Tenerezza infinita

19 Apr

tenerezza_255

Lo dice anche Gesù nel vangelo secondo Matteo (6, 25-34): “Sono le donne che scelgono chi limonare”. E certe donne scelgono uomini sensibili, profondi e dall’animo delicato. Mi riferisco a bidelli educati bene, gelatai gentili, operai tessili impazziti. Magari non hanno addominali sviluppati e non vanno sopra le sei-sette spinte pelviche, ma queste donne li amano anche per la loro reale tenerezza dell’essere. Tenerezza ergo sensibilità, ergo i problemi le cose, ergo cioè io ci sono…
Tuttavia quella sensibilità, sviluppata giorno dopo giorno in ADOLESCENZE DI MERDA a discapito dei deltoidi e dei pettorali, serve proprio ad un cazzo. Prendi un bukkake. Una puttana eroinomane al centro dell’attenzione fra dieci giovani di Forza Nuova. La mettono a pecora senza tanti complimenti, se la inculano a secco, la chiamano troia, schiaffi sulla chiappe, via di pompini coatti con conati di vomito. Poi alla fine si masturbano tutti davanti a lei, inginocchiata, fino a venirle in faccia uno ad uno, fra sputi e insulti. Ecco, l’unico del gruppo che poi si preoccuperà di passarle un fazzolettino per pulirsi, farà automaticamente “tenerezza”. Non smetterò mai di chiedermi com’è che, in questo mondo, emoziona più un immarcescibile stronzo che minge una lacrima perché la propria donna non gli perdona l’ennesima stronzata e lo lascia in braghe di tela, rispetto a Giacomo Leopardi che crepa rantolando e le cui ultime quattro parole sono: “Dite a Silvia che”.

Abbiamo la fortuna di vivere tempi dove tutto è possibile, che se ripeti una bugia per più di due volte diventa vera e col televoto può ribaltarsi la situazione anche all’ultimo minuto. E’ così che in ogni uomo, anche nel più insospettabile, c’è un anatroccolo sperduto nello stagno, un canguro caduto dal marsupio, un pulcino nato senza culo. E’ un passaggio obbligato per quasi ogni donna. Anche chi sta col peggior gretto pezzo di merda, avrà bisogno di vederci un tenerone, qualcuno che sia definito innanzitutto dalla propria profondità d’animo. Da lì, programmatiche confidenze alle amiche come: “guarda, non lo diresti mai, ma è di una tenerezza infinita”. Sfidare l’evidenza dei fatti, sempre, come fosse una missione. La vita privata che smentisce l’immagine pubblica. Oggi, l’essere “di una tenerezza infinita” (o profondità, o sensibilità) è una medaglietta di latta che non si rifiuta a nessuno, nemmeno alle più conclamate teste di cazzo. Lo senti dire tanto per E.T., Alfredino Rampi, Tiziano Sclavi e Van Gogh, quanto per Vasco Rossi, Flavio Briatore, Rocco Siffredi, Stefano Bettarini (ciao Frank!), Mario Borghezio, Noodles, Pullo (Daiana, tu quoque?!) e Wanna Marchi. Senza contare i puttanieri del venerdì sera, i tamarri a caccia di fighe strafatte in discoteca e i ragazzi che “viva la fica” (buongiorno Sarina!).
Povero Giacomo Leopardi, non avevi niente in più di Fabrizio Corona, in compenso avevi in meno gli addominali a tartaruga.
Annunci

142 Risposte to “Tenerezza infinita”

  1. ilmarinaio aprile 19, 2008 a 8:12 am #

    ebbé!  io tra vita privata e vita pubblica la vedo invece come ne I Vicerè: se uno è uno stronzo nella vita pubblica non può non esserlo anchenella privata.  anzi, la vita privata è proprio la palestra in cuisi forma il mostro che lotta per la sopraffazione degli altri nellavita pubblica.  mi immagino:  tanti impiegati nelle fabbrichedi mine antiuomo, tanti impiegati bancari che tutto il giorno frodanovecchietti, tanti bottegai che rialzarono i prezzi ai tempi lira/euro,come sono in casa loro?  che mariti, che padri potrannoessere?  poi magari votano PDL perché protegge le famiglie coivalori cristiani.  famiglie?

  2. ilmarinaio aprile 19, 2008 a 8:21 am #

    in quanto a Leopardi, me la immagino così:  Leopardi ama Silviache invece ama Fabrizio Corona.  allora Leopardi pensa:  “vabene, è questo il terreno dello scontro?  scendiamo a  questilivelli”.  Leopardi si iscrive in palestra, si fa gli addominali atartaruga, (senza tralasciare la poesia), finché, provocato, si scontrafisicamente con Corona.  lo cigna e lo lascia a rantolaresull’asfalto davanti a una discoteca.  arriva Silvia, impietosita,raccoglie Corona, innamorata più che mai.  però mi manca il finale.

  3. frank aprile 19, 2008 a 9:41 am #

    Bel post.>Non smetterò mai di chiedermi com’è che, inquesto mondo, emoziona più un immarcescibile stronzo che minge unalacrima perché la propria donna non gli perdona l’ennesima stronzata elo lascia in braghe di tela, rispetto a Giacomo Leopardi che creparantolandoBeh, proprio in un mondo di verità mutevoli come hai detto tu, dove la gente è narcotizzata dall’intrattenimento becero ed è pronta a cambiare dei, verità e cellulari rapidamente, è più facile abbracciare e apprezzare un Leopardi o un Corona?>se uno è uno stronzo nella vita pubblica non può non esserlo anche nella privata.Aggiungerei che sorprendere un idolo pubblico a fare lo stronzo non può che sminuire tutto ciò che può avere di buono. Io ogni volta che sento la Billie Holiday cantare l’amore, ripenso a Mingus (altra personcina adorabile) che raccontava di come lei campasse gestendo prostitute. Eh sì erano altri tempi e luoghi, ma che cazzo…

  4. rezio aprile 19, 2008 a 10:21 am #

    mi sento obbligato a sottoscrivere ogni parola del post 20 volte  Povero Giacomo Leopardi, non avevi niente in più di Fabrizio Corona, in compenso avevi in meno gli addominali a tartaruga.

  5. Fotone aprile 19, 2008 a 12:53 pm #

    Io, io…sono commosso dalle tue parole. Anzi, se fosse già Natale ti regalerei un soffice pandoro. 

  6. hiss aprile 19, 2008 a 3:25 pm #

    Anche chi sta col peggior gretto pezzo di merda, avrà bisogno di vederci un tenerone, qualcuno che sia definito innanzitutto dalla propria profondità d’animo. A volte questo può avvenire per non ammettere davanti agli altri, ma soprattutto a se stesse, di poter essere affascinate (o abbacinate?) da una persona di quel genere. Infatti, prima che il  gretto pezzo di merda si riveli in tutta la sua deprecabile essenza, tranne che in rari casi, ne passa del tempo, quel tanto che basta affinchè le povere disgraziate che ci cascano, soprattutto quelle che non hanno molte esperienze alle spalle, siano totalmente invischiate nella relazione.Altre cercano disperatamente di trovare in questi omuncoli qualche minimo brandello di spessore umano, pur di convincersi che qualche cosa di essi si possa salvare. Ce ne sono di donne che pensano che avere una relazione con un tipo di quella risma sia “meglio di niente”, del rimanere da sole. Per il dilagare di questa tendenza non darei tutta la colpa alle consuetudini del <<nostro domani odierno>>   

  7. hiss aprile 19, 2008 a 4:06 pm #

    Madonna Acid, però!’sta foto fa ribrezzo… tutti ‘st’hominidi che chiappano in mano il loro wurstelino semovente, come fosse (e in realtà è) il telecomando del loro cervellino a sistema binario..più che teneri sono altamente ridicoli. 

  8. pu-ragno aprile 19, 2008 a 4:10 pm #

    Acid, se tu non fossi un uomo pernserei che sei un uomo.>>se uno è uno stronzo nella vita pubblica non può non esserlo anchenella privataeppure pare che Goebbels fosse un ottimo padre di famiglia…  

  9. Giepi aprile 20, 2008 a 2:00 am #

    BUON COMPLEANNO, SCUCCIOLA!

  10. acidshampoo aprile 20, 2008 a 2:47 am #

    Ah Giepi, ma allora hai bazzicato il fotoblog della Frank, Lo Scaramacai? Immagino che ti riferisci a questo mitico post. Mo’ mi devi aiutare a convincere la Frank a ripigliarlo in mano, quel povero fotoblog fermo da quasi 2 anni! Eddai Frank: come ai vecchi tempi!

  11. Giepi aprile 20, 2008 a 9:39 am #

    Ovviamente mi riferivo a quello: adoro la cultura .-PAnche se pensavo che quei link nella barra accanto fossero la “sezione foto” dello Sgarga

  12. frank aprile 20, 2008 a 11:27 am #

    Lo è… anche se è dentro lo Sgargabonzi lo abbiamo chiamato “Lo Scaramacai”, come un piccolo spin-off. “Di Frank” solo perché ci ho postato solo io, ma è una foto-propaggine del qui presente blog. Ai tempi avevamo grosse limitazioni di visualizzazione delle immagini, e dovevamo spezzettare tutti i fotoromanzi, chissà se oggi è cambiato qualcosa…

  13. chiara aprile 21, 2008 a 11:07 am #

    sarà che questo post ruota su riflessioni che mi stanno particolarm “a cuore”, riflessioni che mi trovo a fare parecchie volte, abbastanza quotidianam…l’ho letto con grande piacere!  bello, caustico al punto giusto…ho sorriso nonostante l’immagine di quel gruppetto “di amici”, soprattutto per quello col berretto che sta dietro la ragazza…sarà il berretto, sarà la panza, sarà la posa, sarà quel contesto…ma mi pare il più goffo dei5._Chiara_

  14. infrarosa aprile 21, 2008 a 11:11 am #

    senza bisogno di fare riferimenti chiari, questo post è il MIO, io sono un’esperta a livello globale di due di picche ai leopardi e inculate dai corona. i motivi? fino ad oggi sono riuscita solo a trovare questi: 1) la propensione di alcune persone, spesso delle donne ma non sempre, ma mia di sicuro, di voler vedere a tutti i costi “il buono in tutti” e cercarlo fino all’autodistruzione anche in chi l’ha nascosto bene. 2) il relativismo che mi fa autocoonvincere dell’inesistenza di “buoni” e “pezzi di merda”, ma delle eterne sfumature intermedie che semplicemente sono incapace di capire. 3) il bisogno di evitare non la solitudine, ma la noia – che è molto peggiore. 4) Darwin, Darwin e ancora Darwin. Chi ne trova altri? 

  15. chiara aprile 21, 2008 a 11:50 am #

    …mi sono scordata di “dire” altre due cose:- l’altra notte m’è capitato di fare un sogno che ha visto la partecipazione di Acid, Frank, Caramelleamare, Daiana, ToscanaJones e Nicola. sommariam provo a raccontarlo: ci trovavamo in campagna, era già notte e faceva freddo perchè mancavano pochi gg a Natale. dopo una breve camminata, s’è acceso un grande falò, forse abbiamo mangiato qualcosa..dopodichè ci siamo messi a inscenare alcune sequenze di un film, ognuno con la sua parte già studiata…non ricordo il film in questione, a dire la verità non ricordo tanto bene il sogno perchè dopo essermi svegliata era già quasi del tutto svanito……a dire la verità non è che sia un gran chè come sogno, lo riconosco.-APPELLO URGENTE: ho una gatta che tra 10 gg circa dovrebbe partorire 5-6 gattini, se qualcuno di voi, o di vostri amici-conoscenti e parenti, avesse piacere ad adottarne uno o più (dopo circa 30 gg, quando son già svezzati)…mi alleggerirebbe il carico di preoccupazioni… (manderei foto della cucciolata)ringrazio in anticipo!!!_chiara_

  16. acidshampoo aprile 21, 2008 a 1:28 pm #

    1) la propensione di alcune persone, spesso delle donne ma non sempre,ma mia di sicuro, di voler vedere a tutti i costi “il buono in tutti” ecercarlo fino all’autodistruzione anche in chi l’ha nascosto bene.E questo ci sta. Poi non è detto che il buono ci sia. Il più delle volte non c’è e ce lo metti solo te che guardi. 2)il relativismo che mi fa autocoonvincere dell’inesistenza di “buoni” e”pezzi di merda”, ma delle eterne sfumature intermedie chesemplicemente sono incapace di capire. Le eterne sfumature è ovvio che esistono, la vita è complicata e non è questione di relativismo. Ma un altro conto è fare il bastian contrario a priori (della serie “notatemi”), come te fai.3) il bisogno di evitare non lasolitudine, ma la noia – che è molto peggiore.Questa non l’ho capita. La noia? Ma cercati gente almeno decente per non annoiarti, no? Altrimenti è meglio la noia che tirare fuori il sangue ad una rapa. E’ come dire: “ho fame… c’è un po’ di merda in frigo?”. 4) Darwin, Darwin eancora Darwin. Chi ne trova altri? Questa poteva averla detta Lozissou, nello stesso supponente modo.Oh Infrarosa, grazie per il tuo volumone di Alison Jackson, che ha stimolato la mia fantasia e sta iniziando a dare i propri frutti.

  17. acidshampoo aprile 21, 2008 a 1:30 pm #

    Chiara, innanzitutto grazie che mi sogni nottetempo. Seconda cosa: il film che mimavamo nel sogno era Dutch E’ Molto Meglio Di Papà. Terza cosa: ma sono gatti buoni anche per la marmellata?

  18. pu-ragno aprile 21, 2008 a 2:14 pm #

    Su questa questione leopardi vs corona, ma una volta che avete capito il meccanismo, che quello giusto è il leopardi ma vi attaccate sempre ai corona, non potete smetterla?

  19. acidshampoo aprile 21, 2008 a 3:09 pm #

    > ho sorriso nonostante l’immagine di quel gruppetto “di amici”, soprattutto per quello col berretto che sta dietro la ragazza…Attenta Chiara! La fluffer Infrarosa potrebbe spuntare fuori in ogni momento e giustificare il tutto dicendo: “Ecco, allora io volevo dire che quello col berrettino mi fa tenerezza, perché secondo me si sente bambino dentro e s’è messo il berrettino perchè vuol fare tipo Charlie Brown quando gioca a baseball, solo che lui usa la mazza in altro modo, oddio non so se sono riuscita a spiegarmi”.

  20. frank aprile 21, 2008 a 3:27 pm #

    >Su questa questione leopardi vs corona, ma una volta che avete capitoil meccanismo, che quello giusto è il leopardi ma vi attaccate sempreai corona, non potete smetterla?Ma infatti, pu-ragno, a tutti penso che siano capitate delusioni o prese in giro. Ci sono anche Corona che si travestono da Leopardi, anche in versione femminile, eh. Però dopo presa una batosta, toh, due batoste, se il tuo istinto di conservazione è maggiore di quello di autodistruzione, non fai più nemmeno il minimo sforzo a evitare i Corona, e li riconosci da lontano col radar.

  21. Giepi aprile 21, 2008 a 11:15 pm #

    Un mio amico che studia Giapponese teneva a precisare che il bukkake è solo la parte finale dell’atto descritto… e io che pensavo derivasse da “bocchino”… mi ha pure fatto la radice del verbo in questione e mi stava venendo da vomitare…

  22. lozissou aprile 21, 2008 a 11:34 pm #

    Il bukkake viene più volte lodato nel poema storico giapponese Totoro no katsumi: in quest’opera sono molte le scene di celebrazione della vitalità, e il fiotto bianco che scende sulla pallida pelle delle fanciulle viene poeticamente paragonato al cadere dei petali di ciliegio sulla nuda terra.

  23. Xtiana aprile 21, 2008 a 11:39 pm #

    >Il bukkake viene più volte lodato nel poema storico giapponese Totorono katsumi: in quest’opera sono molte le scene di celebrazione dellavitalità, e il fiotto bianco che scende sulla pallida pelle dellefanciulle viene poeticamente paragonato al cadere dei petali diciliegio sulla nuda terra.Bravo Lozissou. Così pure la chiavata diventa materiale per Wikipedia.

  24. frank aprile 22, 2008 a 12:11 am #

    Lozissou, m’hai fulminato. Sto tentando di immaginare come sarebbe un film porno d’autore, con te alla regia. Nella mia immaginazione, superi la mia immaginazione!

  25. lozissou aprile 22, 2008 a 12:41 am #

    (Ah ma lo era già di Wikipedia – stavo quotando, solo che era più bello non rovinare la poeticità della citazione con indicazioni tipo QUOTO o simili.)

  26. lozissou aprile 22, 2008 a 12:43 am #

    Comunque sia, il film porno più d’autore che io abbia visto è THE OPENING OF MISTY BEETHOVEN e lo consiglio a tutti. Ci sono dei carrelli e dei dolly, come dire, da masturbazione o-toh!

  27. frank aprile 22, 2008 a 12:52 am #

    “Otòh!” lo diceva sempre la Samanthina di “Benvenuti in Casa Gori”. Diceva solo quello, e gli adulti si illudevano che sapesse contare fino a otto. Che genio d’omo il Benvenuti.

  28. acidshampoo aprile 22, 2008 a 12:52 am #

    > Su questa questione leopardi vs corona, ma una volta che avete capitoil meccanismo, che quello giusto è il leopardi ma vi attaccate sempreai corona, non potete smetterla?Stra-concordo, l’eterno atteggiamento da bastiani contrari di professione, giusto per mettere tempo in mezzo, ha veramente rotto i coglioni. La vita non è infinita per fare gli avvocati del diavolo tanto per farlo, io trovo sia l’atteggiamento più esibizionistico e vuoto che possa esserci, senza contare le vittime che semina.Corona non direbbe “a” se stanotte crepasse uno a caso delle migliaia che si sperticano per difenderlo e riabilitarlo a gratis, tanto per gruppi di discussione che al bancone del bar. La penso come lo scrittore e poeta Edoardo Sanguineti: non sarebbe male ristabilire un sano odio di classe.

  29. Daiana aprile 22, 2008 a 1:07 am #

    Tutta questa storia sulla tenerezza distorta delle donne (me compresa) è vera ma mia discolpa devo dire che secondo me bisogna pensare anche a quanto può aver influito una certa educazione o l’ambiente in cui si è cresciute. Io per esempio ho impiegato diverso tempo per capire realmente che il mio ragazzo non aveva nessun diritto di mettermi le mani addosso e chiamarmi puttana in preda a conati di gelosia. All’inizio pensavo che fosse un incompreso e che poverino lui stava male e io lo dovevo capire. Poi ho avuto intorno persone migliori e mi sono accorta dell’errore. Se la mia figura paterna fosse stata migliore non avrei avuto bisogno di batterci i denti.

  30. frank aprile 22, 2008 a 1:10 am #

    OFF TOPIC per chi legge Volto Nascosto: indovinate chi fu un insospettabile che in gioventù si trovo al comando di un battaglione di Ascari in Abissinia, proprio come Vittorio de Cesari? Indro Montanelli.

  31. frank aprile 22, 2008 a 1:19 am #

    >Poi ho avuto intorno persone migliori e mi sono accorta dell’errore. Sela mia figura paterna fosse stata migliore non avrei avuto bisogno dibatterci i denti.Mi sa che sei stata particolarmente sfortunata, anche se c’è di peggio. Non per minimizzare!, in modo diverso ce l’ho anch’io un babbo sul groppone, e personalmente mi pare che non si finisca mai di lavorare per fare pari. Onore al merito, per quello che hai dovuto passare.

  32. caramelleamare aprile 22, 2008 a 9:20 am #

    perchè vuol fare tipo Charlie Brown quando gioca a baseball, solo chelui usa la mazza in altro modo, oddio non so se sono riuscita aspiegarmi”.oddio chissa se è riuscita a spiegarsi!! 

  33. caramelleamare aprile 22, 2008 a 9:22 am #

    Lozissou, m’hai fulminato. Sto tentando di immaginare come sarebbe unfilm porno d’autore, con te alla regia. Nella mia immaginazione, superila mia immaginazione!probabilmente ci sarebbe lui col pancino in su che si fa fare i grattini dalla su mamma e dal ridere si caca nel letto

  34. caramelleamare aprile 22, 2008 a 9:25 am #

    La penso come lo scrittore e poeta Edoardo Sanguineti: non sarebbe male ristabilire un sano odio di classe.kreisky, intervieni! qui siamo a casa tua

  35. caramelleamare aprile 22, 2008 a 9:49 am #

    Io per esempio ho impiegato diverso tempo per capire realmente che ilmio ragazzo non aveva nessun diritto di mettermi le mani addosso echiamarmi puttana in preda a conati di gelosia. All’inizio pensavo chefosse un incompreso e che poverino lui stava male e io lo dovevo capire.dove si cresce conta abbastanza, ma fino a un certo punto. nel senso che a te singolo individuo t influenza la vita. ma in senso assoluto c’è un modo d’essere che va oltre. voglio dire che anche l’infrarosa probabilmente ha incontrato gente in vita sua che dovrebbe avergli fatto capire chi merita tenerezza e chi no. pero lei è una persona peggiore di te e continua a provare tenerezza senza motivo per le peggio merde. e se dice che ha incontrato solo quelle due razze di maschi, è perche  è di quelli che ha bisogno.di persone ne avra incontarte tante, pero l’interesse gli casca su quelle.

  36. caramelleamare aprile 22, 2008 a 9:55 am #

    questo post è stupendamente bellissimo! veramente ma veramente uno dei miei preferiti.

  37. pu-ragno aprile 22, 2008 a 10:02 am #

    >Il bukkake viene più volte lodato nel poema storico giapponese Totorono katsumi: in quest’opera sono molte le scene di celebrazione dellavitalità, e il fiotto bianco che scende sulla pallida pelle dellefanciulle viene poeticamente paragonato al cadere dei petali diciliegio sulla nuda terra.Scritto da un maschio. Presumo. Invece sarebbe molto più bello se un gruppo di donne pisciassero in faccia a un uomo dopo aver mangiato asparagi. La pipì che scende sulla faccia degli uomini viene poeticamente paragonata al cadere del piscio di un gruppo di donne in faccia a un uomo.

  38. Xtiana aprile 22, 2008 a 10:37 am #

    > sarebbe molto più bello se ungruppo di donne pisciassero in faccia a un uomo dopo aver mangiatoasparagi.Ma anche a stomaco vuoto, io direi!

  39. acidshampoo aprile 22, 2008 a 10:45 am #

    > kreisky, intervieni! qui siamo a casa tuaOcchio però, Caramelle, a non confonderti col critico e scrittore Tatti Sanguineti.

  40. acidshampoo aprile 22, 2008 a 10:50 am #

    > “Otòh!” lo diceva sempre la Samanthina di “Benvenuti in Casa Gori”.Diceva solo quello, e gli adulti si illudevano che sapesse contare finoa otto. Che genio d’omo il Benvenuti.E Gino Gori rincalzava: “Diglielo a questi signori… ancora so’ ppiccina, UN MI ROMPETE TANTO I COGLIONI!”

  41. acidshampoo aprile 22, 2008 a 10:54 am #

    > Il bukkake viene più volte lodato nel poema storico giapponese Totorono katsumi: in quest’opera sono molte le scene di celebrazione dellavitalità, e il fiotto bianco che scende sulla pallida pelle dellefanciulle viene poeticamente paragonato al cadere dei petali diciliegio sulla nuda terra.Ma è ovvio che i giapponesi siano una manica di pervertiti e maschilisti e si infojano solamente col contrasto violento che deriva dal sancire una spiegazione tanto nobile e poetica per una roba tanto gretta.In Salò E Le Cento Giornate Di Sodoma, la signorina Maggi parlava della merda come se fosse materia del paradiso e il suo pubblico si infojava per questo. E’ una cosa vecchia come il mondo.

  42. frank aprile 22, 2008 a 10:58 am #

    >>Il bukkake viene più volte lodato nel poema storico giapponese[…]>Scrittoda un maschio. Presumo. Invece sarebbe molto più bello se un gruppo didonne pisciassero in faccia a un uomo dopo aver mangiato asparagi. La pipì che scende sulla faccia degli uomini viene poeticamenteparagonata al cadere del piscio di un gruppo di donne in faccia a unuomo.Aahahahahah!!!! Vero, se c’è una cultura maschio-centrica, fra quelle evolute e non medievaleggianti, è quella giapponese. Tutta l’estetica e le regole sociali modellate intorno ai maschi, senza neanche un barkume di femminismo e di emancipazione. Credo sia uno dei motivi (oltre ai legittimi gusti personali) per cui le orientali piacciono tanto: nei modi o nei luoghi comuni, sono totalmente remissive e facili rispetto alle occidentali (fatte molte debite eccezioni, sto volutamente generalizzando). Per me, uno che predilige le orientali a prescindere, è uno con grossi problemi in patria.

  43. acidshampoo aprile 22, 2008 a 11:05 am #

    > Comunque sia, il film porno più d’autore che io abbia visto è THEOPENING OF MISTY BEETHOVEN e lo consiglio a tutti. Ci sono dei carrellie dei dolly, come dire, da masturbazione o-toh!L’unico porno che concepisco sono i video privati amatoriali. La porno-fiction è la cosa più noiosa, pietosa, priva di interesse e meno eccitante su cui sia inciampato nella vita. Che poi si sposi con uno sguardo “d’autore”… mammamia, peggio del peggio.Che poi ‘sta rivalutazione del porno, ponendolo alla pari con ogni altro genere, ha veramente rotto i coglioni e mostra le corde di atteggiamento da provocatore radical chic. Anche i migliori ci cascano. Tipo i Baustelle, che dicevano: “Ci piacerebbe scrivere la colonna sonora per un film porno”. Mandasseraffanculo.

  44. caramelleamare aprile 22, 2008 a 12:26 pm #

    si mi so cofuso con tatti, cmq lui la letteratura la conosce, quindi deve intervenire lo stesso

  45. caramelleamare aprile 22, 2008 a 12:30 pm #

    Ma è ovvio che i giapponesi siano una manica di pervertiti emaschilisti e si infojano solamente col contrasto violento che derivadal sancire una spiegazione tanto nobile e poetica per una roba tantogretta.a me invece mi fa cascare le palle. e chi sta li in adulazione di queste boiate peggio. che poi te glielo puoi spiegare il perche e il percome, ma anche se ti dice di si, nei suoi geni ormai c’è questa cosa qui che l’ha inseguita fin dall’adolescenza. un dogma dell’erotismo che guai a infrangere. e la prossima sega se la farà su bukkake giapponese come sempre.oggi ho capito una cosa di me, ma non ve la dico

  46. caramelleamare aprile 22, 2008 a 12:36 pm #

    L’unico porno che concepisco sono i video privati amatoriali. Laporno-fiction è la cosa più noiosa, pietosa, priva di interesse e menoeccitante su cui sia inciampato nella vita.al di la dei dettagli e dei generi che ognuno c’ha le sue cose, sono perfettamente in sintonia con questa cosa.non a caso amo riprendermi amatorialmente mentre chiavo e poi riguardarmi, soprattutto il mio culo

  47. lozissou aprile 22, 2008 a 1:26 pm #

    Lo sguardo d’autore non era una cosa a bella posta ricercata negli anni Settanta. I porno si facevano anche così, in pellicola e con mezzi (carrelli, dolly…) da cinema “vero”. Lì a me interessa il film in sé, che ha una storia, uno sviluppo, un senso (incredibile ma vero), più che il fatto che poi sia incidentalmente anche porno. I video amatoriali capisco possano intrigare ma per tutt’altre ragioni, da cui non ne sono immune.Non generalizzerei troppo sui giapponesi e sulla loro cultura però. Di sicuro, ci possono insegnare una cosa: facendo il bukkake anche un giorno sì e uno no, si campa di più, c’è caso fin verso i cento anni se va bene.

  48. lozissou aprile 22, 2008 a 1:39 pm #

    >La pipì che scende sulla faccia degli uomini viene poeticamente paragonata al cadere del piscio di un gruppo di donne in faccia a un uomo. Vedi la differenza fra me e te, pu-ragno. La vedi? Questo è solo poeticume. Sì ok, ci prova a volare alto ma poi, zin-zin, ecco che casca l’asino.Xtiana: sai che? A digiuno è pure meglio: l’uomo così si disseta e assume al 100% e vitamine contenute negli asparagi che, se non sbaglio, sono l’acetanolo biblico e l’urinocetrina ad alto voltaggio di potassio. Dice che se te la fai colare ben bene a perpendicolo sui denti, quella soave carezza di piscio giallo, ti elimina il problema del controllo del tartaro a vita. Poi oh, vuoi mettere: ma quanto son bòni gli asparagini? 

  49. chiara aprile 22, 2008 a 1:43 pm #

    anche per me i filmini porno sono solo noiosi, assai insipidi, poco soddisfacenti dal punto di vista “eccitaz-curiosità-fantasia” ma soprattutto perchè rimangono d’uso e consumo per la categoria maschile…le pose, le situazioni, i rapporti sono studiati per soddisfare la morbosità-fantasia grezza di maialoni allo stadio primordiale. anche i rapporti lesbo vengono mostrati per un pubblico maschile, per poter dire “puttane!ve la faccio sentire io la mazza nel vostro culo!”filmini amatoriali non li ho visti, ma me li immagino diversi..forse non tutti, ma che sia guardabile almeno una piccola parte._Chiara_

  50. chiara aprile 22, 2008 a 2:05 pm #

    asparagi selvatici, dal sapore intenso e pungente…non quelli di serra che hanno perso le precipue caratteristiche organolettiche tipiche del prodotto in oggetto…..capaci di purificare bene i reni e far produrre quindi all’organismo tanta pipì…capaci (così si dice) anche di agire sull’umore come una sorta di anti-depressivo… l’Asparago pare che sia perciò particolarm indicato per pratiche amatoriali, sprizzanti di bonarietà, del tipo “pisciare allegram addosso a qualcuno”_Chiara_

  51. chiara aprile 22, 2008 a 2:13 pm #

    Lozissou, voci assai numerose sostengono che i giapponesi a letto (con le giapponesi o altre) durino assai poco (aspetto assai maschilista, oltre ad essere un bel po’ frustrante)…anche secondo me le categorizzazioni sono errate in partenza, ma chi dice ad es.”preferisco le giapponesi” o “preferisco le svedesi”…un motivo ci sarà…e quel genere di “signori” mi fa sinceram molto pena._Chiara_

  52. caramelleamare aprile 22, 2008 a 2:17 pm #

    Io per esempio ho impiegato diverso tempo per capire realmente che il mio ragazzo non aveva nessun diritto di mettermi le mani addosso e chiamarmi puttana in preda a conati di gelosia…..Poi ho avuto intorno persone migliori e mi sono accorta dell’errore.come per esempio il suo migliore amico del cuore che flirtava di nascosto con te, uscivi tutti insieme ma te dentro amavi l’amico e non lui.puttana! hai anche il coraggio di dire che non aveva il diritto!?me sa che te n’ha date pochequando torni a casa un paio di schiaffi non te li leva nissuni

  53. Daiana aprile 22, 2008 a 2:51 pm #

    come per esempio il suo migliore amico del cuore che flirtava dinascosto con te, uscivi tutti insieme ma te dentro amavi l’amico e nonlui.Proprio te ti metti a giudicare il flirtare con la ragazza del migliore amico!? Da che pulpito! Cmq io li amavo tutti e due allo stesso modo non c’era bisogno di essere gelosi.

  54. pu-ragno aprile 22, 2008 a 3:13 pm #

    Ho detto gli asparagi, non per le proprietà diuretiche, l’urinocetrina e il potassio. Gli asparagi lo sanno tutti che fanno fare una pipì puzzolente, dunque è ancora più divertente pisciare in faccio a qualcuno se hai mangiato gli asparagi. Ricordatene, Lozzissou, semmai dovessi farti pisciare in faccia! 

  55. pu-ragno aprile 22, 2008 a 3:15 pm #

    Caramelleamare, ammetto che la maggior parte delle volte che ti leggo il sorriso ci scappa. Anche stavolta, a parte gli ultimi commenti alla Daiana… Ma il culetto ce l’hai veramente bello come dici?

  56. lozissou aprile 22, 2008 a 4:12 pm #

    Comunque sia, vedo che l’argomento interessa anzicheno. Secondo me la voglia di bukkakare, magari nascosta, c’è. E’ il fascino dell’Oriente sull’Occidente, detta in termini culturali. Bukkakiamoci, bukkakiamoci! Alla bisogna, io potrei fare come Arturo Brachetti e interpretare più persone.

  57. ilmarinaio aprile 22, 2008 a 4:31 pm #

    Tutta l’estetica e le regole sociali modellate intorno ai maschi, senzaneanche un barkume di femminismo e di emancipazione. Credo sia uno deimotivi (oltre ai legittimi gusti personali) per cui le orientalipiacciono tanto: nei modi o nei luoghi comuni, sono totalmenteremissive e facili rispetto alle occidentaliLasocietà giapponese è, per costituzione, una società militarista. Però diciamo che c’è giapponese e giapponese, un conto è Mishima e unconto Haruki Murakami.  Ci sono insomma tante sfaccettature. Inoltre, per complicare le cose, il loro è un militarismo diverso dalnostro:  il nostro storicamente è basato sulle armi da fuoco,sulla strategia, i grandi numeri, l’industria, la “carne dacannone”;  il loro è un militarismo privato, esistenziale,metafisico.  In quanto alle giapponesi, io ho provato sulla miapelle come siano meno accessibili delle americane, australiane,etc.  O, forse, sono io che ho il viso che non piace allegiapponesi.  Perché se dici qualcosa no ti ascoltano neanche,tirano dritto come le peggio aretine.

  58. ilmarinaio aprile 22, 2008 a 4:38 pm #

    Sul bukkake:  io non ne ho mai visto uno, ma me l’immaginosimile alla classica gangbang.  Zissou, tutto si può dire, ma micami dirai che è un atto d’amore!  e non è neanche un atto di sessoalla pari, tra uomini e donna.  se è come me l’immagino io, vienedalla parte peggio dell’anima giapponese.  (quella che durante laseconda guerra mondiale progettava di trasformare la Corea in ungigantesco bordello).film porno giapponesi ne ho visti due otre, ma non mi sono piaciuti.  le donne godono in modo diversodalle nostre, tutta l’attenzione si concentra su vibratori strani,anche dotati di telecamera, siamo vicini all’estetica del tentacle rape.

  59. ilmarinaio aprile 22, 2008 a 4:51 pm #

    Invece vedo su Wikipedia, che mi paga per tutte le volte che lanomino, molte voci e idee interessanti.  In particolare si vedanoqueste voci come degne di interesse: 1, 2, 3, 4

  60. ilmarinaio aprile 22, 2008 a 4:55 pm #

    no, ho sbagliato, il 4 era questo

  61. ilmarinaio aprile 22, 2008 a 5:06 pm #

    e 5, via

  62. frank aprile 22, 2008 a 5:20 pm #

    >Non generalizzerei troppo sui giapponesi e sulla loro cultura però.Ho messo le mani avanti e ho detto che stavo consapevolmente generalizzando. Ma se devo cercare uno schema e dei luoghi comuni basandomi su tutti i giapponesi, le giapponesi, e gli occidentali fissati con le giapponesi e con l’erotico orientale che conosco da vicino, queste sono esattamente le mie conclusioni.

  63. pu-ragno aprile 22, 2008 a 5:28 pm #

    >Secondo me la voglia di bukkakare, magari nascosta, c’è.No no, questo è quello che si racconta chi è un pervertito ma si vuole convincere che in fondo lo sono tutti. Se hai quest’istinto prendilo per quello che è: una perversione, cioè una deviazione dal “normale”, e non t’illudere che ce l’abbiano tutti. 

  64. lozissou aprile 22, 2008 a 6:32 pm #

    Ma scusate, il bukkake non è il gioco delle bocce alla giapponese (e il boccino diventa bukkineko)? Io ho sempre inteso quello. Poi sarò pervertito eh!

  65. acidshampoo aprile 22, 2008 a 6:51 pm #

    E non dimentichiamo la specialità per la quale la nostra Frank è stata medaglia di bronzo nel ’97 e medaglia d’argento nel ’99: lo squirting.

  66. acidshampoo aprile 22, 2008 a 6:53 pm #

    > Comunque sia, vedo che l’argomento interessa anzicheno. Secondo me la voglia di bukkakare, magari nascosta, c’è.Sì ma attenzione a non confondersi fra bukkake e plumkake, oppure fra bukkake e bucchin’e’mammete. Sarebbe come sbagliarsi fra teatro kabuki e formaggio kobuki.

  67. acidshampoo aprile 22, 2008 a 6:55 pm #

    > non a caso amo riprendermi amatorialmente mentre chiavo e poi riguardarmi, soprattutto il mio culoNicola, occhio che ti sei firmato “Caramelleamare”.

  68. acidshampoo aprile 22, 2008 a 6:59 pm #

    > come per esempio il suo migliore amico del cuore che flirtava dinascosto con te, uscivi tutti insieme ma te dentro amavi l’amico e nonlui. puttana! hai anche il coraggio di dire che non aveva il diritto!? me sa che te n’ha date poche quando torni a casa un paio di schiaffi non te li leva nissuniQui m’hai fatto butolare!!!!!

  69. chiara aprile 22, 2008 a 10:10 pm #

    pu-ragno…una pipì particolarm odorosa, forte e pungente…sì, sì l’asparago è tremendo, e ben si presta, proprio per tal motivo, alla pratica già citata; un diletto, una goduria…senza confini!_Chiara_

  70. caramelleamare aprile 22, 2008 a 11:05 pm #

    Ma il culetto ce l’hai veramente bello come dici?secondo me si, cmq quando ci  e se ci si vedrà guardamelo parecchio e poi scrivi qui nel blog come ti sembra e fai in modo che tutte le ragazze leggano il commento….non vedo l’ora che me lo guardi

  71. infrarosa aprile 23, 2008 a 1:51 am #

    ma, non credo di avere bisogno solo di quelle “due razze” di maschi, le persone sono tutte diverse… semmai, sono io che le faccio diventare corona o leopardi secondo me. alcuni, leopardi con altre, tirano fuori con me il corona che non sapevano nemmeno di essere, e viceversa. ma ci sono anche tante altre persone che non sono rientrate nelle due categorie… per riunire i due temi, quello del post e il giappone (il tentacle rape è per me una delle idee più erotiche immaginabili!), direi che la mia è l’etica sfigata del samurai, me la scrollassi di dosso ci guadagnerei. io SO chi merita tenerezza e chi alla fine no, ma quando le persone si conoscono o si intuiscono e si intuisce quello che c’hano dietro/dentro/etc, è difficile non voler loro un po’ di bene. e ancora più difficile è voler più bene a sé stessi, almeno per me. e poi, ripeto, non mi frega se lo zissou, per me il fattore darwin è determinante, e non riguarda semplicemente l’aspetto fisico, ma un possibile buon mix di geni che intuisco e non so perché.

  72. acidshampoo aprile 23, 2008 a 2:38 am #

    > ma, non credo di avere bisogno solo di quelle “due razze” di maschiEh no, troppo poco due razze per te. Non riuscirebbero a starti dietro, ti annoierebbero. ‘A DIVA!> semmai, sono io che le faccio diventare corona o leopardi secondo me.alcuni, leopardi con altre, tirano fuori con me il corona che nonsapevano nemmeno di essere, e viceversa. WOW! > ma ci sono anche tante altrepersone che non sono rientrate nelle due categorie…Stai facendo un sottogruppo di quelli che ti sei scopata, e comunque quel sottogruppo ne comprende “tanti”? Alla faccia del cazzo! Che peperino!> il tentacle rape è per me una delle idee più erotiche immaginabili!Corro ad avvertire i giornali.> io SO chi merita tenerezza e chi alla fine no, ma quando le persone siconoscono o si intuiscono e si intuisce quello che c’hanodietro/dentro/etc, è difficile non voler loro un po’ di bene.Gangbang alla Caritas?> e poi, ripeto, non mi frega se lo zissou, per me il fattore darwin èdeterminante, e non riguarda semplicemente l’aspetto fisico, ma unpossibile buon mix di geni che intuisco e non so perché.Ah ecco, mi aspettavo che dopo il tuo ostentatamente sibillino “Darwin, Darwin e ancora Darwin” di qualche commento fa, tu tornassi a stuzzicarci la curiosità sul padre dell’evoluzionismo, specie dopo che nessuno te l’aveva cagata. Ma dicci di più, figlia mia, spiègaci, spiègati, anche con parole tue.

  73. frank aprile 23, 2008 a 8:53 am #

    >Ma il culetto ce l’hai veramente bello come dici?Confermo. Un culetto spettacolare, un mappamondino enorme che non ti stancheresti mai di circumnavigare, mappare e (se io fossi un uomo) trivellare. E ce n’è per tutti!!!

  74. frank aprile 23, 2008 a 9:23 am #

    >per me il fattore darwin è determinanteNon ho idea di cosa intenda la Infrarosa, per quanto mi riguarda c’è una piccola componente di istinto biologico a cercare “il meglio” o un certo meglio nel partner. Ma le cose sono così complesse e i tipi di “meglio” sono così tanti, che questo istinto sfuma in mille altri fattori. Sarà per l’evoluzione o la conservazione della specie che è anomalo essere attratti da handicappati e da persone in età non-fertile. Ma Darwin si occupava di altro, credo. Però continuo a non capire cosa volesse dire la Infrarosa: la teoria dell’evoluzione spiega perché continua a inciampare nei Corona?

  75. frank aprile 23, 2008 a 9:34 am #

    > io SO chi merita tenerezza e chi alla fine no, ma quando le persone si conoscono o si intuiscono e si intuisce quello che c’hano dietro/dentro/etc, è difficile non voler loro un po’ di bene.Infrarosa, io questa cosa te la invidio. Io parto dal presupposto che tutte le persone sono benintenzionate, e che se fanno del male è per stupidità, cecità, giustificazioni deviate, pochezza mentale, privazioni, competizione, chi più ne ha più ne metta; ciò non toglie che sia alla portata di tutti mettersi nei panni degli altri – un minimo!, e ciò non mi impedisce di non voler avere a che fare con qualcuno che sarà anche Madre Teresa in  fondo, ma è antipatico o non ha niente da dirmi, o fa lo stronzo. Se dentro sei un bambinone angelico ma fai lo stronzo 364 giorni all’anno, allora SEI uno stronzo. E io mi devo difendere, perché come dice giustamente Acid, la vità è già breve e difficile di suo.

  76. infrarosa aprile 23, 2008 a 12:12 pm #

    io avrei voluto scrivere di queste cose ma non mi piace il modo in cui acid mi ridicolizza a ogni frase, non ho voglia di partecipare così, mi sembra che qualsiasi cosa scriva, che non sia un sibillino sì o no, mi ridicolizza a priori perché la scrivo IO e non per il contenuto, e a me sentirmi ridicola nonn mi dispiace nella maggior parte delle cose, ma mi fa male in questi argomenti qui

  77. pu-ragno aprile 23, 2008 a 12:46 pm #

    Infrarosa d’accordo su tutto. ma “quando le persone si conoscono o si intuiscono e si intuisce quello chec’hano dietro/dentro/etc, è difficile non voler loro un po’ di bene”… chi “non si vuole bene” come dici te finisce comunque per volere più bene a chi se lo merita meno. ilfattore Darwin… se anche una si sceglie quello geneticamente piùgiusto ma talmente stronzo da farla andare fuori di testa prima (odopo) di procreare, non è che serva a molto. e poi padri stronzi fannofigli stronzi. sei proprio sicura di voler essere circondata da stronzi?

  78. acidshampoo aprile 23, 2008 a 12:57 pm #

    Infrarosa non intendevo ridicolizzarti, ma solo ironizzare su una possibile chiave di lettura del tuo commento. Forse non la chiave di lettura giusta (mi fido), ma ripeto: una possibile. Se ti offesa, ti chiedo (sinceramente) scusa.Domanda: com’è che Caramelleamare può dirti di tutto e di più e non gli dici mai cotica?

  79. pu-ragno aprile 23, 2008 a 1:31 pm #

    >Io parto dal presupposto che tutte le persone sono benintenzionateQuesto può valere per la gente che s’incontra per strada, non per chi poi diventa nostra/o compagna/o! Cazzo, le persone con cui ci mettiamo non basta che siano benintenzionate o buone in fondo in fondo. Devono avere qualcosa in più, non in meno! Le cose belle ce le devono avere ben in superfice!

  80. Nicola aprile 23, 2008 a 3:25 pm #

    Da quanto il Gori mia ha detto che su questo thread si parla di cose sconce e che anche la Chiara dice la sua io non c’ho visto più e ho cercato con il find di mozzilla le parole, cazzo, figa, vibratore, scopare, godere, orgasmo, porno. Vorrei pure io dire la mia. Di regola i film porno non mi piacciono nè italiani nè giapponesi, preferisco quei filmati amatoriali con telecamera fissa, riprese scarse, immagini sulla donna che viene e lo prende amorevolmente dentro. I migliori gli album privati con le immagini di lei in vacanza che fa da mangiare, e sempre lei, la sera, lo prende in bocca in motel. Ex mogli ex fidandate buttate in rete per spregio o giù di lì. Quello secondo me è il massimo dell’erotismo. Ancora di piu’ se lei è vestita perbene di giorno, abitini firmati, messa in piega e faccia da brava commessa/impiegata/avvocatina del cazzo, e la sera nell’intimità si concede senza inibizioni. Non mi piacciono nè le gang bang nè le cose a tre o lesbo, preferisco la quotidianità e la routine. Tra gli eccessi più spettacolare mi immagino il donati che si fa pisciare addosso dalla Chiara dopo aver mangiato asparagi cotti dal cincinelli a culo gnudo con solo una pannuccina, mentre la lupo e la nofri gli leccano i dvd in camera. Il culo del cincinelli non è male ma lo trovo peggiorato e parecchio trascurato nell’ultimo periodo, ormai anche quello è invecchiato, mentre al mare gli ho trovato miglirato la muscolatura degli arti superiori.

  81. chiara aprile 23, 2008 a 3:51 pm #

    hey, hey, hey…Nicola!io non piscio addosso a qualcuno se non lo conosco!…eh, ci vuole un minimo di “confidenza” per certe cose…un “ciao”, seguito da un paio di discorsi…! bada…non farmi passare per una “facile”!comunque per collegarmi agli ultimi discorsi sulla scelta (giusta o sbagliata) del partner…penso che la teoria evoluzionista c’entri pochi, infarciti come siamo dalle esperienze del passato-presente che influenzano e condizionano il nostro “istinto” naturale. ogni giorno maledico questa condizione!_Chiara_

  82. chiara aprile 23, 2008 a 3:56 pm #

    pu-ragno…lo so che passo da odiosa…però ci sono anche madri stronze o malate o incapaci semplicem di portare avanti il proprio ruolo con equilibrio, e gli effetti sui figli sono devastanti, te lo assicuro._Chiara_

  83. chiara aprile 23, 2008 a 3:59 pm #

    “Trivellare”…Frank per poco cascavo dalla sedia!_Chiara_

  84. Nicola aprile 23, 2008 a 4:22 pm #

    Chiara, perchè se lo conosci sì? questo mi fa apprezzarti di più! e in ogni caso il donati lo conosci, mica ho detto il cocca che manco sai chi è. madonna che spettacolo in quel capino!

  85. infrarosa aprile 23, 2008 a 4:38 pm #

    scuse accettate, la chiave di lettura era veramente lontana dal senso che aveva il mio commento. a caramelle non dico nulla perché spesso lui offende alla cieca e non mi conosce come te, mentre te vai a pungere nel vivo o almeno ti riesce più di lui, per questo me la prendo di più. ma tra i miei difetti la permalosità non è uno di quelli maggiori. ultimamente però il volere bene a chi se lo merita meno rimane un voler loro  bene, ma tenermi alla larga – l’unico modo per me possibile di conciliare la tenerezza immeritata e l’autoconservazione. però sul discorso degli stronzi non sono proprio d’accordo. dalle famiglie più armoniose ho visto venir fuori i peggio egoisti, e viceversa. non è che il carattere sia SOLO ereditario! quanto a darwin: non mi riferisco al semplice aspetto fisico naturalmente. però la voce, il modo di muoversi, l’aspetto “clinico” (eh sì, sono quasi un dottore in queste cose), l’odore, la pelle di una persona etc sono alla fine i fattori più potenti per sentirsi attratti da qualcuno o no, almeno per me. ne sono parecchio consapevole e non posso fare tanto per contrastare questi fattori, che rendono il carattere a volte quasi un accessorio secondario. per questo mi tengo alla larga, se è il caso…

  86. infrarosa aprile 23, 2008 a 4:40 pm #

    comunque, non è che uno si deve per forza scopare le tante persone che hanno un qualche ruolo nella vita sociale/sessuale/sentimentale di una persona… se fossi così ruocchenruoli come nella chiave di lettura di cui sotto direi “magari!”, ma non lo penso 🙂

  87. ilmarinaio aprile 23, 2008 a 8:21 pm #

    pu-ragno, sono completamente d’accordo con te.  se una donna vuolelo stronzo, che se lo tenga pure.  o almeno, che rifletta più suquel che vuole:  e non dica “voglio uno stronzo”, ma dica chevuole una persona assertiva, propositiva, complessa.. ma almeno non usila parola “stronzo”, e la lasci alle vere coprofile

  88. caramelleamare aprile 23, 2008 a 10:00 pm #

    Il culo del cincinelli non è male ma lo trovo peggiorato e parecchiotrascurato nell’ultimo periodo, ormai anche quello è invecchiato,mentre al mare gli ho trovato miglirato la muscolatura degli artisuperiori.ti capisco, ma per un infortunio che pareva una cacatina m’è invece toccato stare senza sport da settembre fin’ora. probabilmente è un piu sceso, ma sono appena guarito quindi quando ci si rivede guardamelo bene e dimmi come ti sembra. lo puoi anche toccare.ma è sceso cosi tanto? non è che magari un po sono le tute bracaloni? prima le portavo che mi stavano un po meglio.

  89. pu-ragno aprile 23, 2008 a 11:40 pm #

    >se lei è vestitaperbene di giorno, abitini firmati, messa in piega e faccia da bravacommessa/impiegata/avvocatinastai facendo il titratto di tua madre? No perché chi come te lo eccitano le cose fatte “per spregio” qualche problemino ce lo deve avere.

  90. pu-ragno aprile 23, 2008 a 11:44 pm #

    >penso che la teoria evoluzionista c’entri pochi, infarciti come siamodalle esperienze del passato-presente che influenzano e condizionano ilnostro “istinto” naturaleanzi in questo senso al contrario, visto che l’istinto di conservazione alla base dell’evoluzionismo dovrebbe premiare chi impara dai propri errori. 

  91. pu-ragno aprile 23, 2008 a 11:45 pm #

    >pu-ragno…lo so che passo da odiosa…e perché odiosa’ lo so che ci sono madri (padri, amici fidanzate/i) che rendono influiscono sul grado di stronzaggine delle persone. però bisogna starne alla larga lo stesso e farli morire da stronzi, da soli. 

  92. pu-ragno aprile 23, 2008 a 11:54 pm #

    >non mi riferisco al semplice aspetto fisico naturalmente. però la voce, il modo di muoversicazzo pensavo invece che facessi un discorso molto più intelligente di così. meno male che ti sei spiegata. ho letto tempo fa di uno studio che diceva che le donne, basandosi sull’aspetto fisico riuscivano a predire l’adeguatezza dei geni del partner scegliendo quasi sempre quello geneticamente più adatto. questo è un discorso che potrebbe al limite avere senso, se fossimo degli animali. ma visto che non lo siamo, e che l’attrazione umana è un fattore moolto mentale, semplicemente ammetti che ti piacciono i bellocci come alle ragazzine. perché ormai il fatto che il più bello ha anche i geni migliori non conta, visti i progressi in medicina che consentono a tutti di vivere bene, non solo quelli geneticamente più dotati. per carità, ognuno si sceglie chi vuole e lo giustifica come vuole, ma a me sembra proprio un voler giustificare razionalmente qualcosa che invece è molto volgare. 

  93. pu-ragno aprile 24, 2008 a 12:25 am #

    Megli i bonobi: Caratteristiche psicologicheIl bonobo è una delle poche specie animali – oltre all’uomo – che pratica il sesso non esclusivamente a scopo riproduttivo, ma anche ricreativo: le attività sessuali osservate in queste scimmie sia in cattività, sia nel loro ambiente naturale sono molto varie e includono sesso orale, rapporti omosessuali e sesso eterosessualeal di fuori del periodo fertile delle femmine. Si è dimostrato chel’attività sessuale è utilizzata da questi animali per “allentare latensione” (per l’individuo o per il sociale, come nella circostanza diuna disputa per un albero fruttifero da parte di due gruppi diversi) esecondo alcuni la loro società pacifica si deve proprio a questapratica. (continua)

  94. infrarosa aprile 24, 2008 a 2:26 am #

    pu-ragno, ti assicuro (specie dopo aver perso l’adolescenza intera dietro a scorfani che di me nemmeno si accorgevano e che mi sembravano bellissimi) che non mi piacciono i bellocci a prescindere. l’unica qualità estetica banale che un po’ mi condiziona è forse che mi piacciono gli uomini almeno alti quanto me, meglio se abbastanza alti, il resto è irrilevante. so benissimo che l’intelligenza o l’ironia sono qualità “sexy” e che funzionano bene, per fortuna. e ti assicuro che il discorso dell’andare oltre le apparenze è una cosa sulla quale ho già riflettuto ampiamente. ma secondo me non è volgare quello che ho ammesso, io credo che una certa animalità e vicinanza alla natura, in un certo senso, se ci si pensa bene ce l’abbiamo tutti. per esempio ho scritto “la voce”, perché un ragazzo con una voce che mi attrae mi piace miliardi di volte più di un “belloccio” che ha una voce insignificante, non so perché ma è così, è un istinto, per me la voce lo rende automaticamente bello. ma ci sono anche persone che sono diventate attraenti ai miei occhi grazie al loro comportamento o alle loro parole. non so se alla fine i “bellocci” esistono, se non grazie alla loro reputazione – locale o globale che sia.

  95. acidshampoo aprile 24, 2008 a 4:04 am #

    > a caramelle non dico nulla perché spesso lui offende alla cieca e nonmi conosce come te, mentre te vai a pungere nel vivo o almeno ti riescepiù di lui, per questo me la prendo di più.Io avrei detto che a Caramelle, al contrario mio, non gli dici mai cotica per altri motivi. Tipo che c’hai timore di lui e che sai che a lui, di andare d’accordo con te, non gliene frega un cazzo. Ci vado tanto lontano?

  96. chiara aprile 24, 2008 a 8:51 am #

    farli morire da stronzi, da soli…anche io a livello teorico penso che dovrebbe andare proprio così. poi, quando lo stronzo è una persona con la quale hai un forte legame, ecco che spuntano fuori i maledetti SENSI DI COLPA. mia mamma ad es. soffre di depressione, e da anni ha reazioni che ancora oggi spaventano e fanno star male…è vero, non sto parlando dello “stronzo”vero e proprio, ma di una persona che ha perso l’equilibrio mentale ed emotivo…ma fa del male. in pochi anni la mia auto-stima è andata a fare un tuffo perenne nel cesso, cerco di ribellarmi però prevale la frustrazione a non vedere nemmeno un minimo di miglioram in lei, a continuare a sentirmi dire un’enormità di cose tremende durante le sue crisi …etc…etc…l’ho pensato tante volte “bastarda, crepa.” ma il senso di colpa, giustam, sopraggiunge in tutta fretta…e preferisco fare del male a me che a lei._Chiara_ 

  97. chiara aprile 24, 2008 a 9:05 am #

    io sono…per il “belloccio dentro”…non c’è niente di meglio che una persona sincera, leale, “amica”, capace di rendere l’altro partecipe dei propri pensieri e intenzioni, capace di mettersi in gioco, di ascoltare, di stare emotivam vicino alle persone.tutto il resto, per me, se ne va in secondo piano…non è retorica, dico sul serio. a me attrae questo genere di persone…è un senso di “protez-libertà” che mi guida nelle percezioni verso gli altri. certo che per Jhonny deep si può fare un’eccezione…(scusate la bambinaggine, è per sfogarmi un po’) 

  98. chiara aprile 24, 2008 a 9:43 am #

    nicola, ti dico ‘sta cosa  che può sembrare banale, così tanto per fugare ogni dubbio:se c’è empatia e rispetto le inibizioni si volatizzano, i muri dei comportam “ordinati” del quotidiano si sgretolano all’istante.c’è chi si eccita all’idea di qualcosa di “trasgressivo”, di chissà cosa magari con sconosciuti…mi vengono in mente per es. le centinaia di persone che si rivolgono a quella famosa casa di produz di filmini porno fiorentina (cento stelle???) per provare l’ebbrezza di sentirsi “attori” in quel genere di situazioni.mmmm…mantenendo le distanze, questo genere di persone mi fa un gran ridere, ma da più vicino non vorrei averci a che fare, mai!_Chiara_

  99. Lens&Assadde aprile 24, 2008 a 10:16 am #

    Salve a tutti….Abbiamo creato un nuovo blog dove ognuno di voi può scrivere tutto ciò che gli passa per le testa, ma proprio tutto…http://squeezeble.wordpress.comAspettiamo con grande tepidazione una tua cavolata…Ciao a tutti…

  100. pu-ragno aprile 24, 2008 a 10:26 am #

    Chiara, mi dispiace molto per te e tua madre. Il punto è però che una mamma non te la scegli, tutti gli altri sì. Amici, compagni…con l’infrarosa sono d’accordo sulle ultime cose che ha scritto, tranne che sulla presunta naturalità… Non c’è niente di naturale a reazionalizzare così sul perché e per come scegliersi uno stronzo. naturale sarebbe, per istinto, essere attratti da qualcuno senza sapere neanche il perché (e scoprirlo dopo).Certo per Johnny Depp si possono fare tutte le eccezioni, ma se poi è un cerebroleso oppure un sadico, dopo un po’ dovrebbe stuffare pure lui… Insomma è un po’ la rvincita dei nerd! 

  101. chiara aprile 24, 2008 a 11:33 am #

    pu-ragno, hai ragione…ovvio che se J.deep si rivelasse un cerebroleso (che delusione, oddio, che dolore lacerante!) con molta probabilità non ci scapperebbe neppure una sana scopata (oddio che peccato, che spreco!)… cmq  ho la fortuna (o anche la capacità? bhò) di non essermi ancora invischiata con degli stronzi…sarà che elemosinare affetto e calore mi ripugna, così come rincorrere qualcuno che ha ostinatam le orecchie tappate, il cuore marchiato con la scritta “ego”. ho un’amica che frequenta un tipo egoista, narcisista, tronfio…i brividi, c’ho i brividi per come si fa trattare lei da ‘sto pezzo di m….un cretino che alla mia domanda “potresti divulgare il mio appello ai tuoi conoscenti?” m’ha risp “no, perchè io amo i cani e non me ne frega niente dei gatti!” a questo punto, riconosco di essere “personalm coinvolta” e il mio giudizio su di lui può sembrare non obiettivo..ma che cacchio, che me ne frega se i gatti non ti piacciono e sei invece innamorato pazzo dei cani (in effetti, devo dire che tratta meglio i suoi 2 cani che la mia amica…su questo non posso dissentire)…anche io c’ho le mie simpatie-antipatie verso certe categorie di animali, ma che cacchio c’entra? cmq per i gattini credo di aver trovato la soluz (cmq se qualcuno fosse interessato, si faccia avanti cmq!)… mi recherò al mercato delle Cascine con i gattini già svezzati, sistemati in una cesta con un bel cartello “regalasi”. mi dispiace solo che non conoscendo chi si farà avanti, onn potrò essere certa che i gattini cadino in “buone mani”…anche per questo genere di cose, l’istinto spero sia sufficiente.   

  102. pu-ragno aprile 24, 2008 a 12:21 pm #

    mm… attenta che non ci voglia qualche permesso speciale per metterti al mercato. Buona fortuna!P.S. al tipo della tua amica probabilmente gli piacciono i cani perché è lui stesso un cane… 

  103. acidshampoo aprile 24, 2008 a 2:35 pm #

    > Aspettiamo con grande tepidazione una tua cavolata…Ciao a tutti… Mi hai perso definitivamente alla parola “cavolata”. Comunque benvenuto da queste parti.

  104. acidshampoo aprile 24, 2008 a 2:35 pm #

    > mi vengono in mente per es. le centinaia di persone che si rivolgono aquella famosa casa di produz di filmini porno fiorentina (centostelle???)No, CentoXCento, di quel crespo con la faccia da subnormale.

  105. chiara aprile 24, 2008 a 4:27 pm #

    la “centoXcento”, è vero! quel crespino è d’un imbarazzante…! e insiste pure sulla “professionalità” di quei filmati.. 

  106. infrarosa aprile 24, 2008 a 4:40 pm #

    ma infatti hai ragione, pu-ragno, ste cose le scopri solo dopo, mica le puoi razionalizzare prima! io infatti mi riferivo solo al passato, magari domani sarà tutt’altro!

  107. acidshampoo aprile 24, 2008 a 4:44 pm #

    > la “centoXcento”, è vero! quel crespino è d’un imbarazzante…! e insiste pure sulla “professionalità” di quei filmati..Peggio ancora è il regista ultracinquantenne con la faccia paciosa da padre di famiglia. Nei finti backstage in attesa dell’arrivo della coppia dice, con voce da bravo omino onesto, cose del tipo: “Manuela viene qua e avrà le sue brave dosi di cazzo, questa troia…”. Poi non partecipa mai alla partouze, quindi penso non gli funzioni o che lo vorrebbe avere in culo.Qui li vedi tutti. Lei è Laura Panerai, che tra l’altro è stata insieme a Caramelleamare.

  108. acidshampoo aprile 24, 2008 a 4:48 pm #

    > l’unica qualità estetica banale che un po’ mi condiziona è forse che mi piacciono gli uomini almeno alti quanto meNon è vero!Hai anche detto che devono avere le spalle più larghe delle tue. E ti ricordo che io non posso fare il postino!

  109. infrarosa aprile 24, 2008 a 8:08 pm #

    il postino?! o perché? mi sfugge, questa!

  110. acidshampoo aprile 24, 2008 a 8:14 pm #

    > il postino?! o perché? mi sfugge, questa!Perchè mi sguilla la borsa a tracolla.

  111. Nicola. aprile 24, 2008 a 8:20 pm #

    > stai facendo il titratto di tua madre? No perché chi come te loeccitano le cose fatte “per spregio” qualche problemino ce lo deveavere.Pu-ragno, ma che cavolo stai dicendo? nn ho capito per nullache tipo di problemi dovrei avere. Comunque ti assicuro non ne ho. Che ti hanno fatto le corna per caso in passato e più volte e ti saresti voluto vendicare? Se è così mi spiace, ma in fondo uno che non si eccita a vedere le donne altrui messa alla berlina come ti ho descritto le corna se le merita eccome. Ah, non ho detto che sia corretto, ho detto solo che è eccitante. 

  112. pu-ragno aprile 24, 2008 a 9:39 pm #

    No mi è piaciuta la sottolineatura che le donne da mettere alla berlina (già qui ci sarebbe da ridire) devono essere altrui. Oggetti insomma. Vai sempre peggio.

  113. Daiana aprile 24, 2008 a 11:49 pm #

    io sono…per il “belloccio dentro”…sisi anch’io, basta che abbia occhi neri, capelli neri e carnagione scura. 

  114. Daiana aprile 24, 2008 a 11:54 pm #

    Per i tuoi gattini Chiara io li vorrei tutti ma non posso mantenerli perchè sono un pò al verde e mi dispiace… cmq se ce ne scappa uno tutto nero lo prendo lo stesso, non resisto.

  115. chiara aprile 25, 2008 a 8:32 am #

    …guarda Daiana, se mi dici così, appena Nike (pronuncia greca, no americana)sforna i suoi cuccioli ti faccio sapere se ce n’è uno nero…ho visto un paio di volte che faceva la “micina arrapata” con un gattone tigrato rosso…ma quando era in calore ne giravano parecchi di pretendenti per una inseminazione al naturale, è impossibile per ora individuare il “padre”.dai, ti farò sapere…_Chiara_

  116. infrarosa aprile 25, 2008 a 10:07 am #

    a me piacerebbe tanto un gattino tutto rosso tigrato, chissà se in condominio me lo fanno tenere…

  117. infrarosa aprile 25, 2008 a 10:12 am #

    mi sguilla la borsa a tracolla?!?!?! non ti seguo! 

  118. frank aprile 26, 2008 a 11:37 am #

    >>non mi riferisco al semplice aspetto fisico naturalmente. però la voce, il modo di muoversi>cazzopensavo invece che facessi un discorso molto più intelligente di così.meno male che ti sei spiegata. […] se fossimo degli animali. ma visto che non lo siamo, e chel’attrazione umana è un fattore moolto mentale, semplicemente ammettiche ti piacciono i bellocci come alle ragazzineChe spettacolo, io i “bellocci” li ho sempre scansati senza il minimo sforzo. Anzi più avevano séguito più mi tediava l’idea della competizione, e dell’inevitabile banalizzazione della cosa. E se mi guardo da. Se poi cerco costanti negli uomini che mi attraggono, ne trovo di vaghe, inconsistenti e fumose. Meglio così.

  119. frank aprile 26, 2008 a 11:37 am #

    Manca un intero rigo nel mio ultimo commento: se mi guardo da fuori, e mi accorgo che siamo più d’una in fila per chicchessia, mi viene da darmela a gambe levate.

  120. frank aprile 26, 2008 a 11:47 am #

    >ma il senso di colpa, giustam, sopraggiunge in tutta fretta…e preferisco fare del male a me che a lei.Chiara, nella mia vita dorata credo di avere conosciuto qualcosa di simile a questo, e col meccanismo del senso di colpa ci combatto spesso.Ieri sera mi ha intrigato uno studioso di ermeneutica e scritti ebraici, intervistato dalla Bignardi (infatti è per caso e per merito degli interessantissimi soggetti intervistati che mi sono soffermata a guardare). Uno che parlava lento e denso, ed è riuscito a crescere una figlia down con responsailità e coerenza, e ne ha fatto una persona che mangia in testa a molte, sia detto senza paternalismo. Insomma, una delle frasi-chiave che lui ha detto era [cito come ricordo]: “usare il senso di responsabilità, che è una cosa giusta, senza che diventi senso di colpa”.

  121. caramelleamare aprile 26, 2008 a 11:54 am #

    a me piacerebbe tanto un gattino tutto rosso tigrato, chissà se in condominio me lo fanno tenere…chissa?! 

  122. acidshampoo aprile 26, 2008 a 12:01 pm #

    > sisi anch’io, basta che abbia occhi neri, capelli neri e carnagione scura. Carlo Conti! Milton!

  123. caramelleamare aprile 26, 2008 a 12:02 pm #

    Se è così mi spiace, ma in fondo uno che non si eccita a vedere ledonne altrui messa alla berlina come ti ho descritto le corna se lemerita eccome. Ah, non ho detto che sia corretto, ho detto solo che èeccitantecome spesso accade sono abbastanza in linea con te nel trovare eccitante questa cosa. la differenza sta forse nel fatto che la ragazza messa alla berlina e possibilmente utilizzata come oggetto sessuale potrebbe essere anche la mia. dipende da che ragazza è lei. nel caso in cui mi ispiri questa fantasia, è pero inevitabile che alla fine il rapporto finisca, non per gelosia o altro ma perche vuol dire che non in fondo non ho abbastanza stima di lei.

  124. caramelleamare aprile 26, 2008 a 12:03 pm #

    > sisi anch’io, basta che abbia occhi neri, capelli neri e carnagione scura. Carlo Conti! Milton!ti ricordo che parli con una che due giorni fa ha esclamato “…mmmmm io le candele non mi stancherei mai di comprarle!”

  125. frank aprile 26, 2008 a 12:07 pm #

    Proposta: Nicola gestisce una rubrica di sessuologia. Mi faccio avanti io con questo sogno.Stanotte ho fatto un sogno, a un certo punto del quale passavo con altre persone accanto a una macchina parcheggiata in pieno giorno, in piena piazza. Ballava vistosamente e si capiva che c’erano dentro 2 persone che facevano roba. Se guardavo dal finestrino, vedevo solo del movimento sotto a una coperta scura che li copriva del tutto. Se ascoltavi, sentivi una voce maschile che diceva roba banale tipo “più giù giù giù giù giù” ripetuto in continuazione, e se ascoltavi meglio sentivi l’altra persona russare fortissimo. Ho pensato, “guarda bravi, con la coperta così a chi danno noia? A me no”, stranamente. Importante: non ero minimamente turbata né eccitata, ero solo incuriosita. Sennò col cazzo che te lo raccontavo.

  126. Daiana aprile 26, 2008 a 12:10 pm #

    Carlo Conti! Milton!Ho detto bellocci dentro!L’estitica alla calimero è subordinata. 

  127. acidshampoo aprile 26, 2008 a 12:15 pm #

    > ti ricordo che parli con una che due giorni fa ha esclamato “…mmmmm io le candele non mi stancherei mai di comprarle!” Io l’ho sentita anche dire cose tipo: “certo che con queste cazzatine (telefilm) l’inglese si impara”“chi è il Macellaio? Boh, secondo me è Annie” “aahh, ma allora questo qui sarebbe il famoso internet!” “aiutarli sì, ma a casa loro” “la Frank? Mpf…”

  128. frank aprile 26, 2008 a 12:16 pm #

    Che puttana!!

  129. acidshampoo aprile 26, 2008 a 12:19 pm #

    > Che puttana!!A chi stai dando della puttana, Frank? Sancisci bene questi atti storici.

  130. acidshampoo aprile 26, 2008 a 12:23 pm #

    > Proposta: Nicola gestisce una rubrica di sessuologia. Mi faccio avanti io con questo sogno.Sarebbe spettacolare, prima però deve distruggermi la gelateria Violetta in un post acconcio.

  131. frank aprile 26, 2008 a 12:39 pm #

    Alla Daiana. Quella gran puttana. L’ho sempre pensato, finalmente lo posso dire.

  132. Daiana aprile 26, 2008 a 12:43 pm #

    Alla Daiana. Quella gran puttana. L’ho sempre pensato, finalmente lo posso dire.Eh lo so l’invidia ne fa fare di cose strane… e tutto perchè io c’ho i capelli più lunghi dei tuoi, maddai!

  133. Daiana aprile 26, 2008 a 12:49 pm #

    “…mmmmm io le candele non mi stancherei mai di comprarle!” Devi specificare che si trattava di candelotti di dinamite sennò non si capisce. 

  134. Daiana aprile 26, 2008 a 12:50 pm #

    “aiutarli sì, ma a casa loro”Mai detta ne pensata una cosa del genere, figuriamoci. 

  135. Nicola maggio 6, 2008 a 4:01 pm #

    > Proposta: Nicola gestisce una rubrica di sessuologia. Mi faccio avanti io con questo sogno.Il sogno è la rubrica di sessuologio o quello che hai scritto sotto? Ti commento subito il sogno, iniziando col dire che non mi stupisce il fatto che non eri nè turbata nè eccitata (mi stupirebbe il contrario). L’interopretazione è semplice: hai voglia di scopare sotto ad una coperta mentre russi e il tuo compagno spinge sempre più giù. La macchina non so perchè l’hai sognata è di complessa interpretazione.

  136. Facili Entusiasmi novembre 11, 2010 a 7:15 pm #

    Infatti tu sei uno stronzo nella vita pubblica e nella privata. Non fai una piega.

  137. acidshampoo novembre 12, 2010 a 12:57 am #

    E te sei un frocio.

  138. Facili Entusiasmi novembre 12, 2010 a 3:07 pm #

    E ne sono fiero. Per questo sono così sensibile.

  139. acidshampoo novembre 12, 2010 a 3:42 pm #

    > E ne sono fiero. Per questo sono così sensibile.Il problema è che la tua “sensibilità” si cura con la pasta di Fissan.

  140. Facili Entusiasmi novembre 12, 2010 a 6:50 pm #

    Ti ‘sento’ esperto, cucciolo.

  141. acidshampoo novembre 12, 2010 a 6:53 pm #

    Sono stato violentato da quattro negri in un parcheggio sotterraneo. Avevo pochi mesi.

Trackbacks/Pingbacks

  1. alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 18.07.13 | alcuni aneddoti dal mio futuro - luglio 18, 2013

    […] Lo Sgargabonzi, “Tenerezza infinita”: Lo dice anche Gesù nel vangelo secondo Matteo (6, 25-34): “Sono le donne che scelgono chi limonare”. E certe donne scelgono uomini sensibili, profondi e dall’animo delicato. Mi riferisco a bidelli educati bene, gelatai gentili, operai tessili impazziti. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: