L’eutanasia

14 Feb




Si è molto dibattuto in questi tempi di eutanasia. Argomento che da sempre spacca l’opinione pubblica e che è la perfetta cartina tornasole di questa Italietta che non ci rappresenta. Personalmente penso che sia una vergogna. Non esiste termine più appropriato per definite tutto il teatrino attorno a questo tema scottante sì, ma che meriterebbe ben altro atteggiamento. Immagini di agonia e morte che ci vengono propinate in maniera asettica, decontestualizzata, in ogni momento del giorno, con tutta l’arroganza di un sedicente gesto bianco. Pura e semplice pornografia mediatica. Al livello che uno non può nemmeno godersi i Teneroni Findus in santa pace, perchè ecco un malato terminale di sclerosi a placche con tutti i cannellini nel naso a rovinarti l’appetito. E di certo dei Teneroni Findus ti passa la voglia. Così come dei Piccolini Barilla, dei Liebniz della Bahlsen, delle Provolizie Rovagnati e del Carciofotto Ponti. Certo può essere molto eccitante vedere qualcuno negli attimi appena prima del trapasso, con la coscienza della propria fine, meglio ancora se un ateo. Un pulcino spaventato, perso e indifeso, alla mercè di ogni sguardo. Quelle chiappine pallide e sudate, quel grillo a lumachino, i coglioncini mosci. E di quel malato terminale poter respirare l’ultimo alito di vita, così da ingabbiarne l’anima e farne scempio per l’eternità. Pensare di essere una rockstar famosa, la sua preferita, e farselo succhiare da lui prima del trapasso. E come per incanto quel morituro si trasformerà in una groupie sbarazzina, che investirà le sue ultime energie per fare espressioni arrapanti ed eccitare di più il proprio mito. Quanta tenerezza, quanta umanità, quanta vita in tutto questo. Però ciò non giustifica quel selvaggio argomentarne.

Non c’è stato nessuno, nemmeno Luca Coscioni, che abbia avuto il coraggio di dire qualcosa di tanto impopolare quanto vero, cioè che a questo mondo muore solo chi se lo merita. E non dobbiamo averne pietà solo perchè non sappiamo di quali colpe è responsabile. La morte è una questione di testa e di cuore. Io sfido Satana a farmi morire entro il 2007. Io sfido la regione Toscana a farmi morire, perchè io non morirò mai.

Prima ho parlato di alcuni prodotti commestibili che patiscono delle immagini di morte trasmesse in televisione. Ne ho fatta una lista, senza dare risalto all’uno piuttosto che all’altro. Ho invitato a pensare che tutti ne soffrano allo stesso livello. E invece non è vero. Chi ne soffre di più è il Carciofotto Ponti.



Alessandro Gori

Annunci

78 Risposte to “L’eutanasia”

  1. lozissou febbraio 14, 2007 a 12:41 am #

    “Quel selvaggio argomentarne” e’ troppo bello, quasi meglio della Regione Toscana.
    (vediamo se col MAC mi fa inviare tutto tranquillo ora..)

  2. frank febbraio 14, 2007 a 10:39 am #

    L’eutanasia. Ogni parola sull’argomento è essenziale, ogni cosa che
    spinga il dibattito avanti, ogni espressione di coscienza ben la venga.
    D’altronde, un bel tacer non fu mai scritto
    (questa frase passepartout mi piace assai). Se fosse per me, non ci
    sarebbe discussione: la libertà dell’individuo innanzitutto. Ma tu,
    Acid, hai fatto bene a tirare fuori la vexata quaestio. Sennò come faceva lozissou a dire che c’ha il mac?

  3. Nicola febbraio 14, 2007 a 11:25 am #

    Sì, anche per me la libertà è fondamentale. Ma i post seri non li commento :D. Sì, sì ha detto che ha il mac, ma sarà suo o del produttore come il GSM?

  4. infrarosa febbraio 14, 2007 a 11:54 am #

    io invece volevo dire una cosa “meta-“: c’è sta mania di essere troppo fichi per abbassarsi a commentare i post seri, infatti chi è davvero nobile e di animo elevato non si abbassa a buttar giù le frasi scolastiche che cominciano con: io penso… secondo me… in realtà, al giorno d’oggi. posso essere d’accordo sulla Sovente Superfluità delle Parole, però ricordo anche ai lettori del blog che il gori è il primo che dà il buon esempio scrivendo in tremila stili diversi di argomenti serissimi, il che dimostra che in tremila stili diversi sarebbe anche possibile commentarli e dargli soddisfazione. oooh!
     

  5. Nicola febbraio 14, 2007 a 12:39 pm #

    Oddio Nofri! il mio non era un non abbassarmi a commentare,
    era semplicemente una battuta c’era pure il sorriso accanto; voglio dire, visto
    il misto di stili non mi sembra un post serio o un’analisi seria
    dell’eutanasia, penso che non intendeva fare questo, né tanto meno lanciare una
    provocazione per discutere sul tema. Le soddisfazioni? Non credo che ci sia
    bisogno di dire che il post è geniale come gli altri che scrive e che non
    commento spesso e non perchè troppo seri.
    Secondo me, al mondo d’oggi, un post così, potrebbe infastidire, offendere o
    dimmi te! un po’ come potrebbe infastidire il post (purtroppo unico), poco
    sopra le righe, di nèro guarnacci di un anno fa. Nero e geniale anche quello,
    forse il mio preferito.

  6. Galatina febbraio 14, 2007 a 1:52 pm #

    Anch’io non morirò, non solo quest’ anno, ma mai. sarò immortale: primo perchè non merito di morire, e poi perchè quando si presenterà la Morte al mio capezzale mi rigirerò sul letto e dicendo”Noooo! Dàààiiii! Altri 5 minutini soli…poi arrivo!!!” e dirò sempre così tutte le volte che si ripresenterà: questa è la mia strategia.

  7. Bracco febbraio 14, 2007 a 2:07 pm #

    Beh…allora chiediamolo direttamente  a lui che intenzioni c’erano col pubblicare questo post. Non c’è niente di piùpreciso da fare-quando è possibile-che chiedere alla fonte le interpretazioni del caso. Come farebbe ogni buon giudice col giurista che ha creato una legge che si presta a troppo ampie interpretazioni.E dunque, Acid, secondo te dovremmo commentarlo? E poi, dovremmo commentarlo “seriamente” o ironicamente, come gli altri post?Ragazzi..ho aggiunto qualcuno ai miei contatti Messenger..tremate..ps: vi rinnovo il mio:ultima_spiaggia [at] hotmail.com

  8. anfiosso febbraio 14, 2007 a 2:16 pm #

    Ecco una buona idea: diventare immortale.

  9. Kiare febbraio 14, 2007 a 2:18 pm #

    Semplicemente: sei un imbecille.

  10. acidshampoo febbraio 14, 2007 a 2:40 pm #

    Oh calmi! Qui mi si sopravvaluta. In questo post non c’era nessun intento di dire chissà cosa sul tema dell’eutanasia, ma solo la genuina voglia infantile di un gesto scorretto. Tutto lì. Va da sè, che questo gesto isterico sia però attivato da qualcosa. E qui ci metto il mio cieco odio contro quelle folle in condivisione mentale, mesmerizzati a tavola, davanti alla televisione, che dicono la loro su qualsiasi argomento in automatico, senza in realtà sentirci niente, senza saperne niente, ma con una solennità della madonna come unica scelta (d’altrone Corrado Cattani li ha educati tutti). Non ci sono mezze misure, sfumature, dubbi, “non lo so”, sguardi che si abbassano di fronte alla morte. No, c’è solo sprezzante sicumera fra una forchettata di carbonara e l’altra. Sono quelli che si “indignano” in automatico, quelli che vogliono “linciare” la coppia di Erba, quelli che del tema su cui mettono bocca non glien’è fregato mai niente fino a che non ne sentono parlare per due telegiornali consecutivi o anche per una volta sola da Cucuzza.La sofferenza e la morte, quella vera, è un’altra questione e merita rispetto come nessun’altra cosa al mondo. Quello che ho scritto è, in tal senso, solo un quadretto autoconclusivo, se non nel suo senso provocatorio.Se poi s’ha parlare dell’argomento in questione, ben venga. Così come di qualsiasi argomento, per quello che mi riguarda. Non è mai l’oggetto a fare la differenza, ma le modalità.

  11. DEATH 13 febbraio 14, 2007 a 3:48 pm #

    QUELLO DELLA BUONA MORTE è UN ARGOMENTO FIN TROPPO SFRUTTATO CHE NONSTARò A DIRE LA MIA….
    SO TROPPO STANCO….
    CIAO RAGA…VADO A STACCARE UN PO LA SPINA….(KE è MEGLIO)
    MARRA

  12. acidshampoo febbraio 14, 2007 a 5:05 pm #

    > Semplicemente: sei un imbecille.E te una troia.

  13. Bracco febbraio 14, 2007 a 5:23 pm #

    Aaaahhh…E’ la gironata delle offese “agratis”.Oh… ma agratis si dice??BUON SAN VALENTINO A TUTTI!

  14. acidshampoo febbraio 14, 2007 a 5:46 pm #

    SEGNALAZIONE(copio/incollo da Sugarmusic.com)Venerdì 16 febbraio esce “Finché c’è la salute”, il nuovo album di Cochi e Renato. “Finché c’è la salute” è anche uno dei tre brani inediti della raccolta, prodotta da Roberto Vernetti e Vittorio Cosma, e composta anche da canzoni storiche come “E, la vita la vita”, “La gallina”, “La canzone intelligente” e molti altri successi dei due comici milanesi. La stralunata e irresistibile comicità, fatta di situazioni improbabili e dialoghi surreali si ripresenta in brani come “L’aeroporto di Malpensa”, di cui Renato racconta: “E’ la storia di un nano che attende Biancaneve all’aeroporto e, mentre aspetta, si innamora di un pilota e decide di vivere lì”. “Italiani”, il secondo inedito, è un’ironia sull’Italia di oggi: “son gli italiani che guardano, gli schermi che trasmettono e quelli che presentano e quelli che commentano, quelli che si divertono, quelli che si addormentano e quelli che si incazzano e spaccano la tv”. E infine “Finché c’è la salute” è la storia di Cochi e Renato e propone un modo di intendere la vita con leggerezza (“Canto finché c’è la salute…Finché viene il momento, canto”). Il testo è di Renato Pozzetto e la musica di Enzo Jannacci. “Finché c’è la salute” si potrà trovare in tutte le edicole già dal 12 febbraio come supplemento a “TV Sorrisi e Canzoni”, al prezzo di 10.90 Euro.

  15. lozissou febbraio 14, 2007 a 6:04 pm #

    Oddio Lupo come non ti si regge a volte. Ho detto il MAC perche’ ero veramente “preoccupato” che, magari, non postasse il commento. Tra parentesi, li’ dabbasso, non dava fastidio a nessuno, ma tu no, zac, l’hai colto. Birichina! O troia tout-court? Ci devo pensare…
    Come se dovessi vantarmi di avere (per forza di cose, qua usano praticamente solo il MAC) il MAC, che mi da’ piu’ scocciature che altro.

  16. Quadrilatero febbraio 14, 2007 a 6:18 pm #

    Il fine del post mi sembra chiaro e lo condivido, sempre che esista davvero un fine.

    Sono contento, inoltre, di aver trovato un altro fan dei Liebniz della Bahlsen.Buon San Valentino agli accoppiati e Buon San Faustino agli spaiati.O vice versa. Fate voi.

  17. acidshampoo febbraio 14, 2007 a 6:18 pm #

    > Oddio Lupo come non ti si regge a volte. E’ vero! Sono d’accordissimo. E infatti lì è la differenza fra te e lei. Tutto racchiuso in quel “a volte”.

  18. acidshampoo febbraio 14, 2007 a 6:29 pm #

    Galatina, Anfiosso, diventare immortale si può, come spiega il professor Ferraccio Linfociti QUI.

  19. acidshampoo febbraio 14, 2007 a 6:38 pm #

    > Sono contento, inoltre, di aver trovato un altro fan dei Liebniz della Bahlsen.Tra l’altro, fra i prodotti che ho scritto, sono gli unici di cui ho stima spropositata. Altro che quelle brutte copie della Saiwa. Io non amo i biscotti, ma al Leibniz non resisto. E’ perfetto, un’opera d’arte e di gusto. All’autogrill, tra l’altro, oscurano tutto il resto. Ovviamente parlo non di quelli classici, ma di quelli con la piastra di fondente sopra.So che ci sono anche al cocco e all’arancio. Te li hai mai sentiti? Come sono?

  20. DEATH 13 febbraio 14, 2007 a 9:20 pm #

    GUARDA DONATI KE NON L HA COLTO SOLO LEI…
    è INTRINSECO NEL TUO MODO DI FARE QUESTO FAR VEDERE….
    L HO COLTO ANKIO IL TUO NOTIZIARIO IN EFFETTO RECENCY (=mettere per ultima una cosa risalta il contenuto della stessa)…
    DEVO DIRE CHE è DAVVERO PATETICO….
    COME SCRIVERE TOUT COURT….è UN FRANCESISMO LEZIOSO E APPESANTENTE…COME SEI TE.
    SCRIVI L EGUALE ITALICO,DIO MALEDETTO LIQUAME DEFORME….
    MARRA

  21. lozissou febbraio 14, 2007 a 11:18 pm #

    Ecco anche il Marra alla ribalta!

    Certo che e’ curioso, posso scrivere decine di commenti presunto-normali di lodi, di commenti, di spin-off e passano inosservati o cosi’ dubito che passino, non ricevendo opinioni in proposito.
    Tiro fuori la parola MAC (Marra, ho scritto due righe due: giocoforza. una delle due era l’ultima. ho reputato giusto che un misero inciso fra parentesi dovesse andare dopo la lode principale, ma fammi il piacere te e il tuo mettere per ultimo una cosa che risalta il contenuto della stessa) e subito il diavolo in terra.

    Curioso come ogni mia possibile asserzione diventi, automaticamente, presunzione. Forte davvero!

    Direte: non e’ la parola. e’ come la utilizzi tu.
    Accetto, poi pero’ voi non sareste quelli dei pregiudizi vero?

    Permettetemi di restare sconcertato. Almeno quello. (oh. “almeno quello” come frase dopo un punto vuole essere veramente solenne’).

    Tanto per: tout-court e’ un lezioso francesismo (attestato da vocabolario e da uso comune italiani), e va sottoposto alla prova dell’indice, proprio come default. hype, spin-off, passepartout… Ma quelli io non li uso quindi vanno bene, got it!

  22. DEATH 13 febbraio 14, 2007 a 11:41 pm #

    MADONNA CANE MA NON TE SE PUò PROPRIO DIRE NULLA DI NULLA,EH….
    ODDIO KE SEGA KE 6….
    L HO NOTATO…NON VUOL MICA DIRE CHE SEI COLPEVOLE DI QUALCOSA…E SE LO 6,MAGARI è NA CAZZATA… RISPONDI PURE MA SPERO POI SORVOLERAI..
    OPPURE RIDICI NA VOLTA….
    M IMPORTA UNA BELLA SEGA DEL TUO MAC, O DI COME SCRIVI….
    BUONANOTTE….ANZI BUONANOTTE TOUT COURT,TE LO DICO DI DEFAULT!
    MARRA

  23. Costa febbraio 14, 2007 a 11:45 pm #

    Lozissou te lo dico in confidenza tanto non ci sente nessuno.
    è di mooolto meglio avere Marra contro invece di Costa…
    shhht
    *wink* *wink*! 

  24. lozissou febbraio 14, 2007 a 11:48 pm #

    Vabbe, Marra, questione di personalita…
    Certo che sorvolo ma se qualcuno mi fa notare una cosa, come minimo ci rifletto sopra (non per colpevolizzare me o chi per me, giusto per capire i miei e gli altri modi di vedere le cose), rispondo dicendo quali sono le mie ragioni, rispondo come sento giusto. Ma come minimo un colpo lo ribatto, mi pare anche segno di rispetto.

    Ora pero’ basta eh!

  25. acidshampoo febbraio 15, 2007 a 4:03 am #

    Qualche trailer…QUESTO è un film che potrebbe essere seriamente bello (uscita: 13 aprile).Da QUESTO invece mi aspetto come minimo il capolavoro (uscita: 16 marzo).QUESTO ha tutte le carte in regola per essere bellissimo, eppure ho paura (uscita: 23 marzo).QUESTO invece, visto chi c’è dietro, non può deludere (uscita: non definita).

  26. frank febbraio 15, 2007 a 8:52 am #

    Di tante cose posso lamentarmi in casa Lupo, ma non della cieca deriva
    delle conversazioni a tavola. Innanzitutto perché di base si tace, col
    muso, come in ogni famiglia di sane dinamiche ci si odia in piccola
    scala e si finge di non sopportarsi, e ciò evita la formazione di un
    lupo-pensiero che ci faccia sentire unici e insostituibili. Bene. Il
    mi’ fratello tace a oltranza, odia a prescindere gli approfondimenti e
    le dotte discussioni, ma so per certo che sotto sotto c’ha un sano Buon
    Senso in misura invidiabile. Il mi’babbo è il più passibile di deriva
    demagogica, lo incanti con niente e va dove lo porta il vento
    mediatico, ma di sicuro ci sente e non finge un’empatia che non
    possiede. Io e la mi’mamma siamo una perniciosa associazione polemica,
    lei col pallino della politica in più, e c’azzecca e vede lungo spesso
    e volentieri. Via, non ci lamentiamo stavolta.

  27. Bracco febbraio 15, 2007 a 11:34 am #

    E’ finita..Me tocca andare a lavorare..Per di più un’altra volta gratis..Del resto mi avevano avvertito..sarebbe toccato anche a me. Pacenzia..

  28. ilmarinaio febbraio 15, 2007 a 12:31 pm #

     Io sfido Satana a farmi morire entro il 2007.
    Io sfido la regione Toscana a farmi morire, perchè io
    non morirò mai.
    Ah ah ah!  Anche io una volta feci una sfida del genere; 
    parlavo con una citta credente e si parlava del fatto che ero ateo… e
    questa diceva che insomma, anch’io secondo lei per forza, in qualche
    modo nascosto, anche senza saperlo, dovevo credere in Dio.  allora
    mi fece un po’ incazzare e dovetti darle una dimostrazione. 
    davanti a lei sfidai il Dio cristiano, con la barba e i capelli
    bianchi, a fulminarmi in quel momento, se esisteva.  si vede che
    non colse l’occasione per dare al mondo questa prova della sua
    esistenza.
    Comunque con la Regione Toscana stai attento, invece… quella esiste eccome…

  29. ilmarinaio febbraio 15, 2007 a 12:42 pm #

    questi post sono chiaramente provocazioni, non capisco come qualcuno si
    possa incazzare.  il narratore è chiaramente isterico, fuori dalla
    realtà, volutamente odioso.  ma ci si incazzerebbe di fronte a un
    quadro di Francis Bacon?  o davanti a un’opera di Cattelan
    io mi incazzerei solo se qualcuno argomentasse queste cose seriamente,
    se uno credesse veramente che la morte è sempre meritata.  ma come
    si fa a credere una cosa del genere?

  30. Junkpuppet febbraio 15, 2007 a 1:42 pm #

    Acid, c’è quella del mundo deportivo ed é esattamente la stessa dimensione del mio blog. Ma è per postarla qua? Ché penso che vada bene… E comunque con pixia puoi ingrandirla, credo.

  31. acidshampoo febbraio 15, 2007 a 1:57 pm #

    Quelle di Mundo Deportivo poi hanno il marchio del sito. Il fatto è che mi piaceva particolarmente quella foto, e se è il rimpicciolimento di una versione più grande, sarebbe bello avere quella versione. Ma solo se ce l’avevi già nell’hard disk o sapevi l’URL senza impazzirci. Mentre quella rimpicciolita magari la uso per il prossimo Mondo Federer.

  32. Junkpuppet febbraio 15, 2007 a 2:00 pm #

    No, no questa è senza marchio.Comunque l’hard disk praticamente lo vedrò tra qualche mese… Sto a lavorare in PT e anche per questo ti commento pochissimo, e mi dispiace perchè lo sgargabonzi sta godendo di salute come non mai.

  33. acidshampoo febbraio 15, 2007 a 2:21 pm #

    Ah ok, ma mica hai sottomano il link? Sto spulciando il sito di Mundo Deportivo e lì non la trovo. Però le altre le vedo tutte col simbolo, è per questo che pensavo che anche quella l’avesse. Ma non so se l’hai presa da lì o no. Ma tu Junk hai avuto fra le mani una versione più grande della foto pubblicata?

  34. GB febbraio 15, 2007 a 3:31 pm #

    Intenti comici a parte (sacrosantissimi!), l’eutanasia è un bel temone affascinante. Ora, io riconosco di essere un noto rompicoglioni di quelli che ci tengono a dire la propria su tante cose, e di partire spesso in quarta con verbose crociate delle quali, tra l’altro, solo io pare senta la necessità (e chissà, forse per questo mi sono sentito chiamato in causa dal discorsetto del Gori). Però sull’indecidibile argomento eutanasia dico solo: non lo toccherei neanche con un palo lungo dieci metri.
    Cmq Gori, attento a sfidare la morte. Se ti ricordi io anni fa provai a dimostrare la non necessità della morte, ed ecco, per tutta risposta morii.E stai attento anche a sfidare la Regione Toscana, una delle organizzazioni mafiose più potenti della zona (dopo la Provincia di Arezzo).

  35. infrarosa febbraio 15, 2007 a 3:36 pm #

    gori, oso commentare i trailer che hai linkato visto che non sono opera tua (e non commento i film, che come mio fratello non critico mai prima di vederli): il primo, il secondo e il terzo sono più o meno uguali e noiosi, magari il film è il top, ma se fosse per il trailer direi che non ne vedrò neanche uno. il quarto, già il trailer è fantastico, ci andrò di sicuro, ma mica è il film di murphy per caso?qui al cinema ultimamente ci sono solo film bellissimi, quasi senza esclusioni. ho anche visto “arrivederci amore ciao” che non è assolutamente il mio genere ma che è davvero molto bello. e ho visto “ho fatto splash”, molto carino, ma “ratataplan” è quello che più mi è rimasto nel cuore.

  36. GB febbraio 15, 2007 a 3:57 pm #

    Ecco un’altra cosa affascinante, marinaio. Io non capisco come si possa essere atei. Capisco benissimo l’essere scettici (lo sono io stesso), ma l’ateismo come posizione forte… boh.

  37. Junkpuppet febbraio 15, 2007 a 4:56 pm #

    Qualunque cosa sia successa ti giuro che non é colpa mia, se vuoi cancella dopo aver aperto il link… Qui i pc sono impazziti…

  38. Daiana febbraio 15, 2007 a 7:08 pm #

    Mi ha messo tristezza pensare a tutte queste prelibatezze violentate dall’irruenza e non curanza mediatiche. Ma scusa Gori, fai come me, spengi la tv quando loro sono in tavola no?! Oppure se proprio non puoi farne a meno prova a spiegare loro che  dietro quello schermo non c’è mai nulla di vero. E’ tutto fatto per finta, per intrattenere questo povero genere umano che si annoia. Non c’è proprio niente di cui preoccuparsi caro carciofotto, stai tranquillo.

  39. mato febbraio 15, 2007 a 7:12 pm #

    .. mi ero assentato un attimo.. dicevamo.. baglioni..
    sono pochi i dischi che non mi convincono di baglioni.. pure “oltre”, che ebbe un sacco di critiche, per me è un disco incredibile.. forse troppo cesellato, ritoccato, poco spontaneo (se spontaneo può essere un aggettivo positivo).. ma avercene di canzoni così..
    ma a proposito di “e tu come stai..”, devo dissentire.. lo trovo un gran disco.. forse il primo in cui baglioni fa tutto da solo (prima si faceva aiutare nella composizione).. e ci sono canzoni d’amore di tutti i tipi: lui che la ama e non la vede da anni.. lui con la signora matura.. lui felice con lei.. lui triste con lei..
    è l’ultimo album del baglioni esclusivamente dedito all’amore.. tutti a dire che baglioni canta solo d’amore.. sono quasi trent’anni che non canta più d’amore, se non in alcuni episodi (roba, tra l’altro, del tenore di “mille giorni di te e di me”)..
    e poi, come dici, è pure simpatico, spiritoso, autoironico..
    comunque, per la cronaca, qui a milano arriva il buon caputo per due sere alla salumeria della musica.. già lo vidi lì.. mangi salame e lardo, bevi buon vino e t’ascolti della gran musica..
    e poi ma l’ha promesso: farà “un giorno di settembre”..

  40. Junkpuppet febbraio 15, 2007 a 10:16 pm #

    LINKEcco… Era il mundo deporte… na cosa del genere.Unica versione questa, purtroppo…

  41. acidshampoo febbraio 15, 2007 a 11:10 pm #

    Infrarosa, sei prevedibile quanto Rabbiz nella quinta corsa di Fort Knox.Sai cosa non t’è piaciuto di questi tre trailer? Te lo dico io: il fatto che fossero film americani ad alto budget. Belle che bollati! Come lo noti, stai tranquilla che, senza nemmeno ragionarci, li cassi. Non te ne accorgi neanche, ma la tua mente a passo uno li ha già rifiutati solo per quello. Te vuoi Truffò e i film tedeschi coi motociclisti e un bambino. Ma te riesce ad andare un minimo sotto la scorza delle cose, dietro all’ovvio?Te dovevi alumare qualcosa proprio nel fatto che IO, l’ultimo dei Tutankamen, segnalassi quei tre film. Che io di certo non spasimo per i film americani ad altro budget, ma proprio per niente. E invece quelli saranno tre grandi film, eccezioni alla regola, perchè io le cose le capisco sempre prima. E ti passo al limite il “noioso” per il primo trailer, ma per il secondo e il terzo proprio no. Il quarto film, che è a basso budget, è proprio l’esordio di Ryan Murphy al cinema, come sceneggiatore e regista.

  42. acidshampoo febbraio 15, 2007 a 11:14 pm #

    Junk tranquillo che ho risolto. Il fatto è che qua non taglia in due parti gli indirizzi internet, per questo quando si segnalano, non bisogna fare il copia/incolla, ma invece usare il tasto hyperlink, che è il primo da sinistra dove si scrivono i commenti.Grazie del link!

  43. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 2:22 am #

    > Però sull’indecidibile argomento eutanasia dico solo: non lo toccherei neanche con un palo lungo dieci metri.Mi trovi completamente d’accordo. E per più ragioni. Sia perchè è un’argomento che mi fa così paura che non riesco a ragionarci per più di cinque secondi di fila. Sia perchè davanti a un argomento del genere, in cui è in ballo quello che è in ballo, io mi sento una mezzasega viziata, piagnona e segaiola. Sia perchè non esiste nessuna opinione giusta a prescindere. E se esiste, di certo non ce l’ho io, ma forse ce l’ha qualche poveraccio su un letto d’ospedale. Basta, non mi spingo oltre.

  44. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 2:32 am #

    Mato, Oltre leggo in giro che sia l’album preferito da tanti fan di Baglioni. Io devo ancora ascoltarlo. Ho come l’impressione che sia molto impegnativo.E Tu Come Stai? per ora non riesco a farlo mio, perchè non ha melodie che mi entrano dentro, di quelle perfette, con una loro classicità, di facile presa sì ma dal potenziale inesauribile. Non so, già la prima traccia non mi pare nemmeno un pezzo di Baglioni. Mi piace molto di più l’album Sabato Pomeriggio, per dirti. Lampada Osram, Poster, 2 1 X, sono per me fra le più belle creazioni del Baglioni prima maniera.Così come, dal punto di vista della pura e semplice melodia, mi pare funzioni molto di più Gira Che Ti Rigira Amore Bello, rispetto a Questo Piccolo Grande Amore (che comunque contiene dei capolavori).Già si preannuncia troppo bella la serata alla salumeria della musica con Caputo! Penso che ti invidierò parecchio. Se Caputo capita da queste parti, io e GB si va.Piuttosto: spero che Caputo porti la notizia di un nuovo album (cantato)!

  45. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 4:30 am #

    Dopo i carciofi e la mortadella (gli unici alimenti di cui da sempre manco l’odore posso sentire), mi sa che ho sviluppato una terza idiosincrasia in tarda età: le caramelle alla menta.Mai piaciute ed è da anni che non ne mangiavo una. Solo che prima ho preso una Halls e c’ho avuto i conati di vomito. Ma come cazzo fate a mangiare queste capsule di merda?Mai più, veroddio.

  46. mato febbraio 16, 2007 a 10:38 am #

    oltre è stato per molto tempo anche il mio preferito di baglioni.. non l’ho mai trovato ostico, ma forse è perchè adoro i dischi che la gente considera ostici (per dire, in assoluto, ma vero assoluto, gli album che più ho ascoltato nella vita e che continuo a  consumare voracemente sono i cinque di battisti-panelli)..
    oltre è il disco più lavorato di baglioni.. è pieno di parole, di giochi (“solite insalate insolute”), di argomenti, di costruzioni armoniche e melodiche appena abbozzate da altri prima di lui e da lui sviluppate ai massimi livelli.. c’è una canzone ad esempio, stelle di stelle, che è incredibile: battisti fece pensieri e parole, due melodie a dialogare.. qui è la stessa cosa, ma le frasi musicali in più punti si sovrappongono sia nel testo che nella musica.. e il tutto è così preciso, così emozionante.. (l’altra voce è quella di mia martini)..
    stesso discorso per le donne sono.. anche qui baglioni si diverte.. butta dentro citazioni brasiliane, un testo che smonta tutto il baglioni sentimentale (“mi ricordo il primo bacio che le detti e attento a dove il naso va / e lei rimase tutto il tempo a destri stretti”)..
    tentativi ska, melodie cupe, l’impegno politico (ma questo stona un po’).. è un disco doppio.. mi immagino quanto impegno possa averci messo.. è fin troppo preciso..
    e poi c’è mille giorni di te e di me..
    (e tu come stai: giorni di neve, la title trask, la stessa con te, un po’ di più (cantata anche da mina).. dagli una possibilità)
     

  47. mato febbraio 16, 2007 a 10:41 am #

    non panelli.. panella..

  48. Bracco febbraio 16, 2007 a 11:57 am #

    Ok. Niente più bug. Ma si può dire ad alta voce che Leonardo fa cagare??? Mamma mia…A proposito di cose che ci fanno schifo..Io odio le caramelle Rossana..E tutto ciò che è all’amarena..Odio la pelle del pesce (una sera sono stata lì lì per vomitare sopra il piatto pieno…) e il cervello fritto.Più di tutti, sembra strano, l’amarena. Se volete farmi un dispetto, datemiuna cucchiaiata di gelato spacciandolo per variegato alla fragola. Se non mi accorgo dell’odore e lo ingoio ve lo rivomito d’istinto.Comunque anche le Halls fannoabbastanza schifo. Sembra che siano state studiate apposta per bruciare la lingua alla gente e basta. Ma c’è qualcuno a cui piacciono realmente??

  49. GB febbraio 16, 2007 a 12:20 pm #

    >Se Caputo capita da queste parti, io e GB si va.
    Io ci andrei di corsa. Ma non con te, bensì con una bionda tutta schiuma.

  50. mato febbraio 16, 2007 a 12:28 pm #

    io adoro le rossana.. ne consumo quantità esagerate.. e sono riuscito ad avere di contrabbando le jalls alla pina-colada..

  51. bracco febbraio 16, 2007 a 12:34 pm #

    Acid, ti ho mandato una mail. Volevo sapere se eri in giro per Arezzo oggi. Ti facevo fare il Pony Express. Fammi sapere, ciao.

  52. infrarosa febbraio 16, 2007 a 3:00 pm #

    Te lo dico io: il fatto che fossero film americani ad alto budget.
    me lo dici te, infatti. e non ci prendi. attento con le troppe categorie, gori. prevedibile sicuramente, ma non secondo quei criteri lì. studia meglio!

  53. ilmarinaio febbraio 16, 2007 a 3:59 pm #

    Capisco benissimo l’essere scettici (lo sono io stesso), ma l’ateismo come posizione forte… boh.
    mettiamola così:  io quello che ci aspetta dopo morti non lo
    so.  sono strasicuro però che non sarà il Dio del Vecchio
    Testamento.  perché se c’è lui mi incazzo parecchio.  invece
    non sfiderei mai a colpirmi col fulmine altri dei, che non si sa
    mai.  peggio ancora non direi mai “se c’è qualche principio
    divino, mi colpisca… etc etc”.  (Non l’ho detto, eh!).

  54. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 4:58 pm #

    Infrarosa, in ogni caso c’avrei messo la mano sul fuoco che tre di quei quattro trailer li avresti cassati. E questo non per tue inclinazioni particolari, ma perchè da sempre la tua retina non percepisce le sfumature che sanciscono la differenza fra la baracconata e quello che merita. Comunque il secondo trailer è del film L’Albero Della Vita, di Darren Aronofsky, di cui te hai apprezzato Requiem For A Dream. Il primo invece invece è di Danny Boyle di cui te, forse, potresti aver apprezzato Trainspotting.Apprezzato apprezzato apprezzato… questa è l’influenza di Pinxor!

  55. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 4:59 pm #

    > Acid, ti ho mandato una mail. Volevo sapere se eri in giro per Arezzo oggi. Ti facevo fare il Pony Express. Fammi sapere, ciao.Io non ci sono ad Arezzo oggi. Ma nel caso, basta che lo porti in banca al mi babbo. Nella fattispecie: Bancaetruria di Saione.

  56. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 5:02 pm #

    > stesso discorso per le donne sono.. anche qui baglioni si diverte.. butta dentro citazioni brasiliane, un testo che smonta tutto il baglioni sentimentale (“mi ricordo il primo bacio che le detti e attento a dove il naso va / e lei rimase tutto il tempo a destri stretti”)..Che spettacolo! Che poi questo episodio è vero e l’ha raccontato sul numero scorso di Tv Sorrisi & Canzoni. Dice che il suo primo bacio l’ha dato a 13 anni e poi c’ha messo tanto tempo prima di dare il secondo. Questo perchè la sua tipa teneva i denti serrati e lui pensò (testuali parole): “Se il bacio è questo non me ne può fregare di meno”.

  57. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 5:05 pm #

    > Io ci andrei di corsa. Ma non con te, bensì con una bionda tutta schiuma.Ma tanto le bionde sono tinte anche sotto la luna. Effetti stroboscopici del destinooooo, difetti di pronuncia della realtaaaaà…

  58. Quadrilatero febbraio 16, 2007 a 5:19 pm #

    >Ovviamente parlo non di quelli classici, ma di quelli con la piastra di fondente sopra.So che ci sono anche al cocco e all’arancio. Te li hai mai sentiti? Come sono?NO??? Io mangio solo Leibniz classici. Il resto non esiste.Mi sono chiesto per anni come e cosa fossero le monadi. Dopo aver mangiato i leibniz l’ho capito.

  59. mato febbraio 16, 2007 a 6:10 pm #

    c’è un verso che adoro della discografia intera di caputo:
    accidenti è domenica / sono a pranzo dai miei / troppo tardi sono quasi le sei / mi sorprende la malinconia / con le mani nel sacco della biancheria
    c’è stato un periodo in cui mi sentivo come in quella canzone (ma confesso che non mi sono mai svegliato in un letto macchiato di fard senza ricordare con chi avessi dormito)

  60. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 6:23 pm #

    La bellezza di Caputo è proprio questa sua “sgangherabilità”. Nel senso che puoi estrapolare un verso, decontestualizzarlo e tenertelo nel portafoglio, perchè sai che già lì c’è un mondo.Se dovessi citarsi i miei versi preferiti di Caputo sarei in seria difficoltà. Però il mio cuore è tutto in quel capolavoro di dolcezza e malinconia che è I Love Jazz, l’ultimo vero suo album.Mi pensi mai?Il tempo che è passato ti ha cambiata o no?Chissà se quel tuo cuore si è calmato un po’…Ma è buffo come niente ci sconvolge più…Neanche di star soli…

  61. mato febbraio 16, 2007 a 6:48 pm #

    l’hai detto.. testi bellissimi.. e così stranamente poetici (“mi lasci pure all’angolo e diamoci del tu“).. ma soprtatutto per questo mio periodo di vita:
    Cane perso, quanti denti ha?, questa luna… che abbaiar non sa… lasci niente, solo una foto, sulla patente… di anni luce fa, ehi… chi te li ha fatti quei capelli là?

  62. caramelleamare febbraio 16, 2007 a 6:50 pm #

    sinceri: secondo voi io posso essere considerato l’uomo della baldoria?
     

  63. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 7:06 pm #

    Grande album Lontano Che Vai. E sì che all’inizio non l’apprezzai quanto avrebbe meritato. Lo vedevo un po’ in ombra rispetto ai precedenti. Mi suonava come una sorta di raccolta di outake da Storie Di Whiskey Andati. Poi però mi è entrato dentro e ho iniziato a respirarne la sua unicità, questa atmosfera rarefatta (fin dalla prima traccia), da “quiete dopo la tempesta”. Almeno è l’effetto che fa a me.Però c’è l’ultima canzone, Il Bimbo Ha Quarant’Anni, che proprio non mi piace.

  64. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 7:08 pm #

    > NO??? Io mangio solo Leibniz classici. Il resto non esiste.Fidati di me, Quadrilatero. I Leibniz Choco non sono qualcosa di spurio e ibrido, ma hanno una dignità propria. Sono perfetti, rotondi nel gusto, bilanciatissimi. Provali almeno una volta, dammi retta.

  65. acidshampoo febbraio 16, 2007 a 7:11 pm #

    > sinceri: secondo voi io posso essere considerato l’uomo della baldoria?Basta, hai rotto il cazzo. Che sei un cretino si sa tutti.

  66. Blimunda febbraio 16, 2007 a 9:42 pm #

    >Già si preannuncia troppo bella la serata alla salumeria della musica
    con Caputo! Penso che ti invidierò parecchio. Se Caputo capita da
    queste parti, io e GB si va.E se fa per agosto, mi metto in coda anch’io. Ma viene il salame insieme???

  67. Blimunda febbraio 16, 2007 a 9:45 pm #

    Però il mio cuore è tutto in quel capolavoro di dolcezza e malinconia che è I Love Jazz, l’ultimo vero suo album.Il primo album che il ditatore di questo blog mi ha “consigliato” di scaricare, prima pure di Daniele Silvestri. Non conosco gli altri album, ma questo mi piace parecchio. Ma dopo che ho visto un video di Caputo cantando e ballando è cambiata tutta la idea che avevo da lui. è molto bravo nel movere in quel modo la testa!

  68. Blimunda febbraio 16, 2007 a 9:47 pm #

    E la mia canzone in “I love jazz” è Baygon Street. Come canta lì non canta in nessun’altra canzone del album.

  69. Blimunda febbraio 16, 2007 a 9:51 pm #

    Qui nel terzo mondo non è ancora molto frequente la discussione sul’eutanasia. Tanto, non avremo tempo. C’è la corruzione, la fame, la violenza e il calcio ocupando tutti i 30 minuti dei tg. Non necessariamente in quest’ordine.

  70. frank febbraio 17, 2007 a 11:05 am #

    >Se Caputo capita da queste parti, io e GB si va.
    Al più, viene a Vicchio ni’Mmugello il 15 marzo, al Teatro Giotto. Se
    volete, con un po’ di buona volontà ci si organizza e si va…

  71. frank febbraio 17, 2007 a 11:16 am #

    >si può dire ad alta voce che Leonardo fa cagare???
    Si può Bracco, salvo poi essere smentita da me. Leonardo ha grandi
    difetti compensati da grandissimi pregi (sennò non aveva un nome
    maschile), e poi la redazione ci legge con un’attenzione che non
    credevo possibile, e questo nobiliterebbe anche il più scarso dei
    server. Ed è continuamente in aggiornamento e passibile di
    miglioramenti. E questo server scarso non è, ho aperto per prova un
    paio di blog su altre piattaforme e ti dirò… vada per Leonardo.

  72. frank febbraio 17, 2007 a 11:23 am #

    >accidenti è domenica / sono a pranzo dai miei / troppo tardi sono quasi le sei /
    mi sorprende la malinconia / con le mani nel sacco della biancheria
    Dio santo! Come spesso capita ho letto di fretta e ho capito che:
    l’autore ricorda con malinconia, subentrata col tempo alla vergogna, di
    quando un pomeriggio adolescente pensò di approfittare del sonnellino
    domenicale dei suoi per frugare nel sacco della biancheria. Si suppone
    per esplorare ed eccitarsi a casaccio. Senonché erano già le sei, e la
    pennichella era già finita o stava finendo, e il nostro venne brazzato
    in una situazione sconveniente. Probabile che a ciò sia seguito un
    lungo internato in collegio.

  73. Bracco febbraio 17, 2007 a 11:35 am #

    Frank..Non transigo. Passi per Leonardo, ma le caramelle Rossana fanno vomitare.Io sto mangiando gli After eight. Vuoi mettere??

  74. acidshampoo febbraio 17, 2007 a 1:10 pm #

    > Io sto mangiando gli After eight. Vuoi mettere??Non mi piacciono granchè. Però arriverei a dirti che preferisco il peggior cioccolatino alla miglior caramella.

  75. acidshampoo febbraio 17, 2007 a 1:11 pm #

    > E la mia canzone in “I love jazz” è Baygon Street. Come canta lì non canta in nessun’altra canzone del album.Le mie invece sono Quasi Per Caso, Fantasy, Blu Elettrico.La preferita di GB è Un Buffissimo Spray.

  76. acidshampoo febbraio 17, 2007 a 1:14 pm #

    > E se fa per agosto, mi metto in coda anch’io. Ma viene il salame insieme???No, il salame ad agosto non è consigliato. Argonfian’corpo.

  77. GB febbraio 17, 2007 a 5:54 pm #

    >La preferita di GB è Un Buffissimo Spray.
    Questo per la visione che tu hai di me! Ma non ci vai lontano.
    Comunque per il concerto: oh! che s’aspetta?Se c’è uno per cui andrei anche parecchio più lontano è proprio Caputo. Anche Renato Rascel, ma dovrei andare troppo lontano…Ho notato anche che i versi di Sergiuccio, a leggerli, mi fanno un’impressione strana, acquistano una qualche sfumatura che non saprei definire bene, ma che non mi dispiace.

  78. Daiana febbraio 17, 2007 a 7:28 pm #

    Dopo aver letto i commenti fino ad ora di questo post mi sento di affermare una grande verità: le caramelle mettono d’accordo tutti, belli e brutti. Evviva le caramelle!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: