Confermare il pop

14 Lug

Ieri al concerto dei Baustelle c’era un pirulino niente male. Bèrra gazzo, barba fatta, nove a matematica, avrà avuto un venticinquanni. Alto, secco, ordinato ma non troppo, capello corto, occhialino-dotato, però uno di quelli che – donna – potrebbe sorprenderti. Già si capiva dal calzone corto, che lo rendeva veramente inafferrabile e inaffidabile. Ma come? Occhialino e bermuda insieme? Andiamoci piano con queste emozioni forti! E’ un contrasto troppo violento perchè riesca a trattenerlo, contenerlo e sublimarlo in qualcos’altro. E poi io amo arrendermi davanti a pirulini siffatti. Quello lì è un furbetto, secchione quando conta fare il secchione, poi chissà la storie che sa raccontarti. Lui ascolta il ruacchenrouli, una volta ha scopato sulla lavatrice, gli piace Tarantino e non ha niente contro la prostituzione perchè “io pago un servizio”. Ma soprattutto, all’occorrenza, c’ha sotto una protesi che sembra un braccio.
E ieri era lì, da solo, ma non per questo senza dignità. Si godeva il suo bravo spettacolino e cantava tutte le canzoni, ma solo quelle dell’ultimo album. Non sguaiato come i drogati e nemmeno timido come i secchioni. E poi tanto quelli ascoltano musica classica. Lui era lì e ritmava con la testa. E faceva sempre “sì” col capo a ritmo di musica, come se confermasse ogni strofa. I Baustelle: “Con una bic profumata da attrice bruciata”. Lui: “Sì, personalmente sono d’accordo”. E poi al Love Festival non puoi dire che sì, essere positivo e propositivo per uscirne sieropositivo. Magari copulando con un’alternativa di quelle a piedi gnudi sul concio alto di Arezzo Wave, che candide e toniche siedono in mezzo alla gente ritti. Quelle che se di amarle ti vien la voglia / basta prenderle per la mano / e ti sembra di andar lontano: a Follonica. Ma quella è un’altra storia e un’altra idiosincrasia. Ne riparleremo.

A un certo punto a questo pirulino gli è squillato il cellulare e lui ha risposto senza colpo ferire. E uno dice: ma come? Improvvisamente dei Bau non gliene frega più niente? Ma attenzione, guardategli il piede. Il secco parla con sua mamma, ride, fa lo splendido, ma intanto il piede continua a ritmare l’arte dei Baustelle. Incredibile. E se potesse, quel piede confermerebbe tutto.
Ieri Francesco Bianconi aveva esagerato e si era agghindato da Viscid dei Ghostbusters, con tanto di baffi spioventi e cappello da safari. Ma vi assicuro che questo qui, agghindato Upim, gli dava le pannocchie.

Secondo me un pirulino così occupa tutte le sere, da anni, quel medesimo spazio nello stadio d’Arezzo. Stesso orario, stesso bermuda, stessa faccia da spigola. E tutte le sere fa quei versi lì, canta e conferma quelle canzoni là. E ieri ha avuto la botta di culo di trovarci davanti i Baustelle, completamente in sincrono con lui.

Alessandro Gori

Annunci

51 Risposte to “Confermare il pop”

  1. Claudia06 luglio 14, 2006 a 10:01 am #

    Un giorno in cui ero particolarmente giù di umore ho chiesto a nikoneffe se sapeva segnalarmi un blog che mi tirasse su il morale. Mi ha segnalato il tuo. E’ un po’ che lo sto leggendo e, devo dire, mi ha segnalato bene. Sto andando, ovviamente, a ritroso e non posso lasciare commenti su tutto. Spero ti basti che mi fai proprio divertire.

  2. lozissou luglio 14, 2006 a 10:08 am #

    Non ero io, vero?Non so perchè, ma per un attimo ho temuto che si facesse il mio nick nel post. No perchè, decisamente io non sono come siffatto pirulino. Eh!

  3. acidshampoo luglio 14, 2006 a 10:24 am #

    No lozissou, anche se il trinomio occhialino/bermuda/precisino riporta alla mente te. Solo che te dopo le sette te mettevi il golfe. Poi di sicuro il concerto non lo guardavi come i comuni mortali, ma riuscivi a imbucarti sul palco.

  4. acidshampoo luglio 14, 2006 a 10:40 am #

    Ciao Claudia06 e grazie, mi fa piacere che ti garbi quello che scrivo. Anche perchè pure io seguo da un po’ il tuo bel blog, con vero interesse.Se ti va di dire la tua, quello che vuoi e come vuoi, mi raccomando fallo che la discussione mi stimola assai e la tua presenza qua è altamente gradita.

  5. acidshampoo luglio 14, 2006 a 10:49 am #

    SCOOP!La grande Jacqueline Bisset (classe 1944), attrice di Bullit e Orchidea Selvaggia, sarà l’antagonista nella nuova serie di Nip/Tuck.Inutile dire che questa quarta stagione si preannuncia davvero al fulmicotone.

  6. acidshampoo luglio 14, 2006 a 11:05 am #

    Ecco un’immagine del Bianconi ieri, fresco fresco di cambio di look.

  7. GB luglio 14, 2006 a 11:11 am #

    AH!!!! Spiccicato veriddio!
    Ieri Baustelle: imbarazzanti!

  8. frank luglio 14, 2006 a 11:44 am #

    Un’idiosincrasia di tutto rispetto, non c’è che dire. Mi pare che i
    concerti dei Baustelle alzino la percentuale di figuri di merda in
    platea(vedi ‘Morire Nel Pop’)…
    o è piuttosto il contrario, che Acid si mescola alla società solo in
    queste occasioni, e lì scopre quello che noi vediamo ogni giorno? Tutte
    le razzacce di cui è composta l’umanità, da Il Simpa Della Compa a Il
    Padre Di Famiglia Turista Sessuale a La Vecchina Polemica
    Sull’Autobus… Tutte queste razzacce, sterminarle. E poi scriverci
    sopra un post.

  9. acidshampoo luglio 14, 2006 a 12:39 pm #

    > Tutte le razzacce di cui è composta l’umanità, da Il Simpa Della Compa a Il Padre Di Famiglia Turista Sessuale a La Vecchina Polemica Sull’Autobus… Tutte queste razzacce, sterminarle.Che dici Lupo? Davvero non t’ho insegnato niente? Ben venga la dannazione ai primi due, ma la terza è tutta da salvare.Ho detto.

  10. frank luglio 14, 2006 a 12:57 pm #

    Ah già, è vero, è che ieri me n’è capitata una epica, subdola,
    fantastica di vecchiette maligne. Era entrata dietro una suora
    sull’80ina, lei n’avrà avuti 70. Autobus pieno, e lei pietosa “c’è un
    posto a sedere per questa suorina anziana?”. Ostentava, sgomitava, sai mai che alla suorina
    un posto a sedere, ma a te un posto in paradiso. Riesce ad accomodare
    la suorina, poi attacca a rompere le scatole a chi provava a passarle
    accanto. “Le ho detto di non spingere!” “Scusi, ma quando me l’ha
    detto?!”. Alla fine dai e ridai s’è accattata rapace un posto a sedere
    anche per sé, con uno scatto irresistibile. Che faccia di cazzo.

  11. DEATH 13 luglio 14, 2006 a 1:44 pm #

    SUL BIANCONI=VISCID C HO RISO UN ORA SENZA VEDERE LA FOTO …TANTO ERA PRECISO IL MIO RICORDO DI GHOSTBUSTERS FAN…
    ORCO DUE ALE…KE SPETTA…..SONO IDENTICI…..
    E KE BELLEZZA DI POST…STA GENTE DI CUI SCRIVI TE E RILANCIA LA FRANK ESISTE TRA L ALTRO IN + COPIE…PAREKKIE,EH??SECONDO TE LI FANNO IN CATENA DI MONTAGGIO??
    OVVIO KE SI MERITANO UN BEL
    “MA MORIREBBERO”
    inMARRA^^^^STYLE

  12. DEATH 13 luglio 14, 2006 a 1:48 pm #

    DAI ALE EKKEKKAZZO
    SMETTI DI SPOILERARE NIP & TUCK…
    ASCOLTI PIUTTOSTO PROF GORI….
    LE DICO I MIEI COMPITI DELLE VACANZE:
    DEVO ANCORA VEDERE:-MY NAME IS EARL TUTTO-NIP & TUCK 3A SERIE-INVASION 1A SERIE MA MAI SU CANALE 5 (LE PUBBLICITà MI FAN DIVENTARE MANNARO DI LIVELLO 20 CON ARMATURA EPICA)-4400 (ME N HAN DETTO IN TROPPI TROPPO BENE PER NON DAGNI ALMENO 5 PUNTATE DI TEMPO)-DR HOUSE MEDICAL DIVISION 1A SERIE (MA MAI IN SECONDA SERATA SU ITA 1 SEMPRE PER LE PUBBLICITIES)-PRISON BREAK 1A SERIE
    E NON IN QUEST ORDINE…KE NE DICE PROF??
    PRATICAMENTE M INTABARRO IN CASA AL PC PER TUTTE LE ORE CALDE
    MARRA LOSTofilo SENZA LOST FINO A FINE OTTOBRE MINIMO(mamazzo)

  13. Rouge luglio 14, 2006 a 2:19 pm #

    Ti dirò Gori, a me il Bianconi ieri sera m’è garbato.Più sicuro, meno tremolante e quasi intonato…Però so poteva anche rifiutare di presentarsi poi con i Verdena a fare una cover di Barret… lì è stato un po’ imbarazzante, anzichenò.

  14. GB luglio 14, 2006 a 2:47 pm #

    Ieri ho pensato: i Baustelle nel contesto ArezzoWave sono ridicoli.Poi ci ho pensato meglio, ci ho pensato sopra. Ho riflettuto sulle mitiche parole del mitico Bianconi: “Finalmente viviamo di questo” e “Consiglio a tutti gli emergenti di fare anche altro, mentre suonano” o giù di li. Ho ripensato all’esecuzione, ai testi, alla musica… In effetti i Baustelle sono ridicoli quasi ovunque. Mica per altro, è che mi fan proprio ridere. Come tutti quelli presissimi come loro. E mi viene in mente l’espressione goriana “come curassero il cancro” adattabilissima al contesto.
    Alessandro ti dico questo: MP e RG.

  15. infrarosa luglio 14, 2006 a 4:54 pm #

    sono tornata e stasera vado, nonostante il triste pagare, ad arezzo wave.
     

  16. DEATH 13 luglio 14, 2006 a 6:18 pm #

    BRACCO NN TE LA PIJARE….PAGARE è GIUSTO…..ERA ORA KE FACESSERO PAGARE ALA FESTA DEL SUDICIUME..
    SECONDO ME
    E TERZO IL CIELO
    E QUARTA L INTER
    🙂
    MARRA
    PS-NON OSO IMMAGINARE QUANTO VERRà SPERSONALIZZATA L ANIMA DI SKIN E DEI SUOI CONCERTI NORMALMENTE IN MEZZO A QUELA FECCIA PUZZOLENTE RASTI-FORME TRASANDARDA(=TRASANDATA E BASTARDA)

  17. Makegatsu Robot luglio 14, 2006 a 6:58 pm #

    >… LA FESTA DEL SUDICIUME… IN MEZZO A QUELA FECCIA PUZZOLENTE RASTI-FORME TRASANDARDA(=TRASANDATA E BASTARDA)<
    Oddio Marra nn te posso sentire, sembri quella sora, sembri uno di quei vekkietti acidi ke se lamentano de tutto quello ke fanno i giovini, anzi no, peggio! Sembri il mì babbo, e bla bla bla qui e prot prot prot là. Ma ke avete? Ma ke va fatto er monno de male? E i vekki, come diceva quella stramorta e sepolta de la mì nonna: “Rinfanciulliscono!” cioè retrocedono a quando erano bambini, quando piannievano degnicosa e dovevano per forza cagare il cazzo!
    L’egoismo e l’intolleranza umana se vedono solo nei bambini e nei vecci… e da oggi anke nel Marra! Aut. Min. Ric.

  18. il marinaio luglio 14, 2006 a 9:05 pm #

    ma ieri c’ero anch’io a vedere i baustelle!  a me il look del
    cantante ha ricordato max gazzè che proprio su quel palco suonava con
    silvestri qualche anno fa.  gazzè aveva in capo invece del casco
    coloniale proprio un casco da militare, a quello che mi ricordo. 
    e i baffi.  i baffi comunque sono un qualcosa da rivalutare,
    bisogna convincere più persone possibili a farseli crescere.

  19. DEATH 13 luglio 14, 2006 a 9:08 pm #

    orco dio robot…sei un grande…m hai dato senza saperlo l aggettivo ke mi rende + orgoglioso d esistere e ke è tutto il marra….
    INTOLLERANTE
    non ho parole….
    m hai fatto un bellissimo regalo…vuol dire ke sto riuscendo nel mio intento di odio universale….
    GRAZIE MILLE MILA
    MARRA ^^^^ L INTOLLERANTE(DA OGGI ME METTO COSI)

  20. Makegatsu Robot luglio 14, 2006 a 9:21 pm #

    Il contadino Jo

  21. hiss luglio 15, 2006 a 12:00 am #

    Oddio, a leggere i primi 4 righi mi sembrava fosse scritto da un altro….
    Anche AR Wave si sta borghesizzando? Ma anche di pomeriggio fanno pagare per ascoltare quegli pseudo-gruppi spuntati dall'”erba”?
     

  22. acidshampoo luglio 15, 2006 a 11:02 am #

    > SECONDO TE LI FANNO IN CATENA DI MONTAGGIO??Secondo me c’è una corporazione prezzolata, come in Hostel, che dà in affidamento neonati a genitori pazzi che poi si divertono a ridurli come Pangasius. E’ un po’ come giocare a Creatures, ma nel mondo reale.

  23. acidshampoo luglio 15, 2006 a 11:06 am #

    > Anche AR Wave si sta borghesizzando?Sì, e meno male!> Ma anche di pomeriggio fanno pagare per ascoltare quegli pseudo-gruppi spuntati dall'”erba”?No no, paga solo al Main Stage e solo per chi entra dopo le 21.15. Se entri prima, puoi restare senza pagare. Tutte le altre iniziative sono aggratisse.E non lamentamose, perchè 5 Euracci schifosi ci stanno tutti. Mi pare il minimo!

  24. acidshampoo luglio 15, 2006 a 11:08 am #

    Ahahah, bello il contadino Jo! Come sempre un grande fotomontaggio Makegatsu!Scommetto che l’immagine è di un film cinese di gialli. Ma la foto del Bianconi dove l’hai presa?

  25. acidshampoo luglio 15, 2006 a 11:11 am #

    > ma ieri c’ero anch’io a vedere i baustelle!  a me il look del cantante ha ricordato max gazzè che proprio su quel palco suonava con silvestri qualche anno fa. Preciso! Appena l’ho visto l’ho detto anch’io!> gazzè aveva in capo invece del casco coloniale proprio un casco da militare, a quello che mi ricordo.  e i baffi.  i baffi comunque sono un qualcosa da rivalutare, bisogna convincere più persone possibili a farseli crescere.Sono d’accordo. Tra l’altro i baffi donavano un casino a uno insospettabile: Elio. Ce li aveva nel video de El Pube e ci stava da Dio. Però bisogna saperli portare. Due attori nati per i baffi sono Stefano Accorsi e Mark Ruffalo.

  26. acidshampoo luglio 15, 2006 a 11:14 am #

    > Ti dirò Gori, a me il Bianconi ieri sera m’è garbato.Più sicuro, meno tremolante e quasi intonato…Ma a me garba anche per quello! Se vado a vedere suonare un gruppo che amo, mi basta solo che ci siano loro a suonare sul palco. E’ una cosa affettiva. Non gli faccio le pulci.> Però so poteva anche rifiutare di presentarsi poi con i Verdena a fare una cover di Barret… lì è stato un po’ imbarazzante, anzichenò.Non sapevo, s’era belle viti via! Ho saputo che Barrett è morto pochi giorni fa. Che sua canzone hanno fatto?

  27. Rouge luglio 15, 2006 a 2:14 pm #

    La canzone non la conoscevo, mi sa che era tratta da uno degli album solisti che fece dopo la dipartita dai Pink.

  28. Makegatsu Robot luglio 15, 2006 a 2:22 pm #

    Un gran film ke valorizza i baffi doveva essere il francese “L’amore sospetto” con Vincent Lindon uscito in Italia a fine giugno e ke nemmeno Lozissou conosceva. Ecco la sinopsi:
    Convinto di fare una sorpresa alla moglie ed ai suoi amici, Marc, un giorno decide di tagliarsi i baffi che porta ormai da dieci anni. L’allegria ed il sorriso dovuti all’idea dello scherzo, però, svaniscono velocemente perchè nessuno si accorge del cambiamento, anzi, tutti quanti affermano che lui i baffi non li ha mai portati… Marc cade così nello sconforto, cosa sta succedendo? Sta forse impazzendo…?Non so se sia una cazzata come i film della Gialappa’s (tipo “La Febbra”) o la rivelazione dell’anno. Mi sarebbe piaciuto vederlo ecco.

  29. acidshampoo luglio 15, 2006 a 4:00 pm #

    SEGNALAZIONEIeri ad Arezzo Wave, Antonio Serra (lo sceneggiatore Nathan Never, Legs Weaver e Gregory Hunter) ha tenuto un’interessante chiacchierata. Tra le altre cose ha accennato alla miniserie su cui sta lavorando per la Bonelli. Visto che qua ci sono diversi Bonelliani, ecco qualche informazione:- sarà una saga familiare- avrà atmosfere alla Jules Verne- il protagonista è un inventore – avrà una continuity strettissima- inizierà nel 1895 per finire intorno al 1920- sarà composta da 16 o 18 numeri- gran parte dei disegnatori arriva da Legs Weaver- uscirà nel 2008

  30. acidshampoo luglio 15, 2006 a 4:03 pm #

    > La canzone non la conoscevo, mi sa che era tratta da uno degli album solisti che fece dopo la dipartita dai Pink.Ce li ho tutti e tre, anni fa comprai il cofanetto che è una chicca. Il più bello è il secondo: Barrett.Secondo me hanno fatto Efferveshing Elephant o Love Song, che sono le due più famose.Peccato che non c’ero. Sarebbe stata la seconda volta che sentivo il Bianconi cantare in inglese dopo Dreams Are My Reality.

  31. lozissou luglio 15, 2006 a 4:34 pm #

    – uscirà nel 2008
    Peccato che la Bonelli nel 2008 sarà già diventata la succursale di carta da copertina per gli album della Fabriano. Sempre parole di Antonio Serra, datate 14 luglio 2006.

  32. DEATH 13 luglio 16, 2006 a 4:56 am #

    antonio serra ke crea è SEMPRE una buona notizia….
    m aspetto uno steampunk…in japan vanno benone ormai da 4 anni….
    lui è uno ke ci guada al sol levante parekkiottissimo nelle sue influenze fumettistike di temi trattati (vei jakuza e jeet kun doo su N.N.)
    MARRA ^^^^

  33. il marinaio luglio 16, 2006 a 10:11 am #

    pagelle di arezzo wave:
    sinead o’connor 5:  lei è un gran personaggio, ha una bella voce,
    ma come, viene ad arezzo wave dopo aver fatto un disco reggae, e mica
    fa una sola canzone reggae!  si mette a suonare con la chitarra
    acustica.  la gente davanti al palco si mette a parlare di altre
    cose, la spesa, le bollette, piove o non piove.  secondo me sinead
    ha pensato “ma questi sono di arezzo, non sanno manco che è il
    reggae!  io gni faccio qualche canzoncina da chiesa, quelle le
    capiscono tutti, vanno sempre bene”
    skin 9:  eccezionale ierisera.  una corrente di
    energia.  poi sono contentissimo che ha fatto delle canzoni degli
    skunk anansie.  al contrario di sinead, ha voluto suonare quello
    che la gente conosceva già.  meglio, perché non si può ascoltare
    una canzone la prima volta dal vivo e ti piace subito, tranne in casi
    rarissimi.  quindi lei è andata sul palco per emozionare a colpo
    sicuro, e c’è riuscita. quando ha fatto “hedonism” tutto intorno allo
    stadio è diventato il 1995, e io per 5 minuti ho avuto ancora i miei 18
    anni.
    mau mau 9:  fanno grande spettacolo sul palco.  non so se vi
    siete persi la scenetta tra il cantante e il batterista, erano proprio
    forti.
    cantante:  “ma te sei nero, che ci fai in italia? vieni a rubarci il lavoro?”
    B: “no no, ho il permesso di soggiorno, me l’hanno fatto due miei amici” C:” e chi sono?”
    B”Bossi e fini.  mi hanno detto che se sapevo cantare una canzone ero italiano” 
    C”e quale canzone?”
    B “azzurro, il pomeriggio è troppo azzurro….”
    dopo che la folla ha cantato Azzurro, accennata dalla band, il cantante:  “questo prova che sono tutti africani!”
    ardecore 9:  mi hanno fulminato allo psycho stage.  canzoni in romanesco di galera e borgate.  me li pijio.
    casa del vento 9:  sempre allo psycho.  peccato li hanno fatti smettere di suonare prima.

  34. DEATH 13 luglio 16, 2006 a 11:22 am #

    MA ALLORA SONO PROPRIO DEI SIMPA STI MAU MAU, EH??
    MA MORIREBBERO
    MERDE
    MARRA ^^^^
    PS-SKIN è FIORE GIGANTE E BELLISSIMO ANKE TRA LA MMERDA DELA FESTA DEI SUDICIARDI?? ALORA 10 DAGNI…ALTRO KE 9

  35. Bracco luglio 16, 2006 a 3:38 pm #

    Ragazzi…Non ci posso credere…Mi sono persa Skin. E non perché lo sapessi, ma ieri sera proprio non ce l’ho fatta. Mi sono trascinata a casa alle 23:40 circa con le ultime forze che avevo.. Ho preferito una pizza ai wurstel a Skin. Vi permetto di infamarvi..Proprio non mi reggevo in piedi, quindi sono andata in pizzeria, poi a sedere ai giardini della stazione insieme ad un mendicante di 70 anni circa, che ogni tanto si alzava dalla sua postazione di mendico e nascondeva i quattrini sotto un telo di un carretto accanto ai bastioni. Pensare che ha fatto le canzoni vecchie…Ah..una precisazione: “Hedonism” è del 1997, non del ’95. Lo so perché me lo comprai, in cassetta, con i risparmi che mi potevo permettere. Era il 1997 e io e la Cenciarelli vivevamo il nostro cosiddetto “periodo lesbo”, come tanti di voi hanno sentenziato. E la cassetta me la portai in gita a Monaco, dove-sempre io e lei- ce se perse come du’ sceme. Anzi…ci perdeste voi compagni di classe rintronati…nessuno che ebbe il coraggio di dire che ne mancavano due all’appello..Poi mi so’ persa anche la Bandabardò. Eccheccazzo..Non ho più i miei 16-17 anni, quando s’andava con la Frank al Pionta ad elemosinare autografi…Te lo ricordi, Frank?Buona domenica a tutti.

  36. acidshampoo luglio 16, 2006 a 4:11 pm #

    > ardecore 9:  mi hanno fulminato allo psycho stage.  canzoni in romanesco di galera e borgate.  me li pijio.Porcaputtana me li sono persi! Non avevo sviscerato bene la programmazione e m’era sfuggito che c’erano.Tra le altre cose, sono uno dei gruppi preferiti di Francesco Bianconi dei Baustelle.

  37. il marinaio luglio 16, 2006 a 9:03 pm #

    ALORA 10 DAGNI…ALTRO KE 9
    ma si, abbondiamo, vai:  skin 10

  38. il marinaio luglio 16, 2006 a 9:09 pm #

    Tra le altre cose, sono uno dei gruppi preferiti di Francesco Bianconi dei Baustelle.
    ma questo Bianconi dev’essere veramente uno forte… pensare che prima
    che te me li facessi conoscere per davvero li avevo archiviati come un
    po’ fighetti, un po’ facilmente dandy (li avevo ascoltati senza leggere
    i testi).. invece è tutta coreografia, tutto stile

  39. acidshampoo luglio 17, 2006 a 11:25 am #

    > antonio serra ke crea è SEMPRE una buona notizia….Occhio Marra che Serra ha passato metà incontro a parlare male di Lost, di quanto sia l’esatto simbolo di quello non piace a lui, ovvero il prodotto di un autore che naviga a vista, senza sapere dove andare a parare. Un telefilm improvvisato, pieno di contraddizioni, tutta produzione, in cui i personaggi vengono fatti fuori solo per risvegliare l’interesse ad uno spettatore felice di farsi prendere in giro. Parole sue.M’ha fatto ridere quando, parlando della trama, ha detto: “Nel caso migliore scopriremo che è tutto un sogno della lentigginosa. Se ci va male è un esperimento alieno sul comportamento umano. Nel caso peggiore di tutti – e non ci voglio nemmeno pensare – è un esperimento dell’esercito”.

  40. DEATH 13 luglio 17, 2006 a 2:30 pm #

    “Occhio Marra che Serra ha passato metà incontro a parlare male di Lost”
    L INVIDIA è BRUTTA….
    LUI POI è SARDO…QUINDI TEsTardo…. E INVIDIOSO 😉
    PENSA POI SE ALLA FINE SI SCOPRE CHE LA SPIEGAZIONE DI LOST è ANCOR + BELLA DELLA SERIE STESSA…
    TIPO QUALCOSA A CAVALLO DELLA METAFISICA, RELIGIONE, SCIENZA…
    TIPO QUEL KE TE SCRISSI IO….LA TEORIA ISOLA=”LIMBO”….
    LOST CAPOLAVORO
    IMPOSSIBILE KE A CHI PIACCIA LA FANTASCIENZA PRIMA O POI NON CI SI CONFRONTI…
    MARRA ^^^^

  41. caramelleamare luglio 18, 2006 a 3:28 pm #

    Marra, che ne pensi di Medina Cantaleco? secondo te è bona?

  42. Blimunda luglio 18, 2006 a 10:55 pm #

    Ps: le vecchie e i vecchi più pericolosi e rmpicoglioni sono quelli al
    supermercato. Uno di voi li ha mai sentiti chiedere, per piacere, se
    potevano passare avanti perché avevano solo una scatola di Efferdent? A
    me me schizzano subito davanti, spesso sgomitando come sul bus alla
    Frank. Sono sola a pensarla così anche in questo?
    No, non sei l’unica. Oggi sono andata al’urgenza del ospedale, non
    potevo stare in piede e c’era una piccola coda per dare i nomi e poi
    aspettare. Ero lì pazientemente (anche se quasi morrivo di dolore)
    aspettando la mia volta di dare il nome, quando arriva una ‘suorina’,
    si metti davante a me e dici “Scusa figliota, ma sto con male di
    stomaco” e da i doccumenti al secretario. Cazzo, non dirmi che stai
    male, e io cosa faccio nella coda d’urgenza???

  43. DEATH 13 luglio 19, 2006 a 1:28 am #

    “Marra, che ne pensi di Medina Cantaleco? secondo te è bona?”
    SI è BONA
    UN BONArbitro
    MEDINA CANTALEJO….
    MARRA ^^^^

  44. frank luglio 19, 2006 a 11:15 am #

    Ah Blimunda! Pur avendo pochissima esperienza di ospedali, mi sa che
    quello è un altro mondo particolare… come gli autobus e i semafori…
    Uno dei litigi fra estranei più lunghi e imbarazzanti che ho visto è
    stato il maggio scorso nella sala d’aspetto di un ambulatorio, in
    ospedale. Per un malinteso e una quasi-omonimia, una ragazza è stata
    messa nella lista di un dottore che non era il suo. Quando la magagna è
    venuta fuori, tempo 30 secondi lei e l’infermiera si stavano già
    urlando in faccia. E nonostante entrambe sostenessero di avere cose più
    urgenti da fare, hanno continuato ad urlarsi anche attraverso il
    cortile dell’ospedale per 20 minuti. Con la paziente che si
    isterichiva, e l’infermiera che le faceva il verso.
    Il passo saliente:
    Infermiera: “non andrai lontano con tutta quella boria.”
    Ragazza: “BORIA?! BORIA A ME?! Boria lei lo dice a sua sorella” (ha detto boria, mica troia… bah)
    Infermiera: “LA MI’ SORELLA LA LASCI STARE CAPITO? PERCHE’ LA MI’ SORELLA LA M’E’ MORTA, E LL’ERA UNA SANTA, CAPITO? MOCCOLONA!!!” e poi a noi: “questa moccolona! la mi’ sorella! CHE NE SA QUESTA DEI DRAMMI DI UNA PERSONA!” (eh certo, brutta puttana, questa è in fila da un dottore perché la sua vita è perfetta… ma che cazzo ne sai te!)
    E noi altri in fila a guardarci fra di noi, senza parole.
    Ogni volta che vedo quell’infermiera le sputerei in faccia, le sputerei.

  45. frank luglio 20, 2006 a 9:52 am #

    Ah, dopo Pistoia Blues aggiorno la presente idiosincrasia con un dettaglio: là ce n’era uno, signori, con
    bermuda,
    occhialini
    e BONGO.
    Ci siamo capiti.

  46. acidshampoo luglio 20, 2006 a 11:47 am #

    > Ero lì pazientemente (anche se quasi morrivo di dolore) Ma falla finita…

  47. acidshampoo luglio 20, 2006 a 11:51 am #

    > TIPO QUEL KE TE SCRISSI IO….LA TEORIA ISOLA=”LIMBO”…Ma infatti la tua intuizione dell’isola come una specie Purgatorio è la più intrigante. Però io sono convinto che, qualsiasi sia la spiegazione che troveranno, non riusciranno a far combaciare in maniera CONVINCENTE tutti gli indizi disseminati fino ad ora. Secondo me lo spettatore critico non riuscirà ad avere la percezione di qualcosa di solido e che non poteva essere altro.Comunque la cosa più intrigante nella puntata finale di quest’anno, è il piede a quattro dita della statua gigante.

  48. acidshampoo luglio 20, 2006 a 1:09 pm #

    > Ah, dopo Pistoia Blues aggiorno la presente idiosincrasia con un dettaglio: là ce n’era uno, signori, con bermuda, occhialini e BONGO.Esattamente come mi immagino nella vita una persona orribile come Simone Cristicchi. Ordinato ma finto-ordinario, hippy sottopelle col bongo, autoironico e poetico, uno che sa amare ma che scopa come Rocco Siffredi. E – aho – dietro l’occhialino pure un berra gazzo. Però non il solito bono menoso che humpf! Simone Cristicchi, preciso.

  49. acidshampoo luglio 20, 2006 a 8:12 pm #

    > pensare che prima che te me li facessi conoscere per davvero li avevo archiviati come un po’ fighetti, un po’ facilmente dandy (li avevo ascoltati senza leggere i testi).. invece è tutta coreografia, tutto stilePerò a me m’ha fatto ridere la presentatrice quando ha annunciato i Baustelle: “Il gruppo più raffinato, anche per il look”. Poi entra un Bianconi tutto griffato Caritas.Comunque meglio così.

  50. DEATH 13 luglio 21, 2006 a 4:08 am #

    “Comunque la cosa più intrigante nella puntata finale di quest’anno, è il piede a quattro dita della statua gigante”
    NO QUESTO NO…
    SU QUESTO HO GIà TANATO GLI AUTORI….è IL PIEDE SINISTRO DEL COLOSSO DI RODI…HO CONTROLLATO IL FOTOGRAMMA…è lui.ORA TUTTO STA A VEDERE SE LO USERANNO IN QUANTO TALE, MA è LUI….
    OVVIO KE A STO PUNTO L ISOLA SIA AL DI FUORI DEL TEMPO (VEDI ANKE LA PUNTATA NELLA SECONDA SERIE IN CUI  SAYID RIESCE A RIPARARE LA RADIO KE PER POKI SECONDI TRASMETTE UN BLUES ANNI 30 COME INEDITO!!!!)
    MARRA LOST ofilo ^^^^
    PS-SIETE DELLE MERDE     ULTIMAMENTE VE LO DICO MENO, MA NON PER QUESTO NON LO SIETE…LO SIETE DI +…..TUTTI….MENO KE IL DONATI…LUI è SNOB.

  51. caramelleamare luglio 24, 2006 a 9:18 am #

    MENO KE IL DONATI…LUI è SNOB
    no marra, lui è un cretino, un ottuso senza limiti e senza scusanti.donati me fai uno schifo, ma uno schifo che manco te rendi conto….!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: