Senza luna

2 Mag

SENZA LUNA





così poco non basta

non questa volta

non mezzo grammo

dopo puoi scoparmi

fa così freddo

fuori danno la notte

dentro non succede niente

milleseicentosei attimi

milleseicentosette

vorrei non essere qui

stanotte non essere in me

voglio solo non esserci

all’ombra di questa luna



Annunci

123 Risposte to “Senza luna”

  1. Bracco maggio 2, 2007 a 6:52 pm #

    Ah..bella.

  2. Costa maggio 2, 2007 a 7:09 pm #

    Beh, sono incantato, come al solito. Un po’ contrastante di mmmm, … toni, ma va bene così.
     

  3. Blimunda maggio 2, 2007 a 8:05 pm #

    Gori, bella, bella, bella… una delle mie preferite in assoluto. Mi hai emozionato.

  4. Daiana maggio 2, 2007 a 9:58 pm #

    a proposito di “senza luna”. Ho iniziato e finito il libro di sclavi “Il tornado di valle scuro passo”. Mi ha lasciato senza parole. Grande Tiziano.

  5. alessandro longo maggio 3, 2007 a 12:57 am #

    Fossi in te ci farei un libro per Lulu.com

  6. aristide1981 maggio 3, 2007 a 12:04 pm #

    allora volevo aggiornare tutti sulla mia permanenza a casa di Frank…..sono qua con acid e Gb, tutto bene e tutti fremevano….. ieri abbiamo mangiato una simpatica pizza, abbiamo chiacchierato per ore e poi con la macchina di gb via più veloce della luceper una girataa firenze by night senza scendere . la nottata è trascorsa tranquilla, a parte a un certo punto che il gori siè alzato boh vai a capire, stamattina  ci siamo strafogati di paste (1 a testa) oggi io me ne devo andare ma i miei compagni d’avventura partiranno domani…. volevo salutare tutti soprattutto nicola palazzi e la bracco

  7. Oleandro maggio 3, 2007 a 5:12 pm #

    E io rimasi lì a chiedermi se l’imbecille ero io… che la vita la prendevo tutta come un gioco, o se era lui… che la prendeva come una condanna ai lavori forzati, o se lo eravamo tutti e due.

  8. Costa maggio 3, 2007 a 6:43 pm #

    Oleandro ti dico solo che sto ancora aspettando le tue ciliegie!!!!
    Almeno abbi l’accortezza di mandarmene di nuove e non quelle che mi avevi promesso l’anno scorso. Vabbè la roba vecchia ma la Carol non gradisce.
    Grazie eh!

  9. infrarosa maggio 4, 2007 a 12:11 am #

    …le ciliegie… =-( *** *** *** REMOLA

  10. acidshampoo maggio 4, 2007 a 11:31 am #

    Oleandro, grande citazione, ma mi sfugge il momento di Amici Miei dove è collocata. Mi pare sia del primo. E’ per caso detta dal Perozzi, in riferimento al Melandri incastrato con la moglie del Sassaroli?

  11. acidshampoo maggio 4, 2007 a 11:35 am #

    > a proposito di “senza luna”. Ho iniziato e finito il libro di sclavi “Il tornado di valle scuro passo”. Mi ha lasciato senza parole. Grande Tiziano.Grande libro, perchè il Tiz solo grandi libri può, però Non E’ Successo Niente ha ambizioni ben maggiori (per quanto forse inconsce) e mantiene ogni inconscia promessa.

  12. acidshampoo maggio 4, 2007 a 11:38 am #

    Aristide, capisco sempre di più perchè Don Tommaso, domenica nell’omelia, ti ha definito la barzelletta della Valdichiana.

  13. Bracco maggio 4, 2007 a 1:03 pm #

    Acid..vai a messa? Intendo extra matrimoni, funerali ecc..Come mai Aristide saluti soprattutto me e l’ingegnere?

  14. acidshampoo maggio 4, 2007 a 5:32 pm #

    No Bracco, non vedo a messa, sono agnostico e non mi confesso dalla cresima. Però se mi capita di esserci, la comunione la faccio sempre, che se no mi pare di essere il più cretino.

  15. sezzlla maggio 4, 2007 a 5:35 pm #

    il prete, appena stato al cesso e non lavatosi le mani, dà alla gente le ostie per la comunione. il primo della fila mangia, si gira e fa a quello dopo: a me oggi me sa che del corpo di cristo m’è toccato proprio il culo!

  16. acidshampoo maggio 4, 2007 a 5:38 pm #

    Caro GB, m’ero scordato di dirti che nel numero in edicola di John Doe (il 48), dal titolo Quattro Funerali E Un Matrimonio, fa la sua apparizione il tuo amato Don Zauker, nel ruolo del reverendo officiante.

  17. acidshampoo maggio 4, 2007 a 5:42 pm #

    Ciao Sezzùlla e benvenuta/o da queste parti!Sappi che la barzelletta che citi è successa davvero, a Lione. Solo che al posto del prete c’era un meccanico, al posto del fedele una giraffa, e invece dell’ostia un alanbicco.

  18. Dillydoll maggio 4, 2007 a 7:12 pm #

    Ciao! Grazie per la bella serata di ieri! Alla prox!

  19. acidshampoo maggio 4, 2007 a 8:58 pm #

    Grazie a te Dillydoll! E sappi che bisogna arfalli spesso di questi ritrovi, appartischerzi! Che poi è uno spettacolo ragionare con quella che mi traduce, senza saperlo, una delle mie tre serie preferite. Anche se il tuo atteggiamento impietoso nei confronti dell’uomo e cantante Baldi non te lo perdonerò mai. Appena rientrato a casa, oggi, ho avuto il bisogno di ascoltarmi, in fila: Il Sole, Perchè, Soli Al Bar (con Marco Guerzoni). La prossima volta che lo incontri ad una festa, voglio che me lo copti.

  20. Nicola maggio 4, 2007 a 9:30 pm #

    > E io rimasi lì a chiedermi se l’imbecille ero io… che la vita la
    prendevo tutta come un gioco, o se era lui… che la prendeva come una
    condanna ai lavori forzati, o se lo eravamo tutti e due.Gori nn mi puoi sbagliare questa, la dice il perozzi (voce fuori campo), quando, visto che gobbetto era, gobbetto rimase, torna a casa e trova luciano che lo cazzia “..ma babbo…ma quando cresci babbo”, “m’aveva scoperto subito… perchè intelligente è intelligete ma….”

  21. acidshampoo maggio 4, 2007 a 11:12 pm #

    C’hai ragione Nicola. Questa non la potevo sbagliare e l’ho sbagliata. La voce del Perozzi era inequivocabile, eppure c’avevo in mente l’immagine di un Melandri alle prese con la moglie del nazista, i mocciosi e il cane Birillo, in quel malinconico trasloco, quando partono in macchina verso la nuova casa.Oh, domani fai capoccella qua che bisogna chiamallo. Io non ce la faccio più.

  22. ilaria maggio 5, 2007 a 10:07 am #

    ciao ragazzi volevo mandarvi un saluto dalla Kruklandia e chiedervi.. “Ma allora questa cena la facciamo?”Fatemi sapere, alla prossima :-)IS

  23. ilmarinaio maggio 5, 2007 a 12:40 pm #

    Gori, chettenepare dell’ultimo Dampyr?  forse il finale è un po’ accelerato, ma la qualità è alta…

  24. Nicola maggio 5, 2007 a 4:45 pm #

    > Oh, domani fai capoccella qua che bisogna chiamallo. Io non ce la faccio più.Era staccato… stava inquinando su la7

  25. acidshampoo maggio 5, 2007 a 4:53 pm #

    GABRIELE PAOLINI ACCENDI QUEL CAZZO DI CELLULARE!!!

  26. acidshampoo maggio 5, 2007 a 4:57 pm #

    Marinaio, l’ultimo Dampyr l’ho trovato a dir poco stupendo, il migliore dell’anno fino ad ora. Siamo sempre lì: lo stesso numero, stampato su carta patinata ad alta grammatura e in formato gigante, sarebbe già un cult imperdibile fra gli appassionati. Mi riferisco a quelli come Lozissou, quelli che gli viene duro acriticamente solo se sentono dire “graphic novel”. Boselli & Rossi in simbiosi perfetta, come manco Berardi & Milazzo. Il risultato è un gorgo di 94 tavole che solo loro avrebbero potuto realizzare. Pagine che letteralmente ti risucchiano. Mi è anche piaciuto il ritorno delle ombre, da Incubo Fiammingo, che ricambiano il favore ad Harlan Draka. E in questo numero si apre una nuova storyline.

  27. acidshampoo maggio 5, 2007 a 4:59 pm #

    Ciao Ilaria carissima! Per il cenacolo di classe io ci sto, ce lo sai. Ma pretenderei di portarci anche Caramelle a forza, così si sconvolge un po’ la borghesia come ai tempi che furono. Oh, te fatti sentire ogni tanto, commenta e dì la tua, che è sempre cosa gradita!

  28. DEATH 13 maggio 5, 2007 a 6:13 pm #

    NON SAPEVO D UN IONTERESSE VOSTRO PER PAOLINI….
    DA PAR MIO IO…
    SONO QUASI UNA DIECINA D ANNI CHE L HO CAPITO…..
    SIAMO TUTTI DESTINATI A QUALCOSA DI GRANDIOSO….
    LA MIA MISSIONE NELLA VITA è UCCIDERE PAOLINI…
    RAPPRESENTA TUTTO QUELLO CHE PER ME VA CANCELLATO DAL PIANO DELL ESISTENZA UMANA….
    E APPENA LO TROVERò,LO FARò SOFFRIRE COME IL CANE GONFIO DI MERDA CHE è…..
    CERCATE WWW PUNTO PAOLINI HARD…NON RICORDO BENE L INDIRIZZO…MA LE PAROLE POLINI HARD C ERANO ECCOME…
    LI LUI DICHIARA CON FIEREZZA LA SUA GAITUDINE…
    E SI FA VENIRE IN BOCCA ANCHE DALLE MOSCHE…
    OLTRE CHE ROMPERE I COGLIONI IN DIRETTA NAZIO_A_NALE DA ANNI E ANNI….COI CARTELLI CHE CHISSà QUALE PARTITO/INTERESSE GLI FA USARE….
    HA UN BERSAGLIO PUNTATO SULLA FRONTE…..
    E IL FUCILE SONO IO…. 
    (E COME ME ALTRI 3-4 KILLER PREZZOLATI E CANI SCIOLTI….)
    CHE NON PASSI MAI DALLE NOSTRE PARTI
    O LO SCHERZO DIVENTERà UN FATTO DI CRONACA.

  29. GB maggio 5, 2007 a 8:23 pm #

    >Caro GB, m’ero scordato di dirti che nel numero in edicola di John Doe (il 48), dal titolo Quattro Funerali E Un Matrimonio, fa la sua apparizione il tuo amato Don Zauker, nel ruolo del reverendo officiante.
    Ma è vero o mi pigli in giro?

  30. Nicola maggio 5, 2007 a 11:12 pm #

    Marra, ma seriemente, ti basta così poco? Voglio dire un Paolini ti fa saltare i nervi? Fammi capire, lo vorresti uccidere perchè se lo fa buttare in culo, perchè mangia la merda (così si dice ma io nn ho visto purtroppo), perchè si fa sborrare nel viso o perchè rompe le palle ai giornalisti? O per tutte sta cose insieme? Perchè prese singolarmente nn mi sembrano così gravi (magari l’ultima sì, è peggiore delle altre), ma anche sommate tutte insieme nn giustifica tutto questo odio. Insomma, dico che, prima di Paolini, il fucile puntato lo dovrebbero avere parecchi altri. Mi sembra fin troppo facile, bigotto e provinciale dare contro a ‘sta capoccella che sbuca dietro ai reporter a sto frocio che succhia cazzi, incula, beve piscio. Questo attenggiamento censoreo, nei confronti di un Paolini qualunque è del tutto gratuito. Se vuoi uccidere Paolini per questo immagino che nella tua listina (come nelle liste di molti italiani) ci dobvrebbero essere almeno qualche 10-ina di milioni di persone. Personalmente, anche solo per darmi un tono, mi sceglierei un “nemico” un po’ meno comune, meno stravagante e con difetti parecchio meno nazional-popolari di quelli di Paolini.

  31. Dillydoll maggio 6, 2007 a 2:25 am #

    http://www.youtube.com/watch?v=YXTN3h-b9nUVideo su Denis Leary! “I’m an asshole”

  32. acidshampoo maggio 6, 2007 a 5:04 am #

    Dillydoll, ti consiglio i due album di Leary, ma soprattutto l’imprescindibile colonna sonora di Rescue Me.Ma penso che te ameresti anche quella di My Name Is Earl (e garberebbe pure a GB).

  33. acidshampoo maggio 6, 2007 a 5:29 am #

    > Ma è vero o mi pigli in giro?No no, dico sul serio! Ma se ti ricordi, Recchioni ha fatto pure la prefazioni dell’integrale di Don Zauker che m’hai passato te.

  34. ilaria maggio 6, 2007 a 10:37 am #

    Caro Gori, ti riferisci al Cincinelli? Io sono contenta di rivederlo!!Io direi di avvertire tutti…poi chi viene, viene..altrimenti meglio pochi ma buoni!Il problema è che io ho contatti solo con la Pedace. Tu chi potresti contattare? Oppure mi dai i recapiti ed io mi metto in contatto. Ma non doveva aiutarmi la Lupo nell´impresa? Stammi bene, Grüße und KüssePuoi scrivermi diret al mio indirizzo di posta, non voglio disturbare i vostri commenti ..IS

  35. GB maggio 6, 2007 a 11:22 am #

    >Recchioni ha fatto pure la prefazioni dell’integrale di Don Zauker che m’hai passato te.
    Già! E’ vero! M’ero dimenticato. Bene, ora son curioso di vedere…

  36. acidshampoo maggio 6, 2007 a 1:46 pm #

    > Puoi scrivermi diret al mio indirizzo di posta, non voglio disturbare i vostri commenti ..
    No Ilaria, non disturbi! Mettiamola così: disturbi se non scrivi, quindi scrivi!Se si fa, io posso avvertire le seguenti persone: Cincinelli, Lupo, Carraresi, Meozzi, Cacioli, Stocchi.Comunque io pretendo anche la Miriam e la Renzetti. Ma soprattutto la Casadonte. Francesca Casadonte, della bassa (aiutiamo google).

  37. lozissou maggio 6, 2007 a 1:54 pm #

    >Mi riferisco a quelli come Lozissou, quelli che gli viene duro acriticamente solo se sentono dire “graphic novel”.
    Però t’assicuro: son le virgolette.

  38. DEATH 13 maggio 6, 2007 a 2:47 pm #

    UN NEMICO COME TE ,PALAZZI??

  39. caramelleamare maggio 6, 2007 a 5:04 pm #

    gori ma chi è questa di classe nostra con la quale parlate della cena di classe? ilaria chi?!

  40. acidshampoo maggio 6, 2007 a 5:25 pm #

    Ilaria B.? Ilaria L.? Ilario S.?E’ la terza.Però bisogna vedere Cincinelli se c’hai memoria per ricordarti almeno i cognomi.

  41. stocchi maggio 6, 2007 a 9:34 pm #

    caro Cincinelli, come stai? A gennaio ho rivisto il Gori e la Lupo al cinema, parlando con loro ho detto che sono già passati 10 anni dalla maturità e che magari avremmo potuto fare una cena per rivederci, visto che allora non ci siamo riusciti 🙂 Io non vivo piú in Italia e sono raramente ad Arezzo. Ritorno prossimamente il 26 giugno e rimango fino al 6 luglio, quindi sarei grata se riuscissimo ad incontrarci in questo periodo di tempo.. Tu che ne dici?caro Gori, avverti pure gli altri e digli di passare la parola a quelli con i quali sono in contatto. Forse ce la facciamo!!!

  42. infrarosa maggio 7, 2007 a 12:01 am #

    se vi interessa io conosco la fondelli e altre tramite lei, ma le altre non le vedo mai.

  43. Ulisse maggio 7, 2007 a 1:39 am #

    Cari amici dello Sgargabonzi, vi seguo con interesse e apprezzo sia l’acume del creatore del blog che tutti voi che leggete, commentate e scrivete. Proprio per questo, ho pensato di chiedervi aiuto: è come se, seppur non conoscendovi, mi fidassi di voi. So che “voi” racchiude tanti individui diversi, ma mi piace parlarvi come a una specie di famiglia. È da troppo tempo ormai che vorrei togliermi la vita. Ora, vi prego di non sentire responsabilità: se dovessi per esempio non scrivere mai più qui, non saprete mai se è perché ho deciso di passare ai fatti o perché semplicemente ho avuto di meglio da fare e abbandonato il mio proposito. Vi chiedo aiuto perché fino ad oggi non ho trovato nessuno che mi abbia saputo dire o dare almeno un motivo valido per vivere (che non sia leggere questo blog, s’intende!). Non manco di autostima, ma sento di non servire a niente a lungo termine e nulla mi dimostra il contrario. Quindi, chiedo consiglio a voi. Magari con le vostre idee o risposte non aiutate me, ma aiuterete senza volerlo e senz’altro qualcun’altro. Cordiali saluti.

  44. acidshampoo maggio 7, 2007 a 3:17 am #

    Ulisse, non so se il tuo è uno scherzo oppure no. Meglio essere credulone che indelicato, quindi ti rispondo prendendo per vero quanto dici. Però penso che non abbia nessun senso replicare alla tua specifica domanda. Credo che qualsiasi ragione di vita che chiunque potrebbe proporti ti apparirebbe distante, banale e di poco conto. Almeno a me fa quell’effetto. Se sono giu, mi viene da cercare ragioni di vita da confutare e messe in parole sono sempre così misere e deludenti. Penso che non esistono ragioni univoche, ma penso che tu debba trovare le tue ragioni, ma forse anche quella è una sterile formula da talk show. In ogni caso non c’è fretta per trovare la motivazione a continuare, io mi prenderei i miei tempi per guardare il panorama intorno. E’ la vecchia storia: un amore finisce e pensi che non amerai mai più, fino a che un giovedì qualunque non inciampi in un nuovo insospettabile amore e non sei più quello del giorno prima. Però bisogna arrivarci in forma a quel giovedì.

  45. Ulisse maggio 7, 2007 a 3:40 am #

    Grazie, Acid. Avevo comunque programmato di morire DOPO giovedì. Un momento preciso l’ho pensato, e ancora un bel po’ di tempo ce l’ho, anche se so che passerà in fretta. Non mi guardo tanto intorno, purtroppo, perché il passato mi perseguita e lo leggo dovunque, in ogni casa, persona, libro o macchina. Ma intanto grazie e no, non era uno scherzo. Spero che non esista tanta gente che, di domenica notte, abbia voglia di scherzare su cose così.

  46. frank maggio 7, 2007 a 10:27 am #

    Caro Ulisse,
    pur bloccata e impacciata mi sento in dovere di intervenire.
    Sottoscrivo la risposta di Acidshampoo e mi permetto di aggiungere
    qualcosa di mio, che suonerà paurosamente banale temo.
    Anch’io come te penso che non ci sia una ragione-principe per stare al
    mondo piuttosto che cavarsene. Ci sono mille palliativi, ci sono le
    amicizie decenti e la bellezza estetica, una serie di piccole cose che
    ci collocano e ci riconciliano almeno in parte con l’aberrazione
    universale che sotto sotto è il campare.
    Però penso che sopravvivere (al vuoto, a se stessi, ai fallimenti, non
    lo so) sia il male minore. Morire mi sembra peggio che provare a
    esistere e riuscirci mediocremente, e morire mi sembra in ultima (ma
    per me fondamentale) istanza un gran torto alle persone care. A cui
    lascerei in eterno il peso e la colpa che mi sono scrollata io
    arrendendomi.
    Per il resto tranquillo, credo che il mondo sia pieno di gente pronta a
    fare del pessimo umorismo in qualunque momento della settimana, a
    partire da me e da buona parte dei qui presenti.

  47. DEATH 13 maggio 7, 2007 a 12:12 pm #

    ACCIDENTI ULISSE,IL TUO SCRIVERE MI SPIAZZA…
    CHE STRADA VUOI CHE SEGUA NEL DARTI “LE MIE” RISPOSTE??
    PERSONALE O PROFESSIONALE (SONO PSICOLOGO)…?
    SE LE FONDO VIEN FUORI UN CASINO…
    QUINDI PROVO A USARLE ENTRAMBE MA CON UN LIVELLO + ALTO…
    NON MI VERGOGNO A DIRE CHE NEGLI ANNI (NE HO 28 E MEZZO) MI è CAPITATO 2 VOLTE DI PENSARE DI FARE LA COSA DI CUI TU STAI CHIEDENDO….UNA DELLE 2 VOLTE L HO ANKE INIZIATA A METTERE IN ATTO,MA VUOI PER “MANCANZA DI CORAGGIO”…VUOI PER “ILLUMINAZIONE DIVINA”… DATO CHE SONO QUI A SCRIVERTI (CON GRANDE GIOIA DI TUTTI^^)….NON HO FATTO NULLA….
    SENZA SCRIVERE UN FESTIVAL DI BUONISMO E BANALITà (HO PENSATO AI MIEI,AI MIEI AMICI,ALLA RAGAZZA,ALLE COSE CHE MI PIACCIONO…E NON L HO FATTO…BLEAH)…TI DIRò….
    HAI DAVVERO FATTO BENONE A SCRIVERE QUI COSA STAI PENSANDO DI FARE…..
    è UN PRIMO PASSO IMPORTANTE….
    DISCUTERNE….
    ORA,SE VUOI,PUOI FARE ANCHE IL SECONDO….
    “il passato mi perseguita e lo leggo dovunque, in ogni casa, persona, libro o macchina”
    CORRI PIù VELOCE DI LUI…..
    NON SI SCHERZA CON QUELLO CHE VUOI FARE…ALLORA HAI UNA SCELTA DIFFICILE (MA MAI DEFINITIVA)….
    METTITI DAVANTI A QUESTO “PASSATO”…GUARDALO… SFIDALO…..TI TREMERANNO LE GAMBE…CADRAI…PAZIENZA…..FALLO!!!SE VINCI IN UN BREVE LASSO DI TEMPO…VAI AVANTI PURE CON “il tuo mondo”….SE TI SEMBRA DAVVERO COSI HORRIBILIS E NON PUOI FARE ALTRO CHE INGINOCCHIARTI (PER ORA…) …
    CAMBIA QUALCOSA (LAVORO? CITTà? PARTNER? STRADA DI VITA FIN ORA IMMAGINATA?)…..
    CREDIMI…è + FACILE A FARLO CHE A DIRLO….(NON è UNA GAFFE,HO SCRITTO COME VOLEVO)…
    SE MENTALIZZI, TI PERDI…TI PUOI PERMETTERE DI FARE TUTTO QUEL CHE VUOI….CAMBIARE è LA RICETTA….IL PRIMO PASSO….
    NE USCIRAI ARRICCHITO COMUNQUE….
    LA VITA è TUA….
    FANNE QUEL CHE VUOI…..
    MA MAI RINUNCIARCI…..
    QUANDO VORRAI….FAMMI(/FACCI) RISAPERE DI TE…
    HAI DAVANTI UNA LUNGA STRADA…..ASFALTO E POLVERE TI ASPETTANO…
    AUTOGRILL RICCHI DI PRODOTTI MAI VISTI E FORATURE SOTTO LA PIOGGIA….
    PERCORRERLA SARà FANTASTICO COMUNQUE…
    (SCUSA SE TI SONO SEMBRATO BANALE,MA HO SOLO RIPORTATO IL MIO,DI MONDO….)
    CONFIDO CHE INIZIERAI LA SFIDA…ME LO SENTO (ESPERIENZA PROFESSIONALE??MAH!)
     

  48. Bracco maggio 7, 2007 a 1:07 pm #

    Ciao Ulisse e benvenuto.Ti parla una che è sempre stata considerata “sfigata”. Vuoi perché andavo male a scuola, vuoi perché (blog compreso) ci sono tante persone che non mi sopportano perché ho fatto loro qualcosa. Non so se c’è un motivo prevalente alla volontà di questo tuo gesto, ma vorrei dirti solo una cosa. Persone diverse vedono la stessa cosa da un’angolazione diversa. Per 100 persone che non ti sopportano e per le quali sei “sbagliato”, ce ne sono almeno 10 a cui piaci. Per 1 ragazza (o ragazzo) al quale non vai più bene ce ne sono altre 5 che ti apprezzerebbero se tu gliene dessi l’opportunità.Sonod’accordo con Death, cambia..prova a cambiare qualcosa. Tipo di amici, tipo di ragazze, tipo di lavoro o di ambiente che frequenti. Non ti affidare ad un’unica visione della vita. Non tiaffidare ai soli commenti di quei 5 idioti che ti odiano. Credi…a me è successo. Finito quelloschifo di liceo, ho trovato decine e decine di amici e amiche. Persone che mi apprezzano, che ho aiutato, che aiutano me e si preoccupano per me e per i miei amici che stanno male. La Cacioli sfigata del liceo per queste persone nemmeno esiste. La Cacioli pettegola non c’è mai stata. Allo stesso momento non posso darti garanzia che le solite vecchie persone cambieranno idea su di te. Con me non lo hanno fatto e mai lo faranno. Non per questo, non per loro, puoi arrenderti e rinunciare. Anche se proprio non trovi un perché, prova a farti spingere dalla curiosità di sapere se un universo parallelo esiste veramente. Altre persone, altri ambienti. Solo la pura curiosità di conoscere quello che non hai ancora visto.

  49. infrarosa maggio 7, 2007 a 1:19 pm #

    caro Ulisse, sto passando un periodo brutto e a volte ho avuto anche io la tentazione di pensare che non vivere più sarebbe la cosa più “facile”. so che gli “anche io” non servono a niente, ma magari ti serve il consiglio banale che mi sono data nei momenti peggiori: “cerca di avere pazienza”. aspettare non è poi così difficile e anche se il giovedì che dice il gori non arriva, magari cambi te e non ti interessa più che arrivi un giovedì. te cambi sempre, e non smetterai mai di cambiare, che tu lo voglia o no. anche senza cambiare lavoro o città, cambierai. affidati ai cambiamenti che verranno, perché belli o brutti ti faranno avere pensieri diversi da quelli che hai ora: anche se ti sembra di girare in cerchio, senza che tu lo voglia quello che hai intorno cambierà sempre e comunque come cambia il vento, e l’arte sta nello sfruttarlo al meglio ‘sto vento o – se non si ha voglia di fare niente – ammainare le vele e aspettare. non affondare la barca prima del tempo, prima di vedere almeno qualche altro porto!

  50. caramelleamare maggio 7, 2007 a 6:00 pm #

    ciao Stocchi mi ricordo benissimo di te e è da tanto che non ci si vede, con te si litigava ma mi rimanevi bene. se fate una cena ci sarò anche se molti mi stanno sul cazzo, però mi manca fare una mattata. io purtroppo in questi anni, dopo che mi bocciarono ho fatto un anno di università a perugia, poi l’ho cambiata per psicologia ma non l’ho finita e ora vivo nel valdarno dove mi trovo parecchio bene anche se mi manca molto il mio nucleo.  Però se fate la cena di classe i posti non disponeteli come i banchi in classe, ma facciamo una tavolata unica!!!!!!

  51. Bracco maggio 7, 2007 a 8:02 pm #

    E allora, Caramelle, sediamoci vicino nell’unica tavolata. Così, per conoscersi meglio.

  52. Ulisse maggio 8, 2007 a 2:07 am #

    Frank, Death, Bracco, Infrarosa: grazie per le vostre esperienze e consigli. Anche io ho alcune persone che mi apprezzano, ma sono egoista e non mi bastano: finito di apprezzare, tornano tutte alle loro vite e mi lasciano alla mia solitudine. Preferirei a volte che non mi apprezzasse nessuno per non farmi speranze inutili… quanto alla responsabilità nei confronti dei propri cari, è alla fine la cosa più importante da considerare. Ciò mi spinge a rimandare ogni decisione a un momento preciso nel futuro, quando alcuni di loro non ci saranno più o saranno lontani e altri saranno molto impegnati.

  53. frank maggio 8, 2007 a 2:01 pm #

    Ah beh, per quanto mi riguarda, “gli altri” non bastano mai e intanto
    sono sempre di troppo. Pendo dalle labbra delle persone che mi
    piacciono e dipendo dagli sguardi di chi mi circonda, e però insisto a
    volermi affermare e fare l’autosufficiente. Però quando ci si corica la
    sera (e quando ci si sveglia la mattina) siamo SOLI a farci i conti in
    tasca, anche se circondati di affetto e interesse, come sono in ultima
    analisi soli anche quelli che ci lasciano in solitudine per tornare
    alle loro cose. Tutto questo è un nodo che io non risolvo, ma riesco
    almeno a conviverci decentemente (salvo saltuarie ricadute…).

  54. Bracco maggio 8, 2007 a 3:09 pm #

    “..quando si muore si muore soli..”Concordo con la Fank in pieno. A me non è mai balzato in testa di farmi fuori, devo essere sincera. Sia perché sono egoista (mi venga in aiuto uno che se ne intende tra voi psicologi..grazie) sia perché mi immagino, alla mia morte, quanti verrebbero al funerale. E quanti fiori mi comprerebbero. Quanti mi piangerebbero per finta e quanti per davvero (perché gli dovevo dei soldi o dei cd vuoti magari). E siccome mi immagino che tutta questa gente che spererei non cisarebbe, aspetto a morire…Ne voglio molta di più! Anche se a nessuno importa una mazza. Ulisse..pensa a tutte quelle persone che invece devono morire per forza e non vogliono. Quelle che non hanno portato a termine le cose che avrebbero dovuto o avrebbero voluto. Pensa a chi lascia un bimbo piccolo, un marito, tanti amici e parenti che l’adorano. Pensa a chi ha avuto tanta sfiga nella vita e che, nel momento in cui le cose sembrano andare megli, si trova tra capo e collo una malattia incurabile. Pensa se questa persona fosse una di quelle che mi apprezzano veramente e che con me sono state più disponibili. Insomma..per me una persona speciale. Questa persona per me esiste sul serio e sta combattendo per vivere. Per favore..Se non puoi farlo per te, fallo per rispetto di queste persone anche se non le conosci. Resta vivo!

  55. ila maggio 9, 2007 a 12:19 am #

    Cari ragazzi, da pochi giorni sto consultando questo blog consigliatomi da Alessandro per ritrovare alcuni vecchi compagni e proporre l´idea della cena. Devo dire che avete tirato fuori una cosa davvero interessante  e che leggo con piacere i vostri commenti. Colgo l´occasione per richiamarvi alla collaborazione spargendo la voce..non so nemmeno io perché mi sia venuta in mente questa idea..forse perchè allora non eravamo riusciti a conoscerci bene e l´aria del liceo ha fatto male un po´ a tutti quanti. Vorrei così sedermi con voi anche io ad un´unica tavolata e “ri/trovarvi”, magari ce la facciamo questa volta.. Da fine maggio diventerò più attiva, visto che al momento sono super indaffarata tra lavoro e seconda laurea (per di più in tedesco!), ma non posso non dire la mia dopo aver letto i commentii all´intervento di Ulisse. Io non ho mai pensato di suicidarmi, anzi ho sempre avuto paura di morire. Ancora oggi, sopratutto nei momenti piú felici, mi chiedo: “Adesso succederà qsa di negativo? E se mi ammalo gravemente o muoio? E se succede qsa alle persone che amo ?” Sono sempre stata molto attaccata alla vita anche nei momenti piú difficili ed ho vissuto appieno ogni  giorno  essendo grata per questo dono concessomi (non mi chiedo piú da chi e perché…ma sono felice di aver ricevuto questa possibilità). Tanto meno mi sento sola, anche se soffro di nostalgia perchè vivendo all´estero – tra l´altro in un paese che non mi piace più di tanto e per di più con un tedesco (che però adoro!) – mi mancano moltissimo il mio paese, la mia città, la mia famiglia ed i miei amici. È ovvio che nonostante tutto poi mi ritrovi “da sola” a far i conti con me stessa, perchè essendo tendenzialm libera di scegliere e di agire, poi devo prendermi conseguent. anche le resposabilità del mio operato…non significa ciò essere adulti??!  Ho sempre avuto la fortuna di conoscere nuovi amici ed anche alcune persone interessanti (anche se naturalm non possono sostituire le persone a me più care che mi sono fisicamente lontane), ho sempre sentito “gli alri” a me vicini, persino quelli che non volevano ammettere di stimarmi e volermi bene! Per me è un fatto di energia, di sentimenti, di emozioni…ma non deve essere mai a senso unico! Non si può essere egoisti, invidiosi e vigliacchi, se si vuole dare un senso alla nostra vita e vivere in armonia con i cosiddetti altri.Caro Ulisse perché invece di pensare a toglieri la vita non pensi a regalare tu qualcosa al prossimo? Nei momenti nei quali sto davvero male penso sempre che ci sono altri nella mia stessa situazione o che addirittura stanno peggio e che non devo rassegnarmi, anzi mi dedico ancora più agli altri e cerco di regalare un sorriso a chi mi sta vicino..anche se l´altro non mi fa capire che avrebbe bisogno di me (non avendone la forza, il coraggio, non so….) Il segreto secondo me sta in questo scambio di energia positiva reciproca e nel presentarsi agli altri con i propri difetti, i propri pregi ed i propri punti deboli senza doversi ritrovare ogni giorno su un palcoscenico a  recitare un ruolo che non ci appartiene! Sii te stesso/a, accettati così come sei o migliorati (se credi di doverlo fare per te e/o per gli altri) e quando stai male, non nascondere la tua sofferenza, chiedi  aiuto senza temere..come vedi anche persone  a te estranee ti sono empaticamente vicine ed hanno preso spunto dal tuo messaggio per raccontarsi e cercare di dare delle risposte e/o conferme anche a loro stessi.Per oggi basta, vi ho tediati già a lungo..non ho proprio il dono della concisione :-)Vi auguro una buona notte e sogni d´oro!Ila 

  56. Irene C maggio 9, 2007 a 10:18 am #

    La cena di classe..E per quale ragione scusa? Chi ha voluto continuare a vedersi dopo il liceo lo ha fatto. Chi non ha voluto saperne più niente degli altri ha visto l’inizio dell’università come un sollievo. Che senso ha ritrovarsi quando c’è ancora qualcuno che cambia marciapiede quando vede un ex compagno di classe. Credimi, non è uno scherzo, ma solo la realtà. Se voglio veder il Gori lo chiamo, gli scrivo, vado alla cena che ha organizzato. So chi ci va, so chi non ci va.Se voglio vedere qualcun altro di quelli che sento lo/la chiamo. A posto così. Forse non dovresti puntare sul conoscersi dinuovo tutta la classe. Lo abbiamo già provato e non è riuscita la cosa. Magari dovresti provare a conoscere singolarmente le persone invece che in un contesto di tensione come sarebbe un’ipotetica cena di classe. Non ripetiamo gli stessi errori. Io mi offro per prima. Haigià capito chi sono, comunque ti lascio anche la mia mail, nel caso tu volessi, per prima, rompere le “regole” che si erano create 10 anni fa.La mia mail è: irenecacioli [at] gmail [punto] comCiao,dott.ssa Irene Cacioli (ps: hai visto? anche gli sfigati si laureano..presto)

  57. acidshampoo maggio 9, 2007 a 1:25 pm #

    Io invece la proposta della Stocchi della cena di classe la approvo decisamente e se si farà penso proprio che ci sarò e che sarò in prima fila. Cacioli, eviterei questi toni con chi ci mette un entusiasmo assolutamente non scontato. E anzi dico: averne di entusiasmo! E per quel che mi riguarda dico anche: brava Stocchi!La storia della classe divisa, a dire il vero, io non l’ho mai subita. Ho subito più il nepotismo e l’ottusità dei professori di merda. Diciamo che, modestamente, ero come lo Straniero di Per Un Pugno Di Dollari e in classe mi trovavo a mio agio con tutte le fazioni, i Baxter e i Rojos. Insieme al Bartolommei, forse ero l’unico in classe in questa posizione. Non è quindi per istanze riparatorie (che però apprezzo) che appoggio l’idea della cena di classe, ma perchè ho voglia di rivedere i vecchi compagni di classe 10 anni dopo. Mi pare un desiderio che è genuino avere e mi preoccuperei davvero se non me ne fregasse un cazzo.Stocchi, oltre alla cena di classe, sappi che ci tengo anche a leggerti qui eh. Quindi sentiti libera di scrivere, commentare o polemizzare a ruota libera.

  58. ila maggio 9, 2007 a 2:32 pm #

    Cara Ire poi ti riscrivo privatamente cosí non ingombriamo il campo…Comunquesia concordo con il Gori..secondo me erano i prof. che ci hanno messi contro e ci hanno resa dura la vita, ma personalm. ho sempre cercato di fregarmene. Ed ogni volta che guardo i miei studenti negli occhi, do lezione o correggo  i loro esami, cerco di comportarmi esattamente in modo opposto..Non ho avuto la possibilità di mantenere i rapporti con voi perché ho vissuto all´estero per molto tempo, e quando ho incontrato per caso qualche compagno ne sono stata molto contenta. Non ho mai evitato nessuno, né tanto meno ti ho considerata una sfigata, sono contenta che tu ti sia laureata. Comunque per me non conta essere bravi a scuola o dottori per sentirsi bene, pensaci un po´… a presto! statemi bene!

  59. infrarosa anima gemella nel girone maggio 9, 2007 a 11:31 pm #

    ila, ma che sei una fremdsprachenassistentin prolungata o ti sfruttano già all’uni?

  60. Infrarosa maggio 10, 2007 a 12:30 am #

    chi delle ragazze se lo ricorda?

  61. ila maggio 10, 2007 a 10:19 am #

    Immagino che tu sia Sara..non sono piú Assistentin, lavoro a contratto come docente. Sfruttamento?? Dipende dai punti di vista.  :-)Tu sei ad Hamburg? Volevo contattarti, ma non ho più la tua email.Schönen Tag noch!Ila

  62. Bracco maggio 10, 2007 a 10:35 am #

    Quello che invece io dicevo era che non sono molto interessata a rivedere il toto delgruppo, ma magari a spizzichi e bocconi uno o qualcuno per volta. Le persona, conosciute fuori da quel contesto di merda del liceo sono risultate molto diverse. Alcune le frequento tuttora, con diversi approcci. Chi pensavo fosse una brava persona lo si è dimostrata anche al di fuori. Ora non faccio nomi, ma intendo quella tipa con cui sono uscita una sera e non mi è riuscito più a riportarla fuori. Pensare che ora si abita anche vicino.Per quanto riguarda il fatto dei professori che ci mettevano sotto pressione, con me ‘sto discorso non vale..Io non ho mai aperto libro e un 4 in più o in meno non mi tangeva. Il fatto dello scrivere che mi sono laureata era sempre per sottolineare il fatto che il liceo può aver falsato sia il carattere sia le attitudini delle persone. Non è che volevo vantarmi di niente..anzi..Non mi vergogno a dire che sono disoccupata…Nonostante la laurea. Nonostante gli sforzi che abbia fatto e che faccia tuttora per cambiare la mia situazione. Tutto al contrario di come ero al liceo..Se mi scrivi mi fa piacerissimo Ilaria. Ti ho lasciato la mail apposta. Noi non ci siamo mai frequentate extra scuola. E, perché no, potrebbe essere un’idea vedersi nei giorni che rientri. Ci vuole un bel coraggio astare fuori Italia..Complimenti! Io sono una cagasotto e non lo farei…Uno perché senza i miei genitori..ih ih ih..Due..il cibo. Tre..il boy me lo sono trovata qua per fortuna….Comunque..aspetto una tua mail. Acid…non voglio fare polemica..MA come sai non sono tanto propensa ad incontrare IO, tuttora,alcune persone. Abbi pacenzia con me.

  63. BRACCO maggio 10, 2007 a 10:38 am #

    Ah..Ilaria..Bracco=IreneForse te lo avrà detto il Gori, ma io proprio me ne ero dimenticata.Ho messo una massa di errori nel post di prima. Mamma mia..

  64. infrarosa maggio 10, 2007 a 11:06 am #

    anch’io come te! che insegni? anzi scrivimi vai, mi trovi online all’uni HH a presto 🙂

  65. infrarosa maggio 10, 2007 a 11:14 am #

    PS ilaria dico così perché ti ho cercato online e non , a parte la VHS a Iserlohn che credo sia roba vecchia…

  66. Dillydoll maggio 10, 2007 a 12:49 pm #

    Dillydoll, ti consiglio i due album di Leary, ma soprattutto l’imprescindibile colonna sonora di Rescue Me.Ok, quella la devo prendere assolutamente, che c’è delle canzoni che (sarà anche per i momwnti dove le mettono, fanno proprio commuovere alle volte!)Ma…su torrent c’è?

  67. Dillydoll maggio 10, 2007 a 1:02 pm #

    Se riuscite ad organizzare la cena di classe bravi!Io comunque non sarò dei vostri…..sinceramente preferisco frequentare le persone con cui in questi dieci anni ho mantenuto i contatti, che alla fine sono quelle con cui ho più affinità. Certo, di sicuro non siamo tutti gli stessi che eravamo allora, ma comunque sia non credo che ci siano dei cambiamenti così radicali!Quel che è stato è stato, le occasioni ci sono state, e il mare è pieno di pesci.Questo non vuol dire che ce l’abbia con qualcuno o che mi stiano tutti sul c. Solo che non ho interesse a ritrovarmi in una situazione del genere. Già non ce l’avevo allora.

  68. infrarosa maggio 10, 2007 a 1:30 pm #

    TEMA: LA CLASSE. SVOLGIMENTO: a me la vostra mi sembra che sia stata una classe interessantissima e mi piacerebbe sapere che vi rincontrate tutti e sentire cosa succede e se è cambiato qualcosa, anche se sento dire da tante parti (ho consciuto per vie diverse persone diverse della vostra classe) di conflitti e gruppetti etc etc. la mia classe allo scientifico purtroppo era invece meno significativa, e si limita a un sodalizio tra alcuni dei ragazzi e la sottoscritta più a volte qualche mia amica. le ragazze di classe mia erano troppo “adulte” e impegnate con le loro situazioni personali per dedicare abbastanza pensieri alla classe, mi dispiaceva molto che fosse così. io invece alla fine ci stavo bene, i ragazzi in particolare sono come dei fratelli grandi che non ho mai avuto e che ogni tanto rivedo con tanto piacere, poco ma costantemente. addirittura noi si voleva fare un fine settimana in un agriturismo quest’anno e riunire tutti come nel film di verdone! ma non credo che a tanta gente interessi, non per evitare conflitti, ma semplicemente perché ha di meglio da fare. questa cosa mi mette un po’ di tristezza… pensare a queste cose, a chi ha di meglio da fare, a chi se ne frega, a chi rimpiange, a chi non vede l’ora.. tutto l’universo della scuola che sparisce e non te ne accorgi nemmeno… non lo so, sarò un po’ nostalgica, ma ero goffa e ignara e mi piacerebbe riessere così in fondo.

  69. Bracco maggio 10, 2007 a 2:10 pm #

    Anche io tendo a pensarla come Dillydoll. L’unica cosa è che magari ci potrebbe essere una possibilità che qualcuno possa essere diverso dopo tutti questi anni.  Se non altro un po’ più di maturità. Guarda, io faccio questa ipotesi solo perché penso di essere cambiata almeno un pochino. Però non so. Capisco benissimo la tua scelta.

  70. Bracco maggio 10, 2007 a 2:16 pm #

    Comunque non miva più di scrivere sull’argomento classe. Infrarosa, quando fate la vostra cena di classe vengo anche io, se posso. Giovedi prossimo mi sono autoinvitata a quella della mia cognata. Così posso dire di aver partecipato anche io e si smette di discuterne. Va bene?

  71. acidshampoo maggio 10, 2007 a 4:55 pm #

    > Ok, quella la devo prendere assolutamente, che c’è delle canzoni che (sarà anche per i momwnti dove le mettono, fanno proprio commuovere alle volte!)Ma…su torrent c’è?Sì, c’è ma ha veramente pochissimi Seeds, essendo roba uscita da un pezzo. Molto meglio se lo aggiungi sul mulo.

  72. Nicola maggio 10, 2007 a 8:26 pm #

    Invitate anche il Guccione alla cena di classe? Io in ogni caso vengo visto che una volta, il gori mi ci porto’ pure, alla pantera rosa dopo il vostro saggio di danza, che devo dire la verità apprezzai. 

  73. Dillydoll maggio 10, 2007 a 9:40 pm #

    alla pantera rosa dopo il vostro saggio di danza, che devo dire la verità apprezzai. …oh my god! Cos’è che hai apprezzato? La pizza della Pantera Rosa o le nsotri giovani carni?? 😀

  74. Bracco maggio 10, 2007 a 9:42 pm #

    La pizza della Pantera Rosa faceva pietà…Meno male che ha chiuso..

  75. Nicola maggio 10, 2007 a 9:48 pm #

    Le carni crude!

  76. GB maggio 10, 2007 a 10:41 pm #

    Se fate la cena di classe io vengo. Se non mi invitate mi offendo tantissimo.
    Di la verità Infrarosa… un po’ ti rode di non essere stata in una classe movimentata! Di quelle con delle elaborate dinamiche interne, di quelle con dentro qualche scatenato che combina qualche casino epocale da ricordare per anni nella scuola, generazione dopo generazione, tra scherzi, frizzi, lazzi e sollazzi, feste, balordie, romanticismi, eccetera.
    E invece no, i ragazzi di classe tua erano tutti di stampo simile, apparentemente chiotti e tranquilli, ma in realtà mandavano in culo il mondo e con un sorriso beffardo sempre in punta di bocca rintuzzavano tutti quelli che intorno, con la scusa dell’adolescenza, ne esprimevano i peggiori stereotipi. Certo, le ragazze si annoiavano, che si sa che le donne voglion di più dalla vita, soprattutto a quell’età, ma non apprezzando secondo me si son perse qualcosa.

  77. acidshampoo maggio 10, 2007 a 10:49 pm #

    Della cena alla Pantera Rosa, rammento l’insopportabile diktat della Peruzzi onde evitare inghippi durante la divisione del conto: “Capiamoci subito: una pizza, una bevuta e stop!”. Non so se addirittura impose a tutti la margherita. Roba che manco alle cene di catechismo…Il Cincinelli non c’era, altrimenti quella donna ora sarebbe humus.

  78. Bracco maggio 10, 2007 a 11:14 pm #

    Questa imposizione della Peruzzi me n’ero proprio dimenticata..Ma come mai?Perché aveva paura del furbino che mangiava le gamebe alla tavola e pagava uguale agli altri?

  79. mato maggio 11, 2007 a 12:34 am #

    l’ultima volta che si provò ad organizzare una cena della mia classe di liceo avemmo/ebbimo dei problemi.. una si era malata di anoressia, l’altra era rimasta incinta, un altro era dentro una comunità di tossici, uno stava a tokyo a lavorare, l’altro in canada, e via così tra disgrazie, storiacce e pieghe impreviste.. trovammo la disponibilità di una quaterna di stronzi (tra cui io).. mi sono sentito improvvisamente vecchio.. eravamo un gruppo molto disunito già al liceo, è vero, ma c’era un tempo in cui tutti questi individui ogni giorno si incontravano alle 7.50 del mattino.. (comunque me ne sono fatto una ragione abbastanza in fretta..)

  80. infrarosa maggio 11, 2007 a 1:17 am #

    ecco bigia, scusa eh, ma non c’hai capito niente! 🙂 io apprezzavo tantissimo e non volevo una classe di quelle “epocali” o “fiche”, a me piacevate voi così come eravate, tranquilli, senza mettervi in mostra, ma rivoluzionari a modo vostro e intelligenti. però parlo solo al maschile (con rare eccezioni che già sai), perché le ragazze o si interessavano ad altro, o erano fidanzate in casa da 11 anni già in terza liceo e durante l’intervallo parlavano del corredo, o parlavano di trucchi e vestiti, o avevano il loro “gruppo” o “citto” di cui andavano fierissime altrove, lo nominavano ogni tanto e in fondo stavano tutti i giorni in casa sfigate davanti alla tivù magari, si odiavano l’un l’altra e si studiavano dalla testa ai piedi e squadravano pure me che in confronto il brutto anatroccolo è un dilettante… insomma, proprio le ragazze della classe non mi piacevano e mi facevano sentire a disagio! menomale che c’era la mia paolina che mi salvava. giuro che la parola qui sotto è fal(l)ica. ma guarda un po’.

  81. infrarosa maggio 11, 2007 a 1:21 am #

    “con dentro qualche scatenato che combina qualche casino epocale”.. perché alfonso, che davanti a una platea di miliardi di persone ha chiesto al microfono a Rita Levi Montalcini: “Scusi, ma lei ci crede agli UFO?”, che era allora? madonna che bel momento…

  82. infrarosa maggio 11, 2007 a 1:23 am #

    …e mirco che si fa crocifiggere nel corridoio svestito da gesù e te che fai la Maddalena vestito da donna e gli piangi sotto?

  83. GB maggio 11, 2007 a 10:47 pm #

    eh eh. Sara, ma io facevo per provocarti!

  84. caramelleamare maggio 11, 2007 a 11:20 pm #

    Comunquesia concordo con il Gori..secondo me erano i prof. che ci hanno messi contro e ci hanno resa dura la vitaio non v’avrei sopportato cmq, e ora probabilmente meno che mai. pero se viene il palazzi forse vengo

  85. ILA maggio 12, 2007 a 11:53 pm #

    Gente, se la mettete così sul tragico non ci sono problemi: state dove siete! Mi mettete davvero male! Non è che ho deciso di proporre questa cosa perché dopo 10 anni sono alla ricerca di attenzione, né tanto meno ho propositi riparatori. Scusate per il disturbo ed il cattivo umore arrecatovi e… buon proseguimento! Ci risentiamo sul blog, ovviam. sempre che tra quelli che vi stanno sul cazzo non ci sia anche la sottoscritta 🙂

  86. Bracco maggio 13, 2007 a 10:25 am #

    Premetto che parlo per me..Non mi stai sul cazzo. Solo che credo che nessuno voglia ricreare la situazione del liceo. Non ce n’è motivo né necessità.Qui sul blog si scrive, ci si incazza, ci si prende in giro e ci si ritrova. Però è un’altra cosa. Per fortuna. E io, fossi in te, mi godrei questa cosa del blog e basta. Tanto per la cena di classe non c’è rimedio. Un ce se fa..Ok? Senza rancore?

  87. Bracco maggio 13, 2007 a 10:26 am #

    Ps: la mia mail rimane sempre quella. Aspetto che tu mi scriva, ok?

  88. acidshampoo maggio 13, 2007 a 2:04 pm #

    Aaahhh ok Cacioli, quindi tu ci “consigli” di non trovarci. Ma che bello avere nella vita una Cacioli che ci dà i consigli e, se potesse, deciderebbe per tutti….Cacioli, con rispetto parlando, ma mi vuoi dire quello che cazzo te rode? Qua stiamo parlando di una cena di classe, non di approvare il nucleare. Non vuoi venirci? Bene, resta chiotta a casina tua, ma fatto questo lascia agli altri la libertà di incontrarsi, se lo vogliono, fossero pure tre persone in croce. Ti assicuro che non ti altera il ph.Fossi stato io nei panni della Stocchi, davanti a risposte del genere avrei mandato a fare in culo all’unisono blog e burattini. E invece lei ha l’entusiasmo di portare avanti la cosa. E se la sua ultima risposta è piccata, lo è molto meno di quanto sarebbe stata la mia.

  89. Bracco maggio 13, 2007 a 2:55 pm #

    Io parlavo per me e ho sbagliato a parlare al plurale. Ma anche l’Ilaria parlava al plurale. Non voglio ricreare la situazione di allora. Per me. Stop. Non ti incazzare. Perché non sono la sola che non verrebbe. Forse sono una delle poche che lo dice chiaramente però. A questo punto, scusa Ilaria, riferisciti solo a me quando dici “la mettete sul tragico”. Perché sono SOLO io che la penso così.

  90. lozissou maggio 13, 2007 a 3:10 pm #

    Ma eravate messi così male al liceo: professori balordi, compagni balordi… Boh, io coi miei compagni ho ancora oggi, certo se e quando li rivedo (ma questo è un altro paio di maniche), un ottimo rapporto e, più o meno, tutti con tutti o quasi. Ché i rancori spero si siano sopiti nel frattempo, perlomeno si sono sopiti se ne avevo io. La cosa brutta è che non ci si rivede/ritrova più semmai. E allora quando ci si rivede, lì si che tremerò, non saprò più chi avrò davanti e cosa potrò dire o sentire di simpatico/interessante. Le poche volte che ho incontrato vecchi compagni era come vedere una foglia morta d’autunno dopo il rigoglio verde estivo. Seccata, amorfa, senza più cose da dire, ricevere, trasmettere. Lì è brutta e ora, dopo vari anni in cui pochi volontari hanno tentato invano di mettere in piedi la cena di classe, francamente non mi può più fregare di avere questa opportunità. Se però qualcuno – EROICO – si prendesse la briga di contattare e organizzare il tutto, sarei sempre il primo a fare poche storie pur di venire. Che, volente o nolente, sono stati cinque anni, e importanti, della tua vita.
    Capisco il possibile risentimento ma insomma, c’è chi l’ha detto meglio di me: è una cena di classe, non il bottone per Hiroshima 50 anni dopo.E ora che ho fra le mani due classette in croce in supplenza sarei troppo contento se facessero una cena di fine anno e avessero l’ardire di invitarmici: che, anche un mesetto solo, ma ho fatto parte della loro vita e, soprattutto, loro della mia.

  91. acidshampoo maggio 13, 2007 a 3:52 pm #

    Cacioli, stai tranquilla: nessuno ti toglierà la soddisfazione di sapere che in quella cena di classe eravamo in pochi.Ma sappi che questo non rende te più furba e non svilisce quei pochi, ma anzi ne sottolinea l’entusiasmo e la positività rispetto alla stitichezza da beghine offese di tutti gli altri. E allora sì che ha un senso che quelle quattro, cinque, sei persone si ritrovino attorno a un tavolo dopo dieci anni.

  92. Bracco maggio 13, 2007 a 3:59 pm #

    Allora non hai capito..Il problema di venirci o meno è MIO. E io te lo scrivo anche. Non ti ho mai detto che sei cretino ad andarci. Mai. Lo dici te ora. Io non giudico chi ci va. Ma siccome quando ho trovato qualcuno di classe (non ho mai trovato la Stocchi, quindi di lei non so) e ho provato a chiedere di ritrovarci hanno detto che ero scema a chiederlo..Non parlo a caso. Non ti ho mai detto che te fai male ad andare. Ho solo detto all’Ilaria che secondo me non avevo senso, alla luce dei commenti delle persone quando glielo chiedi. Numero due. Io ho problemi ad andarci perché si. Non mi sono permessa di giudicare se ci vai te o l’Ilaria. Lo ripeto. Poi basta. Non devo dimostrare niente. E non vado in galera. E continuo a dire che ti incazzi troppo con me. Eccessivamente per le 3 cazzate che ho scritto finora qui.

  93. acidshampoo maggio 13, 2007 a 5:10 pm #

    Cacioli dai, non fare la candida. Per le “tre cazzate” che hai scritto fin’ora qui, ce ne hai di sicuro almeno un’altra trentina che ti girano per la testa. Ti conosco troppo bene.Sì sì, ho capito che parli per te e parli solo dopo aver sondato a casaccio con qualche ex compagno di classe che ti capitava di incrociare in treno. Ma da qui a elevarti a demiurgo e sancire che “non ha senso”, permettimi che ce ne corre. Fossimo anche solo in quattro o cinque, ti pare davvero che non avrebbe senso? Eddai Cacioli, fai la brava…

  94. caramelleamare maggio 13, 2007 a 5:23 pm #

    io qui non ci scrivo piu perche il gori mi toglie i messaggi cattiviuffa!!

  95. acidshampoo maggio 13, 2007 a 5:43 pm #

    Airottercazzalivelli, Cincinelli.  Alivelli.Non capisci che in questo thread si sta combattendo la mia battaglia?L’amarcord sfigato di Pupi Avati, contro il cinismo cazzuto guardare-sempre-avanti di Oliver Stone.E io dico: viva Avati.

  96. infrarosa maggio 13, 2007 a 6:09 pm #

    o il dolceamaro di verdone, gori…

  97. infrarosa maggio 13, 2007 a 6:20 pm #

    televacca, per i fans dei camions di fichi: http://www.youtube.com/watch?v=2HEbMGD5TV8

  98. Blimunda maggio 13, 2007 a 6:38 pm #

    io qui non ci scrivo piu perche il gori mi toglie i messaggi cattiviuffa!!scrivi pure, Caramelle, che ci sono sempre quelli che non fanno niente altro che controllare il blog ogni minuto e riescono a leggerti prima che il Gori te le cancelli.

  99. Blimunda maggio 13, 2007 a 6:40 pm #

    purtroppo l’ultima ho perso…

  100. Blimunda maggio 13, 2007 a 6:46 pm #

    Auguri a tutte le mamme del blog.Ci sono?????

  101. acidshampoo maggio 13, 2007 a 7:04 pm #

    > Auguri a tutte le mamme del blog. Ci sono?????Dipende. Se per “mamme” contano anche le ragazze che hanno scelto o dovuto abortire, allora qui c’è la Frank.

  102. frank maggio 13, 2007 a 8:04 pm #

    Acid, se mi tiri in ballo con empatia e comprensione, lo accetto. Se stai invece straparlando di una cosa che a te non potrà mai capitare, evita.Comunque sì, gli auguri oggi me li prendo un po’ anch’io.

  103. infrarosa maggio 13, 2007 a 11:54 pm #

    magari, blimunda, magari. ma presto andrò a copenaghen, e allora sì…! http://www.storkklinik.dk/index.php

  104. infrarosa maggio 13, 2007 a 11:56 pm #

    FRANK SEI INCINTAAAA???? 😀 (itatac)

  105. frank maggio 14, 2007 a 12:08 am #

    No Infrarosa. Sono stata tirata in causa da Acid. E non giriamo il coltello in quella che potrebbe anche essere una piaga.

  106. infrarosa maggio 14, 2007 a 12:10 am #

    va beh, allora ti dico in bocca al XXX qualsiasi sia la piaga eventuale… (la censura è per la privacy)

  107. caramelleamare maggio 14, 2007 a 10:21 am #

    anche io dico viva avati, ma mica ho dato contro alla cena nei messaggi. anzi, io so peffalla. allora se qui si censura tutto quello che è politicamente scorretto basta dirlo! era meglio il blog del fatuschi….

  108. caramelleamare maggio 14, 2007 a 10:27 am #

    “…..senza luna, tu trascini la mia vitaaa senza luna…..nanananana”

  109. acidshampoo maggio 14, 2007 a 2:46 pm #

    Cincinelli, da quando hai sostituito il Vicodin col Prenozal, la lucidità dei tuoi interventi è aumentata esponenzialmente.

  110. acidshampoo maggio 14, 2007 a 2:49 pm #

    Frank, non volevo minimante pigliarti per il culo. Ma c’era un modo per accennare alla tua cosa senza offenderti? Credo che qui dentro nessuno sia tanto candido da giudicarti.

  111. caramelleamare maggio 17, 2007 a 8:53 am #

    ieri mi so ascoltato un paio d’album a caso fra la discografia della simpaticissima ornella vanoni. a volte m’armane un po pesa, a volte mi garba parecchio, a volte mi distraggo perche penso alle ghiande. ho ascoltato anche max tortora: veramente un album notevole

  112. acidshampoo maggio 17, 2007 a 2:43 pm #

    > ho ascoltato anche max tortora: veramente un album notevoleMa sul serio? Io ho ascoltato la hit dell’album ma poi mica ho approfondito. Merita?Io invece sono proiettato al album di Aleandro Baldi che, paraccio, esce domani dopo 11 anni che non gliene producevano uno. Anche per ragioni Brodoliniane, a quell’uomo sono legato.

  113. caramelleamare maggio 19, 2007 a 11:58 am #

    aleandro baldi spero che moia.si max tortora merita. ascoltalo tutto perche non per niente male. m’aspettavo un album diverso, serio. invece c’è tutto il su modo di fare comicità, e a noi ci garba parecchio.

  114. elfo giugno 1, 2007 a 12:45 pm #

    Non vorrei mettere di nuovo il dito nella piaga riguardo la cena di classe, ma infrarosa mi ha fatto leggere tutti i commenti e non potevo non intervenire….. Che dire….è una cosa allucinante. Credo che come in tutti i posti in classe c’erano persone simpatiche, antipatiche, sfigate, leccaculo (mi viene il  nervoso a pensare a quel falso del Bartollommei che avrebbe venduto la mamma pur di ottenere quello che gli faceva comodo), geniali (Gori), indifferenti, disadattate, mostruose….. Uno dei personaggi indimenticabili è il Gori e le mille fotocopie fatte alla banca del babbo! Comunque credo che non fosse colpa  dei professori eravamo proprio noi gli sfigati!! ma le persone non cambiano (a parte il Cincinelli che tutto ad un tratto dalla divisina in parte è baltato di capo  ed è diventato rasta), quelli simpatici saranno sempre simpatici!! Brava Stocchi che ti vengono in mente queste idee!! Sono contenta tu stia bene e tu realizzi i tuoi sogni perchè se non ricordo male hai sempre voluto insegnare…. e l’unico modo è andare all’estero… qua sarebbe praticamente impossibile!!

  115. ... giugno 1, 2007 a 2:41 pm #

    Ecco..allora taci..Visto che le acque si erano calate. Statte zitta. O zitto.

  116. elfo giugno 1, 2007 a 4:53 pm #

    che coraggio manco ti firmi!! Comunque io ci vado. STOP

  117. acidshampoo giugno 1, 2007 a 7:55 pm #

    Elfo carissima, troppo bello leggerti qui! Sappi che mi manchi e che mi manchi sul serio! Non ci si vede da troppo e s’ha da recuperare il tempo perduto. Non scherzo eh. Bene che vieni alla cena. Se arrivi prima occupami il posto vicino a te che se fa du chiacchiere. Non t’azzardare a portare il pecorino da casa, nè il rallysta, gli inquilini ninfomani del piano di sopra, Bianchi e la Banchi. Ma è vero che quest’ultima ha scritto un libro su di sè, ma però ispirato a me? No perchè quando ‘sta cosa l’hai raccontata alla Infrarosa, è così che me l’ha romanzata. Che poi di questo libro non v’è traccia in rete, come mai? Non è che s’è inventata tutto la Infrarosa? Ah, il 14 giugno faccio un cenacolo a casa mia per dimenticarmi che è il mio compleanno. Non è che voglio che vieni: LO PRETENDO. E pretendo di leggerti anche qui. Aloh che se fa du versi!

  118. caramelleamare giugno 1, 2007 a 9:09 pm #

    che coraggio manco ti firmi!!è la cacioli, me l’ha appena detto in chat

  119. infrarosa giugno 2, 2007 a 4:15 am #

    ps com’era la cena?

  120. infrarosa con la faccia a punto interrogativo giugno 2, 2007 a 4:15 am #

    …la Banchi ha scritto un libro su di sè, ma però ispirato a te gori?! chi è la banchi? ..’sta cosa raccontata alla Infrarosa che te l’ha romanzata??? ma scusa, che dici che ‘n c’ho capito mica niente, io manco so di che parli!!!

  121. elfo giugno 3, 2007 a 12:29 pm #

    Caro Gori!! Mi hai riconosciuto!! Sono contenta che tu non nutra rancori, anche perchè non ce ne sono!! Mi fa piacere rivederti, di persone come te al mondo non ce ne sono!! Ah la festa di compleanno la fai nella casa del sindaco?Ma adesso ti lavi?? E le unghie, Gori tagliatele!! Me lo immaginavo che era la Cacioli!! Ma come mai? comunque mi sta simpatica uguale!! 

  122. acidshampoo giugno 4, 2007 a 5:32 am #

    Elfo, le unghie me le taglio, ma solo quelle della mano sinistra, perchè a manovrare le forbici sono capace solo con la destra. Le unghie della destra invece me le taglia – pensa te! – il vescovo D’Ascenzi, ma ovviamente è sempre oberato di lavoro quindi devo aspettare che si disoberi. Sul fatto del lavarsi, a costo di deluderti ti dico subito: no assolutamente, mai, guai. La ragione? Altera il mio ph.Ma alla mia cena del 14 vieni o no?!?!codice chapta: Nuda go(!)

  123. infrarosa giugno 4, 2007 a 8:56 am #

    buio totale. non pensavo che l’alzheimer mi cominciasse così presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: