Sanremo 57 – I big (seconda serata)

2 Mar

Albano – Nel Perdono (clicca QUI)

Parte come una marcia funebre, paro paro, per virare in una sorta di colonna sonora per il finale de Il Gladiatore. Tutta l’orchestra impegnata, un budinaio internazionale, le bighe, i centauri! Però ho apprezzato. Il testo ecumunico tradisce lo Zero più recente, coautore col figlio di Albano. La performance del cantante di Cellino è la sua migliore da un pezzo a questa parte.

Voto: 6

Gianni E Marcella Bella – Forever (clicca QUI)

Lui parte ruvido alla Roger Taylor, poi arriva la sorella a calmarlo e mediare con la platea dell’Ariston. L’esito è una canzone che più natalizia non si può, ma chissà se questi due spocchiosi alienati se ne sono accorti. Però il pezzo fà presa e ha pure il suo perchè. Perfetto per la reclame delle Assicurazioni Generali. Inutile dire che dai due mi aspettavo molto di meno.

Voto: 6 e mezzo

Fabio Concato – Oltre Il giardino (clicca QUI)

Come intuibile, la solita canzone di Concato. Che lui sa scriverne una sola, ma però è sempre bella. E’ la storia di un cinquantenne che perde il lavoro, l’unica cosa che lo definiva, quindi deve reinventare se stesso. Le volte che Concato ha incrociato temi sociali, ha fatto meglio di tanti cantautori impegnati tout-cour. Certo però che quando canta fà effetto: occhi a salvadanaio, tic a tutto spiano, bocca tirata da mangiatore d’amido, denti fumo di londra, visus ridotto, parestesie, disartria, allucinazioni extracampali.

Voto: 7

Johnny Dorelli – Meglio Così (clicca QUI)

C’è da dirlo che Dorelli è una leggenda? Lui da sempre predilige le virgole ai punti esclamativi, un crooner di una classe e di una sobrietà innate. Disincantato ed ironico, a proprio agio in qualsiasi contesto. La sua interpretazione è servita da una canzone potabile, ma senza particolari guizzi, nè nella melodia, tanto meno nel testo. Però la canta lui e tanto basta.
Ah, dimenticavo: ai giovani che non apprezzano Dorelli auguro di schiantarsi con la macchina qualche sabato notte.

Voto: 7

Amalia Grè – Amami Per Sempre (clicca QUI)

Con un look a metà fra Billie Holiday e Pierrot, la Grè porta esattamente il pezzo che ti aspetti, il manifesto del suo stile. Grazie o a causa del suo particolare timbro, dopo il suo album d’esordio appaiono già prevedibili i suoi pezzi per i prossimo vent’anni. Se la tira da morire, ma la canzone ha una sua eleganza e non sfigura. E poi ci sono dei si bemolle spettacolari!

Voto: 6 e mezzo

Paolo Meneguzzi – Musica (clicca QUI)

Secondo una recente ricerca della Lipu, Paolo Meneguzzi era l’unico cantante italiano a non averci una canzone dal titolo Musica. Ecco, ora ce l’ha. Questo Tiziano Ferro con meno cromosomi, porta in gara un pezzo di cui non si sentiva il bisogno, ma che penso cambierà radicalmente il modo di sedersi nei puff.

Voto: 5

Paolo Rossi – In Italia Si Sta Male (clicca QUI)

Il pezzo è un inedito di Rino Gaetano. E siamo sempre lì: questi tentativi d’umorismo naif io non li capisco. Dovrebbe esserci della satira ma io non ce la vedo. E se ce la vedo la trovo scarsina forte. Ma forse è solo una canzone umoristica. Ok, ma è un umorismo troppo avanti per me. Certo che l’interpretazione di Paolo Rossi rende godibile questo pezzo poco riuscito, ma comunque non dannoso.

Voto: 6

Stadio – Guardami (clicca QUI)

La storia è semplice: lei sta con un altro ma ama lui. Ma lui le offre solo sesso, sesso, sesso. Però è corretto e le dice di tornare dall’altro, che poi è il titolare della coppia. Come dire: “Torna dall’altro ad annoiarti. E’ giusto così.” Però poi ci ripensa e gli dice che anche il sesso non è male. E’ da Riderà di Little Tony che quest’andazzo si ripete. Un pezzo cantato come un peso sulla coscienza rock, come un “ti copulo ma te la faccio pesare”. Curreri canta come Vasco Rossi, ma è vero anche il contrario quindi pari e patta.

Voto: 6

Tosca – Il Terzo Fuochista (clicca QUI)

Un pezzo teatrale, più recitato che cantato. La scorza è di Vinicio Capossela, ma il cuore è tale e quale quello di Gabriella Ferri. Un progetto ambizioso e lontano dalla tradizione sanremese, ma con un tiro notevole. Una canzone popolare ma colta, trascinante, d’atmosfera, comunicativa. Ce ne fossero di artisti di nicchia che all’occorrenza sanno mettersi alla pari della platea generalista, pur conservando la propria identità. Il premio della critica è suo.

Voto: 7

 

Velvet – Tutto Da Rifare (clicca QUI)

Il rogito è uno strumento legale usato per trasferire un diritto. Il rogito è meglio noto come il metodo di trasferimento del titolo di proprietà di un bene immobiliare da un individuo ad un altro. Tuttavia, per concezione generale, i tribunali e qualunque conferenza accademica concorda sul concetto di rogito.

Voto: 6

—————–

QUI una canzone che era stata presentata per questo Sanremo, ma è stata cassata da Baudo, direttore artistico. Merita un ascolto, perchè è qualcosa che va al di là dei confini del trash. Si intitola Fundanela ed è di Momo, artista romana naif coautrice di Che Bella Gente di Simone Cristicchi (bella gente davvero). Una di quelle che “mi interessa fare tutto un discorso su”, il teatro-canzone, il brainstorming, lo sturmundrang, il kammerspiel, i krauti e il kebab.

Annunci

58 Risposte to “Sanremo 57 – I big (seconda serata)”

  1. DEATH 13 marzo 2, 2007 a 1:08 am #

    HO APPENA VISTO E SENTITO SU YOU TUBE LA CANZONE DI FABRIZIO MORO “PENSA”…
    SEGUIRò IL SUO CONSIGLIO E NON SPARERò (SU DI LUI)…
    MI CHIEDO COME FA AD ESSERE ARRIVATO SUL PALCO DELL ARISTON…
    (POI M ACCORGO CHE C è ANKE DJ MERDESCO – TRA I BIG POI – E L INSOPPORTABILE CONCATO,E MERDAUDO ALLA 49ESIMA EDIZIONE  PRESENTATA,E QUEL TERRONE ARROGANTE,VIOLENTO,CAFONE E INSOPPORTABILE CHE BERCIA PURE DI AL BAGNO… E ALLORA NON MI STUPISCO +)
    FORTUNA CI SONO TOSCA E DORELLI….MENO MALE VAH
    IL RESTO è DA METTERE ALL INDICE…
    HO VISTO POI IL LINK DI cristICCHI (KIARAMENTE LA RADICE “crist-” LA METTO PICCOLA…NON PORTASSE ROGNE..)
    ECCESSIVAMENTE TEATRALE LA SCENA FINALE,RIDICOLO COME è CONCIATO CON QUELA CESPA DE CAPELLI…
    MA CONFERMO LA PRESENZA DI 3-4 FRASI DA BRIVIDI NEL TESTO….
    LO SALVO…
    MEJO LUI DE PRODI
     
    MARRA

  2. infrarosa marzo 2, 2007 a 1:15 am #

    MOMO GRAZIE DI ESISTERE! questa canzone trash mi ha risolto la vita. ho avuto un partner che per tre anni SERIAMENTE ha tentato di convincermi della sua capacità di meditare intensamente e aprire e chiudere la propria fundanèla, incazzandosi per il mio divertito sbeffeggiarlo (lo facevo senza manco troppa cattiveria). questa canzone è la mia vendetta!!! voglio dire, la ragazza e la canzone mi fanno schifo, ma proprio vedere che si parla della fundanèla in questi ambiti in modo carino, infantile, semplice e, oh! anche simpatico/serio in fondo, beh, questo mi tranquillizza nel profondo. bravi, bravi, tenetevela voi la fundanèla, attenti che preciso mentre la aprite non ci ficchi io di slancio una piccozza dentro se mi girano di molto i coglioni!

  3. acidshampoo marzo 2, 2007 a 2:18 am #

    Infrarosa, allora se hai gradito ti segnalo QUI la pagina personale di Momo su MySpace, dove ci sono altre sue canzoni da ascoltare. QUESTO invece è Momoart, la pagina del suo gruppo.Comunque la piccozza nella fundanela m’ha fatto schiantare e ci sta tutta. Buona per un Brodolini.

  4. acidshampoo marzo 2, 2007 a 2:28 am #

    > FORTUNA CI SONO TOSCA E DORELLI….MENO MALE VAHDorelli speravo ti garbasse, infatti. A parte il fatto che Swingin’ è uno dei pochi album che ho comprato negli ultimi anni subito appena uscito. Ma per me è bello ritrovare uno degli attori più stramitici della commediaccia (ma nemmeno troppo accia) degli anni ’70 e ’80. Film con cui ho familiarità fin dall’infanzia e, azzardo, ce l’hai anche te. Dal secondo episodio di Occhio Malocchio Prezzemolo E Finocchio a Vediamoci Chiaro ad Arriva Dorellik a La Presidentessa a Tesoro Mio al geniale A Tu Per Tu, dove per bravura si magna anche Paolo Villaggio con cui fa coppia. Un grande.

  5. dj nepo marzo 2, 2007 a 9:07 am #

    l’unico torto di dorellik, è quello di aver sottratto al cinema, a certo cinema di genere, la mia Gloria Guida(mi)…
    anyway, tornando ai bau, sì. si spera prima… giugno-luglio… anche se, per come vanno spesso le cose, non è difficile immagire uno slittamento autunnale (ma speriamo di no).
    a bientot.
     

  6. Laura marzo 2, 2007 a 9:51 am #

    Tosca mi è piaciuta molto, la sua canzone potrebbe essere tranquillamente di Capossela.
    Mi è piaciuto anche Milva e Silvestri.
    Cristicchi 1? A me non era dispiaciuto.

  7. Quadrilatero marzo 2, 2007 a 10:36 am #

    Ora però voglio un pronostico su chi vincerà.Finalmente uno che ha dato un basso voto a quel cespuglioso di Cristicchi.Fabrizio Moro invece è da uccidere per come s’è vestito.Aò! Ma siamo al festival! Che ti credi d’essere al mercato? Composto ed elegante, non scazzato e spettinato.

  8. acidshampoo marzo 2, 2007 a 11:06 am #

    > Ora però voglio un pronostico su chi vincerà.
    Mmmhhh… non è facile. Dovessi fare tre nomi ti direi: Cristicchi, la Ruggiero e Silvestri. Forse anche gli Zeroassoluto. Però non c’azzecco mai. Ottima però la scelta di non rivelare le classifiche dopo la prima esibizione, come succedeva da un po’ di anni a questa parte, con la promessa di rivoluzioni possibili nel risultato che poi non c’erano mai.Voglio anche i tuoi nomi, Quadrilatero! Te chi pensi possa vincere?

  9. acidshampoo marzo 2, 2007 a 11:09 am #

    > l’unico torto di dorellik, è quello di aver sottratto al cinema, a certo cinema di genere, la mia Gloria Guida(mi)…Però preparati a vedere a rivedere l’Edwige Fenech in Hostel 2. Tra l’altro nella parte, gloriosa, dell’insegnante.> anyway, tornando ai bau, sì. si spera prima… giugno-luglio… anche se, per come vanno spesso le cose, non è difficile immagire uno slittamento autunnale (ma speriamo di no).DjNepo, c’è verso che tu ti sbottoni di più? No perchè mo’ hai tirato la sassata e io per i prossimi mesi vorrei sognare su qualche titolo!

  10. acidshampoo marzo 2, 2007 a 11:11 am #

    > Mi è piaciuto anche Milva e Silvestri.Milva mi ha sorpreso al Dopofestival. Me la immaginavo una rintronata totale stile Patty Pravo e invece ha la sua discreta lucidità e senso delle cose.

  11. Bracco marzo 2, 2007 a 11:12 am #

    Dato che il festival non lo guardo vado un po’ in ferie dallo Sgargabonzi.Quando finisce ‘sta palla di festival???
     

  12. infrarosa marzo 2, 2007 a 12:10 pm #

    oh gori, sta canzone fundanèla non mi esce dalla testa! mi fa pensare ai prozac+ di acidoacida, che – deridetemi – è una canzone che ai tempi mi è piaciuta tantissimo!

  13. acidshampoo marzo 2, 2007 a 1:11 pm #

    Notizia per tutti i Nip/Tuck-ofili:(copio da telesimo.it)Nicole Kidman guest star della prossima stagione della serie! Nicole Kidman farà un’apparizione straordinaria nella prossima stagione di Nip/Tuck. L’attrice ha proposto la sua partecipazione al creatore della serie Ryan Murphy, regista del suo ultimo film, “Need”, che ha accettato entusiasta. “Stavo parlando con Nicole e lei mi ha chiesto quando le avrei scritto una parte per Nip/Tuck. Così ho pensato di creare un personaggio con un brutto naso come quello di Virginia Woolf che la Kidman aveva già indossato in The Hours”. Nicole ha così accettato di impersonare una paziente che si sottopone ad un intervento di chirurgia per rifarsi il naso. Siamo sicuri che Dylan Walsh e Julian McMahon ne saranno felicissimi!

  14. dj nepo marzo 2, 2007 a 1:13 pm #

    (bau::news)
    credimi, titoli non ne conosco. nemmeno uno. aspettiamo tutti con impazienza qualche scoop…
    quanto ad hostel 2, non vedo l’ora.
    hola!

  15. DEATH 13 marzo 2, 2007 a 1:57 pm #

    “oh gori, sta canzone fundanèla non mi esce dalla testa! mi fa pensare ai prozac+ di acidoacida, che – deridetemi – è una canzone che ai tempi mi è piaciuta tantissimo! ”
    NON SEI L UNICA INFRAROSA…NON SEI L UNICA…
    RICORDI UNIVERSITARI….
    IN CASA MIA PIACEVA A 3 SU 4 E S ASCOLTAVA SEMPRE 3 VOLTE AL GIORNO TUTTI I GIORNI…..
    ADDICTED
    MARRA ^__^

  16. acidshampoo marzo 2, 2007 a 2:23 pm #

    A questo e al post precedente, dopo la pubblicazione, ho aggiunto via via i link ai filmati usciti su YouTube. A questo punto mancano solo Albano, Dorelli, Mango e Tosca. Appena escono aggiungo anche quelli.Chi si è perso il Festival e voglia darci un’occhio…

  17. acidshampoo marzo 2, 2007 a 2:33 pm #

    > credimi, titoli non ne conosco. nemmeno uno. aspettiamo tutti con impazienza qualche scoop… Sì, infatti anche bazzicando IcePink non avevo letto ancora rivelazioni di sorta. Mentre mesi prima dell’uscita de La Malavita, già furono rivelati un paio di titoli (Il Corvo Joe e Revolver)…Io spero ci sia Kate Moss, magari con un testo diverso, visto che non garbava al Bianca.> quanto ad hostel 2, non vedo l’ora. Anche io! E c’è pure Ruggero Deodato (il regista di Cannibal Holocaust) che fa una parte, nonchè il grandissimo Luc Merenda! Il film esce da noi il 22 giugno, mentre QUI trovi il trailer in italiano.

  18. acidshampoo marzo 2, 2007 a 2:38 pm #

    > oh gori, sta canzone fundanèla non mi esce dalla testa! mi fa pensare ai prozac+ di acidoacida, che – deridetemi – è una canzone che ai tempi mi è piaciuta tantissimo! Non so se lo sai, ma un’altra canzone cassata da Baudo è stata quella del Bianconi, scritta per Irene Grandi.

  19. mato marzo 2, 2007 a 3:07 pm #

    acid.. tieni conto che la canzone di paolo rossi era stata scartata da rino gaetano.. e probabilmente c’era una ragione (l’ho sentita solo di sfuggita sul taxi.. mi sembra non valga nulla)..
    per questo trovo sia un’operazione da stronzi..

  20. acidshampoo marzo 2, 2007 a 6:15 pm #

    > acid.. tieni conto che la canzone di paolo rossi era stata scartata da rino gaetano.. e probabilmente c’era una ragione (l’ho sentita solo di sfuggita sul taxi.. mi sembra non valga nulla)..Che poi spesso fra gli “scarti” ci sono delle perle (vedi le due demo che mi segnalasti di Caputo e quella di Pezzali, ma ci metto anche Solve My Mistery degli Oasis e Kate Moss dei Baustelle). Però non era questo il caso. E tutti fino all’ultimo momento ad attendersi il capolavoro! Ma come? Bastava leggere il testo, diffuso già settimane prima, per capire che quella canzone veniva fuori una chiavica in ogni caso. Vuoi mettere Rossi con Jannacci nel ’93, con la canzone I Soliti Accordi? Non c’è paragone.

  21. Quadrilatero marzo 2, 2007 a 6:22 pm #

    > Voglio anche i tuoi nomi, Quadrilatero! Te chi pensi possa vincere?Io tifo per Tosca ma calcolando che la giuria di qualità (30%) voterà Tosca e Cristicchi e il pubblico a casa (20%) voterà Cristicchi,  Zeroassoluto e Silvestri, la mia classifica è: 5) Zeroassoluto 4) Ruggiero 3) Tosca 2) Silvestri 1) Cristicchi, con mio sommo dispiacere (per l’essere che la canta, non per la canzone).Ultimi Velvet e Mazzocchetti.> Dorelli […] Un grande.Dorelli è un grande, un grandissimo. Ma la standing ovation ho paura che non lo porterà lontano, spero di sbagliarmi. Io lo ricordo con piacere in Ciao nemico, dove lui svettava su tutti, tanto per cambiare.

  22. acidshampoo marzo 2, 2007 a 6:59 pm #

    > Io tifo per Tosca ma calcolando che la giuria di qualità (30%) voterà Tosca e Cristicchi e il pubblico a casa (20%) voterà Cristicchi,  Zeroassoluto e Silvestri, la mia classifica è: 5) Zeroassoluto 4) Ruggiero 3) Tosca 2) Silvestri 1) Cristicchi, con mio sommo dispiacere (per l’essere che la canta, non per la canzone).Ultimi Velvet e Mazzocchetti.Aspetta, il pubblico ha casa ha il 30%, è la giuria di qualità che ha il 20%. Mentre il 50% restante è della giuria demoscopica. Come ha detto Luzzato Fegiz, approssimando potremmo dire che la giuria demoscopica è di centro, di destra è il televoto e di sinistra la giuria di qualità. Mmmhhh… secondo me comunque Tosca, bravissima, non vincerà. Troppo lontana da qualsiasi standard Sanremese e soprattutto Tosca non ha così tanti fan che la sosterranno a priori col televoto. Sarebbe salita sul podio nei Sanremo in cui vinsero gli Avion Travel ed Elisa, quando la giuria di qualità contava per il 50%. Nel 2000 si dice dettero dei voti bassissimi agli altri e altissimi agli Avion Travel, per riportarli in alto rispetto alla posizione decisa dalla giuria demoscopica.Comunque, alla faccia di chi dice che a Sanremo ci sono solo canzonacce becere, quest’anno ALMENO la metà dei partecipanti è composta da artisti che hanno il favore della critica, prima ancora che al pubblico:Daniele SilvestriSimone CristicchiAmalia GrèNadaAntonella RuggieroToscaMilvaJohnny DorelliFabio ConcatoPaolo RossiPer me è un dato da non sottovalutare.

  23. mato marzo 2, 2007 a 8:10 pm #

    ehh.. in effetti quelli che hai citato sono tutt’altro che scarti.. ma la verità è che i cosiddetti scarti validi di rino gaetano sono già usciti (penso a le beatitudini).. questa era proprio una canzone che a gaetano non piaceva.. il classico appunto che si cestina.. salvo che poi è morto e sono andati a guardargli nel cestino..
    quando ho letto il testo qualche giorno fa ci sono rimasto male.. mi sembrava che fosse monco.. pensavo a uno scherzo di rossi che avrebbe voluto sorprendere.. e invece è proprio una robetta.. detto da me che adoro rino gaetano fin da quando ho 14 anni mi procura sofferenza..
    per questo è un’operazione truffaldina..
    a proposito di jannacci.. la mia signorina mi ha fatto un regalone: i biglietti per il concerto del 13 marzo.. saprotti dire.. a me quell’uomo mi pare un genio..

  24. acidshampoo marzo 2, 2007 a 8:52 pm #

    Jannacci lo conosco più come co-autore delle canzoni di Cochi & Renato, mentre la sua discografia mi manca, anche se tempo fa mi procurai gli ultimi due album, che devo ancora ascoltare. Dalle sue partecipazioni a Sanremo ho un gran bel ricordo, Ma Se Me Lo Dicevi Prima a parte, che era un po’ retorica. Però, per dire, La Fotografia era da brividi. Anzi, voglio recuperare la versione di Ute Lemper.Stamattina Mato m’hai fatto confondere! Ero andato ad Arezzo a comprare l’album di Silvestri e m’è caduto l’occhio su un cd che avevi segnalato te tempo addietro, così ho deciso di prenderlo. “Ah, l’album solista di quello coi capelli corti dei Pooh!”. L’avevo già pagato, ma doveva ancora farmi lo scontrino quando mi accorgo dell’errore: era il disco solista di Dodi Battaglia. Che lui e Facchinetti io li ho sempre confusi, anche visivamente. Ma te tempo fa avevi segnalato il disco di Facchinetti, giusto? Però non so, quello di Dodi Battaglia a occhio mi rimaneva simpatico, m’è quasi dispiaciuto non pigliarlo…

  25. M.Sturbation marzo 2, 2007 a 8:52 pm #

    >Illuminami M.Sturbation: com’era il commiato completo?!Purtroppo “non me recuerdo…non me recuerdo…”!

  26. acidshampoo marzo 2, 2007 a 8:54 pm #

    > Purtroppo “non me recuerdo…non me recuerdo…”!E anche questo “Non me recuerdo” rimarrà un enigma irrisolto. Ricordo che ci si fece il capo per ricordarsi da che film era, ma nisba. Ma pure quel “un po’ cupo” è un mistero.

  27. acidshampoo marzo 2, 2007 a 9:05 pm #

    > Quando finisce ‘sta palla di festival???Ufficialmente domanassera. Praticamente, domenica dopo Domenica In.

  28. acidshampoo marzo 2, 2007 a 9:13 pm #

    Ma roba da matti, va beh essere presuntuosi, però… il nuovo di Albano si intitola “Cercami Nel Cuore Della Gente”.

  29. maryann marzo 3, 2007 a 4:10 am #

    Protesto vivamente. Non puoi dare 6 ad Albano e 1 a Cristicchi: è incostituzionale, illegittimo, immorale, inverosimile, inaccettabile, etc.
    Per dare 6 ad Albano, poi, che t’eri bevuto, il vinello novello della tenuta Carrisi? Il sangue della Lecciso? Avevi letto il libro con la storia di Ylenia?
    Ti chiedo una rettifica con messaggio di scuse alla Nazione. Possibilmente con una clip allegata in cui giuri fedeltà alla canzone italiana.  

  30. acidshampoo marzo 3, 2007 a 4:57 am #

    Maryann, ovviamente non amo nemmeno alla lontana il genere alla Albano. Però, all’interno dei paletti di ogni genere, si può fare qualcosa di pessimo, di decente o anche addirittura di buono. La canzone di Albano la trovo portata al suo massimo potenziale (per quanto sia un massimo potenziale modesto) e la sua interpretazione è stata ottima. Per me la sufficienza ci sta tutta.Cristicchi invece era, dall’inizio alla fine, da pigliallo a mazzachiodate nella schiena! Lui e il suo ruffiano teatrino, retorico e imbarazzante. Oh, almeno è così che lo vedo io. A te chi t’è garbato?

  31. maryann marzo 3, 2007 a 2:23 pm #

    Purtroppo solo stasera potrò seguire il Festival. In effetti Cristicchi non mi dispiace in generale, né in questa particolare canzone. Poi mi è piaciuta quella di Daniele Silvestri. Se si parla di interpreti non posso non menzionare, almeno per devozione, Dorelli.
    Ma su  Albano non transigo nel giudizio. Sarà che mi faccio influenzare dalla persona, che ammorba tutti dalla VitaIndiretta con le sue cose.

  32. acidshampoo marzo 3, 2007 a 2:46 pm #

    QUESTA è in assoluto la più bella performance fra i giovani a Sanremo. Io non vado matto per le voci in prima istanza, difficilmente sono quelle a farmi la differenza (specie in positivo), però questa donna non ha uguali. Elsa Lila è una cantante piuttosto famosa in Albania, la sua terra d’origine. Sarà l’intonazione straordinaria, sarà come incupisce le vocali, ma è davvero affascinante. Poi uno spera che non abbia presenza scenica e ne ha da vendere. E uno dice: ma sarà una ghiozza. E invece intervistata dalla Gialappas ha dimostrato ironia e intelligenza pari a loro.La canzone non è un granchè, a parte essere un espositore perfetto per la sua voce particolarissima. Davvero merita un ascolto.

  33. acidshampoo marzo 3, 2007 a 2:54 pm #

    > Ma su  Albano non transigo nel giudizio. Sarà che mi faccio influenzare dalla persona, che ammorba tutti dalla VitaIndiretta con le sue cose. Non so se sai che ieri Albano ha fatto un casino con una giornalista. Lui era in macchina, lei si è avvicinata per intervistarlo. Lui ha abbassato il finestrino e lei ha tirato fuori un microfono di forma fallica. Gliel’ha puntato e gli ha fatto: “Posso intervistarla per Palle D’Acciaio?” (nuovo programma di non so che rete). Lui s’è incazzato, è sceso dalla macchina, è seguito un alterco e le ha mollato un ceffone. Credo esca la foto nei prossimi giorni. Poi chi ha visto ha detto che sono ripartiti così incazzati che l’hanno quasi investita.

  34. Friend Ferdinand marzo 3, 2007 a 3:04 pm #

    A me il Festival piace. Non lo seguo ma mi piace. Saperlo in questo periodo dell’anno mi da sicurezza e mi ricorda la mia infanzia quando mia madre ce lo rifilava a forza. So per certo che Minghi ha vinto ogni volta che ha partecipato e le altre le ha vinte tutte Renato Zero. Tipo che Minghi c’ha 28 scudetti e Renato 15 o 16. Quando partecipavano nella stessa edizione, come in una morra cinese, vincevano i Jalisse. Non ci trovo niente di male nemmeno nei compensi ai due presentatori, se glieli danno vuol dire che sto carrozzone guadagna e se guadagna vuol dire che molti in Italia, compresi voi criticateur, lo guardano e lo ingrassano eccome. Non mi vergogno di dire che se avessi tempo, non ci fosse nient’altro in TV e fossi una paraplegica bloccata in poltrona, forse lo guarderei con gusto, anche perchè sono masochista e traggo piacere dal dolore e l’umiliazione. Forse sono anche rimasta l’unica in Italia che grida ai quattro venti di aver votato a sinistra.

  35. acidshampoo marzo 3, 2007 a 3:16 pm #

    Friend Ferdinand ben ritrovata! Come direbbe qualche sciamano lakota: “Uomo pallido, non parlare con lingua biforcuta!”Io mica l’ho capito se ti garba o no il Festival o se lo stai coglionando. Comunque secondo me non è questione di decidere se Sanremo è bello o brutto, ma quello di trovare interesse o meno per il pacchetto globale (dove c’è di tutto, come nemmanco nelle buste sorpresa degli anni ’80). Che, c’hai ragione, è una sicurezza. Come il Natale, come le tasse, come quei ristoranti a poco prezzo dove sai che fanno benissimo certe precise cose, tipo le tagliatelle al ragù.

  36. alessio marzo 3, 2007 a 5:43 pm #

    ciao acid, leggi (http://stabiae78.leonardo.it/blog/la_quiete_prima_della_tempesta_mediatica.html) le mie previsioni e poi mi dici..cmq ho visto che concordiamo su molte cose, mi fa piacere! ciao!

  37. DEATH 13 marzo 4, 2007 a 1:29 am #

    “Forse sono anche rimasta l’unica in Italia che grida ai quattro venti di aver votato a sinistra”
    E VANTATENE PURE, DIO DISGUSTOSO….
     
    CRISTICCHI WINS…………… ^__^
    ALTRO CHE MORO…..

  38. acidshampoo marzo 4, 2007 a 2:39 am #

    Ecco la classifica finale definitiva del Festival:1 Simone Cristicchi, “Ti regalerò una rosa”, 8,22%2 Al Bano, “Nel perdono”, 7,27%3 Piero Mazzocchetti, “Schiavo d’amore”, 6,51%4 Daniele Silvestri, “La paranza”, 5,64%5 Mango, “Chissà se nevica”, 5,46%6 Paolo Meneguzzi, “Musica”, 5,38%7 Tosca, “Il terzo fuochista”, 5,31%8 Francesco con Roby Facchinetti, “Vivere normale”, 5,05%9 Zero Assoluto, “Appena prima di partire”, 5,04%10 Antonella Ruggiero, “Canzone fra le guerre”, 4,99%Eccheccazzo, io questa volta ho sperato davvero di vedere sul podio Daniele Silvestri! Con L’Uomo Col Megafono arrivò ultimo, con Aria nono, mentre quattordicesimo con Salirò.Però a questo giro il terzo posto secondo me se lo pigliava tutto, e invece gliel’ha strappato la persona che viene dopo i due punti: MAZZOCCHETTI! Roba che meglio le Lollipop.

  39. ilmarinaio marzo 4, 2007 a 12:39 pm #

    esimio Gori, le segnalo la mia ultima scoperta:  il blog dei senza fissa dimora di Bologna, Asfalto.  in particolare si legga questa recensione cinematografica, che gradirà.

  40. ilmarinaio marzo 4, 2007 a 1:56 pm #

    e QUI
    un articolo di Evangelisti su Dylan Dog, la ricchezza narrativa del
    fumetto, il suo ruolo nella narrativa di genere, e un bel profilo
    psicologico della creatura di Sclavi. 

  41. M.Sturbation marzo 4, 2007 a 4:24 pm #

    >E anche questo “Non me recuerdo” rimarrà un enigma irrisolto
    Se non sbaglio era in un film di Franco e Ciccio in cui Franco rubava il vestito ad un alto prelato (cardinale?) sudamericano per prendere il suo posto e rubare qualcosa,un anello,mi sembra…e la frase “non me recuerdo” veniva detta dal porporato in mutande ,in questura,durante la stesura del verbale.O no?
    Per “un po’ cupo” aspetto un flash..

  42. hiss marzo 4, 2007 a 8:07 pm #

    Momo la vedremo presto al Costanzo Show, tra quelli che vedono i folletti, quelli che percepiscono gli spiriti e Mago Otelma, il Divino Otelma, per la precisione.Mi sembra un Gioca Jouer de’ noantri e, porca miseria, da quando l’ho sentita, Fundanela m’è rimasta attaccata al cervelletto, peggio degli animalini della Farm Hustle!

  43. acidshampoo marzo 4, 2007 a 8:29 pm #

    Hiss, in effetti è la cosa che più mi dà noia di Chiambretti. Ora, è evidente, al di là degli scherzi, che quella Momo non sta benissimo. Ecco, lui la piglia, ci fa il servizio a coglionarla (“Momo, la cantante più scaricata… da tutti”) e ieri l’ha pure portata sul palco dell’Ariston per far divertire Del Noce e la Hunziker in un sinistro balletto collettivo al ritmo di Fudanela. Queste cose mi ricordano un po’ il Salò di Pasolini.

  44. acidshampoo marzo 4, 2007 a 8:33 pm #

    Marinaio, veramente bello il multiblog che hai segnalato (ne avevo sentito parlare) e spettacolare la recensione. M’ha fatto morire la siringa piena di diarrea di Tom Cruise. Un’immagine Cronenbergeriana, quando non Ballardiana. O sbaglio?

  45. hiss marzo 4, 2007 a 8:38 pm #

    Certo, l’ho capito subito. Avrei voluto vedere l’espressione di Baudo mentre l’ascoltava…
    Però Chiambretti non è il solo che l’ha palleggiata.Anche Cristicchi se n’è servito per la sua “Ti regalerò una rosa”: questo è altrettanto deplorevole, non trovi?

  46. ilmarinaio marzo 4, 2007 a 8:40 pm #

    la definirei anche:  un’immagine brodolinica…

  47. acidshampoo marzo 4, 2007 a 8:41 pm #

    M.Sturbation, te che sei una persona concreta, sentirti dire “il porporato” m’ha fatto morì!!!> Per “un po’ cupo” aspetto un flash..Villaggio? Latte & Suoi Derivati? Montesano?

  48. acidshampoo marzo 4, 2007 a 8:44 pm #

    > la definirei anche:  un’immagine brodolinica…Ma in effetti l’immagine di “costringere a mangiare la merda di un sieroposivo” ce l’ho sempre avuta ben in mente nei miei sogni di vendetta.

  49. acidshampoo marzo 4, 2007 a 8:49 pm #

    No aspetta, con Cristicchi lei ha scritto la canzone dell’anno scorso, “Che Bella Gente”. Con questa nuova non c’entra, almeno non direttamente.Piuttosto dovevi vedere l’espressione di Baudo davanti a un Max Tortora che gli è totalmente sfuggito di mano. Faceva Califano, ma quanto a volgarità c’è andato più peso che mai, talmente tanto che il giorno dopo si è lamentato sia Del Noce sia, inaspettatamente, Califano stesso, che ha fatto sapere di pretendere delle scuse da Tortora e la Rai. Però Tortora è stato, come sempre, fantastico.

  50. hiss marzo 4, 2007 a 9:00 pm #

    Intendevo dire che si era liberamente ispirato al soggetto…

  51. hiss marzo 4, 2007 a 9:07 pm #

    Ho visto solo parte della prima serata del Festival e purtroppo mi son persa Max Tortora, ma quando c’è stato? Califano dovrebbe starsene chiottino chiottino, soprattutto dopo il servizio di Lucci, dove davvero non parlava nè sembrava proprio un educando.. 

  52. acidshampoo marzo 4, 2007 a 9:24 pm #

    (da Rockol.it)
    Sanremo, i risultati della giuria demoscopica e del televoto
    Sono stati resi noti oggi i risultati della giuria demoscopica e del televoto. Ecco, di seguito, i dettagli delle classifiche:Giuria demoscopica:1) Simone Cristicchi, “Ti regalerò una rosa”2) Daniele Silvestri, “La paranza”3) Piero Mazzocchetti, “Schiavo d’amore”4) Paolo Meneguzzi, “Musica”5) Antonella Ruggiero, “Canzone fra le guerre”Televoto (al quale sono pervenute circa 300.000 telefonate, delle quali circa il 50% da telefono fisso ed il rimanente 50% da cellulari):1) Al Bano, “Nel perdono”2) Simone Cristicchi, “Ti regalerò una rosa”3) Piero Mazzocchetti, “Schiavo d’amore”4) Mango, “Chissà se nevica”5) Francesco con Roby Facchinetti, “Vivere normale”A margine, è stata anche resa nota la classifica temporanea delle suonerie per cellulare più scaricate: ad oggi, il brano più gettonato dagli utenti è “La paranza” di Daniele Silverstri, seguito da “Il terzo fuochista” di Tosca e “Ti regalerò una rosa” di Simone Cristicchi. I download effettuati, secondo quando riferito dagli operatori, sarebbero stati circa 60.000.

  53. acidshampoo marzo 4, 2007 a 9:36 pm #

    > Ho visto solo parte della prima serata del Festival e purtroppo mi son persa Max Tortora, ma quando c’è stato?Nella terza serata, quella dei duetti. E’ stato così peso che doveva apparire due volte e invece dopo la prima non l’hanno fatto tornare sul palco. > Califano dovrebbe starsene chiottino chiottino, soprattutto dopo il servizio di Lucci, dove davvero non parlava nè sembrava proprio un educando.. Anfatti!> Intendevo dire che si era liberamente ispirato al soggetto…Ma l’ha detto lui o è una tua intuizione? In ogni caso ci sta tutto…

  54. infrarosa marzo 4, 2007 a 11:46 pm #

    “M.Sturbation, te che sei una persona concreta, sentirti dire “il porporato” m’ha fatto morì!!!” – ANCHE A ME, TROPPO!!! 😀

  55. Estragon marzo 8, 2007 a 4:52 pm #

    Al bano: il solito polpettone alla Carrisi da ascoltare a forza di Maalox. Io sono rimasta a “Nostalgia, nonstalgia canaglia”, brano esaltante!
    Famiglia Bella: pezzo terrificante, vorrei repudiare mia madre dopo avere saputo che ha televotato per loro…
    Febio Concato: insieme a Nada, simply the best!
    amalia Grè: il suo è uno stile da Radio Montecarlo Nights, che aborro visceralmente.
    Dorelli: il Sinatra italiano, rientrava tra i miei beniamini di questa edizione.
    Paolo Rossi: pezzo giusto per la vis interpretativa cabarettistica del Rossi. Stupendo il travestimento da Garibaldini!
    Stadio: ho seguito il titolo e li ho solo “guardati”.
    Tosca: l’ho apprezzata moltissimo, anche proprio per quel retrogusto alla Vinicio. é riuscita a riscattarsi del duetto con Ron dopo quello proposto con l’autore del pezzo in terza o quarta serata.
    Velvet: buon pezzo, ma mi  facevano più simpatia quando avevano un look meno studiato da star vintage.

  56. acidshampoo marzo 8, 2007 a 11:53 pm #

    > Al bano: il solito polpettone alla Carrisi da ascoltare a forza di Maalox. Io sono rimasta a “Nostalgia, nonstalgia canaglia”, brano esaltante!Nella finale dell’87, Albano e Romina la cantarono subito dopo l’annuncio in diretta di Baudo della morte di Claudio Villa. N’angoscia teribbile.> Famiglia Bella: pezzo terrificante, vorrei repudiare mia madre dopo avere saputo che ha televotato per loro…Pezzo mooolto meglio della loro media. E poi quando Gianni rockeggia quei “Per sempre” sul ritornello della sorella… Eddai! 
    > Amalia Grè: il suo è uno stile da Radio Montecarlo Nights, che aborro visceralmente.Ecco vedi? Io appena l’ho sentita, mesi fa, mi sono detto: “Garberà alla Estragon”. Poi l’ho vista sul palco a Sanremo e prima ancora che iniziasse a cantare: “Alla Estragon gli garba di sicuro!”
    > Paolo Rossi: pezzo giusto per la vis interpretativa cabarettistica del Rossi. Stupendo il travestimento da Garibaldini!Eddai, non essere così ossequiosa col personaggio Paolo Rossi. Il pezzo era una chiavica e non è che lasciasse spazio per chissà quale interpretazione!
    > Velvet: buon pezzo, ma mi  facevano più simpatia quando avevano un look meno studiato da star vintage.Vero, che poi vintage non lo sono per niente! Così come Le Vibrazioni, che sono i peggio del mondo, modaioli nella maniera più bassa, e di vintage hanno un cazzo.Questi coglioni ne hanno di pastasciutta da magnare prima di diventare come i Baustelle. Oddio, Le Vibrazioni specialmente incasseranno chissà quante volte tanto, quindi probabilmente non gliene frega niente.

  57. Costa marzo 11, 2007 a 2:43 am #

    So di essere rimasto indietro coi i tempi ma ho perso un po’ di tempo dal parrucchiere prima di tutto. Scalammo e tagliammo. Tagliammo e scalammo. Poi mancarono le forze, essì, e poi mi beccai il vaiolo. Meno male che sono già back on my feet così posso continuare con la mia top ten di San Remo..
    Facciamo pure finta di non sapere chi ha vinto così non ‘urtiamo’ nessuno (o dovevo dire, ‘feriamo’… Lozissou, mi hai capito? Questa era per te eh!).
    Premetto che nelle ultime sere la stanchezza si è fatta sentire parecchio e ho chiuso un occhio -solo uno!- verso la fine quindi sono stato meno attento, e per questo ho già recitato la mia parte di Mea Culpa’s che mi spettano.
    Albano – mi ha già rotto. Le sua canzoni iniziano tutte uguali. Si risolvono in modo mediamente prevedibile. E chissà perchè so già sempre indovinare il giro armonico che verrà utilizzato nel finale. O sono un genio o sono un genio! Comunque il testo non era da buttare. Ah, Albano mi ha già rotto, si può dire in diretta?
    Gianni & Marcella Bella – alla Carol son piaciuto un tot. A me invece poco tot. Direi che Gianni poteva evitare di farsi vedere e lasciare la scena alla sorella, che stimo un tot di più. Come avete ben inteso l’unità di misura è il tot.
    Fabio Concato – il tema che tratta è più che mai attuale, ma la canzone in sè è un aborto eugenetico..
    Johnny Dorelli – come artista mi piace, come cantante anche, la canzone non era male, e non ha sfigurato dopo tanto lontano dal Palco. Bueno.
    Amalia Grè – la sua canzone mi piace, il look da moglie di Braccio di Ferro invece meno.
    Pablo Meneguzzo – ha fatto molto di più di quel che mi aspettassi. Da sempre lo disprezzo e sempre lo farò, ma questa canzone non la boccerei…
    Paolo Rossi – boh, non mi è piaciuta e basta. Devo dire altro?
    Stadio – qui credo mi sia calata la palpebra.
    Tosca – brava, brava, brava la maestra. Ho visto un palco diverso, uan scenografia diversa, un clima ed una città diversa. Mi sono visto io che andavo a vedere questo musical senza nome ed uscire da teatro contento e le rose i fiori portami al mare fammi sognare e dimmi che non vuoi morire. Poi c’ha una bella voce.. Ah, insisto ancora sul fatto che il titolo fa proprio schifo.    
    Velvet – forse, a volte, nell’incertezza, è meglio essere sia carne che pesce. Qui, sarei un attimo indeciso.

  58. acidshampoo marzo 11, 2007 a 3:16 am #

    Costa, direi che sono pressapoco d’accordo. Però, accidentatè, quanto mi sei severo con Concato? Perchè dici che è un aborto la sua canzone? Che ha quel pezzo di meno dal Concato solito? Lui è una sicurezza di buona, quando non ottima, qualità. Prima che essere un artista, è un ottimo artigiano. E conosce così bene il suo “mestiere” che è quasi impossibile che incida una canzone brutta. Certo, questo è anche perchè è arrocato in una nicchia che conosce molto bene. Le sue canzoni sembrano sempre un po’ la variazione di una stessa e in tal senso è completamente all’opposto di Silvestri. Però Oltre Il Giardino era un gran bel pezzo e pure l’altra inedita della sua nuova raccolta: La Ballata Del Mostro. Sempre un pezzo dal forte sfondo sociale.E invece di Ciao Ninìn che ne pensi? Quella dedicata alla moglie, che portò a Sanremo nel 2001 (il pessimo Sanremo della Carrà).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: