Questi Papi

6 Nov




Quando i Papi vanno in giro per le città, presenziando alle inaugurazioni delle chiese e regalando santini, viene sempre sorteggiato un gruppo di fedeli che ci va a ragionare, per vedere se questi papi si danno una calmata. Penso che queste persone non parlano al Papa in maniera normale, come farebbero col loro fruttivendolo di fiducia, ma usino parole fatte apposta per quelle occasioni lì, tipo “omelia”, “catecumeno”, “Levitico” e “ciborio”. Personalmente ho sempre avuto un sogno, quello di avvicinare un Papa e dirgli a voce alta poche ma significative parole, “La sborra! La merda! La sborra!”, quindi osservarne attentamente la reazione. Questo perchè, secondo me, un Papa che fosse davvero un papino essì, sarebbe come minimo confuso, quelle parole non le capirebbe, non saprebbe proprio cosa vogliano veicolare. Ce lo vedo Wojtila: “Como? Coza tu me dis?” Un Papa, in quanto messaggero sulla terra del Cristo, non può tenere dei neuroni occupati da quelle parole, non se lo può permettere, lui deve salvare i negri dalle cavallette. E se mai conoscesse quei termini, allarme rosso! Come ne sarebbe venuto a contatto? Forse i papi fanno il militare, forse hanno fatto zapping per sbaglio su un film con Alvaro Vitali, e Navarro ha rimesso sulle televendite Mondialcasa un secondo troppo tardi. Oppure, più probabilmente, perchè il Papa ha osservato il proprio pene durante la minzione. Ma un Papa non può macchiare la sua purezza facendo questo. Credo per esempio che quando un papa va ad espletare i propri bisogni, non guarda quanto è sporca la carta per vedere quando è pulito. Più facile che si regoli in maniere meno peccaminose, tipo con un sensore a infrarossi che scansiona il suo ecumenico solco o più semplicemente 
stringendo i glutei e ascoltando se fanno cik-ciak. Tutti noi imponiamo alle nostre fidanzate di pulirci il pene dallo smegma col pane. Lui penso se lo lavi a secco o si infili uno alkaseltz sotto al prepuzio. Certo, potrebbe pure essere che dicendo quelle parole davanti a Ratzinger lui tirerebbe fuori lo sguardo cattivo e farebbe un segno alle sue guardie svizzere per farmi portare via in quanto eretico. Ma solo sapere che lui ha riconosciuto quelle parole gli farebbe perdere ogni purezza. E tutto il mondo, in diretta, saprebbe che Ratzinger, per quanto pacioso, è un uomo e un peccatore come tutti. Da Benedetto XVI a Rottinculo 69, in un secondo. 

In definitiva, l’unica cosa porno che accetterei se i papi sapessero, è che gli escrementi delle capre si chiamano “regulizzi”.

Annunci

59 Risposte to “Questi Papi”

  1. infrarosa novembre 6, 2007 a 1:05 pm #

    POST STUPENDO GORI!!! grandioso!!! ho sempre sognato di fare anche io una cosa del genere ma non la sapevo tradurre in parole e te ci sei riuscito! perché non si fa davvero, tipo la prossima volta che il papa viene ad Arezzo? ci vado io, nuda nel mondo, e gli chiedo: papa ma te quando pisci come te lo pulisci l’uccello? te lo guardi mai?” e poi si guarda che risponde!!!!

  2. Nicola novembre 6, 2007 a 3:40 pm #

    Noferini, ti ci vedo prorpio “nuda nel mondo” con i piedi scalzi a infoiare gli scuot, sei perfettamente nel ruolo. Cmq, una persona, Paolini, l’ha fatto: ha avvicinato Giovanni Paolo e gli ha detto: “ma lei ha mai avuto un’erezione” e la leggenda narra che lui abbia risposto: “sono stato giovane anch’io, brutta checca rottinculo”. Che uomo.

  3. acidshampoo novembre 6, 2007 a 2:50 pm #

    Un sospiro di sollievo per i fan di Rescue Me! FINALMENTE è arrivata la notizia ufficiale, quando quasi non ci sperava più nessuno.http://www.zap2it.com/tv/news/zap-fxpicksuprescuemeseason5,0,6002179.storyMaro‘, sono al settimo cielo!

  4. pepita novembre 7, 2007 a 12:58 am #

    > Personalmente ho sempre avuto un sogno, quello di avvicinare un Papa e dirgli a voce alta poche ma significative parole
    Io ne ho tanti, di sogni, ma nessuno in comune con quel minchia di Paolini…
    e poi non lo so se è scritto che un papa debba essere vergine, mica me lo visiteranno dopo la fumata bianca!
    Comunque “nuda nel mondo” è un’espressione trooooppo bella! E i regulizzi me li annoto, va…

  5. infrarosa novembre 7, 2007 a 10:39 am #

    questa me la sono persa, si può scoprire se gli uomini sono vergini visitandoli? io pensavo di no. la domanda non è ironica.

  6. pepita novembre 7, 2007 a 12:04 pm #

    Boh…Magari con la macchina della verità? O facendolo ubriacare fortissimo, per vedere se confessa? O sta fumata bianca non sarà un cannone, per disinibirlo un po’?

  7. Joaqu?n Navarro Valls novembre 7, 2007 a 2:16 pm #

    Dal Concilio di Trento in poi è stato stabilito che il Papa non può
    espletare le sue funzioni fisiologiche alla pari degli altri esseri
    umani;   egli deve rifiutare l’invito della Natura, che cova
    sempre in seno una parte diabolica, e compiere ogni atto che avviene
    nell’intimità del suo bagno come se fosse un atto simbolico. 
    Egli, umiliando sé stesso nel compiere funzioni indegne della sua
    figura, salva la sua anima e le nostre;  tremando nello sforzo,
    piangendo, colpendosi col cilicio sulla schiena, punisce il suo corpo
    mortale e innalza al Cielo la sua più vera essenza spirituale,
    intercedendo anche per noi attraverso il suo sacrificio.  Non può
    pulirsi, ma può permettere che un membro della servitù vaticana lo
    pulisca, accettando questo atto di deferenza.  Per quanto riguarda
    le polluzioni notturne, unica forma di eiaculazione che può intervenire
    al Santo Padre, egli deve purificarsi il giorno dopo con 30 Paternostri
    e 30 Avemarie, e rispettare un digiuno stretto di tre giorni.  Le
    polluzioni notturne sono comuque rare, in virtù dell’apparecchio
    sistemato sul Suo letto, che invia una forte scossa elettrica
    unitamente a un getto di acqua ghiacciata (proveniente dall’impianto
    antincendio) ogniqualvolta i sensori applicati di notte sul pene
    avvertano un principio di erezione.

  8. acidshampoo novembre 7, 2007 a 2:38 pm #

    > Io ne ho tanti, di sogni, ma nessuno in comune con quel minchia di Paolini…Cioè Pepita, te Paolini lo lasci stare, ok?Anzi, metti immediatamente il suo imperdibile sito fra i preferiti: http://www.gabrielepaolini.com/html/index.htmOcchio che ci sono pure i suoi due numeri di cellulari. Non ti confondere però: uno è per parlarci, l’altro è per prenotare un provino per i film porno da lui diretti e interpretati.

  9. acidshampoo novembre 7, 2007 a 2:41 pm #

    Joaquin Navarro Valls? E io che da sempre pensavo che il nome completo fosse “Joaquin Cortez Navarro The Wall”.Comunque il tuo discorso non fa una griglia. Ma mi chiedo: quando i prelati fanno l’amore mistico coi chierichetti, come lubrificante usano l’olio del crisma o quello dei catecumeni?

  10. acidshampoo novembre 7, 2007 a 3:54 pm #

    Segnalo le due parti del backstage del film Il Nascondiglio, di Pupi Avati, in uscita il 16 novembre e che vede il suo ritorno all’horror dopo La Casa Dalle Finestre Che Ridono e Zeder.Prima parte: http://www.youtube.com/watch?v=izvyMDm491ISeconda parte: http://www.youtube.com/watch?v=LjP0KMJ6QBo

  11. acidshampoo novembre 7, 2007 a 4:04 pm #

    Nuovo trailer per There Will Be Blood, il nuovo film di Paul Thomas Anderson (Magnolia, Boogie Nights).http://www.youtube.com/watch?v=2EiYfv03Hi0

  12. lozissou novembre 7, 2007 a 4:18 pm #

    Urca, qui si preannuncia il capolavoro! Viva il PTA ambizioso e corale.

  13. anfiosso novembre 7, 2007 a 4:33 pm #

    Ma un papa non può permettersi di avere senso del peccato.

  14. acidshampoo novembre 7, 2007 a 5:03 pm #

    > Urca, qui si preannuncia il capolavoro! Viva il PTA ambizioso e corale.Spero solo che non duri meno di tre ore.Io però aspetto da matti anche We Own The Night, di James Gray (Little Odessa, The Yards), tra l’altro regista che m’hai fatto scoprire te. Da noi dovrebbe distribuirlo la BIM, ma non si sa ancora quando.Questo il trailer: http://www.youtube.com/watch?v=R9u_Fjl9uPkLa coerenza con le due opere precedenti del regista/sceneggiatore mi pare impressionante. Non mi sorprenderebbe se ci trovassi molti di quei sussulti Scorsesiani, che però il regista di Quei Bravi Ragazzi non dà più da anni.

  15. frank novembre 7, 2007 a 6:08 pm #

    Ahahah che bel post! Luttazzi fa satira con “un punto di vista e una
    buona memoria”. Acidshampoo la fa con una cosa normale, un oggetto
    comune, un’osservazione da niente e il paradosso che ci si annida
    dentro se lo vai a braccare a colpi di stretta logica. Come una gara di
    ciclismo, però sempre più in salita e allo stretto finché la salita non
    è una lama di rasoio. Il ragionare praticato come uno sport estremo,
    insomma.

  16. frank novembre 7, 2007 a 6:15 pm #

    >Le
    polluzioni notturne sono comuque rare, in virtù dell’apparecchio
    sistemato sul Suo letto, che invia una forte scossa elettrica
    unitamente a un getto di acqua ghiacciata (proveniente dall’impianto
    antincendio) ogniqualvolta i sensori applicati di notte sul pene
    avvertano un principio di erezione.
    Va bene Joaquim, ma i sensori chi li applica? E con che terminologia
    viene tramandata la pratica di papo in papo? Non ci sarà mica un
    manuale illustrato? Non ammetteremo mica che il pene del papa si chiami
    pene? E se il fattaccio della polluzione notturna avviene di giorno
    durante un concilio vaticano o durante un urbi et orbi? Menomale che
    non sono papa io, troppo complicato.

  17. frank novembre 7, 2007 a 6:16 pm #

    >Ma un papa non può permettersi di avere senso del peccato.
    Va bene Anfiosso, allora dobbiamo per forza fare papa un neonato, o un
    piccione, o un cretino fuori dal mondo. Oppure me, che sono totalmente
    senza inibizioni e nerumi di coscienza. Ma ho già detto che non voglio,
    che è complicato, che no grazie…

  18. lozissou novembre 8, 2007 a 1:47 am #

    Acid, ma scherzi! We Own the Night (titolo che più bello non si può, come lo tradurranno? si sa già?) è la hit donatiana 2007/2008 per eccellenza (visto che Wes l’ho già visto). Ghezzi ne ha parlato in termini glorificheggianti.

  19. acidshampoo novembre 8, 2007 a 5:31 am #

    Ma The Yards l’hai visto? Quel capolavoro di Little Odessa poteva al limite essere un caso (come Dolly’s Restaurant per Mangold), ma The Yards conferma tutto il talento, lo stile e l’unicità dello sguardo di James Gray. Uno che fino ad ora ha fatto un film ogni 6/7 anni, ma quello dopo We Own The Night è già in pre-produzione una nuova opera, con River Phoenix per la terza volta di seguito fra i protagonisti.

  20. frank novembre 8, 2007 a 9:46 am #

    Con River Phoenix!? o Joaquim Phoenix?

  21. lozissou novembre 8, 2007 a 9:59 am #

    Certo che l’ho visto! Ti dico: del cinema americano, più o meno giovane (James Gray fece Little Odessa, che non ricordavo amassi sì tanto, a 24 anni), cerco di farmi sfuggire poco o nulla. Poi uno s’imbatte in James Gray e lo segue fino alla sua morte per quel che mi riguarda, nonostante in Italia sia tuttora un emerito sconosciuto come i suoi film (solo due, quello è vero), non o mal arrivati.
    Frank, di sicuro voleva dire Joaquim, già presente in We Own the Night peraltro; del resto, River è schiantato anni orsono, quel simpaticone d’un tossico eredoluetico (chi legge Scerbanenco, capirà).

  22. infrarosa nostalgica non cresce mai novembre 8, 2007 a 1:19 pm #

    se fosse stato una donna, e specialmente una donna adolescente ai tempi in cui River Phoenix ha fatto film con Kevin Kline, è apparso su Cioè in forma di copertina sticker e poi è morto, non avrebbe mai e poi mai sbagliato il nome del primo bello e dannato morto mediatico della nostra generazione. io ancora lo sogno la notte e lo cerco tra le folle di ragazzi…..

  23. acidshampoo novembre 8, 2007 a 2:11 pm #

    Lapsus.Ovviamente mi riferivo a Joaquim Phoenix, che preferisco di gran lunga all’insopportabile fratello morto.

  24. acidshampoo novembre 8, 2007 a 2:19 pm #

    > Ti dico: del cinema americano, più o meno giovane (James Gray fece Little Odessa, che non ricordavo amassi sì tanto, a 24 anni), cerco di farmi sfuggire poco o nulla.Anche io, e infatti ci sono un sacco di buoni autori da tenere d’occhio:paul thomas andersonwes andarsontodd solondztodd fieldtodd haynessam mendesjames graymichael n shyamalansofia coppolaroman coppolamichel gondryspike jonzegeorge clooneychi aggiungeresti?

  25. Daiana novembre 8, 2007 a 3:07 pm #

    Questa tua riflessione mi suggerisce che i Papi esistono davvero. E io
    che credevo fossero figure immaginifiche tipo Babbo Natale, I simpsons o
    la fatina dei dentini. L’unica differenza è che la reale esistenza di
    un Papa non porta nessunissimo vantaggio.

  26. Daiana novembre 8, 2007 a 3:19 pm #

    A proposito di creature immaginifiche mi è venuta in mente la macabra usanza di catturare le lucciole e metterle sotto il bicchiere nella speraznza che durante la notte si trasformino in monete sonanti. Ma si potrà essere più crudeli?! Io ci credevo davvero che fossero le lucciole a trasformarsi e ho scoperto la verità molto tardi. Una mattina, appena sveglia, ho alzato il bicchiere e mi sono accorta che la lucciola morta era ancora lì, sepolta sotto le 200 lire. Non so se mio nonno si sia semplicemente scordato di toglierla o se ha cercato di farmi capire che era l’ora di smettere di ammazzare innocenti lucciole cmq ho smesso subito.Ma la cosa più atroce è stato il commento di caramelle quando gliel’ho raccontato. Mi ha detto: “ma davvero ci credevi che fossero le lucciole a fare soldi? Io le uccidevo perchè sapevo che poi i miei mi avrebbero pagato!”  Praticamente un killer su commissione.

  27. frank novembre 8, 2007 a 3:29 pm #

    Non è per pedanteria che chiedo lumi, è che non ero sicura del lapsus,
    per me poteva anche essere un film realizzato con materiale girato 15
    anni fa. Anche a me piace molto Joaquim Phoenix. D’altronde, non è per
    pedanteria che Lozzissù parla di Scerbanenco e di eredoluetismo, ma è
    per il puro gusto della conversazione. E’ lampante.

  28. lozissou novembre 8, 2007 a 7:02 pm #

    Prima un dubbio: ma è Joaquim o Joaquin?
    Frank, passamela dai: eredoluetico (che viene da “lue”), prima o poi, presto o tardi, lo avrei dovuto usare per forza. L’attrazione fatale delle parole.
    >wes andarson
    O questa “a” di troppo come t’è scappata? Proprio su di lui!
    >michael n shyamalan
    No, questo invece come ti è scappato seriamente? Ma se si firma sempre M. (che sta per Manoj) Night Shyamalan?>chi aggiungeresti?
    Assolutamente, in prima posizione, David Gordon Green, giovanissimo e già titanico autore di George Washington, All the Real Girls e soprattutto di Undertow. Anche se, all’attivo, ha altri due film (Snow Angels, The Pineapple Express) che devono ancora uscire pure in Usa. Tutto inedito di lui in Italia, ma facilmente scaricabile/acquistabile.
    Poi metterei anche gli interessanti-ma-non-troppo-ma-degni-di-attenzione Mike Mills (Thumbsucker), Budd Steers (Igby Goes Down), John Hillcoat (che però è australiano). Mentre ne dimentico altri, dico anche che io aspetto al varco molti vecchioni, tipo il Lumet di Before the Devil…; in coda, si degnassero di fare ancora film, Terrence Malick, Michael Cimino, Nicolas Roeg, Arthur Penn (questo troppo vecchio, mi sa).

  29. acidshampoo novembre 8, 2007 a 8:27 pm #

    > Prima un dubbio: ma è Joaquim o Joaquin?Io ho sempre scritto Joaquin, senza pormi il problema. Poi ho visto che la Frank ha scritto Joaquim e mi sono fidato e l’ho scritto pure io accussì.> Assolutamente, in prima posizione, David Gordon Green, giovanissimo e già titanico autore di George Washington, All the Real Girls e soprattutto di Undertow. Anche se, all’attivo, ha altri due film (Snow Angels, The Pineapple Express) che devono ancora uscire pure in Usa. Tutto inedito di lui in Italia, ma facilmente scaricabile/acquistabile. Poi metterei anche gli interessanti-ma-non-troppo-ma-degni-di-attenzione Mike Mills (Thumbsucker), Budd Steers (Igby Goes Down), John Hillcoat (che però è australiano).Ecco, un sospiro di sollievo per il fatto che non c’hai messo Alexander Payne. Se non ci fosse stato il non esaltante Fur io c’avrei messo anche Shainberg, visto che Secretary è folgorante. Aspetto una seconda opera prima da inserire nel gruppo anche Niels Mueller (The Assassination).

  30. frank novembre 8, 2007 a 9:23 pm #

    La grafia corretta è Joaquín Navarro-Valls, anzi Joaquin,
    senza accento. Mi sono confusa con la grafia portoghese. E in effetti
    bastva guardare come si era firmato lui stesso, in questo thread.

    Lozissou, ti passo qualunque cosa, se ti viene dall’attrazione fatale
    per le parole. Il giorno che ti viene quella per i contenuti e per
    l’interazione con le persone avvertimi.

  31. lozissou novembre 8, 2007 a 9:40 pm #

    >Il giorno che ti viene quella per i contenuti e per l’interazione con le persone avvertimi
    Oh-là-là, nientemeno!
    Ah no, di Payne non reggo praticamente niente, se non Election, peraltro “commediola” carina e acidina ma per niente esaltante. Così come non reggo la chincaglieria più o meno à la Wes Anderson: Little Miss Sunshine, Napoleon Dynamite, Nacho Libre… Fur non l’ho visto, invece; Secretary mi piacque anche se poi m’ha fatto un po’ effetto bolla di sapone. Già, Niels Muller è da tenere d’occhio: quella fu folgorazione!

  32. Joaqu?n Navarro Valls novembre 8, 2007 a 11:16 pm #

    quando i prelati fanno l’amore
    mistico coi chierichetti, come lubrificante usano l’olio del
    crisma o quello dei catecumeni?
    quella è una cosa che non si può fare, e che comunque si purifica con
    due avemarie e due padrinostri il giorno dopo.  l’importante, in
    assoluto, è che, quando queste cose avvengono, le comunità dei fedeli
    non si scandalizzino, non perdano la loro Fede nella struttura generale
    della Chiesa:  occorre destinare il prelato ad altra sede e far
    tacere il ragazzo che lo ha provocato, con preghiere, promesse, regali,
    o, nel caso di un ragazzo intrattabile, con il tenergli i piedi in un
    cubo di cemento fresco per un po’ di tempo.

  33. Joaqun Navarro Valls novembre 8, 2007 a 11:22 pm #

    Va bene Joaquim, ma i sensori chi li applica? E con che terminologia
    viene tramandata la pratica di papo in papo?
    I sensori sono applicati ogni sera, dopo la compieta,
    da un’inserviente dell’ordine delle Suore Mascherine.  La
    procedura è nota come “Dolce riposo”, ed è parte del materiale che i
    papi devoo studiare per dare il loro esame di teoria.  A
    regolamentarla è la bolla papale Ad Exstirpanda, del 1252.  A quel tempo gli elettrodi erano di legno, e di forma leggermente diversa.

  34. ilmarinaio novembre 8, 2007 a 11:27 pm #

    passamela dai: eredoluetico (che viene da “lue”), prima o poi, presto o
    tardi, lo avrei dovuto usare per forza. L’attrazione fatale delle
    parole.
    O va bene Scerbanenco, ma ora indico un quizz:  vediamo chi
    riconosce a prima vista da chi è stato affibbiato il seguente epiteto a
    Mussolini:
    “eredoluetico, oltreché luetico in proprio”.

  35. lozissou novembre 8, 2007 a 11:46 pm #

    A me non lo fai, Mariner, a me non lo fai. Ennò, mio caro Ingravallo!(e, a ripensarci, non poteva che essere lui in effetti, dopo o prima di Scerba – ma tu l’hai mai letto quest’ultimo? No, perché sono sicuro che sarebbe nelle tue corde, che poi nel suo caso non è questione di corde: è straordinario, punto e basta).

  36. acidshampoo novembre 8, 2007 a 11:54 pm #

    VERGOGNA!Fra tutti e due ci siamo dimenticati di uno dei più grandi: Darren Aronofsky! E per quel che mi riguarda un altro enorme è anche Jonathan Glazer (Sexy Beast, Birth).Poi, pur se Correndo Con Le Forbici In Mano mi è piaciuto in maniera fredda, è inutile dire che Ryan Murphy al cinema me lo tengo ben d’occhio.

  37. acidshampoo novembre 9, 2007 a 1:59 am #

    Altro film che aspetto parecchio, questo: http://filmup.leonardo.it/reservationroad.htm

  38. acidshampoo novembre 9, 2007 a 4:03 am #

    Oibò, a proposito di cinema, mi accorgo ora che mi confondo sempre fra queste quattro – dico quattro! – attrici. Molly ParkerMary Louise ParkerParker PoseyJennifer Love HewittMi si intorcinano nomi & facce. E notare che l’ultima non ha nemmeno “Parker” nel nome o nel cognome.Ma ho anche un altro poker che mi manda in crisi.Julie AndrewsJudy DaviesJulie ChristieJudy GarlandPoi ci sono quegli attori di secondo piano di cui leggi il nome nei credits di un miliardo di film, ma una volta che hai il film davanti non capisci mai chi è l’attore che porta quel nome. Ecco, io ne ho avuti due il cui nome m’ha perseguitato per anni:Peter GallagherJohn SaxonEsperienze analoghe?

  39. chiara novembre 9, 2007 a 8:34 am #

    pacioso…papa ratzi c’ha poco…poi su di lui circolano storielle abbastanza inquietanti, ma effettivam c’ha uno sguardo mica tanto limpido, ecco lui non ispira per niente quell’aria Immacolata, di un uomo tra il cielo e la terra, quali posso essere le caratteristiche per un papa? forse, buon ascoltatore, bravo oratore, buono, misericordioso, disponibile, pronto ad accogliere tutti, specialm emarginati e “cattivelli”…  papa ratzi trovo che sia il papà più inquietante …visto che non trovo in lui queste caratteristiche.
    “il bravo fedele paga le tasse”…ma pensa per te che non dai un cents allo stato italiano!e basta con queste interferenze nella politica!stattene al tuo posto, accovacciato sul trono intarsiato con foglie d’oro a predicare “beati i poveri che andranno nei cieli!”
     
    un appello: qualcuno di voi sa indicarmi un sito dove si può rintracciare una persona tramite num di cell?
    _Chiara_

  40. caramelleamare novembre 9, 2007 a 9:53 am #

    Esperienze analoghe?si, io ho sempre confuso daniel dei lewis con juliete binochee al pacino con de niro per via della voce

  41. caramelleamare novembre 9, 2007 a 10:20 am #

    “Io le uccidevo perchè sapevo che poi i miei mi avrebbero pagato!”  Praticamente un killer su commissione.non è vero che le uccidevo. gli lasciavo sempre passare l’aria. poi i miei le ributtavano in mezzo al mondo e sotto al bicchiere ci mettevano 200 o 500 lire a seconda se quella sera li avevo fatto godere tanto o poco

  42. infrarosa novembre 9, 2007 a 11:18 am #

    per rintracciare la gente con il telefonino, prova http://www.track-your-partner.com/

  43. acidshampoo novembre 9, 2007 a 12:54 pm #

    > si, io ho sempre confuso daniel dei lewis con juliete binocheEcco, questa m’era sfuggita: per anni ho convuso Juliette Binoche con Irene Jacob. Una era in Film Blu e l’altra in Film Rosso.

  44. acidshampoo novembre 9, 2007 a 1:13 pm #

    E’ uscito il trailer di Righteous Kill, che vede ritrovarsi su grande schermo De Niro e Al Pacino. Peccato che questa volta la regia non sia di Michael Mann, ma di Jon Avnet. Mah, speriamo bene…Questo il trailer: http://youtube.com/watch?v=YX1tvY7Or20

  45. frank novembre 9, 2007 a 1:24 pm #

    >qualcuno di voi sa indicarmi un sito dove si può rintracciare una persona tramite num di cell?
    Non ne ho mai sentito parlare. Su paginebianche.it puoi risalire dal
    fisso al nome, e so che ultimamente si può includere il cellulare fra i
    numeri pubblicati in elenco. Puoi tentare ma la vedo ardua. Trovato una
    chiamata da un numero che non conosci?

  46. frank novembre 9, 2007 a 1:26 pm #

    >Oibò, a proposito di cinema, mi accorgo ora che mi confondo sempre fra queste quattro – dico quattro! – attrici. […]Esperienze analoghe?
    A bizzeffe, ma se capitano a me non fanno ridere, che c’ho sempre il
    capo altrove. Potevi aggiungerle a “facce derivative”, al paragrafo
    “nomi derivativi”.

  47. frank novembre 9, 2007 a 1:28 pm #

    >pacioso…papa ratzi c’ha poco…
    E poi chi l’ha detto che un papa debba essere pacioso? Al più, può essere pacelli.

  48. chiara novembre 9, 2007 a 4:43 pm #

    grazie Infrarosa, grazie Frank per aver risposto all’appello…
    vorrei semplicem improvvisarmi detective…pare una cosa così ridicola, e folse lo è. vorrei solo riuscire a risalire all’identità di una persona che ultimam mi rompe le scatole solo tramite mess stronzi, la voce (e la faccia) non ce la mette. mi manda in bestia questa sensaz di imparità.
    bhè…concludo qui le spiegaz, è meglio.
    grazie ancora.
    _Chiara_

  49. frank novembre 9, 2007 a 6:46 pm #

    Non mi pare così ridicola, anzi. E secondo me hai centrato il punto: il
    mittente sa chi sei e tu non lo sai, e l’imparità ti svantaggia e ti fa
    incazzare. Non ho capito che genere di messaggi sia ma visto che
    lui/lei gioca proprio su questo, eviterei di dargli corda e fargli
    capire che ti girano le scatole.
    Ciò detto: se i messaggi superano un certo limite e sono abbastanza minacciosi, puoi denunciarlo/a.

  50. acidshampoo novembre 9, 2007 a 8:01 pm #

     Chiara, ma non puoi chiamare quel numero col tuo numero celato, e sentire se riconosci chi risponde? Magari fai parlare un tuo amico con una scusa e intanto te ascolti sul vivavoce. Quando ci si vede se vuoi lo faccio io.

  51. acidshampoo novembre 9, 2007 a 8:16 pm #

    Il cardinale Ersilio Tonini, come sempre, non è uno che le manda a dire. Il suo intervento durissimo in occasione della morte di Biagi, fa davvero venire i brividi. Un grande!http://www.repubblica.it/2007/11/sezioni/cronaca/biagi-grave/tonini-attacca/tonini-attacca.html

  52. infrarosa novembre 10, 2007 a 12:07 am #

    chiara, scherzi a parte, controlla che sul tuo cellulare non ci sia una funzione per bloccare alcuni numeri in entrata. alcuni cellulari possono farlo.

  53. acidshampoo novembre 10, 2007 a 12:17 am #

    > chiara, scherzi a parte, controlla che sul tuo cellulare non ci sia una funzione per bloccare alcuni numeri in entrata. alcuni cellulari possono farlo.Va beh, ma quello è il meno, qua lo sfizio è capire chi è il rompicoglioni! Basta una telefonata, eccheccazzo! Ripeto: la prossima volta faccio io da esca.

  54. rezio novembre 10, 2007 a 9:03 am #

    l’ultima volta che mi sono divertito così tttanto leggendo un post era il 1974

  55. acidshampoo novembre 10, 2007 a 1:53 pm #

    Grazie Rezio, ma occhio al post di oggi, non mio ma del Marinaio, che per me è una delle cose più belle, intense e commoventi mai pubblicate da queste parti.

  56. caramelleamare novembre 13, 2007 a 2:30 am #

    il fatto che un papa puo essere pacioso lo associo claudio bisio

  57. chiara novembre 16, 2007 a 10:23 am #

    allora…la “missione hacker” per riuscire a identificare quella cacchio di persona è fallita.
    molto, anzi totalm grazie all’ignoranza sovrana che ho per gli strumenti offerti da Internet.
    avrei voluto scoprirlo perchè 1.le vigliaccate non le tollero
    2.l’imparità del “tu sai chi sono io” e “io no, e non riesco-posso saperlo” mi manda in bestia
    ha già chiamato una persona amica a quel num, ma non risp!!!
    cribbio, ti possono chiamare dall’australia perchè una parente sconosciuta morendo t’ha lasciato un milione di euro per eredità e tu non risp?!?!
    codarda e pure stupida!
    vabbè…ringrazio ancora tutti voi.
    _Chiara_
    di nuovo grazie a tutti.

  58. caramelleamare novembre 25, 2007 a 9:20 am #

    si chiara va bene, ma che c’entra con quello che ho detto io sul papa?

  59. chiara novembre 26, 2007 a 8:27 am #

    eh…c’hai ragione…a niente, credevo d’aver postato un secondo mess ma invece mi son sbagliata.
    claudio bisio pacioso?non so…non mi pare.
    _Chiara_

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: