Maledetti gerundi

26 Mag

Un adolescente Napoleone si innamora di Calipso, una donna da cui prende lezioni di francese.
Calipso, sposata e in attesa di un bambino, sembra ricambiare il suo amore.
Non ci sarà lieto fine.

Nap adulto racconta la storia alle sue tre proiezioni psichiche. Lucrezia alla fine interviene…
Lucrezia: “Quello per Calipso era un amore impossibile, Napoleone. Non posso credere che tu non te ne rendessi conto…”.
Napoleone: “Non era impossibile, era irrealizzabile… Era destinato a rimanere inespresso, nascosto. Ma io non sono mai stato sicuro di qualcosa quanto lo ero allora di quello che sentivo dentro di me…”
Lucrezia: “Ma eri troppo giovane!… Non avevi modo di opporre una qualche resistenza alla forza di quelle emozioni… Avresti imparato col tempo…”
Napoleone: “Certo… con il tempo la ragione impara a governare quel genere di emozioni fino a metterne in dubbio l’esistenza… Nella vita si impara qualcosa solo quando si è adolescenti”.
Nella vita si impara qualcosa solo quando si è adolescenti.
E, aggiungo io, ci si affanna inutilmente per il resto della vita a cercare di ritrovare qualcosa, fosse solo una scia, di quei colori visti solo allora, quelli che dipingevano quei pomeriggi d’estate mentre si stava imparando ad amare. E quell’amore che trattenevamo incontenibile, ci sembrava ancora tutto da fare. Chissà cosa sarebbe stato un giorno. D’altronde stavamo solo imparando.
“Imparando”. E’ uno di quei gerundi traditori. Quando ci sono li sopporti, sperando che finiscano presto e che ti portino ad una meta. Poi ti accorgi che la meta erano loro.
Imparare ad amare era già amare. Forse era meglio che amare.
Cazzo, se dopo la morte non c’è qualcosa (qualsiasi cosa) giuro che faccio il matto…
Annunci

19 Risposte to “Maledetti gerundi”

  1. Anonimo maggio 26, 2005 a 9:21 am #

    Parole Sante.

  2. Anonimo maggio 26, 2005 a 7:24 pm #

    “Imparare ad amare era già amare. Forse era meglio che amare.”
     
    Bellissima cosa davvero Ale. Penso che Amare sia parte di quelle cose irrinunciabili come l affitto, le lezioni del Lera, l ultima espansione di Magic e tifare per la Juventus.
    Solo che il cammino che devi fare e’ costellato di pericoli continui e molto di rado ti porta da qualche parte. E’ un fuoco che riscalda, ma che prima o poi, tanto o poco, ti brucia anche.
    Ma lo devi fare SEMPRE. rinunciarci e’ rinunciare a vivere..
    Grande Napoleone, contenuti eccelsi e possibilita’ interpretative a 360 gradi: EVOLUTIVO!
     
    “Cazzo, se dopo la morte non c’è qualcosa (qualsiasi cosa) giuro che faccio il matto”
     
    Qualcosa c’e’ davvero ma guai a pensare all ‘Eden o menate varie…e poi bisogna prenotare all’ Alpitour….o vai in un purgatorio di quart’ ordine dove mandano tutti i giorni in  un maxi-schermo le proposte innovative per l ‘Italia di Rutelli da un lato e del Berlusca dall’ altro….
    come essere coi sodomiti……e sotto ci staremmo solo noi…IN AETERNUM!!!
     
    MARRA
     

  3. Anonimo maggio 31, 2005 a 10:04 am #

    Marra, ma a te le ragazze che scureggiano ti piacciono uguale?
    Te lo chiedo perche la lupo spesso sgancia..nn vorrei tu te ce trovassi male.
    Ma scusa Gori eh, mica è detto che muori, che ne sai, metti che un
    giorno poi nn muori?! io fossi in te nn ce penserei piu de tanto a sta
    cosa, ne conosco un sacco di gente che non è morta.
    Chi nn caca non muore.
    Al limite se tu dovessi proprio morire, ripensa alle parole del marra,
    quella simpatia così dilagante te dovrebbe tirare su il morale anche da
    morto.
    O senno pensa che con questo blog potresti fare felici due persone: il
    Giulio Marraghini e la Francesca Lupo. Due tipini da testata/e !!
    Marraghini ma te la conosci la lupo? io dico che te piacerebbe, lo vuoi il numero dell cellulare, io ce l’ho.
    Lo dico a te perche se aspetto che la lupo se scomponga per chiedermelo, sto blog nn esiste piu.
    Al limite chiedete aiuto a Bred Barron.
    E’ come andare a un esame con una settimana piena piena di studio, mica è detto che bocci !!
    caramelleamare

  4. Anonimo giugno 2, 2005 a 9:10 pm #

    Hai detto giusto, Alessandro.
    Che trovino la pace le anime di tutti noi, un giorno, spero non troppo lontano.

  5. Anonimo giugno 4, 2005 a 8:26 pm #

    mi scusi Gori,ma non si faccia troppe seghe mentali….
    si trovi una brava ragazza come tutti,si sposi, faccia dei figli.
    Basta con questo amore irraggiungibile…
    le assicuro….c’è il modo di sta come dei Papi…L’importante è volerlo

  6. Anonimo giugno 5, 2005 a 11:32 am #

    una brava ragazza [magari alla Cenerentola, tutta casa – pulisci, donna; cucina, donna; lava, donna; scopa, donna – chiesa forse e poco altro: potevi anche scrivere una brava geisha già che c’eri], sposarla (magari ti pare più vero il contrario!), fare dei figli (a comando, si chiede…)
    “il modo di sta’ da Papi” in offerta economica alla Standa e all’Esselunga
     
    lozissou

  7. Anonimo giugno 5, 2005 a 3:07 pm #

    Zissou… sono sicura che Anonimo scherzava… forse anche te

  8. Anonimo giugno 5, 2005 a 6:41 pm #

    scusate, sono quello dello “stare da Papi”.
    caro zissou, l’altro commentatore ha colto meglio di lei l’ironia delle mie parole… non che ci volesse poi tanto.
    aristide1981

  9. Anonimo giugno 6, 2005 a 1:58 pm #

    so che ci si può dimenticare di metterla, ma se non mi mettete la firma, come posso sapere con chi prendermela (a morte) ?!
    forse quel giorno, il (vostro?) manuale dell’ironia prét-à-porter me l’ero scordato a casa..
    lozissou

  10. DEATH 13 novembre 25, 2005 a 2:18 pm #

    OGGI HO RILETTO STO NUMERO DI NAPOLEONE.
    NON SO PERKE’, M è PRESA COSI.
    FORSE PERKE’ QUANDO LO LESSI AI TEMPI MI PIACQUE MA QKOSA NON M ANDO’ GIU’.
    ALLORA L HO RILETTO.
    COLGO L OCCASIONE PER DIRTI CHE NON AVEVO MINIMAMENTE NOTATO CHE ERA STATA PUBBLICATA UNA TUA LETTERA, ALE E A QUELLA MI RIFERISCO….AI CONTENUTI NAPOLEONICI….
    NAPOLEONE è UN FUMETTO CHE NEI SUOI PRIMI 10 NUMERI MI RESTO IMPORTANTEMENTE INDIFFERENTE.
    NON QUELL INDIFFERENZA CHE DO ALA PUTTANA CHE MI CHIEDE IL SOLDINO AL SEMAFORO MA QUELLA CHE DO AL COMMENTO DEL CINCINELLI DELLO SCORSO MAGGIO QUI SOPRA. LEGGO E SENTO CHE QKOSA DENTRO MI DICE QKOSA CHE NON M APPARTIENE IN SEGUITO PROPRIO A QUELLA LETTURA. E NON SO CHE FARCI.
    ECCO, NAPOLEONE è STATO COSI.
    POI, NON SO KOSA HO CAMBIATO, MA QKOSA L HO CAMBIATO TANTO, DA ANNI NAPOLEONE PARLA A UNA PARTE DI ME CHE NESSUN FUMETTO SFIORA NEANKE LONTANAMENTE.
    NAPOLEONE DIALOGA CON LA MIA DISPERAZIONE CONSCIA E, PEGGIO KE MAI, INCONSCIA PURE.
    E PENSARE CHE NON è NEANKE NELLA PREGIATISSIMA CLASSIFICA “I MIEI 10 FUMETTI PREFERITI”. PERò PARLA CON ME….CHE, DETTO IN CONFIDENZA (A TUTTI QUELLI CHE CI LEGGONO^^)…NON è UN CAZZO FACILE FARLO.
    MERITO DI AMBROSINI, DI QUELLO NAPOLEONICO…QUELLO DI DYD MANCO ME TOCCAVA IL CARRELLO DELA SPESA DELLE EMOZIONI ( CHE IO LE TENGO DENTRO UN CARRELLO DELA SPESA PERKE DENTRO DI ME NON SONO NEANKE 8 ARTICOLI…PAGO E ME NE VADO).
    MARRA
    PS_HO GIA DETTO, LO RIDICO E LO PENSO CHE LA FRANCY RISCHIA (PER LEI ^^) D ESSERE LA DONNA DELLA MIA VITA.
    MAI CARAMELLE FU + PROFETICO.(?)
    SOLO IL TEMPO SAPRA’ SMENTIRLO. (OPPURE NO!)

  11. infrarosa novembre 25, 2005 a 2:56 pm #

    sono in una fase in cui a queste cose, quando proprio non riesco ad evitarlo, ci penso. e ho una teoria: la Teoria Delle Abitudini. nell’adolescenza ci si innamora tanto e spesso o almeno intensamente, è così per tutti. a buon fine, a buon fine apparente oppure (come me e forse come il gori) non ricambiati. egal, fa lo stesso. ma nell’adolescenza le abitudini che si hanno non sono ancora troppo radicate. il gori è già il nostro mentore in erba, ma non va tutte le notti a letto alle 5 e si alza al tocco e si sente in colpa per non mangiare con i suoi. c’è la scuola, uno pseudo-ritmo. ci sono gli ormoni instabili. le novità, la scoperta di tremila cose culturali politiche ciniche sentimentali da sapere. per farla breve, non si hanno ancora abitudini fisse e se sì, non da parecchio tempo. ma oggi sì, o almeno si tende in quella direzione. com’è quindi possibile pensare ORA nei momenti dei gerundi? ci vuole molto più elasticità e “senso di incompletezza” di un tempo, ora che già le ossa scricchiolano (a me almeno) e si è quasi già troppo vecchi per fare i bambini (io almeno biologicamente sicuro). però non è impossibile. pensare in gerundi ora, dico. è possibile esattamente come cambiare le proprie abitudini: difficile come smettere di fumare, o fare colazione col muesli, o per il gori andare a letto presto, o cominciare ad ascoltare solo punk. non so neanche se è giusto, cambiare le abitudini. il fatto è che quando la storia con qualcuno funziona bisogna cambiare anche l’abitudine più bella e atroce, quella di “fantasticare sopra le storie”. perché ora ce n’è una lì, si potrebbe stare da papi, il peggio è ormai passato no? non lo so. i miei voli sui siti con creamy e company sono emblematici, non riesco a smettere di sperare in romanticismi in stile mio e perderci ore o sonni. e ancora non mi riesce avere abitudini, un ritmo, crescere. non ce la faccio, so che è un punto di non ritorno. so però che anche quello che viene dopo l’adolescenza è un gerundio, altrettanto inconscio e proiettato in avanti, irritato dai troppi gerundi concorrenti. la differenza è che l’adolescenza mi ha insegnato che, dove c’è un gerundio, non devo per forza andare sempre a leggere troppo avanti nella frase. non che ‘sta regola la rispetti, eh! ma ci si capisce niente in quel che ho scritto? per me no.
    allora, in sintesi: non sono sicura che l’adolescenza sia finita. per me, almeno. con i suoi vantaggi dell’essere pronti a imparare, e con i suoi svantaggi di non avere ancora capito un cazzo secondo i cinici, che, ahimè, sono loro i più forti. ma devo lasciarla anch’io prima o poi? è già successo? ditemi che non è così.
    scusate lo sfogo.

  12. acidshampoo novembre 25, 2005 a 3:07 pm #

    Napoleone è per me la serie Bonelli più bella. Non quella che mi dà più piacere leggere, ma quella di più alta qualità.
    Era stato promesso che sarebbe stata una miniserie di 8 numeri, e la promessa non venne mantenuta. E meno male, dico io, visto che le sue vette le avrebbe raggiunte solo dopo. Per i più, il primo masterpiece della serie fu La Foresta Che Cammina.
    Marra, posso capire che le due storie di Ambrosini nella serie regolare (Dietro Il Sipario e Il Guardiano Della Memoria) ti siano risultate un po’ fredde, quasi una prova generale per il Nap che poi sarebbe stato. Ma che mi dici di Margherite? Era una breve storia in un Dyd Gigante, Ambrosini la disegnò ma fu anche co-sceneggiatore. Per me è bellissima e struggente, ai livelli de Il Lungo Addio. Poi quando Ambrosini ti tira fuori gli acquerelli… beh, lì ti dimentichi anche dei Baustelle, di Casertano e di Avati! 🙂
    Ti consiglio il Nap in edicola ora. Ultimamente Ambrosini, quando è in coppia con Camagni, tira fuori dei dolorosi capolavori. Vedi Il Bacio Dell’Aguzzino, La Morte Alla Porta e, appunto, La Donna Del Dipinto. Un albo bellissimo, di quelli che ti lasciano disperato.
    E il prossimo numero è un assolo di Bacilieri con diverse guest star: Starsky & Hutch, il tenente Colombo, l’ispettore Kojak e Sherlock Holmes. Già immagino la follia del tutto.

  13. acidshampoo novembre 25, 2005 a 4:01 pm #

    Infrarosa, il tuo è un punto di vista interessante, ma è anche difficilmente esportabile. O almeno, non esportabile a 360 gradi.
    Secondo me non esiste una ricetta precisa per poter rivivere un “gerundio”. Non siamo, purtroppo, in un mondo in cui è sempre possibile tutto, a impegnarsi, a volerlo. Magara! Non è così semplice. C’è gente che, con tutta la buona volontà al mondo, crepa per un cancro. Vedi Mark Greene in ER. Io non credo che sia questione di cambiare abitudini e farsene di nuove. Che tanto ognuno di noi ha degli spazi da occupare e quelli restano, e con qualcosa se li occupa. Il problema è quando sai o immagini esattamente quello che hai davanti. Anzi, non hai nessuna certezza a riguardo, ma tanto sai di che componenti è fatto, dovesse essere tutto o il contrario di tutto. Ecco, quando sei lì è proprio una fregatura senza ritorno. Per me almeno.
    P.S. Grazie per il mentore in erba!

  14. lozissou novembre 25, 2005 a 4:21 pm #

    >Ecco, quando sei lì è proprio una fregatura senza ritorno
    paroparo. ma se è senza ritorno, che almeno fosse con andata; e invece…

  15. acidshampoo novembre 25, 2005 a 4:44 pm #

    No no, ma l’andata c’è eh. C’è, c’è!Solo che te n’accorgi dopo. E infatti c’è solo una cosa migliore dei cartoni che vedevi allora, e sono quegli stessi cartoni per come te li ricordi.
    Un po’, e questo è noto, come negli amori. Che i più belli restano quelli che non hai avuto, perchè la tua mente li leviga, li fa perfetti, ideali, proprio perchè non corrotti dalla materia. Un po’ come l’effetto flou dei ricordi di Abatantuono in Regalo Di Natale. Di Avati, bene ricordarlo.

  16. Bracco novembre 25, 2005 a 5:00 pm #

    Oggi sei in vena di aggiungere nuovi link vedo..Ci butto sempre un’occhiata, mi incuriosisco.
    Aggiungerò un due di picche.
    Oh..Ancora mica ce l’ho fatta a vedere ‘sta fica morta..Qualcun viene con me?

  17. lozissou novembre 25, 2005 a 5:00 pm #

    >Solo che te n’accorgi dopo. E infatti c’è solo una cosa migliore dei cartoni che vedevi allora, e sono quegli stessi cartoni per come te li ricordi.
    in una parola, che chi sa sa quanto mi è cara: nostalgia. Il presente, l’oggi, l’ora, il noi, l’io non sono mai belli, sereni, positivi; lo ieri – nel dolore o nel piacere – fin troppo, sempre; e strugge. Il domani non si sa; e distrugge.

  18. Bracco novembre 25, 2005 a 5:04 pm #

    Io di rimpianti ci vivo. Per mia disgrazia. Non di tutto, ma mi piace ripensare ad alcuni avvenimenti, bischerate, che poi momenti belli non erano, però da qui, ora, ti sembrano.Buona merenda.

  19. acidshampoo novembre 25, 2005 a 5:10 pm #

    > Oh..Ancora mica ce l’ho fatta a vedere ‘sta fica morta..Qualcun viene con me?
    Dammi retta. Principi & Principesse (di Michel Ocelot), in videoteca. Un prezzo da fame. Non me lo fare ripetere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: