Pillole di ordinaria follia

6 Mag
 
NICOLA
 
Ero in macchina con Nicola, guidava lui. Stavamo tornando da un aperitivo al Caffè Della Torre, che ultimamente mi pare qualitativamente molto in calo. Giusto per cazzeggio, conoscendo una sua vaga superstizione, gli invento: “Anni fa t’ho fatto il malocchio e…”. Non faccio in tempo a finire che lui frena di colpo in mezzo al traffico, si porta i palmi delle mani alle orecchie e inizia a fare “babababababa” per non sentire cosa dico. Io non capisco, penso che stia scherzando. Quando si riprende, continuo: “Il fatto è che non mi ricordo i reagenti per sbrogliare questa fattur…”. E lui: “Bababababababa”. Sono inquietato e impaurito. “Ma Nicola, guarda che scher…”. “BABABABABABABA”. Avete presente Dustin Hoffman in Rain Man nella scena al tavolo del casinò? Uguale spiaccicato.
 

ROBERTO
 
Commentando l’annunciata chiusura di un piccolo cinema ad Arezzo, Roberto serissimo sentenzia: “Fanno bene a chiudere”. Segue un attimo di silenzio, poi rinforza: “Gli sta bene”. Senza tradire un sorriso, con uno sguardo da anima graffiata, parte con una spiegazione di grande maiestas: “No, perchè sono gli unici che non m’hanno fatto la tesserina per entrare gratis in qualità di critico, e se devono fare i tirchi così allora fanno bene a chiudere”. Spero che mi dica che scherza, ma niente: serio come la morte.

Oh poverino! Questi birboni non gli hanno fatto il tesserino non gli hanno fatto! E nemmeno ghirighiri sul pancino bello, che gli piace tanto a questo imbecille! Perchè fare entrare a ufo questo qui al cinema non deve essere un’eccezione, ma la regola. E chi non lo fa si merita – nell’ordine – di chiudere bottega, farsi venire la tisi e mandare la figlia a vendere fiammiferi nei ristoranti di lusso, con la borghesia che si ingozza e intanto fuori nevica. 

 
WALTER
 
Un amico comune ci invita alla sua festa di compleanno. Mi metto d’accordo con Tranfolanti per un regalo, ma lui mi dice che ci pensa da sè. Il sabato passo a prenderlo a casa sua, lui sale in macchina col suo bravo pacchetto rubizzo, nonchè fiocco-dotato. Gli chiedo che regalo sia e lui, disinvolto ma fiero, risponde: “Gli ho preso un pacchetto di Togo, che secondo me come biscotti sono per niente male”. Sono basito, vorrei morire. Poi, ancora non pago, aggiunge: “Li ho comprati dal benzinaio, all’ERG”. Arriviamo alla festa, e quando consegna il pacchetto di Togo al festeggiato scopro che è pure riuscito ad aprirlo durante il tragitto in macchina. “Li ho assaggiati… ma proprio due o tre. Comunque occhio che i Togo come biscotti non sono male per niente”.
 


Alessandro Gori

Annunci

114 Risposte to “Pillole di ordinaria follia”

  1. lozissou maggio 6, 2006 a 6:10 pm #

    >E chi non lo fa si merita – nell’ordine – di chiudere bottega, farsi venire la tisi e mandare la figlia a vendere fiammiferi nei ristoranti di lusso, con la borghesia si ingozza e intanto fuori nevica. 
    Forse prima preferisco la figlia invece, ma sì, via, diciamo pure che invertendo l’ordine degli addendi l’equazione – e il risultato (sto inciso è bello gratuito, già!) – non cambia. Serissimo, sia detto.

  2. Mr.Costa maggio 6, 2006 a 8:23 pm #

    Oddio ma dove sono finito?! E poi, ma chi sono sti tipi quassù? ‘IO-NO-CONOSCO’ 😀 Oh, ma sono proprio uno meglio dell’altro eh….
    Vabbè, si fa quel che si può…. haha
    Siete TUTTI pazzi!!!
    ^_^
     
    PS: Devo dire, in verità, che quella dei biscotti si merita una manciata di punti (e di sghignazzi) in più delle altre. Go, Walter, go.
     

  3. acidshampoo maggio 6, 2006 a 8:44 pm #

    > E poi, ma chi sono sti tipi quassù? ‘IO-NO-CONOSCO’ 😀
    Li conoscerai, li conoscerai…
    Comunque Nicola è Nicola, Roberto è Lozissou e Walter è Tranfolanti.
    Tra l’altro Lozissou aveva già dato la sua pillola di ordinaria follia QUI.

  4. Mr.Costa maggio 6, 2006 a 9:03 pm #

    >> Comunque Nicola è Nicola, Roberto è Lozissou e Walter è Tranfolanti
    Lo so, lo so! Era per dare un po’ più di verso alla canzone…
    Come se io non sapessi, appunto.
    oh, quel brodolini ancora mi rimane fra l’esofago e lo stomaco e stenta a scendere. Ci vuole lo spurgo.

  5. caramelleamare maggio 6, 2006 a 9:39 pm #

    acid: credo che il pezzetto sul donati sia in un carattere diverso dagli altri. te n’eri avisto?uno dice, eh va beh ma che cambia se l’ha comprati dal benzinaio o da un altra parte? cambia cambia, fatto da lui cambia tutto.
    paraccio, e pensare che nicola era uno che usciva con noi tempi fa, che gni sarò preso? io cmq so dalla su parte. ieri ho provato a sfargli quel malocchio, ma devo avere fatto casino. Gori, ma dopo, “luschino sinister mala collito…” nella formula che bisognava dire? non vorrei avere rinacarato la dose.

  6. acidshampoo maggio 6, 2006 a 10:27 pm #

    > acid: credo che il pezzetto sul donati sia in un carattere diverso dagli altri. te n’eri avisto?
    In effetti c’hai ragione. Ma almeno è giustificata la presenza di questo post nella categoria Idiosincrasie.

  7. Rouge maggio 7, 2006 a 12:34 am #

    Tra l’altro la superstizione di Nicola è diventata leggenda anche al nord-ovest. La rivelazione di tale ossessione ha generato non poca ilarità tra la gente della capitale delle alpi ed in particolare tra i coinquilini del suddetto soggetto

  8. acidshampoo maggio 7, 2006 a 12:41 am #

    > Tra l’altro la superstizione di Nicola è diventata leggenda anche al nord-ovest. La rivelazione di tale ossessione ha generato non poca ilarità tra la gente della capitale delle alpi ed in particolare tra i coinquilini del suddetto soggetto
    Vero! Che poi il bello è che non è una superstizione malcelata, ma lui fa un outing in proposito che più arreso non si puole. Dopo la scena in macchina, con un triste sguardo di ineluttabilità, mi fece: “Io potrei essere tranquillamente uno di quelli truffati da Wanna Marchi”. Me ghiacciò.Comunque oggi ho sentito la fattucchiera, e m’ha detto che Nicola può stare tranquillo. Che se non pronuncerà più parole contenenti la lettera Q, non morirà quel maledetto giorno: il 12 Febbraio 2011.

  9. Mr.Costa maggio 7, 2006 a 1:20 am #

    >> non morirà quel maledetto giorno: il 12 Febbraio 2011.
    Beh dai, se così non fosse, c’ha cinque anni di bonus. Mica da tutti.

  10. acidshampoo maggio 7, 2006 a 1:49 am #

    Visto che fra di voi ci sono diversi lettori Disney, vi segnalo che è ormai ai nastri di partenza la collana de “I Classici della Letteratura Disney” del Corriere della Sera, con il primo numero in uscita domani (lunedì). Ecco qui di seguito l’elenco completo delle storie raccolte in ogni volume.08 maggio – I Promessi PaperiI promessi paperiI promessi topi15 maggio – PaperodisseaPaperodisseaPaperiade22 maggio – L’inferno di TopolinoL’inferno di TopolinoL’inferno di Paperino29 maggio – Paperino Don ChisciottePaperino Don ChisciotteEl Kid Campeador05 giugno – Paperino e i tre moschettieriPaperino e i tre moschettieriPaperino e la maschera di ferroPaperin Fracassa12 giugno – I viaggi di PapergulliverI viaggi di PapergulliverLa Freccia PeraLo strano caso del Dottor Paper e Mister Paperyde19 giugno – Le avventure di Top Sawyerle avventure di Top SawyerPaperina nel fantastico mondo di Ot26 giugno – Topolino e i cavalieri della tavola rotondaTopolino e i cavalieri della tavola rotondaLa leggenda di PapertartùPaperino e Paperotta03 luglio – Guerra e paceGuerra e PaceTopolino in: Relitto e castigo10 luglio – Paperino di MunchausenPaperino di MunchausenIl dottor Paperus17 luglio – Paperino e l’isola del tesoroPaperino e l’isola del tesoroZio Paperone in: Capitani CoraggiosiIl fantaasma di Canterville24 luglio – Paperopoli liberataPaperopoli liberataPaperin Furioso31 luglio – Canto di NataleCanto di NatalePaperino e il Canto di NataleIl ritratto di Zio Paperone07 agosto – La storia di marco Polo detta il MilioneLa storia di Marco Polo detta il MilionePaolino Pocatesta e la bella Franceschina14 agosto – Paperino il paladinoPaperino il paladinoPaperin Meschino21 agosto – La trilogia di Paperin Sigfrido e l’oro del RenoLa trilogia di Paperin Sigfrido e l’oro del RenoPaperino e i dolori di un giovane papero28 agosto – Paperino e il conte di MontecristoPaperino e il conte di MontecristoLe straordinarie avventure di Paperin GirandolaPaperin Caramba y Carmen Olè04 settembre – Paperin BabàPaperin BabàLe avventure di Paperin SimbadPaper-Alì e il tappeto volantePaper-Alì e la scalata al monte Omar11 settembre – Paperino e il vento del sudPaperino e il vento del sudPiccole Papere18 settembre – Il mistero dei candelabriIl mistero dei candelabriPaperin di Tarascona

  11. acidshampoo maggio 7, 2006 a 6:23 am #

    > io cmq so dalla su parte. ieri ho provato a sfargli quel malocchio, ma devo avere fatto casino. Gori, ma dopo, “luschino sinister mala collito…” nella formula che bisognava dire? non vorrei avere rinacarato la dose.
    Cazzo! Hai rincarato la dose sì! Con “luschino” è la morte, non la sinusite che avevamo in mente!C’è un modo solo per salvarlo: da ora in poi, a tennis, non devi più usare le palline gialle, ma solo le bianche. Fai te.

  12. Rouge maggio 7, 2006 a 10:53 am #

    Ehi, sul sito di Fatuwski c’è scritto che è in ospedale… ma che è successo?

  13. frank maggio 7, 2006 a 2:04 pm #

    A me mi devono aver fatto anc’a me un “alegol cadolbus muriticus visum”. Un MALOCCHIO. Forse è stata la greca con cui ho litigato a marzo, che non paga d’avermi buttato fuori casa, ha prezzolato una fatuschiera. Perché il mal’occhio mi sta venendo sul serio: l’occhio destro mi sta sempre un po’ più aperto del sinistro. Paiono noccioline, il mio amico Ljubisa l’ha sempre avuto, ma se prima non c’era qualcosa vuol dire.Domani comincio con le visite, intanto lancerei un totocchio sulla possibile diagnosi, e chi indovina qualcosa vincerà:- post-trauma a 16 mesi dall’operazione per togliere la miopia- glaucoma- ipertiroidismo- semplice stresspotete aggiungere ipotesi.

  14. untore maggio 7, 2006 a 2:10 pm #

    Assassino!Il Signore non ti deve mai lasciare in pace.Ti deve dare tanti di quei grattacapiche solo il Padre Eterno te li può dare, e te lo auguro di tutto cuore – very bad.Ti perseguiterò sia mentalmenteche fisicamente che pissicologicamente,come hai fatto con mio figlio.Perché vi sto perseguitandotramite una fattucchiera.Assassino! – very good, very good-Brutto stronzo! – very bad, very bad-Stronzo! – very good, very good-Stronzissimo! – very bad, very bad-Ahahaha – Stronzo- very good very good -Eeeeeeh – Brutto stronzo- very bad very bad -Ahahaha – Stronzissimo- very good very good -Eeeeeeh – Merda- very bad very bad -Ahahaha – Musicista dei miei stivaliEeeeeeh – Tu e tutto il tuo complessoAhahahaEeeeeeh

  15. frank maggio 7, 2006 a 3:08 pm #

    Untore, a me questo pezzo mi ha sempre dato sottili brividi. Se poco poco immagino quel che c’è dietro… una mamma ignorante et sofferente, un figliolo debosciato (vorrei vederlo) et probabilmente sofferente, telefonate minatorie, gli elii che la coglionano, il figliolo sente il pezzo e la grida, lei chiama la pula, lui la picchia prima che la volante arrivi, la prima volta finisce tutto lì la seconda volta lui si cura di lasciarla inoffensiva prima di scappare, scappa a farselo mettere nel cu*o per tutta la notte da uno sconosciuto per spazzare via la morte dal cuore, torna a casa sfatto all’alba, lei livida e ringhiosa lo accoglie con un mattarello, lui la butta di sotto dalla finestra.

  16. Mr.Costa maggio 7, 2006 a 3:12 pm #

    Scusate ma che cos’è ? Dovrei conoscerlo ?
    Ah Frank, in ritardo sì, ma ti ho risposto !…. *wink*

  17. acidshampoo maggio 7, 2006 a 3:21 pm #

    > Scusate ma che cos’è ? Dovrei conoscerlo ?
    L’Eterna Lotta Fra Il Bene E Il Male, di Elio E Le Storie Tese.Canzone ricavato dai messaggi che una donna lasciava sulla segreteria di Rocco Tanica, insultandolo e minacciandolo di malocchio, incazzata perchè il figlio si era rovinato ascoltando le trivialità del suo gruppo.
    Untore sempre puntuale e attinente!

  18. acidshampoo maggio 7, 2006 a 3:35 pm #

    Frank, sono perfettamente d’accordo con te. L’inserimento dello stralcio di quei messaggi in segreteria in coda a Esco Dal Mio Corpo E Ho Molta Paura era sì divertente, ma il gesto di renderli pubblici di certo non dava un bel ritratto degli Elii. Io, pur da fan sfegatato del gruppo, questa cosa l’avvertivo. Era divertente, però non la prendevo a cuor leggero. Diciamolo: veramente i peggiori stronzi e in una maniera tutt’altro che simpatica. A me ‘sta poraccia mi faceva pure un po’ pena. Oh, ma avessi mai sentito un fan mettere in dubbio la correttezza del gruppo! Era divertente e tanto basta, chissenefrega. Pure seghe mentali. ‘Sta roba qui.Poi gli Elio hanno voluto strafare, riutilizzando quei messaggi per confezionarci addirittura una canzone: L’Eterna Lotta Fra Il Bene E Il Male. Veramente una manica di stronzi.

  19. Mr.Costa maggio 7, 2006 a 3:45 pm #

    >> L’Eterna Lotta Fra Il Bene E Il Male, di Elio E Le Storie Tese.Mmm, voglio sentirla. Chiedo a mio cugino, che sicuramente saprà dove mettere le mani per soddisfare il mio desiderio. Ah, tra l’altro ha apprezzato molto il nuov singolo Waltzer Transgenico.
    >> Untore sempre puntuale e attinente!
    Ah sì, ci mette anche sempre il mood giusto per di più.

  20. acidshampoo maggio 7, 2006 a 3:50 pm #

    > Domani comincio con le visite, intanto lancerei un totocchio sulla possibile diagnosi, e chi indovina qualcosa vincerà:- post-trauma a 16 mesi dall’operazione per togliere la miopia- glaucoma- ipertiroidismo- semplice stress
    Nessuna di queste cause. E’ una scheggia del mio capitello radiale che, per una crepa nell’entropia dell’universo, si è riformato nel corpo vitreo dell’occhio sinistro dell’unica persona che conosco che non è tornata – all’istante – dal Portogallo per venirmi a trovare, mentre su quel letto d’ospedale ballavo una triste e sepolcrale danza latino-americana: il ballo del “Quantapatito”.

  21. acidshampoo maggio 7, 2006 a 3:53 pm #

    > Mmm, voglio sentirla. Chiedo a mio cugino, che sicuramente saprà dove mettere le mani per soddisfare il mio desiderio.
    E allora mi pare automatico: ascolta anche Mio Cuggino.
    > Ah, tra l’altro ha apprezzato molto il nuov singolo Waltzer Transgenico.Non male, vero. I testi degli Elii più recenti fanno pena, ma questa è tranquillamente potabile. Comunque ti consiglio due chicche misconosciute degli Elii più recenti: Oratorium e Baffo Natale. Due capolavori degni dei loro tempi migliori.

  22. acidshampoo maggio 7, 2006 a 3:56 pm #

    > Ehi, sul sito di Fatuwski c’è scritto che è in ospedale… ma che è successo?
    Oibò, noto solo ora…

  23. caramelleamare maggio 7, 2006 a 4:03 pm #

    Oh, ma avessi mai sentito un fan mettere in dubbio la correttezza del gruppo! Era divertente e tanto basta, chissenefrega.
    era il minimo che si meritava quella terrona schifosa stupida cicciona.

  24. Mr.Costa maggio 7, 2006 a 4:03 pm #

    > Ehi, sul sito di Fatuwski c’è scritto che è in ospedale
    Sì, ho visto anche io ieri sera/stanotte/stamattina, ho perso la cognizione del tempo.
    Comunque sembra non sia niente di grave. Sperèma 

  25. Mr.Costa maggio 7, 2006 a 4:07 pm #

    >> E allora mi pare automatico: ascolta anche Mio Cuggino
    Eh ccerto.  Mi sembra loggico, come un corollario ad un teorema.
     

  26. acidshampoo maggio 7, 2006 a 4:07 pm #

    > era il minimo che si meritava quella terrona schifosa stupida cicciona.Ma se uno è spinto dall’odio ben venga! Ma la disattenzione, la disinvoltura morale, ecco quella proprio non la reggo.

  27. frank maggio 7, 2006 a 4:23 pm #

    Acid, può darsi che avremo occasione di fare pari. Ecco lo scenario futuribile che immagino per me:qualunque sia la diagnosi, il sintomo andrà risolto. Quindi, avverando il mio incubo più splatter, il dottor Cascavilla (o il dottor D’Autilia, o uno nuovo), dovranno siringarmi l’occhio destro. Con precisione e facendomi torcere l’occhio al massimo, cosicché il buchino poi rientri nella cavità oculare, toglieranno quel pochissimo liquido che rimetterà a posto la pressione oculare. Breve ricovero, pochi fastidi. Qualche visita, ma non la tua. Così siamo a posto.(Per chi ha visto ‘Hostel’: ho passato tutto il film a paventare e temere di veder cavare un occhio. La cosa più insostenibile per me. Alla fine del film si avvera il presagio. Non ce l’ho fatta a guardare, santiddìo)

  28. acidshampoo maggio 7, 2006 a 4:26 pm #

    > qualunque sia la diagnosi, il sintomo andrà risolto. Quindi, avverando il mio incubo più splatter, il dottor Cascavilla (o il dottor D’Autilia, o uno nuovo), dovranno siringarmi l’occhio destro.
    Ganzo! Come Mana Cerace ne Il Buio!

  29. acidshampoo maggio 7, 2006 a 4:28 pm #

    > (Per chi ha visto ‘Hostel’: ho passato tutto il film a paventare e temere di veder cavare un occhio. La cosa più insostenibile per me. Alla fine del film si avvera il presagio. Non ce l’ho fatta a guardare, santiddìo)Quello è niente rispetto a Guinea Pig 2. Makegatsu scommetto che sa di cosa parlo.

  30. lozissou maggio 7, 2006 a 4:36 pm #

     >l’occhio destro mi sta sempre un po’ più aperto del sinistro
    Si notava infatti, ma pensavo fosse cosa genetica. E’ anormalmente normale in fondo. Pure io c’ho qualcosa del genere. Magari è la miopia, gli occhiali, il Del Tongo…
    Mica sono stato indelicato?

  31. Mr.Costa maggio 7, 2006 a 4:38 pm #

    >l’occhio destro mi sta sempre un po’ più aperto del sinistro
    No miei prodi, siete tutti fuori strada. Io credo si tratti di polmoni.
    Sì sì, è un classico.
    Polmoni, polmoni

  32. lozissou maggio 7, 2006 a 4:43 pm #

    >Quello è niente rispetto a Guinea Pig 2. Makegatsu scommetto che sa di cosa parlo.
    Ma-ke, vi siete trovati senza il suddissi? Alla fine è venuto in quel di casa tua? Wow!
    Cacchio, quante ne sa l’untore!
    Chi è Mana Cerace? bel nome..
    Frank: e tu mi dicesti “vai tranquillo, apposto, bel bella l’operazione oculare”. Sti cazzi! Ma almeno ti fanno vedere filmati di torture naziste, fictionume iperviolenta al latte più, mentre ti tenagliano l’occhio e te lo siringano? Io lo richiederei toh!

  33. acidshampoo maggio 7, 2006 a 4:52 pm #

    > Ma-ke, vi siete trovati senza il suddissi? Alla fine è venuto in quel di casa tua? Wow!
    Ma quanto sei idiota? Ma se fosse venuto a casa mia e si fosse visto Guinea Pig 2, pensi che gli avrei detto “scommetto che sai di cosa parlo”?Penso sempre più spesso che tu abbia un solo scopo nella vita: farmi incazzare.> Chi è Mana Cerace? bel nome..Mana Cerace è un personaggio di Dylan Dog creato a Chiaverotti e ispirato a Freddy Krueger. E’ apparso in due albi: Il Buio e Lo Spettro Nel Buio.

  34. frank maggio 7, 2006 a 4:58 pm #

    >Si notava infatti, ma pensavo fosse cosa genetica.No. Come ho detto prima (ma forse l’informazione è rimasta offuscata da troppo stilosa scrittura) SAREBBE una cosa normale per chi l’ha sempre avuta. Ad esempio il mio amico Ljubisa, che ogni tanto legge questo blog senza capirci nulla, che è tedesco, e che domani si laurea in architettura a Stoccarda, il quale ha questa cosa di natura che gli si accentua con la stanchezza. Ma io non l’ho sempre avuta, è cosa recentissima, e confermata da persone che me lo dicono indipendentemente l’una dall’altra. Ora è chiaro?

  35. lozissou maggio 7, 2006 a 5:00 pm #

    >Penso sempre più spesso che tu abbia un solo scopo nella vita: farmi incazzare.
    Ti sbagli, sono due:1) farti incazzare; e, a ruota:2) farti ghirigoro sul pancino villoso e rimetterti di buon umore. Sonbra vocitto, io.
    Mana Cerace significherebbe mano rossa (le cerase sono le ciliege rosse, per indicare cmq il sangue) o dico fesserie? Che robba è insomma?

  36. lozissou maggio 7, 2006 a 5:02 pm #

    >Ora è chiaro?
    Quasi quasi mi verrebbe da risponderti: ah però!, coglioni babo!, questa poi! Ma mi sa che ti incazzi più di quel che già non sei. Ma ci fai o ci sei?
    Con quanto parte di media Ljubisa?

  37. frank maggio 7, 2006 a 5:02 pm #

    Dimenticavo, nel mio precedente commento:questo amico mi ha appena spedito un pacco contenente film introvabili in Italia. Bel gesto.

  38. lozissou maggio 7, 2006 a 5:04 pm #

    >Bel gesto.
    Bah, a chi vuoi che interessi un pacco fatto di pellicola introvabile. Lo preferirei robusto di cartone. Dentro cmq che c’era? S’è rovinato?

  39. lozissou maggio 7, 2006 a 5:07 pm #

    Solito superficiale: avevi scritto “pacco contenente”, io nella mia testolina bacata avevo già memorizzato “pacco di”, da cui la mia sopraffina battuta al vetriolo grezzo di Murano.
    Sonate stacalda, non amo aspettare. Le mie scuse.

  40. Mr.Costa maggio 7, 2006 a 5:12 pm #

    >> Sonate stacalda, non amo aspettare. Le mie scuse
    No, più che altro, che ti hanno dato da mangiare a pranzo?!

  41. lozissou maggio 7, 2006 a 5:16 pm #

    Niente, oggi digiuno. Come tutte le domeniche delle palme.

  42. Mr.Costa maggio 7, 2006 a 5:32 pm #

    >> Niente, oggi digiuno. Come tutte le domeniche delle palme.
    Ma come?! Proprio oggi che è MARTEDì GRASSO?
    O_O

  43. infrarosa maggio 7, 2006 a 5:37 pm #

    http://www.tamweb.it/theboys/theboys.asp
     

  44. frank maggio 7, 2006 a 7:58 pm #

    Comunque sia chiara una cosa: io riterrei un ONORE ricevere da Walter Tranfolanti anche solo un togo smozzicato in una scatola aperta. Strullini, non importa quanta fame abbiate, conta il gesto. Se poi viene da un tale GENIO, un tale bifolco, un tale signore, questo schizzo della natura, che vi aspettate? L’opera omnia di Scorsese? No, i togo aviàti. Che omo.

  45. Makegatsu Robot maggio 7, 2006 a 9:24 pm #

    >Quello è niente rispetto a Guinea Pig 2. Makegatsu scommetto che sa di cosa parlo.<
    Per quanto ne conosca la leggenda ancora nn ho mai intrapreso la visione. Ora ke me lo hai ricordato dovrò scaricarlo. Cmq preferisco Takeshi’s Castle, alcuni giochini di Kitano mi fan veramente più impressione! 😉
    Poi io son un fan del fetish e del BDSM giapponese, niente mi sconvolgerà mai se fatto da loro su di loro. Mi inquieta di più il male fatto all’uomo bianco di razza caucasica… nn so xkè. Poi dall’obrobrio passo al piacere… sarò mica un potenziale serial killer?

  46. acidshampoo maggio 7, 2006 a 9:38 pm #

    > Per quanto ne conosca la leggenda ancora nn ho mai intrapreso la visione. Ora ke me lo hai ricordato dovrò scaricarlo. Cmq preferisco Takeshi’s Castle, alcuni giochini di Kitano mi fan veramente più impressione! 😉
    Quello commentato su Sky da Lillo e Greg? Dovrebbe essere tipo Mai Dire Banzai, giusto? Non l’ho mai visto. Il fatto è che il bouquet dei canali generalisti di Sky è veramente troppo vasto e troppo di qualità. A dare retta ci sarebbe da starci incollati tutto il giorno.
    > Poi io son un fan del fetish e del BDSM giapponese, niente mi sconvolgerà mai se fatto da loro su di loro.
    Vabbè, comunque i Guinea Pig sono fiction, non certo snuff-movie. Però sono fatti veramente bene. Qui il sito ufficiale.

  47. caramelleamare maggio 8, 2006 a 12:14 am #

    2) farti ghirigoro sul pancino villoso e rimetterti di buon umore. Sonbra vocitto, io.donati abbi un po di pietà per te stesso e per chi ti deve leggere.

  48. caramelleamare maggio 8, 2006 a 12:16 am #

    e sta storia del leparo lesco mpo si te lasciamola al suo creatore originale, acidshampoo!

  49. Daiana maggio 8, 2006 a 1:05 am #

    Finalmente anch’io ho avuto l’onore di conoscere di persona Gori e Tranfolanti anche se dire “di persona” è riduttivo…. direi piuttosto “di genio”! Grazie a tutti e due per la generosità con cui avete animato la serata lasciando noialtri astanti in balia di cotanta personalità e goliardia….mi sono sentita realmente intimidita di fronte al vostro estro creativo!
    Tranfolanti ogni promessa è debito e mi sto rileggendo tutte le tue Tranfolate….. chiedo venia per aver avuto la leggerezza di pensare che la mancanza di tempo fosse una scusa per non averlo fatto prima! Spero di rivedervi presto…. 

  50. fatuwski maggio 8, 2006 a 2:35 am #

    Pillola di Ordinaria Follia Battifollina:In macchina di rientro da un sabato notte di quelli pesissimi & gloriosi di quando s’aveva 17’anni, ore 5, antimeridiane naturalmente, in 4 in macchina a guardar bene la strada e a rompersi i coglioni a vicenda per non addormentarsi.Il guidatore, tale Vasarri ( Verro per gli accoliti ), si mette in bocca una sigaretta, pigia l’accendisigari posizionato accanto allo stereo, aspetta, aspetta, aspetta, l’accendisigari fa CLAC, è pronto, il Verro lo prende, ci mette 15 secondi ad accendersi la sigaretta cercando di mantenere la visuale della strada, poi con un gesto automatico scrolla l’accendisigari come se fosse un fiammifero da spengere, apre il finestrino e lo butta via.Dopo 300 metri ( ! ) ci ripensa e inchioda !In ospedale ho fatto.Tutto a posto, grazie 🙂Se ti dicono che il dolore più fastidioso/terribile/paralizzante è quello del mal di denti digli bugiardo ! 😛 

  51. acidshampoo maggio 8, 2006 a 3:30 am #

    Ah Daiana, grazie mille. Nella prima parte del tuo messaggio parli di me e Tranfolanti, in maniera del tutto indifferenziata. Nella seconda parte però approfondisci il discorso… solo su di lui. E hai pure il coraggio di chiudere con “spero di rivederVi presto”. Grazie tante, veramente. Mi hai proprio caratterizzato a dovere.E ci tengo a dirlo. Tranfolanti sarà il genio che vuoi, ma è soprattutto vicino ad essere un ritardato mentale. E lui lo sa benissimo. E chiunque qui dentro lo sa. Che faccia ridere qui o al tavolo di un pub poco vuol dire. Alla fine, nella solitudine della sua stanza, resta un povero infelice.
    P.S. Stasera con la Frank abbiamo visto il tuo The Descent. Io è la terza volta che lo vedo e – mammamia – è sempre più bello, ad ogni visione. Devo dire che hai proprio azzeccato il regalo giusto. Ah, la prossima volta azzeccami il cofanetto della terza serie di Six Feet Under, a meno che non sia in offerta.

  52. frank maggio 8, 2006 a 11:15 am #

    >P.S. Stasera con la Frank abbiamo visto il tuo The Descent.Madonna dela madonna santa incoronata. C’ho ancora le tachicardie. Che film spettacolare! Quanto a paura mi supera lo ‘Shining’ e ‘L’Esorcista’, che pure sanno il fatto loro. E poi sottoscrivo Acid: rigore, perfezione, maestria sono profusi in ogni dove. Mi pare che qualcuno qui avesse parlato di scarso spessore psicologico, ecco io non concordo affatto. Le protagoniste sono reali e il modo di raccontarle è il più realistico possibile, oltre ad essere efficace e ben calibrato. Nella “vita vera” siamo esattamente così e usciamo esattamente così. Anzi, i ritratti e i racconti sintetici oltre a non appesantire la storia principale, dovrebbero aiutare l’immedesimazione; uno spettatore un filino attivo dovrebbe riempire da sé gli “spazi vuoti” psicologici. Una narrazione più didascalica sarebbe stata un difetto, ecco. Una più netta spartizione fra buoni e cattivi sarebbe stata ingenua, irreale, il più stupido manicheismo. Quel gruppo d’amiche è così reale che l’orrore che capita loro è ulteriormente amplificato, tangibile, penetrante. Efficace. Aggiungete il finale scomodo imprevisto e non-conciliatorio (se non in maniera metafisica). Aggiungete il totale blackout del mio paese quando alla fine del film sono tornata a casa bisognosa d’aria luce e riposo. Quasi troppo.ps.: scomoderei la madonna anche per qualcos’altro: aggiornamento del totocchio: l’oculista dice che è la tiroide. Ma puttana di quela puttana…

  53. Daiana maggio 8, 2006 a 2:12 pm #

    Caro Gori non ho volutamente fatto distinzioni fra te e Tranfolanti perchè tutti qui sanno chi è lui e chi sei tu…. per me non c’era bisogno di farne o di specificare in che misura era distribuito il mio apprezzamento! Come tu hai ricordato Tranfolanti senza Gori sarebbe un ritardato qualunque…. la tua mano sapiente ha creato Walter Tranfolanti di professione Geniaccio…. e lui lo sa a quanto pare! Quindi l’ovazione era evidentemente per te ma senza nulla togliere a lui…. l’avevi capito vero?!
    Cmq avrai notato che il dvd ho preferito dartelo vergine e sarà mia premura scaricarlo al più presto e visionarlo…. sono sicura che vale….   Mi sono limitata ad un unico DVD non per “braccine corte” come potevi pensare ma semplicemente perchè non ho trovato altro! Il valdarno non si può certo dire che pulluli di certo materiale ….. la mia ricerca continua! Abbi Fiducia!

  54. lozissou maggio 8, 2006 a 2:45 pm #

    >Efficace.
    Boh, se ti/vi va di vederlo una quarta volta, a me sta bene riprendere la mia prima impressione, che cozza totalmente con efficace. Stridor di denti, sì, ma non certo per paura: per rabbia dell’ennesima occasione mancata o, meglio in questo caso, sprecata.  Non sarei mai così felice di essermi sbagliato.

  55. lozissou maggio 8, 2006 a 3:02 pm #

    Ieri invece mi sono rivisto I Tenenbaum (siamo sulla decina e più), perchè qua c’era chi ancora non l’avevo visto. Meno male che, per cazzeggi, si è tirato per le lunghe e alla fine abbiamo dovuto stoppare a metà sennò si faceva mattina; meno male perchè non mi stava pigliando per niente bene, sarà che ero stanchissimo sarà che, sapendolo ormai a memoria, mi suonava stranamente deja vu e pericolosamente di maniera. Dio che sensazione ammosciante…
    Seee The Descent…Quella sì, LA VERA PAURA! Come mai provata prima forse…
    ps. ora non è che se un regista cura poco più della media atmosfera e personaggi (ma non la regia: argh le convulsioni dei combattimenti!) si può già parlare di rigore, e magari pure kubrickiano (a mio avviso, c’è uno Shining di troppo nel tuo commento, lupacattiva)

  56. infrarosa maggio 8, 2006 a 3:46 pm #

    a me all’epoca erano piaciuti, e a voi?
    http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/folder.srv?id=998#

  57. infrarosa maggio 8, 2006 a 3:47 pm #

    mi era piaciuta soprattutto lei.anzi aspetta vah, li clicco meglio così

  58. acidshampoo maggio 8, 2006 a 3:56 pm #

    The Descent è l’ennesima riprova del fatto che Lozissou – colto ed erudito e che usa le parole come Dio comanda – di cinema ne capisce proprio un bel cazzo. E’ commovente certo, avere questa compulsione così forte, e riuscire ogni volta a tirare fuori un’immagine che con il film che hai appena visto non c’entra un cazzo. Con la legge delle probabilità, anche un subnormale come Tranfolanti riuscirebbe, di tanto in tanto, ad azzeccarne una. Lozissou, con tutti i suoi bravi neuroni a posto, proprio non ce la fa. Lui ha quel superpotere di non avere mai idea di quello che gli succede attorno, di dire la cosa sbagliata al momento sbagliato e, lo ripeto, di fare sempre un mega-minestrone energetico di tutto e poi presentarti il conto. Quando si trasforma in Chaltrone Boy io non lo reggo, e ormai si separa sempre meno spesso da quella infausta tutina.
    La Frank dice:
    > uno spettatore un filino attivo dovrebbe riempire da sé gli “spazi vuoti” psicologici.
    Sacrosanto. Ed è l’unico modo di fare cinema, per me, quello di non cadere nella trappola dell'”approfondimento psicologico”. Solo con quegli spazi vuoti, chi hai davanti diventa vero e percepibile. Inutile dire che Lozissou, che non sa andare più in là dell’ovvio, di fronte a questo assume un’espressione da sciaburdito e niente gni trappia.

  59. Nicola maggio 8, 2006 a 7:47 pm #

    Sarebbe bello e simpatico sto post se non fosse che c’è di mezzo sta storia delle malie. Ragazzi addafinì che m’avete rotto er cazzo per dirla in torinese, ben gentile nè. Eppoi mica è vero che sembravo Rainman, al max mi so messo a canticchiare o alzare il volume della raghio come Nanni Moretti in La Messa è Fernuta.
    Il Campo Captcha non e’ stato compilato correttamente, ma vaffanculo te il è campo Captcha (che sta per Capture Charater?)

  60. Mr.Costa maggio 8, 2006 a 9:54 pm #

    >> Il Campo Captcha non e’ stato compilato correttamente, ma vaffanculo te il è campo Captcha (che sta per Capture Charater?)
    Madonna come mi fa incazzare quel canchero. Mi verrebbe voglia di strapparmi i capelli dalla rabbia tutte le volte che compare. E maledetto io che DGTo sempre di fretta.  ”Camomillizzatemi” : )

  61. caramelleamare maggio 8, 2006 a 10:19 pm #

    Madonna dela madonna santa incoronata. C’ho ancora le tachicardie. Che film spettacolare! Quanto a paura mi supera lo ‘Shining’ e ‘L’Esorcista’, che pure sanno il fatto loro. E poi sottoscrivo Acid: rigore, perfezione, maestria sono profusi in ogni dove.
    questo che segue è come sarebbe stato il commento della lupo se avesse visto il flm senza prima sapere cosa ne pensa il gori.
    “ah gori ieri ho visto un film, the descent, m’è sembrato fatto abbastanza bene credo, pero boh non saprei, non è che m’ha fatto impazzire e nemmeno troppa paura. Comunque alla fine come film in generale direi che è fatto abbastanza bene per il suo genere.”

  62. lozissou maggio 8, 2006 a 11:22 pm #

    >Inutile dire che Lozissou, che non sa andare più in là dell’ovvio, di fronte a questo assume un’espressione da sciaburdito e niente gni trappia.
    Non esagererai un pochino? Detta così, anche tu mi releghi a una formula di giudizio e sembra che non mi conosci se non tramite la caricatura di un certo Alessandro Gori. Ma che, lo hai frequentato di recente? No, perchè lui in verità scherza, mi turpiloquia ma in realtà mi stima, mi invidia (!), mi vòle un benone da matti-matti. Ah, quel simpa del Gori… 

  63. lozissou maggio 8, 2006 a 11:23 pm #

    Solo a me i click dell’infrarosa rilevano un errore? Sarei curioso di sapere cosa contengono.

  64. lozissou maggio 8, 2006 a 11:26 pm #

    >i click dell’infrarosa
    I link, diocane, i link, donati di merda sciatto rubattino burattino zuppa del casale findus minestrone super energia concentrata frullatone alla fragola di marzapane descent cacca patalogo pasuppo! Donati sei il peggio, i link!
    Che c’avrò pe’l capo…

  65. acidshampoo maggio 9, 2006 a 4:58 am #

    > Mi sono limitata ad un unico DVD non per “braccine corte” come potevi pensare ma semplicemente perchè non ho trovato altro! Fammi capire, ti eri stampata la lista e sei andata in giro a cercarli? Entravi nei negozi e consegnavi la lista al commesso e ti facevi dire? In quanti negozi sei stata, per curiosità? Oppure quello che dici è la solita vuota frase di maniera tipo “guarda, ci sto lavorando su”?
    > Il valdarno non si può certo dire che pulluli di certo materiale ….. la mia ricerca continua! Abbi Fiducia!Ok, allora ogni giorno mi aggiorni sui negozi visitati e sui dvd che mi hai comprato. Puoi dirmi solo il numero, se vuoi mantenere il fattore-sorpresa. Per curiosità, a quanti hai intenzione di arrivare? No perchè il tuo tono è mooooooolto impegnativo!

  66. acidshampoo maggio 9, 2006 a 4:59 am #

    > Solo a me i click dell’infrarosa rilevano un errore? No, anche a me.

  67. acidshampoo maggio 9, 2006 a 5:05 am #

    >  No, perchè lui in verità scherza, mi turpiloquia ma in realtà mi stima, mi invidia (!), mi vòle un benone da matti-matti. Ah, quel simpa del Gori… 
    Ma quello è chiaro. Lozissou riesce ad essere il crischiano più insopportabile del Wisconsin, ma proprio per quello o lo ami o lo odi. Io lo amo, ma non m’azzittirò mai, perchè veramente – caro Donati – come te le cerchi te non se le cerca nessuno. C’hai un tonettino che più che da Steve Zissou sarebbe da Capaccio Natti.

  68. Makegatsu Robot maggio 9, 2006 a 2:34 pm #

    >Quello commentato su Sky da Lillo e Greg? Dovrebbe essere tipo Mai Dire Banzai, giusto? Non l’ho mai visto. Il fatto è che il bouquet dei canali generalisti di Sky è veramente troppo vasto e troppo di qualità. A dare retta ci sarebbe da starci incollati tutto il giorno.<
    Si è quello Acid, una volta era commentato dalla Giallappa su Italia Uno.
    Vero! Io la TV normale nn so neanke più ke è, quando torno a casa x pranzo ke me tocca de vedè la TV normale impazisco! E tra l’altro su Sky ora ci guardo anke sto Descent, ke me pare lo fanno sto mese.
    >Vabbè, comunque i Guinea Pig sono fiction, non certo snuff-movie<
    Ce lo so, per i secondi mi sto attrezzando, te ne devo procurare uno x Natale? Te lo guardi in famiglia ke si sa la TV è il focolare d’oggi giorno!
    E sempre a proposito de Sky e de fatti de sangre… ma la vedi mai quella serie documentaria sui Chirurgi Estetici? Altro ke bei tipi alla Troy, quelli son brutti e cattivi e anke i casi a volte son disgustosi! Io come farà la mi’ donna ke le piacerebbe de specializzassici.

  69. infrarosa maggio 9, 2006 a 3:57 pm #

    mi dispiace se i link non hanno portato da nessuna parte, adesso non funzionano più neanche a me! per un fortunato cortocircuito dell’etere avevo trovato una pagina della rai dove si potevano guardare e scaricare tutte e cinque le puntate dei promessi sposi del trio. chiaramente, non avendo spazio nel computer, sono riuscita a vedere solo la prima senza scaricarla. qualcuno nel frattempo s’è accorto della scorciatoia casuale e m’ha bloccato l’accesso alla pagina, da brivido. insomma non so se a voi vi erano piaciuti, a me abbastanza. peccato.

  70. acidshampoo maggio 9, 2006 a 4:11 pm #

    Ma scherzi, Infrarosa? ERANO FANTASTICI. Li ho rivisti un paio di anni fa, e quella comicità era perfetta, senza tempo, funzionava ora come allora.
    Comunque le cinque puntate le puoi vedere in streaming qui, su RaiClickWeb. E ci sono un sacco di altre robe vintage imperdibili, come Indietro Tutta, Il Caso Scafroglia, Onda Libera, Avanzi, Non Stop, L’Ottavo Nano. Peccato solo che abbiano tolto quella di Hollywood Party, coi Bronkoviz, che era veramente un cult.Quando un’iniziativa simile da parte di Mediaset? Io voglio rivedere I Vicini Di CasaUn Fantastico Tragico Venerdì. Mai Dire Tv invece ce l’ho tutta.

  71. infrarosa maggio 9, 2006 a 5:49 pm #

    ecco, menomale! io avevo paura del ridicolo e ho scritto “abbastanza” quando volevo dire “da matti”. ho passato periodi abbastanza sfigati della mia vita a ridire e a riraccontare ogni episodio e ogni puntata, la marchesini per me era il massimo: disinvolta quanto basta, non bellissima ma parecchio attraente, autoironica e surreale, giocava con tutti i gerghi e con tutti i registri, da quello della giornalista accorata a quello della bambolina automatica, dalla svampita anni ’80 alla virginale ridicola. che grande donna!

  72. acidshampoo maggio 10, 2006 a 12:09 am #

    Ma erano tutti e tre bravissimi. Anche nello spettacolo C’Era Una Volta Il Trio e soprattutto in Allacciate Le Cinture. Quest’ultimo poi, aveva una fine del primo atto che era spiazzante. La Marchesini sveniva di colpo mentre recitava, simulando un malore reale e facendo rimanere di sasso tutti. Lo spettacolo si interrompeva, agitazione sul palco e si cercava d’urgenza un medico in sala. Quando questi arrivava, la Marchesini si risvegliava di colpo e, lucidissima e paracula gli spiegava: “No perchè vede, la sera c’ho tutto un doloretto qua…”.

  73. acidshampoo maggio 10, 2006 a 12:15 am #

    > Si è quello Acid, una volta era commentato dalla Giallappa su Italia Uno.E che non lo conosco? Il mitico Mai Dire Banzai. Ho tutte le puntate! E pure di Mai Dire TV.
    > E tra l’altro su Sky ora ci guardo anke sto Descent, ke me pare lo fanno sto mese.Stupendo. Uno dei pochi film che mettono d’accordo sia me che lozissou.> Ce lo so, per i secondi mi sto attrezzando, te ne devo procurare uno x Natale? Te lo guardi in famiglia ke si sa la TV è il focolare d’oggi giorno!
    Il mio sogno è vedere un cane che, mentre lo vivisezionano, lecca la mano al chirurgo. Solo a scriverlo mi viene duro.
    > E sempre a proposito de Sky e de fatti de sangre… ma la vedi mai quella serie documentaria sui Chirurgi Estetici? Altro ke bei tipi alla Troy, quelli son brutti e cattivi e anke i casi a volte son disgustosi! Io come farà la mi’ donna ke le piacerebbe de specializzassici.
    No, me la sono persa. Però ho visto qualche puntata della serie documentaria sul reparto chirurgia, sul quello maternità e sui (brrrrr) carabinieri.

  74. DEATH 13 maggio 10, 2006 a 6:05 pm #

    TORNO DOPO GIORNI DI ASSENZA FORZATA CAUSA IMPEGNI D ORGANIZZAZIONE PER L ESAME DI STATO(TANTO LO SAI KE TE TOCCA ALE…LO SAI…ECCO, PREPARATE…è PEGGIO DE TUTTO QUEL KE S è FATTO FINORA…ANKE SOLO SCEGLIERE NDO DALLO è UN BORDERLINE….)
    VENENDO ALL ARRGOMENTO
    ODDIO ALE DAVERO NON SAPREI SCEGLIERE L EPISODIO MIGLIORE DATA LA GRANDEZZA SINGOLA DI ENTRAMBI TRE….
    UN ATTESO TRANFOLANTI GRANDISSIMO ED ENCICLOPEDICO…CAPISCO ALLORA COME ABBIA DAVVERO GRADITO I MIEI HAPPY HIPPO…E PENSA RE KE IO DE STA COSA DEL CIBO- REGALO SUA…NN SAPEVO NULLA….INATTESO IL PALMITO….DAVVERO NN CAPISCO STA COSA SUA…KISSà SE SA KE FACCIO I MALOKKI SE ME RISALUTA LA PROSSIMA VOLTA…
    UN CAPITOLO A PARTE MERITA L EPISODIO DONATI….
    EMBLEMATICO DEL POLIMERO DONATIROBERTOENTROGRATISOPPUREMUORIPERKèIOPOSSOETESEINAMMERDAMAMMA MIA NN PENSAVO AVESSE STE FìSIME..
    PS PER LOZIZZOU – “Niente, oggi digiuno. Come tutte le domeniche delle palme”
    no comment….puttana madonna…..no comment

  75. acidshampoo maggio 10, 2006 a 6:15 pm #

    Bentornato Marra!Ah, guarda che il malocchio a Nicola glielo puoi fare anche non volendo, purtroppo. Ti spiego: ieri Plutone è entrato in congiunzione con San Sepolcro. E’ un evento che sembrava praticamente impossibile, ma è capitato. Questo fa sì che tu – da ora in poi – abbia nelle mani la vita di Nicola Palazzi. E t’assicuro che, senza questo inghippo, sarebbe una lunga lunga vita. Sembra, sui 100 anni.Solo che tu, da ora in avanti, gliela accorcerai di un anno per ogni bestemmia che dirai. Fai te.

  76. lozissou maggio 10, 2006 a 9:45 pm #

    >DONATIROBERTOENTROGRATISOPPUREMUORIPERKèIOPOSSOETESEINAMMERDAAh-noee, ‘nso poco io!>MAMMA MIA NN PENSAVO AVESSE STE FìSIME..
    Tranquillo, è tutto vero. Fidati.
    >no comment….puttana madonna…..no comment
    I tuoi commenti o no-commenti mica li capisco, sai! Come col Brodolini.. sono apprezzamenti, dileggi, odi, rancori, plausi… insomma, che dici Marra, so’l tuo mitologne come mi par di capire o cosa?

  77. DEATH 13 maggio 11, 2006 a 1:22 am #

    o ale…leggo il tuo messaggio delle 18:15 solo ora….e apprendo con dispiacere della dipartita del palazzi per colpa mia..
    ora del decesso 18:15:01
    ……………………
    kiaro,no??
    MARRA ^^^^

  78. acidshampoo maggio 12, 2006 a 8:10 pm #

    > o ale…leggo il tuo messaggio delle 18:15 solo ora….e apprendo con dispiacere della dipartita del palazzi per colpa mia..> ora del decesso 18:15:01No no, spetta Marra. La fattucchiera m’ha detto che conteranno solo le tue bestemmie qui sul blog. Per ognuna, un anno in meno di vita al Palazzi. Si parte da 100. E per ora siamo a 100. Ma me lo immaginavo che ci tenevi a salvarlo. Palazzi: ringrazia!

  79. DEATH 13 maggio 13, 2006 a 7:46 pm #

    NON M HA RINGRAZIATO……DIO MERDA!!!
    OOOOOOPS…….
    MARRA ^^^^

  80. DEATH 13 maggio 13, 2006 a 7:48 pm #

    “insomma, che dici Marra, so’l tuo mitologne come mi par di capire o cosa?”
    LOZISSOU ME FA SKIFO KI VA ALA MESSACCIA…ALMENO KE NON SIA UNA MESSA…. IN KULO
    E RIGOROSAMENTE ETERO, PLEASE….
    SENTIVO IL TRANFO IN AGGUATO….
    MARRA ^^^^
    😉

  81. acidshampoo maggio 13, 2006 a 8:06 pm #

    > DIO MERDA!!!
    Novantanove, Nicola. Mi spiace.

  82. frank maggio 13, 2006 a 8:55 pm #

    >(a mio avviso, c’è uno Shining di troppo nel tuo commento, lupacattiva)Siamo un po’ duri di comprendonio, siamo. Non ho detto che mi ricorda ‘Shining’. Ho paragonato ‘The Descent’ ai due film che più mi hanno fatto paura in assoluto. Non ho parlato della forma, ma della paura. Non avere fretta di ridurmi ad un critico cinematografico, non ne ho né le pretese, né il background, né soprattutto l’interesse.Poi si dà il caso che a me piacciano molto i film di Kubrick che ho visto. Può darsi per motivi diversi dai tuoi.Piuttosto, ti concederei un “a me non m’ha fatto paura”, perché come molte altre cose di pancia la paura è soggettiva fino all’indiscutibile. Ciò non toglie che comincio ad avere l’impressione che te, Lozissou, non sei in grado di provare paura “autentica” (ohiohi scusate il linguaggio) o altra paritetica sensazione davanti ad un film, tutto impegnato a filtrarlo con l’intelletto.Ma sto sicuramente esagerando.

  83. frank maggio 13, 2006 a 10:31 pm #

    >questo che segue è come sarebbe stato il commento della lupo se avesse visto il flm senza prima sapere cosa ne pensa il gori.probabile, molto probabile.Fuori dal motteggio, condividere le cose gradite è uno degli aspetti più importanti dell’esistenza. Forse il segreto stesso della felicità. Mentre avere il Gori come guru, più che un disonore, mi pare un punto in più sul curriculum.

  84. lozissou maggio 16, 2006 a 3:06 pm #

    Ho messo un annuncio su FilmTV: vendo le vhs di Twin Peaks. Oggi mi telefonano: una chiamata privata. Accento barese, ma dice di chiamare da Milano. Ci sta tutto comunque.Attacca, in maniera invasiva: “senti, però io voglio qualità video e audio ottime, che tante volte mi hanno spedito con l’audio troppo alto [e abbassalo!, ndr] o troppo basso [e alzalo!, ndr2], dovresti prima spedirmele, poi se mi vanno bene ti compro tutto il pacchetto, ok!” [affermazione, sicuro di sè, ndr3]. Mi metto a ridere: “no, senti”, chioso io, “la qualità è vedibile ma non ottima nè buona, però vai a capire se poi è una qualità vedibile che ti soddisfa, e comunque non spedisco di certo: ti devi fidare o corri il rischio”.Riattacca, imperterrito: “ah sì, però allora senti potremmo fare in questa maniera: tu mi spedisci, io controllo e poi ti compro tutto il pacchetto”. Cos’era sordo, forse? Boh, mi rispiego cmq. No, guarda, così non lo faccio. Non ci sente, il tutto con la prosopopea centro-meridionale che figurati se ti ascolta invece di invaderti verbalmente: “allora potremmo fare così, senti: me ne spedisci una, io controllo, e poi ti compro tutto il pacchetto”. Bla-bla-bla-bla-bla, sto per fare. Ma mantengo ancora l’autocontrollo: no, non spedisco in anticipo. Ci riprova altre due volte (giuro), alle stesse sue condizioni. Nicchio ancora. Capitola, in meno di due secondi netti: e di quindici lettere “allora niente, salve”.
    Mai che mi fosse capitato un annuncio fortunato! Ah sì, forse una volta, quando ho venduto le collezioni in vhs di Heimat e Heimat 2 (perchè avevo rubato le stesse in dvd.. ehm, make-rubato.. ricevuto in regalo, sì vai, così va bene. Del resto si sa: non si ruba! Ma invece che gli succede a chi, rubando, venisse preso? Lo tengono in ostaggio per liberare il prossimo giornalista catturato in Iraq, gli iniettano esperimentazioni anti-cancro, lo fustigano col gatto a nove code in versione dvd uncut, lo usano come base d’appoggio per la sagra della bistecca il 15 agosto a cortona, o semplicemente gli prendono il piccolo anello che potrebbe trovarsi intorno al suo pene (come si chiama già? ah sì, la fedina penale..) e gliela calpestano sul fango fino a renderla sporca ma d’uno spoooorco che poi valla a lavare per ari-renderla immacolata…)
    E sì, vittime e carnefici son tutti gente strani…

  85. acidshampoo maggio 16, 2006 a 8:23 pm #

    Guarda, io ti dico che non ho mai venduto niente, proprio perchè immagino che in certi casi è più il patire che altro. Metti un annuncio e ti attiri addosso i peggio imbecilli. Gente inaffidabile, irresponsabile, incostante e spesso che vogliono fare la furbata. Ho avuto un solo paio di esperienze in proposito e ci tengo a non ripeterle. In quei casi non vendevo niente ma scambiavo. Ma pure a volte che ho comprato su Ebay è stato puttanajoleari. C’è una fauna di merda anche lì, anche se stai attento ai “precedenti”. Gente che corre sempre sul filo dell’insondabile, dell’opinabile, del “finto tonto”. Difficile attaccarli perchè stanno attenti al regolamento, ma dove possono fanno i furbi. Ti spacciano un fumetto come “in ottime condizioni”, poi per te che lo collezioni è meno che decente. E possono spacciarti un “Risiko” come completo, ma 10 volte su 10 mancano dei carrarmatini. Stessa cosa per i soldi dei giochi stile Crack, Hotel, Monopoli. Tutto questo per un generico: “tanto chi se ne frega, no?”. E sì che il contenuto della scatola è specificato nelle instruzioni. E per un collezionista, un Cluedo incompleto non ha nessun valore. E poi questa cazzo di abitudine no-contrassegno e delle spese di spedizione tutte a carico del destinatario. Insopportabile. E lo stesso il fatto che ti tengono al guinzaglio e ti danno il feedback solo dopo che gliel’hai dato te al ricevimento del pacco, anche se in realtà li hai pagati secoli prima. Che atteggiamenti del cazzo.

  86. lozissou maggio 16, 2006 a 9:22 pm #

    Vero, anche su eBay infatti mi sono calmato il giusto… tanto ora c’è eMule quasi per tutto!

  87. Makegatsu Robot maggio 16, 2006 a 9:42 pm #

    Raga, siete come il mì cognato! E con questo vi avvicino alla peggio merda. Si xkè lui è l’aretino medio, lui è il fascista ignorante, lui è ilsofartuttoio e vende pezzi di moto. Infatti bestemmia de continuo xkè ha a ke fare con gente da pezzi di moto, cioè gente come lui.
    Io invece vendo roba
    1) da collezionisti, quindi x gente a modino;
    2) d’antiquariato, quindi x gente sopra l’età della fanciullezza;
    3) giapponese, quindi x gente d’onore.
    Ed infatti qual’è il risultato?
    Mi pagano in anticipo, profumatamente e alla fine mi ringraziano con “dici arigatou come noi diciamo arigatou”
    Te Rob vendi VHS de robba registrata male con annunci tipo La Bancarella. Secondo te quale sarà il risultato?
    Ma smetti!
    Certo, ognuno ha il suo modus operandi, ma chi semina miseria raccoglie rabbia, diceva Peppone.

  88. Makegatsu Robot maggio 16, 2006 a 9:44 pm #

    Cmq Lozissou ti propongo un affarone prossimamente su eBay… bisogna mettessi d’accordo ok?

  89. lozissou maggio 16, 2006 a 10:26 pm #

    Vendo quel che c’ho, chiaro. Spero in gente onesta e non troppo rompicoglioni. Una telefonata non mi dà fastidio, in fondo.
    Parlami dell’affarone ora…

  90. acidshampoo maggio 17, 2006 a 12:52 am #

    > Te Rob vendi VHS de robba registrata male con annunci tipo La Bancarella. Secondo te quale sarà il risultato? Lozissou mi da troppo l’idea di quei pensionati sciacalli che vanno per discariche e trovano un pitale sano, magari un ombrello appena appena steccolato, il quattrordicesimo volume di un’enciclopedia sugli innaffiatoi. E poi niente, sono contenti. E poi chiavano i nipoti.

  91. acidshampoo maggio 17, 2006 a 12:59 am #

    Makegatsu, ma la tua arrività è tipo Cose Preziose? Nel senso che se io vendo l’anima al demanio, il demanio mi trova la figurina di Cerezo e l’exogino Fobos?No perchè nel caso avrei un listino.Insomma, se hai le mani in pasta…Ce le hai?

  92. Makegatsu Robot maggio 17, 2006 a 1:52 am #

    Direi ke le mani in pasta ce l’avrei, ma qui ci sono troppi okki e troppi orekki e il mio Safarà apre a orari strani.
     

  93. acidshampoo maggio 17, 2006 a 8:13 am #

    > Direi ke le mani in pasta ce l’avrei, ma qui ci sono troppi okki e troppi orekki e il mio Safarà apre a orari strani.Ok, se non sui tempi almeno aggiornami sul luogo: sei sempre nella Main Street, accanto alla macelleria Emily Butcher? O hai cambiato sede rispetto ai tempi di Gente Che Scompare?

  94. Makegatsu Robot maggio 17, 2006 a 5:42 pm #

    Da quando nn do più ingressi liberi ad un certo Roberto Donati, m’hanno kiuso x accidenti. Ora c’ha anke me sulla coscenza quello, sempre ne abbia una.

  95. acidshampoo maggio 17, 2006 a 6:08 pm #

    > Da quando nn do più ingressi liberi ad un certo Roberto Donati, m’hanno kiuso x accidenti. Ora c’ha anke me sulla coscenza quello, sempre ne abbia una.Ma per il Safarà lui voleva la tesserina o rubbava direttamente? Bu-tali e quali! Bu-tali e quali!

  96. lozissou maggio 17, 2006 a 8:01 pm #

    >Bu-tali e quali! Bu-tali e quali!
    Sì, ma non spoileriamo troppo di più però, ché la comunità non sa e vive al riparo dei miei segreti, e forse c’ho ancora un po’ di rispetto da giocarmi. Anche se Ryu di là picchia come un matto e quell’indicatore me lo sta abbassando sensibilmente…

  97. acidshampoo maggio 18, 2006 a 8:01 am #

    Sì Lozissou, però la difesa che “eh ma avevo mangiato il pollo!” te la potevi risparmiare. Capisco le mani appiccose, però eccheccazzo. Nemmeno Brodolini.

  98. lozissou maggio 19, 2006 a 7:55 pm #

    Questo è uno sfogo e, come tale, sarà pieno di livore e di dispiacere.
    Oggi, alle 17.30 all’Informagiovani di Arezzo (Arezzo! Arezzo!), c’era la presentazione del mio libro, di cui eravate state debitamente e appositamente avvertiti tempo tempo fa (addirittura fine aprile, non so la data di preciso perchè io – paura dei virusini sulle MIE mail – le cancello, le mail, specie quelle di servizio. Ebbene sì, le cancello. Però poi alle presentazioni degli amici faccio di tutto per andarci. Così tanto per incidere, eh!).
    Oh, ci fosse stato uno dico uno sgargabonzo? Nessuno e francamente, v’assicuro, non me l’aspettavo. Almeno uno, almeno per caso, ne ero sicuro. Ma che avete davvero bisogno che uno vi mandi la mail tempo prima per prepararvi e disimpegnarvi da eventuali impegni e poi, strada facendo, ve lo ricordi con un martello di email ogni tre giorni per tre?! Cazzo, se non avete un’agenda, un foglietto e una biro l’avrete no? Ebbene, ricevete la mail, vi segnate l’appuntamento, venite (se volete venire, beninteso). Invece no, io me l’aspettavo (perchè sono sempre troppo lucido e profetico) ma poi mi dicevo “ma no dai che stavolta vengono”; e invece no, nessuno. Così, per l’ennesima volta, l’ho presentato al mi’ babbo e ad altri avventori amici e/o conoscenti. Cazzo che palle! St’altra volta ci mando il mi’ babbo che tanto ormai ne sa più di me.
    Possibile che debba accadere sempre così! Lo avete capito o no che una presentazione non serve a un cazzo se non a vedere un po’ di pubblico – si spera esterno, ma solo perchè si immagina che quello “interno” venga di sua sponte e felicemente – che ti ascolta e magari, stimolato (e qui è compito mio), ha qualche curiosità da chiederti. Tutto qui; ai miei livelli, che sono i livelli dell’editoria italiana di nicchia, non serve a farne il best-seller dell’anno o a vendere una copia in più per ripagare il mutuo sulla casa che ho sulle spalle.
    Vedere un po’ di pubblico, stop. A volte sembra di stare a chiedere la luna, porcaputtana! Francamente, giornate così mi fanno passare la voglia di vivere. E secondo voi questo è solo perchè ho venduto una copia in meno (a voi che, almeno in parte, il libro lo avete già comprato)?! Liberi di pensarlo. Così come siete liberi di disorganizzarvi così la vita. A patto poi di non pretendere diversa moneta in cambio.
    Ché se offrivo un buffet a gratis c’era la fila fino a Santa Maria di Leuca, “offro” un po’ di cultura (ebbene sì, Cultura) e faccio il deserto attorno a me. Eh, ma vòi mettere, la pancina piena e bella caldina invece che la testolina.. Vergogna!

  99. acidshampoo maggio 19, 2006 a 8:29 pm #

    Lozissou, a prescindere dalle ragioni o dai torti, mi dispiace di non essere stato lì, oggi. Mi dispiace, te lo dico sinceramente. E lo sai come sono fatto in queste cose.Il fatto è che, fra le mille cose che devo ricordarmi, questa mi era passata di mente. Se tu me lo avessi detto in questi giorni, invece che un mese fa, oggi sarei venuto con piacere. Mentre te – permettimi – hai questa abitudine di merda di avvertire la gente di registrarti un film una vita prima, invece che il giorno stesso. Te capisci che questo non semplifica per niente la vita. E che uno UN MESE DOPO possa essersi dimenticato di quella mail in cui lo informavi della presentazione, è non solo probabile, ma anche più giustificabile di tante altre cose.E se te lo dico io, che faccio dieci telefonate per ritrovarci in tre a casa mia, puoi credermi.

  100. frank maggio 19, 2006 a 9:06 pm #

    Uso gli ultimi 3 minuti di connessione per rammaricarmi in coro. L’avevo deciso prima di leggere la risposta di Acid, eh! Lozissù, sai che ho sviluppato abbstanza spirito corporativo da non discutere sulla certezza che alla conferenza di un amico CI SI VA. Alla Mediateca c’ero, e con piacere, e con macchina fotografica, e con un accompagnatore che Leone lo odia: è stato un piacere. Non arrabbiarti: parli ad una somma di singoli sgargabonzoidi, ognuno dei quali non è venuto, non sentendosi coinvolto. Capita. Alla prossima.

  101. il marinaio maggio 19, 2006 a 9:25 pm #

    dona, non guardare me, eh.. io ero a lavorare fino alle 20.00

  102. lozissou maggio 20, 2006 a 12:02 am #

    >Il fatto è che, fra le mille cose che devo ricordarmi, questa mi era passata di mente.
    Però una cosa: anche io, come tutti quelli che tentano di combinare qualcosa nella vita senza basi solide (generalizzo), ho mille cose da fare, da ricordarmi, da ripetere. Solo che ho la buona abitudine di segnarmi il tutto, a costo di apparire maniacale, ossessivo. Cmq certo, sì, capita… Non era un’accusa la mia, si badi bene, ma davvero un moto di dispiacere, se permettete umanissimo. Non vorrei che, dopo tanto sbattersi l’un l’altro, restasse uno shakespeariano silenzio…
    >Se tu me lo avessi detto in questi giorni, invece che un mese fa, oggi sarei venuto con piacere.
    >Mentre te – permettimi – hai questa abitudine di merda di avvertire la gente di registrarti un film una vita prima, invece che il giorno stesso. 
    Ti permetto ma, se ripermetti, non ti concedo. Ovvero: non mi pare un’abitudine di merda. L’ho detto un mese fa così uno era davvero liberissimo di farsi i suoi conti, di segnarselo, di non programmare impegni se libero, di sprogrammarli (possibilmente ovviamente) se impegnato. Tutto qui. Non l’ho ripetuto in questi giorni, nè privatamente nè sullo Sgargabonzi, e tu non sai se ho mille volte pensato “lo ridico? non lo ridico?”, perchè mi pareva di ridire cosa già detta e di passare per pedante e egocentrico. Della serie: l’ho detto un mese, è buona creanza segnarselo se interessa e pace. Non pensare che io non abbia così niente da fare da potermi permettere pure il lusso di avvertire un mese fa, per preventivare l’impegno, e poi di riavvertire anche a qualche giorno dalla data. Non è uno scaricare il barile del resto, se così (come mi sembra) lo intendi: lascio libertà di decisione. E ha anche risvolti veramente pratici: visto che non mi sembra di essere sempre nello stesso luogo, non potevo sapere un mese fa di essere ad Arezzo in questi giorni per rimandare il tutto. E anche se lo sapevo, ripeto: mi pareva di essere invadente a ridirlo daccapo!
    Marinai, non ti guardo tranquillo. Ma che code di paglia… ho fatto forse nomi e cognomi ?

  103. acidshampoo maggio 20, 2006 a 12:29 am #

    Oddio Donati, te l’avevo offerta su un piatto d’argento ma te niente. Hai scritto una risposta che m’ha lasciato veramente disgustato. Meno male che non so venuto oggi vah.Ma la fai la persona normale una volta nella vita? Ok, e ora dico io una cosa: quando e se darò la tesi con pranzo annesso, un richiamo qui un paio di giorni prima lo scrivo. Se ve lo accenno solo un mese prima e poi silenzio radio, ritenetevi pure liberi di darmi buca senza troppi rimorsi. Presuntuoso sì, ma non a ‘sti livelli. Ah Donati, ma cosa leggo?! Avevi paura di passare per “pedante”?! PEDANTE te?! Bustate-boy pedante?!?! Questa è buona!!!!

  104. lozissou maggio 20, 2006 a 12:46 am #

    >Ok, e ora dico io una cosa: quando e se darò la tesi con pranzo annesso, un richiamo qui un paio di giorni prima lo scrivo. Se ve lo accenno solo un mese prima e poi silenzio radio, ritenetevi pure liberi di darmi buca senza troppi rimorsi. Presuntuoso sì, ma non a ‘sti livelli. 
    Sì, vabbè, rigiratela come ti pare, con sto paradosso che, ari-permettimi, c’azzecca veramente poco.
    >Ah Donati, ma cosa leggo?! Avevi paura di passare per “pedante”?! PEDANTE te?! Bustate-boy pedante?!?! Questa è buona!!!!
    Grazie.

  105. caramelleamare maggio 20, 2006 a 12:57 am #

    donati è inutile che io lo scriva perhce gia lo sai, ma mi diverte farlo: donati, io a una presentazione d’un libro scritto da te non ce vengo manco pagato. a quella d’un perfetto sconosciuto potrebbe anche succedere che si, ma a una tua proprio mai, ne presentazioni, ne proiezioni ne niente, tranne che cene offerte. di bono c’è da dire che c’hai la tesserina che mi permette d’andare al cinema gratis come e quando voglio.

  106. Makegatsu Robot maggio 20, 2006 a 1:05 am #

    Maremma mia! Io invece mi sento proprio una MMERDA e lo dico qui davanti a tutti e facci pubblica ammenda! Si xkè volevo stupirti ricordandomelo da solo sta cosa e venendo allegramente a vederti ed invece son riuscito a dimenticarmelo! Nn x Leone o x il libro, nn xkè lì o xkè là, venivo solo x farti piacere kè sapevo ke ci tenevi ed invece tadah! Ce ricascai. Poi mi conosci, dimentico anke gli appuntamenti con la mì donna o lascio la mì mamma all’ospedale, certo te lo dissi apposta: “a me, almeno un’altra mail rimandamela ke sai come son fatto!”. 
    Indubbiamente ci hai messi alla prova ed almeno io, ke cmq apprezzo il tuo gesto bastardo ke mi piace ke tu lo sia, ci son cascato con tutte le scarpe! Ke dopo nn fossi libero oggi pomeriggio nn la voglio usare come scusa poikè se mi fossi ricordato mi sarei certamente liberato.
    Scusa Rob, sono uno stronzo!

  107. acidshampoo maggio 20, 2006 a 1:06 am #

    Donati, mettiti il cuore in pace: presa di punta come l’hai presa, non hai per niente ragione. Ripeto che mi dispiace, però veramente non pisciare fuori dalla tazza e abbi un po’ il senso delle cose.Io, al tuo posto e nell’esatta situazione, non mi sarei stupito affatto. Se l’avessi accennato solo un mese prima, avrei saputo quasi con certezza che nessuno se lo sarebbe ricordato. Un messaggio qui in questi giorni, per rammentarlo, poteva risolvere la cosa. Tutto lì.

  108. lozissou maggio 20, 2006 a 2:20 am #

    >donati è inutile che io lo scriva perhce gia lo sai, ma mi diverte farlo: donati, io a una presentazione d’un libro scritto da te non ce vengo manco pagato.
    Forse non ho bisogno neanche io di dirlo, ma diverte pure me: di certo non mi sei mancato tu, oggi. >di bono c’è da dire che c’hai la tesserina che mi permette d’andare al cinema gratis come e quando voglio.
    Prova a chiamarmi vai. Magari son cambiate le cose, nel frattempo. Ah, ma mica per oggi però… non usatela subito come scusante ora!
    >Io invece mi sento proprio una MMERDA e lo dico qui davanti a tutti e facci pubblica ammenda!
    Questa tua replica sincera, Make, fa molto piacere invece. Molto e molto. Ripaga, ecco.
    >Donati, mettiti il cuore in pace: presa di punta come l’hai presa, non hai per niente ragione. Ripeto che mi dispiace, però veramente non pisciare fuori dalla tazza e abbi un po’ il senso delle cose.
    Non ci ho visto nel mio sfogo (caloroso, passionale, rancoroso di sano rancore dovuto a: stima, affetto, dispiacere) un voler ragione o un voler dare torto. Era e rimane uno sfogo.Anche tu, ogni tanto, potresti però averlo il senso delle cose… Non ne avessi le capacità, cazzo! Renditi conto, scusa: presumere che uno, a ventotto anni, non sia in grado di segnarsi un appuntamento una volta ricevuto l’invito anche un mese prima non mi pare una grossa presunzione. No davvero, e ci tengo a ribadirlo. Non sono la balia di nessuno e siamo tutti adulti e vaccinati (tanto per usare frasi banali), mi pare molto più presuntuoso ipotizzare il contrario, ecchecazzo!
    >Io, al tuo posto e nell’esatta situazione, non mi sarei stupito affatto.
    Beh, questi sono affari tuoi se permetti! Io avevo – e ho – fiducia e stima in voi e nel non vedervi (soltanto perchè vi avrei avvisati un mesetto prima?! poooveri…) mi sono francamente stupito e dispiaciuto. Tutto lì, fine.
    >Se l’avessi accennato solo un mese prima, avrei saputo quasi con certezza che nessuno se lo sarebbe ricordato. 
    Io no, o meglio: l’ho pensato, sia nel momento in cui ho scritto l’avviso un mese fa sia in questi pochi giorni fa, ma poi ho anche pensato: “beh no, ma l’ho detto! sarà che devo ripeterlo e ritempestare tutti di nuovo?”. E poi, perdonami il paragone concreto: se hai un appuntamento metti dal radiologo (e non credo proprio te lo dia da un giorno a quell’altro!), pensi e/o speri che, da qui a un mese o quel che è, sia lui a rimembrartelo direttamente qualche giorno prima? O forse forse c’è mammina e babbino all’uopo? >Un messaggio qui in questi giorni, per rammentarlo, poteva risolvere la cosa. Tutto lì.
    Certo, mica dico di no, e magari farò così un’altra volta. Ma non ti pare che potrei dire lo stesso?: un appunto un mese fa, per chi di voi all’epoca era già interessato all’invito, poteva risolvere la cosa. Tutto lì anche in questo caso, toh! E, di base, non si risolve il principio, che mi pare ruoti sul concetto di “assunzione di responsabilità” (concetto fin troppo enorme per una quisquilia-ma-non-troppo come questa che è successa).
    Poi il fatto che ti/vi dispiace, a parte darmi implicitamente una piccolissima ragione, mi fa solo piacere in effetti. E mi rende sicuro di una cosa: che non sbagliavo a stimarvi, che non sbagliate a (se così è come mi auguro) stimarmi.

  109. caramelleamare maggio 20, 2006 a 1:12 pm #

    Magari son cambiate le cose, nel frattempo.
    era quello che volevo farti scrivere….

  110. lozissou maggio 20, 2006 a 1:48 pm #

    >era quello che volevo farti scrivere….
    Tu sai tutto di tutti, eh?! Sì, son cambiate le cose: ora viene direttamente la cassiera a casa mia a portarmi il biglietto. Quindi, magari, le posso dire di venire a casa tua. Vabbè, sembra che non ti interessi più.

  111. caramelleamare maggio 20, 2006 a 2:23 pm #

    ..m’hai fregato stavolta

  112. lozissou maggio 20, 2006 a 5:40 pm #

    >..m’hai fregato stavolta
    Non ci posso credere, non ci voglio credere. Non sei tipo da mollare, non per una cassiera dell’Europlex! Okay, hai vinto, la tessera è tua, ho provveduto pure a sbianchettare il mio nome e a metterci il tuo. Passa a prenderla quando vuoi. Acc, che peste sei!

  113. acidshampoo maggio 20, 2006 a 7:20 pm #

    >>Io, al tuo posto e nell’esatta situazione, non mi sarei stupito affatto.
    >Beh, questi sono affari tuoi se permetti! Io avevo – e ho – fiducia e stima in voi e nel non vedervi (soltanto perchè vi avrei avvisati un mesetto prima?! poooveri…) mi sono francamente stupito e dispiaciuto. Tutto lì, fine.Ma perchè non capisci MAI MAI MAI? Non ho detto questo per dettare legge o tirar fuori la verità rivelata, ma solo per dimostrarti che la mia non è una replica tendenziosa. Ho detto solo che io al tuo posto mi sarei aspettato perfettamente che la gente se ne fosse scordata. E come vedi c’avrei azzeccato (come sempre), mentre te hai peccato d’ingenuità e utopia (come sempre).Insomma, se la gente alla fin fine se ne è scordata potrà essere colpevole quanto vuoi, però tu vienigli incontro no? O come minimo non sentirti così “candidamente deluso”. La prossima volta sarà così lo stesso se avverti un mese prima, solo perchè ognuno ha mille cose per la testa e ci sta che ne scordi, ma qui nessuno ti vuol pisciare.A volte veramente mi pare che tu abbia poca presa con la realtà.
    > E poi, perdonami il paragone concreto: se hai un appuntamento metti dal radiologo (e non credo proprio te lo dia da un giorno a quell’altro!), pensi e/o speri che, da qui a un mese o quel che è, sia lui a rimembrartelo direttamente qualche giorno prima? O forse forse c’è mammina e babbino all’uopo?
    Ma che esempio è?Con tutta la buona volontà del mondo, ma dover sapere se ho o no un tumore al pancreas è un po’ diverso che venire alla tua presentazione. Ti pare davvero così che uno possa ricordarsi la prima e scordarsi la seconda? Ma quanto sei Wesandersoniano?

  114. lozissou maggio 20, 2006 a 7:55 pm #

    >mentre te hai peccato d’ingenuità e utopia (come sempre).
    Eh, quello sì! E un po’ mi ci compiaccio, dico la verità.>A volte veramente mi pare che tu abbia poca presa con la realtà.
    In fondo vedi sopra: ingenuità e utopia. Comunque sì, mi accorgo io stesso di essere poco conforme a una certa realtà, ma semplicemente perchè, ovviamente ai miei occhi, è questa realtà a sembrarmi assurda, e non il contrario. Come in questo caso.>Con tutta la buona volontà del mondo, ma dover sapere se ho o no un tumore al pancreas è un po’ diverso che venire alla tua presentazione.
    Qui però potevi cogliere. Era un “esempio”, e-s-e-m-p-i-o.  Cioé: ho detto radiologo ma potevo dire medico di famiglia. Insomma non c’entrava con l’eventuale gravità del responso, ma con un appuntamento diciamo più “accademico”, “formale”. Che so, un esame all’università allora, toh! Mica ti avverte il prof. che fra due giorni c’hai da darlo, e gli appelli escono mesi prima.
    >Ma quanto sei Wesandersoniano?
    Urca questa! Gongolo. Ma non Dudley, vero? “Un’ammaccatura lì, un’ammaccatura qui…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: