La mia storia coi Marlene Kuntz

30 Gen


Complice una storia d’amore e morte, anni fa incocciai nel loro album definito dai gaggi ‘quello più commerciale’, Che Cosa Vedi. Mi aspettavo qualcosa stile Claudio Villa, ma in parte mi sbagliai. Devo però dire che quel disco non mi disgarbò affatto. Certo, c’erano diversi fill-in, ma un pugno di canzoni mi colpì e mi entrò in testa nottetempo. Cara E’ La Fine era di quei cortometraggi in musica che piacciono a me, La Canzone Che Scrivo Per Te una bubble-song acida, mentre Serrande Alzate un pezzo d’indefinibile sinuosità. Tuttavia c’era qualcosa che mi faceva stare scomodo. Avevo come l’impressione che il cantante, tale Cristiano Godano, volesse fare l’erotico. Pessima cosa ascoltare una canzone e immaginarsi uno che, la domenica mattina, in pigiama, nel tinello, scrive col suo bravo fallettino giallognolo dritto e si ingegna su come fare lo strano per farsela dare dalle fan. Senza contare la sua voce, maschia e femminea allo stesso tempo, col suo lubrico incedere sussurrato, squarciato da momenti ruacchenrouli. E parlo di quel ruacchenrouli che “massì ci si incula fra di noi tanto un giorno ne rideremo passami il popper Ernesto.” E giù in un turbine di spinelli, vomito, sesso satanico, vin santo, groupie, graffiti, orge, scientology, litio, go-kart e club scambisti. Si sentiva che la lezione di Achille Togliani e Carla Boni a Godano non interessava. No, lui probabilmente c’avrebbe pisciato sulla tomba dell’incantevole Boni. Nei testi parlava di robe e azioni futuristiche tipo “suonare un coito”, “risonanza sesso-stereo” e “amplesso shock-sidereo”. Troppo rischio per un uomo solo. Carla Boni al massimo parlava di “sotto l’ombrellino con te / noi sarem felici per tre”. Godano era secco, faceva l’amore col microfono, maledetto di sudore, si sdinerciava perverso, una lucertola albina che sculettava, scorreggiava carciofini maldigeriti e cagava. In un’intervista fece tutto un discorso strano sull’album, sul colore arancione del packaging. Arancione perché, lui diceva, “ci interessava affrontare tutto un discorso su”. Su cosa non lo ricordo, ma quell’intervista era piena di “un discorso su”, che di solito lo dicono i grandi, quelli che fanno i concept-album o compongono musica atonale.
Sfortuna vuole che io sia discendente diretto di Hammurabi e le cose o le faccio bene o non le faccio. Così volli approfondire questo stiloso freak pigliandomi anche i tre album precedenti. Ce ne fosse stato uno al verso. Al mio amico Cincinelli piaceva il primo, ma lui è un cretino molto quotato nel Valdarno. Per me Catartica era un esordio da garage dei peggio, con l’unico vanto di essere inascoltabile, quindi commercializzabile negli anni ’90 come ‘non commerciale’. Godano lì sfoggiava un pessimo istinto per la melodia e per apprezzarlo dovevi subordinarti al Dio dell’alternativo e ignorare i tuoi gusti maturati in una vita. Il Vile aveva già una forma, se la tirava parecchio di più, citava Feuerbach e gli Oro, ma non funzionava. Ho Ucciso Paranoia invece non era malaccio.
Però visto che fino a lì ogni album era stato cronologicamente meno peggio del precedente, e l’ultimo mi era garbato, per dovere di compulsione decisi di continuare e nel 2003 uscì Senza Peso, che comprai all’Ipercoop perchè restituivo una cyclette perché tanto non dimagrivo. Ovunque avevo letto che quello era l’album della maturità. La seconda canzone, Ci Siamo Amati, iniziava con “ho goduto proprio a tutto spiano e mi è successo solamente pochi secondi fa”. Lì finì il mio rapporto coi Marlene Kuntz.
 

Annunci

169 Risposte to “La mia storia coi Marlene Kuntz”

  1. ilmarinaio gennaio 30, 2007 a 10:30 am #

    caro Gori, secondo me questo e il post precedente su Sanremo sono
    robba.  ora non per togliere niente a brodolini, ipotenuse, e
    altro, ma questo tuo lato da lettore-ascoltatore-critico è
    eccezionale.  questo personaggio-narratore che analizza Sanremo
    senza schermi, ma istintivamente, come ne parlerebbe al bar.  che
    cerca un qualche rapporto umano con questo Godano, dice va bé, diamogli
    qualche chance.. e alla fine, dopo innumerevoli prove e discese
    all’Ipercoop, la disfatta.
    ma poi secondo te Godano con le donne come va?  si, si sa che cerca di acattare, ma gli riesce?

  2. frank gennaio 30, 2007 a 12:48 pm #

    Shampoo acido per i Marlene Kuntz, stamani. Che a pelle non m’hanno mai dato voglia di approfondire. Ma che adesso ascolterò all’occasione, con orecchio curioso e sanamente prevenuto.Se posso azzardare un pronostico, scommetto che non piacciono a Death13, piacciono a Rouge, piacciono a Infrarosa, non piacciono a GB, piacciono a Giulioprosperi, scivolano sopra a Nicola, non piacciono a Oleandro.ps. sai icché? Sono molto d’accordo col marinaio. Forse anche a me il tuo lato preferito è quello dello sciampista [consapevolmente] acido. E anche il tuo, forse forse.pps. Oleandro, dove sei???

  3. Dilllydoll gennaio 30, 2007 a 1:07 pm #

    Godano non va con le donne….

  4. Nicola gennaio 30, 2007 a 1:12 pm #

    Perchè dovrebbero scivolarmi sopra? Cmq, forse li ho sentiti ma non è roba per me. Sapevo che la traduzione italica della parola Kuntz a che fare con la figa.

  5. Nicola gennaio 30, 2007 a 1:25 pm #

    che c’entra Feuerbach, anche Fogli ha cantato a san remo.

  6. caramelleamare gennaio 30, 2007 a 2:30 pm #

    che c’entra Feuerbach, anche Fogli ha cantato a san remo
    “….mi lasci, mi lasci”” ..ogni volta questo se ne va in queste feste e mi lascia qui con la suppostina…ma io non lo so..” 

  7. infrarosa gennaio 30, 2007 a 2:39 pm #

    piacEVANo a infrarosa, perché era suicida ma per finta

  8. mato gennaio 30, 2007 a 2:40 pm #

    a me fanno cagare.. abbastanza cagare.. e poi ho sempre diffidato di chi ha il nome in rima col cognome (tranne gianluca pagliuca)..

  9. Bracco gennaio 30, 2007 a 3:09 pm #

    ….

  10. frank gennaio 30, 2007 a 3:56 pm #

    >Perchè dovrebbero scivolarmi sopra? Cmq, forse li ho sentiti ma non è roba per me.O Nicola, mi hai appena confermato che ti scivolano sopra. Era solo così, un’impressione a pelle.

  11. acidshampoo gennaio 30, 2007 a 5:04 pm #

    > ma poi secondo te Godano con le donne come va?  si, si sa che cerca di acattare, ma gli riesce?Guarda Marinaio, io so solo che tempo addietro Godano ha vissuto un amore maledetto con la bigliettaia del Corso, la vecchia.

  12. acidshampoo gennaio 30, 2007 a 5:05 pm #

    > ….In senso anafestico?

  13. acidshampoo gennaio 30, 2007 a 5:12 pm #

    > a me fanno cagare.. abbastanza cagare.. e poi ho sempre diffidato di chi ha il nome in rima col cognome (tranne gianluca pagliuca)..Ma Vincenzo Incenso lo consideri in rima o no? Che elemento. Vincenzo Incenso, paroliere di Zarrillo, sosia di Demo Morselli, che tentò una carrierà solista al “Festival Italiano” su Canale 5. Ma te lo ricordi il Festival Italiano? Fecero due edizioni, una nel ’93 e una nel 094. Si proponeva come un contraltare a Sanremo da parte della Fininvest, e naufragò miseramente. La gara (presentata da Mike Bongiorno) era qualcosa di assurdo. Nomi di grido ed emeriti sconosciuti insieme. Alcuni portavano una canzone inedita, altri un loro cavallo di battaglia, qualcuno la cover di qualcun’altro. Nel ’93 vinsero gli 883 e Fiorello con Come Mai. Nel ’94 tal Sal Da Vinci con Vera.

  14. acidshampoo gennaio 30, 2007 a 5:14 pm #

    >> che c’entra Feuerbach, anche Fogli ha cantato a san remo
    > “….mi lasci, mi lasci”” ..ogni volta questo se ne va in queste feste e mi lascia qui con la suppostina…ma io non lo so..” I palmiti io non li tengo! Ma non c’ha una mamma questo idrofobo? Capo di bbomba…

  15. Akira gennaio 30, 2007 a 6:32 pm #

    Beh?! Ancora qui a zuzzurellare? Allora Gori? Non ci si era detto che gli si dava una mano a questi ragazzi per cercarsi un lavoro?
    Ultimo giorno di vacanza poi tutti a lavoro…intesi?
    Dammi una mano Gori che son preoccupato pè sti ragazzi

  16. Costa gennaio 30, 2007 a 7:06 pm #

    >> Se posso azzardare un pronostico, scommetto che non piacciono a Death13, piacciono a Rouge, piacciono a Infrarosa, non piacciono a GB, piacciono a Giulioprosperi, scivolano sopra a Nicola, non piacciono a Oleandro
    E a me Frank, piacciono i Marlene Kuntz o no??

  17. mato gennaio 30, 2007 a 7:17 pm #

    avoglia se me lo ricordo il festival italiano.. vinse max capezzoli e fiorello che imitava baglioni e fossati etc..
    ma ricordo anche una prestazione sublime di nek che cantava “angeli nel ghetto, anime da gatto“.. una merda incredibile di canzone.. stroncata pure da luzzatto fegiz, un uomo che con la musica ha lo stesso rapporto che ho io con gli ermellini..

  18. Blimunda gennaio 30, 2007 a 7:26 pm #

    > “ho goduto proprio a tutto spiano e mi è successo solamente pochi secondi fa.” Lì finì il mio rapporto coi Marlene Kuntz.Perchè non è stato con te?

  19. Rouge gennaio 30, 2007 a 7:55 pm #

    Se posso azzardare un pronostico, scommetto che non piacciono a Death13, piacciono a Rouge, piacciono a Infrarosa, non piacciono a GB, piacciono a Giulioprosperi, scivolano sopra a Nicola, non piacciono a Oleandro
    ESATTO!!!!!!!!!!!

    Anche se in questa Godano non ha proprio la faccia dell’acattafiche…

  20. Bracco gennaio 30, 2007 a 8:42 pm #

    Pardon…che cazzo vuol dire “anafestico”?

  21. acidshampoo gennaio 30, 2007 a 8:46 pm #

    NAAAAAAAA!!! Godano che ha acattato un Rouge!!! Ahahahah, troppo bella questa foto! E chi se l’aspettava? Comunque c’ha una faccia sghimbescia alla Il Bercio di Edward Munch. E quella birra da cui spunta il pollice lipperlì me pareva un biberon!Comunque la cosa assurda è che, dal feeling del tutto, pare lui il fan e te il vip! Ma vai a capire, magari è proprio così!

  22. acidshampoo gennaio 30, 2007 a 8:49 pm #

    Akira, c’hai ragione da vendere ma abbi pazienza. Questo post ce l’avevo già pronto. Che dovevo fare? Lo buttavo?Però è l’ultimo!

  23. ilmarinaio gennaio 30, 2007 a 9:05 pm #

    comunque Gori ci ripensavo oggi a questo post… te dovresti fare un
    libro tutto fatto di recensoni deluse a cose a cui hai cercato di
    affezionarti.  oggetti, cantanti, attori, film.  il mondo
    cerca di sedurre questo narratore-critico-personaggio (te) con le sue
    propaggini e le sue chimere.  ad un esame un pochino attento
    queste propaggini si rivelano tutte delle cazzate.  un invito al
    non-consumismo, ma non al non comprare, semmai al comprare meno e
    meglio.  io un libro così lo comprerei, veramente, lo vorrei in
    casa.

  24. ilmarinaio gennaio 30, 2007 a 9:07 pm #

    caro Akira, sei simpatico come un gatto di 10 kg attaccato ai
    coglioni.  io non ti sopporto più.  ti aspetto domenica
    mattina al duomo di Arezzo alle 6.30.  scegli tu l’arma.

  25. Akira gennaio 30, 2007 a 10:51 pm #

    Oh marinaio…puttana eva ma alle 6.30 sott’al duomo non ci girano nemmeno i morti… cribbio si pò fare per le 12,10 che almeno ci si vede un pò di beautiful? O c’hai frettina?

  26. GB gennaio 30, 2007 a 11:21 pm #

    >non piacciono a GB
    Può darsi frank, mi fido del tuo intuito. Anche perchè non li conosco affatto. Però visto che in questi giorni ne parlavate: Godano, ecco questo mi suona proprio come un nome da bronkowitz!

  27. GB gennaio 30, 2007 a 11:27 pm #

    Akira, ma a uno che lavora tanto come te, ti mette pensiero alzarti alle sei?

  28. Rouge gennaio 30, 2007 a 11:37 pm #

    Comunque la cosa assurda è che, dal feeling del tutto, pare lui il fan e te il vip! Ma vai a capire, magari è proprio così!O magari eravamo abbastanza ‘mbriachi…

  29. Blimunda gennaio 31, 2007 a 1:11 am #

    Infrarosa, come avevi detto, di solito i risultati dei test sono sbagliati. Purtroppo. Il risultato del secondo di ieri è diventato sbagliatissimo oggi; cosa che penso riforzerà molto il risultato del primo… 😦

  30. infrarosa gennaio 31, 2007 a 3:32 am #

    blimunda, te ne devo trovare uno allora che – se il risultato è sbagliato – per te è anche meglio! o almeno uno neutrale. da oggi ho il computer nuovo e presto msn, intanto: ai29 at hotmail

  31. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 4:58 am #

    > stroncata pure da luzzatto fegiz, un uomo che con la musica ha lo stesso rapporto che ho io con gli ermellini..In effetti ho sempre avuto questo dubbio, quando lo vedevo al Dopofestival e nella giuria di Music Farm. E di Dario Salvatori che ne pensi? A me m’è rimasto bene fin da piccolo, dai tempi di Pista! (programma cult di Maurzio Nichetti) e Rimini Rimini Un Anno Dopo. E poi si veste sempre alla Sgt. Pepper.

  32. mato gennaio 31, 2007 a 9:46 am #

    è che salvadori è rimasto a 40 anni fa.. mi ricordo le sue “recenti” trasmissioni in cui, inseguito dalla animazione di un televisore  di un telefono, mi faceva le lezioni musicali parlandomi della ventata innovativa di bobby solo..
    però c’è un mistero che mi ossessione.. perchè gli appassionati di rock’n’roll continuano ad avere anche da vecchi il ciuffone.. nessuno che perde un capello.. ma come cazzo fanno.. parrucchini, è l’unica..

  33. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 12:37 pm #

    Una questione interessante… chi ha visto la puntata scorsa del Dr. House può confermare?Copio da telesimo.it31 Gennaio Venerdì scorso pubblicità ingannevole su Italia 1? Quanti di voi venerdì scorso su Italia 1 durante la trasmissione del secondo episodio della terza stagione di Dr. House non hanno capito immediatamente che la serie era andata in pubblicità? un tavolo, la voce di Dr. House fuori campo, una minuscola scritta… Secondo il Codacons, Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, la pubblicità degli orologi Cronotech Prisma “ha utilizzato tutte le possibilità tecniche a disposizione per far credere che il telefilm stia proseguendo, così che lo spettatore resti concentrato e presti la massima attenzione allo spot: il doppiatore italiano del Dr. House che, guarda caso, parla fuori campo, una sala riunioni tipo quella del telefilm, persino la tazza rossa utilizzata dal famoso dottore compare nelle inquadrature”; l’associazione punta il dito anche contro Italia 1 che definisce “complice di questa messa in scena”. Il Codacons ha presentato un esposto sia all’Autorità Antitrust che a quella delle Comunicazioni, sostenendo il carattere ingannevole della pubblicità, che probabilmente non rivedremo questa settimana (occhi puntati!).

  34. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 12:41 pm #

    Marinaio, è un’idea! Ma infatti tengo sempre di rimpolpare più che posso la categoria Idiosincrasie. Che tanto averne mi viene abbastanza spontaneo. Ora però sono in stallo, perchè ce n’ho una in mente ma è troppo sottile e difficile da spiegare e mi incarto proprio con l’italiano. Non che sia sdatto io eh, è proprio un casino spiegarla. Anzi, la prossima volta te ne parlo e magari me dai una mano.

  35. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 12:50 pm #

    > però c’è un mistero che mi ossessione.. perchè gli appassionati di rock’n’roll continuano ad avere anche da vecchi il ciuffone.. nessuno che perde un capello.. ma come cazzo fanno.. parrucchini, è l’unica..Il più clamoroso è Baccini, a cui improvvisamente sono rispuntati tutti i capelli. Comunque secondo me, nei casi di stempiature non eclatanti, non si tratta di parrucchino o di capelli integrati ma della classica riduzione della parte calva più autotrapianto. Poi ci sta pure la tecnica della rotazione dei lembi. La più inquietante di tutte, quella degna di un film di Cronenberg, è la cosidetta espansione del cuoio capelluto, detta anche la tecnica Topolino.Parola di un pelato integrale.

  36. sam gennaio 31, 2007 a 12:56 pm #

    “Mi persi”, un lento innamoramento come hai detto tu…
    e purtroppo in questo momento mi assomiglia.
     

  37. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 1:29 pm #

    Sam, a proposito, mi è successa una cosa assurda! L’altro giorno, quando sapevo che doveva uscire, avevo messo in lista diversi file audio denominati “Mi Persi”, così uno almeno me l’ottenevo prima. Dopo il primo primo però, per una dimenticanza, non ho tolto gli altri dalla lista e alla fine li ho ottenuti tutti. Ieri clicco su uno di quelli, a caso, per sentire appunto Mi Persi e… le note iniziali non sono le stesse. Pensavo ad un fake, ma ecco arrivare la voce inconfondibile! Esito: dietro quel file con poche fonti, denominato “Mi Persi”, ho trovato invece “Ancora Importante”, un altra canzone del nuovo album, tra l’altro in collaborazione con gli Intillimani (ne parlò tempo addietro). Assurdo!

  38. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 1:34 pm #

    Canzone molto bella, tra l’altro. E da questo e da Mi Persi, verrebbe da attribuire una certa anima jazzy al nuovo album. Ancora Importante sarebbe perfetta come pezzo di chiusura, anche per la sua coda strumentale e il suo crescendo rock nel finale.Insomma per ora conosciamo:Mi PersiAncora ImportantePrima Era PrimaMi pare stia venendo decisamente bene.

  39. ilmarinaio gennaio 31, 2007 a 3:03 pm #

    Gori, io a questo progetto ci ho ripensato anche oggi.  un titolo
    buono sarebbe “Le tentazioni”.   in copertina ci si
    mette  questo quadro qui.   a me m basta  di collaborare, o al limite del 20% sugli incassi.

  40. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 3:16 pm #

    Le Tentazioni… mi piace!E Marinaio, sappi che ho già in mente con quale citazione aprire il libro:“Posso resistere a tutto, tranne che alle tentazioni”                                                                                                             (Gesù Cristo) 

  41. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 3:31 pm #

    SEGNALAZIONEOttima notizia per i fan di John Doe. Sono in arrivo i volumi che raccolgono le storie di Trapassati Inc. (John Doe prima di essere “John Doe”) pubblicate su Skorpio.Saranno inseriti nella collana I Giganti dell’Avventura e avranno circa 260 pagine l’uno. Il primo volume uscirà a fine marzo (Giganti #62).

  42. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 3:34 pm #

    A Frank, Caramelle, Daiana e tutti quelli che fanno la serie di Manara con Il Sole 24 Ore. Occhio, il numero domani in edicola di Manara (il 17) non è l’ultimo, come era stato annunciato. Ce ne saranno altri 4 e si arriverà fino al 21. Ma c’è chi dice che proseguiranno fino al 25.QUI il programma dell’opera.

  43. sam gennaio 31, 2007 a 4:28 pm #

    fantastico,
    come faccio ad ascoltarla anch’io… provo a cercarla.
    com’è?
    provo a cercarla…

  44. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 4:39 pm #

    Sam, se vuoi ci penso io via email. Fammi sapere.La mia è acidshampoo (CHIOCCIOLA) email (PUNTO) it

  45. acidshampoo gennaio 31, 2007 a 4:54 pm #

    Roba matti, leggete QUI.

  46. ilmarinaio gennaio 31, 2007 a 8:44 pm #

    il peggio è che Berlusconi dice galanterie che non direbbe neanche il
    fruttivendolo di Indicatore:  “con te andrei ovunque” “se non
    fossi sposato ti sposerei”.. ci mancano:  “vorrei annegare nei
    tuoi occhi”, “stasera sei stupenda” e “ah fata! pijate ‘sta bacchetta
    maggica!”

  47. infrarosa gennaio 31, 2007 a 9:16 pm #

    la serie di manara con il sole24ore? …che invidia, io qui non la posso comprare… ma parecchi ce l’ho già. bellissimi… mi piace troppo!

  48. Galatina gennaio 31, 2007 a 9:39 pm #

    > Una questione interessante…chi ha visto la puntata scorsa del Dr.House può confermare? Sì, posso dire che era successa la stessa cosa anche nella prima puntata: lì addirittura si vedeva per diversi secondi un uomo correre sulla pista e ti viene da pensare automaticamente che sia House…finchè non vedi il figaccione di turno con l’orologio tamarrissimo e capisci l’inghippo, ma lì per lì c’ero cascata anch’io! La trama della pubblicità è la stessa: l’impiegato stressato ( il figaccione) riesce a difendersi dalle angherie del capo grazie alle dritte di House, che appare con tanto di bastone, chiaramente senza mai farsi vedere in faccia…non mi sembra che dia un’immagine da vincente, avere sempre un suggeritore sotto mano che ti dica per filo e per segno cosa fare!

  49. lozissou febbraio 1, 2007 a 12:49 am #

    Acid, ieri t’ho telefonato e oggi è accaduto.Ero nello studio della CatchlightFilms non più di due ore fa e toh, fa la tu’ comparsa Ray GOODFELLA Liotta. Farà il dottore maaatto nel film dei due sceneggiatori dell’ultimo Argento.Me occhieggia, me saluta sbrigativamente, al che me so’ offeso: gli dico che Goodfellas poteva anche passare, ma SMOKIN’ ACES proprio no, quello fa schifo. Lui replica che c’avrebbe voluto subito provare con me, ma dopo quella sparata preferiva tornare mogio mogio dalla mogliettina fedele.
    ps.ma il Silvio ha risposto via Corriere della sera o che?

  50. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:17 am #

    Galatina, la cosa che mi sconvolge è che il regista del promo pubblicitario sia riuscito a dare una continuità d’immagine rispetto alla puntata del Dr. House. Mica è una roba da poco eh! Ci scommetto che io me ne sarei accorto però. Tipo che mi accorgo subito quando ci sono sequenze, anche di pochi secondi, girate in digitale, mentre il resto del mondo se le beve così. Tipo che Michael Mann non lo reggo anche e soprattutto per quegli inserti lì. Ma parliamo di cose serie, Galatina: aggiornami sulle tue visioni. Prison Break? La quarta di Nip/Tuck? Popular?

  51. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:23 am #

    Lozissou, eccheccazzo: ma farmi rosicare è una tua missione o cosa? Non ne potevi trovare uno di quelli che piacciono a te e di cui a me non me ne frega un cazzo. O meglio ancora, nemmeno so chi sono. No, mi vai a beccare Ray Liotta. Uno che è lì lì a spingermi a vedere i film solo per la sua presenza, cosa che mi succede solo per Robert DeNiro e Sylvester Stallone. Che poi tutti e tre, casualità, si sono incontrati nel film Copland. Ah no, mi succede anche per Renato Pozzetto. Comunque Liotta sarà stato mogio perchè gli hanno cancellato la serie televisiva Smith, di cui era protagonista.Io comunque te l’ho detto, da qui a quando torni, secondo me incroci Bill Pullman. Me lo senso, non so perchè. Inutile dire che pretendo che tu ci tenga aggiornati su queste tue frequantazioni!

  52. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:31 am #

    > la serie di manara con il sole24ore? …che invidia, io qui non la posso comprare… ma parecchi ce l’ho già. bellissimi… mi piace troppo!Sì Infrarosa, tu non lo sai, ma in Italia in tal senso è veramente una pacchia. Da qualche anno a questa parte, allegati ai quotidiani stanno uscendo delle serie bellissime in edizioni prestigiose, ma a prezzi stracciati. Edizioni che in libreria costerebbero quattro volte tanto. La serie di Manara, tra l’altro, è l’opera omnia. Col Corriere sta uscendo l’integrale di Valentina. Per L’Espresso è già uscito tutto Corto Maltese e due serie monografiche dedicate ad Andrea Pazienza e Vittorio Giardino. Prevedo a breve Jacovitti e Magnus. Li pretendo!Comunque c’ho piacere che ti garbi Manara. Finalmente qualcuno che non si vergogna a dire che ama Manara! Io non capisco, ormai è tutta una gara a denigrarlo. A me piace mooolto di più di Hugo Pratt, per dirti. E moltissimo di più di Crepax.

  53. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:47 am #

    SEGNALAZIONELa quadratura del cerchio.QUI Baglioni incontra Dylan Dog. Non è un video ufficiale, ma è il montaggio fatto in casa fra la canzone Le Vie Dei Colori e l’omonima storia di Dylan Dog che ai tempi la illustrò, verso per verso.Tra l’altro Baglioni nomina Dylan Dog anche nella canzone V.O.T.Ci sta che ne sia un appassionato. Anzi, mi sorprenderebbe il contrario.

  54. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:53 am #

    Secondo questo articolo, questa è la possibile top ten dei fumetti italiani più venduti:
    01-04) Topolino – 268.000 circa (a numero)05) Tex – 240.000 mila circa06) Dylan Dog – 210.000 circa07) Witch 115.000 circa08) Diabolik – 100.000 circa09-10) Nathan Never – Giornalino 60.000 circa

  55. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:57 am #

    > il peggio è che Berlusconi dice galanterie che non direbbe neanche il fruttivendolo di Indicatore:  “con te andrei ovunque” “se non fossi sposato ti sposerei”.. ci mancano:  “vorrei annegare nei tuoi occhi”, “stasera sei stupenda” e “ah fata! pijate ‘sta bacchetta maggica!”Sì sì, infatti dà proprio noia fisicamente. Chissà com’è quando caga… secondo te com’è? No perchè in quel metro quadro secondo me si gioca la battaglia delle battaglie di ognuno di noi.

  56. ilmarinaio febbraio 1, 2007 a 7:28 am #

    su quello ci devo pensare… ma senti anche come si è giustificato
    “sono giocoso”. ma chi di noi, quale uomo si definirebbe giocoso? 
    questa è da leggere con la voce delle imitazioni de lozzissou: 
    “no, io so’ giocoso, quando vedo la gente faccio le feste, mi piscio
    addosso…”
    è vero, dà una noia fisica… 

  57. infrarosa febbraio 1, 2007 a 10:09 am #

    Finalmente qualcuno che non si vergogna a dire che ama Manara!
    non per fare la nuda nel mondo, ma per me manara è un orgoglio nazionale, altro che vergogna! secondo me disegna come un inno alla gioia di vivere, e per quanto riguarda le storie erotiche (a cui si potrebbe riferire appunto la vergogna), parlando agli uomini fa capire loro in immagini l’essenza e la bellezza vera dell’erotismo, delle forme e del culo femminili mostrando le donne nel loro lato più disinibito – con ammirazione, non con disprezzo o paternalismo – e rivolgendosi alle donne fa loro piacere di più se stesse e superare vergogne inutili. tanto di cappello.

  58. frank febbraio 1, 2007 a 10:29 am #

    >Roba matti, leggete QUI.
    Fusse che fusse l’inizio della fine. Questa donna brillante ed
    emancipata (e bella), costretta per anni da un contratto indù a dare
    figli ad un uomo di pessima qualità. Veronica svegliati. I pupi sono
    cresciuti, è la tua ora. Se vuoi una mano a rifarti una vita, comincia
    a uscire con noi.

  59. lozissou febbraio 1, 2007 a 10:33 am #

    >questa è da leggere con la voce delle imitazioni de lozzissou:  “no, io so’ giocoso, quando vedo la gente faccio le feste, mi piscio addosso…”
    Ma-ma-ma-rinaio, ma dico io, come ti permetti?!

  60. frank febbraio 1, 2007 a 10:36 am #

    >Finalmente qualcuno che non si vergogna a dire che ama Manara! Io non
    capisco, ormai è tutta una gara a denigrarlo. A me piace mooolto di più
    di Hugo Pratt, per dirti. E moltissimo di più di Crepax.
    Non sapevo che ci fosse un trend di denigrazione di Manara. “Amarlo”
    non posso, quella maniera di vedere le donne è ovviamente per me un
    limite, laddove per altri è un valore aggiunto. Ma fa parte del genere.
    Chissà se esiste un Manara in prospettiva femminile? Acid, se la tu
    mamma avesse sposato Manara si chiamerebbe Maramanàra. E te,
    Gorimanàra. E io, Lupomanàro.
    Hugo Pratt, per quel che ne capisco, è una bibbia della china e
    dell’acquerello. Bello bello bello bello. Ma vorrei che avesse
    illustrato storie altrui, invece che le proprie evocative vacue inutili
    piene-d’atmosfera vicende di mari salati. Corto Maltese è sì un bel
    tipo. Ma solo finché tace.
    E Crepax? Ho preso il volumone #1 di Valentina. Dopo lettura ci si
    ridirà. Stesso dicasi per il Tex a colori che esce oggi con Repubblica.

  61. frank febbraio 1, 2007 a 10:41 am #

    Ecco qua la risposta pubblica di Silvio a Veronica.BERLUSCONI: CARA VERONICA ECCOTI LE MIE SCUSE
    ROMA – “Cara Veronica, eccoti le mie scuse”. Comincia così la lettera
    che Silvio Berlusconi ha scritto per la moglie, Veronica Lario, che
    aveva chiesto pubbliche scuse da parte del marito sulla prima pagina di
    Repubblica. Berlusconi nella lettera a Veronica Lario spiega perché non
    ha chiesto scusa prima: “Ero recalcitrante in privato, perché sono
    giocoso ma anche orgoglioso. Sfidato in pubblico, la tentazione di
    cederti è forte. E non le resisto. Siamo insieme da una vita. Tre figli
    adorabili che hai preparato per l’esistenza con la cura e il rigore
    amoroso di quella splendida persona che sei, e che sei sempre stata per
    me dal giorno in cui ci siamo conosciuti e innamorati”. “Abbiamo
    fatto insieme – sottolinea Berlusconi – più cose belle di quante
    entrambi siamo disposti a riconoscerne in un periodo di turbolenza e di
    affanno. Ma finirà, e finirà nella dolcezza come tutte le storie vere.
    Le mie giornate sono pazzesche, lo sai. Il lavoro, la politica, i
    problemi, gli spostamenti e gli esami pubblici che non finiscono mai,
    una vita sotto costante pressione. La responsabilità continua verso gli
    altri e verso di sé, anche verso una moglie che si ama nella
    comprensione e nell’incomprensione, verso tutti i figli, tutto questo
    apre lo spazio alla piccola irresponsabilità di un carattere giocoso e
    autoironico e spesso irriverente”. “Ma la tua dignità – tiene a
    precisare Berlusconi – non c’entra, la custodisco come un bene prezioso
    nel mio cuore anche quando dalla mia bocca esce la battuta spensierata,
    il riferimento galante, la bagattella di un momento. Ma proposte di
    matrimonio, no, credimi, non ne ho fatte mai a nessuno. Scusami dunque,
    te ne prego, e prendi questa testimonianza pubblica di un orgoglio
    privato che cede alla tua collera come un atto d’amore. Uno tra tanti.
    Un grosso bacio. Silvio”.

  62. frank febbraio 1, 2007 a 10:47 am #

    >l’impiegato stressato ( il figaccione) riesce a difendersi dalle
    angherie del capo grazie alle dritte di House, che appare con tanto di
    bastone, chiaramente senza mai farsi vedere in faccia…
    Certo che la dice lunga sul target di ‘Dr.House’, o meglio su quello
    che i pubblicitari pensano del target di ‘Dr.House’. Che magari sono
    loro stessi, e allora da bravi frustrati in un mondo di squali e di
    mobbing, pensano che questo sia il messaggio che House dà ai suoi fan.
    Sempre interessante vedere gli spot da questo punto di vista. Come
    diceva la prof. Contessa, gli spot più stupidi sono quelli di detersivi
    e simili, e ciò la dice lunga sulla stima di cui godono le casalinghe,
    e sul presupposto che non siano interessate ad evolvere e ad essere
    “stimolate” da input diversi.
    Ho finito, grazie per l’attenzione.

  63. frank febbraio 1, 2007 a 10:51 am #

    >Chissà com’è quando caga… secondo te com’è? No perchè in quel metro
    quadro secondo me si gioca la battaglia delle battaglie di ognuno di
    noi.
    Ti parrà strano, ma questo lo teorizzò per primo Jovanotti, qel cretino, nel suo primo libro “YO! – Siamo o non siamo un bel movimento?”,
    che in prima media io sapevo a memoria. Il discorso era una cosa del
    tipo: cerca di immaginarti un personaggio famoso sulla tazza. Ti passa
    tutta la soggezione. Ma te lo immagini Mike Bongiorno sulla tazza?

  64. Galatina febbraio 1, 2007 a 11:32 am #

    Ecco: e ti pareva che te ne accorgevi e io no?! Diciamo che è stato bravo il regista và…! Popular mi casca male come orario, l’ho visto una sola volta…ma il biondino che vuole fare il musical, e uno Sean ante litteram? L’ho visto molto amareggiato, indeciso, insoddisfatto…e la sua ragazza: una Julia? una che fà le stronzate e poi quando glielo fai notare fa gli occhioni tristi e si colpevolizza…devo assuoltamente metterci capo e iniziarlo a vedere seriamente.la quarta di nip/ tuck mi dà delle gran soddisfazioni! Matt è veramente un personaggio: uno stronzetto da prendere a schiaffi ma anche una pesona fragilissima, che si fà pure intortare da Kimber! A proposito: io non lo sò che c’hai contro di lei, ci stà benissimo, è la stupida un pò puttana: il tipo di personaggio che ci deve sempre essere. Più che altro questa storia di Christian con tendenze omosessuali come andrà a finire? non avrei mai creduto che gli sarebbero venuti questi dubbi…Prison Break è ancora da scartare. E te ieri l’hai visto Medium? Non sò a che ti riferisci quando dici che somiglia a serie dello stesso tipo…

  65. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 12:02 pm #

    > su quello ci devo pensare… ma senti anche come si è giustificato “sono giocoso”. ma chi di noi, quale uomo si definirebbe giocoso?Che non lo dica troppo a voce alta, se no non posso resistergli. E a quel punto mi verrebbe di buttarlo in un lettone e riempirlo delle coccole più coccolose!!! Specie al capo, madonna cara, al capo!!! Le coccole al capo!!!Comunque per me si definisce giocoso perchè ha un fogliettino delle istruzioni delle sorpresine Kinder, arrotolato e infilato nel buchino del grillo. Ennino.

  66. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 12:06 pm #

    > Ti parrà strano, ma questo lo teorizzò per primo Jovanotti, qel cretino, nel suo primo libro “YO! – Siamo o non siamo un bel movimento?”, che in prima media io sapevo a memoria. Il discorso era una cosa del tipo: cerca di immaginarti un personaggio famoso sulla tazza. Ti passa tutta la soggezione.Ti consiglio, sul tema del cagare, anche quel capolavoro che è Sogno B di Daniele Silvestri.> Ma te lo immagini Mike Bongiorno sulla tazza?Diciamo che qualche volta, negli ultimi anni, sono riuscito a NON immaginarlo sulla tazza.

  67. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 12:12 pm #

    > secondo me disegna come un inno alla gioia di vivere, e per quanto riguarda le storie erotiche (a cui si potrebbe riferire appunto la vergogna)La voglia di vivere?! Oddio che schifo! Ma come cazzo ti esprimi, Infrarosa?! Ma per la voglia di vivere è meglio se guardi Tutti Insieme Appassionatamente. Ma fammi capire: voglia di vivere è anche voglia di dallo e/o pigliallo nel bocciolo? MA FAI SCHIFO FAI!Comunque no, io apprezzo ovviamente il nero dietro la linea chiara, il lato deviato ed estremo di Manara. La voglia di vivere, MA CHIAMALA IN UN ALTRO MODO TI PREGO, può essere se mai in uno sguardo d’insieme (e non in tutti i casi). Ma lui sa stare addosso a ogni scena come nessuno e lì c’è soprattutto altro.

  68. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 12:24 pm #

    Ah Galatina, hai notato che la bionda protagonista è Naomi Gaines, la prima vittima del macellaio che incontriamo in Nip/Tuck? E Mary Cherry è la tipa che nella prima serie di N/T deve incontrare il tipo conosciuto via internet. Ma vedrai che ci sono altri volti noti.Oh, non essere troppo severa con Matt! Dai, non può essere più stronzo che nella terza. E poi per ora non è uno stronzo in questa serie! Anzi, mi è piaciuto vederlo più solido e responsabile, anche se depresso dopo i fatti della terza (e vorrei vedere!). Il fatto è che è il ragazzo più recettivo del mondo. Si piglia l’identità che gli proietta chiunque gli dedichi un minimo d’attenzione. In questo caso, purtroppo, Kimber. Ma però non è uno senza personalità eh! Chi non ne ha è Kimber, se è per questo! No no, non la posso vedere. La sua presenza mi da fastidio, a partire dalle sue espressioni. E’ il niente, vuota, non mi emoziona mai nè in un verso nè nell’altro. Mooolto meglio Gina Russo! E dei nuovi personaggi che ne pensi? Per ora: Michelle, Landau e James.Medium lo definivo simile ad altro anche perchè unisce due topoi per eccellenza delle serie televisive di oggi: l’investigativo e il paranormale. Però prometto che approfondirò. Tu piuttosto, occhio che è in edicola la seconda uscita di Prison Break. L’hai presa, sì?

  69. Galatina febbraio 1, 2007 a 12:57 pm #

    Non ho detto che Matt non ha personalità, lo sai che è un personaggio che mi piace, ma voglio vedere che ne penseresti se fossi nei suoi genitori: tra i tanti che lo raggirano, lo usano e lo maltrattano, gli unici che si sentono rimproverare da Matt sono Sean e Julia!Per me uno senza personalità è il marito di Lynette in Casalinghe: tra tutti quei figlioli problematici che c’ha quella santa donna, lui è il peggio elemento! Almeno i cittini sono iperattivi, lui invece è sempre in balìa del primo che passa, con quella faccia attonito-perplessa…tanto lo sò che ti piace anche lui! ma fammelo dire: è un bamboccione!Prison Break lo stò prendendo, sì…

  70. Nicola febbraio 1, 2007 a 2:10 pm #

    Il Grande
    comunicatore e il motore primo della politica, economia e gossip d’Italia. Per
    quel che riguarda la politica, egli ha creato il bipolarismo, ha fondato il
    centro destra ed è il vero leader anche del centro sinistra: è lui che lo ha
    amalgamato ben bene, ha fatto superare ai vari partiti della sx i naturali
    antagonismi e ne permette la coesione e la coalizione, dettando financo il
    programma. Ebbene, ieri quando alla camera si votava sui pacs (o giù di lì,
    perchè in Italia i pacs come li intendete voi non ci saranno mai), ebbene la
    cronaca di ieri non era Mastella che ha votato contro, ma la soap di Silvio e
    Veronica. Io se fossi stato Mastella mi sarei incazzato. Finchè lo fa Silvio, va tutto bene, rientra nel personaggio e da lui te l’aspetti pure. Ecco, ma ce lo vedete prodi che scrive una lettera come quella?
    M’imbarazza solo pensarlo, altro che vederlo cagare!! Ma per voi caga
    Berlusconi? E’ più facile vedere al cesso prodi che non berlusconi. Mentre caga prodi legge Tex.

  71. Nicola febbraio 1, 2007 a 2:21 pm #

    Pubblicata su The Times.Cara Veronica,
    Very distressing to see your letter on the front page of La Repubblica newspaper
    today, saying how you found a harmless flirtatious quip I made at a
    gala dinner to my party colleague, Mara Carfagna (age 31), “damaging”
    to your “dignity”. NI_MPU(‘middle’);Madonna mia! Just
    because I tell a young, beautiful female politician whose naked torso
    can be glimpsed on various internet sites that “if I weren’t already
    married I would marry you right away”, does that mean I would stray
    from your side? No! Nor does it mean that I am a chauvinist who demeans
    or belittles women. Indeed, in many ways I was happy to read your open
    letter. Because by outlining your grievances, your letter gives me an
    opportunity to demonstrate to you that I am a husband who is man enough
    to sit down, examine your concerns, point by point, and acknowledge
    exactly where you are wrong. I talk molto, but I do niente (that’s my
    political training at work!). Compared with many politicians I am a
    paragon. Look at French presidents! Look at Bill Clinton (also look at
    Monica Lewinsky!). Look at John Major and Edwina Currie! Did Jackie
    Kennedy write a letter to The Washington Post when her husband was busy in other beds?
    And when I once joked that the Danish Prime Minister, Anders
    Fogh Rasmussen, is “so good-looking I’m even thinking of introducing
    him to my wife”, do you think I meant it? Where would Italy be if the
    people began believing politicians?
    So how can we repair our marriage? A politician’s life is busy.
    But how about we make time to go out to dinner twice a week — you go
    Tuesdays, I’ll go Fridays (just a little joke, my love!) Your ever-loving husband, Silvio.

  72. ilmarinaio febbraio 1, 2007 a 3:14 pm #

    Ecco, ma ce lo vedete prodi che scrive una lettera come quella?
    M’imbarazza solo pensarlo, altro che vederlo cagare!! prodi non si definirebbe mai “giocoso”.  prodi è il più
    fico di tutta la riviera romagnola.  io lo vedo bene su una
    Harley, con gli occhiali da sole, il giubbotto di pelle nera con
    ricamato sopra “Hell’s angels”..   più che altro prodi non
    costringerebbe mai sua moglie a fare una cosa del genere, a non avere
    altra scelta che quella di  sputtanarlo sul giornale
    avversario.  prodi se le cose con la proda andassero male ne
    parlerebbe con lei, troverebbe un accordo.  berlusconi no, s’è
    incaponito su qualcosa, la veronica ha detto “guarda che ti
    sputtano!”  e lui “e fallo se hai il coraggio!” forte della sua
    (presunta) onnipotenza; e lei l’ha fatto.  e ora ha fatto una
    figura di merda (l’ennesima) a livello mondiale.

  73. ilmarinaio febbraio 1, 2007 a 3:19 pm #

    se invece mi devo immaginare
    Berlusconi al bagno:  è stitico.  di sicuro si sforza
    parecchio, diventa rosso e suda.  nel silenzio delle stanze delle
    ville in sardegna, col rumore del mare in sottofondo, nella pace
    silvestre di arcore, nei gabinetti delle organizzazioni internazionali,
    al g8, risuonano i rumori dei suoi sforzi e dei suoi tentativi.

  74. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:44 pm #

    Galatina, Matt c’ha tutte le ragioni per rompere i coglioni ai suoi tre genitori! Nascere e crescere in una simile ganga, non deve essere esattamente una passeggiata. Vedi infatti la Annie nel 2026, in che condizioni me l’hanno ridotta. Magari, MAGARI, fosse nato invece nella famiglia Scavo! Ma vuoi mettere? Non mi spregiare Tom che non se lo merita. Ma io dico: come si fa a non amarlo? Non è la mezzasega che descrivi tu! Non essere faziosa! Invece è un uomo tenero, divertente, autoironico, intelligente, leale, complice della sua donna, qualche volta un po’ sottomesso a lei. Però insieme fanno una coppia troppo bella. Ma vuoi mettere lui con quel coglione di Mike Delfino?!?!

  75. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:54 pm #

    > Non sapevo che ci fosse un trend di denigrazione di Manara.Sì, purtroppo fra i fumettofili è così. Ma come sempre è tutto un problema puramente di “etichetta”, cosa che io non sopporto. Manara e Pazienza sono i due autori conosciuti da tutti, anche da chi non ha mai letto un fumetto. Gli unici, per dirti, di cui possono parlare negli speciali del telegiornale. Tu guarda Vincenzo Mollica, ottimo disegnatore tra l’altro, che quando parla di fumetti in tv parla solo e unicamente di Manara e Pazienza. Solo che Pazienza è l’autore maledetto per eccellenza, quindi avrà sempre un credo negli appassionati e non, mentre Manara ha rotto i coglioni, fosse anche solo perchè è vivo.Un po’ come Nanni Moretti, che ormai è la moda disprezzarlo. Così come sarà disprezzato tutto quello che farnno da ora in poi Stephen King e Tiziano Sclavi.CHE PALLE!!!

  76. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 3:57 pm #

    Marinaio, io invece l’ex premier me lo immagino che caga madonnine souvenir di Lourdes capovolte. Ma tipo che con quelle manine che pregano, si sfregia il buco del culo ogni volta. Sarebbe molto dolce.

  77. ilmarinaio febbraio 1, 2007 a 4:10 pm #

    ah, senti, mi dice lozzissou che è uscito il preview de “La terza madre”.  infatti eccolo qua con una breve apparizione sua mentre accoltella e/o assiste a un accoltellamento.

  78. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 4:14 pm #

    Ahahah spettacolo! Breve ma intenso!Ma lui chi è dei tre? Sarà mica quello nel mezzo, che sta in posizione come quei tipi dietro al battitore negli incontri di baseball?!

  79. mato febbraio 1, 2007 a 4:44 pm #

    acid, a proposito di king, per caso hai letto lisey’s story?.. ce l’ho lì che langue da mesi.. l’ultimo di king (autore che stra-adoro), cell, devo dire mi fece piuttosto cagare.. bellissima idea.. bellissime prima cinquanta pagine.. e poi una lenta discesa nel cesso..
    pazienza è incredibile.. sapeva disegnare tutto e aveva un sarcasmo come pochi..
    manara ha un tratto di una leggerezza, di una grazia, che solo a parlarne divento ricchione, ma secondo me le storie spesso rasentano la minchionaggine pura.. avrò letto 4 o 5 volumi, ammetto, ma avrebbe bisogno di un soggettista..
    mi sogno un texone disegnato da manara.. con kit carson che tromba a destra e a manca..

  80. Galatina febbraio 1, 2007 a 6:08 pm #

    Finalmente mi tratti un pò male: era ora! comiciavo a pensare che non sarebbe successo mai…

  81. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 6:18 pm #

    Galatina, non è questione di trattarti male. E’ che io 1000 tasti. Ne tocchi 998 e non succede niente, tocchi quei 2 e succede un casino: l’apartheid e Tom Scavo.

  82. Galatina febbraio 1, 2007 a 6:29 pm #

    …eh no, eh! ora pretendo una lettera di pubbliche scuse con tutti i crismi!E non provare a dirmi che era una “bagattella di un momento” perchè non sò che vuol dire bagattella!

  83. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 6:30 pm #

    > acid, a proposito di king, per caso hai letto lisey’s story?.. ce l’ho lì che langue da mesi.. l’ultimo di king (autore che stra-adoro), cell, devo dire mi fece piuttosto cagare.. bellissima idea.. bellissime prima cinquanta pagine.. e poi una lenta discesa nel cesso..No Mato, non l’ho letto l’ultimo di King, il fatto è che i libri che ho letto io in vita mia stanno sulle dita di due mani. Mi è proprio innaturale la lettura. Però di Stephen King ce li ho tutti fino a Rose Madder, perchè comprare li compro! E qualcuno l’ho letto pure: La Lunga Marcia (stupendo!), L’Uomo In Fuga, Ossessione (stupendo!), Scheletri, Il Gioco Di Gerald, Unico Indizio La Luna Piena…Non so come sia The Cell. Però l’idea di 400 pagine di un mondo invaso dagli zombi, per un fan del genere come me, è il massimo della vita! Comunque la mia prossima lettura è Senza Musica, di Claudio Baglioni. > pazienza è incredibile.. sapeva disegnare tutto e aveva un sarcasmo come pochi..Su quello stile, penso che ti piacerebbe parecchio Paolo Bacilieri. L’anello mancante fra Pazienza e quello che tocca le mie corde, in quel genere. Molto più comunicativo di Pazienza, per quello che mi riguarda. Lo conosci? Ha scritto e disegnato dei numeri di Napoleone a dir poco bellissimi ed è nel team di Pollock (di prossima uscita).
    > manara ha un tratto di una leggerezza, di una grazia, che solo a parlarne divento ricchione, ma secondo me le storie spesso rasentano la minchionaggine pura.. avrò letto 4 o 5 volumi, ammetto, ma avrebbe bisogno di un soggettista.. mi sogno un texone disegnato da manara.. con kit carson che tromba a destra e a manca..L’importante è che il Texone non sia sceneggiato da Nizzi! Pensare che il povero Magnus impiegò i suoi ultimi 10 anni di vita per illustrare un Texone. Tavole bellissime, ma la storia? Una qualunque del Nizzi più recente, di quelle scritte del tutto passivamente. CHE NERVI!

  84. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 6:33 pm #

    > …eh no, eh! ora pretendo una lettera di pubbliche scuse con tutti i crismi!E non provare a dirmi che era una “bagattella di un momento” perchè non sò che vuol dire bagattella!Non avrai mai le mie scuse. Sei tu che devi scusarti con Tom Scavo! Cioè ma roba da matti… la Kimber sì e Tom Scavo no. Ma che valori c’hai?!?! Questa è provocazione bella e buona, facinorosa di una Galatina!

  85. Galatina febbraio 1, 2007 a 6:53 pm #

    bene Acid:allora vuoi la guerra! cosa devo dire sull’apartheid per farti incazzare?!che faccio parte del ku klux klan, o che sono dalla parte di Mandela? è indifferente: quando hai preso una posizione te, io dico il contrario

  86. Bracco febbraio 1, 2007 a 7:02 pm #

    Ci sono rimasta malissimo della relazione di Tom. .Acid, potresti dirmi come prosegue la vicenda? In privato magari..E soprattutto…quante puntate ci sono rimaste da trasmettere di questa serie di Desperate Houswives?

  87. occhidoro febbraio 1, 2007 a 7:32 pm #

    un saluto doveroso a tutti quanti.
    marlene kuntz a parte, in quella foto si vede benissimo che il cantante fa uso di sostanze psicoattive eccitanti bla bla bla come la cocaina, suscita un’infinita tristezza.
    sull’argomento posso spassionatamente dire che:
    i marlene kuntz non mi dispiacciono moltissimo, ma del genere preferisco gli afterhours, agnelli è più ipnotizzante e ruvvvido.
    ciao ancora a TUTTI quanti eh?
     
     

  88. mato febbraio 1, 2007 a 7:44 pm #

    l’hai detto.. le tavole di magnus erano bellissime (tranne alcune sul finire, se non ricordo male, che pareva evidente che temeva di non farcela).. tex è un po’ che non lo seguo.. nizzi mi piaceva molto, trovo che abbia sceneggiato delle grandi cose, e mi sembrava anche piuttosto ironico.. ma può essere che alla lunga tutto diventi mestiere..
    non ricordo chi la scrisse, mi sembra proprio nizzi: oklahoma.. un tex speciale che mi sarò riletto 10 volte ai tempi..
    senza musica l’ho mollato al terzo capitoletto.. mi sembrava una roba da smemoranda.. ma in realtà gli ho dato davvero troppa poca attenzione.. comunque, penso che cell potrebbe piacerti.. è che le ultime cose che avevo letto di king erano gli ultimi tre della torre nera (che usciranno in fumetto a breve, grazie alla marvel).. insomma, il primo libro della serie “la torre nera” lo lessi a 8 anni.. e dopo quasi vent’anni leggevo le ultime parole.. è chiaro che uscivo da un viaggio incredibile.. cell non poteva che deludermi..
    bacilieri non lo conosco.. devo rimediare mi sa..

  89. lozissou febbraio 1, 2007 a 8:32 pm #

    Annuncione:nel trailer postato dal Marinaio sono quello che accoltella la pòra CCT come un maaaatto. Ero proprio sconfinferato da tutto quel budellame, me lo sarei cosparso adosso, odio ma bòno il beverone della Coralina, il beverone. Sa d’amaro, sa del fiele caldino bòno, quasi quasi dall’emozione me piscio adosso. Fioooot, aaah, come se sta bède oraaaaahh.

  90. lozissou febbraio 1, 2007 a 8:52 pm #

    La cosa più buffa del trailer è lo scoprire che Argento è stato ed esercita tuttora la professione di maestro. Ma a che elementari insegnerà, di Torino, Roma o Bracciano?
    Sul set non faceva altro che ripetere questa sua passione: “odio Bracciano, ‘ndo l’ho preso nel’ano / che nostalgia, butta via”. Era un leit-motiv mica da ridere.

  91. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 9:02 pm #

    > l’hai detto.. le tavole di magnus erano bellissime (tranne alcune sul finire, se non ricordo male, che pareva evidente che temeva di non farcela).. E’ molto probabile che affrettò il lavoro nel finale, anche perchè non riuscì a disegnare la copertina, che fu assemblata da Romanini prendendo immagini interne alla storia.> non ricordo chi la scrisse, mi sembra proprio nizzi: oklahoma.. un tex speciale che mi sarò riletto 10 volte ai tempi..Aspetta Mato! Oklahoma è il primo MaxiTex ed era sceneggiato dal GRANDISSIMO Giancarlo Berardi, autore di Ken Parker, il più bel protagonista del mondo del fumetto (alla pari col Dylan Dog di Sclavi). Assolutamente una grande storia! Anche se avrei preferito vederla disegnata dal suo fratello d’arte Ivo Milazzo, che poi avrebbe illustrato un Gigante, e non dal Texiano Guglielmo Letteri.> senza musica l’ho mollato al terzo capitoletto.. mi sembrava una roba da smemoranda.. ma in realtà gli ho dato davvero troppa poca attenzione.. A proposito Mato, m’avevi detto che Baglioni fino a La Vita E’ Adesso meritava. Ora, non so se tu hai ascoltato Viaggiatore Sulla Coda Del Tempo, che è successivo, ma io lo trovo a dir poco straordinario. E in tutto eh, sia nei testi che nelle melodie che negli arrangiamenti. E anche Sono Io, l’ultimo, è notevole.

  92. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 9:05 pm #

    > Annuncione:nel trailer postato dal Marinaio sono quello che accoltella la pòra CCT come un maaaatto. Ero proprio sconfinferato da tutto quel budellame, me lo sarei cosparso adosso, odio ma bòno il beverone della Coralina, il beverone. Sa d’amaro, sa del fiele caldino bòno, quasi quasi dall’emozione me piscio adosso. Fioooot, aaah, come se sta bède oraaaaahh.Spettacolo! Non l’avrei mai detto che eri te quello! Nel gioco delle tre carte t’avrei lasciato per ultimo! Madonna che pugnalate toniche che dai, pare che sei nato per farlo, te possino! Secondo me te immaginavi la Coralina Agrumi Idrolitina come la capa della Multisala e te motivavi in tal senso. Ammettilo. Uci uci…

  93. lozissou febbraio 1, 2007 a 9:08 pm #

    Invero, ti dirò, ti dirò: io ero il demone con la maschera che più garbava ad Argento, quindi mi fece fare molto più a me che agli altri. Solito culo, slurpi slurpi!
    Però le pugnalate le davo mosce all’inizio (CCT aveva una panciera finta, ma non ad altezza ombelico – da cui dovevano fuoriuscire le budella finta – dove io dovevo pugnalare) perchè avevo paura di farle male. Ma Dario era ammaaattito, e me spronava a più non posso. Insomma, alla fine è uscito il malaccio ch’è dentro di me, e giù col tonico.

  94. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 9:09 pm #

    > bene Acid:allora vuoi la guerra! cosa devo dire sull’apartheid per farti incazzare?!che faccio parte del ku klux klan, o che sono dalla parte di Mandela? è indifferente: quando hai preso una posizione te, io dico il contrarioNon lo fare! Potresti pentirtene amaramente!Comunque sull’apartheid puoi dire quello che vuoi, perchè il mio era solo un depistaggio, un’esca, uno specchietto per le allodole, come nell’ultima puntata di Prison Break quando Michael Scofield… un giorno lo saprai!Vuoi farmi incazzare attivamente? Parlami bene di Flavio Briatore, Mario Borghezio e Rocco Siffredi.

  95. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 9:13 pm #

    Bracco, QUI ci sono i riassunti di tutte le stagioni. Stagione per stagione, episodio per episodio. Non so a che puntata sono arrivati qui in Italia, ma so che sono al finale. Comunque la seconda serie constava di 24 episodi (la prima di 23).Ma perchè vuoi rovinarti le sorprese?! Io proprio non ti capisco!Io adoro gli appetizer, ma gli spoiler veri e propri per niente.

  96. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 9:19 pm #

    > i marlene kuntz non mi dispiacciono moltissimo, ma del genere preferisco gli afterhours, agnelli è più ipnotizzante e ruvvvido.> ciao ancora a TUTTI quanti eh?Ciao Occhidoro e bentrovata! Non mi risparire, sai?!Degli Afterhours ho comprato e ascoltato bene i primi quattro album in italiano, poi mi sono fermato. Anche lì: più fanno combattono il pop e meno mi piacciono, più lo rielaborano e più diventano interessanti. Però poi li ho mollati, nonostante avessi trovato (esattamente come per i MK) ogni album più interessante di quello prima. Però non è davvero lo stile che tocca le mie corde. Manuel Agnelli trovo che abbia l’ansia di fare il cazzuto e questo alle mie orecchie è solo patetico. In generale comunque mi piacevano molto più dei Marlene Kuntz. Ah, la cover de La Canzone Di Marinella è di una bellezza da brividi. A proposito, com’è l’ultimo album?

  97. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 9:23 pm #

    > Invero, ti dirò, ti dirò: io ero il demone con la maschera che più garbava ad Argento, quindi mi fece fare molto più a me che agli altri. Solito culo, slurpi slurpi!Ma infatti ti ci vedo, nel prossimo film, che Argento ti piglia per fare qualcosa. Magari l’investigatore, quella figura che lui caratterizza sempre con cognomi che più ‘cognomi per antonomasia’ non potrebbero suonare. Roba tipo Moretti, Bonelli, Manni, Olmi…Ti ci vedo. Un investigatore duro come le pine verdi, imbarazzante, che non capisce l’evidenza, che se la fa spiegare dagli altri, che gli sfugge proprio la visione d’insieme. Oppure un assassino che uccide le proprie vittime soffocandole nelle sue infinite bustine di naylon!

  98. Bracco febbraio 1, 2007 a 9:33 pm #

    Acid, io sono quella che cerca i regali di Natale 15 giorni prima…Il link che mi hai mandato è tutto in inglese, il riferimento è alle puntate americane. Non ricollego a quelle italiane….

  99. acidshampoo febbraio 1, 2007 a 9:56 pm #

    Bracco, per i regali ha un senso, ma non c’entra niente con lo spoilerarsi un telefilm. Comunque le puntate italiane seguono lo stesso ordine. Vai sotto la stagione 2 e spulciati le ultime puntate. E’ lì che siamo nella trasmissione italiana.

  100. caramelleamare febbraio 1, 2007 a 10:12 pm #

    ciao occhidoro, sbaglio o ci siamo conosciuti a capodanno? volevo anche chiederti, io come tipo come ti sembro anche a livello di look? pensi che mi possono piacere gli afterhour? non penso, anche perchè io sono molto alternativo

  101. caramelleamare febbraio 1, 2007 a 10:15 pm #

    per farti capire chi sono, io ero quel bel ragazzo che è arrivato più tardi con una sua amica scrittrice

  102. Blimunda febbraio 2, 2007 a 12:16 am #

    Gori, ho guardato la 15ª puntata della seconda stagione di prison break. Bella, come sempre, ma, sinceramente, altro che Scofield e Tancredi, è troppo carino vedere Sucre e la sua ostinazione per riavere Maricruz… So cute 🙂

  103. Blimunda febbraio 2, 2007 a 12:17 am #

    E ho visto anche la 12ª di Studio 60 On The Sunset Strip. E mi piace sempre di più. Peccato che non riesci a capirla… Nem tudo é perfeito…

  104. acidshampoo febbraio 2, 2007 a 12:20 am #

    > Gori, ho guardato la 15ª puntata della seconda stagione di prison break. Bella, come sempre, ma, sinceramente, altro che Scofield e Tancredi, è troppo carino vedere Sucre e la sua ostinazione per riavere Maricruz… So cute 🙂Sucre mi fa morire! Parecchi non lo patiscono, ma a me sta troppo simpatico. Riguardavo la prima puntata della prima serie e già lì era fissato con Maricruz, accidenti a lei! In questa puntata, l’incontro con l’anziano vedovo è veramente toccante.

  105. acidshampoo febbraio 2, 2007 a 12:25 am #

    > E ho visto anche la 12ª di Studio 60 On The Sunset Strip. E mi piace sempre di più. Peccato che non riesci a capirla… Nem tudo é perfeito…Io invece mi sono appena visto la 2.03 di Rome, serie bellissimissima.Di Studio 60 devo ancora vedere la 10. In questa serie io e il Cincinelli siamo complementari. Lui ferma il video continuamente perchè non sta dietro a leggere i dialoghi. Lì io non ho problemi. In compenso lui capisce tutto quello che succede mentre io manco alla lontanissima, anche perchè mi distraggo troppo. E mi sento un po’ Lozissou. E non vorrei sentirmici.Comunque Blimunda, se ti piace Studio 60 amerai anche Dirt.

  106. infrarosa febbraio 2, 2007 a 1:24 am #

    Ti parrà strano, ma questo lo teorizzò per primo Jovanotti (lupo, credo che sia un’idea ancora più vecchia: oltre all’inno del corpo sciolto su televaca c’è un proverbio che è il rpimo che mi ha inseganto il mi’ babbo: PAPI PRINCIPE E RE QUI SEDUTI SON COME TE). e te, alessandro GORI, impara a leggere con attenzione: avevo scritto GIOIA DI VIVERE, no voglia.

  107. acidshampoo febbraio 2, 2007 a 1:40 am #

    > e te, alessandro GORI, impara a leggere con attenzione: avevo scritto GIOIA DI VIVERE, no voglia. Sì sì, è uguale.

  108. acidshampoo febbraio 2, 2007 a 11:30 am #

    Nicola, i tuoi nervi ai tempi saltavano quando si parlava di Costanzo (del Costanzo che fu, non di quello di ora). Proprio te veniva da frignare, ti si gonfiavano le vene del collo, tremavi a matto. C’erano motivi alti per cui lo odiavi, ma non te riusciva bene a metterli in parole, perchè quando te chiedevo perchè non te piaceva e te cercavi di raffazzonare un motivo, balbettavi e l’unica cosa che dicevi alla fine è: “E’ un mostro, è grasso… è un mostro…”Cioè, ora mi vieni a dire che quella cimice ribaltata di Berlusconi, con mille teatrini come questo, non s’è messo alla pari della tua immagine mentale raccapricciante di Costanzo? No, piuttosto fantastichi su Prodi per quello che non fa. Nicola, visto che hai l’ambizione di parlare di politica e anche occupartene, abbi anche la decenza di dire qualcosa di più strutturato del tuo classico “Berlusconi v’ha portato la civiltà”. E di meno mafioso de “Finchè lo fa Silvio, va tutto bene, rientra nel personaggio e da lui te l’aspetti pure”. E in generale, cose più precise e meno confuse. Ma soprattutto proponimi qualcosa dove posso leggere qualche valore umano importante, che interessi a me. Qualcosa di più della capacità di avere l’attenzione addosso per le cazzate, onde oscurare gli altri. Ma lo so che questo atteggiamento sprezzante da industrialotto, che se ne frega di sentimenti, ideali e valori, ti fa sentire come avercelo più lungo.Ma se vuoi insegnare qualcosa, se vuoi fare proseliti, ti consiglio di farti stimare un po’ di più così. Qui siamo nel sotto-Bagaglino. Ah, poi ti voglio deludere su una cosa: occhio a farti bello di questi toni, perchè a te un fascista vero ti borderebbe prima che tu apra bocca.

  109. frank febbraio 3, 2007 a 7:13 pm #

    >Un po’ come Nanni Moretti, che ormai è la moda disprezzarlo. Così come
    sarà disprezzato tutto quello che farnno da ora in poi Stephen King e
    Tiziano Sclavi.
    Mi confermi con queste parole, Acid,  che vivo fuori dal mondo.
    Non me n’ero accorta. Oh, ma vuoi dire che i nerd che alle fiere del
    fumetto fanno le domande nerd* hanno del peso statistico in questa
    società?
    * Es. “Ciao Tizio Caio, sono un tuo
    attento ed assiduo lettore dai tempi di […] e di […], ricordi?
    [ammicca metaforicamente] Ecco, adesso che finalmente ho l’onore di
    parlarti vorrei chiederti: perché nella tavola […] dell’albo
    intitolato […] hai disegnato l’ultima comparsa sulla destra con le
    fattezze del tuo caporedattore? Qual è il significato di questa scelta?
    Ti ringrazio.”

  110. acidshampoo febbraio 3, 2007 a 7:47 pm #

    > Oh, ma vuoi dire che i nerd che alle fiere del fumetto fanno le domande nerd* hanno del peso statistico in questa società?La buona notizia è che in effetti ce ne hanno poco. Però non si tratta solo di nerd, t’assicuro. Quelli sono la minoranza, anzi direi più che i nerd in senso classico non esistono più. Qui si parla di gente piuttosto comune, perfettamente integrata, con delle passioni in qualcosa, ma che come tanta gente va dove la porta la sintassi.Hai presente quelli che scoprono il cineforum? Stai tranquilla che il primo film koreano che ci vedranno sarà stupendo, il secondo carino e il terzo una merda.

  111. DEATH 13 febbraio 3, 2007 a 9:54 pm #

    GRAN POST….
    IL TOP QUI… “Al mio amico Cincinelli piaceva il primo, ma lui è un cretino molto quotato nel Valdarno”
    PECCATO NON MI APPREZZI NEANKE I MARLENE….
    HANNO DELLE BELE MELE.
    MARRA CAME BACK

  112. DEATH 13 febbraio 3, 2007 a 9:56 pm #

    “Ah, poi ti voglio deludere su una cosa: occhio a farti bello di questi toni, perchè a te un fascista vero ti borderebbe prima che tu apra bocca”
    CONFERMO E ACCENDO,ALE…..
    MANCO APRE BOCCA…
    IL PALAZZI NON LO SA MA è UN ELETTORE DELL UDC PRECISO PRECISO
    MARRA

  113. caramelleamare febbraio 4, 2007 a 10:51 am #

    eh si, a me il primo dei MK mi piacque abbastanza, anche se ebbe vita breve. nel senso che m’annoiò dopo poco. il secondo l’ascoltai una volta e, anche se era meno da garage del primo, non mi piacque per niente. e li fini il mio rapporto coi MK. dovessi canticchiare anche solo una canzone dei MK non ce la farei perche non me le ricordo. forse coi titoli qualcosa me ritorna..

  114. caramelleamare febbraio 4, 2007 a 10:54 am #

    e cmq vorrei ricordare a tutti che io si, ascoltavo i MK che saranno pucche disprezzabili, ma non dimenticarti gori che ai tempi stravedevo anche per un certo gruppettino che ha fatto la storia della musica: THE DOORS. e scusa se è poco eh!

  115. caramelleamare febbraio 4, 2007 a 10:59 am #

    E ho visto anche la 12ª di Studio 60 On The Sunset Strip. E mi piace
    sempre di più. Peccato che non riesci a capirla… Nem tudo é
    perfeito…madonna io so fermo alla seconda, pero hho rivisto sei di rome e tutta la prima di desperate housewife e due della seconda, che pero ancora stenta a piacemmi quanto la prima…si vedrà

  116. frank febbraio 4, 2007 a 11:11 am #

     >non sò che vuol dire bagattella!Galatina, nessuno ma proprio nessuno lo sa, specie nel contesto in cui l’ha usato Lui. Natalia Aspesi scrive un notevole pezzo sulla questione su Repubblica del 1 febbraio, e ci fa notare che la parola bagattella non ha senso. E che se anche vogliamo intenderla come l’ha intesa lui (“cosa di nessuna importanza ed etica, termine derivante etimologicamente da bagaglino”), ecco, era proprio quello che Veronica Lario aveva chiesto di evitare: l’ennesima minimizzazione e banalizzazione della pubblica mancanza di rispetto, dell’errore, della prevaricazione personale. Comportamenti con cui Lui campa da una vita, e che è riuscito pure a rendere istituzione. Ma che personcina preziosa, Lui…

  117. caramelleamare febbraio 4, 2007 a 11:11 am #

    cmq anche questo è un post spettacolare. complimential mare non c’è stato vrso di connettisi: 50 minuti, 5 euro. non c’ho rimesso piede

  118. frank febbraio 4, 2007 a 11:14 am #

    >un saluto doveroso a tutti quanti. […] ciao ancora a TUTTI quanti eh?
    Occhidoro, questa a naso mi pare polemica, e delle più aggressive. Con chi ce l’hai? Che mi sono persa?

  119. caramelleamare febbraio 4, 2007 a 11:16 am #

    IL TOP QUI… “Al mio amico Cincinelli piaceva il primo, ma lui è un cretino molto quotato nel Valdarno”dice cosi ma poi me vol bene

  120. frank febbraio 4, 2007 a 11:21 am #

    >Ma Dario era ammaaattito, e me spronava a più non posso. Insomma, alla fine è uscito il malaccio ch’è dentro di me
    Oddio Lozissou, che scena da vertigine! Come Satana che possiede il corpo della tua nipotina preferita, e attraverso lei ti parla, e ti trascina nel gorgo dell’odio, e tu cerchi di resistere, ma lui è imperioso e suadente insieme, e alla fine il dolore vince, la paura vince, tu abbracci il male chiudi gli occhi e strozzi la stessa tenera bimbetta urlando “ti amoooooooooo!” o qualcosa di ugualmente assurdo.
    …o era solo una metafora sessuale?

  121. frank febbraio 4, 2007 a 11:28 am #

    >PECCATO NON MI APPREZZI NEANKE I MARLENE….
    HANNO DELLE BELE MELE.
    Ahahah!! E parliamo come si mangia, per dio! Bentornato Marra!

  122. frank febbraio 4, 2007 a 11:37 am #

    Nicola, visto che anche te ti stai agarando quanto me su questa cosa di
    Berlusconi, ti copio-incollo una cosa: è una “possibile risposta di
    Berlusconi”, scritta e pubblicata da Sofri jr. nella pausa intercorsa
    fra l’esternazione della Lario e la Sua risposta vera, e che per quanto
    sia stucchevole e banale e prevedibile è stata superata (in negativo)
    dai fatti stessi, cioè dalla vera risposta di Lui:”Cara Veronica, ho letto con meraviglia e dolore, stamattina, la tua
    lettera. Impegni di questi giorni ci impediscono di essere vicini, e
    adesso vorrei non averli mai presi e che questo ci avesse consentito di
    parlare e spiegarci personalmente, come facciamo ed abbiamo sempre
    fatto, senza che tu fossi costretta dalla mia assenza a questa
    inconsueta formula di comunicazione tra moglie e marito.
    Le tue parole mi fanno comprendere quanto siano importanti e
    necessarie l’assiduità fisica, la vicinanza, la presenza, per non
    creare mai il minimo vuoto, la minima incomprensione, la minima
    sofferenza, anche in una famiglia solida, unita e felice come la
    nostra. Delle innocenti e povere battute per cui mi rimproveri, ti
    chiedo senz’altro scusa: del tuo dolore sei la sola giudice, e quindi
    hai senz’altro ogni ragione a ricordarmelo. Ti chiedo scusa. Potrei
    dirti che mai avrei pensato di ferirti nemmeno lontanamente, nè mai lo
    avrei voluto, ma sarebbe insignificante di fronte all’evidenza che con
    quelle parole l’ho fatto.
    Non aggiungo altro alla parte pubblica delle nostre spiegazioni:
    mi hai chiesto che questa parte avesse un seguito, e acconsento qui
    senz’altro, come acconsentirei a qualsiasi tuo desiderio ancora per
    tutto il cammino che percorreremo insieme. Tu e i nostri figli siete la
    cosa più bella e importante che mi ha dato una vita generosa e felice.
    Ti abbraccio, aspettami sveglia. Silvio”
    [dal solito Wittgenstein]

  123. acidshampoo febbraio 4, 2007 a 3:58 pm #

    > cmq anche questo è un post spettacolare. complimential mare non c’è stato vrso di connettisi: 50 minuti, 5 euro. non c’ho rimesso piedeDa picchialli. A Milano Marittima ancora di più: alla salagiochi Hippy, 1.20 euro ogni 10 minuti.Comunque preferivo lì che al bar dove s’andava, dove c’era quell’imbecille-cafone-invadente-aggressivo-simpatico-maiale del figliolo del proprietario che l’avrei voluto morto. Lui e la su citta che pareva c’avesse un palo rovente derent’alculo. Te lo ricordi?

  124. acidshampoo febbraio 4, 2007 a 4:02 pm #

    > madonna io so fermo alla seconda, pero hho rivisto sei di rome e tutta la prima di desperate housewife e due della seconda, che pero ancora stenta a piacemmi quanto la prima…si vedràE tanto verrà il momento che ti piacerà più della prima e, soprattutto, che non potrai stare senza vedere la puntata successiva. E nota come Bree diventa un persona, da clichè che era, e come Gabrielle Solis sfodera una sua propria verve comica tanto irresistibile quanto inattesa.L’unica che non si regge nella seconda è Susan Meyer, che oltrepassa ogni livello di sopportabilità. Non che sia un difetto eh.

  125. acidshampoo febbraio 4, 2007 a 4:07 pm #

    > ma non dimenticarti gori che ai tempi stravedevo anche per un certo gruppettino che ha fatto la storia della musica: THE DOORS. e scusa se è poco eh!Gita a Ferrara/Mantova, con Cuseri e signora. Nel pullman, te ascoltavi i Doors e io ascoltavo Elio, che lo bistrattavi tanto (come De Niro). Ti prego di ascoltare Essere Donna Oggi, che era la mia preferita. Te l’ascolti e dopo il massimo della soddisfazione che mi dai è: “Mmhh… sì… la musica non è brutta, ma il testo fa cacare”.Poi quando il Cuseri ci dette mezz’ora di libera uscita, te volesti andare a cercare GLI ADESIVI DI JIM MORRISON E IL PORTAFOGLI DI JIM MORRISON. Ecco questo era il Cincinelli 1994. Bono sì, arosto.

  126. caramelleamare febbraio 4, 2007 a 11:17 pm #

    secondo me presi anche una maglietta ma non ci giurerei. cmq non m’hai fatto sentire la canzone migliore per iniziare elio. quello è un testo che richede una certa concentrazione. il ricordo che c’ho io pero è abbastanza positivo di quel primo ascolto. pero c’avevo i problemi esistenziali, non me potevo perdere dietro a certe stronzate. eh!

  127. Galatina febbraio 4, 2007 a 11:49 pm #

    Frank, ho controllato sullo Zingarelli, e bagattella ha 4 significati, che per me ci potrebbero benissimo stare tutti. A parte bazzecola può essere: 1) breve composizione musicale di struttura formale semplice. Ora si spiega il “con te andrei ovunque” e il “ti sposerei subito”: erano soltanto i versi di una nuova canzone per Apicella, magari dedicati proprio a Veronica, che ingrata…2) gioco analogo al biliardo. Allora ce lo vedo a giocare in qualche baretto e a fare i versi con gli amici, abbordare la prima che capita solo per farsi bello…3) gioco di prestigio fatto con i bussolotti. Questa è fantastica! tipo il gioco delle tre carte nel sottopassaggio! le frasi a effetto erano solo per attirare le passanti…Ti devo dire anche, che ieri mi sono comprata una bustona di galatine: effettivamente all’esterno c’è un disegno bello chiaro di due galatine quadrate…immagine ingannevole!!! dentro erano tonde: probabilmente la nuova forma aiuta a scartarle meglio…ma che nostalgia di quegli angolini…io ce li perderei due secondi in più pur di riaverli…

  128. Daiana febbraio 5, 2007 a 12:02 am #

    te volesti andare a cercare GLI ADESIVI DI JIM MORRISON E IL PORTAFOGLI
    DI JIM MORRISON. Ecco questo era il Cincinelli 1994. Bono sì, arosto.Che vorresti dire con queste insinuazioni subdole?! Gli adesivi e il portafoglio li ho cercati anch’io ai tempi nelle bancarelle di san lorenzo, ma questa è la prima volta che lo confesso apertamente. Ora mi sento meglio grazie.

  129. acidshampoo febbraio 5, 2007 a 2:59 am #

    > secondo me presi anche una maglietta ma non ci giurerei. cmq non m’hai fatto sentire la canzone migliore per iniziare elio. quello è un testo che richede una certa concentrazione. Ma io m’aspettavo tu ce l’avessi la concentrazione! Te e il tuo “modo particolare-stranissimo-diverso-da-tutti con cui ascolto la musica”. Te possino!> il ricordo che c’ho io pero è abbastanza positivo di quel primo ascolto.Non avevo dubbi, però non davi soddisfazione manco a pregatti. Cambiasti idea la mattina dopo che lo vedesti a Sanremo.

  130. acidshampoo febbraio 5, 2007 a 3:03 am #

    > Gli adesivi e il portafoglio li ho cercati anch’io ai tempi nelle bancarelle di san lorenzoI portafogli degli altri, ovviamente. E gli adesivi per dentiere delle povere vecchiette in giro fra i banchini. Ma guarda che non avevo dubbi che eri così, t’avevo già fatto l’identikit dopo un minuto di telefonata.

  131. acidshampoo febbraio 5, 2007 a 3:15 am #

    Galatina, io le galatine le compravo sempre e solo all’autogrill. Ora, tu non lo sai, ma l’autogrill ce l’ho vicino a casa e c’entro dal culo, senza passare dall’autostrada, bensì dall’entrata degli addetti. Praticamente sono lì stanziale. Ai tempi ci scrissi pure questo post.Però ti dico tre dolciumi che, all’autogrill, mi seducono sempre di più delle galatine:1) biscotto Leibniz della Balksen2) kinder Tronky3) muffin Fiordineve
    Nonchè quelle cazzo di monete della Lindt con wafer dentro e incartate singolarmente che ora non le fanno più, maledetti.

  132. frank febbraio 5, 2007 a 9:42 am #

    >erano tonde: probabilmente la nuova forma aiuta a scartarle meglio
    Acuta osservazione. O forse, entrandoci meno materia prima (perché se
    non sbaglio il cerchio si inscrive nel vecchio quadrato), sperano di
    fare la cresta sul prezzo. Anche il grasso di foca spalmato all’interno
    della cartaplastica aiuterebbe lo scartamento, permettendo di far
    sguillare fuori la mitica pasticca con poca pressione. Ma spero per la
    foca e per noi che alla Sperlari non ci pensino.

  133. caramelleamare febbraio 7, 2007 a 8:21 am #


    Comunque c’ho piacere che ti garbi Manara. Finalmente qualcuno che non si vergogna a dire che ama Manara! Io non capisco, ormai è tutta una gara a denigrarlo. A me piace mooolto di più di Hugo Pratt, per dirti. E moltissimo di più di Crepax.

    io non li conosco bene. sto facendo la serie di manara e da quel poco che ho sfogliato m’è parsa roba di un certo livello. che non vuol dire che deve piacere per forza. pero anche solo graficamente si presenta bene. poi invece ieri in edicola ho sfogliato valentina di crepax perche avevo messo in conto di farni una sega una volta tornato a casa, e devo dire che quelle poche pagine che ho visto non mi sono garbate. parlo a livello di impostazione generale del fumetto.

  134. caramelleamare febbraio 7, 2007 a 8:22 am #

    gori ho guardato la prima di torchwood. parla di roba futuristica. per caso deve essere una miniserie? no perche m’ha fatto un po lo stesso effetto di the lost room. o era un introduzione dove succedono un sacco di cose importanti per spiegare come stanno i fatti e da qui in avanti rallenta e si piglia i su tempi, oppure ogni puntata ci infilano un caso nuovo un po fine a se stesso, oppure è una miniserie. prima puntata che va via bene, ma ho paura che non porti da nessuna parte. e lo sai chi c’è fra le donne? Niobe di Rome, tanto peccapissi la moglie di Lucius Vorenus, compagno e capitano di Tito Pullo, guerrieri della 13esima Legione agli ordini di Gaius Julius Cesar, appoggiato dal tuttofare Posca e dal consigliere Marcus Antonius, in campagna militare in Gallia per conto dell amico e governatore di roma, Magnus Pompeus consigliato dal famosissimo scrittore di versioni per il liceo classico, Cato(Catone per gli amici). insomma c’è Niobe, prima nella roma antica, poi fra le robe aliene del futuro.

  135. caramelleamare febbraio 7, 2007 a 8:23 am #


    Ti consiglio, sul tema del cagare, anche quel capolavoro che è Sogno B di Daniele Silvestri.

    …spettacolare veramente. immagino che per tutti sarà la canzoncina divertente, ma non è cosi, per niente. hai fatto bene a chiamarla capolavoro, perche al di la della qualità è il campo di giudizio che è determinante. non sopporto l’idea che venga presa come un divertissment. tipo che la fai ascoltare a qualcuno in macchina e al massimo si fa du risatine distratte…..eh si, quanti dettagli ci sono per separare la gente a cui concedere un opportunità dalla feccia

  136. caramelleamare febbraio 7, 2007 a 8:24 am #

    Per me uno senza personalità è il marito di Lynette in Casalinghe: tra tutti quei figlioli problematici che c’ha quella santa donna, lui è il peggio elemento!
    eh no, non sono d’accordo. la personalita non gli manca. poi ti puo non piacere, ma la su personalità ce l’ha.
    Cioè ma roba da matti… la Kimber sì e Tom Scavo no. Ma che valori c’hai?!?!
    ecco appunto. ma se potra!

  137. caramelleamare febbraio 7, 2007 a 8:25 am #

    Sucre mi fa morire! Parecchi non lo patiscono, ma a me sta troppo simpatico
    io so fra i primi. me lo salva solo un po il fatto che è cosi ridicolo che è quasi comico.ora pero la mia antipatia maggiore è per C-Note. ora è lui quello che non reggo

  138. caramelleamare febbraio 7, 2007 a 8:26 am #

    In questa serie io e il Cincinelli siamo complementari. Lui ferma il video continuamente perchè non sta dietro a leggere i dialoghi. Lì io non ho problemi. In compenso lui capisce tutto quello che succede mentre io manco alla lontanissima, anche perchè mi distraggo troppo.
    eh ma vedi, io stoppo perche dopo un po snto il bisogno di capire quel che succede. magari i dialoghi le seguirei anche(forse), ma una lettura un po piu calma mi ci vole per seguire bene quel che succede. pero ora ci provo ogni tanto a lasciare andare e quel che capisco capisco. e devo dire che non mi ci trovo poi cosi male. d’altra parte gori sei te quello che ai tempi del liceo ha comprato 5cd a 10.000 lire. io ne compravo uno all’anno e lo pagavo 30 mila lire. pero cazzo, erano i pink floyd!

  139. caramelleamare febbraio 7, 2007 a 8:28 am #

    donne: ho appena tolto due felpe dal catino con la candeggina che ce l’avevo messe per smacchiare i polsini delle maniche per bene e, credetemi, la candeggina ACE è troppo avanti rispetto a quella della COOP!!sono d’un bianco che riluccica dio caro! purtroppo non m’ero accorto che una parte della felpa blu s’era apoggiata su una chiazza di candeggina fuori dal catino, quindi ora sul dietro c’ho una chiazza rossastra in mezzo al blu. ma l’importante è avere trovato la andeggina giusta.
    P.S. secondo voi con l’uniposca blu rimedio?

  140. antuana febbraio 7, 2007 a 10:34 am #

    so so so sonica…sonicaaaaa…sonica…so so so sonica….

  141. acidshampoo febbraio 7, 2007 a 12:41 pm #

    Non lo so, a me Torchwood non ispirava granchè. Sarà che è uno spin-off di Dottor Who, sarà che è inglese, sarà che ha componenti fantascientifiche, sarà soprattutto che è girato in digitale. Ne vidi dieci minuti però e non sembrava brutta. Niobe, la pora Niobe, m’avrebbe fatto piacere arvedella. Comunque la cosa bella dei telefilm è anche quella, che girano un sacco di stessi attori e quando li ritrovi è un valore aggiunto molto maggiore di quando succede al cinema. Occhio che Robin Hood può non essere male. Shark pure.Sigh’n’sob, sto per vedermi l’ultima puntata di Lucky Louie, la tredicesima, mai mandata in onda in tv e uscita solo su dvd. Questa serie doveva avere più fortuna. Ero partito sospettoso, ma poi me ce so affezionato tantissimo.

  142. acidshampoo febbraio 7, 2007 a 12:43 pm #

    > so so so sonica…sonicaaaaa…sonica…so so so sonica….Anche se citi i MK ti dico che… i Sonica, loro sì che sarebbero da rivalutare. Non parlo dei Subsonica eh, ma proprio dei Sonica, quelli dei due album “Burrasca” e “Che Fai?”. Il loro batterista, Claudio Chiari, è diventato poi il batterista dei Baustelle. Consigliatissimi.

  143. acidshampoo febbraio 7, 2007 a 12:44 pm #

    > P.S. secondo voi con l’uniposca blu rimedio?Le botte? Tantelmicittino. Spero tante.

  144. acidshampoo febbraio 7, 2007 a 12:50 pm #

    > io so fra i primi. me lo salva solo un po il fatto che è cosi ridicolo che è quasi comico.ora pero la mia antipatia maggiore è per C-Note. ora è lui quello che non reggoPerò io non c’è nessuno che non reggo nel senso classico, che non ce lo vorrei, che mi naviga contro. C’è molta coerenza e onestà nella descrizione di questi personaggi e a me piacciono tutti. Niente furberie o ruffianate, questo non è Lost. Ma ti rendi contro Cincinelli, per esempio, da cosa parte tutto l’intrigo? Lincoln stava per commettere quell’omicidio, ma aveva trovato il tizio già morto ammazzato. Un’altra serie l’avrebbe reso innocente-innocente, mentre lui era comunque un potenziale assassino che solo per un caso non ha ucciso. Qua ogni personaggio è sfumato di grigio e non ci sono eroi. Un consiglio: guardati l’episodio “Amore Fraterno” (sul quinto dvd), quello ambientato nel passato, con il commento audio di Paul Scheuring e degli attori. FANTASTICO. Non te ne pentirai, dammi retta.

  145. acidshampoo febbraio 7, 2007 a 12:52 pm #

    > d’altra parte gori sei te quello che ai tempi del liceo ha comprato 5cd a 10.000 lire. io ne compravo uno all’anno e lo pagavo 30 mila lire. Mi mandarono 4 bootleg: Van Halen, Metallica, Gun’s N Roses, Bob Marley.E un album di una fantomatica Miss Saigon.

  146. caramelleamare febbraio 8, 2007 a 8:26 am #

    Mi mandarono 4 bootleg: Van Halen, Metallica, Gun’s N Roses, Bob Marley.E un album di una fantomatica Miss Saigon.
    non o se te lo ricordi, ma c’è un mio fumetto a testimoniarlo

  147. caramelleamare febbraio 8, 2007 a 8:27 am #

    Un consiglio: guardati l’episodio “Amore Fraterno” (sul quinto dvd), quello ambientato nel passato, con il commento audio di Paul Scheuring e degli attori. FANTASTICO. Non te ne pentirai, dammi retta
    …lo guarderò.

  148. acidshampoo febbraio 8, 2007 a 12:15 pm #

    > non o se te lo ricordi, ma c’è un mio fumetto a testimoniarloSe perdete quel guadernone o i fogli dentro giuro che faccio il matto!

  149. acidshampoo febbraio 8, 2007 a 12:47 pm #

    > …lo guarderò.Però che merda la Fox italiana. Ha tolto dall’edizione su dvd quasi tutti i commenti audio della versione americana: ce ne erano per sei episodi, due ciascuno. Qui per ora ne ho trovati per un episodio solo. Probabilmente nell’ultimo dvd ci sarà qualche extra, però hanno tolto un sacco di roba comunque. Ma che stronzi. Dopo che mi sono rivisto quell’episodio col commento di Scheuring, me sarei fiondato su qualunque altro per poterlo ascoltare ancora. E sì che nell’edizione americana sono 6 dvd e da noi 7 (con un numero sbilanciatissimo di episodi per ogni dvd, hai notato?). Per fortuna che la qualità audio/video è veramente perfetta, cosa da non dare per scontato in un telefilm.

  150. acidshampoo febbraio 10, 2007 a 12:32 am #

    > la candeggina ACE è troppo avanti rispetto a quella della COOP!!mamma l’acquilone oh s’è strappato oh che peccato lui si macchia sempre ed io devo canteggiare ma tu sbagli canteggio io uso ace candeggio la mia camicia ogni volta con ace e dopo tanti anni è ancora perfetta ace smacchia a fondo senza strap.e da oggi anche con nuovo profumo al limone!

  151. Claudia marzo 8, 2007 a 2:55 pm #

    Ciao!
    Sei un valdarnese, se non erro… Io curo una rubrica relativa alla blogosfera valdarnese sul settimanale “Metropoli”. Ci stai a farti intervistare? Scrivimi a daka.ayra@erbapipa.it se sei disponibile!
    Grazie
    Claudia

  152. Frida Sollazzo febbraio 27, 2012 a 3:33 pm #

    Visto che pure tu hai detto che Ho ucciso paranoia non era malaccio, io trovo il coraggio di scrivere che a me piace insieme a Catartica perché ho il gusto per Quello che non c’è o per la musica che non ha un senso testuale e musicale (per citare compari molto affini ai Marlene Kuntz – non dirlo mai a God-ano se lo dovesse scoprire mi denuncerebbe senza esitare!) ti posto una “canzone arresa” ahhahaah:

    • sgargabonzi febbraio 27, 2012 a 4:17 pm #

      Frida, parliamoci chiaro: qua di “arreso” c’è solo sfintere di Cris nostro mentre rilascia quel che resta delle stelline in brodo di mamma sua, mentre frigna come un regazzino perché nei forum parlano male di lui e scrive la canzone “Ricoveri virtuali”. Buuuuuuu :-(((
      Quella che chiami musica senza senso testuale io lo chiamo cut-off del più goffo e cialtrone. Ma non tutti nascono Francesco Bianconi!

      Quando ci si ribecca ti faccio il lavaggio del cervello musicale come De Nigri con Ricci (vedi il fattaccio del Canaro).

  153. Tricuspide maggio 5, 2012 a 11:43 am #

    Mi piace da matti questo post!
    Ma proprio da matti!
    Nn potevi essere più descrittivo… L’intento d far percepire la loro essenza, il loro sentirsi fighi e neri, stilismo puram scopareccio….
    M’è garbato proprio da matti!

  154. caramelleamare maggio 5, 2012 a 3:11 pm #

    solo te(ma allo stesso tempo proprio te !?) potevi insistere con un elemento del genere, che si sente dopo mezza parola che è la personcina più adatta a conquistarti.

    • Tricuspide maggio 6, 2012 a 10:35 am #

      Zitto zitto!… Che son d nuovo ingarbugliata tra qualche guaio e omacci senza scrupoli!

      • caramelleamare maggio 6, 2012 a 11:03 am #

        dicevo ad acid, comunque da come hai scritto ‘omacci’ si capisce subito che non ti pare il vero d’esserci nel mezzo e fai solo la parte, perché in realtà ci sguazzi.
        di la verità, sotto sotto anche l’indiano… no? un po si dai.

        • Tricuspide maggio 6, 2012 a 2:19 pm #

          Ma gli indiani (=nativi dell’India) sono come gli afroamericani:statisticam ce l’hanno più grosso?! No perché il dottore sconsigliato per un po’…
          😦

          • Tricuspide maggio 6, 2012 a 2:20 pm #

            (me l’ha)

          • sgargabonzi maggio 6, 2012 a 2:34 pm #

            Occhio che così facendo rischi di sparire mimetizzandoti sullo sfondo del puttaname. In questo momento, circa qualche miliardo di persone si stanno esprimendo così per suggestionarsi d’essere libere (o liberate).
            Più stile, Tricu, più stile! Tornami sobria, misurata ma sempre curiosa, almeno un filo ingenua (una badilata è meglio) e lì puoi darci dentro coi tuoi affondi classici per i quali t’umilio in pubblico. Mo’ non sono manco più convincente quando ti imito, che pure la voce t’è cambiata.

            • caramelleamare maggio 6, 2012 a 3:29 pm #

              stavo appunto invitandoti a intervenire solertemente sulla questione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: