Il panettone a Pasqua

10 Apr




Da qualche anno, a Natale, i supermercati fanno offertissime sull’argomento panettoni. Tipo che te li fanno pagare solo un euro cadauno, anche in piena natività, ma però ne puoi prendere al massimo due per scontrino. Trattasi di specchietto per le allodole atto a far sì che l’acquirente si introietti nel supermercato acconcio che gli pone l’offerta sulla panettonanza e dica oibò. Da lì al cedimento strutturale il passo è breve. Capita quindi che nella dispensa della famiglia italiana si accumulino panettoni su panettoni, comprati acriticamente, a capate e senza riflettere, solo per il fatto che pare da scemi non prendersi anche l’ennesimo a un solo euro (1 ¤!).

Purtroppo per il sistema, io le cose nella vita le faccio al massimo o non le faccio. Così da un paio d’anni a casa mia ho battuto il pugno sulla tavola e posto un’aurea regola: dopo Natale, i panettoni accumulati di cui tanto non s’ha voglia perchè ci s’hanno tra i denti, non si mangiano a forza a gennaio, nè si donano al Calcit, ma si lasciano per Pasqua. Questo per una nobile ragione progressista: a me la colomba non mi piace. Nell’ultimo pranzo di Pasqua, per dire, si è aperto un panettone Gransoffice Motta a dir poco internazionale, supersonico sì, ma solo a tratti. Scadeva fra mesi ed è stato uno spettacolo d’arte varia. Soffice, peloso, uvato. Mesi fa m’avrebbe nauseato e l’avrei trangugiato a mozza e ingolla, ora invece mi garbava perchè ne pativo la voglia. Ovviamente a questo punto le colombe accumulate vengono procrastinate ai mesi prossimi, fino ad agosto che tanto vado a Milano Marittima.

Questo è quello che ho deciso io e imposto a tutti – o bere o affogare – perchè a casa mia di queste cose io sono il capoccia. Mio babbo ha così replicato al mio diktat: “Bravo! Poi però come c’è qualcosa che non te riesce… babbino babbino eh! Bella la vita!”. Inutile dire che l’ho subitaneamente cucchiumato con l’ausilio di una bolla d’aria direttamente in vena.

Io penso che spesso i nostri vecchi, pur volendoci bene, non comprendono certe esigenze precipue di noi adolescenti, la nostra voglia di trasgressione e di rompere certi schemi, anche mentali se vuoi. Non ci vuole molto a capire come milioni di giovani in Italia che mangiano il panettone solo a Natale facciano comodo a molta gente, non fatemi fare nomi. Essere una massa indefinita di zombi, pronti a fare chapeau dinnanzi al primo prelato che ci chiede l’astinenza. Un’intera borghesia che complotta in tal senso e i supermercati che aprono loro la strada, vedi l’Esselunga che infatti finanzia Forza Italia. Io però, che nella vita ho sempre fatto il boscaiolo, credo che la libertà non si chiede ma si prende e che non può piovere per sempre. E’ per questo che io il panettone me lo mangio dove cazzo mi pare a me, anche sul lago di Tiberiade, coi calzoni corti, azzimato, la Seat Ibiza, il karkadè, Amarildo, inculando una giovane tetraplegica, insieme alle persone a cui voglio bene. Sì, insieme a tutte le persone a cui voglio veramente un sacco di vogliamoci troppo bene.

PollPub.com Vote

Qual’è il tuo Vangelo preferito?

Matteo.

Marco.

Luca.

Giovanni.

Sono tutti meravigliosi.







View Results



Poll powered by PollPub.com Free Polls
Annunci

74 Risposte to “Il panettone a Pasqua”

  1. Bracco aprile 10, 2007 a 9:03 am #

    Come posso non essere d’accordo? O daccordo tuttoattaccato….Anche io preferisco il panettone alla colomba. Non tanto da accumularlo fino a Pasqua (a casa mia hanno le mascelle in perenne funzione, mica ci arrivano a Pasqua i panettoni…), però abbastanza per farsi abbindolare dall’offerta post-natalizia di 0,99 centesimi di euro al panettone. Perché tra lo 0,99 e 1 euro c’è differenza. Attira molto di più lo 0,99. E giù…tutti noi a comprare, comprare…Bella questa, Acid. Ci hai preso in pieno.

  2. Nicola aprile 10, 2007 a 10:56 am #

    Io nn sono d’accordo neanche un po’. Il panettone se lo mangio, lo mangio a natale e la colomba a pasqua, ma essendo che nn mi piace finisco per nn mangiarla nemmeno a pasqua. Mangiare il panettone fuori natale per me è come mangiare le lasagne a colazione. Già il fatto che costa 1 euro, che è stato lì 2 mesi nel supermercato, tutti l’hanno visto, toccato e scartato mi fa senso. Provo schifo, ma su ste cose nn faccio testo.

  3. acidshampoo aprile 10, 2007 a 11:19 am #

    > Già il fatto che costa 1 euro, che è stato lì 2 mesi nel supermercato, tutti l’hanno visto, toccato e scartato mi fa senso.Palazzi, ma m’hai letto o cosa? Chi cazzo ha parlato di panettoni lasciati sugli scaffali del supermercato due mesi?! Io ho parlato di panettoni comprati nel periodo di Natale e mai mangiati.

  4. Nicola aprile 10, 2007 a 11:30 am #

    Sì sì, era una mia idea divagazione, scorrelata. Se consideri che i panettoni arrivano a novembre e fino a gennaio stanno lì, i due mesi ci sono tutti anche se c’è turn over della mercie e nn saranno sempre i soliti negli scaffali, cmq è l’idea che mi da fastidio.

  5. Bracco aprile 10, 2007 a 12:37 pm #

    Se consideri il fatto che i panettoni durano mesi (vedi data di scadenza), anche se fossero lì da 2 o più mesi, non cambierebbe granché. Una volta ho mangiato l’uovo di Pasqua ad agosto..Era un po’ stantio però era commestibile più o meno…..

  6. Onspring aprile 10, 2007 a 3:00 pm #

    Bellissimi i poll del gori. Specialmente quello che chiedeva se avevi mai pisciato in culo! Troppo geniale

  7. Quadrilatero aprile 10, 2007 a 3:36 pm #

    I tuoi poll sono fantastici!Non per le domande fatte (bella questa dei vangeli!), ma più che altro mi piace un casino PoliPub.com in sé. Credo che te lo ruberò, ché tutti quelli che ho trovato mi danno la possibilità di inserire solo 5-7 risposte possibili. Questo tuo PollPub.com addirittura 20!!!!

  8. acidshampoo aprile 10, 2007 a 5:54 pm #

    > Bellissimi i poll del gori. Specialmente quello che chiedeva se avevi mai pisciato in culo! Troppo genialeComunque sappi che il nostro caro Aristide è uno noto nella zona autogrill perchè prezzolato per farsi pisciare in culo da una setta di camionisti sieropositivi che stazionano per lì. Ormai pare diventato un appuntamento fisso. Si fa chiamare “Scamandrio”.

  9. acidshampoo aprile 10, 2007 a 5:56 pm #

    > Credo che te lo ruberò, ché tutti quelli che ho trovato mi danno la possibilità di inserire solo 5-7 risposte possibili. Questo tuo PollPub.com addirittura 20!!!!Infatti è davvero niente male. Però a me non funziona l’opzione per far votare ognuno una sola volta. Ma forse è più ganzo così…E poi, non so a te, a me non funziona manco il tasto “view results”. Se ci clicco si apre una pagina vuota.

  10. GB aprile 10, 2007 a 6:07 pm #

    Bravissimo Alex! Mi hai gasato tantissimo. Hai inquadrato perfettamente il discorso di noi giovani adolescenti che i nostri vecchi non ci capiscono. Il panettone come metafora della nostra libertà, che loro non vogliono che si usi il cellulare come ci pare che invece è sacrosantissimo come il vangelo.

  11. acidshampoo aprile 10, 2007 a 6:13 pm #

    Blimunda, una notizia per te. La NBC ha cancellato per gli scarsi ascolti gli episodi del telefilm di Paul Haggis, The Black Donnellys. Il telefilm in questione aveva momentanealmente sostituito Studio 60 On The Sunset Strip nella programmazione del canale. Quindi, incrociando le dita, potrebbero esserci nuove chance per il rinnovo ad una seconda stagione di Studio 60.Più precisamente, sembra che la NBC farà fuori o Studio 60 o Friday Night Lights.

  12. acidshampoo aprile 10, 2007 a 7:28 pm #

    VIDEO IMPERDIBILE http://www.youtube.com/watch?v=g-9yz2-YKmw&eurl=http%3A%2F%2Fwww%2Etvblog%2Eit%2FIeri a Chi Vuol Esser Milionario, arrivato alla quinta domanda, un concorrente è incappato in una domanda trabocchetto con la complicità (probabilmente involontaria) dello stesso Jerry Scotti. Lui infatti, gli ha messo fretta minimizzando come al solito la domanda. E questo povero cristo, fidandosi dell’ovvietà del quesito, ci è cascato con tutte le scarpe. Notare le reazioni a dir poco allibite e l’imbarazzo generale per il fattaccio, anche da parte dello stesso presentatore.

  13. Blimunda aprile 10, 2007 a 9:51 pm #

    >Una volta ho mangiato l’uovo di Pasqua ad agosto..Era un po’ stantio però era commestibile più o meno…..
     
    A casa mia sucede spesso di si mangiare i cioccolati di pasqua ad luglio-agosto. Questo perchè pratticamente ogni parenti da un cioccolato, e alla fine, restano kg e più kg negli armadi. Io come adolescente tipo barbie non li mangio a pasqua per ribeldia, ma per mantenere il mio corpo a la naomi campbell.
     
    Bello post, Gori. E nemmeno a me piace la colomba.

  14. Blimunda aprile 10, 2007 a 10:08 pm #

    >Blimunda, una notizia per te. La NBC ha cancellato…
     
    Ecco, ho letto sollo questo pezzo del tuo commento nel campo ‘ultime interferenze’ e mi è venuta voglia di ucciderti, perchè pensavo dicevi era cancellata studio. Comunque ti uccido lo stesso se poi Studio viene cancelata.

  15. Laura aprile 11, 2007 a 11:03 am #

    Ma c’è questa grande differenza tra panettoni e colombe?
    A me sembra che il sapore sia molto simile..

  16. Bracco aprile 11, 2007 a 11:27 am #

    Mi sa che ti sbagli Laura. Ma sei la cugina del Gori? Allora ciao io sono Irene. Dove eri finita??

  17. acidshampoo aprile 11, 2007 a 11:27 am #

    > Ma c’è questa grande differenza tra panettoni e colombe? A me sembra che il sapore sia molto simile..Per me sì, il sapore della colomba è molto più semplice e tendente al dolce stuccoso, vedi anche ‘ste cazzo di glasse che ci mettono sempre sopra. E poi la consistenza cambia. Dove il panettone lo puoi quasi “sfogliare”, la colomba è una spugna omogenea. Poi è chiaro che un panettone al cioccolato o al grand marnier non ha niente del panettone, solo il nome, e in quel caso può essere similissimo alla colomba al cioccolato o al grand marnier.

  18. acidshampoo aprile 11, 2007 a 11:32 am #

    Blimunda ti aggiorno, ma non ci sono buone notizie… la NBC ha deciso di produrre altri sei episodi per due sue serie piuttosto in crisi d’ascolti, Medium e Friday Night Lights. Questo è un segno che alle serie in questione viene data fiducia. A questo punto non vedo un futuro roseo per Studio 60, contando anche che ancora nemmeno si sa quando saranno trasmesse le ultime sei puntate. Se la chiuderanno, mi dispiacerà parecchio anche a me.

  19. acidshampoo aprile 11, 2007 a 11:33 am #

    > Il panettone come metafora della nostra libertà, che loro non vogliono che si usi il cellulare come ci pare che invece è sacrosantissimo come il vangelo.
    Ti dico solo: una volta il mi babbo ha preteso che andassi a farmi la benzina da me. Sono cose che rimangono ma non mi vergogno a dirle, perchè la gente lo devono sapere.

  20. Nicola aprile 11, 2007 a 11:35 am #

    Laura, se sei te, welcome back, mi spiace farti notare però che il panettone e la colomba sono diversi di sapore. La colomba è stoppacciosa, il panettone no. Nella colomba i canditi, le mandorle e lo zucchero glassato fanno da padrone e hanno un gusto che sovrasta il resto dell’impasto, nel panettone c’è armonia tra i canditi, l’impasto e l’uvetta. La pasta è ben lievitata e soffice. E poi c’è il colpo d’occhio e l’idea: il panettone ha un bella forma appetitosa, la colomba parecchio meno, poi, e questo è personale, a me le colombe vere mi fanno schifo solo a vederle volare, figuriamoci a mangiarne un loro surrogato dell’industria dolciaria.  

  21. Bracco aprile 11, 2007 a 11:41 am #

    Acid, credevo che l’ultima rimasta a non farsi benzina da sola fosse mia cognata…Che stronzo il tu’ babbo però…

  22. acidshampoo aprile 11, 2007 a 12:16 pm #

    Bracco, ovviamente la mia era una battuta. Anzi, ti dico solo una cosa, io sono conosciuto in tutta la Val Di Chiana come quello “che si va a fare la benzina da solo”.Come direbbe il Marinaio: è robba eh.

  23. Bracco aprile 11, 2007 a 12:24 pm #

    …Anche io scherzavo Gori…Mi rompe estremamente le scatole fare benzina da sola. Però me tocca anche a me..Spesso allora lascio la macchina al limite della riserva, corredata da un bigliettino attaccato sul volante in cui scrivo:”Pregasi aggiungere gasolio al serbatoio onde evitare la spinta a mano della macchina fino al più vicino distributore”
    Ma la Laura è la tu’ cugina o un’altra Laura?

  24. acidshampoo aprile 11, 2007 a 12:27 pm #

    Blimunda, ieri ad una trasmissione televisiva (Colpo Di Genio) era ospite la tua conterranea Kaoma, quella della Lambada.Volevo chiederti: ma che cazzo di colorito c’avete? Nè bianche, nè negre, ma un indefinita tonalità cangiante fra il marroncino merda sciolta e il verde vomito. Complimenti.

  25. acidshampoo aprile 11, 2007 a 12:31 pm #

    > Ma la Laura è la tu’ cugina o un’altra Laura? Frena la curiosità e aspetta che sia lei a rispondere, visto che gliel’hai chiesto!Comunque sì, è lei, vi siete viste ad un Mr. Bloom eoni fa e c’erano anche GB e M.Sturbation.

  26. Quadrilatero aprile 11, 2007 a 3:07 pm #

    > E poi, non so a te, a me non funziona manco il tasto “view results”. Se ci clicco si apre una pagina vuota.
    A me quello funziona.

  27. frank aprile 11, 2007 a 5:26 pm #

    >è stato uno spettacolo d’arte varia. Soffice, peloso, uvato.D’accordo, ma di solito un cibo peloso è un cibo muffito. Più peli, più muffa. Guarda il capo di Cristicchi. Quindi occhio!
    E poi io il panettone non l’ho mai amato, al contrario del pandoro.
    Perché nessuno procede a brevettare una colomba a base di pasta di
    pandoro? Potremmo chiamarlo comboro, o palomba.
    Fammi indovinare Acid: a te (come a me) la colomba media ti fa schifo
    per via di quell’insulsa glassa, dei canditi industriali, e di quel
    fastidioso intarsio di mandorle di bassa qualità, sopra?
    Ma c’è una luminosa eccezione: quando si avvicina la Pasqua, andate dal
    Vestri (per i non aretini: mi dispiace) e prendete la colomba. Stesso
    materiale del loro panettone farcito: una pasta spettacolare
    perfettamente lievitata e cotta, dei canditi finalmente buoni e non
    nauseanti, ma soprattutto un centimetro di spessore di glassatura di
    cioccolato e nocciole intere. Roba che mi sono convertita anch’io.

  28. frank aprile 11, 2007 a 5:29 pm #

    >Sì sì, era una mia idea divagazione, scorrelata.
    Come buona parte dei tuoi interventi, delle cose che dici, della tua vita. Pensaci Nicola. Se ne vuoi parlare, io ci sono.

  29. caramelleamare aprile 11, 2007 a 5:35 pm #

    questo post m’è piaicuto tantissimo. certo che dovenne scartare uno , anche soilo uno in due anni d’attività, sarebbe un problema.
    oohh finalmente nel campo chapta c’ho una parola di senso compiuto: rediga

  30. Nicola aprile 11, 2007 a 6:11 pm #

    > Se ne vuoi parlare, io ci sono.Grazie Lupo, sei sempre così gentile.

  31. acidshampoo aprile 11, 2007 a 7:46 pm #

    > Fammi indovinare Acid: a te (come a me) la colomba media ti fa schifo per via di quell’insulsa glassa, dei canditi industriali, e di quel fastidioso intarsio di mandorle di bassa qualità, sopra?Sì, ovviamente c’è quella stessa glassaccia che mesi prima evito anche nei panettoni (temibile il Gran Mandorlato Maina). Però c’è anche la consistenza e il tipo di dolcezza in sè che mi sa troppo di merendina industriale. E io le merendine al massimo le tollero, ma di regola le evito (a meno che non si parli della Kinder). Il sapore del panettone classico rispetto alla colomba è molto più complesso, maturo e avvolgente!Dal Vestri non ci vado perchè ha dei prezzi troppo alti per me, che fanno sì che poi non me li godo nemmeno i dolciumi.

  32. Puzza87 aprile 11, 2007 a 9:22 pm #

    mi sembra un’ottima filosofia di vita!! Tant’è che la colomba fa schifo a tutti, solo che è tradizione e ci si ingolla con l’imbuto per far felice la nonna che ti imbocca a tradimento. In realtà nn piace nemmeno alla vecchia, che la passa di sottobanco al cane.Anche la colomba si vergogna di sè stessa, cazzo se fossi una colomba mi sarei già suicidata.

  33. aristide1981 aprile 12, 2007 a 12:24 am #

    Onspring carissimo guarda un po’ chi c’è…….sì sono proprio io: IL TUO CUGINETTO PREFERITO, ARISTIDE1981. come va a londra? ho ricevuto il tuo messaggio sul cell. tanto tra un po’ torni e ci racconti tutto e andremo a farci una bella mangiata delle nostre come sempre al Riccio….

  34. Bracco aprile 12, 2007 a 8:49 am #

    Un’altra tradizione di Pasqua era la torta Ciaramicola (o come cavolo si chiama..), con origini perugine. La portava ogni anno la mia zia di Perugia, quando metteva le tende a casa mia per 2 o 3 giorni, intorno alle feste. LA torta era immangiabile, ma qualcuno ebbe l’idea, la prima volta che l’assaggiamo, di dire alla zia che la torta era buonissima. Da allora in poi decise di portarcela non solo per Pasqua (insieme alla schifosissima torta al formaggio), ma anche per Natale e il ponte del 2 giugno..Io il cane non ce l’ho, quindi la torta veniva sbolognata alla sorella della mi’ mamma. Date retta…meglio la colomba, 1000 volte meglio…Anche se è stoppacciosa (come si dice ad Arezzo). Ora la zia di Perugia è morta e la ricetta della torta ciaramicola ce l’ho io, scritta in un quadernino ben nascosto…

  35. GB aprile 12, 2007 a 9:47 am #

    la torta ciaramicola qual’è? quella fatta a torciglione, a spirale, con l’alchermes sopra e dentro quel trito di uvette, mandorle, cacao ecc? Se è quella non mi dispiace affatto. Ed invece la torta salata umbra al formaggio secondo me è buonissima, peccato che da noi si trovi male. Ed è buona anche la colomba, e il panettone, e il colombaccio in umido. E voi vi confermate tutti delle bocche belle, fighetti e viziati, che usano senza criterio e riflessione il termine “schifo”, che nel terzo mondo c’è la gente che muore di fame, di malnutrizione, di denutrizione, e di aids, e nel primo mondo invece si muore di colesterolo, infarti, colpi apoplettici, e di aids. E non è giusto. E l’aids è l’unica cosa che mette tutti daccordo. Io non voglio l’aids, ma l’adsl sì.

  36. Laura aprile 12, 2007 a 10:17 am #

    Si, sono la cugina di Alessandro.
    Ciao Nicola! Un saluto a tutti. Scrivo saltuariamente perchè non ho il pc sempre disponibile, in questo momento sto infatti sfruttando il computer del Ser.T. la struttura dove faccio tirocinio post-laurea.
    Tornando all’argomento colombe vs panettoni, credo che le differenze evidenti tra i due ci sono (vedi glassa, mandorle etc) però il risultato finale a livello di ”gusto” non mi sembra troppo diverso.
    Sarà che non ci sto poi tanto attenta visto che non sono una grande estimatrice di nessuno dei due.

  37. Bracco aprile 12, 2007 a 10:30 am #

    Oh Bigiarini….Io sono molto viziata, mi piace anche mangiare bene. Detto questo potresti anche offrirmi una cena nel di te agriturismo, dato che so che si mangia molto bene. Per quanto riguarda la ciaramicola, ti dico come si presentava quella che faceva la pora zia. Era fatta a ciambellone, con l’alchermes dentro e sopra quelle palline colorate di zucchero. Dell’interno mi ricordo poco, ma di sicuro non c’era niente tipo mandorle o altro. MAgari è una versione alternativa. Ricordo ancora il sapore…

  38. GB aprile 12, 2007 a 10:31 am #

    Che personaggio il berlusca. Fa il giovane, si tira, si tinge, poi se ne esce sovente con frasi risorgimentali tipo: “confrontiamoci anche duramente, ma in modo da non recare nocumento all’immagine internazionale dell’Italia”. Nocumento? Ah!
    Poi chiosa: “Ora voglio proprio vedere chi si prenderà la briga di darmi lezioni di moderatismo”, insomma, ritornato giovane tutto a un tratto, in pratica si porta una mano all’incavo del gomito dell’altro braccio, con il quale alza il dito medio, in un gesto universale e senza tempo. Ma si potrà!?
    il campo ciaccia mi da: kiryte. Che è, un mix tra pirite e kryptonite?

  39. GB aprile 12, 2007 a 10:48 am #

    Eh bracco, ma allora non è la torta che dico io…
    Per la cena: per me si può organizzare benissimo uno sgargaraduno qui, meglio se prima dell’estate, meglio se una cosa informale.
    Gori, perchè non mi manda accapo? E invece a te si?

  40. Nicola aprile 12, 2007 a 10:48 am #

    > E voi vi confermate tutti delle bocche belle, fighetti e viziati, che usano senza criterio e riflessione il termine “schifo”. Confermo. Usiamo troppo il termine schifo e t’assicuro io sono un cacacazzo da paura su ste cose. Ma ti dico che mi fanno anche schifo i cibi troppo falsamente ostentati e decantati, tipo in certi ristoranti, che evito come la peste, che spacciano competenze da sommelier che non hanno, che ti fanno pagare 40 euro per darti le cose che potresti mangiare ovunque, dove il servizio è pessimo con camerieri improvvisati: il giorno lavorano in fabbrica e la sera si mettono belli per arrotondare – cosa legittima, io nn ce l’ho con loro ma con i propietari che magari sono gli stessi propietari della fabbrica dove lavorano i camerieri il giorno. Poi vai alla cassa e ti danno subito del tu e ti dicono “allora com’è andata” o robe de ‘sto tipo. Ecco, mi da fastidio l’atteggiamento di chi si improvvisa ristoratore di classe, magari ad arezzo riscuote anche successo, e ti fa pagare un conto salato e per nulla giustificato. Da noi siamo pieni de sta roba. Mi imbarazza di più andare in un locale del genere, dove veramente sia i commensali sia il management, ti guarda dall’alto in basso, tra rumori e schiamazzi della sala, che in una trattoria tranquilla ma onesta. In locali di quel tipo ad arezzo, si conosco tutti, tra i tavoli serpeggiano leggende di questo o quello, insomma un ambiente familiare, tutti amici tra i cori “brindisino etc…”  e tra gli ammiccamnti tra amici, ma vaffanculo. Molto più onesto chi nn ostenta nulla, nn ti vuole fregare, si “arrangia” e ti vende una professionalità che cmq ha ed ha acquisito con il tempo e si nn appoggia a slow food o gamberi rossi vari. W la fattoria. 

  41. Nicola aprile 12, 2007 a 10:50 am #

    Ciao Laura. Bentornata e auguri per il master.

  42. Bracco aprile 12, 2007 a 11:25 am #

    http://www.medioevoinumbria.it/ita/gastronomia/ciaramicola.htm
    Ho trovato questa ma non ho letto la ricetta, non so se corrisponde a quella della zia..

  43. acidshampoo aprile 12, 2007 a 11:42 am #

    Piuttosto: allora quando si fa lo sgargaduno da Rocco di cui si parlava? E’ ora di iniziare a decidere.Memore dell’ultimo, bello ma troppo corto, è fondamentale che si faccia in un giorno in cui poi non si va (non andate) a lavorare il giorno dopo. Quello assolutamente.Quindi:Venerdì 20Sabato 21Martedì 24Dite la vostra. Non la “preferenza” (siate elastici), ma l’effettiva disponibilità.

  44. Nicola aprile 12, 2007 a 11:49 am #

    Per me vanno bene tutte e 3 con qualche riserva il 24 perchè nn so ancora se sarò a Roma.

  45. Bracco aprile 12, 2007 a 12:20 pm #

    Per me vanno bene tutte le date. Salvo, ovviamente, imprevisti dell’ultimo minuto.Casomai il 24 Baroccio non c’è. L’ing. Palazzi ci voleva parlare.

  46. acidshampoo aprile 12, 2007 a 1:26 pm #

    Anche io non reggo che usa con facilità il termine “schifo”, così come il verbo “adorare” (insopportabile!).Quando conobbi Lozissou, mi chiese se il film tal dei tali m’era piaciuto. Gli risposi: “per niente”. E lui: “No no, a me mi ha fatto proprio schifo. Ma proprio ribrezzo, addirittura”.Ora, come si fa a dire “ribrezzo” di un innocuo film senza sentirsi noi stessi ridicoli? Ma che termine presuntuoso e da beghini del cazzo è? Donati, ma datti una calmata, datti! Inquisitorino dei miei coglioni!

  47. acidshampoo aprile 12, 2007 a 1:29 pm #

    > Per quanto riguarda la ciaramicola, ti dico come si presentava quella che faceva la pora zia. Era fatta a ciambellone, con l’alchermes dentro e sopra quelle palline colorate di zucchero.Quella che conosco io si chiama “ciaramiglia” e a casa mia si mangia spesso. Però come è caratteristica di ogni cosa dolce che faccia la mi mamma, qua viene fuori largamente incompleta. Alla tua descrizione, togli l’Alchermes e le palline colorate di zucchero. E’ un ciambellone duro, stoppe.

  48. Bracco aprile 12, 2007 a 3:20 pm #

    Acid, credo che si parli dello stesso dolce. Quello della mi’ zia non si rodeva…Ecco perché finiva alle galline…Pensa che fui io a dirle che era buonissimo…
     

  49. GB aprile 12, 2007 a 5:03 pm #

    comunque Gori ci tengo a dichiarare al mondo che lo stile prosastico (prosaico?) di questo post è quello che mi garba i più.

  50. Bracco aprile 12, 2007 a 5:27 pm #

    Mi fa caldo gente…

  51. acidshampoo aprile 12, 2007 a 7:15 pm #

    GB, prosaico/prosastico chevvordì?

  52. infrarosa in terra straniera aprile 12, 2007 a 7:25 pm #

    gori bellissimo poster!!! aggiungo che concordo sul panettone ma non sui canditi, a me non piacciono in nessun modo. perche il raduno non lo fate tra il 23 maggio e il 2 giugno cosi ci sono anche io? no eh?
    vyzibe!!!

  53. Daiana aprile 12, 2007 a 8:25 pm #

    Sarà ma a me non me ne piace uno di tutti questi dolci tradizionali delle feste e così non sono mai entusiasta del loro avvento. Cmq fra tutti prediligo il pandoro. Meglio se dopo natale quando i rimanenti vengono conditi tipo tiramisù. mille chili di calorie in un solo cucchiaio.Questo Gori è e rimarrà il più bel post per me. L’ho letto e subito l’ho riletto da quanto m’era piaciuto. di solito deve passare qualche giorno.

  54. Daiana aprile 12, 2007 a 8:39 pm #

    sono offesa dal sondaggio Gori. Trovo parecchio indelicato che tu mi escluda a priori da questo giochino di società. Lo sai benissimo che i miei genitori cattivi mi hanno proibito con la forza qualsiasi contatto con i vangeli. E ora io non posso giocare. grazie. Ah e volevo aggiungere che a me la benzina non mi c’è mai andato nessuno a farmela. pora stella.

  55. Daiana aprile 12, 2007 a 8:44 pm #

    Ecco l’ho riletto la quarta volta. Te l’avevo detto che mi garbava parecchio. Soprattutto in questo passo.
    “Io però, che nella vita ho sempre fatto il boscaiolo, credo che la libertà non si chiede ma si prende e che non può piovere per sempre.”

  56. acidshampoo aprile 12, 2007 a 8:56 pm #

    Grazie Infrarosa.Ma guarda che quando torni si Roccheggia di nuovo e tu siederai alla destra del padre.L’altra sera a Chi Vuol Esser Milionario hanno chiesto qual’era la cosa strana sul tavolo nel dipinto de L’Ultima Cena (o Il Cenacolo). La risposta era “una torta con candeline”. Non riesco a trovare un’immagine abbastanza chiara de L’Ultima Cena dove si veda ‘sta cazz’e torta.

  57. GB aprile 12, 2007 a 8:57 pm #

    >GB, prosaico/prosastico chevvordì?
    Che riguarda la prosa. Mi pigli p’icculo?
    Al kaeda dice che l’italia, prossimo bersaglio, è l’anello debole d’europa, Prodi, nostro prode condottier, poroporopompom, ricatta karzai per far rilasciare i terrribili terrroristi in cambio del coraggioso giornaliere della nostra sacra repubblica, a milano un intero quartiere colonizzato dall’impero del cielo orientale cìgna un paio di urbanissimi vigili che volevano multare una matrona cinese nonchè a tratti automobilista… io ci godo come un riccio, memore di un passaggio dell’ottimo libercolo di Heller (Joseph), Comma 22, in cui un italianissimo vecchio laido, lussurioso e lascivo, fisso frequentatore di bordelli, spiega ad un giovanissimo ingenuo liberatore americano (parafraso): “noi italiani vinciamo sempre, perlomeno fichè continueremo a perdere”. Gens inconquistabile, ingovernabile da qualsiasi conquistador! Orgoglio italico: prostrati e vinci!

  58. Bracco aprile 12, 2007 a 9:01 pm #

    Infatti..Dov’è la torta?
    Scusate..ma solo a me tocca entrare nel blog con Explorer?

  59. Daiana aprile 12, 2007 a 9:04 pm #

    Gori ho scaricato la 13 di lucky louie. Peccato che abbiano chiuso la serie mi era rimasta proprio bene. Ma i sottotitoli dove li trovo?! Li hanno fatti vero?

  60. Daiana aprile 12, 2007 a 9:06 pm #

    no bracco purtroppo anche a me

  61. acidshampoo aprile 12, 2007 a 9:51 pm #

    Sì, immaginavo che riguardasse la prosa, però quando sento quell’aggettivo a me viene in mente qualcosa tipo “prolisso” o “triviale”. Sono quegli aggettivi di cui non ho mai imparato il significato, alla pari con “esiziale” e “escatologico” (mentre “scatologico” lo conosco benissimo).Inutile dire che già il significato di prosa mi sfugge abbastanza, so solo che di solito si contrappone alla poesia. Tipo che il romanzo è scritto in prosa.

  62. acidshampoo aprile 12, 2007 a 9:55 pm #

    > Gori ho scaricato la 13 di lucky louie. Peccato che abbiano chiuso la serie mi era rimasta proprio bene. Ma i sottotitoli dove li trovo?! Li hanno fatti vero?Sì sì, li hanno fatti quelli di Subsfactory. Te li mando in mail.

  63. acidshampoo aprile 12, 2007 a 9:56 pm #

    > L’ho letto e subito l’ho riletto da quanto m’era piaciuto. di solito deve passare qualche giorno.Cosacosacosa?!?! Deve passare qualche giorno? Male, molto male.La prendo come un’offesa, Daiana. Comunque sappi che uccidi un uomo morto.

  64. Daiana aprile 12, 2007 a 10:30 pm #

    “La prendo come un’offesa, Daiana”
    no no non ti offendere. Non sei te il problema ma il mio matabolismo.

  65. acidshampoo aprile 13, 2007 a 7:57 am #

    Peggio ancora Daiana, peggio ancora.Intendi dire che la qualità di quello che scrivo non ce la fa comunque contro il tuo metalismo, non lo piega ad essa, non gli è irresistibile.Grazie, Daiana.Ti facevo una persona diversa.

  66. Daiana aprile 13, 2007 a 1:20 pm #

    “Intendi dire che la qualità di quello che scrivo non ce la fa comunque contro il tuo metalismo”
    No no volevo dire che la mia essenza miseramente umana non ce la fa a contenere cotanta qualità descrittiva tutta insieme. Mi ci vogliono un paio di giorni per digerire il complesso di inferiorità nei tuoi confronti.
     

  67. Blimunda aprile 14, 2007 a 4:48 pm #

    Stasettimana c’era la oferta per le colombe. Ho comprato una Colomba di Pasqua Bauducco, sapore ‘trufa de chocolate’, per R$6,99 o 2, 5 euro (settimana scorsa costava R$15,00). La cosa bella di questo anno è che l’hanno fatta rotonda – perchè, secondo loro, è più semplice da servire. MACHECAZZO! Non sono innamorata delle colombe, ma se sono colombe, bisogna rispettarle anche nel suo formato!
    Comunque questa sapore trufa era buonissima, ma poteva chiamarsi solo “torta di trufa”.

  68. acidshampoo aprile 14, 2007 a 9:20 pm #

    Roba da matti, Blimunda. Che poi è raccapricciante l’idea che qualcosa che ha sempre avuto la forma di colomba possa improvvisamente mutare e diventare rotonda. Sembra di mangiare un aborto di colomba, una colomba malnata, tipo quelle malformazioni che uno c’ha lo scheletro esterno. Oppure una colomba fusa, un accrocchio, un gavettone con dentro carne, occhi, merda di colomba tutti insieme.

  69. acidshampoo aprile 14, 2007 a 9:23 pm #

    > No no volevo dire che la mia essenza miseramente umana non ce la fa a contenere cotanta qualità descrittiva tutta insieme.La qualità descrittiva suprema, è quella che riesce ad essere tascabile, agevole e contenibile da ogni essenza miseramente umana.Evidentemente la qualità descrittiva in questione è imperfetta. Me ne scuso.Grazie Daiana, comunque. Sempre meglio. Evvia così!

  70. caramelleamare aprile 15, 2007 a 9:09 am #

    << Roba da matti, Blimunda. Che poi è raccapricciante l’idea che qualcosa che ha sempre avuto la forma di colomba possa improvvisamente mutare e diventare rotonda. Sembra di mangiare un aborto di colomba. >>
    noncapisco, ma che avete nel capo? rotonda è piu facile da fare e da tagliare. il sapore è lo stesso quindi non cambia niente. in piu non mi devo neanche vergognare perche sto mangiando qualcosa a forma di colomba. come se il fatto che sia un disegnino invece di un tondo me la facesse mangiare col sorriso. nel mondo tutto dovrebbe essere tondo

  71. acidshampoo aprile 15, 2007 a 10:48 am #

    Caramelle, sai benissimo che sono perfettamente d’accordo con te. La mia in questo caso era la risposta puramente istituzionale. Ma poi nella realtà preferirei di gran lunga anche io una colomba rotonda, più comoda e senza prese per il culo buoniste di sorta, senza la scomodità de ‘sti quattro culacci dalle parti e un coso in mezzo. Per non contare poi che dove cazzo è che ha la forma a colomba quella cosa lì? A me sembra più uno shuriken visto un po’ di traverso!

  72. Daiana aprile 15, 2007 a 10:49 pm #

    videntemente la qualità descrittiva in questione è imperfetta. Me ne scuso.tranquillo vedrai che presto riuscirai a trovare la forma perfetta. E poi dovresti ringraziarmi che ti stimolo a migliorare ancora. Sai che palle saper fare già tutto!? (ovviamente scherzo, sono quella che ha stampato tutto il blog per rileggerlo ogni volta che può)

  73. acidshampoo aprile 17, 2007 a 12:47 pm #

    > (ovviamente scherzo, sono quella che ha stampato tutto il blog per rileggerlo ogni volta che può)Ogni volta che puoi è troppo vago. Quantifica.

  74. ilarina aprile 30, 2007 a 7:30 pm #

    Te lo dicevo che me diventavi democristiano!!! ma mica credevo così presto!!!! Cavolo i vangeli e il sondaggio sono troppo cattolici!!! Comunque preferisco il Tommasino…. era il più fiko (blasfema come sempre) Ti bacio:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: