Ipotenuse

11 Mar




I SUPERPENSIONATI



Morra.

Trastullo nipponico dall’apparenza inoffensiva, eppure stigma e stipsi di una società che cerca nell’azzardo il proprio smegma. Morra, tu sei un gioco così truccato, che a confronto una cosa molto truccata appare poco truccata. La regola vuole che ti si esegua per mezzo di tre particolarissimi simboli: carta, forbice e sasso. La truffa si basa su un assunto fondamentale: scegliere sempre sasso. Il sasso infatti vince regolarmente, perchè rompe le forbici e sfonda la carta.

La morra è da sempre la competizione ufficiale dei circoli dei pensionati più rispettabili. I pensionati si sfidano a morra ogni pomeriggio, illudendosi così di vincere la morte. Scommettono caffè d’orzo, caramelle all’orzo e financo dentiere. Purtroppo la segregazione della specie è un meccanismo impietoso che non si ferma davanti a nessuno, nemmeno davanti a questi arzilli vecchietti. L’evoluzione premia chi sa adattarsi meglio all’ambiente, cioè i pensionati che surclassano i loro simili scegliendo il simbolo del sasso. A mimarlo sono di solito due specie distinte: quelli che capiscono il trucco e quelli monchi di tutte le dita. E’ così che, col passare dei lustri, i pensionati stanno diventando sempre più intelligenti e allo stesso tempo sempre più monchi. Secondo recenti proiezioni, il pensionato medio dell’anno 2036 sarà un tronco umano levitante a mezz’aria, ipercefalo e con un quoziente intellettivo pari a quello di tre Zabov. Parlerà solo latino, avrà poteri telecinetici e dai suoi occhi lancerà raggi delta capaci di trasformare i giovani capelloni in mele cotte con poco zucchero. Sarà imprevedibile e senza scrupoli, a causa di un’azotemia altissima causata dalle troppe caramelle all’orzo vinte. Grazie alla sua intelligenza superiore arriverà ai vertici di ogni campo, da quello politico a quello militare, da quello botanico a quello panamense. Vivrà una vita di sfarzo e sprezzo per la morale, fra doppi cruciverba carpiati, impacchi di malva e tombolissime. Ma in questa sordida scalata al potere il superpensionato non si accorgerà della lenta ma inesorabile estinzione sulla terra di una particolare specie di minerale: il sasso. Sembra niente eppure sarà questa la sua rovina. Nell’anno 2099 il sasso non esisterà più. E verrà il giorno in cui, annoiati dal mondo e dalla vita, i superpensionati faranno ritorno nei loro circoli per il solo gusto di umiliare i pensionati normali sfidandoli a morra. Ma quando proveranno a mimare il simbolo del sasso, saranno tacciati di arteriosclerosi ed esiliati, poichè la morra del 2099 includerà soltanto due simboli: la forbice e il labrador, quest’ultimo l’evoluzione dell’antica carta. Così la specie dei superpensionati si involverà su se stessa, finendo in un sordido vicolo cieco evolutivo che ancora oggi si ricorda. D’altronde oggi è già il 13 novembre 3012, perchè da quando avete iniziato a leggere questo brano sono passati molti anni. Glagsoklopso a tutti!



PollPub.com Vote

Hai mai pisciato in culo?

Sì.

No.







View Results



Poll powered by PollPub.com Free Polls
Annunci

83 Risposte to “Ipotenuse”

  1. Quadrilatero marzo 11, 2007 a 3:48 am #

    Ho due domande.a) La politica odierna è composta da superpensionati?b) Ma chi vince tra forbice e labrador? Secondo me la nuova generazione
    di superpensionati capirà che le forbici tagliano il pelo al labrador
    ma il labrador le riporta sempre indietro.

  2. acidshampoo marzo 11, 2007 a 7:06 am #

    > Ho due domande.a) La politica odierna è composta da superpensionati?b) Ma chi vince tra forbice e labrador? Secondo me la nuova generazione di superpensionati capirà che le forbici tagliano il pelo al labrador ma il labrador le riporta sempre indietro.Quadrilatero, alla prima domanda non ti so rispondere. Per quel che riguarda la seconda, ti dico che anche allora vinceranno le forbici. Perchè le forbici del 2099 avranno finalmente ovviato a quello che è il difetto che hanno avuto per secoli, cioè l’essere riportabili indietro. La forbice del 2099 sarà veloce e silenziosa, avrà un motore delicato, avrà lo scarico Califragili.

  3. ilmarinaio marzo 11, 2007 a 9:27 am #

    bellissima.. specie il finale.  queste ipotenuse mi garbano sempre
    di più.  certo, l’evoluzione non si arresta al di qua della
    pensione, ma prosegue a selezionare i più adatti, e i più furbi, anche
    dopo, nelle loro giornate al centro anziani, nelle briscole e nelle
    morre.  è forse qusto il superuomo invocato da Nietzche, la
    prossima evoluzione della nostra specie ormai in decadenza. 
    pultroppo  quei livelli non ci arriverò mai, e non potrò essere ai
    vertici del campo panamense.

  4. infrarosa marzo 11, 2007 a 1:30 pm #

    gori bellissimo, forbice o labrador resterà nella storia! a me mi sembra che te e il bigia avete portato ai massimi termini i due stili di stefano benni! ps sto lavorando alla cosa che sai te, presto te la mai(a)lo.

  5. DEATH 13 marzo 11, 2007 a 6:22 pm #

    QUESTO è IL GORI CHE MARRA PLACET….
    BRAVO….BRAVO….BRAVO…….DIO SOMARO…BRAVOOOO
    MI DOMANDO SOLO CHE CAZZO C AZZECCA IL SONDAGGIO???
    PUR ESSENDO UNA DOMANDA INTERESSANTISSIMA E FANTASTICA….
    LE COSE “FORI POSTO” IN MANIERA COSI EVIDENTE ME DAN NOIA….
    ME PARE UNA FORZATURA….
    UNA CARAMELLATA,INSOMMA….
    MARRA
    PS-ENORME L INTERVENTO NUMERO 1 DI QUADRILATERO QUI SOTTO….ENORME….MITICO QUAD!!! SEI DELA INTEL PER CASO??

  6. Blimunda marzo 11, 2007 a 6:24 pm #

    Bellissima ipotenusa… principalmente perchè mi ha portato tanta nostalgia del mio Master System III Compact, con il gioco Alex Kidd in The Miracle World nella memoria. È stato lì che ho conosciuto la scienza del jokenpo (da voi morra, come ho scoperto oggi), perchè alla chiusiura di ogni faccia il piccolo Alex doveva combattere uno dei nemici con una partita di jokenpo, e poi dare dei pugni fino quando non diventavano un hamburger. Gori, però, dovrai spiegarmi qualcosa per voce, che non sò perchè ma non riesco più a capire bene l’italiano.

  7. Blimunda marzo 11, 2007 a 6:26 pm #

    dove ho scritto faccia, leggete fase, per favore.

  8. GB marzo 11, 2007 a 8:26 pm #

    Bravobene Gizmo! Mi sono gustato questa escalèscion, questa trama che geometricamente sale dal parossismo al parrocchetto dell’assurdità. E non mi stupirei di scoprire alla fine che queste entità incarnano la visione della fisica e delle regole dell’universo di un Gunther Brodolini ormai vecchio e rincoglionito che con pretese di scientifica santità s’è messo in testa di impararci il mondo.  

  9. GB marzo 11, 2007 a 8:31 pm #

    Infrarosa, io Benni l’ho tanto adorato (bar sport, terra, comici spaventati guerrieri, baol, il bar sotto il mare ecc) quanto adesso non lo reggo. Gli ultimi due o tre usciti non mi sfiora l’idea di leggerli perchè i 3-4 prima m’hanno abbastanza nauseato. Ma spiegami, che intendi con “due stili”?

  10. ilmarinaio marzo 11, 2007 a 8:51 pm #

    il sondaggio sopra:  per ora siamo 10 a 1 per il no.  uno ha risposto di si.  caramelleamare, lo so che sei te!

  11. lozissou marzo 11, 2007 a 10:30 pm #

    Blimunda, che mi tiri fuori, che mi tiri fuori! Spettacolare.
    Alex Kidd in the Miracle World e la sua morra (che in realta’ noi chiamiamo morra cinese, per esteso). Il castello dove trovare la perla, la motociclettina che si schianta contro i palloni rossi duri, le sabbie mobili, i cazzottoni, il castello finale rosso…

    Ma tu l’hai finito? No, perche’ io credo di essere – e ovviamente me ne vanto – uno dei pochi o dei primi ad averlo finito in tutt’Arezzo, insegnando poi a chi mi ruotava attorno come si finiva.
    E ci rigiochi ogni tanto? Io non resisto e ogni tanto lo tiro fuori dallo sgabuzzino impolverato dell’armadio (quello dei Tenenbaum siamonoisiamonoi), e della memoria.

    L’unica cosa, segno della nostra superiore civilta’ rispetto alla vostra brasiliana (ah-ugh), che differisce e’ che da noi ci si giocava gia’ con il Sega Master System II.
    Per caso avevi pure il giochino (da noi si chiamavano “giochini per il computer”) di Asterix, sempre per il Sega Master System? Pure quello, come arcade, era fenomenale.

  12. infrarosa marzo 11, 2007 a 11:51 pm #

    gb, secondo me benni (io conosco – e apprezzo – solo quello “vecchio”) ha due stili, quello più barsportivo e quello più terraneo, e te sei più il secondo e il gori è più il primo ma con interscambi soventi.

  13. lozissou marzo 12, 2007 a 6:58 am #

    Incredibile ma vero! Sto provando a leggere CRASH di James G. Ballard in inglese e, a un certo punto, mi imbatto nella parola “smegma”. Subito mi ricorda qualcosa, vado a controllare e non avevo torto: c’e’ in questa ipotenusa poliglotta dunque.
    Ma che cacchio significa? E in che accezione l’hai adoperata tu, Acid?

  14. lozissou marzo 12, 2007 a 7:04 am #

    Porcoschifoso di un Ballard, questo e’ lo smegma: http://en.wikipedia.org/wiki/Smegma.
    Ma, di nuovo, in italiano come sarebbe? A sto punto, comunque, dubito che nell’ipotenusa fosse una parola cosi’ casuale (inizialmente, ammetto, pensavo fosse un bislacco neologismo acidshampesco).

  15. DEATH 13 marzo 12, 2007 a 11:56 am #

    PARLIAMO DI COSE SERIE
    DA GAZZETTA.IT
    “FEDERER K.O.”
    MILANO, 12 marzo 2007 – Chi riponeva in Roger Federer la speranza di far chiarezza, una volta per tutte, sul record d’imbattibilità che alcuni, tra cui noi, attribuiscono a Bjorn Borg (49 partite di fila senza sconfitte) e altri a Guillermo Vilas (46 vittorie di fila), è andato deluso perchè questa notte il numero uno del mondo è stato battuto nel secondo turno del Masters Series di Indian Wells da Guillermo Canas, che ha fermato la striscia dello svizzero a quota 41 successi consecutivi. L’argentino, che era entrato in tabellone come lucky loser (n° 60 del mondo) poichè sconfitto nell’ultimo turno delle qualificazioni dal tedesco Alexander Waske, è riuscito a piegare, nel vero senso della parola, re Federer superato nettamente per 7-5 6-2.
    Canas ha giocato la partita della vita, sfruttando tutte le occasione che lo svizzero gli ha concesso senza mai commettere il mio errore. Canas è il primo lucky loser capace di battere il numero 1 del mondo dai tempi di Sandon Stolle, che superò Thomas Muster a Dubai nel 1996. L’argentino, che ha compiuto 29 anni lo scorso 25 novembre, ha strappato la battuta a Federer 4 volte (2 volte a set) aggredendo il rivale con la risposta al servizio. Federer ha vinto appena il 68% dei punti sulla prima e solo il 36% sulla seconda. Canas è tornato alle gare lo scorso settembre dopo una squalifica di 15 mesi per uso di sostanze proibite. Aveva perduto con Federer due anni fa proprio a Indian Wells (6-3 6-1 in semifinale) ma aveva battuto lo svizzero nell’Open del Canada del 2002 (7-6 7-5), torneo che poi aveva vinto (l’unico Masters Series conquistato in carriera).
    “E’ il primo torneo importante – ha commentato raggiante al termine del match – in quasi due anni, ho battuto il numero 1 del mondo, ha giocato bene, non so proprio cosa volere di piu’. E’ il massimo per uno come me che si è fissato di raggiungere, entro la fine dell’anno, i primi 20 giocatori del mondo”. Canas, che quest’anno ha vinto 17 dei 20 match disputati, aveva conquistato il suo settimo titolo Atp a febbraio battendo lo spagnolo Juan Carlos Ferrero nella finale del torneo brasiliano di Costa Do Sauipe. “Lui ha giocato molto bene, io invece – ha dichiarato Federer al termine del match – ho mancato le mie chances e se non sfrutti le occasioni alla fine perdi. Non ho mai pensato oggi di non essere in palla ma piuttosto che lui stava giocando ad un ottimo livello. A essere onesti mi dispiace non essere arrivato almeno al record di Vilas (avrebbe dovuto giungere in finale, ndr). Non credo sia stata la pressione di dover vincere a tutti i costi perchè penso sempre a ogni singolo match, non pensavo ad altro. Ma qualcosa non ha funzionato fin dall’inizio. Ho lottato punto su punto ma è stata molto dura. Esordire in un torneo è sempre complicato e spesso nasconde insidie non previste. Non perdevo al primo match da oltre due anni e quindi sono molto sorpreso. Ma prima o poi sapevo che sarebbe successo. Non è certo un problema.”
    Canas è diventato l’undicesimo giocatore capace di battere Roger Federer da quando lo svizzero è diventato numero uno del mondo. Prima di lui c’erano riuscito Thomas Bedych, Albert Costa, Richard Gasquet, Tim Henman, Dominik Hrbaty, Gustavo Kuerten, Andy Murray, Rafael Nadal (6 volte), David Nalbandian e Marat Safin. Federer non perdeva al primo turno da Cincinnati 2004 (battuto da Hrbaty). Borg e Vilas sono salvi. ”
     
    ORA ATTENDO NUOVO POST AVVENTUROSO SU STA DISGRAZIA….
     
    MARRA

  16. Nicola marzo 12, 2007 a 12:55 pm #

    Mi è piaciuta, non la ritengo la migliore, ma mi è piaciuta. Il perchè del fatto  Non la ritenga la migliore è perchè non mi ricordo come si gioca alla morra vera, chi vince e chi perde.Donati, stanotte t’ho sognato.

  17. Quadrilatero marzo 12, 2007 a 3:31 pm #

    Rispondo a Death 13.No, non sono della Intel 🙂 e se intendevi Inter, no, non sono nemmeno dell’Inter ma del Parma.Federer perde solo contro gli sconosciuti che non lo batteranno mai più, unica eccezione Nadal che non per niente sta secondo. In cuor mio comunque spero in un ritorno in grande stile di Roddick.

  18. acidshampoo marzo 12, 2007 a 4:24 pm #

    > dubito che nell’ipotenusa fosse una parola cosi’ casuale (inizialmente, ammetto, pensavo fosse un bislacco neologismo acidshampesco).Ma infatti le parole schifose le conosco tutte. Smegma è un ricordo dell’esame di Psicologia E Psicopatologia Del Comportamento Sessuale.

  19. Bracco marzo 12, 2007 a 5:03 pm #

    Ma..Acid…Veramente io sapevo che alla base delle scommesse ci fossero caramelle al rabarbaro o semplicemente alla frutta. Quelle normalissime, banali, oppure quelle frizzanti, frizzine nel gergo dei vecchi. L’orzo non mi sembrava rientrasse nei gusti degli anziani. E nemmeno nei miei.Il dispetto più grosso.:sostituire le caramelle dure alla frutta con le mou o le gelatine. A prova di dentiera.

  20. infrarosa marzo 12, 2007 a 6:30 pm #

    eh bracco, e qui come ti sbagli, il mi’ nonno per esempio me nutriva a caramelle all’orzo e caramelle al miele, le prime anche più appiccicose delle seconde 🙂 e le rossana nei giorni che era in bona. avelle avute, le muh!

  21. Makegatsu Robot marzo 12, 2007 a 6:34 pm #

    Acid, son contento ke per una volta non m’hai confuso le cineserie con le giapponeserie come la mmerda col sushi, come disse Miyagi a Ralph Macchio. Tale morra è detta cinese ma è difatti stata diffusa dai giapponesi. Loro la kiamano “janken”. Si sa ke i giovani nipponici han copiato parekkio all’antica civiltà cinese, ma loro originariamente avevano già una morra ideologica ke prevedeva un dio serpente, un dio rospo e un dio lumaca ke in ordine di scala alimentare si annullavano allegramente. La lumaca era la nemesi del serpente per motivi assai misteriosi. Un pò come il sasso quando si fa pisciare sul culo dalla carta.
    Guarda ke tocca inventare x bestemmiare in questo paese in preda al clero!

  22. infrarosa marzo 12, 2007 a 7:05 pm #

    porco cane me n’ero scordata!!! io la morra la conoscevo con il nome di “rete sasso forbice”, per far fronte al problema anal-urinario appena accennato da makegatsu. infatti le forbici tagliano la rete che imprigiona il sasso che spacca le forbici. eureka! morra poi nella mia infanzia era il soprannome cattivissimo di una bambina che si chiamava maura e che aveva problemi di ritenzione idrica uretrale, un po’ come il cincinelli ma involontariamente. e i bambini la apostrofavano con un “morrrrraaaaa!” pieno di disprezzo. per quelli che “i bambini sono come i fiori del campo, bontà, regno di dio ecc”.

  23. Blimunda marzo 12, 2007 a 7:48 pm #

    >Ma tu l’hai finito? Certo che l’ho finito! Non ho dormito per quasi 2 mesi (io potevo giocare solo 3 ore per giorno, una nella mattina e due nel pomeriggio) pensando a come sarebbe, ma sono arrivata. E anch’io dopo insegnavo i segreti ai cugini… Ma la fase che mi piacevano di più nel gioco erano quelle con elicottero… Era un disastro quando lo perdevo!>L’unica cosa, segno della nostra superiore civilta’ rispetto alla
    vostra brasiliana (ah-ugh), che differisce e’ che da noi ci si giocava
    gia’ con il Sega Master System II. No, ma quando ho guadagnato il Master System (regalato da babbo natale, ho ancora la foto con lui che mi da il pacco), Alex Kidd era già un successo qua, tanto che il gioco è venuto nella memoria del console, come grande attrattivo.  Mi ricordo> Per caso avevi pure il giochino (da
    noi si chiamavano “giochini per il computer”) di Asterix, sempre per il
    Sega Master System? Pure quello, come arcade, era fenomenale.Mi ricordo di aver giocato Asterix, ma non ce l’ho. Invece ho dei giochi di Sonic, ma non mi piacevano tanto quanto Alex Kidd. Alla fine della mia “era Master System” io giocavo solo Shapes and Columns, che era la versione Sega di Bejeweled…Qualche mesi fa l’ho tolto del armadio per fare vedere alla mia cugina di 11 anni. Ha guardato un po’ e poi ha preso un libbro da leggere… Non si fa più bambini come anticamente.

  24. Blimunda marzo 12, 2007 a 7:49 pm #

    Acid:Smegma = ECATI!

  25. Blimunda marzo 12, 2007 a 7:54 pm #

    >”i bambini sono come i fiori del campo, bontà, regno di dio ecc”.Una volta facevo terapia in una bambina di 7 anni che aveva un problema leggero nelle gambe, e anche parlava con un certo problema di dizione. Nella mia stessa sala c’era una collega che faceva terapia a una bambina di 5 che non poteva camminare. Le due conversavano, quando la prima ha detto qualcosa sbagliata, tipo “probrema”. La seconda si è messa a ridere e dice: “Tu non sai parlare!”. La risposta secca: “Tu non sai camminare.”

  26. lozissou marzo 12, 2007 a 9:53 pm #

    Blimunda, sempre piu mitica. L’elicotterino gia’, se non sbaglio verde (da noi almeno). E la foresta, ricordo che era l’ottavo schema, con la motociclettina veloce. Che ricordi!
    I miei mi permettevano di giocarci solo mezz’ora al giorno, ma poi fini’ che mio babbo si appassiono’ talmente ad Alex Kidd (solo a quello, e in fondo anche io) che ci giocava sempre lui.
    In quanto lo hai finito? Mi sembra che il record di famiglia (forse proprio di mio babbo) sia stato in 28 minuti, dal primo all’ultimo schema.
    Ah, non era necessaria la palla da illusionista (che si trovava nel castello blu) per sapere le mosse della morra, quelle una volta imparate si ripetevano sempre uguale. Capolavori degli 8 bit.

  27. acidshampoo marzo 13, 2007 a 4:16 am #

    > io la morra la conoscevo con il nome di “rete sasso forbice”Bravissima! Anche per me la morra più logica è infatti quella del Mulino Bianco. Infatti qualcuno si ricorderà che fra le soprese delle merendine Mulino Bianco, c’era anche un mazzetto di carte per giocare a morra. Io mi sorpresi a trovare la rete invece della carta. Anzi no, non mi sorpresi, perchè io la morra l’ho conosciuta lì. Mi sono se mai sorpreso dopo, a pensare che quello che ha inventato la morra era così sdatto da cadere sul terzo simbolo: la carta! Un sasso contro una pagina della Gazzetta e vince la Gazzetta! Ma roba da matti.

  28. acidshampoo marzo 13, 2007 a 4:21 am #

    > eh bracco, e qui come ti sbagli, il mi’ nonno per esempio me nutriva a caramelle all’orzo e caramelle al mielePreciso.E, sempre parlando dei nonni, non bisogna dimenticare le immancabili caramelle al rabarbaro e quelle all’anice. Oltre ovviamente quelle oblunghe alla menta (per me tremende) con la cartina trasparente e verde alle estremità (uguali per tutte le marche).Ovviamente sto parlando di caramelle serie, non quelle in stick.Comunque per le caramelle al rabarbaro ci vado matto anch’io. E anche per il Rabarbaro Zucca.

  29. acidshampoo marzo 13, 2007 a 4:30 am #

    > La lumaca era la nemesi del serpente per motivi assai misteriosi. Un pò come il sasso quando si fa pisciare sul culo dalla carta.Ma non è che la logica della lumaca fosse per il fatto che magari drena le energie al serpente mentre dorme, e però non è commestibile per il serpente stesso?Mi viene in mente quel personaggio di He-Man, al soldo di Skeletor. Quello che con la bocca a ventosa che sfiniva gli avversari. Mi pare si chiamasse Lech, come Lech Walesa.

  30. acidshampoo marzo 13, 2007 a 4:33 am #

    Oh questi QUI?!

  31. acidshampoo marzo 13, 2007 a 4:41 am #

    Madonna in ‘Nip/Tuck’ (forse nuda)
    Ryan Murphy, creatore della popolare serie televisiva “Nip/Tuck”, dopo aver saputo che Madonna segue avidamente le puntate ha deciso di offrirle una parte. “Sto scrivendo qualcosa per Madonna. Mi hanno detto che è una fan dello show, mi piacerebbe farle qualcosa con Rosie O’ Donnell”. Fin qui la dichiarazione di Murphy. E subito un tabloid londinese aggiunge che Madge avrebbe già detto “sì” al progetto sebbene la sua parte preveda una scena di nudo. Ma prima di Madonna probabilmente vedremo in “Nip/Tuck” un’attrice famosa: Nicole Kidman, anch’essa fan della serie, avrebbe già firmato per apparire in un episodio. Anche Sandra Bullock sembra interessata ad una “ospitata”.(da rockol.it)

  32. Nicola marzo 13, 2007 a 8:44 am #

    Io mi vanto invece di non avere mai installato giochi nel PC, nè ho mai avuto consolle o playstation varie (brutti nerd!), sarà forse per rispetto dei giochi con la consolle di legno al bar.

  33. Bracco marzo 13, 2007 a 11:41 am #

    Io la Playstation me la faccio prestare da Baroccio. Non ho fatto altro tutta l’estate che giocarci. E di preciso quel giochino che devi scoppiare le palline colorate. Non so il nomedel gioco…

  34. DEATH 13 marzo 13, 2007 a 12:15 pm #

    @ BRACCO
    ” E di preciso quel giochino che devi scoppiare le palline colorate”
    BUST A MOVE…..BRACCO…..UN CAPOLAVORO….
    PECCATO PER LO SFRUTTAMENTO DEL MARCHIO UN PO ECCESSIVO…L HANNO SERIALIZZATO INSERENDOCI DI TUTTO TRA QUELLE BOLLE….(VEDI LE CARRUCOLE DI MERDA DEL CAPITOLO 3…LE ODIO)
    @ NICOLA
    “Io mi vanto invece di non avere mai installato giochi nel PC, nè ho mai avuto consolle o playstation varie (brutti nerd!), ”
    ODDIO QUANTO ME SCADI NEL PATETICO,PALAZZI…ODDIO ODDIO….
    QUESTA è UNA FRASE DA CENTRO SOCIALE….
    CON QUEL “VANTASSE” CHE SEMBRA RACCHIUDERE IN Sè UN DELIRIO D ONNIPOTENZA….PER COSI POCO POI…..ME LO SAREI ASPETTATO DAL DONATI UN COMMENTO COSI,NON DA TE….
    VOTO : -9
    MA PENSA TE….
    COME QUELLA CHE SE VANTAVA GIORNI FA D DIRE ANCORA OGGI CHE ALLE ULTIME ELEZIONI AVEVA VOTATO COMUNISTA….
    è UFFICIALE…. : DIO C è (KO!)….E HA I SUOI PUPILLI….
    MARRAttristato

  35. anfiosso marzo 13, 2007 a 12:34 pm #

    Questo (http://it.wikipedia.org/wiki/Smegma) è veramente porno. In italiano ho sentito dire “Quello cià la ricotta fra i coglioni” o roba del genere. Ma la ricotta non è tra i prodotti casearj citati. Dovrei mettercela?

  36. anfiosso marzo 13, 2007 a 12:36 pm #

    (Lo smegma nella foto sarà quello dell’estensore della voce?).

  37. Daiana marzo 13, 2007 a 6:48 pm #

    Gori ti volevo informare che ho ricomprato la pasta sfoglia per il dolce. la prossima volta che vengo te lo riporto che tanto ho bell’e visto che la tu mamma non c’ha voglia di farlo. Grande serata anche ieri sono stata bene parecchio. ma sappi che stanotte ho avuto gli incubi ripensando al culo nudo del ciccione.

  38. aristide1981 marzo 13, 2007 a 9:38 pm #

    caro signor Gori, bene bene bene … benebene benebene… come fanno i mitici Greggio e Iachetti. a parte che la morra è diffusissima anche nel mondo dei pargoli. si ricorda “prima la musica poi le parole”? c’era quel cittino che giocava alla morra, che mi pare lo stesso di quel film tedesco che si vide a casa della infrarosa…… lei andava di fuori per questo film. Pensi se c’era oleandro. ah, apposto. le caramelle d’orzo non alzano l’azotemia ma qualcos’altro……… tutti fremevano.

  39. aristide1981 marzo 13, 2007 a 9:41 pm #

    se mi posso permettere, dato che l’ho conosciuta l’altra sera a casa di acid, porgo un grande saluto a Galatina, con la speranza di rivederci presto e passare altre serate spensierate come la precedente….. aah ma lo smalto dell’altra sera ce l’hai sempre ?

  40. infrarosa marzo 13, 2007 a 10:17 pm #

    caro aristide, la mi’ mamma t’ha visto performare al circolo artistico e m’ha detto che anche il tuo smalto non è male!

  41. Nicola marzo 14, 2007 a 9:49 am #

    Caro Aristide, anche io ti ho visto performare e mi hanno detto che il tuo smalto nn era niente male. Devi solo curare di più l’aspetto armonico generale.

  42. Nicola marzo 14, 2007 a 10:06 am #

    Visto che stamani sn in una fase di fancazzismo acuto, sto rileggendo gli aurei esordi di questo blog, i primi post erano giornalieri, con l’ansia del Gori di dover scrivere tutti i giorni roba nuova, insomma un lavorone visto la qualità di tutte le cose pubblicate. Poi, c’erano i fotoritocchi della Lupo, che fa sempre piacere rivederli e infine tutte le merde che scrivono qui, a cominciare da quell’idrofobo del marra, che mi sta rompendo le palle perchè mi vanto di non aver installato giuchini nel pc. Ebbene marra, mi vanto anche di aver iniziato a frequentare i centri sociali e nn sai quante cose ti perdi a nn venirci stando tutto il dì a giocare ai giuchini. A proposito dei tempi che furono: il bigia tirò su una news letter, essenziali, ve la ricordate?

  43. infrarosa marzo 14, 2007 a 11:06 am #

    come no? mi dispiace che non c’è più! (che non ci sia, siiie)

  44. ... marzo 14, 2007 a 2:52 pm #

    penso di non aver mai letto così tante stronzate in vita mia, ma il mondo gira attorno alle serie tv e ad avere il culone talmente molle da sprare cazzate qua sopra?a che pro?non ci sono più i giovani di una volta, rimangono soltanto i giovinastri che si ingozzano dei soldi di papà e di mammà…un blog dovrebbe servire a dire qualcosa di importante, non ad esser mediamente aCIDI PERCHè IL SENTIMENTO DI APATIA/COMPENSAZIONE VA TENUTO AD UN LIVELLO ALTO…ma come cazzo fate?scrivete qualcosa di più sensibilizzante che di gente al mondo che crepa è piena e sicuramente con le vostre stronzate non cambiate nulla.
    rabbrividisco davvero.

  45. Nicola marzo 14, 2007 a 3:03 pm #

    Son contento che rabbrividisci! Evidentemente la funzione sociale del blog del Gori c’è. Oh che son modi di esprimersi codesti? A me delle serie televisive nn è che mi interessa molto, anzi nulla, ma la fame nel mondo è tutta un’altra dimensione. Te che fai di sensibilizzante? Tieni un blog sui cittini del biafra?

  46. acidshampoo marzo 14, 2007 a 3:30 pm #

    Ciao “…”Anche se il tuo intervento non è certo morbido nei miei confronti, devo ammettere l’ho davvero apprezzato. Certo, appena l’ho letto ci sono rimasto male (e questo credo sia comprensibile), ma poi ho pensato che in quello che hai scritto ci sia un messaggio importante e di sensibilizzazione, la spina bifida, le cose. Beh, sai che ti dico? Ti dico che era l’ora che qualcuno mi desse una bella svegliata e, invece di aggiungere nuove cazzate alle cazzate già scritte, scrivesse qualcosa di intelligente e propositivo. Sei stati duro con me, certo, ma direi anche “giustamente duro”. Ora mi lecco le ferite, ma t’assicuro che la tua lezione è servita e non la scorderò tanto facilmente.

  47. acidshampoo marzo 14, 2007 a 3:32 pm #

    > Gori ti volevo informare che ho ricomprato la pasta sfoglia per il dolce. la prossima volta che vengo te lo riporto che tanto ho bell’e visto che la tu mamma non c’ha voglia di farlo.Non è che non c’ha voglia di farlo. E’ che quelle sfoglie che ha trovato della Cameo farebbero passare la voglia a chiunque. Praticamente sono appena la somma di due diplomatici o millefoglie da pasticceria, in versione pasta singola. C’è da capilla! Con un paio di praci di sfoglie tipo quelle che portasti te, è una soddisfazione fare la crema secondo la tu ricetta.

  48. Bracco marzo 14, 2007 a 5:17 pm #

    Vorrei dire 2 parole a favore di Acid contro il commentatore misterioso che afferma che qui si spari cazzate. A meno che tu non sia uno di qui de blog che scrive in anonimo, dicci chi sei. Tipo nome, cognome, codice fiscale e artita iva dell’azienda. E poi..detta tra noi…ma il blog di chi è? Il tuo? Ci possiamo scrivere quel che ci pare o serve il tuo permesso?
     
    Roba da matti.

  49. lozissou marzo 14, 2007 a 6:18 pm #

    A me, di questa ipotenusa, ha fatto impazzire soprattutto il finale. Dico davvero. Del resto, Acid, mica ti stupirai?

  50. acidshampoo marzo 14, 2007 a 6:19 pm #

    > A proposito dei tempi che furono: il bigia tirò su una news letter, essenziali, ve la ricordate? Newsletter finita per a causa del comportamento de, che novità, Lozissou.Diversi utenti si ruppero i coglioni perchè lui replicava a mille mail separatamente, magari rispondendo con 1 o 2 parole per ogni mail. Della serie, quando la netiquette è un’opinione.E io che cercavo di ravvivarla in tutti i modi possibili. E lui che remava contro. E alla fine vinse lui.E la cosa che fa incazzare è che scommetto che lui nemmeno si ricorda.

  51. acidshampoo marzo 14, 2007 a 6:25 pm #

    > Questo (http://it.wikipedia.org/wiki/Smegma) è veramente porno. In italiano ho sentito dire “Quello cià la ricotta fra i coglioni” o roba del genere. Ma la ricotta non è tra i prodotti casearj citati. Dovrei mettercela?Maro’, una pagina veramente tremenda!!! Specie la cosa finale del fetish dello smegma! Che però – butta via – dicono che è meno infettivo della coprofagia.

  52. acidshampoo marzo 14, 2007 a 8:14 pm #

    > A me, di questa ipotenusa, ha fatto impazzire soprattutto il finale. Dico davvero. Del resto, Acid, mica ti stupirai?Nel tuo caso non mi stupisco MAI.Sia le volte in cui riconosco le tue preferenze, sia le volte in cui non le riconosco, perchè in quei casi so che c’hai attivata la modalità “gusti a casaccio”, che ogni tanto te s’accende da sè.

  53. ilmarinaio marzo 14, 2007 a 8:54 pm #

    ma come cazzo fate?scrivete qualcosa di più sensibilizzante che di
    gente al mondo che crepa è piena e sicuramente con le vostre stronzate
    non cambiate nulla.
    Caro …, ma come fai a giudicare un gruppo di persone così alla
    svelta?  sei bravo, eh!  per mio gusto personale ti dico una
    cosa:  la nostra vita non finisce su questo blog, anche noi
    lottiamo per quello in cui si crede e ci vengono dal mondo ogni giorno
    mille rompimenti di coglioni.  le nostre stronzate
    questo cambiano:  che ci danno un po’ di relax.  almeno non
    ci viene la tentazione di andare al giro a pestare i coglioni della
    gente a caso, come fai te.

  54. DEATH 13 marzo 14, 2007 a 10:32 pm #

    @ NICOLA
    “infine tutte le merde che scrivono qui, a cominciare da quell’idrofobo del marra, che mi sta rompendo le palle perchè mi vanto di non aver installato giuchini nel pc. Ebbene marra, mi vanto anche di aver iniziato a frequentare i centri sociali e nn sai quante cose ti perdi a nn venirci stando tutto il dì a giocare ai giuchini.”
    1-E CHI T HA DETTO CHE IO LO FO?? ERA SOLO IL MODO D ESPRIMERTI CHE ME DAVA NOIA….MA CHI TE STA ROMPENDO LE PALLE??MA CHE SEI IMBECILLE,PORCA MADONNA??
    MA CHE CAZZO AGGREDISCI?? CONTROBATTI PIUTOSTO,O AVARO DE IDEE CHE NON SEI ALTRO…..UN BLOG SERVE ANKE A QUESTO NO??
    NON A VANTARSI DEL NIENTE….
    PATETICO IMBECILLE DEL CAZZO.

  55. DEATH 13 marzo 14, 2007 a 10:33 pm #

    AZZ ME SO PERSO LO SFOGO DE QUEL CHE SE FIRMA “…”
    UN BEL FENOMENINO….
    CHI SARà?? CARUSO?? O IL SUO PASSAMONTAGNA MAGICAMENTE ANIMATO DAI BUONI SPIRITI DELLA SINISTRA SOVVERSIVA LOTTANTE??
    MARRA

  56. lozissou marzo 15, 2007 a 1:59 am #

    Io ho fatto finire essenziali? O questa poi ndo l’enventa? Iiiiiiiih, ma che t’ho fatto…

  57. acidshampoo marzo 15, 2007 a 4:12 am #

    > Io ho fatto finire essenziali? O questa poi ndo l’enventa? Iiiiiiiih, ma che t’ho fatto…No, ovviamente la colpa è soprattutto della poca motivazione e del poco amore della gente per le cose, però diciamo che te desti un po’ la scusa.

  58. lozissou marzo 15, 2007 a 4:51 am #

    Oh, ma che feci? Mica – ovviamente – ricordo alcunche’. Stavolta non e’ disattenzione e sciatteria, sono proprio i neuroni che stanno facendo le valigie, anzi sono gia’ oltre la soglia.
    Oggi ho letto 300 in libreria: davvero bello, anche se un tantino difficile in inglese. Meno male che Miller, anche in italiano, mi ipnotizza sempre piu’ a livello visivo. Dai Zach, che per me vien fuori del bono parecchio.

  59. acidshampoo marzo 15, 2007 a 4:56 am #

    Lozissou, te scritto nel messaggio prima quello che facevi.300 nel primo weekend di programmazione negli USA ha incassato uno sfracello: 70 milioni dollari.Un film che invece mi preoccupa tantissimo è Le Colline Hanno Gli Occhi II, in uscita da noi quando esce anche La Terza Madre. Ti dico solo che non ci sono i sopravvissuti del primo film, ma che i protagonisti ex-novo sono un manipolo di militari.

  60. lozissou marzo 15, 2007 a 6:00 am #

    Figurati che io non ricordo manco d’averci partecipato, a essenziali. Scusate.
    Ma perche’ t’aspetti qualcosa da Le colline hanno gli occhi 2? Io punto. Non so che data sai, ma La terza madre uscira’ a Halloween. Ultima “freschissima” notizia. Ho visto un promo di tre minuti e:
    1) promette bene stavolta; 2) ci sono aguattato giu’ a chioccare con quel pugnale.

  61. acidshampoo marzo 15, 2007 a 6:52 am #

    > Figurati che io non ricordo manco d’averci partecipato, a essenziali. Te fai danni, poi rimuovi, che è peggio ancora del danno in sè.Da Le Colline Hanno Gli Occhi 2 mi aspetto qualcosa visto che produzione è sempre di Craven. Che non è garanzia di qualità, certo, però…Comunque lui, questa volta, è anche autore della sceneggiatura insieme al figlio. Un po’ come i Facchinetti a Sanremo.

  62. caramelleamare marzo 15, 2007 a 8:34 am #

    scrivete qualcosa di più sensibilizzante che di gente al mondo che
    crepa è piena e sicuramente con le vostre stronzate non cambiate nulla.rabbrividisco davvero.scusa

  63. caramelleamare marzo 15, 2007 a 8:41 am #

    Ebbene marra, mi vanto anche di aver iniziato a frequentare i centri
    sociali e nn sai quante cose ti perdi a nn venirci stando tutto il dì a
    giocare ai giuchinit’arrapano eh, i centri sociali, vero palazzi?

  64. Nicola marzo 15, 2007 a 9:00 am #

    > t’arrapano eh, i centri sociali, vero palazzi?Proprio così. E da quando ho fatto questo outing mi sento meglio.

  65. Nicola marzo 15, 2007 a 12:05 pm #

    Confermo anche io, lozissou oltre a partecipare a essenziali, fece un casino della madonna, rispondendo con più di 100 mail al giorno anche solo per dire… buongiorno a tutti, mi sono svegliato e cose de sto genere!!! 😉 nn ti ricordi veramente di essenziali?

  66. GB marzo 15, 2007 a 1:30 pm #

    Però dovete ammettere che “essenziali” per com’era concepito non era un’idea peregrina. No?

  67. Nicola marzo 15, 2007 a 1:49 pm #

    Ma… più che peregrina è che, non me ne voglia l’ideatore, non aveva nulla di sistematico come il blog del Gori e questo, più che il Donati, ne ha decretato la fine. Comunque fu una bella e lodevole idea. Poi a dirla tutta mancavano i simpaticoni che popolano ‘sta community.

  68. acidshampoo marzo 15, 2007 a 3:02 pm #

    > Però dovete ammettere che “essenziali” per com’era concepito non era un’idea peregrina. No?Per niente! L’idea era veramente spettacolare, compreso il sito che faceva da “quartier generale”, dove uppare musica, foto, scritti, ma anche sondaggi (te lo ricordi quello “a chi somiglia Camillo?”). Solo che quando vedi che la gente si scoraggia solo per il fatto che deve perdere due minuti a registrarsi, veramente ti cadono i bracci.

  69. acidshampoo marzo 15, 2007 a 3:08 pm #

    Il Palazzi che è una vita che è infojato da centri sociali et similia. C’ha messo una vita a confessarselo. Quanto ci metterà a capire che la Rossella è robba mia?Comunque me lo ricordo girovagare per Arezzo Wave, a guardare tutto dall’alto verso il basso, a commentare sarcastico ogni citta freak, tossica, drop-out, punkabbestia, alternativa etc. “Eheheh… puttane, fate schifo… sporche costì, schifose…”. Ma però c’aveva il cazzo in tiro mentre lo diceva e comunque lo diceva a voce bassa che aveva paura che se lo sentivano lo picchiavano.Il Palazzi è uno che va in Chiesa e prega Dio perchè gli faccia incontrare una coppia scambista che lo adotti come terzo.

  70. Nicola marzo 15, 2007 a 3:23 pm #

    Le punkabbestia, sono le uniche che non mi infoiano per nulla, con i loro labrador puzzolenti. Il resto ci sta tutto. Peccato che quest’anno non potro’ andare allo spico stage del pionta a vedere tutte quelle puttanelle che fumano e la danno sotto le tende e dietro agli ulivi. Era la mia passione, vederle lì sbracate, mezze gnude, con i tanga viola o fucsia e senza reggiseno, con l’abbronzatura della 3 giorni aretina (Tipo i froceinne dopo le riprese di arrapaho) e le piante dei piedi nere per via che hanno i sandali scalcagnati dietro, che danno quel che di sciatto.

  71. acidshampoo marzo 15, 2007 a 3:47 pm #

    Commento capolavoro, Palazzi! M’hai fatto morì!Praticamente sei l’assassino che getta la maschera e confessa tutto alla fine del film. E sì che fino allora era una personcina così rispettabile.Impossibile non citare in questo caso Bianca di Nanni Moretti (il più bel film della storia del cinema) e te l’hai fatto.E io invece ti dico che Gino all’ultimo momento ha perso il posto. L’estate del ’60, c’è il governo Tambroni, dei disordini a Reggio Emilia, cinque o sei cittadini uccisi dalla polizia, e Gino era triste. Trova una bella ragazza e se ne vanno in Sicilia, in un piccolo villaggio nel cuore del Mediterraneo: il sole, l’amore, lo iodio, il corpo. Quando tornerà a Milano, alla fine del mese, avrà in tasca a malapena gli spiccioli per il filobus. Ma anche un foglietto, sul quale ha scarabocchiato alcune note, queste…

  72. Nicola marzo 15, 2007 a 5:55 pm #

    Ma ‘sta cosa nn l’ho mai troppo nascosta! Cmq, tra le categorie di donne di arezzo onda, ci sono quelle al pionta che si diceva prima, che si fanno scopare dagli sciamani, che vedono come il loro guro, da cui si aspettano chissà quale profezia e poi se magari ci parli sembrano degli handicappati, e poi ci sono, che pure mi eccitano, quelle che briache o finte, ballano a piedini gnudi tra il piscio, i vetri delle bottiglie, la merda e la polvere, estasiate da non so quale cazzo di gruppo che non conosce nessuno (e nemmeno loro) di cui a stento fanno finta di canticchiare il ritornello, tra piroette morbose e sbaciucchiamenti al vecchio sciamano del cazzo di turno. Ecco io nella vita velevo fare lo sciamano ad arezzo wave, vestirmi come piero pelu’ tutti giorni e possedere carnalmente le scalcagnate in cambio di uno spino e di due frasi dei baci perugina o di Allende.

  73. ilmarinaio marzo 15, 2007 a 7:00 pm #

    che trailer.. bellissimo, ‘sto film bisogna che lo veda.

  74. Daiana marzo 15, 2007 a 7:57 pm #

    Praticamente sono appena la somma di due diplomatici o millefoglie da pasticceria, in versione pasta singola.
    E’ si in effetti sono un pò tirchi alla cameo. Cmq di alla mara di fare quella con la sua crema che ci vogliono 5 minuti e non è male. Poi la prossima volta che vengo ti porto quelle giuste. Ne ho comprate un treno per la paura che finissero di nuovo!

  75. caramelleamare marzo 18, 2007 a 10:12 am #

    Ma… più che peregrina è che, non me ne voglia l’ideatore, non aveva
    nulla di sistematico come il blog del Gori e questo, più che il Donati,
    ne ha decretato la fine.PALAZZI, SE C’E’ DI MEZZO IL DONATI, QUALUNQUE COSA SUCCEDA LA COLPA E’ SUA, e va punito

  76. caramelleamare marzo 18, 2007 a 10:19 am #

    > t’arrapano eh, i centri sociali, vero palazzi?Proprio così. E da quando ho fatto questo outing mi sento meglio.mi fa piacere palazzi. ora siamo di nuovo amici? io l’avevo capito che te avevi buttato la frase sui centri sociali coe se niete fosse, ma sotto ti pesava e speravi che qualcuno raccogliesse l’invito.

  77. caramelleamare marzo 18, 2007 a 10:28 am #

    Ma anche un foglietto, sul quale ha scarabocchiato alcune note, queste…
    “quando sei, qui con me, questa stanza non ha piu pareti , ma alberi, alberi infiniti quando sei qui vicino a me, questo soffitto viola no, non esiste piu…..”

  78. caramelleamare marzo 18, 2007 a 10:33 am #

    palazzi, questi commenti sull’arezzo wave che hai sempre vissuto, sono spettacolari e commoventi. personalmente pero devo dire che ora le citte di arezzo wave che vogliono un citazione di allende prima di farsi scopare perche senno sembra che sono puttane, e invece loro non lo sono, mi fanno senso all’idea d’avvicinammici fisicamente. secondo me sono tutte piu sfatte di quello che sembra.

  79. acidshampoo marzo 20, 2007 a 6:55 am #

    > palazzi, questi commenti sull’arezzo wave che hai sempre vissuto, sono spettacolari e commoventi. Assolutamente d’accordo. Infatti qua il Palazzi dovrebbe scrivere ogni 3 per 2, vista la qualità dei suoi interventi. E invece ci priva del piacere mettendo avanti sempre lei: l’ambizione lavorativa nella troposfera tentacolare della telefonia.Voglio che pubblicare dei post del Palazzi diventi la regola: la sua visione del mondo, le sue manie, i suoi isterismi, le idiosincrasie, le sue cremine per il contorno occhi!

  80. Nicola marzo 22, 2007 a 2:05 pm #

    Ma quale ambizione lavorativa, è la necessità della sopravvivenza materiale che mi spinge verso i tentacoli della telefonia. Cmq, sono deciso a cambiare vita, latitudine e abitudine. Ho comprato un loft in zona gianicolo e  faccio della vendita di gerani la copertura per la mia reale attività: affitto emozioni ad alcolisti e anoressici senza possibilità di resa. L’attività rende molto per adesso, conto di aprire una filiale a Milano entro settembre. Tra i gadget prevedo presto d’inserire a catalogo fiche di plastica.

  81. acidshampoo marzo 22, 2007 a 6:19 pm #

    Palazzi, ma com’è che da un pezzetto, qualsiasi cosa tu scriva, mentre la leggo c’ho in testa la voce di Cerruti che la pronuncia? Comunque lui non direbbe mai “fiche” ma “ficche”. Ma una frase come “affitto emozioni ad alcolisti e anoressici senza possibilità di resa”, lui te la ruberebbe e ci costruirebbe una canzone intorno solo per poterla pronunciare.

  82. caramelleamare marzo 24, 2007 a 9:41 am #

     Ho comprato un loft in zona gianicolo e  faccio della vendita di gerani la copertura per la mia reale attività
    come alan ford

  83. acidshampoo marzo 24, 2007 a 3:29 pm #

    > come alan fordPerò! Preparato! Per la precisione: fra la quinta e la sesta strada di New York.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: