CQ

29 Lug

“CQ”, Seek You, Cercandoti-

1969- Paul Ballard è un giovane americano innamorato del cinema- Vive con Marlene a Parigi, lavora al montaggio di un film “rivoluzionario” su una sexy 007 del futuro per una sgangherata, ambiziosa produzione italo-francese- E intanto filma ogni particolare della sua vita privata, perché prima o poi ne verrà fuori qualcosa di buono- E prima o poi ne capirà qualcosa anche lui-
Questo è il plot di CQ, inno intimista e ironico di amore per il cinema fatto e per quello guardato, diario confuso di un artista sottovoce in un mondo di artistoidi urlanti, percorso di un giovane uomo alla ricerca di quello che già ha ma non sa chiamare per nome, racconto leggero e modesto eppure denso di sentimenti e vicende quasi-normali- Cammino sul limite fra realtà e fantasia, fra fascinazioni del passato e del futuro-
L’autore di questo gioiello è Roman Coppola, figlio di Francis Ford e fratello di Sofia, a sua volta sensibilissima autrice, impiegata qui come comparsa, dentro un cast strambo ed eterogeneo fatto di Giancarlogiannini e Silviomuccini, Johnphilliplaws (fan dello Sgargabonzi della prima ora) e Jasonschwartzmans (attore culto e autore del tormentone radio ‘California’), Gerardepardieus e Massimoghini- E tanti altri-
Ma se le parole non vi bastano, e per farvi venire la voglia di vederlo manca – che ne so – un appetizer, un assaggino, un giro di tapasspeziato speziato, vi mostriamo il trailer originale-


Ora, perchè siamo qui a parlare di CQ?
Perché le vie del cinema sono tante e misteriose, perché questo film del 2001 non è mai uscito in versione italiana, perché per quanto ne sappiamo non uscirà mai- E perché noi dello Sgargabonzi, per passare alla storia o quantomeno per guardarcelo in santa pace, ne abbiamo tradotto i sottotitoli, che scaricate QUI– Noi ci mettiamo il file -srt, voi dovrete metterci il file -avi, purtroppo scaricandolo come i bravi bambini non fanno- E se vi serve un buon divX player, suggeriamo QUESTOQUESTO

Francesca ‘frank’ Lupo
E-mail: minnule AT email-it
————————-
Disclaimer: questo lavoro è protetto secondo le regole Creative Commons, ovvero alcuni diritti sono riservati-

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Annunci

28 Risposte to “CQ”

  1. DEATH 13 luglio 30, 2006 a 3:09 pm #

    TRAILER DALL ATMOSFERA DEGNA DI SUSCITARMI CURIOSITà….PROTAGONISTA MASCHILE DAL VOLTO SCREANZATO….PROTAGONISTA FEMMINILE SMANFANABILE 7 (DA 0 A 12)…..
    BENE KE CI SIA GIANNINI…
    PECCATO PER QUELA MERDA ORRIBILE FALLITO RACCOMANDATO INESPRESSIVO TONTO NON RAPPRESENTATIVO DI ALCUNKè MORIREBBE DI “TFZERO VODAFONE BOY” MUCCINO….ODDIO MA PERKè NON ENATR  AL GP ORA E ME FA UN FRONTALE CON SCHUMACHER….
    TFERO…..
    MORIREBBE…
    LO I(O(DIO_(BOJA)
    MARRA ^^^^
    PS-FRANCY NN TE LA CAVI COSI, VOGLIO VEDERE L OPERA PST TRANFOPRIMAVERA…UN TUO NUOVO MONTAGGIO

  2. caramelleamare luglio 30, 2006 a 4:22 pm #

    girano voci che la lupo sia parecchio brava a fare i sottotitoli.il trailer è invitante, ma ste presentazioni le devi fare meglio lupo…molto meglio.solo il donati, da totale deficiente quale è, farebbe di peggio.

  3. acidshampoo luglio 31, 2006 a 4:50 am #

    Panalpane e Vinavil.La Frank sottotitolatrice è il massimo della vita. Perfezionista sì, ma più che altro perfetta. Le migliori traduzioni mai viste. E c’è solo da stimarla in questa sua missione di rendere godibili ai monoglotti come me, certe perle incredibilmente mai distribuite in Italia. Film di culto, capolavori di nicchia, insospettabili opere d’arte. No, parliamone: ma com’è il trailer di CQ?!?! Ve lo dico io com’è: la fine del mondo. Grazie Frank per questo. Vaffanculo per tutto il resto.

  4. acidshampoo luglio 31, 2006 a 5:15 am #

    Signore e signori, un attimo di attenzione.E’ finalmente uscito il promo della quarta stagione di Nip/Tuck!Eccone tre versioni:Promo WMV (2 Mb)Promo AVI (7 Mb)Promo MOV (17 Mb)Inoltre QUI c’è l’mp3 della bella canzone che accompagna il promo. E’ pure legale, perchè l’artista la offre gratuitamente on line.

  5. lozissou luglio 31, 2006 a 9:43 am #

    Sì però io, intanto, segnalo ASSOLUTAMENTE un libro, ad Acid e al Marinaio.
    E, Acid, con “assolutamente” stavolta voglio dire che lo devi leggere.
    Federico Fellini – “Racconti umoristici” (ed. Einaudi).  Voi due lo dovete leggere: fra malincosurrealia, è il giusto tono per voi, un compromesso fra Gunther Brodolini e le fiabe centimetropolitane di Elio. Non dico altro, ma qui m’offendo se non mi si segue.

  6. caramelleamare luglio 31, 2006 a 9:58 am #

    E, Acid, con “assolutamente” stavolta voglio dire che lo devi leggere.Federico Fellini – “Racconti umoristici” (ed. Einaudi)
    donati, sei proprio un povero mentecatto e ottuso

  7. infrarosa luglio 31, 2006 a 11:29 am #

    se dai del pesce a un uomo, egli si ciberà una volta.
    ma se tu gli insegni a pescare, egli si ciberà per tutta la vita.
    almeno finché c’è i pesci.
    non siete d’accordo?
     

  8. DEATH 13 luglio 31, 2006 a 1:06 pm #

    NON “ALMENO FINKè C è I PESCI”…
    KI PESCA SA QUANTO PESCARE E COSA RIBUTTARE IN ACQUA PERKè CI SIANO SEMPRE ALTRI PESCI…
    DA QUI LA SAGGEZZA IMMENSA DELLA FRASE…SECONDA SOLA ALL ALTRA:”NON CALPESTARE LE AIUOLE”…PREGNISSIMERRIMA
    E CMQUE IL PESCE è MEJO DARLO ALLA DONNA
    SALUTI
    MARRA EREMITICO DALLE RISPOSTE SAGGE ^^^^

  9. acidshampoo luglio 31, 2006 a 1:26 pm #

    Infrarosa, ma di questo trailer che ne dici? Quando io l’ho visto ho subito pensato che questo è il TUO film. E non vedo l’ora di averlo tra le mani per vedermelo. Mi aspetto roba grossa.

  10. caramelleamare luglio 31, 2006 a 3:08 pm #

    ‘A Donà nun ce provà
    ma come fai a volere cosi poco male alla gente?! io lo odio st’imbecille.

  11. frank luglio 31, 2006 a 9:55 pm #

    >Grazie Frank per questo. Vaffanculo per tutto il resto.
    No no, grazie a te per il grazie e per questo. Perché caro mio te ce l’hai davvero la vocazione del produttore e del committente illuminato. Vaffanculo d’altro canto per il vaffanculo e per tutto il resto, ché sei la persona che in assoluto al mondo riesce a farmi sentire peggio con me stessa. Vaffanculo, ma grazie.

  12. ilmarinaio luglio 31, 2006 a 11:51 pm #

    se dai del pesce a un uomo, egli si ciberà una volta.

    ma se tu gli insegni a pescare, egli si ciberà per tutta la vita.
    io tra l’altro essendo il marinaio sono d’accordissimo.
    vediamo se mi riesce a inserire nel commento un quadro giapponese
    interessantissimo che ho trovato su wikipedia:  si intitola “il
    sogno della moglie del marinaio”.

  13. ilmarinaio luglio 31, 2006 a 11:55 pm #

    vediamo un po’:

  14. ilmarinaio agosto 1, 2006 a 12:03 am #

    macché! me lo immaginavo, io per queste cose sono negato!  andate pure a vederlo qui.
    che bello! mi è riuscito almeno a scrivere una cosa con l’URL.  sono soddisfatto per stasera, va!

  15. acidshampoo agosto 1, 2006 a 10:44 pm #

    > No no, grazie a te per il grazie e per questo. Perché caro mio te ce l’hai davvero la vocazione del produttore e del committente illuminato.Lo so. E un giorno avrò abbastanza soldi per far rigirare Kill Bill Vol. 2, supervisionandolo pesantemente. E pagherò la terza serie di Popular, che Ryan Murphy s’è visto negare dalla WB. E farò rivivere Gregory Hunter e lo Slurp di Carlo Peroni.

  16. acidshampoo agosto 1, 2006 a 10:48 pm #

    Bel quadro, Marinaio. Tra l’altro descrive una scena successa per davvero ad Alberoro.

  17. infrarosa acida agosto 3, 2006 a 2:30 pm #

    “CQ”, Seek You, Cercandoti, corretto da Infrarosa Acida.
    1969. Paul Ballard è un giovane americano innamorato del cinema. Esso è uno sfigato di prima categoria, si guarda intorno con aria persa e non prende una decisione che è una, bensì passivamente si lascia piovere la vita addosso e nel frattempo aspetta. Vive con Marlene a Parigi, lavora al montaggio di un film “rivoluzionario” su una sexy 007 del futuro per una sgangherata, ambiziosa produzione italo-francese. E intanto filma ogni particolare della sua vita privata, perché prima o poi ne verrà fuori qualcosa di buono e soprattutto perché di prendere il toro per le corna lui non ha il coraggio, visto che si potrebbe sporcare le mani, parino. Continuando così farà del male agli altri (una ragazza infatti, nel film, l’avrà sulla coscienza e prima o poi anche l’altra – oddio – ha una coscienza, lui?) e non capirà mai un cazzo assorbito com’è da sé stesso e dai suoi sogni vaghi da ritardato infantile che guarda ma non agisce. Se lo vedessimo masturbarsi pensando alla sexy agente Dragonfly potremmo intravedere i suoi guanti, pauroso com’è di sporcarsi le mani. Avete presente Lo Straniero di Camus? Peggio, ragazzi, molto peggio. Ciò non impedisce a Lo Straniero e a CQ di essere dei capolavori, però.
    Questo è il plot di CQ, inno intimista e ironico di amore per il cinema fatto e per quello guardato, diario confuso di un artista sottovoce e codardo in un mondo di artistoidi urlanti e beceri, percorso di un giovane uomo vecchio dentro alla ricerca di quello che già ha ma non si sa godere, racconto leggero e modesto eppure denso di sentimenti e vicende quasi-normali. Cammino sul limite fra realtà e fantasia, fra fascinazioni del passato e del futuro.
    L’autore di questo gioiello è Roman Coppola.. etc.
     
    Never trust a man who doesn’t want to get his hands dirty.
     
    Infrarosa

  18. acidshampoo agosto 3, 2006 a 2:58 pm #

    > si guarda intorno con aria persa e non prende una decisione che è una, bensì passivamente si lascia piovere la vita addosso e nel frattempo aspetta.> di prendere il toro per le corna lui non ha il coraggio, visto che si potrebbe sporcare le mani, parino. > assorbito com’è da sé stesso e dai suoi sogni vaghi da ritardato infantile che guarda ma non agisce
    > percorso di un giovane uomo vecchio dentro alla ricerca di quello che già ha ma non si sa godereVero, Infrarosa. Lui poraccio non è come te. Ma mi sa che nessuno qua dentro è come te. Perchè, da come la pigli di punta contro questo qui, si vede che te sei una che la vita o la vive al massimo o nisba. Te sei una che è stata in Grecia, che si è fatta una canna e che una volta ha pure scopato su una lavatrice. Insomma una donna che non deve chiedere mai… il ketchup da MacDonald. Te lo devono dare e zitti. Wow!

  19. Infrarosa ancora pi acida agosto 4, 2006 a 8:57 am #

    Ma te tutto quello che dice una persona lo dive riferire a te stesso, e quindi supporre che anche gli altri facciano altrettanto? In realtà io non pensavo a me stessa manco per idea. Guardando l’attore pensavo invece a certi tipi di persone chissà perché sempre di sesso maschile che odio per la loro vacuità, irresponsabilità, zero voglia di fare, pigrizia sentimentale, infantile passività. E la lista della spesa, Grecia e co, che scrivi, mette insieme cose che una con l’altra c’entrano poco e che, te lo sai, non fanno il monaco, nemmeno combinate tutte e tre insieme. 
    Lanciarsi, provare a fare le cose e sbagliare, metterci un po’ di vitalità. Non: lasciare decidere agli eventi e solo in caso di troppo elevati sensi di colpa dare una sterzatina al timone. Ci sono cose che, sì, mi aspetto di ricevere, e disprezzo chi non le dà anche se non è a me che le dovrebbe dare. O amazzimi. Non sono sempre stata così, eh! Una volta, anni luce fa, proprio le persone così mi facevano tenerezza. Ora mi fanno schifo. A vedere come il protagonista filmava la sua ragazza per una pura masturbazione sua egoista (infatti se ne accorge solo alla fine, di quello che aveva fatto filmando) e poi si mette a frignare come un cittino quando lei trattata di merda miracolosamente lo lascia e poi, senza il minimo moto di dubbio, guarda dragonfly come ivanka la madonna di medjugorie o io il poster di tom cruise a 9 anni… eh beh, mi dispiace, io uno così non lo fucilerei, che c’entra, ma sputargli in faccia volentieri.

  20. frank agosto 4, 2006 a 9:39 am #

    No, io che Infrarosa intervenga così sulla mia lettura del film, mi
    sconcerta e mi piace insieme. E per sua stessa ammissione è
    un’Infrarosa Acida.
    Infrarosa, difficile non immedesimarsi un po’ in quel film, e nella
    sottotrama sentimentale, anche se ostenta leggerezza. Io ho voluto bene
    a Marlene. Così pragmatica e innamorata, aliena da velleità artistiche,
    femmina come nei peggiori luoghi comuni (“cazzo! Stronzo, sono appena tornata e tu esci proprio adesso? Dai tesoro, resta ti faccio una bella insalata…”),
    si ritrova dall’oggi al domani a stare con un’innamorato che non la ama
    più e – come spesso capita – a dover fare lei il lavoro per due:
    proprio perché lo ama, andare a scavargli dentro con le parole giuste
    (a cq cq cercarlo,
    visto che lui lo fa nel modo sbagliato), arrabbiarsi piangere e infine
    lasciarlo. E lui lì, che non c’ha capito niente, ma solo che gli
    dispiace.
    Ma lui, esemplare di quelli che “non vuole sporcarsi le mani” come dici
    tu, non è simbolo di inettitudine passiva ma di un’intera categoria.
    Uomo, e magari giovane e in carriera. Se vedesse lo scopo e l’urgenza
    di sporcarsi le mani, lo farebbe penso. E’ che quel neurone lui proprio
    non ce l’ha. E non ce l’avrà mai. Ma si spera nella maturità.

  21. frank agosto 4, 2006 a 9:44 am #

    E non trascurerei il particolare che il film è di Roman
    Coppola, non Sofia, quindi uno che se c’ha messo dell’autobiografico,
    nella vita era Paul, non certo Marlene. E il film non è un semplice
    elenco di eventi, ma ha un affettuoso e malinconico sguardo
    [auto]critico. Quindi, non tutto è perduto.

  22. acidshampoo agosto 4, 2006 a 9:00 pm #

    > Ma te tutto quello che dice una persona lo dive riferire a te stesso, e quindi supporre che anche gli altri facciano altrettanto? Amica mia ti sbagli. Ma credo fermamente che per conoscere qualcuno devi innanzitutto sapere quello che ama e prima ancora quello che detesta. E se tu tiri fuori questo tono solenne da “grandi occasioni” in quest’ansia di distruggere il protagonista del film, questo a me dice moltissimo di te. Niente di nuovo comunque, mi conferma quello che già so.> E la lista della spesa, Grecia e co, che scrivi, mette insieme cose che una con l’altra c’entrano poco e che, te lo sai, non fanno il monaco, nemmeno combinate tutte e tre insieme. Guarda che a me non me ne frega niente di fare un lavoro di microchirurgia nel ritrarre chi mi dà la pelle d’oca. Se volessi lo saprei fare meglio di te, ma sarebbe stile, maniera e in ogni caso troppo rispettoso. In queste occasioni mi piace fare un frullato super-energetico di tutto e poi presentare il conto. Mischiare il vero col falso e lapidare uno anche per quello che non è. E’ una guerra ideologica ed estetica, non si fanno prigionieri. Siamo noi splendidi vecchi incarogniti contro voi patetiche nude nel mondo. E’ Bianca contro The Dreamers.> Una volta, anni luce fa, proprio le persone così mi facevano tenerezza. Ora mi fanno schifo.Brrr… mi fai tremare tutto il sottanino!Dai Infrarosa, fai la brava.Se no racconto l’imbarazzate happening che hai organizzato l’altra sera sul tema “la Nofri si indigna per Nip/Tuck”. O se no raccontalo tu, dai. La discussione merita.

  23. caramelleamare agosto 4, 2006 a 10:20 pm #

    Se volessi lo saprei fare meglio di te, ma sarebbe stile, maniera e in ogni caso troppo rispettoso. In queste occasioni mi piace fare un frullato super-energetico di tutto e poi presentare il conto. Mischiare il vero col falso e lapidare uno anche per quello che non è. E’ una guerra ideologica ed estetica, non si fanno prigionieri. Siamo noi splendidi vecchi incarogniti contro voi patetiche nude nel mondo. E’ Bianca contro The Dreamers.
    un capolavoro gori, un capolavoro assoluto! chi l’avrebbe mai detto che un giorno sarei stato cosi fiero di sentirmi vecchio in mezzo a questa gente.

  24. GB agosto 5, 2006 a 10:19 am #

    Sono incuriosito da sto film. Peccato che non scaricherò mai questo materiale. Qui ci arrivano a malapeno le strade, figuriamoci una qualsiasi connessione veloce.

  25. Blimunda agosto 5, 2006 a 3:04 pm #

    Anch’io sono incuriosita… ma ho già scaricato. Adesso cerco solo un poco di tempo per guardarlo.
    Speriamo sia davvero bello, Frank.

  26. Blimunda agosto 13, 2006 a 4:05 pm #

    Brava Frank!
    Ho guardato il film qualche giorno fa, e adesso la mia opinione è cambiata del ‘Mah’ al ‘great movie’.
    Ho avuto solo qualche problemi coi sottotitoli, perchè il tempo del mio
    file video non era il giusto, leggevo solo 5 secondi dopo che sentivo.
    Allora ho dovuto scaricare i sottotitoli in spagnolo (quelli si nel
    tempo giusto)… però un po’ di impressione dava quando si leggeva
    prima del film quel ‘http://sgargabonzi.leonardo.it/ !!!!!
    E la vacanza a Milano Marittima, come è stata???

  27. frank agosto 13, 2006 a 4:20 pm #

    Grazie Blimunda!Anche io avevo problemi di coordinazione fra i sottotitoli e il film, cioè li leggevo con circa 2 secondi di ritardo. Siccome questa cosa è normale,  quasi tutti i video player hanno la possibilità di inserire un ritardo o un anticipo automatico nei sottotitoli. Nel mio caso, ho inserito un ritardo di -2 secondi, in modo che apparissero coordinati.Se hai usato i player che abbiamo linkato noi, entrambi hanno questa funzione.La vacanza a Milano Marittima è stata rilassante e piacevole, un valido apostrofo fra le parole “c’ho” e “da fare parecchie cose”. Anche lì però c’è il problema del time-shift. So che c’è una dislocazione temporale in me che vado a Milano Marittima. Lo so, lo sento. Probabilmente sono di venti-venticinque anni avanti, o di quaranta-cinquanta indietro. Ma non ho un life-player adatto a inserire il ritardo e a tentare un’altra epoca.

  28. Tommaso Cinzelli gennaio 18, 2014 a 11:21 am #

    So che arrivo con molto ritardo. Ma volevo sapere se è possibile avere i sottotitoli di questo film per e-mail dato che i link non funzionano più.
    Ve ne sarei molto grato.
    La mia è-mail è :
    tomadibianza@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: