[REC] Samuele Bersani – L’Oroscopo Speciale

18 Mag




Scorrendo la tracklist de L’Oroscopo Speciale, mi colpì un dettaglio significativo. Era la prima volta che vedevo un album contentente un pezzo presentato a Sanremo, in cui quello stesso pezzo fosse collocato in ultima posizone. Di solito il singolo sanremese è inserito – spesso forzatamente – fra le prime tracce, qualche volta lo trovi in mezzo, mai in chiusura. La cosa mi incuriosì. Pensando che ciò dicesse molto sull’eccentricità di un autore di cui avevo sempre rimandato l’ascolto, mi chiesi se fosse o meno il caso di acquistare quell’album a prezzo pieno. Resistevo all’acquisto solo perchè trovavo autolesionistico doverlo comprare in digipak, l’unica versione disponibile. Sia detto: io odio il digipak. Per me non c’è senso plastico senza la stramaledetta plastica. E poi voglio libretto e retrocopertina protetti, ingabbiati, al sicuro. Un album deve essere una piccola capsula d’arte che ispiri rispetto, non un cartoncino aleatorio che lo appoggi distrattamente sopra la pila dei Torre Di Guardia. C’è da dire che, in piena adolescenza, mi ero trovato a tacchinare per mesi Saluti Da Cortina degli Skiantos, aspettando quella transustanziazione che l’avrebbe fatto passare dal digipak al classico jewel box. Solo in quest’ultima forma quell’album sarebbe entrato nelle mie grazie e mi avrebbe motivato all’acquisto. D’altronde me lo disse la Norina Vieri che certi album escono in digipak solo nella prima stampa. Io le credetti e attesi fiduciooso, ma ristampa dopo ristampa Saluti Da Cortina mi restava cartonato. Lì realizzai che un album che ti nasce cartonato, cartonato ti cresce e ti ci crepa pure. Memore di questo, quel giorno all’Ipercoop feci il gesto rock di acquistarmi L’Oroscopo Speciale così com’era. Quindi lo portai a casa e, come quasi sempre mi capita, non lo ascoltai sul momento.

Gli annali della discografia vogliono che, appena due settimane dopo, i negozi di dischi furono tempestati dalla ristampa in jewel box dello stesso album. Per me fu una coltellata come nemmanco quando, in quel tragico 29 maggio dell’85, mio fratello venne ucciso nello stadio di Liverpool. Avendo studiato Kant, presi coscienza che non avrei potuto ricomprarlo a prezzo pieno solo per dovere d’archivio, quindi mi imposi di desistere. Solo che questo mi precludeva ogni esperienza dell’album, che a me non mi riesce ad ascoltare un cd che non è “fisicamente” come lo voglio io. Peggio ancora se so che come voglio io da qualche parte esiste, basta aver voglia di comprarlo. Fu così che, fanculo a Kant, mi ispirai a Feuerbach e cedetti acquistandone una nuova copia. Inutile dire che la mia storia con Bersani non era certo partita nel modo migliore, fu per questo che rimandai ulteriormente l’ascolto di quell’album a quando mi fosse sbollita la rabbia.

Il Natale successivo uscì al cinema Chiedimi Se Sono Felice, il terzo film di Aldo, Giovanni e Giacomo. Con mia enorme sorpresa, L’Oroscopo Speciale venne ristampato ulteriormente, con una canzone in più rispetto alle mie due copie, cioè il pezzo che Bersani aveva scritto per i titoli di coda del film. Oddio come fui contento!

Annunci

123 Risposte to “[REC] Samuele Bersani – L’Oroscopo Speciale”

  1. mato maggio 18, 2007 a 3:00 am #

    un disco di una bellezza abbagliante.. quando sentii replay a sanremo pensai “ok, bersani è un autore morto, questa è la peggiore canzone che abbia mai scritto”.. la riascoltai un paio di giorni dopo e il pensiero fu “minchia, questa è la più bella canzone che abbia mai scritto”.. dopo che uscì il pescatore di asterischi mi persuasi: quel disco sarebbe stato fantastico.. lo comprai.. e lo ascoltai decine e decine di volte diventando uno dei miei preferiti di sempre.. il segreto? comprai la cassettina..

  2. frank maggio 18, 2007 a 8:58 am #

    Recensione STUPENDA!!!

  3. jomarch maggio 18, 2007 a 10:10 am #

    per quel famosissimo principio dei vasi non più comunicanti, odio (mi stai contagiando!) bersani, anche se continuo ad ascoltarlo… ma non ditemi che Giudizi Universali è una bella canzone!

  4. nelly maggio 18, 2007 a 12:46 pm #

    ah. non sei morto. 😉
    dai che scherzo! come va sgargabonziere? sono ritornata ad impreziosire questo squallido canale (leonardo) e non potevo non passare… e che ti trovo? musica. woah. bella la tua recensione, sentita, privata, così deve essere. hai mai fatto caso che le “numero 8″ dei dischi sono sempre le più belle?
    ps, giudizi universali è una bellissima canzone.
    ps2, quando ho incontrato Bersani sul treno e gli ho chiesto ” Senti un pò, ma ‘mangiati le bolle di sapone intorno al mondo’, che straminchia significa?” mi ha detto “Bhò.”
    ah..i poeti…
    😉 baci Rosarancia

  5. Pinxor maggio 18, 2007 a 12:58 pm #

    E’ fenomenale questo post. Credo che sia la prima volta che viene recensito l’involucro di un album. Rimango attanagliato dal quesito: ma poi lo smacco è stato riassorbito dall’ascolto del disco oppure il trauma ha fatto desistere totalmente dall’ascolto?

  6. infrarosa maggio 18, 2007 a 12:59 pm #

    gori, ti dico solo questo: bersani LA DEVE LEGGERE e quindi gli ho scritto una mail e mandato il link, vediamo che succede! 😀

  7. infrarosa maggio 18, 2007 a 1:00 pm #

    a me però giudizi universali piace tantissimo…

  8. Daiana maggio 18, 2007 a 2:07 pm #

    Il post non l’ho ancora letto ma ieri, sul posto di lavoro, una 45enne mi ha mostrato il suo tanga con il chiaro intento di essere simpatica e farmi ridere. L’ironia stava nel fatto che all’incrocio dei due fili che compongono posteriormente un tanga c’era disegnata una “boccuccia” di pizzo. Campo chatcha: MUTADE. Con una enne in più sarebbero state un bel paio di mutande al verso.

  9. acidshampoo maggio 18, 2007 a 2:48 pm #

    SEGNALAZIONEInizia a prendere una forma definitiva la tracklist del nuovo album dei Baustelle. Queste dovrebbero essere le canzoni:
    L’AeroplanoCharlie Fa SurfBaudelaireAntropophagusCanzone Per AlfredoL.La Vita VaPanico! (Una Canzone Country Contro Il)ColomboL’Uomo Del SecoloSpaghetti Western

  10. hiss maggio 18, 2007 a 2:48 pm #

    Er bove: “Ale, cosa vuoi per regalo?”Io: “Il cd di Bersani!”Er bove: “Ma è frocio! Io nun li compro i dischi de li finocchi! Allora, che vuoi per regalo?”

  11. ilmarinaio maggio 18, 2007 a 5:34 pm #

    mi riesce ancora a postare, ma non si vede niente!

  12. acidshampoo maggio 18, 2007 a 5:43 pm #

    Ciao Nelly e bello ritrovarti dopo quasi un anno! Io ogni tanto bazzicavo il tuo blog, che è restato sempre fra i link preferiti, per vedere se eri tornata.Ah, non è fantascienza nè casualità il fatto che la traccia numero 8 sia sempre la più bella. Sono vecchi accordi presi fra la S.I.A.E. e la U.I.L. durante il governo Tambroni, ma sarebbe inopportuno e troppo lungo spiegarli qui. Magari può essere materia per un’Ipotenusa…

  13. frank maggio 18, 2007 a 7:10 pm #

    >Qui il cast il cast al completo di Private Practice, lo spin-off da Grey’s
    Mio chi c’è!!! Ma lo sai che in qualcosa vi somigliate anche? Prova a
    sorridere più a triangolo…? Prova una cravatta a strisce…? Metti la
    gamba da fuori, fai finta che sei Gina Lollobrigida…? Prova una
    pistola col silenziatore…? Sì, vi somigliate.

  14. acidshampoo maggio 18, 2007 a 7:22 pm #

    Come ha suggetito la Frank, forse era il link che ho postato che mandava tutto in ballodole. L’ho tolto. Provate ora: si vede correttamente?

  15. frank maggio 18, 2007 a 7:33 pm #

    Ora si vede bene. Quindi suggerisco di sollecitare Leonardo a
    restaurare la vecchia tastiera per commenti, e noi a postare link con
    questo piccolo espediente:
    http://bp2.blogger.com/_BcAhLr85Pvs
    /RkzhQP7ArbI/AAAAAAAAGmk
    /V-KtrHbnkx4/s1600-h/001.jpg
    Cioè andare a capo a regola di buonsenso, e chi lo legge e vorrebbe
    “cliccarci sopra” lo deve rimontare per conto proprio nella barra degli
    indirizzi. Pratico no?
    Il prossimo passo è smontare e rimontare le immagini pixel per pixel, attraverso delle pratiche coordinate cartesiane.

  16. Bracco maggio 18, 2007 a 7:56 pm #

    Ora si vede.

  17. acidshampoo maggio 19, 2007 a 4:46 am #

    Cioè Infrarosa, fammi capire: il blog non funziona… tolgo il link lungo che avevo messo e torna a funzionare… lo scrivo anche… la Frank dice giustamente di spezzare i link lunghi… e te cosa fai? Posti un nuovo link lungo, senza spezzarlo, tanto te hai sempre “visto tutto bene qui”… e il blog si blocca ancora… cioè: io mi domando e dico.Comunque ecco la tua segnalazione di prima (che ho tolto), col link appositamente segmentato da me:——————————–dio ti prego guardatelo: http://www.youtube.com/watch?v=T_MsfyBNOuY&mode=related&search= (io ho sempre visto tutto bene qui)

  18. acidshampoo maggio 19, 2007 a 5:40 am #

    Hiss, ma chi è questo bove? Sarà mica Andrea Leuzzi degli Otto Ohm, cantautore romano, conosciuto anche come Ilbove? Naaaaa, Roma è troppo grande e lui non si esprimerebbe mai accussì. Comunque sono incazzato nero perchè oggi doveva uscire Liberamente Tratto, il nuovo album di Aleandro Baldi dopo 11 anni da Tu Sei Me, ma l’hanno rinviato di due settimane tacci loro.

  19. acidshampoo maggio 19, 2007 a 5:42 am #

    > Rimango attanagliato dal quesito: ma poi lo smacco è stato riassorbito dall’ascolto del disco oppure il trauma ha fatto desistere totalmente dall’ascolto?Sono decellophanati, ma ancora quasi da ascoltare. Ricordo solo che Morelli Mirko è una grandissima canzone e ti garberebbe.

  20. infrarosa maggio 19, 2007 a 11:36 am #

    acid, vi ho letto con attenzione e AVEVO segmentato il mio link, solo che il mac come sempre non mi fa andare a capo e me l’ha rimesso tutto insieme…

  21. caramelleamare maggio 19, 2007 a 11:42 am #

    devo dire che nonostante a meta post avessi gia capito come andava a finire, m’è piaciuto un sacco questo post. e poi cmq so sicuro che non ti perdi niente anche se non l’ascolti. cioè magari qualcosina si, ma roba trascurabile. è uno di quelli mezzibravini che non sai manco bene perche non ti convince. fatto sta che non ti convince e i cd rimangono li negli anni

  22. caramelleamare maggio 19, 2007 a 11:44 am #

    sentito gori!? ci sono persone che si possono permettere di definire un tanga simpatico. che ottimismo!!

  23. Bracco maggio 19, 2007 a 12:43 pm #

    Cincinelli, mica l’ho capita..Non era la collega che voleva risultare simpatica? O era il tanga che era simpatico?L’ultimo tanga che ho visto scappava dai pantaloni di una boyscout di 200kg.Come dire..Io non sarò figa, ma se fossi in lei non mi metterei così in ridicolo..E poi il tanga non va più. Vanno di moda le mutandone della nonna. Sempre a proposito di tanga..L’anno scorso entrai in una merceria a comprare i fazzoletti di stoffa al mi’ fratello (che già me fanno schifo i fazzoletti di stoffa pieni di moccio) e prima di me toccava ad una signora sulla sessantacinquina. Chiese alla commessa se le faceva vedere qualche modello di perizoma. La signora era sempre uno di questi donnoni sui 100 kg e rimasi parecchio male che chiese di vedere la taglia terza..Che gente…Con tutto il rispetto.. Eccheccazzo…Gli sarà si e no entrata in mezza coscia..Ok. Chiudo qui. Non è giusto parlare male delle persone sovrappeso..

  24. acidshampoo maggio 19, 2007 a 2:19 pm #

    Stanotte ho sognato che ero in un bar e incontravo l’attore Mauro Di Francesco. Mi avvicinavo per fargli i complimenti, ma si rivelava una persona meno amabile di quanto pensassi. Stop.

  25. acidshampoo maggio 19, 2007 a 2:34 pm #

    > Ok. Chiudo qui. Non è giusto parlare male delle persone sovrappeso..Ormai l’hai fatto.

  26. Bracco maggio 20, 2007 a 10:26 am #

    E’ uguale. Tanto più quando si rendono volontariamente ridicole..Basta…Chiuso..Non ci polemizzare sopra. Non ho voglia…Prrr: Buona domenica a tutti!

  27. acidshampoo maggio 20, 2007 a 4:16 pm #

    Non è polemica, Bracco, solo che non posso stare zitto come leggo queste cose.Dico solo: davvero una donna sovrappeso, che però si mette un tanga, diventa automaticamente ridicola? Una donna, con la sua storia e la sua vita, con la sua complessità, con le motivazioni che stanno dietro anche a quel modo di porsi… viene scippata di tutto questo, appittita a quell’unico clichè, timbrata e archiviata semplicemente come “ridicola”. Dovrebbe andare in giro in burka per non esserlo? E il mondo attorno, che chissà perchè la guarda dall’alto in basso, è forse meno ridicolo di lei? Te, che la timbri così, ti senti meno ridicola? Io non patisco quell’atteggiamento da cripto-fascista del cazzo da “lei non se lo può permettere”. Ne ho viste di donne grasse coi pantaloni a vita bassa e il tanga che esce fuori, ma ci fosse una volta che ho pensato “ridicola”. Lo penso però come apre bocca parecchia gente.

  28. DEATH 13 maggio 20, 2007 a 5:40 pm #

    “davvero una donna sovrappeso, che però si mette un tanga, diventa automaticamente ridicola?”
    ONESTAMENTE?? SI ALE…SI…E ANCHE AD UNA RAGAZZINA UN Pò SOVRAPPESO…
    ESISTONO TANTI VESTITI CHE TI RENDONO GIUSTIZIA A TE COME PERSONA E ALLA TUA DIGNITà DI “SOVRAPPESO”….E ALLA STORIA DI VITA CHE HA..CHE CI RICORDI CHE HA…
    MEGLIO SE NON TI ESPONI CON UN TANGA…..
    SE POI LO FAI UGUALE,ALLORA UNO PUò LIBERAMENTE COMMENTARE….
    FUNZIONA COSI.
    PURTROPPO O PERFORTUNA MA è COSI…
    QUINDI…SE HO CAPITO COME LA PENSA LA BRACCO…(e che non mi apre neanche eccessiva)….ANCH IO STO NEL BRACCO PENSIERO.
    SALUTI
    MARRA NON CRIPTO MA FASCISTA

  29. acidshampoo maggio 20, 2007 a 5:59 pm #

    Che la gente si senta libera di definire “ridicola” una donna sovrappeso col tanga, per me è puro ORRORE (nè più nè meno). L’orrore di Tiziano Sclavi e di Stephen King, tanto per capirsi, quotidiano e di strada, quello che semina più cadaveri e lascia sanguinare per più tempo. Che la gente si diletti in tali atteggiamenti gratuitamente denigratori a cuor leggero, senza pudore nè vergogna, è ormai evidentissimo. Quell’orrore è diventato sempre più ambiente, tanto che nessuno lo nota più e agli occhi di tutti ha ipocritamente perso ogni qualifica violenta, a cui però è indissolubilmente legato. Così ci si sente legittimati a dare della “ridicola” ad una donna sovrappeso col tanga, come se tutti noi, nelle nostre stanzette da sfigati (stanzette materiali e mentali), fossimo migliori di lei.

  30. DEATH 13 maggio 20, 2007 a 7:02 pm #

    @ ACID
    1-NON HO DETTO CHE è BELLO,SOLO CHE è COSI…LO FANNO TUTTI (TU NO??)
    2-L ORRORE è BEN ALTRO….L ORRORE è AVERE 87 ANNI E DOVER CAMPARE CON UNA PENSIONE DA 400EURO,ALE(FOR EXAMPLE).ECCO PERCHè MI STUPISCE CHE DICI CHE NON VUOI FARE POLEMICA SU UNA COSA COSI MA POI GNI ATTRIBUISCI DELLE ETICHETTE SPROPORZIONATE AL FATTO IN Sè.
    CORDIALMENTE

  31. frank maggio 20, 2007 a 7:12 pm #

    Sono sicura che l’intento iniziale di Bracco
    era più leggero di così, Acid, anche se non era innocuo ma decisamente
    sottilmente censorio, e a me la censura piace poco.Personalmente è da un
    pezzo che non mi fermo al “ridicola!” in
    queste situazioni. Il primo pensiero magari è “antiestetico! io non lo metterei”, però molte
    altre cose sono antiestetiche, anzi la maggior parte della moda molto spinta e
    delle provocazioni eccentriche per me lo è.Non necessariamente riservo
    questa etichetta “ridicola!” alle
    persone “sovrappeso” (poi un giorno ci mettiamo lì col centimetro da sarta e
    decidiamo chi è sovrappeso e chi no. Io ancora non ci sono riuscita), che
    semplicemente non sono sovrapponibili alle modelle dei manifesti, a cui se esce
    il tanga non c’è niente di male… Su questa cosa poi avrei da ridire eccome,
    dato che ogni modella 90-60-90×180 in più in giro non è un elemento neutro e
    innocuo, ma è un’aggressione con scippo al resto delle donne. E non ce l’ho con
    ogni bella ragazza in giro, ma con ogni ragazza standardizzabile presa e imposta
    a Modello. Poi il pensiero successivo a “antiestetico!” è tutto nelle mani di chi me
    l’ha scatenato. Perché come ci si vive il proprio corpo, come lo si offre allo
    sguardo dell’altro, è cosa complessa personalissima e non giudicabile da un
    passante. Lo stesso tanga in evidenza può farmi pensare ad una persona a disagio
    che rincorre disperatamente una provocazione (e chissà l’uomo che ha accanto
    come la fa sentire), o a una persona divertita e positivamente compiaciuta di
    come si veste, che soprattutto non sprecherebbe un secondo di vita a fare le
    pulci a come mi vesto io, da suora o da troia rispetto a lei.”LEI”,
    perché questi problemi riguadano solo le donne, e spesso li sollevano le donne,
    schiave ambiziose dello sguardo dell’uomo più di quanto l’uomo stesso
    vorrebbe.

  32. acidshampoo maggio 20, 2007 a 7:38 pm #

    > @ ACID 1-NON HO DETTO CHE è BELLO,SOLO CHE è COSI…Sì, è effettivamente così che funziona. Penso che l’importante sia essere abbastanza svegli per accorgersi che qualcosa che è diventato “diffuso” e “normalmente accettato” non per forza è scevro dal suo cuore di gratuita violenza.> LO FANNO TUTTI (TU NO??)Io no. Non è nel mio stile, non ci trovo un senso, è un atteggiamento che mi fa solo schifo. Poi, per carità, non è che io sia San Francesco eh, solo che nella vita i bersagli me li scelgo meglio.2-L ORRORE è BEN ALTRO….L ORRORE è AVERE 87 ANNI E DOVER CAMPARE CON UNA PENSIONE DA 400EURO,ALE(FOR EXAMPLE).ECCO PERCHè MI STUPISCE CHE DICI CHE NON VUOI FARE POLEMICA SU UNA COSA COSI MA POI GNI ATTRIBUISCI DELLE ETICHETTE SPROPORZIONATE AL FATTO IN Sè. CORDIALMENTESproporzionate lo sono secondo te. Non pensa che esista un solo orrore, ma penso che l’atteggiamento di cui stiamo discutendo abbia tutte le carte in regola per esserlo. Ed è il caso di dirlo, ripeterlo e sottolinearlo, perchè è uno di quegli atteggiamenti che ormai nessuno nota più per quello che sono realmente, ma che al massimo “fanno colore”. Ma sai bene che ci sono ragazze/donne con problemi di sovrappeso, che rifiutano il proprio corpo, che lo nascondono, che si privano di ogni fisicità, perchè sentono ostile un mondo che ha l’ansia di squadrarle, timbrarle e catalogarle in un certo modo. Tutta la complessità di una vita, riassunta in una sola parola. “Grassa” e hai detto tutto. “Brutta” e hai detto tutto. “Ridicola” e hai detto tutto. “Puttana” e hai detto tutto. Ripeto ancora: come se quel mondo di sedicenti esteti potesse permettersi questo, come se avesse qualcosa da insegnare a qualcuno, come se non fosse fatto da coglioni che un giorno saranno comunque (per fortuna) sotto tre metri di terra mangiati dai vermi.

  33. GB maggio 20, 2007 a 7:58 pm #

    Bastardi! Io per anni ho sofferto dello scherno degli altri a causa del sovrappeso, e ora mi tocca sentire anche qui questi discorsi… Ecco! Siete riusciti a farmi piangere! Siete contenti!? E poi il tanga è una scelta di vita e lo metto come e quando mi pare!

  34. GB maggio 20, 2007 a 8:14 pm #

    >”LEI”, perché questi problemi riguadano solo le donne, e spesso li sollevano le donne, schiave ambiziose dello sguardo dell’uomo più di quanto l’uomo stesso vorrebbe.
    Verissimo, infatti tra uomini in questi casi si fa a cazzotti e tutto finisce lì. E’ un punto di superiorità dell’uomo maschio, che, modestamente, gli ha permesso di mandare avanti il mondo fino ad oggi. Oggi invece c’è la battaglia dei sessi, il femminismo, l’emancipazione della specie, il suffragio delle donne e l’evoluzione universale. E infatti il risultato è l’inquinamento, la globalizzazione, l’infarto come prima causa di tumore, l’inquinamento marittimo, il petrolio, la crisi economica, la borsa di prada. Ma l’uomo riprenderà in mano la situazione e salverà il mondo dalla fine del mondo, in zona cesarini, tramite le sue altissime qualità morali abbinate all’esplorazione spaziale. E quando torneranno i dinosauri la donna tornerà a filare la lana e allevare ranocchi. No. marmocchi.

  35. Dillydoll maggio 20, 2007 a 9:16 pm #

    Io sinceramente ammiro e quasi invidio chi ha il coraggio di vestirsi come caxxo gli pare, senza curarsi delle rondelle, della cellulite o di tutti quei difetti che non la rendono ragazza standardizzabile presa e imposta
    a Modello (come ha detto frank)!!!!Se una non si sente ridicola, la invidio, perchè io mi vergogno ancora del mio corpo, in dei periodi mi sento “figa”, in altri non ho quasi il coraggio di alzarmi dalla sdraio al mare e quando poi mi devo mettere i pantaloni, faccio comunque un movimento fugace e il più possibile disinvolto per infilarmi senza che nessuno mi veda il culo (come se poi tutti fossero a guardare me!)….tanto per fare un’esempio!Quindi ammiro quelle che invece mettono in mostra il proprio corpo con disinvoltura, sia che ne siano +o- consapevoli sia no!Comunque questa affermazione mi ha fatto sorridere:Non è giusto parlare male delle persone sovrappeso..Perchè tutto questo buonismo? Da quando in qua ti fai problemi a parlare male della gente gratuitamente? E menomale che dici di essere cambiata, bracco! Senza offesa e senza polemica, però un  po’ te le cerchi!

  36. Dillydoll maggio 20, 2007 a 9:35 pm #

    >>E quando torneranno i dinosauri la donna tornerà a filare la lana e allevare ranocchi. No. marmocchi.Non vedo l’ora!E l’uomo andrà a cacciare i triceratopi??

  37. Dillydoll maggio 20, 2007 a 9:40 pm #

    >E poi il tanga è una scelta di vita e lo metto come e quando mi pare!…basta che sia leopardato e con la proboscide! ^^’

  38. lozissou maggio 20, 2007 a 10:39 pm #

    Questo è retaggio della nostra società cattolica (almeno in parte), nascondi ciò che è o può essere “peccato”, sia pure il tuo fisico inquartato. Basta uscire un attimo dai confini nazionali, che so in Inghilterra, e allora ne vedrete di “orrori”: donne, ragazzine, studentesse universitarie belle floride, belle in carne, finanche obese che non si fanno problemi, perché NESSUNO LE GIUDICA, a vestirsi come fossero Rhona Mitra. Non sono “fuori parte”, per niente, e anche questo, dopotutto, è libertà. Lo stereotipo più diffuso vuole la dieta mediterranea salutare e salutista, quando a guardare le statistiche il tasso di obesità è altissimo in Italia (da qualche parte si legge il più alto, ma magari non è vero in toto): ma in Italia gli obesi NON si vedono tanto, e si crede che il problema non sia così grave o non sussista, perchè tendono a nascondersi, a non uscire, a mascherarsi in tuniche adatte alla loro taglia. In Inghilterra o in America, cito paesi che ho visto con i miei occhi, l’obesità media ti risalta di più, vero: ma perché non ci sono problemi a mostrarla. Questo mi pare bello e salutare anzicheno!
    Il campo captcha, intanto, è “wobeze”.

  39. lozissou maggio 21, 2007 a 12:10 am #

    OT:
    Ho sentito finalmente gli Offlaga Disco Pax. Si meritavano gli attributi che mi avevano comunicato. Belli belli.

  40. frank maggio 21, 2007 a 8:46 am #

    >Basta uscire un attimo dai confini nazionali, che so in
    Inghilterra, e allora ne vedrete di “orrori”
    Parole sante. Nella mia minuscola esperienza di straniera-nel-mondo ho
    visto che da nessuna parte quanto in Italia ci si cura dell’apparenza
    fisica, della gara all’ultima moda senza nessun senso ludico del
    vestito e del look, del giudicare l’altro in base a quanto si veste
    simile a te (e vale anche per i punkabbestia e gli alternativi del
    cazzo). E addio personalità e dignità individuale.
    Esci dai confini nazionali e respiri, per rinnovare l’armadio non devi
    accendere un mutuo, e non c’è la caccia alla firma che legittimi lo
    straccio che ti metti addosso (perché tu non hai abbastanza personalità
    per legittimartelo da te).
    Comunque i veri orrori, senza virgolette, sono quegli alienati che
    sognano di popolare le notti di Lucignolo e i giorni di Uomini e Donne.
    ps. chi sia Rhona Mitra non lo so, e non ho intenzione di aprire
    l’enciclopedia per scoprirlo. Mi accontento evincerne il ruolo dal
    senso del discorso.

  41. lozissou maggio 21, 2007 a 9:14 am #

    >ps. chi sia Rhona Mitra non lo so, e non ho intenzione di aprire l’enciclopedia per scoprirlo.
    E’ una cicala del due!

  42. infrarosa maggio 21, 2007 a 9:26 am #

    voglio dire la mia: tanga o no, io quando sono secca mi sento piu modella ma meno trombabile, e quando sono più sovrappeso mi sento meno standardizzabile forse, però più botticelli-sexy-trippina, indi per cui le donne allegre con la ciccia e il tanga LE AMMIRO PROPRIO e secondo me ho capito tutto!!!

  43. Bracco maggio 21, 2007 a 9:40 am #

    A parte il fatto che per me sono ridicole anche le magre col tanga di fuori dai pantaloni. Lo sarei anche io che non soosovrappeseo né ho oltre 60 anni. Il fatto è che secondo me non c’è bisgono di tirare fuori quello che dovrebbe stare dentro. Secondo me l’acquisto della signora era un per forza voler imitare la moda (per me ridicola) della mutanda di fuori. Ad una persona matura non dovrebbe minimamente importare di quello che fa la moltitudine. Soprattutto se la moltitudine è una frotta di ragazzine che vogliono per forza mettersi in mostra. Una signora dovrebbe aver altro da offrire. Tipo la testa e la furbizia. Poi sai che? Ma chissenefrega.

  44. Bracco maggio 21, 2007 a 9:43 am #

    Poi..Dillydoll..COme mai qui mi rispondi? Sii coerente..Se non mi rispondi nel tuo blog  non rispondermi nemmeno qui.  Tanto più che sai benissimo chi sono.Non ticapisco.

  45. Bracco maggio 21, 2007 a 10:12 am #

    Guarda meglio, ti ho scritto di nuovo.

  46. Dillydoll maggio 21, 2007 a 10:24 am #

    >Basta uscire un attimo dai confini nazionali, che so in
    Inghilterra, e allora ne vedrete di “orrori”Verissimo! Ci pensavo anche ieri al mare: che se fossi stata al mare all’estero, non ci sarebbero state tutte quelle donne secchissime e rifinite da ore e ore di palestra settimanali che si impongono per non sentirsi meno delle altre….e tutta sta competizione, le lampade autoabbronzanti, le estension, la ricostruzione delle unghie, i vestiti alla moda…tutta questa guerra per essere una bella fica e per accaparrarsi gli uomini “migliori”…Che palleeeeee!

  47. Bracco maggio 21, 2007 a 10:28 am #

    Anche io mi faccio problemi a mettermi in costume dopo 1 anno in jeans…Sempre.. E allora? Se volete criticare anche questo..Fate pure…

  48. Dillydoll maggio 21, 2007 a 10:36 am #

    L’hai scritto stamani! E comunque che te ne frega di sapere cosa penso di te?  A parte che mi sembra strano che tu non ne sia consapevole…comunque sia, fregatene, tanto hai la tua vita e i tuoi amici…cosa te ne frega di andare a rinvangare cose così vecchie? Io non ne ho voglia! Ti ho già detto a suo tempo. Ognuno di noi fa delle cose e poi i deve assumere le conseguenze delle sue azioni, del suo modo di essere e deve accettare che non può piacere a tutti e non può avere comportamenti amcihevoli o finto amichevoli da tutti.Se poi non ti riesce accettarlo, non sarà certo per colpa mia perchè non ti ho rinfrescacto la memoria!

  49. infrarosa maggio 21, 2007 a 10:37 am #

    e poi attenzione, ragazze, gli uomini ormai sono troppo viziati ed è mooooolto male, abituati a donne glabre belle toniche profumate etc etc, così sfigata lei che ce la mette tutta sempre, quanto impotente e coglione lui che è abituato e dà tali sforzi per scontato. io dico: depilatevi meno, fregatevene della ciccia, siate contente e brutte ogni tanto, fate anche meno la doccia, imponetevi nella vostra a volte scimmiesca naturalezza, siate voi a decidere quando e come pigliarvi il tempo per depilarvi le sopracciglia con le pinzettine e se non avete tempo e voglia fate come gli omini che escono con la barba di tre giorni e ne fanno un vanto!!! alla fine la bellezza è nell’atteggiamento e non certo nei dettagli!!!! e se invece vi va di agghindarvi fatelo per puro narcisismo!!!!!! germaine greer docet

  50. Dillydoll maggio 21, 2007 a 10:53 am #

    >siate voi a decidere quando e come pigliarvi il tempo per depilarvi le sopracciglia con le pinzettine..Questo è poco ma sicuro!Infrarosa, mi stai simpatica da quello che scrivi…te l’ho mai detto? No, mi pare! 🙂

  51. Bracco maggio 21, 2007 a 11:05 am #

    Non voglio per forza comportamenti amichevoli. Sono io la prima che non riesce a tenerli.Era solo per curiosità. Per il semplice fatto che, ti sembrerà strano, ma ho la memoria parecchio corta. E poi non mi pareva di avere ucciso nessuno. Una volta mi dicesti te che non eravamo amiche..quindi che senso ha attaccarmi così? A me farebbe incazzare se un’amica dicesse cose con cui non sono d’accordo. Non una  persona neutra come io per te e viceversa. Un bel blog di seghe mentali.

  52. DEATH 13 maggio 21, 2007 a 11:10 am #

    MA PUTTANA DELLA MADONNA….SIETE INCREDIBILI…GORI E DILLYDOLL…
    MA MI FATE CAPIRE CHE COSA HA DETTO DI MALE LA BRACCO??
    PERCHè SINCERAMENTE,SO TROPPO STUPIDO PER CAPIRLO…
    HA DATO DELLE CONTRORISPOSTE SOCIALMENTE EQUILIBRATE E INECCEPIBILI…..
    ROBA TIPO “Il fatto è che secondo me non c’è bisgono di tirare fuori quello che dovrebbe stare dentro. Secondo me l’acquisto della signora era un per forza voler imitare la moda (per me ridicola) della mutanda di fuori”
    E ANCORA QUI “Una signora dovrebbe aver altro da offrire. Tipo la testa e la furbizia. ”
    MA QUESTO LO LEGGETE O COMMENTATE SOLO AGGREDENDO QUELLO CHE VI FA COMODO?? (PER CHISSà QUALE BEGA PASSATA….EH,AD ESEMPIO??)
    CHI QUI DENTRO QUASI DI SICURO COMMENTA CON UN ETICHETTA UN INGURDABILE DONNIDE LARGOTTA CHE SI VUOL SENTIRE QUALCUNA COL TANGA DI FORI…..?? CHI LO FA??….
    IO LO PENSO MA NON LO DICO…..
    è PECCATO??
    PARLAVO DI SPROPORZIONATEZZA DI ETICHETTA AL DISCORSO,ALE,NON DI SPROPORZIONATEZZA TUA DI PERSONA….
    SCUSA MA SE SCRIVI SCALDANDOTI COSI…VIEN PROPRIO DA PENSARE CHE SUCCEDA A TE DI ESSERE COMMENTATO DAGLI ALTRI E CHE PERLOMENO PENSI DI ESSERE COMMENTATO…
    MAGARI CHI NON TI CONOSCE LO PUò FARE…E ALLORA??
    CHE TE FREGA?? CHE TI POSSONO DIRE??
    L IMPORTANTE è CHE NON PENSI CHE LO FACCIA QUALCUNO DI QUI (COME LA BRACCO…?) DI COMMENTARTI “ALLE SPALLE”…
    PERCHè PARE PROPRIO DI DOVER FARE I PROBLEMI SUL NULLA…
    COME SPESSO ACCADE…
    E DA “ESTERNO” (NON DA “MIGLIORE DI VOI”) FATEVI DIRE UN ALTRA COSA…..
    VI SCANNATE DA VOI SU ROBA DI NESSUN VALORE INIZIANDO CON FRASINE INNOCENTI E TERMINANDO AUGURANDOVI LA MORTE PER UN TANGA…..
    E POI PARLATE DI FARE LA CENA DI CLASSE???
    CHE SENSO HA??
    MAGARI PROPRIO PER POTER COMMENTARE IL ROTOLINO DI UNA,O LA FIDANZATA DI UN ALTRO….O RICORDARE A QUELLALTRO QUELL UMILIAZIONE DI 10 ANNI FA…..O PER POTER FARE FINTA DI NULLA DELL AGGRESSIVITà DELLA DILLYDOLL CONTRO LA BRACCO PER CHISSà QUALI COSE PASSATE….CHE ANCORA NON SI PARLANOO E NON SI RISPONDONO….
    MAMMA MIA…
    QUESTO è L ORRORE.
    SOLO SOLO QUESTO.
     
    SPIEGAME ANCHE QUESTA ALLORA,ALESSANDRO: “Poi, per carità, non è che io sia San Francesco eh, solo che nella vita i bersagli me li scelgo meglio” CHI?? IL TRANFOLANTI,AD ESEMPIO???
     

  53. Dillydoll maggio 21, 2007 a 11:34 am #

    A parte che io la cena di classe l’ho bocciata, nel senso che per me possono farne anche 10, ma non verrò nemmeno a una.E poi ho letto tutto, ma mi è bastato il primo intervento. Se per te non è niente di “male”, per altri lo può essere  e uno allora commenta. Si commenta e si dice di tutto qui, ora non si può commentare se un’affermazione non ti è piaciuta o non la condividi? Mi pare che fosse lecito! E in ogni caso posso avere un’opinione diversa dalla tua o dalla sua o da chi mi pare e posso avere la possibilità di continuare a pensare come mi pare? Non è che necessariamente debba arrivare a condividere le opinioni degli altri. Poi Death13, la mia “aggressività” non è per “cose del passato”, semplicemente io ho i miei gusti in fatto di persone e ho le mie opinioni, che anche se fossero totalmente discordanti con un blog intero, non mi interessa e non avrei voglia di uniformarle, come non mi mi sembra una giustificazione dire “fanno tutti così” etc. Ma poi che c’entrava il tanga con samuele bersani? ^^’

  54. DEATH 13 maggio 21, 2007 a 11:39 am #

    GUARDA DILLYDOLL,NON VOLENDO HAI SCRITTO COME RISPOSTA COSE CHE STRA PENSO SUL FUNZIONAMENTO DELLO SGARGABONZI MA CHE PER DECENZA MI TERRò PER ME…
    SPERO TU SIA SEMPRE IN GRADO DI NON UNIFORMARTI AL PENSIERO ALTRUI…
    è DAVVERO UNA BELLA DOTE….
    ALTRI NON LA POSSONO VANTARE…
    POSSONO SOLO UNIFORMARSI AL PENSIERO DI CHI LI PLAGIA.
    DA SEMPRE.
    FIN DAL LICEO.
    PERCHè TROPPO SOLI.
    E DEBOLI.
     
    CORDIALMENTE.
    MARRA.

  55. Dillydoll maggio 21, 2007 a 11:44 am #

    >>SPERO TU SIA SEMPRE IN GRADO DI NON UNIFORMARTI AL PENSIERO ALTRUI…
    è DAVVERO UNA BELLA DOTEMa non è facile convivere con questa dote, alle volte ti senti solo e debole e sopratutto “stranger in a strange land”…che poi è il titolo di una puntata di Lost…lo segui ancora (cambiando radicalmente discorso!)? Mercoledì season finale…aspettative? Commenti? ^^

  56. DEATH 13 maggio 21, 2007 a 11:54 am #

    PLAUDO DILLYDOLL….
    PLAUDO ALLA TUA ABILE VELOCITà DI CAMBIARE DISCORSO…
    FORSE TROPPO VERI E DOLOROSI I TEMI CHE SOLLEVO INTORNO A TE….
    INTERROGATO RISPONDO EDUCATAMENTE SPERANDO CHE SEI “in PARO” A VEDERE LOST…
    CON SPOILER…QUINDI FAI TE….D ORA IN POI…
    ASPETTATIVE….??
    BEH…LOST CAMBIA RADICALMENTE SCENARIO…..
    L ISOLA è FUNZIONALE ALLA NARRAZIONE MA NON INDISPENSABILE….
    HO IDEA CHE L ISOLA è LA META CHE DEVONO RAGGIUNGERE….
    MA PECCATO…SARANNO SALVATI E LA DOVRANNO LASCIARE….
    E POI CHE DIRE?? MORE CHARLIE…ERA ORA…..MA NCHE NO DOPO QUEL CHE  FA VEDERE NELLA 3X21 (FLASHBACK DELL ANELLO E LASCIA L ANELLO AD AARON)….
    MORIRANNO UN SECCHIO DI OTHERS….
    MA PER ME CI SALUTA ANCHE UNO TRA SAYID, JIN, JULIET, HURLEY….
    INTOCCABILI KATE, JACK, SAWYER E LOCKE (CHE NON è MORTO MANCO PEL KAZZO!!!!!)
    STUPENDA LA SOTTOTRAMA DI JACOB…..
    PECCATO CHE STIAMO SENZA FINO FEBBRAIO 2008…
    SPERANDO CHE LA DISCUSSIONE SUI TANGA E SUI COMMENTI DEGLI OTHERS (^^) NON SI SIA CONCLUSA QUI…..
    ERA DAVVERO BELLO VEDERE COME CERTA GENTE DIFENDA COSE OVVIE CHE NON HANNO NESSUN BISOGNO DI ESSERE DIFESE:
    1-TANTO SONO INUMANE2-VISTO QUANTO FANNO PEGGIO LORO STESSI…
    SALUTI MA NON A TUTTI
     

  57. GB maggio 21, 2007 a 11:55 am #

    >E l’uomo andrà a cacciare i triceratopi??
    La metà. L’altra metà pescherà iguanodonti.

  58. GB maggio 21, 2007 a 12:09 pm #

    Marra, il tuo discorso è interessante. Però se volessi usare nomi e cognomi magari permetteresti di capire di cosa parli anche a chi, come me, ha poca fantasia, e si intende poco di codici…

  59. Dillydoll maggio 21, 2007 a 12:17 pm #

    Povero triceratopo! Mi fa tenerezza…è come cacciare un elefante!

  60. Dillydoll maggio 21, 2007 a 12:19 pm #

    Se muore un Jin, non mi fa differenza…ma ho il presentimento che alla fine di quelli della prima stagione non muore nessuno…nemmeno Charlie.Locke non è morto!Jacob…chi è? E sopratutto….lo porterà il tanga??

  61. ilmarinaio maggio 21, 2007 a 3:26 pm #

    da nessuna parte quanto in Italia ci si cura dell’apparenza
    fisica, della gara all’ultima moda senza nessun senso ludico del
    vestito e del look, del giudicare l’altro in base a quanto si veste
    simile a te (e vale anche per i punkabbestia e gli alternativi del
    cazzo). E addio personalità e dignità individuale.
    ho girato poco all’estero, ma questo discorso lo sento sempre più
    dire.  per queste cose mi sa che statisticamente, come media
    nazionale, siamo i messi peggio.   e anche per altre
    cose.  vedi per esempio lo scarso senso dello stato, della
    giustizia, che circola.  contano più invece le famiglie, i
    giri.  ed è chiaro che entrare a lavorare in un posto, o
    rimanerci, non per i meriti personali, ma solo per le conoscenze, è già
    l’inizio della camorra. 
    chissà da che dipende tutto questo?  dal clima,  dall’animo
    latino..  secondo me dipende dal fatto che siamo una delle
    pochissime nazioni a non aver avuto negli ultimi quattro secoli un
    cambiamento di classe dirigente.

  62. ilmarinaio maggio 21, 2007 a 3:30 pm #

    “stranger in a strange land”…che poi è il titolo di una puntata di Lost
    ma è soprattutto il titolo di uno romanzo di fantascienza degli anni
    ’60 di Robert Heinlein (quello dalle cui opere è stato tratto anche Starship troopers). 
    in cui un terrestre abbandonato in fasce su Marte ed allevato dai
    marziani torna sulla terra e  mette a contatto per la prima volta
    le due culture, diventando una specie di messia e creando una serie di
    sconvolgimenti.

  63. GB maggio 21, 2007 a 4:24 pm #

    >chissà da che dipende tutto questo?  dal clima,  dall’animo latino..  secondo me dipende dal fatto che siamo una delle pochissime nazioni a non aver avuto negli ultimi quattro secoli un cambiamento di classe dirigente.
    Non credo. Credo il problema sia che gli italiani degli ultimi quattro secoli sono stati, e sono tutt’ora, un popolo di servette: dispettose, pettegole, vendicative, invidiose e opportuniste.

  64. acidshampoo maggio 21, 2007 a 4:30 pm #

    > MA PUTTANA DELLA MADONNA….SIETE INCREDIBILI…GORI E DILLYDOLL… MA MI FATE CAPIRE CHE COSA HA DETTO DI MALE LA BRACCO?? PERCHè SINCERAMENTE,SO TROPPO STUPIDO PER CAPIRLO…Non capisco, Marra.Alla Bracco ho semplicemente risposto e l’ho fatto solo al suo primo intervento. Gli altri li ho letti solo ora. Cosa c’è di strano? Lei ha detto la sua, io ho detto la mia. Non mi pare ci sia niente di male. Visto che lei può, penso anche io di avere il diritto di pensarla come voglio e senza sconti, anche se questo non si sposa con la tua opinione.>  HA DATO DELLE CONTRORISPOSTE SOCIALMENTE EQUILIBRATE E INECCEPIBILI….. ROBA TIPO \”Il fatto è che secondo me non c\’è bisgono di tirare fuori quello che dovrebbe stare dentro. Secondo me l\’acquisto della signora era un per forza voler imitare la moda (per me ridicola) della mutanda di fuori\” E ANCORA QUI \”Una signora dovrebbe aver altro da offrire. Tipo la testa e la furbizia. \” MA QUESTO LO LEGGETE O COMMENTATE SOLO AGGREDENDO QUELLO CHE VI FA COMODO?? (PER CHISSà QUALE BEGA PASSATA….EH,AD ESEMPIO??)Continuo a non capire perchè mi tiri in ballo. Non ho ancora risposto a nessuna delle sue contro-risposte, dopo il mio primo commento. Comunque non sono in alcun modo uno che s’aggrappa a solo quello che gli fa comodo. Quello è lo stile di tanti tuttologi attaccati con lo sputo e senza una sua idea vera e strutturata delle cose. Se non c’ho un’idea mia, pure minima, me ne sto zitto. Di calcio, macchine e fissione nucleare non ne parlo.> CHI QUI DENTRO QUASI DI SICURO COMMENTA CON UN ETICHETTA UN INGURDABILE DONNIDE LARGOTTA CHE SI VUOL SENTIRE QUALCUNA COL TANGA DI FORI…..?? CHI LO FA??…. IO LO PENSO MA NON LO DICO….. è PECCATO??Se pensi che lo faccio io, dillo pure liberamente. Non m’offendo. A questo punto sono curioso di saperlo. > PARLAVO DI SPROPORZIONATEZZA DI ETICHETTA AL DISCORSO,ALE,NON DI SPROPORZIONATEZZA TUA DI PERSONA….Eheheh… Scusa ma questa è comica! Ma guarda che io manco c’ho pensato che potessi riferirti “connotazioni fisiche”… Intendevo ovviamente che il fatto che il discorso sia sproporzionato ed esagerato è un’opinione e un metro tutto tuo.> SCUSA MA SE SCRIVI SCALDANDOTI COSI…VIEN PROPRIO DA PENSARE CHE SUCCEDA A TE DI ESSERE COMMENTATO DAGLI ALTRI E CHE PERLOMENO PENSI DI ESSERE COMMENTATO… MAGARI CHI NON TI CONOSCE LO PUò FARE…E ALLORA?? CHE TE FREGA?? CHE TI POSSONO DIRE?? L IMPORTANTE è CHE NON PENSI CHE LO FACCIA QUALCUNO DI QUI (COME LA BRACCO…?) DI COMMENTARTI \”ALLE SPALLE\”… Mah… sai, ti dico una cosa che forse sarà una delusione, ma per me non si pone il problema… ho le spalle abbastanza larghe se qualcuno mi commenta la pelata… anzi mi ci sono affezionato… e ho le spalle abbastanza larghe se uno mi commenta le spalle strette… anche Nate Fisher di Six Feet Under ce l’ha… Però m’hanno cresciuto a pane col vino e lo zucchero, quindi sono abituato ad accorgermi degli atteggiamenti che non mi piacciono anche e soprattutto quando non toccano me personalmente (se no è troppo facile). Da sempre mi guardo in giro e ho il mio personale senso della differenza, che poi è quello che mi tiene la pressione alta. > PERCHè PARE PROPRIO DI DOVER FARE I PROBLEMI SUL NULLA… COME SPESSO ACCADE…Non penso che sia esattamente *nulla* e che ci sia bisogno di minimizzare. Così come sulla vecchia discussione sulla prostituzione. Per me sono antichi automatismi: s’arriva a un punto in cui bisogna sempre e comunque minimizzare e/o sdrammatizzare. Non ci vedo niente di male a ragionare sul serio, confrontandosi e mettendo in lettere il proprio sguardo sulla vita. Se c’è motivazione a farlo, perchè non farlo?> E DA \”ESTERNO\” (NON DA \”MIGLIORE DI VOI\”) FATEVI DIRE UN ALTRA COSA….. VI SCANNATE DA VOI SU ROBA DI NESSUN VALORE INIZIANDO CON FRASINE INNOCENTI E TERMINANDO AUGURANDOVI LA MORTE PER UN TANGA….. Sono uno dei più stronzi che io conosca, quindi non ho bisogno di iniziare da una frasina innocente. Di solito ci vado giu col machete, quando c’è qualcosa che mi pungola nel buco del culo.> E POI PARLATE DI FARE LA CENA DI CLASSE??? CHE SENSO HA?? MAGARI PROPRIO PER POTER COMMENTARE IL ROTOLINO DI UNA,O LA FIDANZATA DI UN ALTRO….O RICORDARE A QUELLALTRO QUELL UMILIAZIONE DI 10 ANNI FA…..O PER POTER FARE FINTA DI NULLA DELL AGGRESSIVITà DELLA DILLYDOLL CONTRO LA BRACCO PER CHISSà QUALI COSE PASSATE….CHE ANCORA NON SI PARLANOO E NON SI RISPONDONO….Non pensi che se la Dillydoll o altri ce l’hanno con la Bracco, possono pure averci le loro sacrosante motivazioni? Motivazioni che magari non conosci e che col rotolino di ciccia non c’entrano niente. Ad azione corrisponde sempre reazione.In quella cena di classe comunque sarò uno dei pochi che ci sarà e che sarà ben felice di esserci. > MAMMA MIA… QUESTO è L ORRORE. SOLO SOLO QUESTO.Solo questo? Dici?

  65. ilmarinaio maggio 21, 2007 a 4:38 pm #

    Non credo. Credo il problema sia che gli italiani degli ultimi quattro
    secoli sono stati, e sono tutt’ora, un popolo di servette: dispettose,
    pettegole, vendicative, invidiose e opportuniste.
    può anche darsi, ma così la domanda rimane, GB:  e perchè siamo un popolo di servette? 

  66. GB maggio 21, 2007 a 4:59 pm #

    può anche darsi, ma così la domanda rimane, GB:  e perchè siamo un popolo di servette? 
    O che fai, il giochino delle domande? Che ne so. Potrei farti la stessa domanda sull’ipotesi tua della classe politica. Aggiungendo: come si cambia? Chi dovrebbe andare lassù? Noi due?
    Io suggerisco di appaltare tutta la gestione della res publica a qualche paese veramente civile. Come il Canada.

  67. GB maggio 21, 2007 a 5:01 pm #

    Un sito sobrissimo su misteri misteriosissimi:
    http://www.theseventhpapyrus.it/
    Da visitare con le casse accese.

  68. frank maggio 21, 2007 a 5:47 pm #

    >Però se volessi usare nomi e cognomi magari permetteresti di capire di cosa parli
    No niente nomi e cognomi, solo nickname. E la differenza è sostanziale
    (te GB lo sai già ma colgo la palla al balzo per specificarlo), perché
    qui mi piace pensare che le conversazioni siano libere e le persone
    interagiscano senza retaggi e preconcetti, e che i discorsi si possano
    sinceramente portare all’estremo senza doverne pagare troppe
    conseguenze nella vita reale. A questo serve firmarsi “frank” e non
    “francesca lupo”.

  69. frank maggio 21, 2007 a 5:51 pm #

    >>”stranger in a strange land”>ma è soprattutto il titolo di uno romanzo di fantascienza degli anni
    ’60 di Robert Heinlein
    Messo così sembra bellissimo. Ma te marinaio l’hai letto “L’uomo che
    cadde sulla terra” di Walter Tevis – reso famoso da David Bowie? Io
    sono arrivata solo a metà (non era comprabile né prendibile in
    prestito) ed era STUPENDO e non somigliava a nient’altro che conoscessi
    su quel genere.

  70. DEATH 13 maggio 21, 2007 a 6:02 pm #

    OGNUNO A DIRITTO AD AVERE LE SUE OPINIONI,I SUOI ATTEGGIAMENTI,LE SUE DEFINIZIONI,I SUOI ODI,I SUOI AMORI….
    FATE COME CAZZO VE PARE….
    ME SEMBRA SOLO CHE PER UNA CHE HA DETTO 2 COSE “NORMALI” LE RISPOSTE SIANO STATE UN PO AGGRESSIVE….
    AGGRESSIVITà CHE è LIBERA E ALLA PORTATA DI TUTTI….
    LA DILLYDOLL CE L HA COLLA BRACCO?
    CAZZI SUA…MA SE CE L HA COLLA BRACCO PER COSE VECCHIE,POI GNI RISPONDE MALE PER UN TANGA…NON SO…ME PARE DE FORI COME PRINCIPIO DEI VASI COMUNICANTI DELLA MERDA SCIOLTA ACCUMULATA PER EONI ED EONI…..
    A ME.
    POI CHE SI FACCIA COME CAZZO OGNUNO VOLE.
    PS-NO,NON SEI TE QUELLO CHE COMMENTA QUELLE GRASSE….NON è GORI STYLE…..TE HAI ALTRI METODI…SOTTILI E RIFLETTUTI A PRIORI….E FRUTTO DI TUE ESPERIENZE PERSONALI…..COME TUTTI!
    SALUTI DAL TANGA (è QUI CON ME…..STA MANGIANDO NOCCIOLINE)
    PS-LA MIA è UNA RISPOSTA DIPLOMATICA DA CHI HA POCO TEMPO…AVERCENE AVUTO UN TOT D + PROVAVO A DIRE ANCHE ALTRE COSE….RIMANDIAMOLA,EH??
    MARRA

  71. frank maggio 21, 2007 a 6:12 pm #

    >ME SEMBRA SOLO CHE PER UNA CHE HA DETTO 2 COSE “NORMALI” LE RISPOSTE SIANO STATE UN PO AGGRESSIVE..
    Mi riallaccio al racconto pubblicato oggi dal marinaio, guarda un po’.
    Io non ho risposto aggressivamente, ma ragionevole e didascalica come
    bisogna essere quando la materia si fa seria. E infatti quello che ho
    scritto è stato abbastanza ignorato da chi già era passato ad un
    livello più urlato e confuso.

  72. DEATH 13 maggio 21, 2007 a 6:32 pm #

    NO FRANCY è SOLO IL POCO TEMPO DI OGGI CHE NON MI PERMETTE DI ELOGIARE GLI INTERVENTI TUOI E DE LOZZISOU…
    LI HO APPREZZATI SMISURATAMENTE…….
    IL SOTTOTEMA ITALIA-ESTERO POI……
    VERISSIMO…..
    MA SECONDO ME C ERA ALTRO CHE NECESSITAVA DI PARLARCI UN PO SOPRA E HO DOVUTO SCEGLIERE UNA COSA SOLA…

  73. frank maggio 21, 2007 a 7:15 pm #

    >SPIEGAME ANCHE QUESTA ALLORA,ALESSANDRO:
    “Poi, per carità, non è che io sia San Francesco eh, solo che nella vita i
    bersagli me li scelgo meglio” CHI?? IL TRANFOLANTI,AD
    ESEMPIO???
    Marra, ti stimo troppo per fartela passare
    liscia.
    Punto primo: non “Alessandro”, ma “Acidshampoo”. La differenza,
    ripeto, è sostanziale. E’ come aggredire passando ad un livello più intimo,
    uscendo dal ring e inseguendo a casa l’altro boxeur. Non si fa, puoi proseguire
    la lotta con altri mezzi, Marra.
    Punto secondo:
    che c’entra il
    Tranfolanti con “Alessandro”? Io non so a cosa tu ti riferisca, ma da come la
    butti lì ha tutta l’aria di un colpo basso. Come se tu sapessi qualcosa che gli
    altri non sanno. Io ho ben presente tutto il blog, e non ricordo che Acidshampoo
    si sia accanito su Walter Tranfolanti. Se invece è roba di vita reale, ipotizzo
    che Giulio Marraghini (e non Death 13) stia usando scorrettamente una confidenza
    ricevuta, su una cosa scottante (sempre per ipotesi, scegliersi come bersaglio
    reale un amico non dev’essere indolore). Che uso fai delle confidenze ricevute,
    Marra?

  74. Oleandro maggio 21, 2007 a 7:28 pm #

    E va bene. E va bene. Allora, visto che siamo a dircela tutta caro il mio Aristide, sono diverse settimane che non ti fai sentire. Non rispondi al telefono. Non mandi un messaggio. Non mi rifai il letto. C’hai il pelo nel cuore te! Il pelo ebbasta vedii, oooooooh. Iiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii 

  75. DEATH 13 maggio 21, 2007 a 10:02 pm #

    BEH FRANCY…  ( O PREFERISCI FRANCESCA LUPO?? OPPURE TI BASTA TUTTE LE VOLTE CHE SEI STATA INSULTATA AGLI OCCHI DI TUTTI AL PUNTO CHE,COME DICEVI, SE SCRIVI IL TUO NOME SU GOOGLE ESCONO CONE RISPOSTE “MORTA A USTICA” O “TROIA”)….CHE DIRE??
    L’ASPETTATIVA CHE ATTRIBUISCI AL MIO SCRIVERE PUò ESSERE UN COLPO BASSO… O NO…..(è SEMPRE FONDAMENTALE IL VALORE CHE GLI Dà CHI LEGGE NON CHI LO SCRIVE…)
    CHE C ENTRA TRANFOLANTI LASCIAMOLO DIRE AL GORI…..
    GLIEL AVEVO CHIESTO COME UN ESEMPIO…NON MI HA RISPOSTO…
    (PARLIAMO DI DATI REALI NON DI FANTASCIENZA….)
    PER QUANTO RIGUARDA LE CONFIDENZE RICEVUTE…..NON CAPISCO DAVVERO QUALI SIANO E TI PREGO DI FARMELO RICORDARE…. SU DI LUI??QUANDO?? DA CHI??
    SCORRETTO IO?? E DI COSA SCUSA?? CHI HO INSULTATO?? SONO SOLO INTERVENUTO SU UNA DISCUSSIONE DICENDO LA MIA COME IL APDRONE DEL BLOG INVITA SEMPRE E CHIUNQUE A FARE…DA CHI TI SENTI OFFESA?? E PERCHè?? IO NON L HO MAI FATTO….(IO!!!!)
    PS-CHE SI SMETTA DI FARE DEL PERBENISMO QUANDO POI SE NE FANNO DI BEN DI PEGGIO CHE COMMENTARE UN TANGA (CHE è COMUNQUE SBAGLIATO)….ED è MEGLIO CHE MI ZITTI QUI!
    MARRA

  76. ilmarinaio maggio 21, 2007 a 11:31 pm #

    Ma te marinaio l’hai letto “L’uomo che
    cadde sulla terra” di Walter Tevis – reso famoso da David Bowie?
    no, ma mi sembra una cosa interessante.. neanche il film ho
    visto.  il libro di Heinlein l’ho letto e lo consiglio vivamente.Potrei farti la stessa domanda sull’ipotesi tua della classe politica.
    Aggiungendo: come si cambia? Chi dovrebbe andare lassù? Noi due?
    Mica sarebbe male..

  77. frank maggio 22, 2007 a 12:52 am #

    >BEH FRANCY…  ( O PREFERISCI FRANCESCA LUPO??
    Preferirei “frank”, perché continuo a fare leggera distinzione fra questo libero campo di confronto e il mondo reale.>OPPURE TI BASTA TUTTE LE
    VOLTE CHE SEI STATA INSULTATA AGLI OCCHI DI TUTTI AL PUNTO CHE,COME
    DICEVI, SE SCRIVI IL TUO NOME SU GOOGLE ESCONO CONE RISPOSTE “MORTA A
    USTICA” O “TROIA”)
    santo cielo… e questa è una volta in più… ma mi chiedi se “oppure mi basta” per cosa?>L’ASPETTATIVA CHE ATTRIBUISCI AL MIO SCRIVERE PUò ESSERE UN COLPO
    BASSO… O NO…..(è SEMPRE FONDAMENTALE IL VALORE CHE GLI Dà CHI LEGGE
    NON CHI LO SCRIVE…)
    a parte ora i contorcimenti sofistici, la collocazione della tua
    domanda ad “alessandro” su “tranfolanti” era inspiegabile, e lasciava
    adito agli interrogativi che ti ho posto. Nel dubbio, chiedo.>CHE C ENTRA TRANFOLANTI LASCIAMOLO DIRE AL GORI…..
    Va beh, tu chiedi a lui “cosa c’entra tranfolanti?” e allora io ti
    chiedo “che c’entra la domanda su tranfolanti?” a te che l’hai fatta,
    così va meglio? Perché t’è venuto in mente?>GLIEL AVEVO CHIESTO COME UN ESEMPIO…NON MI HA RISPOSTO…
    (PARLIAMO DI DATI REALI NON DI FANTASCIENZA….)
    Sì ma a quali dati reali ti riferisci? Esempio di cosa, di bersaglio
    scelto meglio? Perché su questo blog “alessandro” non ha mai
    bersagliato “tranfolanti”, gratuitamente o meno, e io parlo anche in
    funzione di quelli che qui passano e leggono non solo per me.>PER QUANTO RIGUARDA LE CONFIDENZE RICEVUTE…..NON CAPISCO DAVVERO
    QUALI SIANO E TI PREGO DI FARMELO RICORDARE…. SU DI LUI??QUANDO?? DA
    CHI??
    SCORRETTO IO??
    appunto, te lo sto chiedendo: sai in via confidenziale qualcosa che in
    quanto lettori del blog non sappiamo? Interrogativi spontanei dopo la
    tua boutade sui “bersagli” di “alessandro”.>E DI COSA SCUSA?? CHI HO INSULTATO?? SONO SOLO
    INTERVENUTO SU UNA DISCUSSIONE DICENDO LA MIA COME IL APDRONE DEL BLOG
    INVITA SEMPRE E CHIUNQUE A FARE..
    Eh, io non mi sento insultata da te infatti. Né penso che tu abbia strafatto.>DA CHI TI SENTI OFFESA??
    Da nessuno, non certo da te, sono partecipe e serena come non mai.>E PERCHè??
    IO NON L HO MAI FATTO….(IO!!!!)
    Sì lo so ma se stai cercando complicità rinnovellandomi i “lupo troia” e chiudendo con “io non ti ho mai offesa, io” sappi che non hai bisogno di trovare un nemico comune ad entrambi per avermi complice.>PS-CHE SI SMETTA DI FARE DEL PERBENISMO
    qui sicuramente non ti stai rivolgendo a me>QUANDO POI SE NE FANNO DI BEN
    DI PEGGIO CHE COMMENTARE UN TANGA (CHE è COMUNQUE SBAGLIATO)
    allora vedi che siamo d’accordo!!!>….ED è
    MEGLIO CHE MI ZITTI QUI!
    MARRA
    per me non ti devi zittire affatto, tanto più che mi hai dato ragione su tutto.

  78. DEATH 13 maggio 22, 2007 a 1:27 am #

    NON STO CERCANDO COMPLICI….
    NON RIBALTARE I RUOLI…
    IL CARNEFICE LO FACCIO IO…E LE VITTIME ME LE SCELGO COME,DOVE E QUANDO VOGLIO.
    CHIUSO.

  79. frank maggio 22, 2007 a 9:29 am #

    >NON STO CERCANDO COMPLICI….
    Non “complici”, ma complicità, che è una buona cosa.>NON RIBALTARE I RUOLI…
    IL CARNEFICE LO FACCIO IO…E LE VITTIME ME LE SCELGO COME,DOVE E QUANDO VOGLIO.
    Non ho capito. Non credo che tu mi stessi facendo da carnefice e io
    fossi la tua vittima scelta, quindi non c’è niente da ribaltare. Si sta
    solo chiacchierando, e rispondo punto a punto come mia abitudine.>CHIUSO.
    Ok.

  80. caramelleamare maggio 22, 2007 a 1:16 pm #

    NON STO CERCANDO COMPLICI…. NON RIBALTARE I RUOLI… IL CARNEFICE LO FACCIO IO…E LE VITTIME ME LE SCELGO COME,DOVE E QUANDO VOGLIO. CHIUSO.
    sei ridicolo

  81. lozissou maggio 22, 2007 a 3:54 pm #

    Madonna puttana, Cincinelli. Hai postato un commento alle 13.16, quando io ero ancora a San Giovanni Valdarno ad aspettarti. E lo sai, oh se lo sai!Mi fai schifo. Schifo, pena e ribrezzo. Ridicolo sei tu, essere immondo.

  82. DEATH 13 maggio 22, 2007 a 6:18 pm #

    MI CHIEDEVO APPUNTO QUANTO CI METTEVI A FARTI SENTIRE,CARAMELLE….
    SEI CHIARAMENTE IL LACCHè SENZA CERVELLO CHE DEVE ACCUSARE TUTTI QUELLI CHE PRESTANO IL FIANCO AD ESSERE RIDICOLO COME HO FATTO IO COL MIO COMMENTO….(SECONDO TE)….MA SOPRATTUTTO PERCHè MI SCAGLIO CONTRO UN ATTEGGIAMENTO CHE è LA BASE DEL VOSTRO VIVERE,NO??
    PER CHI SA LA VERITà,STA STORIA NON è RIDICOLA AFFATTO.
    E SEI PREGATO DI NON INTERVENIRE.
    MAI PIù.
    A MENO CHE NON HAI COSE INTELLIGENTI DA DIRE.
    QUINDI TACERAI.

  83. GB maggio 22, 2007 a 8:21 pm #

    Marra, scusa tanto, ma io non ho proprio capito di che cosa tu stia parlando.Ti ho chiesto di spiegare cosa pensi chiaramente e te invece m’hai cavato la sete col preciutto. Se vuoi dire cose scomode, dille senza girarci intorno, please.Altrimenti mi fai (solamente) subodorare chissà quale mistero, chissà quale complotto… Forza che son curioso!

  84. DEATH 13 maggio 22, 2007 a 9:10 pm #

    GB NON FARMI PERDERE LA STIMA CHE HO DI TE E DELLA TUA SIMPATIA….
    HO PARLATO DI COSE NOTE A TUTTI…
    CHE TUTTI QUELLI CHE SANNO,NON DOVREBBERO FARE ALTRO CHE RENDERSI CONTO CHE:
    SI RISPONDE DI MERDA A UNA CHE SCRIVE UNA COSA SU UN ATTEGGIAMENTO DELLA GENTE DEFINENDOLO ORRORE,FASCISMO E DANDOGLI PESO COME SE FOSSE CHIISà QUALE TEMA ….. QUANDO QUI C è CHI FA BEN DI PEGGIO NEI CONFRONTI DI ALTRI CHE NON CAPISCONO E NON POSSONO DIFENDERSI.
    DI QUESTO SONO ALLIBITO.
    E OFFENDE IL MIO SISTEMA DI VALORI.
    (PER QUESTO E SOLO PER QUESTO SONO INTERVENUTO)
    MA VEDO CHE è STATO PEGGIO.
    NE TRAGGO UNA GRANDE LEZIONE:
    FATEVE PURE I CAZZI VOSTRI,ORMAI……

  85. infrarosa maggio 22, 2007 a 9:14 pm #

    grazie dillydoll. non mi intrometto ma osservo che se il fratello della bracco mangiasse i propri mocci come tutte le persone civili non avrebbe bisogno ne’ di far abbattere alberi per i fazzolettini di carta, ne’ di far sprecare lavatrici per quelli di stoffa, ne’ di inviare la povera bracco a sorbirsi le ciccione che comprano i perizoma taglia terza per la nipote o magari per sé stesse, visto che la quinta non ha solo il triangolo della fica più ampio ma anche i fili più lunghi, e anche se le chiappe di una cicciona fanno più volume quando il filo del perizoma va dentro in trincea deve fare un giro mooolto più corto che magari una terza arriva a coprire! Insomma bracco, è tutta colpa del tuo fratello. digli di assaggiare il contenuto dei fazzoletti e nessuno avrà più problemi e faremo qualche cosa per l’ambiente. sul serio. marra-lupo, sono curiosa di vedere cosa scrive acid…

  86. DEATH 13 maggio 22, 2007 a 11:18 pm #

    IO INVECE NO,INFRAROSA…IO NON SO CURIOSO…
    LO SO GIà.
    HO UN DEJA-Vù PAZZESCO ADDOSSO.

  87. mato maggio 22, 2007 a 11:21 pm #

    non ho capito poi molto, ma penso che alla fine ognuno debba guardarsi dentro.. in fin dei conti tutto abbiamo scelto dei bersagli deboli.. può essere il compagno sfigato delle medie cui abbiamo tirato addosso l’asciugamano bagnato e abbiamo chiamato “checca” perchè lo facevano gli altri e non volevamo essere diversi.. oppure la ragazza cozza che si era interessata a noi e noi si rideva di lei e della sua gamba più corta.. o la vecchia al concerto cui si è fottuto il posto senza rispetto per fare il figo con la ragazza che ci accompagnava.. io sono stato così misero da fare questo e altro.. e penso che tutti, in modi diversi, lo siamo stati.. è anche così che si può “crescere”, se lo si capisce.. o quando ci si ritrova dall’altra parte, ad essere impotenti, o quando ci si sente delle merde e si ricerca quello straccio di dignità.. (ecco, la mia signorina è a cena con i colleghi e io divento malinconico)

  88. mato maggio 22, 2007 a 11:23 pm #

    p.s.=magari ciò che ho detto non c’entra un cazzo.. nel caso vi segnalo un sito che mi ha fatto fare un po’ di risate.. volo815.blogspot.com.. per chi segue lost..

  89. jomarch maggio 23, 2007 a 10:56 am #

    Credo ci siano poche cose così affascinanti come il desiderio di essere dentro al cerchio per chi ne sta invece fuori… è più ridicolo chi fa finta di non avere bisogno di un appiglio qualsiasi, sia pure un tanga, per sentirsi partecipe, sentirsi dentro qualcosa di più grande. Ecco, a volte, un tanga per una donna anziana o per chi è generoso di forme può essere il tentativo di vivere una femminilità che si crede perduta o il modo per esprimere quella sensazione di essere molto diversi  rispetto ad un corpo che non necessariamente rispecchia l’anima. Basta anche un tanga a volte per sentirsi se stessi.La trovo una cosa poetica, non ridicola. E’ per caso ridicolo quell’uomo che trova in un rossetto o in un tacco a spillo il modo per dire cos’ha dentro?
     
     
    “Mi chiamano Agrado. Perché per tutta la vita ho sempre cercato di rendere la vita più gradevole agli altri. Oltre che gradevole, sono, “molto” autentica. guardate che corpo! Tutto fatto su misura: occhi a mandorla 80.000, naso 200 buttate nell’immondizia perché l’anno dopo me l’hanno ridotto così con un’altra bastonata, lo so che mi dà personalità , però se l’avessi saputo non me lo toccavo. Continuo, tette, due perché non sono mica un mostro, 70 ciascuna, però le ho già superammortizzate, silicone: labbro, fronte, zigomi, fianchi e culo, un litro sta sulle 100.000 perciò fate voi il conto che io l’ho già perso. Limatura della mandibola 75.000, depilazione definitiva con il laser, perché le donne vengono dalle scimmie, tanto quanto gli uomini: 60.000 a seduta, dipende da quanta barba una ha, normalmente da una a quattro sedute, però, se balli il flamenco, ce ne vogliono di più! è chiaro?
    Bene. Quel che stavo dicendo è che costa molto essere autentiche, signora mia, e in questa cosa non si deve essere tirchie, perché una è più autentica quanto più assomiglia all’idea che ha di se stessa”.  (Tutto su mia madre)

  90. Dillydoll maggio 23, 2007 a 11:56 am #

    Jomarch….hai fatto una bellissima citazione di un film che tra l’altro mi è piaciuto molto.Ti quoto in pieno, dalla prima all’ultima riga.

  91. DEATH 13 maggio 23, 2007 a 1:02 pm #

    ESATTO…BELLISSIMA CITAZIONE……
    UNO SPETTACOLO CONTENUTISTICO…..
    E RESTA ANCHE IN TEMA COLLA DISCUSSIONE…
    ESSERE SE STESSI è FONDAMENTALE.
    SEMPRE

  92. acidshampoo maggio 23, 2007 a 1:32 pm #

    >  Credo ci siano poche cose così affascinanti come il desiderio di essere dentro al cerchio per chi ne sta invece fuori… è più ridicolo chi fa finta di non avere bisogno di un appiglio qualsiasi, sia pure un tanga, per sentirsi partecipe, sentirsi dentro qualcosa di più grande. Ecco, a volte, un tanga per una donna anziana o per chi è generoso di forme può essere il tentativo di vivere una femminilità che si crede perduta o il modo per esprimere quella sensazione di essere molto diversi  rispetto ad un corpo che non necessariamente rispecchia l’anima. Basta anche un tanga a volte per sentirsi se stessi.La trovo una cosa poetica, non ridicola. E’ per caso ridicolo quell’uomo che trova in un rossetto o in un tacco a spillo il modo per dire cos’ha dentro?  Sottoscrivo totalmente, dalla prima all’ultima parola.E penso anche che sia sempre un problema di paradigmi. E’ la vecchia storia, ma sempre buona: Botticelli non avrebbe trovato per niente ridicola una donna sovrappeso col tanga, al limite volgare il tanga in sè. Sono quelle stanzette che facciamo acriticamente nostre e che ci tengono prigionieri senza che possiamo averne minimamente coscienza. Siamo prigionieri dell’idea che ci fanno arrivare: corpi perfetti, menti veloci, giovinezza ed efficienza. Mi piacerebbe sapere se anche un uomo sovrappeso che cammina con la maglietta aderente sbracciata da discotecaro susciti tutto questo senso del ridicolo, perchè se così non fosse sarebbe davvero troppo il limite di quelle menti.

  93. acidshampoo maggio 23, 2007 a 1:38 pm #

    Mato, mi fai venire in mente che quando hanno accusato (scherzosamente) di maschilismo Daniele Silvestri per quel verso “mi sono innamorato di una stronza”, lui ha replicato: “vabbè, tanto ognuno di noi è lo stronzo di qualcun altro”. Saggia risposta.Domanda: com’è Luca Barbarossa? E’ un ascolto che ho sempre rimandato e mi sa che c’ho l’hype giusto in questo periodo…

  94. DEATH 13 maggio 23, 2007 a 1:53 pm #

    “Mi piacerebbe sapere se anche un uomo sovrappeso che cammina con la maglietta aderente sbracciata da discotecaro susciti tutto questo senso del ridicolo, perchè se così non fosse sarebbe davvero troppo il limite di quelle menti”
    SI,LO SUSCITA…..
    LA COSA CHE MI INTERESSA è CHE TU ABBIA CAPITO CHE NON SONO UNO DI QUELLI CHE LO DICE Nè LO SUSSURRA DIETRO QUEL “RIDICOLO!”,MA CHE GLI CAPITA DI PENSARLO…..E NON PENSO CHE QUESTO SIA UN LIMITE.

  95. hiss maggio 23, 2007 a 2:18 pm #

    Ragazzi! Ma stavate parlando di me? Non ho ancora 60 anni, ma ho un culo che fa provincia e con il tanga mi sento niente male!Anzi, per dirla con i termini che usano alla Vichy, ultimamente mi si sono “installati” altri due etti di cellulite per coscia, roba che se le strizzi scappano fori i ciccioli e manco li devo andare a comprare dal Martini! Che risparmio in tempo di crisi!

  96. DEATH 13 maggio 23, 2007 a 2:26 pm #

    QUESTA ME L ERO PERSA….
    “E’ per caso ridicolo quell’uomo che trova in un rossetto o in un tacco a spillo il modo per dire cos’ha dentro? ”
    NO,FA SCHIFO…ED è CONTRO NATURA….
    PERLOMENO NELLA MIA STANZETTA MENTALE DA POVERO ARRETRATO FASCISTELLO CHE PENSA CHE UN UOMO ABBIA LA BARBA E UNA DONNA I TRUCCHI.

  97. lozissou maggio 23, 2007 a 2:55 pm #

    >NO,FA SCHIFO…ED è CONTRO NATURA…. PERLOMENO NELLA MIA STANZETTA MENTALE DA POVERO ARRETRATO FASCISTELLO CHE PENSA CHE UN UOMO ABBIA LA BARBA E UNA DONNA I TRUCCHI.
    Marra, se però dici così come faccio a essere con te, me lo spieghi? Te le cerchi, insomma. Contronatura dici? Sai che cani e gatti, maschi, non si fanno problemi a inculare loro simili, di sesso intendo, o anche contrari, gatti con cani e cani con gatti e via dicendo, vuoi perché pensino che siano femmine vuoi perché siano sempre in calore vuoi perché non so. Insomma, se anche la natura istiintiva fa così, tanto contro poi non sarà, no?

  98. lozissou maggio 23, 2007 a 2:56 pm #

    E poi mi devi spiegare che fastidio, e che schifo, ti fa un uomo che cerca un altro uomo invece di una donna? Dove sorge il fastidio, se non nella tua gabbietta mentale?

  99. acidshampoo maggio 23, 2007 a 4:27 pm #

    > LA COSA CHE MI INTERESSA è CHE TU ABBIA CAPITO CHE NON SONO UNO DI QUELLI CHE LO DICE Nè LO SUSSURRA DIETRO QUEL “RIDICOLO!”,MA CHE GLI CAPITA DI PENSARLO…..E NON PENSO CHE QUESTO SIA UN LIMITE.> PERLOMENO NELLA MIA STANZETTA MENTALE DA POVERO ARRETRATO FASCISTELLO CHE PENSA CHE UN UOMO ABBIA LA BARBA E UNA DONNA I TRUCCHI.Marra, abbi pazienza ma io davvero non capisco…Prima ti sinceri che io “abbia capito” come la pensi, ma nel messaggio dopo vedo che continui a punzecchiarmi senza che io t’abbia detto, FIN DALL’INIZIO, niente di personale. Facciamo a capirsi: trovami un solo messaggio in cui abbia dato A TE del fascistello arretrato con stanze mentali. Trovamelo, dico sul serio.Fin dal primo commento, io ho detto semplicemente come la penso su questa questione, nè più nè meno, in maniera molto schietta e senza sconti. E ripeterei tutto, parola per parola. Poi tu hai replicato in maniera personalmente molto ostile, ma anche quando ho risposto alle tue repliche, sono stato molto attento a restare addosso unicamente all’argomento di discussione. Non so perchè hai improvvisamente l’ansia di sentirti attaccato da me su questa questione. Lo trovo surreale. Ho quasi il dubbio che tu voglia farmi pagare qualcosa (cosa?). Rileggimi: non ho attaccato te, non t’ho detto niente di niente.

  100. mato maggio 23, 2007 a 5:02 pm #

    barbarossa.. barbarossa mi manca.. certo, a parte roma spogliata, portami a ballare e le poche famose.. in effetti non l’ho mai considerato molto.. mi sa che è un autore che devo provare a conoscere meglio.. piuttosto, ma come trovi l’ultimo di silvestri? a me sembra vuoto.. l’avrò ascoltato una decina di volte.. eppure mi scivola addosso.. lo trovo musicalmente curato, preciso.. ma sostanzialmente vuoto.. testi, musica.. non un guizzo.. nulla..quanto al resto, aggiungo un’ultima cosa da parte mia.. cazzo, trovare ridicolo qualcuno o qualcosa è legittimo,  dice che cosa siamo, ma neanche poi tanto.. insomma, un conto se ti trovo ridicolo, un conto se vengo a dirtelo con un bastone.. la differenza sta in questo.. se vado in giro con una piuma nel culo perchè dentro di me mi sento un pavone, è importante che mi venga permesso ma devo anche accettare che la gente mi trovi ridicolo..io trovo ridicoli (alcune categorie così tamblè):- quelli che mettono la polo sempre col colletto tirato su..- quelli con gli occhiali da sole pure nei locali alle tre di notte..- quelli che stringono la cinta intorno ai pantaloni tenuti a meta culo per mostrare i boxer..- più o meno tutti i giovani tra i quattordici e i diciassette anni..

  101. roy maggio 23, 2007 a 5:43 pm #

    Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I’imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un’insopportaibile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno (Mohandas Karamchand Gandhi)

  102. DEATH 13 maggio 23, 2007 a 6:12 pm #

    Nè ATTACCO TE Nè VOGLIO ESSERE ATTACCATO DA TE.
    USO LE TUE IMMAGINI,PERCHè,DA VISIVO QUALE SONO,LE TROVO MOLTO EFFICACI.
    E PERKè SEI UNO CHE NON LA PENSA COME ME…QUINDI è OVVIO CHE MANDO AVANTI STA DISCUSSIONE CON TE.
    CON CHI LA DEVO MANDARE AVANTI?? CON UNO CHE POSTA “sei ridicolo” ??
    IL RESTO CHE DICI (FARTELA PAGARE [MA DE KE??],SEI STATO MOLTO RISPETTOSO….) VA BENE…
    SONO IO QUELLO CHE NON è RISPETTOSO (PARECCHIO PEGGIO DI TE) QUANDO VEDO QUALCOSA CHE NON MI VA GIU….
    IO PROBLEMI CON TE ZERO
    DISCUSSIONE??VOLENTIERI

  103. GB maggio 23, 2007 a 10:16 pm #

    No no Marra, non ti piccare. La mia era sincera curiosità.

  104. GB maggio 23, 2007 a 10:38 pm #

    Comunque io penso che il ridicolo sia una cosa che, demograticamente, ci accomuna tutti.Come la morte, come il podice.http://it.wikipedia.org/wiki/Natiche

  105. GB maggio 23, 2007 a 10:41 pm #

    Ho scritto “ci accomuna”?Scusate, volevo scrivere “vi”!

  106. frank maggio 24, 2007 a 12:51 pm #

    >in fin dei conti tutto abbiamo scelto dei bersagli deboli..Parlo per me: NO. Parafrasando un altro, che a sua volta parafrasava chissa chi: “ogni stroncatura è un atto di amore tradito”. Parlo sempre per me: le mie stroncature nella vita reale nascono quando qualcuno in cui speravo molto mi cade sull’uccello e mi fa un torto reiterato e consapevole; io non mollo nessuno liquidandolo (“eeeh, è fatto così!” o “eeeh, son ragazzi!”), perché a mia volta non voglio essere liquidata e mollata ma inseguita e stimolata con una seconda chance e un’occasione di migliorare o riparare, e allora lo vado a cercare, mi ci arrovello, gli rompo i coglioni, perché chiunque merita una seconda terza e quarta possibilità, e perché “dimmi che tu [per me] lo faresti, e che non siamo passeggeri distratti”. Chiunque delle persone che frequento nella realtà potrebbe testimoniarti che ogni giorno sono tollerante, comprensiva e sinceramente interessata a chi mi attraversa la strada, e in questo quadro ci rientra anche una stroncatura da amante tradita. E se si arriva alla rottura, è per qualcosa di veramente grave e irreparabile, nei confronti del quale mi sento comunque sconfitta (anche se ho oggettivamente ragione, perché con la ragione ci faccio poco se resto a dirmi brava da sola) e per niente superiore, ché non si può fare a meno di nessuno.Nel blog tutto questo si trasfigura, e “frank” è più (apparentemente) velenosa e impietosa di “francesca”, spurga un’animaccia nera e fa la spaccatrice di capelli, ben consapevole che non serve a un cazzo se non a fare un po’ di palestra. Ma se individuo un bersaglio esplicitamente più debole di me, in entrambe le vite, è facile che lo rispetti per cristiano istinto.

  107. frank maggio 24, 2007 a 12:57 pm #

    >una è più autentica quanto più assomiglia all’idea che ha di se stessa”.  (Tutto su mia madre)Verissimo, Jomarch. Ricordo benissimo questa “tirata” nel film (e io che ricordo qualcosa è tanta roba). E hai capito perfettamente quello che urge a me come a quelli che stanno difendendo i culi brutti dai cuori cattivi qua dentro.

  108. frank maggio 24, 2007 a 1:03 pm #

    Roy, citazione appropriata e sacrosanta. Ripeto, blog o non blog mi ci sforzo ogni giorno.

  109. GB maggio 24, 2007 a 1:22 pm #

    Ho in uggia le citazioni. Anche perchè ho una memoria estremamente fallace e costantemente in modalità random. Se considerate poi il mio 2 fisso a latino, al liceo, potrete, volendo, constatare quanto mi abbia, da sempre, colpito questa frase: Homo sum, humani nihil a me alienum puto. Che ho fatto mia. Che c’entra dite? C’entra c’entra (credo).

  110. GB maggio 24, 2007 a 1:23 pm #

    Acid, mi son scordato di farti complimenti per l’idea, e la realizzazione, di questa stupenda recenzione!

  111. caramelleamare maggio 24, 2007 a 2:53 pm #

    marra forse non ci siamo capiti: so perfettamente d’acordo con te. una per permettersi di vestissi in un certo modo deve essere almeno decente, se no è ridicola è basta. e t’assicuro che per me di ragazze decenti ce ne sono poche, pochissime. una cicciona col tanga è solo ridicola e di non offenderla non me ne frega un cazzo. il fatto è che io me lo posso permettere di pensarla cosi, ma te no. semplicemente perche sei brutto, ma stai tranquillo: non dentro eh! io dico esteticamente. io alle superiori fui chiamato per fare un corso di modello e ho avuto anche più storie in contemporanea, dove ognuna sapeva dell’altra. a te ti si legge in faccia che fin da rabuschio eri lo sfigato del gruppo coglionato da tutti, che però si crede bono da morire. ricordati che io se solo volessi potrei avere qualsiasi donna che tu abbia avuto, hai o avrai te nella tua vita.

  112. infrarosa maggio 24, 2007 a 3:23 pm #

    caramelle, quando dici “avere” qualsiasi donna che intendi? così, per curiosità.

  113. DEATH 13 maggio 24, 2007 a 6:18 pm #

    IO INTENDO QUELE 4 O 5 TOSSICHE CHE S è FATTO SOLO PERCHè GN HA PASSATO UN PO DE ROBBA…
    NON HO MAI SOSTENUTO D ESSERE BELLO…
    MA D ESSERE IN MEDIA SI.
    E POI è BELLO QUEL CHE PIACE.
    E T ASSICURO CARAMELLE CHE TE ROSICHERESTI NON POCO IMMAGINANDO IL FATTORE ESTETICO DELLE DONNE CHE HO AVUTO ACCANTO….
    E STA TRANQUILLO,CHE MAGARI HAI TROMBATO ANCHE + DE ME (NON C è UNA GARA  TRA NOI,CHE IO RICORDI)…
    MA DE UNA COSA SO SICURO: NON POTRESTI AVERNE UNA MANCO SOLO PER USCIRCI FORI DALL USCIO DE UN LOCALE PER UNA SIGARETTA  3 MINUTI,DI QUELLE CHE HO AVUTO LA FORTUNA DI AVERE.
    E NON SOLO PER UN FATTORE ESTETICO.
    MA RELAZIONALE E INTELLETTIVO.
    UNO COME TE APPENA LO VEDONO,SE VOLTANO DA QUELALTRA PARTE.
    NE HO FIN TROPPE CONTROPROVE.
    CIAO,PATETICO…NON VINCI MANCO QUI…..
    PS-I MIEI ANNI “DA SFIGATO” CE L HO AVUTI….COME TUTTI…INCLUSO TE…..GUAI A VERGOGNARSENE…è CON QUELLI CHE SI CRESCE…A PROPOSITO,FA UNA COSA…
    CRESCI ANCHE TE….Mò è ORA!
    PPS-SALUTI A TUTTI,DA DOMANI SCOMPAIO PER UNA SETTIMANA….QUINDI NON STUPITEVI SE NON RISPONDERò A EVENTUALI TEMI IN COMUNE…TEMI INTERESSANTI PERò…NON LE SPARATE DEL MODELLO….

  114. Pinxor maggio 25, 2007 a 1:24 pm #

    Che mi ero perso in questi giorni…!Davvero post illuminanti. Dichiaro che ha vinto il Marra perchè com’è noto chi scrive di più e più grosso vince.E poi, Caramelle, ti rendi conto che pochi post sotto hai indotto Lozissou alla blasfemia col tuo comportamento riprovevole? Ora Lozissou è in odore di purgatorio e questo per causa tua! Naughty, naughty boy…

  115. caramelleamare maggio 27, 2007 a 9:16 am #

    “caramelle, quando dici “avere” qualsiasi donna che intendi? così, per curiosità.”scoparmele alla pecorina

  116. caramelleamare maggio 27, 2007 a 9:21 am #

    “piuttosto, ma come trovi l’ultimo di silvestri? a me sembra vuoto..
    l’avrò ascoltato una decina di volte.. eppure mi scivola addosso.. lo
    trovo musicalmente curato, preciso.. ma sostanzialmente vuoto.. testi,
    musica.. non un guizzo.. nulla..””eehhhhhhh  mato mato mato mato mato mato mato mato mato…vedi  che sei stronzo!” ti risponderebbe silvestri autocitandosi.no apparte scherzi, capisco che sia un album dall’impatto meno immediato rispetto ai precedenti, ma mi pare strano che alla lunga non lasci il segno. a me piace molto anche se ci sento un silvestri musicalmente molto diverso dal solito

  117. caramelleamare maggio 27, 2007 a 9:26 am #

    Sai che cani e gatti, maschi, non si fanno problemi a inculare loro
    simili, di sesso intendo, o anche contrari, gatti con cani e cani con
    gatti e via dicendo..giusto, e sai anche che lo zinco a 30° sotto zero diventa un rottame?!i gatti sono i gatti. noi siamo noi. con questo non dico che è contronatura ma soltanto che hai fatto un discorso del cazzo

  118. caramelleamare maggio 27, 2007 a 9:32 am #

    >in fin dei conti tutto abbiamo scelto dei bersagli deboli..Parlo per me: NOebbrava lupo. anche a me se m’è successo me ne so subito pentito. basta un briciolo di coscienza nn fascista per non avere il coraggio di farlo. gli unici bersagli facili che mi concedo di usare a mio piacimento sono i malati terminali, i vecchi, i down in genere, le  donne grasse, le persone che vanno in difficoltà facilmente e l’universo

  119. infrarosa maggio 27, 2007 a 1:20 pm #

    “scoparmele alla pecorina” – allora avevo capito bene.

  120. caramelleamare maggio 27, 2007 a 5:21 pm #

    lo so che certe cose non ti possono sfuggire

  121. caramelleamare maggio 27, 2007 a 5:23 pm #

    cmq marra so sicuro che almeno un paio delle tue me le so scopate qualche anno fa

  122. Daiana maggio 29, 2007 a 9:43 pm #

    cmq io non pensavo di alzare tutto questo vespaio raccontando della mia collega che mi ha mostrato il suo tanga. Mi dispiace che non c’ero in questo periodo e non ho potuto partecipare alla discussione. Il mio disappunto per la faccenda era dovuto al fatto che lei voleva mostrarlo in tutti i modi e io cercavo in tutti i modi di uscirne. Non volevo vedere perchè non mi andava e sentivo come violento il suo insistere. E non perchè fosse brutto da vedere. Anzi lei è una gran bella donna ma è che quel gesto in quel momento me la rendeva una brutta persona e io ci devo lavorare tutti i giorni con quella persona. Preferirei continuare a illudermi che potrebbe piacermi come persona e non perchè ha un bel culo. che poi a me che me ne frega?!

  123. acidshampoo maggio 30, 2007 a 3:25 pm #

    > piuttosto, ma come trovi l’ultimo di silvestri? a me sembra vuoto.. l’avrò ascoltato una decina di volte.. eppure mi scivola addosso.. lo trovo musicalmente curato, preciso.. ma sostanzialmente vuoto.. testi, musica.. non un guizzo.. nulla..A me piace parecchio, anche se non mi convince totalmente. Lo trovo portato perfettamente al suo massimo potenziale, ma forse mira più in basso dei miei album di Silvestri preferiti (il secondo, il terzo e il quarto). Mancano forse quelle canzoni che si impongono, che colonizzano la tua giornata. Quei tre album ne erano pieni. Questo non è un album di canzoni d’intermezzo, ma piuttosto un album “chill-out”, non nel genere ma nell’impostazione. Però non mancano capolavori, come Io Fortunatamente, Mi Persi, Ninetta Nanna, A Me Ricordi Il Mare, La Paranza. Forse manca quel feeling da “album della mia vita” che potevano avere quei famosi tre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: