Insonnia

4 Lug
Le due di notte e un sonno della madonna. Crollo addormentato.
Mi sveglio. Resto ad occhi chiusi e non le do soddisfazione. Beh, a occhio e croce saranno passate cinque ore. Resto lì per un po’. Per un niente. Ho già l’orologio in mano. Accendo la luce. Sono le due e venticinque. Manco mezz’ora di sonno e sono già iperlucido. Spengo la luce. Devo riaddormentarmi. Mi volto di lato e resto così. Anzi così. Che succede? Sento lo stimolo a contrarre il polpaccio destro. Devo resistere. Oddio, non ce la faccio. Devo devo devo. Ecco, contratto. Come proseguirà la saga di Magico Vento dopo il centesimo numero? Perchè non squilla questo telefono maledetto? Le costoline degli albi di Magico Vento sono più spesso rosse, grigie, verdi o blu? Probabilmente rosse. Devo controllare. No no, resto qui. No no, resta qui. No no, controllo che è un attimo. Solo una fila di cento albi, da scansionare quattro volte. Ecco fatto. Avevo ragione, le più sono rosse. Evvai! Sono proprio forte. Piango. Torno a letto. No, prima un amaro. E via ‘sto cazzo di lenzuolo! Chissà se qualcuno mi pensa a quest’ora della notte, da qualche parte. Stavolta mi volto a sinistra. Anzi no guardo in su. Anzi no a sinistra. A sinistra col braccio così, posizione perfetta. Non penso a niente. Rilassato, perfetto, preciso, ottimista. E non penso a un cazzo di niente. Dio come m’ha fatto incazzare oggi quell’imbecille – non pensare a niente –  potesse crepare quell’imbecille – a niente! – che se ne vada affanculo. Maro’, che sonno. Mmmhhh… Cazzo! Che è stato? Mi sono tremate le dita? Stavo per addormentarmi e le ho sentite muoversi e vibrare. Riflesso involontario. Sono malato. E’ sclerosi multipla, sicuro. O parkinson giovanile. Indice sul polso e orologio sul petto. Mi misuro i battiti a riposo. Tanti, tantissimi. E il cuore si stanca e si ferma e si muore. Troppi battiti per un uomo solo, baby. E io mi sento solo da morire. Battono le tre e mezza. Se al quarto rintocco non sono in terrazza muoio entro l’anno. Ecco, ci sono riuscito prima del terzo. Bravo. Un amaro-premio per me. Torno a letto. Guardo in su. Dicono che a guardare in su ci si addormenta. Lo dissero su Italia 7. Fai vedere che c’è in tv. La televendita dei coltelli Miracle Blade. Quel cuoco è fortissimo. La guardo un po’. Poi mi giro e le do le spalle. Che con la tv accesa si dorme meglio. Come al cinema. Da nessuna parte si dorme bene come al cinema, specie se il film è bello. Spengo la tv. Devo ricordarmi di deglutire. Penso alla morte. Al Kinder Tronky. Alle vacanze. All’amore. A lei. Se mai la rivedrò. Di nuovo ai fumetti. Alla riviera adriatica. Al Cincinelli. Alla morte ancora. Piango. All’esame che devo dare. Che non si danno gli esami in queste condizioni. Ve l’avevo detto che non mi sentivo bene. Non c’è niente dopo la morte, porcaputtana. Mordo una mensola fino a che sento male. Un film di Woody Allen sul dolore: Interiors. Bellissimo. Pensare a tutti i film di Woody Allen, in ordine cronologico. Ecco, me ne viene uno in meno. Quale ho saltato? Lo rifaccio. Ah sì, Radio Days. Ma è uno in meno ancora. Quale ho saltato stavolta? Nuovi rintocchi. Cinque. Fuga in terrazza. Arrivo per il quarto. Non morirò. Contraggo il bicipite. Via il lenzuolo. Kinder Tronky. Mi faccio una sega. Le copertine di Dampyr. Muoio entro l’anno. Riprendo il lenzuolo. E un amaro. Resistere resistere resistere. Ecco fatto. Sclerosi multipla. Ecco fatto. Televendita materassi. Ecco fatto. La posizione perfetta. Il sonno perfetto. Una vita perfetta. Ecco fatto.
Annunci

13 Risposte to “Insonnia”

  1. Anonimo luglio 4, 2005 a 2:55 am #

    Chef Tony si chiama, il tizio dei coltelli Miracle Blade (III, serie perfetta). Un vero asso. Quasi mi spaventa quando taglia il pomodoro in fettine equidistanti e parallele in poco più di un secondo.
    Apprezzo molto anche la sfera di controllo Acugrip. Artigiani intanto continua a vendere sulle tv regionali venete il Nes taroccato a 69¤ s.p. escluse.

  2. Anonimo luglio 4, 2005 a 2:56 am #

    Ah, per l’onore della cronaca, il messaggio di prima era mio.
    Flx

  3. Anonimo luglio 4, 2005 a 6:28 am #

    Io forse ce l’ho un rimedio buono contro l’insonnia: prima di dormire, guardati La Pianista di tale Mike Hanke (forse ho scritto male).
    Un film NOIOSISSIMO.
    Dovrebbe funzionare.Frank

  4. Anonimo luglio 4, 2005 a 9:47 am #

    Eccezionale!
    Laura.

  5. Anonimo luglio 4, 2005 a 10:28 pm #

    oi ma sai che anche a me a volte succede la stessa cosa? Da un mese a questa parte ci sono delle sere che quando imbrocca male imbrocca male… e sì che so giovIne, ma anche più giovane di te Gori!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 🙂 🙂 🙂
    Inizi a preoccuparmi.. mi sembri sempre più la Virginia…. macchè vicina di  casa, la Wolf. sai….. Anzi no, non so.. magari sei compagno di merende di Joyce? Tze.
    ah ancora sull’insoMNia… di solito con la sega funziona sempre….
    ‘notte uomo!
    Mr.Costa

  6. Anonimo luglio 4, 2005 a 10:32 pm #

    ecco quel che succede
    uno se ne va a bologna per un giorno – Cimino e i Cancelli del cielo: da qui all’eternità, mammamia… – e non può sintonizzarsi sullo sgarga e il bonzi mi tira fuori pure l’hopperino, che, dico, non è mica come il gianduiotto. Eh no. C’è dell’insonnia e della solitudine e della disperazione e della notte preda e predatore e tanto altro, lì, in quel quadretto quadricciò, “nighthawks” (pure un bel film con stallone vs. rutger hauer)…
    guai a perderti insomma
    su quel quadro lì, se può chiagnè assieme una volta o l’altra: se non ti fidi si unisce pure frank o (o, non e/o) caramelleamare e si fa un bel mannaggiàtrois
    cmq sia, SONO TORNATO (il carattere rosso sangue come si fa?)
    (ad arezzo beninteso)
    lozissou

  7. Anonimo luglio 4, 2005 a 11:01 pm #

    Cicio non ti preoccupare per l’insonnia!
    Quando torno ti porto una bella cosina da leggere prima di andare a dormire: uno studio infinito sulle lottizzazioni abusive! E in più ti allego il manuale sulle elucubrazioni giuridiche notturne del grande Montesano sulla tutela giurisdizionale dei diritti! Il sonno è assicurato!
    Lì non si prende Rete Ambiente, vero? Verso le 2 di notte c’è il programma ViviRoma di Massimo Marino, altro che le televendite!!
    A frappè!
    hiss

  8. Anonimo luglio 4, 2005 a 11:33 pm #

    Mai provato con Fausto Papetti? Baglioni? Dennis?
    hiss

  9. Anonimo luglio 5, 2005 a 2:31 am #

    fica la cosa delle lottizzazione abusive e di fausto papetti, non te lo
    facevo questo tipo di umorismo hiss.  magari con uan cena di
    gruppo si sistemano le cose….
    caramelleamare

  10. acidshampoo luglio 5, 2005 a 10:50 am #

    Ma come? Non me l’aspettavo che Artigiani fosse sconfinato anche dalle tue parti, Flx. Me lo credevo autoctono e stanziale su TeleMondo. Zona Pisa/Livorno/Pistoia per capirci. Comunque lo seguo fin dalle medie. Lui come Paolo Tambini. Nicola P ne sa qualcosa, c’ha comprato pure A Tutta Panna. Io quando c’avevo i capelli ho fatto un pensierino sul Magic Harry.
    Lo Chef Tony è un grande, concordo. Ma esagera con la storia del pane americano. Lì si patetizza un po’, perchè anche col coltello normale lo tagli eccome. E non viene tutto bucato come simula lui. E anche sullo spremiagrumi non mi fido. Due giri, e si beve il succo direttamente dalla mela. Ma dai!!!

  11. acidshampoo luglio 5, 2005 a 10:55 am #

    Ti confondi, Frank. Il film che dici tu, di Mike Hanke, non è La Pianista, ma L’Appianasti.
    Che poi è il seguito de La Pianista (di Michael Haneke). Nel film arriva Peacemaker Gori, pialla-dotato, e appiana quel muso de merda del Magimel. Poi scatta una storia d’amore con la Huppert. Un amore dolce e delicato. Otto anni dopo finirà tutto in una stilettata, ma quella è un’altra storia.

  12. Anonimo luglio 7, 2005 a 4:01 pm #

    basta che pensi all’ esame del  prof. maraschino per addormentarti……
    lo segui e lo passi dormendo….
    MARRA 30

  13. Anonimo luglio 8, 2005 a 12:38 am #

    le consiglio una tisana di tiglio prima di coricarsi
    pasti regolari
    e una bella chiavata ogni tanto non guasterebbe.
    aristide1981

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: