Ipotenuse

17 Giu





LA NOTTE E LA LUNA



Luna.

Gialla luna che ti stagli nella notte, che si pone come sfondo alla tua presenza lunare. La notte è discreta: si pone. Tu sei presuntuosa: ti stagli! Tu dai per scontato che la notte si ponga tutte le notti. Troppo comodo! Se una volta alla notte gli girasse di stagliarsi, nascerebbe un conflitto che porterebbe forse alla fine del tempo. Non dello spazio, perchè quello ha una sede amministrativa diversa, ma del tempo di sicuro. Solo che la luna è troppo avanti rispetto alla notte, in ogni campo. Per esempio, sulla luna l’osteporosi viene curata da decine di anni luce, da quando si è scoperto che l’osteoporosi è un’illusione ottica degli altri. Solo che i marziani della luna sono così convincenti, che se si illudono otticamente nei tuoi confronti, poi riescono a convincerti che sei osteoporotico. E invece magari era solo una giornata no, come tante, forse perchè la tua ragazza aveva dei problemi con l’antimateria. Il risultato è che quasi tutti sulla luna credono di avere l’osteoporosi, ma è di fatto l’unico pianeta in cui l’osteoporosi non c’è. Pare incredibile, ma i marziani della luna non hanno in dotazione l’osteoporosi. E questo perchè mangiano gli xiloidi, dei funghi lunari ricchi di ferro. E il ferro, tu mi insegni luna, previene l’osteoporosi in maniera vergognosa. Un autentico schiaffo morale a quelle civiltà piagate da una perversa politica farmaceutica, che ha fatto sì che per l’osteporosi venisse distribuito solo l’Ostenin 5000 in compresse, un farmaco che dire obsoleto è dir poco. Ma tu luna sei sempre stata una tipa che le cose o le fa al massimo o non le fa. Ricordo quando comprasti la Seat Marbella, che storia. Con l’osteoporosi hai fatto lo stesso: hai strafatto, hai esagerato, come al tuo solito. E sei riuscita a isolare un virus, quello dell’osteoporosi, che pareva non-isolabile. Un virus pieno di fica e credibilità pubblica. Ma tu l’hai confinato nell’isola di Sant’Elena e hai buttato via la chiave. Lui è impazzito e da millenni cova la sua vendetta. Addirittura pare che stia costituendo un esercito di enzimi a tua insaputa. Ma devi sapere che in quell’esercito c’è una talpa, l’enzima Giacomazzi, che col baracchino tiene contatti con la notte e la informa sui tuoi movimenti, sulle tue rotazioni e rivoluzioni. La notte! Fu lei a sintetizzare il virus dell’osteoporosi per piegarti alle sue perverse politiche farmaceutiche! Ma i giacimenti di lignite per fabbricare l’Ostenin 5000 ben presto si esaurirono e la notte dovette scendere a patti col tuo triumvirato. La notte ebbe tre tuoi crateri in cambio del ritiro dell’osteoporosi. La cosa sembrava esser finita in pace, ma ora non si capisce se la notte ce l’ha con te o cosa. Se ti fosse avversa, non avrebbe avuto senso infiltrare la talpa Giacomazzi nell’esercito dell’osteoporosi, ma si sarebbe se mai alleata ad esso. Se invece fosse a tuo favore, sospetterei che voglia qualcosa in cambio. Forse i tre crateri l’hanno annoiata e ambisce direttamente il tuo lato oscuro.

In ogni caso lei si pone, mentre tu ti stagli. Fossi in te starei abbastanza tranquilla.



Alessandro Gori

Advertisements

102 Risposte to “Ipotenuse”

  1. Pinxor giugno 17, 2006 a 4:31 am #

    Bel post che mi rammenta i fantauniversi di Calviniana memoria (Le cosmicomiche; Ti con zero…)Però Werner Berlitz mi somiglia un po’ troppo a Marty Feldman. Va bene il professor Linfociti con la faccia a triglia di Vanzina, ma Feldman lo voglio immacolato.

  2. ILLESTI giugno 17, 2006 a 8:16 am #

    *yawn* che sonno… Mmmh… mmmh… tanto me l’arleggo più tardi…
    Io non sono un gran lettore di libri… l’ultimo che ho letto è il vocabolario e ho trovato:
    Porre : mettere, collocare, deporre, posare, adagiare, stabilire, fissare, piantare.
    Stagliare : detto per “distagliare”; tagliare alla grossolana; computare all’ingrosso, affine di farne saldo e quietanza (detto propriamente di conti e ragioni dei negozianti).
    E’ ovvio che la Notte si pianta e cresce senza acqua, e che la Luna ha fatto ragioneria e ora è nel commercio.




    Indubbiamente!

  3. frank giugno 17, 2006 a 10:52 am #

    Ottimo Acid! Un altro microcosmo nell’universo Sgargabonzi…
    Il mio guaio, qui, è che associo la faccia di Marty Feldman alla voce e
    allo stile declamatorio proprio di Acid. Un doppiaggio di dubbio gusto
    ma suggestiva efficacia, insomma.
    ps.: benvenuto, Illesti!

  4. infrarosa giugno 17, 2006 a 12:45 pm #

    ma questo è il grande di: where wolf? there wolf, there castle! walk this way, yes, this way!!! spettacolo!

  5. Makegatsu Robot giugno 17, 2006 a 1:14 pm #

    Werner assomiglierà anke a Feldman, ma il cappello non è lo stesso!

  6. il marinaio giugno 17, 2006 a 2:01 pm #

    questa come prima puntata dei pensieri di un lunatico (suppongo) è
    azzeccata.  la luna si staglia e la notte si pone.  è chiaro
    che la luna si staglia. è proprio appariscente.  secondo me le
    trattative per il lato oscuro sono già finite con la concessione di
    questo alla notte…
    per quanto riguarda l’enzima Giacomazzi, dev’essere proprio un ragazzo
    interessante.  chissà che hobbies ha e quali motivazioni ha la sua
    scelta di vita di doppiogiochista

  7. il marinaio giugno 17, 2006 a 5:17 pm #

    rammenta i fantauniversi di Calviniana memoria (Le cosmicomiche; Ti con zero…)vero, vero.. mi ricorda anche le Operette morali
    di Leopardi, che metteva a confronto per esempio il venditore
    d’almanacchi e il passeggere, la natura e l’islandese, la terra e la
    luna..  e questa immagine iniziale della luna è proprio
    leopardiana. e se il Gori avesse nell’anima una sfaccettatura
    leopardiana? o se fosse proprio leopardiano tutto, leopardato? mi viene
    in mente “sotto il bicchiere”, come apice di tante altre cose
    malinconiche che un po’ mi erano sparite davanti al Gori che fa i
    gavettoni al vetriolo e si diverte col martello sulla madre di chi gli
    fa i torti…

  8. GB giugno 17, 2006 a 7:33 pm #

    Eh già. Il dialogo tra la luna e la notte è un’immagine molto classicheggiante. Solo che Luna e Notte nel meraviglioso mondo goriano si imbattono con l’osteoporosi e l’Ostenin 5000 (in compresse), i funghi lunari ricchi di ferro e il mitico ritornante enzima Giacomazzi, l’enzima che può tutto! E quando si vuole sovrapporre il surreale al surreale ecco arrivare il Gori trionfante su un carro di fuoco che oscura il sole, trainato da cavalli rossi e dall’enzima Giacomazzi, con in una mano saette, nell’altra mano un billy all’arancia, nell’altra una bottiglia di amaro valtellina, nell’altra la ricetta per curare un Brodolini allo stadio terminale, nell’altra nulla, nell’altra uno stiletto con infilzato uno scoiattolo. Poichè il suo corpo è stato probabilmente modificato dal morbo di Berlitz, o forse da quello di Endemol, ma per nostra fortuna la sua mente è lucida, e pure la testa.

  9. GB giugno 17, 2006 a 7:47 pm #

    Già che ci sono presento ILLESTI a chi non lo conosce ancora. Anzi, per conoscerlo bene dovete organizzare una serata pianobar a casa vostra et invitarlo a suonare le sue tastiere. Questo musicista sopraffino suona con un’elastica estetica che dovrebbe piacere a qualsiasi lettore dello sgargabonzi. Vi tirerà fuori dei suoni assolutamente improbabili e degli assolo altrettanto sorprendenti, riuscendo a risolvere a suo favore qualsiasi impedimento o difficoltà tecnica con qualche mossa a sorpresa strappata fuori all’ultimo momento dal chip della sua korg. Tutto questo però solo dopo avervi costretto ad ascoltare tutto il repertorio dei pooh. Lesti rassegnati, i pooh hanno fatto il loro tempo e ora piacciono solo a Paolo Bitta.
    ILLESTI finisci quel lavoro che sai te, sennò ti romperò i coglioni tutte le volte che t’incrocio.

  10. ILLESTI giugno 17, 2006 a 11:41 pm #

    x GB
    Le cose giuste che hai detto:
    lo presento a chi non lo conosce ancora (e fin qui…)
    serata a casa vostra (good! magnà a scrocco! aaaaaaa che bello!)
    tirerà fuori suoni altamente improbabili (ok)
    Lesti rassegnati (lo sono da sempre, tranqui)
    finisci quel lavoro (bella frase, è la prima volta che la sento)le errate:
    le sue tastiere (la sua superba strumentazione musicale da concerto, ricercatissima dai collezionisti d’oltremare)
    dovrebbe piacere (“dovrebbe”!?!?!?!?)
    chip (valvolone degli ’80)(ripensandoci: però “chip” è un suono che potrei riuscire a sintetizzare…)
    repertorio (via, il 67% basta)
    ti romperò i coglioni (ormai non mi c’è rimasto niente, brutto gatto sempre attaccato ai coglioni, me li hai finiti!!!!!!!!!!!!!!!)Eh ‘nsomma….
    A parte le baggianate (quindi potevo pure non scrivere)… se vedemo/sentimo !
     

  11. acidshampoo giugno 18, 2006 a 5:44 am #

    Illesti è un virus silenzioso ma devastante. Uno di quelli che inizia con uno starnuto, magari un po’ de ransela, e che poi finisce male, molto male. Male nel senso di bene, molto bene, che quest’uomo vale la pena da matti. Lo vedi fare qualsiasi cosa e la fa a-la-Illesti. C’è tutto un mondo intorno, pitturato di colori Lesti. E’ follia sottocutenea, molecolare, vaporizzata. Non la vedi, ma l’avverti e te altera la percezione delle cose. Lui magari nemmeno vorrebbe, ma un semplice imbuto giallo della Stefan, in mano a Illesti diventa un’artefatto spaziale. Lui non si impegna a far sì che sia così, ma è proprio la sua unica scelta. T’arriva a casa vestito tutto di rosso (o di nero, ma con le scarpe da ginnastica), con quei modi surreali (ma perchè poi? perchessì!) e con quell’espressione un po’ così, come quella di quello che passa al casello quando c’è lo sciopero dei casellanti, e che fa la faccia seria ma dentro ride. Ecco, Illesti è così. E non si può non amare a tutta randa. E poi se solo sapessero quante ne abbiamo combinate, io e lui, in giro nei peggiori circoli di biliardo di Sumatra! Aaah, Sumatra!

  12. acidshampoo giugno 18, 2006 a 5:45 am #

    > ma questo è il grande di: where wolf? there wolf, there castle! walk this way, yes, this way!!! spettacolo!Lui, ma non ti fare sentire da Lozissou che sennò avìa!“Lupo ululì, castello ululà”, e lui se piega dal ridere.Lo voglio morto. Cipriani sei tutti noi.

  13. acidshampoo giugno 18, 2006 a 8:06 am #

    Ecco la sinossi del terzo episodio della quarta serie di Nip/Tuck. Sembra appetitoso. Stando a questi primi tre episodi, la quarta serie sembra svoltare decisamente rispetto alle atmosfere cupe della terza (comunque bellissima). Pare più divertita, meno severa e più libera, più rilassata, senza ansie da Macellaio (per ora). Ho come la percezione di qualcosa simile a una nuova prima serie. Forse una nuova fondazione. Interessante scelta.
    Ep. 4.03 – “Monica Wilder”Christian is at the gym with Fabio, his trainer. Christian finds out he is not in the best shape possible. Christian tells Fabio that he has a real job and does not have time to workout that much but then notices another plastic surgeon named Dr. Mike Hamoui having a much easier time working out. Christian later finds himself in the showers at the same time as Mike and checks out his very fit body. Mike notices Christian’s staring and starts a conversation with him. Mike knows who Christian is and praises what McNamara/Troy has done for the plastic surgery business. Then Mike reveals that his business is booming and Christian becomes jealous of Mike’s body and success. Christian asks Mike how he makes time for both and Mike confesses that he does not eat and goes to the gym any time he has a spare moment. Just as Christian is about to leave the gym, he spots Matt and confronts him about not calling. Matt is not in a mood to talk and they have a confrontation.Meanwhile, Sean and Julia are interviewing nurses to help with their soon to be born son. It appears that the baby will be handicapped and need reconstructive plastic surgery. They speak to a woman named Monica Wilder who says all the right things and impresses the McNamaras. After the interview, Monica needs a ride home and Sean offers to take her. Monica and Sean have some small talk in the car but seem to have bonded during their conversation. Suddenly we see that Sean and Monica are at a motel having sex.Later on Sean calls Julia and tells her that he has run out of gas and will get home as soon as he can. Julia hopes that Monica got home first so that she does not have a bad impression of them. Sean feels the guilt about what he has done and tells Monica that it would not be the best idea if she worked for them. Monica agrees but blames herself for ruining a great opportunity. Sean feels sorry for her and agrees to give her a nose job as a parting gift.The next day Christian visits Mike’s office for a quickie “lunchtime liposuction” procedure. Christian notices that Mike’s operating room is better than his. During the procedure, Christian realizes that he feels degraded by having such a successful and toned man see his flaws. They get into a testosterone sparring match and then Mike asks Christian why Sean is not able to perform this procedure on Christian. All Mike gets in response is an excuse.

  14. lozissou giugno 18, 2006 a 11:52 am #

    A proposito di avìi, N/T mica rappresenterà la nuova attesa alla KB 2? Io non leggo niente, voglio solo la sorpresa.
    Intanto Desperate Housewives si conferma spettacolare!

  15. Makegatsu Robot giugno 18, 2006 a 1:09 pm #

    >e con quell’espressione un po’ così, come quella di quello che passa al casello quando c’è lo sciopero dei casellanti, e che fa la faccia seria ma dentro ride<
    A me nn la fai Acid… sta metafora nn è farina del tuo sacco me ricorda qualcosa… e se è una citazione musicale sappi ke a me l’untore me fa ‘na sega! Trattasi forse di un Gene Gnocchi nel preludio di BluMun (ma guarda te il caso… blue e moon, gli ultimi tuoi 2 temi trattati) del grande Veccio Vekkioni? 
    Disperate per me è troppo conseguenziale, se nn hai visto la puntata precedente hai un tassello di storia in meno quindi nn è affatto televisivo, ma vederlo tutto in una volta potrebbe essere la kiave. Anke se tutti quei misteri ingarbugliati in un crescendo di complotti mi ricorda una serie ke prima ho amato poi m’ha rotto: X-Files. Una serie simile poteva essere Twin Peaks, ma li ci son ben altre atmosfere.
    P.S.: Rebus x Lozissou… avrò scritto conseguenziale o consequenziale lì sopra?

  16. GB giugno 18, 2006 a 1:25 pm #

    Ma voi che siete fumettofili e tutto sapete, avete qualche anticipazione o voce di corridoio sui disegni animati che ricaveranno da Ratman? Sono curiosissimo. Se sviluppassero una trasposizione fedele all’originale mi aspetterei un Simpson all’italiana, anzi meglio, con battute scorrettissime su qualsiasi tara umana esistente. Ma ho il terrore che la censura del belpaese ne faccia un edulcoratissimo cartone per bambini, una sineddoche di scontatezza. Come avvenne per Lupo Alberto che, già moscio di per sè, fu traslato in un cartoon privo di quell’unico elemento di vitalità che aveva il fumetto, ovvero di quegli sporadici ammiccamenti a sfondo sessuale. Che sarebbe come fare un cartone sulle sturtruppen privo di amputamenti e riferimenti alla morte. Speriamo bene e che Geova conservi il coraggio di Leo Ortolani. Se sapete tenetemi aggiornato, grassie.

  17. lozissou giugno 18, 2006 a 1:37 pm #

    Beh, di DH ho visto solo il pilota per ora ma m’ha preso fatalmente. Il fatto è che m’aspettavo una sorta di soap intelligente, non mi sarei mai aspettato un Twin Peaks edulcorato ma sempre fitto di misteri e complotti. Non ne sapevo nulla e m’ha preso. Poi si vedrà. Però semmai è super-televisivo, no? Fatto apposta per non farti perdere un benché minimo appuntamento insomma! Toga la conseCuenzialità (da consecutio, beninteso).

  18. frank giugno 18, 2006 a 2:17 pm #

    GB, io ti manderei qua e qua.Le poche notizie che ho sono buona parte via Acid e sono di buon auspicio. Pare che nella preparazione del cartoon, non si muova foglia che il buon Ortolani non voglia. Perciò, sono ottimista.Una delle cose che più mi piacciono di leggere Rat-Man (e posso immaginare che sia una sua peculiarità) è il senso del tempo che le vignette riescono a scandire. Un tempo comico simile finora l’ho trovato solo nei Simpson, e quindi doppia lode a chi è riuscito a trasporlo su carta. Che poi anche il tempo comico potrebbe essere una di quelle cose che ognuno c’ha il suo, e quello dell’Ortolani è diverso dal mio, e quindi nel cartoon chissà che effetto farà. Dio benedica il mezzo “povero” (che sarebbe il fumetto) che lascia spazio ad una lettura attiva e personalizzata.

  19. acidshampoo giugno 18, 2006 a 2:33 pm #

    C’hai preso Makegatsu. Ma t’assicuro che è perfetta per descrivere l’uomo-Illesti. Anzi, secondo me Gnocchi ha descritto lui e non Vecchioni. Anzi, per me Illesti è Vecchioni.Aspetta che controllo…Confermato: è Vecchioni.

  20. Makegatsu Robot giugno 18, 2006 a 2:43 pm #

    A proposito di Lesto Vecchioni, quest’ultimo ha raccontato a modo suo alcune fiabe tradizionali in un libricino dal nome Diario di un gatto con gli stivali (Einaudi). Potrebbe essere un regalo ideale x il Marinaio o anke x lozissou…

  21. acidshampoo giugno 18, 2006 a 2:43 pm #

    > A proposito di avìi, N/T mica rappresenterà la nuova attesa alla KB 2? Io non leggo niente, voglio solo la sorpresa.No, un’attesa del genere capita una volta nella vita. Anzi due, contando quella per il secondo album dei Baustelle.Però qua c’è una piacevole attesa, rilassata e fiduciosa.
    > Intanto Desperate Housewives si conferma spettacolare!Assolutamente. Una serie a dir poco stupenda, che sa miscelare commedia, dramma, sentimento e thrilling come da poche altre parti ho visto fare. Forse nei Coen, e infatti la scrittura li richiama moltissimo. E conta che la seconda stagione è ancora migliore della prima. Quella mentecatta della Frank me l’aveva spacciata per Sex & The City dieci anni dopo, prendendo lucciole per lanterne e capendo un cazzo. M’aveva pure detto che non mi sarebbe piaciuta e in cambio m’aveva consigliato Un Medico Fra Gli Orsi. Cioè, a me mi consigli Un Medico Fra Gli Orsi? Ma devi morire, devi.

  22. acidshampoo giugno 18, 2006 a 2:53 pm #

    > Beh, di DH ho visto solo il pilota per ora ma m’ha preso fatalmente. Il fatto è che m’aspettavo una sorta di soap intelligente, non mi sarei mai aspettato un Twin Peaks edulcorato ma sempre fitto di misteri e complotti. Che poi, al limite, la parte misteriosa per me è la meno interessante. In un’altra serie, tutte le vicende personali dei personaggi le vedrei tempo perso rispetto all’evoluzione della mistery, qui arrivo a dirti che è meglio quando non c’è e i personaggi volano liberi, perchè veder “vivere” QUESTI personaggi è davvero interessantissimo. E’ in tal senso che ho trovato la seconda serie molto migliore della prima, perchè la componente mysteriosa è più discreta e la serie acquisisce ulteriore personalità e acquisisce una piena maturità.
    > Non ne sapevo nulla e m’ha preso. Poi si vedrà. Però semmai è super-televisivo, no? Fatto apposta per non farti perdere un benché minimo appuntamento insomma! Toga la conseCuenzialità (da consecutio, beninteso).In quanto a continuity sì, e meno male! Non c’è cosa più bella che essere lasciati col fiato sospeso e vedere sempre le proprie attese premiate nella puntata dopo. Di solito invece vige la regola del “due passi avanti e uno indietro”, che io non sopporto.Come impianto scenico invece è una delle serie più cinematografiche in assoluto. Nip/Tuck è fatto più di montaggio che di regia. Qua la regia è co-protagonista.

  23. acidshampoo giugno 18, 2006 a 3:00 pm #

    > A proposito di Lesto Vecchioni, quest’ultimo ha raccontato a modo suo alcune fiabe tradizionali in un libricino dal nome Diario di un gatto con gli stivali (Einaudi). Potrebbe essere un regalo ideale x il Marinaio o anke x lozissou…A proposito. A casa di Gaioma Cronico mi è capitato di leggere parte del libro di Tim Burton, “Morte Malinconica Del Bambino Ostrica Ed Altre Storie”. Penso che difficilmente ho visto/letto qualcosa di così orripilante. Roba da sentirsi imbarazzati per chi l’ha scritto. Veramente. Pare scritto da un povero handicappato che si crede un genio. Ti fa venir voglia di passare dalla parte dei cattivi e pigliare ad anfibiate tutti i “diversi” della terra.

  24. acidshampoo giugno 18, 2006 a 3:02 pm #

    Riporto dal sito di Arezzo Wave:—————–
    Proiezioni: RAT-MAN, presentazione della serie animatacon Leo Ortolani e lo staff Stranemani| Comics Wave | 16-07-2006, ore 11.00 | ItaliaIl più recente e significativo evento fumettistico nel panorama italiano sbarca ad Arezzo Wave in pompa magna: “Rat-Man” sarà presentato in anteprima nella sua nuova veste animata, prodotta dallo studio Campedelli e lo studio StraneMani per Rai 2. La proiezione comprenderà alcuni episodi mai visti prima d’ora, alla presenza degli animatori, degli sceneggiatori e dell’autore in persona: Leo Ortolani!

  25. lozissou giugno 18, 2006 a 3:27 pm #

    >Potrebbe essere un regalo ideale x il Marinaio o anke x lozissou…
    Non ve c’azzardate! Ce l’ho già e ho già ballato il ballo del quantapatito. Di Vecchioni m’era garbato l’altro libro (non ricordo il titolo), ma per niente questo. Ripeto: non ci provate a spacciarmelo!
    La morte malinconica…: se devi dirne così, lascialo perdere una volta per tutte Burton! E’ stupendo. Ma te lo potevi immaginare da me, giusto?
    Sul 16 luglio posso bestemmiare?! Roba che viene Ortolani (che ormai conosco) ad Arezzo e roba che lo stesso cazzo di giorno si sposa per la prima volta il micu gino. Cazzoooooooooo! cazzo! cazzo!

  26. acidshampoo giugno 18, 2006 a 3:47 pm #

    > Eh già. Il dialogo tra la luna e la notte è un’immagine molto classicheggiante. Solo che Luna e Notte nel meraviglioso mondo goriano si imbattono con l’osteoporosi e l’Ostenin 5000 (in compresse), i funghi lunari ricchi di ferro e il mitico ritornante enzima Giacomazzi, l’enzima che può tutto! E quando si vuole sovrapporre il surreale al surreale ecco arrivare il Gori trionfante su un carro di fuoco che oscura il sole, trainato da cavalli rossi e dall’enzima Giacomazzi, con in una mano saette, nell’altra mano un billy all’arancia, nell’altra una bottiglia di amaro valtellina, nell’altra la ricetta per curare un Brodolini allo stadio terminale, nell’altra nulla, nell’altra uno stiletto con infilzato uno scoiattolo. Poichè il suo corpo è stato probabilmente modificato dal morbo di Berlitz, o forse da quello di Endemol, ma per nostra fortuna la sua mente è lucida, e pure la testa. Cioè… sono commosso. Roba che non ho parole in dotazione. E chi se l’aspettava?! Io gongolo, sappilo. “Tutto questo?! Per me?!?!” mi verrebbe da dire pure con un filo di frociaggine. Qua è un tourbillon di citazioni che io già me sento responsabile per averti occupato dei neuroni per ‘ste cose di dubbio valore, GB. Ma non c’è cosa più inaspettata e bella di quando GB piglia sul serio un mio Brodolini e ne parla come non se ne dovrebbe parlare: come se lui fosse una persona seria e io fossi una persona seria. GB, ti ringrazio troppo della dedica. Ma già te l’ho detto come mi garba il modo tutto tuo in cui te sai dare valore al tempo perso, ai ghiribizzi di ognuno, all’inutile. Pare una cazzata, ma fa veramente la differenza. Grazie GB.

  27. GB giugno 18, 2006 a 4:10 pm #

    Frank e Acid: grazie delle dritte. Che io non non sono uno strapatito di fumetti o serie o cartoons, nè frequento siti di informazioni a riguardo, ma al ratto ci tengo, ci tengo eccome. Ripeto: speriamo! Speriamo rimanga un prodotto per adulti con il senso dell’humor che largheggia dal non sense al politicamente cattivo andante.
    Acid: o che ti commuovi, che t’ho dato anche del tricoleso.

  28. acidshampoo giugno 18, 2006 a 4:53 pm #

    > Acid: o che ti commuovi, che t’ho dato anche del tricoleso.T’assicuro che non è così. Sembra, ma non è così. Fidati.E alle brutte, ripeto, scatta il trapianto di moquette.

  29. frank giugno 18, 2006 a 5:56 pm #

    >Roba che viene Ortolani (che ormai conosco) ad Arezzo e roba che lo
    stesso cazzo di giorno si sposa per la prima volta il micu gino.Io non avrei dubbi. Ore 11: Ratman in anteprima globale totale. Ore 13: pranzo di nozze. Ché così ti eviti pure la cerimonia. Non hai bisogno di addurre giustificazioni. Semplicemente non andrai e nel trambusto non ci faranno caso.Io invece devo andare a vedere un concerto di merda a Milano, quella sera. Spero che la carovana non parta prima di pranzo o mi sparo. Ma chissà, magari l’annullano per la seconda volta.

  30. frank giugno 18, 2006 a 7:24 pm #

    Messaggio in codice per GB:Ho assaggiato uno dei tè che mi hai regalato ed è spettacolare. Packaging ottimale, sapore buonissimo, e in più è tè verde, ottimo per chi è più sui ‘enta che sui ‘enti. Grazie.Aumm’ aumm’, chi ha orecchie intenda.

  31. GB giugno 18, 2006 a 11:28 pm #

    Ottimo, Frank, ottimo. Son contentone che ti piaccia!

  32. Daiana giugno 18, 2006 a 11:30 pm #

    Fossi in te starei abbastanza tranquilla
    Mah …Io non mi fiderei per nulla ….. mai fidarsi di chi si pone nell’ombra…. le acque chete rovinano i ponti ricordatelo! …. secondo me potrebbe essere proprio questo werner qui  che trama contro di te e cerca di confonderti …. perchè come ti stagli tu luna, vuoi mettere!! Potrebbe cercare di far zizzania fra voi perchè l’una senza l’altra non è mica la stessa cosa!! Egoista, narcisista, opportunista, farmacista….. come tutti i geni incompresi è solo e avido …. io mi preoccuperei parecchio fossi in te Luna, la Notte invece può stare abbastanza tranquilla…. 

  33. acidshampoo giugno 19, 2006 a 6:56 am #

    > Bel post che mi rammenta i fantauniversi di Calviniana memoria (Le cosmicomiche; Ti con zero…)Ma infatti… boh, non so… non mi convince troppo attribuire questo monologo ad un personaggio. Ne ho scritti altri e mi dà l’idea che vengano meglio intesi come dici te, appunto come una sorta di Fantauniversi, di Lato Oscuro Delle Cose…Ma non so trovare un titolo adatto. Accetto consigli e idee.

  34. frank giugno 19, 2006 a 7:12 am #

    La mia già scarsa fantasia è ridotta a zero in quest’occasione. Aspetto il secondo capitolo della saga per trovare un titolo. “Fantaviaggi”? “Totoviaggi”? “Fantatotò”? “Barbatotò”? Io ci ho provato.

  35. acidshampoo giugno 19, 2006 a 7:15 am #

    > GB, io ti manderei qua e qua.Le poche notizie che ho sono buona parte via Acid e sono di buon auspicio. Pare che nella preparazione del cartoon, non si muova foglia che il buon Ortolani non voglia. Perciò, sono ottimista.Frank, non te ne sai avista, ma questo tuo commento era il numero 10.000.Il premio è, a scelta, l’uovo oggi o il portauovo domani.

  36. acidshampoo giugno 19, 2006 a 7:20 am #

    > La morte malinconica…: se devi dirne così, lascialo perdere una volta per tutte Burton! E’ stupendo. Ma te lo potevi immaginare da me, giusto?Ma dimmi dov’è che lo trovi stupendo?! Scrive delle cose che sono da latte alle ginocchia. Veramente sembra uno di quelli che pensa di cacare l’arte. Oltretutto non me l’aspettavo da lui visto che, al di là del fatto che non si regge, sa comunicare e narrare come pochi. Ma lì veramente sembra che si limiti a “firmare” le pagine. Peggio di Milazzo ultima maniera o di caramelleamare fra qualche anno (mese).

  37. frank giugno 19, 2006 a 7:21 am #

    Portauovo.(diecimila?! mei cojoni! ma soprattutto: te che ci fai alzato a quest’ora? Io c’ho un treno da prendere. E oggi è il giorno fatidico tanto rimandato in cui mi rispondono sulla casa che ho scelto. E c’ho un test HACCP. Invece che un portauovo, posso avere un portaculo?)

  38. acidshampoo giugno 19, 2006 a 7:24 am #

    Makegatsu, bella l’immagine che hai postato. La Luna inoculata da un ordigno Giacomazzi. Quasi quasi la metto a posto di Marty Feldman, che come ho detto secondo me ci dice poco. Però te chiedo un titolo, un consiglio, un’idea. Te ce l’hai sempre in esubero quindi dimme un po’! Tra l’altro questa immagine mi risveglia i ricordi del video di Made In Heaven dei Queen. Credo fossero immagini mutuate da qualche film, tipo di Fritz Lang. O no? Comunque pareva ieri, porcaputtana.Sigh’n’sob.

  39. acidshampoo giugno 19, 2006 a 7:29 am #

    > (diecimila?! mei cojoni! ma soprattutto: te che ci fai alzato a quest’ora? Io c’ho un treno da prendere. E oggi è il giorno fatidico tanto rimandato in cui mi rispondono sulla casa che ho scelto. E c’ho un test HACCP. Invece che un portauovo, posso avere un portaculo?)Che ci faccio? Ne avrò ancora per un po’ di ore.Quest’anno la regola dice che a dormire ci riesco con buona continuità (per ora), ma ad orari tutti sballati. Come disse il sitarista Ravi Shankar: “Hoscam biolgiorno pela notte”.E mo mi guardo la puntata 4.16 di Oz. Ryan O’Reilly vuole far saltare in aria ‘gni cosa.

  40. Pinxor giugno 19, 2006 a 9:34 am #

    Credo fossero immagini mutuate da qualche film, tipo di Fritz Lang. O no?Sono citazioni dal film di George Melies “Viaggio sulla luna” dei primi del ‘900, film muto con i primi rudimentali e gustosi effetti speciali (più che un film sarebbe un corto per gli odierni standard).C’era anche un video degli Smashing Pumpkins che lo citava, mi pare che la canzone fosse “Tonite”

  41. GB giugno 19, 2006 a 10:18 am #

    L’immagine postata da makegatsu è un classico americano. Famosa per i doppi sensi a sfondo sessuale (fate bene caso al razzo, all’occhio colpito, ai lagrimoni, agli stivali dei soldati…). Roba che da noi non l’avrebbe cacata nisciuno, ma si sa, sti puritani son gran lavoratori però per ste cose, du palle…

  42. acidshampoo giugno 19, 2006 a 10:22 am #

    Ecco una sbobinatura di un dialogo fra Homer Simpson e Lisa Simpson. Un perfetto esempio di come deve essere una gag: chiara, precisa, sintetica.E’ semplicissima, ma la riporto qui perchè sono troppo curioso di sapere se lozissou la capisce (e in tal caso la spiegasse) o se il filtro-Peanuts non gliela fa trappiare.Homer: Ah, neanche un orso in vista: la pattuglia orsi sta funzionando alla meraviglia Lisa: Questo è un ragionamento capzioso, papà Homer: Grazie tesoro Lisa: Secondo la tua logica, questo sasso potrebbe tenere lontano le tigri Homer: Oh, e come funziona? Lisa: Non funziona. Homer: Ah! Lisa: E’ solo uno stupido sasso… Homer: Ah-ha! Lisa: Comunque non vedo nessuna tigre, e tu? Homer: Lisa, voglio comprare il tuo sasso!!!

  43. acidshampoo giugno 19, 2006 a 10:30 am #

    Riporto una bella news da Splattercontainer.————–HOSTEL 2: TORTURE IN ITALIAEli Roth in queste settimane si è barricato dentro casa sua per dedicarsi totalmente allo script di Hostel 2, le cui riprese, se tutto procede come previsto, dovrebbero partire questo Agosto per far uscire il film nel Gennaio del 2007. “Mi sono fatto la barba oggi per la prima volta” ha dichiarato il regista “dopo tre settimane che non uscivo di casa, in quanto sto lavorando sullo script di Hostel 2. Questa volta la storia vedrà come protagoniste tre ragazze che stanno studiando in Italia durante il periodo estivo”. La nostra amata terra sarà quindi destinata a divenire terreno fertile per i nuovi orrori di Roth? Sembra proprio di si. Ma il diabolico ostello non si trovava in Slovacchia? Certo, ma il luogo che abbiamo visto nel primo capitolo altro non era che uno dei tanti anelli di una lunga catena. “Fa tutto parte di un’organizzazione” continua Eli Roth “un’organizzazione presente in tutto il territorio con diversi ‘scout’ al suo servizio. Scopriremo molto di più sul suo funzionamento in Hostel 2, potrai realmente vedere in che modo vengono catturate le persone e come vengono uccise. Ci sarà una grande quantità di sangue e torture”. Tra i personaggi che rivedremo nel sequel, ci sarà sicuramente Jay Hernandez nei panni di Paxton, un uomo ormai completamente sconvolto dagli eventi trascorsi. Sarà lui ad incontrare le tre ragazze in Italia. Il film dovrebbe iniziare esattamente dal momento esatto in cui Hostel terminava.

  44. lozissou giugno 19, 2006 a 11:32 am #

    Penso sia trappiata, ma ridere non m’ha fatto. Sarà che manca l’immagine però. Ma un che alla Peanuts ce l’ha però o bestemmio?
    Hostel 2: cioè lo gira proprio in Italia o la ricostruisce in studio? Sennò qui s’ha da proporsi!

  45. BRACCO giugno 19, 2006 a 11:59 am #

    La Frank ringraziava non mi ricordo dove ma rispondo qui. Prego, gli auguri li faccio a tutti, tranne al mi’ fratello, come sai bene.Ma i pasticcini e le bibite sottomarca te l’hai portate? E l’aranciata Guizza? Qui s’ha da rimediare. Per me va bene la panna cotta ai frutti di bosco..gnam. Segna segna..

  46. Oleandro giugno 19, 2006 a 1:19 pm #

    Gnam, gnam, gnam? La panna cotta è troppo boda, troppo boda, troppo boda. Da quanto è boda me viene da bodibare. Chiu’  (Acidâ)

  47. lozissou giugno 19, 2006 a 1:49 pm #

    Ennò, qui te sbagli: la panna cotta me resta stoppaccicosa! Bluh..

  48. Nicola giugno 19, 2006 a 2:12 pm #

    Oh Oleandro che fai metti anche il trade-mark?

  49. Bracco giugno 19, 2006 a 2:17 pm #

    Oleandro…ma..non mi hai risposto alla domanda cruciale? Te eri il carabiniere che sa scrivere o quello che sa leggere?Comunque la panna cotta è la cosa migliore di tutte, se è fatta al verso. Sapevo di un tipo che faceva il tiramisù con le lingue di gatto invece che con i pavesini. Lo farà ancora?

  50. Dillydoll giugno 19, 2006 a 2:40 pm #

    Io lo faccio coi savoiardi (ricetta tirolese): s’affonda + il dente e a me piace di +.

  51. lozissou giugno 19, 2006 a 2:41 pm #

    Incredibile!Scopro solo ora che John Carpenter soffre di una sorta di Sindrome di Matusalemme. E’ per quello che sembra un vecchio di cent’anni ormai. Pazzesco!

  52. Bracco giugno 19, 2006 a 3:08 pm #

    Mah, Dillydoll..i savoiardi non mi piacciono. Qualcuno, d’estate, al posto dei biscotti ci mette i pezzi di frutta: fragole, kiwi, banane, melone..E’ buono anche così. L’importante, per me, è la crema del mascarpone.Per chi non ama le scagliette di cioccolato sopra: maremma cosa ve perdete…

  53. Bracco giugno 19, 2006 a 3:38 pm #

    O Frank! Anch’io ho fatto il giochino del “cerca il nome su Google”. C’è una tua omonima che si è laureata in architettura a Torino. La sua tesi è stata pure premiata. Mica sarai te??Oibò! A Torino?

  54. Makegatsu Robot giugno 19, 2006 a 4:53 pm #

    Quell’immagine, caro Acid, è solo un taroccamento americano del famoso fotogramma tratto da Le Voyage Dans La Lune (1902), ke ha già citato Pinxor. Quella vera sarebbe questa ma a me nn piaceva, troppo inquietante:
    Un personaggio per questi mirabolanti voli pindalici in realtà ce lo vedevo bene: il Barone di Munchausen, ke se lo faceva proprio volentieri un bel viaggetto sulla luna. Ma capisco ke potrebbe ricordarti troppo Big Fish del tuo “amico” Tim Burton.
    Con rikiami al cinema mi vengono in mente giochi di parole come Cronache di Lagnia, Torroni dallo spazio profondo, Leggende da un Saggio Bevitore, ecc. Ma lasciamo stare, meglio usando il passato letterario italiano come suggeriva il Marinaio, ke ne so… magari un Morsi di Seppia. Eh eh eh. Altrimenti in puro Makegatsu style con la fascinosa K teutonica  intitolarle semplicemente LiriKe o Konati. Ma più di tutto a me personalmente piacerebbero termini medici, come Sindrome da deficit di attenzione, Memorie di un dislessico, 1000 milligrammi di Torazina, ecc ke lascino pensare ke in fondo si trattino di insani trip mentali.

  55. Makegatsu Robot giugno 19, 2006 a 5:07 pm #

    >C’era anche un video degli Smashing Pumpkins che lo citava, mi pare che la canzone fosse “Tonite”<
    Il video nn lo ricordo, ma il booklet interno del CD di Mellon Collie and Infinite Sadness conteneva illustrazioni niente male sugli astri, la Luna e il Sole. Poi non era Tonight Tonigt la song?
     

  56. acidshampoo giugno 19, 2006 a 5:23 pm #

    > Penso sia trappiata, ma ridere non m’ha fatto. Sarà che manca l’immagine però. Ma un che alla Peanuts ce l’ha però o bestemmio?SEI INCREDIBILE. I-N-C-R-E-D-I-B-I-L-E.> Hostel 2: cioè lo gira proprio in Italia o la ricostruisce in studio? Sennò qui s’ha da proporsi!Ricostruita in studio?! Hai un “senso delle cose” che mi lascia ogni volta a bocca aperta.SEI INCREDIBILE. I-N-C-R-E-D-I-B-I-L-E.

  57. acidshampoo giugno 19, 2006 a 5:32 pm #

    > Gnam, gnam, gnam? La panna cotta è troppo boda, troppo boda, troppo boda. Da quanto è boda me viene da bodibare. Chiu’  (Acidâ)
    E se panna acida confezionata deve essere, sia quella Granarolo, indubbiamente la migliore. Ma pure i budini alla vaniglia e al cioccolato.

  58. acidshampoo giugno 19, 2006 a 5:40 pm #

    Visto che qua ci sono estimatori di Rob Zombie, riporto un’intervista sul suo prossimo progetto.——————(da Splattercontainer.com)
    Prima intervista concessa da Rob Zombie in relazione al suo coinvolgimento nella regia del prossimo Halloween. Il Sito Ufficiale della serie, Halloweenmovies.com, ha infatti pubblicato un interessante botta e risposta fra l’artista ed una serie di domande selezionate che i fans della serie hanno spedito al Portale. Il buon Zombie, forse anche perchè il progetto è praticamente “appena nato”, non si è sbottonato più di tanto, ma ha lasciato comunque intendere che avrà in serbo alcune sorprese per tutti gli estimatori del mitico Michael Myers. Vi abbiamo tradotto l’intervista, che vi pubblichiamo qui di seguito.
    Perchè senti di essere la persona in grado di occuparti di questo progetto?
    Perchè ho un’idea che penso possa funzionare, altrimenti non mi sarei avvicinato al progetto.
    Puoi cortesemente chiarire quando dici che non stai realizzando un sequel e che il tuo Halloween sarà una reinterpretazione di questa serie? Non è solo un altro termine per intendere un remake?
    Beh, una specie. Io sto sostanzialmente realizzando un prequel ed un semi-remake del primo film, tutto in un unico lungometraggio. In questo modo in teoria ci sarà più materiale originale rispetto ad un remake. Questo è perchè non mi piace la parola “remake”.
    Qual’è il titolo del prossimo film, hai già finito di scrivere la sceneggiatura? Cosa puoi rivelarci sulla trama di questo nuovo film?
    Il titolo sarà Halloween, non ho finito la sceneggiatura e non posso dire molto altro.
    Per il prossimo film, stai forse progettando di entrare nell’infanzia di Michael e scoprire come e perchè lui sia diventato il serial killer che tutti conosciamo? Sarà almeno ambientato nel 1978?
    Si, ritengo che questo aspetto della storia sia molto importante per riportare a nuova vita il personaggio di Michael Myers. La pellicola inizia nel 1978.
    Halloween è il film horror più influente che sia stato mai realizzato e non sono felice di vederne realizzato un remake. Tutti i remake usciti al cinema – da Non aprite quella Porta a Omen: Il Presagio – sono pessimi. Perchè toccare un classico come Halloween? Perchè vorresti rischiare questo?
    Come detto nella prima domanda, non mi sarei mai avvicinato a questo progetto se non avessi avuto l’approccio giusto. Inoltre non sto toccando un singolo fotogramma del classico di Carpenter. Quel film rimarrà esattamente come è sempre stato.
    Le maschere nei precedenti 4 film di Halloween erano tutte diverse ed alcune di esse non erano spaventose. Ridisegnerai la maschera o introdurrai il modello “Capitano Kirk” usata nel film originale (per il primo capitolo venne rielaborata una maschera di Halloween che riproduceva i tratti dell’attore William Shatner n.d.r.)?
    Voglio utilizzare la maschera classica.
    Stai pensando di servirti di qualche personaggio dei primi 8 film (come Laurie Strode e il Dottor Loomis) o intendi realizzare qualcosa di assolutamente nuovo?
    Entrambe le cose, ma non posso ancora dire di più.
    Essendo tu un musicista, ti occuperai dell’intera colonna sonora del film oppure collaborerai con qualcun altro? Inserirai nella colonna sonora qualcuno dei brani classici di John Carpenter?
    Non ho in programma di occuparmi della colonna sonora per questo film ma solo della sua supervisione. Ho già realizzato alcuni lavori con il compositore ed entrambi sentiamo che la colonna sonora originale di Carpenter sia un classico e che giocherà un ruolo molto importante.
    I tuoi film sono noti per la presenza di gore, ma le pellicole di Halloween erano più basate sulla suspence. Nella tua versione di Halloween dove intendi focalizzare l’attenzione: gore o suspence?
    Intendo concentrarmi sul personaggio, sul carattere e sul terrore.
    Cosa pensa John Carpenter in relazione al tuo coinvolgimento sul nuovo Halloween?
    Ho parlato con John e si è dimostrato molto incoraggiante. Sostanzialmente ha detto:”Ottimo Rob, provaci e fallo come meglio credi”. Cosa potrei volere di più?

  59. lozissou giugno 19, 2006 a 6:08 pm #

    Oh, ma scherzavo prima di tutto, e poi non è cmq così fuori dalle orbite. Che so, una Los Angeles anni 40, Brian De Palma l’ha rifatta a Praga tutta tutta.

  60. lozissou giugno 19, 2006 a 6:13 pm #

    >”Ottimo Rob, provaci e fallo come meglio credi”.
    Sì, confermo, mi ha detto proprio questo. Per la precisione, ieri notte alle 5.36 AM; telefonava da San Diego e, rincoglionito com’è dalla sindromaccia di Matusalem, ha telefonato a me invece che al mio omonimo Zombie. Al che, infastidito, gli ho fatto: “oh John, è presto, me chiami domattina ora italiana cacchio! ma poi che vòi te da me?”. Ancora non ha richiamato, mi devo preoccupare?

  61. acidshampoo giugno 19, 2006 a 6:17 pm #

    > Oh, ma scherzavo prima di tutto, e poi non è cmq così fuori dalle orbite. Che so, una Los Angeles anni 40, Brian De Palma l’ha rifatta a Praga tutta tutta. Ma te ci credi ancora a Babbo Natale? Ma veramente sei così?!Ma perchè a ogni questione c’hai la tua rispostina preconfezionata che però, nella pratica, non c’entra mai un cazzo. E’ così difficile immaginare che Hostel 2 sarà un film a basso costo come il primo o come la quasi totalità dei film dell’orrore? E per quale motivo dovrebbero ricostrire le location in studio?! Che è?! Cleopatra?!?!E poi nel messaggio di prima parli di ricostruire il studio, ora fai l’esempio e citi uno che ha ricostruito un posto in un altro, ma non in studio. Ma riesci a mantenere il fuoco sulle cose per più di mezzo secondo?!Ma tanto basta aprire bocca, no Donati?

  62. acidshampoo giugno 19, 2006 a 6:23 pm #

    > Sì, confermo, mi ha detto proprio questo. Per la precisione, ieri notte alle 5.36 AM; telefonava da San Diego e, rincoglionito com’è dalla sindromaccia di Matusalem, ha telefonato a me invece che al mio omonimo Zombie. Al che, infastidito, gli ho fatto: “oh John, è presto, me chiami domattina ora italiana cacchio! ma poi che vòi te da me?”. Ancora non ha richiamato, mi devo preoccupare? Non l’ho capita ma mi ha fatto ridere.E soprattutto mi ha fatto capire una cosa: te hai veramente molto da insegnare a Matt Groening.

  63. lozissou giugno 19, 2006 a 7:26 pm #

    >te hai veramente molto da insegnare a Matt Groening.
    Ah però, grazie. Questa non me l’aspettavo, ma in effetti sì, è così, per quel coglione di Matt dico.
    Aaaaaaaaaah, ho riaperto bocca. Stavolta per più di cinque secondi.

  64. ILLESTI giugno 19, 2006 a 9:46 pm #

    Ma quante cose vi piacerà dire su di me?
    M’avete sempre ‘n bocca!
    Ah beh, meglio che in… ci siamo capiti…
    Comunque, io non mi vedrete mai che parlassi di cinema, ma. Qualche volta avevo pensato, però non credo. Eh sì. Purtroppo dice che un se pò, dice che dovrei essere un po’ più, ma, oddio, che c’entra, anche, per dire, un po’ meno, HO DETTO PER DIRE!!!! Possibile che non capisca!!!!! Quando? Ma come CHI? Domani tutto questo potemmo dire che si capirebbe meglio, sì, con l’ombra del dubbio.
    In sostanza (e voglio essere ripetitivo e monotono, ebbene oh yeah!!!):
    >”…ma al ratto ci tengo, ci tengo eccome.”
    Io alla topa. E’ = no ?
    >”GB, io ti manderei qua e qua.”
    …………..lasciamo perdere, va……… 😉
    >Gnam, gnam, gnam? La panna cotta è troppo boda, troppo boda, troppo boda. Da quanto è boda me viene da bodibare.
    Gnam, gnam, gnam? La topa è troppo boda, troppo boda, troppo boda. Da quanto è boda me viene da sbobbabe.
    (!!!!!!)
    >Oh Oleandro che fai metti anche il trade-mark?
    ® : Registered
    © : Copyright
    ™ : Trade Mark
    >E se panna acida confezionata deve essere, sia quella Granarolo, indubbiamente la migliore. Ma pure i budini alla vaniglia e al cioccolato.
    Mmmh, anche le tope a volte sono acide…  @_@’
    >Ma te ci credi ancora a Babbo Natale?
    No! Alla topa sì!
    ——————
    The End

  65. acidshampoo giugno 20, 2006 a 2:06 am #

    Vi segnalo un horror di prossima uscita molto ispirevole, specie per la trama alla Haneke. Peccato solo che sia girato in digitale.SPORTKILL(da Splattercontainer.com)

    Sareste disposti ad uccidere pur di sopravvivere? E’ una domanda alla quale dovrà rispondere molto in fretta la nostra povera Rachel, una giovane donna che verrà rapita da un gruppo di folli e costretta a partecipare ad un terribile gioco, nel quale dovrà vestire letteralmente i panni di un assassino pronto ad infliggere ogni tipo di tortura sulle sue vittime. Uccidere o essere uccisa, queste saranno le scelte che i suoi aguzzini, membri di un esclusivo Club di sadici, le metteranno di fronte. Sull’onda del successo di Hostel, Craig McMahon scrive e dirige Sportkill, un horror ultraviolento prodotto dall’indipendente Post Reel Pictures. Il brevissimo Trailer presente sul Sito Ufficiale (cliccate per QUI visitarlo) promette un bagno di sangue niente male. Ancora nessuna informazione su una sua distribuzione, che immaginiamo sarà esclusivamente per il Mercato Home Video. A voi quindi la scheda del film e…occhio a non lasciarci le coronarie andando sul Sito di Sportkill.

  66. frank giugno 20, 2006 a 8:02 am #

    >Ecco una sbobinatura di un dialogo fra Homer Simpson e Lisa Simpson.>Penso sia trappiata, ma ridere non m’ha fatto.LOZISSOU!FUORI DI QUI!SUBITO!

  67. frank giugno 20, 2006 a 8:08 am #

    >C’è una tua omonima che si è laureata in architettura a Torino.
    Guarda, ‘laureata’, ‘architettura’ e ‘Torino’ sono le tre parole
    rivelatrici che io non c’entro niente. Niente, né mai c’entrerò.
    Continuando sull’onda, io ho un’omonima che studia architettura o
    ingegneria civile a Palermo, e che quando io ero alla fine
    dell’erasmus, lei stava per cominciarlo. Stessa facoltà, stesso corso,
    stesso anno, stesso nome. La segretaria stava già andando in panne.

  68. GB giugno 20, 2006 a 8:56 am #

    ILLESTI ritiro tutto ciò di buono che ho detto (se l’ho detto) su di te….brrrrr…

  69. frank giugno 20, 2006 a 9:18 am #

    Pavone innamorato di pompa
    benzina

    Gb, fa stesso rumore di femmina in amore
    Un’attrazione fatale che dura da tre anni e
    che sta per terminare. E’ la storia di un pavone innamorato follemente di una
    pompa di benzina di Brierly, nell’Inghilterra sudoccidentale. Ebbene, dopo
    anni passati a fare la ruota e, appunto, pavoneggiarsi davanti al distributore
    che fa un rumore simile a quello dei richiami delle femmine in amore, le
    autorità locali, stufi delle sue performance, hanno deciso di
    catturarlo.

    Mister P, questo il nome dello stravante pennuto, tre mesi
    all’anno, nella stagione degli amori, fugge da casa. La mete, nemmeno a dirlo, è
    la stazione di servizio dove il pavone corteggia la pompa di benzina che fa un
    rumore simile a quello delle femmine della specie nella stagione degli amori.
    Almeno questa è la spiegazione che gli esperti hanno dato all’attrazione fatale
    del pavone per quella particolare pompa di benzina.
    Ma un triste destino attende l’innamorato. Infatti le autorità
    locali, stufi delle sue performance, hanno deciso di intervenire e di
    catturarlo. La proprietaria di Mister P, Shirley Horsman, ha raccontato che in
    primavera, appena spuntano le nuove penne sulla splendida coda, il pavone parte
    alla conquista. “Si innamora perdutamente – ha detto Shirley – e, ogni volta che
    qualcuno fa benzina, sembra proprio al settimo cielo”. “Certo, commenta, deve
    essere terribile sentire quel rumore tutto il giorno e non riuscire mai a
    soddisfare il suo desiderio”.
    Uno strano amore quello di Mister P, che molto probabilmente va
    ricercato nei geni della sua famiglia: uno dei suoi fratelli è innamorato di un
    gatto e un altro di un lampione da giardino. Quando si dice che l’amore è
    cieco…

  70. frank giugno 20, 2006 a 9:19 am #

    Voleva essere un off-topic, ma non lo era poi tanto.
    Uno, perché Werner Berlitz gradirebbe la cosa, la fiaba, la storia, quel che è.
    Due perché dal titolo mi par di capire che è GB il responsabile del casino.

  71. caramelleamare giugno 20, 2006 a 9:35 am #

    chi scatena un parapiglia se non piglia la medaglia?

  72. lozissou giugno 20, 2006 a 9:56 am #

    >chi scatena un parapiglia se non piglia la medaglia?
    Questo sì che è un off-topic geniale. Frank, impara!Già vedo la faccia gongolosa di Makegatsu, dinanzi a questo graditissimo ritorno!

  73. frank giugno 20, 2006 a 10:29 am #

    Mica miravo all’off-topic geniale. Semmai all’interessante o al divertente.  Lozissou, taci.

  74. GB giugno 20, 2006 a 11:18 am #

    Frank, non c’entro con questa storia. Io i pavoni me li mangio arrosto con ripieno di trote, castagne e castori. Però ho molta esperienza in amori a senso unico. Oddio! Chi a parlato? Io no.

  75. lozissou giugno 20, 2006 a 11:34 am #

    >Semmai all’interessante o al divertente
    Non lo eri, passeggiatrice custì.

  76. Makegatsu Robot giugno 20, 2006 a 5:47 pm #

    Cakkio vuol dire “trappiata”? E’ la prima volta ke sento questo termine, eppure sabato alla cena del Culcitrone ne ho sentiti parekki bizzarri…
    Lozissou ke fai, inventi i vocaboli ora? E’ vero ke hai Yoda in casa, ma te ne mancano un paio x fare una Treccani.

  77. lozissou giugno 20, 2006 a 6:47 pm #

    Guarda che l’ha usato Acid per primo, io gli sono andato solo a ruota. Però non ci credo che non l’hai MAI sentito, ma che zissouiano, questo è italiano! Trappiata deriva da trappiare (ma va’?): passare, trapassare, di acqua che (si) infiltra. Tipo: “mamma, ho avuto una polluzione notturna, la sborretta terme è trappiata sotto il materasso”. Di qui anche il suo uso metaforico: arrivata, capita, compresa, recepita.
    Come il “got” americano;  Got it?, cioé: (questa notizia/cosa/gag/ecc) t’ha trappiato quella chiorba?
    Makegatsu, a scuola!

  78. frank giugno 20, 2006 a 6:55 pm #

    Lozissou, avevo detto BASTA. Lo so che ci fai, ma guarda che t’ammazzo. Non ho abbastanza ironia per ascoltarti parlare di cose sessuali in questi termini. Ti ammazzo, veroddio.

  79. lozissou giugno 20, 2006 a 6:58 pm #

    Oh, ma polluzione mica è volgare cacchio! E Porretta Terme è una località.

  80. Nicola giugno 21, 2006 a 5:36 pm #

    > Oh, ma polluzione mica è volgare cacchio! E Porretta Terme è una località
    Che faccio mi faccio venire in mente te che vieni con le polluzioni notturne… meglio di no

  81. lozissou giugno 21, 2006 a 6:47 pm #

    >meglio di no
    Iih, ma meglio di no NO, cacchio! Che schifo mi fai! Brrr…

  82. acidshampoo giugno 22, 2006 a 5:35 pm #

    > Questo sì che è un off-topic geniale.Ma che cazzo di ideali c’hai nella vita?!?!

  83. fatuwski giugno 23, 2006 a 5:32 pm #

    Ok, sono rimasto indietro e me ne frego.Questo Post è fantastico.Un gliela fò a leggere tutti i commenti, dico solo 2 cose:se GB apre un Blog sappi che sei fottuto Acid perché chiunque convoglierà lì, la seconda è che mi piacerebbe avere Makegatsu come amico, la terza è che stò sul cazzo al Marinaio e non l’ho mica capito il perché.. sarà il cane…Viva Lozissoù e viva lo Sgargabonzi… un tempo mi facevi un pò d’invidia, adesso invece ti apprezo come una cosa buona… ma il Cincinelli dove cazzo è ?Ma soprattutto che cazzo sta facendo ?Ha trovato lavoro e sta facendo impazzire lo scriteriato assunsore ?

  84. il marinaio giugno 23, 2006 a 8:53 pm #

    la terza è che stò sul cazzo al Marinaio e non l’ho mica capito il perché.. sarà il cane…
    macché, macché,… se ti ho dato questa impressione mi dispiace, non ho
    niente contro di te, anche perché proprio non ti conosco.  il
    cane? ti riferisci a quel commento mio, quella storia del gorilla? ti
    assicuro che se non ci leggi niente altro di quello che c’è scritto non
    ti sbagli.  non ti preoccupare, io se devo dire qualcosa a
    qualcuno il 99% delle volte lo dico direttamente.. anzi se ci si trova
    veramente al “la fonte” fumiamoci questa sigaretta insieme

  85. acidshampoo giugno 23, 2006 a 9:33 pm #

    Grazie Fatuwski, mi fa piacere che questo post ti sia garbato e te mi dici sempre cose troppo abbelle. Comunque a me è garbato da matti scriverlo, tant’è che ho preso il vire e ne ho belche scritti altri, sempre sullo stesso genere epico/metafisico/catastale. Il Cincinelli si è perso, purtroppo, nel tunnel del lavoro. Un turbillon di intonaco, pane, denunce, camper, debiti e crema idratante. Roba che non entro nel dettaglio perchè poi mi state sul cazzo che non ci credete.Comunque l’ultima volta che l’ho visto era di un umore che se una vipera lo mordeva ci rimaneva stecchita lei. Roba che se allo stesso tavolo c’era Lozissou era la volta che non ne usciva vivo.

  86. fatuwski giugno 24, 2006 a 12:10 am #

    Ok, Marinaio.. ti offro qualcosa di più prezioso del tuo desiderio più immondo e incoffesabile… l’amicizia di un pazzo… buttavia… è roba stampabile e riconosciuta in tutte le banche dell’umano condividere, ti difenderà da quelle (cattive donne) che (erroneamente) diranno che hanno un figlio tuo in pancia, e quando sarai a zero su zero io ci sarò e gli altri no… visto quanto conta la bella scrittura ?(Non ringraziare… accetta e dì solo “si”)
    Tutti qui caschiamo Acid…  sei una specie di catalizzatore…

  87. acidshampoo giugno 24, 2006 a 12:46 am #

    > Tutti qui caschiamo Acid…  sei una specie di catalizzatore…Però appunto QUI e non LIVE! Che te mi contesti sempre il gap fra vivermi qui e vivermi di persona, dove sarei un po’ una delusione. Ora bisogna che me ingegno a colmarlo ‘sto gappe, perchè a me il virtuale me rimane stoppaccioso e poi pensare che è meglio che uno me conosca qui come scrivano e non là fuori come crischiano, beh è troppo trissshhhte.

  88. GB giugno 24, 2006 a 12:53 am #

    Fatuwski, ti ringrazio dal profondo delle mie profondità per la stima che reiteratamente mi manifesti. Vorrei che il mio cuore mi consentisse di replicarti con più sentimento, ma stretto com’è tra il fegato ingrossato, l’intestino in subbuglio e reni e pancreas aggressivissimi che cercano di conquistare la kamchatka, è già tanto che mi consenta di non tirare il calzino. Inutile sottolineare che hai maledettamente buon gusto e che mi merito stima sì, ma soprattutto denaro liquido e un paio di casse di Merlot dartagnan del Perìgord. Qui però pigli una cantonata per due ragioni: 1- Il gori ha sequestrato un pezzetto d’anima di tutti quelli che circolano qui. Egli scrive con il cuore e si da senza nulla risparmiare ed è questo che strega la gente che lo bazzica, me compreso. Se lo conosci sai che è così. Egli è l’unica persona che conosco che mette nella sua vita al primo posto il rapporto che ha con le persone che lo frequentano (tutti gli altri lo dicono ma non lo fanno). Nessuno che ne riconosca il valore lo abbandonerebbe per altri lidi. 2- Io non aprirò mai un blog. Ho molte cose da dire, ma poche o punte da dire “al mondo”. E poi mi ci vedi a scrivere col cuore? Non sono mica un finocchiaccio come il Gori.

  89. frank giugno 24, 2006 a 12:50 pm #

    GB, hai scritto cose sacrosante. Un commento imprescindibile. Sottoscrivo, nel caso ce ne sia bisogno.

  90. frank giugno 24, 2006 a 12:51 pm #

    >visto quanto conta la bella scrittura ?
    Non così tanto. Ma beato chi ce l’ha.

  91. frank giugno 24, 2006 a 12:56 pm #

    >Che te mi contesti sempre il gap fra vivermi qui e vivermi di persona, dove sarei un po’ una delusione
    Mammamia! Sono convinta che Fatuwski intende che di persona sei ottimo
    mentre qui sei stratosferico. Altrimenti sarebbe una delle peggiori
    offese possibili! Come a dire [iperbole], guarda sei un cesso ma riesci
    a vestirti benissimo. Oppure, di te mi piace solo il lato mediato dal
    blog, il personaggio letterario, la finzione scenica. Che poi il blog è
    un finto-filtro, essendo una tua proiezione molllto fedele. E poco
    calcolata, se non nell’organizzazione.

  92. acidshampoo giugno 26, 2006 a 8:07 am #

    > Tipo: “mamma, ho avuto una polluzione notturna, la sborretta terme è trappiata sotto il materasso”. > Oh, ma polluzione mica è volgare cacchio! E Porretta Terme è una località.Sei… non ho parole. Mi cavi le parole. Ma non dalla bocca eh. Dale mani me le cavi, Dio vertice! Dale mani!

  93. acidshampoo giugno 26, 2006 a 6:04 pm #

    GB, ti ringrazio commosso per le belle parole.E sappi che sono appena di ritorno dall’edicola, dove mi sono comprato un film “alla GB”. Oddio, in realtà è quello che io penso sia “alla GB”, poi non è mica detto.Il film è “Alfie”, non il remake eh, ma l’originale con Michael Caine. Tra l’altro, vietato ai minori di 18 anni.Te l’hai visto?E’ un film alla GB?Mi aspetto un lapidario “NO”.Comunque c’è la canzone “Alfie” di Bacharach, che è stupenda.

  94. DEATH 13 giugno 29, 2006 a 2:00 am #

    DEVO DIRE KE QUESTO NUOVO ‘POVERO CRISTO NON è NELLE MIE CORDE (COME DIREBBE JOE SATRIANI CON UNA VIOLA IN MANO)..
    NONOSTANTE QUESTO IL GORI SCRIVE DA DIO…(QUINDI DI MERDA?NO, DA DIO NELL ACCEZIONE ACCETTATA DA VOI MERDE)
    APRO UN SOTTO ARGOMENTO PRO GORI MIO….
    MA MARRA + ILLESTI S ANDREBBE D ACCORDO??
    ME PARE SPALLATO IL GIUSTO PER GARBIKKIAMME…..
    ATTENDO NEWS

  95. acidshampoo giugno 29, 2006 a 8:43 am #

    Senza dubbio te e Illesti andreste d’accordissimo. Sareste una perfetta coppia-assassina, come i due di Funny Games. In effetti siete diversi ma speculari, complementari, ve incastrate! Spero che ve conoscerete.Su questo post… boh, a me non mi convince attribuirlo ad un personaggio. Secondo me se erano solo le Fantacronache Qualcosa funzionava meglio. Ma non me viene un titolo degno. Hai qualche idea Marra?

  96. DEATH 13 giugno 29, 2006 a 11:00 am #

    “Ma non me viene un titolo degno. Hai qualche idea Marra?”
    OVVIAMENTE SI, ALE….ECCOLO
    “PORCO DIO CANE.DI MERDA”
    GRAN TITOLO….
    PER TUTTE LE OCCASIONI….
    ESPRIMO LA MIA DELUSIONE PERKè PERMETTI DI SCRIVERE QUI DENTRO OLTRE KE A DEI COMUNARDI (= COMUNISTI BASTARDI!!) ANKE A DEI NEGRO….
    SONO DELUSO…NON SO SE SCRIVERò + NELLO SGARGA…
    MARRA 😉
    PS_ SO CREDIBILE COME SE PAGHI LE PASTE DEL FORNO DA TE COLLE LIRE….”NON SO SE SCRIVERò +…..”AHA HA HA HA HA HA AHAH HAH
    ME FO SKIFO…
    MA POI ME PASSA…
    PPS- SPERO NOTERETE COME DOPO I MIEI 10 GIORNI D ASSENZIO STO POSTANDO A + NON POSSO TUTTE LE MIE COSINE SANTE PER RIMETTERMI IN PARO KE TORNARE QUI E NON TROVARE I DELIRI DEL SUPER DONATI E TROVACCI UNA KE FRIGNA (ME-NOW), UNA NEGRO E GENTE NOVA ME SPAESA UNO ZOT E DUE TOT….
    PALAZZI, NOFRI,GAIA,LAURINA…GENTE VEKKIA MA CONSUETA (ANKE SE NON MENO SPIACEVOLE ^^)…NDO SIETE??

  97. acidshampoo giugno 29, 2006 a 11:22 am #

    > PPS- SPERO NOTERETE COME DOPO I MIEI 10 GIORNI D ASSENZIO STO POSTANDO A + NON POSSO TUTTE LE MIE COSINE SANTE PER RIMETTERMI IN PAROMa infatti è troppo bello avere a che fare con un Marra. Non sei uno che scivola via, naturalmente, come parecchi nella vita. Quelli per cui è sempre più facile andarsene che restare, non esserci che esserci, dare buca che essere affidabili. No, te no. Ci metti un’entusiasmo che a me me conquista e me risolve la giornata. C’hai un gusto genuino per il tempo perso e però non lasci mai niente al caso. Un Marra nella vita c’è solo da augurarselo.

  98. cramelleamare giugno 30, 2006 a 5:39 pm #

    Quelli per cui è sempre più facile andarsene che restare, non esserci che esserci, dare buca che essere affidabili.
    che razza orripilante di persone! e pensare che sono i piu

  99. acidshampoo giugno 30, 2006 a 6:05 pm #

    > che razza orripilante di persone! e pensare che sono i piuMa la domanda del giorno è: la Daiana è una di quelli?

  100. Daiana giugno 30, 2006 a 7:34 pm #

    Ma la domanda del giorno è: la Daiana è una di quelli?
    Insomma mi vuoi infilare dappertutto per costringermi a scrivere eh!? bravo bravo…. cmq questa è la prova tangibile che anche se non scrivo ci sono….. mi  hai sgamato ….

  101. acidshampoo giugno 30, 2006 a 8:54 pm #

    > cmq questa è la prova tangibile che anche se non scrivo ci sono….. mi  hai sgamato ….No Daiana, fidati: se tu non scrivi, tu non esisti.Cincinelli, lo sai la Daiana che m’ha detto stasera? Che lei – eheheheh – ha un sacco di amici!!!

  102. caramelleamare luglio 11, 2006 a 4:18 pm #

    Cincinelli, lo sai la Daiana che m’ha detto stasera? Che lei – eheheheh – ha un sacco di amici!!!
    hahahaha ma lo sai che a me il giorno dopo m’ha detto la stessa identica cosa?! paraccia, speriamo che intimamente non ce creda.certo che la gente è semplice eh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: