Déjà vu

3 Set

A ventott’anni mi sono chiesto cosa fare della mia vita. Ho pensato di piantare tutto per andarmene in Namibia, a combattere una sporca guerra contro l’esercito colonialista belga. Oppure dedicarmi anima e corpo alla carità, vendere fiammiferi ai semafori e devolvere il ricavato a un’industria bellica. O ancora diventare uno scienziato di quelli tosti e trovare la cura per il male del secolo: la frescata.
Ma alla fine ho deciso. Il senso della mia vita è quello di starmene tutto il giorno in una stanza di due metri cubi, con uno sgabello nel mezzo. Seduto, occhi chiusi, concentrato, silenzio assoluto. Senza distrazioni e alimentato artificialmente. Essere lì con un solo scopo: odiare. Più precisamente: odiare con tutte le mie forze una specifica categoria. Più precisamente: quelli col deja-vù. Chi sono quelli col deja-vù? Tutti, purtroppo. Amici, nemici, parenti o semplici conoscenti. Vivono tra noi.
Io li gradisco schiantati, per la loro stupidità e presunzione. Ognuno di loro si crede l’eccezione alla regola del mondo. L’effetto è di inusitata isteria e t’arriva fra il capo il capo e il collo nelle serate più insospettabili, come una legnata di quelle deluxe.
Ti fermi con un amico a un circolo dei pensionati, solo perché hai notato attaccato fuori il menù dei gelati Sanson, che non si trovano quasi più. Chissà com’è, ma improvvisamente hai voglia del fondo di marzapane della Tiziana. Entrate. Mentre rumi nella ghiacciaia, dietro di te un vecchio pelato che gioca carte tira fuori un sei di fiori e urla “scopa!” Il suo vicino stolza e perde la dentiera. Tu sei in ghiacciaia, a ravanare fra i Banita e i Sanson, quando il tuo amico ti intuzza su una spalla. Alzi il capo e lo vedi come mesmerizzato. Pare Valdemar! Rigido, fissa un punto indefinito e dal suo corpo esce una voce: “Questa scena l’ho sognata”. Conosci il copione, ti prepari al peggio, così prendi a iperventilare e gliela offri su un piatto d’argento. “No guarda, è il deja-vù. Succede a tutti.” La butti pure sulla scienza più spinta: “E’ una cosa scientifica, psichica, dei neuroni che si inceppano e fanno casino…” Ti aspetti che l’amico retroceda, ma nisba: “Ti giuro. Questa scena l’ho sognata.” Incalzi rassicurante, costruendogli un contenitore intorno: “Ti sembra! Ti sembra! Fa quell’effetto lì, che sembra di averla sognata. Deve fare quell’effetto lì! E’ il deja-vù! Sono cose belle!” Come dire al muro: “Ti dico che l’ho sognata. Era tutto esattamente così” Tu, cartesiano puro: “Guarda, pensa solo a una cosa: questo sogno non te lo ricordavi prima di ora”. E’ allora che, senza vergogna, l’amico tira fuori l’asso pigliatutto: “E invece sì!”.
Inutile trattare. Non c’è scappatoia, non c’è salvezza. Vuole scippare la ragione. Non ci sta proprio ad essere contenuto nella scienza. Proprio lui vuole essere l’eccezione, fregare te, sé, il mondo, i neuroni e le sinapsi. Succhia una caramella all’orzo e però vuole essere l’eccezione. La tentazione è troppa. S’agara, si picca, s’impunta, s’intigna. E non è un benzinaio qualunque, ma è
il tuo migliore amico o tuo padre. Tuo padre contro le sinapsi. Chissenefrega della Tiziana, il tuo cuore pompa a quattro palmenti e decidi di piantarla lì. Fai il disinvolto, dissimuli serenità, mentre nel tuo stomaco scorre la lava dell’Acheronte. Tornate in macchina, parlate d’altro, ma per te niente sarà più come prima. Non lo vedrai mai più con gli stessi occhi. Nella mitologia del mondo, da quel momento, quell’uomo, chiunque sia, è il Male.
Annunci

95 Risposte to “Déjà vu”

  1. ilmarinaio settembre 3, 2006 a 7:47 am #

    minchia!!! ma lo sai che mentre leggevo questo post a momenti mi piglia
    male!!!  l’ho sognato stanotte, uguale uguale a come l’hai
    scritto!!! non mi so spiegare questa cosa!!!  era uguale c’era
    l’immagine uguale, tutto perfetto.  anzi, pensa che sono entrato
    nel sito, oggi, domenica mattina, alle 7.40, per raccontare a tutti
    questa cosa.  e vedo che hai già scritto questo post.  era
    uguale, cambiava solo il punto in cui dici:Pare Valdemar! Rigido, fissa un punto indefinito e dal suo corpo esce una voce: “Questa scena l’ho sognata”. nel mio sogno era:Pare Raimondo Vianello! Rigido, fissa un punto indefinito e dal suo corpo esce una voce: “Questa scena l’avrei sognata”.

  2. me_now settembre 3, 2006 a 9:48 am #

    Mmmmm…..e non dimentichiamo quando l’amico/padre/conoscente in questione ti dice:
    Ma dove l’ho già vista quella persona? o a scelta: ma dove l’ho già sentita questa frase?…
    E tu continui a vivere il resto della tua vita che si snoda in quella giornata con ‘sto tizio che ogni 5 secondi ridice: ma dove l’ho già vista? ma dove l’ho già sentita? Eppure io la conosco….
    All’inizio rispondi giusto per non far notare la bile che comincia il suo movimento nei tuoi anfratti interni….poi cominci a rispondere un pò seccata…poi un pò di più ….poi alla fine lo mandi affanculo dicendogli di passare in farmacia che forse quella persona era il farmacista che gli consigliava delle pillole di fosforo contro l’amnesia.

  3. frank settembre 3, 2006 a 10:12 am #

    Sacrosanto. Ma se uno ti racconta la scena dopo averla sognata e prima
    che capiti? E se la stessa persona anni prima ha saputo di un incidente
    a un familiare senza che glielo dicessero? Io la manderei a
    esorcizzare. ‘nsomma, forse non è tutto qui.
    E’ che volendo son tutti casi e non scientifizzabili…
    Comunque, qual è la spiegazione ufficiale, che non la so?
    Io ho sempre pensato che fosse la somma di elementi di
    vista/udito/olfatto così banali da potersi ricombinare ogni tanto. E ti
    pare chissa che prevegenza.
    Comunque, sacrosanto. A quando rivolgerai il tuo odio a Quelli Che
    Pisciano Sui Cassonetti Solo Perché La Natura Li Ha Fatti Maschi E
    Proprio Gli Scappa?

  4. Makegatsu Robot settembre 3, 2006 a 12:48 pm #

    All’inizio ho pensato ke tu ce l’avessi con quelli ke il deja-vu ce l’han perenne, quelli ke dicono di aver già visto tutto, quelli con la puzza sotto il naso ke nn gli stupisce più niente in questo mondo, quelli ke se ad esempio gli chiedi se han mai visto Shining ti fanno: “Ma ke… quello ke si svolge in Danimarca, ke c’è Nicholas Cage ke prende l’ascensore tutto insanguinato, impazzisce perchè il figliolo c’ha un dito canterino, poi amazza un paio de pinguini e scrive le pagine gialle? Ma certo ke l’ho visto, l’ho visto si! L’avrò visto mille volte! Bello, ma nn necessariamente pauroso!”        Mandateacagher!

  5. acidshampoo settembre 3, 2006 a 1:36 pm #

    > Sacrosanto. Ma se uno ti racconta la scena dopo averla sognata e prima che capiti?Ma che dici? E’ chiaro che in quel caso sarebbe un altro discorso. Lì sono malie, magie, cose non belle. Io parlo dei dejavu-isti della domenica. Quelli che c’hanno questa sensazione, che è la più vecchia del mondo, e s’agarano a dirti che quella situazione l’hanno sognata “precisa, precisa”, anche se lo scoprono anche loro solo nel momento in cui te lo dicono. E te contieni tutto nella verità che il “deja vu” funziona proprio così. Ma la tentazione è forte e loro non vogliono essere contenuti, ci tengono ad essere retroattivamente l’eccezione.> Comunque, qual è la spiegazione ufficiale, che non la so?Sono i neuroni che non si stappano.

  6. acidshampoo settembre 3, 2006 a 1:46 pm #

    > Ma dove l’ho già vista quella persona? o a scelta: ma dove l’ho già sentita questa frase?…Per i caratteristi o le frasi dei film è un tarlo che conosco bene. Per fortuna che, per i primi, c’è IMDB. C’è una frase di un film che m’ha ossessionato per anni, che non me ricordavo da che film era. Poi per fortuna me la sono dimenticata.Oppure i nomi degli attori che vedi prima di un film. Ce n’è uno che vedi spesso ma non riesci a identificare quale sia dei personaggi sullo schermo. Perchè non ti vengono in mente i diversi film visti precedentemente che riportavano quel nome fra i titoli di testa e non sai trovare una faccia in comune. In tal senso, Venantino Venantini, Peter Gallagher e John Saxon m’hanno ossessionato per parecchio.

  7. acidshampoo settembre 3, 2006 a 1:47 pm #

    > Pare Raimondo Vianello! Ahahahah!!! GENIALE!In effetti calzava alla grande!

  8. cryz settembre 3, 2006 a 1:55 pm #

    Bentrovato Acid! 😉

  9. acidshampoo settembre 3, 2006 a 1:55 pm #

    > quelli ke se ad esempio gli chiedi se han mai visto Shining ti fanno: “Ma ke… quello ke si svolge in Danimarca, ke c’è Nicholas Cage ke prende l’ascensore tutto insanguinato, impazzisce perchè il figliolo c’ha un dito canterino, poi amazza un paio de pinguini e scrive le pagine gialle? Ma certo ke l’ho visto, l’ho visto si! L’avrò visto mille volte! Bello, ma nn necessariamente pauroso!”   Uno di quelli è Caramelleamare. Per anni è rimasto in sospeso sulla questione: “ho visto o no Die Hard III?”Io gli citavo le varie parti del film e lui mi rispondeva sempre con dei sì sicuri o dei no indecisi. C’aveva un film preciso in mente, e secondo lui era Die Hard III. Poi un giorno, zappingando, ecco la folgorazione. Ha puntato l’indice contro la tv: “Ecco il film con cui mi confondevo!”. Per la cronaca, era Fantasia, il cartone musicale della Disney, del 1940.

  10. Makegatsu Robot settembre 3, 2006 a 2:18 pm #

    >…secondo lui era Die Hard III… …Per la cronaca, era Fantasia<
    Ah ah ah, non ti si può dare un dito ke ti prendi tutto il metacarpo eh!?
    Cmq dovrebbero inventare un motore di ricerca a sintesi sonora dove te gli canti un motivetto e lui ti risale alle note vere, dandoti titolo ed autore. Sai quante volte fiskietto qualke ritornello ke kissà da quale canzone ho pescato… è una cosa ke mi manda ai pazzi! E servirebbe anke un qualcosa ke riconosce gli odori per te… odo una vampata di funghi e nn so mai se son gallinacci fritti o Picinotti Michele! La memoria umana è animalescamente ancora troppo legata all’olfatto, lo Chanel n°5 per esempio ha il potere di farmi tornare bambinetto con gli zuava per gli Champs Elise con sottofondo Edith Piaf mentre faccio la cacca. L’odore di cacciagione invece mi ricorda l’asilo nido.

  11. Pinxor settembre 3, 2006 a 2:26 pm #

    Proprio bello ‘sto post.Ma, vorresti venirmi a dire che il Banito esiste ancora?Per un attimo c’ho creduto, ho detto “cazzo il Banito!”, da piccino lo pigliavo sempre ma ora non lo fanno più. Oppure hanno cominciato a rifarlo ora? Oppure c’è sempre stato e le mie sinapsi hanno sempre skippato l’informazione perchè in fondo neanche mi piace il Banito?

  12. Pinxor settembre 3, 2006 a 2:30 pm #

    A rileggermi, sembra che abbia iniziato con “proprio bello ‘sto post” giusto come convenevole, tanto per poter dire poi la cazzata sul banito.Invece no, Gori, ti assicuro che il “bel post” è sincero e genuino.La cazzata è venuta dopo.        

  13. acidshampoo settembre 3, 2006 a 2:50 pm #

    > Bentrovato Acid! 😉Ueilà, Cryz carissimo. Benritrovato a te!Ti immagino, come me d’altronde, in trepidante attesa per lo “Scontro Finale”. Tutti contro tutti.E te lo dico: secondo me Il Grande Boris ha tradito.

  14. acidshampoo settembre 3, 2006 a 2:54 pm #

    > Ma, vorresti venirmi a dire che il Banito esiste ancora?Sì sì! Non è mai scomparso dal catalogo Sanson. Ha solo cambiato sesso, da Banito a Banita. L’ammiraglio della corazzata Sanson alla pari con la Coppa Tiziana. Un gelato senza tempo, popolare eppure esotico, poco chiacchierato, ma una certezza che manda al mare ogni moda alimentare. E’ Banito!

  15. acidshampoo settembre 3, 2006 a 3:07 pm #

    Sacco, se sei in linea, sappi che mi sono procurato QUESTO film. So già che mi garba per come me lo promuovesti e interpretasti al mare, ma presto me lo vedo e ti dico.

  16. cryz settembre 3, 2006 a 3:07 pm #

    Non mi sono mai fidato appieno dell’illusionista acid 😉
     

  17. acidshampoo settembre 3, 2006 a 3:09 pm #

    > Non mi sono mai fidato appieno dell’illusionista acid 😉Io sì!A proposito, quando torna Rita? Non la doveva far tornare dopo il 100 e farla incontrare con Norma?

  18. Blimunda settembre 3, 2006 a 4:04 pm #

    Bello sapere che almeno nel vecchio mondo trovo una persona come me.
    E poi, quando dici la spiegazione scientifica dicono anche che non è
    vero? Che sono sicuri che l’hanno vissuto / sognato? E poi senti anche
    l’incredibile cazzata: ‘a volte ho paura.. penso che posso vedere il
    futuro’
    Ma ci sarà un posto anche per me in questa tua stanza?

  19. Blimunda settembre 3, 2006 a 4:43 pm #

    >Comunque, qual è la spiegazione ufficiale, che non la so?Non sono in grado di rispondere in italiano, ma provo:Pratticamente è una sinapse sbagliata,
    che mette una cosa appena vista/sentita/vissuta nella memoria antica,
    quando doveva essere nella memoria recente.

  20. acidshampoo settembre 3, 2006 a 4:46 pm #

    > Ma ci sarà un posto anche per me in questa tua stanza?NO!

  21. acidshampoo settembre 3, 2006 a 4:53 pm #

    Ancora un nuovo ingresso in Nip/Tuck!Ecco a voi… Alanis Morissette!Comparirà in tre episodi della quarta stagione. Non vi dico in che ruolo, perchè è roba veramente ma veramente grossa.

  22. Estragon settembre 3, 2006 a 5:03 pm #

    Acid, ho appena terminato di vedere “One Hour Photo” e mi è piaciuto parecchio la storia di questo “giustiziere”della morale familiare , soprattutto il finale quando, dopo un 5 min al cardiopalma( mi riferisco alla scena nella stanza d’hotel) si scopre che in realtà R. Williams( come sempre superlativo) non aveva fatto altro che fotografare dei particolari “insignificanti” invece che i due amanti beccati in flagrante ,certo che non ci sarebbe stato bisogno di fotografare quegli istanti drammatici per ricordarsene…
    Mo’ però mi vado a vedere qualcosa di più rassicurante… come “L’ape Maia” o “La casa nella prateria”…
    Grazieee ancora per i dvd!!!!

  23. acidshampoo settembre 3, 2006 a 5:22 pm #

    Estragon, speravo che ti sarebbe garbato!La scrittura di quel film sembra quasi arrivata dalla new hollywood degli anni ’70. Antieroi solitari e problematici. Spesso moralisti, come il Trevis Bickle di Taxi Driver. E’ il cinema più bello del mondo. E negli ultimi anni sono usciti diversi film interessanti ispirati a quel cinema lì. Penso ad Affliction, The Assassination, Little Odessa, The Woodsman, L’Apostolo, Confessioni Di Una Mente Criminale, Buffalo ’66.Grazie per i tuoi dvd, altrochè! Non vedo l’ora di rivedermi, dopo anni, lo splendido Femme Fatale di De Palma.

  24. Daiana settembre 3, 2006 a 5:44 pm #

    E’ che volendo son tutti casi e non scientifizzabili…
    Come disse il dottor Knock: “Tutto esiste e non esiste nello stesso momento”…. un cancro ce l’hai oppure no finchè non te lo dicono… sono mondi paralleli…. sono futuri possibili…. son cose serie gente….Sclavi è tornato  e mi riporterà i miei dejà-vù…. io ci conto!

  25. Puzza settembre 3, 2006 a 5:49 pm #

    scienza contro ignoranza convinta e radicata!  partita persa in partenza…quando un ricordo a breve termine ti finisce nella memoria a lungo termine… sono i neuroni che si fottono! tutti a pensare che il cervello ti si ingrippa… sono solo le troppe canne che ti sei fatto da ragazzo o che probabilmente ancora ti fai!quando mi capita comincio a sbattere la testa contro il muro ripetutamente nel tentativo di far funziare bene il mio cervello…ci ricavo un gran mal di testa!

  26. acidshampoo settembre 3, 2006 a 5:53 pm #

    Brava Daiana, sei preparata. Pure con Nicola si discettava ierl’altro di quantistica. Perchè si sappia, Dio non gioca ai dadi. Bello ritrovare lo Sclavi migliore possibile. Una certezza, una sicurezza. Peccato che non sia tornato in pianta stabile sulla serie, ma che questa sia solo una gita. Del resto ha pure scritto il primo numero di una miniserie, ma crede che non riuscirà a finirla. E io che mi ci svenerei per leggere una miniserie di Sclavi.Comunque ti rammento che su Dyd ritorna sul 243 (disegnato da Stano) e 244 (disegnato da Casertano). Stano ha definito la storia di Sclavi da lui disegnata, come una delle vette dell’intera serie.

  27. Daiana settembre 3, 2006 a 6:28 pm #

     Del resto ha pure scritto il primo numero di una miniserie, ma crede che non riuscirà a finirla.
    Bisognerebbe motivarlo di più quest’omo…. non ci può mica abbandonare così…. prima ci regala il suo Dylan dog, fumetto per tutta una vita, e poi ci abbandona nelle mani di quanti fanno le sue veci… ora che anch’io ho ritrovato l’interesse per questo dylan bisogna che scriva quest’omo…. scrivi Tiziano….. SCRIVI! voglio la miniserie…

  28. Estragon settembre 3, 2006 a 6:56 pm #

    Non so se può interessare.. ma sull’inserto “La Domenica” de “La Repubblica” di oggi c’è un servizio di 2 pagine dal titolo “Federer il mutante e il segreto del tennis perfetto…

  29. ilmarinaio settembre 3, 2006 a 7:27 pm #

    Un gelato senza tempo, popolare
    eppure esotico, poco chiacchierato, ma una certezza che manda al
    mare ogni moda alimentare. E’ Banito!
    questo banito non me lo ricordo mica… però qualche giorno fa girando
    per la rete ho scoperto delle ragazze che ammettono con disinvoltura di
    amare “il bananino”.  le trovate qua,
    in un post del 21 agosto, a 3/4 di pagina;  la pagina è un po’
    troppo piena di immagini, ma una volta che l’ho vista ho avuto un tuffo
    al cuore

  30. frank settembre 3, 2006 a 7:49 pm #

    >C’è una frase di un film che m’ha ossessionato per anni, che non me
    ricordavo da che film era. Poi per fortuna me la sono dimenticata.Certo che si sente che hai mangiato tutta la vita pane e sclavi.(Capiscimi, oggi ho letto ‘Dellamorte Dellamore’. Veramente inaspettato. Quindi grazie mille di avermelo regalato. Ma visto che il libro reca quella magagna sulla copertina… te me l’hai regalato per quello o nonostante quello?)

  31. frank settembre 3, 2006 a 8:02 pm #

    >Cmq dovrebbero inventare un motore di ricerca a sintesi sonora dove te
    gli canti un motivetto e lui ti risale alle note vere, dandoti titolo
    ed autore.Caro Make, so che esiste. Appena lo rintraccio, te lo dico.(Oppure no, non esiste, ma Sofri jr pose la stessa domanda tua sul suo blog, ché è la tipica domanda alla wittgenstein questa, e io mi ci confondo)

  32. frank settembre 3, 2006 a 8:05 pm #

    Pinxor, eri fra Borgo la Croce e via della Mattonaia a Firenze due/tre giorni fa? Io ero la motorinista in casco integrale e sigaro che t’ha fatto attraversare in direzione Beccaria.

  33. frank settembre 3, 2006 a 8:10 pm #

    >Ecco a voi… Alanis Morissette! […] Non vi dico in che ruoloMi pare evidente. La donna mutilata di braccia.

  34. GB settembre 3, 2006 a 8:13 pm #

    Calma calma. I degiavù sono una cosa. Il non ricordarsi bene certi dettagli sono un’altra (li sono un maestro, memoria random).Una cosa a parte sono le coincidenze, collegamenti apparentemente casuali tra realtà diverse che lasciano intuire un destino delle cose, un progetto arcano, un piano regolatore dell’universo mondo. Se impari ad interpretarle puoi scoprire il segreto dei segreti: il segreto. Oppure fare anche un 3 al superenalotto o imbroccare le materie d’esame uscite l’anno scorso.Post spettacolare Gori, tanto quanto son fanstidiosi quelli che ti fan pesare il fatto di essere speciali. Solo perchè possono parcheggiare nelle righe gialle.

  35. acidshampoo settembre 3, 2006 a 10:07 pm #

    > Mi pare evidente. La donna mutilata di braccia.Ho capito che ti riferisci alla Venere di Milo o quello che è, però non la capisco uguale. Questo umorismo del prossimo millennio fa ridere solo te e il Donati. Che cazzo c’entra con Alanis Morissette?Mammacheppalle Lupo.

  36. Makegatsu Robot settembre 4, 2006 a 12:38 am #

    Qualcuno ha visto Doctor House stasera? Mi si dice curasse il cancro.

  37. acidshampoo settembre 4, 2006 a 4:46 am #

    Makegatsu, era mica una puntata con una bambina malata terminale di cancro, che ha delle allucinazioni? Dovrebbe essere la seconda della seconda serie. Io l’ho vista tre volte talmente era bella, emozionante e mai stucchevole o ruffiana. Tra l’altro è da poco uscito il cofanetto con la prima stagione di Dr. House. Prevedo che lo diano anche con TV Sorrisi E Canzoni, vista la passione di Massimo Donelli per la serie.

  38. acidshampoo settembre 4, 2006 a 4:58 am #

    > Bisognerebbe motivarlo di più quest’omo…. non ci può mica abbandonare così…. prima ci regala il suo Dylan dog, fumetto per tutta una vita, e poi ci abbandona nelle mani di quanti fanno le sue veci… ora che anch’io ho ritrovato l’interesse per questo dylan bisogna che scriva quest’omo…. scrivi Tiziano….. SCRIVI! voglio la miniserie…Bibi, scriverlo qui è troppo facile. Non fare l’entusiasta aggratis, la generosa, la pasionaria, che però non muovi il culo da qui per rintracciarlo e motivarlo. Reggiti forte che arriva la verità: lui ora come ora la miniserie non te la scrive. Bercia quanto ti pare ma, così, non te la scrive. Fai te.Ti ricordo che due settimane fa eri a MM a cantare La Camicia Negra in viale Matteotti. Dovevi vederti quando dicevi “Negra tengo l’alma!”. T’avrei sputato.

  39. infrarosa settembre 4, 2006 a 8:54 am #

    a me invece la donna mutilata m’ha fatto ridere.gori, perché dici “t’avrei sputato”? mica per caso hai cantato anche te, e t’hanno messo per sbaglio la base troppo alta e così t’è salito l’astio…eheheh!…che era, lupo? ticket to ride o mi risbaglio anche stavolta?
     

  40. frank settembre 4, 2006 a 9:38 am #

    >Che cazzo c’entra con Alanis Morissette?Eh? Forse mi stai raggirando ma… Non avevo in mente la Venere di Milo, che c’entra? Ho pensato che in quella posizione quasi non le si vedono le braccia, e che andasse da Troy/McNamara per questo. Che t’incattivisci??

  41. caramelleamare settembre 4, 2006 a 9:49 am #

    non ho ancora letto i commenti, quindi magari dico una cosa che è gia stata detta, per esempio dal gori. La cos è questa: io in questa parte, quella del male, ci vedo al 100% la nofri, sara nofri. E’ assolutamente lei in tutto e per tutto. Penso sarebbe irresistibile la tentazione de mettegli le mani adosso.

  42. caramelleamare settembre 4, 2006 a 9:53 am #

    io c’ho talmente poca memoria che non poso avere degiavu perche me li dimentico nel momento esatto in cui li concepisco. siamo solo in 8 in tutto il mondo con questo problema, ma stiamo crescendo. non dormirete mai piu sonni tranquilli!! ahahahahah!

  43. caramelleamare settembre 4, 2006 a 9:55 am #

    gori, complimenti per il pezzo, è veramente bellissimo. come al solito io non sarei stato capace a scrivece piu di dieci righi su un espisodio dl genere. ogni tanto ce penso, ma non so come tiralli avanti. ripeto, questo post m’è piaciuto tantissimo

  44. maryann settembre 4, 2006 a 10:40 am #

    E’grazie ai deja-vù che ho compreso fin dall’infanzia di essere stata Cleopatra. O ero Antonio..??

  45. Pinxor settembre 4, 2006 a 12:43 pm #

    > Pinxor, eri fra Borgo la Croce e via della Mattonaia a Firenze due/tre
    giorni fa? Io ero la motorinista in casco integrale e sigaro che t’ha
    fatto attraversare in direzione Beccaria.E io infatti mi son detto “ma chi sarà mai quella motorinista gentile con tanto di sigaro? Peccato non averla potuta ringraziare. Grazie motorinista, ovunque tu vada”

  46. frank settembre 4, 2006 a 12:53 pm #

    OFF-TOPICE’ morto Steve Irwin, colui che metteva il dito nell’ano dei coccodrilli.

  47. acidshampoo settembre 4, 2006 a 1:15 pm #

    > Eh? Forse mi stai raggirando ma… Non avevo in mente la Venere di Milo, che c’entra? La Venere di Milo è la protagonista del teaser ufficiale (QUI) e del manifesto pubblicitario, nonchè leit motiv di tutta la campagna promozionale di questa quarta serie. Nel teaser Sean e Christian le riattaccano le braccia e lei diventa Julia.

  48. Makegatsu Robot settembre 4, 2006 a 1:23 pm #

    Cakkio Acid, quel Dampyr 77 lì dev’esse mio!
    Dalla descrizione capisco ke c’è di tutto un pò del magignifico mondo nipponico. Poi conoscendo la leggenda di Kenshin, il mitico samurai Battosai Himura dalla spada a lama invertita (che se usata come una spada normale non è in grado di tagliare nulla ed invece lui ci tagliava in due le persone, cazzu iu iu); conoscendo Kwaidan grazie al mai troppo menzionato lozissou; conoscendo la donna-demone Yumi, ecc. io sono così eccitato ke lo compro oggi mì! Anke se Ishiyama Saemon mi sa ke se l’è inventato di sana pianta l’amico Boselli, ti ringrazio di tutto cuore della segnalazione Gori. Poi se il fumetto mi prende e comincio a seguirlo ti do anke il mio parere.
    Non sono tipo da comprare una serie televisiva però, quindi Dr House magari un giorno te lo saccheggio volentieri se te volentieri me lo presti.

  49. acidshampoo settembre 4, 2006 a 1:24 pm #

    Questa ulla vulivo avessa puta. Steve Irwin mi garbava assai. Finalmente un animalista che aveva capito che gli animali sono il nemico e che quindi trattava come nemici. Con lui ho imparato a odiare i coccodrilli, la sua nemesi per antonomasia. Lo seguivo sul satellite e tifavo sempre per lui.Ma dicono che stesse male da un po’, così sembra qualche giornalista avesse già pronto il coccodrillo per la sua morte. Scusate, ma questa battutaccia voleva essere un tributo all’umorismo dell’anno 3000 del Donati, che avrei visto bene morto al posto di Irwin.

  50. DEATH 13 settembre 4, 2006 a 1:26 pm #

    SAPPI ALLORA CARO GORI KE….
    IO SONO IL MALE….
    PER ME NON HANNO SPIEGAZIONE SCIENTIFICA I DEJA-VU…..
    ME NE SONO INFORMATO TALMENTE TANTO KE NESSUNA SPIEGAZIONE SCIENTIFICA MI CONVINCE, ANZI ….DOPO AVER DATO NEUROSCIENZE A MENADITO….L IMPALLO DEL NEURONE è UNA COSA KE HA DENTRO DEL RELIGIOSO, DELL ESOTERICO…QUINDI NON DELLO SCIENTIFICO….
    SI, SONO UN DEJE-VUista E ME NE VANTO…
    SONO L UNICO E INTOCCABILE….
    VEDO PASSATO, PRESENTE E FUTURO IN UN CALEIDOSCOPIO DI SAPERE GIà TUTTO PRIMA DI VOI….
    ORA MI ODI.
    LO SENTO.
    L HO GIà VISTO IL TUO ODIO.
    MARRA ^^^^
    PS @ME-NOW…PURTROPPO DESPERATION E INCUBI E DELIRI SONO SOLO ENGLISH… 😦 …. NO SUBTITLES DI DESPERATION…..PER ORA….DI INUCBI E DELIRI QUALCHE SOTTOTITOLO MI PARE CI SIA…

  51. Makegatsu Robot settembre 4, 2006 a 1:30 pm #

    Frank! Ci so rimasto de cacca ankio a sta notizia, non tanto xkè credevo ke il tipo fosse immortale, ma xkè allora è vero ke la barriera corallina porta sfiga!? Il pesce assassino in questione poi si sussurra fosse parente del Pangasius, azz:
    BRISBANE. Uno dei più noti cacciatori di coccodrilli dell’Australia, Steve Irwin, è morto dopo essere stato trafitto al cuore dall’aculeo di un pesce, una pastinaca, mentre stava girando un documentario sottomarino. Irwin, 44 anni, era famoso per i suoi show televisivi nei quali maneggiava coccodrilli, ragni e serpenti. Alcuni anni fa aveva provocato numerose polemiche mostrandosi in pubblico mentre con un mano nutriva un coccodrillo affamato di quattro metri, e con l’altra teneva il figlioletto di pochi mesi, nel suo «Australia zoo», nello stato australiano del Queensland. Irwin, che lascia una moglie e due figli, stava girando un documentario sulla barriera corallina presso Cairns, nel Queensland, quando è stato ucciso.

  52. acidshampoo settembre 4, 2006 a 1:33 pm #

    Makegatsu, occhio di comprarlo alla svelta perchè c’è il rischio che già domani esca quello nuovo. A me è piaciuto tantissimo. E anche al Marinaio e a Caramelleamare. Quest’ultimo poi è un giapponesologo di quelli esigenti. Quando l’hai letto voglio assolutamente il tuo parere. Io ho amato come Boselli è riuscito a calare il lettore nelle atmosfere di quel mondo lontano, ma con rispettosi occhi da occidentale, senza quindi aver voluto fare il giapponese a tutti i costi (che è il difetto dei più). E dimmi la tua sui disegni di Genzianella, che io trovo essere uno dei disegnatori più raffinati alla Bonelli. > Non sono tipo da comprare una serie televisiva però, quindi Dr House magari un giorno te lo saccheggio volentieri se te volentieri me lo presti.Tranquillo, a te lo presto volentieri. A te però.

  53. frank settembre 4, 2006 a 1:34 pm #

    E la foto con cui volevo celebrarlo era questa:
    (maledetto firefox)

  54. acidshampoo settembre 4, 2006 a 1:39 pm #

    > SONO L UNICO E INTOCCABILE….
    VEDO PASSATO, PRESENTE E FUTURO IN UN CALEIDOSCOPIO DI SAPERE GIà TUTTO PRIMA DI VOI….Ehi, stai usando il Sacro Verbo del Mago Anubi! Lo sapevo che finiva così. A forza di coglionarlo c’avrei scommesso che il suo spirito t’avrebbe posseduto. Non è un caso che una volta (giuro!) Anubi disse a uno che lo coglionava, che se avesse voluto l’avrebbe potuto trasformare in uno zombie nel giro di una notte. E rammento che la telefonata dopo era di un tipo che chiamava dal Lago Trasimeno. E Anubi disse che in quelle zone c’aveva dei parenti che commerciavano mangiare per cani. Secondo me quella è la fine che fa chi cogliona Anubi. Inscatolato. Attenzione!

  55. Daiana settembre 4, 2006 a 1:45 pm #

    Bibi, scriverlo qui è troppo facile.
    Orgiù Gori sono proprio curiosa di sapere la derivazione di questo nuovo nomignolo…. “i bibi” dalle mie parti viene usato per indicare i polli nell’aia che beccano il granturco…. quelli con il cervellino piccino … spero non stessi riferendoti a quelli perchè sono l’unica carne che mangio…… non posso rischiare che mi rimangano simpatici ho bisogno di quelle proteine!
    che però non muovi il culo da qui per rintracciarlo e motivarlo.
    Il mio era un suggerimento per il Grande Gori che tutto può e tutto fa… è chiaro che una briccichina come me non arriva da nessuna parte senza una guida… ma a te non importa niente…. tanto non ci vieni a Montevarchi…. allora la campagna per la miniserie non s’ha da fare… la daiana da sola non vale nulla…. sigh!Ah Sto passando le mie giornate a imparare  gli origami così il prossimo anno al mare stupirò tutti…. altro che la “camicia negra” ….e altro che i fiorellini del sacco!

  56. acidshampoo settembre 4, 2006 a 1:52 pm #

    > E’grazie ai deja-vù che ho compreso fin dall’infanzia di essere stata Cleopatra.Non scherziamo Maryann. Cleopatra ero io. E poi sono stato anche Nilde Iotti. E non importa se la Iotti è morta quando avevo già 21 anni.

  57. Makegatsu Robot settembre 4, 2006 a 2:05 pm #

    Devo decidere cosa sia più triste:
     la morte di Irwin
     il coma di Nuti
     l’addio di Agassi
     il firefox della Frank

  58. acidshampoo settembre 4, 2006 a 2:47 pm #

    Hanno ristampato Magia Rossa, che fu il primo romanzo di Gianfranco Manfredi. QUI un’interessante intervista all’autore.

  59. maryann settembre 4, 2006 a 2:56 pm #

    Acidshampoo se Cleopatra eri te dammi la Iotti, è più eccitante pensare di avere avuto una storia con Palmiro che con Caio.

  60. acidshampoo settembre 4, 2006 a 6:30 pm #

    Ok Maryann, assegnata la Iotti. Che poi fra politici vi intendete. Comunque gran donna la Iotti. Ricordo che nel 1992 avrebbe potuto diventare presidente della Repubblica.

  61. acidshampoo settembre 4, 2006 a 6:35 pm #

    Daiana, qua “bibi” si dice semplicemente ai cittini. Anzi, si diceva. Non volevo in nessunissimo modo arrecarti nessunissimo tipo di offesa. Nessunissimo.Comunque il Sacco in questi anni ha macinato bouquet e bouquet di fiori, mentre te eri a ordinare litri di vino bianco “della casa”. Quale casa poi? Tu una casa non ce l’hai. Quei fiori al Sacco gli sono nati tra le mani e con le mani li ha uccisi. Altro che te, vivaista della domenica, che ora vuole origamizzarsi, organizzarsi, orgasmizzarsi. Orgasmizzarsi è una citazione colta. Da che film? Non controllare su Google e rispondi. La domanda era solo poche parole fa, ma per praticità te la ripeto: da che film?

  62. acidshampoo settembre 4, 2006 a 8:24 pm #

    QUI i file dei sottotitoli in italiano delle puntate di Nightmares & Dramscapes (Incubi E Deliri). Per ora sono disponibili quelli per le le prime quattro puntate.QUI invece i sottotitoli di Kingdom Hospital, miniserie sceneggiata direttamente da King e prodotta da Lars Von Trier.Niente, per ora, su Desperation

  63. acidshampoo settembre 4, 2006 a 10:31 pm #

    QUI il trailer di The Departed, in nuovo film di Scorsese in uscita da noi a Novembre. Scorsese torna con una nuova gangster story, ambientata negli anni ’70. Lui dice che sarà il suo ultimo film di questo genere. Protagonisti: Leonardo “Faccia Pulita” Di Caprio, Matt “Invidia Del Vicinato” Damon, Mark “Volevo Essere Di Caprio” Whalberg e Jack “Sostituisco De Niro” Nicholson.Che dire? Il trailer prometterebbe pure, ma il cast mi ispira pochissimo.

  64. Pinxor settembre 5, 2006 a 1:53 am #

    Io lo so, io lo so! “Orgasmizzarsi” viene da Taxi Driver. Mi pare.

  65. acidshampoo settembre 5, 2006 a 3:40 am #

    Bravo Pinxor!Ma te, che come me sei un severo ed esigente fan del Martin, come lo vedi ‘sto The Departed? Il trailer di ispira?

  66. Pinxor settembre 5, 2006 a 9:34 am #

    In effetti questo gran profluvio di star mi lascia vagamente perplesso, pare Ocean Eleven..
    Però si vede che la regia è di classe, inquadrature e movimenti che s’intravedono mi sembrano bellissimi. Ovvio, per Scorsese.
    Bah, speriamo. Danno poco idea di realtà le facce smaltate di Di Caprio e Matt Damon, automaticamente si tratta di “film americano”. La faccia ghignante di Nicholson invece mi dà un forte senso di deja vù e mi aspetto che esca Adam Sandler da qualche parte.
    Comunque voglio andare a vederlo e saggiare con occhio.
    Dai Martino, noi si spera in te.

  67. acidshampoo settembre 5, 2006 a 10:57 am #

    Per 2356 giorni, più precisamente dall’11 gennaio 2000 al 31 luglio 2006, il newyorkese Noah Kalina ha registrato la sua immagine con la webcam. Montando questi singoli fotogrammi è risultato un video di cinque minuti che dà l’idea del tempo che passa. Per vedere il video cliccate QUI, oppure visitate il BLOG di Noah per la sequenza di immagini quotidiane.

  68. Makegatsu Robot settembre 5, 2006 a 12:26 pm #

    Ma dai? Come cavolo ha fatto a tenere quell’espressione per 6 anni? Però ho capito ke è tutto finto, ke è l’uomo con la ricrescita pilifera più veloce della Terra e l’ha girato solo in un pomeriggio. Infatti verso la fine ride e se ci fate caso ad un certo punto, in un fotogramma solo, quindi state bene attenti, in un fotogramma solo però eh, quindi okkio… al postro suo c’è Hugh Grant!

  69. caramelleamare settembre 5, 2006 a 12:32 pm #

    come lo vedi ‘sto The Departed? Il trailer di ispira?
    io non sarei mai riuscito a immaginare un cast peggior di questo. da questa accozzaglia di volti noti m’aspetto il peggio. per me è impossibile che il film abbia manco la meta dello spessore dei vecchi gangster-mafia di scorzese. credo che li odierò tutti dal primo all’ultimo, e probabilmente anche lui, scorzese.

  70. caramelleamare settembre 5, 2006 a 12:35 pm #

    lo sai gori come lo chiama Francesco Nuti la Daiana?!! lo chiama “Il Nuti”con quella confidenza-amicizia-ricordiamocelo-mito-adolescenza misto ad accento fiorentino. Da pelle d’oca! e poi per chi? per quel coglione di Francesco Nuti

  71. Daiana settembre 5, 2006 a 12:59 pm #

     lo chiama “Il Nuti”
    CERTO!!! e continuerò a chiamarlo così visto che lo conosco bene e gli ho pure donato il sangue anni fa dopo un incidente…. la stampa non ne parlò perchè era in evidente stato di ubriachezza ma io che ero intima con lui (da cui il soprannome CIMI) ero al suo fianco e ho fatto quello che dovevo…. chiaro!?e poi caramelle smettila di scrivere messagini sul blog e di ridere di te stesso rileggendoti…. sei patetico….

  72. Daiana settembre 5, 2006 a 1:09 pm #

     Quale casa poi?
    quale casa??? Lo Zanzibar!!!! Più casa di quella non si può…. c’era anche l’ospitalità intima e quasi invadente dei gestori….: mamma single provocante in là con gli anni ma sempre in forma, figlio moderno stile io con la mi mamma ci faccio quello che mi pare perchè lei è avanti e  fidanzatina al seguito niente parole e tanti sorrisini…. io mi sentivo proprio in una casa…. anzi a casa mia visto il grado di promiscuità presente!

  73. Daiana settembre 5, 2006 a 1:13 pm #

     Non volevo in nessunissimo modo arrecarti nessunissimo tipo di offesa.
    Non mi sono mica offesa…. io ai polli ci tengo…. volevo solo essere sicura che non me li dovevo far piacere come persone… ecco tutto.

  74. caramelleamare settembre 5, 2006 a 1:19 pm #

    a proposito di cast: ditemi se questo giocatore di tennis (Xavier Malisse, Belga) non è identico sputato a…….??

    e pensare che nessuno lo ha mai detto o fatto notare, e nemmeno io c’avevo mai fatto caso avendolo visto giocare poche volte. pero è veramente sputato.

  75. Makegatsu Robot settembre 5, 2006 a 2:14 pm #

    E’ vero è proprio lui, Nicholas Cage! 
    Apro il deposito Caramelle, mi son fatto Sky Sport (così mi guardo il tennis ed il golf, non ginnastica x plebei come il calcio o la pallavvelenata) ed ho appena finito di vedere Gasquet incrampato contro Hewitt: grande spettacolo. Senza dubbio come dicevi tu, un astro nascente il cittino, ma nn s’infortuna un pò troppo?   

  76. acidshampoo settembre 5, 2006 a 6:17 pm #

    Pazzesco, quel tennista è spiaccicato a Nicholson. E ancora di più al Jack Nicholson disegnato da Castellini nel Dylan Dog “La Casa Infestata” (il 30).

  77. acidshampoo settembre 5, 2006 a 6:25 pm #

    > io non sarei mai riuscito a immaginare un cast peggior di questo. da questa accozzaglia di volti noti m’aspetto il peggio. per me è impossibile che il film abbia manco la meta dello spessore dei vecchi gangster-mafia di scorzese. credo che li odierò tutti dal primo all’ultimo, e probabilmente anche lui, scorzese.E allora facciamo un recasting.Via li regazzini e largo ai quarantenni.E vogliamo facce Scorsesiane.Via Di Caprio e arriva Nicholas Cage.Via Damon e arriva Daniel Day Lewis.Via Whalberg e arriva John C. Reilly.Via Nicholson e arriva Robert De Niro.Martin Sheen e Alec Baldwin li teniamo.Però voglio una parte per Joe Pesci.L’unico che mi piace davvero di questo cast è Ray Winstone, già intenso protagonista di quel capolavoro che è Sexy Beast.

  78. acidshampoo settembre 5, 2006 a 6:33 pm #

    Appena meglio il cast di The Good Sheperd, il nuovo film diretto da De Niro e in uscita a Natale. Dalla trama, potrebbe essere un film che forti derivazioni Scorsesiane.Il protagonista è Matt Damon (che ha sostituito Di Caprio). Poi ci sono De Niro, l’onnipresente Alec Baldwin, Angelina Jolie e Joe Pesci, che torna al cinema dopo 8 anni di silenzio (cioè da Arma Letale 4).Non so. A pelle mi ispira più questo che The Departed.

  79. caramelleamare settembre 6, 2006 a 9:26 am #

    Martin Sheen e Alec Baldwin li teniamo.Però voglio una parte per Joe Pesci.L’unico che mi piace davvero di questo cast è Ray Winstone, già intenso protagonista di quel capolavoro che è Sexy Beast.perfettamente d’accordo. sugli altri sopra non saprei dirti, io non avrei saputo bene chi scegliere, ma mi fido.

  80. caramelleamare settembre 6, 2006 a 9:30 am #

    ed ho appena finito di vedere Gasquet incrampato contro Hewitt: grande
    spettacolo. Senza dubbio come dicevi tu, un astro nascente il cittino,
    ma nn s’infortuna un pò troppo?si, potrebbe essere un suo problema, ma i crampi non sono un infortunio make, è solo troppa fatica.cmq beato te, io praticamente non vedo niente perche qua non ce l’ho sky e mi tocca scroccarlo in giro. quindi guardero solo le partite dello svizzero di questa settimana.

  81. Oleandro settembre 6, 2006 a 2:38 pm #

    “Buongiorno, cerbiatto/ che ti alzi al mattino/ buongiorno cerbiattoooo/ un cornetto al mattino /uno a merenda / con il cerbiatto / un cornetto appena fatto / fatto di cose buone / fatto solo per teeee…”.

  82. acidshampoo settembre 6, 2006 a 2:41 pm #

    Oleandro, ma chi mi stai diventando?!?!Qua non te capisco più. E la cosa mi piace dannatamente.Una sola cosa: la lepre. Ce semo capiti.

  83. hiss settembre 6, 2006 a 11:49 pm #

    La Morisette? Non le bastava più andare in India per trovare l’inspirazione che non ha mai avuto?Dimmi che la sfregiano, dimmi che la sfregiano, che sbagliano bisturi o che uno dei due arriva ubriaco-mezzo in sala operatoria….
    Bel post! Ho sognato il nostro prossimo rendez-vous, ma non ti anticipo nulla…

  84. acidshampoo settembre 7, 2006 a 2:33 pm #

    > Dimmi che la sfregiano, dimmi che la sfregiano, che sbagliano bisturi o che uno dei due arriva ubriaco-mezzo in sala operatoria….Non so che spazio avrà, ma il ruolo che ha è piuttosto importante. Comunque no, non è una paziente.Hiss, quando uscirà qua segui N/T che poi te interrogo.

  85. Bracco settembre 8, 2006 a 4:53 pm #

    A proposito di Alanis Morrissette…Oleandro…restituiscimi il mio cd
    di Alanis Morrissette! Subito! Inutile che dici che non ce l’hai, ce
    l’hai, ce l’hai…..Ardammelo. Oppure m’ardai 20 euri e me l’arcompro.
    De grazia che un t’archiedo gli interessi..

  86. Bracco settembre 8, 2006 a 5:04 pm #

    Acid, mi consigli un film? Conoscendomi, un film che mi si addica, che
    si addica alla mia completa ignoranza del mondo cinematografico. Uno
    dei film in imminente uscita.
    Ciao
    Ps: Franci..il mio cd.

  87. acidshampoo settembre 8, 2006 a 5:31 pm #

    Bracco, dei film in uscita su cui punto spassionatamente, uno che ti potrebbe garbare è “Ti Odio, Ti Lascio, Ti…”. La rititolazione in italiano fa schifo (negli Usa era semplicemente The Break-Up), ma il film potrebbe meritare, visto che dietro la macchina da presa c’è Peyton Reed, il regista di quel capolavoro che è Down With Love – Abbasso L’Amore.I protagonisti sono Vince Vaughn e Jennifer Aniston. QUESTO il trailer.Ma il film esce il 22 settembre. Intanto vai al Ciak di Belvedere e noleggia Arrivederci Amore Ciao.

  88. Pinxor settembre 10, 2006 a 2:49 pm #

    Veramente notevole Arrivederci amore, ciao. Asciutto e tagliente, ironico e crudele. Pieno di piccoli tocchi di classe,  pure sottilmente politico.Bello.

  89. acidshampoo settembre 10, 2006 a 3:10 pm #

    Pensare che in Italia ha avuto poco successo, anche a causa di una pessima distribuzione. E pensare che Romanzo Criminale, che non gli lega manco le scarpe, ha fatto il botto.Però Arrivederci Amore Ciao è diventato un vero e proprio caso in Francia. Secondo per incassi solo al sequel de La Maledizione Della Prima Luna. Eh questi francesi…

  90. caramelleamare settembre 13, 2006 a 9:59 am #

    anche a me m’è piaciuto un sacco, e l’ho riguardato un paio di volte.
    ma prison break gente, dovete vedere che spettacolo che è sta serie!

  91. acidshampoo settembre 13, 2006 a 5:04 pm #

    > ma prison break gente, dovete vedere che spettacolo che è sta serie!

    Che te dicevo? Un capolavoro assoluto.Vai al cinema a trovarlo un film “d’azione” (con tutte le virgolette del mondo) di questo livello, così teso ed emozionante, così classico nella regia, ma allo stesso tempo moderno nella maniera più matura. Sto vedendo la seconda serie, ancora più bella della prima. E chi ce la fa ad attendere una settimana da puntata a puntata?

  92. DEATH 13 settembre 13, 2006 a 7:04 pm #

    CONFERMO KE PRISON BREAK è UN CAPOLAVORO….
    MA RESTO UN LOSTiano COME PRIMA SCELTA….
    PERSONALE KIARAMENTE…
    CMQUE VE CONSIGLIO A KI ANCORA NON L ABBIA FATTO (GORI OVVIAMENTE ESCLUSO) LA VISIONE DI:
    -LOST
    -NIP & TUCK
    -SIX FEET UNDER
    -OZ
    -THE SHIELD
    -PRISON BREAK
    CIAO MERDE
    MARRA ^^^^

  93. XzyBzBxpD aprile 12, 2011 a 9:53 pm #

    auto insurance rates hphepy auto insurance 814051

  94. giggi aprile 14, 2011 a 10:38 pm #

    glielo diamo un 7 e mezzo a kick-hass?

  95. caramelleamare aprile 15, 2011 a 12:10 pm #

    glielo diamo un 7 e mezzo a kick-hass?Non l’ho visto, ma ho la pelle d’oca a scrivere in un post del 2006

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: