Morire a vent’anni

12 Dic

morire_325

Ci sono credenze tutte da rivedere. Che a una dichiarazione d’amore possa seguire un lieto fine, che una zampa di coniglio porti bene, che nella vita si possa cambiare. Lo stesso per quelli che pensano che la malinconia abbia una cura, almeno una via di fuga. Non so cos’è, che forma abbia, quel buio nello stomaco più impalpabile dell’anima e più presente dell’assenza di chi si è perduto. Una strana macchiolina anche nelle polaroid più felici, quel puntino scuro che ti rendeva teneramente fragile da piccolo e che ora, cresciuto, ti rende solo impresentabile alle feste dove si recita il copione dell’allegria. E’ quel vento gelido che ti fischia dentro le ossa, certe notti, anche nel calore dell’abbraccio della donna che t’ama. Malinconia liquida, svelta ad occupare ogni nuovo squarcio. E’ nero catrame che s’apre lento la strada nelle tue vene, senza lasciare nulla com’era prima. Ricordo le mattine di marzo, quando avevo la metà dei miei anni. Mi svegliavo che finalmente la luce del sole penetrava dalle tapparelle, annunciando la fine della scuola e vacanze che invece non sarebbero finite mai. La vita, quindici anni dopo, è svegliarsi senza nemmeno sapere che ore sono, senza il coraggio di aprire le finestre e vedere se la stanza si illumina. Se c’è il sole che importa? Lo conosco già, l’ho già visto, mentre piangevo disperato l’ho guardato ad occhi aperti fino ad accecarmi. Ti dicono che il mondo è pieno di scorci e opere d’arte meravigliose, capaci d’illuminare le tenebre della vita. Non bisogna avere pregiudizi, magari uno di questi è dietro l’angolo, ti dicono. Peccato che io di quelle meravigliose opere, che mai vedrò, conosco benissimo le stupide, inutili, patetiche tempere con cui sono fatte. Sinceramente, non penso di perdermi molto.
Cosa sarà, che fa morire a vent’anni anche se vivi fino a cento?

Annunci

70 Risposte to “Morire a vent’anni”

  1. infrarosa dicembre 12, 2007 a 4:01 am #

    bellissima gori, direi che ancora una volta hai trovato le parole

  2. Oleandro dicembre 12, 2007 a 11:40 am #

    Ragazzi, ho finito la binzina. Sono per lo Scopetone direzione Arezzo. A spinta forse arrivo si e no dal Mazzi. Se vado verso San Zeno trovo la Q8. Eccoci. Porcaputtana il solito omino col cappello davanti. Stavolta sono spacciato. Mettete in moto la macchina e venitemi a prendere. Svincolo Ristorante il Torrino. Veloci.

  3. caramelleamare dicembre 12, 2007 a 1:40 pm #

    franci, questo pare un trailer di uno dei tuoi racconti.voglio sperare che il seguito tu l’abbia gia consegnato nelle mani del gori

  4. caramelleamare dicembre 12, 2007 a 1:54 pm #

    ma il “puntino nero” è la fica? m’è preso il singhiozzo 

  5. acidshampoo dicembre 12, 2007 a 3:53 pm #

    Prima immagine di Where The Wild Things Are, di Spike Jonze, dal classico per bambini di Maurice Sendak. Questa volta non c’è Charlie Kaufman alla sceneggiatura, che in compenso uscirà con un film diretto/scritto da sè.http://www.mtv.com/shared/promoimages/movies/movies_blog/062107_wildthingsare_big.jpg

  6. acidshampoo dicembre 12, 2007 a 4:02 pm #

    CAZZO! Rititolazioni come peggio non si potrebbe!Cassandra’s Dream, di Woody Allen, in Italia sarà “Sogni E Delitti” (roba da fiction con Barbareschi).There Will Be Blood, di Paul T. Anderson, da noi diventa “Il Petroliere” (non voglio crederci!)Senza contare che dopodomani esce Eastern Promises, di David Cronenberg, distribuito come “La Promessa Dell’Assassino” (titolo da film distribuito solo per l’home video).

  7. lozissou dicembre 12, 2007 a 4:35 pm #

    Che cosa?!Ti stavo infatti pe chiedere se sapevi già come sarebbe stato tradotto There Will Be Blood (titolo già capolavoro, cazzo!). “Il petroliere”… già, perché il film fa tanto “Il gigante”, e così via, di nomi altisonanti.No, “Sogni e delitti” è roba da imitazione di Woody Allen, ma che non ci sta un cacchio per questo film. Sogni? Mah. Jonze con Sendak… però però!

  8. Daiana dicembre 12, 2007 a 7:46 pm #

    Magari la tristezza fosse arrivata a vent’anni!Fin da piccina io mi immaginavo di essere vecchia e cercavo di concentrarmi per capire che cosa potesse voler dire la malinconia di tutta una vita. Fin dal primo giorno delle vacanze iniziavo a pensare al giorno in cui le avrei rimpiante. Ho sempre avuto paura di arrivarci impreparata alla malinconia. Vent’anni dopo mi accorgo di esserci abituata ma non mi serve a niente. L’unica sensazione è quella di aver perso tempo, quando ancora potevo scegliere, a far qualcosa che invece ora mi occuperà per la maggior parte del tempo e non lo posso evitare.Ma l’importante è che anche quest’anno arriverà l’anno nuovo e vedrete che tutto si sistemerà! Auguroni a tutti!

  9. Nicola dicembre 12, 2007 a 7:54 pm #

    Daiana esattamente come te, hai espresso quello che penso io. Tutto tranne il primo rigo. gori il post mi è piaciuto. Nofri, hai chiavato in Danmarca, ti prego aggiornami.

  10. infrarosa dicembre 12, 2007 a 8:34 pm #

    no, palazzi, non ho chiavato in danimarca

  11. pu-ragno dicembre 12, 2007 a 8:42 pm #

    Dire bello questo post non serve a niente. Sarebbe bello senon portasse vera sofferenza. E che sofferenza i “vicini” dellamalinconia, quelli che vi stanno accanto. Così come siete indifferenti allecattedrali, le tempere e le vacanze che ancora non sono finite siete indifferenti agli sforzi e alla malinconia di chi vi sta accanto, concentrati sui vostri. Pensate di avere l’esclusiva. Si potrebbe soffrire insieme e invece… è una lotta di classe.

  12. acidshampoo dicembre 12, 2007 a 9:46 pm #

    Pu-ragno, dai per scontato che il malessere orizzontale dei nostri vicini valga quanto il nostro. Difficilmente è così, la maggior parte dei fruttivendoli e metà delle catechiste sentono solo dolori verticali. E poi che cazzo ne sai? Magari io ho una capacità d’empatia notevole. In ogni caso un po’ di rispetto quando scrivi su questo blog, grazie. Ricordati che io sono uno dei protagonisti del ‘900 insieme a Pasolini e Picasso (questa cosa non la dico io, ma mi è stata detta da Umberto Eco e lo ringrazio per questo).

  13. pu-ragno dicembre 12, 2007 a 9:50 pm #

    Scusa Acidshampoo. Pensavo di essere su un altro blog, quello del gruppo di autoaiuto per le vittime delle malinconie degli altri 🙂

  14. Nicola dicembre 12, 2007 a 9:57 pm #

    Pasolini, Picasso e Paolini (non dimentichiamolo), i protagonisti. Come le penne panna, prosciutto e piselli. infrarosa, nn so se avrei preferito la risposta sì o no: per un verso era meglio il sì, per tutto un discorso che porto avanti sulle cose trombereccie e i moralismi, dall’altro il no perchè io non sono mai andato in danimerca nè posso ospitare straniere a cas mia etc.. quindi, mi accorgo, che era meglio se non mi rispondevi o megli se mi davi una risposta evasiva.

  15. acidshampoo dicembre 12, 2007 a 10:25 pm #

    > per un verso era meglio il sì, per tutto un discorso che porto avanti sulle cose trombereccie e i moralismiTi ricordo Nicola che la Infrarosa è una mia ex, quindi porta rispetto.

  16. acidshampoo dicembre 12, 2007 a 10:27 pm #

    > Scusa Acidshampoo. Pensavo di essere su un altro blog, quello del gruppo di autoaiuto per le vittime delle malinconie degli altri :)Hai vintobbene porcoddio!

  17. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 5:07 am #

    Due aggiornamenti sul caso Luttazzi.Qui sulla sesta di Decameron e una mail di Luttazzi a Repubblica:http://www.tvblog.it/post/7365/daniele-luttazzi-la-sesta-di-decameron-a-teatro-e-la-mail-a-repubblicaQui una dichiarazione ufficiale da parte di La7 su quanto è accaduto:http://www.tvblog.it/post/7368/la7-pubblica-una-nuova-nota-sul-caso-luttazzi-decameron

  18. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 5:45 am #

    >  Ti stavo infatti pe chiedere se sapevi già come sarebbe stato tradotto There Will Be Blood (titolo già capolavoro, cazzo!). “Il petroliere”… già, perché il film fa tanto “Il gigante”, e così via, di nomi altisonanti.Io avrei osato anche di più: “Il Petroliere Pazzo”.

  19. infrarosa dicembre 13, 2007 a 8:16 am #

    palazzi, la mia risposta è molto precisa. infatti sono stata in svezia.

  20. rezio dicembre 13, 2007 a 10:22 am #

    Una strana macchiolina anche nelle polaroid più felici, quel puntino scuro che ti rendeva teneramente fragile da piccolo e che ora, cresciuto, ti rende solo impresentabile alle feste dove si recita il copione dell’allegria. bel post acid, bello davvero complimentidovresti fare lo scrittore:-)))come daiana ho iniziato a 10 anni ad essere malinconico; in 5ta elementare, il classico bambino triste, ora non me la meno più, alle feste ci vado anche da impresentabile fanculo

  21. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 2:17 pm #

    QUI notizie sul prossimo film di Terence Malick.

  22. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 2:23 pm #

    Grazie Rezio!> alle feste ci vado anche da impresentabile fanculoMa quello anch’io, anche perchè non potrò mai dire di no a dove si mangia aggratisse.

  23. ilmarinaio dicembre 13, 2007 a 2:58 pm #

    Ok, Gori, ma dal link citato da te sul caso Luttazzi questa sua dichiarazione è troppo bella, mi permetto di copiarla e incollarla, anche per chi non avesse voglia di cambiare sito:La volgarità è la tecnica della satira. Con questa tecnica, la satira esprime idee e opinioni, censurare la satira (in nome del cattivo gusto o di altri principi volatili e capziosi) è censurare le opinioni. E’ fascismo. Chi si attarda in disquisizioni sul buon gusto è un censore. Punto. L’unico limite lo stabilisce la legge: diffamazione, calunnia. La satira è arte: o è totalmente libera, o non è satira.Se io parlo del sostegno immondo di Ferrara alla guerra criminale di Bush, Blair e Berlusconi in Iraq, e voi vi scandalizzate dei toni satirici invece che di Abu Grahib o del napalm a Falluja, la vostra scala di valori è corrotta. Era questo il significato di quel monologo. Come volevasi dimostrare

  24. ilmarinaio dicembre 13, 2007 a 3:12 pm #

    Devo dire invece, a riguardo dell’argomento del post:  io stomeglio ora di quando avevo 15 anni.  A 15 anni mi sfuggivano lecoordinate del mondo, mi aggiravo come in una nebbia, pieno di domandee di inquietudini.  Ora non è che a tutte abbia dato risposta, maalmeno qualche strategia, qualche “dritta” programmatica ce l’ho. Ma forse neanche ce l’ho perché l’ho capita:  semplicemente perchél’ho scelta.  Uno capisce sempre poco del mondo, ma a forza difrequentarlo sceglie via via di comportarsi in una certa maniera.Per quanto riguarda le feste dove si recita il copione dell’allegria,io sostengo che è meglio farsi riconoscere già quando si arriva. In genere io vado a queste feste con un babbuino al guinzaglio, che hoprecedentemente tenuto digiuno per due o tre giorni.  Al mioarrivo, urlo “Vedi di fare il bravo, oggi, eh!  Non ti arrampicaresu nessuno!!!”.  Poi, a sorpresa, lo scateno su qualche vecchiettacardiolabile.  “Ora mi stai facendo arrabbiare!!!” sbraito, ecomincio a frustarlo in mezzo alla gente.  Alla fine fingo diperdere il controllo, estraggo la 44 Magnum e sparo all’impazzata,aprendo buchi nel muro.  Quando il babbuino è scappato, minimizzola cosa, e faccio l’annoiato finché i miei schiavi nubiani mi portanovia in lettiga.

  25. Nicola dicembre 13, 2007 a 3:25 pm #

    > infatti sono stata in sveziaah ok, allora correggo il tiro. hai trombato in svezia?

  26. pu-ragno dicembre 13, 2007 a 6:43 pm #

    >come daiana ho iniziato a 10 anni ad essere malinconicoMa com’è che siete tutti malinconici, ve lo siete mai chiesti? Senza polemica (e senza troppa serietà). Cioè, vi siete chiesti come mai siete malinconici in tanti? Curioso però che spesso il malinconico si sente solo.

  27. pu-ragno dicembre 13, 2007 a 6:55 pm #

    Una notizia interessante. Clicca qui 

  28. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 7:01 pm #

    > Ma com’è che siete tutti malinconici, ve lo siete mai chiesti? Senza polemica (e senza troppa serietà). Cioè, vi siete chiesti come mai siete malinconici in tanti? Curioso però che spesso il malinconico si sente solo. Curioso quanto tu sia un rottoinculo, caro Pu-ragno. Se non capisci la frase “sentirsi solo fra la gente”, sentita mille volte in diecimila canzonette e centomila filmacci, non è colpa mia. Se quella gente è del tuo stesso stato d’animo, poco cambia. Se ti manca la sola figurina di Amarildo per completare l’album dei calciatori Panini e non puoi richiederla, il tuo reflusso gastrico non si placa se sai che Amarildo manca anche al tuo vicino di casa. Anzi è peggio, perchè ti viene l’ansia che lui Amarildo lo troverà e tu no.Che poi è il segreto di una vita serena: trovare Amarildo.

  29. pu-ragno dicembre 13, 2007 a 7:12 pm #

    Scusa di nuovo Acidshampoo, non sapevo che su questo blog non si possono scrivere sensazioni diverse dalle tue (non ti scaldare tanto, occhio al reflusso!)

  30. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 7:14 pm #

    Infrarosa, ho appena visto la sesta puntata della quinta stagione di Nip/Tuck. E’ la puntata “strana” della stagione, ogni stagione dalla seconda ne ha una. L’episodio alla Sliding Doors nella seconda, la strage all’aeroporto nella terza, la puntata futuristica nella quarta, il reality show in questa. Mi è piaciuta molto, anche se non mi ha fatto impazzire rispetto ad altre. Un ottimo diversivo, ma il tipo di narrazione di Nip/Tuck mi piace così tanto, che non ho sentito il bisogno di questa parentesi alla “Dr. 90210”. Però quello che succede all’interno è sempre succulento e cicciuto, e ho il sospetto che qualcosa di “ENORME” sia dietro l’angolo. Secondo me i toni brillanti di questa stagione si stanno per spezzare e il dramma, quello vero, è a due passi.

  31. Daiana dicembre 13, 2007 a 7:15 pm #

    ah ok, allora correggo il tiro. hai trombato in svezia?nicola basta, mi fai eccitaree se leggi questo messaggio prendi una malattia venerea entro 9 giorni

  32. caramelleamare dicembre 13, 2007 a 7:16 pm #

    ah ok, allora correggo il tiro. hai trombato in svezia?nicola basta, mi fai eccitaree se leggi questo messaggio prendi una malattia venerea entro 9 giorni

  33. anfiosso dicembre 13, 2007 a 7:17 pm #

    Io a quel link de La7 non sono riuscito a farmi rispondere, cazzo. Chi se ne importa se Luttazzi è volgare. Non è più importante sapere se è stato aggredito?

  34. anfiosso dicembre 13, 2007 a 7:18 pm #

    Comunque le lettere e le cifre della finestrella sono cambiate molto, qui sotto.

  35. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 7:19 pm #

    > e se leggi questo messaggio prendi una malattia venerea entro 9 giorni Ce lo vedo che legge questo messaggio, alza di scatto le mani (fresche di manicure) dal mouse e caccia un gridolino isterico alla Leo Di Sanfelice.

  36. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 7:21 pm #

    > Scusa di nuovo Acidshampoo, non sapevo che su questo blog non si possono scrivere sensazioni diverse dalle tueCerto che si possono scrivere! Puoi scrivere tutto quello che vuoi e ti invito a farlo. Solo che se, ai miei occhi, sono cazzate dialettiche, beh non te lo mando a dire.

  37. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 7:21 pm #

    > Comunque le lettere e le cifre della finestrella sono cambiate molto, qui sotto.Sono tornate ad essere quelle vecchie, quelle prima del codice solo alfabetico, che per me resta il migliore per come profetizzava certe cose.

  38. pu-ragno dicembre 13, 2007 a 7:22 pm #

    Sì, ma il link sul porno l’hai letto?

  39. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 7:23 pm #

    > nicola basta, mi fai eccitareDaiana, ma che caaaaaaaazzo dici?!?!Si pensa di conoscere bene le persone, e invece…

  40. caramelleamare dicembre 13, 2007 a 7:29 pm #

    semplicemente stupendo, non ho mai riso così tanto. andate QUI e sentite le canzoni

  41. caramelleamare dicembre 13, 2007 a 9:23 pm #

    alla Leo Di Sanfelicel’ho sentito qualche mattina fa sulla rai che cantava dei versi di roba di poesia credo, o cmq roba di scrittori antichi, facendoci sopra una canzoncina frocia. m’è rimasto parecchio bene. pero il su cd non l’ho ascoltato bene ancora

  42. infrarosa dicembre 13, 2007 a 10:31 pm #

    Anzi è peggio, perchè ti viene l’ansia che lui Amarildo lo troverà e tu no. gori, parole pregnanti. a proposito: HO VISTO LA SETTIMA E Sì, IL DRAMMA é DIETRO L’ANGOLO, ma per ora se ne intravedono pian piano i contorni. succedono e succederanno cose che volevo succedessero fin dalla prima volta che mi hai fatto vedere nip/tuck, ho l’impressione… non ti dico niente. se ne parla quando torno 🙂

  43. rezio dicembre 14, 2007 a 12:36 pm #

    Ma com’è che siete tutti malinconici, ve lo siete mai chiesti?  si, me lo sono chiesto, risale tutto tutto all’infanzia, come al solito)) dovrei sentirmi in colpa? chissà in futuro il malconcio malinconico potrebbe essere perseguibile penalmente, prima di uscire di casa ci si dovrà ricordare di indossare il sorriso di ordinanza, tipo il joker di jack nicholson 

  44. acidshampoo dicembre 14, 2007 a 2:17 pm #

    > succedono e succederanno cose che volevo succedessero fin dalla prima volta che mi hai fatto vedere nip/tuckQuindi succede che Nip/Tuck viene cancellato per non turbare le donne incinte?Appartischerzi: bene bene!

  45. acidshampoo dicembre 14, 2007 a 2:22 pm #

    > pero il su cd non l’ho ascoltato bene ancoraLui in tv è un personaggio delizioso, fuori dal tempo, dalle mode, un alieno veramente. Il cd per me è un must assoluto e infila una perla via l’altra dall’inizio alla fine. Merita un ascolto approfondito. E Mad Men un’approfondita visione.

  46. caramelleamare dicembre 14, 2007 a 3:08 pm #

    tipo il joker di jack nicholsonecco un attore che non se regge, patetico nel peggiore dei modi 

  47. caramelleamare dicembre 14, 2007 a 3:09 pm #

    io ho visto la seta di NT, boh, che dire, sicuramente m’ha dato meno di tutte le altre. con quel montaggio poi era nache piu faticoso sguire  quel che dicevano. non saprei che difetti potrebbe avere ne se ce n’ha, ma io avrei preferito una puntata standard. m’arrivano di piu. poi ora eden è il personaggio meglio

  48. caramelleamare dicembre 14, 2007 a 6:35 pm #

    s

  49. caramelleamare dicembre 14, 2007 a 6:37 pm #

    cronenberg è arrivato anche qua a montevarchi. vedo che nel cast c’è anche vincent cassel. io lui non lo reggo, pero credo che cronenberg sia il regista giusto per gestirlo nel modo migliore

  50. acidshampoo dicembre 14, 2007 a 8:20 pm #

    Invece qua ad Arezzo il film di Cronenberg inspiegabilmente non è uscito. Nella pagina di Uci Cinemas c’è pure la pubblicità, ma niente film. Speriamo per la prossima…

  51. acidshampoo dicembre 14, 2007 a 8:26 pm #

    > prima di uscire di casa ci si dovrà ricordare di indossare il sorriso di ordinanza, tipo il joker di jack nicholson  In tal senso, nell’espressione opposta di Buster Keaton c’era tutto il senso della vita: “non c’è proprio niente da ridere”.

  52. acidshampoo dicembre 14, 2007 a 9:45 pm #

    SEGNALAZIONEVi segnalo un volume imperdibile, che è pure un’ottima strenna.Compratelo per voi o regalatelo, ma non v’azzardate a lasciarlo in edicola!———————–“KEN PARKER – SPECIALE 30° ANNIVERSARIO”€7,50 18×26, B., 320 pp., b/n – In occasione del compleanno di LungoFucile, Panini Comics è orgogliosa di pubblicare questo nuovo libro,per festeggiare l’evento assieme agli appassionati e agli autori. Cosatroverete nelle pagine di questo albo extra-sized? Sotto una copertinacompletamente inedita di Ivo Milazzo, appariranno tre delle piùimportanti storie del personaggio scelte, direttamente dagli autori,come le più rappresentative. Il tutto verrà commentato da GiancarloBerardi con un testo scritto appositamente per l’occasione! E non ètutto, perché per rendere davvero imperdibile la proposta, presenteremoben 32 pagine a colori, con un’intervista ai due grandi autori,materiali poco visti, illustrazioni e tutto il necessaire per conoscereal meglio questo meraviglioso eroe e il suo mondo.

  53. lozissou dicembre 15, 2007 a 12:34 am #

    >Compratelo per voi o regalatelo, ma non v’azzardate a lasciarlo in edicola!Cioé tre doppioni fatti e finiti, in pratica? Ma m’azzardo eccome a lasciarlo ‘ndo sta, operazione “strenna di Natale” che non è altro! Sotto con le baionette, miei prodi!

  54. acidshampoo dicembre 15, 2007 a 2:22 pm #

    Ma quanto sei cretino, Donati. E’ ovvio che il mio consiglio era riferito a chi non conosce Ken Parker o chi lo conosce ma non ha mai letto quei tre capolavori del fumetto. Inoltre, nel volume (bello e che costa due lire), ci sono anche diversi contenuti inediti.Pensavi che volessi consigliare di comprarsi una seconda copia, a chi già ne ha una prima? Ma che cazzo te dice il cervello, Donati?

  55. chiara dicembre 15, 2007 a 3:14 pm #

    ho giusto riscosso la paghetta per aver portato fuori Asia, una cagnetta, in questa settimana.ah, volto nascosto …l’apprezzo in crescendo! il prossimo numero l’attendo molto di più rispetto alla volta scorsa! …il post non lo commento…è…no, non dico niente (o non dico qualcosa?bho)_Chiara_

  56. lozissou dicembre 15, 2007 a 3:36 pm #

    >Pensavi che volessi consigliare di comprarsi una seconda copia, a chi già ne ha una prima?  Dava tutta quell’aria, ti dirò. Né, conoscendoti, mi pareva taaaanto fuori luogo.>Ma che cazzo te dice il cervello, Donati?Me dice che tu c’hai la casa piena di doppioni e che, quindi, almeno per Ken Parker, visti poi i pezzi inediti, potevi quantomeno consigliarlo a TUTTI. Ripeto: non ho pensate a Marte…ps. ma poi, per le cose che ti piacciono, quanta ansia avrai sempre di dire che costano “due lire”?

  57. acidshampoo dicembre 15, 2007 a 4:14 pm #

    Donati, sei un cretino come non ce ne sono.Se in casa mia ho dei doppioni, sono cazzi miei. Lungi da me pensare che gli altri, in questo, si debbano regolare come me. Ognuno poi ha le sue compulsioni ed è assurdo cercare di sdoganarle agli altri. E a che pro, soprattutto? Ma ci pensi a quello che dici? Quindi, per te, ogni volta che ho consigliato una serie tv sui dvd supplemento a Tv Sorrisi & Canzoni, un fumetto o un film, per te l’ho fatto contando che chi già ce l’aveva lo ricomprasse? Te sei fuori di testa.Semplicemente, per me quel (gran bel) volume è un regalo perfetto, da farsi e da fare.Sul fatto che quel volume costa due lire, ti sfido a dire il contrario. Se lo vendessero in libreria costerebbe il triplo. Ma tu sei così, non sai vedere al di là del tuo naso e vai dove ti portano i luoghi comuni correnti. Senza critica, senza un pensiero tuo, coi paraocchi, indipendente da niente di niente.

  58. lozissou dicembre 15, 2007 a 4:24 pm #

    >Donati, sei un cretino come non ce ne sonoNòva questa… Dava quell’idea, ripeto. In questo caso. Ho mai detto tutti i supplementi da te via via citati, forse? NO. Solo che anche tu c’hai da portare acqua al tuo mulino, e via di iperbole. “Dava” quell’idea, non “era” quell’idea. Però ti invito a rileggerti. C’era quel certo sentore non so che. Punto. Fine lì.>Senza critica, senza un pensiero tuo, coi paraocchi, indipendente da niente di niente.Aah, ieee… arieccoti l’ariete. Come se avessi asserito il contrario, ovvero è caro. Guai, guai! Bonelli e Ken Parker sempre super accessibili, super popolari, super super. Topolino però magari è di lusso… (magari, magari, non sto ipotizzando certezze.)

  59. acidshampoo dicembre 15, 2007 a 7:06 pm #

    > Topolino però magari è di lusso… (magari, magari, non sto ipotizzando certezze.)Donati, ma chi t’ha detto cotica sul prezzo di Topolino? Io dico solo che è un fumetto per cittini ritardati, non altro.Il prezzo è da edicola, quindi accessibilissimo, se fai il confronto con quanto succede fuori dall’Italia. Anche se, va detto, ci sono tante pagine di fumetto quanto pubblicità eh. Al contrario dei Bonelli, dove non c’è mai stata una pubblicità in settant’anni. Anche lì: altra classe.

  60. Dillydoll dicembre 16, 2007 a 1:07 am #

    Bello questo post…riesci sempre a toccare le corde del mio umore corrente!Ma forse il punto è che sono un’inguaribile malinconica cronica…!Allora, sei riuscito a vedere il finale di rescue me?E voi altri come siete messi? Venite a commentare nel forum, mi raccomando!! 

  61. caramelleamare dicembre 16, 2007 a 9:21 am #

    Pensavi che volessi consigliare di comprarsi una seconda copia, a chigià ne ha una prima? Ma che cazzo te dice il cervello, Donati?io l’avevo capito che io che ce l’ho tutto no lo dovevo comprare. non che me farebbe schifo averlo. a proposito di fumetti. sull’ultimo di dampy, prima che inizi il racconto dicono che è disponibile un Portfolios diesegnato da bocci. è su cartoncino extralusso in formato grande e ci sono le sue rappresantazioni di tutti i maestri della notte incontrati fin ora, piu i tre protagonisti. euro 20questo si che mi fa gola, o no gori?è richiedibile alla starshop

  62. acidshampoo dicembre 16, 2007 a 10:59 am #

    No Caramelle, non sono tutti i Maestri incontrati fino ad oggi (magari!). Ce n’è solo un pugno. Leggi meglio, c’è scritto chi c’è. Comunque sai, a dare retta, di portfolio così ne escono tanti. Basta andare sul sito della Bonelli e vedere quanti disegni promozionali vengono fatti, per Dampyr e le altre serie, in occasione dei vari incontri fumettistici. Per me, per il prezzo che costa e per quello che contiene, è abbastanza rinunciabile. Senza contare che Bocci, comunque bravissimo, non è certo fra i miei disegnatori di Dampyr preferiti.

  63. acidshampoo dicembre 16, 2007 a 11:04 am #

    Dillydoll, la puntata finale l’ho vista e mi ha toccato molto l’epilogo, che comunque era nell’aria da inizio puntata. Secondo me quest’ultima serie, nel complesso, è appena (sottolineo appena) più debole delle precedenti. Ma è un’impressione mia, momentanea e negoziabilissima, se la rivedessi probabilmente la cambierei. Forse è perchè, a parte quello che succede nel finale della terza puntata, questa serie non è stata generosissima di grandi eventi. Ma si sa che Rescue Me non è per i grandi eventi che si fa amare, ma per la quotidianità che racconta.E ora NON VEDO L’ORA di iniziare a vedere The Job, la prima serie di Denis Leary!Me racumandi eh…

  64. Dillydoll dicembre 16, 2007 a 12:46 pm #

    Ti aspetto però a commentare di là! Mi raccomando!!!

  65. infrarosa dicembre 16, 2007 a 8:05 pm #

    caramelle, te credo che ti piace eden: sei te trasformato in femmina!

  66. Daiana dicembre 17, 2007 a 6:05 pm #

    caramelle, te credo che ti piace eden: sei te trasformato in femmina!crdo che tu gli abbia voluto troppo bene infrarosa… Caramelle non ce l’ha un motivo umano per fare quello che fa, lo fa e basta. 

  67. caramelleamare dicembre 17, 2007 a 11:48 pm #

    grazie ragazze, grazie

  68. acidshampoo dicembre 18, 2007 a 2:36 am #

    Vogliamo un catfight in piena regola!START!

  69. infrarosa dicembre 18, 2007 a 2:42 am #

    no no, io ho già fatto la mia parte, ho pensato alle puzzole, no ai gatti. però col fango ci farei un pensierino, in realtà perché ho sempre sognato di sguazzare nel fango in quel modo

  70. caramelleamare dicembre 18, 2007 a 5:30 pm #

    toh, oggi me so dimenticato de mangiare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: