2006/2007 al cinema

4 Dic

Per l’aria che tirava nei primi mesi della passata stagione cinematografica, pareva impossibile che ci saremmo portati a casa anche solo una manciata di bei film. D’altronde è stato l’anno in cui Woody Allen ci ha servito il suo film più inutile, Brian De Palma il più brutto, Martin Scorsese (di nuovo) l’ombra di quello che è stato e su cui ancora speravamo. Per fortuna l’anno nuovo ha salvato la baracca e, a stagione ormai inoltrata, sono fioriti film imperdibili, spesso a sorpresa. Così, la lista che doveva comprendere le dieci pellicole migliori dell’anno, quest’anno ne ospita una dozzina.

BREAKFAST ON PLUTO (di Neil Jordan) [TRAILER]

Da anni a questa parte mi aspetto da Neil Jordan solo capolavori. Nonostante questo, Breakfast On Pluto ha superato ogni mia attesa. Un film incontenibile, straripante, tutto da vedere e da sentire, un road movie dove la strada è la vita, tenero ma amarissimo, come la vita stessa. Il protagonista è un giovane travestito, ma qua siamo lontani mille miglia da certo cinema frocio accatta-consensi.

LE COLLINE HANNO GLI OCCHI (di Alexandre Aja) [TRAILER]

Alta Tensione, opera precedente del giovane Alexandre Aja, era un film splendido fino al deludente finale. Io mi ci mangiai le mani. Nella sua trasferta americana, Aja, invece di lasciarsi anestetizzare, confeziona il suo film perfetto tout-cout. Remake del classico di Wes Craven, questo se lo divora a colazione. Niente comicità cazzara, ottima gestione del dramma e della tensione, una regia di genere come non ce ne sono, avvolgente e rigorosa insieme.

MARIE ANTOINETTE (di Sofia Coppola) [TRAILER]

Se ogni gradino illustra quelli precedenti, Marie Antoinette è lo spendido terzo atto di un’opera senza soluzione di continuità che è la filmografia di Sofia Coppola. All’autrice non serve una storia nel senso classico per rapirci, perché il mondo che rappresenta è un’immersione nel nostro più ancestrale sentire, nell’adolescenza vissuta e immaginata, l’unica età in cui si impara qualcosa, tutta nello sguardo di Kirsten Dunst.

ROCKY BALBOA (di Sylvester Stallone) [TRAILER]

Nessuno gli dava due lire, ma il vecchio Sly ha messo a tacere anche i più scettici. L’epilogo della saga di Rocky è un film decadente, intimo e personale, dove lo spettatore diventa quasi un voyeur dell’animo di Rocky/Sly. Fuori da ogni moda, certo ed efficace, un film imperfetto dove le ingenuità danno calore a anima al risultato finale. Questa è l’alba di una nuova rinascita per l’artigiano Stallone, autore sensibile e d’invidiabile polso.

EDMOND (di Stuart Gordon) [TRAILER]

Un grigio travettino si perde nel gorgo demoniaco di una iperreale New York by night. William H. Macy nel ruolo della sua vita, in una storia asciuttissima, poco più di 70 minuti, scritta dal vecchio lupo David Mamet. Stuart Gordon alla regia, passa dallo splatter nel senso classico al gore dell’anima. Il cast di comprimari è memorabile, la scena della lite fra Macy e la Stiles è storia.

N – IO E NAPOLEONE(di Paolo Virzì) [TRAILER]

L’unico vero erede della commedia all’italiana, confeziona il suo settimo grande film, forse quello più ambizioso (non solo produttivamente). Il cinema di Virzì, apparentemente umile, ha in realtà carattere da vendere, così che funziona a prescindere dal contesto storico, sociale e geografico. Come consuetudine, il sorriso si miscela col dramma in modo fluente e caldo. Qualche azzardo di troppo, come Mastandrea che cerca di spacciarsi per livornese, non influiscono sul pregevole risultato finale.

L’ALBERO DELLA VITA (di Darren Aronofsky) [TRAILER]

Un’opera titanica, di un’ambizione smisurata, che ha diviso la critica e scontentato il pubblico. Da fan di Aronofsky, l’aspettavo al vaglio non senza qualche timore, ma mi son trovato davanti ad film perfetto, impeccabile e di quelli “della vita”. Probabilmente l’oggetto più vicino all’estetica di Kubrick che sia apparso da anni su uno schermo. Un’opera rigorosa, complessa ma sempre di grande lucidità. Tra le (tante) altre cose, una sentita e necessaria riflessione sulla morte lontana da tanta fuffa radical chic.


BORAT
(di Larry Charles) [TRAILER]

Un film con protagonista l’irresistibile personaggio di Sasha Baron Coen, difficilmente avrebbe potuto essere meno che imperdibile. Ma l’esordio di Borat al cinema è stato comunque migliore di ogni attesa, grazie ad un film che spicca per intelligenza, arguzia e idee chiare. Un progetto meditato e ben lontano dall’istant-movie per cui si spaccia e si fa amare. Provocatorio, impresentabile, selvaggio. Insieme al secondo Jackass, la summa del suo sottogenere.

HOSTEL: PART 2 (di Eli Roth) [TRAILER]

Al suo terzo lavoro, Eli Roth mostra di essere un regista con tutti i crismi, oltre che un irresistibile cazzaro. Hostel 2 è il “dark side” del primo capitolo, una sorta di remake speculare dove cambia il punto di vista. Cinema sgangherabile, dove contano più le singole parti che la somma delle stesse, in cui ogni sequenza ha il suo fulcro d’interesse interno, esattamente come dovrebbe essere sempre nel cinema dell’orrore.

APOCALYPTO (di Mel Gibson) [TRAILER]

Gli stilemi de La Passione Di Cristo ci sono tutti: agonia, splatter, espiazione, rinascita. il redneck Mel Gibson porta avanti la sua estetica e il suo ordine di signiticati, tanto discutibili quanto affascinanti, con ammirabile coerenza. Il risultato è un film unico, pulsante, viscerale, simile a nessun altro, una discesa negli inferi senza edulcorazioni che fanno dello sguardo del regista uno di quelli da tenersi preziosissimi.

MIO FRATELLO E’ FIGLIO UNICO (di Daniele Luchetti) [TRAILER]

Daniele Luchetti dirige il miglior film della sua carriera. Un romanzo di formazione atipico, privo dei soliti risaputi cliché, che emoziona proprio nel suo essere dimesso rispetto alla tradizione del genere. Tutto il cast è in stato di grazia, a partire da un Eli
o Germano credibile e misurato, fino a un Riccardo Scamarcio che averne di idoli delle teenager di questo talento. La meglio gioventù è qua, non nel polpettone di Giordana.

LA CITTA’ PROIBITA (di Zhang Yimou) [TRAILER]

Con l’aggressività visivo-sonora che lo contraddistingue quando affronta il genere, Zhang Yimou ci racconta la sua terza storia wuxia-pian, regalandoci un’ulteriore evoluzione anche rispetto al già impeccabile La Foresta Dei Pugnali Volanti. Pochi come lui sanno essere poetici eppure universali, gestendo così naturalmente personaggi complessi e portando i conflitti al loro più perfetto zenith. Gong lì tratteggia l’ennesimo indimenticabile personaggio femminile nel cinema del regista cinese.

Annunci

88 Risposte to “2006/2007 al cinema”

  1. rezio dicembre 4, 2007 a 9:33 am #

    grazie acid

  2. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 10:48 am #

    Prego Rezio. Senti una cosa, ricordo male o tu oltre al blog avevi anche un forum? Nel caso, mi ridai l’indirizzo?

  3. rezio dicembre 4, 2007 a 12:17 pm #

    no, ricordi male, intervengo come utente non registrato(anonimo) in alcuni blog anche se a volte mi piace scrivere godendo onanisticamente dei miei scritti..ho scoperto sgargabonzi sul forum baustelle

  4. anfiosso dicembre 4, 2007 a 2:22 pm #

    Hm.
    Almeno Borat l’ho visto.

  5. pu-ragno dicembre 4, 2007 a 3:08 pm #

    Grazie Acidshampoo. Io ne ho visti quattro di quelli che citi, e mi sono piaciuti tutti, tanto, ma gli altri magari me li affitto.

  6. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 3:37 pm #

    > Grazie Acidshampoo. Io ne ho visti quattro di quelli che citi, e mi
    sono piaciuti tutti, tanto, ma gli altri magari me li affitto.
    Scrivere almeno quali sono quei “quattro”, imprincipiare uno straccio di
    discussione… no niente, pare brutto, ‘ccidentachiuntamazza.

  7. infrarosa dicembre 4, 2007 a 4:11 pm #

    grazie mille gori una lista così proprio mi ci voleva.

  8. lozissou dicembre 4, 2007 a 4:26 pm #

    >una lista così proprio mi ci voleva
    T’è passato il cancro ch’avevi? Ah-ah. Ah-ah.(Scusate, Fontinaboy ha preso il sopravvento, troppa pozione oggi.)Io non imprincipio niente, che s’andrebbe ai matti come al solito.

  9. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 4:49 pm #

    > T’è passato il cancro ch’avevi? Ah-ah. Ah-ah.Lozissou, il tuo umorismo è pari alle tue recensioni: incomprensibile.> Io non imprincipio niente, che s’andrebbe ai matti come al solito.Ah sì? Allora dai, inizia a jabbare, sono pronto alla pugna. Immagino che l’oggetto principe della contesa sia Apocalypto. Dico male?

  10. pu-ragno dicembre 4, 2007 a 4:54 pm #

    Acidshampoo: Breakfast on Pluto, La città proibita, Le colline hanno gli occhi e L’albero della vita. Contento?! Madonnabbona!Lozissou: spero per te che l’infrarosa non c’abbia veramente un cancro perché altrimenti veramente… Infrarosa: ti auguro di non avere mai un cancro.

  11. lozissou dicembre 4, 2007 a 5:21 pm #

    Umorismo ineffabile, tanto meglio. Pu-ragno, non esagerarmi: all’Infrarosa, per quel che mi riguarda, non gli augurerei nemmanco un’unghia incarnita.
    Dici bene: Apocalypto regna sovrano (“fanno dello sguardo del regista uno di quelli da tenersi preziosissimi”: brrr), ma anche Hostel 2, in parte Borat, in parte Edmond non scherzano. Non come giudizio in senso assoluto, ma come migliori di una stagione. La città proibita non l’ho visto, ma immagino che anche lì si potrebbe cadere male (anche se, per una volta, spererei di sbagliarmi). Sul film di Luchetti, invece, mi fido e m’affido.
    Dibatto anche il “Per l’aria che tirava nei primi mesi della passata stagione cinematografica, pareva impossibile che ci saremmo portati a casa anche solo una manciata di bei film”. Ora tu dirai di no, ma a me pare che ogni anno lo dici e ogni anno da solo ti smentisci.
    >D’altronde è stato l’anno in cui Woody Allen ci ha servito il suo film più inutile,
    Intendi “Scoop” o ho perso il conto io?
    >Brian De Palma il più brutto
    Aspetta di vedere “Redacted”.
     
    Ma Bentivoglio l’hai visto o no?!

  12. lozissou dicembre 4, 2007 a 5:25 pm #

    A proposito di termini stranieri (o simili) buttati là tanto per, a discapito dell’incomprensibilità di chi ascolta: cazzo significa “jabbare”?

  13. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 5:44 pm #

    > A proposito di termini stranieri (o simili) buttati là tanto per, a
    discapito dell’incomprensibilità di chi ascolta: cazzo significa
    “jabbare”?”Termine straniero buttato là tanto per” un cazzo. Lozissou, ti capisco: visto che convivi 24 ore su 24 con te, pensi che anche gli altri usino gli stessi tuoi mezzucci.”Jab” è un COMUNISSIMO termine pugilistico, come lo sono “gancio” o “montante”. Il jab è il pugnetto a breve distanza, spesso non isolato ma proprio una raffica di jab. Io sto allo sport come un diabetico alla sacher, eppure lo conosco pure io, guarda un po’ quanto è ricercato…

  14. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 6:03 pm #

    > Dici bene: Apocalypto regna sovrano (“fanno dello sguardo del regista
    uno di quelli da tenersi preziosissimi”: brrr), ma anche Hostel 2, in
    parte Borat, in parte Edmond non scherzano.Il primo Hostel t’è piaciuto molto. Il secondo avevi già deciso che non ti sarebbe piaciuto già prima di andarlo a vedere, tant’è che non c’andasti a vederlo. Ormai conosco come le mie tasche le tue correnti interne che stabiliscono il valore di un film… a prescindere dal film.Borat: è un umorismo che quelli che hanno fatto ragioneria non capiscono e/o percepiscono in alcun modo. Bisogna essere più svegli. Leggi anche puttanate che dicesti su Jackass, per te uno dei film meno divertenti della storia, che paragonasti ai cinepanettoni (cazzo c’entrano?!). E allora ti dico: vai a farti le tue grasse risate cinefile con Marcia Competente, con la spallina che cade di continuo alla donna e il marito che ogni volta gliela ritira su. Ricordo la platea dell’Eden in delirio e tu come capo-claque.Edmond: che cazzo t’ha fatto?Apocalypto: dello sguardo di Gibson ne riconosco ogni limite (non a caso l’ho definito redneck), ma a me piace proprio così. Apocalypto e La Passione sono stati fra i film che più m’hanno istintivamente “catturato” (non c’è termine più giusto) fra quelli visti negli ultimi anni. E non ho nessun complesso d’inferiorità nei confronti di cineasti più raffinati ed intelligenti di lui, che sicuramente mancano in altro rispetto a lui.

  15. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 6:07 pm #

    >  Ora tu dirai di no, ma a me pare che ogni anno lo dici e ogni anno da solo ti smentisci.Eccolo il cialtrone: “ogni anno”!No, più semplicemente è successo per due anni di fila che l’inizio stagione fosse parecchio fiacco. E non sta succedendo nella corrente stagione, che m’ha già regalato tre grandissimi film: Il Buio Nell’Anima, 28 Settimane Dopo e Planet Terror. Inutile dire che ho grandi attese per il film di Bentivoglio, che ancora devo vedere.

  16. lozissou dicembre 4, 2007 a 7:07 pm #

    >Lozissou, ti capisco: visto che convivi 24 ore su 24 con te, pensi che anche gli altri usino gli stessi tuoi mezzucci.
    Sì, proprio io infatti, ritratto perfetto del fine psicologo. Non scherzo ora: se solo gli esseri umani avessero un decimo del rispetto, del calore, della disponibilità, della fiducia, dell’accorezza che nutro sinceramente e onestamente ogni giorno, verso praticamente ogni altro essere umano e immancabilmente A PERDERE, sarebbe un mondo migliore. Roba che neanche ti immagini e che difatti, non riconosciuta o capita, fa soffrire. Il linciaggio è comunque aperto (nessuno è profeta in patria), avanti il primo.
    Jabber: scusami tanto, non conoscevo un così COMUNISSIMO termine. Avrò visto troppe poche volte Rocky. Non so se ti rendi conti (sì che te ne rendi conto) che hai e avrai sempre e comunque ogni più piccola giustificazione, reale e legittima o meno che sia, per ogni tuo atto, discorso, pensiero. In pratica, inattaccabile. Vivi in una botte di ferro, beato te. (con buona pace delle capacità autocritiche.). Tu dici, pensi, attacchi, ti difendi, sei e sai anche come gli altri pensano, agiscono, vivono. Questo sì 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
    Hostel 2: non ci andai a vederlo come non vado praticamente più niente a vedere a pagamento alla multisala se non strettamente necessario (e nulla sta ormai diventano strettamente necessario), ma per un cazzo avevo stabilito a priori che non mi sarebbe piaciuto. Un conto è l’idea che ho di Eli Roth, un conto quella dei film (tanto che il primo mi era piaciuto). O no aspetta, il primo mi era piaciuto e allora in automatico mi doveva piacere anche il due, no anzi, il due di più perché, sìsì, è pure meglio (Gori approved). Meglio un cazzo!
    Desolato di avere la macchia di ragioneria nel mio dna. Desolato di preferire Lubitsch (Lubitsch!, ripetiamolo in coro [a proposito, è MaNcia competente”, che ovviamente non vidi al cinema all’Eden con te]) a Sacha Baron Cohen, quando poi ho detto “in parte”. Ovvero, molto semplicemente Borat mi ha divertito e sorpreso molto, purtroppo poi il film mi parve sgangheratissimo e con una seconda parte molto morta in quanto a umorismo.
    Edmond non m’ha fatto niente né mi ha dato tanto. Da non segnalarlo semmai come uno dei migliori della stagione. Tutto qua.
    Apocalypto: redneck o meno, di fatto definisci preziosissimo (mica prezioso, interessante, curioso, alternativo… NO: PREZIOSISSIMO!) uno sguardo palesemente falso, infingardo, sciatto (tu che odi la sciatteria…), dozzinale ed eppure non meno pretenzioso, presuntuoso, assolutista, declamatorio, ombelicale. Poi rispetto il fatto che ti abbia catturato, per carità, ma allora rispetta anche la mia visione viscerale sui suoi due ultimi film che, al di là di tutto, ho trovato di una noia e di una mancanza di appetibilità commerciale sconcertanti. Roba che (non è il tuo caso, ovviamente) la gente si sente in dovere di essere annoiata dalle tre ore poetiche di The New World o di Barry Lyndon, però la stessa gente è capace di sorbirsi due ore e mezzo di stronzate e di torture in maya o in latino senza fare “ah”; anzi, visto che fa trendy in quel preciso momento, sentendosi quasi in obbligo di dirsi quantomeno interessata.
    Planet Terror un grandissimo film: et voilà!

  17. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 7:22 pm #

    Scusa Lozissou ma non ho letto tutto. Mi sono fermato qui e quasi mi è partito un embolo dalle risate:> Non scherzo ora: se solo gli esseri umani avessero un decimo del
    rispetto, del calore, della disponibilità, della fiducia,
    dell’accorezza che nutro sinceramente e onestamente ogni giorno, verso
    praticamente ogni altro essere umano e immancabilmente A PERDERE,
    sarebbe un mondo migliore.

  18. lozissou dicembre 4, 2007 a 7:32 pm #

    >Scusa Lozissou ma non ho letto tutto
    Pace se non riesci a leggere una trentina di righe di cui almeno dieci già tue. Mi dispiace però che l’Explorer non incolonni e accorpi meglio, così mi rendo conto io per primo che la lettura diventa visivamente paurosa e ingestibile. T’assicuro, se ti fidi, che la lettura non è tanta né tantomeno ostica.
    >Mi sono fermato qui e quasi mi è partito un embolo dalle risate:
    Sìsì, come già solennemente scrivevo (se avessi letto, mi risparmiavi st’ennesima fatica): “Roba che neanche ti immagini e che difatti, non riconosciuta o capita, fa soffrire.” Stasera ti farai delle risate di gruppo?

  19. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 7:49 pm #

    > Non so se ti rendi conti (sì che te ne rendi conto) che hai e avrai
    sempre e comunque ogni più piccola giustificazione, reale e legittima o
    meno che sia, per ogni tuo atto, discorso, pensiero. In pratica,
    inattaccabile. Vivi in una botte di ferro, beato te. (con buona pace
    delle capacità autocritiche.). Tu dici, pensi, attacchi, ti
    difendi, sei e sai anche come gli altri pensano, agiscono, vivono.
    Questo sì 24 ore su 24, 7 giorni su 7.Ma figuriamoci! Nota bene che io non cerco mai la toppa retroattiva della “giustificazione”, anche perchè difficilmente ne ho bisogno. Di quanto dico e faccio, cazzate comprese e soprattutto di quelle, me ne assumo sempre la piena responsabilità. Nella botte di ferro ci vedo più te, ma pure foderata internamente in zinco. Chi è più al sicuro di te? Acritico e narcisista come pochi, con le tue verità dogmatiche, inesportabili, spesso fuori dal mondo, rincagnate in una forma pensiero incomprensibile, che a te piace rimanga solo tua, tutta tua. Sei te il colosso immutabile, quello che non media mai, che non viene mai a patti e che si percepisce (vedi quello che hai appena scritto) come l’idealista massimo a cui tutti dovremmo tendere! E dall’alto del tuo tronettino, i tuoi soliti tonanti dispregiativi da democristiano scandalizzato per ogni cosa ti metta in discussione o sia diversa da te. Ma lo sai che se rileggo quanto hai scritto, nella testa mi ci viene la voce narrante di Rocco Buttiglione? P.S. Comunque che “jab” è un termine comunissimo, te lo riconfermo. Niente di grave a non conoscerlo, niente da vantarsi a conoscerlo. Te lo dico perchè mi pare che mo’ ti ci sei un po’ fissato.

  20. Daiana dicembre 4, 2007 a 7:54 pm #

    Borat: è un umorismo che quelli che hanno fatto ragioneria non capiscono e/o percepiscono in alcun modo.
    Ti devo contraddire Gori, io Borat l’ho apprezzato moltissimo eppure ho
    fatto ragioneria. Cmq ammetto di essermi sempre sentita un pesce fuor
    d’acqua in quella scuola.
    Sono soddisfattissima che per la prima volta in un tuo elenco di film
    che meritano ne ho visti la maggior parte e tutti per me sono stati
    all’altezza del posto che gli hai riservato. Mi manca solo Virzì,
    Lucchetti e Yimou che essendo in questa lista mi ispirano assai.
    Ho provato a cercarne uno che potessi definire il mio preferito ma non
    m’è riuscito. In testa ci metto L’albero della vita, maria antoniette,
    apocalypto, breakfast on pluto e hostel

  21. acidshampoo dicembre 4, 2007 a 8:00 pm #

    > “Roba che neanche ti immagini e che difatti, non riconosciuta o capita, fa soffrire.” Stasera ti farai delle risate di gruppo?No. Mi pare che sia una dialettica accesa, pungente, ma fra pari, se no nemmeno m’appassionerebbe. E invece vedi che sono sempre a risponderti.Sulla risata altrui poi nessuno al mondo è salvo, me per primo. Giusta o ingiusta che sia. Ma questo non preclude il rispetto.

  22. lozissou dicembre 4, 2007 a 8:13 pm #

    Non mi reputo in una botte di ferro perché, volente o nolente, per cosa mi trovo a dire o per come la dico, mi trovo sempre attaccabilissimo. Anche quando ci sono le migliori intenzioni. Questo qui e fuori, nella vita.
    Non mi sento per niente al sicuro; anzi, proprio all’opposto tuo, noto che mi tocca spesso cercare la toppa retroattiva della “giustificazione”, anche quando mi sembra di non averne bisogno. Fragile è semmai il mio aggettivo.
    Questo per dirti che se fossi veramente, totalmente, primitivamente acritico e narcisista, sarei anche indifferente e, dunque, indifferentemente pacato e tranquillo, con me stesso e con gli altri, infine forse felice. Così, t’assicuro, non è.
    ps. su “jab” non mi sono fissato, semplicemente ti volevo far notare che magari non sempre ciò che si conosce e si crede così comune o intuibile lo è poi veramente.

  23. ilmarinaio dicembre 4, 2007 a 8:24 pm #

    Zissou, visto che sei al PC:  al cinema stasera non posso
    venire… scusa, ma ho finito i soldi del telefonino, e sono tornato
    ora da Grosseto, dove c’era un concorso

  24. chiara dicembre 4, 2007 a 8:26 pm #

    “breakfast on pluto” mi ha colpito molto per la sua disarmante onestà, libero da stereotipi e da quelle scenette odiose il cui fine è rendere per forza simpatico (e ridicolo)il mondo gay…
    “tenero ma amarissimo come la vita stessa”…proprio così!
     
    della lista poi ho visto solo “la città proibita”…mi ricordo che quel giorno con 3 amici abbiamo dovuto fare i bigliettini per sorteggiare il film da vedere perchè non riuscivamo a metterci d’accordo tra questo film appunto, e “mio fratello è figlio unico”…vinse “la città proibita” e “mio fratello è figlio unico” venne rimandato ma poi mai visto.
    in compenso lo vide mia cugina, fan (con sindrome adolescenziale) di scamarcio …che ovviam apprezzò molto, ma scommetterei che del film non si ricorda già più perchè gli occhi erano solo per il suo idolo di bellezza in primis, e solo dopo, di bravura!
    _Chiara_

  25. caramelleamare dicembre 4, 2007 a 10:44 pm #

    assurdo, una citta di prato con cui sono stato anni fa, ora me la ritrovo su youtube:  http://www.youtube.com/watch?v=4WVrZY_FVZ0

  26. infrarosa dicembre 4, 2007 a 10:58 pm #

    grazie mille cincinelli un’interruzione così proprio mi ci voleva

  27. lozissou dicembre 4, 2007 a 11:47 pm #

    Marinaio, leggo solo ora e capisco troppo tardi dunque. Dalla disperazione ci sono andato da solo, al cinema; non ho trovato nessuna faccia amica e invece che andare a vedere Truffaut mi sono buttato giù dalla fortezza. Anche aldilà c’hanno gli internet point, ho scoperto. Magra consolazione!

  28. lozissou dicembre 4, 2007 a 11:51 pm #

    Non scopri l’acqua calda, Cincinelli. L’avevo quotato già tempo fa. E’ di Firenze, non di Prato: visto Gianluca!

  29. caramelleamare dicembre 5, 2007 a 12:27 am #

    > E’ di Firenze, non di Prato: visto Gianluca!i suoi sono fiorentini, ma lei ai tempi abitava a prato e era amica di uno che stava in casa col mi fratello per l’università

  30. acidshampoo dicembre 5, 2007 a 4:22 pm #

    Giusto per rammentarvelo, domani esce Volto Nascosto 3 e un s’ha da perdere eh.

  31. Quadrilatero dicembre 5, 2007 a 9:14 pm #

    Mi piace la nuova veste dello Sgargabonzi. Da sistemare alcuni riquadri nella barra laterale.  

  32. ilmarinaio dicembre 5, 2007 a 9:23 pm #

    Mi piace la nuova veste dello Sgargabonzi. Mmm…io sono convinto, così a occhio, che da tutti dipende, da Leonardo, daBill Gates, da chiunque, meno che da Acidshampoo.  Ci ho preso,Gori?

  33. acidshampoo dicembre 5, 2007 a 9:35 pm #

    C’hai stra-preso Marinaio. Hanno aggiornato il sistema dei blog e ci sono dei problemi,  ma li ho avvertiti in mail. In compenso è stata apportata qualche miglioria ed è tornata la possibilità di hyperlinkare qui fra i commenti.

  34. acidshampoo dicembre 6, 2007 a 12:50 am #

    Ai fan di Prison Break, QUESTO vi ricorda qualcosa? E’ dal Corriere Della Sera di ieri.

  35. caramelleamare dicembre 6, 2007 a 2:36 am #

    Sono mica Caramelle io! Mi ricordo che una volta lo trovai con una suaragazza, in lacrime, e lui le urlava: “Troia! Sei una troia!”. Poi mispiegò che stava cercando solo di tirarla un po’ su.volevo vedecci te.erano due giorni che mi faceva due palle cosi perche il suo medicoaveva voluto parlare prima coi suoi anziche con lei, riguardo alrisultato dell’analisi del sangue o roba del genere. ora non mi ricordodi che malattia si trattava, cmq era una cosa abbastanza seria perhcegliela nascondevano.fattosta che questa qui erano due giorni che piangeva in continuazionee io li zitto a subire. lei piange, e io zitto. lei piange e io lacoccolo. lei c’ha le ansie e io la porto al cinema. dopo due giorni di questa lagna siamo al bagno della stazione d’arezzo,siamo soli, gli dico di farmi un pompino e lei ha il coraggio dirifiutare. lo sai qual’era la scusa?!?! il puzzo….ma vai a cacare vai troia te il puzzo che c’hai nel cervello. cosi gli ho detto.lei s’è messa a piangere, non m’è riuscito farla smettere manco con ducalci in quel culo flaccido che s’artrovava. poco dopo sei arrivato tema dimme te…che dovevo fare con una cosi?!?!

  36. pepita dicembre 6, 2007 a 12:04 pm #

    > lei s’è messa a piangere, non m’è riuscito farla smettere manco con ducalci in quel culo flaccido che s’artrovava. poco dopo sei arrivato tema dimme te…che dovevo fare con una cosi?!?!Certe volte sei troppo forte però! 

  37. acidshampoo dicembre 6, 2007 a 5:20 pm #

    Ora che la barra laterale è personalizzabile (troppo bello!) ho aggiunto la prima plug-in: i video che ho uppato su YouTube. La trovate in basso.Seguiranno la Radio, i Sondaggi, i Giocarini Java e quant’altro.

  38. acidshampoo dicembre 6, 2007 a 6:58 pm #

    Nisba, ora mi sotto i video mi da i tag. Penso che i lavori di leonardo siano ancora in corso…

  39. ilmarinaio dicembre 6, 2007 a 7:13 pm #

    Giusto per rammentarvelo, domani esce Volto Nascosto 3 e un s’ha da perdere eh. Perchi non l’avesse ancora preso, e letto, senza spoilerare, si puòdire:  grandissimo numero, dall’inizio alla fine.  Questaserie si conferma come una cosa di livello parecchio alto.     

  40. acidshampoo dicembre 7, 2007 a 3:04 am #

    Volto Nascosto 3 preso e sfogliato, giusto per i disegni. Bello il lavoro di Nespolino, che già avevo apprezzato su Brad Barron. E’ curioso di come tutti i disegnatori che vengono dai fumetti Bonellidi e passano alla Bonelli, migliorino immediatamente. Nespolino su Lazarus Ledd non m’aveva mai convinto.

  41. infrarosa dicembre 7, 2007 a 3:34 am #

    GOOORI HAI VISTO LA 5  LA 6 DI NIP TUCK? LA SEI È SCONVOLGENTE!!! DIMMI QUANDO L’HAI VISTA!!!!!!!!

  42. frank dicembre 7, 2007 a 8:55 am #

    Mi induci una riflessione fondamentale. Se su questi 12 imperdibili me ne sono persi 9 (ma li ho scaricati tutti!), allora che vita faccio? Una vita che non merita di essere vissuta.Comunque, a proposito di uscite attesissime, ho visto il lungometraggio di Futurama (“Bender’s Big Score”). E’ sopra le mie aspettative, intricato e curato, e secondo me molto sentito. Tira con affetto le fila di tante piccole trame della serie, rifinisce mille particolari, e chi l’ha amata e imparata a memoria non può che apprezzare.E a te è piaciuta, Acid? Mi dicesti che ti accingevi a vederlo, poi più nulla.

  43. acidshampoo dicembre 7, 2007 a 5:01 pm #

    Anche a me è piaciuto ritrovare Futurama al proprio massimo. Ho apprezzato la scelta di girare in 1:85 invece che nel 4/3 televisivo, e soprattutto quella di proporre un film vero e proprio. Sapendo che poi ognuno dei quattro lungometraggi di questa stagione saranno divisi in 4 episodi per i passaggi televisivi, mi aspettavo niente più che una somma di nuclei narrativi da 22 minuti. Invece no, una storia ambiziosissima, molto più interessante del film dei Simpson, forse un tantino cervellotica, perchè io ho fatto veramente fatica a seguirla in certi momenti. Comunque lunga vita alla Paramount, che se era per la Fox… Tra l’altro la Paramount già rilevò South Park dalla Warner che non lo rinnovava. Spero che questa prima nuova stagione faccia successo e la serie riprenda a pienissimo ritmo.

  44. acidshampoo dicembre 7, 2007 a 5:04 pm #

    > GOOORI HAI VISTO LA 5  LA 6 DI NIP TUCK? LA SEI È SCONVOLGENTE!!! DIMMI QUANDO L’HAI VISTA!!!!!!!!Macchè! E’ la puntata del reality show vero? Ancora non l’ho vista. Non è uscito il rip ufficiale da cui sottotitoleranno ma solo un rippaccio che si vede malissimo. Prevedo i sottotitoli per non prima di metà della settimana che viene. Maro’, sono curiosissimo!

  45. caramelleamare dicembre 7, 2007 a 5:23 pm #

    Comunque, a proposito di uscite attesissime, ho visto il lungometraggiodi Futurama (“Bender’s Big Score”). E’ sopra le mie aspettative,intricato e curato, e secondo me molto sentito.non l’ho visto ma non mi sorprenderebbe se fosse stupendofra un film dei simpson e uno di futurama ero sicuro che il secondo sarebbe stato meglio. perche? boh non lo so, chiedili al gori i miei perche

  46. infrarosa dicembre 7, 2007 a 8:54 pm #

    sì proprio quella del reality!

  47. ilmarinaio dicembre 7, 2007 a 9:57 pm #

    segnalo, per chiunque fosse alla ricerca di un bersaglio su cuimandare accidenti, o di una vittima su cui testare la professionalitàdi un killer a pagamento, questo essere umano qui,del quale ho saputo in questi giorni. Mi sembra anche una buonaoccasione per inaugurare il rinnovo del sistema dei link…  

  48. caramelleamare dicembre 7, 2007 a 11:08 pm #

    Dici bene: Apocalypto regna sovrano (“fanno dello sguardo del regista uno di quelli da tenersi preziosissimi”: brrr), ma anche Hostel 2, in parte Borat, in parte Edmond non scherzano.donati, con una semplice recensione riescia farti odiare profondamente.probabilmente perche so da che persona vengono fuori, non penso che sia per tutti cosi. in due righe, cosi come in intere recensioni, manifesti tutto un miscuglio di presunzione, cecità, complessi di inferiorità mal celati e ottusità. che pero invece di suscitare pena o indifferenza, mi ti fanno odiare

  49. Dillydoll dicembre 9, 2007 a 4:27 pm #

    Ho visto solo Marie Antoniette e mi è piaciuto tanto…Ottima idea cambiare grafica al blog, comunque! 

  50. Daiana dicembre 9, 2007 a 8:16 pm #

    Ho visto anche Mio fratello è figlio unico e mi è piaciuto molto più di quanto mi aspettavo. Io non c’ho tanta simpatia per scamarcio che paga il fatto di avere un estetica che mi da noia però quell’altro attore mi è rimasto parecchio bene e il film mi ha interessato dall’inizio alla fine.

  51. acidshampoo dicembre 9, 2007 a 8:34 pm #

    Dillydoll, i due film precedenti della Coppola li hai visti? Il Giardino Delle Vergini Suicide e Lost In Translation. Penso che a te in particolare, se ben ti conosco, ti piacerebbero assai. Io ho amato soprattutto il primo.

  52. acidshampoo dicembre 9, 2007 a 8:36 pm #

    Io da Luchetti non mi aspettavo un film così bello, raffinato ma che non se la tira, misurato, importante ma non presuntuoso. Su una cosa avevo un pregiudizio: non sopporto l’idea di vedere uno stesso personaggio interpretato da due attori diversi, uno da bambino l’altro da adolescente. Visto il bambino, mi son detto: “Conoscendo Elio Germano, lo interpreterà in maniera parecchia diversa da adolescente, tanto che sembrerà proprio un altro”. E invece Germano è stato abilissimo nel sintonizzarsi su quelle stesse frequenze e reggerle per tutta la durata del film. Scamarcio mi piace, sia per la faccia che per il talento. Quando le sbarbine andavano a nozze per Raul Bova o Stefano Dionisi (due cani come non ce ne sono) era parecchio peggio.

  53. frank dicembre 9, 2007 a 10:57 pm #

    Voi qui a parlare di sbarbine e intanto drammi si consumano.Copio dal sito de La7:La direzione de La7 ha deciso di sospendere la messa in onda dello spettacolo di satira Decameron, di cui è protagonista Daniele Luttazzi.Con Daniele Luttazziè stato stipulato un contratto che garantiva la sua più totale libertàcreativa, come dimostrato dalle puntate fin qui andate in onda.Diquesta libertà era necessario fare un uso responsabile, cosa che non èavvenuta. Infatti nella puntata di sabato scorso, replicata giovedì, Daniele Luttazzi ha gravemente insultato e offeso Giuliano Ferrara, che con la stessa la7 collabora da anni come coconduttore di 8 e mezzo. Leespressioni usate sono palesemente in contrasto con la satira, e siconfigurano come una provocazione alla dignità e all’onore personale diun nostro collaboratore. La7 si riserva anche di considerarela questione sotto il profilo legale per i possibili danni di immagine,trattandosi di una emittente fondata sul binomio inscindibile dilibertà e responsabilità verso le persone così come verso il pubblico. I contenuti video relativi al programma Decameron, per motivi di diritti, non sono più disponibili sul sito.  E ora copio dal blog di Luttazzi: Come faccio a sopportare la chiusura di Decameron?Penso a Giuliano Ferrara in una vasca da bagno, con Berlusconi eDell’Utri che gli pisciano addosso, Previti che gli caga in bocca e laSantanchè in completo sadomaso che li frusta.

  54. acidshampoo dicembre 10, 2007 a 12:10 am #

    Sempre Luttazzi:Stasera è successo un fatto gravissimo: per motivi legali ( nessunacomunicazione ufficiale della sospensione del programma ) io e FranzaDi Rosa abbiamo completato al montaggio la puntata n.6 che dovevaandare in onda. Verso le 20, dei funzionari di La7 sono entrati in salamontaggio per impedire fisicamente che proseguissimo. Hanno occupato lastanza, hanno intimato al tecnico di sospendere ( senza averne titolo), uno di loro si è seduto al mio posto alla consolle e non se neandava, sfidandoci. Ho telefonato all’avvocato: stavano commettendo unreato ( violenza privata ) e potevo chiamare la polizia. A quel puntosono usciti. Poi, quando ho finito e me ne sono andato, uno di loro èentrato per CANCELLARE TUTTO IL GIRATO di Decameron, passato e futuro.Spero non l’abbiano fatto.

  55. acidshampoo dicembre 10, 2007 a 12:10 am #

    Roba da matti. Mi chiedo che potere ricattatorio possa avere Ferrarecon le alte sfere di La7. Che poi Luttazzi ha detto ben di peggio sualtri. Sarebbestato più il caso che levassero dalle palle quel lacchè di Ferrara. Lasua ultima intervista a Berlusconi, in adorazione, è stata a dir pocovomitevole.

  56. caramelleamare dicembre 10, 2007 a 4:24 am #

    Io da Luchetti non mi aspettavo un film così bello, raffinato ma chenon se la tira, misurato, importante ma non presuntuoso.sono d’accordissimo con voi. anche per me è stato un film superiore alle attese e di grandissima fattura. a memoria mia, cioè tra ieri e oggi, nn ricordo un film di questo genere riuscito meglio del suddetto di lucchetti. m’ha sorpreso in positivo amche scamarcio che fin’ora non è che m’aveva mai convinto, ma forse piu per colpa dei fan che altro.anche emotiviamente parlando è molto intenso

  57. caramelleamare dicembre 10, 2007 a 4:25 am #

    sta cosa di luttazzi è abbastanza brutta anche per me. intanto perche mi fa schifo che uno come ferrara, che io non so nemmeno chi sia, abbia tutta st’influenza e poi perche la quinta puntata è stata un capolavoro di monolgo dall’inizio alla fine. finalmente senza scenette altruisecondo me s n’è accorto che non erano all’altezza

  58. acidshampoo dicembre 10, 2007 a 4:47 am #

    Comunque a me pare molto probabile che la questione di Ferrara sia stata solo una scusa. Probabilmente c’era una volontà precisa di toglierlo di mezzo. Tra l’altro l’ultima puntata andata in onda, la quinta (bellissima), aveva di nuovo fatto ascolti record per La7. Insomma, Luttazzi a ruota libera, pungente come nessun’altro, e che oltretutto è seguitissimo. Troppo rischio per un uomo solo. Nella sesta avrebbe fatto satira sull’enciclica di Ratzinger, che ci siamo persi. Purtroppo penso che il programma non sia sospeso, come dicono, ma cancellato proprio. Siamo pure populisti, è il caso: quest’italia di fascisti indignati mette mi una tristezza disarmante.

  59. caramelleamare dicembre 10, 2007 a 6:09 am #

    La smentita che non smentiscePochi minuti fa ( domenica 9/12, ore 23 e 22 ) i dirigenti di La7hanno fatto dire in diretta a Maurizio Crozza che non è vero che stianocancellando tutto il girato di Decameron. ATTENTI: smentiscono che non lo stanno facendo. MA LA NOTIZIA E’ CHELO FARANNO DOMATTINA. Alle 10. Quando aprirà la saletta di montaggio.La classica smentita che non smentisce.LA CANCELLAZIONE DEL GIRATO DI DECAMERON ( già trasmesso e ancorada trasmettere ) E’ UN SOPRUSO DI UNA GRAVITA’ INAUDITA! NON E’AMMISSIBILE! E’ INTOLLERABILE! MI RIPUGNA IL SOLO PENSIERO! NON SIDISTRUGGE L’ARTE! VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! By Daniele Luttazzi at 9 Dic 2007 – 23:32 |

  60. acidshampoo dicembre 10, 2007 a 6:33 am #

    Poi come si fa poi a non sentirsi presi il culo? Gente che cavalca eternamente questo legalese del cazzo. Sì sì, in effetti non stiamo cancellando niente. E vanno a dirlo nel programma di Crozza, tanto il pubblico di Luttazzi è tutto lì. Mi vengono in mente gli autori di Prison Break, che alla domanda “è vero che Sarah Wayne Callies non ci sarà in questa terza serie?” rispondevano “il personaggio di Sara Tancredi avrà in questa serie un ruolo centrale!”. In quel caso, ovviamente, non era colpa loro. E ora? Un nuovo esilio per Luttazzi? MACHEPPALLE OHE’!

  61. acidshampoo dicembre 10, 2007 a 6:34 am #

    Come faccio asopportare la chiusura di Decameron? Penso a Giuliano Ferrara in unavasca da bagno, con Berlusconi e Dell’Utri che gli pisciano addosso,Previti che gli caga in bocca e la Santanchè in completo sadomaso cheli frusta. By Daniele Luttazzi at 9 Dic 2007 – 10:46

  62. frank dicembre 10, 2007 a 10:43 am #

    Stanotte ho sognato che incontravo Luttazzi, e gli offrivo di fare spettacoli in casa mia. Spostavo i mobili verso le pareti e gli facevo vedere lo spazio. E gli dicevo “vedi? Almeno un po’ di persone ci entrano. Ti metti qui, dove tenevo la tv, e fai lo spettacolo come sai fare te, a monologhi e battute slapstick (o come si dice)”. E lui grato sorrideva e valutava la cosa. In realtà non ha bisogno di camera mia, ha i palazzetti dello sport. Quest’anno ci vado veroddio.

  63. caramelleamare dicembre 10, 2007 a 10:54 am #

    Stanotte ho sognato che incontravo Luttazzi, e gli offrivo di fare spettacoli in casa mia.io ho sognato che il meccanico che m’aggiusta la vespa mi regalava tutta una serie di attrezzi che lui aveva in piu, cosi posso aggustare la vespa da soloquando mi sono svegliato e mi sono accorto che non era vero, mi sono cacato tutta la merda nel letto. per dispetto

  64. frank dicembre 10, 2007 a 11:13 am #

    E qui su Repubblica.it l’intervista a Luttazzi sull’argomento.

  65. ilmarinaio dicembre 10, 2007 a 7:48 pm #

    Confesso che di Luttazzi ho visto una puntata sola, e che non so dipreciso cosa abbia detto su Ferrara.  ma che mai avrà detto? non credo gli abbia offeso la mamma, e soprattutto non credo chegliel’abbia offesa gratuitamente.  queste censure sono sicuramentemolto più lesive, antidemocratiche e volgari di qualunque cosa Luttazzipotesse aver mai detto/fatto/operato/omesso.quando succedono queste cose, mi viene subito in mente che se io in genere io la TV non la guardo, un motivo c’è. 

  66. pepita dicembre 11, 2007 a 12:35 am #

    Non sono convinta, per me c’entra er papa. Fermo restando che Lutazzi cinque minuti e non di più. Non ce la faccio, mi mette ansia, troppe parole e quello sguardo appuntito da lucertola…Buonanotte 

  67. acidshampoo dicembre 11, 2007 a 5:33 am #

    Marinaio, ti copio/incollo quanto detto da Luttazzi che ha fatto incazzare Ferrara e che è stato usato come scusa per la cancellazione di Decameron:”Dopo 4 anni guerra in Iraq, 3.900 soldati americani morti, 85.000civili iracheni ammazzati e tutti gli italiani morti sul campo ancheper colpa di Berlusconi, Berlusconi ha avuto il coraggio di dire chelui in fondo era contrario alla guerra in Iraq. Come si fa a sopportareuna cosa del genere? Io ho un mio sistema, penso a Giuliano Ferraraimmerso in una vasca da bagno con Berlusconi e Dell’Utri che gli piscianoaddosso, Previti che gli caca in bocca e la Santanchè in completosadomaso che li frusta tutti”Che poi Luttazzi ha fatto molto di peggio, come dare del “criminale di guerra” a Berlusconi.

  68. acidshampoo dicembre 11, 2007 a 5:34 am #

    > Non ce la faccio, mi mette ansia, troppe parole e quello sguardo appuntito da lucertola…Ecco, questa è la descrizione di quello che mi rendeva affascinante, quando ero piccolo, Daniele Formica. Te lo ricordi?

  69. caramelleamare dicembre 11, 2007 a 11:38 am #

    il bello del fiume di parole di luttazzi è che ne dice cosi tante che alla fine ho la sensazione di avre visto un capolavoro, ma non solo: sono cosi tante che ci vuole tempo per assimilarle e quindi ad alcune frasi non ho tempo per dargli la giusta soddisfazione et sfogo. mi ritornano in mente via via durante la giornata. cosi come per lo stesso motivo potrei riguardarlo daccapo svariate volteinsomma un grandissimo per quello che dice, come lo dice, quello che fa e come lo fa

  70. pepita dicembre 11, 2007 a 11:54 am #

    Sì che me lo ricordo, Formica, ma non è mai stato così ansiogeno! E comunque Ferrara nella vasca da bagno non fa ridere neanche da solo, e con tutta quella gente intorno fa solo schifo. Cattivo gusto gratuito,altro che satira. Io me la sarei risparmiata…

  71. acidshampoo dicembre 11, 2007 a 6:24 pm #

    > E comunque Ferrara nella vasca da bagno non fa ridere neanche da solo, e con tutta quella gente intorno fa solo schifo. Cattivo gusto gratuito,altro che satira. Io me la sarei risparmiata…E’ ovvio che quella battuta non è satirica, ma è il giusto soffritto per cucinare il piatto della satira. D’altronde, come dice lo stesso Luttazzi, “la merda è per l’autore satirico quello che la pietra filosofale era per l’alchimista”. Insomma, la merda rende tutti pari, umanizza gli intoccabili e li rende come noi.Ma tu Pepita politicamente? A occhio e croce o sei di sinistra o di estrema sinistra, c’ho preso? Dai, abbi il coraggio delle tue azioni.

  72. frank dicembre 12, 2007 a 8:04 am #

    Di nuovo ho sognato la querelle Decameron. E allora la prima cosa che ho fatto stamani è stato scrivere questo a La7:Mi piacerebbe che restituiste a Luttazzi il suo spazio. Trovo il monologo incriminato ai limiti del gusto comune, ma non offensivo per chi lo ascolta né per Ferrara. E non dite che non vi sareste mai aspettati niente del genere da Luttazzi. Sarò più chiara: la mia opinione di Ferrara non è cambiata di una virgola dopo quel monologo. Di un Ferrara che ha un’ora al giorno di spazio in tv, mentre Luttazzi aveva un’ora alla settimana (in fascia più che sacrificata); non offendete l’intelligenza del vostro pubblico, e lasciatelo “libero” di scegliere fra vedere Decameron e non vederlo.Sarà inutile, ma se vi va di farlo anche voi, ecco il form.

  73. Daiana dicembre 12, 2007 a 7:53 pm #

    Sarà inutile, ma se vi va di farlo anche voi, ecco il form.  Brava Frank. Sulla scia del tuo ottimismo gli ho scritto anch’io, non servirà a niente ma se solo una persona anche solo vagamente proverà un lievissimo senso di pentimento per questa cosa io penso che sia servita.

  74. pepita dicembre 13, 2007 a 10:15 am #

    > Dai, abbi il coraggio delle tue azioni. Alla faccia del coraggio! Mica ho ammazzato qualcuno eh! Non hai ancora capito quanto sono perfida e stronza. Ti basti sapere che (come tutti i cattivi) ho votato Forza Italia, soprattutto per non votare a sinistra.  Adesso sputa, dai!

  75. Daiana dicembre 13, 2007 a 3:56 pm #

    Adesso sputa, dai!Sput!

  76. infrarosa dicembre 13, 2007 a 5:22 pm #

    chraaaaocchchhhhhrrrrrrrrroaaaaaaccchhh (scaracchio del nonno, ammesso perché virtuale)

  77. acidshampoo dicembre 13, 2007 a 6:38 pm #

    Quando ho letto il tuo verso, Infrarosa, mi è venuto in mente il leggendario “khhhaaaaaaaakr” di disappunto emesso da Caramelleamare nell Sala Suoni del cinema Corso di Arezzo durante la visione del film L’Uomo Senza Sonno.Un giorno quella storia meriterà un post.Certo quando vado al cinema, ora, mi mancano troppo i “bolla!” che aprivano i film.

  78. caramelleamare dicembre 13, 2007 a 9:37 pm #

    Certo quando vado al cinema, ora, mi mancano troppo i “bolla!” che aprivano i film.eh, beato te. a me mi manca direttamente il cinema

  79. lozissou dicembre 13, 2007 a 9:46 pm #

    >Certo quando vado al cinema, ora, mi mancano troppo i “bolla!” che aprivano i filmConcordo, l’unica cosa che mi potrà mai mancare del Cincinelli (soldi e dvxini a parte, che tanto arriveranno, perdio se arriveranno!). E, a quanto so, anche Makegatsu c’andava pazzo.

  80. caramelleamare dicembre 14, 2007 a 3:54 pm #

    Che poi Luttazzi ha fatto molto di peggio, come dare del “criminale di guerra” a Berlusconi.se non ho capito male, criminale di guerra è stato giudicato dall’onu cosi come quell’altro poliziotto americano, bush. o meglio, devono essere stati giudicati colpevoli di crimini di guerra. questo m’è parso di capire dai vari monologhi che ho visto di luttazzi tra presente e passato. che poi come  fanno a essere a piede libero sta gente non si sama te gori ce l’hai tutta la roba ordinabile dal blog di luttazzi?con un ottantina d’euro si piglierebbe tutta libri+dvd compresi. ogni tanto ci faccio un pensiero. ma quella che si trova li è tutto o manca robba?

  81. infrarosa dicembre 14, 2007 a 5:03 pm #

    bolla?!

  82. caramelleamare dicembre 15, 2007 a 2:22 am #

    si, bolla, mentre inizia il film, per educazione

  83. chiara dicembre 15, 2007 a 2:50 pm #

    …comunque sono dell’idea che il problema di fondo, non sia per nulla se Luttazzi abbia fatto o meno ridere con quell’espressione colorita e peposa..la tragedia del nostro paese “spaghetti e mandolini” è che un tipo considerato FASTIDIOSO perchè sincero, qua l’è permesso di farlo censurare…non solo una volta, ma anche due, tre….infinite altre volte. con una normalità poi spiazzante. se una cosa non ci garba non la si guarda, no?! purtroppo alla Tv non riesco ad apprezzare che una percentuale ridicola di cose che mettono in onda; come tanti d’altronde.trovo ripugnante e fortem discriminante che in qls spettacolo ci si debba beccare la donna-oggetto svestita, che non apre bocca e che sculetta…  questi spettacoli però non vengono oscurati, eppure sono volgari e ridicoli, a me infastidiscono altam…per la loro stupidità. programmi, spettacoli (definiti così… ma in realtà… MHA) reality, talk show…dove si parla del niente, si ride …ma di che poi?!! a me intristiscono, indignano …ma son sempre lì a riempiere24ore su24 i palinsesti di ogni rete, a rimbecillire e tenere vuote le menti di tanti, purtroppo… ..il POTERE rimane una brutta bestia, che venga poi usato per eliminare una delle poche persone che parla in tv  un’italiano perfetto, articolato, che non ammette distraz…solo per questo a Luttazzi andrebbe fatto un monumento per i suoi effetti positivi nella società italiana… e invece no, in qualche modo va tolto di mezzo per via dei suoi contenuti non sciocchi e senza briglie…e quest’atto criminoso può esser fatto qua in Italia, è questo il dramma!  _Chiara_

  84. chiara dicembre 15, 2007 a 2:54 pm #

    qualche settimana fa mi son rivista in Dvd “W ZAPATERO”…verso la fine, quando viene ripresa la moltitudine di gente che accorre in teatro (ma molta rimarrà per le strade a guardarsi lo spettacolto dai maxischermo installati un po’ a giro) per vedere la Guzzanti (anche lei vittima della censura televisiva più bieca) mi sono tornati i brividi…pensando che …non siamo poi nemmeno così in pochi a indignarci di fronte ai soprusi e alle merdate!_Chiara_

  85. acidshampoo dicembre 15, 2007 a 3:06 pm #

    > ti dirò, mi manca. Non l’ho visto. Vorrei vederlo. Ecco, prenotato per il prossimo cineforum da me.

  86. acidshampoo dicembre 15, 2007 a 3:08 pm #

    > di fronte ai soprusi e alle merdate!Chiara ma che parole dici?!?!

  87. caramelleamare dicembre 19, 2007 a 9:08 am #

    io non mi ricordo se l’ho visto zapatero…..

  88. Clive Murdoch settembre 14, 2012 a 4:06 am #

    un mio amico mi ha passato il tuo blog per farmi due risa sul 9/11, sicché ho iniziato a scorrerlo e sono incappato in questo. Mi ha fatto semplicemente piacere vedere che su questo pianeta c’è qualcun altro che è rimasto sconcertato da The Fountain di Aronofsky. Per me è stata una catarsi, una specie di redenzione. La partitura finale, “Together We Will Live Forever”, è probabilmente uno dei brani a cui tengo di più in assoluto.
    Probabilmente te ne frega tanto quanto a questo beluga http://www.animaliblog.com/wp-content/uploads/2010/06/beluga.jpg?9707a5 però io sono contento lo stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: