29

29 Feb

finestra1_280

il 29 febbraio io conoscevo uno che finiva gli anni e aveva fatto le elementari con me. si chiamava giancarlo forse, era di monte sopra rondine forse, non so, ho un ricordo offuscato, l’unica cosa che so è che quando ci parlavo, imbranata come ero io con i bambini maschi a fare cose che non fossero giochi o gare, gli dicevo come tutti i ragionieri più squallidi ma te che fai, c’hai il compleanno ogni 4 anni? e lui giustamente mi ignorava e categorizzava come Persona Trascurabile. mica mi piaceva: mi ricordo che rideva, aveva il pomo d’Adamo in fuori e mi sembra anche le lentiggini.

se non è una leggenda e se la mia memoria non confonde realtà e sogno almeno in questo caso, questo ragazzo è morto affogato in riviera romagnola mentre faceva il bagno. questo succede se non si aspetta tre ore, dissero i miei. nella mia fantasia l’affogamento diventò un fulmine atterrato su di lui che era rimasto in acqua mente pioveva. e quella constatazione ragioniera, insopportabile, detestabile, irritante che mi sarei presa a sassate da sola era comunque la prima cosa che mi era apparsa in mente, a mo’ di fumetto, e mi diceva che allora lui aveva solo 3 anni quando era morto, anzi 4, anzi no, quanti anni aveva di preciso? perché non è che lo conoscessi bene ma quando mi vantavo, in assenza di giocattoli belli da far vedere, e ricorrevo alle armi più tristi, allora avevo un amico che era nato il 29 febbraio e finiva gli anni ogni 4 anni. a volte davanti alla gente che mi conosceva meglio mi correggevo e abbozzavo un va beh in realtà lo conosco di vista, non è in classe mia. ma loro non ne avevano bisogno, della mia correzione.

così ogni 29 febbraio è per me un giorno regalatomi per ricordarmi della mia mediocrità, e penso banalmente alla morte come cerco di non fare gli altri 365 giorni dell’anno. sono volutamente sadica, a volte, o masochista, o entrambe le cose. penso per esempio alla morte di un ragazzo che conosco e che non mi manca affatto, se per un po’ non si fa sentire, sono contenta se sta bene ma di lui non mi importa granché. quindi dico: vedi, non pensare che sei solo te quella che se crepa viene dimenticata nell’arco di qualche giorno/mese. anche te lui lo dimenticheresti in fretta, è triste ma umano. e mi rassicuro, che no, che verrò dimenticata in fretta ma succede a tutti, che le vite degli altri andrebbero avanti benissimo ma anche la mia se mancassero loro. poi arrivano i dettagli e questa dannata empatia di merda che il mondo affligge. e mi vedo i suoi figli, penso alla loro mamma che lui ha sempre amato e lei che lo ha riempito di corna perché si annoiava, anche perché lui non è che fosse proprio un vulcano di idee, penso a lui che mi racconta di lei e che è morto, così, senza nemmeno trovarne un’altra, penso a cose così e mi dico che almeno la dignità di ricordarmi di lui prima di accantonarlo l’avrei avuta. ammazza che sforzo, giusto per guardarti sospirare e onorare i defunti fumando contro il cielo, voyeurista narcisista schifosa.

allora passo alla roba pesa: mamma, babbo. ma anche lì non mi elevo dallo squallore: musichetta di john lennon in sottofondo, “my mum is dead”, problemi pratici di successione et pecunia, famiglia rimanente amareggiata e litigiosa, o babbo andatosene e io che romantica nel garage cerco i suoi panni da caccia e annuso misto di cane, muschio, sudore, bosco e scuregge. wow. l’unico caso serio dove anche il voyeurismo è impotente è la sorella, infatti è un pensiero sul quale soltanto negli incubi indulgo.

insomma, casi rari a parte, anche la morte mi scopre mediocre. così ho pensato prima della fine di questo 29 di scrivere un post e fare una cosa tipo: test della personalità con le cose da fare e vedere prima di morire, almeno ho aiutato qualcuno a passare il tempo, e se l’avesse passato bene, beh, perché no. alla fine si tratta di guardare il film senza alzarsi e uscire dal cinema, anche quando non è granché. non si sa mai che il finale sia una bella sorpresa, o che riusciamo ad addormentarci prima.


TEST DELLA PERSONALITÀ BISESTILE

1 – Credi in Dio?

a) No
b) Boh
c) Sono in cerca
d) Sì, e a Babbo Natale, all’Onestà, al Vero Amore, al Karma!
e) Mah, in un certo senso sì, a modo mio
f) Sì / qualcosa ci dev’essere

2 – Sei mai stata/o innamorata/o?

a) Sì
b) Mah / boh / penso / che ne so / no
c) Molto
d) Sì (purtroppo / per fortuna)
e) No, ma magari succederà
f) Certo, e chi non lo è stato?

3 – Hai mai visto almeno uno dei tuoi genitori seduto sulla tazza del cesso?

a) Mah, è capitato per caso
b) Sì
c) No, di solito chiudono la porta
d) Di solito ci stiamo anche in 3 o 4 al cesso insieme e ognuno fa il suo
e) A volte, per sbaglio
f) Ma siamo matti!!!

4 – Come bevi il caffè?

a) Come capita
b) Non lo bevo
c) Preferisco il tè / cappuccino
d) Lungo / americano / macchiato
e) Forte e senza zucchero
f) Con molto zucchero

5 – Cosa riguardano principalmente le tue fantasie sessuali?

a) Triangoli / bisessualità / promiscuità
b) Bambini / ragazze/i molto più giovani
c) Ex partner
d) Non ne ho / sono cazzi mia
e) Una donna bellissima / un uomo bellissimo
f) Persone famose

6 – Indipendentemente dalla tua costituzione fisica, sesso, possibilità, e da quello che penserebbero gli altri, quale di questi sport ti piacerebbe praticare con successo?

a) Tuffi
b) Badminton / tennis / squash
c) Deltaplano / parapendio / calcio
d) Surf
e) Equitazione
f) Kite-boarding

7 – Se uno ti chiedi un piacere e per farglielo devi farti un culo così, con quante parole gli rispondi per dirgli di sì?

a) Gli dico la verità, quindi dipende
b) 1-10
c) 100-500
d) non glielo faccio
e) 10-50
f) 50-100

8 – E per dirgli di no?

a) Vedi sopra
b) 1-10
c) 100-500
d) Poche
e) Mah, le parole che servono a suggerire una soluzione alternativa
f) 50-100 e mi scuso

9 – La mamma:

a) Le voglio bene
b) La mamma che?
c) E’ la persona capace di più amore
d) La tua!
e) E’ sempre la mamma
f) E’ anche un’amica

10 – Come ti vedi tra 5 anni?

a) Mi sforzo di pensare all’oggi…
b) Non ci penso mai
c) In viaggio
d) Se ci sarò, tra cinque anni
e) Sistemata/o, in qualche modo
f) Genitore felice e con un lavoro più stabile di adesso

11 – Credi di averci capito qualcosa nel post precedente?

a) Sì, mi è piaciuto molto
b) Sì, l’ho letto per leggere, va beh è un post, che c’è da capire?
c) Non ne sono sicuro. Troppo astratto, ma forse qualcosa ho capito, parla dell’episodio del suo amico, come l’ha colpita
d) Sì, che palle
e) Poco, non è sulla mia lunghezza d’onda

***

Maggioranza di risposte:

A) Prima di morire (ri)guarda il film “Nausicaa della valle del vento”, ascolta “Hyperballad” di Björk and the Broosky Quartet, mangia gelato, gioca spesso a qualche sport.

B) Prima di morire (ri)guarda il film “Amore e altre catastrofi”, ascolta su youtube “Agent Tangent” dei Pluxus, prenditi un cane ma non lo fare stare in casa, bevi tanta acqua.

C) Prima di morire (ri)guarda il film “Il buono, il brutto e il cattivo”, riascoltati “Rotolando verso Sud” dei Negrita, vai a fare una vacanza in tenda, impara bene un’altra lingua.

D) Prima di morire (ri)guarda il film “Idiocracy”, ascolta a tutto volume “Amphetamine” degli Everclear, vai al luna park appena puoi, fai le passeggiate ché fa bene.

E) Prima di morire (ri)guarda il film “Colazione da Tiffany”, ascolta “Sano e salvo” di Neffa, vai a ballare e bevi ma parecchio, se non è troppo spesso non guasta.

F) Prima di morire (ri)guarda il film “About a boy”, ascolta tutti i Righeira e vai a giocare al pallone con i tuoi amici alla Giannella, scalza/o.

Infrarosa

Annunci

63 Risposte to “29”

  1. Quadrilatero febbraio 29, 2008 a 1:01 am #

    Non ci credo! Anch’io conoscevo un giancarlo nato il 29/02!Però era più simpatico del tuo perché mi diceva sempre che lui in pratica era ancora minorenne.

  2. infrarosa febbraio 29, 2008 a 2:07 am #

    a essere onesta non mi ricordo molto bene come reagiva, probabilmente abbozzava di buon grado o faceva finta di niente, non era un rompiscatole o uno collerico, magari era il tuo, chissà.

  3. acidshampoo febbraio 29, 2008 a 3:16 am #

    Dopo Hostel, Hostel II, Turistas, Wolf Creek e Vacancy, un nuovo horror per turisti: The Ruins. QUESTO il trailer, potrebbe pure non essere male.

  4. acidshampoo febbraio 29, 2008 a 4:32 am #

    Il Buono, Il Brutto E Il Cattivo prima o poi dovrò decidermi a vederlo tutto, ma so già che non mi piacerà quanto C’Era Una Volta Il West. La vacanza in tenda invece, manco se mi pagano. Rotolando Verso Sud poi te l’ascolti te.”Impara bene un’altra lingua”, ma in che senso? Intendi dire oltre all’italiano? Allora già so (bene) l’ebraico. Oppure devo impararmene una supplementare rispetto a quella che già so? E devo farlo prima di crepare, coi libri degli esercizi sul letto di morte? Ok, allora scelgo la lingua che si parla nell’Ade. Credo sia il cingalese ma chiedo conferma.

  5. ilmarinaio febbraio 29, 2008 a 6:53 am #

    Si, me ne ricordo, di vista lo conoscevo anch’io, lo incrociavo dalbarbiere.  Poro citto.  Mi ricordo anche il cognome. Non sapevo però che era nato il 29. La mia maggioranza è A.. a parte le fantasie sessuali eh!alla fine si tratta di guardare il film senzaalzarsi e uscire dal cinema, anche quando non è granché. non si sa maiche il finale sia una bella sorpresa, o che riusciamo ad addormentarciprima.frasemolto bella.  ma se ne possono fare anche tante altre, tipo urlare”bolla!”, o cose del genere.  si può anche assaltare ilproiezionista, minacciarlo con la pistola, dirottare il cinema. oppure fargli cambiare nastro.  oppure mentre va avanti il filmfregarsene, girarsi e mettersi a chiacchierare con la gente di altrecose.  mica per forza bisogna stare lì a sedere tranquilli!!  

  6. frank febbraio 29, 2008 a 9:04 am #

    Grandissima Infrarosa. Post spiazzante, sia per lo stile che per il contenuto, che per il test: ero lì con la faccia interrogativa che lo leggevo e dicevo, ma che devo fare? E’ ancora parte della storia? E’ un altro post appiccicato per sbaglio? Comunque le mie risposte sono un po’ scozzate: 2B, 2C, 3D, 2A, 1E, 1F. Quindi devo fare le passeggiate, sì, quelle mi riescono.

  7. pepita febbraio 29, 2008 a 9:40 am #

    Mammamia. Terribile.

  8. infrarosa febbraio 29, 2008 a 10:59 am #

    gori, di tutti i profili pensati e limati MAi avrei pensato che te eri quello dei negrita 🙂 però in un certo senso invece è andata come speravo.. ti dirò

  9. ilmarinaio febbraio 29, 2008 a 1:29 pm #

    Ok, allora scelgo la lingua che si parla nell’Ade. Credo sia il cingalese ma chiedo confermaNell’aldilà,almeno dal 1975, la lingua franca è l’etrusco stretto;  ma quelloè impossibile impararlo qua, a parte poche parole.  Invececonsiglio un sito che insegna le lingue Lakota, che sono parlate inalcune aree subinfernali, dove è passato per esempio anche MagicoVento;  ci sono anche dei file audio per esercitarsi sullapronuncia:  Qui.

  10. acidshampoo febbraio 29, 2008 a 2:27 pm #

    Frank, ti segnalo QUI il teaser e il trailer (usciti oggi) di un film che non ti perderai, cioè la reunion di Sex & Anche The City Però.

  11. acidshampoo febbraio 29, 2008 a 2:28 pm #

    Quasi rissa ieri al Dopofestival, fra Frankie Hi-NRG e Federico Zampaglione. Guardate QUI perché merita. Comunque Zampaglione merita il peggio dalla vita.

  12. acidshampoo febbraio 29, 2008 a 3:14 pm #

    > Comunque le mie risposte sono un po’ scozzate: 2B, 2C, 3D, 2A, 1E, 1F.Non mi sbilancio sulle altre ma, conoscendoti, alla domanda 5 hai risposto A.

  13. Nicola febbraio 29, 2008 a 3:46 pm #

    Del post non ci ho capito nulla (cmq bello), ma la mia maggioranza è a, compresa la 5. Anche perchè le altre sono inapplicabili.

  14. frank marzo 1, 2008 a 9:24 am #

    Mi ha appena ballato tutta la scrivania, come quando passa un camion ma più forte. Ma che è, un terremoto?

  15. frank marzo 1, 2008 a 9:49 am #

    >Quasi rissa ieri al Dopofestival, fra Frankie Hi-NRG e Federico Zampaglione. Guardate QUI perché merita Cito YouTube: “This video has been removed by the user.”

  16. pu-ragno marzo 1, 2008 a 4:23 pm #

    Dopo un testa a testa fra b e c, ha vinto per me la b (ma di poco). Della domanda 5 per me manca la risposta più ovvia. Bello e spiazzante il post, soprattutto per quanto è intimo. Quasi da arrossire.

  17. pu-ragno marzo 1, 2008 a 4:23 pm #

    Dopo un testa a testa fra b e c, ha vinto per me la b (ma di poco). Della domanda 5 per me manca la risposta più ovvia. Bello e spiazzante il post, soprattutto per quanto è intimo. Quasi da arrossire.

  18. pu-ragno marzo 1, 2008 a 4:28 pm #

    Dopo un testa a testa fra b e c, ha vinto per me la b (ma di poco). Della domanda 5 per me manca la risposta più ovvia. Bello e spiazzante il post, soprattutto per quanto è intimo. Quasi da arrossire.

  19. pu-ragno marzo 1, 2008 a 4:29 pm #

    Scusate per la marea di commenti copiati. Sto cazzo di computer.

  20. chiara marzo 1, 2008 a 7:44 pm #

    avrai già ascoltato i TG regionali, comunque Frank stamani le ho sentite anche io le scosse…terremoto, ma pare non ci siano stati incidenti rilevanti!_Chiara_

  21. chiara marzo 1, 2008 a 7:45 pm #

    infrarosa, bel post, davvero……sarà che trovo quasi “coraggioso” anche solo il riflettere sulla “morte” ma soprattutto sul “dopo-morte” non tanto per coloro che se ne vanno ma per chi invece resta._Chiara_

  22. acidshampoo marzo 2, 2008 a 12:45 am #

    QUI la presentazione della miniserie bimestrale Jan Dix (di Carlo Ambrosini), con diverse tavole in anteprima.

  23. frank marzo 2, 2008 a 11:21 am #

    Acid, ma Tricarico? A me m’ha veramente sconcertato. Anche memore di quello che avete scritto voi nei giorni scorsi sulle sue precedenti esibizioni.E dimenticavo, domanda ovvia: a chi avrà detto “stronzo!” prima di cominciare a cantare? Baudo ieri sera in più d’un’occasione ha dimostrato di non sentire cosa dicevano alcuni, credo che se l’avesse notato non l’avrebbe passato sotto silenzio alla fine. Comunque secondo me, qualcuno dalla sala lo deve aver coglionato per l’emozione.

  24. frank marzo 2, 2008 a 11:30 am #

    Uuuuff! Guardatre cosa ho trovato:Lo ’stronzo’ era ChiambrettiIl destinatario dell’imprecazione tricarichiana era Chiambrettiperché ha fatto finta di sbagliare uscita, come era accaduto aTricarico la prima sera. Lo ha detto Tricarico alla Gialappa’s 

  25. pepita marzo 2, 2008 a 12:56 pm #

    Ok che ho toppato su Giua (ma la ragazza si farà), ma i vincitori li ho azzeccati eh! Porco giuda, potevo scommettere!

  26. ilmarinaio marzo 2, 2008 a 1:53 pm #

    Questame l’ero persa, l’ho vista stamattina.  Elio che interpreta Il barbiere di Siviglia.  Serissimo, quasi funereo, a trattiinvece ammiccante, jazzistico.  Eccezionale!!

  27. frank marzo 2, 2008 a 2:22 pm #

    Pepita, anch’io e il Jack con cui guardavo il festival abbiamo azzeccato il pronostico. Io però ho vacillato quando ho visto la sproporzionata accoglienza a quel montato di Cammariere. Alla fine però il patetico cantar leggero ha trionfato, e temo che questo darà la stura al fenomeno: se tutta la fauna dei musical esce dalla foresta ed entra nella musica leggera, siamo finiti. Per esempio, il sostituto di Joe di Tonno in Notre Dame sta lavorando al suo primo album solista… ha la voce da Quasimodo ma i gusti rock-grunge. Io la butto là…

  28. frank marzo 2, 2008 a 2:29 pm #

    Marinaio, l’entrata sul palco degli Elii è stata bellissima, così come il look, l’esecuzione, l’idea stessa di cantare FIGAro (niente di nuovo in realtà: faceva già parte dei geniali Corti di Tanica ed era già comparso in un album), la critica al nuovo che in realtà puzza di zombie, il sentito saluto a Feiez. Fossero sempre così gli Elii! Ma a ricordarci la realtà campeggiava il santino di Mangoni sullo sfondo…

  29. acidshampoo marzo 2, 2008 a 3:36 pm #

    SANREMO 2008, LA RABBIA DI GIGI D’ALESSIO: “NESSUNO TOCCHI ANNA”E’inviperito, Gigi D’Alessio, per il trattamento che diversi colleghi egiornalisti hanno riservato alla sua compagna Anna Tatangelo, secondaclassificata con il suo brano “Il mio amico” (vedi News): “Con qualcunomi arrabbio davvero”, ha confessato il cantante, “Troppa gente criticala canzone senza averne il titolo. Come si permette, ad esempio, JimmyFontana di criticarla? Lui, che non è mai andato da nessuna parte? Eanche Elio e le Storie Tese, perché dicono che alcuni passaggi deltesto sono incomprensibili? Al posto di ‘storie tese’ dovrebberochiamarli ‘cervelli fusi'”. (Fonte: La Stampa)

  30. acidshampoo marzo 2, 2008 a 3:40 pm #

    > Fossero sempre così gli Elii! A parte i vari libri (per me tutti particolarmente riusciti), era da tempo immemorabile che gli Elii in ensemble non davano  tanto sfoggio di bravura, intelligenza e ironia. Dopo una prima serata d’assestamento (più mio che loro), ho apprezzato veramente questo Dopofestival, pieno di momenti memorabili. Forse il Dopofestival migliore di sempre, seguito dai due di Chiambretti (1998 e 2007).

  31. frank marzo 2, 2008 a 3:56 pm #

    >E anche Elio e le Storie Tese, perché dicono che alcuni passaggi deltesto sono incomprensibili?Sì infatti, bravo D’Alessio: perché incomprensibili? Io li ho capiti tutti benissimo, e mi fanno tutti schifo. Mai sentito tanto paternalismo, ignoranza, supponenza e superficialità come in quel testo. Dovrebbe far sentire meglio i gay? O i gay che vorrebbero essere come la Tatangelo? Ma dove vivono questi due, ma che hanno in testa? Comunque bella coppia: specie lei quando fa la simpatica e lui quando fa l’indignato.

  32. ilmarinaio marzo 2, 2008 a 4:02 pm #

    Come si permette, ad esempio, JimmyFontana di criticarla? Lui, che non è mai andato da nessuna parte? Eanche Elio e le Storie Tese, perché dicono che alcuni passaggi deltesto sono incomprensibili? Al posto di ‘storie tese’ dovrebberochiamarli ‘cervelli fusi'”. Ecco,qui, come anche nella risposta di Zampaglione a Frankie Hi-Energy,spunta secondo me la tipica tamerreria e becerità nazionale.  Nelsuo lato più stupido.  Non si possono muovere critiche, non si puòdire niente, non si possono fare parodie, che questi gonfiano i muscolicome adolescenti, perché devono fare ben sapere che i piedi a loro intesta non glieli mette nessuno.. soprattutto devono farlo sapere quandonessuno i piedi in testa gli ce l’ha messi.  Mi dispiace inveceper Jimmi Fontana, è sempre una cosa brutta per una persona non essereandato da nessuna parte.

  33. ilmarinaio marzo 2, 2008 a 4:03 pm #

    Al posto di ‘storie tese’ dovrebberochiamarli ‘cervelli fusi'”.  Qui un po’ si è ripreso:  battuta originale, studiata, non scontata. 

  34. ilmarinaio marzo 2, 2008 a 4:10 pm #

    Ma a ricordarci la realtà campeggiava il santino di Mangoni sullo sfondo…Magari,come dici te, è il responsabile di una crisi creativa nel gruppo.. main quel momento secondo me quella foto, in sé, stalinianamenteincombente, ci stava. 

  35. frank marzo 2, 2008 a 4:18 pm #

    Io non penso che Mangoni sia causa di crisi creativa, semmai sintomo. E la foto da dittatore di per sé ci sta eccome, ma contemporaneamente mi ricorda quanto spazio di troppo abbiano dato a quel cialtrone, e che loro in questo cialtrone ci si riconoscono. Intendiamoci, per me non è che Mangoni=cialtrone, è sempre una questione di rapporti fra effetto voluto ed effetto ottenuto: non mi sembrava un cialtrone finché faceva la lap-dance in un angolo del palco o dava voce e corpo a Supergiovane; l’effetto cialtrone è quando tutta la comicità degli Elii è affidata a lui e si appiattisce sul suo genere.

  36. acidshampoo marzo 2, 2008 a 4:21 pm #

    Che poi Jimmy Fontana ha cantato Il Mondo. Ok, non sarà una gran canzone, ma senza Il Mondo non ci sarebbe mai stata la bellissima Cinquecento di Elio E Le Storie Tese. Comunque la Tatangelo in versione pupa del boss è un’immagine da pelle d’oca. La canzone grida vendetta e ha fatto incazzare non solo i gay, ma anche il cardinale Ersilio Tonini (un grande), che ha detto che i gay non vogliono essere rappresentati così. Per fortuna il pubblico Sanremese s’è svegliato e ha fischiato la Tantangelo quando sul finale ha tirato fuori quel “E’ la prima volta che lo dico in televisione: Gigi ti amo!” Avevo sottovalutato questo pubblico.

  37. acidshampoo marzo 2, 2008 a 4:22 pm #

    Il Messaggero la mette diversamente:SANREMO 2008, LA RABBIA DI GIGI D’ALESSIO: “NESSUNO TOCCHI ANNA, DIO MERLO!”

  38. acidshampoo marzo 2, 2008 a 4:23 pm #

    Frank, scaricati La Risposta Dell’Architetto, dall’ultimo album degli Elii. E’ la canzone per te.

  39. pu-ragno marzo 2, 2008 a 6:54 pm #

    Scusate, non risco a trovare Jovanotti e Ben Harper su Youtube. Qualcuno sa dov’è?

  40. kreisky marzo 2, 2008 a 11:27 pm #

    Gori a quando una critica dell’ultimo di Jovanotti? A me incuriosisce, l’hai sentito?Tricarico ha detto stronzo a Chiambretti, l’ho visto ed era evidente.

  41. acidshampoo marzo 3, 2008 a 12:21 am #

    Kreisky, al contrario di tuo fratello io non ho mai ascoltato Jovanotti. Lui invece andava pure ai concerti per limonare con le compagne di classe. Da quello che mi è arrivato di Jovanotti, penso sia fra le cose più lontane che possano esserci dai miei gusti (colpa mia probabilmente), quindi mi sa che non sarei tanto preparato e obiettivo per farne una recensione. Invece ne avrei tante da dire, e quasi tutte pessime, su “Studentessi”, l’ultimo LETALE album di Elio E Le Storie Tese.

  42. acidshampoo marzo 3, 2008 a 12:28 am #

    Pu-ragno, per l’esibizione di Ben Harper a Sanremo (con Jovanotti), clicca QUI e poi QUI.

  43. pepita marzo 3, 2008 a 1:31 am #

    > se tutta la fauna dei musical esce dalla foresta ed entra nella musica leggera, siamo finiti. E’ quello che diceva ieri sera la tipa in giuria: bella canzone, ma tutt’altro che da antologia sanremese (io però l’avevo detto che era troppo romanza). Che poi, tutti a dire che sti due erano bellisssssimi. Lei per carità, niente da dire (a parte che ieri sera era un ferrero rocher vestito da donna), ma di lui posso solo dire che ha una faccia di tonno, e tutta questa aitanza non l’ho vista. Anzi.Quanto agli Elii, dopofestival spettacolo (ieri sera mi ero anche piazzata a pane e nutella, e mi sono cuccata tutto il tg per poi scoprire che non c’era!), esibizione ec-ce-zio-na-le: al momento clou, complici i gialappi di sottofondo, ridevo da sola fragorosamente come una scema. La foto di Mangoni per me era il tocco di classe, considerato che in pochi hanno capito chi era e d’altronde gli altri non se lo sono neanche chiesto… E poi, provateci voi a stare sulla breccia per vent’anni e a tirare fuori sempre idee all’altezza. La vena si esaurisce oh!Infine, la mia amica Roosvelt, che di queste cose ne sa, sostiene che la Tatangela (fichissima, per carità, ma Roosvelt con lei è giustamente molto critica) sembra una splendida quarantenne e invece di anni ne ha solo 21, in più dice che la mesoterapia la aiuterebbe a eliminare i cuscinetti superflui sulle cosce. O che almeno, cortesemente, evitasse di indossare i pantaloni, che non sono per tutte nè, e si affidasse a una più classica longuette… 

  44. pepita marzo 3, 2008 a 1:33 am #

    Infinissimo. About Zampaglione, spocchioso e odioso come nessuno: spero che nonvenda neanche un disco e che nessuno paghi per andare al suo concerto asentire quella canzone pessima (e sì che la descrizione di un attimo miè piaciuta tantissimo in tempi non sospetti). Questa vecchia tecnica dicogliere in fallo chi ti critica è odiosa. Per tornare all’argomentoprecedente, è come se la mia amica Roosvelt, cellulitodotata, nonpotesse permettersi di dire la sua sulla Tatangelo senza sentirsi direzitta tu, che sei un’arancia ambulante. Come se uno stonato non potessedire a Tricarico che, soprattutto la prima sera, sembrava uscito dallaCorrida. Mah.

  45. pepita marzo 3, 2008 a 1:50 am #

    Onore al merito: quella Lucilla Agosti è stata davvero brava bravissima sera dopo sera. Simpatica ma sobria, sempre al suo posto senza strafare ma senza perdere un colpo, bella quanto basta per non sembrare scema (il rischio c’è, è pure bionda).. 10 ellode.  No?

  46. acidshampoo marzo 3, 2008 a 2:27 am #

    > Onore al merito: quella Lucilla Agosti è stata davvero brava bravissimasera dopo sera. Simpatica ma sobria, sempre al suo posto senza strafarema senza perdere un colpo, bella quanto basta per non sembrare scema(il rischio c’è, è pure bionda).. 10 ellode.  No?A me m’ha sorpreso. In quel programma sulla moda che presenta su MTV o La7, non le avrei dato due lire. Mi stava sul cazzo da morire. Superficiale, stupida, finta, antipatica, plastificata, avrei potuto aggettivarla in negativo ad libitum. Al Dopofestival mi sono ricreduto. Difficilmente mi capita.

  47. acidshampoo marzo 3, 2008 a 2:41 am #

    > Infinissimo. About Zampaglione, spocchioso e odioso come nessuno: spero che nonvenda neanche un disco e che nessuno paghi per andare al suo concerto asentire quella canzone pessima (e sì che la descrizione di un attimo miè piaciuta tantissimo in tempi non sospetti).No no, io non l’ho mai patito nemmeno prima. Quel suo stile presuntuosetto, con l’aria di chi si sente un genio, sensibile sì, però delicato, ma però profondamente sensibile. Gli occhini vicini-vicini, il nasino un po’ all’insù, i glicini in fiore: “Due destini che ci unisconooo…” Uno di quegli artisti, artisti del vivere in primis, di quelli che credono di amare come nessun’altro, ma tentano di scopare esattamente come Rocco Siffredi, con la testa di lei tenuta dentro al cesso. Il glicine e il wc-net nella stessa persona.

  48. rezio marzo 3, 2008 a 7:40 am #

     Quel suo stile presuntuosetto, con l’aria di chi si sente un genio, sensibile sì, però delicato, ma però profondamente sensibile. Gli occhini vicini-vicini, il nasino un po’ all’insù, i glicini in fiore: “Due destini che ci unisconooo…” Uno di quegli artisti, artisti del vivere in primis, di quelli che credono di amare come nessun’altro, ma tentano di scopare esattamente come Rocco Siffredi, con la testa di lei tenuta dentro al cesso. Il glicine e il wc-net nella stessa persona. quoto di cuore, ma due destini che ci uniscono mi era piaciuta, anche il video della stessa con i cartelli stradali e i catarifrangenti, poi ho visto zampaglione e soprattutto l’ho sentito parlare…molto prima di questo sanremo, quello è uno che si scoperebbe le quindicenni

  49. pu-ragno marzo 3, 2008 a 4:19 pm #

    > Pu-ragno, per l’esibizione di Ben Harper a Sanremo (con Jovanotti), clicca QUI e poi QUI. Grazie Acid. Che peccato che lui, Ben Harper, non abbia cantato. E che Baudo non lo conoscesse. Infatti anche quando Mollica ha detto che quest’anno c’erano ospiti internazionali mezze calzette, seconco me ha dimostrato ancora una volta che non capisce un cazzo (e già mi aspetto la rivolta dei difensori del nazional-popolare…)

  50. acidshampoo marzo 4, 2008 a 2:48 am #

    > Grazie Acid. Che peccato che lui, Ben Harper, non abbia cantato. E che Baudo non lo conoscesseMi chiedo anche se Baudo e l’Ariston tutto abbiano capito il saluto a Feiez di Elio e chi era Feiez. Magari hanno capito che Elio salutava un suo amico tecnico del suono. Pure Caramelleamare fino al 2002 scambiava Feiez per Afef.

  51. Daiana marzo 4, 2008 a 1:13 pm #

    Mi è piaciuto molto questo post…. sicuramente molto più del festival

  52. Daiana marzo 4, 2008 a 1:17 pm #

    Per precisione volevo dire che io il festival  non l’ho visto ma l’ho seguito attraverso i vostri commenti e link e siete stati così esaurienti ed efficaci che ho quasi la sensazione di averlo visto davvero. Complimenti a tutti i tuttologi dello sgargabonzi.

  53. infrarosa marzo 5, 2008 a 3:36 pm #

    daiana, che profilo t’è venuto? sono curiosa…. ps marinaio complimenti per l’osservazione sul cinema, mi hai detto la cosa giusta al momento giusto! 🙂

  54. Daiana marzo 7, 2008 a 12:01 am #

    daiana, che profilo t’è venuto?sul subito vittoria schiacciante delle A, pero poi  se ci riprovo tutto diventa possibile, e allora entro in crisi. te come mi vedresti?

  55. caramelleamare marzo 7, 2008 a 12:03 am #

    Pure Caramelleamare fino al 2002 scambiava Feiez per Afef.io afef tutt’ora me la sbatto nel culo 

  56. acidshampoo marzo 7, 2008 a 1:02 am #

    > io afef tutt’ora me la sbatto nel culoAttento a non scambiarla per Kofi Annan.

  57. infrarosa marzo 7, 2008 a 1:17 am #

    mah non ti conosco benissimo quindi non saprei e per questo ti ho chiesto, ma a intuizione avrei detto anche io la a. acid però la c e mai avrei pensato! 

  58. Daiana marzo 8, 2008 a 10:25 pm #

    allora sembra che mi conosci abbastanza… cmq brava perchè a me fare i test mi ha sempre divertito ora devo solo riuscire a farlo fare a caramelleamare…. cosa per altro impossibile. Non c’è verso, a lui non gli riescono i giochini dove bisogna rispondere e basta, non lo capisce. Pensa che l’altro giorno gli ho chiesto di elencarmi 10 cose, materiali e non che si porterebbe sulla luna se dovesse rimanerci da qui all’eternità. Dopo un pò che ci pensava e mi riempiva di domande mi ha detto: “forse una pallina e  poi …….” e poi è rimasto li a pensare qualche altra cosa.Ti dico solo che a una certa ora ho provato a suggerire io qualcosa tipo il calore di un abbraccio o il profumo di una rosa. Da allora non l’ho più visto.

  59. infrarosa marzo 9, 2008 a 1:20 am #

    se caramelle facesse il test forse sarebbe b, chissà. io invece la a come te se dimentico di essere schizofrenica con parecchie personalità che si tollerano a malapena

  60. frank marzo 9, 2008 a 10:14 am #

    Beata te, io ne ho una sola che stamani mi fa anche più schifo del solito. 😦

  61. caramelleamare marzo 10, 2008 a 6:24 pm #

    ho apprezzato veramente questo Dopofestival, pieno di momentimemorabili. Forse il Dopofestival migliore di sempre, seguito dai duedi Chiambretti (1998 e 2007).questo si, mi sto pentendo di non averlo seguito. quelle poche cose che ho visto mi sono garbate cosi come l’atmosfera che c’era.nel frattempo non sapevo che fosse uscito l’ultimo di elio.mo lo scarico

  62. caramelleamare marzo 10, 2008 a 6:40 pm #

    Uno di quegli artisti, artisti del vivere in primis, di quelli checredono di amare come nessun’altro, ma tentano di scopare esattamentecome Rocco Siffredi, con la testa di lei tenuta dentro al cesso. Ilglicine e il wc-net nella stessa persona.questa è una delle caratteristiche che meglio riconosco nelle persone, e non la sopporto. e lui, zampagliamoci, è esattamente cosi.anche io prima credevo che sapevo amare piu di tutti, poi ho scoperto che non è assolutamente cosi.  che per me esisto solo io nell’universo. che sono in grado di condividere veramente qualcosa una volta ogni due settiamane. e che cmq anche in questo caso sono schiavo del mio stato ormonale.pero almeno non vado in giro a rimediare scopate nel culo facendo il sensibile. semmai spesso faccio dei rumorosissimi pompini a chi me li chiede

  63. infrarosa marzo 10, 2008 a 11:41 pm #

    oh acid a me questo zampaglione (non so chi sia ne’ come canti, ho visto solo un filmato su youtube) mi ricorda un po’ il buricchi, presente? fa delle espressioni simili o mi sbaglio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: