L’amore fra gli isotopi

6 Ott

“Volevo cambiare il mondo, ma non sono riuscito nemmeno a cambiare dopobarba”.

Questa frase me la inventai a sei anni. Ve lo giuro. Il mio sogno privato era quello di dirla a Marta Aurelia Galbinesi, per trent’anni direttrice d’orchestra dello Zecchino D’Oro, dopo aver fatto l’amore fra gli isotopi. Io e lei nudi sul lettone, a pancia in sù, fra gli isotopi composti. Con il drappeggio esasperato delle coperte che facesse quell’intrigante gioco del vedo e non vedo con i miei testicoli perfetti, premiati con quattro stelle da Famiglia Cristiana e con cinque croci dai preti di JesusIo che mi accendo una sigaretta di chewingum e con sguardo piacionico sussurro questa frase nell’orecchio di Marta.
Non ci sono riuscito.
Quella santa donna lì mi è scomparsa alla fine degli anni ottanta per un mal di gola pazzesco. Ma in effetti che lasciasse il numero dei vivi era prevedibile. Tutte le volte che la si vedeva sul televisore, non ce n’era uno che si trattenesse dal dire: “Ma quanto è invecchiata?”. E se all’inizio lo ripetevano da un anno all’altro, poi arrivarono a ribatterlo da un ritornello al successivo. Marta è mancata all’età di cinquant’anni, lasciando in lacrime tutti i bimbi dell’Antoniano nonchè il candido Cino Tortorella, sotto forma del Mago Zurbriggen. Durante la trentunesima edizione dello Zecchino d’Oro, un anno dopo la sua scomparsa, le Verdi Note dell’Antoniano le dedicarono la canzone “La cotoletta spray”, brano anche inciso nel long playing “Omaggio a Marta”. Ora al suo posto, allo Zecchino, c’è quella troia di Sara Benassi, una persona squallida che ha avuto il coraggio di illudere mio cognato. Che sia stata lei ad uccidere Marta Aurelia? Inquietante interrogativo.
Io un anno fa ho aperto un blog che pareva uno scherzo, per combattere la malinconia a lungo termine per la morte di Marta Aurelia. Non avrei mai pensato che questo blog sarebbe diventato il sito più importante e frequentato di tutta la rete mondiale. “Giocarsi l’anima per vincerne una nuova”, questa la nuova frase ad effetto che sognavo di dire a Marta Aurelia, fra gli isotopi del cielo. Pancia in sù, testicoli perfetti, sigaretta vera, barbiturici, lacrime. E poi la voce screpolata di Billie Holiday che intona Gloomy Sunday dal mangianastri Phonola. Ma nel riff finale di quell’inno al suicidio, Billie invita a continuare a vivere e cercare in ogni donna il sorriso perduto dell’amata. Lì ho realizzato che questo blog di tendenza mi avrebbe dato la chiave per penetrare l’interiorità più profonda e sepolcrale di quello che arriva dopo i due punti: modelle, fotomodelle, cheerleader, escort, persone bone. Si sarebbero sbranate per avermi da qualche parte. Ma io in loro avrei cercato sempre e solo il sorriso beffardo di Marta Aurelia. Oh, Marta Aurelia!
Oggi, con infinita amarezza, mi accorgo che niente di tutto questo è accaduto. Nessun gesto disinteressato. Nemmeno un raspone da una fan, limonare per telecinèsi, essere porchizzato via chat, una telesega, foto gnude in mail, ingaggi con scambisti, 
handicappate da scopare per scommessa, appoggiarlo ad una ragazza in coma. A me niente, ai Beatles tutto. E sì che mille troiette dovrebbero immolarsi ogni giorno in tributo al mio genio. Io sono l’incarnazione terrena del dio Phobos, il magma sempiterno del crepuscolo delittuoso. Tralei! Tralei! Assani Orghok! 

Questo è il 200esimo post di questo blog che tanto ci piace. Non arriveremo al 300.
E’ un mondo perfetto prima della caduta.

Alessandro Gori

Annunci

51 Risposte to “L’amore fra gli isotopi”

  1. Dillydoll ottobre 6, 2006 a 9:32 am #

    E questo è il primo commento al 200simo post!Ci sono sempre anch’io….come vedi! Spero di arrivare a 50 anni e leggere il 2645simo post assieme ai miei figli……. ^^’

  2. infrarosa ottobre 6, 2006 a 9:34 am #

    anocra non ho letto il post e già dico: gori grazie per avermi restituito il volto della cara mariele ventre ormai annebbiatosi nella mia memoooriaaa!!!

  3. infrarosa ottobre 6, 2006 a 9:43 am #

    gori è uno dei tuoi post migliori, aggiungo però che hai fatto un’errore: la caduta non è a 300 ma a 2001 (anno delle torri gemelle, dell’odissea nello spazio, del mio cuore infranto, del film “glitter” di mariah carey per il quale la lasciò luis miguel) quindi ancora un po’ devi durare, dobbiamo durare, raga dite ai vostri testicoli perfetti di stare boni e immaginatevi margareth thatcher

  4. acidshampoo ottobre 6, 2006 a 9:46 am #

    > Ci sono sempre anch’io….come vedi! Brava citta la mi Carra che me legge. E mi sa che sei la prima che entra qua, di mattina. Ma devi anche commentare eh! Ti voglio elemento fondante di uno Sgarga-rito collettivo de noantri.> Spero di arrivare a 50 anni e leggere il 2645simo post assieme ai miei figli……. ^^Campo cavallo! Per me ogni volta è oro colato arrivare al post successivo. Io navigo a vista.

  5. acidshampoo ottobre 6, 2006 a 9:58 am #

    Grazie Infrarosa. Tra l’altro ancora da ieri non so’ andato a letto. E anzi, mi sa che resto sveglio perchè se oggi esce l’ultimo numero di Brad Barron, me lo leggo a stonfo.Comunque alla Mariele gli ho cambiato il nome. Se c’era una signora brava e discreta era proprio lei, quindi mi scocciava prenderla in giro a livelli. Ne ho fatta una versione enanched, un droide: Marta Aurelia Galbinesi.A pensarci, pare quasi l’unica possibilità il fatto che la Mariele abbia lasciato ‘sto mondo a metà degli anni ’90. Lei, tra le altre cose, era il simbolo di una televisione generalista che non c’è più. Ce la vedi nella televisione generalista di ora? Nemmanco nello Zecchino, guarda.Rispetto per Mariele.

  6. lukes ottobre 6, 2006 a 10:54 am #

    Ottimo… bello è irriverente… con la sigaretta di CINGOMMA, mi hai polverizzato le parole….
    Ho immaginato tutto, anche in certi momenti con la nostalgia dei sogni dei 6 anni….
    Altro che 300, almeno 3000.. ormai il tuo blog è un appuntamento fisso, come andare a cena il giovedi dai genitori, immancabile nella mia quotidianità.

  7. GB ottobre 6, 2006 a 1:06 pm #

    Bravo!Questi è il genere di cosa che mi piace più leggere sullo Sgargabonzi, et che solo tu, Gori, sai scrivere. Anche perchè sei l’unico che sa scrivere correttamente “Zurbriggen”.Buon duecentesimo, invecchiare e non sentirli.E già che ci sono faccio in anticipo gli auguri per i morti a tutti: Buoni Morti a Tutti!

  8. maryann ottobre 6, 2006 a 6:14 pm #

    Anche io avevo creato un blog per sposarmi almeno 6 o 7 volte come Liz Taylor. Per ora sono a zero. Quasi, quasi chiudo il blog. Ma te continua, mi raccomando, prima o poi i tuoi raffinati scritti attireranno qualche porcheggiatrice di chat perlomeno.  
    E complimenti per lo stile..

  9. ilmarinaio ottobre 6, 2006 a 8:59 pm #

    A me niente, ai Beatles tutto
    non è giusto, non è giusto.  concordo.  chissà se John Lennon avesse tenuto un blog, come gli sarebbe andata. 

  10. Blimunda ottobre 6, 2006 a 9:15 pm #

    > E’ un mondo perfetto prima della caduta.Ma dove ho sentito questo???? Ahn, ehnn.. fammi pensare… Ah si!Bellissimo post, Gizmo. Ora ho capito il perchè di “Le tagliatelle di nonna Pina”.Ma fermati con questo pensiero che non arriveremo al 300. Forse io non ci sarò più. Ma tu devi resistere. Sempre.

  11. Pinxor ottobre 6, 2006 a 9:35 pm #

    Questo post è uno dei più sfavillanti e fantasmagorici di sempre.Evviva la vibrante dissonanza cosmica dello Sgargabonzi, che tutti ci pervade (isotopi in primis).Lo sventurato giorno in cui acidshampoo verrà trovato – testa imbustata – riverso sulla tastiera per aver esagerato con l’autosoffocamento durante la masturbazione sarà veramente lutto per tutta l’umanità.

  12. DEATH 13 ottobre 6, 2006 a 10:12 pm #

    GORI ILLUMINAT…AL 100 DICESTI : “MORTE!!”
    AL 200 DICI : “FINE”
    AL 300 KE DIRAI??
    QUALCOSA DIRAI…
    KE SE NN CI S ARRIVA
    MAMAZZO
    E POI LA QUALITà QUI DENTRO NON CALA MAI….
    KE SPETTACOLO….
    SGARGA ATOMI GIOIOSI
    DI MERDA
    S UNISCONO NEL VENTRE DI NOVELLE MARIARDE DIRETTRICI…
    E PRIMA O POI BUSSERANNO ALLA TUA PORTA…
    E BUSSERANNO ANKE QUALCOSA D ALTRO…
    VIVIT 4EVER,GORI MONSTRUM
    IL TU MARRA (KE NN S APSETTAVA TU SCENDESSI NEL TOMISTICO,MA GNI GARBA IMMAGINATTE Lì IN MEZZO A FRUGARE)

  13. Puzza87 ottobre 6, 2006 a 10:13 pm #

    GORI: prendimi qui e adesso! possiedimi su questa lavatrice accesa! mmh 300…nn è il N che conta, ma la qualità. meglio pochi post ma buoni, come questo.

  14. Makegatsu Robot ottobre 7, 2006 a 12:28 am #

    Mi sarebbe piaciuto commentare sto bel pezzo, ma in questi giorni gli Squallor mi stanno lobotizzando e riskierei di arrancare e cadere in afasia, come quel paziente del Dottorino House l’altra sera. Ieri ho rivisto Earl e m’è ripiaciuto, ma sarà possibile ke lo debba scorgere così d’improvviso, manco uno spot d’avvertimento gni fanno? Ma non èppossibile! Tutto negativo, tutto negativo!

  15. alessandro longo ottobre 7, 2006 a 4:11 am #

    Oh Gizmo, Gizmo, vedo che dai tempi di Zeta ancora non hai imparato l’ortografia degli accenti sui monosillabi :)))

  16. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 5:43 am #

    > Tutto negativo, tutto negativo!Disastro! Il cuore… il cuore… il cuore! Pane e tonsille! Aveva fatto studio e casa a casa! Una serrata dei negozi! C’ho un buco nei polmoni sembra un pozzo di petrolio! Un pacchetto di esportazione! L’hanno stempiato e l’hanno mandato a Bulganin… hanno fatto un nuovo… raggruppamento… io non lo so…Caro Makegatsu, se hai amato questo pezzo, non puoi non amare Raffreddore Nero, DietaIncubo e Incubo N°2. Sono i pezzi del sottogenere “Cerruti si lamenta”.

  17. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 5:50 am #

    > Oh Gizmo, Gizmo, vedo che dai tempi di Zeta ancora non hai imparato l’ortografia degli accenti sui monosillabi :)))E’ una cosa che mi tiro dietro dalle elementari, altrochè. Mai sbagliato nient’altro, un asso come sempre, ma gli accenti sui monosillabi mi rimangono stoppacciosi.Prevert, ti giuro che se mi trovi un buco su Panorama, non ne sbaglierò manco una e te farò fare un figurone.

  18. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 5:54 am #

    > GORI: prendimi qui e adesso! possiedimi su questa lavatrice accesa! Puzza, sulla lavatrice no, te prego, è la trasgressione del proletariato. Al limite un Minipimer nel cuneo fiscale.> mmh 300…nn è il N che conta, ma la qualità. meglio pochi post ma buoni, come questo.E’ come per il cibo, a me conta la qualità. Solo che per me la qualità fondamentale del cibo è la quantità. Troppi pochi post su questo blog, lo ammetto.

  19. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 5:56 am #

    > Lo sventurato giorno in cui acidshampoo verrà trovato – testa imbustata – riverso sulla tastiera per aver esagerato con l’autosoffocamento durante la masturbazione sarà veramente lutto per tutta l’umanità.Questa è insubordinazione bella e buona! Pinxor! IO-NON-MI-MASTURBO! Io non ho il pene. E se ce l’ho lo uso solo per pisciare. E piscio cedrata Tassoni. Ok?!?!

  20. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 5:58 am #

    > non è giusto, non è giusto.  concordo.  chissà se John Lennon avesse tenuto un blog, come gli sarebbe andata.  Ce l’aveva. Ai tempi non c’era internet e lo teneta ‘live’, tramite baracchino. Breccalcanale breccalcanale!

  21. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 6:24 am #

    > Anche io avevo creato un blog per sposarmi almeno 6 o 7 volte come Liz Taylor. Per ora sono a zero. Quasi, quasi chiudo il blog. Ma te continua, mi raccomando, prima o poi i tuoi raffinati scritti attireranno qualche porcheggiatrice di chat perlomeno.Guarda, non sono così fortunato. Anche se una volta sono stato sedotto da un vip, ovvero uno dei due che stavano dentro l’ippopotamo della Lines. Nella fattispecie Osvaldo Scortichini, quello che stava dietro.

  22. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 6:30 am #

    > GORI ILLUMINAT…AL 100 DICESTI : “MORTE!!” AL 200 DICI : “FINE” AL 300 KE DIRAI??Dubito fortemente che arriveremo al 300. E poi meglio tenere un basso profilo e stare chiotti, pensare ogni cosa fatta come se fosse l’ultima. Se poi uno va avanti è tanto di guadagnato. In ogni caso: lamentarsi sempre! Mai alzare il capo! Se uno dà nell’occhio, è finita, si porta male da solo.Retaggi della mentalità contadina Chianina.

  23. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 6:38 am #

    > Questi è il genere di cosa che mi piace più leggere sullo Sgargabonzi, et che solo tu, Gori, sai scrivere. Anche perchè sei l’unico che sa scrivere correttamente “Zurbriggen”.Non solo GB, so anche i primi 30 versi dell’Inferno, dico “la onde per cui” e so arrivare tramite Google alla parola Zurbriggen, scrivendo “Zunbriner” e vendendo corretto nottetempo dal sistema-Google. E da oggi con nuovo profumo al limone!

  24. acidshampoo ottobre 7, 2006 a 11:30 am #

    > Bellissimo post, Gizmo. Ora ho capito il perchè di “Le tagliatelle di nonna Pina”.Però scommetto che voi a Caracas non avete un personaggino paciugoso-sbarbo-patatoso-vestibolo-corticale come Krosticina Kelloggs, al secolo Cristina D’Avena.Una che ha iniziato dal basso, dal “Walzer Del Moscerino”, per arrivare al kolossal: “I TENERISSIMI!”Certo, voi avete Grecia Colmenares, Sonia Braga, Mario Brega, i fratelli Fidel & Veronica Castro, avevate Eduardo Palomo che è muerto, ma un personcino siffatto non poteva nascere che da noi, nel paese della democrazia cristiana, dell’orzo bimbo, dell’idraulico azzimato, del sushi, del brillantante, della mazzancolla, del boccafricio, del vino sfuso, del coniglio laser! L’Italia! Procurati gli mp3. Altro che Bebel Gilberto e Pietro Fanna!

  25. Pinxor ottobre 7, 2006 a 11:39 am #

    > Questa è insubordinazione bella e buona! Hai ragione, perdonami; rientro subito nei ranghi. E’ che ti volevo dare una fine controversa e spettacolare, come il cantante degli “INXS”.

  26. Puzza87 ottobre 7, 2006 a 2:51 pm #

    è come per il cibo. a me conta la qualità. solo che per me la qualità fondamentaledel cibo è la quantità. troppi pochi post su questo blog, lo ammetto.Io intendevo proprio il contrario.  Nn sei obbligato a postare se nn hai niente di buono da dire. Guarda il Marra, scrive un mucchio di cose, tutte cagate! =))))))))porca zozza mi sono perso My name is… devo dare la colpa a qualcuno!

  27. Daiana ottobre 7, 2006 a 5:36 pm #

    “Volevo cambiare il mondo, ma non sono riuscito nemmeno a cambiare dopobarba!”
    Anche io volevo cambiare il mondo…. per ora sono riuscita solo a diventare una incostante…. io cambio tutto e il mondo è sempre lo stesso ma un giorno troverò l’ingranaggio giusto e ti regalerò un nuovo dopobarba Gori… lo prometto! Una curiosità: col dopobarba che ci fai se la barba non ce l’hai?!
    Buon duecentesimo a tutti!…. eran 300 eran giovani e forti e sono morti…. saranno pure morti ma all’isola di Ponza ci sono arrivati e ci arriverà anche lo sgargabonzi…. questo non è un augurio è un consiglio… perchè io scrivo poco ma leggo, mi tengo aggiornata, mi interesso e non vorrei doverne fare a meno…. Ti dice qualcosa Misery?!

  28. frank ottobre 7, 2006 a 7:31 pm #

    Le mie congratulazioni, Acidshampoo. Sembra ieri ed era l’inizio, sembra ieri ed era il 100, ancora un niente e siamo a 200. Il mondo là fuori gira ma lo sgargacosmo resta sempre quello, una cameretta di regazzino dove lo spaziotempo non vale più. Avéccene… Grazie nòcciolo.

  29. acidshampoo ottobre 8, 2006 a 5:14 am #

    No Puzza, mi sono spiegato male ma avevo capito quello che m’avevi detto. Dicevo solo che scrivere così poco m’ha sempre fatto girare i coglioni, mi garberebbe saperlo fare con maggior frequenza e facilità. Ma non si può avere tutto dalla vita. Io per esempio, stasera, ho limonato con un nano.Puzza, ma te di dove sei? Sei radunabile prima o poi?

  30. acidshampoo ottobre 9, 2006 a 11:24 am #

    > Anche io volevo cambiare il mondo…. per ora sono riuscita solo a diventare una incostante…. Cambia. Cambia per me. E te la dico in otto parole, bibi: o sei come me, o sei una merda.> io cambio tutto e il mondo è sempre lo stesso ma un giorno troverò l’ingranaggio giusto e ti regalerò un nuovo dopobarba Gori… lo prometto! Una curiosità: col dopobarba che ci fai se la barba non ce l’hai?!Se la barba non me la taglio, vorrai dire. Comunque il dopobarba me lo do nel capo. La bottiglietta proprio, ce la schianto a stonfo quando il Trio Costassù me dà sui nervi.
    > Buon duecentesimo a tutti!Pessima genìa quelli che si fanno vivi solo agli anniversari. Anche Ceausescu iniziò così.> …. eran 300 eran giovani e forti e sono morti…. saranno pure morti ma all’isola di Ponza ci sono arrivati e ci arriverà anche lo sgargabonzi…. questo non è un augurio è un consiglio… perchè io scrivo poco ma leggo, mi tengo aggiornata, mi interesso e non vorrei doverne fare a meno…. Ti dice qualcosa Misery?!Quelli che hanno l’ansia di farti sapere che ti leggono, ma un rigo non te lo scrivono manco a schiantare. E’ un pezzetto che ne conto diversi. LA PEGGIO RAZZA.Daiana, come direbbe Guido Nicheli: enne ci esse. Non ci siamo.

  31. Puzza87 ottobre 9, 2006 a 1:58 pm #

    Se per RADUNABILE intendi ricomporre tutti i pezzi di me medesimo la risposta è NO, c’ha già provato mio padre, ma mancano sempre 2 pezzi: il malleolo sinistro e il ceriveddro.Se per radunabile intendi venirvi a trovare ad Arezzo, la risposta è SI, se mi ospiti! =) mi accontento di una cuccia, una ciotala di croccantini e una carezza sulla pancia.Vivo a Como. Ma il mio amore per la Toscana mi spinge sempre a Bologna…

  32. Puzza87 ottobre 9, 2006 a 2:04 pm #

    Oh cacchio che Gaffe(s), ho appena scoperto che Bologna nn è in Toscana. è in Umbria. chi cazzo l’ha spostata? adesso nn me ne vado di qui finchè nn salta fuori il colpevole che provvederà a farla tornare al suo posto orignario! magguardaunppotè se ci dobbiamo inventare la fantageografia.

  33. DEATH 13 ottobre 9, 2006 a 2:04 pm #

    “Vivo a Como. Ma il mio amore per la Toscana mi spinge sempre a Bologna… ”
    PER ME LE COSE SONO 2:
    1-O 6 UNA CAPRA A GEOGRAFIA
    2-O – SE VOLUTA – HAI SCRITTO UNA DELLE CAGATE + BELLE D OTTOBRE QUI DENTRO..
    MARRA ^^^^

  34. caramelleamare ottobre 9, 2006 a 7:12 pm #

    gori, inutile dire che il post è bello. pero m’ha messo in difficoltà. lo devo rileggere. l’ho stampato e lo rileggerò. ancora non ho capito da che parte pigliallo. me verrebbe da dire che il primo nel suo genere, una categoria che ancora nello sgargabonzi non c’era. ma forse è solo che leggo male come un cittino delle lementari e lo devo arguardare meglio.
    pero io non ho capito se è piu triste che serio, piu serio che comico…boh, lo devo inquadrare meglio. pero è bello, quasi quanto i beatles.

  35. infrarosa ottobre 9, 2006 a 11:20 pm #

    Bologna e’ una vecchia signora dai fianchi un po’ molli,
    col seno sul piano padano ed il culo sui colli.
    Bologna arrogante e papale, Bologna la rossa e fetale,
    Bologna la grassa e l’umana, gia’ un poco Romagna e in odor di Toscana.

  36. Anselmo Gr. ottobre 10, 2006 a 1:52 am #

    Ehmmm….Sì, Alessandro.
    Bravo, ora che hai fatto lo schema per iscritto, passiamo all’esame orale. Hai 15 minuti da adesso.
    Mi raccomando, non copiare e voi non fate gesti e non suggerite!

  37. acidshampoo ottobre 10, 2006 a 5:06 am #

    > Mi raccomando, non copiare e voi non fate gesti e non suggerite!Ma voglio sapere come è nata questa interrogazione.1) Sono venuto volontario.2) Mi ha chiamato lei perchè toccava a me.3) Oggi non è un giorno d’interrogazione (martedì filosofia e giovedì storia), ma mi ha chiamato a sorpresa perchè lo scorso giorno d’interrogazione sono stato assente.Magari c’aessi avuto el fugliulino firmato da chi conta per non essere chiamato mai e venire – decatti – solo quando me girava a me.Merda di un Liceo Classico Petrarca di Arezzo. La peggior scuola dell’universo. Classista, nepotista, beghina, sterile. L’esperienza più umanamente arida che ho fatto in vita mia. Cinque anni importantissimi completamente sprecati. Pischelli aretini, se arrivate a questo commento tramite Google datemi retta: NON ANDATECI. Anzi, contattatemi in mail: spazzatura14 CHIOCCIOLA gmail.com.

  38. acidshampoo ottobre 10, 2006 a 5:14 am #

    Infrarosa, Bologna è la città di Pupi Avati e Totò, e io la amo fosse anche solo per questo.

  39. Friend Ferdinand ottobre 10, 2006 a 6:51 pm #

    Guarda il Marra, scrive un mucchio di cose, tutte cagate! =))))))))
    Demum aliqua callidus est

  40. Daiana ottobre 10, 2006 a 7:03 pm #

    Daiana, come direbbe Guido Nicheli: enne ci esse. Vedrai che mi farò perdonare quando avrò cambiato dimora e avrò di nuovo il mio computer… te parli bene ma noi quassù ci s’han famiglie da mantenere e cittini da mandare a scuola che sennò doventan ciuchi come noi!Io non te lo dico più Gori, bisogna che tu venga in qua a fare un pò la voce grossa perchè il serboli sta iniziando ad alzare un pò troppo la cresta, t’ho avvertito!

  41. DEATH 13 ottobre 10, 2006 a 7:39 pm #

    “Merda di un Liceo Classico Petrarca di Arezzo. La peggior scuola dell’universo. Classista, nepotista, beghina, sterile. L’esperienza più umanamente arida che ho fatto in vita mia. Cinque anni importantissimi completamente sprecati”
    METTIAMOLA COSI…STESSA DESCRIZIONE LA FO IO PER I MIEI 5 ANNI DI CLASSICO AL LICEO CLASSICO “PLINIO IL GIOVANE” DI CITTà DI CASTELLO…IN AGGIUNTA AGLI AGGETTIVI PRECEDENTI,Lì ERANO ANKE CAMPANILISTI DA MORIRE CONTRO NOI BITURGENSI…..D ALTRONDE IL DERBY CASTELLO-BORGO è SENTITO A TUTTI I LIVELLI DA 60 ANNI….
    EVITATE D ANDARCI….LAMMERDA…MORIREBBERO…
    MARRA ^^

  42. acidshampoo ottobre 11, 2006 a 5:41 am #

    > Demum aliqua callidus estFriend Ferdinand, sappi che Lozissou ha avuto il coraggio di negare l’evidenza: che sei amica sua.Comunque traducini questa cosa in latino perchè io non m’arcordo.Però so che “condannare a morte” era “damnare ad bestias”.

  43. acidshampoo ottobre 11, 2006 a 5:49 am #

    > Vedrai che mi farò perdonare quando avrò cambiato dimora e avrò di nuovo il mio computer…Brava Daiana. “Mi farò perdonare”, come dice Christian Troy a un deluso McNamara, per aver mancato il parto di Julia perchè si voleva fare una liposuzione. Ma McNamara piglia e se ne va.T’ho detto tutto.> te parli bene ma noi quassù ci s’han famiglie da mantenere e cittini da mandare a scuola che sennò doventan ciuchi come noi!Io non te lo dico più Gori, bisogna che tu venga in qua a fare un pò la voce grossa perchè il serboli sta iniziando ad alzare un pò troppo la cresta, t’ho avvertito!Ti do una notizia, Daiana: io costassù non verrò manco se t’ammazzi.Per quello che riguarda il Serboli, l’ho visto la settimana scorsa e m’ha offerto la serata più deludente della mia vita.

  44. Rudiger ottobre 11, 2006 a 12:14 pm #

    Alessandro, anch’io conoscevo una Sara Benassi, …. e dalla descrizione potrebbe essere la stessa, … ma ha illuso me, non mio cognato!
    …Che fine avrà fatto?
    Luca

  45. acidshampoo ottobre 11, 2006 a 12:37 pm #

    Ciao Rudiger e benvenuto da queste parti.Sappi che la Sara Benassi esiste ancora, solo sotto forma gassosa.Oh, se ti va di commentare e participare ai thread ritieniti caldamente invitato a farlo. E qua non rischi mai l’off-topic, quindi vai pure a ruota libera.

  46. caramelleamare ottobre 12, 2006 a 11:31 am #

    Ti do una notizia, Daiana: io costassù non verrò manco se t’ammazzi.
    questo è da vedere. io una sera te ce porto e so sicuro che ce stai bene. che poi te chiaccheri che noi non se viene mai etc.. ma sei te quello che potrebbe venire a ogni ora del giorno e di qualsiasi giorno con macchina e benzina pagata a disposizione, treno, el tu babbo che t’accompagna, envece niente, non te movi. io c’ho un sacco da fare, per eempio ieri alle tre so andato a correre.

  47. Morgana ottobre 15, 2006 a 1:25 pm #

    ” ma un rigo non te lo scrivono manco a schiantare. E’ un pezzetto che ne conto diversi. LA PEGGIO RAZZA.”
    Ecco a questo punto mi sento chiamata in causa, almeno per rivendicare un diritto. Ci sono persone che hanno sempre qualcosa da dire. Pensa un po’ mio adorato Alessandro se tutti avessimo sempre qualcosa da dire. Nessuno che ascolterebbe. Che tragedia. Siamo rimasti così in pochi ad ascoltare che dovremmo essere una specie protetta. Io sono stata da una parte e dall’altra, ma alla fine ho scelto di guardare, ascoltare, leggere. Vado persin orgogliosa della mia scelta. Pensa un po’. Ora ritorno nel silenzio, ma continuerò a leggervi con piacere, che nel girone dei dannati in cui mi hai  messo non ci si diverte molto. Una volta alla settimana c’è un’estrazione e se sei fortunato puoi leggere in religioso silenzio lo Sgargabonzi.
    Con affetto
    Già che sto esternando volevo salutare GB di cui ho un piacevole ricordo. (Ah! Riguardo ai demoni avevi ragione… pesantuccio!)
    Vado!

  48. acidshampoo ottobre 15, 2006 a 2:01 pm #

    Morgana, pensaci bene: veramente ti conviene metterti contro di me?Io vedo che ci sono tanti blogger che pensano di curare il cancro. Quelli che credono di fare un favore a chi frequenta le loro sacre pagine. Io pensano l’esatto opposto, cioè che è chi partecipa alle mie stronzate (comunque d’altissimo livello) a dimostrarmi amicizia e calore umano. Robe che per me sono tutto nella vita. In quel mio commento dico solo – facendo una caricatura – che se uno scrive qui mi fa piacere. E’ normale, sarebbe autistico il contrario. Del resto trovo esasperato l’atteggiamento di quelli non cacano un commento che sia uno, manco te dovessero dare un rene. Poi se uno non vuol partecipare, non c’è problema. La mia era solo una inoffensiva ma legittima punzecchiatura.

  49. Morgana ottobre 15, 2006 a 2:38 pm #

    Paura…

  50. acidshampoo ottobre 15, 2006 a 2:52 pm #

    > Paura…E fai bene. Basta uno schiocco di dita e ho tutta la Upim dalla mia parte.

  51. GB ottobre 17, 2006 a 12:22 am #

    Ciao Morgana!Anch’io serbo un piacevole ricordo. E mi fa piacere che tu ti ricordi. (scusa il bisticcio).  E al prossimo “raduno” devi venire!>Ah! Riguardo ai demoni avevi ragione… pesantuccio!Infatti i miei demoni ancora sono buttati lì in un angolo e mi sa che ci resteranno un bel po’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: