Facce derivative

8 Set

Da sempre ho due certezze nella vita: che Michael Ironside sia la versione economica di Jack Nicholson e che Bill Pullman e Alec Baldwin interpretino i ruoli rifiutati da Michael Douglas o quelli per cui lui è troppo vecchio. Inutile dire che a William Baldwin toccano i ruoli per cui è il fratello Alec quello troppo stagionato. Mentre Bill Paxton, Greg Kinnear e Dennis Quaid sono esattamente la stessa persona, ovvero la versione beta di un quarto che deve ancora nascere artisticamente, ma che comunque è un americano medio cresciuto a valori cristiani, repubblicani, torta di mele e sciroppo d’acero. Se poi Asia Argento è la Juliette Lewis dei poveri, Regina Orioli è l’Asia Argento dei pezzenti. Ma da qualche parte fra quelle tre ci vanno pure Valentina Cervi ed Elisabetta Rocchetti. Di certo il primo Benigni era la versione sotto-proletaria di Woody Allen, come Ciccio Ingrassia lo era di Vincent Price, che l’ha pure incontrato ne Le Spie Vengono Dal Semifreddo. Marta Marzotto e Drupi sono la stessa persona, solo con tinte differenti. Anche Paolo Coelho e Peter Gabriel sono la stessa persona: Giorgio Faletti. Ma quest’ultimo fino a pochi anni fa era Kevin Spacey. Flavio Bucci è Sergio Rubini avvelenato dalla diossina. Vedi Don Oreste Benzi, prete attivo nella lotta alla prostituzione, e non ti fidi: sembra Mario Borghezio. Per fortuna ogni dubbio se ne va come apre bocca: quell’uomo è Borghezio! Esperti di fisiognomica sostengono che Cacciari senza peli in faccia sarebbe uguale a Synned O’Connor e io ci credo. Come credo che Dylan Walsh vent’anni fa era Beppe Tosco, l’omino della pubblicità della Zucchetti, quella con lo slogan “Evviva il comunismo e la libertà, di fare con l’acqua tutto ciò che ti va”. E il suo fratello maggiore è William H. Macy. Decolora Isabelle Huppert ed ecco Selma Dall’Oglio, fai più duro Michael Madsen e ti viene Tom Sizemore. Fallo meno cazzuto ed ecco Ray Winstone. Se Ray Winstone nasceva in Scozia era Brendan Gleeson. Se Diliberto fosse pelato sarebbe Angius. Milla Jovovich è David Bowie.

Advertisements

64 Risposte to “Facce derivative”

  1. infrarosa settembre 8, 2007 a 2:18 pm #

    e il cincinelli sarà il mio ex insegnante di ginnastica felci mario

  2. infrarosa settembre 8, 2007 a 2:18 pm #

    e la lupo ri-è stefania sandrelli qualche decade fa

  3. chiara settembre 8, 2007 a 6:33 pm #

    ciao Ale, ciao a tutti…eccomi qua a scrivere…
    questo post m’ha fatto venire alla mente una cosa sulla quale avevo riflettuto qualche settimana fa dopo aver visto il film “orgoglio e pregiudizio”preso a nolleggio da una mia amica…Keira Knightley che in quel film interpreta l’estroversa Elisabeth,  ha una somiglianza pazzesca con winona ryder…
    …adesso che al cinema dovrebbe uscire a breve (se non è già uscito, bho, non so) un film, haimè sempre una trasposizione da un romanzo, che vede sempre Keira come protagonista…dovrò andarlo a vedere, per ammirarla, è un vero splendore di delicatezza, tratti fini…sembra una fatina, non certo di questo mondo.
    in “quo vadis, baby?” la sorella dell’investigatrice è la versione giovane di Claudia Gerini, una bellezza più articolata e profonda.
    …poi c’è Nicole Kidman, ma lei non la si può associare ad altri (anzi, altre) comuni mortali.
    sarebbe bello si riuscisse a fissare al più presto quell’ Avventura  che tanto c’ha fatto parlare e “sognare”…come bambini curiosi.
    vediamoci comunque presto!
    che voglia di parlare,parlare,parlare!
    saluto tutti!!!
    _Chiara_
     
     

  4. acidshampoo settembre 8, 2007 a 7:40 pm #

    Ciao Chiara! E’ una vita che non ci si vede. Sono contento che hai trovato la spinta di scriverci in questo bloggarello, che poi ti riguarda pure un po’ visto che Tranfolanti ai tempi ti dedicò un post. In effetti Keira Knightley colpisce per eleganza e naturale sovranità, anche se devo dirti che non l’ho mai ancora vista in un film. Con le dovute distanze mi rimanda alla grande Hepburn (Kathrin ovviamente), anche per il suo sguardo severo. Nicole Kidman invece mi sta sui coglioni, ma meno della Johansson. Anche a me garberebbe andare al festival del cinema di Venezia come si disse. Come dici te sarebbe una bella avventura. Che io ai tempi volevo andarci per conoscere la Huppert, che dopo La Pianista diventò la mia attrice preferita. Purtroppo però la mia pigrizia è troppo forte e per ora non ci sono mai stato. In questi giorni è in corso l’edizione 2007, dove sono stati presentati anche film che attendo da matti, come quello di Wes Anderson, Woody Allen e i fratelli Coen. Il nostro Lozissou (che scrive su queste pagine) è là. Spero che t’andrà di continuare a scrivere da queste parti. Intanto, benvenuta.Ah, se ti è piaciuto il film Orgoglio & Pregiudizio, ti consiglio di scaricare la miniserie in sei puntate “Pride & Prejudice” (da noi inedita), più fedele al libro e generalmente più apprezzata, che la Dillydoll ha sottotitolato in italiano. I sottotitoli li puoi scaricare qui: http://extremesubs.netsons.org/

  5. acidshampoo settembre 8, 2007 a 7:43 pm #

    > e la lupo ri-è stefania sandrelli qualche decade faQuesto l’ho sempre detto e tutti a dire “no”, fino a che non l’hai detto anche te.Ma te l’hai visto Io La Conoscevo Bene? E’ uno dei film preferiti di Francesco Bianconi (insieme a Milano Calibro 9 e Gioventù Bruciata). Penso ti garberebbe parecchio.

  6. pepita settembre 8, 2007 a 8:29 pm #

    Ok, allora Rosy Bindi è l’anello di congiunzione tra la donna e Nichi Vendola. O forse è Nichi l’anello di congiunzione tra l’uomo e Rosy. Bah…

  7. pepita settembre 8, 2007 a 8:34 pm #

    E mia madre è Cocciante biondo con gli occhi blu…

  8. giopep settembre 8, 2007 a 10:43 pm #

    Ma come, mi citi il Sizemore e non ti accorgi che è Vincent D’Onofrio? Fra l’altro ci sono tutti e due in Strange Days.

  9. acidshampoo settembre 9, 2007 a 12:34 am #

    > Ma come, mi citi il Sizemore e non ti accorgi che è Vincent D’Onofrio? Fra l’altro ci sono tutti e due in Strange Days.Forse c’hai ragione. Però Tom Sizemore è uguale a Simone Soletta! E sappi che io Vincent D’Onofrio l’ho confuso per un po’ di anni con Vince Vaughn. Quando poi li ho visti insieme a interpretare due fratelli in “Ti Odio, Ti Lascio, Ti…” per me è stata la quadratura del cerchio.

  10. Toscana Jones settembre 9, 2007 a 1:14 am #

    pepita:> Ok, allora Rosy Bindi è l’anello di congiunzione tra la donna e Nichi
    Vendola. O forse è Nichi l’anello di congiunzione tra l’uomo e Rosy.No, no… Rosy Bindi è la fotocopia di Ermete Realacci, il presidente di Legambiente. Una volta a Firenze erano seduti uno accanto all’altro… sembrava ci fosse uno specchio in mezzo! I veri gemelli separati alla nascita… imbarazzante

  11. Toscana Jones settembre 9, 2007 a 1:16 am #

    infrarosa:> e la lupo ri-è stefania sandrelli qualche decade faGli garberebbe alla Sandrelli essere come la Frank… 😉

  12. acidshampoo settembre 9, 2007 a 3:42 am #

    > Ok, allora Rosy Bindi è l’anello di congiunzione tra la donna e Nichi Vendola. O forse è Nichi l’anello di congiunzione tra l’uomo e Rosy. Bah…Rispetto per Rosy. Questa cosa che tutti la prendono per la donna più brutta del mondo mica la capisco. Molto peggio quel brutto muso della Santanchè.La Rosy ha un appeal genuino, proletario, sembra un’operaia della Mimmina, magari pure una capo-catena. Insomma rimanda a quelle atmosfere lì. Con uno spolverino azzurro, seduta davanti ad una Taglia & Cuci ci starebbe perfetta (e non è un’offesa).

  13. acidshampoo settembre 9, 2007 a 3:58 am #

    QUI ( http://www.worstpreviews.com/trailer.php?id=160&item=1 ) i due trailer di John Rambo. Spettacolari! Mi aspettavo che Stallone (anche regista e sceneggiatore) spingesse sui toni della malinconia come per l’ultimo Rocky, mentre qui è il carnaio globale. Splatter come un cannibal movie italiano degli anni ’70 di Deodato o Lenzi. Inutile dire che non vedo l’ora. E sì che il prossimo progetto di Stallone come regista e sceneggiatore è nientemeno un biopic su Edgar Allan Poe, con Robert Downey Jr. protagonista.

  14. frank settembre 9, 2007 a 11:20 am #

    Bellissimo post, finalmente! Essendo io una schiappa nel campo di
    ricordarmi persone famose, l’ho letto tutto consultando “google ricerca
    immagini” su ogni nome. Solo su un nome ha ceduto lui (ma non io):
    Selma Dall’Oglio.
    Però sono bravissima nel collegare volti famosi a volti della mia vita
    quotidiana. Così brava ma così brava che a un certo punto mi apprezzo
    solo io.
    ps. Ma in questo ipotetico grafico ad albero pazzo, sicuro che non c’è posto per Elisabetta “boccapucchiècchie” Rocchetti?

  15. frank settembre 9, 2007 a 11:28 am #

    >> e la lupo ri-è stefania sandrelli qualche decade fa>Questo l’ho sempre detto e tutti a dire “no”, fino a che non l’hai detto anche te.
    Ma ‘ndove somiglio? Nelle gengive? Comunque dicevano la stessa cosa a mia mamma, quand’ero piccola, me lo ricordo.
    Di Stefania Sandrelli la cosa che mi piace di più – e spiega perché non
    sia proprio un’attrice della madonna – è che qualcuno (Monicelli?) ha
    detto su di lei: “sarebbe ancora più brava, senonché non si prende
    abbastanza sul serio.” e qualcosa tipo “Nelle scene più seriose, si
    blocca e si mette a ridere perché si sente ridicola”. Finalmente un po’
    di decenza!

  16. frank settembre 9, 2007 a 11:34 am #

    >Rispetto per Rosy. Questa cosa che tutti la prendono per la donna più brutta del mondo mica la capisco.
    Finalmente! Io la trovo decorosa, simpatica, di personalità – non certo
    mascolina, e lo sa anche lei che i beceri canoni di bellezza femminile
    sono altri. Solo che è economico accodarsi tutti quanti e dire che “è
    brutta che sembra un uomo”. Risparmi sforzo, hai fatto satira e hai
    fatto comunella.

  17. Quadrilatero settembre 9, 2007 a 3:31 pm #

    > Solo su un nome ha ceduto lui (ma non io):
    Selma Dall’Oglio.Se non sbaglio è la moglie di Giulianone Ferrara. Prova su google con Anselma e scoprirai che è davvero la versione scolorita di Isabelle Huppert.

  18. Toscana Jones settembre 9, 2007 a 4:16 pm #

    acidshampoo:> Lo spettacolo era “Xanax”, tutto ambientato in un ascensore e lei a un
    certo punto s’è gnudata. Ero in prima fila e ci sono rimasto di sasso….Che ascensore grande!!! :-DW le Benzodiazepine e l’Alprazolam :-))

  19. Toscana Jones settembre 9, 2007 a 4:26 pm #

    frank:> Solo su un nome ha ceduto lui (ma non io):
    Selma Dall’Oglio.Credo che sia una manipolazione genetica tra Salma Hayek e Antonio Dell’Oglio, un calciatore degli anni ’80…frank2:> Ma in questo ipotetico grafico ad albero pazzo, sicuro che non c’è posto per Elisabetta “boccapucchiècchie” Rocchetti?Chi è Elisabetta Rocchetti???campo captcha: ZIZAKY (non è una specie di insalata greca???)

  20. Toscana Jones settembre 9, 2007 a 4:30 pm #

    Quadrilatero:> Se non sbaglio è la moglie di Giulianone Ferrara. Prova su google con
    Anselma e scoprirai che è davvero la versione scolorita di Isabelle
    HuppertAccanto a Giuliano Ferrara, chiunque sarebbe una versione scolorita. Di chiunque altro.

  21. Chiara settembre 9, 2007 a 4:41 pm #

    mi accodo anche io in difesa di Rosy Bindi…
    prima di tutto ho sempre trovato sgarbati se non fastidiosam demenziali gli attacchi riferiti alla cosa più superficiale e priva di intelligenza che abbiamo:l’aspetto fisico.
    l’aspetto fisico non ce lo scegliamo, è un abito imposto dalla nascita che ci permette di navigare in questo mondo…attaccarsi a un naso storto o a due tette maggiorate (eh già…a loro ci si attaccherebbe pure a meraviglia!) per qualificare una persona…mha, io questa cosa ancora mica la capisco, o forse non la voglio capire.
    certo, rosi bindi non è l’incarnaz della grazia…ma mica tutte le donne debbono esserlo, come i maschi…mica tutti sono stile macho-man!
    a me la Rosi ispira fiducia per es, magari a volte l’è troppo dura e schematica…ma sempre con una grinta sana, competitiva ma leale.
    il seno rifatto dopo qualche tempo può scoppiare o sgonfiarsi…
    la Rosi è tutta al naturale, bella perchè è così:sincera!
    buona domenica a tutti!
    _chiara_

  22. acidshampoo settembre 9, 2007 a 4:49 pm #

    > Chi è Elisabetta Rocchetti???E’ l’attrice romana mora, bianca di carnagione, secca, labbra a pucchiacca, con una recitazione fin troppo naturale, molto amata dai registi “di genere”. E’ quella de L’Imbalsamatore, Il Ritorno Del Monnezza, Il Cartaio, Piano 17, Cattive Inclinazioni, I 3 Volti Del Terrore…

  23. acidshampoo settembre 9, 2007 a 4:53 pm #

    > ps. Ma in questo ipotetico grafico ad albero pazzo, sicuro che non c’è posto per Elisabetta “boccapucchiècchie” Rocchetti?Non m’era venuta in mente. In effetti è inseribile nella categoria delle Juliette Lewis italiane, ma al contrario della Argento e della Orioli, la Rocchetti e la Cervi mi piacciono parecchio. La Cervi poi è l’unica fra tutte che ha uno sguardo realmente e naturalmente maledetto. Peccato che al cinema faccia veramente pochissimo.

  24. acidshampoo settembre 9, 2007 a 5:00 pm #

    Chiara, sono perfettamente d’accordo su quanto dici. Anzi, ti rimando ad un interessante e storico thread di discussione sull’argomento, quello che puoi leggere in coda alla recensione dell’album di Samuele Bersani (colonna di destra, sotto Cathering, categoria Musica). Dacci un occhio che merita assolutamente. Per trovare l’inizio della discussione: inizia dal messaggio delle 12.43 del 19 maggio e va in su.

  25. pepita settembre 9, 2007 a 6:05 pm #

    Ma la Bindi non è affatto brutta, è solo questione di look!Nessuno le ha vietato di tingersi i capelli, nè le hanno attaccato sul naso quegli occhiali da settenano. E’ lei, bontà sua, che ha scelto di offrire al mondo quella immagine di sè. E vi dirò: ultimamente la trovo piuttosto migliorata, e la perla all’orecchio le dona parecchio.
    p.s.: dei famosi menzionati nel post io ne ho sentiti nominare circa un terzo (28/43). E’ grave, dottò?

  26. jomarch settembre 9, 2007 a 6:34 pm #

    “Pride & Prejudice”  in 6 puntate è spettacolare. quella lì sì che è una vera lizzy bennet. niente a che vedere con la Keira Knightley  che non ha nulla della ragazza campagnola e saccente della Austen. Io avrò letto Orgoglio e pregiudizo una decina di volte e l’unica trasposizione cinematografica degna  di quella meraviglia di romanzo è quella miniserie… vedere il signor Collis dopo essertelo immaginato mille volte proprio in quel modo è impagabile…
     

  27. ilmarinaio settembre 9, 2007 a 8:02 pm #

    e il cincinelli sarà il mio ex insegnante di ginnastica felci mario
    il Felci ce l’ho avuto anch’io..  ma il Cincinelli secondo me resta sempre Anthony Perkins. 

  28. hiss settembre 9, 2007 a 8:15 pm #

    Deh, Gori!Ma che il tuo Martinelli (per chi non lo sapesse era il nostro prof. d’anglocasentinese al liceo) fosse la copia spiaccicata in versione aretina di Michael Douglas non l’hai scritto? C’ho una foto rivelatrice datata IV ginnasio: lui mangia un plumcake e ti guarda tra l’incredulo e lo scazzato mentre gli stai raccontando qualcosa…

  29. acidshampoo settembre 9, 2007 a 9:07 pm #

    Hiss, ma guarda che se mai il Massimo Martinelli era uguale spiccicato al grande Peter Sellers. Facci caso. Mentre la Maria Antonietta Contessa era invece la gemella separata alla nascita di Mario Scaccia.

  30. acidshampoo settembre 9, 2007 a 9:31 pm #

    Jomarch, non conosco il libro a cui ti riferisci, però non m’è strano affatto che la trasposizione televisiva sia migliore e più interessante di quella cinematografica. La televisione americana sta vivendo dei fasti epocali, mentre il cinema americano è in crisi, di numeri e di gradimento. Ma appunto idee, originalità, introspezione, argomenti scomodi, ricerca e progetti non scontati, da un bel pezzo si vedono più sul piccolo che sul grande schermo. Che non è che la televisione debba invidiare qualcosa al cinema eh. Sono due mezzi diversi, con limiti e possibilità differenti. Per dire: è in preproduzione la miniserie Romanzo Criminale. Peccato sia italiana, ma coi nomi giusti potrebbe venire qualcosa di veramente notevole, molto meglio della passabile trasposizione di Placido. Voglio solo: Michele Soavi alla regia, produttori coraggiosi, una parte per Alessio Boni.

  31. acidshampoo settembre 9, 2007 a 9:32 pm #

    > il Felci ce l’ho avuto anch’io..  ma il Cincinelli secondo me resta sempre Anthony Perkins.In quarta ginnasio era uguale, con tanto di scrima. Ora è più il Fabrizio Moro del Valdarno (o almeno così gli piace definirsi).

  32. frank settembre 9, 2007 a 9:52 pm #

    >Michele Soavi alla regia, produttori coraggiosi, una parte per Alessio Boni.

    Cioè il mix che ha partorito ‘Arrivederci amore ciao’? Io sono tuttora
    traumatizzata dal bellissimo finale di quel gran bel film, il vero orrore che non ti aspetti.
    Spero di non rivedere tanto presto la faccia di Boni in un film, e di
    non incontrarlo mai nella realtà, perché ne rimarrei emotivamente
    schiacciata. Altro che Nicholson con la sua Wendy…

  33. infrarosa settembre 9, 2007 a 11:38 pm #

    la sandrelli era bellissima. io la conoscevo bene è anche uno dei miei film preferiti. grazie lupo per il tuo discorso sui canoni beceri di bellezza femminile e su rosy bindy, dovresti farmi un bel lavaggio del cervello ogni tanto. keira knightley assomiglia a winona rider ma la seconda è meglio. la prima invece non la posso guardare perché mi fa stare male fisicamente, mi prende la smania, devo mettere il mento in fori come lei e mi tirano così tanto i muscoli del collo e della mandibola che la cosa diventa insostenibile, mi irrigidisco. io invece disse il gori che assomiglio a vittoria cabello e mi dispiace ammettere che forse un pochino è vero.

  34. frank settembre 10, 2007 a 1:00 am #

    >io invece disse il gori che assomiglio a vittoria cabello e mi dispiace ammettere che forse un pochino è vero.
    Sempre pensato! Ti somiglia sia fisicamente che un quid
    nei modi. E guarda che è un bene! Anche se la sua trasmissione non la
    sostengo a lungo, lei ha la mia stima. Calca spesso la mano sull’avere
    poco seno e sull’essere una bellezza anomala, e in un mondo ideale
    queste battute non avrebbero ragione d’essere come dicevamo prima della
    Bindi, e credo che lei stessa ne farebbe tranquillamente a meno. Il
    fatto che – mi dicono – stia da anni con Maurizio Cattelan poi la dice
    lunga…

  35. acidshampoo settembre 10, 2007 a 1:28 am #

    > Cioè il mix che ha partorito ‘Arrivederci amore ciao’? Io sono tuttora traumatizzata dal bellissimo finale di quel gran bel film, il vero orrore che non ti aspetti. Spero di non rivedere tanto presto la faccia di Boni in un film, e di non incontrarlo mai nella realtà, perché ne rimarrei emotivamente schiacciata. Altro che Nicholson con la sua Wendy…Ma infatti dopo aver visto Arrivederci Amore Ciao, produzione in qualche modo gemella di Romanzo Criminale, non puoi non rivalutare in peggio quest’ultimo. Se Romanzo Criminale avesse avuto alla regia Michele Soavi avrebbe avuto tutta un’altra camminata. Un regista tecnicamente incredibile, ma anche sensibile, visionario, con un gusto per il genere e per le psicologie/relazioni complesse. Tutto quello che Michele Placido non è. Poi il trash involontario di Michele Placido è pure simpatico e alla fin fine non ce n’è neppure troppo in Romanzo Criminale, però ‘sticazzi, è un regista-boscaiolo, grezzo, pressappochista, a cui interessa il “cosa” e mai il “come”. Poi qualche critichino d’avanguardia riuscirà a trovare dei pregi pure in questo, ma io penso solo che Romanzo Criminale nelle mani di Soavi poteva essere il Goodfellas italiano.

  36. infrarosa settembre 10, 2007 a 1:45 am #

    ma io non ho nulla contro la cabello (cattelan è tra l’altro quello del papa con il meteorite, ho scoperto! sembrerebbe un grande!) solo che “mi dispiace” perché mi dispiace se “assomiglio a qualcuno”, specialmente della mia età. ancora mi illudo in quella roba che raccontano al movimento per la vita che sono unica e irripetibile e cazzate simili. se invece fossi furba avrei studiato genetica e mi sarei riclonata quindicenne per stare tranquilla e non invecchiare ed essere ancora sempre un potenziale, una promessa, che non assomiglia a nessuno perché ancora non si è fossilizzata in modi di fare e di pensare che col tempo cambiano sempre meno! comunque la cabello non la conosco quindi posso dire poco, non l’ho mai vista all’opera per più di 10 secondi.

  37. Toscana Jones settembre 10, 2007 a 3:15 am #

    infrarosa:> io invece disse il gori che assomiglio a vittoria cabello e mi dispiace ammettere che forse un pochino è vero.Allora, all’aperitivo collettivo degli sgargabonzi, dovrò venirci vestito da gorilla e parlare rigorosamente romanesco….

  38. Toscana Jones settembre 10, 2007 a 3:22 am #

    infrarosa 2:> se invece fossi furba avrei studiato genetica e mi sarei riclonata
    quindicenne per stare tranquilla e non invecchiare ed essere ancora
    sempre un potenziale, una promessa….e io potrei riclonarmi quindicenne per avere ancora tanti cabelli (victoria, ovviamente…)

  39. acidshampoo settembre 10, 2007 a 4:11 am #

    > p.s.: dei famosi menzionati nel post io ne ho sentiti nominare circa un terzo (28/43). E’ grave, dottò?Non è grave, se però conosci le scale di terza a quattro ottavi e sai legare il passaggio tra la terza e la quarta come nel quarto studio di Listz o nell’andantino di Philipe Emmanuel Bach. Sai farlo? Allora non è grave.

  40. Quadrilatero settembre 10, 2007 a 9:33 am #

    > Il
    fatto che – mi dicono – stia da anni con Maurizio Cattelan poi la dice
    lunga…Da quel che si dice sugli ultimi Novella/Eva/Di Più/Chi, ora Victoria sta con un altro. Povero Cattelan, credo che da questa rottura potrebbe tirare fuori grandi cose.Victoria mi è piaciuta fino a quando ho capito che senza autori alle spalle è mentalmente piatta.

  41. ilmarinaio settembre 10, 2007 a 10:05 am #

    “Babbo!”
    “Oh!”
    “Babbo!”

    “Oh!”
    “Babbo!”

    “Oh!!!”

    “Babbo!”

    “Oh!”
    “Babbo!”

    “Oh!”

    “Babbo!”

    “Oh!”

    “Babbo!”

    “Ooooh!”

    “Babbo!”

    “Ooooh!”
    “Babbo!”

    “Ooooh!”

    “Babbo!”

    “Ooooooooh!”

    “Babbo!”

    “Ooooooooh!”

    “Babbo!”

    “Ooooooooh!”

    “Babbo!”

    “OOOOOOOOOOHHH!”

    “Babbo!”

    “OOOOOOOOOOHHH”

    “Babbo!”

    “OOOOOOOOOOHHH!”

    “M’han vergato….”

  42. frank settembre 10, 2007 a 10:59 am #

    Fino a “m’han vergato” pensavo fosse il riassunto del pinocchio di benigni…

  43. pepita settembre 10, 2007 a 11:44 am #

    > Non è grave, se però conosci le scale di terza a quattro ottavi e sai legare il passaggio tra la terza e la quarta come nel quarto studio di Listz o nell’andantino di Philipe Emmanuel Bach. Sai farlo? Allora non è grave.
    Che domande…certo che lo so fare, dunque mi sento già meglio! Che poi 28/43 sono DUE terzi, mica uno solo!
    Lo ammetto, la matematica e il cinema non sono il mio forte, però Romanzo Criminale è un bel libro, anche se tutti sti protagonisti tutti insieme mi rendono un po’ autistica e poi inizio a dare di matto… 

  44. acidshampoo settembre 10, 2007 a 1:05 pm #

    > Lo ammetto, la matematica e il cinema non sono il mio forte, però Romanzo Criminale è un bel libro, anche se tutti sti protagonisti tutti insieme mi rendono un po’ autistica e poi inizio a dare di matto… L’ho comprato, era supplemento a Repubblica. Non lo leggerò mai, ma come minimo è rilegato.

  45. acidshampoo settembre 10, 2007 a 1:13 pm #

    > Da quel che si dice sugli ultimi Novella/Eva/Di Più/Chi, ora Victoria sta con un altro. Povero Cattelan, credo che da questa rottura potrebbe tirare fuori grandi cose.Victoria mi è piaciuta fino a quando ho capito che senza autori alle spalle è mentalmente piatta.Cattelan mi sta sui coglioni a partire dal cognome, che è lo stesso di Diego Cattelan, direttore di Fantozzi nel primo film (“E’ un bel direttore!”), quello con la passione per la stecca che decide di umiliarlo in quella partita a biliardo davanti alla moglie e agli impiegati. E io mi commuovo sempre quando la voce fuori campo dice: “Al 38° ‘coglionazzo’ e con punteggio di 49 a 2, Fantozzi incontrò lo sguardo di sua moglie…”Qui un riassunto (che comunque non rende) di quei momenti: http://www.youtube.com/watch?v=mNmBZHO4faU

  46. acidshampoo settembre 10, 2007 a 1:15 pm #

    Marinaio, te che frequenti: ma quello del Ciak, quello biondo coi capelli un po’ lunghi (anche se non lo rivedo da anni), non c’ha un che a Bill Pullman e Michael Douglas?

  47. ilmarinaio settembre 10, 2007 a 4:35 pm #

    ma quello del Ciak, quello biondo coi capelli un po’ lunghi (anche se
    non lo rivedo da anni), non c’ha un che a Bill Pullman e Michael
    Douglas?
    qualche volta ultimamente ci sono andato, ma lo sai che non ti saprei
    dire?  ha una faccia che non mi è rimasta impressa.  comunque
    questo Pullman ha una faccia proprio da sudicio.  da lui una
    macchina usata non ce la comprerei;  se la mi’sorella lo portasse
    in casa come fidanzato ce la farei smettere.

  48. infrarosa settembre 10, 2007 a 11:04 pm #

    toscana: da gorilla e parlare rigorosamente romanesco??? e perché? non colgo. lupo, …pinocchio AHAHAHAHA!!!!!! 😀 all’aperitivo giovedì dovrei poter venire, non troppo presto per favore, le 20 sarebbe il top.

  49. Toscana Jones settembre 11, 2007 a 12:03 am #

    infrarosa:> toscana: da gorilla e parlare rigorosamente romanesco??? e perché? non colgoC’è una pubblicità che passa in tv (senza fare nomi: CRODINO) in cui c’è Victoria Cabello (quella vera) con un grosso gorilla che parla romanesco… ergo…

  50. infrarosa settembre 11, 2007 a 12:09 am #

    l’ho viste ora su youtube, non le conoscevo le pubblicità!

  51. Toscana Jones settembre 11, 2007 a 12:18 am #

    Nicola ha scritto che la prossima settimana riparti… se vivi fuori dall’Italia per la maggior parte dell’anno, capisco che tu non conoscessi la pubblicità del Crodino…campo captcha: POTATA

  52. infrarosa settembre 11, 2007 a 12:42 pm #

    la storia dell’italia non c’entra toscana, perché anche se fossi sempre qui di pubblicità e di televisione non ne so mai niente. ci sono cose delle quali vorrei intendermi e che non mi riesce ricordarmi mai anche se ci provo. capita a qualcun’altro? una è: i nomi dei reali tipo quelli di monaco, spagna & co. un’altra: i modelli delle macchine. e molte altre…

  53. acidshampoo settembre 11, 2007 a 2:56 pm #

    > C’è una pubblicità che passa in tv (senza fare nomi: CRODINO) in cui c’è Victoria Cabello (quella vera) con un grosso gorilla che parla romanesco… ergo…Non so cosa ne pensi te, ma io quella serie pubblicità lì non la reggo. Il gorilla dall’aspetto pauroso ma però apre bocca e… ehi, ma è simpatico! Ma non simpatico-patetico eh. Simpatico-burbero-pungente (quindi ancora più patetico). Poi dicono che ad essere patetica è la famiglia del Mulino Bianco. E pensare che il Crodino è tanto bono.Meno male che io le pubblicità non le guardo. Poi c’è quello che ti dice: “Bella la pubblicità di…”. No, le pubblicità fanno tutte pena, belle o brutte che siano.

  54. Toscana Jones settembre 11, 2007 a 3:44 pm #

    acidshampoo:> le pubblicità fanno tutte pena, belle o brutte che sianoIo ho lavorato nel settore pubblicitario, sia radio che tv, e ho “vissuto” molti spot… posso dirti che quello del gorilla non è neanche dei peggiori, figurati il resto!infrarosa:> una è: i nomi dei reali tipo quelli di monaco, spagna & co. un’altra: i modelli delle macchine. e molte altre…Per i primi c’è mia mamma che li conosce tutti, per i modelli di macchine si può vedere… :-))campo captcha: IRETAV (proteste popolari scatenate dal passaggio del treno)

  55. infrarosa settembre 13, 2007 a 10:49 am #

    oh gente ma sto aperitivo si fa o no? palazzi mi hai detto di passare da walter senza sapere se potevo passarci o no (non potevo). gli ha detto nulla nessuno? si fa lo stesso? si fa da un’altra parte? dovrei saperlo presto. al limite sennò ci si trova dopo cena.

  56. Oleandro settembre 13, 2007 a 12:22 pm #

    Una bella cena al Dopolavoroferroviario?

  57. Nicola settembre 13, 2007 a 1:08 pm #

    hai ragione nofri! cmq avevo detto chiedo alla infrarosa etc… quindi se nn potevi… va beh. Se è chiuso si va da un altro. Troviamoci orietativamante in centro alle 19.45  poi si vede.

  58. infrarosa settembre 13, 2007 a 1:54 pm #

    ok. da walter alle 19:45.

  59. infrarosa settembre 13, 2007 a 1:56 pm #

    chi viene si aggiunga alla lista in modo da sapere chi aspettare: NICOLA INFRAROSA ???

  60. Toscana Jones settembre 13, 2007 a 4:32 pm #

    infrarosa:> chi viene si aggiunga alla lista in modo da sapere chi aspettare: NICOLA INFRAROSA ???T. J. presente

  61. Oleandro settembre 14, 2007 a 9:12 pm #

    Al sereno del cielo d’ ottobre , 
    nella luce del sole 
    pomeridiano e chianino , 
    il grappolo autunnale e toscano , 
    offre al mondo e al firmamento , 
    la sua abbondanza illuminata e ridondante; 
    e il volto e il cuore 
    dei vendemmiatori, creature allegre , 
    narra tuttavia  segreti misteriosi ,
    e dice: 
     
    Ecco , o Dio ,
    un regalo della tua bontà
    e della nostra fatica:
    possa la purezza
    autunnale di queste uve
    e del vino conseguente ,
     frutti del nostro onesto lavoro,
    esser gradita e benedetta 
    dentro e fuori la Messa, 
    dentro e fuori la Chiesa , 
    ma sempre davanti al tuo sempiterno
    e onnipresente e glorioso trono .
     
    E’ vero infatti
    che Siamo poveri di danaro ; 
    anzi , è anche per questa povertà , 
    che proprio al contrario di tanti ,
    siamo ricchi di pace e d’ onore , 
    d’ onestà e buon cuore :
     
    che il tuo amore , 
    analogamente alle uve abbondanti 
    che traboccano dai panieri come dai tini, 
      plasmi le nostre anime , 
    affinché , da deboli 
    diventiamo forti , 
    da poco nobili regali , 
    da viziosi virtuosi , 
    da timidi audaci , 
    da superbi  umili , 
    così come è tanto umile e pura 
    l’offerta che dei grappoli maturi, 
    fa a Dio e all’ uomo , 
    la vite feconda , nella campagna 
    ossequiente e ancora (nonostante tutto) , 
    tanto benigna e materna .
     
    O.Metozzi, Preghiera del vendemmiatore.

  62. frank settembre 15, 2007 a 10:32 am #

    Sicché Oleandro fa Metozzi di cognome?

  63. giopep febbraio 15, 2013 a 11:38 pm #

    Bill Pullman è anche un po’ Jeff Daniels, via.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: