al calduccio e riparato e ora, ta-dah!, scappo io, il cattivo di turno, il mostro, il deus ex machina. Hai troppa considerazione di me e delle mie parole, temo. Ti ringrazio ma (mi) esageri. Cioè hai paura che il nemico, in territorio apparentemente nemico, abbia un “sodale”? Ti fa paura questo? Non è questo un concetto provincialotto e da clan? Che poi dici a me che “dico, faccio, spiego”: a me sembra che hai fatto tutto da solo. Ma ripeto: discussione finita, che mi sono già fatto venire il sangue marcio e non volevo.

  131. lozissou aprile 29, 2008 a 2:11 pm #

    Bene, vedo che ognuno di voi è o ha una posizione inattaccabile, rotonda, completa; fa la cosa giusta perché sa, sa la cosa giusta perché sa cosa fa, o forse sa perché geneticamente sa. Dei quattro maggiormente coinvolti, sarò l’unico a essere preda di letture disattente (Frank, mai detto o addirittura premesso di aver scorso velocemente i thread, mai – non gli ho neanche dedicato una giornata intera, vero, ma li ho letti tutti e bene nel tempo loro sufficiente per essere “soltanto” letti) e tutto il resto (è che non ho voglia di ripetermi, non è un “ecc” cialtrone). Per quanto mi riguarda, discussione chiusa tanto: – mi si rinfacciano sempre e soltanto i soliti difetti, anche così gratuitamente o a casaccio;- alle critiche si risponde con critiche rinnovate, come se per difendersi (difendersi da che poi non si sa) bisogna sempre ri-attaccare;- non c’è (amore di) discussione o dialogo, semplicemente partiti presi e spinti a oltranza;- non essendoci (non volendoci essere) discussione, non imparo nulla di nuovo, di me né di voi; – vedo molta faccia tosta di fondo, e non mi piace;- a risposte tipo “Ma ti sono venute le mestruazioni?” mi verrebbe da rispondere “sei meglio di così”, ma forse è meglio lasciare perdere;- al Marinaio, faccio presente che c’è il semplice proverbio (ah no scusa, i proverbi sono come i regolamenti…) di quello che “lancia il sasso e poi nasconde la mano” e che i blog privati, generalmente, sono semmai di professionisti che, mi rendo conto ora giustamente, non vogliono avere rotture di coglioni come questa.

  132. lozissou aprile 29, 2008 a 2:23 pm #

    Ah, solo per mia curiosità personale, mi piacerebbe sapere cosa hai scritto, Acid, sul blog di Dazieri, per essere l’unico commento cancellato perché insultante.

  133. acidshampoo aprile 29, 2008 a 2:29 pm #

    Lozissou, mi aspettavo da un momento all’altro questo tuo classico intervento – lo chiameremo “codice 43” – che cade sempre puntuale ad un certo punto della discussione, come il limone sulle cozze. E via andare con Lozissou attaccato a priori, Lozissou vittima di un complotto, Lozissou che regala perle a irriconoscenti porci, Lozissou che cerca un confronto costruttivo con degli ultrà lomotomizzati. Ti invito a rileggerti. Rileggiti e vedrai quant’è tragicomico come ogni elemento che dici di individuare negli interventi altrui e che ti disgusta, lo ritroverai amplificato nei tuoi di interventi. Dalla “critica a casaccio” alla “critica a oltranza” alla “faccia tosta” al “partito preso”. Rileggiti e vedrai che non ti fai mancare niente.> – non gli ho neanche dedicato una giornata intera, vero, ma li ho lettitutti e bene nel tempo loro sufficiente per essere “soltanto” letti)Letti ma non capiti, evidentemente, visto che strutturi oggettivamente la discussione in maniera opposta a come è andata. E dico oggettivamente perché basta rileggerla.

  134. Fabrizio aprile 29, 2008 a 2:49 pm #

    Sembra figo parecchio. E non c’è nemmeno di mezzo Paola Barbato :PFab

  135. acidshampoo aprile 29, 2008 a 2:59 pm #

    > Ma pensa te… finora eri al calduccio e riparato e ora, ta-dah!,scappo io, il cattivo di turno, il mostro, il deus ex machina. Haitroppa considerazione di me e delle mie parole, temo. Ti ringrazio ma(mi) esageri.Prima di risponderti, il Marinaio credo che si frenato, si sia almeno un po’ morso la lingua, poi abbia pensato di scriverti una risposta chiara, essenziale, ma cordialmente decisa. Ripeto: tanto “decisa” quanto “cordialmente”. Ha parlato di sé, ha invitato a leggere ciò che ha scritto come ipertesto dei suoi pensieri, non è caduto nella trappola rintuzzare la tua polemica, non t’ha messo in mezzo, non t’ha detto cotica, ma t’ha solo dato la sua semplice e schietta risposta, senza altri fronzoli. Della serie: pensala come ti pare ma fattela bastare, visto che alla fine sono affari miei. Risposta che condivido in pieno.Di tutta contro-risposta, te gli reciti la parte del sarcastico Lozissou DJ che impazza alla console del verbo. Nei ruoli di una discussione civile e costruttiva, te saresti l’attaccabrighe del via Malpighi.

  136. acidshampoo aprile 29, 2008 a 3:06 pm #

    > Sembra figo parecchio. E non c’è nemmeno di mezzo Paola Barbato 😛Tra l’altro sembra (SEMBRA) che Paola Barbato abbia lasciato il timone di Dylan Dog, per dedicarsi a tempo pieno ai suoi lavori di scrittrice e sceneggiatrice per la tv. In effetti è una vita che non firma un albo.Comunque Little Children è veramente bellissimo e te lo consiglio, così come l’opera prima di Todd Field: In The Bedroom (questo lo trovi anche in italiano).

  137. lozissou aprile 29, 2008 a 3:58 pm #

    Credo che il mio nuovo post sul mio blog giunga a fagiolo. E sia: non vi capirò, non mi capirò. Sarò un “codice 43”, almeno tanto quanto mi apparite voi stessi dei “codici 43”. O attaccabrighe di Via Malpighi, se preferisci. Tanto, (mi) cambia poco. Passo e chiudo.

  138. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:11 pm #

    1) Lozissou, spero che hai ancora voglia di chiacchieraresenza fare troppo sangue marcio, per capirci, non per attaccare.>Semplicemente, sono una persona con pensieri propri,autonomi, critici, spesso non condivisibili e non condivisi (anzi, praticamentesempre attaccabili e attaccati) ma sinceri e vivi e, soprattutto, miei; eli difendo o, quantomeno, li espongo per come so farloBenissimo, ma se uno è sicuro dei propri pensieri non c’èbisogno di tararli in base a quelli degli altri, né pro e né contro. Nel senso,se sei andato a leggerti i thread di itasa e di Dazieri, lo hai fatto invitatodai diretti interessati e quindi sei arrivato già con una opinione. Mi chiedocome sarebbe andata a finire se fossi incappato su quei thread autonomamente,se avessero dato a te del demente o tirato in ballo tua sorella/tua madre, ecc.E’ chiaro che, se anche avessero ragione nel merito (e non l’hanno),atteggiamenti da mafiosi come questi non possono essere tollerati e non possonopassare sotto silenzio. Ecco perché, credo, Frank e Caramelleamare sonointervenuti da Itasa, e io e Acidshampoo da Dazieri.

  139. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:13 pm #

    2) >A maggior ragione, Dazieri non aveva torto: nel campodel virtuale, senza nemmeno conoscersi spesso, non c’è quasi mai vero dialogo,ma prosecuzione della difesa a oltranza dei propri pensieri, dei propriinteressiQuesto vale sempre, non solo nel campo virtuale. Ma nel casodi Dazieri, come ha detto anche lui stesso, in tutta la discussione, ilmarinaio non ha neanche avuto modo di difendere i propri pensieri, perché ildialogo è stato bloccato da un insulto personale, al quale c’è stata una risposta,seguita da un altro intervento, ecc., tutti sul “come” e non sul “cosa”. Solo adiscussione conclusa e una volta ristabilito l’ordine (imposto da Dazieri) si èripreso a parlare del “cosa”, cioè una volta che il marinaio e il suo dissensosono usciti di scena. Che dialogo è se non c’è contraddittorio?

  140. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:13 pm #

    2) >A maggior ragione, Dazieri non aveva torto: nel campodel virtuale, senza nemmeno conoscersi spesso, non c’è quasi mai vero dialogo,ma prosecuzione della difesa a oltranza dei propri pensieri, dei propriinteressiQuesto vale sempre, non solo nel campo virtuale. Ma nel casodi Dazieri, come ha detto anche lui stesso, in tutta la discussione, ilmarinaio non ha neanche avuto modo di difendere i propri pensieri, perché ildialogo è stato bloccato da un insulto personale, al quale c’è stata una risposta,seguita da un altro intervento, ecc., tutti sul “come” e non sul “cosa”. Solo adiscussione conclusa e una volta ristabilito l’ordine (imposto da Dazieri) si èripreso a parlare del “cosa”, cioè una volta che il marinaio e il suo dissensosono usciti di scena. Che dialogo è se non c’è contraddittorio?

  141. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:15 pm #

    3) – Scusate per i commenti lunghi.-  Lozissou, entrando nel merito, non so come fai a dare ragione aItasa e Dazieri, e ancora non l’hai spiegato. Ho seguito Itasa senzaintervenire anche perché ne capisco poco (non conosco loro né la differenza frail loro forum e il posto dove hanno spostato adesso la discussione, ecc.), peròdi Grillo ne capisco un po’ di più. Quando ho letto il post di Dazieri hopensato: condivisibili i primi tre punti, opinabili gli ultimi due. Solo dopoho scoperto che il marinaio aveva pensato ed espresso la stessa cosa e si erapreso quella risposta. Se avessi scritto prima di lui me la sarei beccata anch’io,ecco il perché dei miei interventi. Questo secondo me significa avere unpensiero proprio, e non avere paura di sembrare poco originale se ogni tantocollima con quello degli altri. Ma se anche così non fosse, e questa è la cosapiù importante che ti voglio dire, piuttosto non avrei detto niente. Perchéintervenire per dare torto a chi è appena stato cacciato da un altro blog? Perfar vedere che hai un pensiero tuo? >ha fatto un’affermazione qualunquista; lui per questo mioffende la sorellaInfatti Lozissou, ammetterai che in questo caso il botta erisposta fra il marinaio e Dazieri si è giocato su due piani completamentediversi: il marinaio ha espresso un giudizio sulle affermazioni e non sullapersona di Dazieri, mentre Dazieri ha risposto con un insulto personale. Comeminimo è un ospite inospitale, no? 

  142. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:18 pm #

    4) – ultimo –  >hai paura che il nemico, in territorio apparentementenemico, abbia un “sodale”? Ti fa paura questo?Secondo me no, non è che hanno paure che ci sia una “talpa”,ma che semplicemente tu esprimendo legittimamente il tuo pensiero ecostringendo gli altri a risponderti stai facendo andare avanti una discussioneche possono leggere tutti, anche Itasa (non credo che dazieri perderebbe tempoa leggerci), dando così loro un’importanza eccessiva.>mi si rinfacciano sempre e soltanto i soliti difetti,anche così gratuitamente o a casaccioQuesto è un discorso diverso di cui i tuoi amici credodebbano tenere conto. Se ti senti sminuito è normale che tendi ad attaccarepiuttosto che difendere. Ed è vero che su questo blog si è un po’ troppoaggressivi a volte (tutti, non qualcuno in particolare), è una cosa che hopercepito anch’io, e si ha l’abitudine ad una schiettezza che magari su altriblog non è tollerata, ma questo non vuol dire che devi aspettare il momentobuono per pugnalare alle spalle qualcuno che è stato appena maltrattato su unaltro blog e oltretutto ingiustamente. In questo senso sei stato proprio ilcontrario di un deus ex machina, perché il deus ex machina di solito esce fuoriper aggiustare tutto, non per dare il colpo di grazia. 

  143. lozissou aprile 29, 2008 a 4:23 pm #

    >1) Lozissou, spero che hai ancora voglia di chiacchierare senza fare troppo sangue marcio, per capirci, non per attaccare Speraci poco, che voglia non ce n’é. Punta. Questo non mi sembra chiacchierare, non mi sembra ci sia né ci possa essere nessun elemento attivo di contatto per stabilire delle chiacchiere. Sono punti di vista diversi, completamente scollegati; e tali resteranno anche ad andare avanti nei secoli dei secoli. Attaccare? A parer mio, non ho attaccato nessuno, non stavolta. Ho semplicemente esposto una prospettiva critica pro-attiva, e basta. Sicuro, questo sì, di passare immediatamente per bastian contrario. L’insulto di Dazieri era talmente lo stereotipo verbale dell’insulto che non mi è sembrato un vero insulto: sono certo, permettimi di pensare, che il Marinaio non si sia offeso per sua sorella ma piuttosto per aver trovato un osso duro che non mollava sul suo punto di vista (conferma personalmente avuta nelle risposte a me), squadrato che fosse. Si torna alle solite: parallele che non si incontreranno mai. Ho sempre detto che sia Dazieri sia gli itasa avessero esposto punti di vista e toni che anche a me non sono piaciuti, ma in linea generale mi sono sembrati più obiettivi, più sensati e/o semplicemente meno infantili di questa altra fazione. Tutto qui, mi pare legittimo da parte mia pensarla così, che siate o non siate d’accordo. Fine. Da lì, a valanga, tutto il resto.

  144. frank aprile 29, 2008 a 4:27 pm #

    – mai detto o addirittura premesso di aver scorso velocemente i thread, maiScusa, errore mio. Siccome la questione IP l’hai citata sbagliata grossolanamente (hai detto che ho dato di poracci agli Itasa solo perché non avevano controllato gli IP), ho pensato che avessi letto non approfonditamente. – mi si rinfacciano sempre e soltanto i soliti difetti, anche così gratuitamente o a casaccio;Non mi riconosco in questa accusa, io non t’ho rinfacciato difetti, riguarda tutto e dimmi se trovi un aggettivo speso su di te; t’ho solo risposto punto per punto.-alle critiche si risponde con critiche rinnovate, come se perdifendersi (difendersi da che poi non si sa) bisogna sempreri-attaccare;Ma io non penso di averti attaccato, e non mi sento attaccata da te. Ho risposto.– non c’è (amore di) discussione o dialogo, semplicemente partiti presi e spinti a oltranza;Se non ci fosse amore di dialogo, non mi sbatterei a motivare ogni volta le mie posizioni, che possono essere oggetto di dibattito in piazza tanto quanto sono coerenti nella mia testa. Con te (al contrario che con quelli di Itasa), anche all’infinito.– non essendoci (non volendoci essere) discussione, non imparo nulla di nuovo, di me né di voiMi dispiace sinceramente di deluderti, anche se quasi mai scrivo con la finalità di insegnare o essere da esempio. Però questa frase, che uno che non ti conosce (non io) definirebbe presuntuosa, mi aumenta un dubbio: per curiosità, prima che tu leggessi i thread, avevi già intuito il nostro atteggiamento e leggerli l’ha solo confermato?

  145. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:30 pm #

    Lozissou, volevo dire che io volevo solo capire e che non ti volevo attaccare.

  146. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:34 pm #

    >sono certo, permettimi di pensare, che il Marinaio non si sia offesoper sua sorella ma piuttosto per aver trovato un osso duro che nonmollava sul suo punto di vistaE invece credo proprio che sia il contrario. Cioè, magari non se l’è presa proprio per la sorella (magari non ce l’ha una sorella, che ne so), ma per il tono e il tipo di risposta gratuitamente offensiva che, non so, ma nella mia testa mi sa che il marinaio questa risposta non se l’aspettasse proprio. E il marinaio mi correggerà se mi sbaglio. 

  147. frank aprile 29, 2008 a 4:35 pm #

    Acidshampoo, stavolta a primizie ti vo’in culo, come dicono nel dolce stil novo: in cambio di ‘Darjeeling Limited’, m’è appena arrivato via posta dalla Germania l’anteprima di ‘The Dark Knight’, prossimo capitolo della saga Batman, previsto per luglio 2008 e ufficialmente in post-produzione. Chi me l’ha mandato sa della mia preferenza per il Cavaliere Oscuro, come io sapevo della sua infatuazione indiana.Che spettacolo!!! Mo’ me lo guardo. 

  148. lozissou aprile 29, 2008 a 4:37 pm #

    Sull’effetto clan dico l’ultima però: sono certo di quanto tu, Acid, non ti renda conto di che personalità importante, “ingombrante” (è un complimento!), influente, coinvolgente, avvolgente tu abbia nell’accentrare persone e nel modificare percezioni sulla vita e sugli esseri umani. Ci sono cose che si fanno e basta, senza rendersene conto. Per dire, un’altra cosa di cui secondo me non ti rendi conto è di come parli dei film alla stessa maniera con chiunque tu trovi di fronte, da chi di cinema o altro ne può capire a chi, davvero, non ha gli strumenti per seguire i tuoi discorsi. A volte, tu parli e basta, senza capire chi hai di fronte o, forse è più verosimile, dando per scontato che tutti abbiano gli stessi strumenti per capirti. Così non è, da esterno che osserva e molto, ti posso assicurare che così non è. Sia chiaro: anche io avrò cose simili, non è un attacco o un giudizio o altro. Solo che questo, in automatico, crea tutta una serie di persone che, ALMENO SU ALCUNE COSE, ruotano come satelliti attorno a te: magari sono autonomi sì, ma alla fine pensano e parlano come te. Questa è forse una spiegazione plausibile dell’effetto clan, che ho avvertito io (che, ripeto, pure vi conosco) ma non solo. Io credo che, anche in questo caso, sia accaduto qualcosa del genere. Ripeto di nuovo, se non si fosse capito: non è un giudizio o qualcosa di simile, è qualcosa di cui, secondo me, tu non te ne rendi nemmeno conto. E’ una forza interiore che hai, ed è una bella cosa. Bene, per quel che mi riguarda, potendo parlare solo di me, mi sembra che io abbia una personalità altrettanto forte, anche se orientata in altre direzioni o eseguita con altri modi, e per questo, su alcune cose, non ci incontriamo ora come non ci incontreremo mai. Non so se sono stato chiaro o educato, ma le intenzioni erano quelle.

  149. lozissou aprile 29, 2008 a 4:39 pm #

    >che possono leggere tutti, anche Itasa (non credo che dazieri perderebbe tempoa leggerci), dando così loro un’importanza eccessiva. Ma questo dovrebbe essere un problema mio? Io dico la mia e basta, a me degli itasa, che ci leggano o meno, può fregare molto meno che di voi. Su questo non ci piove. Però ora, dare addirittura l’idea che io pugnali alle spalle solo perché apparentemente difendo qualcuno che è stato contestato dal blog a cui invece partecipo, mi pare sinceramente troppo. Sì, intendevo deus ex machina al contrario, ovviamente.

  150. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:42 pm #

    >più obiettivi, più sensati e/o semplicemente meno infantilima come fai a dire una cosa del genere? ma se è stato proprio quello di Itasa a invocare il suo di clan, usando il plurale (ad es. bannIAMOLO ‘sto demente, e se non ricordo male in altri punti ha proprio invocato per nome i suoi comagni a intervenire)! Secondo me Lozissou questo è puro e semplice partito preso, altro che pensiero autonomo. Se questi sono comportamenti obiettivi, sensati (e dunque proprorzionati) e meno infantili, dimmi che cosa sarebbe stato secondo te un comportamento non obiettivo, insensato e infantile. Per carità, io non ti voglio convincere di niente, si parla e basta, ma quel cretino ha persino messo una faccina che faceva bye bye con la mano ad Acid per dirgli di andar via. Ma dai! Neanche in terza media!

  151. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:48 pm #

    >Sull’effetto clan dico ecc.Guarda Lozissou, ci vuole un uomo non da poco per ammettere una cosa del genere. Però credo che questo tuo pensiero su Acidshampoo ti abbia impedito di valutare la situazione obiettivamente e soprattutto non hai dato il giusto credito alla Frank e a Caramelle amare che, per quanto possono (io non lo, lo dici te) essere influenzate un minimo di testa loro ce l’avranno pur messa…

  152. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:48 pm #

    >difendo qualcuno che è stato contestato dal blogGuarda che è il cotnrario: stai difendendo qualcuno che ha buttato fuori dal proprio blog dei partecipanti a questo blog qui. 

  153. lozissou aprile 29, 2008 a 4:48 pm #

    >E invece credo proprio che sia il contrario. Ecco, vedi un esempio concreto. Come faccio a convincerti del contrario (e perché dovrei volerlo), e come fai tu a convincermi del contrario (e perché dovresti volerlo). Tu hai la tua opinione, io ho la mia. Opinioni soggettive che non potranno mai risolversi, temo. Tutto nasce da cosa uno sente, avverte, capisce, intuisce. Ecco che io sento che il “qualunquista”, per Dazieri, è stata una grande offesa; e, sinceramente, mi ci vuole pure poco a sentire che possa essere anche una offesa (fatto sta che lo rimarcava con una sorta di “proprio questo difetto che non ho, fra i mille che magari ho”). Beh, dare del qualunquista a un perfetto sconosciuto non mi sembra il più bello degli esordi, se vogliamo dirla tutta. E azzardo di più: secondo me il Marinaio si è permesso di dare del “qualunquista” a Dazieri anche in virtù del fatto che da un personaggio pubblicamente noto e famoso ci si aspetterebbe magari qualche segnale più positivo. Se a scrivere lo stesso post era un perfetto sconosciuto, ecco che il “qualunquista” come aggettivo qualificante perdeva secondo me molta dell’efficacia che poi, non a caso, ha riscontrato. Era, insomma, per come la vedo io, un invito sottile, magari del tutto involontario, ma non così profondamente ingenuo, alla contro-polemica.

  154. pu-ragno aprile 29, 2008 a 4:52 pm #

    >Ecco, vedi un esempio concreto. Come faccio aconvincerti del contrario (e perché dovrei volerlo), e come fai tu aconvincermi del contrario (e perché dovresti volerlo). Tu hai la tua opinione,io ho la miaBe’ in questo caso è semplice: il marinaio dirimerà>io sento che il “qualunquista”, per Dazieri, èstata una grande offesaMa il marinaio ha chiamato qualunquiste le sue affermazioni,non la persona!

  155. lozissou aprile 29, 2008 a 4:58 pm #

    Con quel discorso ho proprio voluto non-sminuire il pensiero sia di Frank sia di Caramelleamare o di chiunque in genere. Però ho voluto anche attestare la forza per niente accessoria e/o indifferente del pensiero di Acid e del modo in cui questo viene veicolato. A questo punto, non so mica stabilire in che misura uno ne sia dipendente o meno, o se questo è un punto a sfavore o meno. Io stesso sono stato arricchito dall’essere, in alcune cose, “dipendente” dal pensiero di Acid, e chi lo nasconde?Sulla questione itasa, a mio avviso già tutto nasce male: chi si è posto in maniera aggressiva fin da subito, se  vuoi anche a ragione, è Acid (“inizio a capire molte cose su questo team”, “ottica greve e materiale”). Certo, dirai: è un regolamento sbarbino ma di fatto è il loro e in casa loro. Chi per primo l’ha presa di punto, a me pare sia stato Acid. Se ti ospitassi e ti dicessi prima che se vieni con le scarpe verdi non ti ospiterei più, tu che faresti, verresti con le scarpe verdi tanto per vedere se sarò così deficientemente intransigente o ce la faresti ad assecondare questo mio delirio? E’ un regolamento sbarbino, e posso essere d’accordo, ma saranno cazzi loro, scusa? Ti ha costretto qualcuno, ti ha invitato qualcuno? No. Okay, in più pensi anche che siano decerebrati, narcisisti, e tutto il peggio possibile, e lo pensi già a priori perché li conosci? Ecco che allora insistere su questo aspetto mi è parso fazioso e infantile. E mi verrebbe da chiedere, banalmente: di meglio da fare, no?

  156. lozissou aprile 29, 2008 a 5:02 pm #

    >Ma il marinaio ha chiamato qualunquiste le sue affermazioni,non la persona!Sì, vabbé, e sarebbe un non-qualunquista a dire cose qualunquiste? E poi chiamare qualunquista una sorella è così grave? Mica le ha dato della troia incestuosa, porca puttana! Come se dicessi che tuo padre è una persona apodittica… ti offenderebbe?

  157. pu-ragno aprile 29, 2008 a 5:06 pm #

    Allora, intanto in “inizio a capire molte cose suquesto team” non ci trovo niente di offensivo. Poi, se vogliamo, hannoiniziato loro cancellando il messaggio senza dire niente. Che cosa avrei fattoio? Avrei semplicemente ricordato il regolamento. I regolamenti, si sa, non lilegge nessuno, o non se ne ricorda nessuno, e della buona fede di Acidshampoo odi chiunque altro potevano esserne certi.

  158. pu-ragno aprile 29, 2008 a 5:10 pm #

    >Sì, vabbé, e sarebbe un non-qualunquista a dire cosequalunquiste?Certo, se il sottinteso è che non sempre dice cosequalunquiste (infatti il marinaio ha comunque evidenziato le cose non qualunquisteche ha detto, cosa che non avrebbe fatto se l’intenzione era semplicementequella di dargli del qualunquista).> E poi chiamare qualunquista una sorella è così grave?Non è questo il punto. Il punto è che ha determinato ilpassaggio da una discussione neutra su Grillo a un attacco personale.

  159. acidshampoo aprile 29, 2008 a 5:13 pm #

    > A volte, tu parli e basta, senza capire chi hai di fronte o, forse èpiù verosimile, dando per scontato che tutti abbiano gli stessistrumenti per capirti. Così non è, da esterno che osserva e molto, tiposso assicurare che così non è.Guarda che è perfettamente voluto. A parte che della materia cinema poco ne so, a parte che non ho da insegnare a nessuno e che parlo solo dei miei gusti personali, c’è da dire che mi piace ragionare con chi ho davanti alla pari, che ne sappia più o meno di me. Questo perché è esattamente come mi piace che si parli con me. Per dirti: se sorvoli su quello pensi che io non capirò, mi offendi. E’ per questo che non mi piacciono i cartoni animati della Disney ma vado matto per quelli di Michel Ocelot.Sulla questione “personalità” e “satelliti”, non la vedo minimamente così. Se così fosse, non l’avrei preso in culo nella vita da così tanti che si presentavano come “amici”, ma non erano amici. E io sull’amicizia, in trent’anni, ho investito tutto e molto l’ho perso. Ripeto: non ho investito “parecchio”, ma ho investito TUTTO.Estendendo il discorso, io ho acquisito e acquisisco continuamente dal confronto critico con chi ho accanto. E’ un’osmosi logica e sana. Quello che posso attribuirmi, è che sono “logisticamente” un buon aggregatore, come lo è chi non fa un cazzo nella vita e può coltivare passioni, manie, e da lì stimolare, proporre, coinvolgere. Per il resto: non vedo un solo satellite. Non sarebbe di alcun interesse qualcuno che non avesse un pensiero proprio, che può essere vicino al mio, ma solo perché quello lì se l’è scelto attivamente e criticamente.

  160. frank aprile 29, 2008 a 5:21 pm #

    >Se ti ospitassi e ti dicessi prima che se vieni con le scarpe verdi nonti ospiterei più, tu che faresti, verresti con le scarpe verdi tantoper vedere se sarò così deficientemente intransigente o ce la farestiad assecondare questo mio delirio?Ottima obiezione! Allora, per rimanere in metafora, se tu vieni a casa mia con le scarpe verdi anche se fuori c’è stampato il divieto, non ti butto fuori senza fiatare, ma ti chiedo di cavarle o te ne offro un paio di riserva perché la mia priorità (e anche la tua) è che tu venga a trovarmi, non che tu metta le scarpe verdi. E a seconda di qual è il motivo del divieto di scarpe verdi, mi regolerò. E così in Itasa: la loro regola non era campata in aria, anzi era di per sé molto sensata e nessuno di noi l’ha contestata in quanto tale; ma anche se fosse stata assurda, era da rispettare a priori; però come ho scritto anche a loro, non confondiamo le priorità (condivisione di sottotitoli) con le fredde leggi al loro servizio, che in questo caso applicate all’estremo hanno impedito la condivisione che dovrebbero proteggere. Cosa potevano fare? Venire incontro all’utente che aveva chiesto i sottotitoli e ad Acidshampoo che li offriva, lasciando pubblicato il link esterno per scaricarli e specificando che non avevano il bollino Itasa di garanzia, per esempio. Invece hanno fatto l’esatto opposto, e sono stati subito aggressivi e cafoni. Mi piace pensare che al mio posto ti saresti indignato anche te.

  161. frank aprile 29, 2008 a 5:26 pm #

    >>Ma il marinaio ha chiamato qualunquiste le sue affermazioni, non la persona!>Sì, vabbé, e sarebbe un non-qualunquista a dire cose qualunquiste? Madonna Lozissou, c’è una differenza fondamentale fra aggettivare TE e UNA delle tue affermazioni/azioni. Se da una tua opinione deduco un aggettivo per te, ti faccio oltretutto un processo sommario alle intenzioni. Se arrivi e dici una stronzata, ti dico “che stronzata!”, non “che stronzo!”, perché nel quadro che ho della tua persona è solo un particolare accessorio.Credo che sia una delle basi del confronto civile. 

  162. fox in the snow aprile 29, 2008 a 5:26 pm #

    Der kleine Italiener: Berlusconi.

  163. frank aprile 29, 2008 a 5:28 pm #

    >non mi piacciono i cartoni animati della Disney ma vado matto per quelli di Michel Ocelot.Chi sarebbe? Mai sentito. 

  164. acidshampoo aprile 29, 2008 a 5:37 pm #

    > Ti ha costrettoqualcuno, ti ha invitato qualcuno? No, era solo uno scambio di cortesia fra appassionati di cinema (cosa per loro incomprensibile). > No. Okay, in più pensi anche chesiano decerebrati, narcisisti, e tutto il peggio possibile, e lo pensigià a priori perché li conosci?Te l’ho detto: li leggo da due anni.> Ecco che allora insistere su questoaspetto mi è parso fazioso e infantile. E mi verrebbe da chiedere,banalmente: di meglio da fare, no?Sai, ognuno si sceglie il proprio tempo perso.

  165. acidshampoo aprile 29, 2008 a 5:37 pm #

    > Se ti ospitassi e ti dicessi prima che se vieni con le scarpe verdi nonti ospiterei più, tu che faresti, verresti con le scarpe verdi tantoper vedere se sarò così deficientemente intransigente o ce la farestiad assecondare questo mio delirio? Infatti non avevo letto il regolamento e me sono scusato. Una volta fatto questo e dopo che è stato censurato un mio gesto di cortesia, ho detto legittimamente la mia sul loro comportamento, confidando (invano) in risposte intelligenti e umane da parte loro. Ma l’unico concetto che sanno esprimere è “IL REGOLAMENTO!” Mi chiedo se sappiano andare a pisciare senza regolamento.> E’ un regolamento sbarbino, e possoessere d’accordo, ma saranno cazzi loro, scusa? Non è un regolamento “sbarbino”. Io lurko quel forum da due anni (unico modo per monitorare il sottotitolaggio delle serie che seguo) e so benissimo che gretti arrivisti siano la maggior parte dei sessantamila moderatori. Ho seguito tutta la storia della loro scissione da Subsfactory e ho visto comportamenti allucinanti da parte loro contro utenti tranquillissimi. Tutte cose che tu non conosci e che, ti piaccia o no, fanno la differenza.Le regole le fanno loro. Perfetto: le seguirò. Però poi dico la mia.

  166. acidshampoo aprile 29, 2008 a 5:47 pm #

    > Chi sarebbe? Mai sentito. Michel Ocelot, cartoonista francese, autore di Principi E Principesse (il mio preferito), Kirikù E La Strega Karabà, Kirikù E Gli Animali Selvaggi, Azur E Asmar. Mi è sempre piaciuto tantissimo, e in un’intervista su Coming Soon disse esattamente quello che ho sempre pensato dei suoi cartoni: “Non mi piace chi offre ai bambini dei qualcosa di studiato appositamente per loro. I bambini sono svegli: qualcosa capiscono subito, qualcosa possono comunque intuire, qualcos’altro capiranno crescendo”. Quando poi si mise a dir male della mentalità dell’industria-Disney, fu la quadratura del cerchio. Che poi la particolarità di Ocelot è che non fa i tipici prodotti “per bambini ma anche per adulti”. No, lui fa cartoni animati, semplicemente. Hanno la forma di cartoni per bambini, ma dotati di una poesia affascinante e unica.

  167. acidshampoo aprile 29, 2008 a 5:52 pm #

    > Acidshampoo, stavolta a primizie ti vo’in culo, come dicononel dolce stil novo: in cambio di ‘Darjeeling Limited’, m’è appenaarrivato via posta dalla Germania l’anteprima di ‘The Dark Knight’,prossimo capitolo della saga Batman, previsto per luglio 2008 eufficialmente in post-produzione. Chi me l’ha mandato sa della miapreferenza per il Cavaliere Oscuro, come io sapevo della suainfatuazione indiana.Porta quando ci si vede, ricambierò con altre primizie assortite freshche freshche.

  168. fox in the snow aprile 29, 2008 a 5:54 pm #

    Ma secondo te qullo con il cazzetto pendulo è proprio lui o un sosia?

  169. acidshampoo aprile 29, 2008 a 5:55 pm #

    > Der kleine Italiener: Berlusconi.Mi fa una tenerezza incredibile. Magari fosse sempre così, invece qualche volta è cattivo….Che poi non è neanche cattivo. E’ nervoso, ecco.

  170. frank aprile 29, 2008 a 5:59 pm #

    “Non mi piace chi offre ai bambini dei qualcosa di studiatoappositamente per loro. I bambini sono svegli: qualcosa capisconosubito, qualcosa possono comunque intuire, qualcos’altro capirannocrescendo”Ma infatti!! Sempre pensato che non vanno selezionati gli input da dare ai bambini, tanto se li vanno a trovare da soli. E non ha senso semplificare ed edulcorare se la realtà è complicata e dolce-amara. Instillare la mentalità del bianco contro nero è tipico dei cartoni del cazzo con cui mi sono nutrita per anni, e vorrei essere stata trattata con più stima visto che pii filtravo la realtà con quei canoni. E poi i regazzini, anche prima che parlino, sono intelligenti e intuitivi anche più di un adulto, guai a sottovalutarli.Non ho nessun istinto riproduttivo, ma come i bambini si relazionano al mondo mi intriga da morire, e pur essendo molto sdatta in qualità di tata, mi piace esserci (piacere ricambiato).

  171. acidshampoo aprile 29, 2008 a 6:01 pm #

    > Ma secondo te qullo con il cazzetto pendulo è proprio lui o un sosia?E’ risaputo che è il sosia. E’ quello del Bagaglino, che interpretò Bye Bye Berlusconi (Buonanotte Topolino), film di produzione tedesca. La Infrarosa l’ha pure conosciuto.

  172. fox in the snow aprile 29, 2008 a 6:01 pm #

    Ah. mi sembrava un po’ troppo giovane e prestante 🙂 Che spettacolo però sarebbe trovare una foto di Berlusconi nudo. Così, tanto per sfotterlo. Anche se troverebbe il modo per rigirarlo a suo favore… Come non detto, ritiro 😦

  173. acidshampoo aprile 29, 2008 a 6:08 pm #

    Fox, la foto ci sarebbe, ma non è una foto maliziosa o scandalistica. E’ nudo sì, ma attorniato dai suoi amati nipotini.

  174. lozissou aprile 29, 2008 a 6:09 pm #

    >Che cosa avrei fatto io? Avrei semplicemente ricordato il regolamento. Cosa che infatti hanno fatto. Ovvio, dopo averlo anche rispettato alla lettera. Per averlo creato e supportato, del resto, dovranno pure rispettarlo prima ancora che farlo rispettare, no? >della buona fede di Acidshampoo o di chiunque altro potevano esserne certi.Infatti non hanno mai dubitato, almeno all’inizio. Semplicemente hanno rispettato il loro regolamento. Cristo, è così difficile capirlo? Sarà assurdo, d’accordo, ma dal momento che c’è e lo vogliono severamente rispettare! Pure Dazieri ha cancellato il messaggio di Acidshampoo, no? (a proposito, Frank, vedi che anche altri non rispondono a tante domande.)

  175. lozissou aprile 29, 2008 a 6:10 pm #

    >Guarda che è perfettamente voluto. No, impressione del tutto mia, ma onestamente non credo. Non quando sei particolarmente coinvolto (e lo sei). Poi, anche se fosse: a che pro allora? Questo sfugge a me. Non c’è, scusa, interlocutore e interlocutore, perché credere o illudersi che siamo tutti uguali? A priori mi sembrerebbe un atto poco rispettoso, con te so che non è questa la domanda da porsi, ma mi sfugge comunque. >A parte che della materia cinema poco ne soE non fare finta di non capire che, a parte che tanto invece ne sai o ne intuisci, anche se parli di cinema parli spesso più volentieri del resto che ruota attorno al cinema, ovvero persone, sensazioni. E allo stesso modo crei un interlocutore muto che ti ascolta e basta e tu che parli e continui a parlare anche se l’altro magari ha rinunciato a capirti fin dall’inizio o quasi. Scusami di nuovo, ma non mi ci raccapezzo. Frank, io trovo che il primo commento piuttosto sbrigativo del Marinaio, sbrigativo eppure non risparmievole di punture critiche, potesse dare tutto l’aspetto della provocazione. Specie a uno sconosciuto.

  176. lozissou aprile 29, 2008 a 6:14 pm #

    >la mia priorità (e anche la tua) è che tu venga a trovarmi, non che tu metta le scarpe verdi.Aspetta, Frank. Questa è la TUA priorità, e forse con un amico, non la LORO evidentemente o forse solo non con gli sconosciuti. >Mi piace pensare che al mio posto ti saresti indignato anche te. Sai, ci ho pensato anche io. Forse sì, forse no. Oggettivamente, non te lo so dire. Infatti non ho mai detto uno a zero per loro, ci sono tanti gradi e sfumature. Però, fra i due, mi siete sembrati più aggressivi voi di loro, in fondo e in fine. Tutto qua.

  177. lozissou aprile 29, 2008 a 6:14 pm #

    >mi piace ragionare con chi ho davanti alla pari, che ne sappia più o meno di meO non ci siamo capiti (leggi anche: non mi sono spiegato bene) o la pensiamo diversamente: non lo trovo per niente ragionare alla pari. Ragionare alla pari, per me, è anche saper essere camaleontico e parlare con lo stesso linguaggio di chi hai di fronte, senza sminuire sé stessi né l’altro. Con un bambino parleresti ancora così? Così è presumere che il tuo linguaggio sia pari pari a quello dell’altro. Saper scendere a patti con l’interlocutore trovo che sia un vero ragionare alla pari, o quantomeno qualcosa di sensato. Ti ripensi mai a quando parli con qualcuno che l’altro nemmeno ribatte perché: ma che vuoi che ribatta, Acid? Spesso non ha minimamente capito le tue elucubrazioni psicologico-umane. E sarebbe un ragionare alla pari? A me pare più un ragionare allo specchio. Sulla questione “satelliti”, non è una cosa di cui tu ti renda o ti possa rendere conto, credo. A mio avviso, nel bene o nel male (e le fratture di amicizie ne sono una parte), ciò accade. Ma ripeto: è una mia obiettiva opinione di te e del tuo carisma, che tendi forse a sottovalutare.

  178. lozissou aprile 29, 2008 a 6:15 pm #

    > scambio di cortesia fra appassionati di cinema (cosa per loro incomprensibile). Ma se è una cosa a cui, aprioristicamente, evidentemente non tengono, che devono fare? Cambiare atteggiamento perché ora sei arrivato tu. L’hanno detto chiaro: l’hanno sempre fatto, lo faranno sempre. Tanto più se li conoscevi, sapevi di stare per andare a infognarti, no? Un po’, forse, lo volevi (mi viene da pensare).>Infatti non avevo letto il regolamento e me sono scusatoNo, non ti sei scusato subito. Prima hai tirato fuori il cancro e lo scambio di cortesie che proprio non gli entra in testa.>Ma l’unico concetto che sanno esprimere è “IL REGOLAMENTO!” Mi chiedo se sappiano andare a pisciare senza regolamento.Ah, ma questo è legittimo. Però resterà anche se tu ti ci incazzi o meno, temo. E dire la tua a loro, mi pare allora di capire è come volerla spuntare contro la burocrazia. Che ci devi fare, se non accettarla per assurda com’è?

  179. lozissou aprile 29, 2008 a 6:20 pm #

    E francamente, Pu-ragno, no, non mi sembra che un “siete molto antipatici” (così ha scritto Caramelle) sia un punto di vista. Ci vedo più un bambino riottoso che tenta di difendere qualcuno o attaccare qualcun altro con le armi che la vita gli ha messo finora a disposizione. E, almeno in questo caso, io credo che lui possa fare meglio di così.>E poi i regazzini, anche prima che parlino, sono intelligenti e intuitivi anche più di un adulto, guai a sottovalutarli.Non ho ben capito se era un aggancio voluto al mio discorso “come ci parli ai bambini” o un aggancio invece casuale, ma no, guai a sottovalutarli infatti. Però è l’adulto che deve fare la fatica (e il piacere, ritrovando il bambino che è stato) di avvicinarsi al loro mondo, secondo me, non il contrario. Gli adulti devono capire i bambini, sperando che capiscano quanto di bello hanno perso crescendo, e non i bambini devono capire i grandi (che tristezza sarebbe).

  180. pu-ragno aprile 29, 2008 a 6:26 pm #

    >E francamente, Pu-ragno, no, non mi sembra che un”siete molto antipatici” (così ha scritto Caramelle) sia un punto divistaNon parlavo di Caramelleamare, parlavo del marinaio.>E, almeno in questo caso, io credo che lui possa faremeglio di cosìQui non sei tu che parli in sgargabonzese? Evidentementealcune cose ti si attaccano, che tu lo voglia o no. Forse è la stessa cosa chesuccede a Caramelleamare e a Frank (ma secondo me no, semplicemente la pensanocosì per conto loro).

  181. lozissou aprile 29, 2008 a 6:35 pm #

    >Qui non sei tu che parli in sgargabonzese? Evidentementealcune cose ti si attaccano, che tu lo voglia o no.Beh, aspetta. E’ ovvio che questa era una citazone, o se non lo era: okay, voleva essere una citazione. Ma poi te l’ho detto già: certo che anche io mi sento parte integrante di questo universo, volente o nolente. Assolutamente certo.

  182. acidshampoo aprile 29, 2008 a 6:36 pm #

    > No, non ti sei scusato subito. Prima hai tirato fuori il cancro e lo scambio di cortesie che proprio non gli entra in testa.Nel messaggio subito dopo avermi fatto notare che c’era un regolamento ho ammesso la colpa: “hai ragione, non ho letto il regomento”. Poi mi sono scusato in quello dopo e pure in quello dopo ancora. Mi pare abbastanza per, se voglio, poter anche dire la mia sullo stesso. Oppure devo anche cacare diamanti?> Ma se è una cosa a cui, aprioristicamente, evidentemente non tengono,che devono fare? Cambiare atteggiamento perché ora sei arrivato tu.Vediamo di capirsi una volta per tutte, perché questo continuo ribaltare le prospettive mi sta esasperando. Io non ho mai chiesto nè desiderato che cambiassero il loro regolamento. Una volta che con stupore ho saputo di quella regola, l’ho accettata, ma ho detto quanto poco stimassi la motivazione che avevo il maturato sospetto (non la sicurezza) che ci fosse alla base. Pensavo di ricredermi dalle loro risposte, non è stato così. Trova tutti i limiti che vuoi in questo SEMPLICISSIMO ragionamento, ma non mettere in ballo spinte/desideri/elucubrazioni che non sono.

  183. acidshampoo aprile 29, 2008 a 6:48 pm #

    > non lo trovo per niente ragionare alla pari.Ragionare alla pari, per me, è anche saper essere camaleontico eparlare con lo stesso linguaggio di chi hai di fronte, senza sminuiresé stessi né l’altro. Con un bambino parleresti ancora così? Così èpresumere che il tuo linguaggio sia pari pari a quello dell’altro.Saper scendere a patti con l’interlocutore trovo che sia un veroragionare alla pari, o quantomeno qualcosa di sensato. Ti ripensi mai aquando parli con qualcuno che l’altro nemmeno ribatte perché: ma chevuoi che ribatta, Acid? Spesso non ha minimamente capito le tueelucubrazioni psicologico-umane. E sarebbe un ragionare alla pari? A mepare più un ragionare allo specchio.Sul ragionare allo specchio, io darei una lettura alla parabola della pagliuzza e della trave… Per il resto, prendo atto che A TE arrivo in questa maniera. In ogni caso non è così che parte da me e non è così che, per fortuna, arriva a molti altri. Visto che qui non si parla di una cosa strutturale, è ovvio che continuerò a rapportarmi agli altri esattamente come ho sempre fatto e come rappresenta me. Detto questo, ce ne dovremo fare una ragione, tu e io.

  184. acidshampoo aprile 29, 2008 a 6:50 pm #

    > Sai, ci ho pensato anche io. Forse sì, forse no. Oggettivamente, non telo so dire. Infatti non ho mai detto uno a zero per loro, ci sono tantigradi e sfumature. Però, fra i due, mi siete sembrati più aggressivivoi di loro, in fondo e in fine. Tutto qua.Ci hai pensato anche tu. Forse sì, forse no. Ma soprattutto: TUTTO QUA.Mi pare che questa discussione che hai messo in piedi sia diventata oziosa da un bel pezzo.

  185. lozissou aprile 29, 2008 a 6:51 pm #

    >ho ammesso la colpa: “hai ragione, non ho letto il regomento”Secondo te, come lo possono aver avvertito questo? Come una cosa sincera o, piuttosto, come un “aah, scusa sì, c’era il regolamento…”? Ho quasi frainteso io, fai un po’ te.

  186. lozissou aprile 29, 2008 a 6:52 pm #

    >Sul ragionare allo specchio, io darei una lettura alla parabola della pagliuzza e della trave…La conosco molto bene, t’assicuro. Piuttosto, non capisco tanto cosa c’entri in questo contesto.>Detto questo, ce ne dovremo fare una ragione, tu e io.In realtà, mi riferivo non a come tu arrivi a me quando mi parli (credo di riuscire a sostenere un discorso con te) ma a come noto che arrivi con tanti avventori occasionali o meno, come conoscenti all’uscita del cinema e via dicendo. Però oh, libero di non “fidarti” (non è il verbo giusto, non ne trovo uno adeguato al momento) e di continuare come sei abituato a fare e come credi giusto, ci mancherebbe. Però, ripeto, non riguarda nella fattispecie te e me.

  187. acidshampoo aprile 29, 2008 a 6:53 pm #

    > Secondo te, come lo possono aver avvertito questo? Come una cosasincera o, piuttosto, come un “aah, scusa sì, c’era il regolamento…”?Ho quasi frainteso io, fai un po’ te.Ok, messaggio repecito: devo cacare diamanti.

  188. lozissou aprile 29, 2008 a 7:00 pm #

    >Mi pare che questa discussione che hai messo in piedi sia diventata oziosa da un bel pezzo.Okay, recepito: te ne frega assai di qualcuno che la pensa diversamente da te. Uno ci perde tempo e sangue e tu risolvi presto e a tuo completo agio: ozioso, mestruazioni, diamanti. Che il surreale ti aiuti. Hai la tua idea e le tue consapevolezze e guai a metterle in discussione un attimino. Però, ovviamente, sempre pronto a mettere in discussione quelle degli altri o quantomeno a mettere a disagio l’altro. A volte con senso compiuto, a volte per sport. Poi ti lamenti se qualcuno, altrettanto sbrigativamente, ti risponde “va’ a farti un giro”. Ero sicuro che saremmo arrivati a questo paradosso.

  189. acidshampoo aprile 29, 2008 a 7:18 pm #

    > Okay, recepito: te ne frega assai di qualcuno che la pensa diversamenteda te. Uno ci perde tempo e sangue e tu risolvi presto e a tuo completoagio: ozioso, mestruazioni, diamanti.Ma falla finita. Se me ne fossi fregato, non c’avrei perso le ore a risponderti standoti dietro punto per punto in mille messaggi. Ma te potresti continuare da qui all’eternità, ripetendo le stesse cose alle quali devo ogni volta giustificarmi. Viene il momento in cui i coglioni cadono in terra pure ai santi.> Hai la tua idea e le tue consapevolezze e guai a metterle indiscussione un attimino. Però, ovviamente, sempre pronto a mettere indiscussione quelle degli altri o quantomeno a mettere a disagio l’altro.Ti lascio avere questa idea. > A volte con senso compiuto, a volte per sport. Poi ti lamenti sequalcuno, altrettanto sbrigativamente, ti risponde “va’ a farti ungiro”. Ero sicuro che saremmo arrivati a questo paradosso.Io trovo un paradosso questa tua infinita battaglia, questo elucubrare parole su parole su parole, tutta questa infinita energia incanalata su una querelle che ho il dubbio che ti interessi così tanto. Per quanto possa interessarmi questa questione, mi accorgo che mi interessa molto meno di te, quindi non ce la faccio a ripetere ancora cose già ampiamente dette.

  190. Daiana aprile 29, 2008 a 7:45 pm #

    sappi che la tua cara amica Daiana s’è addormentata a metà film perchè “oddio, ma è tutto lento così?”.Di che film stiamo parlando?! 

  191. frank aprile 29, 2008 a 7:57 pm #

    >>E poi i regazzini, anche prima che parlino, sono intelligenti e intuitivi anche più di un adulto, guai a sottovalutarli.>Non ho ben capito se era un aggancio voluto al mio discorso “come ci parli ai bambini” o un aggancio invece casualeNessun aggancio, né casuale né voluto, a te. Era un aggancio ai regazzini e ai cartoni animati.

  192. frank aprile 29, 2008 a 8:25 pm #

    >Michel Ocelot, cartoonista francese, autore di Principi E Principesse (il mio preferito), Kirikù E La Strega Karabà, Kirikù E Gli Animali Selvaggi, Azur E Asmar. Miè sempre piaciuto[…] Hanno la forma di cartoni per bambini,ma dotati di una poesia affascinante e unica.Mo’ me li procuro. Mi ricordo che quando uscì il trailer, col mio solito acume, mi dette i nervi e mi parve una cosa da essai, intellettualoide e tutta stile. A furia di evitare le cose che paiono snob, faccio sempre la snob per prima…

  193. acidshampoo aprile 29, 2008 a 8:36 pm #

    > Mo’ me li procuro. Mi ricordo che quando uscì il trailer, col miosolito acume, mi dette i nervi e mi parve una cosa da essai,intellettualoide e tutta stile. A furia di evitare le cose che paionosnob, faccio sempre la snob per prima…No, il cinema di Ocelot non ha niente di snob. Principi E Principesse, per dirti, è di una semplicità (nel senso alto) e purezza toccanti. La poesia a cui mi riferivo non è ostentatata, calcolata, stesa sopra come zucchero a velo, bensì è la materia che compone quei racconti e il mondo di Ocelot (uno che va per i 70). Basta pensare che nel film c’è uno stacchetto fra il primo e il secondo tempo, con una immagine fissa con scritto (in francese) qualcosa tipo “e ora un minuto per rilassarsi” e una musichetta di sottofondo. Poi il film riprende. Un dettaglio commovente!Poi Ocelot intervistato a Coming Soon era spettacolare. Nessun ammiccamento, serio, quasi serioso, pareva Haneke. A un certo punto Mauro Donzelli manda la pubblicità e al rientro fa: “Durante la pubblicità ho fatto un apprezzamento ad Ocelot… ma giustamente lui ha detto che preferisce i complimenti mentre siamo in onda, quindi lo ripeto…” M’è stato troppo simpatico.

  194. acidshampoo aprile 29, 2008 a 10:03 pm #

    UAAAAARGHHHH!!!! In questo momento a X-Factor, la tal cantante Giusy sta cantando “La Bambola” con la voce di Amy Winehouse (o meglio: ce prova), coi suoi stessi vocalizzi fra una parola e l’altra (o meglio: ce prova), pure vestita e agghindata e atteggiata come lei!!! UAAAAARGHHHH!!!!

  195. acidshampoo aprile 29, 2008 a 10:07 pm #

    QUI l’esibizione di Giusy della settimana scorsa. Già un po’ Winehousizzata, ma niente rispetto al trash che c’ha offerto stasera (appena lo mettono su Youtube lo posto).Frank, niente contro l’originale a questo giro, ma questa Giusy non se regge.

  196. Sandrone Dazieri aprile 29, 2008 a 10:46 pm #

    Salve a tutti..Intervengo solo per dire grazie a lozissou, l’unico che mi ha difeso daquell’imbecille con la sorella chiacchierata.   Vedo che anche quicontinua a darmi addosso.  Certe persone, si sà, sono peggio dellemosche (e le mosche non vanno mai considerate troppo).  Grazieancora!

  197. ilmarinaio aprile 29, 2008 a 10:56 pm #

    ah ah ah!  paura, eh?  lozissou, se avessi voluto essereinfantile avrei scritto esattamente quanto sotto.  ma io mica sonocosì… 🙂

  198. lozissou aprile 29, 2008 a 11:14 pm #

    >ah ah ah!  paura, eh?Paura di che? Cioè, fammi capire, Marinaio… non sarà mica che quel “Sandrone Dazieri” nasconda te stesso, per caso? Scusa se mi permetto ma quel marchiano “sà” con l’accento, da uno scrittore di professione, io non me l’aspetto. Inoltre non m’aspetto nemmeno che Sandrone Dazieri venga su questo blog, si legga tutti i commenti e mi dica pure grazie per averlo difeso: non me l’aspetto semplicemente perché non ne ha bisogno, in fede mia. Occhio che Dazieri lo conosco (prevengo un possibile sospetto: non c’entra un cazzo col fatto che l’abbia difeso!) e posso facilmente controllare. Se il mio sospetto fosse giusto, che dire… boh. Guarda, ti vengo incontro: che devo dire, che devo dirti, che devo pensare di tutto questo? Fai tu, rispondi tu per me, fai come fosse me, che a questo punto l’oltre che ho indicato ieri è andato addirittura ancora più oltre di ogni mia previsione. Se è uno scherzo, non lo capisco, non mi fa ridere, mi fa pensare a tutt’altro; se è cosa seria, stenderei il classico velo pietoso.

  199. pu-ragno aprile 29, 2008 a 11:21 pm #

    Lozissou, se anche fosse, sarebbe un modo per finire il discorso con una battuta. Te invece hai dovuto per forza dargli un tono apocalittico. Ti prendi troppo sul serio.

  200. ilmarinaio aprile 29, 2008 a 11:26 pm #

    Paura di che? Cioè, fammi capirema niente, mi eravenuto in mente:  chissà se SD rispondesse qua e ti elogiasse peraverlo difeso da me, come ci rimarresti.  perché secondo me, dacome si è comportato, è uno che non si merita niente.  per ilresto, su chi abbia ragione tra me e lui (lo sai benissimo da te) seilibero di pensarla come ti pare.  ne risulta quindi la seguente tabella di valori-lozissou:uno scrittore famoso offende uno che conosco da dieci anni:  gravità unoun mio amico si difende civilmente dall’offesa di un prepotente:  gravità dieciunmio amico si difende incivilmente dall’offesa di un prepotente: gravità assoluta, merita la morte, merita ulteriori offese, sarcasmo edileggio.tabella di valori-marinaio:punto primo:  gravità diecipunto secondo:  gravità zero (anzi, sbaglia chi non si difende)punto terzo:  idem (o quasi, aseconda)

  201. acidshampoo aprile 29, 2008 a 11:29 pm #

    A costo di passare per boccalone e onde non lasciare nessuna possibilità fuori: nella remota possibilità che questo Dazieri sia il Dazieri vero, gli do il mio benvenuto nel blog. Detto ciò, questo messaggio d’esordio è a dir poco patetico, penoso e l’esatto prolungamento di una persona veramente “piccola”. Spero che sia uno scherzo.

  202. ilmarinaio aprile 29, 2008 a 11:33 pm #

    Lozissou, se anche fosse, sarebbe un modo per finire il discorso con una battuta.Ecco, qua, pu-ragno, hai centrato in pieno.  Ma evidentemente ha altre beghe per la testa, e queste cose non le capisce…

  203. lozissou aprile 29, 2008 a 11:35 pm #

    E magari che bella battuta, eh? Da schiantarsi a terra dal ridere? In questo caso, felice, felicissimo di prendermi (e prenderlo) sul serio. Ma robe da matti, firma e link ha (forse) copiaincollato, tutto quanto. Non so cosa sia successo, ma questo è un Marinaio che non conosco proprio e che, abbi pazienza, non mi piace punto, che evita furbescamente (in realtà maldestramente) il dialogo, che fa il permaloso, che fa pure l’istrione. Pu-ragno, scusami eh, ma qui si sta parlando di un mio amico che, fra il lusco e il brusco, mi rivela una faccia che non (ri)conosco e che mi inquieta. Scusa se mi permetto di non avere voglia di scherzare e sì, di essere del tutto serio (non serioso). A me pare pure sempre più inquietante e irreale che si instaurino dinamiche e rapporti del tutto diversi de del tutto virtuali in questa maniera, con utenti del tutto virtuali, con il reale e i suoi affini (vincoli, sentimenti, amicizie…) ridotti a mero fantasma da questo scempio che la rete, bontà sua, offre e permette. Non ho voglia di scherzare per un cazzo, guarda un po’!

  204. fox in the snow aprile 29, 2008 a 11:38 pm #

    Acid hai fatto esattamente quello che avrebbe dovuto fare Dazieri:lo hai criticato ma gli hai comunque dato il benvenuto.

  205. acidshampoo aprile 29, 2008 a 11:44 pm #

    > che a questo punto l’oltre che ho indicato ieri è andato addirittura ancora più oltre di ogni mia previsione.Addirittura.Ma qual’è la ragione di questa tua eterna ricerca dei segni della fine del mondo in ogni commento? Ogni commento che ricevi in replica lo trovi peggio di quello prima. E’ evidente che sei deluso, disgustato, sempre più schifato. E la delusione è sempre oltre ogni più nera previsione.Dopo un ore passate a risponderti e giustificarmi con te, ripetendo cose ormai ridondanti, quando ti dico che so’ arrivato alla fin del pane, mi cadono i bracci a vedere che mi rispondi: “Okay, recepito: te ne frega assai di qualcuno che la pensa diversamente da te”. Esattamente come se non t’avessi cacato proprio, come se non avessi scritto messaggi su messaggi prima di farmi venire il mal di capo.Non capisco il bisogno di questi toni da fine del mondo e di questa costante delusione da tutto e da tutti. Lo dico senza polemica.

  206. pu-ragno aprile 29, 2008 a 11:44 pm #

    >con il reale e i suoi affini (vincoli, sentimenti, amicizie…) ridotti a mero fantasmaPeccato che non te lo sia ricordato quando non hai esistato a schierarti contro il tuo amico. Parlo del marinaio, perché con Acid non ho ancora capito che rapporti hai. E comunque ripeto la staifacendo veramente straziante. Oddio marinaio, ma perché hai postato questa battuta! Non per citarti ma, e poi dire che Dazieri ti ringrazia è poi così grave? 

  207. pu-ragno aprile 29, 2008 a 11:46 pm #

    >In questo caso, felice, felicissimo di prendermi (e prenderlo) sul serioNon avevo dubbi. Mai una volta ti scappasse di tornare sui tuoi passi in questo blog, neanche quando hai ovviamente e palesemente torto. Se sei così anche nella vita ti immagino già che inventi un sacco di scuse per te stesso pur di non ammettere mai di aver sbagliato.

  208. lozissou aprile 29, 2008 a 11:46 pm #

    E poi non dovevo essere serio. Questo è il colmo! Non ho parole. Questo scherzo (a proposito, Acid: chi è che legge poco attentamente?, chi è capisce e intuisce poco?) per congelarmi in una tabella di valori (che peraltro non ho capito) e paragonarla a una tua tabella di valori (che ho capito ancora meno). Qui, quello che ha altre beghe per la testa, che, ripeto, è leggermente andato “oltre”, sei tu. Ripensa un po’ a tutta la storia e forse te ne accorgi; o fai come vuoi tu. Di certo, emotivamente parlando, m’hai rovinato più di questa serata. Grazie. Non ti sento o vedo da una vita e hai pure il coraggio di uscire in scioltezza con certe uscite. Uscite mica da poco, poi (“queste cose non le capisce” – Marinaio, una volta per tutte: ma chi t’ha mai detto niente?, ma chi t’ha mai voluto male?). Scusami se me la prendo eh, tanto te ne fregherà ben poco. Meglio passarci sopra e citarvi ancora: Marinaio, sei meglio di così. Voglio capire infine una cosa, oggettivamente: il messaggio che, se fosse stato di Dazieri, sarebbe stato patetico, penoso e l’esatto prolungamento di una persona piccola, ora che si è scoperto essere uno scherzo diventa magicamente altro? No, tanto per capire…

  209. ilmarinaio aprile 29, 2008 a 11:52 pm #

    i blog privati, generalmente, sono semmai di professionisti che, mirendo conto ora giustamente, non vogliono avere rotture di coglionicome questa.ecco, da qui mi è venuto lo spunto, Zissoux.  rileggiti pure. Mica le ha dato della troia incestuosa, porca puttana!eda qui.  non lo so, ma mi sembra di non aver mai usato certi tonicon te.  se ti spaventano le mie battute,… niente, meglio chesto zitto.

  210. lozissou aprile 29, 2008 a 11:57 pm #

    >Peccato che non te lo sia ricordato quando non hai esistato a schierarti contro il tuo amico. Pu-ragno, mi permetti di non considerare questa tua?”Schierarmi contro? Non me lo sono ricordato? Peccato?” Mi dici di cosa vai cianciando? Forse non hai idea di quale sia la differenza fra schierarsi contro e dire la mia anche se magari questa mia è in controtendenza rispetto all’opinione di un mio amico, opinione accettata come plausibile anche se non condivisa. Vuoi che mi schieri davvero contro? Inizierei con l’indicare a Dazieri che il Marinaio scherza con la sua firma e il suo link, chissà come la piglierebbe per cominciare. Non lo farò mai, che alla decenza ci tengo.

  211. pu-ragno aprile 29, 2008 a 11:58 pm #

    Ma che diavoletto! Però t’è venuto in mente! A me una cosa del genere non verrebbe neanche in mente, che comunque non servirebbe a niente perché era ovvio che era uno scherzo. E che può fare Dazieri, citarlo in giudizio? E quale firma? Sui digitali siamo tutti uguali.

  212. acidshampoo aprile 29, 2008 a 11:59 pm #

    > (a proposito, Acid: chi è che legge poco attentamente?, chi è capisce e intuisce poco?)Che vuoi Lozissou, dopo un brainstorming come quello di oggi perdo colpi (non ci sono abituato). Ho solo letto quel messaggio e ho risposto prima di leggere quello dopo, tutto lì.> Non ti sento o vedo da una vita e hai pure il coraggio di uscire inscioltezza con certe uscite. Uscite mica da poco, poi (“queste cose nonle capisce” – Marinaio, una volta per tutte: ma chi t’ha mai dettoniente?, ma chi t’ha mai voluto male?)Il Marinaio potrebbe dire la stessa identica cosa a te.

  213. lozissou aprile 30, 2008 a 12:01 am #

    >non lo so, ma mi sembra di non aver mai usato certi toni con te. Marinaio, non so a quali toni tu ti riferisca, sinceramente non lo so. Fammi capire, se credi. Non mi spaventi, credo che sottilmente mi offendi. Credo troppo forse, al solito, ma permettimi di avere questo margine di dubbio. In ogni caso, qui siamo arrivati alla pornografia delle relazioni private: ti invito a un chiarimento reciproco telefonico, che non voglio certo mischiare faccende e convinzioni mie con terzi o, peggio ancora, con emeriti sconosciuti che già si permettono di ipotizzare “Se sei così nella vita…”. Che vomito di giornata.

  214. lozissou aprile 30, 2008 a 12:01 am #

    Io qui, se non fosse chiaro, ho finito.

  215. pu-ragno aprile 30, 2008 a 12:06 am #

    Pensa che bello però che ipotizzo e basta, pensa che senso se fossi veramente così come l’immagine che dai di te da quello che scrivi sul blog. Ah, oltre che uno che non ammette mai di aver sbagliato, io sentenzio anche che sei uno abituato a rigirare la frittata. Ora addirittura è il marinaio che ti offende.Io sarò anche “un emerito sconosciuto” come dici te, ma anch’io ho scritto sul blog di Dazieri. Te invece ti sei tenuto lontano da tutto, e sei intervenuto solo per dare ai tuoi amici degli immaturi.Ma siccome ti ho fatto die critiche, ora ti dico una cosa bella, visto che su questo blog non te le dice nessuno (e te credo). Sei intelligente. 

  216. acidshampoo aprile 30, 2008 a 12:16 am #

    > In ogni caso, qui siamo arrivati alla pornografia delle relazioni privateSì, il prossimo passo è l’arrivo dei cavalieri dell’apocalisse.> Che vomito di giornata.In questo non ti senti nessuna responsabilità, suppongo.Senza polemica e in amicizia: ma non ti sembra di esagerare?

  217. infrarosa aprile 30, 2008 a 12:19 am #

    a volte rinunciare ad avere l’ultima parola sembra impossibile. ma io cito la littizzetto che dice “mi sono rotta i coglioni, non voglio avere ragione, voglio essere felice”. ricordatevene e soprattutto non lasciate l’ultima parola a me che non c’entro niente!!! 🙂

  218. pu-ragno aprile 30, 2008 a 12:24 am #

    Però scusa Infrarosa, qua non mi sembra che si tratti di avere l’ultima parola o no. Mi sembra che ci siano due persone ferite per gli stessi motivi e una per altri. Mi sembra che a ogni commento ci sia qualcosa di nuovo, che io e te non capiamo e meno male. A una conclusione però si è giunti secondo me: che qua non si sta discutendo se Acid e il marinaio abbiano o no avuto ragione. Si sta discutendo dei loro rapporti con Lozissou. E speriamo che risolvano qualcosa.

  219. infrarosa aprile 30, 2008 a 12:39 am #

    lo so, stavo cercando come è stato già fatto senza successo di cambiare un po’ i toni, secondo me le discussioni così tanto personali forse a quattrocchi risolvono di più… e la storia dell’ultima parola l’ho citata perché alla fine di molti commenti c’erano frasi conclusive.. però se non hai capito, amen (scherzo! era un esempio di frase conclusiva).

  220. pu-ragno aprile 30, 2008 a 12:40 am #

    Sì, sì, lodevole il tentativo, più sotto bocciato, di finire con una nota positiva. Comunque volevo rassicurare Lozissou che di tutto il contorno e il pregresso non abbiamo capito niente, noi che non ci siamo dentro (almeno io). Ed è meglio così.

  221. caramelleamare aprile 30, 2008 a 12:46 am #

    domani intervengo per bene, cmq intanto dico che da te, FOX m’aspettavo almeno qualche intervento uj po piu deciso. ho capito che hai iniziato a scivere ora, pero qui sono in ballo vite intere. non ti puoi limitare a commentini strimizziti che manco fanno ridere. eccheccazzo!! se fai le cose falle per bene

  222. pu-ragno aprile 30, 2008 a 12:51 am #

    Io però non ci capisco niente. Lozissou si sente offeso perché sono stati messi in piazza i suoi sentimenti (e forse perché si è rilevato, in questo caso, non dico sempre, negativo). ma allora cosa dovrebbero dire Acid, Caramelleamare e Frank? Non è stato lui stesso a mettere in piazza quelli che secondo lui sono i rapporti fra loro? Allora la privacy vale solo per te, Lozissou? Quello che hai scritto su Acidshampoo lo potevi anche fare in privato. Ora non voglio riaccendere la miccia, però chi è senza peccato…

  223. fox in the snow aprile 30, 2008 a 12:52 am #

    Hai ragione Caramelleamare, m’impegnerò di più.

  224. infrarosa aprile 30, 2008 a 1:18 am #

    ma fox non vuol far ridere, scrive semplicemente in modo asciutto e pregnante 😀

  225. acidshampoo aprile 30, 2008 a 1:26 am #

    > Si sta discutendo dei loro rapporti con Lozissou. E speriamo che risolvano qualcosa.Ussignùr… Non ti ci mettere anche te, Pu-Ragno, a suggestionare tragedie greche dove non sono. Non ho nessun problema STRUTTURALE con Lozissou. L’ultima volta che ci siamo visti s’è guardato un film e bevuto una spuma (bionda Spumador).Dio che apocalisse vaporizzata.Mi sento trascinato in una nassa in cui, PER FAVORE, vorrei non esserci. Vediamo di  abbassare il livello di discussione?Comunque questa cosa di mettere arbitrariamente in discussione i rapporti personali, in questi thread, la trovo scorrettissima e ricattatoria. Un asso pigliatutto non male. Si sa da dove si parte e non si sa dove ti fa finire l’altro, di cui siamo ostaggio. Forse è il caso di pretendere la firma di un contratto prima accettare la discussione che l’altro ti propone? Macheppalle.

  226. fox in the snow aprile 30, 2008 a 1:26 am #

    Seh, invece ho cercato di far ridere per spezzare l’atmosfera (ma non ci sono riuscita). Orsù Acidshampoo, è quasi tempo di un altro post, e che sia simpatico e leggero (altro tentativo).

  227. acidshampoo aprile 30, 2008 a 2:20 am #

    > Orsù Acidshampoo, è quasi tempo di un altro post, e che sia simpatico e leggero (altro tentativo).Ne sto scrivendo uno sulla sborra.

  228. frank aprile 30, 2008 a 2:25 am #

    Sono stata a vedere ‘Tutta La Vita Davanti’ con la Chiara. E’ bellissimo, proprio come dicevate qua. Recitano tutti benissimo, la storia è molto bella, e questo oggetto delicatissimo (una realtà paradossale sotto gli occhi di tutti, in tempo reale) è stata descritta in maniera calzante e coinvolgente. La Ferilli è la summa di mille donne-cliché che esistono davvero, e così Ghini. Bel personaggio quello della Micaela Ramazzotti/Sonia, ma non riesco a immaginare il film dalla sua prospettiva (come diceva Acid). E bello anche il personaggio di Mastandrea/Giorgio, a cui Virzì con affetto addebita (credo) un’autoindulgenza e un teorizzare codardo e inutile, più attuale che mai.La protagonista sarà “troppo intelligente” e diversa dalle altre, ma è quello che permette uno sguardo obliquo sulla cosa e può attivare più pubblico. Comunque ora ci dormo su, ma so che domattina gli troverò altri pregi. Ah, e m’è piaciuto anche il finale catastrofico riservato alla Multiple, a Ghini e alla Ferilli: anche se è la cosa meno verosimile, mi piace che si usi la fiction per portare le cose all’estremo finale e per “punire i cattivi”.

  229. ilmarinaio aprile 30, 2008 a 6:57 am #

    a volte rinunciare ad avere l’ultima parola sembra impossibile. ma iocito la littizzetto che dice “mi sono rotta i coglioni, non voglioavere ragione, voglio essere felice”. ricordatevene e soprattutto nonlasciate l’ultima parola a me che non c’entro niente!!! 🙂d’accordissimo;  ierisera infatti ho preso e sono andato a letto. grande Infrarosa, mi hai capito in pieno.

  230. sandrone dazieri aprile 30, 2008 a 9:12 am #

    Ciao a tutti. Sono Sandrone Dazieri, quello vero per quel che vale. Ogni tanto controllo sui blog attraverso technorati e google se vi sono discussioni che riprendono quello che scrivo, per poterle linkare sul mio blog, o semplicemente leggerle. Per questo mi sono accorto che vi e’ qui un messaggio firmato da me, con uno stile che decisamente non è il mio. Tendo a essere cortese, in casa d’altri.  Credo che sia possibile (io nel mio blog ci riesco) controllare ip di provenienza di un messaggio. Poi se volelte lasciarlo o cancellarlo decidete voi, ma almeno sapete che non sono io.  Ciaos 

  231. fox in the snow aprile 30, 2008 a 11:42 am #

    Sig. Dazieri, si era capito che non era lei.

  232. frank aprile 30, 2008 a 12:37 pm #

    Eh sì. “Imbecille” al Marinaio era decisamente troppo. Mi sembra opportuno che Dazieri Quello Vero che abbia tenuto a specificare.

  233. Bella Figheira aprile 30, 2008 a 1:07 pm #

    Ciao Sandrone! Sono Bbbbella Figheira!

  234. Inoiosa aprile 30, 2008 a 1:10 pm #

    (dopo alcuni minuti…) Salve, so Ynoiosa, la sorella bionda di Bella Figheira ! Dov’è mia sorella, dov’è mia sorella, dov’è mia sorella, dov’è mia sorella – virgola – dov’è mia sorella? Bisogna chiamare i carabbinieri, bisogna chiamare i carabbinieri, chiamare i carabbinieri…

  235. caramelleamare aprile 30, 2008 a 3:06 pm #

    ma fox non vuol far ridere, scrive semplicemente in modo asciutto e pregnante 😀ma che cazzo dici?! Orsù Acidshampoo, è quasi tempo di un altro post, e che sia simpatico e leggero (altro tentativo).questo è andato parecchio parecchio meglio 

  236. caramelleamare aprile 30, 2008 a 3:10 pm #

    E’ chiaro che, se anche avessero ragione nel merito (e non l’hanno),atteggiamenti da mafiosi come questi non possono essere tollerati e non possonopassare sotto silenzio. Ecco perché, credo, Frank e Caramelleamare sonointervenuti da Itasa, e io e Acidshampoo da Dazieri.parli bene puragno. ma non conosci lozissou. purtroppo non è in grado di discernere fra eventuali ragioni tecnico-logiche e modi di fare, d’essere. se lui pensa che quelli di itasa abbiano fatto bene a scegliere quella come regola, non ce la farò mai a capir quanto sbagliato sia poi il loro comportamento nel cercare di farla rispettare. non è capace di fare un saltino e spostare il fuoco del problema da “ragione io, torto te” a “persona brutta, persona bella”.per questo nonostrante sia  amico e debitore da una vita di acidshampoo non riesce a essere dalla sua parte. nemmeno quando si trova davanti un lucas corso.e se non ti basta lui sei messo malino

  237. caramelleamare aprile 30, 2008 a 3:21 pm #

    il Marinaio credo che si frenato, si sia almeno un po’ morso la lingua,poi abbia pensato di scriverti una risposta chiara, essenziale, macordialmente decisa. Ripeto: tanto “decisa” quanto “cordialmente”. Di tutta contro-risposta, te gli reciti la parte del sarcastico Lozissou DJ che impazza alla console del verbo.menomale che ho letto questo prima di scrivere cose simili, senno ritirava furoi la storia dello squalo e del pesciolino. cmq è la prima cosa che m’era venuta da scrivere appena ho letto il messggio di lozissou

  238. caramelleamare aprile 30, 2008 a 3:30 pm #

    In questo senso sei stato proprio ilcontrario di un deus ex machina, perché il deus ex machina di solito esce fuoriper aggiustare tutto, non per dare il colpo di grazia.è lo so, ma se togli anche queste formule lessicali parino come fa? Ho sempre detto che sia Dazieri sia gli itasa avessero esposto punti divista e toni che anche a me non sono piaciuti, ma in linea generale misono sembrati più obiettivi, più sensati e/o semplicemente menoinfantili di questa altra fazione. Tutto qui, mi pare legittimo daparte mia pensarla così, che siate o non siate d’accordotutto qui cosa!? come fosse poco. leggi la discussione su itasa e ti pare che noi siamo piu infantili, faziosi e insensati di lucas corso. non la puoi avere questa opinione. questa non è un opinione, questo è voler vedere qualcosa in un modo anche quando l’evidenza lo nega

  239. caramelleamare aprile 30, 2008 a 3:42 pm #

    Solo che questo, in automatico, crea tutta una serie di persone che, ALMENO SU ALCUNE COSE, ruotano come satelliti attorno a te Secondo me Lozissou questo è puro e semplice partito preso, altro chepensiero autonomo. Se questi sono comportamenti obiettivi, sensati (edunque proprorzionati) e meno infantili, dimmi che cosa sarebbe statosecondo te un comportamento non obiettivo, insensato e infantilemi ripeterò, ma questo non è altro che un esempio e la spiegazone del fatto che te lozissou, c’hai in testa questo pensiero e ne cerchi il rinforzo continuamente. non sei lucido mentre leggi la discussione con itasa. tutto serve solo a confermare quest’idea e tira in quella direzione. del resto non te ne frega o non ci capisci niente.arrivi con una formula nel cervello, applichi quella, gli trovi qualche appiglio, e sei apposto cosi. convinto d’essere autonomo, e ti basta

  240. caramelleamare aprile 30, 2008 a 3:45 pm #

    marinaio, per tirarti su di morale volevo regalarti uno scioglilingua spettacolare che ho inventato ora e su cui potresti scrivere un francesco rivolta. lo scioglilingua dice: “il mecacci te lo cacci”che poi a scriverlo mi riesce bene ma a dirlo ci si infrena troppo!

  241. acidshampoo aprile 30, 2008 a 3:57 pm #

    > FOX m’aspettavo almeno qualche intervento uj po piu deciso. ho capitoche hai iniziato a scivere ora, pero qui sono in ballo vite intere. nonti puoi limitare a commentini strimizziti che manco fanno ridere.eccheccazzo!! se fai le cose falle per beneMa che dici? Invece Fox ha dato un apporto FONDAMENTALE e di spessore a questo thread. Allora, nell’ordine: ha segnalato un video buffo, fatto una battuta sul grillo di Berlusconi, osato dire in faccia a Dazieri parole scomode: “sign. Dazieri, si era capito che non era lei”.Poi a te t’ha detto che addirittura si impegnerà di più, quindi m’aspetto grosse cose per il futuro, tipo che linki una catena di santantonio.

  242. Daiana aprile 30, 2008 a 7:19 pm #

    Sono davvero spiacente di non aver avuto il tempo di seguire attivamente le discussioni nate in questo lunghissimo thread. Appena avrò modo di aggiornarmi dirò la mia senza condizionamenti mentali e in totale libertà come penso abbiano fatto tutti gli altri. No perchè mi è sembrato di capire che lozissou intendesse dire che qui c’è un unica testa pensante coi propri discepoli. Ma magari ho frainteso io

  243. ilmarinaio aprile 30, 2008 a 9:12 pm #

    Ciao a tutti. Sono Sandrone Dazieri, quello vero per quel che vale. Ciao,Sandrone.  Credo che un’altra occhiata a questo thread glieladarai, via via.  Ti lascio perciò un messaggio:  ritiro tuttoquello che ho detto male di te in questo blog se tu, qui, mi chiediscusa per come mi hai trattato da te.  Non mi sembra di chiederetroppo.  Saluti.

  244. Daiana maggio 1, 2008 a 10:09 pm #

    Anch’io non spasimo (più) per Grillo. Le sue battaglie sono troppourlate per i miei gusti. E poi mi confonde anche la modalità che si èscelto di propugnarle: ma i suoi spettacoli che sono? Non sono piùcommedie, sono comizi. […] credo che le suebattaglie siano passate in secondo piano, una scusa per mettersi inmostra. A me non piace per niente questo modo di attaccare tutto indistintamente perchè siamo intelligenti e non vogliamo far parte del coro. Questo modo di stufarsi di tutto e poi criticare comodi comodi dalle nostre scrivanie. Secondo me bisogna distinguere bene a che cosa si va a cercare il pelo nell’uovo. Fintanto  che si vanno a spulciare questioni ampiamente dibattute e che hanno spazio riconosciuto in questa nostra italia del 2008 va bene, ma criticare il modo che grillo ha di fare controinformazione e polemica per me è paragonabile a un modo di fare da adolescenti pieni di sè, insoddisfatti e incapaci di avere un ideale. Capisco perfettamente che ci sia molto da criticare nei modi che questo personaggio usa per comunicare ma il fatto positivissimo è che lui almeno lo fa, fa controinformazione da 15 anni e suggerisce agli italiani di non prendere tutto per buono quello che viene loro propinato. Ma porca miseria ma quanto schifo sommerso c’è in questo paese?? E noi andiamo a fare le pulci a qualcuno che cerca di farlo venire alla luce solo perchè lo fa urlando? E’ come quelli che mi dicono “io non sonom andato a votare perchè mi facevano schifo tutti”, si ma c’è differenza fra avere al governo persone mediocri che non ci convincono e averci i peggiori nemici della democrazia.

  245. pu-ragno maggio 2, 2008 a 12:15 am #

    >E noi andiamo a fare le pulci a qualcuno che cerca di farlo venire alla luce solo perchè lo fa urlandoNessuna pulce, solo che il senso critico bisogna tenerlo sempre alto, anche con chi ci piacie, ci somiglia e ci rappresenta. Altrimenti si finisce per fare come chi vede la pagliuzza negli occhi del vincino ma non la trave in casa propria. Attaccare tutto indistintamente invece è una specialità di Grillo. Daiana di solito mi piace quello che scrivi, sono d’accordo e mi sembri anche una persona molto umana, che non è da tutti. ma dimmi una cosa: te nella “vita vera” diresti così facilmente “modo di fare da adolescenti pieni di sè, insoddisfatti e incapaci di avere un ideale”? Hai fatto la stessa cosa con Pepita. Ora mi sembri te che ti nascondi dietro a una scrivania e al comodo fatto che non mi conosci di persona e queste cose non me le dici in faccia.

  246. pu-ragno maggio 2, 2008 a 12:20 am #

    Hai visto marinaio? Le sorelle sono diventate argomento di discussione anche stasera ad Annozero.

  247. Daiana maggio 2, 2008 a 10:18 am #

    te nella “vita vera” diresti così facilmente “modo di fare daadolescenti pieni di sè, insoddisfatti e incapaci di avere un ideale”?Mi sa che vengo fraintesa nel mio modo di esprimermi. Il fatto che io descriva un atteggiamento con una immagine visiva serve solo per rendere l’idea che mi ha dato un certo atteggiamento , non c’è assolutamente niente di personale o di offensivo.  Anzi mi scuso con te come ho fatto anche con pepita se ti sei sentito offeso. Che ti devo dire io su certe questioni mi faccio il sangue amaro e forse risulto un pò focosa in quello che scrivo ma non c’è cattiva intenzione. 

  248. Daiana maggio 2, 2008 a 10:28 am #

    Nessuna pulce, solo che il senso critico bisogna tenerlo sempre alto, anche con chi ci piacie, ci somiglia e ci rappresenta.Si ma è bene specificare anche il quanto ci piace, ci somiglia e ci rappresenta. Io ho cercato di salvare quello che di buono Grillo fa perchè mi è parso di leggere più posizioni a sfavore che altro. E invece da come hai sempre parlato te immaginavo che capissi bene l’importanza di quello che lui fa al di là dei suoi modi. Un conto per me è parlare in modo totalmente critico di Grillo fra noi, magari a quattr’occhi  che non facciamo male a nessuno, e un’altro è discutere con un Dazieri totalmente in disaccordo con lui e continuare su quella scia ammonendolo per tutt’altro. non so se mi sono spiegata ma ad un lettore esterno arrivava quasi che alla fine eravate tutti contro Grillo e litigavate per le offese fatte al marinaio. Ora Io c’ho la fissa che tutto ciò che si scrive in rete possa essere sempre un veicolo per dare messaggi e mi sembrava giusto ribadire che pur con tutti i suoi difetti Grillo svolge un lavoro importante e giusto. Possiamo provare a fare di meglio per vedere se qualcuno ci ascolta.

  249. caramelleamare maggio 2, 2008 a 12:33 pm #

    riguardo alla questione sul grillo, mi trovo d’accordo con quanto detto dalla daiana.sia nel giudizio in particolare sul grillo, sia sulla discussione, sia sulle motivazione che l’hanno spinta a scrivere quello che ha scritto (chi legge da fuori, la rete, ciak)una premessa tiepidamente positiva, qua dentro, non vale quanto venti righe di critica.Quello che dice la daiana è che se leggesse la discussione un anti-grillo, cioè una fica slabbrata di sborra, si sentirebbe piu confortato che messo in discussione. e queste non son cose belle.Daiana 1Frank 0Puragno 0

  250. pu-ragno maggio 2, 2008 a 1:09 pm #

    >mi scuso con te come ho fatto anche con pepita Nessun problema, ma ad accusa rispondo.>alla fine eravate tutti contro Grillo e litigavate per le offese fatte al marinaioIl contrario. Tutti quelli che hanno scritto a Dazieri erano d’accordo con lui. Noi abbiamo specificato che con le prime tre obiezioni si poteva, al limite, essere d’accordo, con le ultime due no.

  251. hiss maggio 3, 2008 a 12:29 pm #

    L’attore nella foto sembra il principino William..

  252. caramelleamare maggio 4, 2008 a 10:49 am #

    L’attore nella foto sembra il principino William.. quale, quello con la maglietta blu che sta correndo di spalle? si l’avevo notato anche io 

  253. caramelleamare maggio 4, 2008 a 10:56 am #

    Porta avanti quel discorso lì e c’è da stimarlo. Io sarei per bandire ogni computer grafica dai film horror (in primis).io sarei per abolire i film horror. sto genere da nerd sottosviluppati. il sangue bla bla, i coltelli sciu sciu, le pocce sempre, Oddio il braccio oddio il braccio!! Tanto ti trovo biondina!! Mangia anche il grasso t’ho detto! Ma a me non mi piace babbo. Ho detto mangialo. No ti prego le mutande no. Zitto e non dire niente alla mamma senno ti cinghio. Perche papa, perche!?scusate i ricordi hanno preso il sopravvento

  254. Toscana Jones maggio 5, 2008 a 10:48 pm #

    caramelleamare: > il sangue bla bla, i coltelli sciu sciu, le pocce sempre,Eh no: un conto sono gli horroracci alla Dario Argento, un altro sono i capolavori di Russ Myers..!!!

  255. caramelleamare maggio 10, 2008 a 12:18 pm #

    Eh no: un conto sono gli horroracci alla Dario Argento, un altro sono i capolavori di Russ Myers..!!!su quelli niente da dire, ma vuoi che in qualsiasi horror non ci sia almeno una bonazza con la terza abbondante?

  256. acidshampoo maggio 10, 2008 a 12:52 pm #

    > un altro sono i capolavori di Russ Myers..!!!Beneath The Valley Of The Ultravixens su tutti. Non sapevo che anche tu ne fossi un fan, Toscana!

  257. Daiana maggio 11, 2008 a 10:50 am #

    Ho visto little children e mi è piaciuto proprio tanto. Mi ha ricordatoanche magnolia per il parallelismo di queste storie tutte vissute unasull’altra e pure indipendenti. E’ un film che a me è arrivato denso e delicatissimo. Davvero uno dei film più belli mai visti! Fox sei stata preziosissima, grazie

  258. fox in the snow maggio 11, 2008 a 12:24 pm #

    Sono molto contenta che ti sia piaciuto, Daiana. Anche in quello che sto traducendo ora riconosco molto dello stile di Little Children (c’è anche un’attrice in comune). Spero sia altrettanto toccante e delicato.

  259. Daiana maggio 12, 2008 a 2:05 pm #

    Ora che ci ripenso: madonna quanto è bello questo film! Ho già parecchia voglia di rivederlo!

  260. acidshampoo maggio 12, 2008 a 6:56 pm #

    Daiana, se non l’hai visto, devi vedere anche la bellissima opera prima di Todd Field: In The Bedroom. Che poi forma un perfetto dittico con Little Children. Ti garberà e poi soprattutto se ne ragionerà, perché io ho una mia chiave di lettura particolare per quel film, che ai tempi mi traghettò per mezza giornata nel gotha della critica cinematografica (Mario Sesti la pubblicò sul sito di Repubblica e mi invitò al Festival di Taormina).

  261. LucasC maggio 27, 2008 a 1:31 am #

    caramelleamare lunedì, 28 aprile 08 19:30Segnalo un thread che merita una lettura: QUESTO. Questotale LucasCorso verrebbe comodissimo ad aver bisogno nella vita di unpirulino esaltato da coglionare. Di sicuro è uno di quelli che pisciada seduto.hai fatto bene a segnalarlo qui.oravado di la e mi aggiorno. cmq c’ha sgamati, ha capito che siamo amici,quindi quello che diciamo non ha piu valore per lucas    PATEEEEEEEEEETICI XD 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: