Demian

29 Ott




Ho un conto aperto con Pasquale Ruju. Lui è uno dei due responsabili della fine di Dylan Dog. Ad aprirgli la via fu Claudio Chiaverotti, altro bell’elementino, irrotto in piena era Sclaviana e sopravvissuto a Sclavi stesso. Praticamente i due si sono dati il cambio nell’involvere il complesso e magnetico personaggio originale in un bambolotto stupido perso nelle vignette di mille gialletti confortevoli. Nelle loro storie, Dylan Dog c’è solamente perchè ci disegnano lui e non Luca Sardella. Ma non si percepisce, non tocca il cuore, non emoziona. Dylan Dog, da anni, è una lettura a dir poco insopportabile.

Quando ho saputo che Sergio Bonelli 
aveva affidato a Ruju una delle nuove miniserie in uscita, non so che effetto mi fece ma tirai fuori una faccia strana. Pensai che, certo, mi veniva incontro la legge delle probabilità: anche a casaccio, anche per sentito dire, Demian a Ruju gli sarebbe venuto meglio dell’indagatore dell’incubo. A dire il vero è ciò che credetti anche quando fu Chiaverotti a lasciare quella serie per dedicarsi ad un personaggio tutto suo, Brendon, uno che Grignani gli fa una sega. Ma lì Chiaverotti ci dette dentro per tirar fuori la quintessenza del distillato del succo della sua peggior poetica maledettista. E ci riuscì, trovando almeno una serie per far danni per conto suo. 

Demian ha concluso la sua corsa col numero diciotto, come promesso. La notizia brutta è che la miniserie non è stata niente di che, quella bella è che non è stata per nulla accia. Anzi, probabilmente è la cosa a fumetti che è riuscita meglio all’autore sardo. L’aspetto su cui è più duro passar sopra è la figura del protagonista, realmente insopportabile. La tipica “anima graffiata”, introversa, sensibile, ferita e quindi capace della peggior violenza. Solite cose: cuore nero, angelo caduto, lupo solitario, comprare latte, citofonare Cesira, astenersi perditempo. Un poeta-picchiatore, ma introverso, ma però silenzioso. Lunghi capelli biondi, faccia scavata, sguardo penetrante alla Luca Dorigo, giubbotto di pelle. Però ogni tanto inforca gli occhialini e legge Baudalaire. ‘A Damiano, ma chi pigli per il culo?

La miniserie, vista nel suo complesso, ha una sua buona organicità e una continuity ben dosata (molto meglio che in Brad Barron, per dire). Ottima l’idea di tre nemici principali, che agiscono indipendentemente l’uno dall’altro. Certo che uno di loro, Jean-luc Corsari, a Ruju è venuto particolarmente bene e si sarebbe meritato di far fuori Demian e diventare lui il titolare della testata. Ma questo succede anche nelle migliori famiglie: quanto sarebbe bello se Myrna ci togliesse Julia Kendall dalle palle?

Ruju si porta dietro i suoi soliti difetti, dialoghi legnosi e psicologie banali, ma qua tutto pare meno grave che in Dylan Dog, fosse anche solo che questa è roba sua e non ci sono confronti da fare. In compenso sa scrivere storie veramente piacevoli da leggere e discretamente tese. L’albo finale per esempio, che quasi sempre lascia l’amaro in bocca, è da dirsi davvero riuscito. Certo che restano in testa momenti rujani veramente imbarazzanti e di quel patetismo che solo lui può. Come la signora che muore durante la rapina al supermercato, nell’albo Sindrome Di Stoccolma. Abbiamo visto quest’anziana casalinga per mezza vignetta in tutta la storia, non ha fiatato, ma quando viene colpita a morte ha una vignetta tutta per la sua agonia e per la sua frase storica: “oh no… i miei figli… resteranno… senza cena…”. Ussignùr, quanta commozione (mavattelappianderculo). 

Il comparto dei disegnatori è di sicura qualità, pur senza cannonieri nè fantasisti. Era più alta la media per Brad Barron, ma lì c’erano dei mis-casting imbarazzanti, come impiegare la Lazzarini in una serie ambientata negli anni ’50, ma anche due numeri tattici disegnati coi piedi da Avogadro. Su Demian tutti fanno il loro sporco lavoro e il risultato è sempre buono, con una vetta nel penultimo numero, disegnato da un ottimo Lito Fernandez.

In definitiva, una miniserie che non risolve il buco dell’ozono, ma se è per questo nemmeno l’aggrava.
Annunci

55 Risposte to “Demian”

  1. acidshampoo ottobre 29, 2007 a 2:20 am #

    Ho appena saputo che ieri ci ha lasciati uno dei più grandi caratteristi italiani.Parlo di quest’uomo:http://www.youtube.com/watch?v=lrWYDrkFFXk(fra i protagonisti dello sketch, quello del titolo del video).

  2. frank ottobre 29, 2007 a 10:20 am #

    Interessante. Sul giovane Demian credo che non approfondirò
    ulteriormente, e mi fermo all’ultimo numero che comprai: il primo.
    “Senza infamia e senza lode”, pensai. Mi smuovi un po’ di più quando
    parli di Dylan Dog, del figo da fiction che l’hanno fatto diventare,
    che cade in piedi sempre (la Barbato gli ha dato un po’ di filo da
    torcere in tempi lontani, e poi più nulla), che ormai ha visto di tutto
    e non si stupisce più di nulla. E sappi, mio caro, che la scena della
    vecchietta al supermercato di Demian (>”oh no… i miei figli… resteranno… senza cena…”) è puro Sclavi frainteso.

  3. frank ottobre 29, 2007 a 10:28 am #

    Mentre “Gli occhi e il buio”, il secondo romanzo a fumetti Bonelli
    appena uscito, mi pare bellissimo. Giunta a pagina 181, il bilancio è
    positivissimo: ambientazione stupenda, Milano belle epoque, una storia
    intrigante e cadenzata benissimo di un Jack Lo Squartatore versione
    nostrana e credibile, bei personaggi in campo. Già intravedo la
    catastrofe finale, e mi piace. Ma, ripeto, quell’ambientazione
    affascinante da sola vale il libro, e com’è disegnata e com’è dosata
    nei dialoghi (e qui Boselli c’avrebbe da imparare, ché ogni tanto ci
    indugia pedante).

  4. frank ottobre 29, 2007 a 10:35 am #

    Parli di Guido Nicheli? Grandissima perdita!! Ma per fortuna egli
    rivive in molti di noi. Solo poche settimane fa, un cliente mai visto,
    vestito proletario, serissimo, mi chiese “Il conto, thank you”, esattamente come l’avrebbe detto il Niche. Che spettacolo.

  5. frank ottobre 29, 2007 a 12:36 pm #

    OFF-TOPIC
    O voi possessori di Sky, avete mai visto “Takeshi’s Castle”? L’ho
    intravisto su Rete37 all’ora di pranzo, mi dicono che è il materiale di
    “Mai Dire Banzai” ricommentato da Lillo&Greg. A me “Mai Dire
    Banzai” piaceva tantissimo, e ho stima infinita di Lillo&Greg, per
    cui comincio l’agguato e spero di vederlo…

  6. Toscana Jones ottobre 29, 2007 a 12:59 pm #

    frank:>
    O voi possessori di Sky, avete mai visto “Takeshi’s Castle”? L’ho
    intravisto su Rete37 all’ora di pranzoIo sono un affezionato spettatore di “Takeshi’s Castle” e seguo Lillo & Greg dai tempi di “Latte e i suoi Derivati” (storico gruppo romano di cui loro erano i cantori). Mi fa piacere che il virus “a mandorla” abbia contagiato anche te, così aggiungiamo un altro argomento di conversazione alle nostre serate (alla fine la musica diventa un pretesto per parlare di tutt’altro).Nel caso tu abbia impegni concomitanti, posso segnalarti anche altri orari di messa in onda della saga di Takeshi Kitano: uno è sull’ora di cena (mi sembra di averlo visto verso le 20) e uno di sicuro è a notte fonda (circa le 2 di notte).Sayonara Frank!

  7. acidshampoo ottobre 29, 2007 a 1:11 pm #

    > O voi possessori di Sky, avete mai visto “Takeshi’s Castle”? L’ho intravisto su Rete37 all’ora di pranzo, mi dicono che è il materiale di “Mai Dire Banzai” ricommentato da Lillo&Greg. A me “Mai Dire Banzai” piaceva tantissimo, e ho stima infinita di Lillo&Greg, per cui comincio l’agguato e spero di vederlo…Non l’ho visto ma mi ha sempre ispirato. Comunque Lillo & Greg commentano la prima stagione, mentre la seconda è commentata da Mazzocca e Sarcinelli.

  8. caramelleamare ottobre 29, 2007 a 2:52 pm #

    nooo è morto nicheli!? il mio nicheli? quello li? guido?!!ah no aspetta ho visto il video, credevo fosse un altro. di lui non me ne frega niente anche se m’ermeneva decisamente bene

  9. caramelleamare ottobre 29, 2007 a 3:14 pm #

    Non l’ho visto ma mi ha sempre ispirato. Comunque Lillo & Greg
    commentano la prima stagione, mentre la seconda è commentata da
    Mazzocca e Sarcinelli.io l’ho viste entrambe anche se non per intero ovviamente. e tutte e due le coppie mi sono piaciute assaie. pero c’è da dire che Mazzocca-Sarcinelli forse è ancora meglio di lillo e greg. fondamentalmente m’hanno spesso fatto venire in mente gli squallor. lillo e greg invece ogni tanto mi risultano scontati. bravi, ma scontati. non è colpa loro perche non è che possono essere come me che ogni frase faccio una battuta, fattostà che qual altri due per me sono piu geniali. a meno che non mi confonda con altri due ancora che invece non mi piacevano gran che. gori sei sicuro che solo queste due coppie hanno commentato tale programma?e cmq credo che ne valga la pena seguirne almeno qualche minuto

  10. acidshampoo ottobre 29, 2007 a 3:27 pm #

    > nooo è morto nicheli!? il mio nicheli? quello li? guido?!!ah no aspetta ho visto il video, credevo fosse un altro. Se ti riferisci a Mario Brega allora ti rassicuro: è morto anche lui, una quindicina d’anni fa.> di lui non me ne frega niente anche se m’ermeneva decisamente beneE vorrei vedere che ti rimanesse male! “Animali! Bèstie!” “Mi esalta!” “TAAC!”

  11. acidshampoo ottobre 29, 2007 a 3:32 pm #

    > gori sei sicuro che solo queste due coppie hanno commentato tale programma?A me risultato loro, poi non ti so dire. Il problema del Latte & Suoi Derivati è che Greg è troppo meglio di Lillo.Non oso immaginare cosa sarebbe stato quel programma se commentato da Cerruti e Pace.

  12. frank ottobre 29, 2007 a 10:12 pm #

    >>Lillo & Greg
    commentano la prima stagione, mentre la seconda è commentata da
    Mazzocca e Sarcinelli.>gori sei sicuro che solo queste due coppie hanno commentato tale programma?
    Sì. Ho approfondito su wikipedia, e oltre a queste due coppie qualcuno
    ha aggiunto che l’utlima versione è commentata da Teo Mammuccari e
    Juliana Moreira. Mah…>lillo e greg invece ogni tanto mi risultano scontati. bravi, ma scontati.
    A me invece mi risultano scazzati. Bravi, ma scazzati. Mi sta bene di
    non inseguire lo stile-Gialappa’s, ma nelle uniche due puntate che ho
    visto parevano più cazzeggiare al microfono che divertirsi davvero.
    Sono pur sempre Lillo&Greg, e gli si vuole bene, e poi comunque
    nella loro estetica ci stanno anche le scenette fatte di niente e di
    nonsense… forse questa trasmissione ricade in questa seconda
    categoria… Comunque le guarderò tutte e scarcherò tutto quello che
    trovo.>Non oso immaginare cosa sarebbe stato quel programma se commentato da Cerruti e Pace.Pensiero stupendo!! Davvero cercare di immaginarlo è come
    tentare di contenere l’universo, ma posso scommettere che sarebbe stata
    la fine del mondo… Già mi par di vedere intere puntate col commento
    completamente scisso dall’immagine, ma in qualche modo sublime connesso
    ad essa in maniera profonda e pindarica come solo quei due zozzoni
    sapevano fare… Che idea spaziale

  13. caramelleamare ottobre 30, 2007 a 8:27 am #

    Davvero cercare di immaginarlo è come
    tentare di contenere l’universo, ma posso scommettere che sarebbe stata
    la fine del mondo.lupo o che t’è preso!? che è tutta quest’enfasi?! forse non hai capito che l’argomento è la cronaca di una cacatina. e se era una trasmissione di due ore su raiuno che dicevi?
    Sì. Ho approfondito su wikipediama uno fra mazzocca e sarcinelli è quello bassotto tondo coi labbroni e pochi capelli rossicci gialli che ha fatto anche bulldozer su raidue e anche indietro tutta tanti anni fa?

  14. caramelleamare ottobre 30, 2007 a 8:38 am #

    Se ti riferisci a Mario Brega allora ti rassicuro: è morto anche luinono, io pensavo fosse quello bassino magrolino coi capelli sempre pettinati col rigo da una parte neri. che in un film faceva faceva fare la carriola a laura antonelli durante una festa e cantava spesso e volentieri “champagne…per brindare a un incontro…champagne tatatta”.

  15. Daiana ottobre 30, 2007 a 12:30 pm #

    Il messaggio di prima naturalmente era il mio. è rimasto in memoria il nick di caramelle.

  16. caramelleamare ottobre 30, 2007 a 12:31 pm #

    Anch’io ho guardato tachesci’s castle di tanto in tanto mentre saltavo le zucchine in padella coi pomodorini o mentre strapazzavo due uovanella vecchia dimora. Mi divertiva guardarlo ma soprattutto mi spingeva a  immaginare fra me e me che potesse succedere anche a me di divertirmi così con loro. Mi garberebbe un mondo avere un parcogiochi come quello tutto per me e i miei amici dove misurarci nelle varie prove e riprovare fino a che non diventano tutte facili quel tanto che annoiano. A quel punto sarei disposta a donarlo in beneficienza ai bambini poveri oppure magari a venderlo a quelli ricchi non ho ancora deciso cosa sarebbe meglio. Cmq la coppia mazzocca e sarcinelli mi garbano di più anche a me. Lillo e Greg per me raggiungono il massimo quando cantano otto il passerotto.

  17. Daiana ottobre 30, 2007 a 12:33 pm #

    NOn so cosa sia successo ma il msg che ho scritto dopo l’ha pubblicato prima di quello che aveva già pubblicato con il nick sbagliato. Insomma il castello di tachesci dovrebbe essere mio. uffa.

  18. Daiana ottobre 30, 2007 a 12:41 pm #

    Di demian ho letto il rpimo numero e poi  mi sono fermata. Per istinto
    di curiosità mi piacerebbe un giorno completare la serie ma non sono
    troppo ottimista a giudicare da tutta la roba meritevole che devo
    leggere prima. Grazie al Gori però un quadro generale della serie in
    mente almeno ce l’ho.
    Di Ruju non ho molto da dire a parte il fatto che io seguivo fedelmente
    Dylan Dog da quando avevo 14 anni e mai e poi mai avrei pensato che
    qualcosa potesse dividerci. Ruju l’ha fatto. A metà della seconda
    centinaia ho smesso di comprare gli albi tutti i mesi e poi piano piano
    mi sono accorta che per dei periodi anche lunghi non l’ho cercato più.
    Questo è quanto.

  19. Daiana ottobre 30, 2007 a 12:44 pm #

    Questo è l’effetto che invece mi fa Sclavi: ultimamente è tornato su qualche albo e io ho ricompletato la serie.

  20. acidshampoo ottobre 30, 2007 a 3:18 pm #

    > Questo è l’effetto che invece mi fa Sclavi: ultimamente è tornato su qualche albo e io ho ricompletato la serie.Cazzo cazzo cazzo. Bonelli gli aveva dato carta bianca per una sua miniserie. Sclavi aveva scritto il primo numero, con Francesco Dellamorte come protagonista, ma poi ha detto che s’è fermato perchè non c’aveva idee. Tiziano eddaje!

  21. acidshampoo ottobre 30, 2007 a 3:22 pm #

    > ma uno fra mazzocca e sarcinelli è quello bassotto tondo coi labbroni e pochi capelli rossicci gialli che ha fatto anche bulldozer su raidue e anche indietro tutta tanti anni fa?Sì sì, e anche in Pippo Kennedy e il Caso Scafroglia. Era il bambino maltrattato da Fede-Guzzanti. Mazzocca è sempre al seguito di Guzzanti, mentre Sarcinelli di Tortora. Però Sarcinelli non va tanto più in là di essere un pregevole sparring partner, mentre Mazzocca è un comico a tutto tondo.Ma non mi risulta che Mazzocca abbia fatto Indietro Tutta. Io almeno non me lo ricordo…

  22. acidshampoo ottobre 30, 2007 a 4:38 pm #

    Sembra che Terence Malick stia per dirigere un nuovo film: http://www.cinemadelsilenzio.it/index.php?mod=newsPeccato per i due attori protagonisti. Quello più giovane non mi dice molto, quello più vecchio non lo reggo.

  23. acidshampoo ottobre 30, 2007 a 4:52 pm #

    Qui un’intervista telefonica a Julian McMahon, in attesa della premiere americana della nuova stagione di Nip/Tuck, in onda stasera!http://ryan.kiisfm.com/cc-common/losangeles/podcast/onair.html

  24. acidshampoo ottobre 30, 2007 a 4:58 pm #

    > nono, io pensavo fosse quello bassino magrolino coi capelli sempre pettinati col rigo da una parte neri. che in un film faceva faceva fare la carriola a laura antonelli durante una festa e cantava spesso e volentieri “champagne…per brindare a un incontro…champagne tatatta”.Sacrilego! Non storpiare quella grande canzone di Di Capri.Comunque tu parli di Maurizio Micheli. Il film che citi è Rimini Rimini, ma ti consiglio Allegro Non Troppo (di Bruno Bozzetto), con lui e Nichetti protagonisti. Altri film suoi, a memoria: Il Commissario Lo Gatto, Rimini Rimini Un Anno Dopo, Roba Da Ricchi, Saint Tropez Saint Tropez. Poi credo che abbia fatto soprattutto teatro.

  25. Toscana Jones ottobre 30, 2007 a 6:58 pm #

    caramelleamare/Daiana:> Lillo e Greg per me raggiungono il massimo quando cantano otto il passerotto.Dev’essere un commento di Daiana…. lì per lì mi sono spaventato: credevo di essere d’accordo con quanto scritto da caramelle!

  26. caramelleamare ottobre 31, 2007 a 8:21 am #

    Però Sarcinelli non va tanto più in là di essere un pregevole sparring partner, mentre Mazzocca è un comico a tutto tondo.infatti. è cosi anche secondo meEra il bambino maltrattato da Fede-Guzzanti. Ma non mi risulta che Mazzocca abbia fatto Indietro Tutta. Io almeno non me lo ricordo…me l’immagianvo che non l’aveva fatto. l’ho scritto per vedere se t’incazzavi. sapevo che mazzocca aveva fatto il bambino e sapevo che a IT c’era un bambino. come potevo non mettere insieme le due cose! quindi nella mi testa mazzocca aveva fatto il bambino a indietro tutta. perche un bambino a indietro tutta c’era e c’aveva il grembiule blu e bianco a quadri. pero ora mi ricordo che era magro e mi ricordo bene la faccia. sapevo che non era mazzocca, pero la mi testa, non so per quale motivo, l’ha registarto cosi

  27. Daiana ottobre 31, 2007 a 7:50 pm #

    Dev’essere un commento di Daiana…. lì per lì mi sono spaventato: credevo di essere d’accordo con quanto scritto da caramelle!sisi tranquillo l’ho scritto  io,  non ti preoccupare.

  28. Daiana ottobre 31, 2007 a 8:48 pm #

    Ragazzi attenzione se venite a Montevarchi perchè è finita l’era della sbadataggine stradale!

  29. infrarosa ottobre 31, 2007 a 10:42 pm #

    “Io parlo come mangio”. “E infatti… (COMPLETARE LA FRASE)

  30. Daiana novembre 1, 2007 a 12:25 am #

    e infatti mangio croissant?

  31. infrarosa novembre 1, 2007 a 1:27 am #

    no, ti do un indizio: c’entra un animale. ….te acid che dici?

  32. Daiana novembre 1, 2007 a 10:36 am #

    Gori sbaglio o i sottotitoli di Durham county sono fermi alla quarta puntata?

  33. caramelleamare novembre 1, 2007 a 1:12 pm #

    si nofri si sa: mangi uccelli, cazzi, cazzi grossissimi e te li inculchi in bocca tutti in un turbinio di sborra e merda che esce dal buco del cazzo della merda. ora pero basta, c’hai rotto i coglioni!

  34. infrarosa novembre 1, 2007 a 1:27 pm #

    caramelle, era un film di pozzetto.

  35. caramelleamare novembre 1, 2007 a 2:52 pm #

    e infatti l’ho citato pari pari

  36. acidshampoo novembre 1, 2007 a 5:02 pm #

    > Gori sbaglio o i sottotitoli di Durham county sono fermi alla quarta puntata?No no, la miniserie di sei puntate è stata tutta sottotitolata. I sottotitoli sono quelli che m’hai mandato insieme alle puntate (grazie!) Comunque t’avverto che la miniserie non è niente di memorabile.

  37. acidshampoo novembre 1, 2007 a 5:13 pm #

    > no, ti do un indizio: c’entra un animale. ….te acid che dici?Ahia, qui mi cogli impreparato.

  38. acidshampoo novembre 1, 2007 a 5:20 pm #

    > me l’immagianvo che non l’aveva fatto. l’ho scritto per vedere se t’incazzavi. sapevo che mazzocca aveva fatto il bambino e sapevo che a IT c’era un bambino.Ma il bambino di Indietro Tutta non era un bambino: era Mario Marenco e andava per i cinquanta. Tra l’altro, Marenco era veramente sopravvalutato ai tempi. Io no lo reggevo, per me era l’unico momento noioso della trasmissione (che ho rivisto anni fa su HappyChannel). Uno di quelli che fa comicità a casaccio, per sentito dire, come Boldi ma molto più presuntuoso. Dupalle. Ora so che collabora con gli Avanzi Di Balera.

  39. ilmarinaio novembre 1, 2007 a 5:34 pm #

    “Io parlo come mangio”. “E infatti… (COMPLETARE LA FRASE)
    “Io parlo come mangio, e infatti mangio troppo”.no, ti do un indizio: c’entra un animale.
    l’animale è il ciuco.

  40. Daiana novembre 1, 2007 a 7:46 pm #

    I sottotitoli sono quelli che m’hai mandato insieme alle puntate (grazie!) (Prego) però io te li ho mandati fino alla quarta perchè gli ultimi due non li trovo….

  41. Toscana Jones novembre 1, 2007 a 9:09 pm #

    caramelleamare:> si nofri si sa: mangi uccelli, cazzi, cazzi grossissimi e te li
    inculchi in bocca tutti in un turbinio di sborra e merda che esce dal
    buco del cazzo della merda. ora pero basta, c’hai rotto i coglioni!Ah già… quello che “non si regge” sono io… te invece usi un linguaggio dotto e forbito!!!campo captcha: UNEDIT (annullare le modifiche apportate)

  42. infrarosa novembre 2, 2007 a 3:56 am #

    “e infatti è sparito il gatto!”

  43. acidshampoo novembre 3, 2007 a 10:30 am #

    > “e infatti è sparito il gatto!”Il Ragazzo Di Campagna. Buon film, ma in assoluto il film di Pozzetto più sopravvalutato.Vedi se ti procuri Saxofone, Per Amare Ofelia, Paolo Barca Maestro Elementare Praticamente Nudista e Luna Di Miele In Tre.

  44. acidshampoo novembre 3, 2007 a 10:32 am #

    > però io te li ho mandati fino alla quarta perchè gli ultimi due non li trovo….Ah ok, allora mi sa che li avevo su disco fisso…

  45. infrarosa novembre 3, 2007 a 8:12 pm #

    no, è “culo e camicia”

  46. infrarosa novembre 3, 2007 a 8:15 pm #

    quando all’inizio discute con la cameriera!

  47. frank novembre 4, 2007 a 12:02 pm #

    Un’Infrarosa in forma splendida batte fuori casa un Acidshampoo
    spavaldo e sprecone davanti a un pubblico attonito ma più che altro
    indifferente.

  48. infrarosa novembre 4, 2007 a 12:55 pm #

    sì frank, avevo notato – non che però di solito mi vada altrimenti! machevVELODIcaffare, direbbe il nostro acid

  49. acidshampoo novembre 4, 2007 a 1:30 pm #

    Giusto Infrarosa! Cazzo, mi ricordo anche con che espressione maiuscola e da furbetto lo dice! Mi sono fatto prendere dalla troppa sicurezza e mi è venuta in mente un momento di Il Ragazzo Di Campagna, quando sua mamma gli dice che è morto il gatto e lui le chiede: “E cosa c’è da mangiare oggi?” E lei: “Coniglio arrosto!”. E lui: “Ostia! Ma si può sapere perchè ogni volta che muore un gatto, da mangiare c’è coniglio?!”.

  50. acidshampoo novembre 4, 2007 a 1:34 pm #

    Allora Infrarosa, a proposito di Culo E Camicia, ricorderai anche questi due momenti qui:—————-“Pensa come sarebbe bello farlo con le persone… un tastino e giu i pantaloni… un altro tastino, e su il pisellino!””Sì, un altro tastino e ti faccio un culo così”.O anche:”Sono stato a Papeete, c’era un sole della madonna, ho preso anche una scottatura. CIAO!”Senza parlare della scena in cui lui e Mastelloni ballano il tango delle capinere. Che poi anche l’episodio di Montesano era niente male.

  51. infrarosa novembre 4, 2007 a 10:56 pm #

    ACID: infatti, avevo scritto la cosa del gatto per confonderti 🙂 e quella del papeete è una delle risposte più belle della storia del cinema, l’ho mandata avanti e indietro un sacco di volte, troppo mitico!!! quella del tastino su il pisellino è quando sono in macchina al semaforo vero? montesano mi è garbato anche a me, concordo, poi con la storia delle scarpe l’episodio lo segui bene per forza, marò, ti fa una rabbia!!!!! il film l’ho riguardato due giorni fa, me lo ricordo apposta…

  52. il parra novembre 6, 2007 a 12:41 pm #

    Considera Frank che Luttazzi ( per altro mi è simpatico) nel 2ooo/1 è stato protagonista di molti spot per Telecom   http://it.wikipedia.org/wiki/Daniele_Luttazzi
     
    Concedimi almeno il beneficio del dubbio…

  53. LukiSkyWalker88 novembre 14, 2011 a 11:42 pm #

    Per ora non ho avuto la (s)fortuna di leggerlo: in ogni caso mi è stata regalata tutta la miniserie (eccetto un numero), pertanto prima o poi la leggerò. Ricordo comunque che, quando andavo in edicolo, vedere sulle copertine della testata un personaggio dal look così radical-chic-tamarro (gli manca solo il petto villoso col crocifisso in stile coatto romano), mi faceva desistere da ogni barlume di voglia di comprarlo.

    • LukiSkyWalker88 novembre 14, 2011 a 11:46 pm #

      *edicola
      (Non riesco a scrivere un commento senza fare almeno un refuso!)

    • sgargabonzi novembre 15, 2011 a 10:34 pm #

      Ciao Luki!
      Ma ripeto: il fumetto non è nemmeno dei peggio. Sarà che io fui contento che Ruju avesse una testata per fare danni per conto sua e liberare Dylan Dog (cosa che non avvenne, visto che Dylan Dog è stato invaso da sceneggiatori al livello di Ruju), ma Demian alla fine me lo sono goduto e mi resta pure un bel ricordo. Tra l’altro i quattro speciali che chiudono la serie (l’ultimo deve uscire) sono veramente una miniserie a parte, non sanno di extended play come quelli forzatissimi di Brad Barron. Alla fine, di Demian mi resta un buon ricordo. Un fumetto sufficiente. Cassidy poi per me è meglio pure di Brad Barron. Ora comunque Ruju starà fuori dalle miniserie per un po’. I suoi prossimi progetti sono: Dylan Dog, Tex e un romanzo a fumetti.
      Poi ti rispondo di là.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: