[REC] Aleandro Baldi – Liberamente Tratto

20 Giu




Ho una certa simpatia per Aleandro Baldi, che pur senza essere un artista ha sempre dimostrato qualcosa di vivo, attivo e interessante. Purtroppo ha sempre patito l’essere acriticamente catalogato come “trash” dal solito pubblico di bifolchi del sabato sera, lo stesso che poi spasima per ogni cialtronata di Vasco Rossi, e anche da quei sedicenti critici senza gusti propri che vanno dove li porta il mood generale, quando non addirittura la sintassi della recensione. Va detto che il songbook di Baldi vanta canzoni che non ti aspetteresti e che avrebbero meritato maggior diffusione. Penso ad I Care, intenso omaggio alla figura Don Milani, Soli Al Bar, sul tema dell’emarginazione, nonchè la vibrante Ti Chiedo Onestà, amata anche dal compianto Renato Russo, leader dei Legião Urbana e figura di spicco fra i cantautori brasiliani. Per diversi motivi, attendevo con ansia questo nuovo album, non ultimo per il fatto che Liberamente Tratto segna il ritorno alla musica del cantante fiorentino dopo ben undici anni dal suo ultimo disco di inediti. L’album è prodotto dalla neonata casa aretina Drycastle ed è il primo lavoro di Baldi senza la collaborazione del vecchio lupo Giancarlo Bigazzi.

Le canzoni che compongono Liberamente Tratto sono caratterizzate da arrangiamenti postmoderni, da cantante sanremese anni ’90: essenziali ed economici, ma che fanno il loro sporco lavoro. Le melodie, tutte ad opera di Baldi, sono demodè come ti aspetti, senza che questo sia un difetto. Perfette per Baldi e l’intenerita malinconia del suo stile c’è tutta, così come la sua sempre riconoscibile interpretazione. C’è pure qualche timido tentativo di sperimentare territori nuovi, come nella canzone che dà titolo all’album, una ballata folk sulle orme di De Andrè. Si legge che l’album sarebbe ispirato a I Viaggi Di Gulliver, romanzo di Jonathan Swift del 1976 che, dietro l’apparenza di un testo per ragazzi, voleva essere una denuncia delle miserie e dei limiti della società umana. Tuttavia di queste suggestioni non ci sono granchè tracce. Quello che purtroppo manca all’album sono proprio i testi, i maledetti testi. Soprattutto non c’è più quel lavoro di alto artigianato di Bigazzi e certi picchi assoluti delle prove di Baldi come autore (vedi la bellissima Perchè), ma dei testi apparentemente improvvisati e retorici, dal significato talvolta oscuro e spesso tautologico. Penso che la qualità di un paroliere sia proporzionale alla quantità di oggetti materiali citati. Troppo facile fare i ganzi con la metafisica. Sarebbe meglio si parlasse di telefoni a gettone, scale mobili e blue jeans. Dovrebbe esserci un dogma per il quale la parola “amore” non andrebbe mai scritta, sia nelle canzoni che nelle poesie. Puoi lasciarla intuire, ma è troppo facile spiattellarla lì. Detto questo, i testi di Liberamente Tratto sono farciti di metafisica. Anche una canzone con un testo potabile, come Greg, suona male o, come minimo, suona strana. Il fatto è che arrivati alla traccia numero 9, non ti fidi più di questo benedetto Massini che ha scritto i testi. Anzi, li ha coscritti insieme a Baldi, ma io ci scometto che ha fatto tutto da sè e il povero Baldi ha solo cercato di salvare il salvabile i minuti prima di entrare in sala di registrazione. In definitiva Liberamente Tratto è un album onesto, teneramente anacronistico e che si lascia ascoltare, ma di certo questo ritorno avrebbe meritato un progetto più pensato e curato in fase di produzione. Il fatto è che, come dice la pagina Myspace dell’autore, Aleandro Baldi ha 0 amici.




Questo il videoclip di Ricomincio Da Qui, il singolo estratto dall’album.

Annunci

64 Risposte to “[REC] Aleandro Baldi – Liberamente Tratto”

  1. Aleandro giugno 20, 2007 a 1:19 am #

    No, non è vero!Ne ho 86! :’-(

  2. Blimunda giugno 20, 2007 a 1:57 am #

    “Ho una certa simpatia per Aleandro Baldi”
     
    Bugiardo!!!! Dopo che ti ho fatto ascoltare “Ti chiedo onestà” non riesci a parlare di altro cantante che lui! La tua non è più simpatia, ma fissazione!

  3. acidshampoo giugno 20, 2007 a 2:14 am #

    Blimunda, è quell’uranista di Renato Russo che si era fissato col povero Baldi, visto che ha fatto ben tre cover delle sue canzoni: Passerà, Ti Chiedo Onestà e Il Mondo Degli Altri. E sembra che avesse in mente di fare anche la cover di Record, prima di morire d’aids. Tra l’altro, la versione di Ti Chiedo Onestà di Russo non lega le scarpe a quella di Baldi. Specie nella parte in cui dice: “gli altri chiedono e via, non lo fare anche tu”. Mentre Russo si limita a recitarla, lì Baldi ci fa un ghiribizzo che da i brividi.

  4. acidshampoo giugno 20, 2007 a 2:15 am #

    > No, non è vero!Ne ho 86! :’-(Ah ma allora Baldi ha due Myspace.In questa sua pagina ( http://www.myspace.com/aleandrobaldi ) dice che ha 0 amici.

  5. Blimunda giugno 20, 2007 a 3:42 am #

    >E sembra che avesse in mente di fare anche la cover di Record, prima di morire d’aids. 
    Ma Renato Russo non accetterebbe mai cantare una canzone col verso “fra le palestre e i palasport”.
     

  6. acidshampoo giugno 20, 2007 a 4:55 am #

    > Ma Renato Russo non accetterebbe mai cantare una canzone col verso “fra le palestre e i palasport”.  Va beh, Russo ha fatto di peggio. Un uomo di quasi 50 anni, omosessuale e malato terminale di aids, che poco prima di morire fa la cover de La Solitudine di Laura Pausini e dice cose inquietanti se dette da lui, come “Marco nel mio diario una fotografia / con gli occhi di un bambino un poco timido / la stringo forte al cuore e sento che ci sei / fra i compiti d’inglese e matematica”.Cioè, non per dire, ma Flavio Venturini non l’avrebbe mai fatto.

  7. Blimunda giugno 20, 2007 a 5:35 am #

    eh no, guarda che Renato aveva solo 34 quando ha gravato Equilibrio Distante, album con canzone in italiano, fatto come regalo al suo padre (Renato Manfredini, di origine italiana), dove c’era anche Passerà (di Baldi) e La Solitudine (della Pausini). E pensa che solo dopo che ha cantato lui ‘La Solitudine’, la Pausini ha iniziato ha fare un piccolo successo qua (mese scorso era in tv in un programma domenicale).  Quanto a Flavio Venturini, sicuramente non lo farebbe, anche se poco prima della morte di Russo ha fatto con lui una canzone che potrebbe essere anche questa scritta da Baldi, o almeno mi ricorda un po’ il suo stilo, di titolo “Mais uma vez”. Ah, per curiosità, anche Flavio Venturini è stato molto tempo malato, ma penso sia stata qualche malattia reumatica, se non sbaglio. 

  8. frank giugno 20, 2007 a 8:57 am #

    C’è da esser fieri di avere 0 amici su myspace, altroché. Innanzitutto
    è graficamente brutto. Poi per avere 1 amico lui deve offrirsi e tu
    accettarlo, e secondo me è Baldi che non clicca mai ok a nessuno.
    Dopodiché il tuo amico finisce in quella stupida casella amici, in cui
    le foto e i link vengono disposti a casaccio e senza un minimo di gusto
    e allineamento e di criterio. E non serve a un cazzo se non a farsi le
    seghe a vicenda! Ogni musicista ne ha uno, per questo. Li odio tutti.

  9. frank giugno 20, 2007 a 9:06 am #

    Ora ho guardato tutte le foto degli Amici di Aleandro Baldi su myspace.
    Stavo convincendomi che fosse un oggetto di culto gay, quando verso la
    fine della lista mi imbatto in tale Pussyamazing, cosa che mi fa
    cambiare idea. Adesso penso che sia un oggetto di culto gay che clicca
    ok a chiunque lo approcci.

  10. Dillydoll giugno 20, 2007 a 11:07 am #

    My Space è veramente caotico…mi sn iscritta giusto perchè solo così si può commentare gli altri my space, e  mi sono arrivate migliaia di richieste di amicizia e di msg! Ma paginate e paginate! Che già solo per cancellarle perdo un sacco di tempo! Infatti le lascio lì!

  11. acidshampoo giugno 20, 2007 a 6:42 pm #

    SEGNALAZIONE (per i fan dell’immensa Rescue Me)Qui il video di Asshole, di Denis Leary: http://www.youtube.com/watch?v=MNzZzsvOClcQui Denis Leary a Chi Vuol Esser Milionario:http://www.youtube.com/watch?v=aRC84NUCTDshttp://www.youtube.com/watch?v=jfN4QOjN1Tw

  12. jomarch giugno 20, 2007 a 6:51 pm #

    Ma quest’album l’hai per caso comprato in quel negozietto strano sotto la stazione di firenze?
    no, perchè a me sembra di averlo visto lì…

  13. acidshampoo giugno 20, 2007 a 7:29 pm #

    > Ma quest’album l’hai per caso comprato in quel negozietto strano sotto la stazione di firenze? no, perchè a me sembra di averlo visto lì…Sì, proprio alla Galleria Del Disco, l’unico posto dove si trovava visto che è una produzione minima e distribuito peregrinamente dalla Halidon. Roba che ad Arezzo nemmeno è arrivato.

  14. infrarosa giugno 20, 2007 a 7:39 pm #

    su myspace ho trovato la pagina dei matia bazar!!! ma quanto sarà bella “suvenire” (sic)?

  15. GB giugno 20, 2007 a 8:38 pm #

    Quando ho letto della “neonata casa aretina Drycastle” ho pensato ad una sorta di battuta.Invece scopro orora essere l’etichetta fondata dal Bozzi (Maurizio), talentuosissimo bassista e contrabbassista, basso anche di statura, e dalla personalità in giusto modo cordiale e piacevole, mi pare dal poco che ho tastato.Fu indirettamente mio maestro, visto che appresi i miei primi rudimenti sul suo “metodo per basso elettrico”. Un libercolo fatto bene con audiocassette allegate. Per la cronaca mi fermai, e con me i miei rudimenti, verso la metà. Ma il Baldi come l’avrà incocciato?

  16. acidshampoo giugno 20, 2007 a 9:31 pm #

    GB, vedo ora che Maurizio Bozzi, in arte Bozorius, ha pure inciso un album solista. Questo: http://www.jazzitalia.net/recensioni/bozorius.asp

  17. acidshampoo giugno 21, 2007 a 7:46 am #

    Ussignùr, la stessa Panini che non ha trovato un accordo con Berardi & Milazzo per dare un preseguo/conclusione alla saga di Ken Parker, pubblica a breve la serie a fumetti di Ligabue.Leggete qua: http://www.comicus.it/view.php?section=news&id=3324

  18. caramelleamare giugno 21, 2007 a 8:35 am #

    ma aleandro baldi detto il cieco, è vivo o morto?

  19. caramelleamare giugno 21, 2007 a 8:43 am #

    a proposito di asshole ieri ho visto l’ultima puntata della seconda stagione. questo telefilm è veramente bellissimo. nelle ultime tre puntate poi riesce ad essere di un emozionante della madonna. soprattutto quando a fine puntata ha l’abitudine di passare in rassegna la conclusione delle varie situazioni, senza dialoghi e collegate solo da una canzone. tecnica che so essere particolarmente nel corde del gori

  20. Daiana giugno 21, 2007 a 1:48 pm #

    ho visto l’ultima puntata della seconda serie di rescue me. Sono atterrita. Le ultime due puntate sono di un’intensità e di una crudezza allucinante. Ho visto che sono scappati anche i sottotitoli della 3.01. Non vedo l’ora di vederla ma aspetto un pò per godermi la scia dell’ultima. Mi sa che per me rescue me è al primo posto.

  21. acidshampoo giugno 21, 2007 a 2:27 pm #

    > ma aleandro baldi detto il cieco, è vivo o morto?Vivo e sta alla grande. Guarda il video, va pure in bicicletta e probabilmente a tennis te batterebbe.

  22. acidshampoo giugno 21, 2007 a 2:38 pm #

    Lo sapevo che se ne sarebbe parlato! Le ultime due puntate della seconda stagione di Rescue Me sono assolutamente al cardiopalma e ti travolgono senza scampo. Non solo le più belle della serie fino ad oggi, ma fra le vette assolute fra tutte le serie fino ad oggi viste. Mammamia quanto è bello Rescue Me. La mia classifica fra le serie tv ancora in corso:Nip/TuckPrison BreakRescue MeThe RichesDesperate HousewivesMy Name Is EarlLa Strana CoppiaDexterBig Love

  23. Daiana giugno 21, 2007 a 2:44 pm #

    dopo aver visto questo video mi domando: come farà ad andare in bicletta con quella scioltezza?! Io con sicurezza non riesco neanche a toccarmi la punta del naso con l’indice quando chiudo gli occhi. complimentoni!

  24. acidshampoo giugno 21, 2007 a 4:54 pm #

    Daiana, se non ci riesci potrebbe essere che tu abbia la birintite. E’ un brutto male la birintite.Comunque notare che Aleandro Baldi ha cinquant’anni e pare un regazzino. Dopo i trent’anni non n’ha preso uno.

  25. aristide1981 giugno 21, 2007 a 4:57 pm #

    perchè cara Frank nell’ altro post mi attribuisci uno stato da convalescente? cosa ho fatto per meritare tutto questo? ho forse un brutto aspetto, una brutta cera ? mi consigli di prendere delle  vitamine? aspetto un tuo consiglio ciao

  26. acidshampoo giugno 22, 2007 a 2:38 am #

    A proposito di Rescue Me, la Blimunda va pazza per Sean Garrity, quel lobotomizzato maschilista di merda. Fra tutti si è scelto proprio lui: simpatico quanto vuoi, ma lobotomizzato e maschilista.

  27. Blimunda giugno 22, 2007 a 4:06 am #

    Ma il povero è solo innocente, non ha la testa formata. Sono sicura che quando troverà la ragazza giusta, sarà un bravo.

  28. frank giugno 22, 2007 a 6:52 am #

    >Non vedo l’ora di vederla ma aspetto un pò per godermi la scia dell’ultima.
    Oh, ecco. Io magari esagero nel senso opposto, però anch’io ho bisogno
    di rimasticarmi un bel film o una bella serie (o un libro, un fumetto,
    o rimettere un disco), e non cancellarla subito dalla testa mettendo
    l’attenzione su qualcos’altro. Anche perché a volte, nelle ore o nei
    giorni seguenti, vengono in mente particolari e collegamenti nuovi. E
    dio me ne scampi da uscire da un cinema e infilarmi in un altro! Roba
    per bulimici superficiali.

  29. acidshampoo giugno 22, 2007 a 9:10 am #

    Frank, sono d’accordo con te. I film vanno fatti merlare. Inoltre per me il più bel film del mondo sarà un’esperienza atroce, se visto costretto o per mia compulsione. Anche per i film che mi consigliano, devo trovare il momento giusto, l’hype, la motivazione da dentro, specifica per quel film lì, se no non ne trarrò nessun piacere. In questo non ho veramente nessuna magica ingenuità. Non avrei mai apprezzato Douglas Sirk se imposto, se visto quando non avevo fame e urgenza io di conoscerlo, dopo che vidi e amai Lontano Dal Paradiso di Todd Haynes.Comunque Prison Break l’hai lasciato merlare abbastanza. Sotto con la seconda serie, che la terza voglio che la si segua in contemporanea.

  30. caramelleamare giugno 23, 2007 a 3:37 pm #

    Comunque notare che Aleandro Baldi ha cinquant’anni e pare un regazzino. Dopo i trent’anni non n’ha preso uno.beato lui, chissa ma contento quando se guarda alo specchio

  31. caramelleamare giugno 23, 2007 a 4:33 pm #

    “Ma il povero è solo innocente, non ha la testa formata. Sono sicura che quando troverà la ragazza giusta, sarà un bravo.”blimunda proprio lui no eh. è sorprendente come certi tipi che si meritano l’odio di tutto il genere femminile, spesso vengono totalmente fraintesi e sopravvalutati per dei dettagli inutili. parlo di:-briatore-califano-il grazi-sean garrity

  32. acidshampoo giugno 23, 2007 a 7:22 pm #

    Caramelle, aggiungi alla lista anche lo sdoganatissimo Rocco Siffredi, ormai l’attore porno per famiglie che piace ai anche ai bambini e che spero si tolga dal numero dei vivi in mattinata. Magari in una partouze con Corona, Mora, Berlusconi, Borghezio, La Russa, il Giusti, Wanna Marchi, l’arma dei carabinieri, tutto il mondo del calcio, Vasco Rossi e il Billionaire al completo.

  33. acidshampoo giugno 23, 2007 a 7:24 pm #

    > beato lui, chissa ma contento quando se guarda alo specchioNo, però si tocca i lineamenti e dice: “Ah però!”

  34. infrarosa giugno 23, 2007 a 10:05 pm #

    una valigia della pulizia
    di giuseppe lombardo

    caro babbo natale, io vorrei che questo natale ci fosse per sempre, ma io per natale vorrei una valigietta della pulizia con dentro una pistola finta le manette il distintivo e la maschera.qualche volta anche io vorrei essere babbo natale perchè mi piace tanto il natale. Giuseppe

    —chi vuole ne può leggere un’infinità su babbo-natale.it

  35. Dillydoll giugno 23, 2007 a 10:17 pm #

    Come mai tutto questo odio per Sean Garrity?Non è certo il mio tipo ideale di maschio! Però il personaggio è molto simpatico!Pensavo che ce l’avresti più avuta contro Franco…E comunque…..basta che sennò vi spoilero….io sono già alla quarta serie….;-)

  36. Blimunda giugno 23, 2007 a 11:36 pm #

    >Pensavo che ce l’avresti più avuta contro Franco…Esatto, Dillydoll!Poi non è che nessuno dei due fanno il mio tipo, ma tra i due.. mile volte sean!ma senza spoiller, per favore, devo ancora vedere la 2×09 (e la 8 mi ha fatto piangere per un bel po’!).

  37. infrarosa giugno 24, 2007 a 12:03 am #

    gente (gori e altri cinefili) c’è un film che è uscito da qualche mese in germania e mi piacerebbe sapere se in italia se ne parla o se uscirà, non è malvagio. si chiama “shoppen”, è una commedia e parla di speed dating (!). qui si possono vedere delle scene: http://www.shoppenfilm.de/shoppen.html

  38. acidshampoo giugno 24, 2007 a 2:14 am #

    La questione ha preso questa direzione qua e sembra che odio Sean Garrity, ma mica è così. Molto peggio Franco, l’unico di quella cricca che non mi ispira mai e proprio mai simpatia. Comunque in questa seconda serie ho troppo amato Jerry. Nella prima non lo pativo, ora non patisco quel su figliolo di merda.

  39. acidshampoo giugno 24, 2007 a 2:19 am #

    Infrarosa, per ora in Italia non è nè uscito nè annunciato. A quanto se ne sa fino ad ora, fuori dalla Germania, uscirà solo in Austria il 3 agosto.Comunque non t’azzardare a consigliarmi mai più film tedeschi che non includano due cose per me imprescindibili:- motociclisti- un bambino dopo mezz’ora

  40. caramelleamare giugno 24, 2007 a 8:34 am #

    “Comunque in questa seconda serie ho troppo amato Jerry. Nella prima non lo pativo, ora non patisco quel su figliolo di merda.”come personaggio piace anche a me, cosi come tutti gli altri. franco compreso, che anche a me non mi da mai fiducia. stessa cosa per jerry: dalla prima puntata è quello che odiato di piu, ora ha un altro spessore.garrity è troppo stupido per essere credibile, e quindi simpatico. e poi anche solo esteticamente quei suoi lineamenti non me rimangon bene.

  41. infrarosa giugno 24, 2007 a 12:25 pm #

    no in questo film ci sono 18 persone, 9 maschi e 9 femmine, uno davanti a quel’altro a sedere, con uno che li cronometra e devono conoscersi in 5 minuti. i dialoghi avvengono tutti in contemporanea, ma nel film chiaramente non proprio! poi finiti i 5 minuti l’omo di ogni coppia si alza e va dalla donna accanto. a un certo punto uno toglie una seggiola e chi è in piedi fa la penitenza. (quest’ultima parte è l’unica vera – no scherzo)

  42. acidshampoo giugno 24, 2007 a 4:47 pm #

    C’è una scena di speed dating anche in “Ma Che Colpa Abbiamo Noi?” di Carlo Verdone. Comunque qui l’unico che frequenta speed dating è Aristide1981.

  43. acidshampoo giugno 24, 2007 a 4:55 pm #

    > e poi anche solo esteticamente quei suoi lineamenti non me rimangon bene.Su questo c’avrei scommesso. Però questa cosa l’hai detta anche di Peter Krause e lì c’ho avuto il prurito alle mani.

  44. Daiana giugno 24, 2007 a 9:28 pm #

    Daiana, se non ci riesci potrebbe essere che tu abbia la birintite. E’ un brutto male la birintite.E’ lo so. Me l’hanno diagnosticata almeno venti volte ma ogni volta che la porto dal dottore a farla stanare non si riesce mai a trovare dove si annida. E così, periodicamente, si ripropone. Che vuoi farci ormai ci sono abituata, però almeno sembro sempre una regazzina.

  45. Daiana giugno 24, 2007 a 9:31 pm #

    Ma il povero è solo innocente, non ha la testa formata. Sono sicura che quando troverà la ragazza giusta, sarà un bravo.Scommetto che ti fa tenerezza. Ti do un consiglio: stai attenta con questo vizio dell’umanità, io l’ho pagata cara la mia tenerezza per Pullo.

  46. Daiana giugno 24, 2007 a 9:42 pm #

    E
    dio me ne scampi da uscire da un cinema e infilarmi in un altro!E si, mi piacerebbe avere tutto il tempo del mondo e vedere solo le cose giuste al momento giusto ma io sono troppo indietro rispetto a quello che vorrei e così ogni tanto devo farmi un pò di violenza e farlo diventare tale. Devo dire che sto diventando piuttosto bravina

  47. Daiana giugno 24, 2007 a 9:48 pm #

    ma tra i due.. mile volte sean!ma sei matta blimunda?! Ma hai visto che muscolacci ha quel fustone di franco?! A parte gli scherzi. Io preferisco Franco, non fosse altro che almeno lui con laura è riuscito per lo meno a iniziare qualcosa. Sean è stato liquidato i primi 5 minuti di pastura. Vorrà pur dire qualcosa…

  48. acidshampoo giugno 24, 2007 a 9:52 pm #

    > Scommetto che ti fa tenerezza. Ti do un consiglio: stai attenta con questo vizio dell’umanità, io l’ho pagata cara la mia tenerezza per Pullo.Cazzo, della tua tenerezza per Pullo m’ero scordata! Bene che m’hai rinfrescato la memoria. Mammamia che persona sei, Daiana.Comunque niente a confronto della “tenerezza” che faceva Bettarini alla Frank, quando lo vide come inviato nella prima puntata della seconda edizione de La Fattoria.Comunque fra Sean Garrity e Pullo non c’è storia. Sean tutta la vita!

  49. acidshampoo giugno 24, 2007 a 9:55 pm #

    > Io preferisco Franco, non fosse altro che almeno lui con laura è riuscito per lo meno a iniziare qualcosa.Alla faccia del cazzo! Il portoricano c’aveva la via semplicissima: lei era pazza di lui, quindi con una soglia di sopportazione bella alta. Per il resto, Franco è riuscito a fare quanto peggio non poteva, per giunta con un’ottusità strutturale che da la polvere a quella più evidente di Garrity. Del povero Garrity, a questo punto.

  50. Dillydoll giugno 25, 2007 a 9:27 pm #

    Già. Laura. Solo per il monologo che fa nell’ultima puntata della seconda serie, che poi è proprio la sua ultima apparizione, merita di essere ricordata fra i personaggi + amabili della serie.”I’m just a girl…” E Franco che la guarda con una faccia da “non ci ho capito nulla, però magari ora me la dà, finalmente.”Lì lui te le toglie proprio dalle mani!E poi lei sparisce….io spero che però prima o poi ritorni…

  51. acidshampoo giugno 25, 2007 a 10:28 pm #

    > E poi lei sparisce….io spero che però prima o poi ritorni…Purtroppo la vedo difficile. E’ una dei protagonisti della serie Numb3rs, per il quale ha lasciato Rescue Me. E pensare che è legata a Denis Leary, visto che era coprotagonista di The Job, il suo primo telefilm come autore & protagonista, che sarebbe bello se prima o poi sottotitolaste! Eddai, sono solo 19 episodi totali, da 20 minuti l’uno.

  52. acidshampoo giugno 26, 2007 a 8:43 am #

    Una cosa però… quando si parla di Rescue Me occhio agli spoiler. Io sono in pari con i sub di ExtremeSubs, Caramelle e la Daiana di solito poco dietro, la Blimunda invece se non sbaglio ora è alla 2.09.

  53. Daiana giugno 27, 2007 a 10:22 pm #

    >” E poi lei sparisce….io spero che però prima o poi ritorni…”
    Anch’io spero che ritorni. E’ il primo personaggio femminile che ricordo di una serie con cui riesco veramente a empatizzare. Anche quando si perde inutilmente dietro a Franco poverina. Anzi no vai in quei momenti l’avrei voluta un pò capaccionare.

  54. Dillydoll giugno 27, 2007 a 10:31 pm #

    Ops, scusate….allora dovrò stare molto attenta.Cmq oggi ho fatto uscire i sottotitoli per la 3×03!

  55. acidshampoo giugno 28, 2007 a 5:03 am #

    > Cmq oggi ho fatto uscire i sottotitoli per la 3×03!Un lavoro ottimo come al solito! L’ho appena vista e mi è piaciuta da matti, con tre picchi: Sean alle prese col suo segreto, la dissolvenza finale su Mike, ma soprattutto la sequenza del cavallo!

  56. frank luglio 1, 2007 a 12:06 pm #

    Acidshampoo, aretini, valdarnotti tutti:
    all’interno del Valdarno Jazz Summer Festival,”giovedì 5 luglio, a Montevarchi, spazio alla voce di Aleandro Baldi,
    tra i più apprezzati interpreti della nuova canzone italiana.”

  57. acidshampoo luglio 1, 2007 a 12:12 pm #

    Ahia, peccato che non ci sono, mi sarebbe garbato andarci e farci du chiacchiere e magari pigliallo pel cravattino!Putacaso sapessi che è in zona anche in futuro, segnalamelo.

  58. caramelleamare luglio 3, 2007 a 11:45 am #

    “In definitiva Liberamente Tratto è un album onesto, teneramente anacronistico e che si lascia ascoltare, ma di certo questo ritorno avrebbe meritato un progetto più pensato e curato in fase di produzione. Il fatto è che, come dice la pagina Myspace dell’autore, Aleandro Baldi ha 0 amici.”che se li scrivesse da solo i testi sto andicappato!!

  59. caramelleamare luglio 3, 2007 a 11:50 am #

    a parte la magnifica “…dingi pengi piangi, di felicitangi, e perche non mangi, ora non mi vangi, dingi pengi stringi, fongi le mie mangi e coi tuoi pensiengi ti allontangi….io ti vongi bengi, quengi non lo songi, stupingi testongi, dungi non ne hongi……”

  60. frank luglio 3, 2007 a 6:18 pm #

    Questa non ci credo che l’ha scritta caramelleamare, troppo faticosa da digitare… e troppo autenticamente buffa.

  61. caramelleamare luglio 4, 2007 a 11:32 am #

    lupo erril’ho digitata io, ma s’è composta una sera di anni e anni fa io e il gori a casa mia. non si sa perche ma s’aviò a cantalla cosi, tutta dall’inizio alla fine…

  62. frank luglio 4, 2007 a 11:39 am #

    Perché quando ci si ama tutto è buffacchione e insieme si ride anche delle piccole cose. Froci schifosi.
    ps. e comunque non è da te scrivere “erri”. A me non me la dai a bere.

  63. acidshampoo luglio 4, 2007 a 7:25 pm #

    > lupo erril’ho digitata io, ma s’è composta una sera di anni e anni fa io e il gori a casa mia. non si sa perche ma s’aviò a cantalla cosi, tutta dall’inizio alla fine…Molto prima! S’era sui banchi di scuola del liceo!

  64. ufficio stampa agosto 12, 2007 a 4:50 pm #

    La celebre sexystar è l’ospite più attesa della nota kermesse canora

    Loredana Bontempi al “Festival Show”

    La manifestazione, condotta da Paolo Baruzzo affiancato da Barbara Chiappini ed Ela Weber, vedrà anche la partecipazione della regina del porno Eva Henger come ospite fissa. La Bontempi canterà “Esta noche se baila”, scritta dal direttore di Italymedia.it e noto conduttore di Radio Roma Antonello De Pierro
    E’ partito anche quest’anno il “Festival Show”, la prestigiosa kermesse canora itinerante, giunta ormai alla 8^ edizione, che si snoda tra le più belle località del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e dell’Emilia Romagna. La manifestazione, che fa capo alle  seguitissime Radio Birikina e Radio Bella e Monella del gruppo del noto imprenditore Roberto Zanella, è diventata nel corso degli anni un fondamentale punto di riferimento nel panorama musicale italiano, riversando nelle piazze del nordest peninsulare un fiume di appassionati, a godere delle impeccabili esibizioni di personaggi tra i più popolari del momento. Ancora una volta, come consueto il nastro di partenza è stato tagliato a Castelfranco Veneto, con una serata che ha visto una piazza debordante di oltre trentamila persone, e vedrà srotolarsi il previsto percorso nelle tappe di Comacchio (FE), Jesolo Lido (VE), Pordenone, Zevio (VR), Vicenza, Caorle (VE), Bibione (VE), Abano Terme (PD) tra le più importanti, fino a giungere alla finalissima di Marostica, in provincia di Vicenza, nella notissima Piazza degli Scacchi. Nutrito di volti noti, come al solito, il gruppo degli ospiti, che si alterneranno nei vari appuntamenti e distribuiranno al pubblico bella musica e trascinanti emozioni, intervallati dai 12 giovani in gara, tutti molto bravi, che hanno superato brillantemente le dure selezioni preliminari.. Tra i vip che saliranno sul palco campeggiano i nomi delle due conduttrici, che affiancheranno il conduttore storico del festival e nota voce di Radio Birikina Paolo Baruzzo, la bella ed effervescente Barbara Chiappini, che col suo charme mediterraneo ed il suo talento indiscutibile, saprà certamente riscaldare il già esplosivo pubblico, e la fredda ed inespressiva bellezza nordica di Ela Weber, che dopo essere inclementemente sparita dalla scena televisiva, che aveva frequentato con alcune apparizioni, quasi comparsate, ma comunque di poco conto, tenta un improbabile rilancio proprio dal prestigioso trampolino della corte di patron Zanella.  Guest star sarà la conturbante soubrette calabrese Elisabetta Gregoraci, che dopo essersi scrollata di dosso l’eco degli scandali legati alle ultime vicende che hanno scosso il jet-set italiano, si è tuffata a capofitto nel lavoro, strappando proficui contratti a destra e a manca, con encomiabile impegno professionale e artistico, a dimostrare intelligentemente il suo spessore ai frettolosi e cinici inquisitori mediatici italiani, demolendo a colpi di talento la loro sterile vocazione. Ospite fissa in tutte le tappe sarà l’ormai consacrata regina del porno Eva Henger, puledra di razza della scuderia del decano dell’hard e suo ex marito Riccardo Schicchi, che dopo aver raggiunto le vette dell’Olimpo delle pornostar, si è cimentata in qualche breve esperienza televisiva: al festival canterà in coppia col cantante Mal, tentando una nuova esperienza, dopo il consolidato successo costruito nel campo delle luci rosse, tra spettacoli e pellicole mozzafiato, in cui ormai da anni esprime il suo indubbio talento, abilmente sfruttato dal suo esperto pigmalione. Tra gli altri tanti nomi presenti spiccano Al Bano, i Righeira, Giucas Casella, Franco dei Califfi, Marcella e Gianni Bella, Andrea Mingardi, Ana Laura Ribas, Mario Rosini, Paolo Mengoli, Giuliano dei Notturni, i Gemelli Diversi, i PQuadro, Stefano Centomo, i Khorakhané, Louiselle, Drupi, Simone Cristicchi, Gianni Togni, Mariangela, gli Audio 2, Daniele Stefani, Sandro Giacobbe, Marco Carena, Ivana Spagna, i Flaminio Maphia, le 2 Black, Renato dei Profeti, Gian Pieretti, Donatello, Umberto Tozzi, Annalisa Minetti, i Corvi, i Krisma, Paola e Chiara, Silvia Salemi, i New Trolls, Francesco Baccini, Federico Salvatore, Luca Sardella, Massimo Bubola, Amanda Lear, i Milk & Coffee, Bobby Solo, Michele Zarrillo, Stefania Orlando. Ma l’ospite più attesa, dal pubblico e dagli addetti ai lavori, per ovvii e svariati motivi, è la celebre sexystar romana Loredana Bontempi, che da alcune settimane si gode il successo che sta riscuotendo il suo singolo estivo “Esta noche se baila”, che imperversa nelle radio, nei villaggi, nelle discoteche, nelle scuole di danza dell’intera penisola. L’eclettica artista, diplomata al conservatorio romano di “S. Cecilia” e con quasi due lauree all’attivo, con il brano dal ritmo brioso e salsero, scritto dal noto giornalista Antonello De Pierro direttore di Italymedia.it e storica voce di Radio Roma, farà sognare e ballare il pubblico di Jesolo Lido e di Caorle, località in cui si esibirà nell’ambito del Festival Show, accompagnata dalle suggestive immagini che scorreranno alle sue spalle del video musicale realizzato dal bravo regista Dario Domenici, che ha curato insieme ad Antonello De Pierro la produzione artistica del disco stesso. Il video è fruibile on line all’indirizzo ufficiale http://it.youtube.com/italymedia , ma è già praticamente presente su tutto il web.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: